A 1 INDICE XXVII XXIX XXXI XXXIII XXXV XXXVII

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "A 1 INDICE XXVII XXIX XXXI XXXIII XXXV XXXVII"

Transcript

1 INDICE Prefazione John Murtagh Presentazione dell edizione italiana Valori di riferimento relativi ai dati di laboratorio Valori normali: linee guida diagnostiche Abbreviazioni XXVII XXIX XXXI XXXIII XXXV XXXVII A 1 ABC della medicina generale 1 Strategia diagnostica 2 Acne 6 Acne lieve-moderata 6 Cicatrici al volto 7 Adolescenza 7 Depressione, parasuicidio e suicidio 8 Alcolismo 9 Alitosi 11 Allergia 11 Alopecia androgenica (caratteristica della calvizie maschile) 12 Alopecia areata 12 Amnesia 12 Amnesia globale transitoria 13 Anca a scatto 13 Anemia 13 ANEMIA MICROCITICA (MCV 80 FL) 13 Anemia sideropenica 13 Talassemia 14 ANEMIA MACROCITICA (MCV > 98 FL) 15 Deficit di vitamina B12 (anemia perniciosa) 15 Deficit di acido folico 15 Angina pectoris 15 Ano: patologia dell ano e del retto 17 Ansia 17 Patologia ansiosa generalizzata 17 Attacchi di panico 18 Disturbi fobici 19 Turbe ossessivo-compulsive 19 Turbe da stress post-traumatico 20 Apnea nel bambino 20 Approccio al trattamento del paziente come persona 21

2 VI INDICE Arresto dello sviluppo 22 Artropatie 22 Osteoartrite 22 Artrite reumatoide 23 Artrite da formazione di cristalli 23 Malattia di Lyme 24 Vasculiti 24 Malattie del tessuto connettivo 24 Lupus eritematoso sistemico (LES) 25 Sclerosi sistemica (sclerodermia) 25 Polimiosite e dermatomiosite 25 Spondiloartropatie 26 Spondilite anchilosante 26 Artrite reattiva (sindrome di Reiter) 26 Artrite enteropatica 26 Artrite psoriasica 27 Ascariasi 27 Asma 27 Attacco di asma acuto 30 Asma nel bambino 31 Attacchi di emicrania 32 Attacchi di panico 32 B 33 Balanite (balanopostite) 33 Balbuzie 33 Bambini: osservazioni particolari 34 Stabilire un buon rapporto 34 Riconoscimento delle malattie gravi dell infanzia 34 Il bambino come barometro dell ambiente familiare 35 Arresto dello sviluppo 35 Bambino: alterazioni dello sviluppo 35 CRESCITA E PROBLEMI DELLA PUBERTÀ 35 Bassa statura 35 Alta statura 36 Pubertà ritardata 36 Pubertà precoce 36 Telarca prematuro 37 Adrenarca prematuro 37 Iperplasia puberale 37 DEFICIT INTELLETTIVI 37 Paralisi cerebrale 37 Sindrome di Down 38 Sindrome dell X fragile (SXF) 38 Sindrome di Prader-Willi 38 Sindrome di Williams 39 Deficit specifici dell apprendimento 39 Dislessia 40 Disturbi autistici 40 Autismo 40 Malattia di Asperger 41

3 INDICE VII ANOMALIE NEONATALI AGLI ARTI INFERIORI (GAMBE E PIEDI) 41 Displasia congenita dell anca (lussazione congenita dell anca) 41 Ginocchio varo 41 Ginocchio valgo 41 Torsione interna delle dita del piede 42 Torsione esterna delle dita del piede 43 Piede torto (piede equinovaro congenito) 43 Piede piatto 43 ORGANI DI SENSO 43 Problemi visivi 43 Problemi uditivi 44 Bambino: anoressia semplice nel lattante e nel bambino 44 Bambino: blocco del dotto nasolacrimale 45 Bambino che batte o scuote la testa 45 Bambino che piange 45 Bambino: disturbi del comportamento 45 Deficit dell attenzione con iperattività 45 Attacchi di apnea 46 Alterazioni del comportamento 46 Pianto e agitazione psicomotoria nei bambini 47 Dondolamento o scuotimento della testa 47 Comportamento oppositivo 47 Parasonnie (pavor nocturnus, eloquio durante il sonno, sonnambulismo) 47 Alimentazione scarsa 47 Disturbi del sonno 47 Furto 48 Balbuzie 48 Crisi di collera 48 Tic (habitus spastico) 49 Malattia di Tourette 49 Bambino: emergenze 49 Meningite o encefalite 49 Epiglottite acuta 50 Avvelenamenti 51 Ingestione di corpi estranei 51 Inalazione di corpi estranei 51 Convulsioni febbrili 52 Asma 52 Attacchi di apnea 52 Sindrome da morte improvvisa del bambino e morte improvvisa mancata 52 Laringotracheobronchite 52 Bronchiolite 52 Collasso 52 Interventi chirurgici nella prima infanzia 53 Bambino: malattie infettive frequenti 53 MALATTIE ESANTEMATICHE 53 Morbillo 53 Rosolia 54 Scarlattina 54 Esantema virale (quarta malattia) 54 Eritema infettivo (quinta malattia) 54 Roseola infantum (exanthema subitum o sesta malattia) 55 ALTRE MALATTIE 55

4 VIII INDICE Parotite epidemica (orecchioni) 55 Pertosse 55 Varicella 55 Bambino: patologie cutanee e del capillizio 56 PATOLOGIE CUTANEE (PERIODO NEONATALE E PRIMA INFANZIA) 56 Eritema tossico dei neonati 56 Dermatosi pustolosa neonatale transitoria 56 Naevus flammeus (chiazza salmone) 56 Emangioma capillare (macchia di vino) 57 Emangioma cavernoso (nevi a fragola) 57 Iperplasia sebacea 57 Nevo sebaceo 57 Milia 57 Miliaria 57 Vescicole da suzione 58 Granuloma ombelicale 58 Iperplasia mammaria 58 Sindrome di Frey 58 Patologie cutanee comuni dell infanzia 58 PATOLOGIE DEL CAPILLIZIO 59 Sindrome dell anagen libero (crescita del capillizio) 59 Alopecia da trazione 59 Tricotillomania (trazione dei capelli) 59 Alopecia areata localizzata 59 Tinea capitis 59 Bambino: perdita di feci 59 Benzodiazepine 60 Problemi connessi all uso delle benzodiazepine 60 Sindrome da astinenza da benzodiazepine 60 Blefarite 61 Bocca 61 Cattivo sapore 61 Fissurazioni angolari 61 Bolle (ricorrenti) 61 Bolo isterico 62 Bronchiolite 62 Bronchite 62 Bronchite acuta 62 Bronchite cronica 63 Broncopneumopatia cronica ostruttiva 63 Bruxismo (digrignamento dei denti) 65 C 66 Cannabis (marijuana) 66 Uso prolungato e dipendenza 66 Astinenza 66 Capelli grassi 66 Capelli secchi 67 Capogiri 67 Vertigine 67

5 INDICE IX Capogiri 67 Sincope - Svenimento 68 Perdita dell equilibrio 68 CAPOGIRI DA CAUSE SPECIFICHE 68 Capogiri da farmaci 68 Capogiri da alterazioni della colonna cervicale 68 Vestibulopatia acuta (scompenso vestibolare) 68 Vertigine posturale benigna parossistica 70 Sindrome di Ménière 70 Vestibulopatia ricorrente 71 Capogiri nella donna anziana 71 Capogiri nelle ragazze al termine dell adolescenza 71 Carcinoma della cervice uterina e Pap test 71 Esecuzione del Pap test 72 Cattivo odore corporeo 73 Cefalea 73 Cefalea da tensione muscolare 74 Emicrania 74 Emicrania trasformata 76 Cefalea a grappolo 76 Disfunzione cervicale/spondilosi 77 Cefalea combinata 77 Arterite temporale 77 Sinusite frontale 78 Emorragia subaracnoidea 78 Cefalea ipertensiva 78 Ipertensione endocranica benigna (pseudotumor cerebri) 78 Cellulite 79 Cellulite 79 Cheloidi e cicatrici ipertrofiche 79 Cheratoacantoma 79 Cheratosi 80 Cheratosi pilare 80 Cheratosi seborroica 80 Cheratosi solare 80 Ciglia: trichiasi 80 Cinetosi (mal di viaggio) 81 Cisti tendinea (ganglio) 81 Cloasma 81 Colica infantile 81 Coliche gassose del lattante 81 Colpo di frusta 82 Commozione cerebrale 82 Sindrome post-commotiva 82 Condilomi genitali 82 Congelamento 83 Congiuntivite 83 Congiuntivite batterica 83 Congiuntivite virale 84

6 X INDICE Congiuntivite da herpes simplex (infezione primaria) 84 Congiuntivite da clamidia 85 Congiuntiviti allergiche 85 Congiuntivite primaverile (febbre da fieno) 85 Ipersensibilità da contatto 85 Consigli nutrizionali 86 Proteine 86 Carboidrati 86 Grassi 86 Contestazioni: come prevenirle 87 Tecniche di costruzione del rapporto con il paziente 87 Contraccezione 89 Contraccettivi iniettabili 89 Contraccezione orale 89 Crampi notturni alle gambe 90 Crampo dello scrivano 91 Croup 91 Cure palliative 92 Controllo dei sintomi 92 D 96 Dentizione 96 Depressione 96 Depressione maggiore 96 Depressione minore 97 Depressione nell anziano 97 Depressione infantile 97 Dermatite da contatto 100 Dermatite irritativa da contatto 100 Dermatite allergica da contatto 100 Dermatite/eczema 101 Dermatite atopica (eczema) 101 ALTRI TIPI DI DERMATITE 103 Eczema nummulare (discoide) 103 Pityriasis alba 103 Lichen semplice cronico 104 Dermatite disidrosica (cheiropomfolice) 104 Dermatite asteatosica 104 Dermatite delle mani 104 Dermatite periorale 104 Dermatite seborroica 105 Diabete mellito 107 Diabete mellito insulino-dipendente (tipo 1) 107 Diabete mellito non insulino-dipendente (tipo 2) 108 Ipoglicemia 109 Chetoacidosi diabetica 109 Diarrea 110 CONDIZIONI PATOLOGICHE SPECIFICHE 110 Colite pseudomembranosa (diarrea da antibiotici) 110

7 INDICE XI Colite ischemica nell anziano 111 DIARREA NEL BAMBINO 111 Gastroenterite acuta nel bambino 111 Diarrea cronica nel bambino 111 GASTROENTERITE ACUTA NELL ADULTO 112 Diarrea del viaggiatore 112 Malattie infiammatorie dell intestino 114 Dimagrimento 115 DISORDINI DELL ALIMENTAZIONE NEGLI ADOLESCENTI 116 Anoressia nervosa 116 Bulimia 116 Diplopia 116 Disfagia 117 Disfunzione erettile 118 Disfunzione temporomandibolare 118 Dislipidemie 118 Dismenorrea primitiva 121 Disoccupazione 121 Dispepsia 122 DISPEPSIA NEL BAMBINO 122 Reflusso gastroesofageo 122 DISPEPSIA NELL ADULTO 123 Malattia da reflusso gastroesofageo 123 Ulcera peptica 124 FANS e ulcera peptica 125 Dispepsia funzionale (non ulcerosa) 125 Dispepsia con manifestazioni simili a quelle dell ulcera peptica 126 Dispepsia con caratteristiche riferibili a dismotilità 126 Dispnea 126 PNEUMOPATIE INTERSTIZIALI 127 Sarcoidosi 128 Alveolite fibrotizzante 128 Alveolite allergica estrinseca 129 Pneumopatie professionali 129 Distonia 130 Distonie generalizzate 130 Distonie focali 130 Distorsione della caviglia 130 Disturbi del sonno 131 Insonnia primaria 131 Movimenti periodici delle gambe 132 Sindrome delle gambe senza riposo 132 Narcolessia 132 Apnea notturna 132 Disturbi del sonno nel bambino 132 Parasonnie 133 Incubi (ansia da sogno) 133 Terrori notturni 133 Camminare durante il sonno (sonnambulismo) 133

8 XII INDICE Disturbi di personalità 133 Disturbi psichiatrici 134 Demenza (sindrome cerebrale organica cronica) 135 Pazienti con disturbi psichici in fase acuta 135 Sindrome cerebrale organica acuta (delirium) 135 Schizofrenia e disordini associati 136 Disordine bipolare 137 Disturbi vulvari 138 Lichen sclerosus 139 Candidosi vulvovaginale cronica 140 Vulvovaginite da streptococco 140 Vulvodinia 140 Ipersensibilità vestibolare 140 Vulvodinia disestesica 140 Disturbo ossessivo-compulsivo 141 Disuria e pollachiuria 141 Diverticoli: malattia diverticolare 142 Dolore addominale 142 DOLORE ADDOMINALE NEL BAMBINO 143 Colica infantile 143 Intussuscezione 144 Dolore addominale da farmaci o droghe 144 Adenite mesenterica 144 Dolore addominale ricorrente 145 CAUSE SPECIFICHE DI DOLORE ADDOMINALE ACUTO 145 Aneurisma dell aorta addominale 145 Occlusione dell arteria mesenterica 146 Ritenzione acuta di urina 147 Appendicite acuta 147 Ostruzione dell intestino tenue 147 Ostruzione dell intestino crasso 148 Ulcera peptica perforata 148 Colica ureterale (renale) 149 Dolore biliare 150 Pancreatite acuta 151 Diverticolite acuta 152 DOLORE AI QUADRANTI ADDOMINALI INFERIORI NELLA DONNA 152 Gravidanza ectopica 153 Rottura di un follicolo ovarico (di Graaf) 153 Rottura di cisti ovarica 154 Torsione acuta di cisti ovarica 155 Aderenze pelviche 155 Dolore agli arti inferiori da cause vertebrali 155 Dolore agli arti inferiori da cause vascolari 156 MALATTIA ARTERIOSA OCCLUSIVA 156 Ischemia acuta dell arto inferiore 156 Ischemia cronica dell arto inferiore 156 PATOLOGIE VENOSE 157 Vene varicose 157 Cellulite ed erisipela 159 Crampi notturni 159 Dolore ai piedi (podalgia) 159

9 INDICE XIII Cause vascolari 160 Sindrome del dolore del complesso regionale 160 Osteoma osteoide 160 Osteocondrite/necrosi asettica 160 Patologie cutanee 160 Artrite 161 Stiramento del piede 162 Metatarsalgia 162 Fratture da stress 162 Neuroma di Morton 162 Podalgia 163 Calli, duroni e verruche 163 Unghia incarnita 164 Paronichia 165 Dolore al collo 165 Alterazioni delle articolazioni della colonna cervicale 165 Spondilosi cervicale 166 Torcicollo acuto 166 Sindrome del colpo di frusta craniocervicale 166 Dolore al ginocchio 167 Malattia di Osgood-Schlatter 168 Condrocalcinosi del ginocchio (pseudogotta) 168 Lesioni meniscali 168 Rottura del legamento crociato anteriore 168 Rottura del legamento collaterale mediale 169 Sindrome dolorosa patellofemorale 169 Tendinite patellare ( ginocchio del saltatore ) 169 Tendinite localizzata o borsite 169 Osteoartrite 170 Dolore al tallone 170 Borsite del tendine di Achille 170 Fascite plantare 171 Tendinite/peritendinite achillea 172 Lacerazione parziale del tendine di Achille 172 Rottura completa del tendine di Achille 172 Dolore al viso 173 Disfunzioni della colonna cervicale 174 Patologie dentarie 174 Dolore originato nei seni paranasali 175 Disfunzione dell articolazione temporomandibolare 176 Nevralgia del trigemino 177 Nevralgia glossofaringea 178 Emicrania facciale 178 Emicrania parossistica cronica 178 Herpes zoster e nevralgia posterpetica 178 Dolore facciale atipico 178 Dolore alla mano e al braccio 178 Trazione del gomito 179 Gomito del tennista 180 Borsite dell olecrano 180 Dito/pollice a scatto 180 Fenomeno e malattia di Raynaud 180 Geloni 180 Sindrome del tunnel carpale 181 Dolore alla schiena (dorsale, lombare, sacrale) 181

10 XIV INDICE DOLORE LOMBOSACRALE 181 Disfunzione vertebrale con dolore non radicolare 183 Dolore lombare cronico (> 3 mesi) 184 Disfunzione vertebrale con radiculopatia (sciatica) 185 Spondilosi lombare 185 Spondilolistesi 186 Spondiloartropatie 186 DOLORE DORSALE 187 Sindrome di Scheuermann 187 Scoliosi idiopatica dell adolescente 187 Disfunzioni del rachide dorsale 188 Dolore alla spalla 189 Tendinite, borsite subacromiale e capsulite adesiva 189 Dolore all anca 190 DOLORE ALL ANCA NEL BAMBINO 190 Lussazione congenita dell anca 190 Malattia di Perthes 190 Sinovite transitoria 191 Scivolamento dell epifisi femorale superiore 191 Artrite settica 191 DOLORE ALL ANCA E ALLE NATICHE NELL ANZIANO 191 Osteoartrosi dell anca 191 Dolore da freddo/parestesie 192 Dolore e suo trattamento 192 Dolore neuropatico 193 Dolore mammario (mastalgia) 193 Mastalgia ciclica 194 Mastalgia non ciclica 194 Condrite sternocostale (sindrome di Tietze) 195 Mastite 195 Ascesso mammario 195 Dolore pelvico 196 Dolore pelvico cronico nella donna 197 Dolore scrotale 197 Diagnosi differenziale tra torsione del testicolo e orchiepididimite 197 Orchiepididimite acuta 198 Dolore toracico 198 SINDROMI DOLOROSE TORACICHE: SEDE, IRRADIAZIONE E CARATTERISTICHE 199 Infarto del miocardio e angina pectoris 199 Aneurisma dissecante dell aorta 200 Embolia polmonare 201 Pericardite acuta 201 Pneumotorace spontaneo 202 Dolore psicogeno 202 E 203 Ectima contagioso 203 Ectropion 203 Efelidi e lentiggini 203

11 INDICE XV Ematemesi e melena 203 Cause di emorragia del tratto gastrointestinale superiore 203 Ematuria 204 Emocromatosi 205 Emorragia subcongiuntivale 206 Emorragie e lividi cutanei 206 Malattie della coagulazione 207 Malattie vascolari 207 Porpora semplice ( facilità alle ecchimosi ) 207 Porpora anafilattoide (di Schönlein-Henoch) 207 Trombocitopatie/trombocitopenie 208 Porpora trombocitopenica autoimmune (idiopatica - PTI) 208 Emorroidi 208 Endocardite 208 Endometriosi 209 Entropion 210 Enuresi 210 Enuresi notturna 210 Epilessia 211 Crisi convulsive tonico-cloniche 211 Assenze (piccolo male) 213 Epilessia parziale complessa 213 Epilessia parziale semplice 214 Stato di male epilettico 214 Epistassi 215 Erisipela 215 Eritema da pannolino 216 Dermatite irritativa 216 Eruttazione eccessiva aerofagia 216 Eruzioni cutanee 217 Eruzioni cutanee nel bambino 217 Sifilide secondaria 217 Infezione primaria da HIV 217 Psoriasi guttata 217 Eruzioni da farmaci 218 Eritema multiforme 218 Eritema nodoso 219 Malattia di mano, piede e bocca 219 Eruzioni cutanee inguinali 219 Esostosi auricolare ( orecchio del surfista ) 220 F 221 Fascicolazioni palpebrali 221 Febbre e brividi 221 Febbre di durata inferiore a 3 giorni 221 Febbre di durata compresa tra 4 e 14 giorni 221 FEBBRE NEI BAMBINI 222 Convulsioni febbrili 222 FEBBRE DI ORIGINE SCONOSCIUTA 223

12 XVI INDICE Fibromialgia 224 Filariasi 225 Fimosi 225 Fitte al torace 225 Flatulenza eccessiva 226 Follicolite 226 Follicolite inguinale 226 Follicolite del tronco conseguente a bagni termali 227 Forfora 227 Forfora persistente 227 Fuoco di Sant Antonio 227 Fumo 227 G 230 Gamba del tennista 230 Gastroenterite acuta 230 GASTROENTERITE ACUTA NEL BAMBINO 230 Consigli ai genitori del bambino con diarrea lieve o moderata 231 GASTROENTERITE ACUTA NELL ADULTO 232 Geloni 232 Gengivite 232 Gioco d azzardo (patologico) 233 Glossiti 233 Gomito del tennista 234 Gotta 234 Granuloma anulare 235 Granuloma ombelicale nel bambino 235 Gravidanza: assistenza pre- e postparto 235 ASSISTENZA ALLA DONNA IN GRAVIDANZA 235 Assistenza prenatale di base 235 Trattamento di problemi specifici 237 ASSISTENZA ALLA DONNA DOPO IL PARTO 237 Contraccezione orale 237 Ingorgo mammario 238 Soppressione della lattazione 238 Ragadi del capezzolo 238 Irritazione del capezzolo 239 Ipotiroidismo postpartum 239 Depressione dopo il parto Malinconia postpartum Sindrome da adattamento puerperale Depressione postpartum 240 H 241 Herpes genitale 241

13 INDICE XVII Herpes labiale 241 Herpes simplex 241 OPZIONI DI TRATTAMENTO 241 Herpes labiale 241 Herpes genitale 242 Eczema erpetico 243 Patereccio erpetico 243 Cheratosi da herpes simplex 243 Herpes zoster (fuoco di Sant Antonio) 243 Interessamento dei nervi cranici 243 Nevralgia posterpetica 244 I 245 Ictus e attacchi ischemici transitori (TIA) 245 Ictus 245 Attacchi ischemici transitori (TIA) 246 Attacchi ischemici transitori e fibrillazione atriale 246 Immunodeficienza umana: infezione da HIV 247 Impetigine 248 Incontinenza urinaria 248 Incubi (ansia da sogno) 249 Infarto del miocardio 249 Infertilità 252 Infezioni delle vie urinarie 253 Cistite acuta non complicata 253 Infezioni urinarie in gravidanza 254 Infezioni urinarie nell anziano 254 Pielonefrite acuta 254 Infezioni ricorrenti o croniche delle vie urinarie 255 Infiammazione orale 256 Gengivite 257 Periodontite 257 Disestesia orale 258 Fissurazioni angolari 258 Cattivo sapore 258 Influenza 258 Insonnia 259 Intertrigine 260 Candidosi dell intertrigine 260 Eritrasma 261 Intossicazione da piombo 262 Invecchiamento cutaneo/rughe 262 Iperidrosi 263 Ipertensione 263 Iperventilazione 264 Irsutismo (eccesso di peluria) 264

14 XVIII INDICE Ittero 265 Epatite virale 266 J 267 Jet-lag syndrome: disturbi da fuso orario 267 K 268 Kawasaki: Malattia di Kawasaki (sindrome linfonodale mucocutanea) 268 L 269 Labbra screpolate e secche 269 Laringite 269 Lichen planus 269 Lingua a carta geografica 270 Lutto: comunicazione e gestione 270 di un evento infausto M 271 Mal di gola (faringodinia) 271 Faringotonsillite streptococcica 271 Ascesso peritonsillare 272 Difterite 272 Faringite da Candida 272 Malattia infiammatoria pelvica 272 Malattie a trasmissione sessuale (MTS) 274 Sifilide 274 Malattie genetiche 275 Importanti malattie genetiche 275 Forme familiari di cancro 276 Maltrattamento di minori 277 Maltrattamenti fisici 278 Abusi sessuali 279 Mani e dita screpolate 280 Melanoma 280 Melasma (cloasma) 281 Melena 281 Menorragia 281 Sanguinamento uterino disfunzionale 282 Miliaria 283 Mioclonie (movimenti periodici degli arti) 283 Mollusco contagioso 284 Mononucleosi infettiva 284 Morbo di Parkinson 285

15 INDICE XIX Morsi e punture 286 MORSI 286 Morsi di serpente 286 Morsicature di ragni 287 Morsi umani 288 Morsi di cane (non rabbioso) 288 Morsi di gatto 289 Lesioni da simulidi 289 Morsi da molluschi (polipo dall anello blu, conchiglia cono) 289 PUNTURE 289 Punture di insetti 289 Punture di api 290 Punture di millepiedi e scorpioni 290 Altre punture e morsicature 290 Vespa di mare (Chironex fleckeri) 290 Punture di pesci 291 Morsicature da zecca 291 Morte improvvisa nel bambino 292 Morte improvvisa mancata 293 Mughetto (moniliasi, candidosi orale) 293 N 294 Naso 294 Cattivo odore dal naso 294 Naso chiuso e gocciolante 294 Neonati che respirano rumorosamente con il naso 295 Nausea mattutina in gravidanza 295 Neoplasie maligne 295 NEOPLASIE MALIGNE DELLA CUTE 296 Carcinoma basocellulare 296 Carcinoma spinocellulare 296 Malattia di Bowen 297 Melanoma 297 Neuropatie periferiche 297 Sindrome di Guillain-Barré 297 Noduli dei mungitori 298 Noduli mammari 298 Carcinoma mammario 299 Displasia mammaria 300 Cisti mammarie 300 Cisti dell allattamento 300 Fibroadenoma 300 Liponecrosi 301 Ectasia dei dotti mammari 301 O 302 Obesità 302 Occhio arrossato e dolente 303 Approccio clinico 303 OCCHIO ARROSSATO NEL BAMBINO 304

16 XX INDICE Congiuntivite neonatale 304 Tracoma 304 Ostruzione del dotto nasolacrimale 304 Cellulite orbitaria 305 OCCHIO ARROSSATO NELL ADULTO 305 Congiuntivite 305 Episclerite e sclerite 305 Uveite 306 Glaucoma acuto 306 Herpes zoster oftalmico 307 Ustione da fiammata 307 PATOLOGIE DELLE PALPEBRE E DELL APPARATO LACRIMALE 307 Orzaiolo 307 Calazio (cisti meibomiana) 307 Blefarite 308 Dacriocistite 308 Orchiepididimite acuta 309 Orecchio tropicale 309 Orticaria 309 Orticaria papulare 310 Orzaiolo 310 Osteoporosi 311 Otalgia 311 Otite media nel bambino 311 Otite media acuta ricorrente nel bambino 313 Otite media nell adulto 313 Otite media cronica nell adulto 314 Otite esterna 314 Foruncolosi 316 Pericondrite 316 Infezioni del lobo auricolare 316 Barotrauma 317 Otite esterna 317 Otite media 317 Overdose di oppioidi (eroina) 317 P 318 Paget: malattia di Paget (osteite deformante) 318 Palpitazioni 318 Paralisi di Bell (nervo facciale) 321 Paronichia 321 Patologia anorettale 322 Ragadi anali 322 Proctalgia fugax 323 Ematoma perianale 323 Strangolamento di emorroidi 324 Ascessi perianali 324 Incontinenza anale fecale 324 MASSE ANORETTALI 325

17 INDICE XXI Polipi fibrosi cutanei 325 Emorroidi interne 325 Condilomi perianali 325 Patologie della lingua 325 Eritema migrans (lingua a carta geografica) 326 Lingua nera o pelosa 326 Patologie delle unghie 326 Onicolisi 327 Onicomicosi 328 Onicogrifosi 328 Unghie fragili 329 Melanoma dell apparato ungueale 329 Paronichia 329 Unghia del piede incarnita 329 Ematoma sottoungueale 330 Patologie riguardanti i capelli 330 Alopecia androgenica 331 Alopecia areata, alopecia totale e alopecia universale 331 Alopecia cicatrizzante 331 Effluvio telogeno 331 Effluvio anageno 331 Tricotillomania (tirarsi i capelli) 332 Problemi tricologici nel bambino 332 Irsutismo 332 Ipertricosi 332 Pazienti difficili, esigenti e irritabili 333 Pediculosi 333 Pediculosi del capo 333 Pediculosi del pube 333 Perdite vaginali 334 Candidosi vaginale 335 Vaginosi batterica 336 Trichomonas vaginalis 336 Vaginite atrofica 336 Pesci che trafiggono 336 Piaghe da decubito 337 Piedi che bruciano 337 Piedi maleodoranti 337 Pirosi retrosternale (dispepsia) 338 Pitiriasi rosea 338 Pityriasis versicolor (tinea versicolor) 339 Polimialgia reumatica e arterite a cellule giganti 339 Polmonite 341 Polmonite tipica 341 Polmoniti atipiche 341 Polmonite nel bambino 343 Profilassi immunitaria 343 Prostata: patologie della prostata 344 Prostatite 344 Ipertrofia prostatica benigna 345 Carcinoma della prostata 346

18 XXII INDICE Prurito anale 347 Prurito generalizzato 347 Prurito in sede inguino-crurale 348 Prurito vulvare 349 Psoriasi 349 Psoriasi nei bambini 351 Punture da oggetti taglienti contaminati 351 R 353 Raffreddore comune (corizza acuta) 353 Raucedine 353 Reazioni allergiche acute (allergia) 354 Anafilassi e reazioni anafilattiche: trattamento nell adulto 354 Angioedema e orticaria acuta 355 Retto: patologia dell ano e del retto 355 Rettorragia 355 Rianimazione cardiorespiratoria 356 Rinite 357 Infezione acuta delle vie respiratorie superiori (rinite acuta) 357 Rinite allergica (febbre da fieno) 358 Rinite da farmaci 358 Rinite vasomotoria 358 Rosacea 359 Rughe 360 Russamento 360 S 361 Salute maschile 361 Scabbia 361 Sclerosi multipla 362 Scompenso cardiaco 362 Scompenso cardiaco non responsivo alla terapia di prima scelta: schema di trattamento 364 Scompenso diastolico 365 Scompenso cardiaco acuto grave (edema polmonare acuto) 365 Secchezza della cute 365 Secchezza oculare 366 Secchezza orale 366 Secrezioni dall ombelico 366 Sifilide 366 Sindrome delle gambe senza riposo (restless legs) 366 Sindrome dell intestino irritabile 367 Sindrome dello shock tossico da tampone vaginale 368

19 INDICE XXIII Sindrome dell ovaio policistico 369 Sindrome di Ménière 369 Sindrome di Reye e acido acetilsalicilico 369 Sindrome menopausale 369 Sindrome premestruale 371 Sindromi vertebrali su base disfunzionale 371 Segmento cervicale 372 Segmento toracico 372 Segmento lombare 372 Singhiozzo 373 Sinusite 373 Sinusite acuta 373 Sinusite cronica 374 Sordità e perdita dell udito 374 Sordità nel bambino 374 Otosclerosi 375 Ipoacusia da rumore 375 Presbiacusia 376 Stanchezza e affaticabilità 377 Disturbi del sonno 377 Narcolessia 377 Sindrome da affaticamento cronico 377 Stipsi 378 Stipsi idiopatica (funzionale) 378 Carcinoma del colon-retto 379 Strappo del muscolo della scimmia 380 Succhiamento del pollice 381 Sudorazione eccessiva (iperidrosi) 381 Supporto e sostegno al paziente (counselling) 381 Sviluppo: disordini nel bambino 382 T 383 Talloni screpolati 383 Terapia anticoagulante orale 383 Terrorismo biologico 384 Inalazione di antrace 385 Botulismo 386 Peste polmonare 386 Ricina 386 Vaiolo 386 Testicolo ritenuto 387 Testicolo: tumori del testicolo 387 Testimonianza del medico 388 Tetano 388 Tic 389 Tigne 389

20 XXIV INDICE Tinea capitis 390 Tinea cruris 390 Tinea pedis (piede d atleta) 391 Tinea unguium (tigna delle unghie dei piedi e delle mani) 391 Tinea corporis 392 Tinea incognita 392 Tinnito 392 Tinnito acuto grave 393 Tiroide: patologie della tiroide 393 Ipotiroidismo (mixedema) 393 Toroidite di Hashimoto 394 Ipotiroidismo neonatale 394 Ipertiroidismo (tireotossicosi) 394 Tiroidite subacuta 394 Torcicollo 394 Tosse 394 Tosse nel bambino 395 Carcinoma bronchiale 396 Bronchiectasie 396 Tubercolosi 397 Tossicodipendenza 398 Tremore 399 Tremore a riposo (parkinsoniano) 399 Tremore attitudinale 399 Tremore intenzionale (da lesioni cerebellari) 399 Flapping tremor (da cause metaboliche) 399 Tremore essenziale 400 Tricofizia 400 U 401 Ubriachezza (sintomi conseguenti) 401 Ulcere aftose (aftosi) 401 Ulcere venose 402 Unghia incarnita 402 Uretrite 403 Uretriti non-specifiche da Chlamydia 403 Gonorrea 403 Ustioni 404 Ustioni alle mani 404 Ustioni solari 405 V 406 Vermi (elminti) 406 Ossiuri (definiti anche vermi a spillo) 406 Strongyloides (ossiuro umano) 406 Nematelminti (vermi ad anello) 406 Trichiuri (vermi a frusta) 406 Anchilostoma (vermi a uncino) 406 Verruche e papillomi 406

21 INDICE XXV Vescica: disfunzione vescicale notturna nella donna 408 Viaggi: consigli utili 408 Diarrea del viaggiatore 408 Prevenzione della malaria 409 Febbre tifoide (ileotifo) 410 Encefalite giapponese e meningite meningococcica 410 INFEZIONI TROPICALI 410 Dengue 410 Melioidosi 411 Malaria 411 Schistosomiasi (bilharziosi) 412 Tripanosomiasi africana (malattia del sonno) 413 Anchilostomiasi e strongiloidosi 413 Miasi cutanea 413 Violenza domestica 414 Vista: perdita della vista 415 CAUSE IMPORTANTI 415 Ambliopia 415 Retinoblastoma 415 Cataratta 415 Glaucoma 416 Retinite pigmentosa 416 IMPROVVISA PERDITA DELLA VISTA 416 Amaurosi fugace 416 Distacco di retina 416 Emorragie del vitreo 416 Occlusione dell arteria centrale retinica 416 Trombosi della vena centrale retinica 417 Degenerazione maculare 417 Arterite temporale 417 Distacco posteriore del vitreo 417 Neurite ottica (retrobulbare) 417 Vitiligine 418 Vomito 418 Vomito nell infanzia 418 X 420 Xeroftalmia 420 Z 421 Zoonosi 421

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC

REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) SOC SOC REAZIONI SEGNALATE (anche più di una per singolo caso) TOTALE PERC Esami diagnostici Pressione arteriosa ridotta 1 0.2% Patologie cardiache Cianosi 2 0.4% Bradicardia 1 0.2% Tachicardia 9 1.9% Extrasistoli

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.

SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0. SOC ART TOTALE PERC Esami diagnostici Peso diminuito 1 0.1% Glicemia aumentata 2 0.2% Linfonodo palpabile 1 0.1% Forza di prensione ridotta 1 0.1% Fluttuazione della glicemia 1 0.1% Pressione arteriosa

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet

Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation. Sindrome di Behçet Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Sindrome di Behçet Che cos è? La sindrome di Behçet (BS), o malattia di Behçet, è una vasculite sistemica (infiammazione dei vasi sanguigni) la

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore ARTRITI DA Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore LA GOTTA ED ALTRE ARTRITI DA CRISTALLI REGGIO EMILIA,, APRILE 2007 La Gotta ed altre Artriti da Cristalli

Dettagli

Indicazioni per la certificazione

Indicazioni per la certificazione Il nuovo modello per la certificazione delle cause di morte: peculiarità e indicazioni per una corretta certificazione Indicazioni per la certificazione Stefano Brocco Coordinamento del Sistema Epidemiologico

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la

Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la CEFALEE Le cefalee vanno distinte dal punto di vista eziopatogenetico in primarie, ad eziopatogenesi non definita, non associate ad altre patologie (la cefalea rappresenta l'unico sintomo di malattia)

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause

Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Il desiderio insoddisfatto di un figlio: le cause Si parla di "sterilità" quando dopo un anno di rapporti sessuali regolari non è ancora intervenuta una gravidanza. Le cause di una mancanza di figli non

Dettagli

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA

Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA 3 dicembre 2014 Anno 2012 LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE IN ITALIA Nel 2012 vi sono stati in Italia 613.520 con un standardizzato di mortalità di 92,2 individui per diecimila residenti. La tendenza recente

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE!

SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! SMETTI DI FUMARE: COMINCIA A VOLERTI BENE! Perché si inizia a fumare Tutti sanno che fumare fa male. Eppure, milioni di persone nel mondo accendono, in ogni istante, una sigaretta! Non se ne conoscono

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene

MOMENT 200 mg compresse rivestite Ibuprofene PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che può essere usato per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

malattie sessualmente trasmissibili

malattie sessualmente trasmissibili malattie sessualmente trasmissibili prevenzione, diagnosi e terapia a cura di Tiziano Cappelletto, ginecologo in collaborazione con Giampaolo Contemori, andrologo Sandro Pasquinucci, infettivologo Patrizio

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005

Manuale Applicativo. Vers. database tratt.: 221 REV 01. Copyright. Copyright 01/09/2005 Manuale Applicativo Vers. database tratt.: 221 REV 01 Copyright Copyright 01/09/2005 Lorenz Biotech S.p.A. Via Statale, 151/A 41036 MEDOLLA (MO) Tel.+39-0535-51714 Fax +39-0535-51398 e-mail: customer.service@lorenzbiotech.it

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

ICD-10 CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI DECIMA REVISIONE

ICD-10 CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI DECIMA REVISIONE ISBN88-240-3591-4 9 7 8 8 8 2 4 0 3 5 9 1 0 Prezzo dei 3 volumi CLASSIFICAZIONE STATISTICA INTERNAZIONALE DELLE MALATTIE E DEI PROBLEMI SANITARI CORRELATI ICD-10 MINISTERO DELLA SANITÀ DIPARTIMENTO PER

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide?

SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO. Che cosa è la tiroide? SILVIA SAVASTANO ANNA MARIA COLAO CAPITOLO 7 LA TIROIDE CHE SI AMMALA DI PIÙ È FEMMINILE 147 Che cosa è la tiroide? La tiroide è una ghiandola endocrina posta alla base del collo. Secerne due tipi di ormoni,

Dettagli

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20.

Giorni e orari A Torino: Lunedì e Venerdì dalle 9,20 alle 13,20 e dalle 16,00 alle 20,00 Mercoledì dalle 9,20 alle 13,20. Lo Studio Lo StudioFisiocenter del Dottor Marco Giudice è un team di professionisti che offre supporto e assistenza per la risoluzione di un ampia gamma di problemi fisici. Operano in ambito preventivo,

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico

ASPIRINA 500 mg granulato acido acetilsalicilico PRIMA DELL USO LEGGETE CON ATTENZIONE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL FOGLIO ILLUSTRATIVO Questo è un medicinale di AUTOMEDICAZIONE che potete usare per curare disturbi lievi e transitori facilmente

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita

Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita Trattamento dei casi in cui vi è pericolo di vita EMORRAGIE CHE 1 Proteggersi dalle infezioni. Indossare i guanti di lattice. Se i guanti non sono disponibili usare diversi strati di tamponi di ganza o

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI)

Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI) Quello che dovete sapere sulle INTERSTIZIOPATIE POLMONARI (MALATTIE INTERSTIZIALI POLMONARI) Cosa sono le malattie interstiziali polmonari? Le malattie interstiziali polmonari sono dette anche interstiziopatie

Dettagli

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE

ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE ANEURISMA AORTA TORACICA ASCENDENTE Definizione Dilatazione segmentaria o diffusa dell aorta toracica ascendente, avente un diametro eccedente di almeno il 50% rispetto a quello normale. Cause L esatta

Dettagli

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze

AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO. Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano. Occhi e Urgenze AO FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale - Milano Occhi e Urgenze Copyright 2010 I.N.C. Innovation-News-Communication s.r.l. ISBN... Editore I.N.C. Innovation-News-Communication

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo.

FOGLIO ILLUSTRATIVO. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA Vitamina D e analoghi, colecalciferolo. DIBASE 25.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 50.000 U.I./2,5 ml soluzione orale DIBASE 100.000 U.I./ml soluzione iniettabile DIBASE

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile

n Tumore n Infiammazione n Decadimento senile n Danno congenito n Infortunio n Colpo apoplettico n Idiopatico/criptogeno = senza una causa accertabile Le cause più frequenti nelle diverse fasce d età Le indicazioni sulle singole cause citate nel capitolo precedente si riferivano a tutte le persone affette da epilessia, senza tener conto dell età delle

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

Come, reumatismo infantile? Ma esiste?

Come, reumatismo infantile? Ma esiste? Come, reumatismo infantile? Ma esiste? Dr. med. Traudel Saurenmann, Ospedale pediatrico di Zurigo Quando racconto a qualcuno che mi occupo di reumatologia infantile, spesso la reazione si tratti di un

Dettagli

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0

Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Che cosa c è di nuovo MedDRA Versione 17.0 Riconoscimenti RICONOSCIMENTI Il marchio MedDRA è proprietà di IFPMA per conto di ICH. Dichiarazione di responsabilità e copyright Questo documento è protetto

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

la prevenzione va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili]

la prevenzione va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] va a scuola [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] SCUOLA BUS SCUOLA BUS LA PREVENZIONE VA A SCUOLA [malattie infettive nelle comunità scolastiche infantili] Proposta operativa nell

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie?

Le profilassi del lattante: la vitamina D, la vitamina K e la carie? L allattamento al seno esclusivo è il nutrimento ideale per il bambino, sufficiente per garantire un adeguata crescita per i primi 6 mesi; il latte materno è unanimemente considerato il gold standard in

Dettagli

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE

COCAINA: MECCANISMO D AZIONE COCAINA COCAINA La cocaina è una sostanza liposolubile che attraversa facilmente qualsiasi membrana, usata per tanto tempo come anestetico locale di superficie. Emivita plasmatica in media inferiore a

Dettagli

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE

VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE VACCINAZIONI E VACCINI DECALOGO PER LE FAMIGLIE In un qualsiasi anno prima dell'uso esteso dei vaccini in Italia si registravano circa 3.000 casi di poliomielite, circa 12.000 di difterite, circa 700 casi

Dettagli

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v

Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Guida per l uso corretto di mascherine chirurgiche e respiratori per ridurre la trasmissione del nuovo virus influenzale AH1N1v Agg Agosto 2009 Questo documento si propone di fornire indicazioni sull uso

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA IN GINECOLOGIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche Dott. PAOLO CRISTOFORONI Medico Chirurgo Nato a Genova il 06/02/1965. Laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Che cosa provoca una commozione cerebrale?

Che cosa provoca una commozione cerebrale? INFORMAZIONI SULLE COMMOZIONI CEREBRALI Una commozione cerebrale è un trauma cranico. Tutte le commozioni cerebrali sono serie. Le commozioni cerebrali possono verificarsi senza la perdita di conoscenza.

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia.

La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. QUIZ TEM: Ulcere da decubito Quiz estratti dalla banca dati del sito e La banca dati contiene oltre 10000 quiz dei concorsi svolti sino ad ora in tutta Italia. 1) I germi responsabili di ulcere da pressione

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

TERME DI BOARIO LA SALUTE VIEN DALL ACQUA. manuale di cure mediche alle Terme

TERME DI BOARIO LA SALUTE VIEN DALL ACQUA. manuale di cure mediche alle Terme TERME DI BOARIO LA SALUTE VIEN DALL ACQUA manuale di cure mediche alle Terme TERME DI BOARIO PREMIO QUALITÀ ACQUA TERMALE Il CERAM, Centro Europeo di Ricerca Acque Minerali, a seguito di un accurato studio

Dettagli

spondilite anchilosante, artrite psoriasica e altre spondiloartriti: domande e risposte

spondilite anchilosante, artrite psoriasica e altre spondiloartriti: domande e risposte Unità Operativa Complessa di Reumatologia Ospedale S. Chiara, Trento Quaderni ATMAR 6 spondilite anchilosante, artrite psoriasica e altre spondiloartriti: domande e risposte In collaborazione con l Unità

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King

AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King AIUTA TE STESSO CON DYNAMIND di Serge Kahili King Traduzione di Paola Dianetti La Tecnica Dynamind Forma base 1. Scegliete un problema fisico, emotivo o mentale su cui lavorare. 2. Avvicinate le mani unendo

Dettagli

Che cosa occorre sapere sull alopecia.

Che cosa occorre sapere sull alopecia. 01/ 2014 Sandoz Pharmaceuticals S.A. Suurstoffi 14 Casella postale 6343 Rotkreuz Tel. 0800 858 885 Fax 0800 858 888 www.generici.ch Che cosa occorre sapere sull alopecia. Struttura dei capelli 4 Ciclo

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

ANMAR ONLUS. Conoscere le malattie reumatiche

ANMAR ONLUS. Conoscere le malattie reumatiche ANMAR ONLUS Conoscere le malattie reumatiche ANMAR Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Conoscere le malattie reumatiche A cura di: ANMAR Associazione Nazionale Malati Reumatici ONLUS Realizzato

Dettagli

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto

Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Associazione per la Ricerca sulla Depressione C.so G. Marconi 2 10125 Torino Tel. 011-6699584 Sito: www.depressione-ansia.it Depressione e adolescenza di S. Di Salvo, S. Cavalitto e A. Martinetto Nella

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia ANESTESIA Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa fa l Anestesista Pag. 2 Visita Anestesiologica Pag. 2 Che cosa significa Consenso Informato Pag. 3 Esami preoperatori Pag. 4 Prescrizioni

Dettagli

Informazioni ai pazienti per colonoscopia

Informazioni ai pazienti per colonoscopia - 1 - Informazioni ai pazienti per colonoscopia Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo di leggere attentamente il foglio informativo subito dopo averlo ricevuto.

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive

AREA AFFARI GENERALI Ufficio Attività Produttive 1 ESTREMI DI ISCRIZIONE DELLA DICHIARAZIONE (A CURA DELL UFFICIO) Ufficio ricevente Presentata il Modalità di inoltro Data protocollo Num. Prot fax a mano posta via telematica NUMERO ASSEGNATO ALLA PRATICA

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Linee guida dell OMS sul trattamento farmacologico del dolore persistente nei bambini con patologie croniche gravi

Linee guida dell OMS sul trattamento farmacologico del dolore persistente nei bambini con patologie croniche gravi Linee guida dell OMS sul trattamento farmacologico del dolore persistente nei bambini con patologie croniche gravi FONDAZIONE IRCCS ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI Linee guida dell OMS sul trattamento farmacologico

Dettagli

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO

Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Metodologia diagnostica dell incontinenza urinaria da sforzo nella donna DR. CORVASCE TOMMASO Continenza urinaria e incontinenza urinaria La continenza urinaria è la capacità di posporre l atto minzionale

Dettagli

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è

Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000 L alta incidenza relativa di Emofilia A è Emofilia Malattia ereditaria X cromosomica recessiva A deficit del fatt VIII B deficit del fatt IX Il deficit del fatt VIII prevale (5 volte in più rispetto al IX) Prevalenza nel mondo è di 1:10000-1:50000

Dettagli

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari

Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari 2 marzo 2007 Condizioni di salute, fattori di rischio e ricorso ai servizi sanitari Anno 2005 Con l indagine multiscopo Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari l Istat rileva presso i cittadini

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch

Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch Sei vaccinato? Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch 0844 448 448 Chi ha il morbillo deve restare a casa. www.stopmorbillo.ch L eliminazione del morbillo un obiettivo internazionale

Dettagli