Il trattamento. endovascolare degli. aneurismi dell'aorta. addominale. Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il trattamento. endovascolare degli. aneurismi dell'aorta. addominale. Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S"

Transcript

1 Il trattamento endovascolare degli aneurismi dell'aorta addominale Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S

2

3 Indice Introduzione 1 Che cos'è un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? 3 Pagina Quali sono i sintomi più comuni di un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? 5 Quali sono le cause di un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? 7 Come vengono trattati gli aneurismi dell aorta addominale (AAA)? 8 Se è necessario il trattamento, quali sono le opzioni terapeutiche? 9 Che cos'è l'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA? 11 In che cosa consiste la procedura d'impianto dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA? 15 Quali esami vengono eseguiti durante il follow-up? 17 Quando è opportuno chiamare il proprio medico? 19 Glossario dei termini medici 21 Dove reperire ulteriori informazioni? 25 Domande da rivolgere al proprio medico 27

4 Questo opuscolo informativo Le viene fornito per gentile concessione di Gore & Associates. L opuscolo L aiuterà ad approfondire le Sue conoscenze sui fattori di rischio, sui sintomi più comuni e su una metodica meno invasiva per il trattamento degli aneurismi dell'aorta addominale (AAA). Sia che Lei stia cercando di ridurre il proprio rischio, o che debba sostenere una persona cara cui sia stato diagnosticato un AAA, ci auguriamo che queste informazioni possano essere utili a Lei e alla Sua famiglia. 1

5 Ogni anno vengono diagnosticati circa nuovi casi di aneurisma dell'aorta addominale. 1 Un aneurisma dell aorta addominale, noto anche con la sigla AAA, è una dilatazione dell'aorta che può andare incontro a rottura, con esito potenzialmente fatale. Se Lei o uno dei Suoi cari è affetto da tale patologia, vorrà ricevere informazioni sui possibili trattamenti. Il presente opuscolo descrive gli aneurismi dell'aorta addominale e una metodica terapeutica relativamente nuova. Una delle nuove opzioni terapeutiche è il trattamento endovascolare con impianto di una protesi endovascolare. Per Sua comodità, l opuscolo comprende un Glossario dei termini medici a pagina 21 e uno spazio, a pag. 27, in cui può prendere nota delle domande da rivolgere al Suo medico. Potrà trovare le parole che compaiono in grassetto all'interno del testo nel Glossario dei termini medici. Il presente opuscolo rappresenta solo una guida informativa e di riferimento e non costituisce un ausilio diagnostico per una determinata patologia. Come per qualsiasi procedura medico-chirurgica, la migliore fonte di informazioni e suggerimenti è il medico. 1 Brewster DC. Presidential address: What would you do if it were your father? Reflections on endovascular abdominal aortic aneurysm repair. Journal of Vascular Surgery 2001; 33(6):

6 Che cos'è un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? L'aneurisma dell aorta addominale è un rigonfiamento o dilatazione dell'aorta addominale. L'aorta è l'arteria principale che trasporta il sangue ricco di ossigeno dal cuore a tutte le parti dell'organismo. Nell'addome, l'aorta si divide, biforcandosi, nelle arterie iliache, che trasportano il sangue alle gambe e ad altre aree della parte inferiore del corpo (vedere Figura 1). L'aneurisma è una dilatazione dell'aorta dovuta all'indebolimento di una porzione dell'arteria che non è in grado di sostenere la forza del flusso sanguigno (vedere Figura 2). Benché possano formarsi in qualsiasi arteria del corpo umano, gli aneurismi sono più frequenti nell'aorta addominale e nelle arterie iliache. Il diametro dell'aorta è normalmente compreso tra 2 e 2,6 cm; in caso di aneurisma, può superare di diverse volte le dimensioni normali. Se non trattata, questa patologia può causare la rottura dell'aorta. Il rischio di rottura aumenta con le dimensioni dell'aneurisma e con l'ipertensione. La rottura di un aneurisma è spesso fatale e rappresenta una delle principali cause di morte negli Stati Uniti. 3

7 Figura 1 L'aorta è l'arteria principale che trasporta il sangue ricco di ossigeno proveniente dal cuore. È la più grande arteria del corpo e si estende dal torace all'addome, dove poi si dirama nelle arterie iliache. Aneurisma dell'aorta addominale Cuore Rene Aorta addominale Arteria iliaca comune destra Arteria femorale destra Arteria iliaca comune sinistra Arteria femorale sinistra Figura 2 L'aneurisma è una dilatazione dell'aorta addominale. Le porzioni indebolite della parete aortica non sono in grado di sostenere nel tempo la forza del flusso sanguigno. 4

8 Quali sono i sintomi più comuni di un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? Molte persone affette da AAA non avvertono alcun sintomo. Per questo, è molto importante valutare con il proprio medico il rischio di avere o di sviluppare in futuro un AAA. Se compaiono sintomi, quello più frequente è il dolore, che può presentarsi a livello dell'addome, della schiena o del torace. Alcuni pazienti descrivono il dolore in modi diversi: da lieve a intenso oppure come dolorabilità a livello della parte medio-alta dell'addome o della parte bassa della schiena. Altri pazienti avvertono l'aneurisma come una massa pulsante o vibrante nell'addome. Altri pazienti ancora, pur con diagnosi di AAA, non accusano nessuno di questi sintomi. Il medico curante può diagnosticare un aneurisma dell aorta addominale durante una normale visita di routine. È possibile che il medico avverta con la palpazione un rigonfiamento o una pulsazione nell'addome. Più spesso, gli aneurismi vengono diagnosticati in occasione di esami quali la TC (tomografia computerizzata o TAC) o l'ecografia. 5

9 Aorta addominale Rene destro Rene sinistro Arteria iliaca comune destra È possibile che il medico consigli di sottoporsi anche ad un'angiografia (vedere Figura 3) o ad altri esami supplementari, quali la RMN (risonanza magnetica nucleare) o l'ivus (ecografia intravascolare), per determinare con precisione la sede, le dimensioni e la conformazione dell'- aneurisma e delle arterie circostanti. Aneurisma dell'aorta addominale Figura 3 Arteria iliaca comune sinistra Angiografia di un aneurisma dell aorta addominale. 6

10 Quali sono le cause di un aneurisma dell aorta addominale (AAA)? Con il passare del tempo, l'indebolimento dell'aorta dovuto ad una malattia vascolare, ad un trauma o ad un difetto genetico (ereditario) del tessuto della parete arteriosa può portare alla formazione di un aneurisma dell'aorta addominale. La continua pressione esercitata dal sangue sull'area indebolita può indurre la dilatazione dell'aorta (aumento di volume e riduzione dello spessore della parete). I fattori di rischio per lo sviluppo di un aneurisma comprendono l'ereditarietà (anamnesi familiare), il fumo, le malattie cardiache, l'ipertensione e un'alimentazione scorretta. Generalmente, il medico prescrive semplici misure preventive, come il controllo della pressione arteriosa, l'astensione dal fumo e la riduzione del colesterolo nella dieta. Questi cambiamenti del proprio stile di vita possono anche contribuire alla prevenzione di ulteriori disturbi futuri. Se Lei è un soggetto a rischio per lo sviluppo di un aneurisma, il medico Le consiglierà di sottoporsi a controlli periodici che prevedono, generalmente, una semplice visita medica ed, eventualmente, una TC o un'ecografia. Il medico potrebbe anche prescrivere farmaci che abbassano la pressione arteriosa. 7

11 Come vengono trattati gli aneurismi dell aorta addominale (AAA)? Le modalità di trattamento dell'aneurisma dipendono dalle dimensioni e dalla sede dell'aneurisma dell aorta addominale e dalle condizioni generali di salute del paziente. Se l'aneurisma è piccolo, è possibile che il medico consigli solo visite di controllo periodiche per tenerlo sotto controllo. Al contrario, un aneurisma di dimensioni maggiori o a rapida crescita (espansione) è più facilmente esposto al rischio di rottura e, pertanto, può rendersi necessario un trattamento. Se il medico ritiene opportuno procedere al trattamento, le opzioni terapeutiche sono due: il trattamento chirurgico tradizionale o il trattamento endovascolare. 8

12 Se è necessario un trattamento, quali sono le opzioni terapeutiche? Trattamento chirurgico tradizionale Il trattamento chirurgico tradizionale costituisce il trattamento storico degli aneurismi dell'aorta addominale. Nell'ambito di questo intervento, il chirurgo incide l'addome o il fianco del paziente e ripara l'aorta sostituendo la parte malata (aneurisma) con una protesi sintetica (tubo) mantenuta in sede tramite suture. Questa procedura richiede che il flusso ematico nell aorta venga arrestato durante il posizionamento della protesi. Il trattamento chirurgico tradizionale viene generalmente eseguito in anestesia generale e la procedura dura circa 2-4 ore. I pazienti trascorrono normalmente una notte in terapia intensiva e altri 5-7 giorni in ospedale. A seconda della velocità di recupero dell'organismo, il ricovero ospedaliero e la convalescenza possono durare circa 3 mesi. Benché il trattamento chirurgico tradizionale sia una procedura convalidata, non tutti i pazienti sono in grado di tollerare questo tipo di operazione. Si rivolga al medico per avere informazioni sui rischi associati a un intervento a cielo aperto, perché essi sono strettamente legati allo stato di salute generale. 9

13 Trattamento endovascolare Il trattamento endovascolare è una procedura relativamente nuova per il trattamento degli aneurismi dell'aorta addominale. È meno invasiva della chirurgia a cielo aperto e prevede l'esclusione (isolamento) dell'aneurisma tramite il posizionamento di una protesi endovascolare all'interno della parte malata dell'aorta, con formazione di una nuova via per il flusso di sangue. La protesi endovascolare (Endoprotesi GORE EXCLUDER AAA) rimane permanentemente all'interno dell'aorta grazie ai suoi uncini di ancoraggio in metallo e alla forza radiale che la preme saldamente contro la parete aortica. Il trattamento endovascolare può essere eseguito in anestesia generale o in anestesia regionale o locale, con il paziente cosciente (sveglio) ma sottoposto a sedazione, e la procedura richiede generalmente da 1 a 3 ore. I pazienti rimangono in ospedale solo per pochi giorni e possono in genere tornare a svolgere le proprie attività quotidiane entro 6 settimane dall'intervento. Dopo questo intervento, sono necessarie regolari visite di controllo periodiche (follow-up), nell'ambito delle quali vengono eseguiti test per valutare l esito della la procedura e monitorare l'efficacia del trattamento. Per ulteriori informazioni, consultare a pagina 17 il capitolo dedicato al follow-up. Non tutti i pazienti possono essere trattati con la tecnica endovascolare. In quest'ottica, chieda al Suo medico se Lei è un possibile candidato per questa opzione terapeutica. Se desidera ulteriori informazioni sugli aneurismi dell'aorta addominale, sulle opzioni terapeutiche disponibili o sull'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA, visiti i siti indicati a pagina

14 Che cos'è l'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA? L'Endoprotesi GORE EXCLUDER AAA è un dispositivo impiantabile che viene posizionato tramite un catetere di posizionamento. La protesi endovascolare serve per l'esclusione (isolamento) dell'aneurisma tramite il suo posizionamento all'interno della parte malata dell'aorta, con formazione di una nuova via per il flusso i sangue. L'Endoprotesi GORE EXCLUDER AAA è un dispositivo indicato per il trattamento endovascolare degli aneurismi dell aorta addominale (AAA). La protesi endovascolare è una protesi biforcata, in due componenti, che viene posizionata all'interno dell'aorta, dalla regione sottostante le arterie renali ad entrambe le arterie iliache. La protesi è in eptfe (politetrafluoroetilene espanso), con una struttura metallica esterna di supporto, chiamata stent. Le due componenti dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA, il tronco comune e il ramo controlaterale, vengono posizionate separatamente nell'aorta addominale. Il tronco si chiama così per via del grande diametro della sua parte superiore e viene posizionato immediatamente al di sotto delle arterie renali. Il tronco comprende anche un ramo completo che si estende in una delle due arterie iliache. L'altra componente si chiama ramo controlaterale perché viene posizionata nell'altra arteria iliaca per formare la protesi endovascolare completa. Insieme, le due componenti costituiscono una protesi endovascolare biforcata (vedere le Figure 4, 5 e 6). 11

15 Tronco comune Ancoraggio (uncini metallici) Figura 4 Endoprotesi GORE EXCLUDER AAA Costituita da due componenti: tronco comune Regione di sovrapposizione tra il tronco e il ramo controlaterale ramo controlaterale eptfe (parti bianche) Struttura metallica esterna di supporto (stent) Ramo controlaterale Figura 5 Ramo controlaterale rilasciato. Ramo controlaterale rilasciato. Sulla destra si vede il ramo controlaterale sul catetere di posizionamento. Tronco comune rilasciato. Sulla sinistra si vede il tronco comune sul catetere di posizionamento. 12

16 Arteria renale sinistra Aorta addominale Rene sinistro Filo guida Ancoraggio (uncini metallici) Tronco dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA Aneurisma in fase di esclusione (isolamento) Arteria iliaca comune sinistra Rene destro Ramo controlaterale dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA sul catetere di posizionamento Arteria iliaca comune destra Figura 6 Rappresentazione del posizionamento dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA per il trattamento endovascolare di un aneurisma dell aorta addominale. Il tronco comune è posizionato e rilasciato, ed il ramo controlaterale è in fase di posizionamento dall'arteria iliaca comune sinistra sul catetere di posizionamento. 13

17 Che cos'è l'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA? Ciascuna componente della protesi endovascolare, il tronco comune e il ramo controlaterale, viene compressa sull estremità di un lungo e sottile dispositivo a forma di tubicino, chiamato catetere di posizionamento, e viene introdotta separatamente nel circolo sanguigno del paziente. L'inserimento in circolo viene effettuato attraverso due piccole incisioni o punture nelle due arterie femorali all'altezza dell'inguine (vedere Figura 7). Ad esempio, il catetere di posizionamento con il tronco della protesi viene inserito nell'arteria femorale destra e il catetere di posizionamento con il ramo controlaterale viene inserito nell'arteria femorale sinistra (vedere Figura 7). Figura 7 Sedi di accesso dei cateteri di posizionamento per l'introduzione dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA. Gli esami diagnostici (TC, angiografia e IVUS) dell'aorta eseguiti prima dell'intervento consentono al medico di visualizzare l'aneurisma e le arterie e di scegliere la protesi endovascolare della misura più adatta per le caratteristiche anatomiche del paziente. Arteria femorale destra Aneurisma dell'aorta addominale Piccole incisioni per i cateteri di posizionamento Arteria femorale sinistra 14

18 In che cosa consiste la procedura d'impianto dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA? La procedura d'impianto dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA consiste nell'inserimento dell'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA per escludere un aneurisma dell aorta addominale (AAA). L'impianto della protesi endovascolare viene eseguito con l'ausilio delle immagini acquisite mediante fluoroscopia (immagini a raggi X in tempo reale), che vengono visualizzate su uno schermo, e prevede le seguenti semplici fasi: 1. Il catetere di posizionamento viene inserito nell'arteria femorale e guidato con cautela lungo l'arteria fino alla sede dell'aneurisma. Arteria renale destra Aorta addominale Arteria renale sinistra Aneurisma 2. Quando la protesi endovascolare ha raggiunto la sua corretta posizione nell'aorta, viene rilasciata dal catetere di posizionamento. 3. Il dispositivo si espande autonomamente all'interno dell'aorta fino a raggiungere il diametro dell'aorta e delle arterie iliache. Il posizionamento della protesi endovascolare serve per escludere (isolare) l'aneurisma e sostituire la parete arteriosa. 4. Il catetere di posizionamento viene estratto dal corpo. Arteria iliaca comune destra Figura 8a immagine pre-operatoria Arteria iliaca comune sinistra 15

19 Le fasi descritte sono identiche per entrambe le componenti della protesi, il tronco comune e il ramo controlaterale. Al termine della procedura, il medico verificherà la posizione del dispositivo e l'esclusione del flusso ematico dall aneurisma tramite un'angiografia a raggi X (vedere Figure 8a e 8b). In tal modo, prima di chiudere con alcuni punti di sutura le incisioni precedentemente praticate nelle gambe, il medico può controllare se l'aneurisma è stato escluso con successo Nessun flusso di sangue verso l'aneurisma: tutto il sangue scorre attraverso l'endoprotesi GORE EXCLUDER AAA Figura 8b immagine postoperatoria 16

20 Quali esami vengono eseguiti durante il follow-up? Attualmente, il follow-up consigliato prevede visite di controllo a 1 mese, 6 mesi, e, in seguito, una volta all'anno. È molto importante presentarsi a tutte le visite di controllo consigliate dal medico. Gli esami di follow-up comprendono solitamente radiografie, TC (Figure 9 e 10) e una visita medica generale. Le indagini diagnostiche possono comprendere anche esami del sangue e, in caso di necessità, altre tecniche di diagnostica per immagini, quali l'ecografia o la risonanza magnetica (RMN). Figura 9 TC di un aneurisma dell aorta addominale con Endoprotesi GORE EXCLUDER AAA. Il sangue (in bianco) scorre attraverso l'endoprotesi Sezione trasversale dei rami dell'endoprotesi che escludono il flusso sanguigno verso l'aneurisma, che si restringe Questi esami di controllo comportano alcuni rischi minimi. Tuttavia, i benefici legati agli esami superano nettamente i potenziali rischi. Raramente esiste il rischio di reazioni allergiche al mezzo di contrasto usato nella TC. Chieda informazioni al Suo medico se ha qualsiasi dubbio sulle indagini e gli esami descritti. Rene destro Colonna vertebrale Rene sinistro 17

21 Le indagini e gli esami descritti sono necessari per poter valutare l'esito del trattamento e gli eventuali cambiamenti nel tempo. A seconda dei risultati ottenuti nell'ambito delle visite di controllo, il medico potrebbe anche richiedere ulteriori indagini. Ad esempio, dalle visite potrebbe rendersi evidente un ritorno di sangue nell'aneurisma (Figura 10) e/o un ingrandimento dell'aneurisma. Figura 10 Angiografia di follow-up che mostra una perdita periprotesica (endoleak) Sezione trasversale del tronco comune con flusso sanguigno Endoleak (perdita periprotesica) Dopo un intervento di chirurgia tradizionale non sono generalmente necessarie visite di controllo di questo tipo e frequenza. Rene destro Colonna vertebrale Rene sinistro 18

22 Quando è opportuno chiamare il medico? La sicurezza e l'efficacia a lungo termine del trattamento endovascolare non sono state ancora accertate. Per alcuni pazienti possono rendersi necessari ulteriori trattamenti in caso di: Endoleak, perdita periprotesica condizione che si verifica se il sangue dell'aorta continua ad infiltrarsi nell aneurisma addominale. La maggior parte degli endoleak non causa alcun problema medico ma, in una piccola percentuale di casi, si rende necessario un ulteriore trattamento. Ingrandimento o rottura dell'aneurisma non sempre sono presenti sintomi in caso d'ingrandimento dell'aneurisma, ma, se ve ne sono, il sintomo più comune è il dolore, seguito da intorpidimento e debolezza degli arti inferiori, della schiena, del torace o dell'addome. I sintomi della rottura di un aneurisma comprendono capogiro, svenimento, accelerazione del battito cardiaco o debolezza improvvisa. Occlusione di un arto i sintomi comprendono dolore all'anca o alle gambe durante la deambulazione o lo scolorimento o freddezza delle gambe. Informazioni pratiche per il paziente Discuta con il Suo medico dei rischi e benefici legati alla protesi endovascolare e alla procedura d'impianto prevista, tra cui: rischi e differenze fra trattamento endovascolare e trattamento chirurgico tradizionale potenziali vantaggi del trattamento chirurgico tradizionale. potenziali vantaggi del trattamento endovascolare. l'eventualità che, dopo un primo trattamento endovascolare, si rendano necessari ulteriori trattamenti endovascolari o chirurgici. Oltre ai rischi e ai benefici associati ad un trattamento endovascolare, il medico deve valutare l'impegno del paziente a seguire il follow-up postoperatorio come necessario per assicurare la sicurezza e l'efficacia continua dei risultati. 19

23 In questi casi, il medico potrà consigliare procedure ambulatoriali e/o un intervento chirurgico. Come qualsiasi procedura medicochirurgica, anche il trattamento degli aneurismi dell aorta addominale (AAA) può potenzialmente comportare complicazioni. Discuta dei rischi e dei benefici con il Suo medico e faccia riferimento a questo opuscolo per le informazioni di base. Contatti immediatamente il Suo medico se osservasse qualsiasi sintomo potenzialmente associato con l'aneurisma dell'aorta addominale. Ricordi che non sempre compaiono sintomi, ma che, se ve ne sono, il sintomo più comune è il dolore a livello dell'addome, della schiena o del torace, oppure dolorabilità a livello della parte medio-alta dell'addome, della parte bassa della schiena o del fianco. 20

24 21 Glossario dei termini medici

25 Aneurisma dell aorta addominale (AAA) Dilatazione (aumento di volume e riduzione dello spessore della parete) dell'aorta dovuta a un indebolimento della parete arteriosa nell'addome. Brevemente chiamato anche "AAA". Aneurisma Dilatazione (aumento di volume e riduzione dello spessore della parete) di un'area indebolita di un vaso sanguigno. Angiografia / angiogramma Metodica che prevede l'iniezione di un mezzo di contrasto nel circolo ematico, al fine di visualizzare il flusso del sangue nei vasi sanguigni ai raggi X. Questa metodica si serve di un mezzo di contrasto e comporta una bassa esposizione alle radiazioni. L'immagine ottenuta si chiama angiogramma. Aorta L'arteria principale che trasporta il sangue proveniente dal cuore alle altre parti del corpo. Arterie femorali Due arterie situate nelle gambe che trasportano il sangue alla regione del femore (coscia). Attraverso le arterie femorali il medico può accedere alle arterie iliache e all'aorta (vedere Figura 1). Arterie iliache Due arterie che trasportano il sangue alle gambe e collegano l'aorta con le arterie femorali. Le arterie iliache iniziano a livello della biforcazione (divisione) dell'aorta nell'addome. Arterie renali Due arterie collegate all'aorta che trasportano il sangue dall'aorta al rene destro e sinistro. Catetere di posizionamento Un lungo e sottile strumento a forma di tubicino che serve a posizionare e rilasciare la protesi endovascolare nel sistema vascolare. Ecografia Immagine creata con l'impiego di onde sonore ad alta frequenza. 22

26 Endoleak Flusso di sangue all'interno dell'aneurisma dell'aorta addominale dopo il posizionamento di una protesi endovascolare. Filo guida Filo lungo e flessibile posizionato in un'arteria per guidare un catetere di posizionamento e altri strumenti endovascolari usati per l'impianto delle protesi endovascolari. Fluoroscopia Immagine radiografica in tempo reale visualizzata su uno schermo e utilizzata con un braccio a C durante il trattamento endovascolare. IVUS (Ecografia intravascolare) Sonda ecografica situata su un catetere inserito all'interno delle arterie per visualizzare le pareti vascolari e misurarne il diametro e la lunghezza. Mezzo di contrasto Farmaco iniettato nel sistema vascolare per visualizzare il flusso del sangue nei vasi sanguigni su immagini a raggi X. Occlusione Chiusura di un'arteria, con conseguente arresto del normale flusso di sangue. Protesi endovascolare Protesi sintetica impiantata in un vaso sanguigno malato per rimediare all'indebolimento della parete vascolare senza ricorrere all'intervento chirurgico a cielo aperto. Le protesi endovascolari vengono posizionate in corrispondenza della parte malata dell'aorta in forma compressa per poi espandersi fino a raggiungere le dimensioni dei vasi in cui sono inserite. Protesi sintetica Materiale non biologico, di forma tubulare, creato per la sostituzione di vasi sanguigni malati nell'uomo. 23

27 Radiazione Forma di energia che consente al medico di visualizzare i vasi sanguigni e altre strutture anatomiche all'interno del corpo. Trattamento endovascolare Tecnica considerata meno invasiva della chirurgia tradizionale che prevede l'esclusione (isolamento) dell'aneurisma tramite il posizionamento di una protesi endovascolare all'interno della parte malata dell'aorta, con formazione di una nuova via per il flusso di sangue. Rottura Lacerazione nella parete vascolare in prossimità o in corrispondenza della dilatazione (aumento di volume e riduzione dello spessore) della parte indebolita del vaso sanguigno, con fuoriuscita di sangue nella cavità peritoneale (emorragia). RMN (risonanza magnetica nucleare) Metodica basata sui campi magnetici e sulle onde radio per visualizzare le strutture all'interno del corpo. TC (tomografia computerizzata) Metodica di diagnostica per immagini in grado di produrre immagini molto precise in sottili sezioni trasversali dell'addome e dell'aorta. Questa metodica si serve spesso di un mezzo di contrasto e comporta una bassa esposizione alle radiazioni. È nota anche come TAC. Trattamento endovascolare L'uso di raggi X in tempo reale e di fili guida per il trattamento delle arterie malate con piccole incisioni nelle arterie femorali. 24

28 Dove posso reperire ulteriori informazioni? Aneurismi Informazioni di base sugli aneurismi dell'aorta addominale American Heart Association Fondata nel 1924, oggi l'american Heart Association è la più grande associazione sanitaria di volontariato per la lotta alle malattie cardiovascolari e all'ictus. Mayo Clinic MayoClinic.com è l'ultimo capitolo di una lunga e famosa tradizione di pubblicazioni mediche della Mayo Clinic. La presenza sul Web è un'estensione naturale della tradizionale dedizione della Mayo Clinic all'educazione sanitaria dei pazienti e della popolazione generale. Terapia interventistica Society of Interventional Radiology La Society of Interventional Radiology (SIR) è un'associazione professionale di medici specializzati nelle procedure interventistiche o mini-invasive. SIR è un'associazione scientifica nazionale senza scopo di lucro, dedita profondamente al miglioramento della salute e della qualità della vita grazie alle tecniche di radiologia cardiovascolare e interventistica. US National Library of Medicine La National Library of Medicine, (NLM) situata presso il National Institutes of Health in Bethesda, Maryland, è la più grande biblioteca medica del mondo. La biblioteca custodisce opere relative a tutti i campi della biomedicina e della sanità, oltre a lavori su aspetti biomedici della tecnologia, scienze umane, fisiche, sociali e naturali. Informazioni sul prodotto W. L. Gore & Associates, Inc. La Divisione Prodotti Medicali Gore fornisce soluzioni innovative per problemi medici complessi e produce protesi vascolari sintetiche, tecnologie interventistiche, reti protesiche per la riparazione dell'ernia e suture per la chirurgia vascolare, cardiaca e generale e le procedure ortopediche. Con oltre 13 milioni di impianti, i dispositivi vengono impiegati da 30 anni per salvare e migliorare la qualità di vita dei pazienti in tutto il mondo. US Department of Health and Human Services Food and Drug Administration Ente del governo USA che promuove e salvaguarda la salute pubblica attraverso la tempestiva immissione sul mercato di prodotti sicuri ed efficaci e il monitoraggio della sicurezza dei prodotti in uso. 25

29 26

30 27 Domande da rivolgere al medico

31 Domande da rivolgere al medico 28

32 W. L. Gore & Associates, Inc. Medical Products Division Flagstaff, AZ (EU) goremedical.com GORE, EXCLUDER and designs are trademarks of W. L. Gore & Associates W. L. Gore & Associates GmbH AE0715-IT1 SEPTEMBER 2007

Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale. Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari

Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale. Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari Impressum _Editrice Lega svizzera contro il cancro Effingerstrasse 40 casella postale

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

La Terapia con Bifosfonati

La Terapia con Bifosfonati Capire La Terapia con Bifosfonati International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (United States and Canada) 818-487-7455 FAX: 818-487-7454

Dettagli

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie

La nefropatia cronica. Una guida per i pazienti e le famiglie La nefropatia cronica Una guida per i pazienti e le famiglie Iniziativa NKF-KDOQI (Kidney Disease Outcomes Quality Initiative) della National Kidney Foundation L'iniziativa Kidney Disease Outcomes Quality

Dettagli

IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti

IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti Az.Osp.San Camillo-Forlanini-Roma IL MIELOMA MULTIPLO Guida per i pazienti a cura del Dr. Luca De Rosa Ematologia e Centro Trapianti Cellule Staminali Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini Istituto

Dettagli

LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali

LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali I MANUALI DI ULISSE LA CHEMIOTERAPIA quando è utile, quali sono i suoi risultati, gli effetti collaterali Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori a cura dell Ufficio Relazioni con il Pubblico Si

Dettagli

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port

Sommario IL PORT SOTTOCUTANEO. Che cos è? Come viene impiantato? DOVE VIENE POSIZIONATO IL PORT? L intervento L uso del Port Che cos è il Port? Le informazioni fornite in questo opuscolo vi aiuteranno a capire meglio che cosa sono i port e a trovare risposta ad alcuni quesiti riguardanti i port sottocutanei Bard Access. Sommario

Dettagli

DAL SINTOMO ALLA DIAGNOSI: SUGGERIMENTI PER L UTILIZZO DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

DAL SINTOMO ALLA DIAGNOSI: SUGGERIMENTI PER L UTILIZZO DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DAL SINTOMO ALLA DIAGNOSI: SUGGERIMENTI PER L UTILIZZO DELLA PER IMMAGINI 4 DAL SINTOMO ALLA DIAGNOSI: SUGGERIMENTI PER L UTILIZZO DELLA PER IMMAGINI Se vogliamo che tutto rimanga com è, bisogna che tutto

Dettagli

Cosa sono i campi elettromagnetici?

Cosa sono i campi elettromagnetici? Cosa sono i campi elettromagnetici? Definizioni e sorgenti I campi elettrici sono creati da differenze di potenziale elettrico, o tensioni: più alta è la tensione, più intenso è il campo elettrico risultante.

Dettagli

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE

Guida alla salute. 2a edizione aggiornata IN SVIZZERA SALUTE Guida alla salute IN SVIZZERA SALUTE La Guida alla salute aiuta le persone che vivono in Svizzera in particolare le immigrate e gli immigrati a capire come funziona il sistema sanitario svizzero. Essa

Dettagli

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia

Camminiamo insieme. Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia Camminiamo insieme Gli ematologi ai pazienti con trombocitemia 1 A cura di: Prof. Valerio De Stefano Professore Ordinario Istituto di Ematologia Università Cattolica di Roma - Policlinico Agostino Gemelli

Dettagli

L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente

L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente L essenziale sulla donazione di rene da donatore vivente Opuscolo informativo per donatori viventi di rene in Svizzera Terza edizione attualizzata ed ampliata, autunno 2005 Traduzione italiana, maggio

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

SOMMARIO. Editoriale 5. Messaggio del Direttore Generale 10. Schema del rapporto 12

SOMMARIO. Editoriale 5. Messaggio del Direttore Generale 10. Schema del rapporto 12 SOMMARIO Editoriale 5 Messaggio del Direttore Generale 10 Schema del rapporto 12 1. La salute mentale come parte della salute pubblica 17 Introduzione 17 Comprensione della salute mentale 19 I progressi

Dettagli

IL CERVELLO CHE INVECCHIA

IL CERVELLO CHE INVECCHIA IL CERVELLO CHE INVECCHIA Conoscere per affrontare al meglio il declino cognitivo i quaderni della salute 2 a cura dell Assessorato alla Salute INDICE il cervello che invecchia pag 02 Quali norme comportamentali

Dettagli

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari

Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Difetti del ciclo dell urea Una guida per i pazienti, i genitori e i familiari Jane Gick www.e-imd.org Indice Introduzione...3 Il metabolismo...4 Ecco come l organismo utilizza le proteine...4 Quali sono

Dettagli

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore

Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Terapia con pompa da contropulsazione Per aiutare il tuo cuore Per pazienti con determinate condizioni cardiache, l impiego di una pompa

Dettagli

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un

Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un ??? Questa pubblicazione ha lo scopo di fornire alle persone che hanno avuto un infarto alcune informazioni utili a condurre la vita di ogni giorno con serenità e consapevolezza. Viene consegnata al momento

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA RADIAZIONI NON IONIZZANTI (RNI) Indice E ) BREVE DESCRIZIONE DELLE SORGENTI

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA RADIAZIONI NON IONIZZANTI (RNI) Indice E ) BREVE DESCRIZIONE DELLE SORGENTI LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO DA RADIAZIONI NON IONIZZANTI (RNI) Indice A ) PREMESSA B ) OBIETTIVO C ) INTRODUZIONE D ) ANALISI DELLA LEGISLAZIONE E ) BREVE DESCRIZIONE DELLE SORGENTI F ) VALUTAZIONE DEI

Dettagli

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu

Lista di controllo per la perdita di coscienza. Soffre di episodi inspiegati di. www.stars-italia.eu Collaboriamo con i pazienti, le famiglie e i professionisti sanitari per offrire assistenza e informazioni sulla sincope e sulle convulsioni anossiche riflesse Soffre di episodi inspiegati di Lista di

Dettagli

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia

ANESTESIA. Guida per il Paziente. Unità Operativa di Anestesia ANESTESIA Guida per il Paziente Unità Operativa di Anestesia INDICE Cosa fa l Anestesista Pag. 2 Visita Anestesiologica Pag. 2 Che cosa significa Consenso Informato Pag. 3 Esami preoperatori Pag. 4 Prescrizioni

Dettagli

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. La radioterapia. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

UNA GUIDA PER PAZIENTI CON CANCRO AVANZATO

UNA GUIDA PER PAZIENTI CON CANCRO AVANZATO UNA GUIDA PER PAZIENTI CON CANCRO AVANZATO COME OTTENERE IL MASSIMO DAL VOSTRO ONCOLOGO www.esmo.org/patients/ Esaminato e approvato da: 1 Una guida per pazienti con cancro avanzato Come ottenere il massimo

Dettagli

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano

Aferesi terapeutica. Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Aferesi terapeutica Vivere con un elevato livello di colesterolo Quando dieta e farmaci non bastano Sommario: breve e dolce Parte 1: i dati 1 Parte 3: la lipidoaferesi 3 Colesterolo buono e colesterolo

Dettagli

Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento

Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE E I CONSUMATORI Salute pubblica e valutazione dei rischi Minacce per la salute Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento

Dettagli

NON SO COSA AVREI FATTO OGGI SENZA DI TE

NON SO COSA AVREI FATTO OGGI SENZA DI TE Regione Emilia-Romagna NON SO COSA AVREI FATTO OGGI SENZA DI TE MANUALE PER I FAMILIARI DELLE PERSONE AFFETTE DA DEMENZA Quando ti guardo sono terrorizzata dall idea che tutto ciò finirà ben presto. Conosciamo

Dettagli