Comune di Novara PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Novara PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILI 2015-2017"

Transcript

1 Comune di Novara PIANO DELLE ALIENAZIONI E VALORIZZAZIONI IMMOBILI

2 Anno Valori di perizia e/o scheda n. Descrizione Riferimenti Catastali Note esercizio Stima di massima C.T. fg. 168 n C.E.U. fg "Casa della Porta" - 1 piano + 3 autorimesse n subb /p ,00 <1> " 2A Palazzina ad Uffici e Tettoia al Mercato Coperto C.T. fg. 163 mapp C.E.U. fg. 163 mapp sub e mapp sub. 7 ex 4463 sub 8/p ,00 <2A> " 2B C.T. fg. 163 mapp Mercato Coperto (3 campate tra palazzina e porzione C.E.U. fg. 163 mapp sub e mapp sub. 7 ex oggetto di lavori ristrutturazione) 4463 sub 8/p ,00 <2B> " 3 Terreno edificabile in via Fara C.T. fg. 37 mapp. 43/p -1488/p ,00 <3> " 4 Palazzo Dominioni - corso Cavour 3 - Magazzino C.T. fg. 163 mapp. 320/p C.E.U. fg. 163 mapp sub ,00 <4> C.T. fg. 97 mapp. 24 C.E.U. fg. 97 " 5 "Ex Macello Civico" Piazza Pasteur mapp sub sub sub sub sub ,00 <5> 6 Terreno via Udine - via Tonale C.T. fg. 115 mappale 286/parte ,00 <6> 7 Trasformazione di diritti di superficie in proprietà e rimozione vincoli ,00 <7> 8 Villa di Ameno frazione Vacciago C.T. e C.E.U. fg. 1 mapp. 213 e ,00 <8> 9 Terreno in Chiusa della Roggia Caccesca C.T. fg 111 mapp. 1/p ,00 <9> Totale anno , Podere "Buraxella" Albisola Superiore - compendio immobiliare C.T. fg. 23 nn C.E.U. fg. 23 n. 176 sub. 1 e 2 e mapp ,00 <10> " 11 Terreno edificabile via Spreafico - via Alberti C.T. fg. 99 mapp /p ,00 <11> " 12 "Ex Acquedotto" - via Giulietti C.T. fg. 168 mapp. 141 C.E.U. fg. 168 mapp.9363 sub ,00 <12> " 13 Palazzina ex medico condotto - via Collodi 26 - Pernate C.T. fg. 45 mapp. 387 C.E.U fg. 45 mapp. 387 e 421 sub ,00 <13> " 14 Casa Rognoni - via Canobio 14 (parte residenziale) C.T. fg. 168 mapp C.E.U. fg. 168 mapp sub /p-25-26/p ,00 <14> Cessione in diritto di proprietà delle aree del PPE " 15 Integrato di pubblica iniziativa denominato "Vignale" C.T. foglio 12 mapp approvato con DCC n. 55 del ,00 <15> Totale anno , Stadio di via Alcarotti (tribune e campo) C.T. fg. 75 mapp. 37/p C.E.U. fg. 75 mapp. 37 sub.1 e mapp ,00 <16> " 17 Area Fornace Bottacchi C.T. fg. 98 mappale 356 e 825 CEU fg. 98 mappale 356 sub ,00 <17> " 18 Alloggio ad Olengo - via delle Scuole (primo piano) C.T. fg. 129 mapp. 116 sub 2/p e 3/p C.E.U. fg. 129 mapp ,00 <18> " 19 Terreno in via Vanvitelli (solo diritto di superficie) C.T. fg. 113 mapp. 791/p ,00 <19> " 20 Pala dal Lago - viale Kennedy (porzione ad uso piscina) C.T. fg. 74 mapp. 508/p C.E.U. fg. 74 mapp ,00 <20> Totale anno ,00

3 <1> Perizia di stima gennaio n 3 aste pubbliche deserte riduzione del 20% del valore (Delibera C.C. n 80/2013 art. 8 comma 6 ) <2A> <2B> Stima di massima con valore al mq. in ipotesi di destinazioni terziarie e residenziali. Analogo risultato con la stima del bene valutata da tecnico esterno Stima particolareggiata redatta dall'agenzia delle Entrate - UTE Torino del diritto d'usufrutto trentennale - opzione Patto di riservato dominio <3> Perizia di stima ottobre n 3 aste pubbliche deserte riduzione del 20 % del valore (Delibera di C.C. n 80/2013 art. 8 comma 6 ) <4> Perizia di stima marzo n. 3 aste pubbliche deserte <5> Perizia di stima novembre n 4 manifestazione d'interesse - avviso pubblicato il <6> Stima di massima con valore al mq. in ipotesi di cedere in diritto di proprietà le superfici edificabili per funzioni specifiche ricomprese nell'ambito dei servizi al netto della realizzazione delle OO.UU. - stima 2015 comparata a analoghe cessioni riferite all'ambito <7> Valore forfettario previsto per la trasformazione del diritto di superficie di alloggi residenziali in piena proprietà <8> Importo a base d'asta ,00; ,00 aggiudicazione definitiva avvenuta con Determinazione Dirigenziale n. 15 del <9> Stima analitica del valore del diritto di superficie per anni 99 e/o per la durata dell'impianto <10> <11> Valore a base d'asta deserta proposto nell'anno 2009 e ridotto del 20% (Delibera C.C. n 80/2013 art. 8 comma 6 ) Perizia di stima gennaio n 3 aste pubbliche deserte riduzione del 20% del valore (Delibera C.C. n 80/2013 art. 8 comma 6 ) <12> Attribuito un valore al mq. di trasformazione a Mix funzionale R considerato lo stato di conservazione e i vincoli della Soprintendenza <13> <14> Stima di massima con valore al mq. in ipotesi di destinazioni residenziali Perizia di stima eseguita da un tecnico esterno e ridotta del 10% <15> Stima di massima con valore al mq. in ipotesi di cedere in diritto di proprietà le superfici edificabili al netto della realizzazione delle OO.UU. - stima 2014 <16> <17> <18> <19> Tribuna nord, tribuna sud e ricompreso campo di calcio con esclusione del convenzionato Centro sportivo Alcarotti e del parcheggio multipiano Fastpark Attribuito un valore al mq. di trasformazione a Mix funzionale R considerato lo stato di conservazione e i vincoli della Soprintendenza i quali andranno riverificati al fine della corretta determinazione del vincolo Stima di massima con valore al mq. in ipotesi di destinazioni residenziali Partendo dal valore del consulente immobiliare per immobili residenziali si è calcolato il valore dell'area edificabile in relazione agli indici di edificabilità, altezze e localizzazione; ad essa è stato applicato un decremento per la sola concessione del diritto di superficie <20> Stima del valore al mq. con riduzione del 30% per vetustà Valori come da perizie di stima effettuate dal Servizio Patrimonio e GdL (Gruppo di Lavoro) Valori come da perizie di stima effettuate da tecnici esterni e/o analisi già svolte sui beni Stima di massima <valori al mq.>

4 1 RESIDENZA Casa della Porta (unità immobiliari al 1 piano e box) Via Canobio angolo Via Mossotti

5 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 1 Residenza CASA DELLA PORTA (unità immobiliari al 1 piano e box) Localizzazione dell area Ingresso Via Canobio 4/6 - (2 unità immob.) Ingresso Via Mossotti 11 (1 unità immob.) Ingresso Via Canobio 8 (3 autorimesse) Identificazione catastale C.T. fg.168 mapp C.E.U. fg.168 mapp sub /p Superficie immobile Lotto 2 mq. 121,58 box mq. 24,23 = mq. 145,81 Lotto 3 mq. 66,74 box mq. 18,17 = mq. 84,91 Lotto 4 mq. 120,98 box mq. 23,28 = mq. 144,26 SUPERFICIE TOTALE MQ. 374,98 Tipologia unità immobiliare Complesso immobiliare costituito da: Primo Piano - n 3 unità immobiliari Piano Terra n 3 autorimesse Provenienza Atto di compravendita tra Comune di Novara e Società Sistemi Immobiliari con rogito Notaio Paolo Pedrazzoli rep. n racc del 21/10/98 registrato a Novara il 28/10/98 n Serie 1 Classificazione inventariale Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approv. Delib. Giunta Reg. n del 16/06/2008 Scheda inventario n ID 6 sez. Fabbricati Bene patrimonio disponibile Tessuto urbano del centro storico esistente (I.F. 5mc/mq) Interventi di cui: gruppo G1 restauro conservativo gruppo G2 risanamento conservativo Immobile vincolato ai sensi D.Lgs. 42/04 Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

6 Stralcio della tavola P4.CS1b Progetto del Centro Storico del Capoluogo - disegno non in scala Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Tessuto urbano del centro storico esistente (I.F. 5mc/mq) Interventi di cui gruppo G1 restauro conservativo Interventi di cui gruppo G2 risanamento conservativo Immobile soggetto ai vincoli ex D.Lgs. 42/2004

7 Stralcio catastale (disegno non in scala)

8 2A PALAZZINA UFFICI E TETTOIA AL MERCATO COPERTO (Viale Dante Alighieri)

9 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 2A PALAZZINA UFFICI E TETTOIA AL MERCATO COPERTO Localizzazione dell area Viale Dante Alighieri Largo Don Minzoni Identificaz. catastale immobile Identificaz. Catastale tettoia: C.T. fg. 163 mapp C.E.U. fg. 163 mapp sub C.T. fg. 163 mapp C.E.U. fg. 163 mapp sub. 7 Superficie piani fuori terra Superficie piano cantina Totale > Superficie tettoia collegamento Mq. 867,00 Mq. 112,00 Mq. 979,00 Mq. 267,00 Tipologia unità immobiliare n 4 piani fuori terra Piano cantinato Classificazione Inventario uffici Scheda inventario ID n 5 sez. Fabbricati Patrimonio Indisponibile Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approv. Delib. Giunta Reg. n del 16/06/2008 Palazzina: Tessuto urbano esistente 3 (I.F. 3 mc/mq), in Aree di antico impianto e con Tipo di intervento degli edifici G3-Ristrutturazione edilizia leggera. Tettoia: Attrezzature di interesse comunale Mercati, in Aree di antico impianto Tipo di intervento degli edifici G4 - Ristrutturazione pesante con vincolo tipologico, ricadenti in immobili soggetti ai vincoli ex D.L. 42/2004. Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

10 Stralcio della tavola P disegno non in scala Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: - Palazzina : Tessuto urbano esistente 3 (I.F. 3 mc/mq) Tipi di intervento degli edifici G2-Risanamento conservativo, in Aree di antico impianto e sono interessate da Beni architettonico-culturali (art. 22 PTROT). - Tettoia : Tessuto urbano esistente 3 (I.F. 3 mc/mq), soggette ai vincoli ex D.L. n. 42/2004. Tipi di intervento degli edifici G2-Risanamento conservativo, in Aree di antico impianto e sono interessate da Beni architettonico-culturali (art. 22 PTROT).

11 Estratto di mappa (disegno non in scala)

12 2B MERCATO COPERTO (tre campate tra palazzina uffici e porzione oggetto di lavori ristrutturazione)

13 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 2 B MERCATO COPERTO (n. 3 campate tra la palazzina e porzione oggetto di lavori di ristrutturazione) Localizzazione dell area Largo Don Minzoni - Viale Dante Alighieri Identificazione catastale C.T. fg. 163 mapp C.E.U. fg. 163 mapp sub. 8 parte sub. 9 parte Superficie piani f.t. Superficie piano cantina Superficie spazi comuni (scala su via Marconi -ingresso su viale D. Alighieri) Mq. 1558,00 Mq. 625,00 Totale Mq. 2183,00 Mq. 48,00 Tipologia unità immobiliare n 1 piani f.t. (interrato e piano terra) Classificazione Inventariale Scheda inventario ID n 14 sez. Fabbricati anno 1995 Patrimonio Demaniale Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato con DGR n del 16/06/2008 e variante approvata con DCC n. 97 del Tessuto Urbano Esistente 3 (I.F. 3 mc/mq) con Mix funzionale R, soggette ai vincoli ex D.L. n. 42/2004. Tipi di intervento degli edifici G2-Risanamento conservativo, in Aree di antico impianto e sono interessate da Beni architettonico-culturali (art. 22 PTROT). Immobile soggetto ai vincoli MIBAC ai sensi dell art. 10 e 12 del D.Lgs.vo n. 42/2004. L area riconosciuta dal Comune di Novara all interno del perimetro dell Addensamento Storico secondario A2 denominato Area Mercato L.go Don Minzoni Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

14 Stralcio della Tav. P4.27 del PRG Variante Stralcio della Legenda della Tav. P4.0 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: - Tessuto Urbano Esistente 3 (I.F. 3 mc/mq) con Mix funzionale R, soggette ai vincoli ex D.L. n. 42/2004. Tipi di intervento degli edifici G2-Risanamento conservativo, in Aree di antico impianto e sono interessate da Beni architettonico-culturali (art. 22 PTROT).

15 Estratto di mappa (disegno non in scala)

16 3 TERRENO EDIFICABILE IN VIA FARA

17 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 3 TERRENO EDIFICABILE IN VIA FARA Localizzazione dell area Via Fara Identificazione catastale 1) C.T. foglio 37 mapp. 1488/p 2) C.T. foglio 37 mapp. 43/p Superficie Superficie complessiva mq. 558,00 Provenienza Riacquisto del Comune di Novara con atto Notaio Nunzia Giacalone rep del 20/12/1988 Classificazione inventario 1) Scheda inventario n ID 2952 sez. Terreni 2) Scheda inventario n ID 2697 sez. Terreni Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approv. Delib. Giunta Reg. n del 16/06/2008 Tessuto urbano esistente 2 (I.F. 2 mc/mq) Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

18 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Tessuto urbano esistente 2 (I.F. 2 mc/mq)

19 Estratto di mappa (disegno non in scala)

20 4 PALAZZO DOMINIONI (Unità immobiliare destinazione magazzino) Corso Cavour 3

21 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 4 PALAZZO DOMINIONI Corso Cavour n 3 Magazzino Localizzazione Palazzo Dominioni Corso Cavour 3 Centro storico Identificazione catastale Comune di Novara C.T. fg. 163 mapp. 320/p C.E.U. fg.163 mapp.8759 sub. 39 Superficie unità immobiliare Piano Terra mq. 38,00 Provenienza 50% della proprietà a seguito di: Rogito Notaio Pedrazzoli rep del 16/06/ % della proprietà a seguito di: DGR n del 04/07/1989 Classificazione inventariale Scheda inventario n ID 58 sez. Fabbricati Bene patrimonio disponibile Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato con Deliberazione Giunta Regionale n del 16/06/2008 Tessuto urbano del centro storico (Ambito Ca) Soggetta al vincolo ai sensi del D.Lgs. 42/2004 ed interventi del tipo G2 Risanamento conservativo Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

22 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Tessuto urbano centro storico (Ambito Ca) immobile in tutto o in parte soggetto ai vincoli ai sensi del D.Lgs. 42/2004 e s.m.i. art. 22.1d delle NA L immobile è inoltre soggetto al Tipo di interventi degli edifici G2 Risanamento Conservativo

23 Estratto di mappa (disegno non in scala)

24 5 - EX MACELLO CIVICO Piazza Pasteur

25 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 5 EX MACELLO CIVICO Localizzazione Piazza Pasteur Identificazione catastale Superficie alienabile Provenienza: atto originario impossibile da reperire Classificazione inventariale Comune di Novara C.T. fg. 97 mapp. 24 C.E.U.: Foglio Mappale Sub Superficie totale lorda mq. 5665,00 tettoie mq. 263,00 interrato mq. 66,00 n. 2 piani fuori terra + interrato DCC n. 159 del indirizzo per la costruzione su terreno acquistato dall Ospedale Maggiore dietro la Caserma Cavalli DCC n. 164 del l Amministrazione Comunale delibera che il Pubblico Macello sorgerà sull area comunale Scheda inventario n ID 19 anno 1995 e n ID 93 anno 2012 sez. Fabbricati Bene demaniale Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approv. Delib. Giunta Reg. n del 16/06/2008 Ambiti soggetti a scheda di prescrizione specifica S13 Tessuto urbano di progetto Verde pubblico Viabilità di progetto a carico dell intervento Viabilità esistente Tipo di intervento degli edifici G3 Ristrutturazione edilizia Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

26 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Ambiti soggetti a scheda di prescrizione specifica S13 Tessuto urbano di progetto Verde pubblico Viabilità di progetto a carico dell intervento Viabilità esistente Tipo di intervento degli edifici G3 Ristrutturazione edilizia Le aree sono ricadenti da Ambiti soggetti a scheda di prescrizione specifica S13 Speciali, soggette a SUE (Strumento Urbanistico Esecutivo), sono inoltre interessate da Aree di antico impianto e sono previsti allineamenti di fabbricato.

27 Estratto di mappa (disegno non in scala)

28 6 TERRENO VIA UDINE/TONALE

29 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 6 TERRENO VIA UDINE/TONALE Localizzazione Via Udine/Tonale Identificazione catastale Comune di Novara C.T. Foglio 115 mappale 286/parte Superficie alienabile Superficie mq Provenienza Classificazione inventariale Mappale 286/parte e Mappale Atto a rogito Notaio Claudio Bellezza rep del 21/02/2008 Mappale Atto a rogito Notaio E. Comola rep del 13/02/1990 Mapp.286/p n 6577 patrimonio indisponibile Mappale 290 n 2678 strada Mappale 293 n 1576 verde pubblico+strada Dati reperiti presso il Servizio Entrate - Unità Catasto anno 2015 Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato con Delibera di Giunta Reg. n del 16/06/2008 e smei PRG Ambito Speciale S16 <ex PRUSST 8.04 e 8.05 programmi complessi e servizi alla Rasario> soggetto a SUE d iniziativa pubblica. PP approvato con DCC n. 57 del e successiva variante al P.P.E. approvata con DCC n. 21 del area a servizi C.3.2 Presidio socio-assistenziale Alzheimer. In data unitamente all approvazione dei Contratti di Quartiere 2 è stato firmato un Protocollo d Intesa ed ottenuto un finanziamento per la realizzazione delle OO.UU. relativo al piano integrato dell intero contratto, dettagliato nel quadro economico relativo ai Contratti di Quartiere II. Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

30 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: PRG Ambito Speciale S16 <ex PRUSST 8.04 e 8.05 programmi complessi e servizi alla Rasario> soggetto a SUE d iniziativa pubblica. PP approvato con DCC n. 57 del e successiva variante al P.P.E. approvata con DCC n. 21 del area a servizi C.3.2 Presidio socio-assistenziale Alzheimer. In data unitamente all approvazione dei Contratti di Quartiere 2 è stato firmato un Protocollo d Intesa ed ottenuto un finanziamento per la realizzazione delle OO.UU. relativo al piano integrato dell intero contratto, dettagliato nel quadro economico relativo ai Contratti di Quartiere II.

31 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 7 - PROGRAMMA TERRITORIALE - AREE COMPRESE NEI PIANI DI ZONA CEDUTE IN DIRITTO DI SUPERFICIE In applicazione di quanto previsto dall art. 8 del vigente regolamento comunale per la cessione in proprietà delle aree comprese nei Piani approvati a norma della L. 18 aprile 1962, n. 167 già concesse in diritto di superficie, in attuazione di quanto previsto dall art. 31, commi da 45 a 50, della Legge 23 dicembre 1998, n. 448 e ss. mm. ed i., trattasi di n 15 aree, per le quali risultano essere state presentate istanze in passato. Seguendo l ordine cronologico di presentazione delle istanze, così come previsto dal citato regolamento comunale e in analogia a quanto già effettuato per l esercizio precedente, le aree sono le seguenti: 1) Fabbricato ad uso commerciale sito in via Monte San Gabriele n. 56 Foglio 114 Mappale 226 2) Condominio ATLANTA Via Don Primo Mazzolari n. 6 Foglio 36 Mappali ) Condominio LE CASCINETTE Via Don Primo Mazzolari n 14/16 Foglio 36 Mappali ) Condominio FATA MORGANA Via Spreafico n. 40/42 Foglio 114 Mappale 463 5) Complesso edilizio 8 VILLETTE A SCHIERA Via C. Lewis Pernate Foglio 81 Mappale 497 6) Condominio MONTEDISON Via Pietro Generali n. 3 Foglio 99 Mappale 5 7) Condominio TERDOPPIO Via Calvari n. 14 Foglio 78 Mappali ) Condominio IL PARCO Via Calvari n. 9 Foglio 78 Mappale 949 9) Condominio 12 ALLOGGI Via C. Lewis n. 18 Foglio 81 Mappali ) Complesso edilizio 8 VILLETTE A SCHIERA Via C. Lewis Pernate Foglio 81 Mappale ) Fabbricato ad uso GARAGE di via Gibellini ang.lo via Giardino Foglio 38 Mappale ) Condominio LE ROSE Via Beccarla n. 15 Foglio 24 Mappale ) Condominio IL VIALE Via Poletti n. 30/32 e Via Bonzanini n. 22 Foglio 78 Mappale ) Condominio IL CORSO Corso Milano n. 113/115 Via Bonzanini n. 22 Foglio 78 Mappale ) Condominio I GIARDINETTI Via Bonzanini n. 21/23 Foglio 78 Mappale 1153

32 SCHEDA D INTERVENTO N. 1 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area IMMOBILE AD USO COMMERCIALE PEEP SUD Via Monte S. Gabriele n. 56/ang. Via Vanvitelli Foglio 114 mappale 226 Zona territoriale S13 Dimensioni area Sup. effettiva Mq Unità immobiliari 3 fabbricati composti da 6 unità abitative = Tot. 18 Atto a rogito notaio Enrico Comola in data 20 Atto di concessione ottobre 1986 rep racc Concessionario Soc. FE.CO. S.R.L. Corrispettivo versato Totale = ,46 Estremi versamento Quietanza n in data 17 ottobre 1986 Data istanza di trasformazione In data Richiedenti Amministratore: UNI S.P.A. c/o lo Studio REDI P.zza Martiri della Libertà n. 4 Novara Virgilio Colli Vignarelli P.zza Martiri della Libertà n. 4 - Novara SCHEDA D INTERVENTO N. 2 DENOMINAZIONE CONDOMINIO ATLANTA Localizzazione dell area PEEP NORD Via Don Primo Mazzolari n. 6 Foglio 36 mappali n.ri Zona territoriale S9 Dimensioni area Sup. Effettiva Mq Unità immobiliari Edificio con 22 unità abitative ed autorimesse Atto di concessione Atto a rogito notaio Claudio Bellezza in data 9 ottobre 1992 rep Concessionario Soc. Consorzio per l Edilizia Abitativa COPEA Corrispettivo versato Totale Estremi versamento Quietanza n del Data istanza di trasformazione In data Richiedenti Amministratore: Singoli proprietari Rag. Benassi Giorgio Via Don Primo Mazzolari n. 6 - Novara

33 SCHEDA D INTERVENTO N. 3 DENOMINAZIONE CONDOMINIO LE CASCINETTE Localizzazione dell area PEEP NORD Via Don Primo Mazzolari n Foglio 36 mappali di mq Zona territoriale S6 Dimensioni area Sup. Mq ,00 Unità immobiliari Atto di concessione Concessionario Corrispettivo versato Estremi versamento Condominio con n. 3 corpi separati 24 alloggi Atto a rogito notaio C. Bellezza in data 8 ottobre 1992 rep Notaio G. Mittino in data rep Durata anni 90 Soc. Coop. La Nuova s.r.l. Totale. (Da definire) Da verificare Data istanza di trasformazione In data 23 marzo 2008 Richiedente Amministratore Privato proprietario Studio Airoldi Via V. Aina n. 6 Novara tel SCHEDA D INTERVENTO N. 4 DENOMINAZIONE CONDOMINIO FATA MORGANA Localizzazione dell area PEEP SUD zona territoriale S13 Via Spreafico n Foglio 114 mappale 463 Dimensioni area Sup. Mq ,00 Unità immobiliari Condominio costituito da 2 fabbricati a nove piani f.t. Atto di concessione Atto a rogito notaio Domenico Avondola in data 22 maggio 1981 rep racc Durata anni 90 Concessionario Concessione edilizia ITAL POSTE S.P.A. P.G del 16 luglio 198 Corrispettivo versato Totale Estremi versamento Quietanza n del Data istanza di trasformazione In data 23 marzo 2008 Richiedente Amministratore Privati proprietari Studio Airoldi Via V. Aina n. 6 Novara tel

34 SCHEDA D INTERVENTO N. 5 DENOMINAZIONE CONDOMINIO VILLETTE DI VIA C. LEWIS Localizzazione dell area PEEP PERNATE zona territoriale S15 Via Carroll Lewis Foglio 81 mappale n. 497 Dimensioni area Sup. mq. 3160,00 Unità immobiliari Complesso edilizio composto da villette a schiera Atto di concessione Atto a rogito notaio Claudio Bellezza in data rep racc Durata anni 90 Concessionario Soc. EDIL PERNATE di Trombin Mario & C. S.N.C. Corrispettivo versato Totale Estremi versamento Quietanza del Data istanza di trasformazione In data Richiedente Amministratore Privati proprietari Studio Airoldi Via V. Aina n. 6 Novara tel SCHEDA D INTERVENTO N. 6 DENOMINAZIONE CONDOMINIO MONTEDISON Localizzazione dell area PEEP SUD zona territoriale S13 Via Pietro Generali n. 3 Foglio 99 C.T. Mappale 5 C.E.U. mappale 526 Dimensioni area Sup. Mq ,00 Unità immobiliari Condominio con n. 2 corpi separati Atto di concessione Atto a rogito notaio Domenico Avondola in data rep racc Durata anni 90 Licenze edilizie In data 28/05/1975 rep e in data rep Concessionario Corrispettivo versato Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Novara Totale Estremi versamento Quietanza versata in data Data istanza di trasformazione In data Richiedente Amministratore Privati proprietari Studio Airoldi Via V. Aina n. 6 Novara tel

35 SCHEDA D INTERVENTO N. 7 DENOMINAZIONE CONDOMINIO TERDOPPIO Localizzazione dell area PEEP zona territoriale S4 Via Calvari n. 14 Foglio 78 mappali (per Edificio A) e (per Edificio B) Dimensioni area Sup. Mq. 1540,00 Unità immobiliari Condominio formato da n. 2 edifici: Edificio A Edificio B complessivi n. 16 alloggi Atto di concessione Atto a rogito notaio Giuseppe Mittino in data rep racc Durata anni 90 Concessionario Coop. Edilizia LA NUOVA a.r.l. Corrispettivo versato Totale Estremi versamento Quietanza del Data istanza di trasformazione In data 5 novembre 2010 Richiedente Privati proprietari SCHEDA D INTERVENTO N. 8 DENOMINAZIONE CONDOMINIO IL PARCO Localizzazione dell area PEEP EST zona territoriale S4 Via Calvari n. 9 Foglio 78 mappale 949 Dimensioni area Sup. Mq ,00 Unità immobiliari Condominio con n. 2 corpi separati Atto di concessione Atto a rogito notaio Paolo Pedrazzoli in data 13 aprile 1992 rep racc Durata anni 90 In data 31 luglio 1992 prot. gen C.I Concessioni edilizie In data 17 gennaio 1995 prot. 568 In data 20 dicembre 1995 prot Concessionario Società IL FARO s.p.a. Corrispettivo pagato Estremi pagamento Quietanza n del 8 aprile 1992 Data istanza di trasformazione In data 24 novembre 2010 Richiedente Privati proprietari

36 SCHEDA D INTERVENTO n 9 DENOMINAZIONE CONDOMINIO VIA C. LEWIS Localizzazione dell area PEEP PERNATE zona territoriale S15 Via Carroll Lewis n. 18 Foglio 81 mappali Dimensioni area Da verificare Unità immobiliari Atto di concessione Concessionario Condominio con n. 2 corpi separati Atto a rogito notaio C. Bellezza rep in data Durata anni 90 Edil Pernate di Rondini Geom. Francesco & C. s.n.c. con sede in Novara Data istanza di trasformazione In data 18 maggio 2010 Richiedente Amministratore Privati proprietari Studio Cardinali di Geom. Lucia Cardinali SCHEDA D INTERVENTO N. 10 DENOMINAZIONE COMPLESSO EDILIZIO 8 VILLETTE A SCHIERA Localizzazione dell area PEEP PERNATE zona territoriale S15 Via Carroll Lewis Pernate Foglio 81 mappale 859 Dimensioni area Sup. mq. 3160,00 Unità immobiliari Complesso edilizio composto da n. 8 villette a schiera Atto di concessione Atto a rogito notaio Pedrazzoli in data 22 aprile 1988 rep racc Durata anni 90 Concessionario Società I.C.O.R. Impresa Costruzioni Rastellli s.p.a. Corrispettivo versato Totale Estremi versamento Quietanza in data 22/04/1988 Data istanza di trasformazione In data 24 novembre 2010 Richiedente Privati proprietari

37 SCHEDA D INTERVENTO n 11 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area FABBRICATO AD USO GARAGE PEEP NORD EST Via Gibellini angolo Via Giardino Foglio 38 mappale 800 Zona territoriale S3 Dimensioni area Sup. Mq ,00 Unità immobiliari Edificio composto da n. 112 autorimesse Atto di concessione Concessionario Atto a rogito notaio Giuseppe Mittino in data 26 maggio 1989 rep.n Durata anni 90 SOC. CO.MAN.EDIL S.R.L. COSTRUZIONI MANUTENZIONI EDILI Corrispettivo versato Totale Data istanza di trasformazione In data 4 giugno 2013 Richiedente Privati proprietari SCHEDA D INTERVENTO n 12 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area CONDOMINIO LE ROSE PEEP NORD Via Beccaria n. 15 Foglio 24 mappale n. 353 di mq Dimensioni area Sup. Mq Unità immobiliari Condominio con n. 12 alloggi Atto di concessione Atto a rogito notaio Domenico Avondola in data , rep racc Durata anni 90 In data 31 luglio 1992 prot. gen C.I Concessioni edilizie In data 17 gennaio 1995 prot. 568 In data 20 dicembre 1995 prot Concessionario Istituto Autonomo per le Case Popolari della Provincia di Novara (I.A.C.P.) Corrispettivo pagato (ottocentoundicimila540) Data istanza di trasformazione In data 28 ottobre 2013 Richiedente Privati proprietari Schiavo Rag. Anna Via dei Carbonari n. 23/c Novara

38 SCHEDA D INTERVENTO n 13 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area PEEP EST CONDOMINIO Il VIALE Via Poletti nn. 30/32 - Via Bonzanini n. 22 Foglio 78 mappale 1154 Dimensioni area (a) Sup. catastale mq Unità immobiliari Edificio con n. 16 alloggi ed autorimesse Atto di concessione Atto a rogito notaio Cafagno rep del , rep del , rep del , rep del Durata concessione: 99 anni Concessionario Soc. Cooperativa Edilizia TERDOPPIO a.r.l. Corrispettivo versato Quietanza: n del di = ,57 Rival. ISTAT (settembre 2014) (+63,4%) Corrispettivo Rivalutato ISTAT sett ,82 Corrispettivo Lordo dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) /mq. 94,59 x mq (b) ,90 Corrispettivo Netto dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) ( , ,82) ,08

39 SCHEDA D INTERVENTO n 14 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area CONDOMINIO Il CORSO PEEP EST Via Milano n. 113/115 Via Bonzanini n. 22 Foglio 78 mappale 1152 Dimensioni area (a) Sup. catastale mq Unità immobiliari Edificio con n. 48 alloggi ed autorimesse Atto di concessione Atto a rogito notaio Cafagno rep e rep del Durata concessione: 99 anni Concessionario Società Cooperativa Edilizia TERDOPPIO a.r.l. 1 Quietanza: n. 516 del di = ,60 Corrispettivo versato 2 Quietanza: n del di = ,12 3 Quietanza: n.. del di = ,12 1 Quietanza (Istat +51,6%) = ,04 Rival. ISTAT (settembre 2014) 2 Quietanza (Istat +37,3%) = ,20 3 Quietanza (Istat + 36,4%) = ,54 Totale Corrispettivo Rivalutato ISTAT sett ,78 Corrispettivo Lordo dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) /mq. 94,59 x mq (b) ,67 Corrispettivo Netto dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) ( , ,78) ,89

40 SCHEDA D INTERVENTO n 15 DENOMINAZIONE Localizzazione dell area CONDOMINIO I GIARDINETTI PEEP EST Via Bonzanini n. 21/23 Foglio 78 mappale 1153 Dimensioni area (a) Sup. catastale mq Unità immobiliari Edificio con n. 16 alloggi ed autorimesse Atto di concessione Atto a rogito notaio Cafagno rep del , rep del , rep del Durata concessione: 99 anni Concessionario Soc. Cooperativa Edilizia TERDOPPIO a.r.l. Corrispettivo versato Quietanza: n del di = ,93 Rival. ISTAT (settembre 2014) (+63,4%) Corrispettivo Rivalutato ISTAT ett ,75 Corrispettivo Lordo dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) /mq. 94,59 x mq (b) ,83 Corrispettivo Netto dovuto per la trasformazione (Zona semicentro) ( , ,75) ,08

41 8 VILLA DI AMENO Frazione Vacciago

42 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 8 COMPLESSO IMMOBILIARE VILLA DI AMENO Localizzazione Frazione Vacciago Ameno Via Santuario della Bocciola n Identificazione catastale Comune di Ameno C.T. - fg.1 mapp C.E.U. edif. Princ. fg.1 mapp.213 sub. 1 e 2 C.E.U. edif. Second. fg.1 mapp.473 Superficie fabbricati Superficie lotto Mq. 429,00 Mq ,00 Tipologia unità immobiliare Complesso immobiliare costituito da: Villa in muratura (edif. principale) n. 3 piani f.t. (mq. 355,00) Villino in muratura (edif. secondario) n. 2 piani P f.t. alloggio custode (mq. 80,00) Fabbricato ad uso rimessa (mq. 14,00) Provenienza In attuazione Decreto Regione Piemonte rep. 198 del 26/9/1994 di estinzione Opera Pia Donnino passaggio patrimonio immobiliare al Comune di Novara. Opera Pia Giovanni e Angiolina Donnino atto notaio Vercelli in Novara rep. n del 30/1/1961 Classificazione inventariale Scheda inventario ID 32 sez. Fabbricati Bene patrimonio indisponibile Destinazione Urbanistica Rilasciata dal Comune di Ameno in data 3/8/2010 Aree Commerciali - Terziarie T2 (1) art. 50 NTA Area a bosco e a pascolo, zona E2 di cui art. 49 NTA Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

43 Sotto il profilo urbanistico la destinazione PRG è la seguente: Aree Commerciali - Terziarie T2 (1) art. 50 NTA Aree Agricole boschive E2 di cui art. 49 NTA

44 Estratto di mappa (disegno non in scala)

45 9 TERRENO in CHIUSA DELLA ROGGIA CACCESCA

46 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 9 TERRENO IN CHIUSA DELLA ROGGIA CACCESCA Localizzazione Via Pietro Generali - area localizzata nei pressi del torrente Agogna, vicino al depuratore Identificazione catastale Comune di Novara NCT foglio 111 mappale 1/parte Superficie aree Superficie mq ,00 Provenienza Da verificare Classificazione inventariale Mappale n. 1 ID N 3463 da Inventario Terreni Servizio Catasto Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato Deliberazione. Giunta Reg. n del 16/06/2008 e smei <Ambito di Riqualificazione rurale esterno Rb> art b/c; 19.2/4/5/6/7 e 25.1/2/3/4 delle N.A. L area è soggetta a: <Zone coperte da vegetazione> art. 25 c.1 lett. a), b) e c) e c. 2 delle N.A. <Fasce di pertinenza paesistico-ambientale dei corsi d acqua pubblici> art delle N.A. e art. 18 PTROP <Fascia di rispetto fluviale P.A.I.> fasce B art delle N.A. <Fascia di rispetto degli elettrodotti AT> art delle N.A. <Fascia di rispetto dei Depuratori> art e art delle N.A. Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2015

47 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta regionale n in data 16/06/2008 la destinazione di P.R.G. è la seguente: <Ambito di Riqualificazione rurale esterno Rb> art b/c; 19.2/4/5/6/7 e 25.1/2/3/4 delle N.A. L area è soggetta a: <Zone coperte da vegetazione> art. 25 c.1 lett. a), b) e c) e c. 2 delle N.A. <Fasce di pertinenza paesistico-ambientale dei corsi d acqua pubblici> art delle N.A. e art. 18 PTROP <Fascia di rispetto fluviale P.A.I.> fasce B art delle N.A. <Fascia di rispetto degli elettrodotti AT> art delle N.A. <Fascia di rispetto dei Depuratori> art e art delle N.A.

48 Estratto di mappa (non in scala)

49 10-PODERE BURAXELLA Albisola Superiore (SV)

50 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 10 PODERE BURAXELLA (Albisola Superiore) Localizzazione dell area Identificazione catastale Albisola Superiore Savona Frazione Luceto località Buraxella Censito al Comune di Albisola Superiore (SV): NCT foglio 23 mapp NCEU foglio 23 mapp. 176 sub 1-2 foglio 23 mapp Superfici Superficie terreni mq Superficie boschiva mq Superficie complessiva mq Superficie fabbricato principale mq. 171,50 Depositi mq. 105,00 Provenienza Lascito testamentario A. Faraggiana Atto a rogito notaio Zanobini di Savona rep. n del 11/12/1961 Classificazione inventario Beni classificato nelle schede della sezione Terreni Bene patrimoniale disponibile Destinazione Urbanistica Piano Urbanistico Comunale In parte territorio di presidio ambientale da riqualificare e in parte territori non insediabili con valore ambientale, per quanto attiene il fabbricato è ammesso un ampliamento del 20% del valore residenziale esistente fino ad un massimo di mc Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2016

51 Estratto di mappa (disegno non in scala

52 11 TERRENO EDIFICABILE Via Spreafico - Via Alberti

53 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 11 TERRENO EDIFICABILE Via Spreafico - Via Alberti Localizzazione Comprensorio PEEP-SUD Novara Via Spreafico - Via Alberti Identificazione catastale C.T. Foglio 99 mapp. 544 C.T. Foglio 99 mapp. 545/p Dimensioni aree Superficie complessiva mq ,00 Classificazione inventario Bene non classificato in inventario Provenienza Mappale indagine suppletiva per la provenienza Mappale Atto a rogito Notaio Mittino rep del 27/02/1976 Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato con DGR n del 16/06/2008 Tessuto urbano esistente 2 (I.F. 2,00 mc/mq) (art ) Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2016

54 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Tessuto urbano esistente 2 (IF mc/mq) art

55 Estratto di mappa (non in scala)

56 12 EX ACQUEDOTTO Via Giulietti n 10

57 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 12 EX ACQUEDOTTO COMUNALE Localizzazione Via Giulietti n. 10 Identificazione catastale Comune di Novara C.T. fg.168 mapp. 141 C.E.U. fg. 168 mapp sub Superficie unità immobiliare Superficie complessiva mq. 620,00 ca Provenienza Realizzato dal Comune di Novara Tipologia unità immobiliare Edificio a corte chiusa ad 1 piano f.t. ad eccezione del corpo di fabbrica lungo la via Giulietti a 2 piani f.t. Classificazione inventariale Scheda inventario ID 8 sez. Fabbricati anno 1995 Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvato con Delibera Giunta Regionale n 51 e variante approvata con DCC n 34 del Aree comprese nel Perimetro del Centro Storico classificate: Ambiti di valorizzazione del patrimonio culturale e storico C Tipo di interventi agli edifici: G2 risanamento e restauro conservativo Art NTA l intervento dovrà garantire il mantenimento dell impianto tipologico verso le vie pubbliche, le altezze ed i prospetti architettonici Decreto Ministero per i Beni Culturali prot del 17/11/2008 Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2016

58 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. e variante approvata con DCC n 34 del , relativo all isolato 37 del centro storico - via Giulietti, la destinazione di P.R.G. è la seguente: Aree comprese nel Perimetro del Centro Storico classificate: Ambiti di valorizzazione del patrimonio culturale e storico C Tipo di interventi agli edifici: G2 risanamento e restauro conservativo Art NTA l intervento dovrà garantire il mantenimento dell impianto tipologico verso le vie pubbliche, le altezze ed i prospetti architettonici Decreto Ministero per i Beni Culturali prot del 17/11/2008

59 Estratto di mappa (disegno non in scala)

60 13 - PALAZZINA EX MEDICO CONDOTTO Via Collodi 26 - Pernate

61 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 13 PALAZZINA PERNATE Ex medico condotto Localizzazione Via Collodi n 26 - Pernate Identificazione catastale Comune di Novara C.T. fg. 45 mapp. 387 C.E.U. fg.45 mapp. 387 mapp. 421 sub. 1 e 2 Superficie Superficie mq. 257,00 - n. 2 piani fuori terra Provenienza Da verificare Classificazione inventariale * Scheda inventario n ID 127 sez. Fabbricati anno 1995 e scheda inventario n ID 70 anno 2012 * Bene patrimonio indisponibile Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approvazione Delibera di Giunta Reg. n del 16/06/2008 e smei Attrezzature d Interesse Comunale Art. 10 e 21.4 N.A. di PRG Usi specifici attrezzature sanitarie, assistenziali e d interesse generale Categoria d Intervento Ammessa sull immobile tutte Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2016

62 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Attrezzature d Interesse Comunale Art. 10 e 21.4 N.A. di PRG Usi specifici attrezzature sanitarie, assistenziali e d interesse generale Categoria d Intervento Ammessa sull immobile tutte

63 Estratto di mappa (non in scala)

64 14 CASA ROGNONI Via Canobio 14 (parte residenziale)

65 SCHEDA TECNICA DENOMINAZIONE 14 COMPLESSO IMMOBILIARE CASA ROGNONI (parte residenziale) Localizzazione Via Canobio n 14 Identificazione catastale Comune di Novara C.T. fg.168 mappale C.E.U. fg.168 mappale 9344 sub /p /p Superficie (parte residenziale) Superficie mq ,00 circa Parte residenziale distribuita su n. 3 piani f.t. Provenienza Lascito testamentario Sig.ra Salvaneschi Atto Notaio E. Comola Rep. Gen. n /8517 del 21/12/1983 Classificazione inventariale * Scheda inventario n ID 59 sez. Fabbricati * Bene patrimonio disponibile approvazione Piano Alienazioni 2009/11 D.C.C. 69 del 18/3/09 Autorizzazione vendita Ministero Beni Culturali prot /09 del 30/11/2009 Destinazione Urbanistica P.R.G. vigente approv. Delib. Giunta Reg. n del 16/06/2008 * Aree mapp Tessuto urbano del centro storico (ambito ca) Immobile soggetto ai vincoli ex D.Lgs. 42/2004 Interventi di cui gruppo G1 restauro conservativo Intervento di cui gruppo G2 risanamento conservativo Intervento di cui gruppo G3 ristrutturazione edilizia leggera * Aree mapp Tessuto urbano del centro storico (ambito ca) Intervento di cui gruppo G2 risanamento conservativo Intervento di cui gruppo G3 ristrutturazione edilizia leggera Valore Euro ,00 Piano alienazioni Esercizio 2016

66 Sotto il profilo urbanistico, secondo il progetto definitivo della variante generale al P.R.G. vigente del Comune di Novara, approvata con deliberazione di Giunta Regionale n in data 16/06/2008 e s.m.i. la destinazione di P.R.G. è la seguente: Tessuto urbano del centro storico (ambito ca) Immobile soggetto ai vincoli ex D.Lgs. 42/2004 Interventi di cui gruppo G1 restauro conservativo Interventi di cui gruppo G2 risanamento conservativo Interventi di cui gruppo G3 ristrutturazione edilizia leggera

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA

SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA NTA di SUA di iniziativa privata SCHEMA DI NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE SUA.. INDICE ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... pag. 2 ART. 2 ELABORATI DEL PIANO...» 2 ART. 3 DATI COMPLESSIVI DEL PIANO...» 2 ART.

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni,

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni, Schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento attualmente trattate dalla procedura Pregeo 10 APAG Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le tipologie di atti di aggiornamento

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9

Indice. Parte Prima. Premessa... pag. 2. Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3. Parte Seconda. A) Definizioni. pag. 9 Indice Parte Prima Premessa... pag. 2 Contenuti e limiti previsti dal Piano Casa 2 3 Parte Seconda A) Definizioni. pag. 9 B) Disposizioni riguardanti aspetti generali. 10 C) Disposizioni in materia di

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i.

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i. Inquadramento generale e obiettivi delle modifiche La Variante specifica art. 17 comma 7 definita nei suoi obiettivi generali come anticipatoria di alcuni contenuti della variante Strutturale Qualità è

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

Dott. Andrea Pagliari Naturalista Via Mandolossa, 20-25064 Gussago (BS) tel. 347 2451447 mail andrea.pagliari@gmail.com

Dott. Andrea Pagliari Naturalista Via Mandolossa, 20-25064 Gussago (BS) tel. 347 2451447 mail andrea.pagliari@gmail.com Dott. Andrea Pagliari Naturalista Via Mandolossa, 20-25064 Gussago (BS) tel. 347 2451447 mail andrea.pagliari@gmail.com tel. 335 5860896 mail massimilianoperazzoli@yahoo.it SOMMARIO 1 PREMESSA... 2 2 ANALISI

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL P.R.G., NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI. Approvato con

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni)

SP- 06 SCHEDA PROGETTO S. BARTOLOMEO. Analisi, Obiettivi e Strategie. Progetto. Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) S. BARTOLOMEO SP- 06 Progetto Parametri progettuali- aree standard (prescrizioni) All interno del perimetro del PAC devono essere realizzati/ceduti i seguenti servizi: a) S5g - Servizi per la balneazione

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI

COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI COMUNE DI CARUGATE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO ALLEGATO 1 - PIANO DEI SERVIZI NORMATIVA TECNICA RELATIVA ALLA COMPONENTE COMMERCIALE DEL PGT (L.R. 12/05 e smi) IN FUNZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

RESIDENZIALE : CON ALTEZZA LORDA INTERPIANO DI M. 3

RESIDENZIALE : CON ALTEZZA LORDA INTERPIANO DI M. 3 Livorno, 19/04/2007 Oggetto : PROSPETTO DEI CONTRIBUTI CONCESSORI - INTERVENTI VIA MEYER L.R.1/05 ELEMENTI DI VALUTAZIONE: Il calcolo dei contributi concessori e stato effettuato sulla base della presumibile

Dettagli

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

VARIANTE art.17 7 comma AL PIANO REGOLATORE GENERALE PROGETTO DEFINITIVO

VARIANTE art.17 7 comma AL PIANO REGOLATORE GENERALE PROGETTO DEFINITIVO PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI PECETTO TORINESE VARIANTE art.17 7 comma AL PIANO REGOLATORE GENERALE PROGETTO DEFINITIVO CONTRODEDUZIONI ALLE OSSERVAZIONI SINDACO SEGRETARIO PROGETTISTI arch. R. Gambino

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Piano Regolatore Generale comunale

Piano Regolatore Generale comunale P.r.g Comune di Baselga di Pinè, adeguamento cartografico a sensi art. 34 comma 3 L.P. 1/2008 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Comune di Baselga di Pinè Piano Regolatore Generale comunale RELAZIONE Adeguamento

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e

p o : E o = p e : E e da cui p o = p e * E o E e "Il cambiamento è inevitabile, la crescita personale è una scelta" Bob Proctor (Fondatore e Presidente di Life Success Productions) STANDARDS INTERNAZIONALI DI VALUTAZIONE IL COST APPROACH Il Cost Approach

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI

RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI Comune di San Demetrio Ne Vestini Provincia dell Aquila RELAZIONE SULLA FORMAZIONE DEL CATASTO DEGLI AGGREGATI EDILIZI 1. INTRODUZIONE La sottoscritta arch. Tiziana Del Roio, iscritta all Ordine degli

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 2. VALUTAZIONI DI CARATTERE ECONOMICO... 6 2.1 COSTO DI PRODUZIONE DI UN FABBRICATO... 6 2.2 INCIDENZA DEL VALORE DEL TERRENO SUL FABBRICATO...

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Decreto dirigenziale interministeriale del 6 febbraio 2004 (G.U. n. 52 del 3 marzo 2004), concernente la Verifica dell interesse culturale dei beni immobili di utilità pubblica, così come modificato ed

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE 1) Inquadramento della variante In attuazione delle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente dal 10 marzo 2005 il Consiglio Comunale di Ghisalba

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Società immobiliari CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Ai sensi dell art. 2249 c.c., le società che hanno

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE ATTIVITÀ 42.99.01 LOTTIZZAZIONE DEI TERRENI CONNESSA CON L URBANIZZAZIONE ATTIVITÀ 68.10.00 COMPRAVENDITA DI

Dettagli

COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO

COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO 6 Allegato 1 COMUNE DI FORLI' AREA PIANIFICAZIONE E SVILUPPO DEL TERRITORIO Servizio Pianificazione e Programmazione del Territorio Via delle Torri n. 13 47100 Forlì Unità Segreteria mariateresa.babacci@comune.forli.fo.it

Dettagli

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici

Anagrafe, Stato Civile, Elettorale. n. 5 monitor n. 3 stampanti laser di rete n. 3 stampanti ad aghi n. 1 calcolatrice n. 3 apparecchi telefonici Indicazione delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell automazione dell ufficio Segreteria SS.DD. - Affari Generali Anagrafe, Stato Civile, Elettorale Segreteria,

Dettagli

REGOLAMENTO SANZIONI OPERE ABUSIVE IN AREE DI VINCOLO PAESAGGISTICO AMBIENTALE

REGOLAMENTO SANZIONI OPERE ABUSIVE IN AREE DI VINCOLO PAESAGGISTICO AMBIENTALE ALLEGATO alla Delibera Consiglio Comunale n 47 del 21.12.2006 Comune di Vezzano Ligure Provincia della Spezia Area Pianificazione Territoriale Urbanistica Edilizia Privata REGOLAMENTO SANZIONI OPERE ABUSIVE

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

COMUNE DI VITTORIA REVISIONE PIANO REGOLATORE GENERALE PROGETTO: UFFICIO TECNICO COMUNALE - SETTORE URBANISTICA - ATTUAZIONE

COMUNE DI VITTORIA REVISIONE PIANO REGOLATORE GENERALE PROGETTO: UFFICIO TECNICO COMUNALE - SETTORE URBANISTICA - ATTUAZIONE . REGIONE SICILIA COMUNE DI VITTORIA Provincia di Ragusa REVISIONE PROGETTO: UFFICIO TECNICO COMUNALE - SETTORE URBANISTICA - ARCH. NUNZIO BARONE (Capogruppo) ARCH. EMILIO GIANSANTI ING. EMANUELE GULINO

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI

STANDARD DI COMPOSIZIONE INDIRIZZI STANDARD DI COMPOZIONE INDIRIZZI EDIZIONE APRILE 2009 La corretta scrittura dell indirizzo da apporre sugli oggetti postali contribuisce a garantire un recapito rapido e sicuro. Per le aziende l indirizzo

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Infrastrutture e Mobilità 2015 01608/033 Servizio Suolo e Parcheggi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 252 approvata il 15 aprile 2015 DETERMINAZIONE: ACQUISTO DI N. 42

Dettagli

Norme del Documento di Piano

Norme del Documento di Piano Norme del Documento di Piano SOMMARIO: ART. 1. DISPOSIZIONI GENERALI... 3 ART. 2. CONTENUTO DEL DOCUMENTO DI PIANO... 4 ART. 3. RINVIO AD ALTRE DISPOSIZIONI DIFFORMITÀ E CONTRASTI TRA DISPOSIZIONI, DEROGHE...

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE AREE COMPRESE NEI PIANI PER L EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE

REGOLAMENTO PER LE AREE COMPRESE NEI PIANI PER L EDILIZIA ECONOMICA E POPOLARE Comune di Rimini Area Gestione del Territorio Unità di Progetto Programma d Area ed Edilizia Residenziale Pubblica Via F. Rosaspina, 21-47900 Rimini tel. 0541704883-704896 - fax 0541704810 www.comune.rimini.it

Dettagli

P.R.G. PIAZZOLA SUL BRENTA COMUNE DI NORME DI ATTUAZIONE PADOVA. Versione aggiornata AGOSTO 2009

P.R.G. PIAZZOLA SUL BRENTA COMUNE DI NORME DI ATTUAZIONE PADOVA. Versione aggiornata AGOSTO 2009 COMUNE DI PIAZZOLA SUL BRENTA P.R.G. PADOVA Versione aggiornata AGOSTO 2009 NORME DI ATTUAZIONE PROGETTAZIONE arch. Vasco Camporese arch. Piergiorgio Tombolan COLLABORATORI TECNICI arch. Italo Tussardi

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R.

VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VARIANTE AGLI ARTT. 32, 36, 37, 38, 46, 54, 87 DEL VIGENTE P.R.G. ADEGUATO AL P.P.A.R. VIGENTE MODIFICATO ARTICOLO 31 ZONE AGRICOLE 1. Sono considerate zone agricole assimilabili alle zone E del D.M. n

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it

DOVE. Comune di Milano www.comune.milano.it/parcocolombo parcocolombo@comune.milano.it DOVE L area interessata dalla raccolta di idee si trova in via Cardellino 15 (nota anche come ex Campo Colombo), quartiere Inganni-Lorenteggio. Ha una superficie complessiva di circa 20.000 mq. ed è identificata

Dettagli

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015

Provincia di Siena ANNO 2015 DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE SUCCESSIVAMENTE AL GIORNO 20/04/2015 AREA TECNICA Responsabile dell Area: Dott. Urbanista Luigi Pucci ONERI DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA E SECONDARIA COSTO DI COSTRUZIONE DA APPLICARE ALLE RICHIESTE DI PERMESSO DI COSTRUIRE, SCIA E CILA DEPOSITATE

Dettagli

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI

TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI TARSU poi TARES ed ora TARI e TASI di Luigi Cenicola 1. Premessa. A decorrere dall anno 2014, per il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e per i servizi indivisibili comunali, si pagheranno

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

Deliberazione del Consiglio Comunale

Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza Ordinaria Seduta di Prima convocazione Comune di Finale Ligure Provincia di Savona Numero progressivo 56 OGGETTO Determinazione delle aliquote e detrazioni

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo.

LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27. dalle fondamenta alla copertura un organismo edilizio funzionalmente autonomo. 17875 LEGGE REGIONALE 20 maggio 2014, n. 27 Disposizioni urgenti in materia di prevenzione del rischio e sicurezza delle costruzioni Istituzione del fascicolo del fabbricato. IL CONSIGLIO REGIONALE HA

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 2/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Modifiche alla tassazione applicabile, ai fini dell imposta di registro, ipotecaria e catastale, agli atti di trasferimento o di costituzione

Dettagli

Timbro UR. Alienante (i) Acquirente (i) Cognome, nome / Ditta, altri enti 1 Domicilio / Sede Nazionalità 2 Quota di comproprietà

Timbro UR. Alienante (i) Acquirente (i) Cognome, nome / Ditta, altri enti 1 Domicilio / Sede Nazionalità 2 Quota di comproprietà Dichiarazione dei dati per gli acquisti di proprietà fondiarie a norma degli art. 970a CCS e 43 e ss. LRF (da allegare all'istanza di iscrizione) da compilare dall'alienante Timbro UR Alienante (i) Cognome,

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli