Quando la cura non va in fumo. IMPIANTI TERMICI, PACE FATTA TRA PALAZZO CARAFA E CONFARTIGIANATO LECCE A cura della redazione pag.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Quando la cura non va in fumo. IMPIANTI TERMICI, PACE FATTA TRA PALAZZO CARAFA E CONFARTIGIANATO LECCE A cura della redazione pag."

Transcript

1 13 Primo febbraio 2010 piano 02 febbraio 2013 Lecce 1 IN ARRIVO A GALATONE UNA NUOVA CENTRALE A BIOMASSE. ED ESPLODE LA PROTESTA Stefano Manca pag. 7 IMPIANTI TERMICI, PACE FATTA TRA PALAZZO CARAFA E CONFARTIGIANATO LECCE A cura della redazione pag. 10 Settimanale d informazione del Salento Anno XII n LECCE Torre Veneri, il poligono di Frigole è ora nel mirino della Procura Gianmarco Manzi pag. 10 NARDÒ Rita Dalla Chiesa e Mediaset condannati a risarcire l Amministrazione comunale Stefano Manca pag. 16 SPETTACOLO Quando la cura non va in fumo ^=o~å~äé=ã~êíéç±=ëåçêëç= =ëí~íç=éêéëéåí~íç=ìññáåá~äãéåíé=áä=éêáãç=`~åå~äáë=pçåá~ä=`äìä=áí~äá~åçi=å~íç=åçå=äç=ëåçéç Çá=ëÉåëáÄáäáòò~êÉ=áëíáíìòáçåá=É=çéáåáçåÉ=éìÄÄäáÅ~=ëìá=ÄÉåÉÑáÅá=ÇÉääÛìíáäáòòç=ÇÉä=_ÉÇêçÅ~å=Jìå=Ñ~êã~Åç=~=Ä~ëÉ=Çá=Éëíê~ííá Çá=Å~å~é~=áåÇá~å~J=åÉää~=íÉê~éá~=ÇÉá=é~òáÉåíá=~ÑÑÉííá=Ç~=ëÅäÉêçëá=ãìäíáéä~K=a~ä=OMMT=áå=fí~äá~=éì =ÉëëÉêÉ=éêÉëÅêáííç=É Ç~ä=OMNM=ä~=åçëíê~=oÉÖáçåÉ=ÅçéêÉ=äÉ=ëéÉëÉ=ã~I=Çá=Ñ~ííçI=ÇÉîÉ=ÉëëÉêÉ=áãéçêí~íç=Ç~ääÛÉëíÉêçI=Åçå=íÉãéá=äìåÖÜá=É=Åçëíá ÉäÉî~íá=éÉê=áä=åçëíêç=pÉêîáòáç=p~åáí~êáç= Al via i laboratori di canto, danza e capoeira della Fabbrica dei Gesti Angela Leucci pag. 18

2 2 02 febbraio 2013

3 3 02 febbraio 2013 Editoriale Le famiglie salentine sono sempre più povere di Giovanni Nuzzo Gli effetti della crisi colpiscono soprattutto casalinghe e pensionati, tanto che la Caritas lancia l allarme povertà. La gente non riesce più ad affrontare le spese quotidiane, il pagamento delle bollette, ad acquistare i viveri di prima necessità per il mantenimento del nucleo familiare. Stenta ad arrivare a fine mese, chi uno stipendio ce l ha. E chi ha perduto il lavoro o è in cassa integrazione? Versa in una situazione drammatica ed è costretto spesso a rivolgersi ai centri di volontariato per chiedere aiuto. Le richieste sono mirate ad avere sussidi economici, generi alimentari o a trovare un lavoro e una casa. Anche nel nostro Salento, purtroppo, si registra un caso su tre di famiglie povere, secondo i dati -da capogiro- presentati nella nostra provincia. Tante le famiglie che vivono con meno di 7mila euro l'anno e notevole l aumento dei fruitori delle mense per poveri e dei centri ascolto. È un allarme sociale che non si può certamente ignorare o sottovalutare. Le Caritas diocesane, oltre ad essere molto sensibili nel venire incontro alle necessità più impellenti delle persone, si sono attivate per monitorare questo disagio sociale, che attanaglia tutta la nazione, sperando che nel futuro possano essere rimosse le cause che lo determinano e possa essere affermata una vita dignitosa per tutti. È importante il lavoro svolto dai Centri di accoglienza, che ascoltano le richieste di aiuto e sopperiscono tempestivamente alle necessità di tanti individui, ma cercano anche di capire i motivi profondi che sono alla base di questa triste realtà per riuscire a determinare un possibile cambiamento. Ogni essere umano ha diritto ad una vita dignitosa e solo la giustizia sociale potrà portare pace e progresso. Questa organizzazione sindacale nel novembre 2010 ha presentato centinaia di ricorsi alla Provincia di Lecce ed al Difensore civico, avverso gli avvisi di accertamento canone ricogntorio accessi carrabili. In questi giorni la Provincia ha inviato centinaia di lettere con richiesta di documentazione al fine di poter definire detti ricorsi. A parere della scrivente organizzazione sindacale la richiesta di pagamento della OPINIONI qçêåáíçi=áä=ç~ååç=é=ä~=äéññ~= nìéëíç=å~êíéääç=ñ~=~ååçê~=äéää~=ãçëíê~=çá=ë =áå=~öêç=çá=`~ååçäéi=áå=äçå~äáí =qçêåáíçi=äìçöç=åüé=jáå íéçêá~j=ë~êéääé=ççîìíç=çáîéåí~êé=ìå=ñáçêé=~ääûçååüáéääç=çéä=íéêêáíçêáç=~=ëéöìáíç=çá=ä~îçêá=çá=êáèì~j äáñáå~òáçåék=kéää~=éê~íáå~=qçêåáíç= =ëí~íç=çööéííç=åéá=öáçêåá=ëåçêëá=çá=ìåç=ëåéãéáç=~ãäáéåí~äé=é=åüé ëá=íêçî~=çê~=ëçííç=ëéèìéëíêçi=åçå=í~åíç=çá=çéåìååá~=~=éáéçé=äáäéêç=ééê=çìé=áåöéöåéêá=~=ãçíáîç=çá ä~îçêá=éëéöìáíá=áå=çáññçêãáí =êáëééííç=~ää~=åçååéëëáçåé=éçáäáòá~k=^çéëëç=äé=éçëëáäáäáí =ëçåç=çìéw=ç ëá=êáãéííé=~=åìçîç=äû~êé~i=ç=ëá=êáãìçîé=áä=å~êíéääç=eåüé=çéñáåáêé=ñìçêá=äìçöç= =ÇáêÉ=éçÅç>FK cçíç=çá=j~êåéää~=fåîáçá~= RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Canone ricognitorio accessi carrabili Cosap: la tassa della vergogna tassa della vergogna (come era stata da noi denominata), per il pagamento del canone di accessi carrabili (Cosap) per gli anni 2003/2007 non è dovuta in quanto trattasi non di occupazione di suolo pubblico ma di semplici accessi a raso che non rappresentano alcuna forma di uso o di occupazione di suolo stradale. Riteniamo che con un minimo di buon senso la Provincia avrebbe dovuto e potuto effettuare le relative verifiche prima di mandare le suddette lettere a tutti i cittadini proprietari di terreni agricoli, creando panico e pericolose tensioni. Al Presidente della Provincia rinnoviamo la richiesta di costituzione del tavolo tecnico (Provincia, organizzazioni sindacali di categoria e la nuova società Servizi Energia Ambiente) per definire tutti i ricorsi pendenti. Peppino De Luca Presidente provinciale UNSIC La lucerna a cura di fra Roberto Francavilla Tutti nella Sinagoga si riempirono di sdegno, si alzarono e lo cacciarono fuori dalla città. Lo condussero sul ciglio del monte per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, se ne andò. Questa pagina di Vangelo mi è troppo familiare, perché mi ricorda la permanenza a Nazareth negli anni 80. Sulla parte alta della città si troba un monastero di Clarisse e Francescani, collocato proprio sul ciglio del monte, ove c è un precipizio che dà il nome al monastero (Santa Maria del Precipizio oppure Santa Maria del Tremore), appunto ricordando il tragico attentato alla persona di Gesù da parte dei suoi paesani, che provocò in sua madre un grande spavento che spiega il tremore! Ci aiuta a comprendere il triste episodio la celebrazione della Candelora (2 febbraio) a 40 giorni dal natale. Ricordiamo la Vergine Maria con San Giuseppe suo sposo, che presentano il Bambino Gesù al tempio di Gerusalemme, per la purificazione, secondo l uso giudaico. Il vecchio Simeone, accogliendoli, rivolge alla Madre una strana profezia: Questo bambino sarà salvezza e rovina di molti in Israele, a te una spada trapasserà l anima. L episodio di Nazareth è su questa lunghezza d onda e sarà il primo (ma non l unico) di una serie che arriverà alla condanna a morte sulla croce, perché lui, che è un uomo, ha detto di essere Dio. Il tema del rifiuto attraversa tutto il Nuovo Testamento e arriva all epoca delle persecuzioni contro i Cristiani da parte dell Impero Romano, che li considerava responsabili della sua rovina, con l unica colpa di credere e annunciare Cristo Gesù come Salvatore del mondo anni fa l imperatore Costantino promulgò il famoso Editto di Milano (a. 313), con il quale garantiva il diritto di cittadinanza ai Cristiani. Nonostante questo, ancora oggi ci sono tanti che credono e vivono come se Dio non esistesse (papa Benedetto XVI). La Giornata mondiale della Vita Consacrata recuperi e ristabilisca questa presenza di Dio nella società, per opera di frati e suore.

4 4 02 febbraio 2013 in copertina Quando la cura non va in ^=o~å~äé=ã~êíéç±=ëåçêëç= =ëí~íç=éêéëéåí~íç=ìññáåá~äãéåíé=áä éêáãç= `~åå~äáë= pçåá~ä= `äìä= áí~äá~åçi= å~íç= Åçå= äç= ëåçéç= Çá ëéåëáäáäáòò~êé= áëíáíìòáçåá= É= çéáåáçåé= éìäääáå~= ëìá= ÄÉåÉÑáÅá ÇÉääÛìíáäáòòç=ÇÉä=_ÉÇêçÅ~å=Jìå=Ñ~êã~Åç=~=Ä~ëÉ=Çá=Éëíê~ííá=Çá Å~å~é~=áåÇá~å~J=åÉää~=íÉê~éá~=ÇÉá=é~òáÉåíá=~ÑÑÉííá=Ç~=ëÅäÉêçëá ãìäíáéä~k=a~ä=ommt=áå=fí~äá~=éì =ÉëëÉêÉ=éêÉëÅêáííç=É=Ç~ä=OMNM ä~=åçëíê~=oéöáçåé=åçéêé=äé=ëééëé=ã~i=çá=ñ~ííçi=çéîé=éëëéêé áãéçêí~íç=ç~ääûéëíéêçi=åçå=íéãéá=äìåöüá=é=åçëíá=éäéî~íá=ééê=áä åçëíêç=péêîáòáç=p~åáí~êáç= Alleviare le sofferenze di chi ogni giorno deve combattere con quella malattia che è la sclerosi multipla. Questo è l obiettivo del primo Cannabis Social Club italiano presentato ufficialmente lo scorso 29 gennaio presso la sede del Comune di Racale. Questa originale iniziativa, per certi versi rivoluzionaria, parte con l intento di favorire la coltivazione della canapa indiana a scopo terapeutico ed evitare l eventuale ricorso al mercato nero illegale. Il Cannabis Social Club parte da un idea dalla racalese Lucia Spiri e dal foggiano Andrea Trisciuoglio, rispettivamente presidente e segretario dell associazione no profit LaPiantiamo, nata proprio per sostenere la coltivazione della pianta esclusivamente per uso medico. Lucia e Andrea, però, sono soprattutto malati di sclerosi multipla e quindi conoscono bene sulla propria pelle le difficoltà e le sofferenze che derivano dal soffrire di questa terribile patologia. Nello stesso tempo, però, sono i migliori testimoni dei benefici provenienti dall utilizzo della cannabis come strumento terapeutico. Oltre a Lucia e Andrea, martedì scorso hanno presenziato anche William Verardi (segretario di LaPiantiamo e compagno della Spiri), l onorevole Rita Bernardini (Partito Radicale), Mina Welby dell associazione Luca Coscione, Nandu Popu dei Sud Sound System, il sindaco di Racale Donato Metallo e l assessore comunale alla Pubblica Istruzione, Politiche per l infanzia e della terza età, Igiene Roberto Ferenderes. La nascita del Cannabis Social Club rappresenta un atto di coraggio e soprattutto una sfida. La coltivazione della cannabis è infatti vietata dalla legge italiana e tutto ciò crea un particolare paradosso: nelle terapie contro la sclerosi multipla è utilizzato il Bedrocan, un farmaco a base di fiori essiccati di cannabis, ma le disposizioni normative italiane ne costringono l importazione dall Olanda, dopo aver attraversato un lungo iter burocratico che coinvolgono le più alte autorità sanitarie dei due paesi. Come la Puglia solo la Toscana: ogni Asl garantisce la copertura totale dei costi per acquistare il farmaco destinato al trattamento del dolore nei pazienti affetti da sclerosi multipla (o sottoposti a chemioterapia): una spesa mensile di circa euro che prima potevano affrontare unicamente i più abbienti e comunque solo dopo un interminabile iter e attese di 5-6 mesi. Credo in questa battaglia -spiega il sindaco Metallo- perché temo la sofferenza e perché, in quanto rappresentante di un istituzione, posso fare qualcosa secondo il vivo richiamo alla democrazia. Alessandro Chizzini Non vogliamo violare alcuna legge. Solo informare e fare chiarezza A parlare è Andrea Trisciuoglio, co-promotore del progetto, che sottolinea come spesso i malati di sclerosi multipla sono costretti a rivolgersi al mercato illegale, mentre il Bedrocan potrebbe essere prodotto in Italia Foggiano, 34 anni, ex agente immobiliare, nel 2006 gli è stata diagnosticata la sclerosi multipla. Andrea Trisciuoglio è il segretario dell associazione no profit LaPiantiamo, nata lo scorso 15 gennaio, e dall associazione alla nascita del primo Cannabis Social Club d Italia il passo è stato breve. Lui stesso ci racconta le ragioni di questa scelta. Andrea, la cannabis può davvero aiutare un ammalato di sclerosi multipla? Andrea Trisciuoglio e Lucia Spiri (foto di Rossella Petruzzi) Sì, i farmaci a base di cannabis possono alleviare la sofferenza e contribuire a reagire alla malattia. Purtroppo, però, non è facile averla in disponibilità. Il Bedrocan, il farmaco a base di infiorescenze di marijuana, in Puglia può essere prescritto: è un piccolo passo avanti? Il Bedrocan si prescrive da tempo. Semplicemente, prima erano le Asl a pagare il farmaco. Oggi invece la Regione Puglia interviene dal punto di vista economico. Quindi il Servizio Sanitario Regionale copre le spese. Il problema era quindi di natura economica. Però se voi mi chiedete se questo è un piccolo passo avanti, vi rispondo di sì. Esiste oggi in Italia un mercato clandestino di cannabis per i malati di sclerosi multipla? Certo che esiste! Ma ci tengo a precisare una cosa: esiste il mercato clandestino della cannabis. Punto. Non un mercato specifico per questa o quella patologia. Utilizzare la cannabis a scopo terapeutico è un obiettivo che accomuna moltissimi ammalati, non solo quelli di sclerosi multipla. Quali sono i rischi a cui andate incontro? Consideri che siamo stati praticamente costretti a passare al mercato illegale. Ci siamo anche rivolti all Olanda. Siamo andati lì, sfruttando il loro mercato e incentivando la loro economia. Ma io vorrei tanto invece incentivare quella italiana. Cosa vi aspettate dal vostro Cannabis Social Club? Vogliamo puntare l attenzione verso gli effetti positivi che può avere la canapa indiana su un paziente. Il Social Club nasce proprio per questo, per informare e fare chiarezza attorno a questi temi. Come mai proprio a Racale? Io sono originario di Foggia, Lucia (Lucia Spiri, presidente dell Associazione LaPiantiamo, ndr) è di Racale. Abbiamo scelto la sua città perché è molto più semplice da raggiungere. Lucia è ancora su una sedia a rotelle, io invece posso alzarmi perché utilizzo il Bedrocan da prima di lei. Quindi è molto più facile per me venire a Racale che per lei a Foggia. Avete raccolto adesioni tra politici e personaggi di fama nazionale, come Eugenio Finardi, Mina Welby, l onorevole Rita Bernardini. E nel Salento? Mi vengono in mente subito due nomi: i Sud Sound System, simbolo della cultura salentina, noti in tutto il mondo, e poi il sindaco di Racale, Donato Metallo. Da subito abbiamo percepito grande attenzione e sensibilità da parte loro. Appoggiano in pieno la nostra battaglia. A proposito di Donato Metallo, la sua sarà la prima città italiana ad ospitare un social club di questo tipo. Come ha reagito il giovane sindaco salentino? Sono rimasto molto sorpreso dalla sensibilità dimostrata dal sindaco di Racale. Al punto che abbiamo deciso di inserire le sue parole nella locandina che abbiamo creato per l evento. Stefano Manca

5 5 02 febbraio 2013 in copertina fumo Il Bedrocan e l esperienza positiva al Ferrari di Casarano Due anni fa la sperimentazione con il farmaco a base di cannabis presso il nosocomio casaranese. E tra i pazienti c era anche Lucia Spiri Le altre esperienze in Puglia e in Italia L uso terapeutico della cannabis non è un argomento che ha colto solo la sensibilità del Salento, ma anche nel resto d Italia si contano numerose esperienze che hanno riconosciuto le efficaci proprietà della pianta e dei suoi derivati. Come già accennato, oltre alla nostra Regione, anche il Molise eroga gratuitamente il Bedrocan ai malati di sclerosi multipla, facendo accollare le spese al Servizio Sanitario Regionale. Nel restante territorio nazionale sono state invece solo tre al momento le Regioni che hanno dato attuazione al decreto ministeriale di Livia Turco nel 2007, con il quale vengono riconosciute le valenza terapeutiche dei derivati della cannabis: in Toscana (prima in ordine di tempo), in Liguria e infine in Veneto è quindi possibile la distribuzione di questi farmaci all interno di ospedali. Dal punto di vista della cittadinanza attiva, nella nostra regione, l associazione LaPiantiamo e il Cannabis Social Club continuano una delle strade già intraprese dall associazione culturale CanaPuglia, mentre nel marzo del 2001 è nata l Associazione per la Cannabis Terapeutica (Act), operante a livello nazionale e che è nata per essere uno spazio comune a pazienti, medici e a tutti i cittadini che vogliano impegnarsi a rivalutare i benefici derivanti dall uso terapeutico della pianta. E in questo la nostra Nazione è ancora indietro rispetto a gran parte dei Paesi europei e ad altre aree sviluppate come gli Stati Uniti. (A.C.) Se la Puglia si distingue a livello nazionale per essere l unica Regione (insieme al Molise) a distribuire gratuitamente il Bedrocan dal 2010, il Salento si dimostra invece il territorio dove più si è creduto nell efficacia della cannabis nella terapia della sclerosi multipla. In effetti la nascita del Cannabis Social Club è la seconda esperienza in questo senso negli ultimi due anni: per più di un anno, infatti, i medici dell ospedale Francesco Ferrari di Casarano hanno somministrato gratuitamente farmaci a base di cannabis per la cura di cinque pazienti affetti da sclerosi multipla, una sperimentazione di fatto unica in tutta la Puglia. La terapia ha riguardato la somministrazione del già citato Bedrocan, conservato all interno della farmacia della struttura ospedaliera e protetto da una cassaforte. I cinque pazienti sono stati individuati dal Centro di sclerosi multipla e a loro è stato somministrato mensilmente il Bedrocan per alleviare le sofferenze causate dalla malattia. Il farmaco veniva distribuito attraverso particolari tisane, che non provocavano stordimento agli ammalati, ma rilassavano i muscoli contratti (cioè i tessuti principalmente colpiti dalla patologia), alleviandone i dolori. Se è vero che la legge italiana vieta la coltivazione della cannabis, la stessa ha reso possibile questa sperimentazione. Il decreto ministeriale firmato da Livia Turco nell aprile del 2007 ha infatti inserito i cannabinoidi tra i farmaci, mentre una delibera di Giunta della Regione Puglia del 2010 ha previsto l erogazione del Bedrocan totalmente a carico del Servizio Sanitario Regionale. Così si esprimeva nell ottobre 2011 la direttrice dell ospedale Gabriella Cretì in merito questa esperienza: In realtà non si tratta di una sperimentazione, ma dell attuazione di una delibera regionale; il paziente viene segnalato dal Centro di sclerosi multipla, gestito dai dottori Sergio Pasca e Roberto De Masi, sulla scorta di due patologie, ovvero la rigidità degli arti superiori e la sindrome dolorosa degli arti inferiori e superiori. Il primo periodo di terapia prevede la somministrazione di piccole dosi del farmaco; se poi il paziente risponde positivamente alle cure le dosi possono aumentare. Soprattutto, però, tra i cinque pazienti compare proprio Lucia Spiri che grazie al Bedrocan ha ottenuto evidenti miglioramenti nell andatura, nei tremori, nei dolori, negli spasmi muscolari, nella rigidità, nell appetito, nell umore e nel miglioramento totale della qualità di vita. Così scriveva Lucia il 2 novembre 2011 in una lettera al periodico Il Tacco d Italia : Sono arrivata in ospedale che ero costretta a star seduta su una sedia a rotelle ormai, e mi preparavo all idea di doverla utilizzare per il resto della mia vita. Dopo due giorni di ricovero ho cominciato a bere tisane con la marijuana (somministrate in tre orari diversi della giornata). Il terzo giorno sono resuscitata. Sono infatti riuscita a lasciare la sedia e iniziare piano piano a camminare nuovamente sulle mie gambe (seppur con un aiuto affianco), avendo così la certezza che tale farmaco è l unico in grado di sollevare oltre all umore anche il mio fisico. Sono stata dimessa e mandata a casa con 6 confezioni di Bedrocan sufficienti a trascorre un mese di vita normale e ogni mese vado tranquillamente in farmacia (quella dell ospedale) a prendere il farmaco (previa ricetta del neurologo). (A.C.) Una vasta gamma di applicazioni in campo medico Numerosi derivati si dimostrano efficaci anche nella cura di altre patologie diverse dalla sclerosi multipla o come coadiuvanti per pazienti soggetti a terapie La legge non permette la coltivazione della cannabis e così per poter utilizzare il Bedrocan occorre aspettare i tempi di un lungo iter burocratico per farlo arrivare dall Olanda. Eppure l efficacia dei suoi derivati e i suoi principi attivi sono noti da anni all interno della comunità scientifica; si pensi che un questionario sottoposto a 112 ammalati di sclerosi multipla ha evidenziato un miglioramento sintomatico che va dal 30% al 97% a seconda del sintomo. Le proprietà dei derivati della cannabis sono però conosciute in altri campi medici. Il cosiddetto Delta- 9-THC o tetraidrocannabinolo è utilizzato -con maggiore efficacia rispetto alle terapie tradizionali- nei casi di nausea e vomito originati dalla chemioterapia; inoltre, nei casi di glaucoma è stata dimostrata la sua capacità di ridurre la pressione intraoculare, il cui aumento può causare cecità; il Delta-8-THC è invece un cannabinoide non-psicotropo, privo cioè di effetti sul sistema nervoso, e ha promettenti proprietà antiemetiche nei bambini ammalati di leucemia. L American Food and Drug Administration ha valutato positivamente i risultati ottenuti dal Dronabinol, un altro cannabinoide in grado di stimolare l appetito nei malati di Aids. Un recente studio, che ha visto la collaborazione di scienziati italiani, ha invece rilevato la capacità dei farmaci alla cannabis di neutralizzare le sostanze ossidanti nocive che si sviluppano, a livello cerebrale, in seguito a un traumi cranici o ictus. Addirittura da millenni la medicina orientale sfrutta le proprietà analgesiche e anti-infiammatori della canapa. Esperienze aneddotiche di malati di epilessia hanno poi dimostrato le proprietà anticonvulsivanti dei derivati della cannabis. L ultima frontiera sembra quella dell uso dei cannabinoidi nella lotta ai tumori; una equipe di ricercatori italiani ha dimostrato l efficacia dell anandamide nel bloccare la proliferazione del tumore della mammella, mentre una squadra di ricercatori spagnoli hanno scoperto la proprietà del Delta-9-THC di produrre la morte delle cellule dei gliomi cerebrali, risparmiando le cellule sane che circondano il tumore. In entrambe le sperimentazioni, i dati sono stati ottenuti in vitro, ma hanno posto le basi per futuri impieghi terapeutici nell uomo. Alla University of Nottingham Medical School sono stati poi riscontrati dei possibili effettivi antipertensivi dell anandamide, mentre non è stata escluso un possibile effetto antiaterosclerotico che potrebbe valere un futuro impiego dei cannabinoidi in campo cardiovascolari. (A.C.)

6 6 02 febbraio 2013

7 7 02 febbraio 2013 primo piano A GALATONE CRESCE LA PROTESTA DI CITTADINI E ASSOCIAZIONI PER LA COSTRUZIONE DEL NUOVO IMPIANTO A BIOMASSE La centrale non gradita Coro di no contro un impianto giudicato inutile per le basse ricadute economiche e dannoso per l impatto ambientale I lavori sono partiti circa due settimane fa in contrada Le Rose, al confine con la vicina Nardò: si tratta della costruzione, a Galatone, di un impianto di produzione di energia da biomasse dalla potenza di 1 MW. Da subito gli abitanti, e in particolari i residenti attorno all area incriminata, hanno gridato il proprio no. Ed ecco quindi spuntare sit-in e manifestazioni di protesta. Sul banco degli imputati finiscono l ex primo cittadino Franco Miceli e l attuale sindaco Livio Nisi, rei, secondo alcuni, il primo di aver manifestato il proprio consenso all iniziativa durante il suo mandato e il secondo di non aver adeguatamente informato i galatonesi E al Comune di Poggiardo il Tar riconosce il ristoro ambientale Una recente sentenza ha assegnato all Ato (e non alla Regione) l obbligo di quantificare il risarcimento che spetta al Comune in quanto sede di un impianto di biostabilizzazione dell imminente progetto. Nel frattempo, come dicevamo, sono nati sit-in e comitati spontanei di cittadini, associazioni e movimenti. Il primo incontro si è tenuto domenica 27 gennaio presso la zona industriale di Galatone-Nardò, luogo in cui sta per sorgere l impianto. A protestare contro la nascita della centrale erano presenti anche le associazioni Italia Nostra e Legambiente, oltre a diversi esponenti del mondo politico: attivisti di Sel, del Movimento Cinque Stelle di Galatone e Nardò e il consigliere provinciale Udc Giovanni Tundo. Intanto la lista civica Insieme per Galatone chiede che venga convocato al più presto un Consiglio comunale monotematico sull argomento. Ma il movimento contro l impianto ci tiene a specificare diversi aspetti della questione: C è chi afferma che questo impianto creerebbe posti di lavoro. Ma dalla relazione tecnica - spiega in una nota Crocifisso Aloisi, portavoce del comitato civico contro il biogas- non si fa menzione del numero dei lavoratori occorrenti per la gestione di tale impianto. Tra l altro per un uso economicamente vantaggioso servirebbe la coltivazione di particolari piante su una superficie di 260 ettari di terreno che interesserebbero i comuni di Galatone, Nardò, Galatina, senza per altro specificare quali siano. La nostra centrale poi -prosegue Aloisinon sfrutterebbe il biogas prodotto da decomposizione dei rifiuti delle discariche, ma utilizzerebbe liquami animali (con tutte le conseguenze in termini di odori e pulizia che ciò comporta) combinati con vegetali. Inoltre non c è alcuna certezza sull uso indiscriminato di concimi chimici e pesticidi per aumentare la resa di produzione per ettaro delle biomasse. Ciò comporterebbe uno sconvolgimento delle caratteristiche dei terreni interessati alle colture per la centrale. Spero che la cittadinanza di Galatone -conclude Aloisi- si trasformi quanto prima in cittadinanza attiva per quanto riguarda argomenti di tale importanza. Stefano Manca Nuovi (e vecchi) impianti crescono nel Salento È prevista per il 2 maggio la conclusione dei lavori dell opificio di Galatone. Intanto la Colacem di Galatina potrebbe iniziare a utilizzare Cdr come combustibile I lavori per la centrale a biomasse sono stati commissionati dall azienda Renewable Energy srl di Nardò, e dovrebbero ultimarsi entro il 2 maggio. L impianto galatonese sfrutterà il metano sprigionatosi dalla decomposizione di mais ed altri vegetali, appositamente coltivati nei terreni di Nardò, Galatone e Galatina. Questi vegetali saranno decomposti nell impianto, con letame-liquame bovino e suino (dettaglio, quest ultimo, che si evince dalla relazione tecnica giunta al Comune di Galatone un anno fa). L iter burocratico ha quindi inizio il 22 febbraio 2012, giorno di protocollo del progetto al Comune (all epoca guidato dal sindaco Franco Miceli) ed è terminato il 27 settembre scorso, quando l Ufficio Tecnico ha rilasciato la Presa d atto e dà il via ai lavori (nel frattempo è Livio Nisi il nuovo sindaco della città). Intanto l opposizione chiede di conoscere sulla questione i pareri della Commissione Ambiente della Provincia di Lecce e dell Arpa, affinché siano verificati presupposti e condizioni igienicoambientali dell intervento che tanto sta facendo discutere. Ma il vizio del fumo potrebbe presto contagiare anche i comuni limitrofi. In questi giorni infatti torna a far parlare di sé il cementificio Colacem di Galatina (nella foto). L azienda potrebbe tornare a bruciare rifiuti, a seguito di un Decreto legge (c è già il sì dello scorso 16 gennaio in Commissione Ambiente al Senato) che prevede di ridurre la quantità di rifiuti da conferire in discarica. Come? Bruciando i combustibili solidi secondari nei cementifici. Da un falò all altro, quindi. (S.M.) Dopo oltre due anni di controversie, il Comune di Poggiardo ha finalmente vinto la sua battaglia contro l Ato Le/2 per il riconoscimento del ristoro ambientale in quanto sede di impianto di trattamento dei rifiuti. Il Tar si è espresso a favore dell Amministrazione comunale lo scorso 25 gennaio, annullando la delibera del 7 febbraio 2012 dell Assemblea dell Ato, la quale riconosceva il diritto al ristoro per i Comuni sede di impianto di trattamento dei rifiuti, ma stabiliva che fosse compito della Regione Puglia, su sollecitazione del presidente della stessa Ato, quantificare l ammontare del ristoro dovuto. Proprio questo secondo punto è stato oggetto di attenzione del Tar di Lecce che, con questa sentenza, ha ribadito il principio secondo il quale il ristoro ambientale è dovuto ai Comuni sedi di impianto, precisando però che il compito di fissare i criteri e la misura di tale contributo spetti all Assemblea dell Ato e non alla Regione. Il ricorso al Tar si rese necessario nel 2012 come risposta alla mancata collaborazione dimostrata dall Ato sia in seguito alle richieste avanzate durante alcuni incontri informali, sia alla conseguente diffida presentata dal Comune di Poggiardo. Ovvia la soddisfazione dell Amministrazione comunale e in particolare dell assessore all Ambiente Alessandro De Santis: Questa sentenza rappresenta un importante passaggio verso il riconoscimento di un sacrosanto diritto in favore del nostro Comune che continua a subire le conseguenze derivanti dalla presenza di un impianto di trattamento dei rifiuti. Ora attendiamo l esecuzione della pronuncia del Tar e il riconoscimento materiale del diritto al ristoro con la ferma volontà che le somme recuperate saranno utilizzate per misure a vantaggio della tutela ambientale, del controllo puntuale e costante sull impiantistica, nonché a vantaggio dei cittadini che sono costretti quotidianamente a subire le ripercussioni negative dovute alla presenza sul proprio territorio dell impianto. (A.C.)

8 8 02 febbraio 2013 primo piano La rinascita del Guernica Il locale di Arnesano, devastato da malviventi lo scorso 16 gennaio, sta già tornando a nuova vita grazie al supporto di amici e sostenitori Una fiumana simile, al Guernica, non si era mai vista. Eppure il circolo Arci di Arnesano, il più grande della provincia di Lecce, non è nuovo a eventi riusciti. Ma ciò che è accaduto sabato 19 gennaio ha un significato preciso, un messaggio che il popolo dei giovani salentini ha voluto lanciare, contemporaneamente, ai soci del circolo, a chi ha tentato di mettere in ginocchio la loro attività e, in generale, al territorio che si è fatto sollecito e attento spettatore della questione Guernica. Un messaggio contro ogni sopraffazione e violenza, che continua a essere ribadito dalle porte aperte del locale. Il caso è esploso in tutta la sua evidenza nella notte tra il 15 e il 16 gennaio, quando ignoti malviventi hanno messo a soqquadro la sede del circolo, hanno distrutto arredi e bagni e rubato l impianto audio del valore di circa 20mila euro. Poche settimane prima uno dei soci del Guernica aveva subito una minaccia estorsiva con una pistola puntata alla tempia. In realtà, sia noi che gli inquirenti abbiamo già il quadro completo della situazione, dichiara il presidente dell associazione Luigi Valiani. Ma indagini a parte, la vera rinascita del Guernica è quella a cui hanno contribuito le centinaia di persone che sabato 19 gennaio hanno voluto dimostrare la loro solidarietà al circolo, partecipando all evento speciale a pochissimi giorni dalla devastazione del locale. Una vera e propria invasione, che ha portato al rinnovo di oltre 700 tessere in una sola serata, mentre nell intero 2012 i tesserati erano stati complessivamente E la solidarietà ha coinvolto anche i molti artisti che si sono esibiti nella maratona musicale, e i circoli Arci della provincia di Lecce, che hanno scelto di rimanere chiusi per evitare di fare concorrenza alla festa. Presenti anche diversi politici, tra cui Loredana Capone, Teresa Bellanova, Roberta Forte, il sindaco di Arnesano Giovanni Madaro. Un successo, anche se all indomani dell evento non sono mancate le polemiche, espresse da molti sulla pagina Facebook dell associazione, a causa del contributo di 5 euro previsto per l ingresso, poiché non ne sarebbe stata data notizia prima della serata. È stato splendido ricevere l aiuto di tante persone -dichiara Valiani- : i ragazzi di Zei ci hanno dato concretamente una mano, un nostro amico ci ha persino regalato dei nuovi sanitari, altri ci hanno prestato gratuitamente l impianto audio e le luci. Il resto sarà costruito giorno dopo giorno con le iniziative che verranno organizzate dal circolo, dai corsi pomeridiani di fotografia, musica, pittura, agli eventi teatrali, ai concerti. Siamo aperti a ogni idea -spiega Valiani- se qualcuno ha voglia di fare qualcosa venga pure a proporlo, noi siamo qui e continueremo a essere qui per questo. Giorgia Salicandro Dall ex Stazione Ippica al circolo Arci: la storia di centro sociale molto amato dai giovani salentini L amicizia di una vita, la passione per la musica indipendente e la cultura underground, la lunga militanza nell ex Stazione ippica, lo storico centro sociale di Lecce. La storia del Guernica, racconta Luigi Valiani, inizia ufficialmente nel 2008 con la nascita dell associazione, ma potrebbe essere retrodatata di vent anni. Sì, perché quelli che sono gli attuali soci fondatori del circolo Arci di Arnesano hanno alle spalle esperienze condivise, progetti a metà tra lavoro e passione -come l organizzazione di feste, concerti e dancehall- e il sogno di far diventare queste variegate attività un impegno stabile. L opportunità si è concretizzata quando abbiamo trovato questo locale, un ex fungaia che abbiamo ripensato completamente, arredandolo e adattandolo alle nostre esigenze in modo da poter ospitare, prima di ogni altra cosa, la musica. Il sogno di una vita divenuto realtà, che trattiene in sé la lunga esperienza comune a cui i soci del Guernica hanno voluto rendere omaggio sin dalla serata inaugurale: Abbiamo deciso di aprire il 22 dicembre 2011 con Gopher e Mino De Santis, una data non casuale perché proprio il 22 dicembre di qualche anno prima avevamo dato vita al vecchio centro sociale. (G.S.)

9 9 02 febbraio 2013

10 10 02 febbraio 2013 lecce Impianti termici, pace fatta tra Palazzo Carafa e Confartigianato L incontro di mercoledì scorso con i vertici della Cooperativa Vit, incaricata di effettuare le ispezioni, ha evitato sanzioni e spese eccessive a carico delle famiglie leccesi I controlli relativi ai sistemi di termoregolazione interna degli impianti nell ambito delle verifiche gestite dalla Cooperativa Vit di Maglie saranno effettuati seguendo i canoni ordinari, accertando cioè l eventuale esistenza di fumi fuori norma immessi in atmosfera e non, piuttosto, la presenza di valvole termostatiche e di un cronotermostato o dello sbocco della canna fumaria al di sopra del tetto dell edificio. Questo è il risultato dell incontro a svoltosi mercoledì mattina presso la sede dell Assessorato comunale alle Politiche ambientali in via Lombardia, al quale hanno preso parte l assessore Andrea Guido (nella foto), il dirigente del Settore Ambiente Fernando Bonocuore e i rappresentanti della stessa cooperativa. L accordo raggiunto ha dunque messo la parola fine alle polemiche degli ultimi giorni, iniziate nel momento in cui Confartigianato Lecce, nella persona del presidente della categoria Impiantisti termoidraulici Antonio Mancarella, aveva denunciato una situazione ad dir poco insostenibile nella quale sarebbero venute a trovarsi numerose famiglie leccesi a seguito delle ispezioni, da parte degli addetti della Cooperativa Vit, volte ad accertare la conformità delle caldaie nelle abitazioni. Difatti, in caso di violazione, fino a qualche giorno fa era prevista una sanzione immediata di 30 euro, dopo di che il titolare dell impianto aveva 30 giorni di tempo per metterlo a norma (pena un ulteriore sanzione di 150 euro) sborsando nel frattempo 500 euro per l istallazione delle valvole termostatiche su tutti i radiatori, 100 euro per un cronotermostato e un ulteriore cifra nell ordine di un migliaio di euro per innalzare lo sbocco della canna fumaria. Era dunque evidente che si dovesse intervenire per alleggerire il carico di incombenze economiche per le tasche delle famiglie leccesi. Non vedo perché si debbano consentire simili vessazioni dal momento in cui l analisi dei fumi immessi nell aria risulti positiva e rientri nei parametri previsti dalla legge - ha affermato l assessore Guido-. Ho chiesto ai rappresentati della ditta di cominciare a pensare ad un eventuale riorganizzazione del servizio mentre con il mio staff predisporrò una nuova campagna informativa per la cittadinanza per rimarcare l importanza dell efficienza e del soddisfacimento dei requisiti di legge per tutti gli impianti ai fini del risparmio energetico. Infine, con i titolari degli impianti termici è stata concordata anche la sospensione di ogni effetto derivante da accertamenti precedenti. È un importante risultato per i manutentori e per gli utenti -ha commentato soddisfatto Antonio Mancarella-. L accertamento delle verifiche secondo i canali ordinari riporta la vicenda sui binari della coerenza e dell equità. L auspicio è che si possa proseguire nella strada intrapresa dall Amministrazione, nel pieno rispetto dell ambiente e della tutela della salute dei cittadini. Ora -ha concluso Mancarella- ci attendiamo di essere convocati dal Comune. Un cimitero senza pace Al cimitero di Lecce non si respira una buona aria in questi giorni. Da un lato c è il problema di una drastica diminuzione dell organico dei custodi e addetti alla manutenzione, tutti della cooperativa Ecoworld passati nel giro di pochi giorni da 22 a 9 (ma di fatto sono 8, in quanto uno di loro si è rifiutato di firmare il contratto per solidarietà con i colleghi esclusi) e quelli rimasti senza lavoro mercoledì mattina hanno manifestato esponendo degli striscioni all entrata del cimitero. Dall altra c è la protesta dell utenza, a cui in questo modo non è più garantito un servizio. Sempre di mercoledì è la notizia di una famiglia che si è rivolta ai Carabinieri affinché il loro caro estinto potesse essere tumulato all interno della cappella che, per assenza di personale, era rimasta chiusa. Dalla Curia di Lecce arriva la promessa di un interessamento da parte dell arcivescovo Domenico D Ambrosio e la Federazione diocesana delle Confraternite che con la cooperativa Ecoworld hanno attivato un ulteriore approfondimento del progetto al fine di superare le criticità evidenziate. Da Palazzo Carafa si registra l intervento dell assessore con delega ai Servizi cimiteriali, Gaetano Messuti: Vedremo come affrontare il problema con la Curia, a cui chiederemo l attenzione verso i problemi del lavoro e aspetteremo di vedere che tipo di risposte ci sono. Intanto, volevo ringraziare i dipendenti della Lupiae Servizi che si stanno spendendo per cercare di tamponare questi disagi. Torre Veneri sempre più nel mirino Questa volta è la Procura di Lecce che dovrà valutare l ipotesi di disastro ambientale presso il poligono militare di Frigole, dopo l ultimo esposto presentato da Lecce Bene Comune Il fascicolo aperto sulla scrivania del sostituto procuratore Mignone è al momento a carico di ignoti, ma a dare una scossa agli accertamenti è stato Gabriele Molendini, coordinatore dell associazione Lecce Bene Comune. Nell esposto da questi presentato la richiesta è quella di appurare se atteggiamenti omissivi da parte dei vertici della struttura militare abbiano portato ad un vero e proprio disastro ambientale, dato che nel 1993, durante la guerra in Somalia (conflitto in cui fu poi accertato l uso di armi all uranio impoverito) si svolgevano proprio a Torre Veneri molte delle esercitazioni della Nato, con contingenti spagnoli, belgi, tedeschi ed americani. Qualora non fosse poi accertata la presenza di uranio impoverito, i rischi per l ambiente sarebbero ad ogni modo gravi data comunque la presenza di metalli pesanti, ovvero residuati di munizioni utilizzate e mai bonificati, soprattutto in mare. Ad aggravare ulteriormente la situazione per il poligono, ci hanno pensato alcuni documenti giunti in Procura nello scorso mese di dicembre a firma di tre militari, i quali hanno contratto gravi malattie tumorali e che proprio a Torre Veneri hanno prestato servizio. Inoltre è di questi giorni la notizia del mancato riconoscimento da parte del Tar del risarcimento alla vedova del maresciallo Gianpiero Saponaro, carrista al poligono di Frigole e deceduto a seguito di linfoma di Hodkin. Capire se ciò sia da imputare all inquinamento dei terreni, delle acque e dell aria nei pressi del poligono di Frigole sarà compito della Magistratura, ma nel frattempo anche l ultimo rapporto della Commissione presieduta dal senatore salentino Rosario Giorgio Costa ha evidenziato di fatto una scarsa osservanza del disciplinare per la tutela ambientale e la bonifica. È stata inoltre approvata dal Consiglio comunale di Lecce (in data 10 gennaio) una mozione che impegna il sindaco ad intraprendere iniziative per facilitare la bonifica delle aree colpite, dato che il Ministero della Difesa ha già approvato un piano di 75 milioni di euro per la decontaminazione ed il risanamento di zone in territorio italiano considerate a rischio. Gianmarco Manzi

11 11 02 febbraio 2013 ALL EOS HOTEL L ARCHITETTURA IN MOSTRA CON THE DARKROOM PROJECT Ha aperto i battenti giovedì 31 gennaio la mostra fotografica Architetture, terzo ed ultimo appuntamento della programmazione, iniziata a fine ottobre, che ha visto l albergo leccese ospitare le stampe fotografiche della collezione The DarkRoom Project, un progetto dedicato alla stampa da negativo in camera oscura, di cui fanno parte più di 70 fotografi a livello internazionale. Fino al 28 febbraio le pareti della hall dell Eos Hotel ospiteranno gli scatti di Claudio Corrivetti, Luigi Filetici, Fernando Pensosi, Paolo Porto, Odino Vignali interpreti del tema Architetture : l occhio del fotografo cattura ed enfatizza moduli, linee, volumi, prospettive, contrasti architettonici. Scarpe rosse contro la violenza alle donne Sono centinaia le scarpe, raccolte anche grazie al passaparola in rete, che domenica 3 febbraio occuperanno piazza Duomo con un installazione artistica curata da Francesca Guerisoli Una sfilata immobile, la muta presenza di un cammino macchiato di sangue, per celebrare quelle donne, sorelle, amiche, madri, uccise o scomparse, spazzate via da quella che purtroppo, ancora oggi, rappresenta una delle forme di violenza più diffuse e taciute. Si tratta dell opera d arte pubblica Zapatos Rojos, semplicemente scarpe rosse, dell artista messicana Elina Chauvet, realizzata per la prima volta nel 2009 a Ciudad Juarez, sul confine fra Messico e Usa, zona tragicamente nota per l alto tasso di femminicidio. In quell occasione Elina chiese alle donne della città di portare un paio di scarpe rosse per ricordare un amica scomparsa, disponendole come per creare un cammino, una marcia senza persone. L opera, che reca sin dal principio l impronta di una chiamata alla solidarietà, costituisce una presa di posizione da parte di chi resta, per uscire dal silenzio e affermare con un gesto semplice e la forza evocativa del colore la volontà di fermare una volta per tutte questo stillicidio. In Italia l installazione, curata da Francesca Guerisoli, è al suo terzo appuntamento, e dopo aver toccato nel mese di novembre Milano e Genova, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, sbarca a Lecce, prima città del Sud ad ospitarla domenica 3 febbraio, dalle 10 alle 18, in piazza Duomo, con il patrocinio del Comune e dell Università del Salento. Intanto la raccolta delle scarpe, dopo essersi fatta largo faticosamente con il passaparola, prende più slancio e si diffonde in tempo reale attraverso il tam tam dei social networks. La pagina Facebook dell evento è in fermento, diario non solo fotografico del frenetico dietro le quinte dell allestimento: per aggiungere al cammino quanti più passi possibili è stato reso disponibile un indirizzo a cui recapitare le calzature, presso l ufficio Pari opportunità di Palazzo Adorno. A questo, da pochissimo, si è aggiunto quello presso l Ufficio Relazioni con il Pubblico dell Asl di Lecce. Chiunque lo desideri potrà contribuire, anche il giorno stesso dell evento, portando un paio di scarpe da donna rosse, tinte di rosso, o ancora da tingere al momento, da collocare all interno dell installazione. Valentina Zammarano Con Zampe & Co dell Oipa arrivano le figurine Panini Appuntamento imperdibile sabato e domenica prossimi per tutti i collezionisti e gli appassionati delle classiche figurine dei calciatori e le nuove sugli animali del mondo Arriva finalmente a Lecce il 2 e 3 febbraio il Panini Tour 2013, la grande iniziativa promozionale organizzata dall azienda di Modena per tutti gli appassionati di figurine e per i collezionisti della nuova raccolta sugli animali Zampe & Co Giovani animatori accoglieranno il pubblico in un vero villaggio, intrattenendo bambini e ragazzi con giochi e quiz a premio. Sarà anche possibile scambiare figurine tra collezionisti e con gli addetti della Panini. La prima tappa pugliese del tour si svolgerà a Lecce presso largo Vittime del Terrorismo (ex largo Settelacquare) sabato e domenica dalle 10 alle 20. In particolare la collezione Zampe & Co si presenta come un diario di viaggio tra i vari continenti alla scoperta del mondo animale. La raccolta è articolata in 432 figurine (di cui 360 di carta e 72 speciali), che potranno essere incollate in un coloratissimo album da 96 pagine, contenente anche un grande folder centrale sugli animali più strani e pericolosi. Per gli appassionati di calcio, saranno anche disponibili album e figurine della collezione Calciatori Sarà anche possibile prenotarsi online, compilando un apposito modulo sul sito per scambiare con Panini fino a 10 figurine in cambio di altrettanti doppioni. Antonio Allegra della Panini, è soddisfatto: Con questa raccolta, continua il nostro impegno di proporre ai giovani collezionisti modelli positivi di comportamento, attraverso la divulgazione dell amore e del rispetto verso gli animali.

12 12 02 febbraio 2013

13 13 02 febbraio 2013 maglie Un centro commerciale nel futuro del megaparcheggio Nel corso dell ultimo Consiglio comunale è stato approvato il piano per la valorizzazione della struttura di via Otranto e la costruzione di un city terminal A Monia Palmieri il Premio Lions Donna Talento Il Consiglio comunale ha approvato il piano di fattibilità per la valorizzazione del megaparcheggio di via Otranto. Il progetto, che intende mantenere la finalità primaria della struttura ossia decongestionare il traffico cittadino, mira anche a offrire una serie di opportunità per il territorio. Per Antonio Fitto (nella foto), sindaco di Maglie, ci sono una serie di punti su cui il piano approvato agisce: il settore economico, la rivalutazione di un area adesso destinata ai parcheggi e sentita come periferica, il recupero di un obiettivo originario e il settore occupazionale con almeno 30 nuovi addetti da assumere per l avvio dell iniziativa. Il progetto nella prima fase vedrà la costruzione di immobili, in cui alcune attività commerciali, food e non food, si sposteranno sull area attualmente adibita a parcheggi su due livelli, il piano terra che probabilmente ospiterà un supermercato e il primo piano che Scambiando il tempo, si ha più tempo Continuano gli appuntamenti dell associazione Progetto genitori sulla Banca del tempo, il progetto la cui finalità ultima è quella di promuovere i rapporti interpersonali e rimettere al centro di questi la persona, intesa quale portatrice di bisogni e di necessità ma anche di risorse e competenze da condividere con gli altri. Dopo l incontro del novembre scorso, il prossimo appuntamento è fissato per lunedì 4 febbraio alle presso il salone parrocchiale della chiesa della Madonna Immacolata. All incontro prenderanno parte Lina Agrosì (referente della Banca del tempo presso l associazione Progetto genitori ), il sindaco di Maglie Antonio Fitto e l assessore alle Politiche sociali del Comune di Santa Cesarea Gianpiero Nutricato, Serafina Gelao (presidente del Coordinamento della Banca del tempo di Bari), Pina De Donno (responsabile dei Servizi sociali dell Ambito di Maglie) e Rossano Corvaglia (direttore del Consorzio per i Servizi sociali dell Ambito di Poggiardo). Modererà l incontro il giornalista e direttore di Belpaese, Giovanni Nuzzo. vedrà l ubicazione di una struttura commerciale del settore terziario. Una seconda fase verdà lo spostamento del parcheggio e del punto di snodo delle corriere in un terreno adiacente accanto alla ferrovia. Al posto della campagna verrà creata una piattaforma di cemento -afferma il sindaco Fitto- che si collegherà con la stazione ferroviaria allo scopo di creare un city terminal, uno snodo fondamentale tra treni e corriere nel basso Salento. Questo punto, in accordo con la Regione, rientra nel settore dei trasporti in particolare per il turismo. L area retrostante di circa mq metterà in comunicazione e valorizzerà la nuova fermata ferroviaria della linea Zollino-Gagliano. Le critiche piovute per la costruzione della nuova struttura riguardano la concorrenza delle attività commerciali tradizionali, che potrebbero risentire del nuovo soggetto commerciale. Per Antonio Fitto non stiamo parlando della costruzione di un nuovo ipermercato, ma di strutture già coinvolte nel tessuto della città. Il piano approvato aiuterà a rivalutare la zona, che seppur molto vicina al centro, viene oggi sentita come lontana. Il progetto inoltre, punta a sgravare la città dai mutui ultradecennali (circa 200mila euro annui) che pesano tutt oggi sulle casse del Comune. Oriana Rausa Monia Palmieri, presentatrice, conduttrice tv e direttrice artistica di eventi, ha ricevuto l ambito riconoscimento Lions Donna Talento, nel corso di una manifestazione organizzata lo scorso 19 gennaio presso il teatro Paisiello di Lecce dal Lions International Distretto 108 AB con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia e Comune di Lecce, Università del Salento e Camera di Commercio di Lecce. Nel corso della serata condotta dal giornalista Rai Enzo Quarto, Monia ha ricevuto il premio dalle mani di Naldo Anselmi, past presidente nazionale del Consiglio Governatori Muldistretto 108 Italy, con la seguente motivazione: Dotata di eccellenti attitudini naturali verso diverse forme artistiche, dal canto, alla recitazione, al giornalismo, alla poesia, la creatività, l originalità e la spiritualità di Monia Palmieri, si sublimano nella conduzione e direzione artistica di eventi. Presentatrice di prestigiose manifestazioni a livello nazionale e internazionale, anche in famosi teatri italiani, è conduttrice di eventi trasmessi dalla Rai, da canali della piattaforma Sky e da tv locali e regionali. Elevata professionalità nella conduzione, serietà, dignità, attenzione danno senso valoriale al suo percorso professionale costruito con studio, passione, tenacia e lodevole impegno. Il Governatore Lions International Distretto 108 AB Francesco Barracchia le ha consegnato il suo gagliardetto. Il Liceo Da Vinci contro ogni forma di violenza, razzismo e persecuzione Informazione pubblicitaria Dopo il viaggio con il Treno della Memoria, una delegazione di studenti dell istituto magliese ha preso parte alle celebrazioni della Giornata della memoria il 27 gennaio scorso a Nardò Il Liceo Scientifico Da Vinci ha partecipato anche quest anno, per la seconda volta, al progetto Treno della Memoria organizzato dall associazione Terra del fuoco. L esperienza è stata preceduta da una serie di incontri formativi e preparatori al viaggio, che hanno sensibilizzato i dieci ragazzi partecipanti sull importanza di vedere con i propri occhi quanto avevano semplicemente studiato sui libri. Questo viaggio è più che mai formativo per la costruzione di nuovi cittadini, che sappiano discernere e distinguere il giusto dallo sbagliato: nei giorni successivi sono stati numerosi gli incontri per riflettere e interiorizzare quella tremenda realtà, con particolare attenzione e cura nella definizione della cosiddetta zona grigia, quella dell indifferenza. Il processo di Norimberga ha condannato i diretti colpevoli. Ma quanti nascosti nell ombra hanno silenziosamente accettato la strage, continuando in tal modo a perpetrarla? E adesso, nel 2013, i nostri occhi sono aperti? Il nostro cuore è pronto ad accogliere il diverso? I ragazzi hanno provato a dare una risposta, individuando grandi contraddizioni nei paesi moderni e di professata multi etnicità, ma pronti a guardare con sospetto l uomo con un colore di pelle più scuro o la donna che indossa un velo. Grazie alla sensibilità e disponibilità della scuola, il percorso formativo dei ragazzi è potuto continuare con la partecipazione all evento organizzato al Teatro comunale di Nardò della Giornata provinciale di Celebrazione del 27 gennaio e del 10 febbraio contro ogni forma di violenza, razzismo e persecuzione. In occasione dell evento il Liceo Da Vinci ha fornito il suo contributo in vari modi: l orchestra d istituto, dopo lungo lavoro preparatorio diretto dal professore Cananà, si è esibita nell esecuzione di diversi brani, colonna sonora dell intera manifestazione. Allo stesso tempo i ragazzi che hanno preso parte al viaggio hanno trasmesso al pubblico le loro emozioni e impressioni sull esperienza, recitando dei brevi componimenti di loro stessa creazione. Nei giorni precedenti alla commemorazione i ragazzi si sono spesso riuniti, sia per la formazione dei pensieri, creati sul calco degli haiku giapponesi, sia per la loro interpretazione. Per quest ultima infatti si sono serviti del prezioso aiuto dell attore Ivan Raganato, che li ha anche accompagnati sul palco durante la celebrazione, recitando assieme a loro. Ecco alcuni dei lavori: Sorridi, bimba, con la bambola stretta. Corri. Il lupo, Betulle nere, betulle di cenere, cenere d uomo, Nella nebbia polveri di uomini si mescolano, Non più pianto, lì la neve si posa, non più dolore, Binari morti. Non so darmi risposta. C è smarrimento. I ragazzi sono stati profondamente segnati da quest esperienza e consigliano a tutti di intraprendere questo viaggio per prendere consapevolezza di quanto è stato, con la speranza di riuscire a capire meglio il presente, facendo tesoro degli errori del passato, per impedire che quanto è avvenuto si ripeta in futuro.

14 14 02 febbraio 2013 tricase Oneri di urbanizzazione, è polemica per il mancato aggiornamento L Ufficio Tecnico comunale chiede ai cittadini (in via retroattiva) le somme dovute per l adeguamento degli oneri concessori, ma secondo il consigliere Dell Abate la richiesta è illegittima La Guardia di finanza del Comando provinciale di Lecce in occasione di alcune indagini compiute in 97 Comuni della provincia ha scoperto che diversi tecnici comunali, nel corso degli anni, non hanno aggiornato gli oneri di urbanizzazione e il costo di costruzione all atto della concessione edilizia rilasciata ai cittadini. I funzionari responsabili degli uffici tecnici comunali sono stati pertanto segnalati alla Procura regionale della Corte dei conti di Bari. Anche il Comune di Tricase è incappato in questa vicenda, cagionando un danno alle casse comunali per complessivi ,25 euro. Le colpe sono degli altri -spiega il capogruppo consiliare di opposizione Nunzio marittima RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO A Marittima un incrocio con quattro stop Sono una turista che ha imparato ad amare il Salento e i salentini, trascorrendo le festività e la villeggiatura estiva. Ho visitato ogni angolo di questa meravigliosa terra. Ho macinato tantissimi chilometri e devo ammettere che questo angolo di paradiso ha una pecca: la segnaletica stradale. Guidare in sicurezza in Salento e, in particolare, nei suoi centri urbani non è semplice. Segnaletica mancante, posizionata male, arrugginita, non leggibile e a volte anche contraddittoria. Insomma, districarsi lunghe le strade salentine non è facile. Faccio un esempio. Provate a transitare nel centro abitato di Marittima (frazione del Comune di Diso) e a percorrere via Convento. All incrocio con via Settembrini e via Tito Speri (nella foto), sono stati posizionati -due sull asse viario longitudinale e due su quello trasversale- quattro segnali di stop sia verticali che orizzontali. Come comportarsi? Mi chiedo a chi spetti la precedenza se quattro autoveicoli dovessero giungere contemporaneamente all incrocio. Qual è il comportamento da tenere? In caso d incidente, chi avrebbe ragione e chi torto? Questo è solo un esempio, ma vi assicuro che lungo tutto il territorio comunale di Diso vi sono altri casi come questo. Cerchiamo di porre rimedio a questa situazione, evitiamo che le strade del Salento diventino un labirinto per i turisti. Maria Scrimieri Dell Abate- ma a pagare sono sempre i cittadini. Con nota del 15 ottobre scorso, la Procura regionale presso la Corte dei Conti, in relazione ad una possibile ipotesi di danno erariale, invitava il sindaco ed il segretario generale alla costituzione in mora dei presunti responsabili che si identificano nel personale che dal primo gennaio 2007 al 31 dicembre 2011 ha svolto funzioni dirigenziali o di concetto nell ambito del Settore o Ufficio comunale preposto alla gestione di tutte le pratiche edilizie ed alla quantificazione del contributo di concessione. Ma lo scarica barile è uno sport molto praticato, e allora -continua Dell Abate- l Ufficio nell ambito delle proprie competenze ha ripreso l istruttoria delle pratiche edilizie nel lasso di tempo su indicato al fine di verificare e adeguare il valore degli oneri. Risultato: i presunti responsabili scaricano sui cittadini il costo del danno erariale che arriva a superare, pro capite, anche la decina di migliaia di euro. Ma c è di più. Secondo Dell Abate, la nota della Procura regionale descrive gli introiti come non più definitivamente accertabili, invece l Ufficio richiede in via retroattiva le somme dovute per l adeguamento dei detti oneri. Nel permesso edilizio rilasciato al richiedente -conclude il consigliere- che ha corrisposto quanto quantificato dal tecnico comunale, non vi è alcuna clausola che riservi la facoltà al Comune di determinare ulteriori somme a conguaglio con efficacia retroattiva e secondo l art. 16 DPR spongano Con L Angelo Custode si parla di prevenzione dei tumori femminili poggiardo Il Consorzio per i Servizi Sociali di Poggiardo si dimostra una struttura funzionale che in 6 anni ha sempre dato puntuali risposte alla sua utenza. Questo è ciò che vuole trasparire dalle parole del suo presidente e sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati (nella foto in alto): Dal 2007 il Consorzio fornisce l intera sfera di servizi pensati e ideati per il sostegno di coloro che vivono situazioni di disagio. La nostra struttura ha cambiato le politiche sociali del territorio: da un sistema caratterizzato dalla volontà e discrezionalità degli amministratori dei singoli comuni, siamo giunti ad un sistema consortile con politiche organizzate sul territorio e che ha negli assistenti sociali gli elementi portanti e di congiunzione dei 15 Comuni che lo compongono. Abbiamo creato una struttura che può accedere a fondi statali, regionali e L associazione L Angelo Custode onlus con patrocinio del Comune di Spongano organizza per venerdì 1 febbraio alle 19 presso i locali dell associazione di via Pio XII, un incontro-dibattito sulla prevenzione dei tumori femminili. Ai saluti di Luigi Zappatore, presidente de L Angelo Custode seguiranno gli interventi di Salvatore Mazzotta, oncologo e presidente dell Associazione Salentina per la Lotta contro il Cancro. Concluderà i lavori l oncologo Pietro Rizzo in servizio presso l ospedale Perrino di Brindisi. È ormai noto che la prevenzione è Servizi sociali, il nostro è un Consorzio che funziona Il sindaco Giuseppe Colafati e il direttore del Consorzio, Rossano Corvaglia, replicano alle dichiarazioni dei responsabili della Spi Cgil in merito all assistenza domiciliare integrata gode dei cofinanziamenti dei Comuni consorziati, ma che soprattutto basa la sua attività sul grandissimo lavoro di tutto il suo personale diffuso in tutto l Ambito; un lavoro che fa del nostro Consorzio, e lo dico con orgoglio, il fiore all occhiello della Regione. L efficienza del sistema è confermata anche dai dati riferiti all assistenza domiciliare intergrata, messa in dubbio la scorsa settimana dalla Spi Cgil e riabilitata dalle parole del direttore del Consorzio, Rossano Corvaglia (nella foto in basso): Lo scorso 31 gennaio l Assemblea dei Sindaci ha approvato il piano di programmazione per l anno 2013 e abbiamo l obiettivo di raggiungere i 30 utenti in assistenza domiciliare integrata, che prevede prestazioni sia sociali che sanitarie. Questo è ciò che ci proponiamo, fermo restando che negli anni scorsi sono state soddisfatte 380/2001, la quota di contributo relativa agli oneri di urbanizzazione è corrisposta al Comune all atto del rilascio del permesso di costruire. Giovanni Nuzzo sempre più efficace della cura e i tumori femminili colpiscono soprattutto gli organi riproduttivi e il seno. Diagnosticare in tempo e sottoponendosi allo screening sicuramente tanti casi potranno essere risolti. Gli esami di controllo periodico -afferma Fernando Zacheo, segretario dell Associazione- sono pertanto importanti per la prevenzione del cancro, ma anche un corretto tenore di vita contribuisce a ridurre il rischio di malattie. Adottando sane abitudini si eviterà così il pericolo di incappare in malattie irreversibili. (G.N.) tutte le richieste di Adi provenienti dall utenza. Per quanto riguardo la sola assistenza domiciliare sanitaria, il nostro Consorzio ha fornito sostegno nel 2012 a non meno di 200 persone, mentre sono state ben 700 coloro che hanno goduto dell assistenza domiciliare protetta. Parliamo di un servizio già di per sé quindi molto efficiente e che potrà migliorare quando accederemo alle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione, previe indicazioni della Regione. Tutto il Consorzio si sta inoltre prodigando nel massimo sforzo per garantire tutti i servizi elargiti nel 2012, nonostante i tagli alle risorse statali. (A.C.)

15 15 02 febbraio 2013

16 16 02 febbraio 2013 nardò L Amministrazione comunale vince su Forum Rita Dalla Chiesa e Mediaset condannati a pagare oltre 20mila euro a titolo di risarcimento per un servizio mandato in onda nel 2007 e giudicato diffamatorio PUBBLICITÀ ELETTORALE Comunicato preventivo a norma della legge n. 28 del 22/2/2000 e delibere n. 58/04 CSP e 60/04 dell AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Si comunicano le condizioni per la pubblicazione di messaggi politici elettorali per le elezioni politiche 2013 TARIFFA A PAGINA (mm 280 x 336) TARIFFA A MODULO* (mm 46 x 28) PIEDE DI PRIMA PAGINA (mm 280 x 84) Non si accettano spazi pubblicitari inferiori ai 15 moduli ad uscita. euro 1.000,00 + IVA euro 20,00 + IVA euro 1.000,00 + IVA POSIZIONE DI RIGORE + 30% *Per spazi pubblicitari di dimensioni inferiori alla pagina intera Novità per la viabilità del Salento. La Provincia di Lecce, infatti, nel corso dell ultima seduta di Giunta di lunedì scorso ha reso noti i prossimi interventi sul territorio riguardanti la viabilità stradale, per complessivi 8 milioni e 400mila euro di investimento. I provvedimenti adottati riguardano la costruzione della Tangenziale di Campi Salentina, la messa in sicurezza della SP 81 Gagliano-Corsano con la SS 275 Gagliano-Alessano e la sistemazione della SP Termini per la prenotazione e la consegna dei materiali: almeno 1 settimana prima della data di pubblicazione. Saranno pubblicati tutti gli annunci pervenuti nei termini indicati, nel rispetto delle condizioni stabilite nel documento analitico. Le tariffe verranno applicate a tutti i partiti e movimenti politici e ai rispettivi candidati. Il pagamento dovrà essere sempre anticipato. Il criterio di accettazione delle prenotazioni si basa sul principio della progresione temporale. Il documento analitico concernente la pubblicazione dei messaggi politici elettorali sulla testata sopraindicata è depositato presso la segreteria di redazione del Belpaese: Via Gallipoli, Maglie (Le) - Tel Le richieste di pubblicazione e di preventivi dovranno essere indirizzati alla forza vendita della Belpaese srl oppure direttamente a: Belpaese srl - Via Gallipoli, Maglie (Le) - Tel Rita Dalla Chiesa e lo staff di ''Forum'' nel 2007 (foto Da qualche giorno la popolare conduttrice televisiva Rita Dalla Chiesa ha un legame con Nardò che non ha a che vedere con il mare, con Portoselvaggio o con i monumenti del centro storico. Si tratta di un legame giudiziario. La Dalla Chiesa è stata infatti condannata, insieme a Mediaset, al pagamento di 20mila euro (più le spese processuali) per aver diffamato la città ionica nel programma Forum. Il passo dal tribunale televisivo a quello reale è stato dunque assai breve. Ma andiamo con ordine. È il 19 aprile 2007: in una puntata un cittadino neretino, Luigi Stifanelli, raccontava di non avere una casa e di vivere nella propria automobile. La colpa, spiega Stifanelli ai telespettatori, è del Comune, cieco e sordo davanti alla richiesta di un alloggio da parte di un concittadino ridotto in miseria. In studio ci si lascia quindi andare in commenti poco lusinghieri nei confronti di Nardò e dei suoi amministratori. Le cose però non stavano così: i Servizi Sociali del comune, infatti, avevano più volte offerto a Stifanelli un alloggio, offerta incredibilmente rifiutata dall interessato. Un dettaglio che all interno di Forum non trova spazio per essere raccontato. Il sindaco dell epoca Antonio Vaglio non ci sta quindi a vedere denigrata la propria città e passa al contrattacco, chiedendo alla Dalla Chiesa e a Mediaset un risarcimento danni. Ed in questi giorni è finalmente arrivata la sentenza del Tribunale Civile. Il giudice Katia Pinto ha accolto la tesi del Comune. In particolare, è un passaggio della sentenza ad affossare il programma tv: Nella trasmissione né la conduttrice né l avvocatessa in studio riferiscono delle diverse soluzioni abitative proposte allo Stifanelli, e da questi sistematicamente rifiutate. Con Rita Dalla Chiesa è stata giudicata colpevole anche Mediaset, per non aver esercitato il necessario controllo dei contenuti. Esulta anche l attuale sindaco di Nardò, Marcello Risi: La sentenza ristabilisce un corretto principio di giustizia stigmatizzando la colpevole superficialità con la quale la nota trasmissione televisiva aveva falsamente 174 che collega Casarano a Supersano (quest ultima per un impegno di 150mila euro), quest ultima già oggetto di segnalazioni da parte delle associazioni di parenti delle vittime della strada. Nello specifico il progetto riguarda in particolare la sistemazione di una curva presente sull arteria stradale. Si tratta dunque di un intervento di miglioramento del tracciato esistente, già finanziato negli anni scorsi: Si tratta di lavori programmati nel 2008, una galatina I pasticceri galatinesi trionfano al World Chocolate Masters Gianluca Cuna e Massimiliano Baglivo si sono aggiudicati rispettivamente il secondo e quinto posto alla finale italiana del Campionato mondiale di cioccolateria a Rimini Da Agro.ge.pa.ciok di Lecce al World Chocolate Masters di Rimini, sulla via della dolcezza: i nostri pasticceri dimostrano di non avere nulla da invidiare ai loro colleghi blasonati di altre regioni d Italia. Proprio nella città romagnola si è svolto nei giorni scorsi la finale italiana del Campionato mondiale di cioccolateria, che ha visto protagonisti i galatinesi Gianluca Cuna (nella foto) e Massimiliano Baglivo. In particolare Gianluca Cuna, 26 anni, originario di Galatina e attualmente nello staff di Dolci Fantasie a San Cassiano, ha conquistato il secondo posto con la sua piece dedicata all architettura genetica dall uomo vitruviano fino a Karl Chu (il tema della competizione era L architettura del gusto ), stupendo le giurie tecnica e degustativa composte da eminenti personalità della pasticceria mondiale. Il dessert a base di olive celline, omaggio al suo Salento, è risultato il più gettonato. Cuna si è guadagnato il diritto di gareggiare a rappresentato l attività dell Amministrazione comunale di Nardò. Un altro aspetto curioso della vicenda riguarda gli avvocati protagonisti di questa querelle. Mediaset era infatti difesa dallo studio legale di Cesare Previti, famoso avvocato nonché collaboratore di Silvio Berlusconi. Il Comune era invece difeso da un giovane professionista neretino, Paolo Gaballo, che ha brillantemente sostenuto la tesi della diffamazione, diffusa televisivamente con lo scopo di screditare l immagine e la reputazione dell Amministrazione e dell intera comunità neretina. Da anni si dice che il Salento sia una terra zeppa di validi avvocati. Spesso talmente validi da far crollare anche l impero di Cesare (Previti). Stefano Manca casarano Dalla Provincia in arrivo 150mila euro per la messa in sicurezza della Strada Provinciale 174 delle tante opere ferme e che questa Amministrazione è riuscita a recuperare e a rendere fattiva, e che va ad incidere su un tratto curvilineo molto pericoloso, teatro in passato anche di incidenti mortali, ha affermato il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. A questo proposito soddisfazione per l intervento è stata espressa anche dall assessore provinciale, nonché sindaco di Casarano, Gianni Stefano. Rimini dopo aver trionfato, il 16 ottobre scorso, nelle preselezioni nazionali del World Chocolate Masters che per la prima volta si sono svolte a Lecce nell ambito della settima edizione di Agro.ge.pa.ciok. Oltre a Cuna, Massimiliano Baglivo, sempre galatinese e titolare della pasticceria Dolci e dintorni, ha conquistato il quinto posto. Un risultato straordinario, motivo d orgoglio per l artigianato locale e per l intero territorio salentino. Un ringraziamento per il sostegno dato al giovane Cuna va anche a Isolp srl di Corsano, referente in zona di Barry Callebaut (società che gestisce la kermesse riminese) e a Dolci Fantasie di Antonio Catamo per aver permesso al ragazzo di prepararsi al meglio per questa competizione così importante.

17 17 02 febbraio 2013 cultura Ugo Malecore, una vita per l arte Questa settimana Belpaese ripercorre la lunga e intensa carriera dello scultore leccese scomparso lo scorso 17 gennaio all età di 92 anni Quando scompare un artista come Ugo Malecore non si piangono solo le sue formidabili opere, non solo la grande maestria nel modellare l argilla, la straordinaria eleganza delle sue creazioni, ma anche le eccezionali doti di umanità, i valori di moralità di cui è stato dispensatore, l umiltà e la professionalità con cui, nel retrobottega del suo regno, nel cuore artigiano del centro storico leccese, ha dedicato con passione e impegno un intera vita all arte scultorea. Il suo grande talento lo aveva reso celebre già da molto tempo e non solo a livello locale, tanto che le sue opere hanno presto lasciato i confini della Terra d Otranto per essere ampiamente apprezzate persino a livello internazionale per il grande valore artistico e la capacità di esprimere, attraverso la creatività, la vera anima dei personaggi. L abilità di Malecore risiedeva, infatti, oltre che nella indiscussa bravura tecnica del plasmare l argilla, nel saper manifestare lo stato d animo dei soggetti raffigurati, dalle tradizionali icone religiose di santi, Madonne e crocefissi, alla gente comune che con grande eroismo aveva guadagnato medaglie al valore. I suoi personaggi passavano così dalla sfera del sacro a quella del profano, e da entrambi questi immaginari la vena artistica del maestro attingeva e veniva imbevuta. Un sobrio misticismo caratterizzava le sue opere sacre, proprio in questo campo egli si era specializzato, plasmando dalla materia prima ritratti di personaggi densi di pathos e sofferenza. Questo suggeriscono le sue ultime grandi creazioni come la Via Crucis per la Chiesa del Sacro Cuore e il Gesù Misericordioso per la Chiesa del Buon Consiglio, una statua mai realizzata prima in tutta Italia. Con la stessa intensità è rappresentato lo sguardo in estasi dei Santi, il loro anelito verso un mondo di purezza ascetica, mentre con delicatezza e dolcezza si mostrano le sue Madonne. Questa delicata grazia femminile riecheggia anche nelle sue opere a carattere profano, come il ben noto altorilievo Bagnanti e il Nudo femminile, le cui linee sinuose richiamano un mondo di austera ed eterea bellezza, tutt altro che materiale ed effimera. Altrettanto abile è il suo tocco d artista quando realizza ritratti di persone reali e, facendo sapiente uso della terracotta, riesce a mettere in rilievo con grande plasticità i tratti fisiognomici dei personaggi, che acquistano così un tono di universalità, di sobrietà e di serena contemplazione, come nel ritratto Il filosofo, lasciando affiorare le qualità morali e la profondità interiore degli stessi, che sfuggono allo scalfire del tempo. E così probabilmente anche la sua d interiorità, la sua anima gentile e generosa, tutta la sua salentinità, in queste grandi creazioni, trova riflesso, nella forte caratterizzazione espressiva dei soggetti, nell umanità e nei valori etici che i loro volti trasmettono agli attenti sguardi degli osservatori, nel vibrare di emozioni e sentimenti che animano le sue sculture. La sua, infatti, era un anima nobile d altri tempi, così come amano ricordarlo gli affezionatissimi artigiani del luogo, a lui legati da un sentimento di profonda stima e amicizia, una persona integra e onesta come poche se ne incontrano di questi tempi. Ugo Malecore ha iniziato all arte scultorea della ceramica diverse generazioni di giovani e formato numerosi autorevoli artisti tuttora attivi sul territorio locale, che hanno saputo fare tesoro dei suoi saggi insegnamenti, facendo sì che tuttora si conservi questo antico nobilissimo mestiere e scrivendo una delle più importanti pagine della tradizionale arte salentina. Artista per vocazione, non solo per mestiere Nato a Lecce il 17 agosto nel 1920 da una nota famiglia di cartapestai, la sua passione per l arte si manifesta sin dalla prima giovinezza ed è per seguire questa grande passione che egli frequenta la scuola d arte, vincendo poi una borsa di studio che gli consente di accedere al Magistero d Arte di Napoli e conseguire il relativo titolo di docente di educazione artistica. Il professor Ugo Malecore esercita la professione d insegnante sino al 1982, ma la sua attenzione è attratta soprattutto dalla lavorazione pratica dell argilla, da tutte le potenzialità plastiche che questo malleabile materiale può offrire nel plasmare statue di ogni genere. Fu così che scoprì la sua vera vocazione, dedicandosi poi interamente all attività artistica che si sarebbe presto tramutata in una totale dedizione per tutta la sua vita, portandolo ad acquisire, nel 1992, il titolo di Accademico Tiberino, primo grande merito ufficiale riconosciutogli. Sin d allora e per lunghi decenni, nella sua bottega hanno preso vita dalle sue industriose mani splendide creature, che portavano impresso uno stile elegante e raffinato e, al contempo, fortemente rappresentative della cultura e delle tradizioni del territorio locale, cui lo scultore era fortemente legato. Conosciuto e molto amato da tutta la cittadinanza, che oggi ne compiange la perdita nella consapevolezza del vuoto lasciato da una figura così incisiva che ha impresso il suo segno indelebile nella cultura locale, è ricordato da tutti come maestro di vita e di valori civili ed etici, oltre che come grande artista. Rosy Paticchio

18 18 02 febbraio 2013 Per segnalazioni: spettacolo a cura di Claudia Mangione ^ä=îá~=á=ä~äçê~íçêá=çá=å~åíçi=ç~åò~= É=Å~éçÉáê~=ÇÉää~=c~ÄÄêáÅ~=ÇÉá=dÉëíá A partire da febbraio una ricca programmazione di corsi all insegna dell arte e dell espressività della voce e del corpo Sono partiti a fine gennaio molti corsi presso la Fabbrica dei Gesti e proseguiranno nei prossimi mesi, per chiunque voglia approcciarsi all arte in maniera completamente nuova e inedita. Si tratta di veri e propri stage o prolungati seminari pratici che coinvolgono le più differenti espressioni artistiche. I laboratori, che si tengono a Lecce presso il CineTeatro DB d Essai, nascono dal desiderio di sperimentarsi, dialogando con gesti, suoni e voci, in cui intrecciare sensibilità diverse. Si tende all integrazione e scambio -dice Stefania Mariano, fondatrice della Fabbrica dei Gesti- fra le diverse forme d arte, per rendere trasversale l approccio didattico dei laboratori di infabbrica. Tra questi laboratori figura Votmie, stage di canto con Fabrizio Piepoli (nella foto a sinistra), che si terrà il 2 e 3 febbraio: si tratta di un percorso esplorativo sulla vocalità aperto a cercatori di suoni, musicisti e non, disposti a non travalicare l estetica del canto come fonazione cantata finalizzata alla produzione di bel canto eseguito da belle voci. Come attraverso una cassa di risonanza l aria ci percorre e percuote, e nella fucina del corpo si fa suono consapevole. Da segnalare l Atelier de Dance Africaine con Amina e Astou: dal 30 gennaio il corso viene guidato da Astou e Amina, due danzatrici talentuose che sono state soliste nell African Balletto Nazionale del Senegal. Le due ballerine hanno lavorato in diversi Carnival Party a tema letterario al Womb di Cavallino Spazio al party più bizzarro della movida leccese con il Sabatone Mascherato Fahrenheit 451 Una serata a tema letterario per il carnevale firmato Womb. Alla regia del party più bizzarro della movida leccese, sabato 2 febbraio dalle 22.30, Tobia Lamare (nella foto) con un inedito Sabatone Mascherato Fahrenheit 451. Prende il titolo dall omonimo libro di Ray Bradbury, una pazza serata in cui, varcata la porta del locale, si apriranno le pagine di romanzi, novelle, racconti epici, di avventura e fantascienza. Chiunque potrà essere il protagonista di una gara di travestimento sul tema personaggi dei libri di letteratura, in cui unico limite è la propria fantasia. In pista novelli Robin Hood si sfideranno a colpi di swing e rock n roll con irriconoscibili Piccoli Principi, mentre comitive da Libro Cuore cercheranno invano un burattino di nome Pinocchio. E alla fine della serata una sconquassata giuria di pseudo esperti, capeggiata da Michele Manca e Sandro Leucci, premierà la maschera più originale. Ad allietare il tutto ci saranno le super selezioni indie, soul, funky, garage beat, psichedelia, electro e folk di Tobia Lamare. gruppi, in tutto il mondo, tenendo spettacoli, workshop, seminari, in hotel, scuole, club, teatri e persino spettacoli tribù culturali per tutte le età. Da anni vivono in provincia di Lecce e fanno parte del Gruppo Mays Africa. Hanno deciso di avviare un corso di danza africana nella Fabbrica dei Gesti per condividere il loro amore per la danza offrendo un po della loro cultura. Saranno accompagnate dalle percussioni dal noto musicista senegalese Meissa Ndiaje. Tutti i martedì e giovedì ci saranno i corsi di capoeira: il corso, indirizzato a giovani, adulti e bambini, si propone di avvicinare i partecipanti all antica arte brasiliana della capoeira. La capoeira è fonte di beneficio per lo sviluppo e la crescita della persona, uno strumento efficace per l acquisizione di un equilibrio corporeo ed emozionale, facilitato dall utilizzo di strumenti musicali, una valida disciplina per lo sviluppo fisico, psichico e motorio, una forma di apprendimento dell idioma e della cultura brasiliana. Dal 29 gennaio è partito infine il Taranta atelier di Maristella Martella (nella foto a destra): il laboratorio è dedicato allo studio e alla composizione coreografica dei passi di pizzica salentina e delle tarantelle del sud Italia, tra stili coreutici differenti, accomunati dal contatto forte con la terra e dal compiersi della danza all interno di un cerchio detto ronda, rota, votata, a seconda della regione. Il laboratorio è rivolto a danzatori e ad appassionati di danza popolare e accademica. Intanto la Fabbrica dei Gesti si prepara anche a un progetto presso le Manifatture Knos di Lecce: sono infatti aperte le iscrizioni alla prima fase del laboratorio Tracce d Azione che si terrà dall 11 al 15 febbraio, che vedrà la presenza la presenza di Marcelo Bulgarelli, attore e regista brasiliano membro del Teatro Torto dal 2007 e ricercatore di biomeccanica teatrale. La partecipazione darà la possibilità di essere selezionati e accedere alla residenza artistica gratuita con Bulgarelli. Angela Leucci LIBRO Le recensioni di Libri&Musica Immagina la gioia - Vittoria Coppola Con Gli occhi di mia figlia, esattamente un anno fa, Vittoria Coppola vinceva il sondaggio della rubrica Billy del Tg1 come miglior romanzo. Da poche settimane è tornata con Immagina la gioia. Domandarsi se si tratti di un romanzo autobiografico è lecito, dato che Eva, giovane donne schiva e curiosa del mondo, è una scrittrice. Turbata da mille inquietudini, tra le quali la forte gelosia verso il fratello Pietro, nonostante sia cresciuta nel calore della sua famiglia, Eva cerca di portare a termine il suo primo scritto trasferendosi nella apparente tranquillità della casa di famiglia a Sciacca, dietro suggerimento della adorata nonna Annina. Ma colpi di scena e nuovi incontri attraverseranno il suo percorso e la sua storia. Un romanzo semplice, sincero, da leggere tutto d un fiato. CD Sun - Mario Biondi Martedì 29 gennaio Mario Biondi ha pubblicato il suo nuovo album Sun, un disco che celebra la vita, che mette il sole al centro di tutto, che cerca di dare una prospettiva felice soprattutto in questi tempi. Io credo che l'arte musicale debba anche far divertire e lasciare spensierati" (cit.). Sun vede numerose collaborazioni con artisti internazionali, data la realizzazione del lavoro tra Milano, Los Angeles, New York e Londra, tra cui Chaka Khan, Al Jarreau, Leo Ware, per un inno ai generi soul e r&b protagonisti della carriera di Biondi. Tra i brani anche un originale in italiano, che sarebbe dovuto diventare il suo pezzo al Festival di Sanremo, manifestazione alla quale Biondi non parteciperà, dal titolo La voglia, la pazzia, l idea, inedito rimasto nel cassetto per ben 13 anni. A cura di Francesca Rinaldi Informazione pubblicitaria MAGLIE Via Indipendenza Tel

19 19 02 febbraio 2013 appuntamenti_eventi_curiosità Domenica 3 RUZZLE BATTLE CAVALLINO, Womb - ore 17 Con le antenne puntate alle nuove tendenze dei social network, Womb lancia il primo torneo di Ruzzle, il social game per smartphone che sta facendo impazzire più di 20 milioni di utenti. Per chiunque voglia misurarsi nella Ruzzle Battle la sfida è aperta e ai tre parolieri più veloci andranno interessanti premi. Info: Sabato 2 Orchesta Mancina live TRICASE, Palazzo Gallone - ore In occasione dei festeggiamenti del 10 Anniversario del Salento International Film Festival e per aprire la campagna di tesseramento all Associazione Salento Cinema 2013, arriva a Tricase l Orchestra Mancina con la sua grinta e la sua divertente follia artistica Guidati dalla voce eclettica di Antonio Tinelli, questi giovani musicisti pugliesi hanno alle spalle collaborazioni di assoluto rilievo: da Paolo Belli ad Antonella Ruggiero, da Neffa a Kelly Joyce e molti altri artisti. Il loro repertorio copre i più grandi successi della musica italiana riproponendoli in chiave prettamente ska e reggae. Info: SABATO 2 MAMMA LI TURCHI! TREPUZZI, Livello 11/8 - ore Tutto pronto al Livello 11/8 per l inaugurazione della rassegna dedicata al vernacolo. Il primo è con il gruppo teatrale Il Saraceno di Lecce, che presenterà la commedia Mamma li turchi!, una delle prime esperienze di teatro in vernacolo musicale. Info: MYLIOUS JOHNSON IN CONCERTO LECCE, Officine Cantelmo - ore 22 Il batterista newyorkese Mylious Johnson presenta il suo nuovo progetto Black Label, un incontro esclusivo di musica cosmopolita e musicisti salentini che sfugge alle definizioni. A esibirsi con lui sul palco delle Cantelmo ci saranno Manu Pagliara, Gabriele Blandini, Sandro Sax Nocco, Gianluca Ria, Danilo Cacciatore e Giuseppe Calabrese. Info: MINO DE SANTIS IN CONCERTO UGENTO, Sinatra Hole - ore Imperdibile concerto al Sinatra Hole, ad esibirsi sarà Mino De Santis, popolarissimo cantautore salentino, testimone di usi e tradizioni del meridione e del Salento, di storie di vita tra il triste e il comico, senza perdere mai l ironia e la musicalità tipica dei cantautori italiani come De Andrè o Stefano Rosso. Ingresso libero. Info: DOMENICA 3 LUNEDI 4 LA BICICLETTA ROSSA LECCE, Cantieri Teatrali Koreja - ore 10 Per l appuntamento dedicato ai più piccoli di Teatro in tasca va in scena La bicicletta rossa, lo spettacolo di Principio Attivo Teatro che affronta la delicata questione dell economia della famiglia nelle atmosfere magiche della fiaba attraverso i racconti di Marta sulle strampalate ed eroiche avventure della sua famiglia. Info: TRIO RAFFAELLO IN CONCERTO LECCE, Multisala Massimo ore 11 Formato da Marco Fiorini (violino), Ivo Scarponi (violoncello) e Stefano Scarcella (pianoforte), il Trio Raffaello si è costituito nel 2007 ed è il risultato delle importanti e significative esperienze che i tre musicisti hanno maturato in anni di intensa attività concertistica. Info: PREMIO MAURO CARRATTA 2013 UGENTO, Associazione M. Carratta L Associazione di Promozione Sociale Mauro Carratta apre il sipario sull ottava edizione del Festival della canzone d autore made in Salento. Tutti possono partecipare: autori e interpreti (ma niente covers), cantanti solisti e gruppi musicali, dal pop al rock, dall hip hop alla lirica. Le iscrizioni chiudono il 10 maggio. Info: A REGOLA D ARTE LECCE, Manifatture Knos - ore A cura dell'associazione Culturale LAB11, il laboratorio gratuito di progettazione e scultura è rivolto ai ragazzi da 10 a 14 anni. I giovani partecipanti utilizzeranno diversi materiali: pietra, argilla, legno, ma anche gomma, cemento e plastica, recuperati preferibilmente da oggetti in disuso da riciclare. Info: MENOPERPIÙ LECCE, Hea 180 Arte - ore Dal progetto artistico di CO61 Arte Contemporanea (Grottaglie) di Gianmichele Arrivo, a cura di Ilaria Miccoli, nasce Menoperpiù, la mostra bi-personale fotografico-installativa di Paola Mancinelli e Vito Leone esposta nella nuova sede dell Hea 180 wine bar, via Filippo Bacile n. 3/B. Ingresso libero. Info: LABORATORIO DI VIDEO MAKING POGGIARDO, via Della Repubblica n. 32 L associazione culturale Jump In presenta il Laboratorio Video Making. Gli allievi potranno apprendere le basi tecniche per le riprese e il montaggio di un cortometraggio con attrezzatura professionale. Le lezioni inizieranno amarzo e saranno tenute da Giuseppe Donadei. Info: MARTEDI 5 MERCOLEDI 6 GIOVEDI 7 VENERDI 8 IL CULTO DELL ARTE CARTAPESTAIA CASTRO, Castello Aragonese ore 10 L Amministrazione di Castro intende dare il giusto riconoscimento alla figura del maestro Antonio Lazzari che, con le sue opere, ha contribuito alla valorizzazione delle tecniche artistiche della tradizione e della cultura salentina, promuovendo la mostra permanente di pupi in cartapesta realizzati dall artista. Info: ARTE & NATURA LECCE, Primo Piano LivinGallery - ore 10/13 e 16/19 La mostra d arte contemporanea Arte & Natura è un indagine artistico-culturale sul paesaggio, sull ecologia, l architettura e la tecnologia. L essenza stessa degli archetipi è legata al sentire, alla natura, allo sciamanesimo, la prima disciplina spirituale e la prima pratica terapeutica del mondo. Info: TARANTA ATELIER DI MARISTELLA MARTELLA LECCE, CineTeatro DB d'essai ore 18 Rivolto a danzatori e ad appassionati di danza popolare e/o accademica, il laboratorio è dedicato allo studio e alla composizione coreografica dei passi di pizzica salentina e delle tarantelle del sud Italia: stili coreutici differenti, accomunati dal contatto forte con la terra. Info: LA PUGLIA, IL MANIERISMO E LA CONTRORIFORMA LECCE, Chiesa S. Francesco della Scarpa - ore 9/13 e 16/19 Attraverso l esposizione di oltre 120 opere, tra dipinti, sculture, argenti e tessuti, la mostra si propone di mettere in luce la stretta relazione che intercorse tra la cultura manierista e le vicende storiche ed economiche accadute nell arco di un secolo (dal 1520 al 1620). Info: ROCA NEL MEDITERRANEO VERNOLE, Castello di Acaya ore 9.30/12.30 e 15.30/18.30 La mostra, curata da Luigi Coluccia e Oronzina Malecore, è suddivisa in due sezioni: una introduttiva, che illustra le motivazioni storiche e culturali che stanno dietro alla scelta del Castello di Acaya, e un altra tematica in cui sono esposti i temi nodali attraverso una scansione temporale delle principali fasi evolutive dell abitato. Info: ANYWHERE_NOWHERE LECCE, Grand Hotel Tiziano - ore 18 Prima mostra personale della fotografa barese Olga Diasparro. Non casuale la scelta della hall di un albergo, uno spazio non convenzionale per l'arte ma in linea con il concept della mostra: un non-luogo per eccellenza in cui una moltitudine di persone si incrocia senza entrare in relazione. Ingresso libero. Info: CARNEVALE DI GALLIPOLI 2013 GALLIPOLI, centro storico - ore 15 Non solo maschere e spettacoli. Il Carnevale di Gallipoli si trasforma in contenitore culturale. Per quattro giorni, infatti, il centro storico ospiterà una mostra fotografica sul carnevale storico gallipolino (p.zza Imbriani) e una raccolta dei storici manufatti in cartapesta dei maestri carristi e cartapestai di Gallipoli. Ingresso libero. Info: LABORATORIO APERTO DI ROBERTO GAGLIARDI LECCE, CineTeatro DB d'essai ore 17 Per chi suona uno strumento da poco o vorrebbe cominciare a farlo; per chi vorrebbe cantare o suonare ma è convinto di essere stonato e in particolare per chi vuole avvicinarsi ad uno strumento a fiato. Ogni giovedì dalle 17 alle 19. Info: LU TITORU TORNA A CASA GALLIPOLI, Teatro Garibaldi - ore Commedia in vernacolo sulla tradizionale maschera storica gallipolina, a cura della Compagnia I Signori del Fuoco, in collaborazione con il Comitato Festa di Santa Cristina. Alle in scena la prima rappresentazione, che sarà seguita alle dalla seconda rappresentazione. Ingresso libero. Info: IL TORCHIO DI LEONARDO LECCE, Museo della Stampa Martano ore 17/20.30 A cura di Monica Taveri e Maurizio Muscettola, la mostra è dedicata, come evoca lo stesso titolo, al celebre torchio di Leonardo Da Vinci. Si tratta di un torchio da stampa che il Museo ha realizzato riproducendo il progetto originale in ogni minimo dettaglio. Un esemplare unico in Italia. Ingresso libero. Info: LA VISITA DELLA VECCHIA SIGNORA LECCE, Cantieri Teatrali Koreja - ore Con il KorejaLab va in scena una delle opere più conosciute di Friedrich Dürrenmatt. Lo spettacolo è ambientato in una cittadina immaginaria e tratta i temi della vendetta, della colpa individuale e collettiva, dell'onnipotenza del denaro e della corruzione morale. Adattamento e regia di Fabrizio Saccomanno. Info: MIOPE IN CONCERTO LECCE, La Gatta al Lardo - ore Nella cornice de La Gatta Al Lardo, il quintetto dei Miope sceglie di presentarsi in duo acustico, composto da Giancarlo Triarico (voce, chitarra acustica, musiche e testi) ed Isabella Benone (violino e voce). Pensavo di smettere è il titolo del loro primo lavoro discografico. Ingresso libero. Info: È on line il nuovo portale di informazione del Salento. Notizie quotidiane, inchieste, curiosità e video in un unico sito web di informazione a 360 gradi, dedicato a Lecce e provincia. Passaparola! Mail: Facebook:

20 20 02 febbraio 2013

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it

www.avvocatoromano.it www.studiolegalegiovanniromano.it Avv. Giovanni Romano Avv. Paola Genito Avv. Natascia Delli Carri Avv. Maria Cristina Fratto Avv. Annalisa Iannella Avv. Egidio Lizza Avv. Giuseppina Mancino Avv. Roberta Mongillo Avv. Francesco Pascucci

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli