CORRIERE AI MERCATINI DI NATALE LA GIORNATA DEL VOLONTARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORRIERE AI MERCATINI DI NATALE LA GIORNATA DEL VOLONTARIO"

Transcript

1 CORRIERE N. 5 settembre-ottobre 2012 Sped. in abb. post. art. 2 comma 20/c legge 662/96 Filiale di Torino A cura dell Avis Comunale di Torino via Piacenza, Torino Da restituire al mittente presso CMP - Torino Nord L editore si impegna a pagare le copie non recapitate. LA GIORNATA DEL VOLONTARIO AI MERCATINI DI NATALE

2 2 SOMMARIO CORRIERE SOMMARIO N. 5 settembre/ottobre 2012 Sped. abb. post. Corriere Avis Direttore responsabile ALESSANDRO FISSO Caporedattore GRAZIANO CESTINO Con la collaborazione di Marina Marchisio, Patrizia Orrù 3 Editoriale di Sandro Fisso 4 Statistica 5 Aperte le prenotazioni per la Befana I prossimi viaggi di Gianni e Marina La medicina trasfusionale di Anna Lucia Massaro Nella trappola dell alcol di Elio Blancato e del consiglio direttivo dell Avis comunale di Torino, dei responsabili dei gruppi anziani, giovani, aziendali e del CCS (Centro Culturale Sportivo Luciano Penna ) Direzione, redazione e amministrazione Torino, via Piacenza 7 Tel. (011) Numero verde Indirizzo Regionale Giovani Registrazione Tribunale di Torino n del Conti correnti postali: Avis comunale Torino Fondo solidarietà Avis Videoimpaginazione la fotocomposizione Via San Pio V, Torino Stampa AGAM Madonna dell Olmo (CN) Associato all Unione Stampa Periodica Italiana Registrato dalla Ulrich s International Periodicals Directory di New Providence, N.J. (USA) 6 Calendario prelievi La giornata del volontario Il meeting del gruppo giovani Pedalavis del gruppo giovani E la corsa continua Lettere al direttore dal gruppo podisti 28 L autunno e le sue tradizioni di Michele Bonavero la ruota e la torre di Renzo Rossotti 29 Filatelia di Renzo Rossotti Le mostre e gli artisti di Angelo Mistrangelo Anagrafe avisina 32 Minicrociera ai mercatini di Natale Copertina realizzata da: Studio Newton

3 3 EDITORIALE Stiamo attraversando uno dei momenti più difficili per la società e da qualche tempo i media non fanno che riportare notizie che ripetono come la corruzione sia all ordine del giorno in ogni parte del nostro Paese ed anche del mondo, Si percepisce un clima di diffidenza, che in buona sostanza significa mancanza di fiducia. Con il che i rapporti umani isteriliscono, oscurando l orizzonte di tutti noi che vorremmo invece vedere azzurro che preveda bel tempo anche per il domani. Per fortuna l Avis è associazione che ha come scopo favorire il ritorno della vita in chi è a rischio di perderla. Occorrono molte volte generose trasfusioni di sangue, plasma o piastrine che, volontariamente e disinteressatamente, una donna o un uomo, hanno donato con la certezza che il loro dono sarebbe stato correttamente utilizzato. Guai se anche nei Volontari la diffidenza avesse il sopravvento. Per fortuna così non è se le statistiche ci confermano che ogni giorno decine e decine di creature dai 18 ai 70 anni si presentano ai nostri centri trasfusionali per compiere il loro dovere civico. Anche se di ciò i media non danno notizia, se non in poche occasioni. Speriamo che una di queste sia l annuale giornata del volontario nella quale, alla presenza delle Autorità LA DIFFIDENZA cittadine, vengono consegnate ai benemeriti donatori le ricompense al merito trasfusionale previste dallo statuto associativo. Un esercito di benemeriti domenica 21 ottobre uscirà dal Teatro Nuovo e, senza immettersi in marcia come si usava quando eravamo giovani, percorrerà idealmente le strade di Torino annunciando a tutti la loro gioia per avere aiutato altri loro simili a vincere la loro importante battaglia: quella per la vita. Grazie a tutti, benemeriti avisini, anche a nome di chi non si ricorda di Voi e del vostro altruismo, salvo che a sua volta abbia fatto ricorso a generose trasfusioni. E molte sono le mamme che vengono a donare portando in braccio il loro figlio, ottenuto spesse volte anche grazie alla generosità di tanti sconosciuti, ma che continueranno idealmente a benedire. SANDRO FISSO

4 4 STATISTICA CONFRONTO TRA IL 2012 ED IL GENNAIO-SETTEMBRE SANGUE INTERO PLASMAFERESI PIASTRINOAFERESI PRELIEVI MULTIPLI UNITA RACCOLTE

5 5 VITA ASSOCIATIVA CONTINUANO LE PRENOTAZIONI PER LA BEFANA AVIS A lle stesse condizioni degli scorsi anni gli iscritti all Avis Comunale di Torino potranno prenotare, a scelta presso le segreterie di via Piacenza 7 Torino o via Torino 19 Pianezza, i pacchi dono della tradizionale Befana Avis che tanto successo ha avuto in passato. Ogni Volontario potrà prenotare per i figli a carico di età non superiore ai dodici anni, e per un massimo di 4 pacchi per nipoti e parenti di pari età versando 5 euro per pacco prenotato. Altri si potranno prenotare versando 20 euro per pacco che conterrà tre giocattoli di valore complessivo circa all importo. Per ogni bimbo prenotato verrà rilasciata una apposita lettera che servirà, con lo stacco del tagliando sottostante, per il ritiro del pacco dono e, presentandola agli incaricati all ingresso del Palaolimpico (quest anno dall area pedonale di Piazza d Armi e non da via Filadelfia come l anno passato) per consentire ai propri ragazzi di scegliere altri doni utilizzando i tre gettoni che verranno consegnati loro gratuitamente all ingresso. Chi vorrà potrà acquistare con 5 euro 3 altri gettoni e giocare alle macchinette che a sorte estrarranno palline di colore diverso a cui saranno assegnati determinati punti. Consegnando le palline agli incaricati riceveranno un premio che potrà essere un semplice omaggio o giocattoli più costosi e persino biciclette. Tutto il ricavato verrà dall AVIS versato nel fondo solidarietà a cui i Volontari meno abbienti potranno fare ricorso per recuperare almeno in parte i tickets pagati per esami di laboratorio effettuati per i membri della famiglia. Prima si effettuano le prenotazioni e maggiore tempo si concederà ai Volontari che, gratuitamente, confezioneranno oltre pacchi dono. Così è accaduto in passato e così speriamo accada anche quest anno. Per i genitori sarà una occasione per fare conoscere ai propri ragazzi lo spirito che anima gli avisini torinesi. Buona Befana a tutti! Che verranno utilizzate per il ritiro dei pacchi dono e l ingresso al Palaolimpico dal 4 al 6 gennao 2013 FAC SIMILE IL CONSIGLIO DIRETTIVO

6 6 CALENDARIO PRELIEVI DOVE E QUANDO COMPIERE LE DONAZIONI NEI PROSSIMI MESI Per maggiori aggiornate informazioni, telefonare al n verde L Le donazioni che si possono effettuare si suddividono in donazioni di sangue intero (ad intervalli di almeno 90 giorni per gli uomini e 180 per le donne in età fertile); di solo plasma in aferesi (ad intervalli anche inferiori a quelli previsti per il sangue intero, stabiliti dai medici); di piastrine, in aferesi, ad intervalli stabiliti dai sanitari per ogni donatore, o multicomponenti, cioè di due prodotti già separati all atto della donazione stessa: plasma e sangue intero, plasma e piastrine. In ogni caso, purché preceduta da visite mediche appropriate, ogni tipo di donazione è innocuo per il donatore ed eseguito con materiale monouso, cioè utilizzato una sola volta e poi eliminato. Ogni anno l Avis premia i propri associati che hanno raggiunto il numero di donazioni o di fedeltà di appartenenza all Avis, previste dal regolamento associativo. Le donazioni di sangue intero si possono effettuare, senza prenotazione, tutti i giorni feriali e festivi esclusi Natale e Capodanno: presso la sede di via Piacenza, 7, Torino, con possibilità di usufruire anche dell ampio parcheggio per il tempo necessario a donazioni e visite; presso l unità di raccolta di Pianezza, via Torino 19 (autobus 32 - biglietto suburbano e ampia disponibilità di parcheggio) con i seguenti orari: feriali 7,30-11,45 * festivi 8-11,45 Tutti i giorni feriali, anche presso il centro trasfusionale dell ospedale OIRM S.Anna di via Baiardi 43 dalle 8 alle 12 (sabato escluso) e presso il Maria Vittoria, ingresso via Medail 1, con orario: dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 11,30 ed il sabato dalle 8,30 alle 10,30. Per le prime donazioni presentarsi entro le 10,45. Sulle autoemoteche dell Avis torinese donazioni e visite si possono effettuare: nei soli giorni feriali in piazza del Donatore di sangue (ex Largo Gottardo), davanti all ospedale Giovanni Bosco, dalle 7,45 alle 11,45; a Porta Nuova in corso Vittorio 58 angolo via XX Settembre dalle 7,45 alle 11,45; a Porta Susa, in piazza 18 Dicembre, dalle 7,45 alle 11,45; nel parco Ruffini, in corso Trapani angolo corso Rosselli, dalle 7,45 alle 11,45 per prelievi di sangue e di plasma in aferesi. le domeniche, ed altre festività, con orario dalle 8,30 alle 11,30 innanzi alle Chiese: 1 novembre 2012 CIMITERO MONUMENTALE, corso Novara, 135. CIMITERO PARCO SUD, via Bertani, 80; 4 novembre SANTA MARIA GORETTI, via Pietro Cossa angolo via Actis; 11 novembre NOSTRA SIGNORA DEL SACRO CUORE DI GESU, via Val Lagarina, 25 NOSTRA SIGNORA DELLA SALUTE, piazza Vittoria angolo via Vibò. 18 novembre SAN BENEDETTO ABATE, via Delleani, 24; SANT ALFONSO, corso Tassoni angolo via Cibrario. 25 novembre MADONNA DELLA GUARDIA, via Monginevro, 251; SANT ANTONIO ABATE, piazza Stampalia, 17; 2 dicembre GRAN MADRE DI DIO, piazza Gran Madre di Dio; SAN GIUSEPPE CAFASSO, corso Grosseto, dicembre SAN GIUSEPPE LAVORATORE, corso Vercelli, 206; SAN BERNARDINO DA SIENA, via San Bernardino, dicembre NATALE DEL SIGNORE, via Boston, 37; SANTA RITA, piazza Santa Rita. I Volontari iscritti all Avis Comunale di Torino si ritroveranno il 1 novembre: alle 8,30 all ingresso principale del Cimitero Monumentale di corso Novara 135, ed alle 10,30 all ingresso del Cimitero Parco Sud per commemorare gli avisini scomparsi.

7 7 BENEMERITI AVISINI LA GIORNATA DEL VOLONTARIO il 21 ottobre scorso al Teatro Nuovo di Corso Massimo d Azeglio 17 l Avis comunale di Torino ha celebrato l annuale giornata del volontario È ormai consuetudine l annuale celebrazione della Giornata del Volontario, unico momento in cui i donatori escono dall anonimato per ricevere dalle Autorità cittadine le benemerenze al merito trasfusionale che la stessa Avis provvede ad acquistare con i propri fondi. Il regolamento associativo prevede la consegna del distintivo Avis coniato in rame, per chi ha raggiunto le 8 donazioni; argento, per 16 donazioni argento dorato, per 24 donazioni oro, per 50 donazioni oro con rubino, per 75 donazioni oro con smeraldo, per 100 donazioni oro con diamante per 120 donazioni In ogni caso ogni donazione fatta, sia di sangue che di plasma o piastrine, verrà contata per una. A completamento pubblichiamo l elenco aggiornato al 30 settembre dei volontari che risultano avere raggiunto le donazioni previste per ricevere la benemerenza e che non erano inseriti nel precedente elenco (vedi Corriere Avis n. 4). A CCOMASSO Luciana AGLIATA Daniele AICARDI Gianluca ALJ Tiziana ALLEGRA Alessia AMATO Claudio ANFUSO Gaetano Filippo ANNESE Roberto APRILE Luca ARDITA Maria Concetta Anna AUDISIO Massimo B ARACCA Alessio BARBIERI Gloria Maria Dolores BARBONE Davide BARTONE Lorenzo BECHIS Maria Chiara BENUCCI Massimo BERTAGGIA Fabrizio BEVILACQUA Luciano BIGLIA Francesco BISCI Gabriella BOASSA Roberto BOERO Oscar BOGGIO Ferruccio BORLO Cinzia BOTTA Laura Maria BOVO Alessandra BOZZA Nicholas BRESOLIN Gionnata BUONO Stefano C AGLIERIS Maurizia CALVO Roberto German Supplemento dell elenco precedente DISTINTIVO IN RAME (8 donazioni) CAMPA Silvia CAMPAGNA Giuseppe CAPRA Stefania CARBONE Renato CARBONE Vittorio CAROSSO Francesca CARUSIO Nicholas CASSINELLI Irene CASTIGLIONE Virginia CAVANNA Stefano CEBRELLI Elena CERMINARA Fabiola CETOLA Giuseppe Sergio CHIRI Flavio CHIRI Manuela CIAMBA Roberto Antonio COLTILETTI Daniele CORNAGLIOTTO Riccardo COSTANZO Viviana CRAVETTO Francesca CRETIER Daniele CUORE Michele Filippo AMA Antonella D ANDREA Andrea DD ANGELO Antonino D ANTUONO Raffaello DE CESARE Giorgio Enrico DE GAUDENZI Luca DE LEO Marcello DE MATTEIS Tiziano DELLAROLE Andrea DELLO IACOLO Immacolata D EMILIO Manuela DEPLANO Monica DI BARI Alessandro DI LEGAMI Maria Assunta DIFIGOLA Giulia DITALIA Giuliano DRAGO Monica DUARTE Breno Lorram D URZO Giuseppe F ALANGA Filippo FALBO Salvatore FAORO Umberto FARINA Luca FAVA Emanuela FERNANDEZ CANDELARIA Anabel FERRARA Sebastiano FESTA Michelina FILORIZZO Massimo FISTOS Monica FLORIDIA Ignazio AI Andrea GALFRE Elisa GGAVINELLI Monica GENESIO Fabrizio GENOVA Vincenza Maria GIANETTI Mario GISLIMBERTI Enrico Maria GOBBI Marina GRECO Federico GRIECO Giuseppe GRIECO Roberto Vito GRUBESSICH Nevio GUERRA VILLALBA Maria Conception RITCU Pazica Lucia H ERMOLAJEVA Olga J L A GRECA Andrea LAMI Manuel LANZA Salvatore LANZA Salvatore LAZZARONE Giulia LICITRA Silvio LISTONE Vincenzo LO BARTOLO Silvia LO CASCIO Francesco LO SURDO Giacomo LOCRI Maria LOMBARDI Luca LONARDI Andrea M AFFIOLI Luca MAGGIO Rita MALAGNINO Matteo Salvatore MALAGUTI Federico MANZO Rossella MARCHESINI Davide MARIATTI Susy MASSAIA Elena MASSAZZA GAL Fabio MATRAXIA Attilio MAURUTTO Patrizia MAZZOCCO Manolo MELONCELLI Andrea MENEGOZZO Stefano MERLATI MAGLIETTA Silvia MESSINA Giuseppe MESSINA Salvatore MIGLIORISI Cristina MILLANO Laura MINNA Giuseppe MIRABELLA Umberto Moreno MOCCIA Edoardo MOISO Giacomo MORI Debora MORINO Stefano MORREALE Giuseppina Simonetta MOSCHETTI Marcello MOTTA Rocco MUSALL Michael ARCISO Federica NAZZAH Hassan N BREJA Vlad OLIVA Alessandro OONORATO Claudio OPERTO Claudio ACIA Raffaele PACIOLLA Elisabetta PPAGAZZO Erika PALERMO Leandro PALMIERO Andrea PANERO Roberto PAOLILLO Michela

8 8 BENEMERITI AVISINI PATELLA Rita Concettina PATTARINO Ilaria PELUSO Cosimo Gianluca PEPE Daniela Giuseppina PERETTI Irene PEROTTI Vittoria PESCARA Tiziana PETRARCHIN Fiorella PETRARULO Stefania PETRELLA Enrico PETROSINO Silvia PEZZA Adenia PIACENTINO Samantha PIOVANOTTO Chiara PIZZUTO Andrea PORCU Stefania POSTIGLIONE Antonio LLAMANDOLA Annamaria AANGELONI Angelo ANTI Emanuel ANTONEL Stefano ARDINZONE Mauro ALICE Valerio BAVA Tomas Antonio BBELLANTUONO Luca BERGERO Piersandro BEZZE Mario BIANCO DOLINO Giorgio BINELLO Rosanna BOLOGNA Dino BORTOLAZZI Franco Luigi BOSSO Alessandro BRAGA Davide BRAVO Silvia AGLIO Bruno Emilio CANDIOTA Marco CCANESTRARI Andrea CANTATORE Savino CASETTA Marco CAVALLOTTO Davide CAVAZZA Maria Oliva CECCHINI Erika CEDRINI Mario Aldo CHIESA Mattia CICONTE Tommaso COLOMBO Edoardo CORDARO Andrea COSENTINO Ivana CRABA Viniccio CRESCENTE Massimo AGOSTINO Roberta DAL MOLIN Ernestina DDELLAVALLE Claudia DELVINO Giuseppe A GHEMO Daniele Piero ANDRIONE Diego ARESU Roberto ANCONE Michele BARBERIS Paolo Enrico BBARBERO Monica PRATO Alessio PUTARO Marco UATELA Loredana Q R ESTA Alberto RICOTTA Valeria Angela RIETTO Valerio RINALDI Maria Giuseppina RIZZI Vito Donato RIZZOTTI Anne ROATIS Massimo D ERRICO Simona DESTRO Claudio DI COSTA Francesco DI LISO Barbara DI PINTO Giuseppe DIANA Christian DIANA Lorella DICRISTO Nicola DIONESE Ernesto DISABATO Alessandro DISCIANNI Mario DROGHETTI Roberto ABIANO Felice FABRIZI Francesca FFAGIOLINI Mirella FALBO Fulvio FEBBRILE Andrea FERRACCU Sebastian FERRANDO Deborah FERRARA Elena FERRERO Fabrizio FERRERO Silvano FINOTTI Romano FIORDELISI Sebastiano FRAU Valter FREGUIA Mauro FRISO Mafalda G ABAGLIO Emanuele GALAN Mihaela Lacrimioara GATTINO Roberto GESUALDI Liana GHIANI Vladimiro GIALANELLA Luca Emilio GILARDI Giovanni GIORDANO Mario GIRAUDO Marco GOGHERO Danilo GOSSO Irene GRASSO Michele ROATTINO Sebastiano ROMAGNOLI Elisa ROMBOLA Roberto RONGA Maurizio ROSA COLOMBO Daniele ROSSI Eleonora RUSSELLI Pietro AGLIA Lucia SAPORITO Gaetano SSCALIA Katiuscia SCARFATO Daniela SCARPELLI Andrea SEBASTIANELLI Francesco SERRA Stefania SIGHINOLFI Alessandra GRAZIANO Maria GRAZIOLI Ida In Picone GRIMALDI Dario GROBBERIO Daniela GUADAGNO Nicola Antonio GUARENA Daniele GUIDONI Silvia ANNELLO Rosario Paolo IIRILLI Marco I L AFAENZA Giuseppe LAGOTTO Albina LANZONI Filippo LEGROTTAGLIE Marco LEONARDO Laura LIBERATORE Marco LIVRIERI Aldo LOMBARDO Giuseppe LUZZI Mirko M ACCHIA Alessandro MADRIGRANO Renato MAGGIORE Pietro MAIRA Massimiliano MANCINI Andrea MANCINI Franco MANERO Luca MAPELLI Grazioso Giuseppe MARGIOCCHI Carlo MARINETTI Flavio MASTRAPASQUA Stefania METTA Anna MILANI Maria Rita MILETTO AVARO Roberto MIZZON Bruno Michele MONTEDORO Giorgio MONTICELLI Elena MORI Cinzia Maria SIMONATO Claudia SOBRINO Luca SOLDANO Luciana SPADARO Cristina SPADARO Rosario SPECIALE Alessandro SPOLAORE Simone STARITA Pietro ALPO Alessio TARDANICO Angelo TTAVELLA Carlo TIZIANO Fabio TOTA Daniele TOTARO Claudio TRAPASSO Pierpaolo DISTINTIVO IN ARGENTO (16 donazioni) BELLI Roberto BERTOLOTTI Giovanni BORRELLO Angelo BOVO Marco BRAGGIO Luisella BRANCOLINI Mauro BRESSAN Silvia BROCCANELLO Remo BROI Marina BUETI Nicola ACIOPPO Vittorio CANDELA Massimiliano CCAPPIO BARAZZONE Francesco MOSCA Adriana MURARO Federica ATALE Barbara NICASSIO Luca NNIGRO Gianfranco NOSENZO Robert O LIVIERI Matteo Antonio OLOCCO Gianluca ORTALDA Martina ALELLA Carola PALETTO Laura PPAVANATI Alessandro PEIRANO Claudia PEPINO Riccardo PERENO Renato PERONDI Alessandro PERONO CACCIAFUOCO Carla PETRONELLA Francesca PINI Paolo PINO Giovanni Battista PIOVANO Marco PISTINCU Fabio PISTIS Stefano POINTET Annick Juliette POMPA Giuseppina PONTREMOLI Mario Giuseppe POZZO Danilo PREGNOLATO Emanuela Maria PROSERPIO Paola PUGLIESE Pia PUTZOLU Alessandro ADIONI Fabrizio RALLO Cristina RREGALDO Donatella Pia CARBONI Anna Maria CASALEGNO Laura CASTELLO Milena CAVALLINI Gino CECCONELLO Giuliano CIAMPI Vincenzo CINIERO Lido TUMBARELLO Davide AIRA Maria VALENTE Mirko VVALENTE Raffaella VALLE Aurora VARAMO Giovanni VENEZIANO Carmelo VENTURINI Federica VIRGA Gaetano VIRONDA Raffaele Gabriele VIVIANI Giovanni IPPO Giovanni Z RENZI Giovanni RICCHIUTO Saverio RIGGI Filippo RIZZI Maria Rosaria RIZZI Simone RONCO Giacomo ROSSI Marco RUSSO Luca ALATINO Fabio SANNA Giancarlo SSATURNO Mirko SAVARESE Pasquale SCALIA Matteo SCIANNI Melchiorre SCIARA Angelo SCINTA Vincenzo SEMERARO Paola Mariapia Piera SILVESTRI Roberto SINESI Giuseppe SIVIERO Lino SPITALE Samuele STRANO Cinzia SUPPO Renzo SUSINNO Rossana T ARANTINO Giuseppe TOGLIATTI Valentina TORRE Alessandro TRAPANI Alessandro TURLETTI Alberto INCI Rita VISETTI Massimo VVURCHIO Alessandra ANATTA Franco Z DISTINTIVO IN ARGENTO DORATO (24 donazioni) CIPRIANI Vincenzo CIRICOLA Adelina CONTINI Umberto CORBANI Mario CORCIONE Ivano CRIMALDI Davide CRISCI Gaetano CURTI Antonio

9 D ACCRISCIO Luca D AMORE Carlo DE BENEDITTIS Savino DE MARIA Claudia DIRENO Francesco E L MAAZI Hassan ERMACORA Cristiano Secondo ESPOSITO Franca ANCHIN Daniele FAVATA Emanuela FFERRARESE Silvia FLANDIN Riccardo FRATICELLI Luigi FRISETTI Guido FUSCO Gianpiero G ARCIA ESTEBAN Susana GENONE Riccardo GIARDA Enrico UDRITO Gianmatteo A B ARTOLINI Daniela BASSINO Arrigo BODO Roberto BOURSIER Franco BRUNO Emma AFFARATTO Annamaria CCALANDRUCCIO Antonio CAMBURSANO Danilo CASTIONI Marco CENTRACCHIO Anna CIFALDI Angelina COGGIOLA Massimiliano CRIVELLARO Sergio Mario GILIBERTO Francesca GIORCELLI Renato GIULIANI Carmine GRAGLIA Mauro GRASSI Giovanni Maria GUASSONE Luca ERVOLINO Mauro I L ABIANCA Ferdinando LAPERCHIA Giovanni LEMMA Elisabetta LEOMBRUNI Paolo LICATA Vincenzo LIFFREDO Gabriella LO BIUNDO Rocco LO CONTE Luciano LOCOROTONDO Francesca M AINARDI Giovanni MANASSERO Gian Paolo I IORIO Daniele D ABBRI Sauro FIORE Mario FFURNARI Salvatore G HIRONI Edoardo GIACOVAZZO Gabriella GIARDINO Renzo GIBELLINO Marco GIORDANO Maurizio GOLISANO Salvatore A VALLE Manlio LIBERTI Cosimo L 9 BENEMERITI MANAVELLA Manlio MANFRE Francesco MARINO Salvatore MAROSTICA Bruno MASCIALE Matteo MASSA Maurizio MATTEO Diego MAZZINI Fabio MEDDA Pierpaolo MEISTRO Diego MESSINA Antonino ICOLI Valter Francesco NOCCO Mirco N P ACCAGNELLA Luca PANEBIANCO Onofrio PAPA Davide PAPAVERI Simone PAUTASSO Antonella PENNA Immacolata Caterina PERAZZO Andrea PETRACHI Stefano M AGGIORA Luca MAIA Alessandro MANFRINATI Samuele MANGANELLO Massimo MASSACCESI Luca MASTROTOTARO Francesco MELLE Paolo MENEGUZ Roberto MONTAGNA Nicola MUSELLA Mariano OCILLA Calogero N CCHIPINTI Salvatore OFFEN Riccardo O AVISINI PETRONI Massimo PIAZZOLLA Anna Maria PICCARRETA Giancarlo PILLITTERI Vincenzo PIZZARELLI Francesco PLANIZZA Tiziano PONZIO Omar PUGLIESE Matteo ETEUNA Diego RICCI Grazia Maria RRIGHERO Camilla RIZZITIELLO Michele ROBERTO Omar ROCCHI Simone ROVACI Vincenza RUBINO Salvatore S ABATINO Giovanni SAGLIETTI Renata SANFILIPPO Salvatore SANSO Claudio SANSONE Marilena SANTELLI Antonio DISTINTIVO IN ORO (50 donazioni) P ANDISCIA Matteo PAONESSA Claudio PARELLA Aldo PATRONCINI Cristina PILLAI Rita PIPERNO Rosario PRAINO Lorenzo PUGLIESE Anna Maria ETTORE Mario RIAUDO Gianluca RRIGOLETTO Ezio RINALDI Carlo RINALDI Luca ROBERTO Laura RONCO Luciano Claudio ROSSO Dario SANTINI Barbara SASSONE Michelarcangelo SCHIAVETTA Lorenzo SCOGLIETTI Gabriele SIGNORETTO Mauro SORIA Marco SPARTA Sebastiano STEFFENINO Roberto ERNULLO Davide TORRES Giuseppe TTROMBETTA Marco TUPPUTI Mauro V ALENTI Rocco Elio VERRECCHIA Erica VIERI Doriana VIRGA Giancarlo ERBINI Massimiliano Z CIOSCIA Lucia S ORRE Michele T V ALENTI Giovanni VIACELLI Antonio Luigi AMBONI Giorgio ZANON Daniele ZZATTARIN Daniele ZITO Anna Maria ZOLLO Massimiliano DISTINTIVO D ORO CON RUBINO (75 donazioni) ATZENI Massimiliano BANCHIO Adriano BUSSOLARI Roberto DELLA VELLA Leonardo DELLAVALLE Pier Giuseppe FALCO Rosanna GARDENGHI Roberto OBERT Angela PEPE Massimo PERALDO Alessandro POLO Giuseppe SCHIAVI Enrico DISTINTIVO D ORO CON SMERALDO (100 donazioni) GASTALDI Aldo GROMETTO Armando LADAME Marco MULATERI Franco Emilio PIN Napoleone Renato DISTINTIVO D ORO CON DIAMANTE (120 donazioni) ANGILLETTA Claudio PETRELLA Enrico SALERI Daniele

10 10 BENEMERITI AVISINI GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA GIORNATA DEL VOLONTARIO I l 21 ottobre, al Teatro Nuovo, sono sfilati centinaia di benemeriti per ritirare le benemerenze al merito trasfusionale previste dallo statuto della nostra Associazione. In totale sono i Volontari che hanno raggiunto il traguardo. Tra questi sono i donatori che hanno raggiunto il primo livello delle benemerenze, ottenendo il distintivo in rame od in argento che raffigura il simbolo dell Associazione che indica altruismo e salvezza di vita nell assoluto anonimato. Oltre 500 quelli premiati con distintivi in oro per avere raggiunto il traguardo dalle 50 alle 120 donazioni. Tra questi molti saranno giovani che hanno iniziato le loro donazioni quando la nostra autoemoteca ha sostato innanzi alla loro scuola o all azienda in cui prestano il lavoro o nelle caserme. La longevità umana continua ad allungarsi; vuoi pensare che tra le componenti che consentono più anni di vita abbia concorso in qualche caso (forse anche in più casi) la pronta disponibilità di una sacca di sangue o di emocomponenti, donata da uno sconosciuto che ha fatto della carità uno dei principali cardini della sua vita? Noi pensiamo di sì. Con la Santa Messa celebrata dal nostro cappellano padre Piero Montagna, in suffragio dei volontari defunti, è iniziata la giornata del volontario. Il presidente Sandro Fisso ringraziando tutti i presenti per il loro gesto di solidarietà e di amore per i malati ha invitato sul palco le autorità presenti: per la provincia di Torino il consigliere Raffaele Petrarulo in rappresentanza del presidente Antonio Saitta, il consigliere regionale Antonino Boeti, il capitano della guardia di finanza Valerio Mastropiero in rappresentanza del generale di divisione Carlo Ricozzi; i medici tasfusionisti, il consigliere nazionale Avis Stefano Ferrini, il presidente regionale Avis Giuseppe Marescotti. Altre autorità impossibilitate a partecipare hanno inviato i loro auguri e il grazie da estendere a tutti i volontari. Caro Presidente, cari amici, ho ricevuto l invito a partecipare alla vostra Giornata del volontario del 21 ottobre p.v. Impegni associativi precedentemente assunti non mi permetteranno però di essere presente. Mi auguro però che il vostro evento sia una straordinaria occasione di socializzazione e di fidelizzazione dei donatori attuali e futuri, nonché di ricordo dei donatori che ci hanno lasciato. La donazione di sangue rappresenta ancora oggi un semplice, ma essenziale gesto di gratuità e generosità, in grado di contribuire a garantire una adeguata risposta alle esigenze trasfusionali di un sempre maggior numero di persone. È fondamentale in questo senso ribadire che per noi è essenziale il bene del paziente trasfuso, fine ultimo di tutte le nostre attività. Il donatore e Avis sono oggi testimoni di altruismo, mondialità, anonimato, volontariato, consapevolezza, gratuità, oltre che promotori di cultura della solidarietà, del dono, della partecipazione, di stili di vita positivi e salute. Valori questi che costituiscono uno stimolo propositivo all interno della nostra società. Con i più sinceri auguri ed un grazie per tutto quello che avete fatto in questi anni e che farete anche in futuro, VINCENZO SATURNI IL PRESIDENTE NAZIONALE AVIS Rammaricato non poter invervenire alla Giornata del volontario come sarebbe stato mio vivo desiderio ringrazio e formulo i migliori auguri per piena riuscita manifestazione. Cordialmente Alberto Di Pace, prefetto Torino. Desidero ringraziarla per il cortese invito a partecipare alla manifestazione Giornata del volontario che si terrà il 21 ottobre p.v. presso il teatro Nuovo di Torino, avrei preso parte con estremo piacere, ma la concomitanza con un impegno istituzionale già assunto in precedenza, non mi consentierà di essere presente. Rinnovando le mie scuse, le porgo i miei più cordiali saluti, da estendere a tutti i volontari Avis. Giovanni Maria Ferraris, presidente del consiglio comunale di Torino.

11 11 BENEMERITI AVISINI AUTORITÀ, CARISSIMI VOLONTARI ED AMICI Sandro Fisso, presidente Avis Torino Graziano Cestino, vice presidente Avis Torino grazie, a nome dell intero Direttivo per avere accolto il nostro invito ad essere presenti a questa manifestazione che ogni anno è prevista dal nostro regolamento associativo per consegnare le benemerenze al merito trasfusionale a chi ha raggiunto il numero di donazioni previste (siano esse di sangue intero, plasma, piastrine o multicomponenti) tutte valutate per una sola entità, nonostante il diverso tipo di prelievo sottoponga il donatore ad un maggiore tempo per consentire che la sacca possa essere utilizzata per la produzione di preziosi medicinali come l albumina, per esempio o destinata al frazionamento in globuli rossi, plasma e piastrine per il prelievo multicomponenti e quindi essere utilizzata anche per infondere a più creature il prezioso dono. Nonostante la crisi che ha privato del lavoro anche a molti nostri donatori, l Avis comunale di Torino con oltre iscritti e le donazioni annualmente effettuate rimane la più numerosa sezione avisina operante in Italia. Questo il vostro grande merito, amici donatori a cui va aggiunto quello dei sanitari addetti a visite di controllo e prelievi, alle addette alle segreterie che svolgono il delicato compito della chiamata telefonica per invitarvi alla donazione cercando di comprendere anche il motivo del temporaneo rifiuto e compensandolo con altre chiamate per raggiungere il numero di prelievi che soddisfi ogni richiesta, per gruppo sanguigno e relative quantità, Consentitemi anche di ringraziare i membri del Direttivo che prestano all Associazione molta parte del loro tempo disponibile, per predisporre tutto ciò che occorra ad una grande Associazione come la nostra: dalla distribuzione dei compiti di segreteria e di amministrazione, alla redazione del Corriere Avis che è uscito puntualmente ogni due mesi, alla preparazione di tutte le manifestazioni, come le gite sociali, la giornata del Volontario e la Befana. Quest ultima che impegna per mesi una decina di volontari che preparano oltre pacchi dono. È un momento di vera promozione dell Avis e della sua attività quando riunisce, subito dopo capodanno, migliaia di bambini che si presentano al Palaolimpico con i propri genitori per ritirare i giocattoli messi a loro disposizione in forma pressoché gratutita. Un grazie quindi a tutti con l augurio che il ricordo di questa giornata rimanga per molto tempo nel vostro cuore. SANDRO FISSO Palmira Merlo, segretaria Avis Torino Raffaele Petrarulo, consigliere provincia Torino Antonino Boeti, consigliere regione Piemonte

12 BENEMERITI AVISINI 12 Dott. Igino Arboatti, direttore sanitario Avis Paola Bertone vice presidente provinciale Avis Stefano Ferrini, consigliere nazionale Avis La commissione Avis scuola con gli studenti premiati per la loro prima donazione Professoressa Anna Maria Bordiga Dott. Giuseppe Rivetti Dott. Giuseppe Marescotti, presidente regionale Avis Professoressa Anna Lucia Massaro

13 13 BENEMERITI AVISINI Sul prossimo corriere Avis la fotocronaca della Giornata del volontario di Patrizia Orrù

14 VITA ASSOCIATIVA 14 TUTTI I COLORI DEL DONO Meeting area giovani - Ascoli Piceno D i questi tempi, purtroppo, solo a sentir parlare di nomine e cariche il pensiero corre veloce al malaffare politico; e invece esiste un mondo sano, fatto di persone oneste e piene di buona volontà, di cui l AVIS rappresenta forse il miglior esempio e la sua Area Giovani il miglior futuro: tantissimi ragazzi e ragazze in gamba disposti a mettersi in gioco ed a spendere il proprio tempo e le proprie energie (si direbbe quasi, a dare il sangue!) per il bene di tutti. Ecco così che la necessità di sostituire un componente dimissionario nell Esecutivo della Consulta Nazionale Giovani diventa anche l occasione per un fantastico meeting dell intera Area Giovani AVIS: Tutti i colori del dono è il titolo scelto per la manifestazione, che vuole essere un punto d incontro e di scambio di esperienze con altre Associazioni di volontariato, ed in particolare con quelle (ADMO e ADISCO) che si occupano di donazione di sangue in senso lato. I diversi modi (colori) per essere donatori, insomma, e ci piace ricordare che proprio quest anno, a Montecatini Terme, AVIS e ADMO hanno sottoscritto un protocollo d intesa finalizzato a promuovere congiuntamente l educazione alla solidarietà e alla donazione, con particolare riferimento a quelle di sangue, midollo osseo e cellule staminali. Tornando al nostro meeting, l organizzazione spetta alla Regione Marche e la scelta del Comune, ci dicono, è caduta naturalmente su Ascoli Piceno: non fatichiamo a capire il perché, data la splendida accoglienza riservataci all interno di un centro storico medievale perfettamente conservato e diciamocelo anche grazie all ottima cucina, impreziosita dalle celeberrime ed onnipresenti olivette. Unica pecca i collegamenti, non proprio agevoli, con il resto dell Italia nonostante la posizione centrale. Il tempo per ambientarsi, comunque, è minimo perché il programma si rivela a dir poco stringente: giusto il tempo di dare il benvenuto ad Alice Simonetti, neoeletta membro dell Esecutivo della Consulta Nazionale Giovani, e si dà inizio ai lavori, presenti oltre 160 tra ragazze e ragazzi di tutt Italia (ben rappresentato anche il Piemonte). Non prima però di aver dedicato qualche momento al toccante ricordo di Michele Lapolla, coordinatore della Consulta Giovani AVIS Basilicata, recentemente scomparso in un tragico incidente stradale. Prendono quindi la parola per prime, come prassi anche negli eventi dell Area Giovani, le Autorità presenti, che portano saluti sentiti ma giustamente contenuti per lasciar spazio alle corpose relazioni. La prima delle quali è svolta (in videoconferenza a causa di un disguido, ma si sentiva che avrebbe voluto esserci ) nientemeno che dal Presidente Nazionale Vincenzo Saturni, che ci parla con competenza, ma anche in modo inaspettatamente semplice di cellule staminali emopoietiche. Seguito a ruota da Barbara Tonnarelli del Coordinamento Regionale di raccolta Sangue Cordonale Marche, che traduce in pratica ciò che abbiamo appena imparato, illustrandoci le modalità concrete di raccolta e conservazione del cordone ombelicale: cose insomma che non riguardano solo i medici addetti ai lavori, bensì tutti i potenziali donatori (che, va detto, sono entrambi i genitori e non solo la madre!). Prosegue Claudia Firenze, Coordinatrice della Consulta Giovani, che analogamente ci cala nella realtà di tutti i giorni invitandoci ad una riflessione collettiva sulle diverse strategie comunicative utilizzate nelle campagne di sensibilizzazione al dono susseguitesi nel tempo sensibilizzazione che non può prescindere dall incentivazione di una cultura diffusa di solidarietà. Questa stessa idea, del ci riguarda tutti, è il filo conduttore che lega le testimonianze della campionessa di scherma Giovanna Trillini (testimonial AVIS e fiera donatrice di cordone ombelicale), di Lucia De Zen (oncologa pediatrica e responsabile del Centro Raccolta di Cordone dell U.O. di Pordenone), di Paola De Angelis (Presidente Nazionale AD- MO) e di Lucia Delsole (Componente Esecutivo Consulta Giovani Nazionale). Non ci siamo dilungati sul contenuto delle singole relazioni, perché tutto il materiale dell incontro sarà presto pubblicato sul sito Internet di AVIS Nazionale; ma il meeting è tutt altro che finito ed anzi, come si dice, adesso viene il bello perché iniziano i lavori di gruppo: tutti i presenti vengono divisi in sei squadre, ciascuna denominata con un diverso colore, ciascuna coordinata da un giovanissimo conduttore, ciascuna con una specialissima missione da portare a termine. Quale? Lo scopriremo tutti molto presto, perché le idee uscite da questo utilissimo brainstorming di giovani da tutt Italia, molto professionalmente relazionate nella riunione conclusiva (si va dallo spot teaser al progetto di concorso per le scuole, passando per un agenda made in AVIS), saranno certamente messe in pratica già nei prossimi mesi. E speriamo sia proprio la nuova generazione di volontari che anima la nostra Associazione a farlo, perché siamo convinti che vivere e condividere con altri questo genere di esperienze sia il modo migliore per nutrire ed accrescere in tutti noi quel grande sentimento di solidarietà che ci spinge a colorare col dono le nostre vite. Stay tuned! GRUPPO GIOVANI AVIS TORINO

15 S fiorato il tutto esaurito! Stiamo parlando delle 183 iscrizioni (su 200 posti disponibili) raccolte alla PedalAvis, di cui 46 erano bambini di età inferiore ai 14 anni. Questi sono stati i numeri che, inaspettatamente, hanno caratterizzato l evento organizzato dal Gruppo Giovani AVIS di Torino con la preziosa collaborazione di Bici&Dintorni, nota associazione no-profit torinese nel settore cicloturistico. Come pubblicizzato dalle simpaticissime locandine (ndr. realizzate da una giovane del nostro gruppo), la manifestazione ha avuto luogo il 16 settembre, nella preziosa cornice del Parco del Valentino. La complicità del meteo ha permesso di raggiungere i risultati auspicati durante i 10 mesi di organizzazione. Infatti l alta adesione di iscritti si è concretizzata in un serpentone di biciclette pronte a partire, ma solo dopo essersi assicurati una foto ricordo con un ospite illustre: BENNY, che sventolando la bandiera AVIS ha decretato il Pronti VIA. Mentre a suon di campanelli il corteo attraversava il parco allegramente, è stato emozionante pensare alla gioia di vita che si può donare a chi è meno fortunato.. intravedendo negli zainetti rossi omaggiati ai partecipanti, tante gocce di sangue orientate nella stessa direzione. Sarà banale ripeterlo, ma più che mai dobbiamo pensare che solo l unione tra volontari e donatori fa la forza! E.ognuno di noi può dare un grande contributo. Al traguardo, l area a noi riservata si è trasformata in un allegra festa di fine estate con la degustazione dei prodotti gentilmente offerti dalla Coldiretti. VITA ASSOCIATIVA 15 PEDALAVIS TORINO 2012 Curiosando tra le schede di iscrizione è emerso che la maggior parte degli iscritti adulti erano già avisini. Tuttavia speriamo, nel nostro piccolo, di aver seminato nel momento giusto la volontà di qualche nuovo e futuro donatore che vorremmo incontrare nelle nostre sedi in sala donazione. Una riflessione, prima di concludere. La candidatura di Torino a Capitale Europea dello Sport 2015 è stata di buon auspicio per i gruppi organizzati della nostra Comunale. Infatti oltre alla pedalata non competitiva rivolta alle famiglie, recentemente si è celebrato con altrettanta partecipazione il 1 Trofeo dello Sport, con torneo di bocce e gare di ciclismo e podismo. Vorremmo evidenziare che non è un puro caso, ma si tratta di un giusto approccio educativo e divulgativo a disposizione dell AVIS per diffondere la cultura della salute. L idea della pedalata, infatti, aveva come obiettivo quello di promuovere il messaggio del dono del sangue attraverso lo sport, con l esempio dei corretti stili di vita perseguiti da entrambi: donatori e sportivi. Sono queste alcune delle nozioni apprese, da noi giovani, in occasione dei corsi di formazione frequentati in passato. Speriamo di aver ripagato con la stessa fiducia la presidenza AVIS che in questa nuova esperienza ci ha affiancati sostenendo la nostra motivazione a fare qualcosa di concreto per gli Avisini. Rivolgiamo infine un doveroso e meritato ringraziamento alla presidente di B&D, ai volontari che con estrema umiltà e competenza si sono messi a disposizione per l accompagnamento del corteo e a chi, lavorando dietro le quinte, ha condiviso con noi il frutto della propria esperienza. GRUPPO GIOVANI AVIS TORINO

16 16 VITA ASSOCIATIVA SOLO L ESSERE INTEGRI PERMETTE DI DONARE SE STESSI AGLI ALTRI In ricordo di Ascanio Chironna (Nicola) M io padre aveva già passato i quarant anni quando decise di donare il sangue. Prima di allora, da quando era finita la seconda guerra mondiale, aveva dovuto ricostruirsi, ripensare la propria vita, ritornare ad essere se stesso. L 8 settembre del 1943 presso l aeroporto di Lonate Pozzolo, dove prestava servizio militare, essendo nato il 22 gennaio 1922, i Tedeschi l avevano trasferito con altri soldati in un campo di prigionia vicino Lipsia. Lì per diciotto mesi, con la divisa estiva da aviere, aveva sopportato il freddo continentale di due inverni del 43 e del 44 affrontato un lavoro duro, sofferto la fame,la scarsa igiene, la paura di non farcela a tornare. Liberato dagli Americani nel mese di aprile, tornò in Italia nell agosto del Tutti i suoi fratelli erano già rientrati dal fronte e lo accolsero increduli, perché da troppo tempo avevano perso la speranza di rivederlo. Suo padre invece era morto da un anno per una caduta da un camion, ma lui lo apprese solo quando incontrò gli occhi del dolore della madre. Nicolino, qualcuno lo chiamava così sul lavoro a causa della breve statura, trascorse i primi anni del dopoguerra nel dolore per la perdita del padre e nella ricerca della consapevolezza di essere tornato alla vita. L amore per una donna dal sorriso allegro e uno sguardo luminoso gli permise di ricostruirsi, di tornare davvero alla vita. E quando il suo bambino più piccolo nacque in una giornata di febbraio del 1959 carica di neve decise di andare all AVIS: ora che aveva riconquistato se stesso poteva donare anche parte del suo sangue. Lo donò per molti anni e orgogliosamente esibiva una piccola spilla dell AVIS. L aveva appuntata sulla giacca quando entrò in ospedale in un giorno caldo dell estate Il 29 novembre 2011 la sua vita finì, quando mancavano pochi giorni al compimento del suo novantesimo anno. Ha lasciato un patrimonio grande: l amore per la vita che riteneva non concludersi con la morte. LA FIGLIA ROSA LIA D omenica 2 settembre 2012 il gruppo podistico Avis ha dato vita al 35 Trofeo Arnaldo Colombo e al 27 Trofeo Luciano Penna. Ritrovo ore 8 presso il parco della Pellerina la mattinata si presentava poco allegra, con nuvole in agguato e probabile pioggia. Invece così non è stato: col passare dei minuti le nuvole si sono diradate. È stato un bel regalo che ci ha permesso di fare in modo che tutto andasse bene. Tutto sommato non possiamo lamentarci, anche se il numero di podisti quest anno è notevolmente diminuito: solo E LA CORSA CONTINUA poco più di 400 gli atleti presenti. Per il futuro cercheremo di escogitare qualcosa per attirare più partecipanti. Grazie all Avis comunale il Gruppo podistico continuerà ad esistere con amore e con orgoglio. Un doveroso ringraziamento a tutti i collaboratori per la buona riuscita della manifestazione e appuntamento al prossimo 4 novembre al parco Ruffini per la 10 km. in circuito interamente chiuso al traffico all interno del parco Ruffini.. IL GRUPPO PODISTICO AVIS TORINO

17 17 L AVIS È UNA Modena, 19 settembre 2012 Egr. Rag. Fisso, in primo luogo desideriamo rinnovare a Lei personalmente e ai componenti del consiglio direttivo dell Avis Comunale di Torino i più sentiti ringraziamenti per la fondamentale collaborazione da voi offertaci mettendoci a disposizione la vostra autoemoteca da utilizzare per l effettuazione di prelievi di sangue nelle zone terremotate. Grazie alla vostra disponibilità è stato per noi possibile supplire, nell immediato, all inagibilità di diversi sedi di raccolta lesionate organizzando una raccolta itinerante di sangue. Una volta stabilizzatasi, per quanto possibile, la situazione, la vostra autoemoteca è stata stabilmente posizionata presso la sede dell Unità di Raccolta di Mirandola (la terza della provincia di Modena in ordine di grandezza) garantendo, seppure a ritmo ridotto, l effettuazione delle donazioni di sangue e di plasma per i donatori di tale territorio e dandoci la possibilità di tamponare la riduzione della raccolta che si è attestata, alla data attuale, attorno alle unità di sangue e plasma e che, senza la vostra disponibilità, sarebbe stata sensibilmente più marcata. Oggi, a circa 4 mesi dagli eventi tellurici che hanno colpito la nostra provincia, la situazione sta lentamente evolven-

18 L AVIS È UNA 18 do in maniera positiva anche se siamo ancora lontani dalla normalità pre-terremoto. Nello specifico per le 14 sedi Avis interessate dal sisma lo stato dell arte è il seguente: 5 sedi (Camposanto, Cavezzo, San felice sul Panaro, San Possidonio, Soliera) funzionano a pieno ritmo; 2 sedi (Mirandola, Massa Finalese) ritorneranno all interno dei locali precedentemente occupati nel giro di una decina di giorni; 1 sede (Finale Emilia) ha in corso lavori di risistemazione che dovrebbero garantire il rientro nei locali precedentemente occupati entro giorni; per altre 3 sedi (Novi di Modena, Concordia, Medolla) sono in corso realizzazioni di nuovi spazi all interno di container o in nuovi locali, che dovrebbero garantire la riattivazione dell attività associativa e di raccolta entro il prossimo mese di Novembre; 2 sedi (Rovereto sulla Secchia e San Prospero) hanno subito danni strutturali significativi che no danno la possibilità, allo stato attuale, di prevedere tempi certi per il rientro; per queste si stanno valutando anche soluzioni alternative che però richiederanno un tempo difficile da definire; discorso a parte riguarda la sede Avis di Carpi (seconda sede di raccolta della provincia dopo Modena), precedentemente situata all interno del locale ospedale che rimane, a tutt oggi, inagibile. Per questa sede è stata individuata una soluzione alternativa a quella ospedaliera in nuovi locali che saranno pronti non prima della fine del corrente anno. Come potrà notare, l evolversi delle cose ci permetterà, in tempi brevissimi, di liberare l autoemoteca da Mirandola mentre rimane assai critica la situazione di Carpi per la quale sono state sospese le donazioni di plasma mentre quelle di sangue sono state spostate presso la vicina sede di Soliera, struttura troppo piccola per supportare la mole di prelievi Carpi. Tenuto conto di ciò e dell indispensabilità che l attività di raccolta riprenda quanto prima a pieno ritmo, nei giorni scorsi ci siamo presi la libertà di contattare nuovamente il sig. Cestino e il dott. Arboatti coi quali avevamo avuto il primo contatto per la messa a disposizione dell automezzo, permettendoci di chiedere loro un ulteriore sacrificio garantendoci l utilizzo della vostra autoemoteca sino all ultimazione della nuova sede di Carpi prevista, come detto, entro fine anno. La loro risposta è stata cortesissima e positiva; per correttezza riteniamo però indispensabile dare corso, con la presente, ad una formalizzazione di tale richiesta al fine di garantire l indispensabile trasparenza in questa delicata situazione. Teniamo inoltre a sottolineare che siamo ben consci del disagio che tale scelta comporta per la vostra attività. Pertanto vi preghiamo, qualora dovreste avere la necessità di utilizzare il mezzo, di comunicarcelo; sarà nostra premura farvelo ritornare nel minor tempo possibile. Ringraziando per l indispensabile collaborazione e per il supporto che avete garantito in questo difficile momento, rimaniamo a completa disposizione per ogni ulteriore chiarimento che dovesse rendersi necessario. Cordiali saluti

19 VIAGGI INTORNO AL MONDO 19 I PROSSIMI VIAGGI CON GIANNI E MARINA NOVEMBRE: BERLINO Q uattro giorni nella città più eccitante della Germania, l unica che non chiude mai, in un momento nel quale, oltre al solito fascino, si aggiunge lo splendore natalizio. Percorreremo tutta la città dall Alexander Platz a Kurfursterdamm. Vedremo, oltre ai punti turistici imperdibili, il Castello Barocco di Charlottenburg ed il Pergamon Museum, uno dei più celebri musei di antichità del mondo. Saranno giorni interessantissimi di lunghe passeggiate metropolitane attraverso gli straordinari mercatini natalizi, tra le enormi giostre di legno tradizionali che in questo periodo arredano la città, che diventa meta di un turismo di nicchia. Per i nostri spostamenti rapidi utilizzeremo la metropolitana, che non patendo le lentezze del traffico di superficie, ci consentirà un utilizzo ottimale dei tempi ed una conoscenza profonda della città, raggiungendo angoli sconosciuti al turismo di massa. Partenza giovedì 29 novembre e ritorno domenica 2 dicembre. Il costo è di 600 a testa (più tasse aeroportuali), in camera doppia; il primo acconto è di 300 da versare al momento dell iscrizione. Nella foto l imperdibile Molecule Man di Jonathan Borofski, che si erge dalle acque della Sprea, dall archivio di Gianni e Marina. Le riunioni informative si terranno nella sede Avis di Via Piacenza 7 a Torino; domenica 16 settembre alle ore 10,30; sabato 22 settembre alle ore 10,30. FEBBRAIO: BIRMANIA (MYANMAR) D ue settimane in un interessante itinerario che ci permetterà di conoscere le innumerevoli attrattive di questo affascinante paese a prevalenza buddista, con forti tradizioni non ancora cancellate dalla grande globalizzazione. Da Yangon, la capitale ricca di pagode dorate famose in tutto il mondo, voleremo al lago Inle, per farci stupire dai gatti acrobati dei monaci buddisti che vivono in un monastero costruito sull acqua. Ci sposteremo quindi a Mandalay, la capitale ottocentesca, e i suoi dintorni: la famosa Amarapura, Inwa e l immensa Pagoda di Mingun. Da Mandalay in barca raggiungeremo, navigando sul fiume Irrawaddy, Bagan, sede di un sito archeologico di intenso misticismo, patrimonio dell Umanità tutelato dall Unesco. Comprenderemo nel nostro itinerario Bago, città sacra di grande interesse artistico, storico e spirituale tornando a Yangon, da dove ripartiremo per l Italia. Nella foto una panoramica dell antica città di Bagan, dall archivio di Gianni e Marina. La scelta di affacciarsi turisticamente alla Birmania consentirà di aiutare l economia del paese, per il quale il turismo è una delle poche risorse, e sarà il completare uno spaccato dell Estremo Oriente con questo paese straordinario, spesso considerato con diffidenza. La partenza è prevista per i primi giorni di febbraio. Il costo è di 2400 a testa + tasse aeroportuali. La riunione informativa si terrà presso la sede AVIS di Pianezza, sabato 15 dicembre alle ore MARZO: I DESERTI DEL FAR WEST D ieci giorni on the road, un itinerario richiestissimo che ripetiamo per la settima volta e continuiamo a riproporre felici dell entusiasmo che questo viaggio scatena sempre nei partecipanti. Da Los Angeles, in California, alla Death Valley, una delle scenografie di pietra più incredibili del mondo; da Las Vegas in Nevada, capitale del gioco e della notte, al mitico Grand Canyon ed alla Monument Valley, che ancora risuonano di diligenze e assalti indiani, in Arizona. Dieci giorni che sicuramente rimarranno un ricordo incancellabile tra scenari naturali molto distanti dalle nostre realtà europee. Nella fotografia una ripresa quasi aeronautica del Gran Canyon, dall archivio di Gianni e Marina. Probabile partenza nel primo week end di marzo. Il costo è di 1750 a testa + tasse aeroportuali. La prima riunione informativa si terrà presso la sede Avis di Pianezza, sabato 15 dicembre alle ore La seconda riunione informativa si terrà presso la sede Avis di via Piacenza 7 a Torino, sabato 12 gennaio alle ore 10.30

20 MARZO: SOGGIORNO A NEW YORK C ome di consueto da 14 anni si ripropone il soggiorno di una settimana a New York, la capitale del mondo, consumato in un periodo ottimale, in cui la città è nella sua piena realtà non disturbata dal turismo di massa. Godremo di una New York non alterata da orde di turisti americani ed europei, la assaporeremo nelle sue piccole e straordinarie quotidianità, scoprendo una città socialmente all avanguardia nella sua multietnicità, fatta di newyorkesi sorridenti, collaborativi e ben disposti al contatto umano. La fotografia, fatta durante l usuale passeggiata notturna, ritrae Manhattan dall acqua del fiume Hudson che la circonda: dall archivio di Gianni e Marina. Probabile partenza il 16 marzo. Il costo è di 1250 a testa, in camera doppia, + tasse aeroportuali La prima riunione informativa si terrà presso la sede Avis di Pianezza, sabato 15 dicembre alle ore 10.30, la seconda riunione informativa si terrà presso la sede di via Piacenza 7 a Torino, sabato 12 gennaio alle ore VIAGGI INTORNO AL MONDO 20 RICORDO DEL TOUR ON THE ROAD USA E CANADA: DA NEW YORK A MONTREAL U n impegnativo tour on the road del New England, che comprendeva il passaggio negli stati di New York, Massachusetts e Rhode Island negli Stati Uniti; Ontario e Quebec in Canada. Il gruppo è raccolto davanti al grande Parlamento di Ottawa, capitale del Canada, dietro al monumento con la fiamma perenne al Milite Ignoto. Da sinistra: Giuseppe Teresi, Filomena Montimoregi, Edoardo Burzio, Mario Cascini, Tiziana Venilia Giuliani, Marina, Luciano Mignacco, Patrizia De Fabianis (ben nascosta dietro Luciano), Dario Rodano.dietro l obiettivo Gianni GIANNI E MARINA Per maggiori informazioni ed iscrizioni è inoltre possibile consultare il sito che viene aggiornato puntualmente con le ultime novità, date, orari o contattarci all indirizzo IL NOSTRO NUMERO VERDE PER DONARE: DOVE, COME E QUANDO Questo il numero verde acquisito dall Avis Comunale di Torino a cui si potranno rivolgere parenti, amici degli avisini e quant altri desiderino avere informazioni su dove, come e quando compiere la loro prima donazione

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6

TOT SEDE ASSEGNATA PUNTI 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F FIGLI INF ANNI 6 1 DSGA QUATTRINI ROBERTA 581 I.I.S. CAVAZZI PAVULLO N/F 1 DSGA CARIDI MASSIMO 24 16 40 DD 1 CIRCOLO MODENA 2 DSGA LERA GIORGIO FRANCESCO 24 24 IC SAN CESARIO S/P 3 DSGA PETRUZZO ANTONIETTA 24 24 IC FERRARI

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

LICEO GINNASIO "I. KANT" IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA.

LICEO GINNASIO I. KANT IV A V A. Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12. Classe: CINTI MARIA CARLA. Italiano GALLORO FELICIA. LICEO GINNASIO "I. KANT" Composizione Consigli di Classe A.S. 2011-12 IV A CINTI MARIA CARLA GALLORO FELICIA CINTI MARIA CARLA CINTI MARIA CARLA TEDESCHINI ALESSANDRA CRISTOFORI PAOLA MATTONI ANNAMARIA

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC.

PUNT. TOT. DICHIARATO PREC. 1 A016 NUCIFORA LAURA 24/06/1962 205,00 ITG JUVARA SIRACUSA 1 A018 LASAGNA GIORGIO 11/09/1956 DOP 200,00 LIC.ART. NOTO 2 A018 GULINO MARIA TERESA 06/08/1961 DOP 118,00 LIC.ART. LENTINI 3 A018 INTERLANDI

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009

DETERMINAZIONE N 1 DEL 2009 Oggetto: approvazione graduatoria finale della selezione pubblica per titoli per il reperimento di figure professionali necessarie al funzionamento dell ufficio di Piano e per attività e servizi previsti

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA

AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale ABRUZZO Ufficio V AMBITO TERRITORIALE PER LA PROVINCIA DI PESCARA Prot.n 4580 Pescara, 25 agosto 2010 I L RESPONSABILE

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI NOME PUNT. ARTISTICO TOT TITOLI DI STUDIO TITOLI DI SERVIZIO PUNT.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO" Calendario lezioni

CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO Calendario lezioni CULTURA DELLA LEGALITA' E DELL'ETICA ALL'INTERNO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PALERMO: IL RUOLO DEI CODICI DI COMPORTAMENTO" Calendario lezioni 1 Dicembre dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Aula Magna Scuola

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME

CLASSE DI CONCORSO:A019 DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMIC. CLASSE DI CONCORSO:A024 DISEGNO E STORIA DEL COSTUME CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI BARONI SILVANA 06/03/1962 VV 262,00 C D DI VITO GREGORIO 12/09/1957 VV 193,00 C D DRAMISSINO ROSALBA 07/06/1960 CS 176,00 C D ** FIAMINGO ANTONIA

Dettagli

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015 ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO Delegazione Gran Magistrale della Sardegna SANTA MESSA IN ONORE ED ALLA PRESENZA DI SUA EMINENZA REVERENDISSIMA IL CARDINALE LUIGI DE MAGISTRIS CAGLIARI, 22-02-2015

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!!

Edizione N 8 Mese GIUGNO/LUGLIO 2011. Giorni da ricordare nei mesi di APRILE e MAGGIO. 28/05/2011 Qui affianco la nostra Elide che compie 100 anni!!! 09/05/2011 e 16/05/2011 Fazzoletto Bandiera con i ragazzi del catechismo!! 12/05/2011 Uscita al mercato Paesano.. 18/04/2011 CINOTERAPIA!! 08/05/2011 FESTA DELLA MAMMA 03/04/2011 Canti e Balli con Rinaldo

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede

A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP. A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede Altra Classe di Sede e A012 PORRECA Patrizia A058-A060-A074 Pisticci 101 95 95 DOP A016 COLLETTA Olga Ren. A072- Sostegno Policoro 46 40 Senza sede A017 GAUDIANO Domenico A039 ITC"Ol."MT 299 Matera 305

Dettagli

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media Commissione 1 - COMMISSIONE AFFARI ESTERI (AFET) CHAIR: Ilaria BLASUCCI, Alessandro IANNAMORELLI TOTALE INCONTRI: CALCIOTTI LUDOVICA VAIANA VALENTINA DI CASTRO MATTEO VERNICA DIANA LE LUCA MARIANNA SBARDELLA

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : MATERA GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO A016 - COSTR. TECNOL. CECI EUSTACCHIO FAUSTO 15/09/1963 DOTAZIONE ORGANICA PROV. 114,00 UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO AMBITO VII - PROVINCIA DI TERAMO A017 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI ABATUCCI

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014)

Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio Stampa (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Elenco candidati ammessi al collquio per il conferimento dell'incarico di responsabile Ufficio "Stampa" (Determinazione n. 117 del 25/02/2014) Caschera Finanzio AMMESSO De Ritis Gianni AMMESSO Degl'Innocenti

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI Classe : 1AG GEOMETRI "PROG. 5" FEDELE ALEX GARIANO FRANCESCO MENICHINI FEDERICO PARDOSSI LORENZO PIRROTTINA GIACOMO TERRENI FEDERICO MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA E INFORM. MATEMATICA

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

MALLARE 27-28 Giugno 2015. COMPLETO NAZIONALE CATEGORIE: INVITO-1-2-3-CNC1* Classifica Finale

MALLARE 27-28 Giugno 2015. COMPLETO NAZIONALE CATEGORIE: INVITO-1-2-3-CNC1* Classifica Finale MALLARE - Giugno 0 COMPLETO NAZIONALE CATEGORIE: INVITO----CNC* INVITO CAVALLI e PONY - CAMPIONATO PROMESSE CAVALLI e UNDER - /06/0 /06/0 : 0 0 0 BARRUC ITA Propr. MICHELINI NUNZIO Allev. CH. PROMESSE

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13.

D I S P O N E. GF\D:\Documents and Settings\All Users\Documenti\Documenti\NOMINE 2012-2013\GRADUATORIA DEFIN UTILIZZ E ASS PROVV 2012-13. Prot. n. 6028 C2CU, 05.09.2012 IL DIRIGENTE VISTO il CCNI sulle utilizzazioni ed assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo ed ATA sottoscritto per l anno scolastico 20122013 in data 2382012;

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Sup. Co d. Tip o. Tip olo gia Gr. Inc l. Ris. Po sto. Tipo Posto

Sup. Co d. Tip o. Tip olo gia Gr. Inc l. Ris. Po sto. Tipo Posto Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria BRIC82200P- SECONDO ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VITO DEI NORMANNI Data Produzione Graduatoria Definitiva: 08/11/2014 Tipo Posto Co d. Tip

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli