Anno 2015 N.RF027. La Nuova Redazione Fiscale REVERSE CHARGE DUBBI APPLICATIVI PER LE NUOVE FATTISPECIE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Anno 2015 N.RF027. La Nuova Redazione Fiscale REVERSE CHARGE DUBBI APPLICATIVI PER LE NUOVE FATTISPECIE"

Transcript

1 Anno 2015 N.RF027 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale Pag. 1 / 8 OGGETTO REVERSE CHARGE DUBBI APPLICATIVI PER LE NUOVE FATTISPECIE RIFERIMENTI ART.1 C. 629 LETT. A) E D), 631 E 632 LEGGE N. 190/2014 ART. 17, CO. 6, DPR 633/72 CIRCOLARE DEL 02/02/2015 Sintesi: in attesa di chiarimenti ufficiali, sono molti i dubbi sorti in materia di applicazione del reverse charge in relazione alle nuove fattispecie a cui lo stesso è stato esteso dalla legge di stabilità 2015; nella presente informativa, con alcune esemplificazioni, si fa il punto sulle diverse problematiche. L estensione del meccanismo del reverse charge effettuata dalla legge di stabilità ha posto una serie di dubbi, dovuti al ritardo negli opportuni chiarimenti da parte dell Agenzia delle entrate. IL REVERSE CHARGE PER I SERVIZI COLLEGATI AGLI EDIFICI A decorrere dal 1/01/2015, il reverse charge è stato esteso alle seguenti operazioni: Servizi di pulizia negli edifici Prestazioni di servizi su edifici Settore energetico demolizione installazione di impianti completamento di edifici ATTIVITÀ Decorr. Durata trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra trasferimenti di certificati relativi al gas ed energia elettrica cessioni di gas ed energia elettrica a soggetti passivi rivenditori Grande distribuzione: cessioni di beni a ipermercati, supermercati e discount alimentari 1/01/2015 In seguito ad aut. UE a regime 4 anni 4 anni Cessioni di pallet recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo 1/01/2015 a regime Art. 17 c. 6 Dpr 633/72 lett. a-ter) lett. a-ter) lett. d-bis) lett. d-ter) d-quater) lett. d- quinquies) art. 74 c. 7 Dpr 633/72 Con particolare riferimento alle prestazioni di servizi relative ad edifici si pongono una serie di dubbi in attesa di chiarimenti ufficiali. CONCETTO DI EDIFICIO: sul punto va chiarito che: per quanto la norma UE che permette agli stati membri l applicazione del reverse charge (art. 199 Dir. 2006/112/CE) faccia riferimento alla nozione di bene immobile (con ciò intendendo non solo i fabbricati o gli edifici, ma anche le porzioni di suolo, su cui costituire diritti di proprietà e possesso, e gli elementi installati sui fabbricati o sugli edifici che ne formino parte integrante, come porte, finestre, tetti, scale e ascensori) pare che il recepimento in Italia sia limitato: alle sole operazioni rese su edifici (intesi come fabbricati ) e non a quelle rese su altri beni immobili. La RM 46/1998 aveva avuto modo di precisare che per edificio e fabbricato si intende qualsiasi costruzione coperta, isolata da vie o da spazi vuoti, oppure separata da altre costruzioni mediante muri che si elevano, senza soluzione di continuità, dalle fondamenta al tetto, che disponga di uno o più liberi accessi sulla via, e possa avere una o più scale autonome.

2 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 2 / 8 Nota: rientrano in tale definizione: sia i fabbricati civili che quelli ad uso industriale, commerciale, artigianale nonché le parti di essi (es: singolo locale di un edificio). Non dovrebbero invece rientrare i cd macchinari imbullonati, ancorché ancorati al suolo. SERVIZI DI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI, DI COMPLETAMENTO DI EDIFICI E DI PULIZIA Se non si pongono problemi per i servizi di pulizia e di demolizione, risulta, al contrario, difficile inquadrare i servizi di installazione di impianti e di completamento degli edifici. LAZIONE IMPIANTI CRITERI OGGETTIVI: nell interpretare le disposizioni del Dpr 633/72 si è sempre fatto riferimento alle norme urbanistiche (DPR 380/01 cd. Testo Unico dell edilizia ): si pensi all applicazione dell Iva per le prestazioni di manutenzione (ordinaria o straordinaria), di ristrutturazione, di nuova costruzione, ecc. Per le nuove fattispecie di reverse charge è tuttavia probabile che l Agenzia delle entrate faccia riferimento: non al dato letterale della norma, e cioè all effettiva natura del servizio reso di volta in volta ma alle attività svolte secondo la classificazione ATECO In tal senso pare deporre non solo la Relazione Tecnica al disegno di Legge di stabilità 2015, ma, soprattutto, la prassi dell Agenzia (v. CM 37/2006) in relazione ai subappalti in edilizia di cui alla previgente lett. a) dell art. 17 c. 6 Dpr 633/72, nell intento di rendere il più oggettivo possibile l ambito applicativo. Manutenzione: ciò avrebbe come diretta conseguenza il fatto che, ove il codice ATECO adottato faccia riferimento anche alla manutenzione e/o riparazione, tali attività (es: manutenzione ordinaria o straordinaria), pur esulando del concetto proprio di installazione di impianti o di completamento di edifici, risulterebbero attratti al nuovo reverse charge. Cod. ATECO Descrizione Installazione di impianti elettrici in edifici o in altre opere di costruzione (inclusa manutenzione e riparazione) Installazione di impianti elettronici (inclusa manutenzione e riparazione) Installazione di impianti idraulici, di riscaldamento e di condizionamento dell'aria (inclusa manutenzione e riparazione) in edifici o in altre opere di costruzione Installazione di impianti per la distribuzione del gas (inclusa manutenzione e riparazione) Installazione di impianti di spegnimento antincendio (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione) Installazione di impianti di depurazione per piscine (inclusa manutenzione e riparazione) (*) Installazione di impianti di irrigazione per giardini (inclusa manutenzione e riparazione) (*) Installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili Lavori di isolamento termico, acustico o antivibrazioni Altri lavori di costruzione e installazione n.c.a. (solo se riferite ad edifici) (*) Non è chiaro se un giardino o una piscina possono essere considerati edificio (o parte di esso). INSTAL- LAVORI DI COMPLE- TAMENTO DI EDIFICI Cod. ATECO Descrizione Intonacatura e stuccatura Posa in opera di casseforti, forzieri, porte blindate Posa in opera di infissi, arredi, controsoffitti, pareti mobili e simili Rivestimento di pavimenti e di muri Tinteggiatura e posa in opera di vetri Attività non specializzate di lavori edili muratori (*) Altri lavori di completamento e di finitura degli edifici n.c.a. (*) Dovrebbe rimanere esclusa l attività di costruzione degli edifici

3 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 3 / 8 SERVIZI DI PULIZIA In applicazione dei criteri oggettivi di cui sopra, si ritiene che siano tenuti ad applicare reverse charge i soggetti che esercitano le seguenti attività: Cod. ATECO Descrizione pulizia generale (non specializzata) di edifici altre attività di pulizia di edifici e di impianti e macchinari industriali OPERAZIONI ESCLUSE: si devono escluse dall applicazione del reverse charge e le prestazioni di pulizia di beni diversi dagli edifici: pulizia di mezzi pubblici, di strade, di macchinari industriali o altri beni mobili, di cisterne, ecc. CASI DUBBI: non appaiono del tutto chiare le seguenti fattispecie: attività di disinfestazione (cod. att ): dovrebbe risultare esclusa da reverse charge pulizia di impianti di edifici (es: pulizia della caldaia): pur esclusa dalla presente fattispecie, dovrebbe rientrare in quella riferita alla Installazione di impianti (che, come chiarito, dovrebbe comprendere anche la manutenzione sull impianti, a nulla rilevando sia effettuata sulla base di un contratto di manutenzione periodica o meno) pulizia di aeroporti o altri complessi analoghi (centri commerciali, ecc.). Esempio1 Alfa srl. La società Alfa srl ha in essere un contratto di pulizia degli uffici della Gamma srl per un importo di 800 mensili. Per la pulizia relativa a gennaio emetterà la seguente fattura. Fattura n. 10 del 05/02/2015 Oggetto: servizio pulizia presso vostri uffici mese di gennaio Importo prestazione: 800,00 Spett. le Gamma srl Operazione soggetta a reverse charge ex art. 17, comma 6 lett. a-ter) DPR n. 633/72 con applicazione dell IVA a carico del destinatario della fattura Una volta ricevuta la fattura (senza addebito dell IVA), la Gamma srl dovrà: integrare la stessa con l indicazione dell aliquota (22%) e della relativa imposta ( 176,00) annotare la fattura nel registro degli acquisti e delle fatture emesse / corrispettivi. Esempio2 Esempio3 Esempio4 La società Rossi srl ha provveduto alla pulizia della casa di villeggiatura del sig. Verdi. In tale circostanza: la società dovrà emettere fattura con applicazione dell IVA al 22% il sig. Verdi dovrà limitarsi a pagare la fattura, iva compresa. La società Ultramec srl ha provveduto alla pulizia delle macchine utensili della ditta Bianchi. In tale caso, la società dovrà emettere fattura con applicazione dell IVA al 22%, in quanto l applicazione del reverse riguarda i soli servizi di pulizia relativi ad edifici. La società Verdi srl ha in essere un contratto di pulizia degli uffici di uno studio professionale per un importo di 400 mensili. In tal caso, si ritiene applicabile in meccanismo del reverse di cui alla lett. a-ter); pertanto, per la pulizia relativa a gennaio la società emetterà la seguente fattura.

4 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 4 / 8 Esempio5 Esempio6 La società Alfa srl si occupa, dal 01/01/2015, dei servizi di pulizia presso il condominio Green park ed in data 01/02/2015 fattura a quest ultimo le prestazioni effettuate durante il mese di gennaio In tale caso: la società Alfa srl dovrà emettere fattura con applicazione dell IVA al 22%; il condominio dovrà limitarsi a pagare la fattura, iva compresa. Si rammenta, infatti, che, il condominio: - non è un soggetto giuridico dotato di propria personalità bensì un ente di gestione che opera in rappresentanza e nell'interesse comune dei partecipanti, limitatamente all' amministrazione ed al buon uso della cosa comune, (Cassazione n /93). - non ha una soggettività tributaria (ciò vale anche ai fini Iva RM 84/2012) La Transit srl ha provveduto alla pulizia delle cisterne della ditta Barili Srl. In tale caso, la società dovrà emettere fattura con applicazione dell IVA ordinaria, in quanto non si ritiene applicabile il meccanismo del reverse (tali prestazioni, infatti, sono riconducibili al codice attività escluso dall applicazione del reverse). SERVIZI DI PULIZIA: il reverse charge: trova applicazione per i servizi di pulizia di uffici, negozi, depositi, supermercati, ecc. non trova applicazione laddove: - il servizio di pulizia è riferito a beni mobili - il cliente non è soggetto passivo IVA (ad esempio, soggetto privato, condominio, ecc.). INSTALLAZIONE DI IMPIANTI (ELETTRICISTI, IDRAULICI, ETC.) Gli installatori di impianti (attività riconducibile ai codici attività rientranti nel gruppo 43.2 ATECO 2007) applicheranno il reverse charge in tutti i casi in cui effettuino la prestazione (anche di manutenzione e riparazione) su edifici nei confronti di un soggetto passivo IVA, a prescindere dalla tipologia contrattuale (appalto, subappalto, contratto d opera). Esempio7 Esempio8 La Neri srl ha stipula un contratto di appalto con la Alfa srl per la realizzazione dell impianto elettrico di un nuovo edificio; quest ultima ha subappaltato parte dei lavori alla Gamma srl. In base alle nuove disposizioni il reverse charge è applicabile: - dalla Gamma srl (subappaltatore) nei confronti della Alfa srl - dalla Alfa srl (appaltatore) nei confronti della Neri srl (committente). La società Idraulica srl ha provveduto alla manutenzione dell impianto idraulico di casa del sig. Verdi. In tale caso la società dovrà emettere fattura con applicazione dell IVA al 22%. Esempio9 Esempio10 Esempio11 La Gamma srl ha appaltato alla Idraltech srl la realizzazione dell impianto idraulico di un nuovo edificio. All incasso dell acconto dei lavori la società applicherà il reverse charge. La società Verdi Idraulica srl ha provveduto alla manutenzione dell impianto di irrigazione dei giardini aziendali della ditta Simelplast Spa. In tale caso, il reverse charge non dovrebbe essere applicato in quanto si ritiene che il giardino non possa essere considerato un edificio o parte di esso: sul punto, però, si attendono chiarimenti. La società Galli srl ha installato un impianto elettrico per conto di un Comune: - nella piscina comunale (condotta direttamente dal Comune): andrà applicato il reverse charge (considerato che il Comune opera nell ambito della sua attività commerciale) - nella sala del consiglio comunale: non andrà applicato reverse charge (in quanto il Comune opera nell ambito della sua attività istituzionale), trovando quindi applicazione lo split payment.

5 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 5 / 8 ESEMPI DI ATTIVITÀ SOGGETTE A REVERSE CHARGE - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI IN EDIFICI impianti elettrici cablaggio e connessioni elettriche, impianti di illuminazione, impianti fotovoltaici, impianti di collegamento di elettrodomestici e apparecchi elettrici ( ) cablaggio per telecomunicazioni, reti di elaboratori e sistemi televisivi via cavo e fibre ottiche,parabole satellitari, segnalazione d incendio, sistemi di allarme antifurto ( ) installazione di: impianti di riscaldamento (elettrici, a gas e petrolio), caldaie, torri di raffreddamento, collettori di energia solare non elettrici, impianti idraulico-sanitari, impianti e condotte di ventilazione e di condizionamento dell aria ( ) installazione di raccordi per il gas, distributori di vapore ( ) Installazione di impianti di spegnimento antincendio in edifici (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione) ( ) installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili in edifici ( ) Lavori di isolamento termico, acustico o antivibrazioni in edifici ( ) Altri lavori di costruzione e installazione in edifici (limitatamente alle prestazioni riferite ad edifici) esempio: porte automatiche e girevoli, parafulmini, sistemi di aspirazione, cancelli automatici, ( ) OPERE DI COMPLETAMENTO DI EDIFICI Si tratta delle attività riconducibile al codice attività 43.3 della Tabella ATECO 2007; per le operazioni effettuate dal 2015, l IVA è assolta in reverse charge a prescindere dalla tipologia contrattuale che lega il prestatore al committente (appalto, subappalto, contratto d opera). Esempio11 Esempio12 La Verdi srl ha stipula un contratto di appalto con la Edil2srl per opere di tinteggiatura di un nuovo edificio; quest ultima ha subappaltato parte dei lavori alla ditta Carli. In base alle nuove disposizioni il reverse charge è applicabile: - dalla Carli (subappaltatore) nei confronti della Edil2 srl - dalla Edil2 srl (appaltatore) nei confronti della Verdi srl (committente). La Case srl ha stipula un contratto di appalto con la Rossi srl per la posa in opera di infissi nell ambito di alcuni appartamenti di un nuovo residence. In tal caso, sono applicabili le nuove disposizioni sul reverse charge. ESEMPI DI ATTIVITÀ SOGGETTE A REVERSE CHARGE: : INSTALLAZIONE DI IMPIANTI IN EDIFICI impianti elettrici cablaggio e connessioni elettriche, impianti di illuminazione, impianti fotovoltaici, impianti di collegamento di elettrodomestici e apparecchi elettrici ( ) cablaggio per telecomunicazioni, reti di elaboratori e sistemi televisivi via cavo e fibre ottiche, parabole satellitari, segnalazione d incendio, sistemi di allarme antifurto ( ) installazione di: impianti di riscaldamento (elettrici, a gas e petrolio), caldaie, torri di raffreddamento, collettori di energia solare non elettrici, impianti idraulico-sanitari, impianti e condotte di ventilazione e di condizionamento dell aria ( ) installazione di raccordi per il gas, distributori di vapore ( ) Installazione di impianti di spegnimento antincendio in edifici (inclusi quelli integrati e la manutenzione e riparazione) ( ) installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili in edifici ( ) Lavori di isolamento termico, acustico o antivibrazioni in edifici ( ) Altri lavori di costruzione e installazione in edifici (limitatamente alle prestazioni riferite ad edifici) esempio: porte automatiche e girevoli, parafulmini, sistemi di aspirazione, cancelli automatici, ( )

6 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 6 / 8 OPERE DI DEMOLIZIONE Dal 01/01/2015, le imprese che effettuano la prestazione di demolizione o smantellamento di edifici (con esclusione della demolizione di strutture diverse dagli edifici) fatturano in reverse charge, nei confronti di un soggetto IVA, a prescindere dalla tipologia contrattuale (appalto, subappalto). Cod. ATECO Descrizione Demolizione o smantellamento di edifici e di altre strutture (con esclusione della demolizione di altre strutture diverse dagli edifici) OPERAZIONI ESCLUSE: si devono escluse, in quanto non riferite ad edifici, le prestazioni: di preparazione del cantiere edile e sistemazione del terreno (cod ) di trivellazioni e perforazioni (cod ). CASO DUBBO: non è chiaro se, nel caso di demolizione con ricostruzione, l intera operazione: sia esclusa da reverse charge in quanto qualificata come ristrutturazione (se fedele ) o quale ampliamento (e dunque quale costruzione ) oppure se occorra fatturare separatamente la demolizione in reverse charge e in campo Iva la successiva edificazione. SUBAPPALTI IN EDILIZIA: in tutti i casi precedenti occorre fare attenzione che le prestazioni rientreranno comunque nell ambito del reverse charge indipendentemente dei codici ATECO precedentemente indicati laddove si rientri nell ambito del subappalto in edilizia (art. 17 c. 6 lett. a) Dpr 633/72. IL REVERSE CHARGE PER IL SETTORE ENERGETICO Il meccanismo dell inversione contabile è stato esteso anche al settore energetico anche se con portata temporale limitata (dal 01/01/2015 al 31/12/2018). In particolare, sono ora soggetti all applicazione del reverse charge: a) i trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra (in conformità alla Direttiva 2003/87/CE) b) c) i trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori per conformarsi alla citata Direttiva e di certificati relativi a gas e energia elettrica le cessioni di gas e di energia elettrica ad un soggetto passivo rivenditore, come definiti dall art.7-bis, c.3, lett. a), DPR 633/72 un soggetto passivo la cui principale attività è costituita dalla rivendita di detti beni [gas, energia elettrica] ed il cui consumo personale è trascurabile Esempio14 ENI Spa cede un determinato quantitativo di gas Gpl/Metano al grossista Beta srl, il quale procede ad una nuova vendita al distributore di carburante Flli. Rossi Snc. Entrambe le cessioni rientrano nell ambito del reverse charge, mentre la cessione dal distributore all imprenditore/professionista che effettua rifornimento ne è esclusa (in quanto si tratta di beni utilizzati per il consumo proprio aziendale/professionale). ENI Spa Spett. le Beta srl Fattura n. 35 del 10/02/2015 Oggetto: fornitura di gas Importo prestazione: ,00 Operazione soggetta a reverse charge ex art. 17, comma 6, lett. d-quater) DPR n. 633/72 con applicazione dell IVA a carico del destinatario della fattura

7 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 7 / 8 CESSIONI DI BENI CON POSA IN OPERA ACCESSORIA La norma fa riferimento alle prestazioni di servizi per cui restano escluse dal reverse le cessioni di beni con posa in opera accessoria. Tale precisazione, fatta a suo tempo per il regime dei subappalti, è contenuta nella CM 37/2006. CRITERI DI DISTINZIONE In generale la giurisprudenza procede alla seguente distinzione: 1) ANALISI OGGETTIVA (Cass. sent del 28/10/1958): va anzitutto verificato se la materia costituisca solo un "mezzo" per produrre l'opera (vero oggetto del contratto) o meno; se si verifica: la prevalenza del dare sul fare : si è in presenza: di un contratto di fornitura (in particolare, di "vendita di bene futuro", ex art e segg. CC) eventualmente periodica (cioè un contratto di somministrazione di beni ex art e segg. CC) anche se è prevista la "posa" non si applica il reverse charge. Potrà essere rilevante verificare se il prestatore fornisce i materiali, in quanto in tal caso sarà più facile dimostrare che il lavoro è un mero mezzo per trasformare la materia e dunque si verte nell'ipotesi della fornitura (Cass n /2002) la prevalenza del fare sul dare : si è in presenza di un contratto: di appalto (con fornitura di materiali, ex art CC): se è necessaria una organizzazione di impresa" complessa si applica il reverse charge di "prestazione d'opera": se è prevalente l'apporto personale del prestatore non si applica il reverse charge. PREVALENZA DEL DARE SUL FARE PREVALENZA DEL FARE SUL DARE VENDITA (ANCHE SE PREVEDE LA POSA) APPALTO o PRESTAZIONE D'OPERA 2) APPURAMENTO DELLA PREVALENZA : in ordine di importanza va valutato quanto segue: A) Cass. sent del 17/04/1970: (analisi soggettiva ) "deve desumersi dalle clausole contrattuali se la volontà delle parti ha voluto dare maggior rilievo al trasferimento del bene o al processo produttivo" e ciò indipendentemente dalla denominazione utilizzata nel contratto (cd. "nomen juris"), in applicazione del principio della prevalenza della sostanza sulla forma. Esempio: un idraulico, nel predisporre il contratto: lo intitola quale appalto, o ne cita gli articoli di legge (artt e segg.): difficilmente potrà sostenere che si tratti di cessione lo intitola quale fornitura (e magari cita gli artt e segg. CC): non si potrà porre in dubbio che si tratti di vendita di beni. Tratto discriminante: risulta essere in generale la responsabilità per vizi dell'opera (palesi o occulti) cui si intende assoggettare il prestatore nell'appalto (più onerosa) rispetto alle clausole riferite alla vendita.

8 Redazione Fiscale Info Fisco 027/2015 Pag. 8 / 8 B) Cass. sent. 507 del 17/02/1958: se il prestatore si obbliga a personalizzare il prodotto sulle specifiche del committente (e cioè laddove il committente si rivolga ad una specifica controparte in considerazione della sua abilità nella produzione di beni specifici) si è in presenza di una obbligazione "di fare" (e non "di dare"). Esempio: costruttore richiede ad un produttore di infissi, per esigenze di progetto, la fornitura di particolari finestre dalla forma triangolare: appalto (prodotto personalizzato ) "Nel caso particolare che le clausole contrattuali obbligassero l'assuntore dei lavori a realizzare un "quid novi" rispetto alla normale serie produttiva, deve ritenersi prevalente l'obbligazione di "facere", in quanto si configurano gli elementi peculiari del contratto di appalto e, precisamente l'"intuitus personae" e l assunzione del rischio economico. Presunzione: si noti che l'agenzia entrate ha ritenuto che in ambito edile (RM n del 05/07/1976 e, più di recente, la CM 11/2007, p.to 5.3 e RM 164/2007 in relazione alla reverse charge in edilizia): qualora il fornitore sia lo stesso fabbricante o chi fa abituale commercio dei prodotti e materiali si presume che si verta nell'ipotesi della cessione.. CONCLUSIONE Non è ancora del tutto pacifico quale dei due criteri vada adottato in via prioritaria: parte della giurisprudenza ritiene che l'indagine della volontà delle parti sia un criterio suppletivo, applicabile solo se non è possibile ricorrere al criterio della prevalenza della materia (Cass. n. 9320/2006). altra giurisprudenza e l'agenzia delle entrate (v. RM 148/07 e 164/07, in relazione al reverse charge in edilizia): propendono per attribuire prevalenza alla volontà delle parti (dunque occorre fare particolare attenzione alla stesura del contratto). Sarà dunque importante porre particolare attenzione: a stipulare un contratto per iscritto che il contratto non lasci dubbi sulla volontà dell'inquadramento attribuito: a tal fine sarà opportuno indicare nell'intestazione la tipologia di contratto ("fornitura" con posa o meno o " appalto", di beni o di servizi) e prevedere clausole coerenti con le disposizioni del codice civile ad indagare se la "materia prevalga sul servizio" o meno. Esempio13 La Gamma srl emette un DDT per vendita di piastrelle ed indica in fattura le merce venduta anche se con l ulteriore precisazione della posa in opera. In tal caso, si dovrebbe escludere che l operazione rientri nel regime del reverse charge. Diversamente se l impresa realizza la sola posa in opera a seguito di contratto di appalto/subappalto si ritiene applicabile il meccanismo del reverse. Esempio14 Impresa edile A (appaltatore principale) affida l installazione dell impianto elettrico ad altra impresa B; quest ultima ordina il quadro elettrico alla impresa C, che lo posa. Per la fornitura del quadro elettrico a B si ritiene non vada applicato alcun reverse charge (si tratta di una mera vendita), mentre si applicherà il reverse charge nella fattura verso A (anche se quest'ultimo si trovi fatturare delle operazioni che includono il quadro elettrico).

IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL

IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL 2015 La legge Finanziaria per il 2015 ha previsto, a partire dal 1 gennaio 2015, l estensione dell applicazione dell IVA con il meccanismo del reverse charge alle seguenti

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio 31 marzo 2015 Ai gentili clienti dello Studio Fatturazione in Reverse charge dal 2015 per lavori eseguiti su L Agenzia delle Entrate ha fornito le prime indicazioni su come

Dettagli

Ai gentili clienti Loro sedi

Ai gentili clienti Loro sedi Ai gentili clienti Loro sedi La Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, ha disposto, tra l altro, l'estensione del meccanismo

Dettagli

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015)

Reverse charge: : chiarimenti Agenzia delle Entrate (Circ. n. 14/E del 27 marzo 2015) Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia a Bertolo

Dettagli

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI

Torbole Casaglia, 04/02/2015. Circolare 03/2015. OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 A TUTTI I CLIENTI Torbole Casaglia, 04/02/2015 Circolare 03/2015 A TUTTI I CLIENTI OGGETTO: Il reverse charge - Le novita dal 2015 La legge di stabilità ha previsto una estensione dell'applicazione dell'iva con il meccanismo

Dettagli

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Reverse charge - estensione a nuove fattispecie nel settore edile: i primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate L Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015 (la Circolare ), ha

Dettagli

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva

Nuove casistiche di applicazione del reverse charge Iva Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco Dott.ssa Sofia Bertolo Dott.

Dettagli

Reverse Charge 2015 I SETTORI DI NUOVA INTRODUZIONE: GENERALITA

Reverse Charge 2015 I SETTORI DI NUOVA INTRODUZIONE: GENERALITA Reverse Charge 2015 La legge di stabilità ha previsto una estensione dell'applicazione dell'iva con il meccanismo del reverse charge: coinvolti, dal 1 gennaio 2015, gli installatori di impianti e i servizi

Dettagli

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale

Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Reverse charge: pubblicata la Circolare ministeriale Finalmente è stata pubblicata dall Agenzia delle Entrate la circolare n. 14/E del 27 marzo che chiarisce alcuni punti in merito all estensione del meccanismo

Dettagli

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015

Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Circolare N. 49 del 1 Aprile 2015 Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che la Legge di stabilità 2015, integrando l'articolo 17 del decreto

Dettagli

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge

I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge I.V.A. : Il nuovo Reverse Charge Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione contabile (c.d. reverse charge) a nuove

Dettagli

S T U D I O D I S P I R I T O. MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma

S T U D I O D I S P I R I T O. MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma S T U D I O D I S P I R I T O CONSULENZA FISCALE SOCIETARIA E CONTABILE MARIO DI SPIRITO Dottore Commercialista Revisore Contabile Consulente Tecnico del Tribunale di Roma Circolare n.3 del 12/02/2015

Dettagli

Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015

Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015 INFORMATIVA N. 8 / 2015 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: NUOVI SERVIZI SOGGETTI AL REVERSE CHARGE DAL 1 GENNAIO 2015 Riferimenti: Art.1, commi 629 e 631 Finanziaria 2015, articolo 17, comma 6 e

Dettagli

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015

CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 CIRCOLARE FEBBRAIO 2015 Novità 2015 in materia di IVA: reverse charge e split payment Gentile cliente! Come anticipato nella nostra circolare di gennaio 2015 a partire dal 1 gennaio 2015 sono entrate in

Dettagli

REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO

REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO REVERSE CHARGE APPROFONDIMENTO (testo aggiornato al 27/02/2015) A CURA DI: MARCO SIGAUDO Sommario REVERSE CHARGE - APPROFONDIMENTO... 3 SERVIZI DI PULIZIA NEGLI EDIFICI (art. 17, comma 6. lettera a-ter,

Dettagli

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA

IL NUOVO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA Studio Benetti e Associati Srl Via Zanon, 6 Quinto Vicentino (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782299 Via Del Ponte 191 Marola di Torri di Quartesolo (VI) Tel. 0444 17822 Fax 0444 1782599 Vicenza Business

Dettagli

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 31 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 31 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 APPLICAZIONE DEL REVERSE-CHARGE ALLE PRESTAZIONI DI SERVIZI DI PULIZIA, DEMOLIZIONE, INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DI

Dettagli

Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015

Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015 Circolare N. 5 del 14 Gennaio 2015 Reverse charge - dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, alla luce delle modifiche apportate dalla legge di

Dettagli

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI

Prot. Circolare n. 011/2015 Milano, 11 maggio 2015 ALLE SOCIETÀ IN INDIRIZZO LORO SEDI STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: info@studiobuscemi.it pec: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare

Dettagli

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti

Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo reverse charge in edilizia: chiarimenti Premessa La Legge di stabilità 2015 ha disposto, come noto, l'estensione del meccanismo di assolvimento dell'iva mediante inversione

Dettagli

C.A.F. Imprese C.N.A. Massa Carrara S.r.l.

C.A.F. Imprese C.N.A. Massa Carrara S.r.l. REVERSE CHARGE ULTIMI CHIARIMENTI CIRCOLARE N. 14/E DEL 27/03/2015 RIFERIMENTI NORMATIVI: Art. 1, Commi da 629 a 633, Legge 23/12/2014 n. 190 Art. 17 DPR 633/72 Art. 74, comma 7, DPR 633/72 Circolare Agenzia

Dettagli

Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE.

Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE. CIRCOLARE N. 039 Bergamo, 30 gennaio 2015 ALLE IMPRESE ASSOCIATE LORO SEDI Oggetto: Estensione del reverse charge Primi orientamenti ANCE. Dal 1 gennaio 2015, è operativa l estensione del meccanismo dell

Dettagli

CNA Servizi Imola S.c.r.l.

CNA Servizi Imola S.c.r.l. Reverse charge per servizi di pulizia, demolizione, installazione impianti e completamento di edifici prime indicazioni operative Per effetto delle modifiche apportate all'art. 17, D.P.R. n 633/72, il

Dettagli

Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi

Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Ai gentili clienti Loro sedi Reverse charge: dal 01.01.2015 esteso a nuovi servizi Premessa Come noto, il reverse charge è un meccanismo di applicazione dell IVA volto a porre l obbligo dell assolvimento

Dettagli

D AZEGLIO SERVIZI SRL

D AZEGLIO SERVIZI SRL D AZEGLIO SERVIZI SRL Consulenza alle imprese Bologna, lì 4 febbraio 2015 AI CLIENTI LORO INDIRIZZI CIRCOLARE N. 5/2015 Oggetto: Legge di Stabilità 2015 e novità IVA: il reverse charge La Legge di Stabilità

Dettagli

Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate

Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate Sommario Estensione del reverse charge in ambito IVA. Chiarimenti della Agenzia delle Entrate 15.2015 Aprile 1. PREMESSA... 2 2. SETTORE EDILE... 2 2.1 Ambito oggettivo... 2 2.1.1 Servizi di pulizia...

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di Ottobre 2015 Santa Lucia di Piave, lì 20 Ottobre 2015 Oggetto: Perdite su Crediti Reverse Charge tra nuove e vecchie fattispecie. 1. LE NOVITA PER LA DEDUCIBILITA DELLE PERDITE SU CREDITI

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N

LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N Milano, 1 aprile 2015 CIRCOLARE N. 12/2015 LEGGE DI STABILITA 2015 NOVITA IN MERITO ALL ESTENSIONE DEL REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE, I CHIARIMENTI DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N. 14/E DEL 27 MARZO

Dettagli

Estensione del reverse charge in ambito IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Estensione del reverse charge in ambito IVA - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Rossi danelli GIUSSANI Dottori Commercialisti Associati ANDREA ROSSI Dottore Commercialista PAOLO DANELLI Dottore Commercialista STEFANO GIUSSANI Dottore Commercialista Estensione del reverse charge in

Dettagli

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 19/2015 REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE E NELLE CESSIONI DI PALLETS

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 19/2015 REVERSE CHARGE NEL SETTORE EDILE E NELLE CESSIONI DI PALLETS Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 03/04/2015 Ai Signori

Dettagli

Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge. Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista

Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge. Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista Novità IVA 2015 Ampliamento delle ipotesi di reverse charge Giovanni Petruzzellis Dottore Commercialista Latina, 4 maggio 2015 1 Estensione del reverse charge Legge n. 190/2014 (articolo 1, commi 629 e

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Novità nell applicazione del regime di inversione contabile ai fini IVA 1. Premesse e decorrenza La Legge di Stabilità 2015 ha esteso

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CARRARA

STUDIO PROFESSIONALE CARRARA STUDIO PROFESSIONALE CARRARA sede legale: MILANO, piazza IV Novembre, 4 ufficio: NARZOLE, viale Rimembranza, 28 dott. Marcello Carrara tel. 0173-77432/776296 Commercialista Revisore Contabile ufficio:

Dettagli

L Appuntamento con l Esperto MySolution

L Appuntamento con l Esperto MySolution L Appuntamento con l Esperto MySolution Reverse charge (o inversione contabile ) nel settore edile ed energetico nonché con riferimento alle cessioni di pallets dott. Stefano Setti 1 La disposizione normativa

Dettagli

LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA

LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA INFORMATIVA N. 098 31 MARZO 2015 IVA LE NUOVE FATTISPECIE DI REVERSE CHARGE E I RECENTI (ATTESI) CHIARIMENTI DELL AGENZIA Art. 1, commi 629 e 631, Finanziaria 2015 Artt. 17, comma 6 e 74, comma 7, DPR

Dettagli

Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE

Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE Danilo Cortesi A tutti i Clienti Loro sedi Ravenna, 30/04/2015 Circolare informativa n. 8/2015 Oggetto: LA CIRCOLARE ESPLICATIVA DELL AGENZIA DELLE ENTRATE IN TEMA DI REVERSE CHARGE Con la Circolare n.14/e

Dettagli

Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015

Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 Firenze, 26/I/2015 Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: ANCORA MOLTI DUBBI NELL APPLICAZIONE DELLE NUOVE IPOTESI DI REVERSE CHARGE GIÀ IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 La Legge di Stabilità per l anno 2015

Dettagli

Reverse charge: estensione al settore edile

Reverse charge: estensione al settore edile Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 45 11.02.2015 Reverse charge: estensione al settore edile Casi pratici Categoria: IVA Sottocategoria: Reverse charge Per le prestazioni di servizi

Dettagli

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 13 aprile 2015

Newsletter. Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa. Edizione Speciale. 13 aprile 2015 Newsletter Legale - Fiscale Diritto delle società e fiscalità d'impresa Edizione Speciale 13 aprile 2015 Nuove ipotesi di reverse charge: i chiarimenti dell Agenzia Nuove ipotesi di reverse charge: i chiarimenti

Dettagli

GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014

GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014 GUIDA AL REVERSE CHARGE : IL PUNTO DOPO LA LEGGE DI STABILITA' N.190-2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa normativa generale L'inversione contabile (o reverse charge) è una particolare modalità di assolvimento

Dettagli

I RECENTI CHIARIMENTI SUL REVERSE CHARGE IN

I RECENTI CHIARIMENTI SUL REVERSE CHARGE IN B A LIN & ASSOCIATI Umberto Balin Margherita Cabianca Francesca Gardellin Viviana Pigal Raffaella Martellani Dott. Alberto Gori Circolare n. 10/2015 Padova, 7 Aprile 2015 A tutti i Clienti LORO SEDI Dott.

Dettagli

Va osservato in primo luogo che nel caso in esame il riferimento è rappresentato dal fabbricato e non dai beni immobili in genere.

Va osservato in primo luogo che nel caso in esame il riferimento è rappresentato dal fabbricato e non dai beni immobili in genere. Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 147 08.05.2015 Manutenzione impianti relativi ad edifici I nodi applicativi del Reverse charge - C.M. 14/E/2015 Categoria: IVA Sottocategoria:

Dettagli

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile

a cura del Rag. Daniele LAURENTI, commercialista e revisore contabile Carlin Laurenti & associati STUDIO COMMERCIALISTI e REVISORI 45014 PORTO VIRO (RO) Via Mantovana n. 86 tel 0426.321062 fax 0426.323497 per informazioni su questa circolare: evacarlin@studiocla.it Circolare

Dettagli

IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015

IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015 IN FORMAZIONE FEBBRAIO 2015 LE PRINCIPALI NOVITA 1. REVERSE CHARGE 2. LE DICHIARAZIONI D INTENTO E L UTILIZZO DEL PLAFOND 1. REVERSE CHARGE Il meccanismo del reverse charge, previsto dall'articolo 17,

Dettagli

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 362 09.12.2014 Ampliato il reverse charge DDL di Stabilità 2015 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 Per contrastare ulteriormente l attuazione

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 47 19.02.2016 Reverse charge in edilzia: riparazioni, impianti fotovoltaici e beni significativi A cura di Gioacchino De Pasquale C.M. 37/E del

Dettagli

MGP studio tributario e societario

MGP studio tributario e societario MGP studio tributario e societario Dott. Marco Giuliani * Dott. Guido Pignanelli * Dott. Walter Bonzi * Dott. Giuseppe Panagia * Dott. Roberto Cardone * Dott. Gianluca Di Fresco * In collaborazione con:

Dettagli

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA

APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA APPROFONDIMENTI PER LA CLIENTELA N. 6/2016 NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE SETTORE EDILE E SETTORE INFORMATICO 1 1 PREMESSA Il DLgs. 11.2.2016 n. 24 (pubblicato sulla G.U. 3.3.2016 n. 52), modificando

Dettagli

Il Decreto Semplificazioni: Semplificazioni in materia di rimborsi IVA (art. 13)

Il Decreto Semplificazioni: Semplificazioni in materia di rimborsi IVA (art. 13) STUDIO COMMERCIALISTA BUSCEMI Viale Monte Nero, 17 20135 MILANO Tel. 02/54.100.190 (R.A.) Fax 02/54.100.511 www.studiobuscemi.it e-mail: info@studiobuscemi.it pec: studiobuscemi@legalmail.it Prot. Circolare

Dettagli

IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015

IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015 IL MECCANISMO DEL REVERSE CHARGE: COSA E CAMBIATO DAL 2015 Andrea Cecchetto Dottore Commercialista in Montecchio Maggiore (VI) Commissione Formazione UGDCEC Vicenza Matilde Fiammelli - Dottore Commercialista

Dettagli

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG.

SOMMARIO. Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG. CIRCOLARE N. 22 DEL 15/12/2015 SOMMARIO Nella presente circolare tratteremo i seguenti argomenti: REVERSE CHARGE IN EDILIZIA TRA VECCHIE E NUOVE FATTISPECIE PAG. 2 IN SINTESI: Come noto, a decorrere dall

Dettagli

Circolare Confindustria

Circolare Confindustria Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 194 08.07.2015 Reverse charge: la prestazione principale stabilisce la fatturazione Circolare Confindustria Categoria: IVA Sottocategoria: Reverse

Dettagli

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione.

Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. Alle ditte Clienti Loro sedi Parma, 6 febbraio 2015 Oggetto: Informativa n. 2 Novità legislative d immediato interesse ed applicazione. La presente per informarvi in merito ad alcune novità della FINANZIARIA

Dettagli

Legge di stabilità 2015 Parte I IVA. Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015

Legge di stabilità 2015 Parte I IVA. Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015 Legge di stabilità 2015 Parte I IVA Modena Videocomunicazione del 16 gennaio 2015 IVA: Novità della Legge di Stabilità 2015 ARGOMENTI IVA TRATTATI DALLA LEGGE DI STABILITÀ 2015: Cessioni di beni ad amministrazioni

Dettagli

Il punto sul meccanismo IVA del reverse charge dopo la sua estensione prevista dalla Legge di stabilità 2015. Prime considerazioni

Il punto sul meccanismo IVA del reverse charge dopo la sua estensione prevista dalla Legge di stabilità 2015. Prime considerazioni Il punto sul meccanismo IVA del reverse charge dopo la sua estensione prevista dalla Legge di stabilità 2015. Prime considerazioni di Massimo Pipino A partire dal 1 del mese di gennaio 2015 l'applicazione

Dettagli

Studio Contrino Rag. Gaspare - Seregno via Santuario n. 70 - Tel. (0362) 220979 Fax 328187

Studio Contrino Rag. Gaspare - Seregno via Santuario n. 70 - Tel. (0362) 220979 Fax 328187 OGGETTO: Circolare approfondimento Seregno, li 28 aprile 2010 IL REVERSE CHARGE IN EDILIZIA - ART. 17 c. 6 lett. a) Dpr 633/72 Il reverse charge (o inversione contabile) interessa per ora il solo settore

Dettagli

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT )

ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO NUOVI ADEMPIMENTI FISCALI DOPO LA LEGGE DI STABILITÀ ESTENSIONE REVERSE CHARGE E OPERAZIONI EFFETTUATE VERSO ENTI PUBBLICI (C.D. SPLIT PAYMENT ) Commissione

Dettagli

Split Payment e Reverse Charge

Split Payment e Reverse Charge Frascati 27 marzo 2015 Split Payment e Reverse Charge LO SPLIT PAYMENT - INTRODUZIONE La disciplina della scissione dei pagamenti (SPLIT PAYMENT) persegue la finalità di arginare l evasione da riscossione

Dettagli

Reverse charge in edilizia

Reverse charge in edilizia Dr. Anton Pichler Dr. Walter Steinmair Dr. Helmuth Knoll Sparkassenstraße 18 Via Cassa di Risparmio I-39100 Bozen Bolzano T 0471.306.411 F 0471.976.462 E info@interconsult.bz.it I www.interconsult.bz.it

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 2/2015

NOTA OPERATIVA N. 2/2015 NOTA OPERATIVA N. 2/2015 OGGETTO: Novità in tema di Reverse charge. - Introduzione L IVA è un imposta che, da un punto di vista economico, grava sul consumatore finale. Tuttavia, il soggetto passivo dell

Dettagli

A cura di Giovanni Valcarenghi

A cura di Giovanni Valcarenghi A cura di Giovanni Valcarenghi L evoluzione normativa 01.01.2007 01.10.2007 26.06.2012 01.01.2015 Subappalti (e sub contratti d opera) in edilizia Art. 17 co. 6 / a Talune cessione fabbricati strumentali

Dettagli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli

NOVITA IVA ARGOMENTI. M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment. Mevio Martelli NOVITA IVA Mevio Martelli ARGOMENTI M.O.S.S. Dichiarazioni d intento Estensione Reverse Charge Split Payment 1 M.O.S.S. M.O.S.S. (MINI ONE STOP SHOP) Regolamento 967/2012 Regolamento 815/2012 Provvedimento

Dettagli

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE

I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE I CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SUL REVERSE CHARGE Circolare del 31 Marzo 2015 ABSTRACT Si fa seguito alla circolare FNC del 31 gennaio 2015 con la quale si sono offerte delle prime indicazioni

Dettagli

Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Circolare n. 7 del 7 aprile 2015 Reverse charge, novità 2015 e primi chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Principi generali e novità 2015 2. Estensione del reverse charge nel settore edile

Dettagli

N. 15. OGGETTO: Manutenzione impianti con Reverse Charge. Premessa. Ai gentili Clienti. Loro sedi. Loro sedi

N. 15. OGGETTO: Manutenzione impianti con Reverse Charge. Premessa. Ai gentili Clienti. Loro sedi. Loro sedi News di approfondimento N. 15 8 Aprile Ai gentili 15 Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Manutenzione impianti con Reverse Charge Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 27 marzo 2015 CIRCOLARE N. 14/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 marzo 2015 OGGETTO: Reverse charge Estensione a nuove fattispecie nel settore edile, energetico, nonché alle cessioni di pallets recuperati ai cicli

Dettagli

le prestazioni di servizi di: In appalto subappalto

le prestazioni di servizi di: In appalto subappalto INFO Dal 01-01-2015 servizi di -pulizia -installazione d'impianti -lavori di completamento applicano il reverse charge.doc 1 / 5 IL REVERSE CHARGE: LE NOVITA DAL 2015 I nuovi settori di attività interessati

Dettagli

Gli speciali di www.acca.it/biblus-net. www.acca.it/biblus-net. Il Reverse Charge in Edilizia

Gli speciali di www.acca.it/biblus-net. www.acca.it/biblus-net. Il Reverse Charge in Edilizia Il Reverse Charge in Edilizia DICEMBRE 2013 SpecialeReverseCharge_BibLus-net REV 1.00 del 12 dicembre 2013 Premessa La Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Legge Finanziaria per l anno 2007) ha introdotto nel

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA' 2015 E DEL. DLgs SEMPLIFICAZIONI 175/2014

LE PRINCIPALI NOVITA' FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA' 2015 E DEL. DLgs SEMPLIFICAZIONI 175/2014 STUDIO BORLETTO dott. Alfio Via Santa Maria n 23 10060 SCALENGHE (TO) Circolare n. 1 del 07/01/2015 Informativa per la clientela dello Studio Borletto LE PRINCIPALI NOVITA' FISCALI DELLA LEGGE DI STABILITA'

Dettagli

Prot. n. 3/2015 Roma, 23/01/2015 REVERSE CHARGE PULIZIE, DEMOLIZIONI, INSTALLAZIONE IMPIANTI E COMPLETAMENTO EDIFICI

Prot. n. 3/2015 Roma, 23/01/2015 REVERSE CHARGE PULIZIE, DEMOLIZIONI, INSTALLAZIONE IMPIANTI E COMPLETAMENTO EDIFICI Prot. n. 3/2015 Roma, 23/01/2015 Alle Associazioni del sistema Confimi e alle relative Imprese associate REVERSE CHARGE PULIZIE, DEMOLIZIONI, INSTALLAZIONE IMPIANTI E COMPLETAMENTO EDIFICI La legge di

Dettagli

Anno 2015 N.RF099. La Nuova Redazione Fiscale REVERSE CHARGE IN EDILIZIA ASPETTI PARTICOLARI E CASI DUBBI

Anno 2015 N.RF099. La Nuova Redazione Fiscale REVERSE CHARGE IN EDILIZIA ASPETTI PARTICOLARI E CASI DUBBI Anno 2015 N.RF099 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 13 OGGETTO REVERSE CHARGE IN EDILIZIA ASPETTI PARTICOLARI E CA DUBBI RIFERIMENTI CM 14 DEL 27/03/2015; ART. 17

Dettagli

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale

Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 24 26.01.2015 Novità : reverse charge e split payment Le casistiche in cui si applica l uno o l altro meccanismo di assolvimento dell imposta

Dettagli

Reverse charge: interventi di collaudo e prima accensione

Reverse charge: interventi di collaudo e prima accensione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 161 28.05.2015 Reverse charge: interventi di collaudo e prima accensione Categoria: IVA Sottocategoria: Reverse charge La nuovo normativa concernente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 474/E

RISOLUZIONE N. 474/E RISOLUZIONE N. 474/E Roma, 05 dicembre 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Interpello Tabella A, Parte III, n. 127sexies e septies Art. 17, comma 6, DPR 26 ottobre 1972, n. 633 ALFA

Dettagli

Estensione del Reverse charge. Casi pratici risolti

Estensione del Reverse charge. Casi pratici risolti Estensione del Reverse charge. Casi pratici risolti N. 20 26.05.2015 Casi pratici risolti ESTENSIONE REVERSE CHARGE Con la Circolare 14/E del 27.03.2015, l Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti

Dettagli

La gestione delle fatture in regime reverse charge

La gestione delle fatture in regime reverse charge La gestione delle fatture in regime reverse charge 1 1. Introduzione Il reverse charge è un sistema di fatturazione previsto dall art.17, comma 5, del dpr 633/1972 che comporta che il destinatario di una

Dettagli

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 )

ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) ELENCO DELLE ATTIVITÀ DI CUI ALL ARTICOLO 5, PUNTO 7 ( 1 ) NACE Rev. 1 ( 1 ) 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni. 45000000 45.1 Preparazione del

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE WG75U ATTIVITÀ 43.21.01 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN EDIFICI O IN ALTRE OPERE DI COSTRUZIONE (INCLUSA MANUTENZIONE E RIPARAZIONE) ATTIVITÀ 43.21.02 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG75U ATTIVITÀ 43.21.01 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN

STUDIO DI SETTORE UG75U ATTIVITÀ 43.21.01 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN STUDIO DI SETTORE UG75U ATTIVITÀ 43.21.01 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN EDIFICI O IN ALTRE OPERE DI COSTRUZIONE (INCLUSA MANUTENZIONE E RIPARAZIONE) ATTIVITÀ 43.21.02 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI

Dettagli

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE

CIRCOLARE DELLO STUDIO SPLIT PAYMENT SULLA FATTURAZIONE ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E NOVITA IN MATERIA DI REVERSE CHARGE Avv. GIORGIO ASCHIERI* Rag. Comm. SIMONETTA BISSOLI* Dott. Comm. MARCO GHELLI* Dott. Comm. ALBERTO MION* Dott. Comm. ALBERTO RIGHINI* Avv. ANTONIO RIGHINI* Dott. MONICA SECCO* Avv. ORNELLA BERTOLAZZI Avv.

Dettagli

OGGETTO: Istanza di interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - IVA Reverse charge Art. 17 comma 6 del D.P.R.

OGGETTO: Istanza di interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - IVA Reverse charge Art. 17 comma 6 del D.P.R. RISOLUZIONE N.246/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 giugno 2008 OGGETTO: Istanza di interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - IVA Reverse charge Art. 17 comma

Dettagli

Anno 2013 N. RF057. La Nuova Redazione Fiscale

Anno 2013 N. RF057. La Nuova Redazione Fiscale Anno 2013 N. RF057 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 5 OGGETTO REVISIONE PERIODICA IMPIANTI RISCALDAMENTO CON IVA AL 10% RIFERIMENTI RM N.15 DEL 04/03/2013; ART. 7

Dettagli

CIRCOLARE N. 9/2015 Reggio nell Emilia, lì 31/3/2015. Ai Signori ed alle Società in indirizzo OGGETTO:

CIRCOLARE N. 9/2015 Reggio nell Emilia, lì 31/3/2015. Ai Signori ed alle Società in indirizzo OGGETTO: CIRCOLARE N. 9/2015 Reggio nell Emilia, lì 31/3/2015 Via G. Gutenberg, 3 42124 - Reggio Emilia Tel. +39.0522.271220 Fax +39.0522.271432 info@studiobaldi.it studiobaldi.it Cod. Fisc. e P.IVA 00734370356

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE VG75U ATTIVITÀ 43.21.01 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN EDIFICI O IN ALTRE OPERE DI COSTRUZIONE (INCLUSA MANUTENZIONE E RIPARAZIONE) ATTIVITÀ 43.21.02 INSTALLAZIONE DI IMPIANTI

Dettagli

REVERSE CHARGE IN EDILIZIA: I CHIARIMENTI DELLE ENTRATE

REVERSE CHARGE IN EDILIZIA: I CHIARIMENTI DELLE ENTRATE Circolare N. 62 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 14 settembre 2007 REVERSE CHARGE IN EDILIZIA: I CHIARIMENTI DELLE ENTRATE Come noto (si veda la circolare 070119 CF ), dal 2007, alle prestazioni

Dettagli

Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione dell'art. 17 comma 6 del DPR n. 633 del 1972, è stato esposto il seguente

Con l'interpello specificato in oggetto, concernente l'interpretazione dell'art. 17 comma 6 del DPR n. 633 del 1972, è stato esposto il seguente Roma,16 giugno 2008 RISOLUZIONE N. 245/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello -ART.11, legge 27 luglio 2000 - REVERSE CHARGE applicazione del principio dell inversione

Dettagli

Roma. Roma, 07 febbraio 2007

Roma. Roma, 07 febbraio 2007 CIRCOLARE N. 7/E Direzione Roma Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 07 febbraio 2007 Oggetto: Articolo 25-ter del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600 Ritenute sui corrispettivi

Dettagli

Quesiti su reverse charge e split payment

Quesiti su reverse charge e split payment Confederazione Nazionale dell Artigianato e della Piccola e Media Impresa POLITICHE FISCALI E SOCIETARIE DIREZIONE POLITICHE FISCALI Quesiti su reverse charge e split payment REVERSE CHARGE Applicazione

Dettagli

ATECO Descrizione CSC

ATECO Descrizione CSC Giugno 2014 F COSTRUZIONI Questa sezione comprende l attività generica e specializzata per la costruzione di edifici e di opere di ingegneria civile. Essa include i nuovi lavori, le riparazioni, le aggiunte,

Dettagli

OGGETTO: Legge di Stabilità (L. 190 del 23/12/2014, pubblicata nella G.U. del 29/12/2014) e altre novità.

OGGETTO: Legge di Stabilità (L. 190 del 23/12/2014, pubblicata nella G.U. del 29/12/2014) e altre novità. Pieve di Soligo, 14.01.2015 Circolare n. 4 OGGETTO: Legge di Stabilità (L. 190 del 23/12/2014, pubblicata nella G.U. del 29/12/2014) e altre novità. LEGGE DI STABILITA (in vigore dal 01/01/2015 salvo diversamente

Dettagli

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni

45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni 45 Costruzioni Questa divisione comprende: nuove costruzioni, restauri e riparazioni comuni 45000000 45.1 Preparazione del cantiere edile 45100000 45.11 Demolizione di edifici e sistemazione del terreno

Dettagli

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso

Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso. Estensione del reverse charge. Split payment. Riformato l istituto del ravvedimento operoso Circolare n. 2/2015 Legge di Stabilità 2015 Novità IVA e Ravvedimento operoso In sintesi: Estensione del reverse charge Split payment Riformato l istituto del ravvedimento operoso Dal 01.01.2015 il sistema

Dettagli

SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015

SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015 SPLIT PAYMENT E REVERSE CHARGE Le novità 2015 a cura di Marco Zandonà - Direttore Fiscalità Edilizia ANCE Cagliari, 20 marzo 2015 Focus su Nuovo meccanismo dello «split payment» nei rapporti con le PA

Dettagli

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge

Bologna, 5 febbraio 2015. Circolare n. 05/2015. Oggetto: le novità in tema di Split Payment e Reverse Charge Dott. Rag. Giorgio Palmeri Rag. Tiberio Frascari Dott. Fabio Ceroni Dott. Carlo Bacchetta Dott. Filippo Foresti Dott. Mariangela Frascari Dott. Marta Lambertucci Dott. Lorenzo Nadalini Dott. Valentina

Dettagli

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione

Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione Curno, 21 gennaio 2015 Novità IVA:nuove casistiche di Reverse Charge e introduzione dello Split Payment nei rapporti con la Pubblica Amministrazione La Legge di stabilità interviene allargando la casistica

Dettagli

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7

Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 Allegato I Elenco delle attività di cui all'articolo 3, comma 7 NACE [1] Sezione F Costruzione Codice CPV Divisio ne Gruppo Classe Descrizione Note 45 Costruzioni Questa divisione comprende: Nuove costruzioni,

Dettagli

Circolare Mensile Fiscale APRILE 2015

Circolare Mensile Fiscale APRILE 2015 Circolare Mensile Fiscale APRILE 2015 INDICE In evidenza o o L AGENZIA PUBBLICA L ATTESA CIRCOLARE ESPLICATIVA IN TEMA DI REVERSE CHARGE 730 PRECOMPILATO - LE INDICAZIONI MINISTERIALI Scadenzario In evidenza

Dettagli

Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio

Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio Cenni sulla fiscalità indiretta nelle forniture in ambito edilizio Bologna ARCHITECHNOLOGY 2014 22-23-24 ottobre 2014 CORNO FRASCHINI + PARTNERS - MONZA VIA B.ZUCCHI 1 MILANO VIA A. SCIESA 6/A Tel. 039

Dettagli

Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett. a), del DPR n. 633 del 1972.

Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett. a), del DPR n. 633 del 1972. RISOLUZIONE N. 101/E Roma, 18 marzo 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett.

Dettagli