PROFILOSALUTE. del diabete. da banco. dell'amore

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROFILOSALUTE. del diabete. da banco. dell'amore"

Transcript

1 PROFILOSALUTE ///////////////// Anno VII / n / Novembre - Dicembre / Bimestrale / 1, 00 / Poste Italiane SpA / Spedizione in abbonamento Postale / 70% LO/BS ///////////////// l a r i v i s t a d i S a l u t E - B e n e s s e r e - B E L L E Z Z A Giornata del diabete Preparazione per l'inverno Farmaci da banco Uomini allo specchio Le piante dell'amore

2 LaVignetta di Qmino MIELE con e PROPOLI Lollyice, la linea di ghiaccioli alla frutta completamente naturali, è ora arricchita dalle proprietà benefiche del Miele e della Propoli. Sfiziosi e gustosi, sono ottimi per tutta la famiglia. 100% NATURALE Senza COLORANTI e senza CONSERVANTI Con FRUTTOSIO, MIELE e PROPOLI ANTISETTICO, EMOLLIENTE ed ANTI INFIAMMATORIO NATURALE PASTORIZZATO Le immagini utilizzate hanno il solo scopo di illustrare il prodotto. PROFILOSALUTE ///////////////// Anno VII / n / Novembre - Dicembre / Bimestrale / 1,00 / Poste Italiane SpA / Spedizione in abbonamento Postale / 70% LO/BS ///////////////// l a r i v i s t a d i S a l u t E - B e n e s s e r e - B E L L E Z Z A CM Pharma Trading srl Via Cartesio Milano - Foreign Trade Office: Shanghai - Guangxi Bei Road Ancora una volta i PRIMI in FARMACIA Seguici su facebook: PROFILOSALUTE Anno VII - numero Direttore Responsabile Luigi Cavalieri Editore: Punto Farma srl Direzione e Amministrazione Punto Farma srl Via A. Grandi Brescia Telefono Fax Segreteria di Redazione Concessionaria per la pubblicità: Punto Farma srl Responsabile commerciale: Federica Peretti Telefono Stampa: Tiber SpA - brescia AUTORIzzAzIOnE TRIbUnALE DI brescia n. 48/2008 del Poste Italiane SpA Spedizione in Abbonamento postale - 70% - LO/BS in collaborazione con: 3

3 Anno VII / n / Novembre-Dicembre - PROFILOSALUTE In questo numero GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE 2014 Dal 10 al 15 novembre le Farmacie aderenti a FarmaciaInsieme celebrano l evento con una Settimana di iniziative per la popolazione a cura della Redazione INFLUENZA: UN MALANNO DI STAGIONE? In Italia rappresenta la terza causa di morte di Roberto Bellucci FARMACIA RIFERIMENTO IMPORTANTE NEL CONSIGLIO SUI FARMACI Il valore del farmaco tra continuità terapeutica e sostenibilità economica a cura della Redazione UOMINI ALLO SPECCHIO L aiuto del farmacista nella scelta dei cosmetici di Roberta Rossi LE PIANTE DELL'AMORE Un aiuto ci viene dalla natura di Claudio Paganotti EDITORIALE 7 Le stagioni ci ricordano l'evoluzione della vita di Luigi Cavalieri IL FATTO 9 Tutelare la salute attraverso i farmaci di Lisa Cesco IL PUNTO 13 Automedicazione: curare da sé disturbi e sintomi passeggeri di Francesco Rastrelli PERSONAGGI 16 Rosso Mille Miglia di Tommaso Revera PSICOLOGIA 19 Quei piccoli martiri di genitori mostri di Romana Caruso 22 Come evitare i fastidi dei vicini di casa di Brian Kristian Vacchini Giampaoli FARMACIA 28 In farmacia, imparare giocando Stickerpedia, alla scoperta del corpo umano 31 I farmaci entrano in caserma di Emanuela Zanardini 32 La cannabis: da droga a farmaco di Giulia Ferrari Toninelli MAMMA E BAMBINO 36 Il raffreddore nel bambino di Guido Vertua 39 L'igiene intima dei bambini di Chiara Kron Morelli 40 Il trattamento della scoliosi idiopatica adolescienziale di Simona Caffi 43 Piccole pesti a cura della Redazione PARLA LO SPECIALISTA 46 Il Diabete malattia "dolce" di Umberto Valentini 49 Glaucoma: il ladro silenzioso della vista di Roberto Bellucci 53 Intestino e prevenzione delle infezioni di Enrico Biffi 54 Diete su internet di Franco Pesciatini 56 L'incontinenza urinaria di Claudio Paganotti Seguici su Facebook Profilo-Salute BENESSERE 61 Aromaterapia e oli essenziali solo emozionali o anche terapeutici? di Antonella Boldini 71 Rimedi naturali contro la depressione di Serena Schiavo 77 L'importanza della fitoterapia di Davide Colosini 79 Non fatemi venire i vermi di Monica Chirico MEDICINA NATURALE 82 Il Diabete e la nutura di Antonio Schiavo BELLEZZA 85 Il ringiovanimento delle mani di Giovanni Brunelli 86 Il peeling migliora l'assetto della pelle di Rita Martinelli PSICOLOGIA E SESSUOLOGIA 91 Rapporti sessuali in crisi dopo la nascita di un figlio di Sara Ziliani ALIMENTAZIONE 92 Metabolicamente tra scienza e gastronomia di Claudio Macca 95 Cibi e farmaci le associazioni da evitare di Erica Denti LIBRI 97 Il cancro è buio, ma può anche essere luce! di Emanuela Zanardini NOVITà 99 Needle shaping ovvero il lifting non chirurgico di Enrico Filippini 100 Verona prima al mondo per gli studi sul rene a spugna midollare a cura della Redazione ANDAR PER MOSTRE 101 Rezzato, Brescia, Milano, Vicenza di Fiorella Memo LA RICETTA 103 Peperoni "impastati" di Laura e Silvia Squizzato CURIOSITà 104 Alla scoperta del torrone di lago e del buon vino di Luigi Cavalieri L'ODONTOIATRA RISPONDE 107 Russamento e apnee notturne a cura di Belsorriso DIBATTITO 112 Processo alla sigaretta elettronica di Simonetta Elseri AMICI ANIMALI 114 Le vaccinazioni nel cane di Nicola Bertoni 4 CONTENUTI CONTENUTI 5

4 EDITORIALE LE STAGIONI CI RICORDANO L'EVOLUZIONE DELLA VITA di Luigi Cavalieri Direttore Responsabile Tante le tipicità del periodo Ci siamo lasciati alle spalle, dopo un'estate da dimenticare, almeno al nord, ricca solo di piogge copiose, anche il sole di settembre ed ottobre, fra i mesi che più mi piacciono per i colori che la natura, in fase di mutazione, ci regala. È, appunto, in questa stagione che più avvertiamo l'evolversi della vita, attraverso le stagioni, che ci ricordano anche come NON SOLO vino buono, castagne e spiedo profumato, ma anche, purtroppo, malanni DI STAGIONE doverci preparare ad affrontare quest'ultimo bimestre d'anno. Due mesi che certamente saranno contrassegnati dalle tipicità stagionali e non mi riferisco solo al vino buono, alle castagne ed allo spiedo così profumato, ma anche, purtroppo, ai malanni tipici del periodo. Raffreddore, tosse, mal di gola, dolori alle articolazioni e, dulcis in fundo (si fa per dire!), l'immancabile epidemia influenzale. Non fa certo piacere a nessuno, e tanto meno a me, dover spesso nell'editoriale affrontare temi, che inducono ad essere preoccupati, ma d'altra parte come potremmo, se così non fosse, sapere di gioia e di piacere? Infatti cerchiamo sempre, e puntualmente lo facciamo anche in questo numero della Luigi Cavalieri rivista, di affrontare tematiche meno da paura, come l'articolo affidato all'amico Paganotti sulle erbe che danno piacere. Vuole essere anche questo il modo per poterci dimenticare dei crucci, che i nostri figli, ritornati a scuola, regolarmente ci danno, così come dei risultati della nostra squadra del cuore, che, alla ripresa del campionato, nonostante il rafforzamento durante la campagna acquisti, non sta tenendo fede alle aspettative. Riguardo alle malattie stagionali sullo scorso numero avevamo raccomandato di agire preventivamente preparando l'organismo a vivere con minori apprensioni la stagione invernale. L'avete fatto? O non ve ne siete minimamente preoccupati? Siete, però, ancora in tempo per non dovervene amaramente pentire. Il vostro farmacista di fiducia, quel professionista in camice bianco, che il prof. Trabucchi ama definire "l'amico colto", saprà darvi tutta una serie di consigli utili, che potranno aiutarvi ad affrontare nel migliore dei modi la stagione, in cui siamo entrati e che non vorremmo mai dovesse cancellare tutti quei benefici, che non senza una certa fatica eravamo riusciti ad "immagazzinare" durante l'estate. Alla prossima! EDITORIALE 7

5 Tutelare la salute attraverso i farmaci a cura di LISA CESCO Giornalista La missione dell Aifa nella nostra intervista al presidente prof. Sergio Pecorelli Tutelare la salute attraverso i farmaci, garantendo l accesso tempestivo a medicinali innovativi, sicuri ed efficaci per tutti i pazienti: questa la mission dell Agenzia italiana del farmaco (Aifa), nata più di 10 anni fa sul modello delle grandi Agenzie regolatorie: ne parliamo con il presidente Aifa, prof. Sergio Pecorelli. Prof. Pecorelli, può farci un quadro delle competenze e dei poteri dell Aifa? La nostra è una delle poche Agenzie regolatorie al mondo a riunire al suo interno i due aspetti fondamentali della valutazione dei farmaci, quello del rapporto tra beneficio e rischio e quello del rapporto tra beneficio terapeutico ed aspetti legati alla determinazione del prezzo e del rimborso da parte del Servizio sanitario. Non dobbiamo dimenticare, inoltre, che l Aifa è l autorità nazionale unica, che governa le sperimentazioni cliniche ed è il punto di riferimento europeo delle attività di farmacovigilanza, ovvero l attività che si esplica nella segnalazione delle reazioni avverse ai farmaci, che oggi, grazie alla nuova legislazione europea, prende in considerazione anche gli errori terapeutici e persino la mancata efficacia. L Aifa, infine, promuove la ricerca indipendente, sostenendo quei progetti, che non incontrano l interesse delle aziende farmaceutiche come nel caso delle malattie rare. Nel corso di cinque differenti bandi ha sostenuto oltre 200 progetti con un impegno economico, che sfiora i 100 milioni di euro. Il Ministro della Salute ha in cantiere la riforma dell Aifa, per rendere le attività dell Agenzia più veloci e specialisti- L'AIFA Tutela la salute attraverso i farmaci, garantendo l accesso tempestivo a medicinali innovativi IL FATTO 9

6 I nuovi farmaci promettono di sradicare determinate patologie, ma non sappiamo se il sistema sia in grado di farsi carico dei costi che, trasformandola in una sorta di Food and Drug Administration italiana. Concorda con questa scelta? Credo che il ministro Lorenzin abbia compreso l importanza di avere al servizio del Paese un Agenzia regolatoria moderna, autorevole ed altamente specializzata. Per affrontare le sfide in arrivo, ad esempio, i nuovi farmaci, studiati su popolazioni sempre più caratterizzate e dai costi elevatissimi, dobbiamo essere più forti. Abbiamo bisogno di un rafforzamento in termini di organico, competenze e poteri di intervento. Naturalmente ci rimetteremo alle decisioni del Governo e del Parlamento, con cui abbiamo dialogato più volte di questi aspetti. 10 IL FATTO Quest anno è stato segnato dalla vicenda Stamina, in cui anche l Aifa è stata coinvolta. Cosa ci deve insegnare quanto accaduto? Il caso Stamina è stato senz altro un indicatore di alcune anomalie all interno del sistema Italia ed ha messo in luce i corto-circuiti esistenti tra medicina e potere giudiziario e tra il mondo della ricerca rigorosa basata sul metodo scientifico ed i venditori di speranza. Aifa ha compiuto fino in fondo il suo dovere, emettendo un ordinanza esemplare ed avvertendo l opinione pubblica del pericolo che la deregolamentazione delle terapie avanzate avrebbe comportato per il nostro sistema sanitario, ponendoci addirittura al di fuori delle regole vigenti in Europa. Credo sia opportuna una riflessione molto seria su questo caso, dal quale possiamo trarre elementi utili per correggere le storture venute alla luce, finché siamo in tempo. Oggi si parla molto di farmaci innovativi e terapie personalizzate, ma tutto questo mette alla prova la sostenibilità del sistema sanitario. Come contemperare questi due aspetti? Non possiamo negare di trovarci ad un crocevia epocale tra etica ed economia. L arrivo di molecole ad alto potenziale terapeutico dall impatto economico notevolissimo su patologie ampiamente diffuse costringe tutti gli attori del sistema sanitario ad una riflessione. I nuovi farmaci promettono di sradicare determinate patologie, ma non sappiamo, se il sistema sia in grado di farsi carico dei costi. Ho di recente ricordato l importanza della cultura come elemento determinante per rispondere al cambiamento di scenario. La predisposizione all innovazione, la capacità di essere flessibili ed identificare nuovi approcci metodologici per i medicinali in arrivo sul mercato, l alfabetizzazione scientifica, che dovrebbe iniziare dalle scuole materne e durare per tutta la vita, sono esempi chiarissimi di fattori culturali, che giocano un ruolo cruciale in questa partita. Il prof. Sergio Pecorelli Quali sono i progetti futuri su cui è proiettata l Aifa? Il dossier più delicato ed urgente riguarda il ripensamento del processo regolatorio e delle modalità attraverso cui l innovazione viene valutata e remunerata. Oggi in Europa il focus principale è costituito dall autorizzazione all immissione in commercio di un medicinale studiato su popolazioni molto ampie. È un sistema che assicura il minimo livello di incertezza possibile, ma ritarda i tempi di accesso al farmaco per i pazienti, perché, a seguito dell autorizzazione, è necessario attendere la negoziazione degli aspetti di prezzo e rimborso effettuata da 28 sistemi diversi. Inoltre la ricerca farmaceutica e le conoscenze scientifiche più avanzate permettono di personalizzare sempre più i farmaci e di mirarli alle esigenze di popolazioni molto ristrette, è la cosiddetta medicina di precisione. Per tutte queste ragioni è opportuno un ripensamento del modello europeo: sono già in sperimentazione modelli di autorizzazione progressiva, che prevedono un accesso anticipato al farmaco e un monitoraggio continuo, con la possibilità di adattare progressivamente la licenza in base agli elementi che emergono dall uso nella real life. Sono certo che questa sarà la strada che seguirà l Europa e che l Aifa potrà essere protagonista di questo cambiamento epocale a tutto vantaggio Lisa Cesco dei pazienti..

7 Automedicazione: curare da sé disturbi e sintomi passeggeri a cura di Francesco Rastrelli - è la capacità curare da sé disturbi e sintomi passeggeri - dal bruciore stomaco al L automedicazione Presidente Ordine dei Farmacisti della Provincia di Brescia Servono, però, conoscenza, esperienza e buon senso comune raffreddore, dal mal di testa alle irritazioni della pelle - che, pur essendo lievi, e risolvendosi solitamente nell arco di pochi giorni, spesso compromettono temporaneamente lo stato di benessere, le capacità lavorative e la qualità di vita. Nella gran parte dei casi questi malesseri sono ben conosciuti e molto frequenti: è facile autodiagnosticarli senza rivolgersi al medico ed è possibile curarli con l aiuto di farmaci cosiddetti di automedicazione (OTC= Over The Counter), acquistabili liberamente senza ricetta. In Italia c è ancora molto da fare per sostenere la cultura dell automedicazione: il comparto dei farmaci vendibili senza obbligo di ricetta medica, infatti, è stretto tra farmaco etico da un lato ed i prodotti salutistici dall altro. Questo perché da una parte si evidenzia una propensione di alcuni segmenti della popolazione a ricorrere alla prescrizione del medico anche per il trattamento di piccoli disturbi; per quanto concerne, invece, i prodotti salutistici, essi rispondono spesso ad una domanda di salute crescente e sono in diretta concorrenza, se non a volte confusi, con i farmaci di automedicazione. Senza contestare la legittimità dei prodotti salutistici, bisogna, tuttavia, ribadire che le regole, a cui sottostanno giustamente i farmaci da banco, proprio perché farmaci, devono rappresentare elemento il comparto dei farmaci vendibili senza obbligo di ricetta medica è stretto tra farmaco etico da un lato ed i prodotti salutistici dall altro di valorizzazione piuttosto che diventare freni al loro sviluppo rispetto a prodotti, che, invece, hanno minori vincoli relativamente sia alla pubblicità sia all immissione in commercio e non sono soggetti al monitoraggio costante dei farmaci. Il valore dei farmaci da automedicazione sta nel fatto che sono strumenti terapeutici dal prezzo contenuto, che risolvono tempestivamente piccoli disturbi, sostenendo la salute quotidiana con la sicurezza e l efficacia garantite dall essere farmaci. La salute deve essere intesa come bene comune, di cui prendersi cura attraverso una partecipazione responsabile e la convinzione di favorire la capacità individuale di affrontare i temi legati al benessere ed alla malattia: è in quest ottica che va letto il ruolo dei farmaci di automedicazione. Sostenere l utilizzo di questi strumenti terapeutici significa indirizzare IL PUNTO 13

8 IL farmacista ha assunto, ormai da anni, una connotazione sempre più legata all azione di informazione e consulenza al paziente il crescente protagonismo in materia di salute e farmaci proprio verso quegli ambiti di cura i piccoli disturbi in cui il cittadino è chiamato ad esercitare la propria autonomia. Questa è la soluzione anche in relazione ai dati di evoluzione demografica e culturale: nel mondo ed in Italia saremo sempre di più, all anagrafe sempre più vecchi ma anziani sempre più tardi e sempre più protagonisti consapevoli delle scelte di cura e benessere. Lavorare insieme su tutti gli ambiti relativi all autocura per permettere a tutti gli attori coinvolti di svolgere al meglio la professione, rispondendo adeguatamente ai bisogni di cura e di salute delle persone, significa anche far capire meglio al cittadino-paziente cosa sono i nostri farmaci e a che cosa servono. Per farlo, bisogna investire sulla comunicazione come elemento che ci dà valore aggiunto come azienda. Una buona comunicazione, per essere tale, deve comprendere la relazione tra professionista e persona assistita, valutarne il contesto socio-familiare e considerare le proble- matiche legate alle competenze dei pazienti stessi (health literacy). È necessaria una sensibilizzazione a più livelli del ruolo culturale e sociale dell automedicazione e, in quest ottica, non è certo di secondaria importanza il fatto che quelli di automedicazione sono gli unici farmaci, che possono parlare direttamente al cittadino. La comunicazione al grande pubblico può essere strategica nel supportare un corretto approccio nelle scelte, che riguardano la salute e l uso dei farmaci. Tale approccio implica anche la volontà di investire in attività, che supportino il valore dell educazione alla cura della propria salute. Affinché le persone imparino consapevolmente il valore del bene salute, bisogna parlarne in modo semplice, insegnando loro a distinguere tra disturbo e malattia e ad orientarsi nell offerta di salute oggi disponibile. Sempre più spesso il paziente si reca in Farmacia per consultarsi e ricevere consigli, cosicché la figura del farmacista ha assunto, ormai da anni, una connotazione sempre più legata all azione di informazione e consulenza al paziente per meglio gestire le problematiche relative alla salute. Nelle società ad elevato indice di sviluppo culturale e tecnologico il ricorso all'automedicazione è un fenomeno in continua espansione, perché rivolta a patologie minori, che incidono per brevi periodi di tempo sullo stato di salute e non sono caratterizzate da una prognosi sfavorevole, e perché si ritiene che i farmaci da banco siano relativamente "innocui". La necessità di svolgere un'attenta attività di vigilanza sui farmaci da banco deriva da considerazioni sia di ordine socio-economico che clinico-farmacologico. Dal punto di vista socio-economico c'è una crescente tendenza da parte delle autorità sanitarie di vari Paesi ad incoraggiare il ricorso all'automedicazione al fine di ridurre la spesa sanitaria che si traduce in una crescente disponibilità a concedere autorizzazioni per la vendita dei farmaci come prodotti da banco. Il farmacista svolge un ruolo importante nel processo di informazione e di vigilanza sui farmaci da banco, in quanto fornisce un corretto orientamento alla scelta terapeutica del paziente, partecipa attivamente al sistema di Farmacovigilanza e monitora il consumo di OTC. Il maggiore coinvolgimento dei pazienti sui trattamenti e sui percorsi assistenziali li rende più informati, più consapevoli nel valutare i rischi ed i benefici ed aumenta il loro grado di soddisfazione nelle consultazioni cliniche. Può essere interessante ricordare che, mentre in Europa (escluse Francia, Portogallo e Spagna) la spesa pro capite annua relativa ai Farmaci OTC è di circa 45.7 euro, in Italia è di soli 29.0 euro, ben al di sotto, quindi, della media europea. Occorre ribadire che la gestione e l organizzazione dei servizi sanitari, pubblici e non devono avere tra i principi fondamentali la promozione e la garanzia della qualità così come la sicurezza dei servizi e delle cure erogate, garantendo appropriatezza, primo obiettivo del nostro SSN e dei farmacisti, impegnati quotidianamente nell attività di dispensazione Francesco Rastrelli del farmaco.. 14 IL PUNTO

9 a cura di Tommaso Revera Concluse le riprese del film ispirato alla mitica corsa automobilistica tare una leggenda dell automobilismo, mescolando Raccon- amore, concretezza, spirito di sana competizione sportiva e un pizzico di goliardia": questa, in estrema sintesi, la mission perseguita dal regista Claudio Uberti, che ci racconta come Rosso Mille Miglia ha preso forma la sua opera prima ispirata alla celebre corsa. Ho pensato e scritto la storia, poi sceneggiata, basandomi sulla maggior parte degli attori che con caparbietà ho voluto partecipassero al progetto. La solarità di Martina Stella darà vita ad una giovanissima giornalista, Maria Esse, alla ricerca di un segreto legato alla storica corsa. Ad affiancarla ci sarà il bravissimo Fabio Troiano, che, insieme al resto del cast composto da Remo Girone, Victoria Zinny, Francesca Rettondini e da numerosi altri attori, valorizzerà la pellicola, muovendosi all'interno di ambienti e paesaggi di grande fascino. La storia inizia in una luminosa giornata di maggio: una nuvola di polvere prende forma dal selciato, segue, per un tratto, la divina quattro ruote, che le ha dato forma. Auto e polvere lasciano aleggiare un inconsapevole fascino, che porta a sognare. Non si tratta di apparizione fugace: è l inizio di una misteriosa avventura quasi incantata, che, ambientata durante la Mille Miglia 2014 e da lì a ritroso nel tempo, porterà a recuperare il segreto spezzato di due amici ed a ricostruire una verità rimasta scomoda per troppo tempo. Il film, prodotto da Lucere Film, società di produzione cinematografica, patrocinata da Automobile Club di Brescia e 1000 Miglia S.r.l. e supportata dal Centro Sperimentale di Cinematografia Production, in qualità di Produttore Esecutivo, è stato girato per circa cinque settimane tra Brescia, Padova e Portogruaro ed è stato presentato in un primo evento teaser lo scorso 5 settembre al Festival del Cinema di Venezia, quando sono stati proiettati alcuni frame. La protagonista femminile Martina Stella, a proposito di questa sua nuova avventura cinematografica, ha dichiarato: Per me è un onore poter prendere parte alle riprese di un film sulla Mille Miglia. La considero una singolare coincidenza, visto che nel 2012 mi ero già avvicinata a questa manifestazione, partecipandovi nelle vesti di madrina. E oggi sono ben felice di rappresentare una delle eccellenze del Made in Italy nel mondo, non più da madrina, ma nella veste a me più con- Foto ricordo per la troupe del film Il film è stato girato per circa cinque settimane tra Brescia Padova e Portogruaro geniale di attrice, attraverso un film di grande qualità. Fabio Troiano, protagonista maschile, a proposito di Rosso Mille Miglia, ha affermato: Sono entusiasta della storia e della sinergia che si è instaurata con Claudio Uberti, regista del film. Nella pellicola sarò un meccanico appassionato della Mille Miglia, un professionista anomalo, una sorta di dottor House dei motori, visto il grande prestigio e valore delle auto. Personalmente ho un ricordo nitido di questa corsa, legato a mio padre che in ogni edizione mi indicava, di volta in volta, quelle auto, che, secondo lui, avevano tutti i requisiti per poter vincere. Insomma l'idea di recitare in questo film mi fa anche un certo effetto, visto che un personaggio simile a quello che interpreterò, chissà, più volte potrebbe essermi passato a pochi metri, quando assistevo da spettatore alla Mille Miglia.... Il sapiente lavoro di post produzione, che è già entrato nel vivo proprio in questi mesi, porterà alla presentazione del film, ultimato e pronto per il grande pubblico, a maggio 2015, in contemporanea con la prossima edizione della Mille Miglia. 16 PERSONAGGI PERSONAGGI 17

10 Quei piccoli martiri di genitori mostri a cura di Romana CARUSO Psichiatra, Psicoterapeuta - Socio fondatore de ilsorrisodeibimbi Una ferita mortale all intera società Una tragica estate di bimbi morti per mano dei loro genitori. La stampa offre la notizia, lo sgomento, qualche spiegazione semplicistica. Poi il silenzio. Chi legge riesce a fermare per poco il pensiero sui piccoli martiri e su quei genitori divenuti in un attimo atroci mostri. E si ritorna alla quotidianità come se quell orrore appartenesse ad un mondo a parte, forse l ennesimo prodotto della dilagante virtualità. Quei piccoli, invece, sono parte di noi. Una ferita mortale all intera società. Sono i nostri piccoli, garantiscono la continuità fisica ed interiore, arricchiscono la creatività. Danno la gioia ed il senso di vivere. Quei piccoli siamo noi. La nostra parte più umana e più fragile, da proteggere dagli insulti dei mali oscuri che la vita propone. Sono la Vita. Siamo quei bambini e siamo insieme quei PSICOLOGIA 19

11 Da anni ilsorrisodeibimbi promuove iniziative no profit al servizio della famiglia SERENITÀ genitori. Chiamati, come loro, a custodire gelosamente il tesoro più prezioso. Anche noi responsabili della loro vita fisica e psicologica e di tutto quanto la può compromettere. In questo caso responsabili del doloroso mistero che trasforma in mostri. I piccoli ci chiedono consapevolezza del mondo che ci circonda e della vita emotiva dentro di noi. Per imparare a viverla meglio e per trasmetterla. La responsabilità dei bambini deve ritornare ad essere di tutti, sociale, unica vera arma per snidare il dolore che cova la follia. Da anni ilsorrisodeibimbi promuove iniziative no profit al servizio della famiglia (www.ilsorrisodeibimbi.com). Si im- PER INFORMAZIONI I piccoli ci chiedono consapevolezza del mondo che ci circonda e della vita emotiva dentro di noi para con la mente, ma, soprattutto, si apprende ad ascoltare quel cuore che può infliggere ai piccini la morte (fisica o emotiva che sia). Un approccio unico al mondo, presentato, ed apprezzato, in Convegni internazionali. Aiutare i genitori nel delicato ed immenso compito della crescita emotiva dei piccoli lavorando tutti insieme: psichiatri, psicologi, pediatri, ostetriche, educatori, ginecologi, zii, nonni, amici. Per aiutare ed essere aiutati, con il sorriso, a mantenere la gioia, la creatività, la vita nel cuore dei piccoli e della Romana Caruso società. SENZA alcol e SENZA zuccheri aggiunti RESCUE, per ritrovare l entusiasmo e la forza di affrontare le sfide di tutti i giorni. La famosa combinazione di 5 tra i 38 Fiori del Dr. Bach Originali, ti ridona il sorriso ogni volta che ne senti il bisogno. Loacker Remedia propone Rescue in differenti formati: Gocce, Spray, Pastiglie, Chewing Gum, Perle. 20 PSICOLOGIA

12 Come evitare i fastidi ventare un problema ancora più serio dal momento che la popolazione mondiale è in costante crescita. dei vicini di casa a cura di Brian Kristian Vacchini GiampaolI - Consigliere dell Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Psicologi La risposta non è semplice, valida per tutti i casi Durante gli anni di studio mi sono trovato a vivere in diverse case e, sebbene sia sempre stato fortunato nella scelta dei coinquilini, non potrei dire altrettanto per quanto riguarda i vicini. Ne ho avuti di tutti i tipi: i dispettosi che trascorrevano il loro tempo tagliando le gomme delle biciclette agli studenti, i cleptomani che rubavano gli stracci da cucina mentre erano ad asciugare sul davanzale e persino quelli così sportivi da giocare una partita di calcio in casa gridando ad ogni gol fatto in soggiorno. Se da un lato sono sempre stato convinto dei benefici. che possono portare un buon rapporto e la conoscenza dei propri confinanti, sono, però, consapevole che spesso questi ultimi non siano propriamente un sostegno al nostro benessere, ma, anzi, una fonte di stress. Le ricerche di psicologia sociale ci fanno sapere che esistono diversi modi in cui i vicini possono darci fastidio. Ecco i tre più comuni. Rumori molesti è uno dei motivi principali che spinge a chiamare le Forze dell Ordine. Si tratti di musica alta, conversazioni chiassose, grida di bambini o cani che abbaiano, le nostre orecchie reclamano quiete e le nostre menti se la prendono con chi non la concede. Evans, un famoso studioso, ha scoperto che i rumori molesti generano stress, ansia ed irritabilità all interno degli abitanti di un quartiere, aumentando il livello di aggressività e litigi tra di loro. Un dato importante, quindi, quello dei vicini rumorosi e che potrebbe di- i rumori molesti generano stress, ansia ed irritabilità all interno degli abitanti di un quartiere Sovrappopolazione Spesso sullo stesso pianerottolo o in un condominio tendono a vivere più famiglie. Chu, Thorne ed i loro collaboratori, attraverso numerose ricerche, hanno evidenziato come un elevata densità di popolazione in uno stabile sia un fattore potenzialmente problematico e correlato ad una sensazione di perdita di controllo sul proprio territorio. Sentimenti, quelli del possesso e del controllo, importanti per gli esseri umani e fortemente predittivi di una buona salute mentale. Può, infatti, essere complicato convivere con condòmini antipatici laddove li si ritrovi spesso sulle scale, all ingresso o perfino nell ascensore! Il rischio, in questi casi, è quello di un incremento dello stress. Conosco persone talmente sature che, pur di evitarli, attendono ben 10 minuti prima di uscire di casa, dopo aver sentito la porta dei vicini aprirsi. Curiosità indesiderata Questo punto si commenta da sé. Estranei, che ci scrutano dallo spioncino, di nascosto dalle finestre o che origliano dietro l uscio di casa, sono indesiderati per la maggior parte di noi. Atteggiamenti del genere, infatti, possono essere percepiti come una violazione della privacy ed il disagio, che ne può conseguire, non è indifferente. Le ricerche ci suggeriscono che, in questi casi, ciò che si desidera tenere per sé sono soprattutto le piccole cose, come, ad esempio, l orario del nostro rientro a casa, l identità degli amici che ci vengono a trovare o persino chi stiamo frequentando. A chi, infatti, non ha mai dato fastidio la famigerata domanda della vicina Chi era quella bella ragazza che ti è venuta a trovare?". Estranei, che ci scrutano dallo spioncino, di nascosto dalle finestre o che origliano dietro l uscio di casa, sono indesiderati per la maggior parte di noi Diversità di valori Si tratta di una condizione sempre più diffusa e legata all interculturalità, che ci troviamo a vivere nell epoca moderna. Già nel 1996 Brodsky scoprì che valori culturali dissimili creavano un innalzamento della tensione all interno di uno stesso quartiere, tanto da spingere alcune madri ad impedire il contatto dei figli con bambini di altre etnie. Questo fenomeno è diffuso soprattutto nelle aree urbane più povere, ma, tuttavia, non è da sottovalutare, in quanto può aumentare il livello di conflittualità tra le persone e creare preoccupazioni inerenti la sicurezza civica. Quindi che fare? Non esiste una risposta semplice e valida per tutti i casi. Gli elementi in gioco sono spesso molteplici e assai differenti tra loro. Alcuni conflitti possono essere risolti semplicemente prendendo coraggio e bussando ad una porta al fine di chiarire la propria posizione e cercare un compromesso, per altri potrebbe bastare un post-it sulla buca delle lettere, mentre per altri ancora sarà necessario rivolgersi all avvocato. è, tuttavia, sempre preferibile un incontro di persona, prima di ricorrere alle autorità! Forse, per coloro che non possono sempre scegliersi i propri vicini, un buon consiglio potrebbe essere quello di Carl Sandburg: Ama i vicini tuoi come te stesso, ma non lasciarli entrare in Brian Giampaoli casa. 22 PSICOLOGIA PSICOLOGIA 23

13 Farmacia riferimento importante nel consiglio sui farmaci DYSBIO CHECK L intestino è un organo caratterizzato da complesse funzionalità: digestione ed assorbimento di nutrienti, produzione di anticorpi per difendere l organismo, produzione di ormoni e neurotrasmettitori che regolano il senso di fame e sazietà e il ritmo della peristalsi. Il benessere dell intestino si traduce in benessere generale. La buona funzionalità intestinale dipende da numerosi fattori tra cui l equilibrio della flora batterica. Quando la flora batterica non è in equilibrio si parla di DISBIOSI, ovvero una diminuzione dei batteri amici che vivono in simbiosi con l uomo, secernendo vitamine, collaborando alla digestione, regolando la permeabilità della barriera intestinale, aiutando a difenderci dalle infezioni. Il DYSBIO CHECK è il test utile per la valutazione della DISBIOSI INTESTINALE e prevede la quantificazione nelle urine di due metaboliti del triptofano: INDICANO e SCATOLO. Valori elevati di INDICANO urinario sono indice di disbiosi a livello dell intestino tenue. Valori elevati di SCATOLO urinario sono indice di una disbiosi a livello del colon. CAUSE DI DISBIOSI: ritmi di vita frenetici e stile di vita stressante, alimentazione poco varia, ricca di cibi raffinati e povera di fibre, Intolleranze alimentari, terapia antibiotica, utilizzo di inibitori di pompa protonica, abuso di lassativi. Infiammazione intestinale e malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD). Colon irritabile (IBS). Infezioni intestinali batteriche e virali. Intossicazione da metalli pesanti in primis il mercurio. Il test è utile a chi soffre di: Intolleranze alimentari; Irregolarità intestinale; diarrea e stispi; gonfiori addominali, tensioni e crampi addominali; flatulenza e aerofagia; malassorbimento; difficoltà digestive; alitosi; Colon irritabile (IBS), malattie infiammatorie croniche intestinali (IBD); malattie del fegato e delle vie biliari; Infezioni genitali ricorrenti (candidosi e cistite); Acne; dermatiti. Natrix Lab: il laboratorio certificato (UNI-ENI-ISO 9001 : 2000) di riferimento per le tue analisi personalizzate: FOOD INTOLERANCE TEST: valutazione delle intolleranze alimentari IgGmediate, metodo ELISA. LA DISBIOSI INTESTINALE, UN PROBLEMA MOLTO COMUNE MA POCO CONSIDERATO CELIAC TEST: Valutazione immunitaria della positività al morbo celiaco. GLUTEN SENSITIVITY TEST: Valutazione della Sensibilità al Glutine non Celiaca. CELLULAR AGING FACTORS: valutazione dell invecchiamento cellulare (ossidazione, metilazione, glicazione, infiammazione). LIPIDOMIC PROFILE: valutazione del profilo lipidomico plas-matico e di membrana (acidi grassi). CARDIO WELLNESS TEST: analisi globale del benessere cardiovascolare, integrato con l indice di rischio di contrarre p atologie a carico del sistema cardiovascolare. IN FLORA SCAN: il pannello più approfondito di valutazione del benessere intestinale. HORMONAL PROFILES: dimagrimento, stress, sport, buona notte, donna fertile, donna menopausa, uomo. MINERAL EVO: valutazione approfondita di minerali nutrizionali e metalli pesanti su capello. Tutte queste analisi sono eseguibili anche tramite un semplicissimo prelievo capillare o salivare. Il valore del farmaco tra continuità terapeutica e sostenibilità economica Si è tenuto nella prestigiosa cornice di Villa Fenaroli a Rezzato il Convegno II valore del farmaco tra continuità terapeutica e sostenibilità economica. L evento è stato promosso dall Ordine dei Farmacisti della provincia di Brescia, presieduto dal dott. Francesco Rastrelli, e sono intervenuti quali relatori il Generale di Divisione Cosimo Piccinno, Comandante dei Nas, il Presidente di Farmindustria, dott. Massimo Scaccabarozzi, il Rettore dell Università degli Studi di Brescia, prof. Sergio Pecorelli e il Prorettore alla Ricerca, prof. Maurizio Memo. "L obiettivo del Convegno ha sottolineato il Presidente Rastrelli era di porre l attenzione sull attività dei Carabinieri nel contrastare la vendita online dei farmaci contraffatti. Uno sforzo che, a livello dei professionisti delle molecole, si inserisce in quello dei farmaci innovativi e della continuità terapeutica per rendere i medicinali sostenibili economicamente". "Agire sullo stile di vita è sempre Rastrelli a parlare per L'OBIETTIVO è contrastare la vendita online dei farmaci Contraffatti a cura della Redazione ridurre il consumo di farmaci e migliorare l uso corretto del farmaco sono due punti irrinunciabili per il Governo della spesa sanitaria e per salvaguardare il Servizio Sanitario Nazionale. La riduzione dei tagli lineari nel controllo della spesa sanitaria non ha fatto venire meno la necessità di razionalizzare l impiego delle risorse. La rete delle farmacie di comunità può contribuire all obiettivo, ambizioso, ma irrinunciabile, di coniugare l efficacia delle cure con il governo della spesa, anche attraverso lo sviluppo dei programmi di aderenza terapeutica". Riguardo ai farmaci innovativi è essenziale capire dove va l innovazione ed offrire supporto per rilevare il rispetto degli endpoint, legati a determinate terapie. Sono queste le prospettive dell evoluzione del ruolo del farmacista. La farmacia moderna vista come presidio sanitario è cruciale per il tessuto sanitario, grazie alla sua capillarità, per il rapporto di fiducia, che si instaura con i pazienti, ma anche come punto importante nel consiglio sui farmaci. FARMACIA 25

14 I relatori del convegno: da sinistra Pecorelli (Aifa), Scaccabarozzi (Farmindustria), Piccinno (Nas), Rastrelli (Ordine Farmacisti), Memo (Università) Nella Legge di Stabilità 2014 è stato inserito un emendamento, che prevede la revisione annuale del Prontuario dei farmaci della continuità ospedaleterritorio (PHT) da parte dell Agenzia Italiana del Farmaco, che dovrà stilare un elenco di medicinali ospedalieri o innovativi, che, per le loro caratteristiche farmacologiche, possono essere dispensati attraverso la distribuzione per conto nelle farmacie sul territorio. Cosa significa tutto ciò? Significa che i farmaci innovativi potranno di nuovo essere dispensati dalle farmacie tradizionali attraverso un graduale processo di trasferimento ospedale-territorio. L innovazione è anche tecnologica e coinvolge così internet e la possibilità di acquistare farmaci on line con tutti i pro e contro conseguenti. Un punto sul quale si è recentemente pronunciata anche la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, impegnandosi a far sì che venga esclusa la possibilità di vendita on-line di farmaci soggetti a prescrizione medica, evitando in questo modo una pericolosa deriva. La vendita dei farmaci su Internet e la contraffazione sono temi scottanti. La contraffazione dei farmaci rende alle organizzazioni criminali più del traffico 26 FARMACIA I farmaci innovativi potranno di nuovo essere dispensati dalle farmacie tradizionali attraverso un graduale processo di trasferimento ospedale-territorio di cocaina, per un giro d affari di 75 miliardi di dollari a livello mondiale. Il 7% dei medicinali è contraffatto ed il 95% dei farmaci illegali viene venduto on line. Le farmacie on line censite sono 187 milioni. Gli italiani, che si approvvigionano on line con prodotti di dubbia provenienza, sono 300 mila. Nel nostro Paese esiste un fenomeno di tracciatura del farmaco che permette di controllarne il percorso dal momento dell immissione in commercio fino all assunzione finale del suddetto medicinale. Infatti la contraffazione dei farmaci in Italia rappresenta per ora una percentuale ancora molto bassa dello 0,1%, destinata, però, ad aumentare. Per questo motivo e per la sicurezza il problema maggiore è rappresentato dalle molecole contraffatte. Dal 2012 ad oggi i Nas hanno sequestrato 7,5 tonnellate di materie prime farmacologicamente attive provenienti illegalmente da Giappone, Cina, India, Messico e Taiwan, per un valore di 2 milioni di euro. L evoluzione dei farmaci innovativi I prodotti terapeutici biotech rappresentano oggi, a livello mondiale, il 20% dei farmaci in commercio, il 40% dei nuovi farmaci registrati e il 50% di quelli in sviluppo e si prevede che nel 2017 un prodotto in commercio su due sarà biotecnologico. L innovazione non dorme mai, certamente non quella della ricerca e dello sviluppo farmaceutico, che anzi sembra avere gli occhi ben aperti sul futuro con i suoi nuovi farmaci biotecnologici. A conferma del fatto che i risultati di questa rivoluzione sono reali va ricordato che nel solo 2013 in Europa sono stati autorizzati 80 farmaci per uso umano e quasi la metà di queste registrazioni contiene nuovi principi attivi. Questi FARMACI INNOVATIVI sono derivati da terapie geniche o cellulari e dall ingegneria tissutale e possono offrire rilevanti opportunità per il trattamento di numerose malattie. Per la prima volta nella storia i farmaci, che arriveranno da qui al 2015, saranno per ordine di numerosità: oncologici, anti-infettivi e neuropsicologici, scalzando, dopo decenni, il sistema cardiovascolare. Dei nuovi farmaci oncologici ben 3 su 4 contengono un nuovo principio attivo progettato per bloccare la crescita e la diffusione dei tumori. IN FARMACIA UNA NUOVA SOLUZIONE PER IL TUO BENESSERE SCONTO -30% ALOE VERA PG PURO SUCCO DI ALOE GEL PER LA FUNZIONE DEPURATIVA DELL ORGANISMO ESTRAZIONE A FREDDO DA PIANTA FRESCA STABILIZZATA SENZA ALCOOL E COLORANTI A SOLI 10,90 PANCIA PIATTA Con Finocchio PER L ELIMINAZIONE DEI GAS Con The Verde PER IL CONTROLLO DEL PESO CORPOREO Con FERMENTI LATTICI A SOLI 9,80 VICINA ALLA TUA SALUTE PER FAVORIRE IL SOSTEGNO METABOLICO PER FAVORIRE IL SOSTEGNO METABOLICO RILASCIO PROLUNGATO A SOLI 9,80

15 In farmacia imparare giocando Stickerpedia, l enciclopedia-sticker che, attraverso album e figurine dei Looney Tunes, guida i bambini alla scoperta del corpo umano Bugs Bunny insegna come funziona il cuore, Titti guida alla scoperta del cervello e Gatto Silvestro si sofferma sulle ossa e sullo scheletro, e così via, con tutta l allegra banda dei Looney Tunes. Ecco, allora, che album e figurine non sono più semplici strumenti ludici, ma offrono anche l occasione preziosa per far pervenire informazioni igienico-sanitarie ai bambini, in modo che riescano a imparare divertendosi. Come fare per ottenere questo simpatico, allegro e colorato strumento di educazione alla salute? Basta chiedere al farmacista, nelle farmacie che hanno sulla porta la vetrofania di Stickerpedia, la consegna dell album, illustrato con i personaggi della Warner Bros, che già costituisce un bel regalo per il bambino e offre le nozioni base su come funziona la magnifica macchina del corpo umano. Poi, a ogni acquisto di prodotti nel reparto commerciale della farmacia, il farmacista consegnerà alla mamma e al ADV ISTITUZIONALE EG20X13_TR.pdf 1 16/10/14 16:14 papà, ai nonni o agli zii uno o più pacchetti di figurine (ogni pacchetto contiene 5 figurine), in conformità all entità della spesa effettuata, che poi saranno donate al figlio o nipote che le sistemerà negli appositi spazi, fino a completare questa simpatica e istruttiva raccolta (in totale le figurine sono 104). Proprio per garantire di poter sempre completare l album è prevista, poi, la possibilità di ordinare le figurine mancanti, inviando il modulo pubblicato alla fine dell album stesso. Quindi la mamma avrà la garanzia che il bambino potrà sempre completare la sua enciclopedia sticker di educazione sanitaria. Se poi Stickerpedia susciterà nel bambino qualche curiosità e, di conseguenza, qualche domanda, avrà sempre a disposizione il suo farmacista, che non mancherà di dargli la giusta risposta. Poter essere utile non solo rientra nei suoi compiti istituzionali di educatore sanitario, ma lo gratifica anche sul piano professionale e, soprattutto, sarà ben felice di farlo in cambio di un sorriso. C Lo sappiamo bene: la mente dei bambini è come una spugna, assorbe e rielabora e così tutto quello che si impara da piccoli si sedimenta e diventa fondamenta su cui costruire le future conoscenze e poi i comportamenti. Questo anche in campo sanitario, tant è vero che anche le nozioni instillate fin da piccoli poi si consolidano con il tempo e diventano abitudinarie. E allora, perché non pensare a una attività ludica, che sappia attirare l attenzione del bambino e divertirlo, ma nello stesso tempo sappia diffondere quelle informazioni per guidare i più giovani alla scoperta del corpo umano che poi li aiuteranno da adulti? E un idea che ora si può trovare in farmacia, luogo della salute e del benessere, non soltanto quindi della cura, ma anche della prevenzione. Qui, infatti, c è Stickerpedia, l enciclopedia-sticker che guida i bambini in un divertente viaggio alla scoperta del corpo umano, Y attraverso un gioco molto diffuso tra i CM più giovani, quello dell album con rac-mcolta di figurine. E lo fa grazie ai perso-cnaggi molto amati dai bambini, come i CMY Looney Tunes della Warner Bros, che K insieme con Sticky, il farmacista in fieri, insegnano come è fatto il corpo umano. Per esempio Willy il Coyote spiega, con i modi e il linguaggio giusti per il bambino, a che cosa servono i globuli rossi e come circola il sangue, mentre M 28 FARMACIA

16 Dalla natura una forza nuova! wellcare.it INFORMAZIONE PUBBLICITARIA SPECIALE INVERNO I farmaci entrano in caserma protetti, sicuri e sorridenti anche d inverno! Con il freddo tornano brividi e starnuti? Prova con fiducia Influpirin Viral, integratore alimentare con e.s. di germogli fogliari di Olivello Spinoso, noto per le benefiche proprietà naturali, Zinco e Vitamina C che contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario e alla protezione dallo stress ossidativo. Influpirin Viral, in confezione da 30 compresse buone da sciogliere in bocca, può essere assunto sia preventivamente che durante una convalescenza, anche dai bambini oltre i 3 anni. Olivello Spinoso Zinco e Vitamina C Maxi protezione in compresse da sciogliere in bocca. Senza zuccheri - Senza Glutine Dai forza alle tue difese immunitarie! Da oggi in Farmacia un nuovo alleato per sostenere l organismo quando serve di più. C ome ogni anno, già a partire dall autunno, il nostro organismo può andare in difficoltà. Il fisiologico adattamento alle temperature, che si abbassano, e alla riduzione delle ore di luce può, infatti, toglierci preziose energie. Ci sentiamo spossati e fiacchi e facciamo fatica a concentrarci. Questa condizione, unita a stress e ad un alimentazione spesso scorretta, può indebolire le nostre difese. Rischiamo così di essere più vulnerabili ed esposti alle conseguenze del freddo e dei frequenti sbalzi di temperatura cui ci sottoponiamo nel corso della giornata. Durante l inverno e nei cambi di stagione può aiutarci MG.K VIS IMMUNO più, integratore alimentare a base di Magnesio, Potassio, Estratti vegetali, Zinco e Vitamina C. Il Magnesio aiuta a ridurre stanchezza e affaticamento, il Potassio è utile per la funzione muscolare e il funzionamento del sistema nervoso. L e.s. di Echinacea contribuisce a stimolare le naturali difese dell organismo, l e.s. di Uncaria favorisce la funzionalità articolare, l e.s. di Salice aiuta a contrastare gli stati di tensione localizzati. Zinco e Vitamina C contenuti in MG.K VIS IMMUNO più contribuiscono, in sinergia, alla normale funzione del sistema immunitario. MG.K VIS IMMUNO più è disponibile in confezione da 14 bustine monodose senza zucchero, al gusto Arancia. Chiedilo al tuo Farmacista! Federfarma Servizi fornirà i medicinali per il Comando Generale dell Arma dei Carabinieri attraverso le Cooperative del territorio La farmacia andrà dai Carabinieri: è questo, in estrema sintesi, quanto può accadere sul territorio nazionale dall 11 giugno In seguito all accordo tra il Comando Generale dell Arma dei Carabinieri Direzione Sanità e Federfarma Servizi, quest ultima si è resa disponibile a mettere a disposizione del Comando (a titolo gratuito) la propria piattaforma logistica per il supporto nella gestione degli approvvigionamenti di medicinali da parte di quest ultimo, per l acquisto sulle necessità delle proprie strutture sanitarie. Federfarma Servizi è l Associazione Nazionale delle Società di Servizi per le Farmacie: rappresenta le Aziende e le Cooperative della distribuzione intermedia del farmaco, fra cui Cef, nei confronti degli organismi politici, tecnici ed amministrativi, del Servizio Sanitario Nazionale, di istituzioni, enti, aziende produttrici e distributori intermedi. Ma non solo, assolve numerosi incarichi come l organizzazione di campagne di informazione socio-sanitarie per i cittadini, o la gestione, con il patrocinio del Ministero della Sanità, di una Banca Dati sul farmaco e parafarmaco, che contiene informazioni tecniche, farmacologiche e amministrative su tutti i prodotti in commercio e/o presenti in farmacia. E proprio uno strumento simile verrà attuato anche per tracciare, in rispetto del principio della trasparenza, anche all interno delle strutture militari c è continuo bisogno di farmaci a cura di Emanuela Zanardini Giornalista tutti i movimenti in entrata/uscita dei farmaci, che verranno forniti all Arma. Forse non tutti sanno che anche all interno delle strutture militari c è continuo bisogno di farmaci: ne sono un esempio le infermerie presidiarie presso le Scuole Allievi (ma non solo). Il Comando Generale dell Arma dei Carabinieri - Direzione Sanità è autorizzato ad approvvigionarsi di medicinali presso le aziende produttrici ai sensi dell art.181, D.Lgs 15 marzo 2010, n.66. Questa iniziativa rappresenta un motivo di grande orgoglio professionale per le nostre aziende nonché una nuova espressione del servizio pubblico territoriale, cui siamo chiamati a rispondere quotidianamente, ha dichiarato il dott. Vittorino Losio, Vice Presidente di Federfarma Servizi oltre che Presidente di Cef, Cooperativa che fornirà direttamente i Comandi CC dei territori in cui opera. Con questo nuovo protocollo d intesa un ulteriore tassello è stato aggiunto nell ambito delle iniziative intraprese per assicurare migliori condizioni di assistenza e benessere a Emanuela Zanardini favore dei nostri militari.. FARMACIA 31

17 La Cannabis: da droga a farmaco a cura di Giulia Ferrari Toninelli Medico chirurgo - Dottore di ricerca in Neuroscienze - Scuola di specializzazione in Farmacologia medica Università di Brescia Le proprietà terapeutiche sono conosciute e studiate fin dai tempi remoti Le proprietà terapeutiche della Cannabis sativa o marijuana, sono conosciute e studiate fin dai tempi remoti: il più antico documento riguardante il suo utilizzo a scopo medico, L erbario dell imperatore Shen Nung, è stato scritto in Cina nel 2700 a.c. La cultura cinese, infatti, si interessò principalmente alle attività terapeutiche della Cannabis, mentre le azioni stupefacenti rimasero in secondo piano. Dalla Cina, nel corso dei secoli, la coltivazione e l uso della Cannabis si sono diffuse in tutto il resto del mondo fino ad arrivare ai giorni nostri, ma i suoi effetti sul sistema nervoso ed il suo utilizzo come droga sono per lungo tempo prevalsi. La Cannabis, nelle sue varie forme (marijuana, hashish, bhang, ganja) è stata ed è tuttora utilizzata per indurre uno stato di euforia e disinibizione, per calmare l ansia e rilassarsi e per ottenere uno stato di oblio, che permette di dimenticarsi temporaneamente delle proprie preoccupazioni. Questi effetti gratificanti non sono, però, privi di conseguenze: la perdita di memoria non sembra essere così transitoria e la difficoltà di concentrazione e di attenzione possono mettere anche a rischio la vita di coloro, che si mettono alla guida, dopo aver assunto marijuana, ancor di più se in associazione con alcool. L uso prolungato di Cannabis sembra aumentare l incidenza di psicosi e, come per tutte le droghe, esiste un serio rischio di sviluppare dipendenza. l utilizzo della Cannabis in medicina non DEVE confondersi con il fumo di marijuana Di tutt altro genere è l utilizzo della Cannabis in medicina, da non confondersi, quindi, con il fumo di marijuana ed al di fuori della polemica per la cosiddetta legalizzazione delle droghe leggere. L utilizzo dei cannabinoidi come farmaci è stato di nuovo preso in considerazione negli ultimi decenni soprattutto grazie alla scoperta, negli anni 90, di specifici recettori per queste sostanze all interno dell organismo umano. Denominati CB1 e CB2, questi recettori sono stati riscontrati in varie aree del sistema nervoso centrale, nel si- LA Cannabis sativa contiene più di 80 costituenti chimici CHE DEVONO ESSERE somministrati a dosaggi ben controllati stema immunitario, nei bronchi e nel microcircolo e la loro stimolazione a livello di questi organi e tessuti può controllare diverse funzioni dell organismo come la percezione del dolore, l appetito, il senso di nausea ed il vomito, la dilatazione dei bronchi, fino ad arrivare a funzioni cognitive quali la memoria o al controllo nervoso del movimento. Grazie a queste nuove conoscenze sono stati sintetizzati farmaci a base di cannabinoidi per la cura di specifiche malattie nelle quali il dolore, la spasticità e l anoressia divengono sintomi altamente invalidanti o per limitare gli effetti collaterali di terapie invasive quali la chemioterapia. Che cosa hanno, quindi, in comune la Cannabis sostanza stupefacente e la Cannabis farmaco? Rimangono gli stessi i principi attivi (ne sono stati selezionati alcuni specifici, perché la Cannabis sativa contiene più di 80 costituenti chimici), i quali però, vengono somministrati a dosaggi ben controllati e nella giusta combinazione, in modo da ottenere l effetto terapeutico desiderato e limitare al minimo gli eventi avversi, soprattutto quello psicotropo e il rischio di abuso di sostanza. Il Sativex è il primo farmaco a base di cannabinoidi approvato in Italia per il trattamento della spasticità muscolare causata dalla sclerosi multipla, che non abbia trovato miglioramento con altri farmaci antispastici. Si tratta di uno spray orale formulato con due estratti naturali derivati dalla pianta della Cannabis: il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD). Quest ultimo è un cannabinoide non psicoattivo, cioè privo di effetti sul cervello. Il CBD può, quindi, limitare gli effetti collaterali del THC, quando somministrato contemporaneamente. Il dronabinol ed il nabilone sono, invece, due derivati sintetici del delta-9-tch e sono stati approvati come antiemetici per il trattamento della nausea e del vomito nelle chemioterapie o nella radioterapia antitumorali e per contrastare l anoressia nei malati di AIDS. Molti altri ancora sono i potenziali usi di questi farmaci, al momento in via di sperimentazione: nelle malattie infiammatorie croniche, nelle malattie autoimmuni, per contrastare la rigidità nella malattia di Parkinson ed il deterioramento cognitivo nella malattia di Alzheimer. Questa terapia innovativa porta sicuramente a porsi alcune domande, alle quali gli scienziati ed i clinici rispondono attraverso il continuo studio e l attento monitoraggio dei pazienti in terapia. La Cannabis, assunta come farmaco, è sicura? L osservazione dei pazienti finora trattati ci porta a pensare che i farmaci a base di cannabinoidi siano, generalmente, ben tollerati. Gli effetti collaterali più comuni sono sonnolenza e capogiri. Questi tendono a verificarsi nelle prime settimane di trattamento e ad esaurirsi nel tempo; di conseguenza, quando si iniziano ad assumere farmaci a base di cannabinoidi, si deve evitare di mettersi alla guida, fin quando questo effetto non svanirà progressivamente. Non sembra che vi sia un aumento dell incidenza di psicopatologie; a scopo prudenziale, comunque, i cannabinoidi non vengono somministrati a coloro, che hanno predisposizione alla schizofrenia o ad altre malattie psicotiche. I farmaci cannabinoidi possono dare dipendenza? Non sono state segnalate finora crisi d astinenza nei pazienti, che hanno sospeso la terapia, nemmeno dopo un lungo periodo, né si è osservato un aumento progressivo del dosaggio o alti livelli di intossicazione ; per questi motivi la dipendenza sembra improbabile. Sarà necessario ancora del tempo per metter bene a punto l utilizzo della Cannabis come farmaco e molto altro ancora per esplorarne nuovi campi di applicazione, ma è certo che i farmaci cannabinoidi sono ormai una realtà. Non droga, quindi, ma terapia usata consapevolmente.. 32 FARMACIA FARMACIA 33

18 Influenza: un malanno di stagione da non sottovalutare Tra le patologie infettive in Italia l influenza rappresenta la terza causa di morte dopo l Aids e la tubercolosi. Negli anni passati l epidemia influenzale ha interessato prevalentemente le regioni degli emisferi settentrionali, in particolare l Europa, il Nord America e l Asia. In Italia il picco di maggiore concentrazione dell infezione si registra abitualmente fra i mesi di dicembre e marzo, in corrispondenza della stagione invernale. I virus responsabili della malattia sono di due tipi: A (presente in tutta Europa) e B, quest ultimo presente anche nelle nostre regioni. I ceppi virali, tuttavia, si modificano nel tempo, per cui i virus dei due gruppi sviluppano delle varianti, definite antigeniche. Infatti i nuovi virus presentano in superficie differenti sistemi di riconoscimento (gli antigeni) rispetto ai virus degli anni precedenti. Il nostro organismo, che dopo un episodio influenzale ha sviluppato i sistemi di difesa nei confronti dell infezione (anticorpi), non si trova, pertanto, preparato ad affrontare nuovi tipi di virus: In Italia il picco dell infezione si registra abitualmente fra dicembre e marzo a cura di Angelo Bianchetti Gruppo di Ricerca Geriatrica - Brescia In Italia rappresenta la terza causa di morte ecco perché ogni anno siamo esposti al rischio di una nuova infezione. La malattia presenta una fase acuta ed un decorso benigno con guarigione spontanea. I virus vengono a contatto con le mucose delle vie respiratorie per contagio tra le persone, in particolare con le goccioline di saliva emesse durante la respirazione oppure con i colpi di tosse. Anche il contatto con le mani delle persone malate permette la trasmissione dei virus. Giunti nelle vie aeree, questi ultimi si riproducono rapidamente entrando nel nostro organismo, manifestando i sintomi caratteristici della malattia: sensazione di malessere generale, dolori muscolari o articolari diffusi, febbre e, talvolta, sintomi gastrointestinali (nausea e vomito, diarrea). Il decorso della malattia è rapido: abitualmente dopo cinque-sette giorni i sintomi tendono a ridursi fino a scomparire, coincidendo con la fase di guarigione dovuta alla reazione di difesa dell organismo. Negli anziani l influenza può causare un grave stato di malessere fisico solo se complica una patologia respiratoria preesistente, come, ad esempio, la bronchite cronica. Infatti tale malattia può scatenare in un vecchio fumatore una riacutizzazione della bronchite, che richiede sempre un inter- Alcune persone possono presentare complicazioni, in particolare gli anziani CON bronchite cronica O MALATTIE CARDIACHE vento medico per le temibili complicanze respiratorie e cardiache. Fattori predisponenti sono il freddo umido ed i climi nebbiosi ad alto tasso di inquinamento atmosferico, perché irritano le mucose delle prime vie aree. Un'altra possibile causa è rappresentata dal ridotto potere difensivo dell'organismo, dovuto all'affaticamento fisico, allo stato di convalescenza ed alla malnutrizione. I virus, giunti sulle mucose attraverso il contagio interumano, trovano, pertanto, condizioni favorevoli, che ne facilitano l'attecchimento e la rapida replicazione. L'organismo umano si difende contro i virus attraverso i globuli bianchi circolanti nel sangue e nei tessuti: tuttavia la risposta diventa meno efficace con l'aumentare dell'età e rappresenta, quindi, un ulteriore fattore predisponente alle malattie virali. L'importanza di tale meccanismo di difesa è amplificata dall'assenza di farmaci, che combattono le infezioni virali in genere. Infatti non vi è alcun farmaco specifico per curare l influenza e comunemente la terapia si basa sull'uso di antiinfiammatori e di farmaci locali per migliorare la respirazione. Per curare la malattia, è sufficiente ridurre la temperatura corporea con i comuni antipiretici, bere molto, ridurre le proprie attività o riposare durante il giorno per non affaticare l organismo. L alimentazione deve essere normale, preferibilmente a base di alimenti facilmente digeribili per non affaticare il sistema digestivo, soprattutto quando esistono sintomi gastrointestinali associati (nausea). La malattia, pertanto, non sembra pregiudicare la salute in maniera determinante se le condizioni generali dell organismo sono buone. Alcune persone, tuttavia, possono presentare complicazioni in conseguenza dell influenza: in particolare gli anziani affetti da bronchite cronica o malattie cardiache, i fumatori, le persone affette da patologie con compromissione del sistema immunitario. Queste persone, a causa della loro fragilità biologica, sono esposte alle complicanze dell influenza, in particolare la sovraimposizione di un infezione batterica, che può determinare un episodio bronchitico acuto oppure una polmonite. Quest ultima patologia richiede una maggiore attenzione clinica ed un alto livello di cure: è frequente il ricovero ospedaliero, dato il rischio di maggiore mortalità nelle persone malate. Anche nelle persone anziane non affette da malattie organiche, tuttavia, l influenza rappresenta un fattore di rischio per ulteriori episodi infettivi: durante e dopo un episodio influenzale le difese dell organismo sono più deboli, per cui esiste sempre il rischio di contrarre un infezione batterica. Inoltre nella persona anziana le sole conseguenze dell influenza sono da temere: la febbre può determinare una perdita eccessiva di liquidi dell organismo per aumento della sudorazione, con conseguente stato di disidratazione, se la persona non si preoccupa di bere a sufficienza. In tale situazione possono verificarsi severe conseguenze sulla funzione degli organi principali (cuore, rene), oppure può comparire uno stato di confusione acuta. Viste le possibili conseguenze della malattia nelle persone anziane e data la sua rapida ed obiquitaria diffusione, è necessario predisporre per tempo una serie di procedure preventive, che riducano il rischio di contrarre l infezione. Le prevenzione inizia con semplici precauzioni, quali mantenere un buon stato di salute tramite una corretta alimentazione ed una regolare attività fisica: fattori che mantengono efficace il nostro sistema immunitario. Durante le epidemie influenzali, inoltre, sarà opportuno lavarsi le mani dopo ogni contatto con persone affette ed evitare di frequentare luoghi affollati e scarsamente aerati. Il fumo, attraverso l'irritazione della mucosa bronchiale, l'aumento della produzione di muco e la diminuzione delle difese immunitarie, facilita lo sviluppo di infezioni. Per un anziano con enfisema e bronchite cronica le complicanze più frequenti e temibili sono proprio le infezioni virali e batteriche, che aggravano i disturbi respiratori e peggiorano ad ogni attacco le lesioni broncopolmonari. La prevenzione delle riacutizzazioni è importante nella cura di questi pazienti: si ottiene con abitudini di vita più salubri, come, ad esempio, evitare l'esposizione all'aria inquinata, ma soprattutto abolire il fumo di sigaretta. La prevenzione si completa con l esecuzione annuale della vaccinazione antiinfluenzale, consigliata per le persone di età superiore ai 65 anni, indipendentemente dallo stato di salute. Il vaccino antiinfluenzale è composto da virus dell influenza resi inattivi o solo da parte di essi: una volta iniettati, stimolano l organismo che produce anticorpi nei loro confronti. In caso di successivo contagio con i virus vivi, pertanto, le difese dell organismo sono già pronte e possono inattivare i virus, evitando così che si sviluppi la malattia. La vaccinazione viene effettuata nei mesi di ottobre e novembre, prima della comparsa della lunga stagione fredda: rimane il metodo migliore per prevenire l influenza.. 34 ANZIANI ANZIANI 35

19 IL RAFFREDDORE NEL BAMBINO a cura di Guido Vertua Pediatra. Responsabile dei contenuti medici di Il naso fondamentale filtro naturale Nel lattante il raffreddore costituisce un fastidio non indifferente, poiché, a questa età, il bambino respira esclusivamente con il naso Il naso rappresenta un organo molto importante, poiché costituisce un fondamentale filtro naturale, che depura l aria che respiriamo dai virus e dai batteri presenti nell ambiente; inoltre permette all ossigeno, che respiriamo, di raggiungere i polmoni con un umidità ottimale e con una temperatura ideale, soprattutto d inverno, quando il clima esterno è spesso freddo e secco. Le cause del raffreddore Il comune raffreddore, detto anche rinite, è causato da virus che colpiscono le vie respiratorie superiori e determinano un'infiammazione della mucosa nasale, spesso con interessamento della faringe (si parla, in questi casi, di rinofaringite). Si conoscono almeno qualche centinaio di virus responsabili del problema e questo spiega perché tutti noi, nella nostra vita, ci ammaliamo frequente- mente di rinite: infatti tutte le volte che abbiamo un raffreddore, diventiamo immuni per quel particolare tipo di virus, ma non per tutti gli altri. è normale allora che soprattutto un bambino, che frequenti l'asilo nido o la scuola materna, stando a stretto contatto con i coetanei, abbia il naso che cola o il naso chiuso anche ogni giorni, soprattutto in autunno ed in inverno. I sintomi della rinite Anche un banale raffreddore può, in particolare nei bimbi più piccoli, creare problemi più o meno seri. Nel lattante il raffreddore costituisce un fastidio non indifferente, poiché, a questa età, il bambino respira esclusivamente con il naso e, se quest ultimo è otturato, il respiro diventa difficoltoso: il piccolo interrompe spesso la suzione, perché va in apnea, è nervoso ed irritato, piange spesso per il fastidio, si sveglia ripetutamente di notte e, non infrequentemente, può avere un modesto innalzamento della temperatura cutanea. Nel bambino più grandicello il naso chiuso, che spesso gocciola o presenta una secrezione abbondante di muco, è altrettanto disturbante: il piccolo respira con la bocca aperta, ha un sonno disturbato, spesso ha gli occhi che lacrimano e mal di testa. Il motivo è presto detto: è difficile trovare, prima dei 3-4 anni di vita, un bambino che sappia soffiarsi il naso in modo corretto e sia in grado, da solo, di allontanare dalle fosse nasali il muco e tutto ciò che nel muco rimane intrappolato (batteri, virus, impurità, pulviscolo atmosferico). è possibile allora che la presenza di abbondanti secrezioni purulente favorisca l'insorgenza di complicanze come sinusiti, otiti, faringiti e faringo-tonsilliti. Come fare ad alleviare i fastidi causati dal raffreddore La prima cosa è umidificare l ambiente dove soggiorna il piccolo: in questo modo si evita una eccessiva secchezza nelle narici, che porta all indurimento del muco ed alla formazione di un vero e proprio "tappo" nelle narici. Ecco perché è opportuno mettere in funzione un umidificatore, soprattutto nella stanza in cui dorme il bambino, quando è difficile trovare, prima dei 3-4 anni di vita, un bambino che sappia soffiarsi il naso in modo corretto iniziamo ad accendere i caloriferi con i primi freddi e l aria, dove vive il piccolo, diventa più secca. Per alleviare i problemi respiratori nelle ore notturne, si può rivelare utile sistemare un cuscino sotto il materasso, dalla parte della testa. Nel lattante, durante le poppate, è consigliabile tenere la testa del bebè ben sollevata. Come detergere il naso Per la detersione delle cavità nasali il liquido più indicato è sicuramente la soluzione fisiologica, composta da cloruro di sodio (sale) e acqua sterile, in una concentrazione identica alle lacrime, capace, perciò, di rispettare il ph della mucosa nasale La soluzione fisiologica si trova in commercio in farmacia sia in flaconcini monouso che in spray. In alternativa è possibile nebulizzare la soluzione nelle narici con una doccia nasale, ottenendo un lavaggio più in profondità delle cavità del naso. Un discorso a parte meritano i decongestionati nasali contenenti vasocostrittori: sono rappresentati da una vasta gamma di principi attivi disponibili singolarmente o in associazione, sia sotto forma di preparazioni per uso locale (per via nasale) che per via sistemica (per via orale o in supposta). In Italia ne è proibito l uso sotto i 12 anni di vita, perché sono state segnalate reazioni, anche gravi, alla loro somministrazione. Guido Vertua 36 MAMMA E BAMBINO MAMMA E BAMBINO 37

20 L igiene intima Benactiv Gola TEA M dei bambini a cura di Chiara KRON Morelli Farmacista Importante per evitare piccoli disturbi e fastidi AZIONE MIRATA PRONTO INTERVENTO PER Il MAl di gola Il suo principio attivo calma il dolore perché agisce in modo mirato sull infiammazione, per un rapido sollievo proprio dove serve. è bene che i bambini imparino a prendersi cura della propria intimità nel modo giusto, per evitare piccoli disturbi e fastidi. La pulizia della zona genitale deve essere costante ed accurata. Per tutto il periodo, in cui il bimbo indossa il pannolino, la principale accortezza della mamma è quella di evitare la dermatite da pannolino. Le salviettine detergenti, seppur delicate, dovrebbero essere utilizzate solo in caso di necessità. È sicuramente più opportuno lavare la zona con acqua tiepida ed usare detergenti delicati solo se il bimbo si scarica. Dai tre anni il bambino inizia ad andare in bagno da solo e verso i sei anni iniziano i primi tentativi di provvedere da soli all igiene intima. A scuola per pulirsi viene usata la carta igienica e le irritazioni, soprattutto nel caso delle bambine, sono frequenti. A casa è consigliato l uso di un detergente intimo ultradelicato specifico per l età prepubere, che potrebbe contenere estratti naturali ad azione lenitiva, emolliente, idratante e rinfrescante. Il detergente intimo in questa fase deve avere un ph neutro (circa 7), in quanto un prodotto più acido provocherebbe bruciore ed irritazione; è, quindi, sbagliato usare per i bambini lo stesso prodotto per l igiene intima utilizzato dalla mamma. è sbagliato usare per i bambini lo stesso prodotto per l igiene intima utilizzato dalla mamma Alle soglie dell adolescenza, verso gli anni, capita che le bambine abbiano già il ciclo mestruale. In tal caso l igiene deve essere maggiormente accurata con detergenti a ph leggermente acido, ma vanno bene anche prodotti lenitivi e rinfrescanti. Per i maschi, invece, il detergente deve continuare ad essere neutro e ipoallergenico. La scelta del detergente intimo deve essere, perciò, accurata e deve tener conto, oltre che delle caratteristiche cosmetiche, anche dell età e delle specifiche esigenze del consumatore. Sono, perciò, da guardare con sospetto quei prodotti indicati per tutta la famiglia, mentre sono da preferire prodotti detergenti specifici destinati, in particolare per la donna, ad Chiara Kron Morelli età differenti. Sono medicinali a base di flurbiprofene che possono avere effetti indesiderati anche gravi. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Autorizzazione del 26/04/2013 MAMMA E BAMBINO 39

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta

Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL. Barrare la risposta corretta Centro Documentazione SerT Arezzo COSA NE SO? QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLE CONOSCENZE POSSEDUTE SU DROGHE E ALCOL Barrare la risposta corretta A cura della Dott.ssa Cristina Cerbini Febbraio 2006

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

10 passi. verso la salute mentale.

10 passi. verso la salute mentale. 10 passi verso la salute mentale. «La salute mentale riguarda tutti» La maggior parte dei grigionesi sa che il movimento quotidiano e un alimentazione sana favoriscono la salute fisica e che buone condizioni

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Introduzione. Alessandro Centi

Introduzione. Alessandro Centi Introduzione La PEDIATRICA SPECIALIST nasce nel 2012 e si avvale dell esperienza e del know-how formulativo di Pediatrica, consolidata azienda del settore parafarmaceutico da sempre orientata ai bisogni

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza

Fatti sull eroina. Cos è l eroina? Recettori nel cervello. Tolleranza e dipendenza. Sintomi di astinenza Fatti sull eroina L eroina è una droga che induce in breve tempo una grave forma di dipendenza. L assuefazione veloce allo stupefacente fa sì che colui che ne dipende abbia bisogno di quantità sempre più

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA

La degenerazione maculare legata all età (AMD) Informazioni ai malati -Progetto EUFEMIA Che cos è la degenerazione maculare? La degenerazione maculare è una malattia che interessa la regione centrale della retina (macula), deputata alla visione distinta necessaria per la lettura, la guida

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro

Apparato scheletrico. Le funzioni dello scheletro Apparato scheletrico Le funzioni dello scheletro Lo scheletro ha la funzione molto importante di sostenere l organismo e di dargli una forma; con l aiuto dei muscoli, a cui offre un attacco, permette al

Dettagli

IL BENESSERE DELLE GAMBE

IL BENESSERE DELLE GAMBE IL BENESSERE DELLE GAMBE Se la circolazione venosa non funziona come dovrebbe, il normale ritorno del sangue dalle zone periferiche del corpo al cuore risulta difficoltoso. Il flusso sanguigno infatti,

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI

LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI Che cos è la depressione? LA DEPRESSIONE NEI BAMBINI E NEGLI ADOLESCENTI La depressione è un disturbo caratterizzato da un persistente stato di tristezza che può durare mesi o addirittura anni. Può manifestarsi

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO FOOD. LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA UNA STRAORDINARIA MOSTRA CHE AFFRONTA IL TEMA DEL CIBO DAL PUNTO DI VISTA SCIENTIFICO, SVELANDONE TUTTI

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi

milieu sul luogo professionnel: Qualche suggerimento per i colleghi Problèmes Problemi con d alcool l alcol en milieu sul luogo professionnel: di lavoro Qualche suggerimento per i colleghi Edizione: Dipendenze Svizzera, 2011 Grafica: raschle & kranz, Berna Stampa: Jost

Dettagli