2014/2015. Territorio di Reggio Calabria. Per le Famiglie. Con il contributo di:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2014/2015. Territorio di Reggio Calabria. Per le Famiglie. www.paginegialle.it. Con il contributo di:"

Transcript

1 2014/2015 Per le Famiglie Con il contributo di: Territorio di Reggio Calabria

2 CYMK YP2013/2014 REGGIO CALABRIA CASA 2/3 AUTOCORSARO OPPIDO MAMERTINA (RC) Corso Aspromonte, 150 AUTORIZZATO FORD - SERVICE FORD CARROZZERIA - SOCCORSO STRADALE AUTOLAVAGGIO Telefono Fax

3 SOMMARIO 1 Per comunicare o acquistare prodotti Seat Pagine Gialle Internet Numero Verde Fax Verde Posta CP Torino DOVE ARRIVA QUESTO VOLUME Emergenze Pronto intervento Manutenzione e gestione Riparazioni urgenti Sicurezza e controllo tuttocittà REGGIO CALABRIA è un marchio depositato da Seat Pagine Gialle Italia S.p.A. Editore: Sede legale: corso Mortara, Torino Pubblicità: corso Mortara, Torino - tel Direttore Responsabile: Mauro Fresco Autorizzazione Tribunale di Torino n. 341/48 Elenco vie categorie Elenco operatori economici INDICE DELLE CATEGORIE Stampa: Stabilimento di Moncalieri (TO) via F. Postiglione, 14 - Regione Sanda Vadò (c.a.p ) - tel TORINO 2014 Foto Sommario e sezione Emergenze: Seat Alcune forme pubblicitarie presenti nel volume sono state realizzate da SEAT nell ambito del proprio servizio ADDESIGN, attingendo immagini da banche dati royalty free. Non esiste pertanto alcuna esclusiva né di SEAT né dell inserzionista su tali immagini L inserzionista è il solo responsabile del contenuto e della veridicità della comunicazione pubblicitaria. Scarica gratis la APP e consulta Avete cambiato o ampliato la vostra attività prevalente e volete modificare la categoria di appartenenza? Farlo, oltre che facile, è anche gratuito. Contattate il Numero Verde

4 2 dove arriva questo volume Villa S.Giovanni Gioia Tauro Bagnara Calabra Polistena Palmi Cittanova Taurianova Siderno REGGIO CALABRIA PAGINEGIALLE CATANZARO-CROTONE VIBO VALENTIA Rosarno Locri Territorio di Reggio Calabria aggiornato al 31 dicembre 2013 i n q u e s t o v o l u m e 821 nuovi abbonati numeri modificati 27,5% variazioni nell anno Melito Porto Salvo La mappa intende rappresentare il territorio di distribuzione del volume e non ha alcuna pretesa di completezza geografica. Categorie ordinarie All interno delle categorie, le voci relative ad utenze, inserzioni, rimandi ed aperture degli spazi pubblicitari di larghezza non superiore ad una colonna (cd. spazi in corso di testo) sono pubblicate secondo l ordine alfabetico delle parole. Le voci composte che hanno la prima parola coincidente con una voce a parola singola, sono pubblicate successivamente a questa, seguendo l ordine alfabetico della seconda parola. Ad esempio: Alba, Alba casseforti, Alba trivelle, Albano. Eventuali segni di interpunzione o caratteri speciali vengono pubblicati ma non sono tenuti in conto ai fini dell ordinamento alfabetico. Informazioni per la consultazione Gli spazi pubblicitari di larghezza superiore ad una colonna (cd. spazi fuori testo) sono ordinati dando priorità agli spazi di maggiore dimensione nonché, a parità di grandezza, a quelli caratterizzati da standard di maggiore evidenza grafica, a quelli composti in quadricromia ed infine, in caso di equivalenza delle citate condizioni, nel rispetto delle relative voci di rimando. Categorie ad ordinamento alfabetico speciale Nell ambito delle categorie ad elevata concentrazione di oggetti pubblicitari, le voci relative ad utenze, inserzioni, rimandi ed aperture di spazi pubblicitari di larghezza non superiore ad una colonna sono pubblicate secondo l ordine alfabetico delle lettere che le compongono. Si considerano quindi una dopo l altra le singole lettere che costituiscono una voce, indipendentemente dal fatto che questa sia costituita da una o più parole e senza tenere conto di eventuali segni di interpunzione o di caratteri speciali. Ad esempio: Alba, Alba & casseforti, Albano, Alba trivelle. Se in una voce si ripete più volte consecutivamente la stessa lettera, non si considerano per l ordinamento alfabetico le ripetizioni successive alla quinta. Gli spazi pubblicitari di larghezza superiore ad una colonna sono ordinati secondo i criteri disposti per le categorie ordinarie, salva l incidenza dell ordinamento speciale delle relative voci di rimando. L elenco categorico PAGINEGIALLE che riporta, gratuitamente, i dati di base (ragione sociale, indirizzo e numero di telefono) degli abbonati telefonici che operano in ambito economico, viene pubblicato da SEAT PAGINE GIALLE ITALIA s.p.a. ( Seat ) sulla base dei dati presenti nella banca dati unica, alimentata per disposizione dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni da tutti gli operatori di servizi di telefonia fissa e mobile firmatari di un apposito protocollo d intesa. L inserimento in una delle categorie di cui si compone l indice merceologico di PAGINEGIALLE avviene a seguito di un contatto telefonico, nel corso del quale viene fornita da Seat apposita informativa. Se un abbonato non ha dato il proprio consenso ad essere inserito nella banca dati unica, non volendo comparire sugli elenchi telefonici, non sarà presente neppure su PAGINEGIALLE. Tuttavia, qualora cambiasse idea e decidesse di essere, invece, inserito gratuitamente con i propri dati di base su questo elenco, Seat procederà all inserimento nella successiva edizione di questo volume e, da subito, nel corrispondente elenco elettronico accessibile dal sito Analogo diritto di chiedere l inserimento spetta agli abbonati che, pur presenti nella banca dati unica, INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. N. 196/03 Seat non sia riuscita a contattare positivamente, in tempo utile per la pubblicazione dell elenco di competenza. Il trattamento dei dati inseriti gratuitamente all interno di questo volume viene effettuato da Seat, in qualità di Titolare del trattamento, anche in forma elettronica, attraverso i propri responsabili ed incaricati, nell ambito delle mansioni da questi ultimi ricoperte. Il trattamento avviene in conformità alle disposizioni contenute, in generale, nel Codice per la protezione dei dati personali e, nello specifico per quanto riguarda gli elenchi categorici, nel provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 14 luglio 2005, ai fini della pubblicazione e della distribuzione di PAGINEGIALLE, tenendo conto del fatto che i dati inseriti sono relativi allo svolgimento di attività economiche e che sono pubblicati all interno di elenchi conoscibili da chiunque; come tali, questi dati possono essere oggetto di trattamento da parte di terzi autonomi titolari del trattamento, i quali sono tenuti all osservanza delle prescrizioni contenute nel Codice per la protezione dei dati personali e, in particolare, a quelle previste dall art.130, in tema di comunicazioni indesiderate (uso di sistemi automatizzati di chiamata, posta elettronica, telefax, messaggi di tipo Mms o Sms). Ciascun operatore economico inserito su PAGINEGIALLE, nella sua qualità di interessato del trattamento, può esercitare i diritti di cui all art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra cui il diritto: di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell esistenza dei suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile; di conoscere le modalità e le logiche del trattamento; di richiedere l aggiornamento e l integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge; nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi per iscritto a SEAT PAGINE GIALLE ITALIA s.p.a. Ufficio del Responsabile del trattamento editoriale dei dati Corso Mortara, Torino, anche via telefax al numero verde , nonché contestualmente al proprio operatore telefonico, nel solo caso di modifica dei propri dati relativi alla ditta/ denominazione o ragione sociale/nominativo, indirizzo e numero telefonico, riguardando tale richiesta un intervento da effettuarsi nella banca dati unica, per il quale è esclusivamente competente il proprio operatore telefonico. L elenco completo dei responsabili del trattamento è reperibile sul sito

5 EMERGENZE Guasti e imprevisti Cosa fare nell urgenza Allagamenti, fughe di gas, serrature rotte, ascensori bloccati e inquilini indesiderati Come comportarsi nell immediato e chi chiamare senza perdere la calma. PRONTO INTERVENTO 3 CERCA nelle CATEGORIE IDRAULICI E LATTONIERI SPURGO FOGNATURE E POZZI NERI VETRI E VETRAI ASCENSORI FABBRI FALEGNAMI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE consulta l indice completo a fine volume Acqua in casa Quando si rompe un tubo della rete idraulica di casa i locali si allagano rapidamente. Chiudete immediatamente il rubinetto generale dell acqua e staccate l alimentazione elettrica, per evitare pericolosi corto circuiti. A questo punto cercate di individuare la perdita e chiamate un tecnico di fiducia per ripararla. Nell attesa, è utile asciugare il più possibile i pavimenti, per impedire, o almeno rallentare, infiltrazioni al piano sottostante. C è odore di gas! Se sentite odore di gas, spalancate subito le finestre per cambiare l aria e chiudete il rubinetto generale del gas o quello della bombola. Tutti in casa dovrebbero saper fare questa manovra, se possibile anche i bambini. Non accendete luci o fiamme e staccate l interruttore generale della corrente. Non usate elettricità: anche soltanto accendendo la luce o un ventilatore, si creano scintille pericolose che potrebbero incendiare il gas. Se l odore di gas persiste, uscite dall appartamento e telefonate ai Vigili del Fuoco (115). Se l odore scompare chiamate l idraulico di fiducia, per controllare l impianto di distribuzione del gas e gli apparecchi collegati. L ascensore si è bloccato Niente panico se rimanete bloccati in ascensore: non esiste alcun pericolo. Se l ascensore si ferma, infatti, significa che è intervenuto uno dei molti dispositivi di sicurezza. Spesso la causa del blocco sono i contatti elettrici incerti. Quindi, se ci sono le portine manuali, richiudetele e premete il pulsante possibilmente del piano terra o dell ultimo: per il sistema automatico di controllo delle fermate ai piani, infatti, la fermata intermedia più vicina potrebbe già essere esclusa. Nel caso di porte automatiche provate a muoverle nel senso di apertura e premete il pulsante di un piano. Se ancora l ascensore non si muove, premete il pulsante ALT o STOP. Non scoraggiatevi se siete costretti a premerlo ripetutamente prima che funzioni: essendo poco usato è soggetto a ossidazione e quindi a falsi contatti. Se anche così l ascensore non riparte premete il pulsante di allarme e aspettate che qualcuno venga in vostro soccorso. Sicuramente chiamerà l assistenza oppure l incaricato istruito per la manovra d emergenza. E ora non vi resta che rilassarvi; e non vi preoccupate per l aria: nel vano dell ascensore ce n è fin troppa. In Italia quasi tutti gli elevatori hanno un impianto di telesoccorso, che trasmette la segnalazione di allarme alla centrale operativa che gestisce l assistenza dell ascensore.

6 4 PRONTO INTERVENTO Quando l ascensore ha il telesoccorso, nella cabina c è un pulsante con il simbolo del telefono: premetelo in caso di blocco e sarete direttamente in contatto con chi vi tranquillizzerà e dirà che cosa fare. Elettricità senza rischi Per l installazione, le modifiche o la manutenzione dell impianto elettrico ricorrete sempre a imprese abilitate e dopo ogni intervento sull impianto, fatevi rilasciare la dichiarazione di conformità. Installate prese schermate, con protezioni sui fori per impedire l introduzione di chiodi, spilli e altri oggetti acuminati, soprattutto se in casa ci sono bambini. Non sovraccaricate un unica presa di corrente con più elettrodomestici, si rischiano cortocircuiti e perfino incendi; usate invece le prese multiple mobili. Sostituite le spine e le prese rotte, usurate o difettose; estraete le spine afferrando il corpo, mai tirando il cavo. Quando pulite gli apparecchi elettrici, accertatevi che la spina sia staccata dalla rete e staccate la corrente dall interruttore generale, ogni volta che occorre riparare un elettrodomestico. Acquistate lavatrici e lavastoviglie con sistema antiallagamento. Quando vi allontanate da casa per giorni, staccate stereo, computer e tv dalle prese a muro. Scollegate anche il cavo dell antenna: se viene colpita da un fulmine durante un temporale, la scarica potrebbe incendiare l apparecchio e con esso l appartamento. Inquilini indesiderati La presenza in casa di insetti come formiche, scarafaggi, blatte, vespe oppure di topi richiede interventi di disinfestazione e derattizzazione. Per la disinfestazione è importantissimo stabilire innanzitutto il tipo o i tipi di insetti bersaglio, conoscerne il numero e, se questo ha superato il punto critico, richiedere l intervento. Per la derattizzazione le aziende specializzate, dopo analisi e sopralluoghi, selezionano tecniche di intervento mirate per liberarsi dai roditori, garantendo sempre la salvaguardia delle persone e di eventuali animali domestici. Per entrambe le procedure il fai da te è sconsigliato se si vogliono avere risultati certi: rivolgetevi alle ditte specializzate. Le aziende che operano in questo settore sono dotate di prodotti e strumenti costantemente aggiornati e sempre all altezza della situazione. Chiavi rotte o dimenticate? Siete rimasti chiusi fuori? Avete subito un tentativo di furto con scasso? Avete perso l unico mazzo di chiavi? La serratura è bloccata? Inconvenienti che possono capitare: l unica soluzione è chiamare un fabbro, che intervenga con rapidità ed efficacia. E la prossima volta... Per evitare lo smarrimento del mazzo di chiavi, seguite i consigli della nonna : lasciatene una copia a una persona di fiducia, in modo da poter aprire senza dover forzare la porta. Contro tentativi di furto che danneggiano la porta si può far poco, se non dotare la casa o l appartamento di adeguati sistemi antifurto: consultate il capitolo Sicurezza e controllo alle pagine seguenti.

7 EMERGENZE Impianti e serramenti: la cura e i controlli da fare Riscaldamento: le verifiche obbligatorie e le valvole per risparmiare sulla bolletta. Tubi dell acqua: attenzione a gelo e pressione. Infissi sempre nuovi per non sprecare calore. MANUTENZIONE E GESTIONE 5 CERCA nelle CATEGORIE SERRAMENTI ED INFISSI SERRAMENTI ED INFISSI ALLUMINIO SERRAMENTI ED INFISSI LEGNO PORTE IMPIANTI ELETTRICI IMPIANTI IDRAULICI E TERMOIDRAULICI GIARDINAGGIO consulta l indice completo a fine volume Riscaldamento centralizzato Il riscaldamento centralizzato serve l intero palazzo. La responsabilità della sicurezza e della gestione dell impianto centralizzato fa capo all amministratore del condominio o a un terzo responsabile, società o tecnico abilitato. Riscaldamento autonomo Le operazioni da effettuare per la manutenzione del riscaldamento autonomo vanno eseguite da imprese abilitate e sono: prova di tenuta dell impianto a gas; pulizia dello scambiatore acqua-fumi lato fumi, bruciatore, fiammella pilota, estrattore; verifica della pompa; verifica e registrazione di regolazione e accensione; verifica della portata termica e della combustione caldaia, eventuale regolazione dell efficienza dello scambiatore acqua e relativa pulizia; verifica anodi e accessori forniti dalla casa costruttrice per gli apparecchi ad accumulo; verifica del tiraggio del canale fumi (canna fumaria) a caldaia accesa; controllo dei dispositivi di sicurezza quali termostati, pressostati, termocoppie ecc.; verifica di combustione, tenuta dei minimi ed eventuale raccordo flessibile dei fornelli della cucina; se presente, controllo del forno a gas e del termostato; verifica aperture di aerazione. I controlli sugli impianti devono essere effettuati periodicamente. La normativa definisce i tempi minimi della manutenzione, che variano in base alla potenza delle caldaie e all anzianità dell impianto. Che risparmio con le valvole! La contabilizzazione del calore con le valvole termostatiche è un sistema che consente ai condomìni con impianto di riscaldamento centralizzato di ripartire le spese di riscaldamento in funzione dei consumi individuali di ciascun utente. Quest ultimo, grazie a un dispositivo di termoregolazione, la valvola termostatica, può stabilire la temperatura desiderata all interno del proprio appartamento. In questo modo gli inquilini mantengono i vantaggi dell impianto centralizzato (sicurezza e rendimento energetico) e, allo stesso tempo, godono dell autonomia di gestione propria di un impianto di tipo individuale. È consigliabile: richiedere a più imprese specializzate il preventivo di spesa e il calcolo del risparmio energetico; verificare l adeguatezza della caldaia e quella dei radiatori. Cura dell impianto idraulico Lo dice il nome stesso: l impianto idraulico trasporta acqua. E quando sembra che l acqua esca dal rubinetto con minore poten-

8 6 MANUTENZIONE E GESTIONE za, potrebbero esserci problemi di pressione nell impianto. Anche un piccolo gocciolamento può nascondere un problema che, con il tempo, diventa causa di disagi e malfunzionamenti. Ogni impianto idraulico necessita pertanto di manutenzioni periodiche, che devono essere affidate a ditte specializzate. Se l impianto è termoidraulico, e quindi interessa anche il riscaldamento dell abitazione, occorre raddoppiare le cure, soprattutto prima della stagione invernale, quando il gelo può causare guasti e rotture. L aiuto di un termotecnico competente è indispensabile per avere un impianto sempre efficiente e in regola con le normative vigenti. Senza dimenticare che una buona manutenzione può evitare costosi rifacimenti. Lunga vita ai serramenti Sono la pulizia e il rinfresco le manutenzioni migliori per il serramento in legno e servono per prevenire difetti, deformazioni e problemi di tenuta legati alla natura stessa di un materiale vivo e sensibile. Se il legno è particolarmente trascurato possono essere necessari il ritocco e il rinnovo che riparano danni causati dalla scarsa prevenzione o, ancora, g e n e r a t i da eventi straordinari. Per il serramento in alluminio la manutenzione è ridotta, ma almeno una volta l anno qualche piccolo intervento è necessario, oltre alla periodica pulizia. Olio o grasso sulle parti in movimento possono agevolare manovre e tenuta dell intero meccanismo. Anche il serramento in pvc è di facile manutenzione: basta un panno umido per pulirlo senza bisogno di verniciature periodiche. L importante è usare sempre prodotti specifici per la pulizia del pvc: in commercio esistono kit dedicati, che consentono anche la riparazione di lievi graffi o abrasioni. Infissi nuovi Anche i serramenti però, prima o poi, invecchiano e mostrano carenze evidenti, come l assenza di guarnizioni o un montaggio non più ermetico. In questi casi anche un ottima manutenzione può non bastare più e conviene valutare l acquisto: un infisso nuovo aiuta a ridurre i consumi energetici e quindi i costi. Senza dimenticare: i benefici delle detrazioni fiscali sia nel caso di acquisto per risparmio energetico, sia in quello di ristrutturazione; i vantaggi che si riflettono sulla certificazione energetica dell edificio in caso di acquisto e di affitto (vedi il capitolo Sicurezza e controllo alle pagine seguenti). Con i serramenti nuovi è necessario modificare anche le abitudini di aerazione della casa. Per un ricambio d aria senza sprechi energetici, tenete spalancate una o più porte e finestre per un breve lasso di tempo: si crea così la ventilazione d urto o corrente d aria. In pochi minuti l aria della casa si rinnova e si ottimizza la resa dei nuovi infissi.

9 EMERGENZE E se qualcosa si rompe? Piccoli gesti e grandi esperti Dalla lavatrice al frigo, dalle tende al condizionatore: con un sano fai da te elettrodomestici e arredi durano più a lungo. E in caso di guasti il tecnico risolve. RIPARAZIONI URGENTI 7 CERCA nelle CATEGORIE CALDAIE A GAS CONDIZIONAMENTO ARIA IMPIANTI ELETTRODOMESTICI IMPRESE EDILI IMPRESE PULIZIA RISCALDAMENTO TENDE DA SOLE consulta l indice completo a fine volume Alle prese con la lavatrice La lavatrice è uno degli elettrodomestici più utilizzati e, di conseguenza, si guasta più facilmente. Se ci si accorge che funziona male, conviene fermarla e cercare di individuare il guasto. Alcuni problemi possono essere risolti con piccoli interventi di manutenzione: rimuovere i depositi dalla vaschetta del detersivo; pulire il filtro eliminando eventuali corpi estranei (capelli, monete, bottoni); sostituire il tubo di scarico quando è rovinato. In altri casi, prima di fare ulteriori danni, è bene chiamare un tecnico specializzato. Nell attesa, staccate la presa dalla corrente e chiudete il rubinetto di carico dell acqua. Se il cestello è pieno d acqua conviene svuotarlo scollegando il tubo di scarico e abbassandolo a terra su una bacinella: in questo modo l acqua uscirà poco per volta sotto il vostro controllo. Un bignami per il frigorifero La manutenzione periodica, che non richiede l assistenza di un tecnico, è indispensabile per garantire lunga vita al frigorifero: pulire il frigo con acqua tiepida e bicarbonato o aceto; non riempirlo con troppi cibi; non riporre cibi ancora caldi; controllare la pulizia del convogliatore d acqua e del tubicino di scarico della condensa di sbrinamento. In caso di grave malfunzionamento, è bene evitare il fai da te e chiamare una ditta specializzata. Se tira una brutta aria... I moderni condizionatori rinfrescano, riscaldano, deumidificano... ma non sono di semplice installazione. Per la loro messa in opera è sempre bene affidarsi a un installatore esperto. Lo stesso vale in caso di malfunzionamento: chiamare un tecnico specializzato è garanzia di affidabilità. Per mantenerli efficienti, bastano poche semplici accortezze: pulire i filtri e sostituirli periodicamente; svuotare periodicamente l acqua raccolta nella tanica; utilizzare il condizionatore solo con porte e finestre chiuse. Piantiamo le tende La tenda da sole fa risparmiare: ripara dal calore eccessivo e limita l uso di condizionatori e ventilatori. Per la sua installazione è bene affidarsi a un installatore esperto, che fissi la tenda in sicurezza. La manutenzione è facile: verificare che sia ben tesa, in modo che non si formino tasche d acqua dopo la pioggia; non arrotolarla umida, per evitare la formazione di muffe; pulirla d estate e riporla in una fodera d inverno.

10 8 RIPARAZIONI URGENTI E se la tenda si rompe o non funziona bene? Conviene richiedere l assistenza di personale specializzato, soprattutto se è in posizione poco sicura. Se la tenda è a rischio di caduta può costituire un pericolo per persone o cose: transennate la zona di possibile ricaduta e avvertite gli interessati (per esempio l amministratore di condominio o il vicino di casa che ha parcheggiato l auto sotto la tenda...). Una casa impermeabile L impermeabilizzazione del tetto si fa con l uso di membrane sintetiche o con prodotti liquidi che permettono la traspirazione del vapore acqueo. Esiste poi un unico prodotto, chiamato pacchetto di copertura, un pannello isolante che va posato sotto le tegole. Anche i tetti piani vanno impermeabilizzati con materiali certificati e tecniche di posa adatte. È consigliabile orientarsi verso prodotti che, sottoposti a un costante controllo, abbiano ottenuto la certificazione di qualità, che garantisce il prodotto sia nelle caratteristiche tecniche sia nelle modalità di posa e nei risultati nel tempo. L impresa che effettua i lavori deve fornire una garanzia di 10 anni relativa alla posa del prodotto o al materiale stesso. La garanzia copre la responsabilità civile per danni a terzi e le spese per eventuali rifacimenti dell impermeabilizzazione, inclusi il costo dei materiali e la manodopera necessaria. La durata dell efficacia impermeabilizzante del manto, dipende essenzialmente da: qualità del prodotto impiegato; qualità dell applicazione; manutenzione periodica. La manutenzione periodica dev essere programmata e, quindi, costante. Le operazioni consistono in: pulizia accurata, per rimuovere tutti i detriti, la vegetazione e ogni corpo estraneo; controlli e riparazioni delle giunzioni, della protezione (verniciatura) e delle rifiniture (angoli, spigoli, sporgenze ecc.). Nell urgenza occhio ai prezzi Se, nonostante attenzioni e manutenzione accurata, abbiamo bisogno di una riparazione urgente, dobbiamo rivolgerci a un tecnico specializzato. Spesso il prezzo richiesto per un lavoro varia considerevolmente da un artigiano all altro: confrontando preventivi e offerte possiamo risparmiare cifre rilevanti. I prezzi per le prestazioni artigianali non sono regolati da alcun tariffario ufficiale e possono perciò essere definiti liberamente dal singolo professionista. Quando si esaminano dei preventivi bisogna controllare con attenzione le prestazioni e i materiali previsti da ciascun offerente. Se nel preventivo mancano dati utili alla valutazione, chiedete che vi siano forniti. Preventivi dettagliati e confronti accurati permettono di evitare che l offerta in apparenza più economica si riveli invece la più cara alla fine dei lavori.

11 EMERGENZE Per una casa certificata, sana dentro, protetta fuori L Attestato di prestazione energetica è obbligatorio e va rilasciato da un professionista abilitato. Dalla bonifica dell amianto al compost organico, la serenità viene anche da un buon antifurto. SICUREZZA e controllo 9 CERCA nelle CATEGORIE ANTIFURTO VIGILANZA E SORVEGLIANZA CANCELLI, PORTE E PORTONI AUTOMATICI E TELECOMANDATI CASSEFORTI E ARMADI BLINDATI AMIANTO - BONIFICA DEPURAZIONE E TRATTAMENTO DELLE ACQUE ECOLOGIA consulta l indice completo a fine volume Energia certificata L attestato di certificazione energetica degli edifici ha cambiato nome dal 4 giugno 2013 ed è stato rinominato attestato di prestazione energetica. È ora indispensabile in caso di vendita o affitto della casa, così come è diventato obbligatorio inserire l indice di prestazione energetica e la relativa classe anche negli annunci immobiliari. Il decreto legge del 2013 introduce anche sanzioni in denaro in caso di inadempienza. L Attestato di Prestazione Energetica comprende tutti i dati sull efficienza energetica dell edificio e consente quindi di confrontare edifici diversi prima di acquistare o affittare un alloggio. Tra i valori indicati ci sono: gli indici di prestazione energetica; la classe (compresa tra A e G, ossia tra energeticamente molto efficiente e poco efficiente ); la qualità energetica del fabbricato; i requisiti minimi di legge; le emissioni di CO2 (anidride carbonica); l energia esportata; le raccomandazioni più significative ed economicamente convenienti; le informazioni su diagnosi e incentivi per il miglioramento della prestazione energetica. Ogni Regione ha un registro ufficiale nel quale sono indicati i professionisti abilitati a svolgere l indagine e a rilasciare l attestato. Il professionista che rilascia un attestato di prestazione energetica degli edifici senza il rispetto dei criteri e delle metodologie previste, è punito con una sanzione amministrativa. L ente locale e la Regione, che applicano le sanzioni secondo le rispettive competenze, danno comunicazione ai relativi ordini o collegi professionali per i provvedimenti disciplinari conseguenti. Amianto, polvere killer Prima di bonificare una struttura dove è presente amianto è fondamentale un attenta valutazione per rilevare il pericolo di sfaldabilità delle strutture, che rilascerebbero le polveri cancerogene di asbesto. L operazione di bonifica deve sempre e solo essere affidata a tecnici altamente specializzati sia per la pericolosità del materiale, sia per la difficoltà dello smaltimento. Prima di ogni intervento è necessario avere il nulla osta dell Asl e l attestato di conformità per i prodotti impiegati, come da norme UNI e UNI Le tecniche di bonifica sono diverse: Glove Bag: per bonificare e rendere innocuo un tipo di amianto, quello friabile, il più pericoloso per l uomo, solitamente presente all interno di tubazioni, caldaie, guarnizioni, serbatoi.

12 10 SICUREZZA E CONTROLLO Confinamento: usata per strutture piuttosto ampie, come ad esempio coperture di capannoni o edifici. L intervento prevede la creazione di un rivestimento che ricopre tutti gli elementi in amianto. Incapsulamento: usata quando non è possibile eseguire la vera rimozione dell amianto, in genere in strutture molto grandi o integrate in strutture portanti di palazzi. L incapsulamento utilizza due tipi di prodotti: penetranti, quando l amianto si trova in materiali friabili; ricoprenti, quando i manufatti sono solidi o poco friabili. È bene comunque tenere presente che, nonostante l incapsulamento rappresenti un ottima tecnica di bonifica, è comunque una soluzione meno definitiva della rimozione vera e propria. Per questo motivo i siti bonificati attraverso incapsulamento devono essere sottoposti a controlli periodici. Fertilizzante fai da te Le fioriere di casa si possono fertilizzare con il compost autoprodotto. Il compost si ottiene con la decomposizione di un misto di materie organiche da parte di macro e microrganismi, in presenza di ossigeno, con il giusto equilibrio tra gli elementi chimici coinvolti. Il compostaggio domestico permette di gestire in proprio la frazione organica prodotta in casa, di origine prevalentemente alimentare. Per praticarlo è sufficiente un pezzo di giardino, o un terrazzo, in cui accumulare gli scarti alimentari della cucina e quelli delle piante. Si possono utilizzare le compostiere in commercio o ricorrere al fai da te. Sicuri dentro e fuori Oltre alla sicurezza ambientale, la casa ha spesso bisogno di sicurezza rispetto a intrusioni sgradevoli, ovvero quelle dei ladri. Antifurti e telecamere sono gli strumenti più efficaci, anche per il loro fondamentale valore deterrente. Gli installatori esperti sapranno consigliare i modelli giusti per il tipo di abitazione o ufficio da proteggere. Una buona ditta specializzata è aggiornata sulle ultime tecniche in voga tra i topi d appartamento e ha pronti gli strumenti di difesa. Filo diretto con la Questura Il teleallarme è un dispositivo ausiliario di collegamento con il pronto intervento della Questura. È completamente gratuito e può essere richiesto alla Questura stessa tramite un modulo scaricabile dal sito (sezione documenti). Può essere attivato in presenza di un dispositivo antifurto a combinatore telefonico (omologato ai sensi della legge n. 46/90 e del D.M. n. 314/92), che in caso di allarme provvederà ad allertare i numeri di telefono impostati e quello delle forze di polizia. L importante è verificare sempre il buon funzionamento dell impianto; i falsi allarmi dovuti a mal funzionamento o a negligenza, sono passibili di denuncia per procurato allarme. Cassaforte mobile o murata? Quando si ristruttura un appartamento si può valutare di installare una cassaforte per custodire i preziosi; spesso questo comporta interventi sulla muratura e quindi il momento buono per pensarci è proprio questo. La cassaforte si può inserire all interno di un muro o in un mobile. In ogni caso è importante ancorarla in modo robusto alla parete o al pavimento, che a loro volta dovranno essere fatti di materiali resistenti, come il calcestruzzo o la pietra dura; anche la scelta e la tenuta di viti e bulloni deve essere fatta con attenzione. Verificate che la cassaforte sia antieffrazione e anche ignifuga, ovvero resistente al fuoco: i modelli ignifughi sono dotati di doppie pareti e doppia porta isolata con un intercapedine piena di calcestruzzo. Meglio ancora se ha la garanzia sulla qualità, a norma UNI

13 I I tuttocittà Reggio Calabria TA ± NAPOLI- REGGIO DI CALABRIA A B C D P.LE PORTO TANGENZIALE DEL PORTO LAGANA' VECCHIA PENTIMELE S. CATERINA DR. I SANTA CATERINA D'ALESSANDRIA NAZIONALE ITALIA ESPERIA MONTEVERGINE STAZIONE ENOTRIA BLIGNY CARSO PIAVE MONTEVERGINE PETTI STR. PETTI VICINALE SS 106 CARRERA MONTEVERGINE PETTI DR. COSTANTINO Reggio Calabria V IA LIA MOLO DI PONENTE REGGIO DI CALABRIA- CATANIA BANCHINA DI PONENTE REGGIO DI CALABRIA- MESSINA PORTO CANDELORO STAZIONE MARITTIMA SP CA NDE BANCH. MARGOTTINI VINCENZO FLORIO IA G G LORO I A GIUNCHI F.S. BATTIPAGLIA - NAPOLI - ROMA MOLO DI LEVANTE VICO LEONE BANCHINA DI LEVANTE LE DOMENICO ZERBI GENOESE T I S. CATERINA TANGENZIALE DEL PORTO VL. U. BOCCIONI BRUNO BUOZZI ARGINE DESTRO ANNUNZIATA FRANCESCO MONSOLINI VITTORIO VENETO MATTIA GIUSEPPE DE NAVA ITALIA 25 LUGLIO 1943 ROMA ESPERIA MONSIGNOR ANTONIO MARIA DE LORENZO ROMEO ENOTRIA GORIZIA PRETI ANTONIO BRANCATI GIUSEPPE BENASSAI 3 SETTEMBRE 1943 MALDONATO MONTEGRAPPA STAZIONE F.S. ARCHEOLOGICO LIDO NAZIONALE INDIPENDENZA DE NAVA MONTE- GRAPPA MONTELLO MONTE SAN MICHELE MONTE S. MICHELE IV NOVEMBRE POLA P.LE DELLA LIBERTÀ LG. ORAZIO CIPRIANI ZARA GIORGIO VINCENZO CANNIZZARO VICO CARRERA LE GIOVANNI AMENDOLA V IA DEMETRIO TRIPEPI VICO B RIONE SAN BRUNO VL. DELLA LIBERTA' TORRIONE NICOLA MANFROCE ARGINE SINISTRO ANNUNZIATA GEORGIA MICELI DON G. MINZONI A. VESPUCCI TITO MINNITI DEMETRIO SALAZAR DEL POPOLO A. GRAMSCI CARLO ROSSELLI CLEARCO DAMIANO CHIESA NUOVA FRIULI VICO A RIONE SAN BRUNO PENSILVANIA PROLUNGAMENTO STRADELLA GIUFFRE' I VICO NEFORO DIR. VICO NEFORO CARD. L. TRIPEPI R. WILLERMIN VC. CASA- LOTTO MANFROCE T I DE NAVA LE GIOVANNI AMENDOLA IBICO REGGINO LIA DEMETRIO TRIPEPI PROLUNGAMENTO CARDINALE ASCHENEZ FRIULI VICO FRANCESCO BARACCA DANTE CASALOTTO N. TOMMASEO GALILEO FERRARIS CASALOTTO FRIULI DIR. II TRA I LIA GLAUCO FRIULI DR. I DR. PRI STR. PRIVATA STR.LLA GIUFFRE' II PA- RINI CIRC. FR IULI DIR. III T I BARACCA BORRACE CASERMA G. GIUSTI FRANCE SCO SOFIA TORRIONE PR OL. ASCHENEZ PROLUNGAMENTO T AMENDOLA S. LUCIA AL PARC O ARCHIMEDE T II PETRARA P.CO CASERTA NORD MELACRINO STR.LLA GIUFFRE' IV BORRACE VITO LE DELLA LIBERTA' SACCHI CASERMA VILLA MILITARE QU ARTI ERE GENNARO DALMAZIA MERVESA TRA N SAL. MELISSARI PRIVATA SALITA ZERBI AURORA PARCO CASERTA MANFROCE T III DE NAVA T I PETRARA N. MANFROCE VICOLO COMELLI DR. PORTANOVA PETRARA P.CO CASERTA T UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA STR. MELISSARI COLLORIDI SAL. MELISSARI TRA I SAL. ZERBI CASERMA T PRI VATA CASERMA PORTANOVA POR TANOVA TREMULINI CROCE CARD. T I SL. ZE RBI SACCO PORTANOVA R AUSEI PA PRI OSPEDALI RIUNITI A B C D SS 106 VITO INFERIORE CASERTA GRAZIELLA SS 106 MARIANNAZZO GRAZIELLA CASERTA CROCE CASERTA TRASLOCHI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI REGGIO CALABRIA - Via Cardinale Portanova, 78 D VILLA SAN GIOVANNI - Via Nazionale, 657 D Fax: Cell w w w. a p m t r a s l o c h i. c o m

14 FURNARI T PRI I V C 12 TA 2 Reggio Calabria ± PTE CALOPINACE DISCESA L. GALVANI FORTINO A MARE PACINOTTI LG. PONTE NUOVO GALVANI A B C D STAZIONE F.S. CENTRALE GAETA BARLAAM SEMINARA ARG. CALOPINACE LG. PONTE NUOVO CALOPINACE LG. CALOPINACE GALILEO GALILEI TRIPODI NINO BIXIO FORTINO A MARE CORSO GIUSEPPE GARIBALDI F.LLI SPAGNOLO FERROVIERI CORSO VITTORIO EMANUELE III LUNGOMARE ITALO FALCOMATA' DELLE MURA ARGINE DESTRO CALOPINACE ARGINE SINISTRO CALOPINACE SBARRE INFERIORI DEI PRITANEI CESARE BATTISTI MARSALA DEGLI ARCONTI 21 AGOSTO ASPROMONTE CAPRERA AL FORO BOARIO TORRICELLI G. GALILEI TRAV I FERROVIERI T III GALILEI T III T. A. FERR OVIE RI PLEBISCITO DIEGO VITRIOLI CAMILLO CAVOUR T. GULLI GEN. P. TOMMASINI LEMOS DOMENICO TRIPEPI EDISON GALILEI T II FERROVIERI T GIUSEPPE GARIBALDI III FERROVIERI TRI- PODI PRA- TO VILLA COMUNALE GUGLIELMO PEPE BONELLI R. PIRIA DEI CORRETTORI SAN FRANCESCO DA PAOLA ARGINE CALOPINACE SBARRE INF. VC. CIECO T I TRAPANI FRANGIPANE MEZZACAPO RODI CONVERTITE FRATELLI CAIROLI G. DEL FOSSO NICOLA FURNARI GRECHE DOMENICO LE CALABRIA SPANO' BOLANI PIETRO FOTI FELICE VALENTINO P.TA ZERBI GENOESE SANT'AGOSTINO GUGLIELMO PEPE CECI CORSO GIUSEPPE GARIBALDI CASTELLO TOMMASO CAMPANELLA ANTONIO CIMINO MURATORI GIROLAMO ARCOVITO LUNGOMARE ITALO FALCOMATA' CROCEFISSO FRA' GESUALDO MELACRINO' POERIO PISA T PRI FRANGIPANE CAPO- BIANCO DEI PLUTINO DUOMO S. FRANCESCO DI SALES S. STEFANO NICEA CARMINE T SPANO' BIANCHI N. MIRAGLIA CAMAGNA DUOMO ITALIA TELESIO AGAMENNONE SPANO' SAN PIETRO LO- GOTETA 21 AGOSTO OSANNA CATTOLICA GRECI SIMONE FURNARI DEGLI OTTIMATI ASCHENEZ PAOLO PELLICANO CORSO VITTORIO EMANUELE III F. FIORENTINO CORSO GIUSEPPE GARIBALDI TORRIONE FILIPPINI DIOMEDE MARVASI DEMETRIO TRIPEPI ARGINE SINISTRO CALOPINACE CARCERE NICOLA FURNARI GIANNANGELO NUOVO ZALEUCO GIUDECCA SPAGNOLIO SBARRE CENTRALI FRANCESCO ACRI POSSIDONEA MAGNA LE PIO XI GIUNCHI BONAVENTURA PALAMOLLA GIULIA FATA MORGANA V IA GIUSEPPE GIROLAMO TAGLIA VC. FURNARI RE RUGGERO ZECCA MORISANI LG. CAN. MORISANI LG. CAN. VARESE DIANA LG. FRANCESCO LAFACE CASTELLO ARAGONESE BO TTAR I CASTELLO T I VC. PIO XI VC. CARCERE T XXI N. DA REGGIO BIAGIO CAMAGNA CRISAFI G. MAZZINI ORANGE GENNARO MUSELLA T II VC. PIO XI SBARRE CENTR. T I SBARRE CENTR. T II ARCHIA POETA T III VL. PIO XI GRECIA XXIV MAGGIO F PALESTINO II SETTEMBRE SACCA' VICO LA G. BATTAGLIA CAULONIA SAN PAOLO ASCHENEZ RUSSA VENEZIA IRENZE TORRIONE FILIPPINI PLACIDO GERACI LOCRI TAURIANA S. ARGINE CALOPINACE CALOPINACE SOTT'ARGINE VERDERAME SBARRE PITAGORA REGGINO CENTRALI TRIESTE C A L O P I N A C E ARGINE DESTRO DR. I VL. PIO XI ZENO- DORO T IV FERROVIERI T 22 SBARRE CENTRALI T III FERROVIERI T 23 SBARRE CENTRALI GRAZIELLA A SBARRE POSSIDONEA REGGIO CAMPI I TRONCO FIUME EMILIO CUZZOCREA TRA I FERROVIERI AN N A II TRONCO CALOPINACE ARG. DX RN. PALAZZIN PONTE SANT'ANNA VL. PIO XI DIR. CALVARIO SBARR E SUPERIORI LE PUTORTI' S. VOLLARO LUIGI DE BLASIO GABRIELE D'ANNUNZIO TENENTE ANTONIO PANELLA VC. A T II FERROVIERI VC. CAPUA BATTAGLIA DIR. CAPUA VC. REGGIO CAMPI GENOVA S. MARCO ASCHENEZ TRENTO TRABOCCHET TO II LE P IO XI VC. T VC. LA RUSSA T II S. PROSPERO RIONE A CUZZOCREA T PRIVATA UDINE LE PIO XI VICENZA GUGLIELMO MARCONI DEL SALVATORE E. C U CALOPINACE SANT'ANNA LE EUROPA ZZ O FRIULI GIU S EP PE MELACRINO V IA VILLINI SVIZZERI M.LLO CUSMANO VERONA A LENZ DALMAZIA TRABOCCHETTO I DEL GELSOMINO IA SAN GIORGIO EXTRA MORELLI A B C D VILLA ZERBI S. ANNA TREVISO SL. CAPPUCCINELLI DIR. LABATE I VILLINI NORVEGESI C O RTES E VC. VC. SORGONA' G. T VL. PIO XI DR. ALAMPI SORGONA' RA CAPPU VILLINI SVIZZERI CINELLI VECCHIA CIM C REA GINESTRA I V L. PIO XI DR. PRIVATA VC. FRIULI DALMAZIA D T I CORTE SE DIR. I G. I R.LABATE SVIZZER O REGGI ITERO TOM M A S S. ANNA DR. I VICO MOTTAREALE CAMPI II TRONCO INI BOSCHICELLO LE PIO XI VILLINI INO ME LA C R CAPPUCCINELLI DR. LABATE II VC. I SALVATORE SL. CUPOLA I TRABOC- CHETTOIII VL. PIO XI T DE BLASIO I VC. ABATE DR.GULLI ST. II TRONCO DIR. GANGEMI REGGIO CAMPI II T.CO GIUNTA VL. PI O XI VC. 2 SALVATORE S. GIORGIO EXTRA DR. GIUFFRE' VC. PETRILL I NA TRASLOCHI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI REGGIO CALABRIA - Via Cardinale Portanova, 78 D VILLA SAN GIOVANNI - Via Nazionale, 657 D Fax: Cell w w w. a p m t r a s l o c h i. c o m

15 tuttocittà Reggio Calabria TA A B C D GALVANI PACI- NOTTI BONELLI GALILEIT IV FERROVIERI LE GALILEI TV V FERROVIERI GIUSEPPE MERCALLI SPAGNOLO PESCATORI SPA- GNOLO CALAMIZZI VICO GATTO GALILEO GALILEI F.LLI SPAGNOLO PESCATORI TORRICELLI PESCATORI LORETO PESCATORI GALILEITVII PESCATORI T MERCALLI P.LE STADIO A NORD T II TRAPANI FRANGIPANE STADIO A MONTE ALFONS O T III TRAPANI FRANGIPANE T IV FRANGIPANE SBARRE INFERIORI T I PL. STADIO NORD T BOLZANO LORETO PALERMO STADIO MONTE STADIO COMUNALE ORESTE GRANILLO T V I T III TRAPANI GALILEI TV I PESCATORI PALERMO T ENNA MESSINA SIRACUSA BOTTEGHELLE ENNA T BASILE CATANIA CATANIA P.LE BOTTEGHELLE BOTTEGHELLE LE CALABRIA MANTOVA VARESE LE VITTORIA VL. CALABRIA SBARRECENTR. T SCOPELLITI LORETO T PRIVATA I LORETO VICO VITETTA LE CALABRIA VICO VICO TRAVERSA I VITETTA BERGAMO VC. VITETTA DR. I POSTA BOTTEGHELLE STR. SICLARI PALMI PALMI CANTAFFIO SBARRE CENTRALI SCILLA VIC O MILANO SCARDELLA SCILLA SBARRE SUPERIORI SBARRE SINISTRE VC. PETRILLINA LE EUROPA LE EUROPA SBARRE T SBARRE SUPERIORI SBARRE SUPERIORI DEL SE MINARIO VICO PETR ILLINA VC. PETRILLINA DR. I SUPERIORI SBARRE SUP. DIR. LOMBARDO 1 2 STADIO A VALL E P.LE STADIO A SUD DELLA PACE T VII VC. ECCE HOMO DR. PRI VICO ECCE HOMO SBARRE INF. DIR. PRI VITA MESSINA TRAVERSA IX ALDO MORO SILA ITRIA ITRIA TRA PRIVATA VC. S. DR. DUE MURI SCILLA MADONNA DELL'ITRIA PALMI POLISTENA PRIVATA SBARRE CENTRALI SBARRE CENTRALI T ITRIA ITRIA A SBARRE ERI CALV PADRE PIO CALAMIZIE 3 4 CALA- MIZZI VC. SOCC. DR. PRI T LE ALDO MORO SOCCO TRAVERSA I TORRELUPO GEBBIONE A MARE VICO SOCCORSO RSO VL. T SCORDINO PRIVATA VL. T I SCORDINO VL. T II SCORDINO LE ALDO MORO TRA 84 STAZIONE F.S. O. ME.CA. T I VC. S. SBARRE IPPONIO VL. ALDO MORO DIR. MORABITO T VC. SOCC. DR. DASCOLA T PRI A VL. MORO PRI B VL. MORO T C VL. MORO TORRELUPO SBARRE INFERIORI TRA NERI VL. A. MORO T D VL. MORO T DELFINO VL. T DELFINO SBARRE INF. T II INA CASA VC. S. ANNA SBARRE SBARRE INF. VALLE T I TRA I INA CASA SBARRE IN F. VAL LE T II S. GIUSEPPE SBARRE INF. TRA NICOLO' TRAVERSA I NICOLO' VC. S. ANNA DI SBARRE TRAVERSA II NICOLO' IPPONIO T III S. GIUSEPPE STILO SAN GIUSEPPE S. GIUSEPPE T VII TRA 6 S. GIUSEPPE T IV S. GIUSEP PE SBARRE INF. INA CASA GRUPPO A MONTE SBARRE IN F. C.SA T II SBARRE INF. INA CASA GEBBIONE DIRAMAZIONE AL MA RE BLASIO T DE T V S. GIUSEPPE GRUPPO T VII S. GIUSEPPE VALLE T VIII S. GIUSEPPE TRA INA CASA T SCOPELLITI GEBBIONE CASSINO SIDERNO CASSINO VICO SANT'ANNA DI SBARRE IPPONIO TEMESA LE CALABRIA TRA I POLIMENI T II POLIMENI PRI G IFFONE GEBBIONE DIR. CIECA LE CALABRIA GEB B SBARRE IONE SBARRE SUPERIORI CENTRALI SAN GIUSEPPE VC. DUE MURI S. GIUSEPPE DIRAMAZIONE DUE MURI GEBBIONE DR. DUE SIEPI PADOVA VC. CARIDI 3 4 PADOVA SBARRE INFERIORI 5 5 ± SANT'AGATA A B C D TRASLOCHI NAZIONALI ED INTERNAZIONALI REGGIO CALABRIA - Via Cardinale Portanova, 78 D VILLA SAN GIOVANNI - Via Nazionale, 657 D Fax: Cell w w w. a p m t r a s l o c h i. c o m

16 14 ELENCO VIE REGGIO CALABRIA A (rione)...2-d2 A (vico)...2-c3 ABATE (vico l )...2-D2 ACRI F. (v.)...2-c3 AMENDOLA G. (trav.)...1-c5 AMENDOLA G. (vl.)...1-b5/c4 ANNUNZIATA (v. arg. destro)...1-b4 ANNUNZIATA (v. arg. sinistro)...1-c3 ARCHIA POETA (v.)...2-c3 ARCHIMEDE (v.)...1-c4 ARCONTI (v. degli)...2-b3 ARCOVITO G. (v.)...2-b4/c4 ASCHENEZ (v.)... 1-C5;2-C2/C3/D1 ASCHENEZ (v. prol.)...1-c4 ASPROMONTE (v.)...2-a4/b4 BANCHINA DI LEVANTE (v.)...1-b3/b4 BARACCA F. (trav. I v.)...1-c3 BARACCA F. (v.)...1-c3/c4 BARLAAM DA SEMINARA (v.)...2-a4 BASILE (trav.)...3-b1 BATTAGLIA G. DIR. CAPUA (v.)...2-c3/c4 BATTAGLIA G. (v.)...2-c3 BATTISTI C. (v.)...2-b4 BENASSAI G. (v.)...1-b5 BERGAMO (v.)...3-c1 BIXIO N. (v.)...2-a4 BLIGNY (v.)...1-b2 BOCCIONI U. (vl.)...1-b4 BOLZANO (v.)...3-b1 BONELLI (v.)...2-a5/b5;3-b1 BORRACE ALLA CASERMA (v.)...1-c3/c4 BOSCHICELLO (v.)...2-d4 BOTTARI (v.)...2-c3 BOTTEGHELLE (p.)...3-b2 BOTTEGHELLE (pl.)...3-b1 BOTTEGHELLE (v.)...3-b2/c2 BRANCATI A. (v.)...1-b4 BUOZZI B. (v.)...1-b4/b5 CAIROLI F.LLI (v.)...2-b4 CALABRIA (vl.)... 2-B5; 3-B1/C1/C2/C3/D4/D5 CALAMIZIE (v.)...3-a3 CALAMIZZI (v.)... 3-A2/A3/B3 CALOPINACE (lg.)...2-a5 CALOPINACE (v. arg.)... 2-A5/B5/C4 CALOPINACE (v. arg. destro)...2-b5/c4/ D4 CALOPINACE (v. arg. sinistro)...2-b5/c4 CALOPINACE ARGINE DESTRO RIONE PALAZZIN (v.)...2-d4 CALOPINACE SOTT ARGINE (v.)...2-c4 CALVERI (v.)...3-d2 CAMAGNA B. (p.)...2-b3 CAMAGNA B. (v.)...2-c2 CAMPANELLA T. (v.)...2-b3 CANNIZZARO (v.)...1-b4 CANTAFFIO (v.)...3-c1 CANTORE MORISANI (lg.)...2-c2/c3 CANTORE MORISANI (v. lg.)...2-c2 CAPOBIANCO (v.)...2-b3 CAPPUCCINELLI (v. sal.)..2-d1 CAPPUCCINELLI DIR. LABATE (v. I)...2-D1 CAPPUCCINELLI DIR. LABATE (v. II)...2-D1 CAPRERA (v.)...2-a4/b4 CAPUA (vico)...2-c3 CARCERE (vico)...2-c5 CARCERE NUOVO (v.)...2-b5/c5 CARIDI (vico)...3-d3 CARMINE (p.)...2-b4 CARRERA (v.)...1-c2 CARRERA (vico)...1-b2/c2 CARSO (v.)...1-b2 CASALOTTO (v.)...1-c2 CASALOTTO (vico)...1-c2 CASERMA (trav. priv. via)...1-d4 CASERMA (v.)...1-d4 CASERTA (v.)...1-d4/d5 CASERTA CROCE (v.)..1-d4 CASSINO (v.)...3-c4 CASTELLO (p.)...2-c3 CASTELLO (v.)...2-b3/c3 CATANIA (v.)...3-b1 CATTOLICA DEI GRECI (v.)...2-c2 CAULONIA (v.)...2-c4 CAVOUR (v.)...2-b3 CECI (v.)...2-b5 CHIESA D. (v.)...1-b5/c5 CIMINO A. (v.)...2-b3/b4 CIPRIANI O. (lg.)...1-b5 CLEARCO (v.)...1-c3 COMELLI (vc.)...1-d4 CONVERTITE (v. delle)...2-b2 CORRETTORI (v. dei)...2-b3 CORTESE (v.)...2-d3 CORTESE (v. dir. I)...2-D3 COSTANTINO (dir.)...1-c2 CRISAFI (v.)...2-c3 CROCEFISSO (v.)...2-b3/c4 CUPOLA (sal.)...2-d2 CUSMANO M.LLO (v.)...2-d5 CUZZOCREA E (trav. priv. v.)...2-d3 CUZZOCREA E. (v.)...2-c3/d3 D ANNUNZIO G. (v.)..2-c1/d1 DALMAZIA (v.)...1-c5/d5;2-d1 DANTE (v.)...1-c4 DE BLASIO (trav.)...3-c4 DE BLASIO L. (v.)...2-c1/d1 DE LORENZO MONS. A. M. (v.)...1-b4/b5 DE NAVA G. (p.)...1-b5 DE NAVA G. (v.)...1-b4/b5 DEL FOSSO G. (v.)...2-b4 DELFINO (trav.)...3-b4/b5 DIANA (v.)...2-c2 DUE MURI (vico)...3-d4 DUE SETTEMBRE (v.)...2-c1 DUOMO (p.)...2-b3 ECCE HOMO (vico)...3-b2/b3 ECCE HOMO (vico dir. priv.)...3-b2 EDISON T. A. (v.)...2-a5/b5 ENNA (trav.)...3-b1 ENNA (v.)...3-b1 ENOTRIA (v.)...1-b1/b2 ESPERIA (v.)...1-b1/b3 EUROPA (vl.)...2-d5;3-d1/d2 FALCOMATA I. (v. lgmare)...2-a3/b2/ B3/C1 FATA MORGANA (v.)...2-c2 FERRARIS G. (v.)...1-c4 FERROVIERI (trav. I)...2-C4 FERROVIERI (trav. II)...2-C4 FERROVIERI (trav. III)...2-C4 FERROVIERI (trav. IV)...2-C4 FILIPPINI (v.)...2-c2/c3 FIORENTINO F. (v.)...2-c3 FIRENZE (v.)...2-c3 FIUME (v.)...2-c3/d3 FLORIO (v.)...1-a4 FORO BOARIO (v. al)...2-a5/b5 FORTINO A MARE (v.)... 2-A3/A4/B3 FOTI P. (v.)...2-b2 FRANGIPANE A. (trav. priv. via)...2-b5 FRANGIPANE A. (v.)...3-b1 FRIULI (v.)...1-c5;2-d1 FRIULI (v. dir. I)...1-C5 FRIULI (v. dir. II)...1-C5 FRIULI (v. dir. III)...1-C5 FRIULI (vico)...2-d1 FURNARI (vico)...2-c5 FURNARI N. (trav. priv. I v.)...2-b5 FURNARI N. (v.)...2-b5/c5 FURNARI S. (v.)...2-c3 GAETA (v.)...2-a5 GALILEI G. (v.)...2-a5;3-a1 GALILEI G. - FERROVIERI (trav. II v.)...2-a5/b5 GALILEI G. - FERROVIERI (trav. III v.)...2-a5 GALILEI G. - FERROVIERI (trav. IV v.)...3-a1/b1 GALILEI G. - FERROVIERI (trav. V v.)...3-a1 GALILEI G. - FERROVIERI (v.)...2-a5 GALILEI G. - PESCATORI (trav. I v.)...3-b1 GALILEI G. - PESCATORI (trav. II v.)...3-a1/b1 GALVANI L. (disc. v.)...2-a5 GALVANI L. (v.)... 2-A5;3-A1 GARIBALDI G. (c.)..2-a4/a5/ B2/B3/B4/C1/C2 GARIBALDI G. (p.)...2-a4 GATTO (vico)...3-a1/b1 GEBBIONE (v.)...3-d4 GEBBIONE DIR. AL MARE (v.)... 3-B5/C4/C5 GEBBIONE DIR. CIECA (v.)...3-d4 GEBBIONE DIR. DUE SIEPI (v.)...3-d4 GELSOMINO (trav. I v. del)..2-d4 GELSOMINO (v. del)...2-d4 GENOVA (trav. II v.)...2-d3 GENOVA (v.)...2-d3 GEORGIA (v.)...1-c4 GERACI P. (v.)...2-c3 GIFFONE (v. priv.)...3-d3 GINESTRA (v. della)...2-d4 GIUDECCA (v.)...2-c2 GIUFFRE (v. I str.lla)...1-c3 GIUFFRE (v. II str.lla)...1-c3 GIUFFRE (v. IV str.lla)...1-c3 GIULIA (v.)...2-c2 GIUNCHI (v.)...1-a5;2-c1 GIUSTI G. (v.)...1-c4 GLAUCO (v.)...1-c3 GORIZIA (v.)...1-b3 GRAMSCI A. (v.)...1-b5 GRAZIELLA (v.)...1-d2/d3 GRAZIELLA A SBARRE (v.)..2-c5 GULLI T. (v.)...2-b3 IBICO REGGINO (v.)..1-c3/c4 INA CASA (trav.)...3-c4 INA CASA (trav. I)...3-B4/C4 INDIPENDENZA (p.)...1-b5 IPPONIO (v.)...3-b3/c3/d3 ITALIA (p.)...2-b2 ITALIA (v.)...1-b2/b3 ITRIA (v.)...3-c3 ITRIA A SBARRE (v.)...3-d2 LA RUSSA (trav. vico)...2-d2 LA RUSSA (vico)...2-c2/c3 LABATE (dir. I)...2-D1 LAFACE F. (lg.)...2-c3 LAGANA (v. priv.)...1-b1 LEMOS (v.)...2-b3 LENZA (v.)...2-d1 LEONE (vico)...1-b2 LEVANTE (molo di)...1-b2 LIA (trav. I v.)...1-c3 LIA (v.)... 1-C2/C3/D1 LIA (v. dir. priv.)...1-c2 LIA (v. str. priv.)...1-c3 LIBERTA (pl. della)...1-b3/b4 LIBERTA (vl. della)...1-c3/d3 LOCRI (v.)...2-c4 LOGOTETA G. (v.)...2-c2 LORETO (trav. I priv. v.)...3-c1 LORETO (v.)...3-b1/c1 LORETO PESCATORI (v.)...3-a1/b1 MADONNA DELL ITRIA (v.)...3-c3/d2 MAGNA GRECIA (v.)...2-c4 MALDONATO (v.)...1-b5 MANFROCE N. (v.)...1-c3/d3 MANFROCE TRA I DE NAVA (v.)...1-c3 MANFROCE TRA III DE NAVA (v.)...1-c2/d2 MANTOVA (v.)...3-c1 MARCONI G. (v.)...2-d5 MARGOTTINI (banch.)...1-a4 MARIANNAZZO (v.)...1-d5 MARSALA (v.)...2-b4/b5 MARVASI D. (v.)...2-c3/c4 MAZZINI G. (v.)...2-c3/c4 MELACRINO G. (trav. I v.)...2-d1 MELACRINO G. (v.).1-c5;2-d1 MELACRINO FRA G. (v.)...2-b4/c4 MELISSARI (v. sal.)...1-c3/d3 MELISSARI COLLORIDI (str. priv.)...1-d3 MERCALLI G. (trav. priv.)... 3-A2/B1/B2 MERCALLI G. (v.)...3-a1 MERVESA PRIVATA (v.)...1-c2/d2/d3 MESSINA (v.)...3-b2/c3 MEZZACAPO (p.)...2-b4 MICELI G. (v.)...1-b4/c4 MILANO (p.)...3-c2 MINNITI T. (v.)...1-c4 MINZONI DON G. (v.)...1-b5 MIRAGLIA N. (v.)...2-b2 MONSOLINI F. (v.)...1-b4/b5 MONTE S. MICHELE (v.)...1-b2/b3 MONTEGRAPPA (v.)...1-b2 MONTELLO (v.)...1-b2 MONTEVERGINE (v.)...1-b1 MONTEVERGINE PETTI (v.)...1-b1/c1 MORELLI (v.)...2-d5 MORO A. (trav. Delfi no vl.)...3-b4 MORO A. (trav. IX v.)...3-b3/c3 MORO A. (trav. Neri vl.)...3-b4 MORO A. (trav. priv. A vl.)...3-b4 MORO A. (trav. priv. B vl.)..3-b4 MORO A. (trav. priv. C vl.)..3-b4 MORO A. (trav. priv. D vl.)..3-b4 MORO A. (vl.)...3-b3/b4 MORO A. DIR. MORABITO (vl.)...3-b3/b4 MOTTAREALE (vico)...2-d2 MURA GRECHE (v. delle)...2-b2 MURATORI D. (v.)...2-b4 MUSELLA G. (v.)...2-c3 N (trav.)...1-d2/d3 N. 106 (str. st.)...1-c1/d3/d4 N. 84 (trav.)...3-b4 NAZIONALE (v.)...1-b1 NEFORO (vico)...1-c3 NEFORO (vico dir. I)...1-C3 NICCOLO DA REGGIO (v.)...2-c3/c4 NICOLO (trav. I)...3-B4/C4 NICOLO (trav. II)...3-B4/C4 NUOVA FRIULI (v.)...1-c5 ORANGE (v.)...2-c3 OSANNA (v.)...2-c2 OTTIMATI (v. degli)...2-c3 PACE (p. della)...3-b3 PACINOTTI A. (v.)...2-a5;3-a1 PADOVA (v.)...3-c5/d5 PADRE PIO (v.)...3-d3 PALAMOLLA B. (v.)...2-c1/c2 PALERMO (v.)...3-b1 PALESTINO G. (v.)...2-c3 PALMI (v.)...3-c2/c3 PANELLA TEN. A. (v.)..2-c1/d1 PARCO CASERTA (v.)...1-d5 PARCO CASERTA NORD (v. circ.)...1-c5 PARINI G. (v.)...1-c4 PA (v. privata)...1-d5 PELLICANO P. (v.)...2-c3/c4 PENSILVANIA (v.)...1-c4 PEPE G. (v.)...2-a4/b4 PETRARA (trav. I v.)...1-c5/d5 PETRARA (trav. II v.)...1-c5 PETRARA (v.)...1-d5 PETRILLINA (vico)...2-d5;3-d1 PETRILLINA (vico dir. I)...3-D1 PETTI (str. vicinale)...1-b1 PIAVE (v.)...1-b2 PIO XI (dir. I viale)...2-c4 PIO XI (trav. I vl.)...2-c5 PIO XI (trav. II vl.)...2-c4/c5 PIO XI (trav. III vl.)...2-c4/c5 PIO XI (vl.)...2-c5/d4/d5 PIO XI DIR. ALAMPI (vl.)...2-d4/d5 PIO XI DIR. CALVARIO (vl.)...2-c5/d5 PIO XI DIR. GIUFFRE (vl.)...2-d5 PIO XI DIR. PRIVATA (vl.)...2-d5 PIO XI TRA DE BLASIO (vl.)...2-d5 PIRIA R. (v.)...2-b3 PISA (v.)...2-b5 PITAGORA REGGINO (v.)..2-c4 PLEBISCITO (v.)...2-b3 PLUTINO (v. dei)...2-b3 POERIO A. L. (v.)...2-b4 POLA (v.)...1-b3 POLIMENI (trav. I)...3-C4 POLIMENI (trav. II)...3-D4 POLISTENA PRIVATA (v.)...3-d3 PONENTE (banch. di)... 1-A3/A4 PONENTE (molo di)...1-a2 PONTE NUOVO (lg.)...2-a5 PONTE NUOVO CALOPINACE (lg.)...2-a5 POPOLO (p. del)...1-b4/b5 PORTANOVA (dir.)...1-d5 PORTANOVA CARD. (trav. priv. I v.)...1-d5 PORTANOVA CARD. G. (v.)... 1-C4/C5/D5 PORTANOVA CARD. G. DIR. RAUSEI (v.)...1-d5 PORTO (pl.)...1-a1 PORTO CANDELORO (v.)..1-a4 POSSIDONEA (v.)...2-c3/d2 POSTA (vico)...3-c1 PRATO (v.)...2-b3 PRETI M. (v.)...1-b4 PRIMA (trav.)...3-c1 PRITANEI (v. dei)...2-b3 PRIVATA (trav.)...3-c2/c3 PUTORTI (vl.)...2-d4 QUARTIERE MILITARE (v.)...1-c4/d4 QUATTRO NOVEMBRE (v.)...1-b3 RE RUGGERO (v.)...2-c3 REGGIO CAMPI (vico)...2-d1 REGGIO CAMPI (v. II tronco giunta)...2-d4 REGGIO CAMPI (v. I tronco)...2-d2 REGGIO CAMPI (v. II tronco)...2-d3 RIONE S. BRUNO (vico A)...1-C3 RIONE S. BRUNO (vico B)...1-C3 RODI (v.)...2-b5 ROMA (v.)...1-b5 ROMEO D. (v.)...1-b5 ROSSELLI C. (v.)...1-b5/c5 S. AGOSTINO (p.)...2-b4 S. ANNA (p.)...2-d4 S. ANNA (v.)...2-d3/d4 S. ANNA (v. II tronco)...2-c4/d4 S. ANNA (v. dir. I)...2-D3 S. ANNA DI SBARRE (trav. I vico)...3-b3 S. ANNA DI SBARRE (vico)...3-b3/c3/d3 S. ANNA DIR. DUE MURI (vico)...3-c2 S. ANNA II TRONCO DIR. GANGEMI (v.)...2-d3/d4 S. CATERINA (trav. I v.)...1-b2 S. CATERINA (v. dir. I)...1-B2 S. CATERINA D ALESSANDRIA (v.)...1-b1/b2 S. FRANCESCO DA PAOLA (v.)...2-b4 S. FRANCESCO DI SALES (v.)...2-b2 S. GIORGIO EXTRA (v.)...2-d4/d5 S. GIUSEPPE (trav. I v.)...3-c4 S. GIUSEPPE (trav. II v.)...3-c3/c4 S. GIUSEPPE (trav. III v.)..3-c3 S. GIUSEPPE (trav. IV v.)..3-c3 S. GIUSEPPE (trav. V v.)...3-c3 S. GIUSEPPE (trav. VI v.)...3-c3 S. GIUSEPPE (trav. VII v.)..3-c3 S. GIUSEPPE (trav. VIII v.).3-c3 S. GIUSEPPE (v.)... 3-C3/C4/D3 S. GIUSEPPE DIR. DUE MURI (v.)...3-d4 S. LUCIA AL PARCO (v.)...1-c5 S. MARCO (v.)...2-d1 S. PAOLO (v.)...2-c1 S. PIETRO (p.)...2-b5 S. PROSPERO (vico)...2-d2 S. STEFANO DA NICEA (v.)...2-b3 SACCA (v.)...2-c3 SACCHI A. (v.)...1-c3 SACCO (v.)...1-d4 SALAZAR D. (v.)...1-b4/c4 SALVATORE (v. del)...2-d2/d3 SALVATORE (vico I v. del)...2-d2 SALVATORE (vico II v. del)...2-d2 SBARRE CENTRALI (trav. XXII)...2-C5 SBARRE CENTRALI (trav. XXIII)...2-C5 SBARRE CENTRALI (v.)...2-c5 SBARRE CENTRALI (v.)...3-c1/d2/d3 SBARRE CENTRALI (v. trav. I)...2-C5 SBARRE CENTRALI (v. trav. II)...2-C5 SBARRE CENTRALI TRA ITRIA (v.)...3-d2/d3 SBARRE CENTRALI TRA SCOPELLITI (v.)...3-c1 SBARRE INFERIORI (trav. VII)...3-B2 SBARRE INFERIORI (v.)...2-b5; 3-B1/B2/B3/C5 SBARRE INFERIORI A VALLE (v.)...3-b4/c4 SBARRE INFERIORI DIR. PRIVATA VITA (v.)...3-b3 SBARRE INFERIORI INA CASA (trav. II v.)...3-b4/c4 SBARRE INFERIORI INA CASA GRUPPO A MONTE (v.)..3-c4 SBARRE INFERIORI INA CASA GRUPPO A VALLE (v.)...3-c4 SBARRE INFERIORI TRA NICOLO (v.)...3-b4/c4 SBARRE INFERIORI VICO CIECO (v.)...2-b5 SBARRE SINISTRE (v.)...3-d1 SBARRE SUPERIORI (trav. priv. v.)...3-d2 SBARRE SUPERIORI (v.)... 2-C5;3-D1/D2/D3 SBARRE SUPERIORI DIR. LOMBARDO (v.)...3-d2 SCARDELLA (vico)...3-c1/d1 SCILLA (v.)...3-c2/d2 SCOPELLITI DI GEBBIONE (trav.)...3-c4 SCORDINO A. M. (trav. I vl.)...3-b3 SCORDINO A. M. (trav. II vl.)...3-b3 SCORDINO A. M. (trav. privata vl.)...3-b3 SEMINARIO (v. del)...3-d1 SICLARI (str. priv.)...3-c1 SIDERNO (v.)...3-c3 SILA (v.)...3-c3 SIRACUSA (v.)...3-b1 SOCCORSO (trav.)...3-b3 SOCCORSO (vico)...3-b3 SOCCORSO (vico dir. Dascola)...3-B3 SOCCORSO (vico dir. priv.)...3-b3 SOFIA F. (v.)...1-c4 SORGONA (vico)...2-d3 SORGONA (vico)...2-d3 SPAGNOLIO G. (v.)...2-c4 SPAGNOLO F.LLI (v.)...3-a1 SPAGNOLO FERROVIERI F.LLI (v.)...2-a5;3-a1/a2/b1 SPANO A. (v.)...2-b4 SPANO BIANCHI (trav. priv.)...2-b2 SPANO BOLANI (v.)...2-b2 SPIAGGIA CANDELORO (v.)... 1-A4/A5 STADIO A MONTE (v.)...3-b2 STADIO A MONTE (v. trav. I)...3-B2 STADIO A NORD (pl.)...3-a2/b2 STADIO A NORD (trav. I pl.)...3-b2 STADIO A SUD (pl.)..3-b2/b3 STADIO A VALLE (v.)...3-a2 STAZIONE (v.)...1-b2 STILO (v.)...3-c3 TAGLIA G. (v.)...2-b4/c4 TAURIANA (v.)...2-c4 TELESIO B. (v.)...2-b3 TEMESA (v.)...3-c3/d3 TOMMASEO N. (v.)...1-c4 TOMMASINI ARCI A. (v.)...2-d3 TOMMASINI GEN. P. (v.)... 2-B3 TORRELUPO (v.)...3-b5 TORRELUPO - GEBBIONE A MARE (trav. I)...3-B3/B4 TORRICELLI - FERROVIERI (v.)...2-a5 TORRICELLI - PESCATORI (v.)...3-b1 TORRIONE (v.)... 2-C1/C2/D1 TORRIONE (v. prol.)... 1-B5/C4/C5 TRABOCCHETTO (v. I)...2-D2 TRABOCCHETTO (v. II)...2-D2 TRABOCCHETTO (v. III)...2-D2 TRAPANI (trav. III)...3-B1 TRAPANI FRANGIPANE A. (trav. I v.)...2-b5 TRAPANI FRANGIPANE A. (trav. II)...3-B1 TRAPANI FRANGIPANE A. (trav. III)...3-B1 TRAPANI FRANGIPANE A. (trav. IV)...3-B1 TRAPANI FRANGIPANE A. (trav. V)...3-B1 TRAVERSA (v. III)...2-A5 TRE SETTEMBRE 1943 (v.)...1-b5 TREMULINI CROCE (v.)...1-d3 TRENTO (v.)...2-d1 TREVISO (v.)...2-d1 TRIESTE (v.)...2-c3/d3 TRIPEPI CARD. L. (v.)...1-c5 TRIPEPI D. (v.)...1-b5 TRIPEPI D. (v. prol.)...1-c4 TRIPEPI DEMETRIO (v.)...2-c1 TRIPEPI DOMENICO (v.)...2-b3 TRIPODI (v.)...2-a4 TRIPODI F. A. (v.)...2-b3 UDINE (v.)...2-d3 VALENTINO F. (v.)...2-b3 VARESE (v.)...2-c5;3-c1 VECCHIA CIMITERO (v.)...2-d2/d3 VECCHIA PENTIMELE (v.)...1-b1 VENEZIA (v.)...2-c3 VENTICINQUE LUGLIO 1943 (v.)...1-b4 VENTIQUATTRO MAGGIO (v.)...2-c1 VENTUNESIMA (trav.)...2-c4 VENTUNO AGOSTO (v.)...2-b3/b4/c4 VERDERAME (v.)...2-c5 VERONA (v.)...2-d1 VESPUCCI A. (v.)...1-b4/c4 VICENZA (v.)...2-d1 VILLA AURORA (v.)...1-c5 VILLINI NORVEGESI (v.)...2-d2 VILLINI SVIZZERI (v.)...2-d2 VILLINI SVIZZERI DIR. GULLI (v.)...2-d2 VITETTA (vico)...3-c1 VITETTA (vico dir. I)...3-C1 VITO (v.)...1-c3 VITO (v. inf.)...1-d2 VITRIOLI D. (v.)...2-b3 VITTORIA (vl.)...3-c1 VITTORIO EMANUELE III (c.)...2-b2/b3/c1 VITTORIO VENETO (v.)...1-b4/b5 VOLLARO S. (v.)...2-d1 WILLERMIN R. (v.)...1-c5 ZALEUCO (v.)...2-c1/c2 ZARA (v.)...1-b3 ZECCA (v.)...2-c2 ZENODORO (v.)...2-c4 ZERBI (trav. I sal.)...1-d4 ZERBI (v. sal.)...1-c4/d4 ZERBI GENOESE (p.tta)...2-b3 ZERBI GENOESE D. (vl.)...1-b4/b5

17

18 CYMK YP2013/2014 REGGIO CALABRIA CASA 1/4 Uffici commerciali di NAPOLI: Napoli - Centro Direzionale isola E/3 - Numero Verde Via Zammariti 8/b Siderno (RC) Tel Fax Pubblicazione da distribuire in uso gratuito agli utenti telefonici.

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw

Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Istruzioni d uso e manutenzione degli impianti termici a gas con portata termica fino a 35 kw Allegati alla Dichiarazione di conformità n data Committente. Le presenti istruzioni d uso e manutenzione dell

Dettagli

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%.

Tetto isolato e ventilato. Tutti questi interventi possono beneficiare delle detrazioni fiscali del 55%. 1. Diagnosi energetica La prima cosa da fare è ovviamente la diagnosi energetica dell edificio, sia sotto il profilo energetico che del comfort ambientale. La diagnosi dell edificio è necessaria per valutare

Dettagli

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali

INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali INTERVIENI sull edificio e sull impianto e SOSTITUISCI gli elettrodomestici approfittando delle detrazioni fiscali Se devi effettuare degli interventi di ristrutturazione dell edificio e se la caldaia

Dettagli

A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo

A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo A cura del Servizio Documentazione Informazione e Didattica del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Bergamo LA TELEFONATA E L INTERVENTO, QUALUNQUE ESSO SIA, SONO COMPLETAMENTE GRATUITI È molto importante

Dettagli

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO

CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO CAMPAGNA PROMOZIONALE PER L UTILIZZO IN SICUREZZA DEL GAS METANO 1 IMPIANTI GAS: LE REGOLE GENERALI A chi mi devo rivolgere? Quando fate realizzare, revisionare o riparare i vostri impianti dovete rivolgervi,

Dettagli

A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO.

A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO. ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO. COMFORT, QUALITÀ, RISPARMIO ENERGETICO, IL COMFORT DELLA CLIMATIZZAZIONE A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO RISPARMIO ENERGETICO ESTRAZIONE

Dettagli

La sicurezza in casa

La sicurezza in casa La sicurezza in casa Impianto a gas Il gas metano è ormai familiare in molte delle nostre case: lo usiamo per cucinare, per scaldare l acqua, per il riscaldamento e, con le più recenti tecnologie, anche

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA. Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI della Provincia di VICENZA LE AGEVOLAZIONI FISCALI IN EDILIZIA Presentazione a cura della DELEGAZIONE DEI GEOMETRI DELLA VALLE DELL AGNO 1 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15

+35 CLIMA INTERNO +30 +25 +20 +15 +10 -10 -15 +35 +30 +25 +20 +15 +10 +5 0-5 -10 CLIMA INTERNO -15 come calcolare il consumo mensile annotare su un quaderno le cifre NERE indicate nel contatore e sottrarre quelle segnate il mese precedente = 0,75

Dettagli

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI

INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SU EDIFICI ESISTENTI Premessa Da una recente ricerca risulta che circa 3 su 4 delle abitazioni italiane sono state costruite prima del 1976, anno in cui per la

Dettagli

http://www.cabdileoncini.it/blog/caldaie-a-condensazione/ 17 aprile 2013

http://www.cabdileoncini.it/blog/caldaie-a-condensazione/ 17 aprile 2013 Le caldaie a condensazione sono caldaie in grado di ottenere rendimento termodinamico superiore al 100% del potere calorifico inferiore del combustibile utilizzato anziché sul potere calorifico superiore

Dettagli

Audit energetico termico della nostra scuola

Audit energetico termico della nostra scuola Audit energetico termico della nostra scuola Questionario di raccolta dati dell involucro e degli impianti termici del nostro edificio scolastico Il questionario qui riportato è destinato a raccogliere

Dettagli

PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE?

PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE? a cura di: PRESENZA DI GAS NELL ABITAZIONE? I gas che possiamo trovare all interno delle nostre abitazioni, a causa di guasti, mancata manutenzione, malfunzionamenti, errata installazione, errato utilizzo,

Dettagli

Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento

Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento Consigli utili e pratici per risparmiare sulle tue bollette di luce e riscaldamento Il risparmio energetico non è affare solo di esperti in materia, appartiene a tutti! Non basta installare le migliori

Dettagli

Utilizzo in sicurezza dell elettricità

Utilizzo in sicurezza dell elettricità Pag. 1/8 Utilizzo in sicurezza dell tà Pag. 2/8 1. SCOPO DELLA PROCEDURA Prevenire i rischi principali connessi all impiego dell tà, che corrispondono all azione delle correnti elettriche sulle due più

Dettagli

LE SOSTANZE PERICOLOSE

LE SOSTANZE PERICOLOSE SICUREZZA NELLA CASE Incontro informativo a cura dei vigili del fuoco L INCENDIO LE SOSTANZE PERICOLOSE IL RISCHIO ELETTRICO IL GAS COMBUSTIBILE ALTRI RISCHI DOMESTICI COSA FARE IN CASO DI LE SOSTANZE

Dettagli

Manuale utente per il modello

Manuale utente per il modello Manuale utente per il modello RBS 24 Elite Caldaia murale istantanea con scambiatore integrato CE 0694 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate (PU) ITALY RBS 24 - RAD - ITA - MAN.UT

Dettagli

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.

Manuale utente RSF 20 /S. per il modello. Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113. Manuale utente per il modello RSF 20 /S Caldaia murale istantanea a gas a camera stagna CE 0694 RSF 20_S - RAD - ITA - MAN.UT - 0113.1-40-00068 Documentazione Tecnica RADIANT BRUCIATORI S.p.A. Montelabbate

Dettagli

Il risparmio energetico 10 interventi per risparmiare energia

Il risparmio energetico 10 interventi per risparmiare energia ECONOMIE DI SOPRAVVIVENZA Il risparmio energetico 10 interventi per risparmiare energia Casale Monferrato, 19 02 2015. ing. Paola Capra COSA FA L EUROPA? Consumo finale di energia per abitante (2009) La

Dettagli

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi:

leader. risparmio Un Azienda Anche nel energetico. immergas.com Numero Verde: 800-306 306 E-mail: consulenza@immergas.com i seguenti indirizzi: Per richiedere informazioni sulle caratteristiche tecniche dei prodotti, sulle normative impiantistiche e sul Servizio Tecnico post-vendita, contatta i seguenti indirizzi: E-mail: consulenza@immergas.com

Dettagli

Risparmio energetico negli edifici rurali

Risparmio energetico negli edifici rurali RECUPERO DELLE BORGATE E DEL PATRIMONIO EDILIZIO DELLE TERRE ALTE Risparmio energetico negli edifici rurali Torino, 8 Ottobre 2012 Paola ing.strata un occasione per ripensare alle fonti energetiche utilizzabili

Dettagli

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES

Risparmio Energetico. Manuale per il cittadino. Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES Risparmio Energetico Manuale per il cittadino Piano d Azione per l Energia Sostenibile PAES RISPARMIO ENERGETICO L Amministrazione Comunale di Cinisello Balsamo persegue ormai da molti anni politiche di

Dettagli

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico

LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli EDIFICI COMITATO SCIENTIFICO. Ing. Valerio DABOVE Direttore Comitato Scientifico INCONTRO TAVOLA ROTONDA 14 luglio 2008 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E RISPARMIO ENERGETICO: COME ATTUARE GLI INTERVENTI NEGLI IMMOBILI LA DIAGNOSI ENERGETICA e le PRINCIPALI TIPOLOGIE di INTERVENTO negli

Dettagli

VIVERE L EDIFICIO IN SICUREZZA

VIVERE L EDIFICIO IN SICUREZZA VIVERE L EDIFICIO IN SICUREZZA per. ind. Sandro Tazzer Sicurezza e risparmio negli impianti elettrici 241.000 Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Ind. Laureati della Prov. di Genova 11 maggio

Dettagli

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO

INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Convegno Risparmio Energetico e Uso di Fonti Rinnovabili in Edilizia Parma, 2 febbraio 2006 INIZIATIVE ENIA NEL CAMPO DELL ENERGIA: IL TELERISCALDAMENTO Sara Moretti IL TELERISCALDAMENTO: COS E Per teleriscaldamento

Dettagli

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole

SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole SCHEDA FAMIGLIA - Il Cittadino Consapevole 2B- TETTO 2A TETTO 5- ILLUMINAZIONE 4B- CASSONETTO TAPPARELLA 1- PARETI 4A- SERRAMENTI 3A- PAVIMENTO 6- ELETTRODOMESTICI 7B- RISCALDAMENTO 3B- PAVIMENTO 7A- RISCALDAMENTO

Dettagli

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai.

Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. Sicurezza gas. Ecco i 10 buoni consigli: prova a seguirli, non te ne pentirai. 1 No fai da te Il fai da te sull impianto del gas combustibile è vietato. Tutte le operazioni di manutenzione, ordinaria e

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

UNI CIG INDICE IMPARIAMO A CONOSCERE IL GAS COMPORTAMENTI DA SEGUIRE DOMANDE E RISPOSTE COME COMPORTARSI SE SI SENTE ODORE DI GAS

UNI CIG INDICE IMPARIAMO A CONOSCERE IL GAS COMPORTAMENTI DA SEGUIRE DOMANDE E RISPOSTE COME COMPORTARSI SE SI SENTE ODORE DI GAS INDICE IMPARIAMO A CONOSCERE IL GAS 1 COMPORTAMENTI DA SEGUIRE 4 DOMANDE E RISPOSTE 20 COME COMPORTARSI SE SI SENTE ODORE DI GAS 28 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÁ DELL'IMPIANTO ALLA REGOLA D'ARTE 32 COSA

Dettagli

IMPIANTI VADEMECUM SULLA CORRETTA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI

IMPIANTI VADEMECUM SULLA CORRETTA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI IMPIANTI VADEMECUM SULLA CORRETTA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI Via S. Giovanni in Laterano, 152-00184 Roma www.confartigianato.it/fedimpianti - impianti@mail.confartigianato.it - raffaele.cerminara@confartigianato.it

Dettagli

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252

POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 CEBORA S.p.A. 1 POWER ROD 1365 GENERATORE art. 252 MANUALE DI SERVIZIO CEBORA S.p.A. 2 SOMMARIO 1 - INFORMAZIONI GENERALI... 3 1.1 - Introduzione... 3 1.2 - Filosofia generale d assistenza.... 3 1.3 -

Dettagli

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico

La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico La vita inizia dal sole: l energia del Fotovoltaico 2015 L energia da fonti rinnovabili 01 IMPIANTO FOTOVOLTAICO 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI Il fotovoltaico è un sistema elettrico che trasforma

Dettagli

CALDAIE E RISCALDAMENTO: Gli incentivi possibili. 06/05/2008 1

CALDAIE E RISCALDAMENTO: Gli incentivi possibili. 06/05/2008 1 CALDAIE E RISCALDAMENTO: Gli incentivi possibili. 06/05/2008 1 Caldaia a condensazione 06/05/2008 2 Lo scambio termico è tale da raffreddare i fumi ben oltre il loro punto di rugiada (t = 55 C in eccesso

Dettagli

SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3

SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3 SOMMARIO PRECAUZIONI ------------------------------------------------------------------------ 3 Precauzioni di Installazione... 4 Precauzioni per il funzionamento... 5 INTRODUZIONE ----------------------------------------------------------------------

Dettagli

La parola energia deriva dal greco: EN (dentro) e ERGON (lavoro) Significa: capacità di compiere un lavoro

La parola energia deriva dal greco: EN (dentro) e ERGON (lavoro) Significa: capacità di compiere un lavoro La parola energia deriva dal greco: EN (dentro) e ERGON (lavoro) Significa: capacità di compiere un lavoro L energia si trova dappertutto intorno a noi PRIMARIE MESSE A DISPOSIZIONE DALLA NATURA SECONDARIE

Dettagli

6302 8758 06/2003 IT Per l utente. Istruzioni d uso. Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS. Si prega di leggere attentamente prima dell'uso

6302 8758 06/2003 IT Per l utente. Istruzioni d uso. Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS. Si prega di leggere attentamente prima dell'uso 6302 8758 06/2003 IT Per l utente Istruzioni d uso Caldaia speciale a gasolio/gas Logano G215 WS Si prega di leggere attentamente prima dell'uso Indice 1 Per la vostra sicurezza.........................................

Dettagli

Guida per risparmiare con il teleriscaldamento. Utenze domestiche

Guida per risparmiare con il teleriscaldamento. Utenze domestiche Guida per risparmiare con il teleriscaldamento Utenze domestiche Che cos è il teleriscaldamento Il teleriscaldamento è un moderno sistema per fornire il riscaldamento, l acqua calda e, in certi casi, il

Dettagli

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO

due LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO due GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO CASA sicura LA SICUREZZA DEGLI APPARECCHI DOMESTICI Ministero delle Attività Produttive Direzione Generale Armonizzazione Mercati e Tutela Consumatori www.casasicura.info

Dettagli

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI CON PARAMETRI CASA CLIMA A BASSOCONSUMO E N E R G E T I C O RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI Vantaggi immediati per un futuro migliore Strada Comunale Gelati, 5 29025

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2

trasporti il kit del risparmio trasporti dell effetto serra. Si calcola che negli ultimi 10 anni, le emissioni di CO 2 trasporti il kit del risparmio trasporti L automobile è, per il singolo come per la famiglia, la seconda voce di spesa dopo l abitazione, sia per l acquisto che per i consumi energetici. Rappresenta generalmente

Dettagli

Studio di fattibilità

Studio di fattibilità COMUNE DI FALERNA Piazza Municipio 1-88042 Falerna (Prov. di Catanzaro) AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI AVENTI AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI GUIDA ALLA COMPILAZIONE DELL AUTODIAGNOSI Il foglio Excel AUTODIAGNOSI CONDOMINI E VILLETTE è uno strumento che consente, attraverso le risposte date ad alcune domande relative all impianto di riscaldamento,

Dettagli

Gestione delle emissioni della caldaia della scuola

Gestione delle emissioni della caldaia della scuola Gestione delle emissioni della caldaia della scuola Ph.D. Ing. Michele Damiano Vivacqua responsabilità Codice civile art. 2050 Chiunque cagiona danno ad altri nello svolgimento di un'attività pericolosa,

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 24 febbraio 2010 BRESCIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 BORGO DI VILLA ASTORI TORRE

Dettagli

Studio di fattibilità

Studio di fattibilità COMUNE DI FALERNA Piazza Municipio 1-88042 Falerna (Prov. di Catanzaro) AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI AVENTI AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

CORSO E-LEARNING. (2) Esercitazione generale: osserva, calcola, intervieni

CORSO E-LEARNING. (2) Esercitazione generale: osserva, calcola, intervieni CORSO E-LEARNING LEZIONE 9 Indice (2) Esercitazione generale: osserva, calcola, intervieni Note sui diritti d autore Il presente manuale contiene materiale didattico realizzato per il Progetto IUSES Intelligent

Dettagli

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A

PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO CENED PROGETTARE UN EDIFICIO IN CLASSE A 27 gennaio 2010 PAVIA INQUADRAMENTO DEL SITO 2 INQUADRAMENTO DEL SITO 3 INQUADRAMENTO DELL INTERVENTO 4 STATO DI FATTO PROGETTO INQUADRAMENTO

Dettagli

uno LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO

uno LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI CASA sicura GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO uno GUIDA ALLA SICUREZZA NELL AMBIENTE DOMESTICO CASA sicura LA SICUREZZA DEGLI IMPIANTI DOMESTICI Direzione Generale Armonizzazione Mercati www.casasicura.info Il rischio gas in casa COSA SI RISCHIA L

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

Valvole termostatiche per termosifoni

Valvole termostatiche per termosifoni Valvole termostatiche per termosifoni La valvola termostatica è un dispositivo, che installato sui radiatori (termosifoni), permette di regolare il flusso di acqua calda. In base alla temperatura che si

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA FISSO AUTOMATICO DI RIVELAZIONE E ALLARME D INCENDIO La presente guida mette in risalto solo alcuni punti salienti estrapolati dalla specifica norma UNI 9795 con l

Dettagli

SHORT LIST ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI - PORTANOVA S.P.A. ELENCO AMMESSI LICENZE SOFTWARE

SHORT LIST ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI - PORTANOVA S.P.A. ELENCO AMMESSI LICENZE SOFTWARE SHORT LIST ALBO FORNITORI DI BENI E SERVIZI - PORTANOVA S.P.A. ELENCO AMMESSI LICENZE SOFTWARE 1 S.I.I.M. S.r.l. Sotto Argine Calopinace, 1/c - Reggio Calabria (RC) siimsrl@siimsrl.com 2 Mantuano Demetrio

Dettagli

Studio di fattibilità

Studio di fattibilità COMUNE DI FALERNA Piazza Municipio 1-88042 Falerna (Prov. di Catanzaro) AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI LAVORI PUBBLICI AVENTI AD OGGETTO LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

Dettagli

AZIONI DI RISPARMIO TERMICO

AZIONI DI RISPARMIO TERMICO AZIONI DI RISPARMIO TERMICO La maggior parte degli edifici esistenti sono caratterizzati da elevati consumi termici, sia a causa delle dispersioni di calore per trasmissione attraverso le pareti, i tetti,

Dettagli

Esempi Concreti di Interventi: Costi e procedure per la realizzazione di interventi

Esempi Concreti di Interventi: Costi e procedure per la realizzazione di interventi Esempi Concreti di Interventi: Costi e procedure per la realizzazione di interventi Sala Convegni Museo Arti e Mestieri Pianoro 13/06/2007 Simone Spataro Gli Argomenti trattati: Realizzazione di un Impianto

Dettagli

La prima forma di risparmio? Evitiamo inutili sprechi EFFICIENZA NERGETICA DIFENDIAMO LA NOSTRA ENERGIA DIFENDIAMO L AMBIENTE

La prima forma di risparmio? Evitiamo inutili sprechi EFFICIENZA NERGETICA DIFENDIAMO LA NOSTRA ENERGIA DIFENDIAMO L AMBIENTE La prima forma di risparmio? Evitiamo inutili sprechi EFFICIENZA NERGETICA DIFENDIAMO LA NOSTRA ENERGIA DIFENDIAMO L AMBIENTE 1 Domanda? Quanto incide la qualità dei nostri infissi sul risparmio energetico?

Dettagli

come risparmiare... portello dell Energia Come risparmiare Sportello dell Ener sportello dell energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23

come risparmiare... portello dell Energia Come risparmiare Sportello dell Ener sportello dell energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 portello dell Energia SEDE Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 E Palazzo Grossi - Piazza Morlacchi, 23 (Perugia) CONTATTI SPORTELLO: CONTATTI SPORTELLO: Mail: info.energia@comune.perugi Mail: info.energia@comune.perugia.it

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

LA NUOVA ERA DEL RISCALDAMENTO AURORA

LA NUOVA ERA DEL RISCALDAMENTO AURORA LA NUOVA ERA DEL RISCALDAMENTO Il sistema di riscaldamento elettrico AURORA è una soluzione altamente innovativa, pulita, efficiente e flessibile nell ambiente urbano. Funzionamento Il sistema di riscaldamento

Dettagli

Caldaia a condensazione IT 01. Termoidraulica. Idee da installare

Caldaia a condensazione IT 01. Termoidraulica. Idee da installare Caldaia a condensazione IT 01 Termoidraulica Idee da installare Il calore... un bene prezioso Il calore è un bene prezioso che deve essere utilizzato con la massima attenzione nel rispetto dell ambiente

Dettagli

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione.

Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. ALLEGATO A Ripartizione delle spese accessorie e dei servizi a carico dei singoli assegnatari e dell autogestione. A) Ascensore: 1) forza motrice e illuminazione; 2) manutenzione ordinaria e piccole riparazioni;

Dettagli

Contesto di riferimento. Descrizione

Contesto di riferimento. Descrizione EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI CONTENUTI: Contesto di riferimento. Descrizione delle tecnologie. Interventi sull involucro. Interventi sui dispositivi di illuminazione.

Dettagli

NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA

NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA C O O P E R A T I V A P O R T A R O M A N A NUOVI INTERVENTI COSTRUTTIVI IN EDILIZIA AGEVOLATA L O C A L I T À A C Q U A B I A N C A - V I T E R B O UNA OFFERTA DI PRIMA SCELTA AD UN PREZZO IMBATTIBILE!

Dettagli

Casa efficiente e sicura? Fate il vostro check-up

Casa efficiente e sicura? Fate il vostro check-up Casa efficiente e sicura? Fate il vostro check-up Opuscolo realizzato a cura di: Casa dell Energia AEM Piazza Po, 3-20144 Milano Tel 0277203838 - Fax 0277203894 e-mail: casaenergia@aem.it - web: casaenergia.aem.it

Dettagli

VALVOLE TERMOSTATICHE E RIPARTITORI DI CALORE.

VALVOLE TERMOSTATICHE E RIPARTITORI DI CALORE. 2016 VALVOLE TERMOSTATICHE E RIPARTITORI DI CALORE. NOSTRI CLIENTI CHIEDONO Due fra le domande più frequenti che vengono sottoposte al nostro ufficio tecnico da parte dei nostri clienti sono le seguenti:

Dettagli

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS)

Rilievi Termometrici. Nuove Tecnologie per l Ingegneria. e monitoraggi manutentivi. Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) Rilievi Termometrici e monitoraggi manutentivi Nuove Tecnologie per l Ingegneria g Studio Tecnico Rende (CS) Funaro Ingegneria Ing. Giuseppe Funaro Cosenza (CS) 2 Perchè conviene monitorare agli infrarossi

Dettagli

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante.

La sicurezza personale e altrui è estremamente importante. ISTRUZIONI DEL BOLLITORE ELETTRICO Sommario SICUREZZA DEL BOLLITORE ELETTRICO Precauzioni importanti... 5 Requisiti elettrici... 7 Smaltimento dell apparecchiatura elettrica... 7 COMPONENTI E FUNZIONI

Dettagli

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord.

DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. DIVISIONE Efficientamento per gli impianti termici condominiali: da obbligo ad opportunità con Autogas Nord. Andrea Orsi Milano, 26 Novembre 2015 1 Sommario Obblighi normativi: cenni sul D.Lgs. 102/2014

Dettagli

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA

IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA IMPIANTO DI TELERISCALDAMENTO COMPRENSORIO PEEP GAIOFANA CHE COS È IL TELERISCALDAMENTO Gruppo Società Gas Rimini - SGR Servizi S.p.A. 47924 Rimini Via Chiabrera 34 b Tel. 0541 303030 Fax 0541 380344 e-mail

Dettagli

RISPARMIARE SUL COSTO DEL RISCALDAMENTO. Strumenti non distruttivi per edifici esistenti

RISPARMIARE SUL COSTO DEL RISCALDAMENTO. Strumenti non distruttivi per edifici esistenti «Poco importa se in un secchio con molti buchi (le nostre abitazioni) inserisco dell acqua di colore bianco (energia tradizionale) o verde (proveniente da fonti rinnovabili); è importantissimo, prima ancora

Dettagli

Il fenomeno condensa

Il fenomeno condensa Il fenomeno condensa La condensa è un fenomeno naturale molto frequente e presente in vari tipi di abitazioni; è un fenomeno piuttosto fastidioso ed insidioso, anche perché comporta effetti negativi dannosi

Dettagli

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE

PROBIS SUPPORTARE GLI APPALTI PUBBLICI DI SOLUZIONI EDILIZIE INNOVATIVE Il presente documento non è un documento ufficiale ma una traduzione non certificata messa a disposizione per facilitare la comprensione degli scopi del progetto. Per i dettagli ufficiali si prega di consultare

Dettagli

2014-2015. Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO ALLUMINIO. Usa bene. e fai vivere a lungo. le tue FED!

2014-2015. Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO ALLUMINIO. Usa bene. e fai vivere a lungo. le tue FED! 2014-2015 Il Manuale di Uso e Manutenzione delle FED LEGNO Usa bene E ALLUMINIO e fai vivere a lungo le tue FED! Il Manuale di Uso e Manutenzione Se hai scelto le FED, questi nostri semplici consigli vogliono

Dettagli

Fotovoltaico e solare termico

Fotovoltaico e solare termico Caldaie e condizionatori Fotovoltaico e solare termico Emergenza impianti Intervento Pronto Intervento Pronto I nostri servizi per il comfort, il risparmio energetico e la sicurezza della casa e dell azienda

Dettagli

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA

2. PRECAUZIONI DI SICUREZZA INDICE 1. Prefazione 2 2. Precauzioni di sicurezza 3 3. Struttura.. 4 4. Modo d uso. 5 a) Controllo ausiliario e display LED... 5 b) Telecomando.. 6 c) Modo d uso 7 5. Manuale operativo.. 11 6. Manutenzione.

Dettagli

NORME ISO 7396-1 e ISO 7396-2

NORME ISO 7396-1 e ISO 7396-2 NORME ISO 7396-1 e ISO 7396-2 Relazioni con il D.M. 18/09/2002 - La Guida AIIGM Elio PATETTA Dottore in Ingegneria Biomedica Vice Presidente AIIGM CORSO DI FORMAZIONE CARATTERISTICHE E PROGETTAZIONE DEGLI

Dettagli

COME RISPARMIAME ENERGIA. Con il gran caldo la domanda più ricorrente è: Come è possibile risparmiare con il condizionatore?

COME RISPARMIAME ENERGIA. Con il gran caldo la domanda più ricorrente è: Come è possibile risparmiare con il condizionatore? COME RISPARMIAME ENERGIA Alcuni consigli sull uso del climatizzatore: Con il gran caldo la domanda più ricorrente è: Come è possibile risparmiare con il condizionatore? La maggior parte delle persone,

Dettagli

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità

VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità 1 VMC: comfort, gestione del calore e dell umidità Ing. Luca Barbieri Product manager Hoval 2 Definizione ventilazione meccanica controllata «I sistemi di ventilazione meccanica controllata (VMC) sono

Dettagli

AVVERTENZE E SICUREZZE

AVVERTENZE E SICUREZZE AVVERTENZE E SICUREZZE SIMBOLI UTILIZZATI NEL SEGUENTE MANUALE ATTENZIONE: indica azioni alle quali è necessario porre particolare cautela ed attenzione PERICOLO: VIETATO: indica azioni pericolose per

Dettagli

Tablet PC. Indicazioni di securezza. Questo opuscolo di sicurezza fa parte della documentazione. Conservarlo insieme al resto della documentazione.

Tablet PC. Indicazioni di securezza. Questo opuscolo di sicurezza fa parte della documentazione. Conservarlo insieme al resto della documentazione. Tablet PC Indicazioni di securezza Questo opuscolo di sicurezza fa parte della documentazione. Conservarlo insieme al resto della documentazione. MSN 4004 6473 1. Informazioni relative al presente manuale

Dettagli

Soluzioni Prefabbricate Ispezionabili Sanitarie: SPIS

Soluzioni Prefabbricate Ispezionabili Sanitarie: SPIS Soluzioni Prefabbricate Ispezionabili Sanitarie: SPIS SPIS Professional : una combinazione tecnologica di pareti divisorie autoportanti o montate su muro, realizzate con pannelli di HPL (High Pressure

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000)

RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Pag.1 RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DETRAZIONE FISCALE DEL 50% (SU UNA SPESA MASSIMA DI 96.000) Chi può richiederla? Elenchiamo di seguito i soggetti che hanno la possibilità di richiedere la detrazione fiscale

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO Ing. Paolo Silveri Via Valle Bresciana, 10 25127 Brescia Tel. 347.9932215 silveri.progea@gmail.com COMUNE di ODOLO Provincia di Brescia RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via

Dettagli

Cos è la domotica. www.sitzia.it

Cos è la domotica. www.sitzia.it Cos è la domotica La Domotica, anche conosciuta con il termine home automation, è la scienza dedita allo creazione e allo sviluppo delle tecnologie mirate a migliorare la qualità della vita nelle case

Dettagli

Casa sicura Occhio ai ladri

Casa sicura Occhio ai ladri Casa sicura Occhio ai ladri Indice Introduzione Pagina 2 Meglio prevenire Pagina 2 Punti deboli Pagina 3 Protezione contro lo scasso Porte Pagina 4 Finestre Pagina 4 Generalmente Pagina 5 Impianti d allarme

Dettagli

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente ImmagInI CONFRONTI 4/2012 65 Immagini Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente Nel premiare Palazzo Lombardia come miglior grattacielo d Europa

Dettagli

turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso.

turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso. turboinwall Caldaie murali a gas ad alto rendimento per riscaldamento e produzione di acqua calda. Per installazioni a incasso. turboinwall turboinwall Il calore... a scomparsa La tecnologia arriva in

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO: UN GRANDE VALORE CON UN PICCOLO INVESTIMENTO

RISPARMIO ENERGETICO: UN GRANDE VALORE CON UN PICCOLO INVESTIMENTO RISPARMIO ENERGETICO: UN GRANDE VALORE CON UN PICCOLO INVESTIMENTO Contributi fino al 65% destinati alle imprese trentine che decidono di investire nei settori dell efficienza energetica e dell energia

Dettagli

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO

DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO DA OLTRE 30 ANNI AL VOSTRO FIANCO PRONTO INTERVENTO FOGNATURE H24 Chi Siamo La società Cavallaro 83 opera da oltre 30 anni nel settore degli spurghi civili ed industriali, garantendo un servizio di pronto

Dettagli

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio

KDIX 8810. Istruzioni di montaggio KDIX 8810 Istruzioni di montaggio Sicurezza della lavastoviglie 4 Requisiti di installazione 5 Istruzioni di installazione 7 Sicurezza della lavastoviglie La vostra sicurezza e quella degli altri sono

Dettagli

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300

CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI 1.IM 300 CORPO VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE DELLA BRIANZA CORSO UTILIZZO GRUPPO ELETTROGENO LOMBARDINI.IM 300 INTRODUZIONE CON QUESTA PICCOLA MA ESAURIENTE GUIDA SI VUOLE METTERE A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNO STRUMENTO

Dettagli

Hybrid Technology by Solar Ter. Eccellenza nei sistemi tecnologici per l edilizia

Hybrid Technology by Solar Ter. Eccellenza nei sistemi tecnologici per l edilizia Hybrid Technology by Solar Ter Eccellenza nei sistemi tecnologici per l edilizia 1 Edilizia «4» passaggi per la nuova costruzione o ristrutturazione Isolamento: primo importante intervento per ridurre

Dettagli

Manuale per un corretto uso dell energia negli ambienti di lavoro

Manuale per un corretto uso dell energia negli ambienti di lavoro Manuale per un corretto uso dell energia negli ambienti di lavoro Il costo annuale dell energia per il Comune di Genova rappresenta oggi una delle voci più rilevanti del bilancio di parte corrente. La

Dettagli

RASENA è alimentata con elettricità, pertanto è estremamente pulita, dato che non emette alcun fumo o vapore, non necessita di canna fumaria, di

RASENA è alimentata con elettricità, pertanto è estremamente pulita, dato che non emette alcun fumo o vapore, non necessita di canna fumaria, di RASENA è una pompa di calore geotermica di concezione completamente nuova che estrae energia dal terreno per fornire, in modo economico e pulito, riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria, riscaldamento

Dettagli

Risparmio energetico in edilizia Soluzioni per il risparmio negli edifici esistenti

Risparmio energetico in edilizia Soluzioni per il risparmio negli edifici esistenti Azione 1 RISPARMIARE ENERGIA a) AGIRE SUGLI STILI DI USO AGIRE SUI COMPORTAMENTI PERSONALI E DI GRUPPO b) CONOSCERE LO STATO ENERGETICO DEL PROPRIO EDIFICIO DIAGNOSI ENERGETICA AUDIT Cosa posso fare per

Dettagli

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO Descrizione Il radiatore componibile in alluminio pressofuso Shardana s è un prodotto di qualità che si adatta con facilità ad ambienti e impianti di nuova concezione,

Dettagli

Vademecum per i cittadini

Vademecum per i cittadini Impianti termici degli edifici Esercizio, controllo e manutenzione, accertamenti ed ispezioni nella Regione Marche. (Legge Regionale 20 aprile 2015, n. 19) Vademecum per i cittadini IMPIANTO TERMICO L

Dettagli