Natura, Cultura, Attualità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Natura, Cultura, Attualità"

Transcript

1 N. 1 euro 1.00 Natura, Cultura, Attualità Novembre 2009 vuoi Decrescere con me? in questo numero: Massimo Fini: Grillo mi piace, anzi no! OBR: Niente crisi per i banchieri Annamaria Ghidetti: La sparizione fauna locale Luca Caggiano: Canapa, risorsa dimenticata Giulio Mannino: Libertà di scelta terapeutica Grabriella Zevi: Mercurio e i bambini...e molto altro!

2 Indice: pag. 4 Ma quale crisi? - pag. 6 Grillo mi piace, anzi no! pag. 9 La sparizione fauna locale - pag. 14 Cultura Popolare - pag. 16 M.I.Z. pag. 18 Intervita a Paolo Zoffoli - pag. 20 Benessere - pag. 22 Libertà di scelta pag. 26 Canapa risorsa dimenticata - pag. 28 Nostra signora ecologia pag. 29 Astri e fatti, in collaborazione con Harmonie vi invita Mercoledì 25 Novembre, ore 21 al Centro Sociale Dogana Repubblica di San Marino per un incontro con Gabriella Zevi che parlerà del suo libro Alla scoperta di Sé attraverso le 12 età vita manuale di cronoastrologia e risponderà alle domande che verranno poste dal pubblico Gabriella Zevi Ecoromagna, mensile, n 1 Suppl. al numero 4 di L Oasi Naturale Informa aut. Trib. Torino n 5961 del 3/4/06 Dir. Resp. Monica Sparti Stampa: Nuova Tipografia, Forlimpopoli Redazione e Amministrazione: Rivoluzione Naturale, Via Orselli 36/A Forlì Redazione: Luca Caggiano, Giovanni Neri, Fabrizio Zani, Giulio Mannino, Annamaria Ghidetti, Gabriella Zevi, Stefano Ianne. Con la collaborazione di: Movimento Impatto Zero, Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli, Centro di Ecologia Umana Villa Frattina, Assoc. Naturista Ravennate, Osservatorio Bancario Romagnolo. Grafica: Lorenzo Mordenti facebook: Ecoromagna non è stato possibile risalire alla proprietà del copyright di alcune delle immagini (fra cui la foto utilizzata per la copertina); L editore è a disposizione degli eventuali aventi diritto. Editoriale Chi la Dura la Vince In questo numero 1, a detta di chi l ha compilato, c è un overdose di notizie non belle persino quelle brevissima rassegna in breve hanno preso l aggettivo di cattive Compito del vostro modesto cronistacoordinatore diradare preliminarmente un po le nubi che sembrano essersi addensate sulla nostra vita, quantomeno quella sociale. Ebbene, a costo di apparire istituzionale etichetta proprio non bella, ecco che la buona nota di questo mese è proprio il coinvolgimento dei comuni di Cesena e Forlimpopoli e dell Assemblea Regionale Emilia Romagna sul tema decrescita. Il sostegno dato da Cesena e dall Assemblea regionale al Decrescifest (con partecipazione di Maurizio Pallante) e il premio di Casa Artusi niente meno che a Serge Latouche, indicano come quantomeno la pressione dal basso sia molto forte, a dispetto sparizione del partito ambientalista e dell eccezionale spiegamento di forze mediatiche messo in campo agli sviluppisti di ogni razza e colore. Possiamo serenamente dire che alla lunga l evidenza la spunterà sulla rappresentazione virtuale e stereotipata realtà? Forse sì. Possiamo di sicuro dire che se anche le forze dell esercito di occupazione delle Multinazionali Farmaceutiche (con i suoi ufficiali in Parlamento e nei ministeri, e la sua truppa nei giornali e in troppi ospedali e ambulatori) cercano di vaccinare milioni di persone, per la prima volta, sarà una vaccinazione controvoglia, di gente che si presta obtorto collo e per amor di quieto vivere. Insomma, anche un idiota vede che l epidemia si è fermata alla frontiera in attesa che il vaccino fosse pronto!... Vero è che a Forlimpopoli faceva un po effetto ascoltare parole di apprezzamento per Latouche e la decrescita da chi, come l ex sindaco di Cesena Giordano Conti, sarà ricordato esattamente per il contrario: ma le persone cambiano, grazie al cielo, le idee si evolvono, e non ci stupiremmo di trovare, alla lunga, su sponde convintamene ecologiche personaggi a tutt oggi assolutamente improbabili..chi la dura la vince F.Z.

3 a cura dell Osservatorio Bancario Romagnolo Ma quale Crisi? Noi Banchieri non la Sentiamo! Così Giovanni Bazoli e Alessandro Profumo, gli Amministratori Delegati di Intesa San Paolo e Unicredit, i due colossi del sistema bancario italiano, rifiutano l aiuto dello stato (i Tremonti Bond) proposto per sostenere le aziende in difficoltà. Non è successo nulla, non c'è stata nessuna crisi, la finanza non era malata. Le banche fanno il pieno d'utile. I mercati finanziari hanno ripreso lo stesso trend di sempre, certo con l 80% del capitale in meno Per comprendere inanzitutto il senso crisi economica in atto, dobbiamo rivelarne quella che è a nostro avviso la chiave. 1) La produzione di beni si è da tempo distaccata dalle necessità delle persone, e il mondo dell industria ha creato continuamente nuovi bisogni grazie soprattutto alle innovazioni tecnologiche. 2) Per far sì che le persone potessero comprare e soddisfare questi nuovi bisogni indotti anche senza averne i mezzi, è stato permesso loro di indebitarsi con il sistema finanziario, che ha anticipato i pagamenti ai produttori, attraverso l acquisto a rate maggiorate dagli interessi. La crisi è scoppiata quando gli acquirenti non hanno più potuto far fronte al credito ricevuto. Così, nel mondo, molte banche sono fallite, e la fiducia degli investitori finanziari è crollata, fino a distruggere l 80% del capitale virtuale (appunto finanziario) creato dalle borse, attraverso la crescita di valore dei titoli scambiati. La sparizione repentina di questo capitale ha privato il meccanismo del combustibile (il denaro prestato per l acquisto) indispensabile. Questo meccanismo, mentre faceva indebitare gran parte popolazione, e creava realtà produttive dai piedi d argilla, garantiva spettacolari guadagni agli attori e ai suoi registi: f i n a n z i e r i, b a n c h i e r i, m a n a g e r, imprenditori, trasformavano in beni reali i loro conti in banca: gli acquisti di beni immobili delle banche Alessandro Profumo sono cresciuti, guarda caso, in maniera esponenziale nell ultimo decennio. Così oggi abbiamo: un sistema produttivo gravemente indebitato e un mercato clamorosamente ristretto. I media ci raccontano di una crisi in via di superamento, ma l impoverimento generale del sistema non si è ancora mostrato, in realtà, in tutta la sua portata. Questo impoverimento riguarda soprattutto la classe media. I poveri, poveri erano e poveri restano, vagamente garantiti dall assistenza pubblica. I ricchi sono semplicemente ancora più ricchi. Se questa è la premessa, non potrà stupire che i banchieri siano estremamente restii a finanziare la ripresa: difatti, i capitali che oggi dovrebbero prestare alle aziende sono capitali in grande parte veri. Venuto meno il polmone finanziario, la nebulosa banche/società di credito/ borsa deve fare veramente i conti col bilancio, non ha più rendite facili e garantite. I due colossi del sistema bancario italiano, Unicredit e Intesa San Paolo hanno sprezzantemente rifiutato il prestito dello stato (i famosi Tremonti Bond) rivendicando: 1) che il sistema bancario italiano (grazie alla sua estrema provincialità) non ha conosciuto fallimenti né gravi crisi; 2) che quindi può finanziare le aziende autonomamente senza indebitarsi. Le due cose andrebbero benissimo, se non fosse che nella prima metà del 2009 i finanziamenti concessi dalle banche italiane siano stati pari solo al 30% delle richieste avanzate. In compenso, intanto, oltre il 15% delle aziende indebitate ha ricevuto la richiesta di rientro, che com è noto segna sostanzialmente la chiusura. Ossia: noi non abbiamo sofferto crisi, non vogliamo soffrirne; voi, che vi siete indebitati (per produrre ben prima che per consumare) con noi, pagate o fallite: in quest ultimo caso, vendete pure a noi, che siamo abbastanza solidi per comprare. Il bel risultato di tutto questo operare è che la richiesta di finanziamento delle aziende sta spegnendosi. La depressione, prima che economica, è ormai psicologica. Gran parte dei piccoli imprenditori, ma anche delle aziende di medie dimensioni, ha perso la voglia di lottare e la fiducia nel futuro. INTESA SAN PAOLO Utile netto consolidato nel primo semestre 2009: milioni, rispetto ai milioni del primo semestre 2008 (che aveva registrato circa 1,2 miliardi di plusvalenze nette derivanti dalla cessione di sportelli e di partecipazioni) Gli interessi netti ammontano a milioni, in flessione del 4% rispetto ai milioni del primo semestre UNICREDIT Il primo semestre 2009, si è chiuso con un utile netto consolidato di 937 milioni. Gli interessi netti si attestano a milioni, con crescita di oltre il 5% rispetto alo stesso periodo dell anno precedente. Ai lettori il giudizio Giovanni Bazoli 4

4 Grillo mi piace, anzi No Massimo Fini Sono d accordo (con Beppe Grillo) sull equiparazione fra destra e sinstra come responsabili bipartisan situazione attuale. Solo che io la intendo in senso più largo e radicale... Grillo polemizza con questa sinistra ma continua a sperare in una sinistra migliore. Per me destra e sinistra sono due facce stessa medaglia: l industrialismo. Nascono entrambe con la Rivoluzione Industriale, sono illuministe, moderniste, ottimiste, economiciste, hanno entrambe il mito del lavoro (per Marx è l essenza del valore, per i liberali è esattamente quel valore che, combinandosi col capitale, dà il famoso plusvalore) e pensano che industria e tecnologia produrranno una tal cornucopia di beni da rendere felici tutti gli uomini (Marx) o più realisticamente, per i liberal-liberisti, la maggioranza di essi. Questa utopia bifronte è fallita. Liberismo e marxismo, destra e sinistra, nelle loro varie declinazioni, sono categorie vecchie di due secoli, due secoli che hanno corso a ritmi Beppe Grillo vorticosi, e non sono più in grado di comprendere le esigenze più profonde dell uomo contemporaneo, che non sono economiche ma esistenziali. Si credono il top Modernità e in effetti lo sono, solo che nel frattempo la Modernità è molto invecchiata e non è più affatto moderna o, per meglio dire, attuale. D altro canto, nella Modernità sono nate, nella Modernità si sono affermate e non possono metterla in discussione perché reciderebbero le loro radici. Un altra cosa che non mi convince è come Grillo affronta la questione ambientale. Grillo è un tecnologista, come Rifkin (con la differenza che Grillo è in buona fede, Rifkin no) e pensa che il problema dell inquinamento possa essere risolto con nuove tecnologie o con un miglior utilizzo di quelle attuali. Non è così. Poniamo di far funzionare le automobili a idrogeno invece che a benzina. Certamente inquinerebbero di meno. Ma l idrogeno dovrebbe pur essere prodotto e tutto il sistema convertito a questa forma di energia. Risultato: a livello sistemico inquineremmo quattro volte di più. Inoltre, come mi disse una volta Paolo Rossi (non il comico e nemmeno l ex calciatore, ma il grande filosofo scienza): la tecnologia come risolve un problema ne apre dieci altri ancora più complessi. E un moltiplicatore esponenziale di problemi. Insomma Grillo è, come tanti, come quasi tutti, un fautore dello sviluppo sostenibile. Ma lo sviluppo è già oggi insostenibile. Noi non dobbiamo crescere ma decrescere, produrre di meno, consumare di meno, smagrire, diventare più poveri e semmai distribuire meglio e più equamente la ricchezza che rimarrebbe, oltre che aumentare per tutti il bene veramente essenziale: il tempo, il tempo a nostra disposizione per vivere (San Francesco sarebbe oggi molto più rivoluzionario di Marx o di Adam Smith). Perché ciò che è fondamentale non è abitare in un arcadia di prati, aiuole e fiori, ma sfuggire all ossessivo, compulsivo, paranoico modello di sviluppo occidentale, basato, per dirla in estrema sintesi, sul meccanismo produci-consuma-crepa, che provoca anomia, suicidi (declupicati in Europa rispetto al XVII secolo) nevrosi, depressione, stress, alcolismo di massa, droga, che sono tutte malattie Modernità. Questo modello è riuscito nell impresa di far star male anche chi sta bene. Infine, Grillo resta una brava suorina democratica con la sua mitologia di quel pseudonero e pseudodemocratico che è Barak Obama. Nella sinistra europea c è sempre stata la convinzione che i democratici americani siano meno guerrafondai dei repubblicani. E vero il contrario. E stato il democraticissimo Kennedy bello e di gentile aspetto a iniziare la guerra del Vietnam, e il repubblicano Nixon, dal brutto grugno, a chiuderla. E stato il democratico Clinton nel 1999, quando l 11 settembre era di là da venire, ad aggredire, senza alcuna valida ragione, la Serbia, bombardando per 72 giorni una grande capitale europea come Belgrado, con l Italia cogliona di D Alema nella parte poco dignitosa del palo. E lo pseudo Obama non si comporta diversamente: continua a bombardare l Afganistan dove vuole mandare altri 30 mila soldati, negando ad un popolo l elementare diritto di resistere all occupazione dello straniero, comunque motivata, e di filarsi da sé la propria storia, senza pelose supervisioni Democratiche. Per gentile concessione de 6 7

5 a Cesena PiadiRita via Della Valle piadina biologica Naturvita via Savio laboratorio e spaccio erboristico Musical Piano via Cattaneo strumenti musicali Cartoleria Mami via S.Mauro in Valle prodotti ecologici NamasteNatura p.zza Magnani biocosmesi L Isola del Sud via Anita Garibaldi idee per arredare Il Punto Naturale via Strinati alimenti biologici Cattive Notizie in BREVE Le dieci città più idonee ad ospitare le centrali nucleari secondo i piani del governo. - da un documento ufficioso diffuso dal quotidiano Metronews. Nell elenco si trovano tra gli altri i vecchi siti dove già ci sono gli impianti, ormai in disuso. Monfalcone (Gorizia) 2) Scanzano Jonico (Matera) 3) Palma (Agrigento) 4) Oristano 5) Chioggia 6) Caorso 7) Trino Vercellese 8) Montalto di Castro 9) Termini Imerese 10) Termoli Fra questi dovrebbero essere scelti i 4 siti su cui costruire gli impianti sicurissimi perché di terza generazione La Commissione di Sanità Pubblica Camera dei Deputati del Belgio ha approvato martedì 22 settembre, con la sola astensione dei rappresentanti dell estrema destra, un progetto di legge che accorda poteri speciali al governo in caso di epidemia da Influenza suina. Il Consiglio di stato belga ha accolto con grande favore tale progetto, che offre al governo il potere di sospendere i diritti costituzionali. L Agenzia Europea del Farmaco (EMEA) termina la revisione richiesta dalla Commissione Europea sugli effetti del Ritalin, psicofarmaco pediatrico a base di amfetamina: aritmie, possibili arresti cardiaci, ischemie cerebrali, psicosi e forme maniacali, alterazioni del pensiero e paranoie, tossicità per la crescita. l EMEA conclude che comunque va mantenuto in commercio. L Agenzia del Farmaco non dipende dalla Direzione Sanità dell U.E., ma dalla Direzione Industria. La sparizione fauna locale: non solo un problema di caccia! Annamaria Ghidetti Un po per curiosità e un po per lavoro, da circa 2 anni, mi sono addentrata nel mondo caccia e, con la conoscenza diretta di un ambiente che ho scoperto aver erroneamente disprezzato solo per ignoranza, ho rivoluzionato il mio modo di vedere coloro che etichettavo nemici natura. Ogni anno, con l apertura stagione caccia sorgono polemiche e controversie: ecologisti e agricoltori si scagliano contro i cacciatori che, divisi in più fazioni, litigano tra loro, infierendo l un l altro sulle reciproche imprudenze. Non è segreto che, ormai da anni, la fauna selvaggia romagnola sia decimata se non addirittura, in certi casi, scomparsa. Molti ecologisti affermano che la colpa sia essenzialmente dei cacciatori e del loro incontrollato e irrazionale sterminio. Gli agricoltori, dal canto loro, si lamentano perché, a causa caccia, gli animali si spingono nei loro territori danneggiando piante e raccolti, ma allo stesso tempo chiedono che i cacciatori li liberino da questi devastatori. Dove sta la verità? Perché fagiano, starna, passero, tordo, merlo sono ormai quasi impossibili da vedersi allo stato brado? Innanzi tutto uno dei maggiori problemi è dato dai cambi climatici: un tempo le migrazioni e le morie invernali mantenevano gli equilibri fra le specie, mentre ora molti animali non soffrono più il nostro freddo. Significativo il caso gazza che, non avendo neppure nemici naturali, si riproduce a dismisura e sta provocando la scomparsa dei falchi attaccandoli e allontanandoli. Ci sono poi i veleni usati dagli agricoltori per le loro piante: essi impediscono la calcificazione delle uova a Cesena Ristorante Bankoc viale Bovio cucina tailandese alla piastra Acquolina viale Cattaneo gastronomia di qualità La Mandragola via Mura Porta Fiume erboristeria Sole Luna viale Matteotti erboristeria Marco e Mara via IX Febbraio studio tricologico prodotti naturali Videolife subb. Comandini videogiochi e dvd Associazione un Soffio di Vita Vuoi Smettere di Fumare? AST ITALIA S.r.l. cell

6 a Cesena BabyLion via Arenzano mercatino dell usato per bambini 0-10 a San Carlo Marina Piadina d Oro via Castiglione Cartolibreria Coccinella via S. Carlo Circolo La Vecchia Scuola via Castiglione a San Vittore Ambulatorio Veterinario Rigacci Roberto via Perugia a Forlì Villa Salta via Albicini Erboristeria Ki-Art via Ribolle abitare sano degli uccelli che li assumono mentre si nutrono di fiori e frutti. Le uova sono attaccate anche dai predatori naturali, volpi, poiane, taccole, ecc. che sono tutte specie protette e non hanno nemici naturali che ne limitino la proliferazione incontrollata. Per questi predatori il compito è stato facilitato anche dall abbattimento delle siepi che separavano i terreni l uno dall altro (tuttora in uso invece in Toscana) per ottenere più spazio coltivabile. Queste, costituite da specie ad arbusto basso e con le spine, per le loro caratteristiche e dimensioni (fino a 2 metri di lunghezza e altezza), offrivano riparo alla selvaggina locale che ora è invece costretta a rifugiarsi allo scoperto sugli alberi. Altra loro funzione era quella di riparare i campi dal vento, prevenendone l inaridimento; c è ora quindi anche un maggior consumo d acqua per l irrigazione che richiama maggiormente gli animali, molti dei quali provocano grossi danni all agricoltura. E il caso del cinghiale che, per cercare l acqua percorre ampi spazi (fino a un raggio di 20 km) e, essendo ghiotto di patate (ma anche carnivoro), spesso, mentre si disseta, si sfama. Alla base di molti di questi problemi c è però una politica sbagliata e un economia instabile: un tempo, dalla comunità, veniva dato un contributo per diversificare le culture così da incrementare la coltivazione degli alberi da legno (ciliegio, faggio, ecc..) e aumentare le aree verdi con maggior controllo sulla vegetazione selvaggia e quindi sulla fauna. Ora invece, mancando questo guadagno, i campi vengono abbandonati lasciando libera espansione ai boschi o a coltivazioni più soggette agli attacchi degli animali nocivi. La carenza di selvaggina locale ha inoltre portato a un ripopolamento forzato, sia per la caccia che per evitare l estinzione, di animali importati da altri paesi (soprattutto dell est), da cui nascono incroci con caratteristiche di aggressività, resistenza al freddo, riproduzione e dimensioni (e quindi consumo di cibo) molto superiori a quelle preesistenti. I danni procurati dagli animali cacciabili vengono tuttavia risarciti dagli stessi cacciatori, mentre per le specie protette non c è tutela. La Regione Emilia Romagna utilizza un terzo degli incassi ricavati dell attività venatoria (circa sui incassati) per questo scopo. La decisone di un risarcimento solo parziale è stata presa perché, in passato, spesso, i coltivatori hanno approfittato di questo beneficio chiedendo più volte un rimborso per lo stesso danno. I problemi maggiori sono creati dalle specie protette: ad esempio gli storni, che erano quasi scomparsi e ora sono a migliaia, ripuliscono completamente i ciliegi. Questo è uno dei motivi per il quale un contadino che si trova di fronte un lupo che sa che gli mangerà pecore o capre, o a un qualsiasi predatore che gli distruggerà i raccolti, tenterà di farsi giustizia da sé, indiscriminatamente e in silenzio, senza aspettare aiuti esterni o rimborsi che potrebbero non arrivare mai. In questi anni ho imparato che, nel mondo caccia e dell agricoltura, non sempre ciò che appare o viene urlato in protesta rispecchia la realtà: un vero cacciatore è amante natura, sa riconoscere gli esemplari giovani dai vecchi e discriminerà sempre scegliendo il rispetto per la vita e godendosi la pace che solo il verde sa offrirgli. Addossare le colpe su chi è più in vista, senza scendere in profondità, continuerà solo a reiterare queste problematiche in un circolo vizioso che porterà a sempre più problemi e sempre più difficili soluzioni. a Forlì Panificio Casamenti via C. Sforza pane con farine biologiche Ottica Vasumi corso A. Diaz Erboristeria Forlivese via O. Regnoli Agriturismo Siba via Del Partigiano ristorante-emporio Olos Vita c.so Repubblica erboristeria Natura Infinita via D. Raggi erboristeria Ambulatorio Medico viale Bolognesi Il Falco d Oro via D. Bolognesi Erboristeria 10 11

7 a Viserba L Alchimista via Dati 4/C erboristeria a Forlì Parafarmacia viale Roma a Forlimpopoli Erboristeria La Mandragola p.zza Garibaldi Ottica Monti p.zza Trieste a Ranchio Rio Cella via Vallicella Agriturismo a Lugo Bottega Natura vicolo Del Teatro alimenti biologici Habitat largo Repubblica agenzia immobiliare Percorsi oltre la conoscenza Luca Caggiano Le associazioni culturali e di promozione sociale Le Porte del Cosmo e Laboratorio di Ricerca e Conoscenza (La.Ri.Co.) presentano il programma di conferenze e convegni per la stagione Il sodalizio tra queste due realtà nasce da un incontro etico e ideologico teso alla collaborazione attiva sul territorio cesenate per la promozione di eventi ed incontri mirati alla sensibilizzazione del pubblico partecipante verso tematiche inerenti le Scienze di Frontiera e per ampliare le conoscenze individuali al di là delle quotidiane informazioni fornite dai tradizionali canali mediatici. Saranno svolte 31 conferenze monotematiche, nonché 5 convegni con relatori di esperienza e fama internazionale provenienti dalle migliori università italiane e da istituti di ricerca nazionali ed internazionali. Le conferenze si svolgono ogni giovedì sera (ore 21.00) a partire dal 24 settembre 2009 presso il circolo culturale Officina 49 di Cesena. Il progetto ha già due anni di pregressa attività, ed ha visto nelle precedenti edizioni un pubblico medio di 100 persone a serata, coinvolgendo oltre 4000 partecipanti provenienti da tutta Italia. E' inoltre in via di realizzazione una Web-TV gratuita, che conterrà le registrazioni video di tutte le conferenze e i convegni anche degli anni precedenti. L'obiettivo finale è offrire un percorso di conoscenza e consapevolezza che spazi tra i diversi campi dell'informazione, con relatori che operino fuori dagli schemi tradizionali. Le nostre associazioni sono apartitiche, non confessionali, senza scopo di lucro e hanno come unici obiettivi l'informazione e la diffusione conoscenza. Programmazione conferenze dei mesi di novembre e dicembre 2009: - 5 Novembre: Paolo Barnard presenta Sistema e anti-sistema: medesima omologazione - 12 Novembre: Carlo Dorofatti Dalla fisica esoterica alla fisica endoterica: la Via interiore alle dimensioni Cosmiche - 19 Novembre: Paul Kircher e Eleonora Brugger L'importanza forza creatrice coscienza per essere liberi di pensare, di sentire, di essere - 26 Novembre: Roberto Tresoldi Un approccio scientifico alla Radiestesia e alla Rabdomanzia - 3 Dicembre: Mauro Biglino Chiesa Cattolica e Massoneria - 10 Dicembre: Alessio Di Benedetto Dall' Harmonia del Cosmo al Canto Terra - 17 Dicembre: Salvatore Leone Rieducazione funzionale bioenergetica Convegni a partire dal 2010 che si terranno presso l'aula Magna dell'università di Psicologia ( piano terra) Piazza Aldo Moro, 90 Cesena (FC): - 20 Gennaio: seminario economico Funny Money con Eugenio Benetazzo - 21 Febbraio: Dal Signoraggio Bancario alla Democrazia Diretta, proposta per una metamorfosi sociale Marzo: Nuove Scienze, Coscienza e il Salto Quantico - 18 Aprile: Le Nuove Frontiere Medicina Naturale e Scienza dell'alimentazione - 16 Maggio: L'Uomo Nuovo e il suo rapporto con l'infinito. Per il programma completo degli eventi, una descrizione sui temi trattati, le informazioni dei relatori ed eventuali contatti: a Ravenna Capelli e... via Montanari parrucchieri prodotti naturali Erboristeria lo Zenzero via Castel S.Pietro Gap Service via Ricci agenzia viaggi Erboristeria il Biancospino via Maggiore Erboristeria Centro Macrobiotico via Guaccimanni La Piramide via Montanari pietre, libri, oggetti EnelSì via R. Murri fronte cinema City Il Chicco di Grano via Vallona 36/A alimenti biologici 12 13

8 Cultura Popolare Marco Bartolini ad Alfonsine I Cugini Toccasana via Reale 245/E bioedilizia arredamento ecologico a Bagnacavallo Habitat via Mazzini agenzia immobiliare a Faenza Madre Terra via Serevoli 31/F artigianato tipico Il Salto v.le Risorgimento alimenti biologici Erborista Elisir via Cavour 2/C Erboristeria 2000 p.zza Libertà 16/A In Europa a passo di CADENCE Durante il medioevo gli unici viaggiatori d'europa, i soli che, durante la vita, avevano occasione di vedere e conoscere terre diverse da quelle natie erano i soldati, i pellegrini, i mercanti, gli studenti ed i musicisti. Sembran tanti ma, in realtà, si parla di piccoli numeri, per allora, infinitesimali, per l'oggi. Questa storia comincia nel XIV secolo, in realtà prima, ma come i bravi storici, dobbiamo far riferimento a date certe e, le date certe sono quelle di tre opere che, il tre punti lontanissimi fra loro: Italia, Germania e Svezia, riproducono uno strumento musicale: La nyckelharpa. Questo strumento ha attraversato dunque l'europa in spalla ai suoi proprietari per poi sparire, praticamente ovunque, tranne che in una piccola regione Svezia: le Upplands, dove è stato conservato, salvato dall'estinzione, suonato e costruito fino ad oggi. Questa storia è la storia di tanti strumenti musica popolare e questa storia è stata lo spunto iniziale per realizzare il progetto CADENCE - Cultural ADult Education and Nyckelharpa Cooperation in Europe, approvato e finanziato dal programma europeo GRUNDTVIG che unisce proprio Italia, Germania e Svezia nello studio di questo antico strumento. Forlimpopoli, Burg Fuersteneck e Tobo, tre piccoli paesi che ospitano importanti scuole dedicate alla musica popolare, veicoleranno le proprie diverse esperienze musicali e didattiche, attraverso l'europa in un lavoro lungo due anni alla ricerca delle differenze ma, soprattutto, dei punti di contatto per apprendere, insegnare, suonare, raccogliere e lasciare, proprio come i musici che, nel medioevo, giravano l'europa con i loro strumenti, la loro musica e le loro storie. Link utili: Per Enrico (che ha fatto la fatica di leggermi nel numero scorso e anche di scrivermi). Dispiace che la mia allusione a festival politicizzati ti abbia offeso ma la mia ventennale esperienza di concerti mi parla di svariate occasioni (non tutte, certo) in cui ho avuto modo di apprezzare, fra il pubblico camice nere, camice verdi, telecamere di telepadania ed un fiorire di soli e croci celtiche, alla ricerca di una presunta identita. Non abbastanza da far di tutta l'erba un fascio ma sufficienti per far riflettere, quello si. Marco Fabrizio Zani L Azzardo del Premio Artusi Come ogni anno, durante la festa artusiana, le istituzioni culturali e politiche di Forlimpopoli, questa per molti versi eccezionale cittadina romagnola hanno conferito nel mese di ottobre il Premio Artusi ad una personalità distintasi nel campo delle realizzazioni e dell insegnamento sociale e politico. La scelta è caduta su un professore emerito Sorbona: Serge Latouche. Ora, Serge Latouche è il massimo teorico europeo del movimento informale Decrescita. La decrescita è una critica senza appello all attuale modello economico, sociale e politico. Latouche non ne fa una questione di welfare, di difesa dell ambiente, di riciclo...certo queste cose sono utili e hanno una loro importanza per chi voglia limitare i danni. Latouche dice che se non cominciamo subito a decrescere, nel volgere di pochi anni tutto andrà a scatafascio, e comunque la società tutta è già andata a scatafascio. Perché l economia ha delle ragioni sue che sono in conflitto con la natura e con l essere umano. In questo senso ci sembra di poter dire che premiarlo è un azzardo: a dar seguito a questa scelta se ne dovranno vedere davvero delle belle! F. Z. a Cesenatico Kate King viale L. da Vinci libreria Crazy Book via A.Garibaldi libreria- Compravendita Erborista Gemme Piazza Comandini 11/ Erboristeria Il Germoglio via A. Saffi 11/ incontro con il naturale Sandro Monaro via Marco Biagi 13/c località Bagnarola Pranoterapeuta BioNaturopata a San Marino India Word via 5 Febbraio Arredamento etnico Harmoniae Cristalli - Essenze via 5 Febbraio

9 M.I.Z. a Rimini Terra e Sole via Bramante il mondo biologico Il Giardino del Re viale Oliveti 80/A erboristeria Manager Zen via S. Giovenale trasforma il tuo corpo Enersport p.zza Maltesta erbe e integratori Angolo Baby via Euterpe 3/C abbigliamento e accessori a Bellaria Club Lilà via Cune 8/A cell ayurveda, benessere Decrescere! per superare la recessione e la crisi ambientale E il messaggio conclusivo del Decrescifest, la festa decrescita: il primo ecohappening tenutosi in settembre a Cesena. a Villa Silvia e che ha promosso e mostrato in pratica alcuni stili di vita ecologici. L evento è stato organizzato dal Miz (Movimento Impatto Zero) in collaborazione con l associazione Viaterrea.Ospite di chiusura rassegna è stato Maurizio Pallante, il fondatore del movimento informale decrescita felice, che ha presentato per la prima volta in Romagna - il suo ultimo volume La felicità sostenibile. «La decrescita è l unico modo di uscire dalla crisi ha detto Pallante. La recessione ha infatti una causa strutturale economica, aggravata da problemi finanziari: già da tempo stiamo producendo più del necessario. Si tratta di una concezione del mondo che ha a che fare con l uso più intelligente e razionale delle risorse. Una consapevolezza che si sta facendo strada: il 53 per cento delle persone, infatti, non rifiuta più a priori il termine decrescita, parola tabù fino a poco tempo fa ed esorcizzata dalle forze politiche e industriali del Paese».d Durante la Decrescifest è stata presentata, nell incontro con lo scrittore Michele Dotti, l iniziativa dei Comuni Virtuosi (27 in Italia: l unico in Romagna è quello di Portico) che ha invitato tutti gli In questi giorni è in fase di spedizione ai sindaci di ogni comune italiano un DVD contenente tante utili informazioni sulle buone pratiche dei Comuni Virtuosi. La duegiorni ha richiamato in totale oltre un migliaio di persone (tante anche le presenze da fuori città) che hanno voluto provare toccare con mano la possibilità di tanti piccole secelte e pratiche ecologiche e di, in modo da ridurre la propria impronta ambientale. Numerosa l affluenza anche nella giornata di Domenica, nonostante un acquazzone improvviso che si è abbattuto all apertura manifestazione e che non ha fortunatamente demoralizzato i visitatori dal prendere d assalto il parco di Villa Silvia. All evento ha dedicato un servizio anche il Tg3 regionale Rai a riprova del fatto che gli argomenti all ordine del giorno dell agenda ecologista stanno ormai diventando, sia pure con ritardi culturali e informativi molto preoccupanti, patrimonio comune. «Le persone hanno reagito positivamente, oltre le nostre più rosee aspettative commenta Barbara Martini, presidente del Miz e coordinatrice dell evento Intendiamo ripetere l appuntamento anche nei prossimi anni. Gli obiettivi che ci eravamo prefissati, l attenzione al cibo, all acqua, all aria che respiriamo e al riciclo e riuso sono stati raggiunti In molti infatti hanno aderito al Gruppo di Acquisto Solidale, hanno potuto imparare buone pratiche sostenibili e hanno avuto la sporta in cotone dell iniziativa "PORTA LA SPORTA" per l abolizione dei sacchetti di plastica. Ci riteniamo estremamente soddisfatti». L iniziativa ha voluto promuovere il coinvolgimento diretto dei cittadini nei circoli territoriali Decrescita Felice presenti a Cesena e Forlì per un decrescifest quotidiano e non solo periodico. I 30 stand: il bio farmer market ha esaurito i prodotti, il distributore automatico di latte ha distribuito oltre 300 litri di latte crudo in bottiglie di vetro riusabili, numerose le famiglie che hanno preso contatto con i Gas- Gruppo di acquisti solidali, che seguono la filosofia dell acquisto etico e tanti i baratti allo spazio Rivestiti e riarredati, che offriva la possibilità di scambiare un abito o un oggetto usato. Molto seguite e apprezzate anche le visite guidate alla dimora storica e al parco di Villa Silvia (a cura dell associazione AMMI e Viaterrea) e l osservazione astronomica volta stellata a cura del Gruppo Astrofili di Cesena. Da segnalare anche la cicloofficina, i cui ragazzi hanno creato quasi dal nulla, con qualche pezzo di recupero saldato assieme, alcune biciclette perfettamente funzionanti collaudate dai tanti ragazzini che ne hanno ammirato la realizzazione dal vivo. Dalla Realizzazione in casa dei saponi, alle essenze naturali autoprodotte, alla costruzione di borse utilizzando parti riciclate di teli da camion e copertoni di bicicletta, ammiratissime dal pubblico. Infine la bio-cena, sicuramente sottodimensionata rispetto ai visitatori presenti, servita interamente con prodotti compostabili in materbi offerti da EcoZema, in accompagnamento ad acqua alla spina in taniche con rubinetti. Tante piccole cose, nella direzione di chi crede rhe anche con poche risorse si possa fare tanto, e soprattutto si può essere più felici, pur riducendo il PIL. Appuntamento al 2010! 16

10 Forlimpopoli, luci e ombre Intervista al primo Cittadino di Frampula Fabrizio Zani (con la collaborazione di Marco Bartolini) Paolo Zoffoli, sindaco di Forlimpopoli al secondo mandato, guida una giunta di sinistra. Lo incontriamo a margine del premio attribuito Serge Latouche da Casa Artusi, l istituzione culturalegastronomica Forlimpopolese. Zoffoli (che proviene dal mondo del volontariato, poi per 8 anni assessore all ambiente) nel suo breve discorso di premiazione, si è dichiarato sostenitore di una visione sostenibile dello sviluppo, scusandosi di questo con Latouche che come molti dei nostri lettori sapranno, è invece sostenitore decrescita e considera qualunque idea di sviluppo assolutamente insostenibile. Che senso ha il premio dato a Latouche? Ha essenzialmente il senso di una direzione di marcia. Un amministratore deve agire con il consenso degli amministrati, e l azione culturale, educativa, è fondamentale per avere questo consenso quando si prendono decisioni relative alla tutela ambientale. Quali sono le azioni ambientalmente qualificanti sua amministrazione? La raccolta dei rifiuti porta a porta, realizzata in breve nello scetticismo generale una conquista da consolidare a fronte di molti interessi contrari. La battaglia portata avanti, a livello regionale e nazionale per evitare che la riconversione SFIR (il vecchio zuccherificio di Forlimpopoli, n.d.r.) portasse alla prospettata centrale a biomasse, col carico ambientale che avrebbe comportato E qual è stato il risultato battaglia? Avevamo contro il Ministero, il mio partito a livello regionale e nazionale e i sindacati.. che avevano simpaticamente promesso di portare gli operai disoccupati a mangiare a casa mia ma oggi la Butos Ho.re.ca. (la ex SFIR di Forlimpopoli, n.d.r) produce alimenti per il catering, packaging ecologico biodegradabile, fa ricerca e sviluppo nel campo degli alimenti salutistici,. La riconversione è già un pezzo avanti, mentre i progetti di centrale a biomasse per gli altri zuccherifici, in Italia, sono ancora al palo e la forza lavoro è stata salvata. Chi ha avuto a fianco? Il mio partito a livello locale, tutta la giunta e soprattutto i cittadini. Quanta libertà di manovra ha un sindaco? Il potere, in una piccola città come la nostra, è grosso modo ripartito 33/33/33 per un terzo, la normativa nazionale è vincolante un terzo delle decisioni è determinato dai vincoli di bilancio. Per un terzo, un buon sindaco riesce a dare il proprio indirizzo, anche di più, forse dipende dalle materie di cui si tratta. Tra l altro c è il problema dei diritti acquisiti: se l amministrazione precedente ha firmato dei contratti o altri atti, il sindaco è obbligato a dargli seguito, anche se per caso non fosse d accordo. Un sindaco potrebbe usare in maniera maliziosa il proprio potere ad esempio i vigili sono una bella arma impropria se si decide di fare la guerra a qualcuno E vero, ma è contrario alla mia etica. Preferisco fare battaglie a viso aperto e nel rispetto delle leggi. Spesso le leggi sono fatte a uso e consumo dei cosiddetti poteri forti Se sono convinto di una scelta mi scontro senza esitare con chiunque, come è stato per la SFIR. Ma i problemi di bilancio sono altrettanto forti, perché al di là delle parole è molto più ciò che lo stato trattiene di quanto restituisca. Comunque, dato che l argomento vi sta a cuore il problema dei poteri forti è legato alla mancanza di forza dei partiti, quindi di una struttura più organica e organizzata legata a progettualità e a idealità. Oggi il sindaco è molto solo, e il potere di condizionamento, anche di comitati di cittadini, o di produttori, o di commercianti è più forte di un tempo. Cambiamo argomento. Il mercatino del biologico del giovedì mattina è un ottima iniziativa. Ma lo spazio concesso è davvero minuscolo (una decina di banchi, ndr) E vero, ma siamo appena oltre la fase sperimentale. Il mio impegno è quello di potenziarlo il km. zero ed il biologico sono elementi fondamentali per il nostro futuro. Non crede che l ipermercato, sia una concorrenza sproporzionata?... se ben ricordiamo, lei è stato centrale nella scelta di realizzarlo... Era quello che i cittadini desideravano il centro commerciale ha fatto sì che tutti i supermercati città abbiano dovuto abbassare i prezzi, e comunque Bennet ha dovuto prendere molti impegni verso la comunità per avere la concessione l avrebbero fatto al Ronco (appena fuori Forlimpopoli, periferia di Forlì, n.d.r.) e ne avremmo avuto solo i contraccolpi negativi diciamo che si tratta di una decisione di compromesso, inevitabile vista la situazione economica e sociale in cui muoviamo. Molte cose sono da cambiare, ma credo ai piccoli passi, alla funzione educativa politica, alle decisioni condivise. Paolo Zoffoli 18 19

11 Benessere Annamaria Ghidetti Mangiare con Amore, come detto il mese scorso, oltre che piacevole è anche importante per organismo e psiche. Ingerire cibo in modo consapevole, senza venire distratti dalla fretta delle scadenze, dagli orari e dagli obblighi, aiuta l introspezione, favorisce la salute e porta serenità. Prestando attenzione alle azioni possiamo ascoltare le risposte del nostro corpo, esattamente come quando udiamo un oratore. Ciò che mi chiedo è: quanti di noi ascoltano davvero chi parla e quanti sentono solo parole? Farlo, anche solo per sapere se il discorso è interessante o meno, è già arduo senza che la mente cominci a vagare su problemi del quotidiano, spese da pagare o impegni da rispettare, ma ascoltare se stessi, oltre che difficile, può risultare anche scomodo: a volte il corpo ci chiede CAMBIAMENTO. Vivendo a stretto contatto con le persone mi rendo conto, ogni giorno di più, di quanto stia dilagando il mal di vivere e di quanto si tenti sempre di più di negarlo, nascondendosi dietro stereotipi inventati nei secoli quali la fretta, lo stress e gli obblighi inderogabili. Tempo fa ho conosciuto uno chef creativo, appassionato e innovativo; mangiare una sua creazione vuol dire Cucinare e Vivere con Amore entrare in un mondo che miscela sapori e colori, fondendo la tradizione con l avanguardia, mentre guarnisce un romagnolissimo cappelletto al ragù con una futuristica spuma di parmigiano o un gustosissimo risotto con cipolla di Tropea con una delicatissima e sfiziosissima gelatina di moscato. Da tempo seguo il suo operato e mi interesso alle sue trasformazioni e, nei mesi, ho potuto constatare quanto le nostre emozioni si riflettano in ciò che facciamo e come la natura umana rischi di entrare in circoli viziosi che la portano all involuzione del piacere. L anno scorso, quando gli hanno chiesto di aprire un ristorante, ha studiato arredamenti, menù, piatti e bevande che spaziassero tra la tradizione e il futuristico; ha preparato il suo nuovo team a questa diversa prospettiva culinaria e ha dato il via a questa avventura che ha strabiliato, affascinato e appagato ogni cliente. La notizia si è sparsa e, con il susseguirsi delle stagioni, sono arrivati più clienti, la crescita fama e il calo psicologico. Ora lo chef che si prendeva cura di ogni piatto con Amore e Passione si è ridotto a una macchina da guerra che sfama 200 persone al giorno e che ha perso il gusto nel creare e nel sorridere lavorando. Per quanto il sapore sia uguale, qualcosa è cambiato e un corpo attento riesce sempre ad accorgersi dei cali di energia: ogni piatto è carico di fretta, di schemi, di rabbia e di insoddisfazione per il DOVER abbandonare l attenzione e la creatività, pur di soddisfare le aspettative di persone che vivono la vita di corsa e che vogliono che tutto segua regole e ritmi ferrei e marcati. Quante volte ci siamo lamentati perché abbiamo fretta mentre ci fanno aspettare o perché non tutto è scandito dai battiti dell orologio che segna i nostri incessanti e infiniti DOVERI? Per strada, al lavoro, al supermercato e in vacanza, tutto è programmato al millesimo, non c è più GUSTO nel fare le cose perché non c è tempo : bisogna correre, la vita non ammette ritardi!!! Ma è davvero la vita a imporci questo? Così facendo non si vive, la vita ci passa nascosta tra le lancette di un orologio e non si riesce più a dedicare Amore e attenzione a nulla, e la nostra esistenza scorre senza che ci permettiamo di goderne. Tutto parte dalla pancia, qui nasce ogni emozione, vi elaboriamo cibo e sentimenti e da qui si sprigiona la passione, non trascuratela. Chi non ha mai sentito le viscere in subbuglio guardando la persona amata? Quante volte non abbiamo avuto fame mentre eravamo impegnati in qualcosa che ci appassionava? Quanto spesso non digeriamo qualcuno o qualcosa? Da oggi, quando andiamo al ristorante, lasciamo che i cuochi impieghino il tempo necessario per coccolare il piatto che ci nutrirà d Amore; iniziamo a vivere seguendo il ritmo del nostro ventre, delle nostre passioni e non ciò che ci viene imposto da una società che ci classifica solo per quanto in fretta guadagniamo. Amiamo di più le nostre azioni, nel lavoro così come nella vita e nel relax; quando mangiamo viviamo il nostro cibo e mentre lo prepariamo, da quando pensiamo a quando agiamo, Amiamo il nostro tempo. Abbiamo un solo dovere ed è verso noi stessi: vivere e la sola scadenza che dovrebbe interessarci è quella che fermerà la nostra avventura

12 Il FATTO Giulio Mannino Muore di fibrosi cistica a 6 anni. Nelle ultime fasi di questa gravissima malattia, i genitori si erano rivolti a un medico che pratica, a fianco alla medicina occidentale, quella ayurvedica. Questa però non è la notizia: il 50% dei pazienti affetti da fibrosi cistica muore prima dei 35 anni, in qualunque maniera venga curata. La vera notizia è che il PM di Bologna, Valter Giovannini, ha chiesto che il medico venga processato per omicidio volontario, in quanto, sospendendo le cure consuete e ricorrendo a quelle ayurvediche, avrebbe accettato consapevolmente un rischio di morte per il bambino. Il dottor Valter Giovannini è lo stesso PM che in altro procedimento ha chiesto il processo per omicidio volontario per dolo eventuale per un automobilista che, ubriaco e drogato, nel marzo scorso, uccise un uomo di 70 anni in un incidente stradale. Alcune considerazioni Il professionista in questione è un medico, con tanto di laurea, iscrizione all albo, decenni di esperienza alle spalle (non un guaritore improvvisato). L ayurveda è un arte medica con una La libertà di scelta terapeutica è un valore assoluto tradizione millenaria alle spalle, utilizzata in maniera massiccia e preponderante in India, Nepal e Tibet e diffusa da sempre in tutto il mondo; utilizza erbe medicinali, polveri minerali, diete alimentari ed una visione malattia e salute approfondita e raffinata. Soprattutto, l ayurveda è riconosciuta come forma di medicina ufficiale dall Organizzazione Mondiale Sanità. La fibrosi cistica E una gravissima malattia genetica sistemica che interessa molti organi ed apparati (vedi riquadro) e rende terribile la vita di chi ne è colpito. E' una malattia cronica e degenrativa non guaribile che tende sempre a peggiorare e che abbrevia fortemente la vita. Pur essendo una di lunga durata, talvolta comporta una morte precoce. Nonostante la sopravvivenza negli ultimi anni sia molto migliorata e la gran parte dei pazienti raggiunga l'età adulta, il suo decorso è estremamente imprevedibile e talora improvviso. Le cure sono complesse, richiedono un elevatissimo carico assistenziale, continui esami di laboratorio e sono fortemente debilitanti (fisioterapia respiratoria più volte al giorno, antibiotici e cortisonici in dosi massicce). Tutti questi dato sono ufficiali ed in alcun modo contestabili. Chiedere che venga messo sotto processo per omicidio volontario un medico che accoglie in cura un bambino e, in assoluto accordo con i genitori, cerca di offrirgli cure dal valore riconosciuto, sia pure non in ambito accademico italiano, è una manifestazione di forte mancanza di cultura e di forte sudditanza psicologica rispetto ad un ars medica occidentale che, nonostante la sua pretesa scientificità mostra molti limiti e che ha più che mai bisogno di essere supportata dalle altre medicine conosciute nel mondo. La libertà di scelta terapeutica è a nostro avviso un valore assoluto Porre sullo stesso piano un ubriaco al volante ed un medico che in coscienza cura un paziente con quelle che ritiene essere le cure più appropriate non ha, a nostro avviso, alcun senso, né giuridico, né logico. Scheda: I sintomi Fibrosi Cistica a cura del Dottor Gabriele Muratori Dal punto di vista sintomatico l alterazione più grave si manifesta nei polmoni dove si ha una sovrapproduzione di muco denso e altamente infettabile da colonie di batteri che causa infezioni croniche, polmoniti e bronchiti ricorrenti e nel lungo periodo compromette la funzionalità respiratoria sino a rendere necessari l ossigenoterapia e il trapianto di polmone. Il pancreas difetta di produzione di enzimi pancreatici e quindi risulta alterato l assorbimento dei lipidi; per ovviare a questo la dieta deve essere integrata con enzimi pancreatici. A carico del fegato c è una produzione di bile densa che può portare ad epatopatia. La disfunzione delle ghiandole sudoripare, soprattutto nei periodi estivi, espone al rischio di disidratazione. Circa il 98% dei maschi e il 20% delle femmine presentano sterilità. Le persone con fibrosi cistica hanno tendenza a sviluppare con il passare del tempo disturbi alle ossa, che hanno una impalcatura debole e sono povere di calcio (osteporosi): possono esserne causa i problemi di assorbimento nutrizionale o frequenti cicli di terapia cortisonica per il controllo dei sintomi polmonari. La fibrosi cistica classica è quella che associa sintomi respiratori e intestinali. Questi sintomi compaiono in genere nei primi mesi o primi anni di vita. Nella maggior parte delle persone con fibrosi cistica la durata vita dipende dall evoluzione malattia polmonare. Questa evoluzione dipende da un insieme di fattori, che sono solo in parte genetici, dato che risultano assumere sempre maggiore importanza i fattori non genetici. Fattori non genetici sono le cure e i numerosi effetti collaterali dei farmaci necessari a tenere la malattia sotto controllo e lo stile di vita persona affetta dalla malattia

13 Cosa Ascoltare Stefano Ianne Perchè tutti ricordano Mozart e perchè nessuno si ricorda di John Cage? Perchè tutti sanno come fa la quinta sinfonia di Beethoven mentre nessuno si ricorda come fanno le Asteroids di Frank Zappa? Ma soprattutto perchè se ascolti la sigla di Superquark esclami subito Bach ma se ascolti la sigla di TG2 Dossier nessuno esclama Battiato? (cito il Battiato prima fase, quella sperimentazione). Eppure la critica colloca tutti gli artisti menzionati a livelli altissimi. La risposta è che per essere considerato un grande compositore e rimanere nella storia musica anche dopo cento anni devi parlare alla gente (tutta la gente) con un linguaggio universale, qualcosa che vada bene per i bambini di tre anni ma anche per coloro che hanno una fruibilità e un esperienza diverse. Potete voi stessi fare una prova: prendete uno stereo con una buona resa. Mettete un cd di Luigi Nono oppure di Luciano Berio (per fare due nomi di grandissimi artisti legati al movimento musica dodecafonica) e provate a sedervi sul vostro divano con accanto il vostro amato gatto. Il primo minuto e forse anche il secondo forse lo passerete indenni ma al terzo minuto...click! scatterà nel vostro gatto una lucida follia suicida e tenterà di strozzarsi con i croccantini che voi amorevolmente gli date quotidianamente. Arriverete Il Linguaggio Universale persino a sentire la sua voce miagolante che vi dice: che palle. Spegnete immediatamente lo stereo e provate invece a inserirci dentro, per esempio, un aria di Ennio Morricone. Visto come cambia? E tutto un altro mondo. Il vostro gatto vi farà financo le fusa. Ma cos è che lo ha colpito? Il fatto che indiscutibilmente ci sono corde dell animo che sono universali, ancestrali, quasi obbligate e che è la stessa natura, con la sua osservazione, a fornirci le chiavi armoniche risolutive. Ed è uno dei pochi casi in cui la massa detiene la ragione assoluta. - Centro di Ecologia Umana Villa Frattina Scuola di Alimentazione e Cucina Y con il patrocinio dell Istituto di Medicina Naturale, Urbino Anno didattico 2010 Dieta Y L alimentazione e la cucina nel loro rapporto Con lo spirito, le emozioni ed il corpo Percorso formativo L attività scuola si svolge a partire dal mese di ottobre e termina nel mese di giugno. E articolata in week-end e serate. E strutturata su tre livelli, ognuno dei quali basato su un percorso adatto a esigenze diverse: La durata dei corsi varia a seconda del percorso scelto. Ogni incontro è suddiviso in una parte teorica e una parte pratica, con degustazione A ogni incontro può partecipare un massimo di 12 allievi. I) Corso di primo livello Cucina Veloce e Quotidiana (per single e famiglie) Gennaio Maggio Durata 5 week-end Ogni week-end lezione teorica, pratica e degustazione Solo in caso di posti disponibili, è possibile partecipare ad un singolo week-end, Ogni week-end comprende: due pranzi, una cena, dispensa con il contenuto lezione, un libro di alimentazione in omaggio 2) Corso di approfondimento per professionisti del settore 3 week-end Gennaio-Marzo ogni week-end lezione teorica, pratica e degustazione Comprensivo di dispense e un ricettario Programma dettagliato e costi /

14 MATERIALI Luca Caggiano 26 Canapa, una risorsa (volutamente) dimenticata? Se conosci un modo per salvare il pianeta, non sussurrare, gridalo! Ebbene...con questo articolo voglio lanciare il mio grido. Perchè la coltivazione di canapa, di cui l' Italia in passato era una delle più grandi produttrici mondiali oggi è caduta nell'oblio? La Canapa (Cannabis Sativa) è un' umile pianta, chiede poco e dà molto. Sembra incredibile che possa racchiudere in sé così tante utili proprietà. Vediamone solo alcune; trattarle tutte qui sarebbe impossibile per ragioni di spazio. La Canapa cresce bene in vastissime zone del pianeta e sui suoli agricoli più poveri, produce carta di migliore qualità e quantità rispetto alla tradizionale polpa di legno e questo significherebbe, se utilizzata, salvare intere foreste. Analogamente se paragonata al cotone ha una resa per ettaro molto superiore. I tessuti che se ne ricavano hanno una resistenza che non ha eguali e sopratutto non necessita di pesticidi, e altre sostanze di sintesi. Cosa tutt'altro che trascurabile. La canapa è la fonte di proteine più economica, ecologica e più facile da crescere. Ma forse il merito più importante Cannabis è quello dei suoi tanti ed efficaci poteri curativi, così numerosi e svariati che ogni tanto ne viene scoperto uno nuovo! E il fatto, non troppo sorprendente, è che la Cannabis ottiene successi laddove i farmaci di sintesi si sono rivelati inefficaci, costosi, tossici e con troppi effetti collaterali. La Cannabis è utilizzata con successo per il trattamento del glaucoma, epilessia, paraplegia, asma, terapie del dolore nei malati terminali, AIDS, sclerosi multipla, e altre malattie degenerative. L' argomento è molto vasto e la rete piena di rigorose testimonianze documentate. Con questo breve scritto si vuole dare solo lo stimolo per eventualmente approfondire e sopratutto comprendere le tante soluzioni efficaci ed economiche che salvaguarderebbero la nostra cara terra e la nostra salute ma che però non andrebbero ad impinguare le tasche delle multinazionali. Per questo sono tenacemente boicottate. VENERDI 13 NOVEMBRE 2009 Ore RIMINI, Centro Congressi S.G.R. Via Chiabrera n. 34/B (la via dell Ospedale, verso mare) "VACCINAZIONI PEDIATRICHE, INFLUENZA SUINA : PRIMA DI TUTTO BISOGNA ESSERE INFORMATI " Relatore: Dott. EUGENIO SERRAVALLE (pediatra, omeopata) INFO: COMILVA - Donatella Cosa Farò da Grande per ragazzi fino ai 100 anni Questo libro-manuale insegna una cosa veramente fondamentale nella vita: a trasformare i sogni in progetti, e poi in passi che permettano di realizzarli, superando blocchi e abitudini negative. E un lavoro sulla parte emozionale persona, una ristrutturazione di quelle convinzioni che ci hanno inculcate quando eravamo piccoli, privi di senso critico e che abbiamo preso per buone. Convinzioni del tipo sono timido, sono incapace, non sono portato per certe cose, sono fatto così e non posso cambiare sono limitanti: fino a quando crederemo sia così, non faremo nulla per cambiare la nostra situazione. Il percorso che il libro indica comincia dal rendersi conto che possiamo scegliere in che cosa credere e cosa credere di noi stessi. Questo è il primo passo per raggiungere una forte motivazione, da sostenere attraverso l esercizio pratico. Nel libro c è un ampia sezione con diversi esercizi. Si invita il lettore a prendere carta e penna per mettere in pratica i consigli letti, per fare un lavoro su se stesso come se ci fosse un coach al nostro fianco che ci aiuta in questo cammino. Alla fine del libro c è un accenno su come impostare un piano per cambiare la propria vita. Silvia Minguzzi Cosa farò da grande, pagine 96, euro 8,00 Edizioni Sì Potete richiederlo in libreria o sul sito un libro di Silvia Minguzzi Silvia Minguzzi è docente presso l Accademia dell Intelligenza Emotiva di Cervia, da cui dipendono due delle più importanti collane delle edizioni Sì. Cosa farò da grande è il primo dei due libri sino ad oggi da lei pubblicati: il secondo è Impara a dire NO, rivolto a tutte quelle persone che per i più diversi motivi sono troppo accondiscendenti, e si complicano perciò terribilmente la vita. Attualmente, per VideoSì ha in preparazione il DVD Conoscere gli altri attraverso i loro gesti e le loro posture. Insegna al Poli.Design- Consorzio del Politecnico di Milano ed alla First Best Innovation. 27

15 Nostra Signora Ecologia Fabrizio Zani E troppo tardi per affrontare lucidamente e utilmente il problema dell emigrazione di massa? Non esistono migranti, ma emigranti e immigranti, gente che lascia una terra e va a vivere in un altra, non per cause naturali o per scelta autonoma. Affrontare l argomento emigrazione/ immigrazione è oggi quanto di più rischioso si possa immaginare. Il clima è quello da stadio. I tifosi non ragionano. Sfidando l impopolarità universale, vogliamo ricordare, col necessario garbo: - ai leghisti e destrorsi in genere, che è l occidente ad aver creato tutte le condizioni (economiche, culturali, politiche) che causano l emigrazione; - ai bempensanti di sinistra: che mettere insieme senza regole e senza cautele culture diverse e spesso contrapposte genera necessariamente tensioni, odi e razzismo: lo dicono tutti gli antropologi consultati e consultabili. - ai cattolici: che non esistono migranti, ma emigrati e immigrati, gente che lascia una terra e ne va a occupare un altra, non per cause naturali o per scelta autonoma. E che saremo anche tutti figli sello stesso Dio, ma Lui ci ha fatti neri, bianchi, gialli e blu, ci ha dotati di linguaggi diversi e ci ha permesso di rivolgerci a Lui in migliaia di modi differenti. E ci fatti nascere ciascuno nella sua terra: forse bisogna tenere conto di tutto ciò? Il respingimento degli emigranti, la loro fatica, spesso la loro morte, è davvero una cosa orrenda, ma aver fatto diventare razzista un popolo tollerante come quello Italiano, portandolo a una convivenza senza metodo, senza misura, senza regole, senza i necessari tempi di assuefazione, con uomini e donne di razze diverse, è il motivo per cui oggi i fans del respingimento sono così numerosi. Dal punto di vista ecologico possiamo dire che l immigrazione è una risorsa, un ringiovanimento nostra popolazione, un arricchimento culturale, solo nella misura in cui è intelligentemente gestita, sul piano dei numeri, delle politiche di integrazione e dislocazione territoriale dei nuovi arrivati. E troppo tardi per affrontare freddamente e serenamente il problema? Grazie ai papisti e ai bempensanti di sinistra, i beceri xenofobi hanno vinto la partita?... sulla pelle di quei disgraziati che dopo essere stati sfruttati per secoli a casa loro (o addirittura presi in schiavitù, con la benedizione chiesa cattolica) pur di venire a farsi sfruttare direttamente a domicilio sono disposti ad affogare nel Mediterraneo? Astri e Fatti Gabriella Zevi Il pianeta Mercurio è l astro più vicino al Sole e risente per primo delle vicende nostra stella. Il mito lo vuole messaggero degli dei, colui che comunica agli uomini il volere di dio ( leggi il Sole). In questi anni il Sole sta preparandosi ad una tempesta che avverrà probabilmente intorno al 2012, il cui effetto potrebbe essere quello di bruciare le comunicazioni sul nostro pianeta, riportandoci per qualche tempo a quelle epoche in cui per scambiare informazioni si utilizzavano i piccioni, i cavalli e i podisti. Nella simbologia astrologica, e nel mito, Mercurio oltre a governare la parola e gli strumenti di comunicazione, rappresenta l infanzia, cioè il bambino. Oggi la lettura dei giornali ( strumenti di Mercurio) ci da elementi sufficienti per verificare che anche i bambini del pianeta Terra stanno cominciando a surriscaldarsi e forse a bruciare, cioè ad essere annientati. 300 milioni sono i bambini sfruttati nelle guerre, nel lavoro e nella prostituzione; molti altri, i nostri bambini, sono indotti a consumare cocaina, birre e sesso già a 11 anni nei bagni scuola. Altri, definiti iperattivi o svogliati - in numero sempre maggiore - sono avvelenati con psicofarmaci che li portano anche al suicidio Il modello imposto dalle riviste di costume, dagli inserti femminili dei Mercurio e i Bambini grandi quotidiani, è quello del bambino adulto a 10 anni, vestito con abiti griffati: il bambino degli spot televisi. Poi vi sono i bambini torturati e uccisi nelle produzioni di film pornografici che fanno girare una quantità di denaro superiore a quella delle armi. Bambini anche di pochi giorni o mesi, violentati per il piacere quasi essenzialmente di bianchi europei. La cattolica Italia è al V posto di questa laida classifica nella quale forse non sono stati compresi i cittadini Stato del Vaticano che altrimenti sarebbe stato inserito nelle primissime posizioni. Poi vi sono bambini uccisi per furto di organi e quelli commissionati per espianto: i numeri sono incalcolabili. E di questi giorni la notizia di una legge inglese di nuova promulgazione che istituisce un albo di persone autorizzate a lavorare, e anche ad accompagnare in macchina, con bambini. Chi contravverrà questa disposizione sarà multato con 500 sterline. Gli Inglesi hanno fondato la massoneria nel XVII secolo e utilizzano l astrologia nelle loro sedute segrete; possiamo supporre che stiano proteggendo i loro figli dal fuoco che infiammerà Mercurio? 28 29

16 Corso di Alta Formazione in "Sociologia Salute e Medicine Non Convenzionali" Alla luce del successo riscosso a livello nazionale e delle numerose preiscrizioni ricevute nelle edizioni precedenti, l Università di Bologna, in collaborazione col Comitato per le MNC in Italia, ha approvato la nuova edizione del Corso di Alta Formazione in "Sociologia Salute e Medicine Non Convenzionali" (unico del suo genere in Italia) per l'anno accademico che sarà aperto anche alle lauree triennali (triennale, vecchio ordinamento o specialistica) in: Scienze Politiche, Sociologia, Psicologia, Giurisprudenza, Statistica, Economia e Commercio, Medicina e Chirurgia, Veterinaria, Odontoiatria, Infermieristica, Ostetricia, Farmacia, CTF, Biologia, Scienze Sociali (ed assimilabili), per creare quell'alleanza tra le professioni indispensabile per una Medicina Umanistica Centrata sulla Persona. La Regione Emilia-Romagna sostiene formalmente l iniziativa tramite l Osservatorio per le Medicine Non Convenzionali. Anche questo anno l Ordine dei Medici di Bologna ha voluto rinnovare l ospitalità al Corso Il bando scade il 16 novembre 2009 Natale, regala un libro! Noi di Edizioni Sì te ne regaliamo subito uno! A chi acquista una copia del best-seller Accendi il tuo spirito Guerriero, e vinci In omaggio una copia del best-seller ConVinti manuale di autodifesa dai manipolatori di idee e desideri. Eco Romagna presenta CENA VEGETARIANA Per conoscerci: lettori, redazione e amici vari a San Carlo di Cesena, al ristorante del circolo Vecchia Scuola (accanto alla caserma dei CC) Entrée Zuppetta di legumi e verdure Verduere e sangiovese bio a volontà Info e Prenotazioni Linda Cena Orzo alle erbe Soufflé alla zucca Polpette di mopur (carne vegetale) Dolcetto alla marmellata di marroni 18 euro Con lo spirito guerriero ci si può aprire a una nuova dimensione mente più determinata e cosciente direzione che si vuole intraprendere. 100 voci 100 affermazioni spiegate con cura,e 100 esercizi per imparare a metterle in pratica per vincere le sfide vita. Pagine 180, cartonato euro 18,50 Per ordinare: o per telefono Jean Marie Ghidetti presenterà la cena parlando famosa dieta Y Sabato 28 Novembre ore

17 il 13, 14 e 15 novembre Venite allo stand Eco Romagna alla fiera di Forlì COME FRED & GINGER LA FIERA DELLO SPETTACOLO seconda edizione La manifestazione ospiterà alcuni fra i professionisti più apprezzati e conosciuti nel campo danza, canto e recitazione. Saranno presenti, fra gli altri: Mauro Mosconi e Fabrizio Macinini per la danza moderna, Liliana Cosi,Victor Litvinov e Giuseppe Calanni per la danza classica, Fabrizio Monteverde per la danza contemporanea, Christian Ginepro per il musical, Andrea Rodini (vocal coach di X Factor) con Seminari di canto professionale e Paola Galassi, regista e autrice di importanti programmi televisivi e teatrali, con lo stage Palcoscenico e dintorni. Per l Hip Hop ci saranno insegnanti provenienti da tutta Italia, come Fabrizio Lolli, Pietro Froiio, Mauro Togna e tanti altri, per un non stop di due giorni. E non mancheranno stage di danze caraibiche, folk, tip tap, latino americane, boogie woogie, argentine, country, orientali, messicane, liscio unificato e filuzziani, dance therapy, stage del respiro e tanti altri. Due le aree spettacolo, ove si alterneranno gruppi di ballo, danza, musica. Sabato alle ore il Musical Tutti su per terra, con Christian Ginepro, Massimiliano Giovanetti e la Compagnia Ortomagico. Sempre sabato sera, grande incontro di danze latino/caraibiche che ospiterà i pluridecorati Maestri Claudio e Armanda Di Stazio ed il Dj Marcolito, l area Boogie Woogie animata da Gigi e Daniela e l evento Fred&Ginger en la Milonga, con Stefano Calzolari Tango Quartet. Domenica altri stage e spettacoli. Dalle in uno dei padiglioni Fiera, verrà ospitata la gara di ballo di tutte le specialità di danza sportiva, organizzata dalla Fids Emilia Romagna. Animazione per grandi e piccoli, eventi speciali, aree a tema, stand, espositori e dimostrazioni... e tanto divertimento assicurato per tutti. dellospettacolo.it Info: Tatiana Tania

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Gestione delle avversità in agricoltura biologica

Gestione delle avversità in agricoltura biologica Gestione delle avversità in agricoltura biologica Anna La Torre Consiglio per la ricerca in agricoltura e l analisi dell economia agraria Centro di ricerca per la patologia vegetale «Noi ereditiamo la

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Il mondo in cui viviamo

Il mondo in cui viviamo Il mondo in cui viviamo Il modo in cui lo vediamo/ conosciamo Dalle esperienze alle idee Dalle idee alla comunicazione delle idee Quando sono curioso di una cosa, matematica o no, io le faccio delle domande.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli