SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO - PERCORSO 9. Ci siamo cor-rotti!

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO - PERCORSO 9. Ci siamo cor-rotti!"

Transcript

1 Ci siamo cor-rotti! In Italia il fenomeno della corruzione nella pubblica amministrazione equivale ad una tassa di 60 miliardi di euro. La stima è stata definita dalla Corte dei Conti. Benchè in aumento, è ancora troppo basso il patrimonio recuperato dallo Stato. Soltanto nel 2008 sono stati recuperati 117 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai 19 milioni di euro del 2007 ma ancora troppo poco rispetto ai 60 miliardi di euro della corruzione stimata. Si tratta di una vera e propria tassa occulta, che trasforma risorse pubbliche, destinate a servizi e opere, in profitti illeciti: è come se ogni italiano fosse costretto a versare euro l anno nelle casse del malaffare e dell illegalità. Una zavorra ancora più insopportabile in una fase di crisi economica e di tagli alla spesa dello Stato. Analizzare oggi il fenomeno, cercando di individuare i tratti peculiari del nostro tempo, le connessioni con le organizzazioni criminali, i rapporti ambigui con la politica, ci serve a rileggere la storia repubblicana del nostro paese, a guardare con attenzione all attualità, a sviluppare una coscienza critica, per essere cittadini attivi e onesti di domani. Libera, da più di quindici anni, si batte in Italia contro tutte le mafie, ma anche e soprattutto contro una mentalità che ha molto di mafioso: la logica del favore, della prevaricazione (non necessariamente violenta) sugli altri, il prevalere degli interessi privati su quelli pubblici. Tutti questi elementi rappresentano, fatalmente, il brodo primordiale in cui la corruzione si sviluppa. O per dirla con le parole di Paolo Borsellino il puzzo del compromesso morale, dell indifferenza, della contiguità e quindi della complicità. Corruzione significa, nella vita di tutti i giorni, appalti portati a termine al ribasso, scuole ed edifici pubblici che cadono a pezzi perché costruiti con materiali scadenti, giovani che non hanno pari opportunità perché non cercano e non comprano la protezione dei potenti, aree verdi abbandonate, spazi di aggregazione che mancano... Corruzione significa quindi diritti negati e si manifesta in tutto ciò che di brutto e di ingiusto c è attorno a noi. Il contrario della corruzione è rappresentato invece da trasparenza e partecipazione democratica nella gestione della cosa pubblica, ovvero dei beni che sono comuni perché appartengono a tutti i cittadini e non possono essere messi a profitto di pochi, ma devono essere posti al servizio della collettività, della bellezza, della qualità della vita. 74

2 Obiettivi 1. Conoscere la corruzione - analizzare le caratteristiche del fenomeno attraverso i dati sulla sua diffusione in Italia - approfondire la normativa di riferimento 2. Identificare il terreno favorevole - individuare i fenomeni di illegalità e di mancato rispetto dei diritti che sono causa e conseguenza della corruzione (mancato rispetto dei diritti dei lavoratori, appalti truccati, clientelismo...) 3. Riconoscere la corruzione vicina - individuare esempi di corruzione o di mancata tutela dei diritti e dei beni comuni nella città o nel quartiere della scuola 4. Proporre una nuova etica - formulare proposte di impegno basate su principi di etica e cittadinanza, che abbiano come attori principali le istituzioni e la pubblica amministrazione, da un lato, e i singoli cittadini, dall altro 5. Cambiare i comportamenti quotidiani - attivare un processo di cambiamento concreto a partire dal proprio contesto quotidiano di vita (la scuola, il quartiere, la città) Attività Le attività sono organizzate in quattro incontri di 2 ore I incontro - Introduzione al fenomeno corruzione - brainstorming sulle parole corretti e corrotti: l obiettivo è far emergere le prime definizioni di corruzione e le contraddizioni insite nel comportamento di ciascun cittadino, identificando tutte le volte che è un peso essere corretti e tutte le volte che siamo corrotti senza rendercene conto - breve rassegna su definizione di corruzione, normativa e dati: presentare e consegnare ai ragazzi stralci di documentazione (rapporto di Transparency International e della Corte dei Conti, dossier di Narcomafie e Avviso Pubblico) 75

3 - dibattito a partire dalla domanda stimolo Cosa possiamo fare con euro l anno? 60 miliardi è il costo della corruzione in un anno; è come se ciascun cittadino pagasse una tassa aggiuntiva di euro l anno; cosa potrebbe fare la classe per gli studenti o per la scuola con tutti questi soldi (moltiplicati per ciascuno studente)? II incontro - La corruzione pensata e agita - strumenti: spezzoni del film Il Portaborse di Daniele Lucchetti; video su Raphael Rossi (Report); stralci del testo teatrale L onorevole di Leonardo Sciascia - lavoro in gruppi su questi stimoli e sulla documentazione fornita durante il primo incontro: l obiettivo è di approfondire il significato dei comportamenti di corruzione, le conseguenze in termini di diffusione del fenomeno e di costi sulla collettività, le relazioni con fenomeni attigui (criminalità organizzata, evasione fiscale, lavoro nero...) con riferimento al piano macro (nazionale) e al piano micro (locale); l attività deve servire anche a conoscere limiti e potenzialità della normativa anticorruzione; i partecipanti possono essere facilitati proponendo loro una griglia di lavoro schematica, come quella proposta a seguire: Esempio di corruzione Chi si avvantaggia Chi ci rimette Costi/danni per il singolo e la comunità Pratica sporadica o frequente Pratica circoscritta territorialmente o diffusa su larga scala - restituzione e mandato di cercare articoli di giornali e testimonianze su casi di corruzione sul territorio (scuola, quartiere, città) III incontro - La corruzione vicina - strumenti: articoli di giornale, testimonianze e documentazione su casi di corruzione sul territorio (portati dall insegnante/animatore e dai ragazzi) - lavoro in gruppi su la documentazione: l attività ha le caratteristiche di un piccolo lavoro di inchiesta e ha l obiettivo di individuare esempi di corruzione, clientelismo e di uso privatistico della cosa pubblica vicini al contesto di vita quotidiana dei ragazzi - restituzione 76

4 IV incontro - Proposte contro la corruzione Traccia di lavoro - cause della corruzione: uso privatistico dei beni comuni e della cosa pubblica - conseguenze: bellezza e tutela dell ambiente compromesse e diritti dei cittadini negati - soluzione: riappropriazione collettiva dei beni comuni => corresponsabilità => impegno. Lavoro in gruppi per l elaborazione di proposte concrete nella Carta Ci siamo cor-rotti! - 5 impegni per la buona amministrazione: cosa dovrebbe fare la pubblica amministrazione (con riferimento all ente locale più vicino, per esempio il municipio o il comune) in termini di trasparenza, controlli, coinvolgimento dei cittadini, ecc. per prevenire e contrastare la corruzione - 5 impegni per il buon cittadino: cosa può fare ciascuno per vigilare e prevenire comportamenti di corruzione e clientelismo. A conclusione del percorso laboratoriale, è importante costruire un momento di confronto diretto tra gli studenti e l amministrazione locale più vicina a cui chiedere di rispettare gli impegni concreti individuati dai ragazzi nella Carta Ci siamo cor-rotti!.. L obiettivo è definire un patto sociale tra i giovani cittadini e chi amministra la cosa pubblica, impegnandosi in un ottica di corresponsabilità e di cittadinanza attiva a fare ciascuno la propria parte. Inoltre, ente locale e scuola dovrebbero impegnarsi reciprocamente a trasformare la Carta Ci siamo cor-rotti! in una vera e propria campagna di comunicazione e sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza tramite la quale invitare tutti a rispettare gli impegni del buon cittadino e, allo stesso tempo, a farsi sentinelle attente accanto agli studenti del rispetto degli impegni per la buona amministrazione da parte dell ente locale. Per l attività pratica di conclusione possono essere utili alcune testimonianze ed esperienze positive: - le buone pratiche degli amministratori di Avviso Pubblico; - la campagna Sbilanciamoci sull utilizzo alternativo delle risorse liberate dalla corruzione e l evasione fiscale; - il movimento dei Signori Rossi; - la campagna Corrotti di Libera per l uso sociale dei beni confiscati ai corrotti. 77

5 SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO - ALLEGATI 9 Link Lo speciale corruzione di Avviso Pubblico: Lo speciale sulla corruzione di Narcomafie: 252F5%252FD.84d3af2b93d763bdd27e/P/BLOB%3AID%3D3935 Il Rapporto di Transparency International 2010: La relazione annuale della Corte dei Conti (sulla corruzione pag. 63): a/procura_generale/relazioni_anni_giudiziari/inaugurazione_anno_giudiziario_2 011.pdf Il sito della SSPA, per una cultura dell integrità nella pubblica amministrazione: Normativa e riferimenti utili: La contro-finanziaria di Sbilanciamoci: Una storia comune contro la corruzione: Bibliografia e filmografia Leonardo Sciascia, L onorevole, 1965, Einaudi, Torino (testo teatrale) Roberto Scarpinato e Saverio Lodato, Il ritorno del Principe, 2008, Chiarelettere, Milano Il portaborse di Daniele Lucchetti, 1991 (film) 78

in collaborazione con: Comitato Operai Isochimica, Comune di Avellino, Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Legambiente Solofra,

in collaborazione con: Comitato Operai Isochimica, Comune di Avellino, Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino, Legambiente Solofra, BANDO DI CONCORSO #OCCUPIAMOCENE Premessa Il coordinamento provinciale di Libera. Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie proseguendo il percorso cominciato con l assemblea provinciale 2014, nella

Dettagli

Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole

Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole Percorsi per una cittadinanza attiva e consapevole - dare voce a chi non ha voce- Chi siamo? Siamo una Associazione iscritta al Registro regionale delle organizzazioni di volontariato. L Associazione ha

Dettagli

PROPOSTE EDUCATIVE PER LE SCUOLE. Primarie e Secondarie di 1. a.s.2015.2016

PROPOSTE EDUCATIVE PER LE SCUOLE. Primarie e Secondarie di 1. a.s.2015.2016 PROPOSTE EDUCATIVE PER LE SCUOLE Primarie e Secondarie di 1 a.s.2015.2016 La Casa delle Culture propone, attraverso la cooperativa, per l anno scolastico 2015/2016, un offerta di percorsi di animazione

Dettagli

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Seduta del 23 aprile 2015 L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Presentazione di Marina Gigli Sommario

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

LIBERI DALLE MAFIE Progetto di sensibilizzazione negli Istituti Scolastici Superiori di Ravenna e provincia contro tutte le mafie

LIBERI DALLE MAFIE Progetto di sensibilizzazione negli Istituti Scolastici Superiori di Ravenna e provincia contro tutte le mafie - ASSOCIAZIONE PEREIRA - LIBERI DALLE MAFIE Progetto di sensibilizzazione negli Istituti Scolastici Superiori di Ravenna e provincia contro tutte le mafie RISULTATI QUESTIONARIO -------- Il questionario

Dettagli

Istituto Superiore Statale Carlo Alberto Dalla Chiesa

Istituto Superiore Statale Carlo Alberto Dalla Chiesa Istituto Superiore Statale Carlo Alberto Dalla Chiesa A scuola di valori:.azioni contro l illegalità 13 Ottobre 2015 1 la nostra storia d attenzione alle tematiche della legalità..la formazione di docenti

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA

PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA PROGETTO EDUCAZIONE ALLA LEGALITA Docente referente: Maria Antonietta Galati La parola non può cambiare le cose, ma almeno ci prova Roberto Saviano L Educazione alla Legalità rappresenta, nell attuale

Dettagli

Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi "Paolo Borsellino" e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la

Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi Paolo Borsellino e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi "Paolo Borsellino" e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR, è un invito per

Dettagli

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala

L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala L ultima classifica di Transparency International, che misura la percezione della corruzione, ci vede scivolare al 69 posto. Tale graduatoria segnala un guaio molto grave: godiamo di una pessima reputazione.

Dettagli

Mangiare. Mangiare. giusto. con gusto! Obiettivo C-1 Percorso Formativo sulla Legalità. IPSSAR Enrico Mattei Vieste (FG)

Mangiare. Mangiare. giusto. con gusto! Obiettivo C-1 Percorso Formativo sulla Legalità. IPSSAR Enrico Mattei Vieste (FG) Fondi Strutturali Europei IPSSAR Enrico Mattei Vieste (FG) Mangiare Obiettivo C-1 Percorso Formativo sulla Legalità giusto Mangiare con gusto! Tutor: Prof.ssa Anna Maria RUSSO Esperto: Prof.ssa Graziamaria

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PROGRAMMA PER L INTEGRITÀ E LA TRASPARENZA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Supporto alle attività di prevenzione della corruzione negli enti pubblici PREMESSA Fino agli anni 90 la corruzione era ancora

Dettagli

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire

NON CHIUDERE UN OCCHIO. La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire La violenza domestica si deve prevenire si può prevenire Perché questo progetto? La violenza domestica o intrafamiliare è una violenza di genere (il più delle volte le vittime sono le donne, i responsabili

Dettagli

Corruzione e genere:

Corruzione e genere: Corruzione e genere: le donne sono il sesso più giusto? di Prof.ssa Cristina Brasili SOROPTIMIST INTERNATIONAL CLUB DI BOLOGNA Mercoledì 16 gennaio 2013, ore 19.30 al Caffè della Corte, 5/b di Corte Isolani

Dettagli

confronto continuo con gli amministratori dei Comuni.

confronto continuo con gli amministratori dei Comuni. Claudio Dossi, segretario Spi Lombardia Pavia, 22 gennaio 2016 Mi sembra che anche oggi con l introduzione di Anna, la presentazione della ricerca, il contributo dei rappresentanti delle amministrazioni

Dettagli

Scuola di legalità. Regolamento e bando del concorso LA MAFIA ED IO. Premessa. Art. 1 Finalità del concorso

Scuola di legalità. Regolamento e bando del concorso LA MAFIA ED IO. Premessa. Art. 1 Finalità del concorso Quello mafioso è uno dei fenomeni sociali e criminali più pericolosamente pervasivi, potenti e pericolosi nel nostro paese. Tuttavia, è sconsolante constatare come la Mafia sia assai poco e debolmente

Dettagli

RASSEGNA STAMPA REGIONALE

RASSEGNA STAMPA REGIONALE Il volto economico delle mafie. Focus sul nord est 15 aprile 2015, ore 9.00-16.00, Vicenza RASSEGNA STAMPA REGIONALE La Prima Pagina 13 aprile 2015 Vicenza, il volto economico delle mafie Focus sul Nord

Dettagli

PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA

PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA PROGETTO Interventi a supporto delle Riforme della PA LINEA ATTIVITA 3 - ULTERIORI INTERVENTI PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE NELLE AMMINISTRAZIONI REGIONALI E LOCALI DEL MEZZOGIORNO Prevenire la corruzione

Dettagli

Iniziativa di sensibilizzazione sulla Responsabilitàsociale d impresa: una esperienza (in)formativa

Iniziativa di sensibilizzazione sulla Responsabilitàsociale d impresa: una esperienza (in)formativa Al servizio di gente unica Iniziativa di sensibilizzazione sulla Responsabilitàsociale d impresa: una esperienza (in)formativa Dati aggiornati al 30/07/2012 Premessa La Regione Autonoma Friuli Venezia

Dettagli

Il progetto elaborato dall ISTITUTO PERTINI DI AFRAGOLA

Il progetto elaborato dall ISTITUTO PERTINI DI AFRAGOLA SCHEDA INFORMATIVA Il progetto elaborato dall ISTITUTO PERTINI DI AFRAGOLA Per l iniziativa ministeriale nazionale PON C3 LE(G)ALI AL SUD. UN PROGETTO PER LA LEGALITA IN OGNI SCUOLA moduli didattici: Ambientiamoci

Dettagli

Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1

Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1 Punti chiave sulla trasparenza pubblica e gli open data a Roma 1 1) Open government e riuso dei dati Open Government è una prassi di amministrazione del bene pubblico che diventa aperta e trasparente ai

Dettagli

GELMINI E TREMONTI: 8 MILIARDI IN MENO ALLA NOSTRA SCUOLA

GELMINI E TREMONTI: 8 MILIARDI IN MENO ALLA NOSTRA SCUOLA GELMINI E TREMONTI: 8 MILIARDI IN MENO ALLA NOSTRA SCUOLA I governi di destra hanno fatto cassa tagliando per anni proprio in questo settore vitale; noi, al contrario, investiamo sulla scuola per ottenere

Dettagli

Illuminiamo la salute Una Rete Nazionale per l Integrità

Illuminiamo la salute Una Rete Nazionale per l Integrità Illuminiamo la salute Una Rete Nazionale per l Integrità La rete per l integrità di illuminiamo la salute Obiettivo della rete nazionale di Illuminiamo la salute è quello di promuovere iniziative formative,

Dettagli

! Scuola di Cittadinanza ATtiva!

! Scuola di Cittadinanza ATtiva! s C at! Scuola di Cittadinanza ATtiva! PROGETTO SCAT! scuola di cittadinanza attiva 2013/2014 un progetto ideato da 1 RIME (Responsabilità, Impegno, Memoria, Educazione) è un associazione di promozione

Dettagli

CONTI DELLO STATO PER IL CITTADINO COMPRENSIBILI E INTERESSANTI

CONTI DELLO STATO PER IL CITTADINO COMPRENSIBILI E INTERESSANTI CONTI DELLO STATO PER IL CITTADINO COMPRENSIBILI E INTERESSANTI Associazione Civicum www.civicum.it info@civicum.it 1/3 Viale Monte Santo, 20124 Milano tel. 02 89954458 OBIETTIVI Rendere conto ai cittadini:

Dettagli

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica:

Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano. Audizione dell Istituto nazionale di statistica: VERSIONE PROVVISORIA Indagine conoscitiva sui rapporti di lavoro presso i call center presenti sul territorio italiano Audizione dell Istituto nazionale di statistica: Dott. Roberto Monducci Direttore

Dettagli

Open data e accountability

Open data e accountability Open data e accountability Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica, organismo

Dettagli

Declinazioni e azioni per la campagna sulla legalità. Focus su corruzione

Declinazioni e azioni per la campagna sulla legalità. Focus su corruzione Declinazioni e azioni per la campagna sulla legalità. Focus su corruzione 1 Definizione della corruzione Organizzazioni non governative ed esperti accademici sono concordi nel dire che per corruzione pubblica

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

A.S. 2015/2016. RAPPRESENTANZA, RESPONSABILITA, PARTECIPAZIONE (punti di forza e

A.S. 2015/2016. RAPPRESENTANZA, RESPONSABILITA, PARTECIPAZIONE (punti di forza e SEMINARIO RESIDENZIALE Percorso di formazione per i rappresentanti in Consulta Provinciale degli Studenti Centro Don Chiavacci Crespano del Grappa 3-4 novembre 2015 A.S. 2015/2016 Premessa A conclusione

Dettagli

Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi "Paolo Borsellino" e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la

Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi Paolo Borsellino e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la Questo concorso frutto della collaborazione fra il Centro studi "Paolo Borsellino" e la Direzione generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR, è un invito per

Dettagli

Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura!

Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura! Ogni scuola un grande Laboratorio dei Valori Programma nazionale La mia scuola per la pace 2010-2011 Costruiamo insieme una nuova cultura! Guida per la realizzazione dei laboratori Introduzione 7 operazioni

Dettagli

Storie di migranti a fumetti.

Storie di migranti a fumetti. Storie di migranti a fumetti. Il fumetto nelle scuole come strumento di sensibilizzazione e informazione per la diffusione dei contributi positivi dell immigrazione Settembre 2005 UN FUMETTO ALLA SCOPERTA

Dettagli

Progetto: COMUNICA CoLOMBA

Progetto: COMUNICA CoLOMBA Progetto: COMUNICA CoLOMBA 1. Chi siamo CoLOMBA Cooperazione Lombardia, è l Associazione delle Organizzazioni Non Governative lombarde e raccoglie 105 ONG, dalle più grandi alle più minuscole. Il minimo

Dettagli

PREMIO PIO LA TORRE V Edizione 2013/2014

PREMIO PIO LA TORRE V Edizione 2013/2014 PREMIO PIO LA TORRE V Edizione 2013/2014 Presentazione e obiettivi generali del Premio Nell ambito delle attività di Libera, è indetto per la quinta annualità il Premio Pio La Torre. L'obiettivo del Premio

Dettagli

La rete per l integrità di Illuminiamolasalute. Destinatari

La rete per l integrità di Illuminiamolasalute. Destinatari ... La rete per l integrità di Illuminiamolasalute La rete per l integrità di Illuminiamolasalute Obiettivo della rete nazionale di Illuminiamolasalute è quello di promuovere iniziative formative, di monitoraggio,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LORENZO BARTOLINI PERCORSI DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITÀ Anno scolastico 2007/2008 L educazione alla legalità ha trovato spazio nella progettazione della scuola secondaria di

Dettagli

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento

Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Claudio Clemente Unità di Informazione Finanziaria per l Italia (UIF) Le segnalazioni di operazioni sospette: ambito dell analisi finanziaria e nuove aree di approfondimento Convegno «Economia illegale

Dettagli

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività

ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività ING DIRECT lancia Prendi Parte al Cambiamento : un iniziativa per stimolare il singolo e migliorare la collettività Un progetto per premiare con 100.000 euro la start-up italiana più innovativa, un percorso

Dettagli

Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione

Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione Allegato 1: Modalità operativa un percorso didattico in 4 incontri con relativa scheda di rilevazione Premessa Il video didattico Noi due del sud offre una istantanea sul bullismo nella scuola media inferiore,

Dettagli

FORMAZIONE GENERALE. Macroaree e moduli formativi. 1 Valori e identità del SCN. 1.1 L identità del gruppo in formazione e patto formativo

FORMAZIONE GENERALE. Macroaree e moduli formativi. 1 Valori e identità del SCN. 1.1 L identità del gruppo in formazione e patto formativo FORMAZIONE GENERALE Il percorso formativo è costituito da una serie di moduli raggruppati all interno di macroaree tematiche: una sorta di percorso logico e di viaggio nel mondo del servizio civile. La

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER I LIVELLO in Prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità organizzata di tipo mafioso e della corruzione politico-amministrativa N. Modulo. DEFINIZIONE, Obiettivi formativi

Dettagli

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa?

2. Lei dice che la mafia oggi sia più discreta che nel passato. Secondo Lei: La Mafia e più potente o meno potente che diciamo dieci anni fa? 1. In Germania c'è l'impressione che in Italia il periodo degli grandi assassini della mafia sia passato: Non si vede più grandi attentati come quellineglianninovanta.comemai?egiustoquestaimpressione?

Dettagli

DECIDI DEmocrazia e CIttadinanza DIgitale Anno 2007 DOCUMENTO FINALE

DECIDI DEmocrazia e CIttadinanza DIgitale Anno 2007 DOCUMENTO FINALE Questa pubblicazione è stata progettata editorialmente dall Ufficio Comunicazione Testi e Progetto grafico Fernanda Marotti settembre 2008 DECIDI DEmocrazia e CIttadinanza DIgitale Anno 2007 DOCUMENTO

Dettagli

Un alleanza per i diritti dei bambini e degli adolescenti del Mezzogiorno

Un alleanza per i diritti dei bambini e degli adolescenti del Mezzogiorno Un alleanza per i diritti dei bambini e degli adolescenti del Mezzogiorno Crescere al Sud rappresenta un luogo d incontro tra realtà diverse, nazionali e locali, che hanno deciso di mettere in comune le

Dettagli

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300

Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA. Via Besenghi, 27. 34143 Trieste. Tel - Fax 040 300300 L'ARCA - CONSORZIO SERVIZI PER L'INFANZIA ASSOCIAZIONE FORMAZIONE EDUCATORI Via della Guardia 18 34100 Trieste Tel. 040 3478485/3499020 Fax. 040 3485453 IL NOSTRO SISTEMA il guscio cooperativa sociale

Dettagli

Gli investimenti delle mafie

Gli investimenti delle mafie Progetto PON Sicurezza 2007-2013 I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento della criminalità all impiego di

Dettagli

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016

PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 STOP BULLYING! A HUMAN RIGHTS BASED APPROACH TO TACKLING DISCRIMINATION IN SCHOOLS JUST/2013/DAP/AG/5578 PROGRAMMA PER LE SCUOLE: ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Amnesty International attraverso progetti di

Dettagli

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione

2/3 - Cantieri di Cittadinanza: educare alla legalità e costruire partecipazione Regione Toscana Bando 2014 Contributi regionali per la promozione della cultura della legalità democratica www.regione.toscana.it/bandolegalita Progetti di educazione alla legalità offerti alle scuole

Dettagli

VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria

VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria VILLA PAGANINI NO all omertà, SÌ alla memoria LICEO GIULIO CESARE 7.03.2015 GIORNATA CONTRO LA MAFIA IN COLLABORAZIONE CON: LIBERA VILLA PAGANINI Le origini di Villa Paganini sono legate al cardinale Mariano

Dettagli

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia

Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Piano d azione: Garantire e tutelare il diritto all infanzia Area SERVIZI ALLA PERSONA Bando senza scadenza: Tutelare l infanzia negata e garantire il diritto del minore alla famiglia Procedura per la

Dettagli

A più voci contro la dispersione scolastica

A più voci contro la dispersione scolastica A più voci contro la dispersione scolastica 1. Contesto dell intervento Abbandoni, interruzioni formalizzate, frequenze irregolari, ripetenze, ritardi : hanno nomi diversi le disfunzioni che caratterizzano

Dettagli

Illuminiamo la salute Per non cadere nella ragnatela dell illegalità Prevenzione e Contrasto dell Illegalità nella tutela della Salute

Illuminiamo la salute Per non cadere nella ragnatela dell illegalità Prevenzione e Contrasto dell Illegalità nella tutela della Salute Illuminiamo la salute Per non cadere nella ragnatela dell illegalità Prevenzione e Contrasto dell Illegalità nella tutela della Salute Corso residenziale 10-11 ottobre 2013 Certosa 1515 Avigliana (TO)

Dettagli

educazione alla legalità

educazione alla legalità Coordinamento LIBERA TOSCANA educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva Percorsi e Laboratori Per la scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado a.s. 2011-2012 In collaborazione con:

Dettagli

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso

Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude il 19 alla Casa del Jazz con Camusso APPUNTI RELAZIONE METTIAMO IN GIOCO LA LEGALITA NEL TERRITORIO Segretario Gervasio Capogrossi Roma 17 febbraio 2015 Ringraziamento agli invitati Iniziativa in ambito Carovana della Legalità che si conclude

Dettagli

gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso

gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso 4) la mafia: CHI? gli altri: CHI? I movimenti di opposizione al fenomeno mafioso I movimenti di opposizione Ci sono sempre stati (es. Movimenti di lotta contadina in Sicilia nei primi anni del 900, singoli

Dettagli

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ. Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado. Premessa

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ. Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado. Premessa PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ Classi 4 a e 5 a Scuola Primaria Scuola secondaria di 1 grado Premessa La scuola e la famiglia condividono un modello educativo basato sul rispetto della Costituzione,

Dettagli

INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL NORD ITALIA E APPALTI. CONOSCERE PER PREVENIRE

INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL NORD ITALIA E APPALTI. CONOSCERE PER PREVENIRE INFILTRAZIONI MAFIOSE NEL NORD ITALIA E APPALTI. organizzato dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico al Comune di Milano in collaborazione con Avviso Pubblico. Enti locali e Regioni per la formazione

Dettagli

Il decreto 150/2010 una lettura in chiave manageriale

Il decreto 150/2010 una lettura in chiave manageriale Università degli Studi di Roma Tor Vergata Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento di diritto pubblico Il decreto 150/2010 una lettura in chiave manageriale Luciano Hinna SSPA 2-3 marzo 2010 Perché proporre

Dettagli

Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku. tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità

Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku. tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità Protocollo di intesa di Vivian Wiwoloku tra Il Pellegrino della terra e il Consorzio Sviluppo e Legalità Premessa L Associazione Il pellegrino della terra nasce nel 1986, su iniziativa del pastore Vivian

Dettagli

Capitolo IV. I mercati finanziari

Capitolo IV. I mercati finanziari Capitolo IV. I mercati finanziari 2 I MERCATI FINANZIARI OBIETTIVO: SPIEGARE COME SI DETERMINANO I TASSI DI INTERESSE E COME LA BANCA CENTRALE PUO INFLUENZARLI LA DOMANDA DI MONETA DETERMINAZIONE DEL TASSO

Dettagli

CARTA DEI VALORI DI AREA

CARTA DEI VALORI DI AREA approvata dall Assemblea di Roma l 8 giugno 2013 1. Identità e scopo 1. Siamo magistrati italiani ed europei, orgogliosi di far parte di una magistratura indipendente e autonoma, che, proprio perché tale,

Dettagli

Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti

Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti 1-1 Dipartimento di Scienze Politiche Università di Bari Corso di Economia Internazionale 2015-16 Prof. Gianfranco Viesti Modulo 1 Introduzione Hill, capitolo 1 molto integrato C.W.L. Hill, International

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE

PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia PROGETTO DI FORMAZIONE CONTRO LA VIOLENZA MASCHILE SULLE DONNE 0. Premessa La violenza sulle donne è un fenomeno sempre più drammaticamente presente nel nostro

Dettagli

PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PARTIRE DAI BANCHI DI SCUOLA

PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO PARTIRE DAI BANCHI DI SCUOLA ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI CATANIA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI CATANIA E ASSESSORATO REGIONALE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE AZIENDA USL 3 DI CATANIA ASSESSORATO ALLE POLITICHE SCOLASTICHE DEL

Dettagli

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI

Comune di Alzano Lombardo PROGETTO GIOVANI Ente titolare Comune di Alzano Lombardo Riferimenti: Ufficio Servizi alla Persona Via G.Mazzini, 69-24022 (BG) Tel. 035 4289000 Email servizi.sociali@comune.alzano.bg.it Comune di Alzano Lombardo PROGETTO

Dettagli

CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA

CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA CURRICULUM SINTETICO DI FERNANDO DALLA CHIESA Presso la Facoltà di Scienze politiche dell Università degli studi di Milano: Direttore dell Osservatorio sulla criminalità organizzata dell Università degli

Dettagli

RASSEGNA STAMPA IL PANE A CHI SERVE

RASSEGNA STAMPA IL PANE A CHI SERVE RASSEGNA STAMPA IL PANE A CHI SERVE A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA CRISI: ACLI ROMA, "4% ROMANI VIVE SOTTO SOGLIA DI POVERTÀ, IL 7% MANGIA IN MANIERA ADEGUATA OGNI DUE GIORNI" Progetto

Dettagli

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore

Anna Monterubbianesi - Ufficio stampa Forum Nazionale del Terzo Settore Ruolo, caratteristiche, criticità 1 La definizione Terzo Settore nasce per identificare tutto ciò che non appartiene né al Primo settore, ossia alla sfera pubblica (stato, regioni, enti locali, altri enti)

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI

Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Le dinamiche degli investimenti in comunicazione in Italia nel 2010 COMUNICARE DOMANI Milano, 30 Giugno 2010 Scaricato da www.largoconsumo.info Il mercato della comunicazione mondiale Le previsioni per

Dettagli

Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie.

Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 28 18 febbraio 2015 Oggetto : Adesione alla XX Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale Prot.n.10383 Bari,06.10.2014 Ai dirigenti scolastici della Puglia Ai coordinatori delle scuole paritarie della Puglia Ai docenti di ogni ordine e grado Al personale ATA Ai genitori dei Consigli di Istituto

Dettagli

Neoassunti 2015/16. BOZZA :Il bilancio di competenze iniziale. Versione del 09/12/15

Neoassunti 2015/16. BOZZA :Il bilancio di competenze iniziale. Versione del 09/12/15 Neoassunti 2015/16 BOZZA :Il bilancio di competenze iniziale Versione del 09/12/15 Sommario Sommario Sommario... 1 Introduzione... 2 La guida per la compilazione del Bilancio di Competenze... 2 A cosa

Dettagli

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà.

RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA. Sono diversi anni che la nostra economia attraversa una fase di grande e diffusa difficoltà. CONVEGNO IL FUTURO DEL LAVORO SI CHIAMA FORMAZIONE Roma, 19 aprile, Auditorium Parco della Musica RELAZIONE DEL PRESIDENTE FONDIMPRESA, GIORGIO FOSSA Sono diversi anni che la nostra economia attraversa

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ PREMESSA Le recenti e numerose modifiche normative nell ambito del vasto progetto di riforma della Pubblica Amministrazione impongono agli Enti Locali

Dettagli

L Euro e i consumatori

L Euro e i consumatori XII Edizione del Forum della Pubblica Amministrazione EURO, CITTADINI, PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Roma, 9 maggio 2001 L Euro e i consumatori Intervento di Giustino Trincia (procuratore nazionale dei cittadini

Dettagli

Protocollo d intesa. Il Comune di Rimini. la Provincia di Rimini. l Ufficio Scolastico XVII Ambito territoriale per la provincia di Rimini

Protocollo d intesa. Il Comune di Rimini. la Provincia di Rimini. l Ufficio Scolastico XVII Ambito territoriale per la provincia di Rimini Protocollo d intesa per lo sviluppo di azioni finalizzate ad informare e sensibilizzare gli studenti delle Scuole secondarie di secondo grado, ossia i lavoratori di domani, sulle tematiche della legalità

Dettagli

CORRUZIONE PUNTI CARDINALI

CORRUZIONE PUNTI CARDINALI Prof. Luciano Hinna Macerata 22 ottobre 2013 CORRUZIONE PUNTI CARDINALI Prof. Luciano Hinna I punti che si intendono toccare Corruzione: aspetti definitori Il costo della corruzione Lotta alla corruzione:

Dettagli

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012

All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona. Bellinzona, 20 aprile 2012 All attenzione dell Onorevole Consiglio di Stato Cancelleria dello Stato Residenza Governativa 6501 Bellinzona Bellinzona, 20 aprile 2012 Onorevoli Consiglieri di Stato, è con piacere che il comitato del

Dettagli

Prot. 35/2015/Segr. Padova, 12 maggio 2015. Ai Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di secondo grado del Veneto

Prot. 35/2015/Segr. Padova, 12 maggio 2015. Ai Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di secondo grado del Veneto Prot. 35/2015/Segr. Padova, 12 maggio 2015 Ai Dirigenti Scolastici delle scuole secondarie di secondo grado del Veneto Oggetto: Partecipazione al percorso sperimentale propedeutico alla formale organizzazione

Dettagli

Progetto regionale Cittadini sempre SCHEDA INTERVENTO LOCALE

Progetto regionale Cittadini sempre SCHEDA INTERVENTO LOCALE Progetto regionale Cittadini sempre SCHEDA INTERVENTO LOCALE DENOMINAZIONE INTERVENTO Promuovere e consolidare la rete di volontari della giustizia Agire Sociale CSV Ferrara, aderisce all invito della

Dettagli

PERCORSI DIDATTICI DI ANTIMAFIA SOCIALE: «UNA PROPOSTA FORMATIVA MULTIDISCIPLINARE TRA PROCESSI EDUCATIVI E IMPEGNO SOCIALE»

PERCORSI DIDATTICI DI ANTIMAFIA SOCIALE: «UNA PROPOSTA FORMATIVA MULTIDISCIPLINARE TRA PROCESSI EDUCATIVI E IMPEGNO SOCIALE» PERCORSI DIDATTICI DI ANTIMAFIA SOCIALE: «UNA PROPOSTA FORMATIVA MULTIDISCIPLINARE TRA PROCESSI EDUCATIVI E IMPEGNO SOCIALE» L'obiettivo del corso è di realizzare un percorso per fornire gli insegnanti

Dettagli

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE ZAIA

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE ZAIA Partito Comunista d Italia - Federazione di Venezia Piazza Canova 5-30173 Mestre tel.041-5316450 / 335 266736 LETTERA APERTA AL PRESIDENTE ZAIA Al Presidente Regione Veneto Dott. Luca Zaia Palazzo Balbi

Dettagli

Centro Studi Politici, culturali, Economici, Sociali e Giuridici FUTURA

Centro Studi Politici, culturali, Economici, Sociali e Giuridici FUTURA Centro Studi Politici, culturali, Economici, Sociali e Giuridici FUTURA Lamezia Terme 88046 via Coschi 72/b interno 1 telefono e fax 0968/201908 Codice Fiscale 92003410799 FORMAZIONE GENERALE REGISTRI

Dettagli

Prodotti e consumi sostenibili: Resoconto del Tavolo. verso una politica integrata di prodotto nella Provincia di Torino

Prodotti e consumi sostenibili: Resoconto del Tavolo. verso una politica integrata di prodotto nella Provincia di Torino Gruppi di approfondimento sui temi emersi durante il 7 Forum Plenario di Agenda 21 Environnement Park -Torino, 15 aprile 2003 Resoconto del Tavolo Prodotti e consumi sostenibili: verso una politica integrata

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO

OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO CENTRO ANTIMOBBING PADOVA Associazione per l orientamento della vittima di mobbing o altro disagio nell ambiente di lavoro OTTIMIZZAZIONE DEL BENESSERE LAVORATIVO per AZIENDE IMPRESE ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA

Dettagli

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020

STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 STRUMENTI FINANZIARI NEI PROGRAMMI 2014-2020 Verso un utilizzo più strategico imparando dall esperienza maturata Roberto D Auria Mario Guido Gruppo di lavoro Competitività Roma, 28 ottobre 2013 L esperienza

Dettagli

10 Convegno nazionale sulle Garanzie e Tutele Sociali. SPENDERE MENO, SPENDERE MEGLIO proposte per una spesa pubblica di qualità

10 Convegno nazionale sulle Garanzie e Tutele Sociali. SPENDERE MENO, SPENDERE MEGLIO proposte per una spesa pubblica di qualità 10 Convegno nazionale sulle Garanzie e Tutele Sociali SPENDERE MENO, SPENDERE MEGLIO proposte per una spesa pubblica di qualità Università Bocconi Milano, 12 novembre 2013 Sintesi dell intervento di Paolo

Dettagli

INDICE. Prefazione di'roberto Lago Ila p. 13. Introduzione II crimine dei potenti e il rischio democratico di Alessandro Dino p.

INDICE. Prefazione di'roberto Lago Ila p. 13. Introduzione II crimine dei potenti e il rischio democratico di Alessandro Dino p. INDICE Prefazione di'roberto Lago Ila p. 13 Introduzione II crimine dei potenti e il rischio democratico di Alessandro Dino p. 17 PARTE PRIMA IL CRIMINE DEI COLLETTI BIANCHI: MODELLI, DEFINIZIONI, CARATTERISTICHE

Dettagli

Riflessioni attorno al «capitalismo costruttivo»

Riflessioni attorno al «capitalismo costruttivo» Ravenna, 4 maggio 2012 Riflessioni attorno al «capitalismo costruttivo» Dal modello del «non più» al modello del «non ancora» Guido Caselli Centro Studi e ricerche Unioncamere Emilia-Romagna FILMATO TRUMAN

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Campagna Vittima di un abusivo. Dicembre 2011. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine

RASSEGNA STAMPA. Campagna Vittima di un abusivo. Dicembre 2011. A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine RASSEGNA STAMPA Campagna Vittima di un abusivo Dicembre 2011 A cura dell Ufficio Comunicazione Relazioni esterne e Immagine di CNA Forlì Cesena CNA Associazione Provinciale di Forlì-Cesena Via Pelacano,

Dettagli

L impresa Cooperativa. primo contatto

L impresa Cooperativa. primo contatto L impresa Cooperativa primo contatto CHE COS'E' UNA COOPERATIVA? La Cooperativa è una società costituita tra persone fisiche e/o giuridiche che condividono un obiettivo comune e che uniscono le loro forze.

Dettagli

Analisi dell ipotesi di introduzione di una deduzione fissa per i figli a carico

Analisi dell ipotesi di introduzione di una deduzione fissa per i figli a carico Dipartimento Democrazia Economica, Economia Sociale, Fisco e Previdenza Nota a cura di Paola Serra e Lorenzo Lusignoli Politica fiscale per la famiglia Analisi dell ipotesi di introduzione di una deduzione

Dettagli

Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica

Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica Argomenti: Sala stampa Comunicati stampa Confcommercio su POS: serve una spending review della moneta elettronica L'obbligo è un buon intendimento lasciato a metà, che sta solo generando confusione e nuovi

Dettagli

Piccolo Atlante della corruzione

Piccolo Atlante della corruzione Piccolo Atlante della corruzione Laboratorio d indagine sulla corruzione Progetto didattico per le Scuole Statali Secondarie di 2 grado Anno Accademico 2014/2015 Proposta di ampliamento su scala nazionale

Dettagli

responsabile e solidale

responsabile e solidale Progetto: abbiamo fatto un sogno realizzare una scuola responsabile e solidale aiutando i nostri allievi a diventare soggetti attivi della propria vita attraverso scelte responsabili. Responsabilità è

Dettagli

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati LE AMMINISTRAZIONI LOCALI E LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati Gianluca Comin 25 febbraio 2015 Quando parliamo di settore cultura,

Dettagli

comunicare la crisi >>>>

comunicare la crisi >>>> comunicare la crisi tutto può precipitare in una crisi Catastrofi naturali attentati incidenti scalate ostili trans-fotografie copertine black-out cadute di sistemi paralisi dei collegamenti mucca pazza

Dettagli