PS TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PS9052 - TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n. 24826 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO"

Transcript

1 PS TRIPSTA-PRENOTAZIONE VOLI E CCS Provvedimento n L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 febbraio 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del Consumo e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo); VISTO l articolo 23, comma 12-quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, che ha aumentato il massimo edittale della sanzione a euro; VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, pratiche commerciali scorrette, clausole vessatorie (di seguito, Regolamento), adottato dall Autorità con delibera dell 8 agosto 2012; VISTI gli atti del procedimento; I. LA PARTE 1. Travelplanet24 S.A., in qualità di professionista, ai sensi dell articolo 18, lettera b), del Codice del Consumo. La società, avente sede ad Atene, è un agenzia on line che promuove viaggi e attività per il tempo libero e gestisce il sito web La società, in base ai dati di bilancio disponibili al 31 dicembre 2012, ha realizzato un fatturato pari a circa 98 milioni di euro e ha registrato una perdita di esercizio pari a circa 489 mila euro. II. LE PRATICHE COMMERCIALI 2. Il procedimento concerne la scorrettezza delle comunicazioni commerciali diffuse sul sito internet del professionista in relazione alle offerte di voli aerei e, più precisamente: a) l ingannevolezza delle comunicazioni commerciali aventi ad oggetto la promozione di voli che prospettavano, contrariamente al vero, la disponibilità di offerte a prezzi particolarmente vantaggiosi, nonché l applicazione, in una fase avanzata del processo di prenotazione, di supplementi come quello per il pagamento con carta di credito (di seguito anche credit card surcharge); b) l ingannevolezza del meccanismo di preselezione dei servizi accessori facoltativi, denominati Assicurazione di viaggio e Pacchetto di Servizi Premium, durante il processo di prenotazione dei voli, salvo opting out in caso di disinteresse da parte del consumatore. III. LE RISULTANZE DEL PROCEDIMENTO 1) L iter del procedimento 3. Secondo informazioni acquisite ai fini dell applicazione del Codice del Consumo, in particolare le rilevazioni del sito internet del professionista effettuate d ufficio il 24, 25 e 29 luglio e a seguito di segnalazioni ricevute a decorrere dal mese di giugno 2013, è stato comunicato alla Parte, in data 2 agosto 2013, l avvio del procedimento istruttorio n. PS9052 per possibile violazione degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo. 4. In tale sede, veniva ipotizzata la scorrettezza della pratica commerciale consistente nella presentazione, al momento dell invito all acquisto di biglietti aerei, di informazioni ingannevoli concernenti alcune componenti di costo inidonee a far comprendere al consumatore, fin dalla fase iniziale del processo, le modalità di calcolo del prezzo. Parimenti, è stata ipotizzata la scorrettezza della pratica commerciale consistente nella predisposizione di un sistema di preselezione automatica di servizi facoltativi integrante un meccanismo di silenzio-assenso suscettibile di indurre in errore i consumatori sotto il profilo dell assenza di una consapevole scelta di acquisto. 5. In data 3 ottobre 2013 è pervenuta, da parte del professionista, una memoria recante la risposta alla richiesta di informazioni contenuta nella comunicazione di avvio del procedimento. 6. In data 10 gennaio 2014 è stata comunicata alla Parte la data di conclusione della fase istruttoria ai sensi dell articolo 16, comma 1, del Regolamento. 2) Le evidenze acquisite 7. I segnalanti hanno lamentato che il prezzo finale dei voli offerti dal professionista sarebbe significativamente superiore a quello prospettato all inizio della prenotazione in quanto maggiorato di ulteriori componenti, proseguendo nella procedura di prenotazione, quali il costo della polizza assicurativa e del pacchetto servizi - sebbene non selezionati e, dunque, non richiesti, dal consumatore - oltre che del supplemento per il pagamento con carta di credito che costituisce l unica modalità di pagamento. 1 [Documento n. 3 dell indice del fascicolo istruttorio.]

2 Pratica a) 8. In particolare, nella homepage del sito appare, in alto a sinistra, il riquadro in cui inserire la località di partenza e quella di destinazione e le date prescelte; dopo aver interrogato il sistema compare la pagina che riporta un elenco delle soluzioni di voli proposti, unitamente ai relativi costi, indicati con la dicitura prezzo totale. 9. Selezionando il tasto prenota questo volo si accede ad una pagina in cui le informazioni sul viaggio sono accompagnate, sulla destra, da un riquadro, rubricato Pagamento in dettaglio, che mostra gli importi delle voci componenti il prezzo sopra indicato: il prezzo, le tasse, i costi di servizio, eventuali sconti, nonché la voce altri costi, articolata nelle sottovoci sconti voucher e costi di pagamento, con la menzione dell importo pari a Tuttavia, proseguendo nelle varie fasi in cui si articola la procedura di prenotazione, il consumatore viene reso edotto, nell ambito del menzionato riquadro Pagamento in dettaglio, della presenza e della consistenza di ulteriori voci di costo: invero, l importo della voce altri costi non risulta più pari a 0, ma equivalente ai corrispettivi dovuti per la polizza assicurativa e per il pacchetto servizi (di cui alla pratica sub b) ), automaticamente preselezionati, cui viene aggiunto, al termine dell iter di prenotazione, al momento dell indicazione dei dati della carta di credito, il credit card surcharge. 11. A titolo esemplificativo, da una simulazione svolta d ufficio per i voli Roma - Parigi a/r (dal 31 luglio al 2 agosto 2013), il prezzo originariamente prospettato di 234,98 - derivante dalla somma degli importi indicati a titolo di prezzo + tasse + costi di servizio -, nel corso della prenotazione subisce una serie di aumenti: dapprima, per effetto dell assicurazione di viaggio preselezionata, a 257,38 e, poi, per effetto dell inclusione del pacchetto servizi premium anch esso prespuntato, a 266,37 ed, infine, per effetto dell applicazione del credit card surcharge (compreso tra 5,33 e 9,99 ), a 271,70 o 276, Il professionista ha attivato il sito il 19 ottobre 2011 e da tale data ha sempre applicato il supplemento di pagamento per l uso della carta di credito 3. Il numero delle transazioni eseguite sulla piattaforma nel 2012 è stato pari a [omissis] 4 per un valore di circa [omissis] euro, mentre nel periodo gennaioagosto 2013 a fronte di [omissis] operazioni è stato registrato un ricavo di quasi [omissis] euro. La pratica non risulta cessata. Pratica b) 13. In relazione al meccanismo di preselezione automatica di alcuni servizi accessori facoltativi, quali Assicurazione di viaggio (assicurazione di viaggio ed assicurazione sulla cancellazione) e il Pacchetto di Servizi Premium (che garantisce il cambiamento gratuito dell itinerario o del nome dei passeggeri; l assicurazione sull insolvenza della compagnia aerea; la cancellazione gratuita di ogni prenotazione di viaggio), giova osservare che il consumatore visualizza - dopo aver selezionato il volo di interesse e procedendo con la prenotazione - nel riquadro sulla destra pagamento in dettaglio il costo della polizza assicurativa (di importo variabile, nelle simulazioni svolte d ufficio per destinazioni europee compreso nell intervallo tra 22,40 e 26,46 ) e del pacchetto di servizi (pari a 8,99 ) senza aver consapevolmente richiesto detti servizi e, pertanto, in assenza di una sua esplicita scelta in tal senso 5. Invero, la scelta dell opzione risulta già impostata sebbene sia suscettibile di essere modificata nel caso in cui il consumatore si fosse accorto della preselezione. 14. Il professionista ha dichiarato di aver introdotto la modalità di preselezione automatica dei due servizi accessori dal giugno I dati forniti in risposta alla richiesta di informazioni evidenziano che nel periodo gennaio - agosto 2013 la percentuale di polizze assicurative di viaggio stipulate in relazione al numero di biglietti venduti è stata pari al [omissis] e che i ricavi conseguenti alla stipula di [omissis] contratti sono stati pari a [omissis]. Nello stesso periodo, il professionista ha venduto a [omissis] acquirenti il Pacchetto di Servizi Premium pari al [omissis] dei biglietti venduti. Le corrispondenti vendite nell anno 2012, quando le due coperture non erano preselezionate, sono state pari a [omissis] e a [omissis] contratti. 15. Successivamente alla comunicazione del provvedimento di avvio del 2 agosto 2013, il professionista ha provveduto ad eliminare, dalla procedura di acquisto dei propri servizi, la prespuntatura dei predetti servizi facoltativi. 3) Le argomentazioni difensive della Parte 16. Il professionista, con comunicazione pervenuta in data 3 ottobre 2013, ha riferito di applicare il credit card surcharge per le operazioni effettuate con carta di credito (ad esclusione della Diners Club per i vettori non low cost ). La Parte ha, poi, precisato che detto supplemento - per il quale in ogni caso è posto un tetto massimo di 9,99 - viene calcolato in misura percentuale rispetto al valore complessivo della transazione e corrisponde al costo del servizio che 2 [Documento n. 3 dell indice del fascicolo istruttorio.] 3 [Cfr. documento n. 9 del fascicolo istruttorio.] 4 [Nella presente versione alcuni dati sono omessi, in quanto si sono ritenuti sussistenti elementi di riservatezza o di segretezza delle informazioni.] 5 [Documento n. 3 dell indice del fascicolo istruttorio.] 6 [Cfr. documento n. 9 del fascicolo istruttorio.]

3 è percepito dalla banca che ha emesso la carta. Tale pagamento è richiesto per la prenotazione, a prescindere dal numero di passeggeri e dal fatto che il biglietto sia andata e ritorno o solo andata. 17. travelplanet24 S.A. ha, inoltre, rappresentato la difficoltà di presentare il prezzo dei biglietti aerei comprensivo del credit card surcharge in ragione anche della circostanza che esso non trova applicazione qualora il consumatore utilizzi la carta Diners Club per l acquisto di voli di compagnie aeree di linea. 18. Quanto al sistema di preselezione automatica di alcuni servizi accessori facoltativi, la Parte ha dichiarato di aver cessato tale pratica a seguito della comunicazione di avvio del procedimento in esame. IV. PARERE DELL AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI 19. Poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento è stata diffusa attraverso mezzi di telecomunicazione, in data 22 gennaio 2014 è stato richiesto il parere all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell articolo 27, comma 6, del Codice del Consumo. 20. Con parere pervenuto in data 21 febbraio 2014, la suddetta Autorità ha ritenuto che la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, considerando che la comunicazione realizzata dal professionista risulta fornire, per le criticità rilevate in ordine alla composizione del prezzo dei biglietti venduti, notizie fuorvianti e non idonee ad informare sulle effettive caratteristiche del prodotto e sul reale valore dei biglietti acquistati; inoltre, l inserimento, nel processo di prenotazione dei biglietti aerei, di servizi aggiuntivi di default sul prezzo finale, salvo opting out, risulta ingenerare nel consumatore un erroneo convincimento in merito alla natura (facoltativa e non obbligatoria) del servizio medesimo. V. VALUTAZIONI CONCLUSIVE 21. Il procedimento in esame è diretto a verificare la correttezza delle modalità di presentazione delle offerte di biglietti aerei dalla società travelplanet24 S.A. attraverso il proprio sito internet in lingua italiana Pluralità di pratiche commerciali 22. Le condotte descritte nel precedente punto II del presente provvedimento integrano due distinte pratiche commerciali, in quanto relative a diverse fasi del rapporto contrattuale con il consumatore ed aventi peculiari caratteristiche strutturali che giustificano una loro singola ed autonoma valutazione La prima pratica riguarda la fase promozionale di varie tipologie di offerte nell attività di intermediazione on line svolta da travelplanet24 S.A. e, in particolare, l addebito di un ulteriore onere economico al prezzo pubblicizzato a titolo di pagamento con carta di credito. 24. La seconda pratica, connotata da autonomia strutturale e funzionale, concerne il meccanismo di preselezione automatica di servizi supplementari facoltativi relativi all Assicurazione di viaggio e al Pacchetto di Servizi Premium, ossia di servizi diversi da quello di intermediazione di servizi turistici che costituisce oggetto dell attività principale del professionista. In proposito rileva il fatto che l utente, nel processo di prenotazione elettronica, viene automaticamente indirizzato (salvo opting out) all acquisto di un prodotto distinto e ulteriore rispetto al servizio turistico. Le violazioni Pratica a) 25. Nel corso del procedimento si è accertato che il professionista, a partire dal mese di ottobre 2011, ha promosso la propria offerta di voli tramite internet mediante l illustrazione incompleta del prezzo dei biglietti aerei nella pagina che visualizza le possibili combinazioni di voli di interesse per il consumatore, relegando nella fase finale del processo di prenotazione un informativa completa sul costo complessivo dei servizi intermediati. Invero, è stata riscontrata l omessa indicazione fin dall inizio del contatto (ossia, nella pagina iniziale del processo di prenotazione) di tutti gli oneri addebitati al consumatore rispetto al prezzo inizialmente illustrato. Il consumatore, infatti, assume cognizione della presenza del credit card surcharge e del relativo importo solo nella fase finale della procedura di prenotazione, all atto dell inserimento dei dati della carta di credito. 26. Siffatte modalità di presentazione al pubblico dell offerta, poiché non consentono al consumatore di comprendere fin dall inizio del processo di prenotazione l entità effettiva del costo globale della transazione, non appaiono rispondenti agli standard di chiarezza, completezza e percepibilità degli elementi rilevanti dell offerta indispensabili per una scelta consapevole. 27. Come emerso dalle simulazioni d ufficio 8, il prezzo finale richiesto al consumatore per un volo relativo alla tratta Roma - Parigi risulta, al termine del processo di prenotazione al momento di inserire i dati della carta di credito, maggiorato del credit card surcharge, di importo compreso tra 5,33 e 9,99, senza che il consumatore ne sia messo a conoscenza nelle fasi precedenti. In tal modo, il prezzo originariamente prospettato di 234,98, per effetto di ulteriori voci di costo addebitate successivamente, tra le quali il credit card surcharge, arriva fino a 276,36. 7 [In tal senso, cfr.: Tar Lazio, sez. I, 20 gennaio 2010, n. 633.] 8 [Documento n. 3 dell indice del fascicolo istruttorio.]

4 28. Al riguardo giova osservare che, secondo il costante orientamento dell Autorità, confermato dalla giurisprudenza amministrativa 9, l indicazione del prezzo deve includere, fin dall inizio, ogni onere economico gravante sul consumatore, il cui ammontare sia determinabile ex ante 10, ovvero presentare delle modalità di esposizione che consentano un immediata e chiara percezione da parte del consumatore delle relative informazioni. Ciò in quanto il messaggio pubblicitario deve riportare le informazioni essenziali, sicché è idoneo ad indurre in errore il consumatore quando il prezzo finale ed effettivo del servizio non sia quello enfatizzato nel claim principale, ma a tale prezzo si debbano aggiungere - in base ad indicazioni non contestuali e prive della stessa enfasi - oneri ulteriori, dei quali non venga indicata, neppure approssimativamente, l incidenza sulla spesa complessiva Nel caso di specie, il prezzo inizialmente indicato non comprende tutte le possibili voci di costo certe quali l importo del supplemento richiesto per il pagamento con carta di credito. Peraltro, l argomentazione della Parte secondo cui non tutte le carte di credito prevedono l applicazione del supplemento - come nel caso di utilizzo della Diners Club per l acquisto di voli di compagnie aeree di linea - appare inconferente. Invero, il credit card surcharge costituisce un elemento di costo inevitabile e prevedibile, nonché un onere aggiuntivo che non corrisponde a un servizio diverso e ulteriore, rispetto a quello del trasporto aereo passeggeri a cui è, invece, inscindibilmente connesso. Giova ricordare - a conferma della contrarietà di siffatta prassi alla disciplina in materia di pratiche commerciali scorrette - la vigenza del divieto di applicare spese per l utilizzo di servizi di pagamento 12, mentre è consentito applicare uno sconto in caso di utilizzo di un particolare strumento di pagamento. Nel caso di specie, la politica di price display, adottata dal professionista, poiché non include, nel primo prezzo presentato, il costo inevitabile connesso con l utilizzo degli strumenti di pagamento, contravviene al sopra menzionato divieto. 30. In altri termini, la presentazione delle tariffe dei servizi offerti dal professionista attraverso lo scorporo dell importo del credit card surcharge dal prezzo del biglietto, non risponde ai criteri di trasparenza e completezza informativa cui la società avrebbe dovuto attenersi in quanto non consentono al consumatore, sin dal primo contatto, di conoscere l effettivo prezzo del biglietto, inclusivo dell insieme di voci di costo non evitabili che lo compongono. 31. Sul punto, come non ha mancato di rilevare il giudice amministrativo, è imposto al professionista un particolare onere di chiarezza nella strategia comunicativa sin dalla iniziale presentazione del prodotto: ciò al fine di salvaguardare la libertà di autodeterminazione del consumatore e consentire a quest ultimo di percepire il costo effettivo dei servizi acquistati 13 ; inoltre, il credit card surcharge costituisce un supplemento, in termini puramente probabilistici, prevedibile secondo buona fede, nonché sostanzialmente inevitabile atteso che non si può prescindere da detto supplemento per l acquisto del biglietto on line 14 nella maggior parte dei casi in relazione, ad esempio, alle oltre [omissis]transazioni registrate nel Ciò premesso, la condotta posta in essere dal professionista non risulta conforme al livello di diligenza professionale ragionevolmente esigibile da un operatore dello specifico settore delle agenzie di viaggio on line al fine della comprensione, da parte dei consumatori, della portata delle offerte di viaggio da esso intermediate. Il rispetto del generale principio di correttezza impone infatti agli operatori di assicurare, nelle proprie comunicazioni commerciali, la trasparenza tariffaria e la chiarezza delle informazioni fornite ai consumatori al fine di consentire loro una corretta percezione degli elementi essenziali del prodotto pubblicizzato e la sua convenienza. 33. La pratica risulta perciò scorretta con riferimento al prezzo dell offerta, configurandosi, pertanto, una violazione degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo in quanto il professionista non fornisce un immediata, chiara e completa indicazione della presenza, entità e natura di oneri aggiuntivi (credit card surcharge), economicamente apprezzabili rispetto al prezzo del biglietto inizialmente proposto al consumatore, che si sommano, nel corso del processo di prenotazione on line, al prezzo dei biglietti offerti dal professionista ai consumatori italiani per le tratte servite. Pratica b) 34. La preselezione automatica, nel corso del processo di prenotazione, di servizi opzionali di copertura assicurativa, i cui importi sono visualizzati alla voce altri costi presente nel riquadro Pagamento in dettaglio - obbligando il consumatore non interessato a deselezionare l opzione al fine di evitare l acquisto della polizza - risulta ingannevole in 9 [Tar Lazio, sez. I, 20 gennaio 2010, n. 633.] 10 [Peraltro, al fine di garantire ai consumatori un informazione trasparente circa il costo complessivo finale del prodotto, ai sensi dell art. 3, comma 1, del D.L. 31 gennaio 2007, n. 7 (convertito in legge 2 aprile 2007, n. 40), sono vietati le offerte e i messaggi pubblicitari di voli aerei recanti l indicazione del prezzo al netto di spese, tasse e altri oneri aggiuntivi, ovvero riferiti a una singola tratta di andata e ritorno, a un numero limitato di titoli di viaggio o a periodi di tempo delimitati o a modalità di prenotazione, se non chiaramente indicati nell'offerta. Il comma 2 del medesimo articolo prevede che A decorrere dal trentesimo giorno successivo alla data di entrata in vigore del presente decreto, le offerte e i messaggi pubblicitari di cui al comma 1 sono sanzionati quali pubblicità ingannevole.] 11 [Così Tar Lazio, sez. I, 8 settembre 2009, n ] 12 [Sancito all art. 3, comma 4, del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 11 ( Attuazione della Direttiva n. 2007/64/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 13 novembre 2007, relativa ai servizi di pagamento nel mercato interno, recante modifica delle Direttive 97/7/CE, 2002/65/CE, 2005/60/CE e 2006/48/CE, che abroga la Direttiva 97/5/CE ) in forza del quale il beneficiario non può applicare spese al pagatore per l utilizzo di un determinato strumento di pagamento.] 13 [Tar Lazio, sez. I, 15 febbraio 2012, n ] 14 [Tar Lazio, sez. I, 12 aprile 2012, n ]

5 ragione della sua idoneità a ingenerare nel consumatore un erroneo convincimento in merito alla natura (facoltativa e non obbligatoria) dei servizi e, conseguentemente, a indurlo a una scelta che non avrebbe altrimenti effettuato. 35. Come emerso dalla simulazione in atti riferita a tratte europee, l incremento per il servizio Assicurazione di viaggio risulta compreso nell intervallo tra 22,40 e 26,46. Peraltro, nel periodo gennaio - agosto 2013 sono stati sottoscritti [omissis]contratti pari a circa [omissis] delle vendite. Giova considerare la rilevanza della prespuntatura sulla decisione di acquisto dell assicurazione da parte del consumatore, ove si confronti il dato del parziale, in quanto non riferito all intero anno e influenzato dall adozione della prespuntatura solo da metà giugno - con le corrispondenti vendite nell anno 2012, quando i contratti sottoscritti sono risultati pari a [omissis], ovvero la metà. 36. Quanto al Pacchetto di Servizi Premium l incremento di prezzo richiesto, risultante dalla simulazione, era pari a 8, Risulta agli atti inoltre che nel periodo gennaio - agosto 2013 sono state stipulate [omissis] polizze, pari al [omissis] dei biglietti venduti, a fronte di [omissis] contratti nell anno Anche in tale caso assume rilevanza la prespuntatura sulla decisione di acquisto dell assicurazione da parte del consumatore, essendo il dato del 2013 parziale, per le ragioni illustrate nel paragrafo precedente. 37. L avvenuta eliminazione, comunicata il 3 ottobre 2013, del meccanismo di preselezione automatica con la modalità opt-in (in base alla quale il consumatore è tenuto a effettuare una scelta esplicita al fine di acquistare i servizi opzionali) rimuove le sopra menzionate criticità. Tuttavia, occorre considerare che la preselezione di servizi facoltativi inganna il consumatore sulla reale natura di tali servizi e, perciò, integra una condotta scorretta; pertanto, la sua avvenuta rimozione dalla procedura di acquisto on line non elimina gli effetti decettivi già prodotti durante l avvenuta diffusione della pratica. 38. Tutto ciò premesso, anche la seconda condotta posta in essere dal professionista non risulta conforme al livello di diligenza professionale ragionevolmente esigibile, avuto riguardo alla qualità del professionista stesso e alle caratteristiche dell attività svolta. 39. La pratica risulta perciò scorretta, sotto il profilo della sua ingannevolezza, in quanto l utilizzo di un meccanismo non trasparente di silenzio-assenso, è suscettibile di indurre in errore il consumatore medio in relazione a servizi opzionali non consapevolmente richiesti, configurandosi, pertanto, una violazione degli artt. 20 e 21, comma 1, lettere b) e d), del Codice del Consumo. VI. QUANTIFICAZIONE DELLA SANZIONE 40. Ai sensi del combinato disposto dell articolo 27, comma 9, del Codice del Consumo e dell'articolo 23, comma 12- quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, con il provvedimento che vieta la pratica commerciale scorretta, l Autorità dispone l applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da a euro, tenuto conto della gravità e della durata della violazione. 41. In caso di procedimento che abbia ad oggetto una pluralità di illeciti amministrativi accertati, la giurisprudenza ha avuto modo di chiarire come in presenza di una pluralità di condotte dotate di autonomia strutturale e funzionale, ascritte alla responsabilità dei professionisti, si applica il criterio del cumulo materiale delle sanzioni, in luogo del cumulo giuridico (cfr. ex multis: Consiglio di Stato, sez. VI, 19 gennaio 2012, n. 209). 42. In ordine alla quantificazione della sanzione deve tenersi conto, in quanto applicabili, dei criteri individuati dall articolo 11 della legge 24 novembre 1981, n. 689, in virtù del richiamo previsto all articolo 27, comma 13, del Codice del Consumo: in particolare, della gravità della violazione, dell opera svolta dall impresa per eliminare o attenuare l infrazione, della personalità dell agente, nonché delle condizioni economiche dell impresa stessa. 43. Con riferimento alla pratica commerciale oggetto di contestazione sub a), viene in rilievo, preliminarmente, la dimensione economica del professionista che in base ai dati di bilancio disponibili al 31 dicembre 2013, ha realizzato ricavi per circa 98 milioni di euro. 44. In secondo luogo, la gravità della violazione deve apprezzarsi in considerazione dell elevato grado di diffusione della pratica, idonea a raggiungere un numero considerevole di consumatori tenuto conto, in particolare, che la vendita dei servizi offerti da travelplanet24 S.A. avviene attraverso il sistema di prenotazione sul proprio sito internet. 45. Per quanto riguarda la durata della violazione, dagli elementi disponibili in atti risulta che la pratica commerciale è stata posta in essere a partire almeno dal mese di ottobre 2011 ed è ancora in corso. 46. Sulla base di tali elementi, si ritiene di determinare l importo base della sanzione amministrativa pecuniaria applicabile a travelplanet24 S.A. nella misura di (centoventimila euro). 47. In considerazione della situazione economica del professionista, che presenta condizioni economiche non positive con un bilancio in perdita, si ritiene congruo determinare l importo della sanzione amministrativa pecuniaria da applicare alla società travelplanet24 S.A. per la pratica sub a) nella misura di (novantamila euro). 48. Relativamente alla seconda pratica commerciale oggetto di contestazione, descritta sub b) la gravità della violazione va apprezzata in considerazione della sua idoneità a raggiungere un elevato numero di consumatori e dell importanza del professionista, per le motivazioni espresse nei paragrafi precedenti. 49. Per quanto riguarda la durata della violazione, è da rilevare che la condotta si è protratta per circa due mesi, a partire dalla metà di giugno 2013 fino al mese di agosto [Documento n. 3 dell indice del fascicolo istruttorio.]

6 50. Considerati tali elementi, si ritiene di determinare l importo della sanzione amministrativa pecuniaria applicabile alla società travelplanet24 S.A. per la pratica sub b) nella misura di (ventimila euro). 51. In considerazione della situazione economica del professionista, che presenta perdite di bilancio, si ritiene congrua l applicazione di una sanzione, nei confronti della società travelplanet24 S.A., per la violazione di cui alla pratica sub b) nella misura di (quindicimila euro). RITENUTO, pertanto, in conformità al parere dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che la pratica commerciale descritta al titolo II del presente provvedimento, sulla base delle considerazioni suesposte, risulta scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, in quanto contraria alla diligenza professionale e idonea a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio in relazione ai servizi pubblicizzati dal professionista; DELIBERA a) che la pratica commerciale descritta al titolo II, lettera a), del presente provvedimento, posta in essere dalla società travelplanet24 S.A., costituisce, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una pratica commerciale scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, e ne vieta la diffusione o continuazione; b) che la pratica commerciale descritta al titolo II, lettera b), del presente provvedimento, posta in essere dalla società travelplanet24 S.A., costituisce, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una pratica commerciale scorretta ai sensi degli artt. 20, 21 e 22 del Codice del Consumo, e ne vieta la diffusione o continuazione; c) di irrogare alla società travelplanet24 S.A. per le violazioni di cui alle precedenti lettere a) e b) due sanzioni amministrative pecuniarie pari, rispettivamente, a (novantamila euro) e a (quindicimila euro); d) che il professionista comunichi all Autorità, entro il termine di novanta giorni dalla notifica del presente provvedimento, le iniziative assunte in ottemperanza alla diffida di cui al punto a). Le sanzioni amministrative di cui alla precedente lettera c) devono essere pagate entro il termine di trenta giorni dalla notificazione del presente provvedimento, utilizzando l'allegato modello F24 con elementi identificativi, di cui al Decreto Legislativo n. 241/1997. Tale modello può essere presentato in formato cartaceo presso gli sportelli delle banche, di Poste Italiane S.p.A. e degli Agenti della Riscossione. In alternativa, il modello può essere presentato telematicamente, con addebito sul proprio conto corrente bancario o postale, attraverso i servizi di home-banking e CBI messi a disposizione dalle banche o da Poste Italiane S.p.A., ovvero utilizzando i servizi telematici dell'agenzia delle Entrate, disponibili sul sito internet Ai sensi dell'articolo 37, comma 49, del decreto-legge n. 223/2006, i soggetti titolari di partita IVA, sono obbligati a presentare il modello F24 con modalità telematiche. Decorso il predetto termine, per il periodo di ritardo inferiore a un semestre, devono essere corrisposti gli interessi di mora nella misura del tasso legale a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine del pagamento e sino alla data del pagamento. In caso di ulteriore ritardo nell adempimento, ai sensi dell articolo 27, comma 6, della legge n. 689/81, la somma dovuta per la sanzione irrogata è maggiorata di un decimo per ogni semestre a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine del pagamento e sino a quello in cui il ruolo è trasmesso al concessionario per la riscossione; in tal caso la maggiorazione assorbe gli interessi di mora maturati nel medesimo periodo. Dell avvenuto pagamento deve essere data immediata comunicazione all Autorità attraverso l invio di copia del modello attestante il versamento effettuato. Il presente provvedimento verrà notificato ai soggetti interessati e pubblicato nel Bollettino dell'autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Ai sensi del combinato disposto dell articolo 27, comma 12, del Codice del Consumo e dell articolo 23, comma 12- quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, in caso di inottemperanza al provvedimento l'autorità applica la sanzione amministrativa pecuniaria da a euro. Nei casi di reiterata inottemperanza l'autorità può disporre la sospensione dell'attività di impresa per un periodo non superiore a trenta giorni. Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR per il Lazio, ai sensi dell'articolo 135, comma 1, lettera b), del Codice del processo amministrativo (Decreto Legislativo 2 luglio 2010, n. 104), entro sessanta giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso, fatti salvi i maggiori termini di cui all articolo 41, comma 5, del Codice del processo amministrativo, ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica ai

7 sensi dell articolo 8 del Decreto del Presidente della Repubblica 24 novembre 1971, n entro il termine di centoventi giorni dalla data di notificazione del provvedimento stesso. IL SEGRETARIO GENERALE Roberto Chieppa IL PRESIDENTE Giovanni Pitruzzella

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108

PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 306 PS7450 - BNC CREDIT-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 23108 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Professore

Dettagli

PS8033 - TUI.IT-SUPPLEMENTO CARTA DI CREDITO SU ACQUISTO VOLO Provvedimento n. 24761

PS8033 - TUI.IT-SUPPLEMENTO CARTA DI CREDITO SU ACQUISTO VOLO Provvedimento n. 24761 PS8033 - TUI.IT-SUPPLEMENTO CARTA DI CREDITO SU ACQUISTO VOLO Provvedimento n. 24761 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 gennaio 2014; SENTITO il Relatore Dottor

Dettagli

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314

IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 IP180 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24314 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 17 aprile 2013; SENTITO il Relatore

Dettagli

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789

PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 PS5491 - BCC DI BEDIZZOLE TURANO VALVESTINO-VARIAZIONE UNILATERALE TASSO Provvedimento n. 22789 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 settembre 2011; SENTITO il Relatore

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 novembre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante.

2. Associazione Difesa Consumatori e Ambiente (Adiconsum) di Pistoia, in qualità di segnalante. PS6548 - PROJECT97-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22676 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 agosto 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante.

3. CRCU Centro di Ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti Sede provinciale di Trento, in qualità di segnalante. PS9368 - NEW UNIVERSAL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 25062 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 13 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043

PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 BOLLETTINO N. 48 DEL 19 DICEMBRE 2011 211 PS7388 - FAMILY CREDIT-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 23043 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011;

Dettagli

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133

PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 PS7023 - POSTE ITALIANE-PACCOCELERE INTERNAZIONALE Provvedimento n. 24133 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 dicembre 2012; SENTITO il Relatore Professore Carla

Dettagli

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9694 - CARIGE ASSICURAZIONI-SOLLECITI DI PAGAMENTO Provvedimento n. 25586 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella

Dettagli

IP182 - OPODO-SERVIZI DI AGENZIA TURISTICA ON LINE Provvedimento n. 24698

IP182 - OPODO-SERVIZI DI AGENZIA TURISTICA ON LINE Provvedimento n. 24698 IP182 - OPODO-SERVIZI DI AGENZIA TURISTICA ON LINE Provvedimento n. 24698 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 10 dicembre 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE

Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ. Chiusura istruttoria. numero 18021. data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Provvedimento PI6462 - OMOGENEIZZATI AL PROSCIUTTO DELLA NESTLÉ tipo Chiusura istruttoria numero 18021 data 13/02/2008 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 6/2008 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo

Dettagli

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB791 - GMUNERIS.COM-MODULISTICA FONDI COMUNITARI Provvedimento n. 25437 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo.

2. Un segnalante, in qualità di consumatore ai sensi dell articolo 18, lettera a), del Codice del Consumo. PS7253 - ALLIANZ-POLIZZE ASSICURATIVE VITA Provvedimento n. 23042 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Bollettino. Settimanale. Anno XXII - n. 27

Bollettino. Settimanale. Anno XXII - n. 27 Bollettino Settimanale Anno XXII - n. 27 Pubblicato sul sito www.agcm.it il 23 luglio 2012 BOLLETTINO N. 27 DEL 23 LUGLIO 2012 49 PS2480 - BNL-SPESE ISTRUTTORIE FIDO Provvedimento n. 23710 L AUTORITÀ GARANTE

Dettagli

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449

PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 PS4729 - MERCEDES-CLASSE A Provvedimento n. 23449 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 28 marzo 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte

Dettagli

PS7383 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 23394

PS7383 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 23394 PS7383 - VUELING AIRLINES-COMMISSIONI PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 23394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 marzo 2012; SENTITO il Relatore

Dettagli

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n.

VISTO il Regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole e comparativa, di cui al D.P.R. 11 luglio 2003, n. Provvedimento PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA tipo Chiusura istruttoria numero 17586 data 08/11/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 42/2007 PI5990 - SALVA RATE IBL DI IBL BANCA Provvedimento n. 17586

Dettagli

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585

PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 PS1875 - OPEL ITALIA Provvedimento n. 24585 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 ottobre 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II,

Dettagli

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938

PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 PS7045 - PROFUMERIE LIMONI-10 SCONTO IMMEDIATO Provvedimento n. 22938 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dott.ssa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 4 agosto 2008 VIS 74/08 Adozione di un provvedimento ai sensi dell articolo 2, comma 20, lettera c), della legge 14 novembre 1995, n. 481 nei confronti della società Bergamo Energia S.p.A.

Dettagli

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632

PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 PS8151 VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 23632 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 giugno 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750

PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 PS4467 - H3G-SMS PREMIUM Provvedimento n. 22750 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 settembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTO il Titolo

Dettagli

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989

PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 PS5313 - INTESA SANPAOLO-TEMPISTICA SURROGA Provvedimento n. 21989 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni

Dettagli

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE 74 PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE PS7366 - COMPASS-CARTA DI CREDITO NON RICHIESTA Provvedimento n. 24009 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 ottobre 2012; SENTITO

Dettagli

PS6147 - EASYJET-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22456

PS6147 - EASYJET-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22456 PS6147 - EASYJET-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22456 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 24 maggio 2011; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni

Dettagli

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060

PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 68 PS9219 - ENERGY SAVER-RIDUZIONE CONSUMO ELETTRICO Provvedimento n. 25060 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 agosto 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 marzo 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo;

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo; Provvedimento PI5591 - FASTWEB-TUTTO GRATIS FINO A NATALE tipo Chiusura istruttoria numero 16759 data 18/04/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 16/2007 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo Provvedimento

Dettagli

PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854

PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854 PS9009 - MONDIAL RELAX Provvedimento n. 24854 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 marzo 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II,

Dettagli

PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469

PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469 PS8757 - GUCCI-SITI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24469 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 31 luglio 2013; SENTITO il Relatore Professore Carla Rabitti Bedogni; VISTA

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 28 BOLLETTINO N. 36 DEL 12 OTTOBRE 2015 PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116

PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116 PS8151 - VENDITA FARMACI ON LINE Provvedimento n. 24116 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 12 dicembre 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la

Dettagli

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS9249 - CATTOLICA ASSICURAZIONI-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25642 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà

AUTORITA GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO Provvedimento 31 luglio 2008 n. 18698 Presidente e Relatore Catricalà Il blocco della funzionalità dell apparecchio di telefonia mobile dopo il periodo di utilizzo esclusivo a favore dell operatore venditore integra limitazione dei diritti contrattuali dell utente, in dispregio

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELL ADUNANZA del 28 ottobre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287, e in particolare l articolo

Dettagli

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345

PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 PS185 - UNITOMMASO-CORSI DI LAUREA Provvedimento n. 19345 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 dicembre 2008; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTO

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Delibera n. 19302 Applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti del sig. Simone Di Sabato per violazioni dell art. 101, comma 2 e 4, del d.lgs. n. 58/98 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER

Dettagli

PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260

PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260 PS9248 - TELKOM-INDEBITO RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25260 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079

PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079 PS7471 - HYUNDAI-GARANZIA 5 ANNI Provvedimento n. 23079 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTA la Parte

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 maggio 2016; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS5701 - SALERNO FORMAZIONE-CORSO PER AGENTE IMMOBILIARE Provvedimento n. 22531 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 22 giugno 2011 (*) ; SENTITO il Relatore Dottor

Dettagli

IP117 - RYANAIR Provvedimento n. 23613

IP117 - RYANAIR Provvedimento n. 23613 IP117 - RYANAIR Provvedimento n. 23613 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 maggio 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte II, Titolo III,

Dettagli

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724

PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 PS7380 - UBI BANCA-3% SPOSACI PER INTERESSE Provvedimento n. 23724 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 luglio 2012; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA. VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF );

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA. VISTO il decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 ( TUF ); Delibera n. 19283 Applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti di esponenti aziendali di Poste Italiane s.p.a. e, a titolo di responsabile in solido, della medesima società per violazioni

Dettagli

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171

PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 PS6123 - B.M.F. MUTUI E FINANZIAMENTI PER LA CASA Provvedimento n. 22171 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 marzo 2011; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8857 - OTTICA AVANZI-2X1 OCCHIALE IN REGALO Provvedimento n. 24534 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 ottobre 2013; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472

PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472 PS8801 - AUDI-PUBBLICITÀ LAND OF QUATTRO Provvedimento n. 24472 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 31 luglio 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 27 aprile 2009 - VIS 42/09 Adozione di provvedimenti ai sensi dell articolo 2, comma 20, lettere c) e d), della legge 14 novembre 1995, n. 481, nei confronti della società Undis S.p.A. L

Dettagli

PS7575 - BANCA MEDIOLANUM-OSTACOLI CHIUSURA C/C Provvedimento n. 24010

PS7575 - BANCA MEDIOLANUM-OSTACOLI CHIUSURA C/C Provvedimento n. 24010 PS7575 - BANCA MEDIOLANUM-OSTACOLI CHIUSURA C/C Provvedimento n. 24010 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 23 ottobre 2012; SENTITO il Relatore Presidente Giovanni

Dettagli

PS5667 - WIZZAIR-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22345

PS5667 - WIZZAIR-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22345 PS5667 - WIZZAIR-COMMISSIONI CARTE DI CREDITO Provvedimento n. 22345 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 28 aprile 2011 SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci;

Dettagli

PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB793 - ODM-UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25536 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 OTTOBRE 2014 526/2014/S/GAS AVVIO DI UN PROCEDIMENTO SANZIONATORIO PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI CONDIZIONI CONTRATTUALI DI FORNITURA DI GAS AI CLIENTI FINALI DEL SERVIZIO DI TUTELA E CONTESTUALE

Dettagli

150.000 rata 532. 180.000 rata 638

150.000 rata 532. 180.000 rata 638 PS5822 - PROMOFIN ITALIA-MANCATA INDICAZIONE TAN E TAEG Provvedimento n. 22059 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 26 gennaio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 19 dicembre 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS8426 - VOLOTEA-SUPPLEMENTO PER PAGAMENTI CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24502

PS8426 - VOLOTEA-SUPPLEMENTO PER PAGAMENTI CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24502 PS8426 - VOLOTEA-SUPPLEMENTO PER PAGAMENTI CON CARTA DI CREDITO Provvedimento n. 24502 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 12 agosto 2013; SENTITO il Relatore Carla

Dettagli

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955

PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 PS6291 - LA FORTUNATA-PUBBLICITÀ FINANZIAMENTI Provvedimento n. 22955 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 9 novembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS8866 - TEKNOSOL-IMPIANTO FOTOVOLTAICO Provvedimento n. 24866 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 aprile 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n.

Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. Delibera n. 19204 Applicazione di sanzioni amministrative nei confronti del Sig. Alan Chapman, per una violazione dell art. 94, comma 1, del d.lgs. n. 58/1998 LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E

Dettagli

Delibera n. 114/ 2015

Delibera n. 114/ 2015 Delibera n. 114/ 2015 Chiusura del procedimento sanzionatorio avviato con Delibera 70/2015 nei confronti di Trenitalia S.p.A. ai sensi del decreto legislativo 17 aprile 2014, n. 70, recante la disciplina

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS DELIBERAZIONE 22 MAGGIO 2013 221/2013/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI PRONTO INTERVENTO GAS L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

PS6213 - MEDIASET PREMIUM-PROMOZIONI PROVA E POI DECIDI E CALL CENTER Provvedimento n. 23814

PS6213 - MEDIASET PREMIUM-PROMOZIONI PROVA E POI DECIDI E CALL CENTER Provvedimento n. 23814 PS6213 - MEDIASET PREMIUM-PROMOZIONI PROVA E POI DECIDI E CALL CENTER Provvedimento n. 23814 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 agosto 2012; SENTITO il Relatore

Dettagli

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo;

VISTO il Titolo III, Capo II, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206, recante Codice del consumo; Provvedimento PI5459 - PROMOZIONE FIAT FIVE tipo Chiusura istruttoria numero 16407 data 25/01/2007 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 4/2007 Procedimento collegato (esito) - Ingannevole Testo Provvedimento PI5459

Dettagli

PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396

PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396 PS1129 - WWI-CORSO DI LINGUA GRATUITO Provvedimento n. 22396 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 maggio 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTO

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 gennaio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

PS1228 - ZENITH-FORMAZIONE PROFESSIONALE Provvedimento n. 20365

PS1228 - ZENITH-FORMAZIONE PROFESSIONALE Provvedimento n. 20365 PS1228 - ZENITH-FORMAZIONE PROFESSIONALE Provvedimento n. 20365 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 ottobre 2009; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTO

Dettagli

Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO. tipo Chiusura istruttoria. numero 18723. data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE

Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO. tipo Chiusura istruttoria. numero 18723. data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE Provvedimento PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI FINANZIAMENTO tipo Chiusura istruttoria numero 18723 data 07/08/2008 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 31/2008 PS426 - GRUPPO CERRUTI MULTISERVICES-COSTI

Dettagli

PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS10009 - POSTE ITALIANE-CASSA DEPOSITI E PRESTITI/LIBRETTO SMART Provvedimento n. 25758 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 dicembre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa

Dettagli

IP222 - ALITALIA-NO SHOW RULE Provvedimento n. 25526 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

IP222 - ALITALIA-NO SHOW RULE Provvedimento n. 25526 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO IP222 - ALITALIA-NO SHOW RULE Provvedimento n. 25526 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 giugno 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la

Dettagli

PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB782 - SVILUPPO IMPRESE-CONSULENZE PER FINANZIAMENTI Provvedimento n. 25394 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 18 marzo 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella

Dettagli

VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo);

VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo); PS8985 - ARMANI-PRODOTTI CONTRAFFATTI Provvedimento n. 24703 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 10 dicembre 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS7752 - PRESTITEMPO-CONDIZIONI FINANZIAMENTO ABBONAMENTI NAPOLI CALCIO Provvedimento n. 23506

PS7752 - PRESTITEMPO-CONDIZIONI FINANZIAMENTO ABBONAMENTI NAPOLI CALCIO Provvedimento n. 23506 BOLLETTINO N. 16 DEL 7 MAGGIO 2012 37 PS7752 - PRESTITEMPO-CONDIZIONI FINANZIAMENTO ABBONAMENTI NAPOLI CALCIO Provvedimento n. 23506 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA

Dettagli

PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989

PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989 PI6247 - UNIVERSITÀ POPOLARE SAN TOMMASO - CAMPUS SICILIA Provvedimento n. 17989 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 7 febbraio 2008; SENTITO il Relatore Giorgio Guazzaloca;

Dettagli

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE

IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE DELIBERAZIONE 21 MAGGIO 2015 234/2015/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA IN MATERIA DI OBBLIGHI DI SICUREZZA DEL SERVIZIO DI DISTRIBUZIONE DEL GAS NATURALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 88/15/CONS ADOZIONE DEL MODELLO TELEMATICO E DELLE ISTRUZIONI PER IL VERSAMENTO DEI CONTRIBUTI DOVUTI ALL AUTORITÀ PER GLI ANNI 2012, 2013 E 2014

Dettagli

PS6549 - GE.RI. GESTIONE RISCHI-RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25033 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PS6549 - GE.RI. GESTIONE RISCHI-RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25033 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PS6549 - GE.RI. GESTIONE RISCHI-RECUPERO CREDITI Provvedimento n. 25033 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 17 luglio 2014; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

PS9740 - NET GROUP-FIDELITY CARD Provvedimento n. 25591

PS9740 - NET GROUP-FIDELITY CARD Provvedimento n. 25591 PS9740 - NET GROUP-FIDELITY CARD Provvedimento n. 25591 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 29 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 24 APRILE 2014 188/2014/S/GAS IRROGAZIONE DI UNA SANZIONE AMMINISTRATIVA PECUNIARIA PER VIOLAZIONI IN MATERIA DI SERVIZIO DI BILANCIAMENTO DEL GAS NATURALE L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO PB792 - IPT REGISTRATION - UFFICIO REGISTRO DEI MARCHI Provvedimento n. 25535 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 1 luglio 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella

Dettagli

Delibera n. 35/2016 Procedimento avviato con delibera n. 110/2015 nei confronti di Trenitalia S.p.A. Adozione provvedimento sanzionatorio.

Delibera n. 35/2016 Procedimento avviato con delibera n. 110/2015 nei confronti di Trenitalia S.p.A. Adozione provvedimento sanzionatorio. Delibera n. 35/2016 Procedimento avviato con delibera n. 110/2015 nei confronti di Trenitalia S.p.A. Adozione provvedimento sanzionatorio. L Autorità nella sua riunione del 23 marzo 2016 l articolo 37

Dettagli

PS4028 - UNIEURO-SOTTOCOSTO SOTTOSCONTO Provvedimento n. 21014

PS4028 - UNIEURO-SOTTOCOSTO SOTTOSCONTO Provvedimento n. 21014 PS4028 - UNIEURO-SOTTOCOSTO SOTTOSCONTO Provvedimento n. 21014 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 aprile 2009; SENTITO il Relatore Professore Piero Barucci; VISTO

Dettagli

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007

Pubblicata su questo Sito in data 18/04/07 Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n.99 del 30 aprile 2007 Delibera n. 126/07/CONS Misure a tutela dell utenza per facilitare la comprensione delle condizioni economiche dei servizi telefonici e la scelta tra le diverse offerte presenti sul mercato ai sensi dell

Dettagli

PS9983 - H3G PROCEDURE DI TELESELLING Provvedimento n. 25635

PS9983 - H3G PROCEDURE DI TELESELLING Provvedimento n. 25635 PS9983 - H3G PROCEDURE DI TELESELLING Provvedimento n. 25635 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 settembre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

IP117B - RYANAIR Provvedimento n. 24290

IP117B - RYANAIR Provvedimento n. 24290 IP117B - RYANAIR Provvedimento n. 24290 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 27 marzo 2013; SENTITO il Relatore Professor Piero Barucci; VISTA la Parte II, Titolo III,

Dettagli

Incontro con le Associazioni dei Consumatori e degli Utenti

Incontro con le Associazioni dei Consumatori e degli Utenti Incontro con le Associazioni dei Consumatori e degli Utenti Le pratiche commerciali scorrette nel settore del Turismo Roma, 2 luglio 2013 Settore del Turismo: le pratiche commerciali scorrette PACCHETTI

Dettagli

IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811

IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811 IP139 - STUDIO RIVOLATION 2009 Provvedimento n. 23811 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 8 agosto 2012; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la

Dettagli

IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667

IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667 IP109 - BAKKER ITALIA Provvedimento n. 22667 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 4 agosto 2011; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTO il Titolo III del

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 14 ottobre 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE NEWS 2014 News 2014.012 del 12/04/2014 RECUPERO CREDITI DA PARTE DI GE.RI. e ELLIOT SOSPESA ATTIVITA PER PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE L Antitrust ha intimato alla società di recupero crediti, la sospensione

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Prima) SENTENZA.

R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio. (Sezione Prima) SENTENZA. N. 03378/2014 REG.PROV.COLL. N. 05883/2013 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima) ha pronunciato la

Dettagli

Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva 84/450/Cee sulla pubblicità ingannevole

Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva 84/450/Cee sulla pubblicità ingannevole Testo aggiornato al 10 dicembre 2007 Decreto legislativo 2 Agosto 2007, n. 145 Gazzetta Ufficiale 6 Settembre 2007, n. 207 Attuazione dell articolo 14 della direttiva 2005/29/Ce che modifica la direttiva

Dettagli

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143

PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 PS4453 - TISCALI-MANCATA ATTIVAZIONE ADSL Provvedimento n. 23143 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 21 dicembre 2011; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli

Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL. Chiusura istruttoria. numero 21577. data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE. Bollettino n.

Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL. Chiusura istruttoria. numero 21577. data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE. Bollettino n. Provvedimento PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL tipo Chiusura istruttoria numero 21577 data 15/09/2010 PUBBLICAZIONE Bollettino n. 36/2010 PS2736 - MULTIFINITALIA-CARTA REFIL Provvedimento n. 21577 L

Dettagli

PS8712 - UNICREDIT-CONTO RISPARMIO SICURO Provvedimento n. 24402

PS8712 - UNICREDIT-CONTO RISPARMIO SICURO Provvedimento n. 24402 PS8712 - UNICREDIT-CONTO RISPARMIO SICURO Provvedimento n. 24402 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA dell 11 giugno 2013; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

Dettagli