Speciale Eurobarometro del Parlamento europeo Lavoro volontario

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Speciale Eurobarometro del Parlamento europeo 75.2. Lavoro volontario"

Transcript

1 Direzione generale Comunicazione Direzione delle Relazioni con i cittadini Unità per il seguito dell'opinione pubblica Speciale Eurobarometro del Parlamento europeo Lavoro volontario Bruxelles, 27 giugno 2011 SINTESI Copertura: Popolazione: Metodologia: Relazione Periodo interessato: UE27 ( cittadini europei) Europei di 15+ anni Face-to-face (CAPI) 13 aprile - 2 maggio 2011, sondaggio condotto da TNS opinion Introduzione...2 I. L'ESPERIENZA DEL LAVORO VOLONTARIO Gli europei svolgono lavoro volontario? In quale aree gli europei svolgono lavoro volontario?...9 III. ASPETTATIVE Il quadro di riferimento all'interno del quale opera il settore del volontariato dovrebbe essere definito: a livello nazionale o dell'ue? Quale sostegno vi è alla creazione di squadre di soccorso di volontari in ogni regione?...19 IV. GLI EUROPEI E LA SOLIDARIETÀ INTERGENERAZIONALE Quali collegamenti possono essere fatti tra i giovani e gli anziani?...20

2 Introduzione Su iniziativa del Parlamento europeo il 2011 è stato dichiarato "Anno del volontariato", mentre il 2012 sarà "Anno della solidarietà intergenerazionale": due buoni motivi per il Parlamento europeo per svolgere un sondaggio dell'eurobarometro volto a rilevare cosa pensano gli europei di questi due concetti, e a comprendere meglio come li vivono e li mettono in pratica. Questo sondaggio dell'eurobarometro è stato condotto da TNS opinion tra il 1 e il 16 maggio 2011 in un contesto di crisi finanziaria, economica e sociale che colpisce tutti i settori della società europea. Prima di analizzare le risposte date dagli europei, è necessario sottolineare alcuni importanti punti che possono essere tratti da questo sondaggio. È molto difficile arrivare a conclusioni generali a causa delle differenze nella condizione del settore del volontariato nei diversi Stati membri. In assenza di statistiche di Eurostat o di altra natura, non è possibile quantificare con certezza il numero di europei che svolge lavoro volontario. Il contributo del settore del volontariato al PIL dell'ue e degli Stati membri è molto difficile da stimare. Non sono disponibili statistiche a livello europeo. Sono disponibili solo dati nazionali in alcuni paesi. Vi è ampio consenso sul fatto che il volontariato svolga un ruolo importante nella società grazie ai valori della solidarietà. Contribuisce alla cittadinanza, in particolare grazie al fatto di essere ben radicato a livello locale, ed è un fattore di realizzazione e sviluppo personali. Come afferma la relatrice Marian Harkin: "Le persone non fanno volontariato a scopo di lucro, ma gratuitamente.. Le persone svolgono lavoro volontario di propria volontà. Il lavoro volontario porta benefici al di fuori della cerchia dei familiari e degli amici. Il volontariato è aperto a tutti." Tra il 22 e il 25% degli europei pratica il volontariato In questo sondaggio dei europei intervistati con età superiore ai 15 anni ha dichiarato di svolgere regolarmente oppure occasionalmente lavoro volontario. Si tratta del 24% degli intervistati. Il sondaggio dell'eurobarometro della Commissione condotto a febbraio 2007 riporta che "possiamo stimare con affidabilità che oltre 100 milioni di cittadini svolgono lavoro volontario". I due sondaggi hanno quindi risultati analoghi. 2

3 La media europea per il volontariato deve essere però corretta analizzando i risultati nazionali (cfr. tabella a pagina 8). Tra i Paesi Bassi, dove il volontario ha la massima diffusione (5), e la Polonia, dove ha la minima (9%), vi sono 48 punti percentuali di differenza. Dodici paesi si trovano al di sopra della media europea, mentre quindici sono al di sotto. In sette di questi paesi il volontariato è inferiore al 20%. Profilo socio-demografico dei volontari europei Gli intervistati dall'età di 20 anni in poi sono coloro che più spesso svolgono lavoro volontario (3), seguiti dagli studenti (26%). In termini di occupazione, il 34% dei dirigenti afferma di praticare volontariato, rispetto al 1 dei disoccupati. Sport e cultura: le aree principali del lavoro volontario Al 24% degli intervistati che ha risposto di praticare volontariato è stata chiesta la natura del loro lavoro volontario. o Il 24% ha risposto di svolgere lavoro volontario in un'associazione sportiva o un'associazione che svolge attività all'aperto. o Il 20% ha risposto "in un'organizzazione culturale, educativa o artistica". o Il 16% ha affermato di svolgere lavoro volontario "in un'associazione di beneficenza o un'organizzazione di assistenza sociale, una ONG, un'associazione umanitaria, o attiva nell'aiuto allo sviluppo". Solidarietà e aiuti umanitari: l'area in cui il settore del volontariato ha il ruolo più importante A tutti gli intervistati è stato chiesto in quali aree ritengono che il settore del volontariato abbia un ruolo importante. Tre delle quattro aree citate ai primi posti riguardano direttamente la solidarietà e l'integrazione. o "Solidarietà e aiuti umanitari" sono le due aree citate per prime nelle risposte, al 3. È interessante notare la netta differenza tra la percezione generale tra tutti gli europei dell'importanza di un dato campo, e l'effettivo volontariato praticato dal 24% degli intervistati che effettivamente svolge questa attività. Lo sport, ad esempio, è la prima attività di volontariato, anche se solo il 15% degli intervistati afferma che ha un ruolo importante. 3

4 o Il sistema sanitario è al secondo posto con il 3. o A seguire vi sono istruzione e formazione, e ambiente, entrambi al 2. o La quarta area in cui gli europei ritengono che il settore del volontariato abbia un ruolo importante è "l'inclusione sociale dei cittadini svantaggiati", con il 2. La stessa domanda era stata formulata l'anno scorso in un sondaggio dell'eurobarometro condotto dalla Commissione. Tra i due sondaggi le prime tre aree hanno registrato un aumento tra +2 e +8 punti percentuali. Il ruolo del lavoro volontario nella "costruzione dell'identità europea" è all'ultimo posto, con solo il. Mantenimento e rafforzamento della coesione sociale come primo beneficio del volontariato nell'ue Questa risposta dimostra ancora una volta in che misura la solidarietà sia alla base della visione degli europei del volontariato. o Il "rafforzamento della coesione sociale" è stato citato per primo dal 34% degli intervistati, mentre il "rafforzamento dei valori fondamentali di solidarietà" dal 25%. o Le due voci a seguire citate dagli intervistati sono direttamente collegate ai benefici di cui gli stessi volontari possono godere. Così il contributo del lavoro volontario alla realizzazione e allo sviluppo personale dei volontari ha ottenuto il 25%, mentre il suo ruolo nell'acquisizione di conoscenze e nell'integrazione nella vita lavorativa il 2. o Il valore economico del settore del volontariato per l'ue è stato citato solo dal 1 degli intervistati. Definizione di un quadro di riferimento operativo per il settore del volontariato a livello nazionale o dell'ue: risposte controverse Come già rilevato nelle precedenti risposte, secondo la percezione degli europei, il ruolo svolto dal settore del volontariato o la sua importanza economica a livello dell'ue sono limitati. Non sorprende quindi rilevare che gli europei sono divisi in merito al quadro di riferimento all'interno del quale dovrebbe operare il settore del volontariato. Il 4 ritiene che debba essere definito all'interno di una "carta europea del volontariato", mentre il 45% afferma che spetta a ciascuno Stato membro definirne un quadro di riferimento nazionale. 4

5 È importante rilevare che il potenziale valore aggiunto di una "carta europea del volontariato" non è percepito nei paesi in cui il volontariato è più diffuso. I Paesi Bassi, la Danimarca, la Finlandia e l'austria sono infatti gli Stati in cui gli intervistati si mostrano meno propensi alla carta. Per contro, un quadro di riferimento europeo è considerato più auspicabile nei paesi in cui il volontariato è meno comune, con in testa Spagna, Cipro e Grecia. Grande sostegno alla creazione di squadre di soccorso di volontari in ogni regione In risposta all'ondata di calamità naturali e di incidenti, il Parlamento europeo auspica che gli Stati membri dell'ue, e le relative autorità locali e regionali, costituiscano squadre di soccorso di volontari in ogni regione. Interrogati sulla possibile utilità di queste squadre, l'88% degli europei ha risposto in modo affermativo. Incoraggiare la solidarietà intergenerazionale Il 2012 sarà l'anno della solidarietà intergenerazionale. Agli intervistati sono state presentate solo tre dichiarazioni. Le loro risposte hanno delineato a una gerarchia molto netta: o la creazione di posti di lavoro per i giovani nel settore del sostegno agli anziani e delle persone non autosufficienti ha totalizzato il 45%. o la parità di accesso al lavoro e alla formazione per gli europei di tutte le età si è classificata al secondo posto, con il 38%. o l'incoraggiamento alle persone ultrasessantenni a rimanere nel mercato del lavoro per trasferire la loro esperienza alla generazione successiva ha totalizzato il 2. N.B.: Si ricorda ai lettori che i risultati di un sondaggio sono stime, la cui accuratezza, a parità di condizioni, dipende dalle dimensioni del campione e dalla percentuale osservata. Ad esempio con campioni (come quelli generalmente adottati negli Stati membri) di circa interviste, la percentuale reale, ossia il risultato che si sarebbe ottenuto nel caso in cui fosse stata intervistata l'intera popolazione, varia entro i seguenti limiti di affidabilità: Percentuale osservata 10% o 90% 20% o 80% 30% o 70% 40% o 60% 50 % Margine di errore +/- 1,9 punti +/- 2,5 punti +/- 2,7 punti +/- 3,0 punti +/- 3,1 punti 5

6 I. L'ESPERIENZA DEL LAVORO VOLONTARIO 1. Gli europei svolgono lavoro volontario? Q15 Svolge attualmente un'attività volontaria regolarmente oppure occasionalmente? 1) Media europea Total Yes : 24% 1 1 Yes, on a regular basis Yes, on an occasional basis No 75% DK Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo Il 24% degli europei attualmente svolge una qualche attività volontaria regolarmente oppure occasionalmente, con esattamente le stesse percentuali per gli uomini e per le donne. 6

7 2) Variazioni nazionali Totale 'Sì' No Non sa NL DK FI AT LU DE SI IE EE SK BE IT EU27 FR LT CZ CY UK LV HU SE MT ES EL RO BG PT PL 4 39% 3 35% 34% 34% 3 30% 29% 26% 26% 24% 24% 24% % 15% 14% 14% 1 1 9% % 65% 66% 6 70% 70% 74% 7 75% 76% 76% % 79% 8 85% 86% 85% 85% 8 90% 4 Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo Il coinvolgimento nel volontariato varia significativamente da uno Stato membro all'altro; 48 punti percentuali separano i Paesi Bassi (5) dalla Polonia (9%). I paesi con il maggior numero di volontari tendono a essere nella metà settentrionale dell'unione europea (Paesi Bassi 5, Danimarca 4 e Finlandia 39%). 7

8 3) Variazioni socio-demografiche Non Totale "Sì" No sa UE27 24% 75% 15-16% Età al completamento dell'istruzione Ancora studente 26% 7 Lavoratori indipendenti 29% 70% Quadri superiori/dirigenti 34% 66% - Altri impiegati 24% 76% - Lavoratori manuali 2 78% - Professione Personale domestico 2 78% Disoccupati Pensionati 2 7 Studenti 26% 7 Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo Un'analisi delle variabili socio-demografiche ha dimostrato che gli europei più istruiti dichiarano maggiormente di svolgere lavoro volontario (3 di coloro che hanno studiato fino all'età di 20 anni). Inoltre i dirigenti sono la categoria con la maggior percentuale di volontari (34%) mentre i disoccupati quella con la minor percentuale (1). 8

9 2. In quale aree gli europei svolgono lavoro volontario? Domanda posta al 24% degli intervistati che ha dichiarato di svolgere attualmente una qualche attività volontaria regolarmente od occasionalmente. Q16 In che tipo di organizzazioni o associazioni svolge la sua attività volontaria? 1) Media europea In un'associazione sportiva o per attività all'aperto (sport, pesca e caccia) 24% In un'associazione culturale, educativa o artistica 20% In un'associazione di beneficenza o di aiuto sociale, ONG, di aiuto umanitario o di aiuto allo sviluppo In una comunità o associazione di vicinato In un'organizzazione religiosa o ecclesiastica % In un'organizzazione per la protezione dell'ambiente, dei diritti degli animali, ecc. In un'associazione o club per il tempo libero degli anziani In un'associazione o club per il tempo libero dei giovani (scout, club giovanili, ecc.) In un'associazione che difende i diritti dei malati o delle persone disabili In un'organizzazione professionale In un sindacato In un'organizzazione per la difesa dei diritti delle minoranza (associazione contro il razzismo, contro la discriminazione delle donne, o per i diritti degli omosessuali, ecc..) In un'organizzazione di consumatori In un partito politico o organizzazione politica 6% 5% 4% 4% Altro (SPONTANEO) 1 Non sa Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo La maggior parte dei volontari europei svolge il proprio lavoro volontario in un'associazione sportiva o in un'associazione per attività all'aperto (24%). Un volontario su cinque svolge lavoro volontario in un'associazione culturale, educativa o artistica (20%) mentre il 16% in un'associazione di beneficenza o un'organizzazione di sostegno sociale, una ONG, un'associazione umanitaria, o nell'aiuto allo sviluppo. 9

10 2) Variazioni nazionali L'Irlanda, la Danimarca e la Germania sono i tre paesi in cui gli intervistati rispondono con maggiore probabilità di svolgere lavoro volontario inerente ad attività sportive o all'aperto. L'Italia e la Francia sono i paesi in cui gli intervistati sono più attivi in associazioni culturali, educative o artistiche. 10

11 II. L'IMMAGINE DEL LAVORO VOLONTARIO 1. In quali aree il lavoro volontario ha un ruolo importante? Le seguenti domande sono state sottoposte a tutti gli intervistati, indipendentemente dal fatto che praticassero volontariato. Q11 In quali delle seguenti aree ritiene che il volontariato abbia un ruolo importante? 1) Media europea I campi in cui il volontariato è considerato importante da tutti gli europei non corrispondono direttamente alle attività del 24% degli europei che effettivamente svolge lavoro volontario. Solidarietà e aiuti umanitari 34% 3 Assistenza sanitaria 24% 3 Educazione e formazione 14% 2 Ambiente 18% 2 Inclusione sociale e persona svantaggiate 2 20% Tutela dei diritti umani Invecchiamento attivo Occupazione Sport 10% 1 15% 15% 15% 16% 2 20% (aprile-maggio 2011) (maggio 2010) Cultura 10% 1 Dialogo interculturale e interreligioso 9% Dialogo tra generazioni 9% 8% Tutela dei consumatori 9% Vita democratica Costruzione dell'identità europea Nessuno (SPONTANEO) Altro (SPONTANEO) 0% Non so 6% Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo Eurobarometro / Parlamento europeo Rispetto a maggio 2010, benché la solidarietà e l'aiuto umanitario rimangano i primi campi in cui il settore del volontariato è considerato avere un ruolo importante (+3 punti), si è registrato un importante incremento delle percentuali che assegnano un ruolo importante al volontariato nei settori dell'assistenza sanitaria (+8) e dell'istruzione (+8). Poco meno di un anno prima l'istruzione e la formazione non rientravano tra le prime tre aree citate. 11

12 2) Variazioni e tendenze nazionali Solidarietà e aiuti umanitari Protezione della salute Istruzione e formazione Ambiente Inclusione sociale dei cittadini svantaggiati Tutela dei diritti dell'uomo Invecchiamento attivo Occupazione Sport Culture * * Diff. - Diff. - Diff. - Diff. - Diff. - UE27 34% % % 2 % +8 18% +4 20% % % +2 10% 15% +5 16% 15% % -1 BE % 35% % 24% +5 18% % 18% -1 16% % = 18% % 1-2 BG % +12 8% % 24% +8 26% % +6 14% 24% +10 6% -3 4% -1 CZ 44% % % 10% +1 24% 30% +6 24% % % 19% % +3 15% 10% -5 9% -2 DK 34% 38% % % 19% = 16% 19% +3 25% 2-2 5% +2 49% % 1-2 DE 34% 36% % % % % 19% +1 14% % = 16% 16% = EE 26% 28% % +8 19% % 36% +7 20% % +5 9% 10% +1 10% % = IE 1 14% +3 15% 24% +9 16% 30% +14 8% 10% % 25% % 26% +2 9% 9% = EL % +14 8% % 50% = % -2 25% 26% +1 26% 24% -2 ES 54% 48% -6 18% 24% % +8 16% % 25% -3 29% 24% % +4 4% -1 8% -1 FR % % 26% % +2 16% % 18% -1 20% % +6 24% 24% = 14% 1-1 IT 3 40% +3 30% % % +3 28% % % +1 CY 68% 68% = 15% 20% +5 15% 16% = 18% % 40% = 2 15% -7 10% % = LV 20% 24% % % % 24% % +4 4% 5% % +6 10% 9% % +1 LT 2 26% % % 19% % +4 18% % % % -3 LU 44% 49% +5 15% 24% +9 19% 24% +5 16% 19% +3 25% % 20% +2 19% 20% +1 10% 20% % 16% -2 15% 1-3 HU 3 35% +3 26% % 18% +8 25% 28% +3 24% % 9% +5 10% 18% +8 9% % 10% = MT 35% 38% % +8 19% % 20% = 24% % 19% +3 30% % % 9% -5 9% 10% +1 NL 28% % % % +4 24% % 19% +4 24% 2-3 4% 8% +4 35% 34% AT 26% 38% % 46% % % 25% = 24% % = 16% % 10% = PL 25% 29% +4 36% 55% % 19% = 9% 14% +5 18% 18% = % % 4% -2 8% 9% +1 PT 45% 48% +3 29% % % % % % +11 9% % -1 RO 34% 40% % +6 16% 29% % % 8% +3 15% % +1 4% -1 SI 56% 54% -2 10% 18% +8 9% 15% % % 18% % 15% -3 18% 1-7 SK 39% 50% % +8 10% % % +2 24% 2-1 9% % 15% +1 16% 14% -2 15% 1-3 FI % % 15% % +3 14% 19% +5 24% 24% = SE 54% 58% % +6 10% % % 19% -5 34% 38% +4 9% 8% -1 10% % -7 15% 1-4 UK 8% 9% % % % 20% +1 15% % % -3 10% % 1-5 6% +1 Diff. - Diff. - Diff. - Diff. - Diff. - Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo * : lavoro sul campo: 13 aprile - 2 maggio : maggio

13 Il ruolo del lavoro volontario nella solidarietà e negli aiuti umanitari ha guadagnato terreno nella grande maggioranza degli Stati membri, in particolare in Austria (+12), Slovacchia (+11), Francia e Bulgaria (+10). È sceso solo in due dei 27 Stati membri, la Slovenia (-2) e la Spagna (-6). La percezione dell'importanza del volontariato nell'assistenza sanitaria si è rafforzata ovunque tranne che in Danimarca (-1). Vi sono stati aumenti netti in particolare in Austria, (+21), Polonia (+19) e Portogallo (+18). La percezione dell'importanza del ruolo del lavoro volontario nell'istruzione e nella formazione è scesa solo in Austria (-1), mentre è aumentata notevolmente nel Regno Unito (+16), in Irlanda (+14) e in Svezia (+13). 13

14 2. Quali sono i principali benefici del lavoro volontario? Q13 Quali tra i seguenti ritiene che siano i due principali benefici del volontariato nell'ue? (massimo due risposte) 1) Media europea Consente di mantenere e rafforzare la coesione sociale 34% Rafforza i valori fondamentali di solidarietà dell'ue 25% Contribuisce alla realizzazione e allo sviluppo personale del volontario 25% Aiuta l'acquisizione di conoscenze e competenze che consentono una buona integrazione professionale 2 Dà agli europei la possibilità di partecipare alla vita civica 20% Ha un ruolo importante nello sviluppo sostenibile e nella protezione dell'ambiente 18% Ha un ruolo importante nell'economia dell'ue 1 Nessuno (SPONTANEO) Altro (SPONTANEO) Non sa Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo In linea con le aree in cui gli europei ritengono che il settore del volontariato abbia un ruolo importante, i principali benefici del volontariato sono percepiti nel mantenimento e nel rafforzamento della coesione sociale (34%), nel rafforzamento dei valori fondamentali della solidarietà e nella realizzazione e nello sviluppo personale (entrambi 25%). 14

15 2) Variazioni nazionali Conserva e rafforza la coesione sociale Rafforza i valori fondamentali della solidarietà nell'ue Contribuisce alla realizzazione e allo sviluppo personale dei volontari Agevola l'acquisizione di conoscenze e di competenze che aiutano nell'inserimento nella vita lavorativa Dà agli europei la possibilità di sviluppare la propria partecipazione alla vita civica Ha un ruolo importante nello sviluppo sostenibile e nella protezione dell'ambiente Ha un ruolo importante nell'economia dell'ue Nessuno (SPONTANEO) Altro (SPONTANEO). Non sa UE27 34% 25% 25% 2 20% 18% 1 BE 35% 3 38% 19% 20% 19% 15% BG 40% 15% 2 24% 26% 20% 15% 0% 8% CZ 3 30% 28% 1 25% 24% 1 0% DK 4 20% 5 18% 2 20% 8% 0% DE 50% 26% 2 19% 20% 1 1 4% EE 25% 14% 35% 24% 2 20% 14% 0% 8% IE 2 24% 35% 16% % 1 EL 38% % 2 10% ES 28% 29% 24% 16% 1 16% 10% 9% FR 4 26% % 10% 6% IT 25% 34% 14% 25% 24% 2 1 5% CY 24% 46% 29% 2 39% 16% 15% - LV 29% 1 29% 20% 24% 16% 1 4% 0% 8% LT 20% 15% 2 24% 24% 14% 18% 15% LU 3 29% 24% 25% 20% 24% 16% - HU 40% 19% 2 29% 16% 2 16% 0% MT 16% 35% 19% 15% 28% 18% 14% - 16% NL 36% 26% % AT 48% 2 28% 2 20% 2 16% PL % 24% 19% 14% 1 0% 1 PT % 19% 9% 1 RO 2 16% 18% 2 26% 2 14% 1 SI 3 38% 28% % 1 SK 3 30% 24% 1 25% 24% 1 4% FI 4 30% 2 18% 20% 30% 8% 0% SE 36% 30% 29% 3 29% 2 4% 0% UK 2 14% 24% 3 14% 15% 20% 5% 1 Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo 15

16 I principali benefici del lavoro volontario sono visti in modo alquanto diverso nei differenti paesi. Si riportano di seguito le risposte più frequenti nei seguenti paesi: - Il lavoro volontario conserva e rafforza la coesione sociale è stata la risposta più frequente in Germania (50%), Austria (48%) e Finlandia (4). - Rafforza i valori fondamentali della solidarietà nell'ue: Cipro (46%), Slovenia (38%) e Malta (35%). - Contribuisce alla realizzazione e allo sviluppo personale dei volontari: Danimarca (5), Paesi Bassi (4) e Belgio (38%). - Agevola l'acquisizione di conoscenze e di competenze che aiutano nell'inserimento nella vita lavorativa: Svezia (3), Regno Unito (3) e Ungheria (29%). - Dà agli europei la possibilità di sviluppare la propria partecipazione alla vita civica: Cipro (39%), Svezia (29%) e Malta (28%). - Ha un ruolo importante nello sviluppo sostenibile e nella protezione dell'ambiente: Finlandia (30%), Grecia e Ungheria (entrambe 2), Repubblica ceca, Lussemburgo e Slovacchia (tutti 24%). - Ha un ruolo importante nell'economia dell'ue: Irlanda e Regno Unito (entrambi 20%), Lituania (18%), Lussemburgo, Ungheria e Austria (16%). È possibile ritenere che queste risposte in qualche modo anticipino le preoccupazioni dei cittadini europei e le aree in cui si attendono un qualche tipo di intervento. 3) Variazioni socio-demografiche Gli intervistati che hanno avuto un'istruzione più lunga con maggior probabilità affermano che il lavoro volontario mantiene e rafforza la coesione sociale (40% degli intervistati che ha proseguito gli studi fino a 20 anni e più, rispetto al 28% di coloro che hanno lasciato la scuola a 15 anni o prima). Tuttavia questo stesso gruppo (il più "istruito") è quello che crede meno che il settore del volontariato contribuisca significativamente all'economia dell'ue (1 rispetto al 1 di coloro che hanno terminato l'istruzione entro i 19 anni e il 14% di coloro che stanno ancora studiando). 16

17 III. ASPETTATIVE 1.Il quadro di riferimento all'interno del quale opera il settore del volontariato dovrebbe essere definito: a livello nazionale o dell'ue? Q12 Per definire il quadro di riferimento e le modalità di funzionamento del lavoro volontario, quale delle seguenti opzioni preferirebbe? (solo una risposta) 1) Media europea Una ristretta maggioranza di intervistati ha preferito un quadro di riferimento europeo per il settore del volontariato, sebbene gli europei siano equamente divisi su questo punto. 8% 4 45% The Member States and the EU should define together the framework and the way volunteering works in an European Charter for volunteer workers (OUR COUNTRY) should define individually the framework and the way volunteering works DK Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo Il 4 degli intervistati sostiene la creazione di una carta europea per il volontariato, mentre il 45% ritiene che ciascuno Stato membro dovrebbe definire il proprio quadro di riferimento e le proprie modalità per il settore del volontariato nel proprio paese. Lo studio condotto dalla Commissione europea, DG EAC, Voluntary Services in the European Union 1, in concomitanza con l'anno europeo del volontariato, sottolinea le differenze nel volontariato all'interno dell'ue e l'assenza di un quadro di riferimento normativo armonizzato. Il lavoro volontario è disciplinato a differenti livelli negli Stati membri, come indicato di seguito: 1 Commissione europea, DG EAC, Voluntary Services in the European Union (Servizi volontari nell'unione europea) Relazione finale. Londra: GHK (p. 110). 17

18 1) Stati membri con un quadro di riferimento giuridico specifico per il settore del volontariato: BE, CY, CZ, HU, IT, LV, LU, MT, PL, PT, RO, ES 2) Stati membri senza un quadro di riferimento giuridico specifico, in cui il settore del volontariato è disciplinato da o per mezzo di altre leggi generali in vigore: AT, DK, EE, FI, FR, DE, GR, IE, LT, NL, SE, UK 3) Stati membri in cui è attualmente in fase di studio un quadro di riferimento giuridico: BG, SK e SI 2) Variazioni nazionali Gli Stati membri e l'ue dovrebbero collaborare alla definizione del quadro di riferimento e delle modalità di funzionamento del volontariato in una carta europea del volontariato (IL NOSTRO PAESE) dovrebbe definire autonomamente il quadro di riferimento e le modalità di funzionamento del volontariato Non sa ES CY BE EL IT PT SK LU BG MT HU SE FR EE UE27 LT RO CZ PL FI DE IE SI LV UK AT NL DK 15% 68% 65% 60% 58% 5 56% 55% 55% 54% 5 50% 50% 50% % 45% % 38% 3 34% % 39% 39% 35% 30% 4 40% 39% 38% % 4 36% 50% 48% 5 54% 3 59% 60% 60% 65% 59% 84% 10% 6% 8% 14% 4% 5% 10% 6% 8% 1 18% 5% 9% 8% 25% 4% 6% 8% 4% 10% Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo La carta europea del volontariato riceve il sostegno più ampio in Spagna (68%), Cipro (65%) e Belgio (60%). I paesi in cui riceve minor supporto sono la Danimarca (15%), i Paesi Bassi e l'austria (entrambi 3). 18

19 2. Quale sostegno vi è alla creazione di squadre di soccorso di volontari in ogni regione? Q14 Il Parlamento europeo auspica che gli Stati membri dell'ue, e le relative autorità locali e regionali, costituiscano squadre di soccorso di volontari in ogni regione in modo da poter far fronte ai disastri naturali e agli incidenti. Ritiene che questa misura sarebbe utile? 1) Media europea L'88% degli europei ritiene che sarebbe necessario costituire squadre di soccorso di volontari per far fronte alle calamità naturali e agli incidenti. 2) Variazioni nazionali Il sondaggio non ha rilevato una corrispondenza diretta con i paesi che sono stati di recente colpiti da calamità naturali. Totale 'Utile' Non sa Totale 'Non utile' CY MT EL HU SI BG EE SK BE AT IT PT PL SE LU IE CZ RO ES LT FI UK UE27 LV DE FR DK NL 9 96% 96% 95% 94% 94% 94% 94% % 90% 90% 90% 89% 89% 89% 89% 88% 88% 8 85% 84% 8 78% 5% 6% 4% 4% 4% 5% 5% 4% 5% 6% 8% 9% 5% 8% 5% 8% 10% 8% 9% % 2 Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo 19

20 IV. GLI EUROPEI E LA SOLIDARIETÀ INTERGENERAZIONALE 1. Quali collegamenti possono essere fatti tra i giovani e gli anziani? Q17 Per ciascuna delle seguenti misure volte a rafforzare la solidarietà intergenerazioale (e specialmente tra i giovani e gli anziani), dica se ritiene che sarebbe una misura utile. 1) Media europea Molto utile Abbastanza utile Non molto utile Del tutto inutile Non sa Favorire la creazione di occupazione per i giovani nel settore della assistenza agli anziani e alle persone non autosufficienti 45% 44% 2 Garantire agli europei di tutte le età le stesse possibilità di accesso al mercato del lavoro e possibilità di formazione 38% 45% 1 4% Incoraggiare gli over 60 a restare nel mercato del lavoro in modo da trasferire alle successive generazioni le loro conoscenze ed esperienze 2 36% 24% 1 4% Fonte: Eurobarometro / Parlamento europeo L'89% degli intervistati sostiene la creazione di occupazione per i giovani nel settore dell'assistenza agli anziani e alle persone non autosufficienti (il 45% afferma che sarebbe "molto utile" e il 44% "abbastanza utile"). L'8 degli europei ritiene che i cittadini di tutte le età dovrebbero avere lo stesso accesso al mercato del lavoro e alle opportunità di formazione (38% "molto utile" e 45% "abbastanza utile"). Il 59% degli intervistati ritiene che sarebbe utile incoraggiare gli anziani (60+) a rimanere nel mercato del lavoro in modo da trasmettere la propria esperienza ai giovani (2 "molto utile" e 36% "abbastanza utile"). 2) Variazioni socio-demografiche Le variazioni socio-demografiche per queste tre proposte, in particolare in funzione dell'età, sono marginali. 20

21 Unità per il seguito dell'opinione pubblica Jacques Nancy , Defourny Elise , Hallaouy Said , Maggio Luisa , Lefèvre Nathalie , Van de Calseyde Caroline

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE

Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE Commissione Europea Eurobarometro DONAZIONI E TRASFUSIONI DI SANGUE L'obiettivo di questa ricerca speciale sugli atteggiamenti degli europei nei confronti della donazione e della trasfusione di sangue

Dettagli

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave

La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave MEMO/08/XXX Bruxelles, 16 ottobre 2008 La protezione e l'inclusione sociale in Europa: fatti e cifre chiave La Commissione europea pubblica oggi il resoconto annuale delle tendenze sociali negli Stati

Dettagli

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro

Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Sondaggio d'opinione paneuropeo sulla salute e la sicurezza sul lavoro Risultati in Europa e Italia - Maggio 2013 Risultati rappresentativi in 31 Paesi europei partecipanti per l'agenzia europea per la

Dettagli

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso,

Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 2013 Presentazione di J.M. Barroso, Crescita, competitività e occupazione: priorità per il semestre europeo 213 Presentazione di J.M. Barroso, Presidente della Commissione europea, al Consiglio europeo del 14-1 marzo 213 La ripresa economica

Dettagli

"Volontariato e solidarietà intergenerazionale"

Volontariato e solidarietà intergenerazionale PARLAMENTO EUROPEO Volontariato e solidarietà intergenerazionale Relazione Periodo interessato: aprile - maggio 2011 Pubblicazione: ottobre 2011 Eurobarometro speciale / 75.2 - TNS Opinion & Social Il

Dettagli

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE?

COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? COME EFFETTUATE I PAGAMENTI? COME LI VORRESTE EFFETTUARE? 2/09/2008-22/10/2008 329 risposte PARTECIPAZIONE Paese DE - Germania 55 (16.7%) PL - Polonia 41 (12.5%) DK - Danimarca 20 (6.1%) NL - Paesi Bassi

Dettagli

Sondaggio paneuropeo d'opinione sulla salute e la sicurezza sul lavoro

Sondaggio paneuropeo d'opinione sulla salute e la sicurezza sul lavoro Sondaggio paneuropeo d'opinione sulla salute e la sicurezza sul lavoro Risultati rappresentativi nei 2 Stati membri dell'unione europea Blocco comprensivo dei risultati per l'eu2 e per l'italia Struttura

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI ALLEGATO B Compilare l atto di candidatura, stamparlo, firmarlo ed inviarlo all Agenzia Nazionale LLP Italia per posta, o a mezzo fax nelle modalità specificate nell Invito a presentare candidature ESPERTI

Dettagli

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale

ATTO DI CANDIDATURA. Posizione professionale attuale LOGO MLPS/MIUR ALLEGATO B N di Protocollo ATTO DI CANDIDATURA ESPERTI INDIPENDENTI NEL QUADRO DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME: NOME(I): DATA DI NASCITA (GG/MM/AAAA): / /

Dettagli

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)?

Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? MEMO/11/406 Bruxelles, 16 giugno 2011 Salute: Preparativi per le vacanze viaggiate sempre con la vostra tessera europea di assicurazione malattia (TEAM)? Non si sa mai. Pensate di recarvi in un paese dell'ue,

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO IT IT IT COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 27.1.2009 COM(2009) 9 definitivo COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Monitoraggio delle emissioni di CO2 delle automobili

Dettagli

Gli europei e le lingue

Gli europei e le lingue Speciale Eurobarometro 386 Gli europei e le lingue SINTESI Rispetto alla popolazione dell'ue, la lingua più parlata come lingua madre è il tedesco (16%), seguita da italiano e inglese (13% ciascuna), francese

Dettagli

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274

Agenzia Nazionale LLP Italia Sistema di Gestione Qualità Certificato UNI EN ISO 9001:2000 - CSICERT N SQ062274 Programma di Apprendimento Permanente Allegato all Invito Generale a presentare proposte 2007 Disposizioni finanziarie e importi dei contributi comunitari definiti dall Agenzia LLP Italia 1. Comenius Partenariati

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

II OSSERVATORIO EUROPEO DEGLI INTERMEDIARI ASSICURATIVI

II OSSERVATORIO EUROPEO DEGLI INTERMEDIARI ASSICURATIVI II OSSERVATORIO EUROPEO DEGLI INTERMEDIARI ASSICURATIVI Un confronto tra Italia e resto d Europa alla luce dei cambiamenti del modello di distribuzione Milano, 29 giugno 2015 Contenuti Osservatorio 2015

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c.

CENTRO ASSISTENZA SOCIETARIA di Cappellini Lia & C. s.n.c. CIRCOLARE N 2/2007 Tivoli, 29/01/2007 Oggetto: NOVITA MODELLI INTRASTAT. Spett.le Clientela, dal 1 gennaio 2007 la ROMANIA e la BULGARIA sono entrate a far parte dell Unione Europea, pertanto le merci

Dettagli

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1

Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Famiglia e crisi economica Marica Martini 1 Premessa La crisi economica è ancora argomento d attualità. Lungi dal perdersi nell analisi approfondita di indici economici e nella ricerca di una verità nei

Dettagli

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori.

SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013. La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. SCHEDA DATI STATISTICO-ECONOMICI NOVEMBRE 2013 1 La crisi economica colpisce soprattutto i lavoratori. A luglio 2013 gli occupati sono il 55,9% ossia 22 milioni 509 mila, mentre i disoccupati sono 3 milioni

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 febbraio 2015 Dicembre 2014 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di dicembre 2014 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali diminuisce dell 1,8% rispetto al

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 24 febbraio 2014 Dicembre 2013 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI A partire dal mese corrente, l Istat avvia la diffusione mensile degli indici dei prezzi all importazione dei prodotti industriali.

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 giugno 2015 Aprile 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di aprile 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali aumenta dello 0,5% rispetto al mese precedente

Dettagli

Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012

Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012 Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a scuola in Europa 2012 Lo studio Cifre chiave sull insegnamento delle lingue a suola in Europa 2012 offre un quadro completo dei sistema di insegnamento delle

Dettagli

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash

Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia 17 marzo 2014 Bollettino Flash Centro Studi Confagricoltura Digital Divide: diffusione delle infrastrutture di comunicazione a banda larga in Italia Bollettino Flash 17 marzo 2014 Confagricoltura ha espresso più volte la propria preoccupazione

Dettagli

Nota metodologica. Definizioni: Imposte ambientali

Nota metodologica. Definizioni: Imposte ambientali Nota metodologica Definizioni: Imposte ambientali La Commissione Europea fornisce una definizione di imposte ambientali nel volume "Environmental taxes a statistical guideline" (2001), come una imposta

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO IT IT IT COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 11.3.2011 COM(2011) 116 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO Qualità della benzina e del combustibile diesel utilizzati per

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

OFFERTA DI COMPETENZE

OFFERTA DI COMPETENZE IT LA FUTURA OFFERTA DI COMPETENZE IN EUROPA PREVISIONI A MEDIO TERMINE FINO AL RISULTATI CHIAVE Oltre Lisbona: verso una societá basata sulla conoscenza L evoluzione della struttura delle qualifiche Le

Dettagli

IP/10/1602. Bruxelles, 25 novembre 2010

IP/10/1602. Bruxelles, 25 novembre 2010 IP/10/1602 Bruxelles, 25 novembre 2010 Nel luglio 2010 circa un terzo delle linee europee a banda larga viaggiava a velocità superiori a 10 Mbps (15% nel luglio 2009). Velocità maggiori di trasmissione

Dettagli

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014.

Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php. Dati di maggio 2014. Statistiche matrimonio e divorzio Da Eurostat - Statistics Explained http://ec.europa.eu/eurostat/statistics-explained/index.php Dati di maggio 2014. Questo articolo presenta gli sviluppi che hanno avuto

Dettagli

1. Da quanto tempo conduce ispezioni nel campo della certificazione biologica?

1. Da quanto tempo conduce ispezioni nel campo della certificazione biologica? Spettabile bio ispettore, Grazie dell'interesse mostrato nei confronti del nostro progetto e di aver preso parte al nostro questionario on line. Il suo contributo ci darà preziose indicazioni per il nostro

Dettagli

Internet a banda larga per tutti gli europei: la Commissione avvia un dibattito sul futuro del servizio universale

Internet a banda larga per tutti gli europei: la Commissione avvia un dibattito sul futuro del servizio universale IP/08/1397 Bruxelles, 25 settembre 2008 Internet a banda larga per tutti gli europei: la Commissione avvia un dibattito sul futuro del servizio universale In che modo l'unione europea potrà garantire l'accesso

Dettagli

Special EUROBAROMETER 243 EUROPEANS AND THEIR LANGUAGES INTRODUZIONE

Special EUROBAROMETER 243 EUROPEANS AND THEIR LANGUAGES INTRODUZIONE INTRODUZIONE Nell Unione Europea vivono oggi 450 milioni di persone circa con retroterra etnici, culturali e linguistici assai diversi. L assetto linguistico dei paesi europei sono il complesso risultato

Dettagli

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti

Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Migrazioni e statistiche demografiche dei migranti Questo articolo presenta le statistiche dell'unione europea (UE) in materia di migrazioni internazionali, la popolazione di cittadini autoctoni e stranieri

Dettagli

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT

CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT CONSULTAZIONE SUL TRASFERIMENTO TRANSFRONTALIERO DELLA SEDE SOCIALE - Consultazione della DG MARKT Introduzione Avvertenza preliminare: Il documento che segue è stato redatto dai servizi della direzione

Dettagli

EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI

EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro Direttore responsabile: Edi Sommariva Numero 35-09 EFFETTI DELLA RIDUZIONE DELL IVA NEI PUBBLICI ESERCIZI A cura di L. Sbraga e G. Erba Il processo

Dettagli

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it

Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale C l o e D ll Aringa Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Una simulazione degli effetti della riforma previdenziale Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Un analisi fondata su coorti e tempo Età nell anno t: Anno Nascita 2004 2011 2020 1950 54 61 70 1955

Dettagli

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità

Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità COMMISSIONE EUROPEA COMUNICATO STAMPA Strasburgo/Bruxelles, 19 novembre 2013 Semaforo verde per Erasmus+: più di 4 milioni di persone riceveranno borse unionali per le competenze e l'occupabilità Erasmus+,

Dettagli

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE L 318/20 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 1.12.2011 DECISIONI DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 25 novembre 2011 relativa ad una partecipazione finanziaria aggiuntiva ai programmi di

Dettagli

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa.

La moneta. La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. La moneta La definizione di moneta esula dalla forma fisica assunta dalla stessa. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA La moneta e le istituzioni monetarie Le forme fisiche assunte dalla moneta sono diverse,

Dettagli

Internet@Italia. La popolazione italiana e l uso di Internet. Viale del Policlinico, 147 00161 Roma tel +39 06 5480 1 fax +39 06 5480 4400 www.fub.

Internet@Italia. La popolazione italiana e l uso di Internet. Viale del Policlinico, 147 00161 Roma tel +39 06 5480 1 fax +39 06 5480 4400 www.fub. fub_istat_copertina_01_copertina 13/11/14 11.06 Pagina 1 Internet@Italia 2013 Internet@Italia 2013 La popolazione italiana e l uso di Internet Viale del Policlinico, 147 00161 Roma tel +39 06 5480 1 fax

Dettagli

Ipsos European Pulse Marzo 2014

Ipsos European Pulse Marzo 2014 Ipsos European Pulse Marzo 2014 Indice dei contenuti L Unione Europea: le cose stanno andando nella direzione giusta o in quella sbagliata? 5 Influenza e impatto dell Unione Europea in tema di economia

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 23.3.2011 COM(2011) 138 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Seconda

Dettagli

2. Il contributo dell Unione Europea a livello nazionale

2. Il contributo dell Unione Europea a livello nazionale Programmazione dei Fondi strutturali e di investimento 2014-2020: risorse nazionali e comunitarie allocate nelle regioni meno sviluppate dell Unione Europea 1. Introduzione Il presente studio intende evidenziare

Dettagli

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane

Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane Il sintomatico caso degli stage alla Commissione europea e della massiccia presenza di candidature italiane di Francesca Fazio Uno stage presso la Commissione europea? È il sogno di molti ragazzi italiani

Dettagli

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere

Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le frontiere Occupazione & Fondo Sociale Europeo Occupazione affari sociali Commissione europea 1 EURES Una rete che aiuta i lavoratori ad attraversare le

Dettagli

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO

L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Consultazione della Commissione Europea L impatto dell attuale crisi economica sulle imprese del settore TURISMO Lanciata dalla Commissione Europea lo scorso 17 febbraio, la consultazione ha lo scopo di

Dettagli

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni

Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni 2004R0911 IT 01.01.2007 001.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilitá delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 911/2004 DELLA COMMISSIONE del 29 aprile

Dettagli

Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES. Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI

Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES. Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI Riservato alla Commissione Numero Data del timbro postale Commissione europea PROGRAMMA SOCRATES Modulo di candidatura per PROPOSTE PRELIMINARI Barrare la casella corrispondente all Azione cui si riferisce

Dettagli

Note esplicative sul modulo di opposizione

Note esplicative sul modulo di opposizione UFFICIO PER L ARMONIZZAZIONE NEL MERCATO INTERNO (UAMI) (MARCHI, DISEGNI E MODELLI) Note esplicative sul modulo di opposizione 1. Osservazioni generali 1.1 Uso del modulo Si può ottenere questo modulo

Dettagli

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento?

Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Può essere migliorato il funzionamento del mutuo riconoscimento? Rispondo in qualità di : % Consumatore 41 ( 31.1%) Organizzazione rappresentativa 30 ( 22.7%) Impresa 26 ( 19.7%) Organismo pubblico nazionale/regionale

Dettagli

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE GOVERNO ITALIANO Dipartimento Politiche Comunitarie COMMISSIONE EUROPEA PARLAMENTO EUROPEO LE POLITICHE DELL U.E. PER LA SCUOLA LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE LE ISTITUZIONI E LE POLITICHE EUROPEE

Dettagli

Eurobarometro del Parlamento europeo (EB79.5) "A UN ANNO DALLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014" Parte istituzionale SINTESI ANALITICA

Eurobarometro del Parlamento europeo (EB79.5) A UN ANNO DALLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014 Parte istituzionale SINTESI ANALITICA Direzione generale della Comunicazione Unità per il seguito dell'opinione pubblica Bruxelles, 21 agosto 2013. Eurobarometro del Parlamento europeo (EB79.5) "A UN ANNO DALLE ELEZIONI EUROPEE DEL 2014" Parte

Dettagli

L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea

L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea Primo della Camera dei deputati L Italia nell Europa digitale Idee, progetti e proposte per raggiungere gli obiettivi dell agenda digitale europea Gli indicatori dell agenda digitale europea La posizione

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà. la mia domanda?

Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà. la mia domanda? IT Ho chiesto asilo nell UE Quale paese gestirà la mia domanda? A Informazioni sul regolamento Dublino per i richiedenti protezione internazionale, a norma dell articolo 4 del Regolamento (UE) n. 604/2013

Dettagli

Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione

Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione Agenda Digitale Europea: politiche pubbliche e regolamentazione Telecom Italia S.p.A. Responsabile Regulatory Affairs Giovanni Battista Amendola Gli obiettivi dell Agenda Digitale Europea per lo sviluppo

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE COMMISSIONE DELLE COMUNÀ EUROPEE Bruxelles, 21/VIII/2007 C(2007) 3926 def. DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 21/VIII/2007 recante applicazione della decisione 2007/435/CE del Consiglio per quanto riguarda

Dettagli

Osservazioni ( 2 ) Parere Circostanziato ( 3 ) EFTA ( 4 ) TR ( 5 ) Belgio Bulgaria

Osservazioni ( 2 ) Parere Circostanziato ( 3 ) EFTA ( 4 ) TR ( 5 ) Belgio Bulgaria 10.6.2009 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 131/3 Informazione fornita dalla Commissione in conformità dell'articolo 11 della direttiva 98/34/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 22 giugno

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

Studio tematico sui provvedimenti politici concernenti la povertà infantile

Studio tematico sui provvedimenti politici concernenti la povertà infantile Il processo di protezione e inclusione sociale a livello comunitario Risultati degli studi sulle politiche 10 Studio tematico sui provvedimenti politici concernenti la povertà infantile ISSN 1830-5423

Dettagli

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese

Luciano Camagni. Condirettore Generale Credito Valtellinese Luciano Camagni Condirettore Generale Credito Valtellinese LA S PA S PA: area in cui i cittadini, le imprese e gli altri operatori economici sono in grado di eseguire e ricevere, indipendentemente dalla

Dettagli

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO ATTENZIONE: LA PRESENTE SCHEDA RIGUARDA LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO SI PREGA DI LEGGERE LE SEGUENTI ISTRUZIONI CON LA MASSIMA ATTENZIONE Anche per il 2016 è prevista la raccolta di informazioni

Dettagli

Le politiche per l occupazione giovanile in Spagna

Le politiche per l occupazione giovanile in Spagna Le politiche per l occupazione giovanile in Spagna Jordi García a Viña Pepa Burriel Rodríguez Universitat de Barcelona INDICE Situazione Economica Riferimenti storici Situazione attuale Soluzioni concrete

Dettagli

RICERCA DOCUMENTALE SULLE ELEZIONI EUROPEE 2009 Astensione e comportamento elettorale nelle elezioni europee 2009

RICERCA DOCUMENTALE SULLE ELEZIONI EUROPEE 2009 Astensione e comportamento elettorale nelle elezioni europee 2009 Direzione generale della Comunicazione Unità monitoraggio dell'opinione pubblica Bruxelles, 13 novembre 2012 RICERCA DOCUMENTALE SULLE ELEZIONI EUROPEE 2009 Astensione e comportamento elettorale nelle

Dettagli

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE

LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE LE PENSIONI DI ANZIANITA IN EUROPA QUADRO SCHEMATICO DELLA LEGISLAZIONE VIGENTE AUSTRIA BELGIO CIPRO DANIMARCA ESTONIA FINLANDIA FRANCIA La pensione ordinaria è erogata al compimento del 60 anno di età

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 20... - 20...

ANNO SCOLASTICO 20... - 20... Please add your file reference number here:... Please return all documents, signed and completed, to: Acerta Kinderbijslagfonds vzw, Groenenborgerlaan 16, B-2610 Wilrijk COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER

Dettagli

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI

RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 17.6.011 COM(011) 35 definitivo RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Seconda

Dettagli

DECISIONE DELLA COMMISSIONE

DECISIONE DELLA COMMISSIONE 27.4.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 115/27 DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 23 aprile 2012 relativa alla seconda serie di obiettivi comuni di sicurezza per quanto riguarda il sistema ferroviario

Dettagli

Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea

Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea Quadro di valutazione dei trasporti dell Unione Europea Commissione europea 10 aprile 2014 Elaborazione Centro Studi CONFETRA La Commissione europea ha pubblicato oggi per la prima volta un quadro di valutazione

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea e grandi tendenze nazionali

ELEZIONI EUROPEE Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea e grandi tendenze nazionali Direzione generale della Comunicazione UNITÀ PER IL SEGUITO DELL'OPINIONE PUBBLICA 15/09/2008 ELEZIONI EUROPEE 2009 Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea

Dettagli

Flussi di cittadini nella UE

Flussi di cittadini nella UE Flussi di cittadini nella UE Immigrazione UE-27, 2009-2011. Fonte Eurostat. Immigrati ogni 1000 abitanti, 2011. Fonte Eurostat. Quota di immigrati per gruppo cittadinanza, UE-27, 2011. Fonte Eurostat.

Dettagli

Modernised EU Social Security Coordination

Modernised EU Social Security Coordination Modernised EU Social Security Coordination La nuova regolamentazione comunitaria PARTE GENERALE DISPOSIZIONI COMUNI 1 Campo di applicazione soggettivo o ratione personae I nuovi regolamenti si applicano

Dettagli

Cosa è il Volontariato?

Cosa è il Volontariato? VOLONTARIATO Cosa è il Volontariato? Attività all'interno di una organizzazione strutturata Aree di intervento: ambiente, arte, cultura, conservazione del patrimonio culturale, disabilità, disagio sociale,

Dettagli

ELEZIONI EUROPEE Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea e grandi tendenze nazionali

ELEZIONI EUROPEE Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea e grandi tendenze nazionali Direzione generale della Comunicazione UNITÀ PER IL SEGUITO DELL'OPINIONE PUBBLICA 15/09/2008 ELEZIONI EUROPEE 2009 Eurobarometro standard (EB 69) - primavera 2008 Primi risultati grezzi: media europea

Dettagli

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano

SISTEMI SANITARI EUROPEI. Il sistema sanitario italiano SISTEMI SANITARI EUROPEI MODELLI A CONFRONTO Il sistema sanitario italiano Domenico Iscaro Presidente Nazionale Anaao-Assomed Firenze, 13 febbraio 2015 IN ITALIA PRIMA DEL 1978 Sistema mutualistico (modello

Dettagli

I sistemi pensionistici

I sistemi pensionistici I sistemi pensionistici nei Paesi membri Comitato Esecutivo FERPA Bruxelles, 24/02/2012 Enrico Limardo Paesi coinvolti nella ricerca Austria Francia Italia UK Spagna Portogallo Germania Romania Belgio

Dettagli

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare?

Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? 1 Tre diversi sistemi per proteggere l innovazione in Europa. Quale adottare? Roberto Dini Torino, 13 Maggio 2014 2 Brevetto Unitario e Tribunale Unificato dei Brevetti Regolamento(EU) No. 1257/2012 del

Dettagli

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA.

IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. IL CONCETTO DI SCAMBIO INTERCULTURALE: UNA GRANDE RISORSA. COME STUDIARE ALL ESTERO Per studiare all estero, le università italiane, in accordo con i progetti europei e con i trattati internazionali, rendono

Dettagli

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento COM(2016) 435 final ANNEX 1.

Si trasmette in allegato, per le delegazioni, il documento COM(2016) 435 final ANNEX 1. Consiglio dell'unione europea Bruxelles, 1º luglio 2016 (OR. en) 10859/16 ADD 1 NOTA DI TRASMISSIONE Origine: Data: 30 giugno 2016 Destinatario: SOC 445 EMPL 294 FSTR 42 CADREFIN 42 REGIO 51 Jordi AYET

Dettagli

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI

COS È SOLVIT? SOLVIT PUÒ AIUTARE A RISOLVERE PROBLEMI COS È SOLVIT? Scegliere liberamente in quale paese europeo vivere, lavorare o studiare è un diritto fondamentale per i cittadini dell Unione europea. Anche le imprese hanno il diritto di stabilirsi, fornire

Dettagli

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi

Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi Fondi strutturali: leva per uscire dalla crisi 26 giugno 2014 Alessandro Laterza Vice Presidente per il Mezzogiorno e le Politiche regionali Con la crisi, in calo gli investimenti pubblici in Europa 4,5

Dettagli

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA.

IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. IL RINCARO CARBURANTI ANALISI E INCIDENZA SULLE FAMIGLIE ITALIANE. IL CONFRONTO CON L EUROPA. I rincari del carburante non rappresentano più una sorpresa per gli automobilisti italiani. I prezzi della

Dettagli

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013

PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZI E FISCALITA' DI BENZINA E GASOLIO AUTO IN EUROPA elaborazioni su dati Commissione UE rilevati in data 4 NOVEMBRE 2013 PREZZO DEL PETROLIO (da Gennaio 2010 ) RAPPORTO DI CAMBIO /$ (da Gennaio 2010

Dettagli

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010 Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 21 ASSOFIN VIA ENRICO TOTI, 4-2123 MILANO TEL. 2 865437 r.a. - FAX 2 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it LA COMPOSIZIONE DEL

Dettagli

Commissione per il controllo dei bilanci DOCUMENTO DI LAVORO

Commissione per il controllo dei bilanci DOCUMENTO DI LAVORO PARLAMENTO EUROPEO 2009-204 Commissione per il controllo dei bilanci 28.8.202 DOCUMENTO DI LAVORO riguardante il programma Hercule III per la promozione di azioni nel settore della tutela degli interessi

Dettagli

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale

L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale L azione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale Presentazione del rapporto annuale L'ASSICURAZIONE ITALIANA 2011-2012 Umberto Guidoni Segretario Generale Fondazione ANIA per la sicurezza stradale

Dettagli

L assicurazione di qualità nella formazione degli insegnanti in Europa

L assicurazione di qualità nella formazione degli insegnanti in Europa Direzione Generale Istruzione e Cultura L assicurazione di qualità nella formazione degli insegnanti in Europa Commissione europea L assicurazione di qualità nella formazione degli insegnanti in Europa

Dettagli

Produttività e salario: il circolo virtuoso

Produttività e salario: il circolo virtuoso Marcello Messori (Università di Roma Tor Vergata) Produttività e salario: il circolo virtuoso Confindustria Energia PRODUTTIVITA E NEGOZIAZIONE AL TEMPO DELLA CRISI Roma, 29 novembre 2011 Schema dell intervento

Dettagli

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013 Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire 1 Anche nel 2013, per il quarto anno consecutivo, Amway l azienda pioniere

Dettagli

A piedi, in sella, dietro il volante quanto è pericoloso il traffico in città?

A piedi, in sella, dietro il volante quanto è pericoloso il traffico in città? Dati e fatti concernenti il traffico cittadino A piedi, in sella, dietro il volante quanto è pericoloso il traffico in città? Sommario dei dati e fatti 1. Morti su tutte le strade nel contesto europeo...

Dettagli

Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9

Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9 Rapporto UNICEF Bambini e adolescenti ai margini, Innocenti Report Card 9 PREMESSA Le analisi dell'innocenti Report Card 9 coprono una gamma limitata ma significativa di indicatori del benessere dell'infanzia

Dettagli

Quest anno, 2014, il messaggio è più positivo. Tutta l'unione registra un miglioramento. Enterprise and Industry DG

Quest anno, 2014, il messaggio è più positivo. Tutta l'unione registra un miglioramento. Enterprise and Industry DG Enterprise and Industry DG Vice-President Antonio TAJANI Speaking Point Ogni anno, il Quadro di valutazione dell'unione dell'innovazione (Innovation Union Scoreboard) misura la temperatura dell'innovazione

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

Le delegazioni troveranno in allegato la versione finale delle conclusioni del Consiglio EPSCO adottate il 3 Ottobre 2011.

Le delegazioni troveranno in allegato la versione finale delle conclusioni del Consiglio EPSCO adottate il 3 Ottobre 2011. CONSIGLIO DELL UNIONE EUROPEA Bruxelles, 3 Ottobre 2011 14552/11 SOC 804 JEUN 53 CULT 66 NOTA Da : Il Segretariato Generale del Consiglio a : Le Delegazioni N. doc. prec.: 14061/1/11 REV 1 SOC 759 JEUN

Dettagli

Studio Professionale AM Consulting

Studio Professionale AM Consulting La seguente scheda fornisce solo alcune informazioni di carattere generale e non è da considerarsi esaustiva, si rimandano gli approfondimenti a un momento successivo con le parti interessate. SALUTE 2008-2013

Dettagli

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE

PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE PROGRAMMI PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI NEL SETTORE DELL ISTRUZIONE Pubblicato il Bando per la presentazione di proposte relativo al Programma Socrates a sostegno del settore dell'istruzione Obiettivi

Dettagli

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 -

INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - INDICAZIONI SULLE MODALITA COMPILAZIONE RICETTA E RENDICONTAZIONE ALL ASL PRESTAZIONI PRESCRITTE A CITTADINI COMUNITARI - Aggiornamento giugno 2013 - Premessa A far data dal 1 maggio 2010 sono entrati

Dettagli

LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA

LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA LA NOSTRA SPESA PENSIONISTICA E 4 VOLTE SUPERIORE A QUELLA SCOLASTICA Abbiamo il numero di pensionati sulla popolazione lavorativa più alto d Europa, mentre siamo fanalino di coda per gli investimenti

Dettagli

Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica

Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica Osservatorio Energia Nuovi lavori, nuova occupazione: la green economy energetica L impatto della nuova politica energetica europea sulla crescita economica e l occupazione in Italia Giuseppe Travaglini

Dettagli

(GU L 164 del 14.7.1995, pag. 1)

(GU L 164 del 14.7.1995, pag. 1) 1995R1683 IT 18.10.2013 005.001 1 Trattandosi di un semplice strumento di documentazione, esso non impegna la responsabilità delle istituzioni B REGOLAMENTO (CE) N. 1683/95 DEL CONSIGLIO del 29 maggio

Dettagli