In Prima Pagina! Scuola Media Angrisani... Martedì 5 Giugno Bracigliano. Sommario. Il fiore all occhiello : la musica. Manifestazioni anno 2011/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In Prima Pagina! Scuola Media Angrisani... Martedì 5 Giugno Bracigliano. Sommario. Il fiore all occhiello : la musica. Manifestazioni anno 2011/2012"

Transcript

1 In Prima Pagina! Scuola Media Angrisani... Martedì 5 Giugno Bracigliano Sommario Il fiore all occhiello : la musica Manifestazioni anno 2011/2012 Arte a scuola Un po di cronaca Crescere con... i corsi Pon Feste e sagre a Bracigliano Le antiche tradizioni rivivono La pagina della creatività Classi I alla Città della Scienza Indovinelli e giochi di parole Giochi e attività sportive! 1

2 I Corsi: Il Fiore a" occhie"o: La Musica La Storia: Nell Istituto Comprensivo di Bracigliano è presente un corso ad indirizzo musicale dal 1994, anno in cui è stata avviata la sperimentazione musicale. Negli anni successivi si è formata l orchestra che ha preso il nome di Orchestra Primavera, che è rimasta in auge fino al 2010, anno in cui è stata ribattezzata Orchestra dei due Principati. Essa è stata ampliata dalla presenza di ex alunni della scuola. Le lezioni si tengono il martedì e il giovedì pomeriggio dalle ore 15:00 alle 18:00, non per tutti gli alunni, ma solo per quelli che lo richiedono, i quali vengono inseriti nel corso A. Si studiano pianoforte, violino, tromba e clarinetto. I Successi della nostra Orchestra: Dall anno in cui è sorto quest indirizzo fino ad oggi i successi ottenuti dall orchestra e dai solisti in concorsi e rassegne a carattere nazionale sono numerosi. Gli alunni e gli insegnanti con grande dedizione svolgono un lavoro di studio, di prove individuali e collettive che spesso culminano in manifestazioni e saggi. Queste attività riscuotono sempre notevole successo di critica e di pubblico; non sono mancati articoli sui giornali e passaggi televisivi su reti nazionali. I brani in programma spaziano e abbracciano stili classici e contemporanei, a volte arricchiti dalla presenza di voci soliste e cori. Stretta è la collaborazione tra i maestri Giuseppe Cardaropoli (tromba), Iennaco Raffaele (clarinetto), Daniela Del vecchio (pianoforte), D Antonio Daniela (violino) e la professoressa di musica Franca Farina. Numerose sono state le partecipazioni ai concorsi musicali negli ultimi due anni, come la XXII Rassegna Nazionale Scuole Secondarie di Io grado Città di Norcia e il 2 Concorso dal Vesuvio al Monte Stella. Quest ultimo è stato un successo clamoroso per l orchestra che ha vinto il 1 premio e per il solista, il violinista F. Tranzillo. Che ha ottenuto il primo posto assoluto. Grandi successi di critica e di pubblico sono state pure la manifestazione nazionale Dire giovani Dire Futuro tenutasi a Roma ( cui si è partecipato con il cortometraggio Una musica può fare ) e il concerto natalizio nella Chiesa di San Giovanni di Bracigliano, svoltosi il 22 dicembre 2011 per gli auguri di Natale. Gli alunni si sono distinti al Concorso Europeo Giovani Musicisti Luigi Denza riportando il 1 e 2 premio violinisti. La professoressa Farina e alcuni allievi hanno realizzato il minispot La scuola che vorrei, posizionandosi tra i cinque finalisti presso la San Tommaso D Aquino in Salerno, ed anche la sigla di Playmont, composta dalla professoressa Farina e cantata dagli alunni in sala registrazione, che andrà in onda su Rai Gulp. Infine, da non dimenticare, la bellissima realizzazione del cortometraggio Io ero un bullo! Marzio De Nardo Frigenti Angelo De Caro Francesco! 2

3 Arte a Scuola... Nella scuola di Bracigliano quest anno si sta svolgendo un progetto d arte, con la guida della professoressa Ingenito e il professore De Pascale. Partecipano allievi di tutte le classi. Siamo andati a trovare il gruppo al lavoro ed abbiamo intervistato gli insegnanti e i ragazzi. La professoressa Ingenito ci spiega: L idea è nata per sviluppare maggior manualità e creatività nei giovani, attraverso pratiche artistiche. Le chiediamo allora: Che tecnica state usando? Ci risponde: Stiamo svolgendo attività pratiche e artistiche di pittura e ceramica. Il progetto è iniziato il 31 gennaio, si è svolto in tredici incontri di cui sei da tre ore settimanali. A fine anno, tutti i lavori realizzati dagli allievi saranno esposti in una delle sagre che si fanno a Bracigliano. Annachiara, un alunna della 1 A che abbiamo intervistato, pensa che il progetto di pittura sia molto interessante, per arricchire le conoscenze pittoriche, e le piace moltissimo partecipare. Rosapia un alunna di 1C, ci riferisce che è contenta di seguire questo corso, perché ha imparato delle tecniche nuove mai usate prima. Albano Anna Grimaldi Giusi Annamaria Basile Albano Giuseppina! 3

4 Crescere Con L Europa : I nostri corsi PON Tre i corsi P.O.N. finanziati, quest anno per la Scuola Media Angrisani: In prima pagina, Time for English e Matematicando. Gli allievi di classe prima hanno potuto potenziare le competenze di italiano, quelli di classe seconda hanno migliorato la conoscenza della lingua inglese e gli allievi di terza si sono allenati nell area matematica. Abbiamo fatto un intervista a docenti e alunni che ci hanno raccontato quello che fanno durante il corso. La professoressa di inglese si chiama Mariapia Albano. Le abbiamo chiesto: Quanti alunni frequentano il pon di inglese? E lei ci ha risposto che ci sono 25 alunni. Ma andiamo a curiosare su cosa hanno appreso i ragazzi al pon? Intervistato alcuni di loro ci hanno detto che hanno imparato molte cose, soprattutto ad esprimersi meglio nella lingua parlata. Per il pon di matematica ci siamo rivolte al prof. Rocco Esposito ed alla prof.ssa Rita Rinaldi e abbiamo chiesto che cosa fanno i ragazzi. Lui ci ha risposto che stanno seguendo un corso di recupero e potenziamento sia di aritmetica che di geometria. Partecipano 23 alunni Infine c è Il pon di italiano che stiamo svolgendo con le prof.sse Maria Galluzzo e Loredana e Inghilleri Questo pon a noi alunni piace molto perché facciamo attività belle e divertenti che ci fanno scrivere tante cose tra cui gli articoli di questo giornalino! Debora Albano, Basile Annamaria, Giusy Albano! 4

5 MEGA PROGETTO SULLE TRADIZIONI POPOLARI DI BRACIGLIANO Quest anno, gli allievi di tutte le classi, guidati da buona parte dei docenti della scuola, hanno partecipato ad un mega-progetto di ricerca sulle tradizioni popolari della zona di Bracigliano. Il lavoro ha visto impegnati i giovani in un confronto diretto con le antiche usanze del territorio. Sono state riscritte ricette, rivisitati giochi e tradizioni locali di varia natura, modi di dire dialettali, vecchi proverbi. Molte sono state le interviste a persone anziane che hanno raccontato ai ragazzi degli antichi usi. E stato raccolto così, nel corso dell anno scolastico, un materiale ricco di spunti che convergerà in un CD e in una esposizione pubblica finale. Molto interessante l idea di far svolgere ai ragazzi i giochi antichi, che saranno effettuati l ultimo giorno di scuola, così da rendere attuale la tradizione facendola rivivere alle giovani leve. I giocattoli del passato sono stati costruiti per l occasione: un carruozzo : cioè una tavola con le ruote sotto, che veniva utilizzata per giocare in strada, degli aquiloni e delle fionde. Abbiamo intervistato un alunna della classe I sez.c, Rosapia De Caro, che con un gruppo della sua classe ha trascritto al computer i giochi antichi, chiedendole un commento sul lavoro svolto. La allieva ha risposto con entusiasmo, dicendosi molto felice di poter fare concretamente l esperienza di giocare come giocavano i nonni! Ancora, durante il progetto sono stati realizzati dei bei cartelloni (con l aiuto della prof.ssa Paola De Luca ed il prof. Giannantonio Capacchione) Le classi seconde hanno portato avanti una ricerca sui prodotti agricoli, studiando in particolare la coltivazione delle piante di ciliegio e di castagno, con il professore Rocco Esposito. Infine gli alunni delle prime con le professoresse Franca Farina e Margherita Cicalese hanno ricercato antiche canzoni, balli e poesie che convergeranno nella manifestazione finale. Carmine Citro, Giusy Albano, Anna Albano! 5

6 Le Classi prime alla città della scienza Visite Guidate Il giorno 12 aprile gli alunni di tutte le classi prime della scuola media B. Angrisani si sono recati in gita a Napoli. Come prima meta sono stati all acquario, dove hanno visto pesci di tutte le specie del mediterraneo: delfini, tartarughe marine, granchi, stelle marine, ricci di mare,ecc. Subito dopo si sono recati alla Città della Scienza. Gli alunni hanno potuto fare molti esperimenti, guidati da un esperto. Essi sono stati molto interessati, perché potevano verificare ciò che avevano studiato sui libri. Dopo qualche ora sono andati al planetario, dove hanno potuto vedere la volta celeste, tutte le stelle, i pianeti e i satelliti. Infine è stato proiettato per loro un film in 5D sugli animali. Verso le ore sono rientrati a casa stanchi ma soddisfatti di questa esperienza. Carmela'Leone! 6

7 Giochi e Attività Sportive L Istituto Comprensivo di Bracigliano ha un ampia e attrezzata palestra. Ogni classe ne usufruisce. Nella scuola c è anche un campetto di calcio. Durante l orario scolastico lo utilizzano gli alunni per le attività sportive.. La sera, il sabato e la domenica è gestito dal bar Portico. Il sabato nella scuola non c è lezione, quindi i ragazzi organizzano delle squadre e giocano a calcio. Ogni squadra è formata dagli alunni di una classe. Le sfide avvengono tra classe parallele. Nel primo incontro tra I A e I B ha vinto la I A, nel secondo la I B ha avuto la rivincita. La I C invece è stata la squadra più debole, perché ha riportato una sola vittoria. Al termine del torneo la I A è risultata quella vincente. Anche le ragazze hanno organizzato delle squadre femminili, dimostrando di saper giocare a calcio. Si è distinta per la sua bravura Rosa Citro della I B. Rosa Settembre, Frigenti Angelo, Stefan Alex Ciprian! 7

8 Manifestazioni ed Eventi 2011/2012 In occasione della festa della castagna, nella sala cineforum della Scuola Media Angrisani di Bracigliano, si è svolta una manifestazione. Gli alunni della classe 1A hanno cantato una canzone sulla castagna. Erano stati, in precedenza, preparati dei cartelloni,che sono stati poi appesi alle pareti. Gli allievi della 2C hanno fatto delle scenette. Il professore Pagano ha parlato dei problemi della mosca Cinese, che ha intaccato le castagne, facendole marcire. Al termine della manifestazione sono state distribuite castagne arrostite a tutti i partecipanti Francesco Chiara'Albano La Nostra Scuola Dopo il primo anno impressioni di un allieva E il primo anno che frequento la scuola media, qui a Bracigliano e sono un allieva del corso A.! E una bella scuola e i miei insegnanti sono molto preparati e attenti, ci aiutano sempre quando io e i miei compagni siamo in difficoltà. Nell Istituto si organizzano molte manifestazioni e concerti. Si fa musica il pomeriggio e si può partecipare a corsi di disegno e di informatica. Per chi ama lo sport ci sono attività e gare. Infine si può scegliere tra tanti progetti di cui troverete notizia in questo piccolo giornale Personalmente sono molto contenta di frequentare questa scuola, insieme ai miei compagni ed alle mie amiche. 'Enrica'Grimaldi! 8

9 Un po di Cronaca... A Scuola EVACUAZIONE: RACCONTI DEGLI ALLIEVI A CONFRONTO! Il giorno 31/05/12 a scuola è stata fatta un evacuazione perché è arrivata una chiamata da Siano che diceva che poteva esserci una scossa di terremoto, (una scossa era già stata avvertita a Siano, a Salerno, a Pagani, a Nocera ed a Bracigliano nella zona di San Nazario). All arrivo della notizia alcune persone si sono messe a piangere (chi per il fratello, chi per la sorella ecc.). Noi, allievi della classe 1B, eravamo già intimoriti perché ci era stato detto che in mattinata sarebbe arrivato un ispettore ad interrogarci. La prof. di italiano, allora, avendo saputo che dovevamo evacuare la scuola, per tranquillizzarci, ci ha detto di scendere per andare a vedere un film. Per le scale abbiamo visto che tutti i ragazzi stavano uscendo, senza capire il perché. Quando siamo usciti fuori, nell atrio la prof.ssa Cardaropoli ci ha spiegato che dovevamo stare lontani dall edificio. Noi abbiamo avuto paura, ma senza ancora capire cosa in realtà stesse succedendo. Solo dopo esserci sistemati nel posto a noi assegnato, la prof., ci ha raccontato tutto. Un po di tempo dopo siamo risaliti di corsa per prendere le borse. In classe il cuore batteva a mille; abbiamo afferrato i libri e il borsello mettendoli in borsa così com erano (aperti oppure chiusi). Infine, quando siamo scesi giù tutti, abbiamo chiamato i genitori e ce ne siamo andati a casa 'Annamaria'Basile Il giorno 31 maggio verso le ore c è stato un evacuazione a scuola. Per evitare il panico, i bidelli sono entrati in classe e hanno detto alla professoressa di inglese se voleva uscire due minuti fuori. Rientrata, la prof. ci ha detto che ci avrebbe portato a fare una passeggiata. Noi felicissimi ci siamo alzati e siamo usciti. Ma una volta fuori abbiamo avuto la sorpresa! Nell atrio dalla scuola si stavano raccogliendo gli alunni di tutte le classi e alcune ragazze di prima media piangevano. Noi femmine ci siamo andate a sedere sul muretto e i maschi sono venuti a spiegarci che c erano state delle scosse di terremoto. Tutte le mamme sono corse a prendere i propri figli, però non li potevano prelevare perché il registro stava ancora in classe. La professoressa correndo ci ha fatto andare a prendere il registro e le borse. Così molti di noi sono andati via. Sono rimasti pochi ragazzi insieme alla professoressa che ha atteso che tutti fossero prelevati dai genitori. E stata un esperienza abbastanza spaventosa, anche se i docenti sono stati molto bravi ad evitare il panico per una cosa che, grazie a Dio, è stato solo un falso allarme!!! '''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''Albano'Giuseppina,'Grimaldi'Enrica! 9

10 A Bracigliano POLITICA: ELEZIONE DEL SINDACO Il 7 Maggio del 2012 sono andato a scuola per vedere chi era stato eletto sindaco. Avevano già scrutinato le prime cento schede ed era in testa il candidato Antonio Rescigno con 80 voti, mentre Gianni Iuliano aveva ottenuto solo 20 voti. Alla fine ha vinto Antonio con 800 voti di scarto. Erano le sette quando tutti sono andati a fare una sfilata per festeggiare il neoeletto sindaco. Come Consigliere Comunale è stato eletto Gerardo Moccia con 550 voti e 200 schede annullate, mentre come secondo è arrivato Mimmo Moccia con 423 voti. ''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''Francesco'Albano FESTEGGIAMENTI PER IL NEOELETTO SINDACO! Il 19 maggio 2012 si è svolto al Comune di Bracigliano il festeggiamento in onore di Antonio Rescigno. La festa è cominciata alle ore 20,15. C è stato un ricco buffet, al cui termine il neoeletto sindaco ha parlato a tutti, illustrando ancora una volta i suoi progetti per il paese. La festa è finita a mezzanotte. ''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''Francesco'Albano SPORT: SFILATA PER LA VITTORIA DEL NAPOLI Un altro evento importante a Bracigliano è stato, il 20/05/12 la sfilata per la vittoria del Napoli della Coppa Italia. La sfilata è incominciata alle 23,00 dopo la fine della partita disputata contro la Juventus e conclusosi con la vittoria del Napoli per due goal a zero. Francesco'Albano! 10

11 Feste e Sagre a Bracigliano Sagra dei Sapori Antichi Divertente e bellissima, la sagra dei Sapori Antichi è come si legge nella pagina del sito Web del Comune di Bracigliano: una delle più antiche e rinomate sagre che si svolgono in provincia di Salerno: unappuntamento estivo con il sapore e le antiche tradizioni. L'organizzazione curata nei minimi dettagli viene eseguita da adulti e giovani che animano l'oratorio San Giovanni Bosco in Bracigliano, luogo dove ha vita la Sagra. Nello spazio antistante la chiesa si possono degustare tanti piatti tipici della tradizione braciglianese. Le specialità sono molto numerose, da soddisfare anche i palati più esigenti. Durante la sagra vengono venduti dei biglietti al costo di 1oo. I soldi raccolti vengono utilizzati per la comunità. Il vincitore, dopo il sorteggio, riceve in premio una cesta piena di ortaggi. La serata si conclude con danze, fino a tarda notte, sul palco montato per l occasione nel campetto dell oratorio di San Giovanni. Sagra del mascuotto Grimaldi'Enrica Lara'Cedriglini Caratteristica la sagra del mascuotto, che risale ai primi anni dell'800, quando la popolazione delle località Casale, preparava questo piatto con metodi particolari, fatto di pannocchie di grano duro, in onore della S.S. Annunziata. Oggi l evento si svolge nella località di San Nazario, in estate (fine luglio inizio agosto) e dura circa una settimana ed ha lo scopo di ricavare fondi per la ricostruzione dell' antica chiesa della SS. Annunziata. Il mascuotto è un pezzo di pane biscottato che viene bagnato in acqua e messo in una ciotola. E molto saporito e può essere accompagnato da tanti piatti tradizionali Braciglianesi come la fagiolata,la carne al ragù o al piatto detto del contadino, una vera specialità composta da tante verdure. Alla sagra si possono degustare anche panini con salsiccia e patatine, ma soprattutto il mallone (piatto tradizionale della zona, fatto con foglie di rape, altre erbe selvatiche e patate). Non mancano dolci come zeppole e gelati, bibite ed''il'buon vino locale. Un fornitissimo stand gastronomico permette di poter acquistare i tipici prodotti braciglianesi come Mascuotto, Taralli, Salumi, Vino, Olio, Miele. Il tutto è accompagnato da musica popolare. E tradizione che durante la sagra una vecchina di nome Teresa indossi un abito tradizionale: una camicetta bianca con maniche molto ampie e un grande gonnelline colorato. Teresa ha in testa una grossa cesta con dentro tanti mascuotti e va girando tra la gente che partecipa alla sagra. Un altro momento divertente è quando arriva un asinello e tutti i bambini possono montare su di lui e fare un giretto. Questa sagra ha un grande successo, attirando gente da ogni parte della Campania. Anche quest anno, come già da tempo all interno della Sagra, sarà presentata la Rassegna Bracigliano: Reginella tra Pane e Cerase (titolo ispirato alla nota canzone napoletana Reginella). Sarà possibile ammirare in diretta le fasi di lavorazione e cottura del pane e degustarlo con la nostra celeberrima marmellata di ciliegie. Un posto ai tavoli allestiti sotto i nostri alberi di ciliegie, renderà ancora più bella, se verrete, la vostra serata a Bracigliano! Albano Giuseppina! 11

12 Vita e Morte Binomi Fantastici Tanto tempo fa nacque un bambino di nome Francesco, ma appena vide la luce la madre morì. Lui credette che fosse accaduto per colpa sua e, quando crebbe, per la disperazione si buttò dal balcone di casa. Lo portarono in ospedale e lottava tra la vita e la morte. Il padre, per non perdere anche il figlio, fece un patto con la morte: se il ragazzo si fosse salvato la morte gli sarebbe andata in sogno tutte le notti. Il figlio si salvò. E così venne la prima notte: la morte comparve in sogno al pover uomo e gli disse che doveva uccidere il figlio. Ma lui, sentendosi sconvolto e ingannato non obbedì. Il secondo giorno la morte comparve di nuovo chiedendo la stessa cosa e così pure in seguito, notte dopo notte. Stanco e provato l uomo non riusciva più a dormire per timore di sognare la morte, finché esausto, cedette all insostenibile tensione e meditò di uccidere il ragazzo e farla finita. Prese il coltello e andò nella sua cameretta. Ma venne la vita e fermò la sua mano dicendogli: Cosa stai facendo? Il padre tremando e piangendo rispose: La morte mi assilla ogni notte, dicendomi che devo uccidere mio figlio. Per salvargli la vita avevo fatto un patto con lei che l avrei sognata sempre, ma ciò che mi chiede è tremendo. La vita allora, mossa a pietà gli disse: Ti aiuterò io a non sognarla più. Basta che ogni sera, prima di andare a dormire rivolgi un pensiero d amore ad un bambino in difficoltà e il giorno dopo provi a fare qualcosa per lui. L uomo fece così e da allora fu salvo e visse con suo figlio felice e contento, aiutando tanti fanciulli bisognosi. MINO CARITREC (Citro Carmine)! 12

13 Barca- mare Una gita al mare in barca! C era una volta una barca di cioccolato.un giorno una ragazza di nome Anna e un ragazzo di nome Francesco decisero di andare a fare un giro. Anna e Francesco salirono sulla barca,ma appena arrivarono ad uno scoglio, essa si ruppe e si sciolse nell acqua. I due si ritrovarono a fare un bagno nella cioccolata. Era buona da assaggiare ma un po salata. Nuotarono fino a quando non trovarono un isola fatta di Smarties colorati, in cui c erano tante persone e tante animali di panna e cioccolato fondente.affascinati, Anna e Francesco decisero di rimanere sull isola saporita, divertendosi e mangiando tutti quei dolci fin quando non rimase più niente. Allora sazi e gonfi come due palloni, i due ragazzi non affondarono, ma galleggiando pian piano tornarono a riva e, stanche si addormentarono sulla spiaggia. Anna allora sentì una voce che la chiamava. Si svegliò e vide la mamma: era stato tutto un sogno fatto al sole! Lia'Sabinugo (Giusy'Albano)'! 13

14 L omino di Cioccolata La Logica Fantastica C era una volta un omino di cioccolata, che si chiamava Rino. Il suo corpo era fatto di biscotti e aveva un gilet di marmellata. I suoi occhi erano due ciliegie e aveva gli stivali di cioccolata, i guanti di panna e il sorriso di zucchero filato. Anche la città dove abitava era tutta di cioccolata e di panna. Le case erano fatte di biscotti e i cittadini erano degli omini decisamente dolci e gentili.tutti da mangiare insomma! De'Carparo'Ganuo ''''''''(Gerardo'Capuano)'! 14

15 Poesia della Primavera Primo profumo di fiore accende la nuova stagione. Piccoli Poeti Si inchinano i venti, la neve, il freddo, discretamente tace. La forza di un nuovo respiro fa sussultare le vite. Lo scrigno di terra si apre spargendo tesori: colori, profumi, sapori. Sorrisi di bambini sui prati, sospinti dai venti, sussurrano un nome: è un suono di gioia che canta l arrivo di primavera. Carla Meneleo (Leone Carmela) Montagne Il bianco della cima delle montagne sembra schiuma. Il fiume è un velo e le nuvole sembrano delle difese, messe lì a protezione della montagna. Io guardo e mi sento tranquilla e in pace! Gnegnel Faritoi e Trombea Ester (Rosa Settembre e Angelo Frigenti) Poesia in dialetto C stev nu criatur Ca sev fatt mal a mamm va a chiamà a zi Pascal e o port o spital. Pò ven zi Nicol e porta a pummarol. A nonn fa a nsalata e pure na frittata Tornano r o spitale e metton o mesale S assettan a magnà e io finisco qua! Adolfo Moccia! 15

16 Francesco De Caro! 16

17 '''' ORIZZONTALI 3) Sinonimo di voler bene 7) Tratto geometrico 8) Piace molto alle scimmie 10) Preposizione articolata 11) Ha cantato con Alessio Respirare a San remo ( iniziali) 13) Cresce nei prati 15 ) Adesso 18) Il tirreno 19 ) La dea dell Aurora VERTICALI 1) Il nome di Connery 2) Ente nazionale Idrocarburi 3) Fiorisce in primavera 4) Pronome possessivo femminile 5) Madre di Maria 6) Lo è un trono 9) Si dice di quando sorge il sole 12) Ci si va per un caffè 14)Roma senza pari 16) Sovrano e nota musicale 17) Sigla di Aosta! 17

18 INDOVINA INDOVINELLO 1. Di giorno è piena e di notte è vuota. 2. E un cavallo ma non galoppa. 3. Che cosa va a fare l ape sulla luna? 4. E una stella ma non brilla. 5. Ci sono quattro sorelle una va e una viene. Che cosa sono? 6. Ci sono tre macchine una gialla, una rossa e una verde. Quale arriva per prima al traguardo? 7. Qual è la via più nutriente. 8. Cos è che quando cade non si sente più? 9. Il santo tra i cani. 10. Lo pianti ma non cresce. 11. Su un albero ci sono nove uccelli. Il cacciatore ne spara uno. Quanti ne restano? Scarto sillabico finale Siamo andati al. per un caffè Dopo essere stati in al mare Aggiunta sillabica Ho portato a spasso il con amiche assai! 18

19 Indovinelli: La scarpa Soluzioni Il cavalluccio marino. La luna di miele La stella marina Le quattro stagioni E gia-là La via lattea La rete telefonica. San Bernardo. Il chiodo. Zero perché a causa dello sparo scappano tutti. Cruciverba: Orizzontali: 3) Amare 7)Linea 8) Banana 10)Al 11) L B 13)Erba 15)Ora 18)Mar 19)Eos Verticali: 1) Sean 2)ENI 3)Albero 4)Mia 5)Anna 6)Reale 9)Alba 12)Bar 14)Rm 16)Re 17)AO! 19

20 Is#tuto'Comprensivo'Bracigliano ProgeJo'P.O.N.'Competenze'per'lo'Sviluppo: IN#PRIMA#PAGINA Docente'esperto:'Loredana'Inghilleri Docente'tutor:'Maria'Galluzzi Hanno'partecipato'gli'allievi: Albano'Federica' '''Albano'Anna'''' Albano'Francesco''' 'Albano'Giuseppina' '''Albano'Chiara'' ''Albano'Debora ''''Ascione'Dalila' '''Basile'Annamaria' '''Capuano'Gerardo' '''Citro'Carmine'' ''Citro'Rosa De'Caro'Francesco'' ''De'Leo'Angelo''' 'De'Nardo'Marzio' '''Frigen#'Angelo' '''Grimaldi'Enrica' 'Leone'Carmela''' 'Moccia'Adolfo' 'SeFembre'Nunzia' '''SeFembre'Rosa' '''Soriente'Francesco' '''Stefan'Alex'Ciprian! 20

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone

Se fossi... Nicole Pesce. Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone Se fossi... Nicole Pesce Se fossi un libro mi leggerei da sola e mi lascerei leggere dalle altre persone se fossi un coppa mi lascerei osservare da tutti, ed essere contenta di essere con te, te che mi

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva 4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva L attività è stata introdotta da una richiesta di collaborazione, si è chiesto l aiuto degli alunni per riscoprire le caratteristiche

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO

ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO ANNO, MESI, SETTIMANE E CALENDARIO Iniziamo il percorso ricordando agli alunni le motivazioni che hanno spinto gli uomini a creare sistemi di misurazione del tempo, come fatto già per l orologio. Facciamo

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

le più belle ville del Mediterraneo

le più belle ville del Mediterraneo le più belle ville del Mediterraneo le ville più belle del Mediterraneo Istria, Mediterraneo verde Dettaglio della penisola istriana Ricchezza della Tradizione Scoprite gli angoli ancora inesplorati del

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

QUELLA VOLTA IN CUI SONO STATO CONTENTO PROPRIO CONTENTO

QUELLA VOLTA IN CUI SONO STATO CONTENTO PROPRIO CONTENTO QUELLA VOLTA IN CUI SONO STATO CONTENTO PROPRIO CONTENTO Nel Natale 2005, quando avevo quattro anni, ho ricevuto la mia prima moto. I miei genitori avevano chiamato un signore di Gatteo che si era travestito

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!!

UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! UNA ZUPPA CON UN SASSO? E NON SOLO PERCHE LE VERDURE DANNO SAPORE!!! SEDANO CAVOLO FINOCCHIO INTERPRETAZIONE GRAFICA DAL VERO CAROTA ZUCCHINA POMODORO E IL SASSO?...NON SI MANGIA MA SI USA PER GIOCARE

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali.

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali. Unità uno I numeri da 0 a 10 Che tempo fa? 1 I colori Le parti del corpo I numeri da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali Gli animali (2) I giorni, i mesi, le stagioni barche e vento Da dove

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to

ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to ASILO NIDO PARCO PINETA San Salvatore M.to Progetto educativo "Le quattro stagioni" ANNO 2011-2012 Il progetto Le stagioni al nido intende proporre ai bambini un viaggio nelle stagioni e nel tempo finalizzato

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli