INTERVENTI ESEGUITI IN AMBITO A0 INTERVENTI EDILIZI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INTERVENTI ESEGUITI IN AMBITO A0 INTERVENTI EDILIZI"

Transcript

1 RELAZIONE TECNICA Il Comune di Zoppola è dotato di Piano Regolatore Comunale adeguato alla L.R.52/91, adottato con Delibera del Consiglio Comunale n 63 del ed approvato con Delibera del Consiglio Comunale n 16 del , ratificata con Decreto del Presidente della Giunta Regionale 0224/Pres. in data pubblicato sul BUR n 31 in data ed in vigore dal Si sono assunti gli indirizzi esposti nella delibera delle direttive espressa dal Consiglio Comunale il giorno 9 agosto 2007 che richiedeva di affrontare e meglio specificare gli elementi analitici dei comparti A0 e di distinguere maggiormente tra edifici che hanno effettivo valore ambientale e edifici che invece a questa categoria non appartengono. Il seguente schema rappresenta il totale degli interventi puntuali eseguiti dai privati in applicazione alle normative fissate dal Comune. La consistenza e la qualità degli interventi dimostra l efficacia dello strumento urbanistico ai fini della conservazione degli insediamenti storici originari. INTERVENTI ESEGUITI IN AMBITO A0 INTERVENTI EDILIZI 02/043 07/05/2004 Ristrutturazione edificio residenziale 01/111 07/06/2001 Costruzione di portico in ampliamento abitazione 07/132 07/06/2006 Manutenzione straordinaria edificio commerciale 04/201 07/10/2004 Ampliamento casa uso posto auto 03/017 07/11/2005 Ristrutturazione fabbricato abitazione 03/153 07/11/2005 Ristrutturazione e ampliamento abitazione 01/007 08/01/2001 Demolizione e ricostruzione di fabbricato residenziale 00/063 08/01/2002 Ristrutturazione 03/067 08/04/2003 Realizzazione tettoia 03/086 08/05/2003 Costruzione prolungamento balcone 02/134 08/07/2002 Rimaneggiamento manto di copertura 05/028 08/08/2005 Modifiche interne attività commerciale 04/182 08/09/2004 Ampliamento e ristrutturazione fabbricato residenziale 01/188 08/10/ ,00,00 03/204 08/10/2003 Installazione canna fumaria 07/211 08/10/2007 Ristrutturazione e ampliamento di complesso residenziale 13 alloggi 03/205 09/01/2007 Ristrutturazione rustico 01/072 09/04/ ,00,00 07/103 09/05/2007 Ristrutturazione fabbricato abitazione 00/007 10/02/2000 Ristrutturazione e ampliamento abitazione 05/041 10/03/2005 Straordinaria manutenzione fabbricato residenziale 04/112 10/06/2004 Straordinaria manutenzione fabbricato residenziale 06/135 10/07/2006 Straordinaria manutenzione tetto copertura 03/194 10/09/2003 Installazione pannelli solari domestici 05/197 10/10/2005 Straordinaria manutenzione fabbricato residenziale 06/196 10/10/2006 Sostituzione termocucina domestica 05/217 10/11/2005 Sostituzione generatore di calore domestico 1

2 03/250 10/12/2003 Ristrutturazione rustico da trasformare in residenza 05/002 11/01/2005 Modifica interna alloggio 02/021 11/02/2002 Rifacimento intonaco 03/068 11/04/2003 Ordinaria manutenzione casa 04/159 11/08/2004 Costruzione tettoia aperta 04/243 11/10/2005 Ristrutturazione edilizia con mutamento d'uso 06/005 12/01/2006 Costruzione tettoia 03/019 12/02/2003 Ristrutturazione fabbricato e cambio d'uso 04/047 12/03/2004 Installazione box 03/088 12/05/2003 Copertura di pompeiana esistente 01/204 12/11/2001 Ripassatura manto di copertura con modifica sagoma del tetto 02/224 12/11/2002 Ristrutturazione di edificio al fine di ricavare 5 alloggi 06/045 13/03/2006 Sostituzione impianto termico edificio residenziale 05/087 13/05/2005 Ristrutturazione fabbricato a uso abitazione 01/226 13/12/2001 Sostituzione serramenti e modifica di un foro 06/232 13/12/2006 Trasformazione di impianto di riscaldamento da gasolio a metano 06/019 01/02/2006 Domanda preventiva ristrutturazione, demolizzione e ampliamento edificio residenziale 03/065 01/04/2003 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 03/064 01/04/2003 Rifacimento copertura con mantenimento materiali e caratteristiche 04/058 01/04/2004 Demolizione di tratto di muro di cinta 03/019 01/08/2005 Ristrutturazione fabbricato e cambio d'uso 00/147 01/09/2000 Demolizione mura esistente 04/177 01/09/2004 Rifacimento del manto di copertura in coppi 06/173 01/09/2006 Richiesta preventiva per demolizione e ricostruzione fabbricato residenziale in zona A.0 01/069 01/10/2003 Ristrutturazione fabbricato per ricavare tre alloggi 03/015 02/02/2004 Manutenzione straordinaria abitazione 03/061 02/04/2004 Demolizione fabbricato esistente e costruzione di nuovo edificio ad uso 10 alloggi denominato "LOSA" e autorimesse (VARIANTE N.1) 02/073 02/05/2002 Sostituzione manto di copertura 05/147 02/08/2005 Costruzione di muretto di cinta 02/134 02/08/2006 Rimaneggiamento manto di copertura, costruzione muro di cinta 06/151 02/08/2006 Costruzione portico in ampliamento all'abitazione 03/061 03/02/2005 Demolizione fabbricato esistente e costruzione di edificio residenziale denominato "LOSA" e autorimesse (VARIANTE N.2 per riduzione da 10 a 9 alloggi) 02/129 03/07/ ,00,00 04/164 03/08/2004 Installazione di elevatore ad uso residenziale 06/154 03/08/2006 Installazione pannelli solari domestici 01/006 04/01/2001 Straordinaria manutenzione casa 02/014 04/02/2002 Ristrutturazione con cambio d'uso 01/090 04/05/2001 Sistemazione di sottotetto 04/102 04/06/2004 Ristrutturazione di soffitta 02/213 04/11/2002 Installazione pannelli solari 02/206 04/11/2002 Installazione pannelli solari 06/226 04/12/2006 Sostituzione copertura 02/016 05/02/ ,00,00 03/017 05/02/2003 Ristrutturazione fabbricato ad uso abitazione 05/052 05/04/2005 Manutenzione straordinaria abitazione 03/067 05/05/2003 Realizzazione tettoia 05/072 05/05/2005 Sostituzione caldaie 00/150 05/09/2000 Ristrutturazione ed ampliamento di fabbricato accessorio con trasformazione d'uso in abitazione 05/186 05/10/2005 Sostituzione di generatore di calore domestico 05/173 05/10/2005 Installazione di stufa domestica 2

3 01/007 06/02/2004 Demolizione e ricostruzione di fabbricato residenziale 07/028 06/02/2007 Ristrutturazione edilizia e ampliamento edifici per ricavare 13 unità immobiliari 04/062 06/04/2004 Modifiche interne uso residenziale 01/053 07/03/2001 Demolizione di fabbricati residenziali pericolanti via San Marco 05/057 07/04/2005 Straordinaria manutenzione fabbricato d'abitazione 03/090 14/05/2003 Manutenzione straordinaria tettoia 06/143 14/07/2006 Ristrutturazione di un fabbricato per 2 unità abitative 07/175 14/08/2007 Straordinaria manutenzione copertura casa 03/153 14/09/2004 Ristrutturazione ed ampliamento di fabbricato ad uso abitazione 07/207 14/10/2007 Straordinaria manutenzione di edificio residenziale 03/065 14/11/2006 Ristrutturazione ed ampliamento di fabbricato ad uso abitazione 01/227 14/12/2001 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 02/004 15/01/2002 Apertura fori porte 02/043 15/03/2002 Ristrutturazione di edificio residenziale 04/067 15/04/2004 Straordinaria manutenzione tetto 06/093 15/05/ /121 15/06/ ,00,00 04/120 15/06/2004 Manutenzione straordinaria fabbricato 03/192 15/09/2003 Completamento impianti tecnologici abitazione 05/168 15/09/2005 Ristrutturazione ed ampliamento di fabbricato ad uso abitazione 06/180 15/09/2006 Ristrutturazione 02/199 15/10/2002 Straordinaria manutenzione fabbricato d'abitazione 07/030 16/02/2007 Modifiche interne uso commerciale 06/047 16/03/2006 Sostituzione manto di copertura 01/227 16/07/2003 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 00/138 16/08/ ,00,00 03/254 16/12/2003 Installazione di stufa domestica 03/067 17/07/2003 Realizzazione tettoia 00/139 17/08/2000 Pensilina esterna 05/152 17/08/2005 Recupero e risanamento fabbricato rsidenziale 01/193 17/10/ ,00,00 04/152 17/10/2006 Realizzazione scala 04/112 17/10/2006 Straordinaria manutenzione fabbricato d'abitazione 04/062 17/10/2006 Modifiche interne uso residenziale 03/229 17/11/2003 Rifacimento manto di copertura 05/008 18/01/2005 Sostituzione portone condominio "LE PALME" 05/028 18/02/2005 Modifiche interne uso commerciale 02/046 18/03/2002 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 02/117 18/06/ ,00,00 03/176 18/08/2003 Installazione pannelli solari domestici 06/170 18/08/2006 Installazione pannelli solari domestici 01/184 18/09/ ,00,00 05/147 18/10/2006 Costruzione di muretta di cinta 06/008 19/01/2006 Costruzione di piazzola in cls 01/033 19/02/ ,00,00 07/052 19/03/2007 Sostituzione generatore di calore domestico 01/148 19/07/ ,00,00 07/162 19/07/2007 Modifiche forometriche casa 06/207 19/10/2006 Installazione di stufa domestica 07/034 20/02/2007 Ristrutturazione rustico da trasformare in autorimessa 04/093 20/05/2004 Manutenzione ordinaria tetto 05/123 20/07/2005 Installazione di piattaforma elevatrice interna 03/011 20/11/2006 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 03/078 20/11/2006 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 02/246 20/12/2002 Costruzione mura di cinta 06/234 20/12/2006 Sostituzione serramenti esterni 3

4 03/011 21/01/2003 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 01/069 21/ Ristrutturazione fabbricato 02/121 21/06/2002 Installazione pannelli solari domestici 07/196 21/09/2007 Rifacimento copertura 070/234 21/11/2007 Sostituzione insegne di esercizio 03/153 22/07/2003 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 02/204 22/10/2002 Manutenzione ordinaria recinzione e fossa "IMHOFF" 00/042 23/03/2000 Ristrutturazione 07/085 23/04/2007 Domanda preventiva per demolizione fienile e sistemazione 03/103 23/05/2003 Installazione di stufa domestica 03/015 24/01/2003 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 05/045 24/03/2005 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 00/216 24/05/2002 Ristrutturazione e ampliamento di accessorio all'abitazione 02/180 24/09/2002 Ricostruzione copertura 01/007 24/10/2002 Demolizione e ricostruzione di edificio residenziale 02/249 24/12/2002 Installazione di caminetto a legna 05/007 25/01/2005 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 00/166 25/09/2000 Modifiche interne uso residenziale 01/069 26/03/2001 Ristrutturazione 04/152 26/07/2004 Realizzazione scala 07/242 26/11/2007 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 07/040 27/02/2007 Sostuituzione di caldaia domestica 04/149 27/07/2004 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 04/195 27/09/2004 Demolizione di portico passante con sovrastante fienile 00/216 27/11/2000 Ristrutturazione e ampliamento di accessorio all'abitazione 05/038 28/02/2005 Recinzione 03/061 28/03/2003 Demolizione fabbricato esistente e costruzione di edificio residenziale 10 alloggi denominato "LOSA" ed autorimesse 04/207 28/05/2004 Ristrutturazione e ampliamento di marciapiede pubblico 01/069 28/09/2004 Ristrutturazione fabbricato 00/216 28/11/2001 Ristrutturazione e ampliamento di accessorio all'abitazione 02/231 28/11/2002 Installazione pannelli solari domestici 00/007 29/03/2004 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 00/150 29/03/2005 Ristrutturazione e ampliamento di accessorio all'abitazione 03/078 29/04/2003 Ristrutturazione e ampliamento edificio residenziale 01/006 29/06/2001 Manutenzione straordinaria edificio residenziale 06/130 29/06/2006 Modifica di recinzione 02/215 29/10/2002 Installazione di cartello pubblicitario 06/213 30/10/2006 Installazione di stufa domestica 01/217 30/11/2001 Demolizione e rifacimento tetto 04/243 30/11/2004 Ristrutturazione con mutamento d'uso Si sono inoltre avviati interventi di ristrutturazione urbanistica attraverso la redazione di PRPC che di. seguito si riporta. INTERVENTI URBANISTICI 04/233 08/11/2004 P.R.P.C. di iniziativa privata "Borgo antico" 07/153 09/07/2007 P.R.P.C. di iniziativa privata zona C.0 ambito 12 01/009 12/01/2001 Domanda preventiva per presentazione di P.R.P.C. "LA LOZA" 02/098 01/02/2007 P.R.P.C. di iniziativa privata "LOSA" - VARIANTE N.1 4

5 02/098 02/ P.R.P.C. di iniziativa privata "LOSA" 05/166 02/09/2005 P.R.P.C. zona A.0 ambito 36 - via Blatte - "fratelli Fabbro" 06/093 15/05/2006 Realizzazione opere di urbanizzazione relative al P.R.P.C. zona A.0 ambito 36 - via Blatte - "fratelli Fabbro" 07/183 24/08/2007 Ristrutturazione fabbricato - P.R.P.C. "FABBRO" ambito A /182 24/08/2007 Ristrutturazione fabbricato - P.R.P.C. "FABBRO" ambito A /202 24/09/2007 Demolizione di fabbricati posti all'interno del P.R.P.C. "FABBRO" ambito A.0.36 non oggetto di ristrutturazione 01/009 25/09/2001 Domanda preventiva per presentazione di P.R.P.C. "LA LOZA" 03/060 28/03/2003 Realizzazione di opere di urbanizzazione del P.R.P.C. di iniziativa privata "LOSA" Risulta quindi positiva la scelta del doppio canale da una parte l intervento con concessione diretta attraverso la determinazione nel PRGC della categoria dell intervento edilizio dall altra, per aree più complesse, attraverso il piano particolareggiato di iniziativa privata peraltro incentivato dalla possibilità di maggiore edificabilità. La presente variante si rende quindi necessaria per ridisegnare il nuovo assetto urbano determinatosi e per ampliare ulteriormente la possibilità all interno della gamma di interventi compatibili con la salvaguardia dell impianto urbano storico e con la consevazione tipologica degli elementi architettonici di partiocolare pregio. Nella verifica delle perimetrazioni delle zone A0 si è inoltre ritenuto diintervenire in quei casi in cui le aree più marginali degli stessi trovavano risposta più coerente con la normativa per la zone residenziali consolidate (B3) o come zone a VP per preservare gli interstizi inedificati a coronamento dell ambito storico urbanisticamente definito. Si mantiene la normativa vigente per gli ambiti A0 in quanto è ancora in discussione la nuova Legge urbanistica e ciò fa presagire ulteriori modifiche alla L.R. 5 del 23 febbraio 2007, pertanto ci si riserva eventuali modifiche alla definizione di un quadro normativo più preciso. 5

6 Le schede che sono state prodotte si compongono per ciascun ambito dei seguenti elaborati: scheda originaria dell'ambito con indicata la classificazione degli edifici come da NTA aggiornamento della scheda in base alla nuova perimetrazione catastale e all'indagine in sito relazione tecnica confronto con mappa censuariadel 1843 indagine fotografica Il criterio che è stato adottato nella ricognizione degli ambiti è stato quello di verificare in primo luogo l'applicazione corretta degli standard e delle normative riguardanti gli interventi edilizi di manutenzione o ristrutturazione. Nei casi in cui l'ambito è risultato alterato da corpi edilizi estranei al sedime o alla tipologia sono stati operati gli stralci, definendo nuove zone B3 affini a quelle contermini. In altri casi la presenza di orti e pertinenze a giardino ai margini del perimetro A0 ha suggerito una più opportuna destinazione di tali zone a verde privato. L'aggiornamento ha consentito di ridefinire anche, per ciscuna zona A.0, il massimo inviluppo e la massima altezza degli edifici che affacciano su spazi pubblici. Le schede sono state confrontate con i dati catastali aggiornati in modo da rilevare eventuali nuove edificazioni interne all'ambito, o al contrario, la mancanza di parti dell'edificato. E' stato introdotto un ulteriore elaborato grafico finalizzato al confronto tra il sedime storico, dedotto dalle mappe censuarie del 1843, antecedenti il catasto, e la situazione urbanistica attuale, in modo da verificare l'attinenza dello stato di fatto al nucleo originario e giustificare eventuali nuove perimetrazioni. A completamento dell'indagine effettuata è stata prodotta una relazione tecnica per ciascun ambito che ne illustra lo stato di fatto ed le previsioni. Infine la schedatura è stata coadiuvata dall'indagine fotografica. Zoppola, settembre 2008 Il progettista arch. Fabio Oblach 6

7 Asseverazione Il sottoscritto architetto Fabio Oblach, redattore della Variante n 30 al PRG relativa agli ambiti A0, in ottemperanza a quanto stabilito dal comma 4 ter dell articolo 10 della L.R. 27/88 ASSEVERA - che le previsioni della presente Variante al PRG sono compatibili con le condizioni geologiche del territorio di cui agli studi e perizie allegate al P.R.G.C. Zoppola, settembre 2008 Il progettista arch. Fabio Oblach 7

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI

ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI ABACO TIPOLOGIA INTERVENTI EDILIZI L'eventuale presenza di vincoli normativi può comportare modifiche al titolo edilizio di base specificato nel seguente Abaco. Nel caso si rimanda alla specifica normativa

Dettagli

D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - S.C.I.A. presentate -

D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - S.C.I.A. presentate - D.Lgs. 33/2013. Art.23 Obblighi di pubblicazione concernenti i provvedimenti amministrativi - Anno 2015 - presentate - N. d'ordine Servizio Oggetto Contenuto Soggetto Presentatore Estremi di presentzione

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. lo Statuto della Regione Autonoma della Sardegna, approvato con Legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3;

PROTOCOLLO D INTESA. lo Statuto della Regione Autonoma della Sardegna, approvato con Legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3; REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA DIREZIONE GENERALE DELLA PIANIFICAZIONE URBANISTICA TERRITORIALE E DELLA VIGILANZA EDILIZIA MINISTERO PER I BENI E

Dettagli

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L.

TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI. D.P.R. 380/01 art. 6 modificato dall'art. 5 L. TIPOLOGIA INTERVENTO TITOLO ABILITATIVO RIFERIMENTO NORMATIVO DESCRIZIONE INTERVENTO COSTI ordinaria manutenzione D.P.R. 380/01 art. 6 e L.R. 12/05 art. 27 gli interventi edilizi che riguardano le opere

Dettagli

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione

TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA. Denuncia Inizio Attività. Se di modesta entità nessuna autorizzazione. Permesso a Costruire. Nessuna autorizzazione TIPO DI INTERVENTO MODALITÀ TIPO DI AUTORIZZAZIONE NECESSARIA PRESCRIZIONI Abbaini Costruzione di nuovi abbaini Denuncia Inizio Attività Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Accorpamenti

Dettagli

Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Permesso di costruire

Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Permesso di costruire Allegato A Interventi liberi Interventi ammissibili con D.I.A. Interventi ammissibili con Interventi Titolo abilitativo Ampliamento di locali - senza aumento della Slp (spostamento di tavolati interni

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video

Le agevolazioni fiscali per la tua casa. Quarto video Quarto video 1 Nel primo video abbiamo parlato di: Le agevolazioni fiscali per la tua casa 1. introduzione alle agevolazioni fiscali; 2. in cosa consiste 3. chi può usufruirne, 4. cumulabilità con altre

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 182 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI

TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI TIPI DI TITOLI ABILITATIVI NECESSARI PER L ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI Manutenzione Ordinaria Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune.

Dettagli

Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune

Il proprietario dell immobile può effettuare l intervento senza effettuare nessuna comunicazione al Comune Utilizzando la tabella sotto riportata è possibile verificare per ogni singolo intervento quale procedura adottare per procedere all esecuzione dei lavori. Manutenzione Ordinaria Il proprietario dell immobile

Dettagli

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia

COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia COMUNE DI PRAMAGGIORE Provincia di Venezia Piazza Libertà, 1 C.A.P. 30020 Tel.0421/203680 Fax.0421/203693 - Codice Fiscale 83003010275 Partita IVA 00609690276 E-mail urbanistica.ediliziaprivata@comune.pramaggiore.ve.it

Dettagli

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO

COMUNE DI GALLIO Provincia di Vicenza PIANO REGOLATORE GENERALE VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO COMUNE DI GALLIO VARIANTE PER I CENTRI STORICI DEL CAPOLUOGO E DELLA FRAZIONE DI STOCCAREDDO SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA N. 143 UNITA DI RILEVAMENTO / CENTRO STORICO del Capoluogo della frazione

Dettagli

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO

ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO ART. 18 RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO * Definiscono gli interventi rivolti a conservare l'organismo edilizio e ad assicurarne la funzionalità mediante un insieme sistematico di opere che nel rispetto

Dettagli

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA

La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA Comune di Jesi Sportello Unico Edilizia Incontro con i professionisti 26 maggio 2015 La Legge Regionale 20 aprile 2015 n. 17 RIORDINO E SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA EDILIZIA LEGGE REGIONALE 20 APRILE 2015

Dettagli

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro

Piano esecutivo Concessione onerosa Concessione convenzionata Concessione gratuita in base all articolo Altro Domanda di Permesso di costruire BOLLO Prot. n. Spett. Comune di RANCO Piazza PARROCCHIALE n. 4 21020 - RANCO Li gg mese anno Il/la sottoscritto/a quale rappresentante legale dell impresa (ove necessario)

Dettagli

Detraibile. Installazione di macchinari esterni

Detraibile. Installazione di macchinari esterni INTERVENTI SULLE SINGOLE UNITA' IMMOBILIARI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali o di altre unità Spostamento di alcuni locali da una unità immobiliare ad altra o anche

Dettagli

COSA SI PUO' DETRARRE

COSA SI PUO' DETRARRE COSA SI PUO' DETRARRE Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità alle normative edilizie locali. INTERVENTI

Dettagli

Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo.

Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo. Parere n. 50/2010 - Edificazione su territorio agricolo Vengono richiesti alcuni distinti pareri su questioni attinenti all edificazione nel territorio agricolo. Si precisa che le risposte ai quesiti posti

Dettagli

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef

Esempi degli interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef Accorpamenti di locali o di altre unità immobiliari Allargamento porte Allargamento porte e finestre esterne Allarme finestre esterne Ampliamento con formazione di volumi tecnici Apertura interna Ascensore

Dettagli

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE

NORME TECNICHE D ATTUAZIONE COMUNE DI CLES PROVINCIA DI TRENTO NORME TECNICHE D ATTUAZIONE VARIANTE AL P.R.G. INTEGRAZIONE DELLA SCHEDATURA DEL CENTRO STORICO Redatto da: Zanolini arch. Paola Data: Prima Adozione: Adozione Definitiva:

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

Le agevolazioni fiscali per la tua casa

Le agevolazioni fiscali per la tua casa Nel primo video abbiamo parlato di: Introduzione alle agevolazioni fiscali In cosa consiste Chi può usufruirne Cumulabilità con altre agevolazioni Aliquota IVA applicabile 1 Cosa vediamo nel secondo video

Dettagli

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36%

Interventi ammessi alla detrazione irpef del 36% CARTONGESSO CONTROSOFFITTI SISTEMI DI ISOLAMENTO TERMOACUSTICO TINTEGGIATURE Ufficio: Magazzino: Via Fistomba 8/II Cap. 35131 PADOVA Via Lisbona 8/A Cap. 35127 Z.I. PADOVA P. Iva : 02933440790 P. Iva.

Dettagli

SERVIZIO TERRITORIO ELENCO SCIA PRESENTATE DAL 01/01/2015 AL 30/06/2015

SERVIZIO TERRITORIO ELENCO SCIA PRESENTATE DAL 01/01/2015 AL 30/06/2015 SERVIZIO TERRITORIO ELENCO SCIA PRESENTATE DAL 01/01/2015 AL 30/06/2015 SETTORE TECNICO OGGETTO Manutenzione straordinaria appartamento Realizzazione pensilina a protezione facciata presso fabbricato Rifacimento

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE DAL 01/01/2011 AL 30/09/2011

COMUNE DI SUSEGANA ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE DAL 01/01/2011 AL 30/09/2011 COMUNE DI SUSEGANA ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE DAL 01/01/2011 AL 30/09/2011 NUM. DATA RILASCIO OGGETTO DELL'INTERVENTO 2010/0079/BBAA 04/01/11 2010/0106/BBAA 04/01/11 Ampliamento di

Dettagli

tip. Descrizione Quantificazione Fattore

tip. Descrizione Quantificazione Fattore Regolamento per la disciplina dei criteri, parametri tecnici e modalità operative da applicare per determinare le sanzioni amministrative degli artt. 134;135;139;140 della L.R.T. 1/05. (Deliberazione C.C.

Dettagli

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA

INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA INTERVENTI EDILIZI CONSEGUENTI AL SISMA IVA QUALIFICAZIONE GIURIDICA DEGLI INTERVENTI Art.31 L.457/1978 Allegato L.R. 31/2002 IDENTIFICAZIONE DEGLI INTERVENTI Titolo abilitativo Dichiarazione sostitutiva

Dettagli

COMUNE DI SUSEGANA ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE NEL MESE DI GENNAIO 2012

COMUNE DI SUSEGANA ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE NEL MESE DI GENNAIO 2012 autorizzazioni gennaio 2012 ELENCO AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE NEL MESE DI GENNAIO 2012 2011/0097/BBAA 24/11/11 REALIZZAZIONE DI NUOVA RECINZIONE 2011/0101/BBAA 11/01/12 INSTALLAZIONE PANNELLI

Dettagli

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02

richiesta di valutazione preventiva ai sensi dell'art.16 della L.R. 31/02 Comune di Monterenzio Provincia di Bologna Area Servizi Tecnici Piazza Guerrino De Giovanni, 1 40050 Monterenzio telefono 051 929002 fax 0516548992 e-mail ediliziaprivata@comune.monterenzio.bologna.it

Dettagli

COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE

COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE COMUNE DI NOVENTA DI PIAVE Quarta Variante Parziale al Piano degli Interventi (PRG) modifica dell articolo 34 Parcheggi e servizi pubblici delle N.T.A.. Ai sensi dell'art. 18 della L.R.V. 11/2004 e s.m.i..

Dettagli

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06

Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Circolare Studio Prot. N. 30/06 del 25/09/06 Monza, lì 25/09/06 A tutti i Clienti Loro Sedi Oggetto: Aliquote IVA nell edilizia Detrazione fiscale del 36% per manutenzione di immobili Riferimenti normativi:

Dettagli

DIREZIONE URBANISTICA

DIREZIONE URBANISTICA DIREZIONE URBANISTICA LE VERIFICHE DI CONFORMITA URBANISTICO - EDILIZIA IN REGIME DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO (Deliberazione Consiglio comunale nr. 13/2014) SCHEDA INFORMATIVA

Dettagli

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO)

AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI AGGIORNAMENTO SCHEDE UNITA EDILIZIE ALLEGATO G AL PIANO DI GESTIONE delle TENUTE DI TOMBOLO E COLTANO (ESTRATTO) 1 2 3 UNITA EDILIZIA N. 1 Sono

Dettagli

Fiscal News N. 168. Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata. La circolare di aggiornamento professionale 18.06.2014

Fiscal News N. 168. Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata. La circolare di aggiornamento professionale 18.06.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 168 18.06.2014 Manutenzione immobili e aliquota IVA agevolata Categoria: IVA Sottocategoria: Aliquota applicabile Nell ambito degli interventi

Dettagli

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI

PROVVEDIMENTI SUE - SUAP DESCRIZIONE LAVORI 3 02/01/2015 SCIA - VARIANTE IN CORSO D'OPERA NON SOSTANZIALE ALLA POS. 193/12 53 07/01/2015 SCIA - SANATORIA L.R. 23/2004 ART. 18 COMMA 2 PER CAMBI DI DESTINAZIONE D'USO DI VANI CON OPERE IN EDIFICIO

Dettagli

Aral 83 S.r.l. Consulenze e servizi

Aral 83 S.r.l. Consulenze e servizi Informativa per la clientela studio Aral Ai gentili Clienti OGGETTO: Decreto sblocca Italia: stop alla DIA Gentile Cliente, con il Decreto Legge Sblocca Italia gli interventi di ristrutturazione in casa

Dettagli

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni

EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE. Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento delle osservazioni COMUNE DI MALGESSO PROVINCIA DI VARESE PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO PIANO DELLE REGOLE art. 10 LR 12/2005 SCHEDE EDIFICI COMPRESI NEL NUCLEO DI ANTICA FORMAZIONE Elaborato modificato a seguito dell'accoglimento

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 21/04/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE CONCESSIONE DELLA DEROGA AI SENSI DELLA L. 106/2011, DELLA CIRCOLARE REGIONE PIEMONTE 7/UOL E DELL ART. 72 DELLE N.T.A. DEL P.R.G.C. A ESACASE S.R.L. PER AMPLIAMENTO DELLA VOLUMETRIA, NUMERO DEI PIANI,

Dettagli

Adeguamento del contributo di costruzione

Adeguamento del contributo di costruzione Adeguamento del contributo di costruzione previsto dall art.43 della LR 12/05 e s.m.i. 8 Gennaio 2016 PRINCIPI DELLA VARIANTE AL PGT riduzione del consumo di suolo e delle potenzialità edificatorie creazione

Dettagli

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 Comune di Farra di Soligo Re gione del Veneto Pr ovincia di Treviso P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 elaborato P-06 D A p r i l e 2 0 1 4 A d o z i o n e D. C. C. n 1 d e l 9. 0 1.

Dettagli

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI -

ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - ALLEGATO A - IL REGIME DELLE AUTORIZZAZIONI - Intervento Manutenzione ordinaria (articolo 6, comma 1, lettera a: articolo 3, comma 1, lettera a) Libero Titolo Eliminazione di barriere architettoniche che

Dettagli

Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12

Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12 ALLO SPRTELLO UNICO PER L EDILZIA DEL COMUNE DI BREGNANO Denuncia di inizio attività ai sensi dell'art. 41 c. 2 e 42 della L.R. 11 marzo 2005 n. 12 l sottoscrit.. (C.F. ) residente a in Via.. Tel. in qualità

Dettagli

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni;

lo Statuto Speciale per la Sardegna e le relative norme di attuazione; la L.R. 13 novembre 1998, n.31 e successive modifiche e integrazioni; ASSESSORATO DEGLI ENTI LOCALI FINANZE Direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della Vigilanza edilizia del 08/10/2008 OGGETTO: Verifica di conformità ai sensi dell art. 52 delle

Dettagli

COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015

COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015 COMUNE DI MALCESINE aggiornato a dicembre 2015 Si evidenzia che: PRONTUARIO DEGLI INTERVENTI EDILIZI E DEI TITOLI ABILITATIVI - Tutte le modifiche dell aspetto esteriore dello stato dei luoghi necessitano

Dettagli

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV)

Al Responsabile del Servizio Tecnico e Territoriale del Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA (PV) Comune di SANTA MARIA DELLA VERSA Provincia di Pavia Servizio Tecnico e Territoriale Sportello Unico per l Edilizia Spazio riservato per il protocollo SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ex articolo

Dettagli

REGOLAMENTO APPLICATIVO

REGOLAMENTO APPLICATIVO REGOLAMENTO APPLICATIVO DEL PIANO CASA ai sensi dell art. 9 comma 5 della L.R. 14/2009 Autore(i) nome dott.urb. Alessandro Calzavara arch. Paola Barbato data ottobre 2009 Verificato dott.urb. Alessandro

Dettagli

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi

Data 21.7. 11. il Dirigente del settore Patrimonio, Ambiente Valorizzazione Risorse Culturali Arch. Marco Terenghi Relazione di stima del valore del complesso immobiliare sito in fregio alle vie G. Matteotti, N. Sauro, Como, in Lissone distinto al catasto al Fg. 15 Mapp. 23 Data 21.7. 11 il Dirigente del settore Patrimonio,

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE

PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MARENO DI PIAVE STIMA DEGLI EDIFICI E DELLE AREE PERTINENZIALI DELLA SCUOLA PRIMARIA DEL CAPOLUOGO Pagina 1 di 32 INDICE 1 - PREMESSA... 3 2 - DESCRIZIONE DEI BENI OGGETTO

Dettagli

ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004.

ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004. ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004. DATA E PROT. RILASCIO OGGETTO 27.05.2010 prot. n. 6016 Posa di tubo di derivazione

Dettagli

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura.

COMUNE DI FERRARA. Installazione di pannelli solari aderenti o integrati nella copertura. COMUNE DI FERRARA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI E TITOLI EDILIZI RICHIESTI Principali casistiche per gli interventi sull edilizia esistente, a partire dal 1 luglio 2008

Dettagli

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE CITTÀ DI FOLIGNO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO E BENI CULTURALI Servizio Sportello Unico Edilizia Servizio Edilizia Via dei Molini, 20/a Corso Cavour, 89 MODELLO PER IL CALCOLO DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2

COMPARTI ZCR 6.1 E ZCR 6.2 COMUNE di S. STEFANO BELBO Provincia di CUNEO Proprietà: - signor GATTI LUIGI residente in S. Stefano Belbo (CN) Via Moncucco n. 5 - signora CHIRIOTTI GIOVANNA residente in Abbazia n. 2 - signor TEALDO

Dettagli

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire

Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, differenze tra CIL, CILA, SCIA, Super-DIA e Permesso di costruire Interventi edilizi e titoli abilitativi, in questo articolo analizziamo le definizioni di CIL,

Dettagli

Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE

Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE Immobile sito in Milano, via Battista De Rolandi 8 INDICAZIONI URBANISTICHE 1 PREMESSA. Il sottoscritto arch. Luca Oppio su incarico della Proprietà del compendio immobiliare in Milano, via Battista De

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE REGIONE PIEMONTE BU18 07/05/2015 Comune di Rivalta di Torino (Torino) Deliberazione di C.C. n. 4 del 28/01/2015: Regolamento Edilizio Comunale. Modifica e sostituzione articolo 18 e inserimento nuovi articoli

Dettagli

ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI

ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI COMUNE DI BOCENAGO PIANO REGOLATORE GENERALE ABACO ELEMENTI EDILIZI ED ARCHITETTONICI ALLEGATO AI CRITERI DI TUTELA PAESAGGISTICO-AMBIENTALE INDICE: Premessa...2 Tetto...3 Tettoie esterne per ingresso...6

Dettagli

Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO

Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO INTONACOMUNI Firenze, 12 dicembre 2013 Sala Blu Il Fuligno LE CASISTICHE D INTERVENTO E LE DIFFICOLTÀ DI APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA A CURA DI SOLANGE SAURO Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti

Dettagli

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine

Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine Riservato al protocollo Al Responsabile dello Sportello Unico dell Edilizia del Comune di Alfonsine ALLEGATA ALLA : SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA (art. 20 e 21 L.R. 31/2002) RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO OGGETTO: Adeguamento oneri costo di costruzione. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO VISTO il Decreto del Sindaco n 3 del 31.01.2011, con cui è stato individuato l Arch. Giusepe RUSSO responsabile del servizio

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE ART. 1 GENERALITA Il comparto edificabile Cver01 può essere utilizzato in conformità a quando previsto nel R.U. nonché delle norme di cui agli articoli seguenti. ART. 2 NORME

Dettagli

Pagina 1 di 6. Allegato A

Pagina 1 di 6. Allegato A Allegato A LIMITI E MODALITÀ APPLICATIVE DEGLI INTERVENTI PREVISTI DAGLI ARTICOLI 2, 3 e 4 DELLA LEGGE REGIONALE N. 14 DEL 08.07.2009 e smi Pagina 1 di 6 Limiti e modalità applicative per gli interventi

Dettagli

C O M U N E D I I L L A S I

C O M U N E D I I L L A S I C O M U N E D I I L L A S I PROVINCIA DI VERONA DEFINIZIONI, LIMITI, MODALITA E CRITERI INTERPRETATIVI DELLA LEGGE REGIONALE VENETO 8 LUGLIO 2009 N.14 NEL TERRITORIO COMUNALE DI ILLASI TITOLO I DEFINIZIONI

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2016 I quesiti più frequenti aggiornamento marzo 2016 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Progetto Preliminare Adottato con delibera del Consiglio Comunale n.. del.

Progetto Preliminare Adottato con delibera del Consiglio Comunale n.. del. REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI ALESSANDRIA COMUNE DI PECETTO DI VALENZA Legge Regionale 5 dicembre 1977 n. 56 e successive modifiche ed integrazioni PIANO REGOLATORE GENERALE COMUNALE Approvato con D.G.R.

Dettagli

Piano di Recupero ai sensi degli art. 12.3 e 15.8 delle NTA per la realizzazione di

Piano di Recupero ai sensi degli art. 12.3 e 15.8 delle NTA per la realizzazione di Piano di Recupero ai sensi degli art. 12.3 e 15.8 delle NTA per la realizzazione di FABBRICATO RESIDENZIALE FORMATO DA QUATTRO U.I. previa demolizione del fabbricato esistente scheda A7 allegato A delle

Dettagli

C O M U N E D I C A M B I A N O

C O M U N E D I C A M B I A N O C O M U N E D I C A M B I A N O MODIFICHE ED INTEGRAZIONI AL REGOLAMENTO EDILIZIO INCARICO DEL 20/10/2014 RELAZIONE I Tecnici Incaricati Ing. Andrea BAUCHIERO Geom. Gianluigi PAGLIERO COMUNE DI CAMBIANO

Dettagli

C O M U N E D I C A G L I

C O M U N E D I C A G L I C O M U N E D I C A G L I SERVIZIO URBANISTICA AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE ANNO 2012 1) ZANCHETTI MARCO - Lavori di sistemazione tetto e intonacatura facciate fabbricato di civile abitazione in Strada

Dettagli

PROVINCIA DI FORLI'-CESENA SCHEDE DI ANALISI E INDICAZIONI OPERATIVE RELATIVE AGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO. Nucleo: CIVITELLA

PROVINCIA DI FORLI'-CESENA SCHEDE DI ANALISI E INDICAZIONI OPERATIVE RELATIVE AGLI EDIFICI DEL CENTRO STORICO. Nucleo: CIVITELLA PROVINCIA DI FORLI'-CESENA COMUNE DI CIVITELLA DI ROMAGNA PIANO STRUTTURALE COMUNALE - Art. 21 L.R. 20/2000 DISCIPLINA PARTICOLAREGGIATA DEI CENTRI STORICI Art. A-7 L.R. 24 marzo 2000, n. 20 SCHEDE DI

Dettagli

PRATICA n. DATA : COGNOME O DENOMINAZIONE NOME CODICE FISCALE / PARTITA IVA. Residenza Anagrafica. COMUNE Provincia FRAZIONE C.A.P. VIA / PIAZZA N.c.

PRATICA n. DATA : COGNOME O DENOMINAZIONE NOME CODICE FISCALE / PARTITA IVA. Residenza Anagrafica. COMUNE Provincia FRAZIONE C.A.P. VIA / PIAZZA N.c. Al Signor SINDACO del COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Servizio Tecnico U.O. Assetto del Territorio Edilizia Privata Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 Lari (Pisa) PARTE RISERVATA UFFICIO PROTOCOLLO

Dettagli

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO

ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO ELENCO DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVE OPERE DI MANUTENZIONE ORDINARIA NON SOGGETTE A TITOLO EDILIZIO In alcuni casi, pur non necessitando di alcun titolo abilitativo, la consistenza o le modalità dell

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Bonus mobili ed elettrodomestici

Bonus mobili ed elettrodomestici Bonus mobili ed elettrodomestici Come e quando richiedere l agevolazione fiscale Si può usufruire di una detrazione Irpef del 50% per l acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore

Dettagli

- relazione istruttoria - Il Responsabile della III Area Arch. Nicla Paola Frezza. 04 febbraio 2011

- relazione istruttoria - Il Responsabile della III Area Arch. Nicla Paola Frezza. 04 febbraio 2011 LEGGE REGIONALE 21/12/2010 N.19 MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 8 OTTOBRE 2009, N. 22 "INTERVENTI DELLA REGIONE PER IL RIAVVIO DELLE ATTIVITÀ EDILIZIE AL FINE DI FRONTEGGIARE LA CRISI ECONOMICA, DIFENDERE

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA 12 REPARTO INFRASTRUTTURE - Comando - P.zza 1 Maggio, 28 33100 UDINE Tel. 0432-504341-2-3 Fax 0432-414050 RELAZIONE TECNICO - DESCRITTIVA Alloggio codice Via Tullio, 24 - UDINE (UD) 1 Indice 1. OGGETTO

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE

PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE PROPOSTA DI DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE Enunciato l argomento iscritto al n. dell o.d.g., il Presidente mette in approvazione la seguente proposta di deliberazione: OGGETTO: VARIANTE AL REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone

COMUNE DI SACILE Provincia di Pordenone COMUNE DI SACILE SCHEDA DI RILEVAMENTO E DI NORMATIVA Frazione: San Giovanni del Tempio Via: Strada Pedrada nn. 23-25 QUADRANTE n. III UNITA EDILIZIA n. 12 Zona Territoriale Omogenea dal P.R.G.C. vigente:

Dettagli

Variante al Reg. Edilizio Testo vigente

Variante al Reg. Edilizio Testo vigente CITTA DI ERACLEA PROVINCIA DI VENEZIA VARIANTE PARZIALE AL PRG N. 37 ai sensi dell art. 48, comma 1, della L.R. 11/04 Variante al Reg. Edilizio Testo vigente ART. 6 - OPERE NON SOGGETTE A PERMESSO DI COSTRUIRE

Dettagli

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DELLE VARIANTI 1) PREMESSA Il Comune di Lajatico si è dotato di Piano Strutturale approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 37 del 27.09.2006 e di Regolamento Urbanistico approvato con delibera di Consiglio Comunale

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo

SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo Allegato 1a Area Economico finanziaria Ufficio Patrimonio SCHEDA IMMOBILE 2 tentativo PROCEDIMENTO IMMOBILIARE N. 1/2015 LOTTO N. 1 Garage interrato via 4 Cairoli via Giovanni XXIII a Marostica DATI GENERALI:

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REDAZIONE DELLA PERIZIA DI STIMA DEL DANNO AMBIENTALE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REDAZIONE DELLA PERIZIA DI STIMA DEL DANNO AMBIENTALE COMUNE DI PIMONTE Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE PER LA REDAZIONE DELLA PERIZIA DI STIMA DEL DANNO AMBIENTALE Approvato con atto del Consiglio Comunale n del 07.11.005 Ripubblicato all Albo Pretorio

Dettagli

COMUNE DI COMO Area Governo del Territorio - Settore Pianificazione Urbanistica. Censimento Unità di Minimo Intervento

COMUNE DI COMO Area Governo del Territorio - Settore Pianificazione Urbanistica. Censimento Unità di Minimo Intervento 051 051 INDIRIZZO: Via MURALTO 30, 28 (1600-1760) 4 Buono - PIANO TERRA: Commerciale - ALTRI PIANI: Residenza (residence) U.M.I. 051 e U.M.I. 052 stesso custode 052 052 INDIRIZZO: Via MURALTO 26, 24, 22

Dettagli

Fiscal News N. 105. Aliquota IVA 10% e beni significativi. La circolare di aggiornamento professionale 26.03.2015 R.M. 25/E/2015

Fiscal News N. 105. Aliquota IVA 10% e beni significativi. La circolare di aggiornamento professionale 26.03.2015 R.M. 25/E/2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 105 26.03.2015 Aliquota IVA 10% e beni significativi R.M. 25/E/2015 Categoria: IVA Sottocategoria: Aliquote applicabili Nell ambito degli interventi

Dettagli

Art. 1 - Finalità... 2. Art. 2 - Interventi edilizi... 2. Art. 3 - Interventi per favorire il rinnovamento del patrimonio edilizio esistente...

Art. 1 - Finalità... 2. Art. 2 - Interventi edilizi... 2. Art. 3 - Interventi per favorire il rinnovamento del patrimonio edilizio esistente... REGIONE VENETO Legge regionale 8 luglio 2009, n. 14 1 INTERVENTO REGIONALE A SOSTEGNO DEL SETTORE EDILIZIO E PER FAVORIRE L UTILIZZO DELL EDILIZIA SOSTENIBILE E MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 12 LUGLIO

Dettagli

Volume Virtuale Art. 11 Regol. Reg. n. 6/1977 TOTALE. Superficie lorda complessiva. RESIDENZIALE Percentuale At IMPORTO TOTALE

Volume Virtuale Art. 11 Regol. Reg. n. 6/1977 TOTALE. Superficie lorda complessiva. RESIDENZIALE Percentuale At IMPORTO TOTALE SERVIZIO URBANISTICA -Sportello Unico Edilizia CALCOLO CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE Pratica edilizia n Anno Richiedente Intervento: in via Oneri di Urbanizzazione: EDILIZIA RESIDENZIALE COMMERCIALE DIREZIONALE

Dettagli

ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004.

ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004. ELENCO DELLE AUTORIZZAZIONI PAESAGGISTICHE RILASCIATE. PUBBLICAZIONE AI SENSI DELL ART. 146 COMMA 13 DEL D.LGS. 42/2004. DATA E PROT. RILASCIO OGGETTO 27.05.2010 prot. n. 6016 Posa di tubo di derivazione

Dettagli

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI

4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI 4. Le tipologie di interventi ammessi alla detrazione (*) I - LE RISTRUTTURAZIONI NELLE ABITAZIONI INTERVENTI MODALITÀ CONDIZIONI DI DETRAIBILITÀ Accorpamenti di locali spostamento di alcuni locali da

Dettagli

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE

Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE Comune di Cittadella Provincia di Padova PIANO DI LOTTIZZAZIONE DIRETTA COMPARTO OVEST C3/107 VIA PEZZE ALL. 3 NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE (da Piano degli Interventi Variante 2 Dicembre 2011) Committente:

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO 2005 N. 12

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO 2005 N. 12 Interno N : Protocollo Generale Numero: Spazio riservato all ufficio ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL COMUNE DI CASALZUIGNO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ AI SENSI DELL'ART. 42 DELLA L.R. 11 MARZO

Dettagli

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA

SETTORE PIANIFICAZIONE URBANISTICA ED EDILIZIA PRIVATA COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA (Provincia di Siena) Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata Via Garibaldi, 4 Tel. 0577 351308/14/22 - Fax 0577/351328 e-mail: urbanistica.edilizia@comune.castelnuovo-berardenga.si.it

Dettagli

Prontuario dei Lavori Edili

Prontuario dei Lavori Edili TIPOLOGIA DESCRIZIONE STRUMENTO Abbaino Accorpamento di locali o altre unità immobiliari Adeguamento Antisismico Adeguamento igienico -funzionale Alberatura Realizzazione senza aumento di volume e coerente

Dettagli

R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO VARIANTE N.1

R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO VARIANTE N.1 COMUNE DI FORLIMPOPOLI R.U.E. REGOLAMENTO URBANISTICO EDILIZIO ai sensi degli artt. 29 e 33 della L.R.20/2000 VARIANTE N.1 GLI STRUMENTI DELLA PIANIFICAZIONE COMUNALE PSC (art. 28 Lr 20/2000) contiene

Dettagli

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio

I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio I nuovi incentivi fiscali del 50 % e del 65 % sul recupero edilizio ISTRUZIONI PER L USO PARTE EDILE Sala «Arturo Succetti» Sondrio 18 luglio 2013 OPERE EDILI PER LE QUALI SPETTANO LE AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA E ABUSIVISMO EDILIZIO. Kristina Tomic

ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA E ABUSIVISMO EDILIZIO. Kristina Tomic AREA CITTÀ E TERRITORIO SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ed EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA, MOBILITA e TRAFFICO ATTIVITÀ EDILIZIA LIBERA E ABUSIVISMO EDILIZIO Kristina Tomic Responsabile Abusivismo Edilizio Comune

Dettagli

ART. 1 - OBIETTIVI GENERALI

ART. 1 - OBIETTIVI GENERALI ART. 1 - OBIETTIVI GENERALI Il Comune di Cadoneghe, valutate le caratteristiche e le peculiarità del proprio territorio, considerate le esigenze di sostegno al settore edilizio, attentamente soppesati

Dettagli

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA

QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA QUESITO ALIQUOTA IVA SU RISTRUTTURAZIONE PRIMA CASA ATTENZIONE: la risposta ai quesiti è stata formulata attenendosi alle leggi vigenti all' epoca della richiesta. Pertanto si consiglia di verificare se

Dettagli

Oggetto: Quesito sulla gratuità ovvero onerosità degli interventi edilizi.

Oggetto: Quesito sulla gratuità ovvero onerosità degli interventi edilizi. Oggetto: Quesito sulla gratuità ovvero onerosità degli interventi edilizi. Al fine di poter compiutamente illustrare il quesito che si andrà a formulare, necessita introdurre una breve premessa. Per conoscere

Dettagli