COMPUTO METRICO. Comune di Provincia di Arezzo COSTI SICUREZZA LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE E RESTAURO DELLA CROCE MONUMENTALE DEL PRATOMAGNO 1 STRALCIO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMPUTO METRICO. Comune di Provincia di Arezzo COSTI SICUREZZA LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE E RESTAURO DELLA CROCE MONUMENTALE DEL PRATOMAGNO 1 STRALCIO"

Transcript

1 Comune di Provincia di Arezzo pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: COSTI SICUREZZA LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE E RESTAURO DELLA CROCE MONUMENTALE DEL PRATOMAGNO 1 STRALCIO COMMITTENTE: Provincia di Arezzo Arezzo, 03/04/2013 IL TECNICO Geom. Luciano Leone PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A.

2 pag. 2 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 NUCLEO ABITATIVO PER SERVIZI DI CANTIERE.Costo di utilizz... S ivo per servizi di cantiere, per il primo mese o frazione. 01 NUCLEO ABITATIVO PER SERVIZI DI CANTIERE.Costo di utilizzo, per la sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori, di prefabbricato monoblocco ad uso ufficio, spogliatoio e servizi di cantiere. Caratteristiche: Struttura di acciaio, parete perimetrale realizzata con pannello sandwich, dello spessore minimo di mm 40, composto da lamiera preverniciata esterna ed interna e coibentazione di poliuretano espanso autoestinguente, divisioni interne realizzate come le perimetrali, pareti pavimento realizzato con pannelli in agglomerato di legno truciolare idrofugo di spessore mm 19, piano di calpestio in piastrelle di PVC, classe 1 di reazione al fuoco, copertura realizzata con lamiera zincata con calatoi a scomparsa nei quattro angoli, serramenti in alluminio preverniciato, vetri semidoppi, porta d ingresso completa di maniglie e/o maniglione antipanico, impianto elettrico a norma di legge da certificare. Sono compresi: l uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il documento che indica le istruzioni per l uso e la manutenzione; i controlli periodici e il registro di manutenzione programmata; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; i collegamenti necessari (elettricità, impianto di terra acqua, gas, ecc quando previsti); l uso dell autogrù per la movimentazione e la collocazione nell area predefinita e per l allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 2,40 x 6,40 x 2,45 circa (modello base). Arredamento minimo: armadi, tavoli e sedie. Il nucleo abitativo ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del prefabbricato monoblocco. Misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori. Nucleo abitativo per servizi di cantiere, per il primo mese o frazione. ZONA PARCHEGGIO Spogliatoi e ufficio di cantiere 1,00 Locale per consumo pasti 1,00 SOMMANO mese 2,00 507, ,00 2 NUCLEO ABITATIVO PER SERVIZI DI CANTIERE.Costo di utilizz... S per servizi di cantiere, per ogni mese in più o frazione. 02 NUCLEO ABITATIVO PER SERVIZI DI CANTIERE.Costo di utilizzo, per la sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori, di prefabbricato monoblocco ad uso ufficio, spogliatoio e servizi di cantiere. Caratteristiche: Struttura di acciaio, parete perimetrale realizzata con pannello sandwich, dello spessore minimo di mm 40, composto da lamiera preverniciata esterna ed interna e coibentazione di poliuretano espanso autoestinguente, divisioni interne realizzate come le perimetrali, pareti pavimento realizzato con pannelli in agglomerato di legno truciolare idrofugo di spessore mm 19, piano di calpestio in piastrelle di PVC, classe 1 di reazione al fuoco, copertura realizzata con lamiera zincata con calatoi a scomparsa nei quattro angoli, serramenti in alluminio preverniciato, vetri semidoppi, porta d ingresso completa di maniglie e/o maniglione antipanico, impianto elettrico a norma di legge da certificare. Sono compresi: l uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il documento che indica le istruzioni per l uso e la manutenzione; i controlli periodici e il registro di manutenzione programmata; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; i collegamenti necessari (elettricità, impianto di terra acqua, gas, ecc quando previsti); l uso dell autogrù per la movimentazione e la collocazione nell area predefinita e per l allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 2,40 x 6,40 x 2,45 circa (modello base). Arredamento minimo: armadi, tavoli e sedie. Il nucleo abitativo ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del prefabbricato monoblocco. Misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la A R I P O R T A R E 1 014,00

3 pag. 3 R I P O R T O 1 014,00 sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori. Nucleo abitativo per servizi di cantiere, per ogni mese in più o frazione. secondo mese 2,00 SOMMANO mese 2,00 150,00 300,00 3 BAGNO CHIMICO PORTATILE con lavabo. Costo di utilizzo, pe... ri. S Bagno chimico portatile, per il primo mese o frazione. 01 BAGNO CHIMICO PORTATILE con lavabo. Costo di utilizzo, per la salute e l'igiene dei lavoratori, di bagno chimico portatile costruito in polietilene ad alta densità, privo di parti significative metalliche. Da utilizzare in luoghi dove non è presente la rete pubblica fognaria. Illuminazione interna del vano naturale tramite tetto traslucido. Le superfici interne ed esterne del servizio igienico devono permettere una veloce e pratica pulizia. Deve essere garantita una efficace ventilazione naturale e un sistema semplice di pompaggio dei liquami. Il bagno deve essere dotato di 2 serbatoi separati, uno per la raccolta liquami e l'altro per il contenimento dell'acqua pulita necessaria per il risciacquo del wc, azionabile tramite pedale a pressione posto sulla pedana del box. Sono compresi: l'uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire l'igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza e l'igiene dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il documento che indica le istruzioni per l'uso e la manutenzione; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; l'uso dell'autogrù per la movimentazione e la collocazione nell'area predefinita e per l'allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 1,10 x 1,10 x 2,30 circa.il bagno chimico ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell'impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo del box chimico portatile.misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la salute e l'igiene dei lavoratori. Bagno chimico portatile, per il primo mese o frazione. E ZONA PARCHEGGIO Bagno posizionato in prossimità dei luoghi di lavoro e delle baracche di cantiere a disposizione dei lavoratori 2,00 SOMMANO mese 2,00 450,00 900,00 4 BAGNO CHIMICO PORTATILE con lavabo. Costo di utilizzo, pe... S Bagno chimico portatile, per ogni mese in più o frazione. 02 BAGNO CHIMICO PORTATILE con lavabo. Costo di utilizzo, per la salute e l'igiene dei lavoratori, di bagno chimico portatile costruito in polietilene ad alta densità, privo di parti significative metalliche. Da utilizzare in luoghi dove non è presente la rete pubblica fognaria. Illuminazione interna del vano naturale tramite tetto traslucido. Le superfici interne ed esterne del servizio igienico devono permettere una veloce e pratica pulizia. Deve essere garantita una efficace ventilazione naturale e un sistema semplice di pompaggio dei liquami. Il bagno deve essere dotato di 2 serbatoi separati, uno per la raccolta liquami e l'altro per il contenimento dell'acqua pulita necessaria per il risciacquo del wc, azionabile tramite pedale a pressione posto sulla pedana del box. Sono compresi: l'uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire l'igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza e l'igiene dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il documento che indica le istruzioni per l'uso e la manutenzione; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; l'uso dell'autogrù per la movimentazione e la collocazione nell'area predefinita e per l'allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 1,10 x 1,10 x 2,30 circa.il bagno chimico ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell'impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo del box chimico portatile.misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la salute e l'igiene dei lavoratori. Bagno chimico portatile, per ogni mese in più o frazione. Bagno posizionato in prossimità dei luoghi di lavoro a disposizione dei lavoratori - Secondo mese 2,00 A R I P O R T A R E 2, ,00

4 pag. 4 R I P O R T O 2, ,00 SOMMANO mese 2,00 100,00 200,00 5 RECINZIONE PROVVISORIA CON RETE DI POLIETILENE. Costo di S ri, al fine di garantire la sicurezza del luogo di lavoro. RECINZIONE PROVVISORIA CON RETE DI POLIETILENE. Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di recinzione perimetrale di protezione in rete estrusa in polietilene ad alta densità HDPE di vari colori a maglia ovoidale, modificata secondo le esigenze del cantiere, non facilmente scavalcabile e di altezza non inferiore a m 1,50 e comunque rispondente alle indicazioni contenute nel regolamento edilizio comunale, fornita e posta in opera. Sono compresi: l uso per la durata dei lavori al fine di assicurare un ordinata gestione del cantiere garantendo meglio la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il tondo di ferro, del diametro minimo di mm 26, di sostegno posto ad interasse massimo di m 1,50; l infissione nel terreno, per almeno cm 70,00, del tondo di ferro; le tre legature per ogni tondo di ferro; il filo zincato del diametro minimo di mm 1,8 posto alla base, in mezzeria ed in sommità dei tondi di ferro, passato sulle maglie della rete al fine di garantirne, nel tempo, la stabilità e la funzione; la manutenzione per tutto il periodo di durata dei lavori, sostituendo, o riparando le parti non più idonee; lo smantellamento, l accatastamento e l allontanamento a fine opera. Tutti i materiali costituenti la recinzione sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo temporaneo della recinzione provvisoria.misurata a metro quadrato di rete posta in opera, per l intera durata dei lavori, al fine di garantire la sicurezza del luogo di lavoro. Chiusura perimetrale esterna alla steccionata esistente e protezione dell'area del posizionamento del generatore 50,00 ZONA BARACCHE Delimitazione zona di stoccaggio, baracche e deposito materiali prima di essere trasportati all'area di cantiere con apertura da un lato senza cancello 30,00 SOMMANO mq 80,00 17, ,00 6 CANCELLO IN PANNELLI DI LAMIERA ZINCATA ONDULATA PER S RECI... zona croce e cancello ingresso stradella zona parcheggio. CANCELLO IN PANNELLI DI LAMIERA ZINCATA ONDULATA PER RECINZIONE CANTIERE.Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di cancello in pannelli di lamiera zincata ondulata per recinzione cantiere costituito da adeguata cornice e rinforzi, fornito e posto in opera. Sono compresi: l'uso per la durata dei lavori al fine di assicurare un'ordinata gestione del cantiere garantendo meglio la sicurezza e l'igiene dei lavoratori; la collocazione in opera delle colonne in ferro costituite da profilati delle dimensioni di mm 150 x 150, opportunamente verniciati; le ante opportunamente assemblate in cornici perimetrali e rinforzi costituiti da diagonali realizzate con profilati da mm 50 x 50 opportunamente verniciati; le opere da fabbro e le ferramenta necessarie; il sistema di fermo delle ante sia in posizione di massima apertura che di chiusura; la manutenzione per tutto il periodo di durata dei lavori, sostituendo, o riparando le parti non più idonee; lo smantellamento, l'accatastamento e l'allontanamento a fine opera. Tutti i materiali costituenti il cancello sono e restano di proprietà dell'impresae' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo del cancello.misurato a metro quadrato di cancello posto in opera, per l'intera durata dei lavori, al fine di garantire la sicurezza del luogo di lavoro. COMPRESO CATENA E TUTTI I LUCCHETTI DI CHIUSURA dei cancelli zona croce e cancello ingresso stradella zona parcheggio. Ingresso cantiere carrabile compreso di lucchetti 3,00 2,000 6,00 Ingresso cantiere pedonale compreso di lucchetti 1,00 2,000 2,00 SOMMANO mq 8,00 33,50 268,00 7 BOX IN LAMIERA, LUNGHEZZA M 3,40.Costo di utilizzo, per l... S lavoratori. Box in lamiera, per il primo mese o frazione. 01 BOX IN LAMIERA, LUNGHEZZA M 3,40.Costo di utilizzo, per la sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori, di box in lamiera ad uso magazzino, rimessa attrezzi da lavoro, deposito materiali pericolosi, ecc. Caratteristiche: Struttura di acciaio zincato, con tetto a due pendenze o A R I P O R T A R E 4 066,00

5 pag. 5 R I P O R T O 4 066,00 semicurvo, montaggio rapido ad incastro. Sono compresi: l uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire una ordinata gestione del cantiere garantendo meglio la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; l accatastamento e l allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori. Box in lamiera, per il primo mese o frazione. 1,00 SOMMANO mese 1,00 400,00 400,00 8 Tubi corrugati in PE a doppia parete, flessibili, posati... ificato da Ente Terzo accreditato. Diametro esterno mm Tubi corrugati in PE a doppia parete, flessibili, posati in scavi fino alla profondità massima di 4 metri, aventi parete esterna corrugata e parete interna liscia, prodotti per coestrusione continua delle due pareti, provvisti di fessurazioni dislocate su file ad intervalli di 60 su tutta la circonferenza (6 file di fessure a 360 ) ed aventi resistenza ai raggi U.V. garantita per 18 mesi dalla data di produzione. I tubi corrugati per il drenaggio dei terreni devono essere confezionati in matasse da 50 o 25 metri, complete di manicotti di giunzione e devono avere classe di rigidità anulare SN4 (4 kn/m2) determinata in base alla UNI EN ISO 9969 e devono essere prodotti e collaudati da azienda operante con Sistema di Qualità conforme alla UNI EN ISO 9001:2000 certificato da Ente Terzo accreditato. Diametro esterno mm 63. A protezione di cavi elettrici 20,00 SOMMANO m 20,00 6,20 124,00 9 IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE DI EMERGENZA.Costo di utilizzo,... N.P.11 razione, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE DI EMERGENZA.Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di impianto di illuminazione di emergenza, costituito da plafoniera di emergenza, costruita in materiale plastico autoestinguente, completa di tubo fluorescente, della batteria, del pittogramma e degli accessori di fissaggio, fornito e posto in opera. Sono compresi: l'uso per la durata della fase di lavoro che ne prevede l'installazione temporanea al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; la manutenzione e le revisioni periodiche; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori; l'immediata sostituzione in caso di guasti o rotture di qualunque parte dell'impianto; l'allontanamento a fine fase lavoro. L'impianto è e resta di proprietà dell'impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo dell'impianto.misurato al mese o frazione, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Punto più alto della Croce 1,00 Termine del braccio Piattaforma elevabile 1,00 SOMMANO cadauno 2,00 110,00 220,00 10 BOX IN LAMIERA, LUNGHEZZA M 3,40.Costo di utilizzo, per l... S voratori. Box in lamiera, per ogni mese in più o frazione. 02 BOX IN LAMIERA, LUNGHEZZA M 3,40.Costo di utilizzo, per la sicurezza, la salute e l igiene dei lavoratori, di box in lamiera ad uso magazzino, rimessa attrezzi da lavoro, deposito materiali pericolosi, ecc. Caratteristiche: Struttura di acciaio zincato, con tetto a due pendenze o A R I P O R T A R E 4 810,00

6 pag. 6 R I P O R T O 4 810,00 semicurvo, montaggio rapido ad incastro. Sono compresi: l uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire una ordinata gestione del cantiere garantendo meglio la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori a seguito della evoluzione dei medesimi; il trasporto presso il cantiere; la preparazione della base di appoggio; l accatastamento e l allontanamento a fine opera. Dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.dimensioni esterne massime m 2,60 x 3,40 x 2,20 circa.il box ed i relativi accessori sono e restano di proprietà dell impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo del box.misurato al mese o frazione di mese per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori. Box in lamiera, per ogni mese in più o frazione. Secondo mese 1,00 SOMMANO mese 1,00 150,00 150,00 11 TETTOIA DI PROTEZIONE.Costo di utilizzo, per la sicurezza... lavoro, al S fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. TETTOIA DI PROTEZIONE.Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di tettoia (solido impalcato) di protezione dalla caduta di oggetti dall alto, dell altezza massima di m 3,00, fornita e posta in opera. Sono compresi: l uso per la durata delle fasi di lavoro che lo richiedono al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; il montaggio con tutto ciò che occorre per eseguirlo (giunto tubo per i sostegni verticali, per quelli orizzontali e per i diagonali di stabilizzazione, tavole di legno dello spessore minimo di cm 5, i collegamenti tra giunto tubo e tavole che garantiscano la stabilità e la resistenza meccanica); lo smontaggio; la manutenzione durante tutto il periodo dell utilizzo della protezione, l accatastamento e l allontanamento a fine opera. La protezione è e resta di proprietà dell impresa. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo temporaneo della tettoia di protezione.misurataametro quadrato, per l intera durata delle fasi di lavoro, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Tettoia a protezione del generatore di energia 3,00 2,000 6,00 Tettoia a protezione della zona di stoccaggio materiali 4,00 3,000 12,00 SOMMANO mq 18,00 13,70 246,60 12 RETE DI DELIMITAZIONE AREA CANTIERE colore arancio, in po c fissaggio con legature alla staccionata in legno esistente RETE DI DELIMITAZIONE AREA CANTIERE colore arancio, in polietilene estruso, bidirezionale, peso 200 g/mq, maglia a disegno ovoidale, in rotoli; escluso scavi e supporti alla rete, da fissare alla recinzione metallica. Rete minimo h = 1,8 m. Compreso il posizionamento e il fissaggio con legature alla staccionata in legno esistente Tratto curvo 70,00 70,00 SOMMANO m 70,00 5,00 350,00 13 Costo per la sicurezza di noleggio di mezzo d'opera costi... ea di lavoro al N.P.1 parcheggio, zona di arrivo dell'ambulanza. Costo per la sicurezza di noleggio di mezzo d'opera costituito da fuoristrada 4*4 per accesso al cantiere e dotato di vano di carico retro con portata fino a 3.50 q.li da utilizzare per l'accostamento di materiale minuto e mezzi d'opera. Funzionale al trasporto di addetto infortunato dall'area di lavoro al parcheggio, zona di arrivo dell'ambulanza. durata prevista delle lavorazioni 50 giorni 50,00 SOMMANO giorno 50,00 80, ,00 A R I P O R T A R E 9 556,60

7 pag. 7 R I P O R T O 9 556,60 14 Ponteggio metallico in tubi e giunti per facciate semplic... re o architetto AT.N abilitato. COMPRESO LA REDAZIONE DI PIMUS. 001 Ponteggio metallico in tubi e giunti per facciate semplici, compreso il trasporto dei materiali, il montaggio e lo smontaggio, reti di protezione, illuminazione notturna e idonea segnaletica. I ponteggi metallici utilizzati devono essere unicamente quelli autorizzati dal Ministero del Lavoro e montati da personale esperto. I ponteggi complessi (non in conformità alla relazione di calcolo e agli schemi tipo riportati nel libretto di autorizzazione ministeriale) e quelli superiori a 20 m di altezza dal piano di appoggio, devono essere realizzati secondo un progetto di calcolo a firma di un ingegnere o architetto abilitato. COMPRESO LA REDAZIONE DI PIMUS. Lato frontale e retro 2,00 7,20 8, ,20 Lato sinistro e destro 2,00 4,30 8,000 68,80 SOMMANO mq 184,00 14, ,28 15 Ponteggio metallico in tubi e giunti per facciate semplic... itetto abilitato. AT.N Noleggio oltre il primo mese di utilizzo 003 Ponteggio metallico in tubi e giunti per facciate semplici, compreso il trasporto dei materiali, il montaggio e lo smontaggio, reti di protezione, illuminazione notturna e idonea segnaletica. I ponteggi metallici utilizzati devono essere unicamente quelli autorizzati dal Ministero del Lavoro e montati da personale esperto. I ponteggi complessi e quelli superiori a 20 m di altezza dal piano di appoggio, devono essere realizzati secondo un progetto di calcolo a firma di un ingegnere o architetto abilitato. Noleggio oltre il primo mese di utilizzo Permanenza in opera di 1 ulteriore mese oltre al primo Vedi voce n 14 [mq ] 1,00 184,00 SOMMANO mq/mese 184,00 1,39 255,76 16 Elaborazione del Progetto, redatto da ingegnere o archite... ato che la croce OC si trova a una quota di 1592 metri s.l.m. Elaborazione del Progetto, redatto da ingegnere o architetto abilitato all'esercizio professionale, del ponteggio di cui all'art. 133 del D.L.vo 81/2008 Al mq di ponteggio installato. Progetto da ritenersi obbligatorio considerato che la croce si trova a una quota di 1592 metri s.l.m. Vedi voce n 14 [mq ] 184,00 SOMMANO Mq di ponteggio 184,00 2,76 507,84 17 PRESENZA GIORNALIERA DI PERSONALE QUALIFICATO.Costo di S ut... oratori. Persona qualificata, per la prima ora o frazione. 01 PRESENZA GIORNALIERA DI PERSONALE QUALIFICATO.Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di personale qualificato, chiamato dall impresa presso il cantiere (ad esempio: ingegnere strutturista, geologo, medico del lavoro, ecc) in circostanze tutte esclusivamente segnalate nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (P.S.C.) ed indicate come procedure, al fine di monitorare in tempo reale l evoluzione di lavorazioni particolarmente pericolose (ad esempio: lavorazioni di movimenti terra significativi in situazioni geologiche instabili, montaggio di elementi prefabbricati fuori standard, grandi demolizioni, lavorazioni eseguite in ambiti pericolosi dal punto di vista biologico, chimico, ecc, montaggio di attrezzature sospese o ancorate alle murature esistenti, ecc). Sono compresi: la presenza in cantiere della persona qualificata per la durata della procedura indicata nel P.S.C. al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; l eventuale procedere dei lavori con le necessarie ulteriori attenzioni e con i tempi effettivamente occorrenti per eseguire la procedura senza rischi, a insindacabile giudizio della persona qualificata, sentito il Coordinatore della Sicurezza nella fase esecutiva; la registrazione giornaliera della presenza della persona qualifica; l allontanamento della persona a fine procedura con l onere aggiuntivo di A R I P O R T A R E ,48

8 pag. 8 R I P O R T O ,48 segnalare i tempi, i modi e la procedura seguiti per quel particolare lavoro. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo della persona qualificata.misurato per ogni ora per assicurare la corretta organizzazione del cantiere al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Persona qualificata, per la prima ora o frazione. Presenza di un ingegnere strutturista (preferibilemente il progettista del progetto del ponteggio) durante il montaggio del ponteggio in considerazione della particolare situazione e tipologia di forma - per un'intera giornata lavorativa 8,00 SOMMANO ora 8,00 44,00 352,00 18 Recupero e lisciatura di massetto in calcestruzzo esisten... ia a mano per N.P.7 almeno 5 cm di spessore e lisciatura finale. Recupero e lisciatura di massetto in calcestruzzo esistente al fine di creare una superficie perfettamente piana per dare una base di appoggio più sicura alle opere provvisionali quali ponteggi e trabattelli necessari per le lavorazioni sulla croce. Mediante la pulizia meccanica della superficie da trattare e la rimozione della parti ammalorate con applicazione di malta cementizia a mano per almeno 5 cm di spessore e lisciatura finale. Superficie marciapiede esterno della croce sede dei ponteggi 28,00 1,600 44,80 SOMMANO mq 44,80 20,00 896,00 19 PIATTAFORMA AUTOCARRATA (LA TIPOLOGIA DEL MEZZO S DEVE ESSE...,00; N = 2. NEL PREZZO E' COMPRESO IL COSTO DEL TRASPORTO PIATTAFORMA AUTOCARRATA (LA TIPOLOGIA DEL MEZZO DEVE ESSERE PREVENTIVAMENTE COMUNICATA AL CSE PER RAGIONI DI SICUREZZA CONSIDERATE NEL PSC) NOLO A CALDO. Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di piattaforma autocarrata con autista operatore. Il costo orario da computare per la sicurezza, in relazione al tipo di piattaforma,è limitato al tempo occorrente per eseguire una o più specifiche fasi di lavoro previste nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (ovvero nel Piano Sostitutivo di Sicurezza). Non è computabile, ai fini della sicurezza, il normale uso dell'attrezzatura, per eseguire le fasi ordinarie di lavoro previste nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (ovvero nel Piano Sostitutivo di Sicurezza). Sono compresi: l'uso per la durata delle fasi espressamente previste nel Piano di Sicurezza e Coordinamento (ovvero nel P.S.S.); il fermo macchina; il gasolio e l'autista operatore per il funzionamento del mezzo durante l'esecuzione delle fasi specifiche di lavoro; l'allontanamento a fine opera. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo della piattaforma. H: Altezza di lavoro nella massima estensione; P: Portata in Kg. sulla piattaforma; HL: Altezza di lavoro in basso; N: Numero operatori presenti nella piattaforma. (Le dimensioni sotto riportate sono indicative.) Misurato a costo orario al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori nelle fasi specifiche previste Piattaforma autocarrata H = 27; P = 250; HL = - 5,00; N = 2. NEL PREZZO E' COMPRESO IL COSTO DEL TRASPORTO Per le lavorazione che interessano la parte alta della croce, non raggiungibili dal ponteggio - 11 giorni lavorativi più le ore di trasporto 92,00 SOMMANO ora 92,00 79, ,00 20 Costo di utilizzo, per la sicurezza e la salute dei lavor... posto in opera, per S l'intera durata della fase di lavoro. Costo di utilizzo, per la sicurezza e la salute dei lavoratori, di trabattello professionale metallico ad elementi innestabili, con piani di lavoro e scale in alluminio per salita interna, regolabile per altezza variabile, con o senza ruote, fornito e posto in opera. Sono compresi: l'uso per la durata della fase di lavoro che lo richiede al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante l'esecuzione della fase; il documento che indica le caratteristiche tecniche e le istruzioni A R I P O R T A R E ,48

9 pag. 9 R I P O R T O ,48 per l'uso e la manutenzione; l'accatastamento e l'allontanamento a fine opera. Gli apprestamenti sono e restano di proprietà dell'impresa. Dimensioni di riferimento approssimative: profondità m 0,90; larghezza circa m 2,00; fino alla altezza di circa m 7,50; portata kg 160 comprese 2 persone. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo del trabattello. Misurato cadauno posto in opera, per l'intera durata della fase di lavoro. Zona interna croce 1,00 SOMMANO cad 1,00 293,00 293,00 21 Attrezzature di primo soccorso Cassetta contenente presidi medicali 17.S prescritti dall'allegato 1 D.M n Attrezzature di primo soccorso Cassetta contenente presidi medicali prescritti dall'allegato 1 D.M n ,00 SOMMANO cad 1,00 27,94 27,94 22 Impianto anemometrico per rilevare la velocità del vento; costo mensile Impianto anemometrico per rilevare la velocità del vento composto da: 1 sensore, cavo di collegamento (circa 30 m), centralina di allarme ed indicatore di velocità, compreso il trasporto, la posa in opera su apposito palo di sostegno, i collegamenti elettrici e la successiva rimozione; costo mensile. Per tutta la durata dei lavori 2,00 SOMMANO n.*mesi 2,00 95,75 191,50 23 DEFIBRILLATORE semiautomatico a batteria - Defibrillator... e da N.P.10 personale non medico e in ambienti extra-ospedalieri. DEFIBRILLATORE semiautomatico a batteria - Defibrillatore in grado di essere utilizzato anche da personale non medico e in ambienti extraospedalieri. Per tutta la durata dei lavori 1,00 SOMMANO cadauno 1, , ,00 24 Corso di preparazione per lavoratori addetti alla gestion... una persona per N.P.9 attività di rianimazione cardio-polmonare. Corso di preparazione per lavoratori addetti alla gestione delle emergenze. CORSO BLS-D (Basic Life Support Defibrillation) - corso di primo soccorso con defibrillatore, formazione specifica per intervenire in aiuto ad una persona per attività di rianimazione cardio-polmonare. Garantire la presenza di almeno un addetto per tutta la durata dei lavori e per l'intera giornata lavorativa 2,00 SOMMANO addetti 2,00 200,00 400,00 25 Impianto di segnalazione dei temporali; costo mensile Impianto di segnalazione dei temporali composto da: sensore, cavo di 1 collegamento (circa 30 m), centralina di allarme, compreso il trasporto, la posa in opera su apposito palo di sostegno, i collegamenti elettrici e la successiva rimozione; costo mensile. Per tutta la durata dei lavori 2,00 SOMMANO n.*mesi 2,00 103,86 207,72 26 Mascherina per protezioni da particelle, conforme alla norma UNI-EN 149, classe FFP2S 1 Mascherina per protezioni da particelle, conforme alla norma UNI-EN 149, classe FFP2S. A R I P O R T A R E ,64

10 pag. 10 R I P O R T O ,64 Per gli addetti del trattamento della Croce 3,00 SOMMANO cadauno 3,00 2,17 6,51 27 Mascherina per protezioni da particelle, conforme alla norma UNI-EN 149, classe FFP1S 1 Mascherina per protezioni da particelle, conforme alla norma UNI-EN 149, classe FFP1S. Per gli addetti del trattamento della Croce 3,00 SOMMANO cadauno 3,00 17,04 51,12 28 ANEMOMETRO DIGITALE portatile per la misurazione istantan... one e N.P.2 della velocità massima e media, fornita di laccetto. ANEMOMETRO DIGITALE portatile per la misurazione istantanea de vento con indicazione della direzione e della velocità massima e media, fornita di laccetto. Da usare obbligatoriamente prima di ogni messa in funzione della piattaforma elevatrice. 1,00 SOMMANO cadauno 1,00 160,00 160,00 29 Movieri per attuare la preventiva ispezione visiva che do... lavorazioni di. cantiere comportano per l'area circostante. Movieri per attuare la preventiva ispezione visiva che dovrà essere operata dal personale preposto all'apertura ed alla chiusura dell'accesso carrabile lato nord, sia in fase di entrata che in fase di uscita sul parcheggio pubblico dei mezzi d'opera e di fornitura. Ore complessivamente stimate in base al cronoprogramma delle lavorazioni ed alla previstà operatività dei mezzi; limitazione dei rischi che le lavorazioni di cantiere comportano per l'area circostante. Ore 20 (considerati anche i tempi di attesa in fornitura) 20,00 SOMMANO ora 20,00 20,00 400,00 30 SERBATOIO DI ACQUA di capacità almeno di 1000 litri, dime... 0x120. N.P.3 Da mantenere carico per tutta la durata dei lavori. SERBATOIO DI ACQUA di capacità almeno di 1000 litri, dimensioni minime 120x100x120. Da mantenere carico per tutta la durata dei lavori. Serbatoio di acqua per l'approvvigionamento idrico provvisorio del cantiere, perchè non disponibile l'allacciamento alla rete pubblica. 1,00 SOMMANO cadauno 1,00 250,00 250,00 31 Mezzi antincendio Estintore portatile a polvere omologato... segnalazione, 17.S compresa manutenzione periodica - da kg Mezzi antincendio Estintore portatile a polvere omologato, montato a parete con apposite staffe e corredato di cartello di segnalazione, compresa manutenzione periodica - da kg. 6. 1,00 SOMMANO cad 1,00 37,63 37,63 32 RIMOZIONE STACCIONATA esistente in legno e RIPRISTINO del... ro N.P.4 necessario per dare il lavoro a perfetta regola d'arte. RIMOZIONE STACCIONATA esistente in legno e RIPRISTINO della stessa, compreso la sostituzione degli elementi danneggiati e quanto altro necessario per dare il lavoro a perfetta regola d'arte. Apertura su staccionata esistente per ingresso cantiere 7,00 SOMMANO ml 7,00 50,00 350,00 A R I P O R T A R E ,90

11 pag. 11 R I P O R T O ,90 33 Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di ca... lavoratori. Cartello S L x H = cm 50,00 x 70,00 - d = m Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di cartellonistica (compresi CARTELLO DEI LAVORI dim. minime cm 70x90) da applicare a muro o su superfici lisce con indicazioni standardizzate di segnali di informazione, antincendio, sicurezza, pericolo, divieto, obbligo, realizzata mediante cartelli in alluminio spessore minimo mm 0,5, leggibili da una distanza prefissata, fornita e posta in opera. Sono compresi: l'uso per la durata della fase che prevede la cartellonistica al fine di assicurare un'ordinata gestione del cantiere garantendo meglio la sicurezza dei lavoratori; la manutenzione per tutto il periodo della fase di lavoro al fine di garantirne la funzionalità e l'efficienza; le opere e le attrezzature necessarie al montaggio; lo smontaggio; l'allontanamento a fine fase di lavoro. Dimensioni minime indicative del cartello: L x H (cm). Distanza massima di percezione con cartello sufficientemente illuminato: d (m). E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo della cartellonistica. Misurata cadauno per la durata della fase di lavoro, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Cartello L x H = cm 50,00 x 70,00 - d = m 16. N. 2 CARTELLI dei Lavori + altri segnali come da Layout di cantiere 6,00 SOMMANO cad 6,00 30,00 180,00 34 TROUSSE LEVA SCHEGGE.Costo di utilizzo, per la sicurezza... fine di S garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori. TROUSSE LEVA SCHEGGE.Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di trousse leva schegge. Sono compresi: l uso per la durata della fase che prevede la presenta in cantiere di questo presidio al fine di garantire un immediato primo intervento assicurando meglio la sicurezza e l igiene dei lavoratori; il reintegro e la sterilizzazione dei diversi strumenti e dei presidi; il mantenimento in un luogo facilmente accessibile ed igienicamente idoneo; l allontanamento a fine opera. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l utilizzo della trousse leva schegge, limitatamente al periodo temporale previsto dalla fase di lavoro.misurata cadauno per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la sicurezza e l igiene dei lavoratori. 2,00 SOMMANO cad 2,00 26,80 53,60 35 Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di es... Estintore classe S BC (Kg 5) per il primo mese o frazione. 03 Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di estintore portatile ad anidride carbonica per classi di fuoco B (combustibili liquidi), C (combustibili gassosi), particolarmente indicato per utilizzo su apparecchiature elettriche, tipo omologato, fornito e mantenuto nel luogo indicato dal Piano di Sicurezza e Coordinamento. Sono compresi: l'uso per la durata della fase di lavoro che lo richiede al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; la manutenzione e le revisioni periodiche; l'immediata sostituzione in caso d'uso; l'allontanamento a fine fase lavoro. Il mezzo estinguente é e resta di proprietà dell'impresa. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo dell'estintore. Misurato al mese o frazione, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Estintore classe 89BC (Kg 5) per il primo mese o frazione. Per tutta la durata dei lavori 2,00 SOMMANO mese 2,00 5,00 10,00 36 Costo per l'esecuzione di riunioni di coordinamento, conv... inamento con il S direttore tecnico di cantiere (dirigenti). 02 Costo per l'esecuzione di riunioni di coordinamento, convocate dal Coordinatore della Sicurezza, per particolari esigenze quali, ad esempio: illustrazione del P.S.C. con verifica congiunta del P.O.S.; illustrazione di particolari procedure o fasi di lavoro; verifica del cronoprogramma; consegna di materiale informativo ai lavoratori; criticità connesse ai rapporti tra impresa titolale ed altri soggetti (subappaltatori, sub fornitori, lavoratori A R I P O R T A R E ,50

12 pag. 12 R I P O R T O ,50 autonomi, fornitori); approfondimenti di particolari e delicate lavorazioni, che non rientrano nell'ordinarietà. Sono compresi: l'uso del prefabbricato o del locale individuato all'interno del cantiere idoneamente attrezzato per la riunione. Riunioni di coordinamento con il direttore tecnico di cantiere (dirigenti). Ore complessivamente stimate in base all'affollamento di lavoratori previsto nel cantiere sull'intero periodo; considerato il probabile numero di delle imprese coinvolte (appalto e subappalto) 5,00 SOMMANO ora 5,00 48,90 244,50 37 Costi vari ed eventuali, non meglio definibili in fase di progettazione, ma riconducibili nel corso dei lavori alla sicurezza. La stima di questi costi, valutati forfetariamente ed espressi a corpo, include ogni tipo di intervento che potrebbe risultare necessario per l'uso di ulteriori procedure di sicurezza rilevabili dal CSE in fase di esecuzione e per tutto il periodo dei lavori (incluse anche eventuali proroghe, modifiche in corso d'opera, ecc.). 20,00 SOMMANO h 20,00 25,00 500,00 38 Costo di utilizzo per tutto il periodo dei lavori di un T... leggio giornalieri N.P.5 sul mercato di circa 10 euro al giorno. Costo di utilizzo per tutto il periodo dei lavori di un TELEFONO SATELLITARE, che offra una copertura totale per le chiamate di emergenza. - Il prezzo è stato ipotizzato in considerazione dei prezzi di noleggio giornalieri sul mercato di circa 10 euro al giorno. Da tenere a disposizione nell'immediate vicinanze dei lavoratori per le chiamate di emergenza per tutta la durata del cantiere 50,00 SOMMANO giorno 50,00 10,00 500,00 39 Costo di rifornimento giornaliero di acqua potabile, inst... tributore o una N.P.6 scorta di bottiglie ad uso dei lavoratori. Costo di rifornimento giornaliero di acqua potabile, installando un distributore o una scorta di bottiglie ad uso dei lavoratori. Rifornitura per tutta la durata dei lavori nella zona della croce che all'interno del locale infermeria 1,00 SOMMANO a corpo 1,00 230,00 230,00 40 BARELLA A CUCCHIAIO - ATRAUMATICA costo di utilizzo, per... N.P.8 fine di garantire la sicurezza e l'igiene dei lavoratori. BARELLA A CUCCHIAIO - ATRAUMATICA costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di barella a cucchiaio. Sono compresi: l'uso per la durata della fase che prevede la presenta in cantiere di questo presidio al fine di garantire un immediato primo intervento assicurando meglio la sicurezza e l'igiene dei lavoratori; il mantenimento in un luogo facilmente accessibile ed igienicamente idoneo; l'allontanamento a fine opera. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo della barella a cucchiaio, limitatamente al periodo temporale previsto dalla fase di lavoro.misurato al giorno per assicurare la corretta organizzazione del cantiere anche al fine di garantire la sicurezza e l'igiene dei lavoratori. Da tenere nel box attrezzi per tutta la durata del cantiere 1,00 SOMMANO cadauno 1,00 450,00 450,00 41 Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di im... ura in opera S dell'impianto base, per la durata dei lavori. 01 Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di impianto di terra costituito da corda in rame nudo di adeguata sezione direttamente interrata, connessa con almeno due dispersori in acciaio con profilato di acciaio a croce mm 50 x 50 x 5, compreso lo scasso ed il ripristino del terreno. Sono A R I P O R T A R E ,00

13 pag. 13 R I P O R T O ,00 compresi: l'uso per la durata dei lavori al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; la manutenzione e le revisioni periodiche; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori; l'immediata sostituzione in caso d'usura; la dichiarazione dell'installatore autorizzato; lo smantellamento a fine lavoro. L'impianto é e resta di proprietà dell'impresa. E' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo dell'impianto. Misurato cadauno, per la durata dei lavori, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori. Per la fornitura in opera dell'impianto base, per la durata dei lavori. Per tutta la durata dei lavori (ponteggi esterni e quadro elettrico) 1,00 SOMMANO a corpo 1,00 393,00 393,00 42 PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE Costo di utili S re la sicurezza dei lavoratori e per la durata dei lavori. PROTEZIONE CONTRO LE SCARICHE ATMOSFERICHE Costo di utilizzo, per la sicurezza dei lavoratori, di impianto di protezione contro le scariche atmosferiche costituito da scaricatore per corrente da fulmine SPA. Sono compresi: l'uso per la durata dei lavori al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori; la manutenzione e le revisioni periodiche; il montaggio e lo smontaggio anche quando, per motivi legati alla sicurezza dei lavoratori, queste azioni vengono ripetute più volte durante il corso dei lavori; l'immediata sostituzione in caso d'uso; la dichiarazione dell'installatore autorizzato; lo smantellamento a fine lavoro. L'impiantoè e resta di proprietà dell'impresa.e' inoltre compreso quanto altro occorre per l'utilizzo temporaneo dell'impianto.misurato cadauno per ogni polo di fase protetto, posto in opera, al fine di garantire la sicurezza dei lavoratori e per la durata dei lavori. E ZONA BARACCHE Protezione di tutte le strutture metalliche 5,00 SOMMANO cad 5,00 124,00 620,00 Parziale LAVORI A CORPO euro ,00 T O T A L E euro ,00 Arezzo, 03/04/2013 Il Tecnico Geom. Luciano Leone A R I P O R T A R E ['PSC_costi sicurezza.dcf' (T:\_LAVORI\Altro\2012ED006 Croce del Pratomagno\Progetto esecutivo\input\sicurezza\) v.1/42]

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 2 R I P O R T O LAVORI A CORPO SICUREZZA (SpCat 1) 1 / 1 NUCLEO ABITATIVO per servizi di cantiere. 28.A05.D05.005 Prefabbricato monoblocco ad uso ufficio, spogliatoio e servizi di cantiere. Caratteristiche:

Dettagli

COMPUTO METRICO. Cerveteri RM

COMPUTO METRICO. Cerveteri RM Cerveteri RM pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Riqualificazione delle aree a verde - giardini di Via dei Tirreni - Via Oriolo - Via Campo di Mare. Costi della sicurezza COMMITTENTE: Amministrazione Comunale

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA SOMMINISTRAZIONI unitario TOTALE. 1 Demolizioni L01 SOMMANO a corpo 1,00 3 535,91 3 535,91 353,59 10,000

Num.Ord. TARIFFA SOMMINISTRAZIONI unitario TOTALE. 1 Demolizioni L01 SOMMANO a corpo 1,00 3 535,91 3 535,91 353,59 10,000 pag. 2 Num.Ord. INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI unitario TOTALE COSTO Sicurezza incid. % ONERI DIRETTI (oneri compresi nei prezzi delle singole lavorazioni) 1 Demolizioni L01 SOMMANO a

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI DI SICUREZZA

OPERE PROVVISIONALI DI SICUREZZA COMUNE DI MASCALUCIA PROVINCIA DI CATANIA AREA LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONE Servizio per la gestione e manutenzione impianti di depurazione acque reflue del Comune di Mascalucia OPERE PROVVISIONALI DI

Dettagli

COMPUTO DEI COSTI DELLA SICUREZZA IV STRALCIO

COMPUTO DEI COSTI DELLA SICUREZZA IV STRALCIO 1 S1.1.100 PARAPETTO IN LEGNO.Costo di utilizzo, per la sicurezza e la salute dei lavoratori, di assi di legno per la realizzazione di robusto parapetto anticaduta, dell altezza minima di m 1,00 dal piano

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COSTI PER LA SICUREZZA ORDINARIA

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COSTI PER LA SICUREZZA ORDINARIA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO COSTI PER LA SICUREZZA ORDINARIA La stima dei costi della sicurezza, come specificatamente richiesto al punto 4.1 dell allegato XV del D.Lgs. 81/2008, è stata redatta utilizzando

Dettagli

INTERVENTI DI RIASSETTO IDROGEOLOGICO E PERCORSI COLLINARI NEL PARCO DI SUPERGA

INTERVENTI DI RIASSETTO IDROGEOLOGICO E PERCORSI COLLINARI NEL PARCO DI SUPERGA CITTÀ DI TORINO VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI DIVISIONE SERVIZI TECNICI PER LE GRANDI OPERE EDILIZIE E DEL VERDE PUBBLICO SETTORE GRANDI OPERE DEL VERDE PUBBLICO INTERVENTI DI RIASSETTO IDROGEOLOGICO

Dettagli

Computo Metrico Estimativo

Computo Metrico Estimativo SICUREZZA 10.1 RECINZIONE di cantiere realizzata con elementi 28.A05.E10.005 prefabbricati di rete metallica e montanti tubolari zincati con altezza minima di 2,00 m, posati su idonei supporti in calcestruzzo,

Dettagli

COSTI DELLA SICUREZZA

COSTI DELLA SICUREZZA Comune di Settimo San Pietro Provincia di Cagliari pag. 1 COSTI DELLA SICUREZZA OGGETTO: Opere di Urbanizzazione relative al P.E.E.P. interessante il Comparto C/1 del P.U.C. - 1 Stralcio COMMITTENTE: Amministrazione

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA CONTRATTUALI. metri quadri 546,00 1,54 840,84

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA CONTRATTUALI. metri quadri 546,00 1,54 840,84 1 D.0001.000 2.0052 2 D.0014.000 3.0005 OS - Allegato XV 4 D.Lgs. 81/08 SCOTICAMENTO DEL TERRENO VEGETALE per una profondita' media di cm 20, per la preparazione del piano di posa dei rilevati, compreso

Dettagli

COMPUTO DEGLI ONERI DELLA SICUREZZA

COMPUTO DEGLI ONERI DELLA SICUREZZA 1 LS.01 OPERE PROVVISIONALI (PONTEGGI)fine breve}nolo di ponteggio metallico fisso a telai prefabbricati realizzato in acciaio S235JR, per tutta la durata dei lavori, diam. 48 mm, sp. 2,9 mm. Incluso trasporto,

Dettagli

STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015)

STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015) ALLEGATO III STIMA COSTI PER LA SICUREZZA (D.Lgs 81-08 / Cap.28 Prezziario Regione Piemonte 2015) Pag. 1 Numero d'ordine Nr.1 D E S C R I Z I O N E Quantità Unitario Totale Operaio Specializzato per formazione

Dettagli

Computo Metrico Estimativo Sicurezza

Computo Metrico Estimativo Sicurezza 1 PONTEGGIO 1.1 Ponteggi esterni di facciata, compreso montaggio e smontaggio, SP.001.1 costruiti con elementi tubolari metallici, di qualsiasi forma e superficie, compresi sbalzi protettivi, parti rastremate

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO. Comune di GENONI COMPUTO COSTI DELLA SICUREZZA. Provincia di ORISTANO IL TECNICO OGGETTO:

PROGETTO ESECUTIVO. Comune di GENONI COMPUTO COSTI DELLA SICUREZZA. Provincia di ORISTANO IL TECNICO OGGETTO: Comune di GENONI Provincia di ORISTANO Regolamento (CE) N 1698/2005 Programma di sviluppo Rurale (P.S.R.) della Sardegna 2007-2013 - Asse 1 Misura 122 - Migliore valorizzazione economica delle foreste

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O pag. 1 LAVORI A CORPO OPERE DI SICUREZZA (SpCat 1) Apprestamenti (Cat 1) Opere provvisionali, recinzioni e (SbCat 1) 1 / 1 Prefabbricato monoblocco con pannelli di SR5009h tamponatura strutturali,

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Comune di TORRALBA Provincia di Sassari L.R. N 21/2000 ART. 18 OPERE DI INFRASTRUTTURAZIONE RURALE OGGETTO: LAVORI DI MANUUTENZIONE STRAORDINARIA STRADE RURALI DI FUNTANA MAJORE E PIANU DE FRAIGAS COMMITTENTE:

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O Num.Ord. DESIGNAZIONE DEI LAVORI D I M E N S I O N I I M P O R T I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Recinzione perimetrale di protezione in rete

Dettagli

COMPLESSO INCUBATORE INDUSTRIALE

COMPLESSO INCUBATORE INDUSTRIALE NR. DESCRIZIONE Oneri di sicurezza aggiuntivi alle forniture previste per il ", CENTRO DI ECCELLENZA, LABORATORIO PESANTE" a compenso della specifica disposizione del cantiere, dell'attuazione di tutte

Dettagli

Dimensioni. 60,000 Sommano m²

Dimensioni. 60,000 Sommano m² Computo metrico estimativo Adeguamento di un ex plesso scolastico di proprietà comunale, ad asilo nido, sito in via Pietro Nenni - carlentini Nord - Santuzzi Dimensioni Computo 1 23.1.3.1 Recinzione perimetrale

Dettagli

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE

COMPUTO ESTIMATIVO. Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE Comune di EMPOLI Provincia di FIRENZE pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: COMMITTENTE: STRADA DI COLLEGAMENTO TRA IL NUOVO SVINCOLO DELLA SGC FI-PI-LI EMPOLI SANTA MARIA E LA ZONA ARTIGIANALE DI CARRAIA

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O pag. 1 LAVORI A MISURA I.C.S. Pestalozzi - Plesso Viale Nitta (SpCat 1) SI - Sicurezza (Cat 6) Oneri per la Sicurezza (SbCat 16) 1 / 37 Approntamento di ponteggio in elementi 23.01.01.01.0

Dettagli

RISANAMENTO STRUTTURALE VOLTE E RIFACIMENTO COPERTURA ONERI DI SICUREZZA-ELENCO PREZZI DATA: 26/05/2015

RISANAMENTO STRUTTURALE VOLTE E RIFACIMENTO COPERTURA ONERI DI SICUREZZA-ELENCO PREZZI DATA: 26/05/2015 COMMITTENTE: COMUNE DI PIOSSASCO LAVORI DI: LOCALITA': E.P.2014 RISANAMENTO STRUTTURALE VOLTE E RIFACIMENTO COPERTURA PALAZZO MUNICIPALE ONERI DI SICUREZZA- DATA: 26/05/2015 1 01.P25.A60 Nolo di ponteggio

Dettagli

COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA

COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA Comune di Civitavecchia Provincia di Roma pag. 1 COMPUTO METRICO ONERI PER LA SICUREZZA OGGETTO: ONERI DELLA SICUREZZA - Adeguamento e ristrutturazione Cimitero Monumentale di Aurelia Nord - Ristrutturazione

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ALLEGATO "C" Comune di PREMANA Provincia di LC STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: PROGRAMMA "6.000

Dettagli

STIMA SOMMARIA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA SOMMARIA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Area Gestione Edilizia Sapienza Università di Roma pag. 1 STIMA SOMMARIA DEI COSTI DELLA SICUREZZA OGGETTO: Realizzazione di nuovo Stabulario Edificio B, Piano 4, Viale Regina Elena n 291 Roma COMMITTENTE:

Dettagli

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI)

Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) Raggruppamento Temporaneo di Professionisti ing. Giuseppe Puglisi (Mandatario) - ing. Vincenzo Marco Nicolosi e arch. Lorenzo Santoro (MandantI) via E. Boner n 36 - Messina tel. 090.46868 - fax 090.5726244

Dettagli

Pag. 1. N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo

Pag. 1. N. N.E. D E S C R I Z I O N E Parti U Lunghezza Larghezza Altezza Quantita' Prezzo Un. Importo B) Servizi igienici assistenziali di tipo speciale o supplementare 1 F01009.A Prefabbricato modulare componibile, con possibilità di aggregazione verticale e orizzontale, costituito da una struttura in

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di UTA Provincia di Cagliari. Realizzazione dei laboratori del cluster "energie rinnovabili" OGGETTO: Sardegna Ricerche

COMPUTO METRICO. Comune di UTA Provincia di Cagliari. Realizzazione dei laboratori del cluster energie rinnovabili OGGETTO: Sardegna Ricerche Comune di UTA Provincia di Cagliari pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Realizzazione dei laboratori del cluster "energie rinnovabili" COMMITTENTE: Sardegna Ricerche Data, 27/10/2010 IL TECNICO PriMus by Guido

Dettagli

COMPUTO METRICO della SICUREZZA

COMPUTO METRICO della SICUREZZA COMUNE DI CASTELNUOVO MAGRA Provincia della Spezia pag. 1 COMPUTO METRICO della SICUREZZA OGGETTO: POR FESR 2007-2013: Asse 4 PROGETTO TEMATICO: "Passaggio nella terra della luna: castelli e fortificazioni"

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O

DESIGNAZIONE DEI LAVORI R I P O R T O R I P O R T O pag. 2 LAVORI A CORPO Protezione (SpCat 1) 1 / 1 Dispositivi di protezione individuale, dotati di 005 marchio di conformita' CE ai sensi del DLgs 475/92: 01/07/2010 Occhiali di sicurezza

Dettagli

REGIONE UMBRIA PROVINCIA DI PERUGIA

REGIONE UMBRIA PROVINCIA DI PERUGIA REGIONE UMBRIA PROVINCIA DI PERUGIA COMUNE DI MASSA MARTANA INTERVENTI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLA RUPE DI MASSA MARTANA OPERA: COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI IN PARETE E DEL CIGLIO SUPERIORE NEL TRATTO

Dettagli

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO:

Provincia di Roma PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA' DI ACCESSO OGGETTO: Provincia di Roma OGGETTO: PROGETTO PER IL COLLEGAMENTO VIARIO ADIACENTE PALAZZO DORIA PAMPHILI LAVORI DI SISTEMAZIONE DELLA VIABILITA DI ACCESSO COMMITTENTE: Comune di Valmontone Dott Arch Roberto Pinci

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA. DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

Num.Ord. TARIFFA. DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA Via Bressane, 62/a - 35042 Este (PD) - Tel. 340/5396516 - e-mail: alberto_fornasiero@libero.it pag. 1 R I P O R T O LAVORI A MISURA APPRESTAMENTI PREVISTI NEL PSC (Cap 1) 1 RECINZIONE DI CANTIERE CON PANNELLI

Dettagli

STIMA LAVORI. Comune di Prato Provincia di Prato

STIMA LAVORI. Comune di Prato Provincia di Prato Comune di Prato Provincia di Prato pag. 1 STIMA LAVORI OGGETTO: Progetto di riqualificazione della Piazza del Mercato NUovo di Prato Opere stradali-oneri per la sicurezza Data, 06/10/2014 IL TECNICO Ing.

Dettagli

Geom. Andrea Stella. C O M U N E D I P I E G A R O (Provincia di Perugia) PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMUNE DI PIEGARO

Geom. Andrea Stella. C O M U N E D I P I E G A R O (Provincia di Perugia) PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMUNE DI PIEGARO Geom. Andrea Stella C O M U N E D I P I E G A R O (Provincia di Perugia) RIQUALIFICAZIONE URBANA E COMPLETAMENTO DI INTERVENTI ESEGUITI IN PIEGARO CAPOLUOGO PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMMITTENTE:

Dettagli

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80

COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 COMUNE DI MANZIANA PROVINCIA DI ROMA RIFACIMENTO RETE IDRICA VIA STRADA CROCE DAL CIV. 44 AL CIV. 80 (TRATTO CHE INCROCIA VIA BRACCIANO E VIA CHIESETTA DELLE GRAZIE) PROGETTO ESECUTIVO ALL. C.04 22 S..0.

Dettagli

n. 1,00 x 861,28=... 861,28

n. 1,00 x 861,28=... 861,28 S.02.10.30 Passerella per attraversamenti di scavi o spazi affaccianti sul vuoto fornite di parapetti su entrambi i lati, in conformità alla normativa vigente. Montaggio e nolo per il 1 mese. Pedonale

Dettagli

VARIANTE ALLA S.R. 436 FRANCESCA TRA LA LOCALITA PAZZERA E LA S.P. 26 CAMPORCIONI IN LOCALITA BISCOLLA 1 LOTTO IN COMUNE DI MONSUMMANO TERME

VARIANTE ALLA S.R. 436 FRANCESCA TRA LA LOCALITA PAZZERA E LA S.P. 26 CAMPORCIONI IN LOCALITA BISCOLLA 1 LOTTO IN COMUNE DI MONSUMMANO TERME Stefano Palandri Ingegnere Via Mazzini, 28 51100 Pistoia Tel. 0573 358314 Fax. 0573 508540 e-mail stefano.palandri@galactica.it - palandri.stefano@tiscali.it C.F. PLN SFN 48H08 G713G Partita IVA 00907770473

Dettagli

Compreso trasporto, montaggio e smontaggio e preparazione della base in cls armata di appoggio.

Compreso trasporto, montaggio e smontaggio e preparazione della base in cls armata di appoggio. ORG: ORGANIZZAZIONE DI CANTIERE ORG.002 DELIMITAZIONI VARIE 1 ORG.001010 Recinzione di cantiere alta cm 200, eseguita ferri tondi infissi in basi cemento, rete metallica elettrosaldata e rete di plastica

Dettagli

OPERE INFRASTRUTTURALI PER L AREA SPETTACOLI SITA NEI GIARDINI DELLA REGGIA INDICE

OPERE INFRASTRUTTURALI PER L AREA SPETTACOLI SITA NEI GIARDINI DELLA REGGIA INDICE INDICE 1 RIFERIMENTI NORMATIVI....3 2 METODOLOGIA DI CALCOLO DEI COSTI...3 2.1 COSTI DELLA SICUREZZA CONTRATTUALI 3 3 STIMA DEGLI ONERI DELLA SICUREZZA...5 3.1 IMPORTO LAVORI 5 3.2 STIMA DEI COSTI DELLA

Dettagli

LANCIANO - CH - IL PROGETTISTA Dott Ing. Antonio Giancristofaro STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE COMUNE :: LAVORI : ALLEGATO 16 TAVOLA 00.

LANCIANO - CH - IL PROGETTISTA Dott Ing. Antonio Giancristofaro STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE COMUNE :: LAVORI : ALLEGATO 16 TAVOLA 00. STUDIO D'INGEGNERIA CIVILE GIANCRISTOFARO ANTONIO - Ingegnere Via Luigi de Crecchio, 61-66034 LANCIANO (CH) - ITALIA Tel/ Fax +39-872-715345 - E-mail mail@giancristofaro.it COMUNE :: LAVORI : LANCIANO

Dettagli

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano

Comune di Savigliano Provincia di Cuneo COMPUTO ESTIMATIVO. progetto muro di recinzione per impianti sportivi. Amministrazione comunale di Savigliano Comune di Savigliano Provincia di Cuneo pag. 1 COMPUTO ESTIMATIVO OGGETTO: progetto muro di recinzione per impianti sportivi COMMITTENTE: Amministrazione comunale di Savigliano Savigliano, 04/12/2013 IL

Dettagli

COMPUTO METRICO DEGLI APPRESTAMENTI PER LA SICUREZZA

COMPUTO METRICO DEGLI APPRESTAMENTI PER LA SICUREZZA Regione Puglia IRCCS Istituto Tumori Giovanni Paolo II REALIZZAZIONE DELL IMPIANTO DI CONDIZIONAMENTO A SERVIZIO DEL LABORATORIO DI FARMACOLOGIA DELL ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II - BARI COMPUTO METRICO

Dettagli

CODICE CODICE DESCRIZIONE U.M. Prezzo Unitario. Nolo per unità di decontaminazione (primo mese) Euro Cinquecentoquattro / 00 cad 504,00

CODICE CODICE DESCRIZIONE U.M. Prezzo Unitario. Nolo per unità di decontaminazione (primo mese) Euro Cinquecentoquattro / 00 cad 504,00 Pag. 1 NP 5 NP 6 Nolo per unità di decontaminazione (primo mese) Euro Cinquecentoquattro / 00 504,00 Nolo per unità di decontaminazione (dai mesi successivi al primo) Euro Centosettantanove / 00 179,00

Dettagli

ANALISI PREZZI. Spese generali 17,00% Utile d'impresa 10,00% Operaio specializzato ora 26,42 Operaio qualificato ora 24,76 Operaio comune ora 23,50

ANALISI PREZZI. Spese generali 17,00% Utile d'impresa 10,00% Operaio specializzato ora 26,42 Operaio qualificato ora 24,76 Operaio comune ora 23,50 ANALISI PREZZI Spese generali 17,00% Utile d'impresa 10,00% Operaio specializzato ora 26,42 Operaio qualificato ora 24,76 Operaio comune ora 23,50 Miniescavatore compreso operatore ora 57,35 Autocarro

Dettagli

E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI

E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI E1.00 ONERI DELLA SICUREZZA - OPERE EDILI E1.01 Accesso al cantiere S1.4.40 Accesso al cantiere realizzato con telaio in elementi tubolari controventati chiuso con lamiera metallica, ondulata o grecata,

Dettagli

N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo

N N.E.P. D E S C R I Z I O N E Quantita' Prezzo Unit. Importo COSTI SICUREZZA A SOMMARE 1 76 23.1.1.1.1 Approntamento di ponteggio in elementi portanti metallici (sistema a telaio), compreso il nolo, manutenzione e controllo per i primi 30 giorni, realizzato per

Dettagli

Elenco prezzi sicurezza - 2010

Elenco prezzi sicurezza - 2010 CITTA DI CINISELLO BALSAMO (Provincia di Milano) Via Umberto Giordano n 3 20092 Tel. 02/66023.1 C.F. 01971350150 P.I. 00727780965 Fax 02/66023445 SETTORE LAVORI PUBBLICI SERVIZIO 00.UU. 1^ ELENCO PREZZI

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 20/01/2011 IL TECNICO. pag. 1

COMPUTO METRICO. Comune di Provincia di OGGETTO: COMMITTENTE: Data, 20/01/2011 IL TECNICO. pag. 1 Comune di Provincia di pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Data, 20/01/2011 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software S.p.A. pag. 2 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Formazione di impianto

Dettagli

COMPUTO METRICO. Olbia OT. adeguamento dello svincolo di accesso ad Olbia S.S. 199 S.S. 125 OGGETTO: COMUNE DI OLBIA COMMITTENTE: Data, 11/05/2015

COMPUTO METRICO. Olbia OT. adeguamento dello svincolo di accesso ad Olbia S.S. 199 S.S. 125 OGGETTO: COMUNE DI OLBIA COMMITTENTE: Data, 11/05/2015 Olbia OT pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: adeguamento dello svincolo di accesso ad Olbia S.S. 199 S.S. 125 COMMITTENTE: COMUNE DI OLBIA Data, 11/05/2015 IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di ROMA Provincia di RM VILLA ALTIERI - MANUTENZIONE ORDINARIA ED INDAGINI - SICUREZZA ESTERNA OGGETTO: COMMITTENTE: Roma,

COMPUTO METRICO. Comune di ROMA Provincia di RM VILLA ALTIERI - MANUTENZIONE ORDINARIA ED INDAGINI - SICUREZZA ESTERNA OGGETTO: COMMITTENTE: Roma, Comune di ROMA Provincia di RM pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: VILLA ALTIERI - MANUTENZIONE ORDINARIA ED INDAGINI - SICUREZZA ESTERNA Roma, IL TECNICO PriMus by Guido Cianciulli - copyright ACCA software

Dettagli

Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA

Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA Città di Alghero Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO Studio Tecnico Ing. Graziano

Dettagli

PALERMO lì. IL PROGETTISTA Arch.Giuseppe Lopes

PALERMO lì. IL PROGETTISTA Arch.Giuseppe Lopes COMUNE DI PALERMO - AREA GESTIONR DEL TERRITORIO - SAETTORE OO.PP. - UFFICIO EDILIZIA Pag. 1 N.E.P. Codice Art. D E S C R I Z I O N E Unità Misura Prezzo Unit Oneri Sicurezza 1 23.1.1.10 Ponteggio mobile

Dettagli

1 - COORDINAMENTO ATTIVITA' DATORI LAVORO 2 - BARACCHE DI CANTIERE

1 - COORDINAMENTO ATTIVITA' DATORI LAVORO 2 - BARACCHE DI CANTIERE A MISURA 1 - COORDINAMENTO ATTIVITA' DATORI LAVORO 1 N.P.SC1 RIUNIONI COORDINAMENTO RIUNIONE PERIODICA DI COORDINAMENTO TRA I RESPONSABILI DELLE IMPRESE OPERANTI IN CANTIERE ED IL COORDINATORE DELLA SICUREZZA

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ALLEGATO "C" Comune di Novara Provincia di NO STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA (Allegato XV e art. 100 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m.i.) (D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106) OGGETTO: Opere di rifacimento

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Casale Monferrato Provincia di Alessandria LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDIFICI COMUNALI DURATA BIENNALE 2013/2015

COMPUTO METRICO. Comune di Casale Monferrato Provincia di Alessandria LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDIFICI COMUNALI DURATA BIENNALE 2013/2015 Comune di Casale Monferrato Provincia di Alessandria pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDIFICI COMUNALI DURATA BIENNALE 2013/2015 ONERI PER LA SICUREZZA COMMITTENTE: Comune

Dettagli

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali

Interventi di manutenzione straordinaria Strade Provinciali Provincia dell Ogliastra via Pietro Pistis - 08045 LANUSEI tel. 0782 473600 fax 0782 41053 Gestione Commissariale (L.R. n. 15 /2013) Servizio Viabilità Trasporti Infrastrutture via Mameli 08048 TORTOLÌ

Dettagli

Comune di Perugia Provincia di Perugia COMPUTO METRICO

Comune di Perugia Provincia di Perugia COMPUTO METRICO Comune di Perugia Provincia di Perugia pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: RIFUNZIONALIZZAZIONE DEL MERCATO COPERTO DI PERUGIA COSTI DELLA SICUREZZA (Prezzario Regione Umbria 2014) COMMITTENTE: U.O. Engineering

Dettagli

per l'ottenimento del CPI e agibilità dell' ITIS "G.Ferraris" - Verona 30/11/2009 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

per l'ottenimento del CPI e agibilità dell' ITIS G.Ferraris - Verona 30/11/2009 COMPUTO METRICO ESTIMATIVO A.01.03 OPERAIO QUALIFICATO 1 a Assistenze per l'esecuzione di magisteri vari operaio qualificato 48,00 48,00 Totale h 48,00 31,37 1.505,76 D.03.06 NOLO DI PIATTAFORMA 2 a altezza di lavoro minima m 17

Dettagli

IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO (dott. Ing. Luciano MONACO)

IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO (dott. Ing. Luciano MONACO) Il presente elenco dei costi per la sicurezza si applica a tutte le categorie di lavori, nell'esecuzione di opere pubbliche, per la progettazione dell'allestimento e la gestione del cantiere, per la valutazione

Dettagli

A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA

A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA I CONTENUTI DELLA VIGILANZA NEI CANTIERE A) DOCUMENTAZIONE SPECIFICA DELL IMPRESA B) DOCUMENTAZIONE DEL CANTIERE C) CONTROLLO ADOZIONE MISURE DI SICUREZZA PER LE LAVORAZIONI CORSO D) LA GESTIONE DEL CANTIERE

Dettagli

INTERVENTO DI NUOVA COSTRUZIONE VIA DEL SEMINARIO LOTTO 1334/I Note compilazione computo

INTERVENTO DI NUOVA COSTRUZIONE VIA DEL SEMINARIO LOTTO 1334/I Note compilazione computo STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA INTERVENTO DI NUOVA COSTRUZIONE VIA DEL SEMINARIO LOTTO 1334/I Note compilazione computo CODICE DERCRIZIONE UNITA' DI MISURA PREZZO UNITARIO QUANTITA' Identificazione in

Dettagli

AFC TORINO REALIZZAZIONE DEL NUOVO COMPLESSO LOCULI PRESSO IL CIMITERO DI SASSI III AMPLIAZIONE CAMPO L PROGETTO ESECUTIVO

AFC TORINO REALIZZAZIONE DEL NUOVO COMPLESSO LOCULI PRESSO IL CIMITERO DI SASSI III AMPLIAZIONE CAMPO L PROGETTO ESECUTIVO AFC TORINO REALIZZAZIONE DEL NUOVO COMPLESSO LOCULI PRESSO IL CIMITERO DI SASSI III AMPLIAZIONE CAMPO L PROGETTO ESECUTIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ( prezziario Città di Cuneo, Sicurezza cantieri 2011

Dettagli

LAVORI OPERE SOGGETTE A RIBASSO LAVORI PREPARATORI

LAVORI OPERE SOGGETTE A RIBASSO LAVORI PREPARATORI Computo metrico estimativo pag. 1 di 5 LAVORI OPERE SOGGETTE A RIBASSO LAVORI PREPARATORI 1 47 Sfalcio meccanico di vegetazione spontanea eterogenea costituita in prevalenza da canne e cespugli pulizia

Dettagli

ANI C.SO SICILIA 28 - RECINZIONE LATO SMI

ANI C.SO SICILIA 28 - RECINZIONE LATO SMI Lavori:COMPUTO SICUREZZA Computo metrico estimativo pag. 1 di 6 LAVORI ANI C.SO SICILIA 28 - RECINZIONE LATO SMI ANI C.SO SICILIA 28 - RECINZIONE LATO SMI 1 28.A05.E25 NASTRO SEGNALETICO per delimitazione

Dettagli

Costi della sicurezza relativa al DUVRI del 19/12/08 versione 1

Costi della sicurezza relativa al DUVRI del 19/12/08 versione 1 Costi della sicurezza relativa al DUVRI del 19/12/08 versione 1, lì 19/12/08 Il redattore Dott. Ubaldo Montaguti Pag. 1 di 8 COSTI DELLA SICUREZZA Contratto di Appalto Multiservizi Tipologia IMPRESA -

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A MISURA pag. 1 R I P O R T O LAVORI A MISURA 1 Ponteggi a giunto tubo. 01.01.020.01 Costo di utilizzo, per la sicurezza e la salute dei lavoratori, di ponteggio metallico fisso costituito da elementi tubolari

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Piazza Mazzini, 46 16038 SANTA MARGHERITA LIGURE (GE) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SULLE COPERTURE DELLA SCUOLA PRIMARIA A.R. SCARSELLA, DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Dettagli

SIC3 COMUNE DI AVERSA PROGETTO DEFINITIVO

SIC3 COMUNE DI AVERSA PROGETTO DEFINITIVO P.I.U. EUROPA Operazione cofinanziata dal POR FESR Campania 2007/2013 Asse VI Obiettivo Operativo 6.1- Città Medie COMUNE DI AVERSA Ampliamento della Zona a Traffico Limitato (ZTL) e punti di snodo del

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Comune di SCAFATI Provincia di SALERNO pag. 1 STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA OGGETTO: COMMITTENTE: RIQUALIFICAZIONE DELL'EDIFICIO PUBBLICO SCOLASTICO IN VIA MARTIRI D'UNGHERIA, DESTINATO A SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato 16

Dettagli

CHECK LIST PER LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE

CHECK LIST PER LA SICUREZZA NEL CANTIERE EDILE IMPRESA: CHECK LIST PER LA CUREZZA NEL CANTIERE EDILE Visita al cantiere sito in. Via. Committente:.. Coordinatore per la sicurezza: Responsabile di cantiere: DATA VERIFICA: / / Soggetto verificatore:..

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ONERI DELLA SICUREZZA

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ONERI DELLA SICUREZZA COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ONERI DELLA SICUREZZA (importi espressi in Euro) N 1 Allestimento di Cantiere Allestimento di cantiere comprensivo di parapetti di sicurezza, servizio igienico di cantiere, box

Dettagli

COSTI PER LA SICUREZZA

COSTI PER LA SICUREZZA COSTI PER LA SICUREZZA All. XV 4.1-D.Lgs 81/2008 DALL USCITA DELLA 494/96 ESISTE L OBBLIGO DI REDIGERE UN COMPUTO PER LA SICUREZZA CIOE EFFETTUARE UNA VALUTAZIONE DEGLI ONERI PER LA SICUREZZA TALE VALUTAZIONE

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA Comune di CONCORDIA SAGITTARIA Provincia di VENEZIA OGGETTO: INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO DELLA VIABILITA' PROVINCIALE IN AMBITO URBANO. REALIZZAZIONE DEL PERCORSO CICLOPEDONALE TRA IL CENTRO STORICO DI

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di magisano Provincia di catanzaro. Progetto di per la realizzazione del sentiero Ponte del Diavolo o della Preneta OGGETTO:

COMPUTO METRICO. Comune di magisano Provincia di catanzaro. Progetto di per la realizzazione del sentiero Ponte del Diavolo o della Preneta OGGETTO: Comune di magisano Provincia di catanzaro pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Progetto di per la realizzazione del sentiero Ponte del Diavolo o della Preneta COMMITTENTE: amministrazione comunale di MAGISANO

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO OPERE EDILI

PROGETTO ESECUTIVO OPERE EDILI COMUNE DI MENTANA CITTA' METROPOLITANA DI ROMA CAPITALE PROGETTO ESECUTIVO OPERE EDILI RESTAURO E RECUPERO DI PALAZZO BORGHESE TITOLO ELABORATO Allegato P.S.C. Stima dei costi della sicurezza COD._rev

Dettagli

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI

ALLEGATO A. DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI ALLEGATO A Comune di CRISPANO Provincia di NAPOLI DIAGRAMMA DI GANTT Cronoprogramma dei lavori (D.Lgs 9 aprile 2008 n. 81, Art. 100 e Allegato XV) OGGETTO: PROGETTO DI COMPLETAMENTO DELL'EDIFICIO LOCULI

Dettagli

EPU E.P.U. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'INVOLUCRO DELLA SCUOLA PRIMARIA

EPU E.P.U. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'INVOLUCRO DELLA SCUOLA PRIMARIA E.P.U. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL'INVOLUCRO DELLA SCUOLA PRIMARIA descrizione u.m. prezzo N.B. Per quanto riguarda la tipologia dei materiali ed in particolare le tipologie di apertura e manovra

Dettagli

PREZZO DA APPLICARE arrotondato euro m2 6,50

PREZZO DA APPLICARE arrotondato euro m2 6,50 pag. 1 Nr. 1 arch01 Rimozione di listellatura, materiale isolante, telo impermeabilizzante, rivestimento canale di gronda, messicani, griglie parafoglie e quant'altro ritenuto non idoneo dalla D.L., compresa

Dettagli

- A - Protezione sui posti di lavoro B - Dispositivi di protezione individuale

- A - Protezione sui posti di lavoro B - Dispositivi di protezione individuale LISTA COSTI DELLA SICUREZZA I prezzi utilizzati per la stima dei costi della sicurezza si riferiscono al prezziario 2013 della Committente integrato dal Prezziario ANAS Sicurezza 2010, aggiornato al 08/03/2013.

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. P OPERE PROVVISIONALI P.01 RECINZIONI P.01.10 RECINZIONI PROVVISIONALI P.01.10.10 Recinzione provvisionale di cantiere di altezza non inferiore a 2.00 m con sostegni in paletti di legno o tubi da ponteggio,

Dettagli

Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA

Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA Città Alghero Settore 4 - Pianificazione, Tutela e Governo del territorio INCENDIO LOC. MUGONI INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DI EMERGENZA PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO Stuo Tecnico SS 291 Sassari

Dettagli

Cantieri temporanei o mobili. dott. ing. Giuseppe SEMERARO

Cantieri temporanei o mobili. dott. ing. Giuseppe SEMERARO Cantieri temporanei o mobili Titolo IV DLgs. 81/2008 1 Capo che sostituisce DPR 164/56, parte del DLgs. 626/94 ad altri provvedimenti minori abrogatiindirettamente indirettamente CAPO II NORME PER LA PREVENZIONE

Dettagli

I.I.S.S. "E. GIANNELLI" - Parabita

I.I.S.S. E. GIANNELLI - Parabita f 1 I.I.S.S. "E. GIANNELLI" - Parabita ) I F PROGETTO ESECUTIVO PON FESR: "AMBIENTI PER L 'APPRENDIMENTO " ASSE 11 "QUALITA DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI" OBIETTIVO C P OGGETTO PROGETTO ESECUTIVO FINALIZZATO

Dettagli

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O. (lung.=2+2) 2,00 4,00 1,95 15,60

DESIGNAZIONE DEI LAVORI par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O. (lung.=2+2) 2,00 4,00 1,95 15,60 D I M E N S I O N I Quantità par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE R I P O R T O LAVORI A CORPO RECINZIONI E DELIMITAZIONI DI CANTIERE (Cat 1) SICUREZZA (SbCat 1) 1 / 6 Accesso di cantiere ad uno

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE SPECIFICHE DI SICUREZZA

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO OPERE SPECIFICHE DI SICUREZZA 1.0 APPRESTAMENTI PER LA LOGISTICA DELLE IMPRESE 1.1 NUCLEI ABITATIVI REFETTORIO - SPOGLIATOIO - UFFICIO 1.1.1 Nolo di n 1 monoblocco prefabbricato da destinare ad uso REFETTORIO e LOCALE DI RIPOSO, realizzato

Dettagli

I N D I C A Z I O N E D E L L E P R E S T A Z I O N I

I N D I C A Z I O N E D E L L E P R E S T A Z I O N I Lavori:B - elenco prezzi sicurezza pag. 1 di 5 * NZ. 10 Nolo di impianto antiintrusione per ponteggi Nolo di impianto anti intrusione per ponteggi, comprensivo di collegamento a rete elettrica, da quadro

Dettagli

S.P.6 "di Comeno", S.P. 7 "di Gabrovizza" MESSA A NORMA DELLE BARRIERE DI SICUREZZA IN CORRISPONDENZA DELL'INCROCIO TRA LE DUE STRADE PROVINCIALI

S.P.6 di Comeno, S.P. 7 di Gabrovizza MESSA A NORMA DELLE BARRIERE DI SICUREZZA IN CORRISPONDENZA DELL'INCROCIO TRA LE DUE STRADE PROVINCIALI V.A. 1 DECESPUGLIAMENTO E ABBATTIMENTO ALBERATURE Esecuzione di decespugliamento di rovi, arbusti, cespugli in macchie e abbattimento di alberature comprese nell'area di cantiere. Intervento comprensivo

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Comune di PALERMO. Provincia Palermo. Oggetto : Stazione appaltante :

RELAZIONE TECNICA. Comune di PALERMO. Provincia Palermo. Oggetto : Stazione appaltante : Comune di PALERMO Provincia Palermo Oggetto : Rimozione di manufatti in amianto nei vari edifici e nelle aree esterne del Presidio Pisani Stazione appaltante : ASP PALERMO RELAZIONE TECNICA IL TECNICO

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di CENTO Provincia di FERRARA

COMPUTO METRICO. Comune di CENTO Provincia di FERRARA Comune di CENTO Provincia di FERRARA pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Interventi di urgenza a seguito del sisma del 20 e 29 maggio 2012. Puntellamento edificio comunale di Cento COMMITTENTE: Comune di CENTO

Dettagli

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE

PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DI INIZIATIVA PRIVATA 05/03-AT4a - DIEGARO VIA SAN CRISTOFORO PROGETTO PRELIMINARE Prime indicazioni per la stesura del piano della sicurezza Descrizione sommaria delle fasi

Dettagli

Provincia Regionale di Catania

Provincia Regionale di Catania Provincia Regionale di Catania A N A L I S I P R E Z Z I OGGETTO INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA S.P. 148 IN TERRITORIO DI S. VENERINA E DELLA S.P. 8/IV IN TERRITORIO DI ZAFFERANA COMMITTENTE Provincia

Dettagli

COMPUTO DELLA SICUREZZA (prog. def.-esecutivo) MANUTENZIONE STRAORDINARIA SCUOLA ELEMENTARE POLTU QUADU - OLBIA MAGGIO 2012

COMPUTO DELLA SICUREZZA (prog. def.-esecutivo) MANUTENZIONE STRAORDINARIA SCUOLA ELEMENTARE POLTU QUADU - OLBIA MAGGIO 2012 1 zm110 Elemento prefabbricato contenente un wc alla turca con vaschetta o doccia, collegamento a fognatura esistente, alla rete acqua, alla rete elettrica di cantiere (base mq. 1,5), compreso montaggio,

Dettagli

Catacombe Ebraiche di Villa Torlonia - Roma, via Nomentana Piano di Sicurezza e Coordinamento per gli interventi di consolidamento e restauro

Catacombe Ebraiche di Villa Torlonia - Roma, via Nomentana Piano di Sicurezza e Coordinamento per gli interventi di consolidamento e restauro 1 SR500 Prefabbricato monoblocco con pannelli di 9 F tamponatura strutturali, tetto in lamiera grecata zincata, soffitto in doghe preverniciate con uno strato di lana di roccia, pareti in pannelli sandwich

Dettagli

OPERE OCCORRENTI PER L'ORDINARIA MANUTENZIONE DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI SCOLASTICI DI OGNI ORDINE E GRADO.

OPERE OCCORRENTI PER L'ORDINARIA MANUTENZIONE DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI SCOLASTICI DI OGNI ORDINE E GRADO. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI SETTORE EDILIZIA SCOLASTICA MANUTENZIONE OPERE OCCORRENTI PER L'ORDINARIA MANUTENZIONE DEI MANUFATTI CONTENENTI AMIANTO NEGLI EDIFICI SCOLASTICI DI OGNI ORDINE E

Dettagli

P.I.S.U. di NOVARA interesse archeologico ex.art.95/96 Dlgs. 163/06 AREA SANT'AGABIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

P.I.S.U. di NOVARA interesse archeologico ex.art.95/96 Dlgs. 163/06 AREA SANT'AGABIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ALLESTIMENTI SICUREZZA / TRACCIAMENTI / OPERE PROVVISIONALI 01.P01.A10 MANO DOPERA Operaio specializzato 1 005 Ore normali tracciamento e picchettatura preliminare 5 * 8,00 40,00 Totale h 40,00 33,50 1.340,00

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA OGGETTO: REALIZZAZIONE ROTATORIA A QUATTRO BRACCI INTERSEZIONE TRA LA S.P. 5 AGLIENTU VIGNOLA MARE E LA S.P. 90 CASTELSARDO SANTA TERESA GALLURA COMMITTENTE: GESTIONE COMMISSARIALE EX PROVINCIA OLBIA-TEMPIO

Dettagli

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA

STIMA DEI COSTI DELLA SICUREZZA ACER AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA REGGIO EMILIA Pratica n. 2177 Evento sismico del 20 e 29 Maggio 2012 ORDINANZA COMMISSARIALE RER. n. 24/2013 DECRETO MINISTERIALE RER n. 259/2013 Comune di Reggiolo Via

Dettagli

REGIONE LAZIO PSR 2007-2013

REGIONE LAZIO PSR 2007-2013 Comune di Lenola (Latina) REGIONE LAZIO PSR 2007-2013 Bando Pubblico DGR 360/2009 Progettazione Integrata Territoriale P I T RL 093 Comprensorio degli Aurunci e Ausoni - Terre dei Parchi Consulenza e coordinamento:

Dettagli