Corso La nuova revisione legale Verbania, 14 e 22 marzo 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Corso La nuova revisione legale Verbania, 14 e 22 marzo 2011"

Transcript

1 Corso La nuova revisione legale Verbania, 14 e 22 marzo 2011 Obiettivi Il corso si propone l obiettivo di fornire una panoramica esauriente delle finalità della revisione legale e della certificazione di bilancio con particolare riferimento alle problematiche delle piccole e medie imprese, unitamente alle varie tecniche operative normalmente utilizzate nello svolgimento del lavoro. Metodologia didattica La metodologia didattica è di tipo pratico operativo e molto spazio viene dedicato al dibattito ed ai quesiti. Ogni argomenti verrà supportato da esempi di situazioni operative e di relative soluzioni pratiche. Durante il corso verrà inoltre distribuito apposito materiale di supporto costituito da check-list e specimen di documenti normalmente utilizzati nel corso della revisione legale. Destinatari Dottori commercialisti, Revisori legali dei conti, Responsabili Amministrativi che interagiscono con l organo di controllo, Membri di Collegi Sindacali. PROGRAMMA I giornata - 14 marzo Approccio alla revisione. Aspetti introduttivi: conoscenza dell azienda e documentazione del lavoro di revisione. Gli aspetti pratici della revisione Approccio alla revisione: conoscenza dell azienda e documentazione del lavoro di revisione Aspetti introduttivi La revisione contabile (definizione, obiettivo); principi generali e fonti di riferimento Indipendenza, conferimento dell incarico, revoca e dimissioni (effetti del D.Lgs. n. 39/2010) Le novità dell ultima normazione Conoscenza dell impresa: Il controllo interno (definizione) Il rischio di revisione (matrice del rischio) Valutazione del sistema di controllo interno e dell organizzazione contabile (schema di lavoro) L uso delle check list e la rilevazione delle procedure contabili Analisi dei controlli generali del sistema informativo/informatico Il controllo interno nelle imprese di piccole e medie dimensioni: o Identificazione dei cicli gestionali rilevanti e loro rilevazione (descrizione e/o flow-chart); es.: ciclo acquisti/pagamenti; Simbologia utilizzata per i diagrammi di flusso o Questionario sul sistema di controllo interno e valutazione dell ambiente di controllo (Direzione inclusa) o Identificazione dei controlli chiave e ripartizione dei compiti; i test sui controlli (esempi) o Valutazione di una procedura (dopo l effettuazione dei test); es.: il ciclo acquisti/pagamenti

2 La documentazione del lavoro di revisione: La documentazione della revisione; Permanent files e Current files ; il General file o Top file La documentazione delle verifiche di bilancio (indice dei programmi di lavoro) Esempio di codificazione delle carte di lavoro Gli aspetti pratici della revisione Significatività e campionamento (concetto di significatività e di errore accettabile; tecniche di campionamento e ampiezza del campione). Esempio di verbalizzazione delle verifiche sul controllo interno Analisi comparativa e riclassificazione: Le procedure di analisi comparativa I principi di revisione e l analisi comparativa Tipi di procedure di analisi comparativa (confronto di valori assoluti e/o percentuali; analisi con indici; analisi di tendenza; bilanci espressi in forma standard; analisi del punto di equilibrio; analisi di regressione) La riclassificazione dello stato patrimoniale e del conto economico Gli indici: di struttura, di redditività, di liquidità, di efficienza, di indebitamento Il rendiconto finanziario Utilizzo del budget aziendale e dell analisi degli scostamenti per le finalità della revisione contabile Il ciclo Investimenti (sezione Immobilizzazioni materiali e fondi di ammortamento ) Accertamento di esistenza, proprietà e libera disponibilità dei cespiti Verifica delle procedure di investimento e disinvestimento Esecuzione dell inventario fisico Verifiche delle procedure di salvaguardia dei beni aziendali Analisi dell adeguatezza della copertura assicurativa Corretta valutazione delle immobilizzazioni 3. Accertamento della corretta determinazione dei fondi di ammortamento 4. Analisi della corretta applicazione del principio della competenza 5. Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati 6. Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio 7. Commenti e conclusione sulla sezione Immobilizzazioni materiali e fondi di ammortamento Il ciclo Produzione e magazzino (sezione Produzione e rimanenze finali ) Accertamento di esistenza, proprietà e libera disponibilità dei beni in magazzino Verifica delle movimentazioni di magazzino (carico e scarico) e tie-up con le sezioni acquisti e vendite Esecuzione e osservazione dell inventario fisico Richiesta di conferme esterne (eventuale) Verifica delle procedure di salvaguardia dei beni aziendali Analisi della adeguatezza della copertura assicurativa Accertamento della corretta valutazione delle rimanenze: Verifica della determinazione del costo (di acquisto o di produzione) Confronto fra costo e valore di mercato Analisi della corretta applicazione del principio della competenza Verifica dell adeguatezza della riserva per obsolescenza e lento movimento Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio Commenti e conclusione sulla sezione Produzione e rimanenze di magazzino II giornata - 22 marzo Il ciclo Clienti e vendite (sezione Crediti verso clienti ) Accertamento dell esistenza del credito: Richieste di conferma (circolarizzazione) Esecuzione delle procedure alternative Esecuzione dei test di cut-off (tie-up con il magazzino) Analisi delle rettifiche per resi, storni e abbuoni

3 Verifiche relative agli effetti attivi, sbf e in portafoglio Verifica degli incassi (tie-up con i movimenti bancari) Accertamento della corretta valutazione del credito: Analisi del rischio di inesigibilità Valutazione dei crediti in valuta estera Corretta valutazione del fondo svalutazione crediti Analisi delle perdite su crediti Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio Commenti e conclusione sulla sezione Clienti e vendite Il ciclo Acquisti e fornitori (sezione Debiti verso fornitori ) Accertamento della completa e corretta esposizione in bilancio: Richieste di conferma (circolarizzazione) Esecuzione delle procedure alternative Esecuzione dei test di cut-off (tie-up con il magazzino) Analisi delle rettifiche per resi, storni e abbuoni Verifica dei pagamenti (tie-up con i movimenti bancari) Accertamento del rispetto del principio della competenza: - Analisi delle fatture da ricevere - Ricerca di passività non registrate Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio Commenti e conclusione sulla sezione Ciclo Incassi e pagamenti (sezione Cassa e banche ) Il controllo della cassa (programmi di lavoro): Movimenti di cassa Conta fisica della cassa Il controllo della banca (programmi di lavoro): Movimenti di banca Le riconciliazioni bancarie e il loro controllo La circolarizzazione delle banche e degli istituti di credito L analisi del ciclo incassi e pagamenti Commenti e conclusione sulla sezione Conto Economico. Il ciclo Paghe e contributi e TFR (cenni). Fondi passivi (cenni). Il conto economico Revisione dei componenti attivi di redditi (tie-up con corrispondenti voci: ricavi delle vendite e delle prestazioni, dividendi e proventi finanziari, proventi da investimenti immobiliari e diversi, plusvalenze e sopravvenienze attive, capitalizzazioni e incrementi per lavori interni) Revisione dei componenti negativi di reddito (tie-up con corrispondenti voci: acquisti di materie prime, semilavorati e merci, spese per lavoro subordinato, spese per prestazioni di servizi, interessi passivi e altri oneri finanziari, minusvalenze e sopravvenienze passive, ammortamenti su beni materiali e immateriali, accantonamenti ai fondi, altre spese e perdite diverse) Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio Commenti e conclusione sulla sezione Il ciclo Paghe e contributi (cenni) La sezione Fondi passivi (cenni) Patrimonio netto. La relazione di certificazione Il Patrimonio netto Verifica della corretta determinazione degli importi esposti in bilancio (analisi di: capitale sociale, riserve costituite con utili, riserve non costituite con utili, eventuali poste particolari)

4 Verifica dell uniformità dei principi e criteri contabili applicati Valutazione circa la corretta esposizione in bilancio Commenti e conclusione sulla sezione La relazione di certificazione Programma di lavoro Tecniche di stesura della relazione di certificazione Esposizione dei rilievi e contenuto della relazione di certificazione Tipologia dei giudizi sul bilancio: Giudizio favorevole Giudizio favorevole con eccezioni Giudizio avverso Impossibilità di esprimere un giudizio La management letter La conservazione e archiviazione delle carte di lavoro Docenti DISCUSSIONE IN PLENARIA E SPAZIO AI QUESITI Luciano Scalco Socio Amministratore della RPS Consulenti di Direzione e di Organizzazione Srl. Dottore Commercialista e Revisore legale. Ha svolto attività di auditing in Price Waterhouse (oggi Price WaterhouseCoopers) e Reconta Touche Ross (oggi Reconta Ernst & Young) Giovanni Paschero Socio e Amministratore delegato della CROWE HORVATH AS Società di revisione e organizzazione contabile. Revisore legale. Quinquennale esperienza presso l audit department di Reconta Ernst & Young e successiva partnership in NIELSEN S.p.A. (di cui è amministratore delegato dal 2001), ora confluita nella CROWE HORVATH AS Orario: dalle ore 9.30 alle ore Sede: Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Verbania, Via San Bernardino, 27 - Verbania Pallanza (VB) Materiale didattico I partecipanti al Convegno riceveranno una dispensa realizzata in base alle indicazioni fornite dai docenti. Attestato di partecipazione Al termine del Convegno a tutti i partecipanti verrà distribuito un attestato di partecipazione nominativo. Quote di partecipazione INFORMAZIONI Listino: 340,00 + IVA 20% Le quote comprendono il materiale didattico, l'attestato di partecipazione. Crediti formativi Dottori commercialisti ed Esperti contabili Il programma della iniziativa sarà accreditato dall Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Verbania e consentirà di maturare 14 CREDITI FORMATIVI per le 2 giornate. Per eventuali informazioni è necessario contattare: MICHELA POCCHIARI (RESPONSABILE AREA FORMAZIONE IPSOA) cell.333/ SCHEDA D ISCRIZIONE : ANGELO DE ANGELIS. - VIA EMILIO DE MARCHI N. 6, TORINO - Tel e fax 011/ Dell AGENZIA LEGGI D ITALIA PROFESSIONALE IL FISCO- WOLTERS KLUWER ITALIA DI

5 COMPILARE E INVIARE CON LA RICEVUTA DI PAGAMENTO ENTRO E NON OLTRE IL 4 MARZO 2011,ALL AGENZIA LEGGI D ITALIA PROFESSIONALE- FORMAZIONE IPSOA IL FISCO- WKI. AL SEGUENTE NUMERO DI FAX: 011/ E necessario compilare tutti i campi riportati nella presente scheda Corso - La nuova revisione legale (Cod. ) Verbania, 14 e 22 marzo 2011 Quota di partecipazione: Listino: 340,00 + IVA 20% DATI PARTECIPANTI Cognome e nome Professione Tel. Fax Iscritto Ordine/Collegio/Registro dei* di* con il n.* Codice fiscale * (* indispensabile per i crediti formativi) Dati per la fatturazione Ragione sociale Indirizzo Cap. Città Prov. Part.IVA/CF Modalità di pagamento Quota di partecipazione + IVA Totale fattura Il pagamento deve essere effettuato all atto dell iscrizione entro e non oltre il 4 Marzo 2011, secondo una delle seguenti modalità: Assegno bancario non trasferibile o Assegno Circolare intestato a Wolters Kluwer Italia S.r.l. L assegno compilato dovrà essere consegnato direttamente al titolare dell agenzia, il sig. De Angelis Angelo, dell agenzia Leggi d Italia Professionale- Formazione Ipsoa- (vedi sopra i contatti). indicando nella lettera accompagnatoria il riferimento La nuova revisione legale - Verbania cod., l intestatario fattura ed il nome del partecipante. Bonifico bancario a favore di Wolters Kluwer Italia Srl Banca Intesa San Paolo Filiale di Roma (IBAN IT45A ), indicando nella causale il riferimento La nuova revisione legale - Verbania cod., l intestatario fattura ed il nome del partecipante. E necessario inviare via fax alla Scuola di formazione Ipsoa una copia del bonifico effettuato. Addebito su carta di credito (A001) American Express (15 cifre) (B001) Mastercard (16 cifre) (C001) Visa (16 cifre) (D001) Diner s (14 cifre) N. Scadenza Intestata a Eventuale disdetta dovrà essere comunicata via fax almeno 15 giorni lavorativi antecedenti la data dell incontro. Nessun rimborso è previsto oltre tale termine. Per cause di forza maggiore potranno essere variati sede, date e relatori delle singole unità formative. La Scuola di Formazione Ipsoa si riserva la facoltà di annullare le iniziative a calendario qualora non si raggiungesse il numero minimo previsto dei partecipanti. Le quote eventualmente versate, verranno restituite o potranno essere utilizzate per partecipare ad altre iniziative. I dati personali saranno registrati su database elettronici di proprietà di Wolters Kluwer Italia S.r.l., con sede legale in Assago Milanofiori Strada 1-Palazzo F6, Assago (MI), titolare del trattamento e saranno trattati da quest ultima tramite propri incaricati. Wolters Kluwer Italia S.r.l. utilizzerà i dati che La riguardano per finalità amministrative e contabili. I Suoi recapiti postali e il Suo indirizzo di posta elettronica saranno utilizzabili, ai sensi dell art. 130, comma 4, del Dlgs. 196/03, anche a fini di vendita diretta di prodotti o servizi analoghi a quelli oggetto della presente vendita. Lei potrà in ogni momento esercitare i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003, fra cui il diritto di accedere ai Suoi dati e ottenerne l aggiornamento o la cancellazione per violazione di legge, di opporsi al trattamento dei Suoi dati ai fini di invio di materiale pubblicitario, vendita diretta e comunicazioni commerciali e di richiedere l elenco aggiornato dei responsabili del trattamento, mediante comunicazione scritta da inviarsi a: Wolters Kluwer Italia S.r.l. PRIVACY - Centro Direzionale Milanofiori Strada 1-Pal. F6, Assago (MI), o inviando un Fax al numero: Data Firma FORMAZIONE IPSOA AGENZIA LEGGI D ITALIA PROFESSIONALE IL FISCO- WOLTERS KLUWER ITALIA

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dall 8 al 29 ottobre 2014

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dall 8 al 29 ottobre 2014 Professione Revisore degli enti locali Pisa, dall 8 al 29 ottobre 2014 in collaborazione con e ANCREL Liguria - Toscana Destinatari Dottori commercialisti, Revisori legali dei conti, Responsabili dei servizi

Dettagli

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato

Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Il Il Controllo di Gestione Corso base e avanzato Verona Il controllo di gestione CORSO BASE E AVANZATO Obiettivi Il controllo di gestione ricopre la funzione di insostituibile strumento gestionale e strategico

Dettagli

Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 28 ottobre 2015

Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 28 ottobre 2015 Bari, dal 28 ottobre 2015 al 4 maggio 2016 LA STRUTTURA 1 INCONTRO 28 ottobre 2 INCONTRO 19 novembre 3 INCONTRO 15 dicembre 4 INCONTRO 19 gennaio 5 INCONTRO 25 febbraio 6 INCONTRO 24 marzo 7 INCONTRO 4

Dettagli

Dipartimento di Economia e Giurisprudenza

Dipartimento di Economia e Giurisprudenza Dipartimento di Economia e Giurisprudenza in collaborazione con Corso L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI Cassino, dal 23 ottobre al 20 novembre 2015 Sede: UNIVERSITA DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE

Dettagli

In collaborazione con. organizzano

In collaborazione con. organizzano In collaborazione con organizzano Treviso, dal 15 settembre al 30 ottobre 2015 Verona, dal 16 settembre al 28 ottobre 2015 Venezia, dal 17 settembre al 29 ottobre 2015 OBIETTIVI E STRUTTURA DEL CORSO Il

Dettagli

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI in collaborazione con Dipartimento di Economia e Giurisprudenza organizzano Corso L ARMONIZZAZIONE CONTABILE NEGLI ENTI LOCALI Cassino, dal 24 ottobre al 21 novembre 2014 Sede: UNIVERSITA DI CASSINO E

Dettagli

Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 29 ottobre 2015

Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA IL PROGRAMMA. 1 INCONTRO 29 ottobre 2015 Ragusa - Siracusa, dal 29 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA 1 INCONTRO 29 ottobre RAGUSA 2 INCONTRO 17 dicembre SIRACUSA 3 INCONTRO 21 gennaio RAGUSA 4 INCONTRO 26 febbraio SIRACUSA 5 INCONTRO

Dettagli

Parma, dal 14 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 IL PROGRAMMA

Parma, dal 14 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 IL PROGRAMMA Parma, dal 14 ottobre 2015 al 29 aprile 2016 LA STRUTTURA PRIMO 14 Ottobre 2015 SECONDO 4 Novembre 2015 TERZO 3 Dicembre 2015 QUARTO 14 Gennaio 2016 QUINTO 9 Febbraio 2016 SESTO 2 Marzo 2016 SETTIMO 29

Dettagli

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 FOCUS Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 Programma I incontro 21 novembre CONCORDATO PREVENTIVO Ricorso per l ammissione al concordato preventivo Concordato

Dettagli

Principi generali in tema di esecuzione forzata

Principi generali in tema di esecuzione forzata Corso Principi generali in tema di esecuzione forzata Modena, dal 10 al 18 ottobre 2014 Programma I INCONTRO 10 ottobre Titolo esecutivo Caratteristiche del titolo esecutivo; Certezza, liquidità, esigibilità

Dettagli

Corso La stabile organizzazione: imposte dirette, Transfer Pricing e IVA

Corso La stabile organizzazione: imposte dirette, Transfer Pricing e IVA Corso La stabile : imposte dirette, Transfer Pricing e IVA Roma Centro Congressi Cavour, Via Cavour, 50/A Programma I LEZIONE - Martedì 5 aprile 2016, dalle ore 9.30 alle ore 17.30 FISCALITA INTERNAZIONALE

Dettagli

CATANIA 27 febbraio 22 aprile 2015 FORMULA BREVE

CATANIA 27 febbraio 22 aprile 2015 FORMULA BREVE CATANIA 27 febbraio 22 aprile 2015 FORMULA BREVE LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione Ipsoa fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale olandese presente in Italia con i più autorevoli

Dettagli

FOCUS. Novità in materia condominiale. Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013

FOCUS. Novità in materia condominiale. Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013 FOCUS Novità in materia condominiale Vicenza, 25 e 26 ottobre 2013 Obiettivi Il seminario si propone di esaminare gli istituti del diritto condominiale che pongono nella pratica quotidiana rilevanti problematiche

Dettagli

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista

Corsi di formazione. Mediatore civile professionista Corsi di formazione Mediatore civile professionista ISTITUTO LODO ARBITRALE GIUSTIZIA CIVILE A.D.R. ENTE DI FORMAZIONE EX D.M. 222/2004 e DECRETO DIRIGENZIALE 24/07/2006, ACCREDITATO AL MINISTERO DELLA

Dettagli

Il bilancio dell esercizio: novità dall OIC

Il bilancio dell esercizio: novità dall OIC Il bilancio dell esercizio: novità dall OIC Il LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPOSA La Scuola di Formazione Ipsoa fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale olandese presente in Italia con i più autorevoli

Dettagli

Le successioni. Arezzo, dal 23 gennaio al 13 febbraio 2014

Le successioni. Arezzo, dal 23 gennaio al 13 febbraio 2014 Corso Le successioni Arezzo, dal 23 gennaio al 13 febbraio 2014 Obiettivi Il corso intende partire da una struttura tradizionale, che risulti accessibile anche ai professionisti meno esperti della complessa

Dettagli

Profili giuridici rilevanti del diritto di famiglia

Profili giuridici rilevanti del diritto di famiglia Obiettivi Il corso si pone l obiettivo di analizzare i più importanti ed attuali profili giuridici del diritto di famiglia. In particolare l iniziativa tratterà istituti come l affidamento condiviso e

Dettagli

ACCREDITATO PER RSPP, ASPP, DLSPP (VALIDO PER TUTTI I MACROSETTORI ATECO)

ACCREDITATO PER RSPP, ASPP, DLSPP (VALIDO PER TUTTI I MACROSETTORI ATECO) ACCREDITATO PER RSPP, ASPP, DLSPP (VALIDO PER TUTTI I MACROSETTORI ATECO) Corso di aggiornamento per RSPP, ASPP e Datori di Lavoro che assolvono direttamente i compiti del RSPP in ottemperanza ai disposti

Dettagli

Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari

Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari Il professionista delegato nelle espropriazioni immobiliari Latiano (Br), 4 e 5 aprile 2016 Metodologia didattica La metodologia adottata è quella della relazione frontale partecipata, con esame di casi

Dettagli

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto

Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel. Taranto Master Controllo di gestione, Finanza e Business plan su excel Taranto Gli obiettivi del Master Controllo di gestione, In collaborazione Finanza con e Business Plan Su Excel Taranto Il Master Controllo

Dettagli

CALENDARIO DUEMILA. INCONTRI d InFormazione Professionale PROGRAMMI PERCORSO. I RELATORI Dott. Sandro Cerato Dott. Michele Bana Dott.

CALENDARIO DUEMILA. INCONTRI d InFormazione Professionale PROGRAMMI PERCORSO. I RELATORI Dott. Sandro Cerato Dott. Michele Bana Dott. INCONTRI d InFormazione Professionale PROGRAMMI PERCORSO - NOVITA FISCALI D AUTUNNO 2012 (Tema già svolto) - ARCHIVIAZIONE DIGITALE DOCUMENTI Prossimo evento: 18 dicembre ore 9/13 - BILANCIO 2012 - UNICO

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO AIDC Milano - EUTEKNE LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PMI

MASTER SPECIALISTICO AIDC Milano - EUTEKNE LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PMI LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PMI Il Master specialistico in La revisione legale dei conti per le PMI è un percorso completo, finalizzato a formare il professionista in materia di revisione legale

Dettagli

GIORNATE DI STUDIO APPROFONDIMENTO FISCALE PER IL DIPENDENTE DEGLI STUDI PROFESSIONALI

GIORNATE DI STUDIO APPROFONDIMENTO FISCALE PER IL DIPENDENTE DEGLI STUDI PROFESSIONALI Mantova, 18 settembre 2014 A TUTTI I COLLEGHI ISCRITTI LORO INDIRIZZI Il Consiglio dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Mantova, in collaborazione con IPSOA Scuola di Formazione,

Dettagli

Scuola per il Praticante Dottore commercialista ed Esperto contabile

Scuola per il Praticante Dottore commercialista ed Esperto contabile MASTER MASTER PART-TIME PART-TIME Scuola per il Praticante Dottore commercialista ed Esperto contabile PALERMO LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPOSA LAA La Scuola di Formazione Ipsoa fa parte del Gruppo Wolters

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio I corsi 2013 marzo 2014 Scopri all interno come personalizzare il tuo percorso formativo con sconti fino al 30% OLTRE 3.000 PARTECIPANTI IN 12 ANNI CORSO BASE DI CONTABILITA (8 lezioni)

Dettagli

Contabilità e bilancio

Contabilità e bilancio Contabilità e bilancio I Corsi ottobre 2014 - marzo 2015 CORSO BASE CORSO AVANZATO BILANCIO CONSOLIDATO BASE MASTER La Scuola di Formazione Ipsoa La Scuola di Formazione IPSOA fa parte del Gruppo Wolters

Dettagli

La Revisione Legale dei Conti

La Revisione Legale dei Conti Direzione Scientifica: dei Professori Marco Allegrini e Giuseppe D Onza (Università di Pisa) La Revisione Legale dei Conti Principi e strumenti applicativi Venerdì 22 febbraio 2013-09.30/18.30 e Sabato

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER SPECIALISTICO IN REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE in collaborazione con MASTER SPECIALISTICO IN REVISIONE LEGALE DEI CONTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE 30 Novembre, 01-06 07 14-15 Dicembre 2012 Aga hotel - Catania Via Ruggero di Lauria, 43 DESTINATARI

Dettagli

Corso. La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Vicenza, dal 21 maggio al 4 giugno 2013

Corso. La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Vicenza, dal 21 maggio al 4 giugno 2013 Obiettivi Corso La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Vicenza, dal 21 maggio al 4 giugno 2013 CORSO ACCREDITATO CON 12 CREDITI FORMATIVI DALL ORDINE DEGLI AVVOCATI

Dettagli

Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Custodi Delegati Viterbo

Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Custodi Delegati Viterbo CU.DE.VIT. CORSO IPSOA Esecuzione Forzata Viterbo, 4 e 5 Dicembre 2015 Docente: Dottoressa Anna Maria Soldi. CU.DE.VIT. Obiettivi Il corso sull Esecuzione forzata, si incentrerà in particolar modo sulle

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

8 aprile. In collaborazione con

8 aprile. In collaborazione con Percorso di aggiornamento lavoro 2012/2013 8 aprile In collaborazione con Verona dal 25 ottobre 2012 al 26 marzo 2013 Percorso di aggiornamento lavoro I incontro Ispezioni in azienda e sanzioni La riforma

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012

Esercitazione di riepilogo. Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012. Conto Economico della Beta al 31/12/2012 Esercitazione di riepilogo Stato Patrimoniale della Beta al 9/10/2012 Conto Economico della Beta al 31/12/2012 1. Transazioni a. Il 2 settembre 2012 viene acquistato un brevetto per un valore di 35000

Dettagli

PERCoRso AggIorNAmeNto tributario

PERCoRso AggIorNAmeNto tributario PERCoRso AggIorNAmeNto tributario quattordicesima edizione La soluzione integrata WoLters KLuWer per il professionista FiscaLe potenza OTTOBRE 2013 MAGGIO 2014 Corsi Seminari Convegni The professional

Dettagli

IPSOA GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER. Bologna, dal 23 ottobre al 27 novembre 2015 EDIZIONE

IPSOA GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER. Bologna, dal 23 ottobre al 27 novembre 2015 EDIZIONE IPSOA MASTER GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI Bologna, dal 23 ottobre al 27 novembre 2015 V EDIZIONE www.formazione.ipsoa.it LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

MASTER AIDC Milano - EUTEKNE

MASTER AIDC Milano - EUTEKNE ANNO FORMATIVO 2015 2016 Giunto alla 4 edizione, il Master di aggiornamento AIDC, coordinato e organizzato in collaborazione con Eutekne, si conferma come un articolato ed efficace momento di aggiornamento

Dettagli

BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE

BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE Lezione n 9-10 Maggio 2013 Alberto Balducci IL SISTEMA CONTABILE DELL AZIENDA A.S.L. 2 OBIETTIVI DELL IMPIANTO CONTABILE DELL AZIENDA ASL 1) RILEVARE

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER I REVISORI DEGLI ENTI LOCALI

CORSO DI FORMAZIONE PER I REVISORI DEGLI ENTI LOCALI CORSO DI FORMAZIONE PER I REVISORI DEGLI ENTI LOCALI Organizzato da: Premessa La gestione degli Enti Pubblici e Locali è in continua evoluzione e negli ultimo anno è sempre maggiore l esigenza di una costante

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2010 L ORGANO DI REVISIONE Pasquale rag. Pizzi L ORGANO DI REVISIONE nella Sede Comunale, nel giorno 09/03/2011 ESAMINATI

Dettagli

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Esercitazione sul bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Esercitazione sul bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONCETTI

Dettagli

Esercitazione sul bilancio

Esercitazione sul bilancio Esercitazione sul bilancio 03 2012-2013 Vedere sussidio didattico sul bilancio LA SOCIETA ALFA FASI costituzione dell azienda; gestione dell azienda; determinazione dei risultati. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività:

Commento al tema di Economia aziendale. Nelle imprese industriali possiamo individuare le seguenti attività: Commento al tema di Economia aziendale Il tema proposto per la prova di Economia aziendale negli Istituti Tecnici è incentrato sulla scomposizione del reddito di esercizio nei risultati parziali generati

Dettagli

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A.

Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. S&A Strumenti 1/97 93 Analisi per indici del bilancio dell esercizio 1995 della Fiat Auto S.p.A. di MARIAERSILIA LISI RICATTI Da Relazione e bilancio al 31 dicembre 1995 pubblicati dalla, si riportano

Dettagli

ATTIVO: struttura finanziaria

ATTIVO: struttura finanziaria ATTIVO: Voci bilancio civilistico Riclassificazione SP secondo struttura finanziaria A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti, con separata indicazione della parte già richiamata - Quote non

Dettagli

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6

DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 con la collaborazione scientifica di DI APPROFONDIMENTO 2 0 1 5-2 0 1 6 FORMAZIONE IN AULA E ONLINE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI O T T O B R E N O V E M B R E 2 0 1 5 SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO 1 mezza

Dettagli

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE

FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE FONDAMENTI DI ECONOMIA AZIENDALE E IMPIANTISTICA INDUSTRIALE Proff.. Alberto Baggini Marco Melacini A.A. 2008/2009 La contabilità esterna Il conto economico La redazione del documento finale di bilancio

Dettagli

Franco Colzi Stefano Guidantoni

Franco Colzi Stefano Guidantoni Franco Colzi Stefano Guidantoni Firenze, 26 marzo 2015 In applicazione dell'articolo 2423, il rendiconto finanziario viene considerato documento obbligatorio S. Guidantoni 2 Comprendere più approfonditamente

Dettagli

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR

RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012. Il Revisore unico di ATERSIR RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 Il Revisore unico di ATERSIR Preso in esame lo schema di rendiconto per l esercizio 2012 proposto dal Direttore dell AGENZIA composto e corredato dai seguenti

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Salvatore Nucci, gennaio 2011 L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale

Dettagli

LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA LAA

LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA LAA ASTER PART Master Part Time FISCALITA' INTERNAZIONALE Vicenza Dal 25 marzo al 22 Aprile 2015 LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA LAA La Scuola di Formazione Ipsoa fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi. Parma, 26 novembre 2012

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi. Parma, 26 novembre 2012 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario: aspetti definitori, tecniche di redazione e riferimenti normativi Parma, 26 novembre 2012 Dott. Luca Fornaciari luca.fornaciari@unipr.it 1 Il rendiconto

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009

ORDINE ASSISTENTI SOCIALI Consiglio Regionale del Lazio Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 Roma, 31 marzo 2010 NOTA INTEGRATIVA E RELAZIONE SULLA GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2009 PREMESSA Il Rendiconto Generale che viene presentato al Consiglio Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata I. Il modello economico-finanziario dell impresa

Ragioneria Generale e Applicata I. Il modello economico-finanziario dell impresa Il modello economico-finanziario dell impresa SCHEMA DI ANALISI DELLA GESTIONE Aspetti Aree gestione CARATTERISTICA PATRIMONIALE FINANZIARIA ECONOMICO FINANZIARIO PATRIMO- NIALE Acquisto - Produzione -

Dettagli

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE

CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE CRITERI DI RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA : RAGGRUPPARE GLI ELEMENTI ATTIVI DEL CAPITALE IN RELAZIONE ALLA LORO ATTITUDINE A PROCURARE MEZZI DI PAGAMENTO, ATTRAVERSO LA

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Clienti e vendite Novembre 2013 Indice 1. Crediti e vendite 2. Obiettivi di revisione 3. Pianificazione della revisione 4. La valutazione del sistema di controllo interno

Dettagli

Napoli, dal 21 ottobre 2015 al 22 aprile 2016

Napoli, dal 21 ottobre 2015 al 22 aprile 2016 Napoli, dal 21 ottobre 2015 al 22 aprile 2016 PRIMO SECONDO TERZO QUARTO QUINTO 21 Ottobre 19 Novembre 22 Gennaio 24 Marzo 22 Aprile Il riordino dei contratti di lavoro e il mutamento delle mansioni. Le

Dettagli

CORSO DI ADDESTRAMENTO TEORICO PRATICO INDAGINI SONICHE ED ECOMETRICHE - PIT02 (Codice Corso: PIT02-2015-AN)

CORSO DI ADDESTRAMENTO TEORICO PRATICO INDAGINI SONICHE ED ECOMETRICHE - PIT02 (Codice Corso: PIT02-2015-AN) Il C.S.F. snc Centro Servizi Formativi in collaborazione Organizzativa con DRC SRL ORGANIZZA CORSO DI ADDESTRAMENTO TEORICO PRATICO INDAGINI SONICHE ED ECOMETRICHE - PIT02 (Codice Corso: PIT02-2015-AN)

Dettagli

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE

L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE L APPROFONDIMENTO IN AULA PER LA CRESCITA DELLE TUE COMPETENZE SEMINARIO DIDACTICA 1 mezza giornata / cod. 102 102 L ANALISI DI BILANCIO PER flussi finanziari (CORSO AVANZATO) CALENDARIO, SEDI E ORARIO

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2016 dal 27 Maggio al 1 Luglio 2016 REGGIO EMILIA When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali

UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali UNIVERSITA degli STUDI di PAVIA Facoltà di Economia CORSO DI ANALISI DI BILANCIO PARTE SECONDA (SALVO ERRATA CORRIGE) Docente Letizia Ubbiali Professore a contratto Dottore di ricerca in Economia Aziendale

Dettagli

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011 Tirreno Acque S.c.r.l. - Bilancio finale di liquidazione Codice Fiscale 01500410509 Tirreno Acque - Società consortile a responsabilità limitata in liquidazione Capitale sociale 70.232,00 i.v. Sede in

Dettagli

FORENSE MASTER DI APPROFONDIMENTO

FORENSE MASTER DI APPROFONDIMENTO CENTRO STUDI FORENSE MASTER DI APPROFONDIMENTO IMPRESA Master in 3 giornate (a numero chiuso - disposizione a banchi) MASTER IN BILANCIO D ESERCIZIO PER AVVOCATI E GIURISTI D IMPRESA Composizione, dinamiche

Dettagli

Dinamica dei flussi finanziari

Dinamica dei flussi finanziari Finanza Aziendale Analisi e valutazioni per le decisioni aziendali Dinamica dei flussi finanziari Capitolo 4 Indice degli argomenti 1. Il modello a quattro aree 2. Flusso di cassa della gestione corrente

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario La dinamica finanziaria Il Rendiconto Finanziario Analisi Economico-Finanziaria delle P.M.I. Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it La divergenza fra risultato

Dettagli

Corso La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Brindisi, 5 e 6 luglio 2012

Corso La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Brindisi, 5 e 6 luglio 2012 Corso La disciplina sui contratti pubblici: novità normative e giurisprudenziali Brindisi, 5 e 6 luglio 2012 Obiettivi Nel corso dell ultimo anno, la disciplina in materia di contratti pubblici è stata

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI

L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI Prof. Luigi Trojano L ANALISI DI BILANCIO: I FLUSSI FINANZIARI L analisi dei flussi finanziari ha la finalità di evidenziare e interpretare le variazioni intervenute nella situazione patrimoniale e finanziaria

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

Elaborazione del bilancio d esercizio

Elaborazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 7 Elaborazione del bilancio d esercizio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica

Dettagli

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio

Riclassificazione del bilancio. Vedere sussidio didattico sul bilancio Riclassificazione del bilancio Vedere sussidio didattico sul bilancio RAGIONI DELLA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA DELLO STATO PATRIMONIALE raggruppare i valori delle attività e delle passività in poche

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Relazione del Tesoriere

Relazione del Tesoriere Relazione del Tesoriere Il bilancio chiuso al 31 dicembre 2009 evidenzia un disavanzo di gestione pari a 64.366. Il bilancio consuntivo relativo al 2008 si era invece chiuso con un risultato di gestione

Dettagli

CORSO IN CONTABILITA GENERALE

CORSO IN CONTABILITA GENERALE CORSO IN CONTABILITA GENERALE OBIETTIVI DEL CORSO Il corso si propone di fornire un valido supporto teorico ed informativo, ma soprattutto pratico a coloro che si stanno inserendo o operano in un ambiente

Dettagli

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 4/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright 2015 - McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

Divergenza tra risultato economico e finanziario

Divergenza tra risultato economico e finanziario L analisi della dinamica finanziaria (Capitolo VI) 1 2 Divergenza tra risultato economico e finanziario L analisi della dinamica finanziaria RENDICONTO FINANZIARIO Prospetto simile al CE che consente di

Dettagli

Riclassificazione del bilancio

Riclassificazione del bilancio Riclassificazione del bilancio 02 2015-2016 Vedere sussidio didattico sul bilancio SIGNIFICATO DI RICLASSIFICAZIONE DEI DOCUMENTI DEL BILANCIO raggruppare i valori presenti nei documenti di bilancio in

Dettagli

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese)

COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) COMUNE DI VERGIATE (Provincia di Varese) RELAZIONE SUL RENDICONTO PER L ESERCIZIO 2012 L ORGANO DI REVISIONE Pasquale rag. Pizzi L ORGANO DI REVISIONE nella Sede Comunale, nel giorno 9 aprile 2013 ESAMINATI

Dettagli

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015

Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015 Professione Revisore degli enti locali Pisa, dal 28 ottobre al 19 novembre 2015 Patrocinato dall ordine dei Dottori commercialisti ed esperti contabili di Pisa ANCREL Liguria - Toscana Destinatari Dottori

Dettagli

RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX

RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX RICHIESTA DI ADESIONE AL CIRCUITO DI CREDITO COMMERCIALE in Moneta Complementare VENEX Al Comitato Promotore di VEN-EXCHANGE Via Niccolò Tommaseo, 69 35131 - Padova (PD) Il sottoscritto nato a residente

Dettagli

FISCALITA INTERNAZIONALE

FISCALITA INTERNAZIONALE MASTER PART TIME PART TIME FISCALITA INTERNAZIONALE TORINO PARMA LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPOSA LAA La Scuola di Formazione Ipsoa fa parte del Gruppo Wolters Kluwer, multinazionale olandese presente in

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE BERNALDA-FERRANDINA PRESIDENZA: BERNALDA (MT) Via Schwartz, s.n. 75012 - Tel./Fax: 0835-549136 FERRANDINA (MT) Via Lanzillotti s.n. - 75013 0835-556009 0835 554832 Programma

Dettagli

Convegno Nazionale. Milano, 7 luglio 2011 Touring Club Italiano, Corso Italia 10. In collaborazione con

Convegno Nazionale. Milano, 7 luglio 2011 Touring Club Italiano, Corso Italia 10. In collaborazione con Convegno Nazionale Pianificazione fiscale e responsabilità penaltributaria Governance fiscale e gestione del rischio nell esperienza operativa delle imprese Milano, 7 luglio 2011 Touring Club Italiano,

Dettagli

INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE SEZIONE 2 IL PIANO DEI CONTI

INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE SEZIONE 2 IL PIANO DEI CONTI MANUALE DI CONTABILITA (Art.8 del Regolamento di Contabilità) Roma, Gennaio 2002 INDICE SEZIONE 1 LE PROCEDURE DEL CICLO CONTABILE 1. PREMESSA...5 2. GLI ASPETTI ORGANIZZATIVI...6 3. PROCESSI DEL CICLO

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L utile di periodo evidenzia un sostanziale pareggio, al netto dell accantonamento per 87,5 /milioni a Fondo Rischi Finanziari Generali, destinato alla copertura del

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO Arezzo, 04 aprile 2014 1 IL RENDICONTO FINANZIARIO Resoconto di tutte le entrate ed uscite di denaro avvenuto in un certo periodo di tempo per effetto di: risultato della gestione;

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO INDICE IL RENDICONTO FINANZIARIO,... 2 LA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 3 IL RENDICONTO FINANZIARIO DELLA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA,... 6 PRIMO PASSO:

Dettagli

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA

RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA aggiornato al 24/10/2011 L.P. 13 dicembre 1999, n. 6, articolo 5 RICERCA APPLICATA PROCEDURA VALUTATIVA RELAZIONE ECONOMICO - FINANZIARIA per domande di agevolazione di importo fino a 1,5 milioni di euro

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Torino, martedì 8 maggio 2012 Sede: TERRAZZA SOLFERINO,

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

finanziari e rendiconto finanziario

finanziari e rendiconto finanziario Le analisi di bilancio: i flussi finanziari e rendiconto finanziario Prof. Luca IANNI Docente di Controllo di Gestione Università G.d Annunzio di Chieti Pescara Revisore Legale dei Conti Le analisi per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAMI DI STATO DOTTORI COMMERCIALISTI II SESSIONE 2015 TEMI D ESAME PRIMA PROVA SCRITTA (18/11/2015) TEMA N. 1 Ammortamenti e svalutazioni con riferimento alle immobilizzazioni immateriali, materiali e

Dettagli