Pagina 4 Elenco dei sostenitori 2º semestre Pagina 5 «Primo piano»

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pagina 4 Elenco dei sostenitori 2º semestre 2007. Pagina 5 «Primo piano»"

Transcript

1 Anno 39 / 8/9 agosto/settembre 2008 Mensile degli Svizzeri in Italia con comunicazioni ufficiali delle Autorità svizzere e informazioni del Segretariato degli Svizzeri all estero Internet: Pagina 2 Il pensionato che vuole tornare in Svizzera Pagina 4 Elenco dei sostenitori 2º semestre 2007 Pagina 6 I funerali di Carlo Steffen Pagina 9 Comunicazioni ufficiali L invio del materiale di voto DCOOS3273 «In caso di mancato recapito inviare all ufficio di CMP Roserio - Milano per la restituzione al mittente che si impegna a pagare il diritto fisso dovuto» Pagina 3 La rubrica legale Pagina 5 «Primo piano» Pagina 8 Gli Svizzeri a Pechino Pagina 10 Informazioni OSE Oltre 400 delegati riuniti nel Congresso di Friburgo il 23/24 agosto Gli Svizzeri all estero favorevoli alla libera circolazione delle persone Il Presidente della Confederazione agli Svizzeri all estero Il discorso del 1º agosto di Pascal Couchepin L 86esimo Congresso degli Svizzeri all estero, che si è svolto il 23/24 agosto nei pressi di Friburgo, è stato dedicato essenzialmente alla libera circolazione delle persone. Gli oltre 400'000 Svizzeri all estero (di cui parecchi doppi-nazionali) ne approfittano già nell ambito dell Unione Europea e la stragrande maggioranza di loro è quindi favorevole ad un allargamento ad altri paesi. È probabile che il popolo sarà chiamato a pronunciarsi sul previsto allargamento a Bulgaria e Romania. Nell ambito di una tavola rotonda sul tema, il consigliere nazionale svittese Pirmin Schwander (UDC) è quindi rimasto isolato, di fronte alle argomentazioni sostenute dalla consigliera nazionale bernese Christa Markwalder (FDP) favorevole all apertura della Svizzera sul mondo. Al Congresso ha partecipato anche il consigliere federale Moritz Leuenberger che ha difeso le parti- Moritz Leuenberger. Jacques-Simon Eggly, presidente OSE. colarità della democrazia diretta svizzera, che è compatibile anche con una politica di apertura. Quale esempio probante ha citato l assunzione progressiva del diritto europeo, affiancato però da misure nazionali (quali il referendum). Non mancano però problemi concreti, sollevati durante la discussione. Per esempio nell assicurazione malattia o nell impossibilità di concludere un assicurazione vecchiaia volontaria, o perfino di ottenere borse di studio quando i genitori sono domiciliati all estero. Dal canto suo il presidente dell Organizzazione degli Svizzeri all estero Jacques- Simon Eggly, ha chiesto a Leuenberger di intervenire per impedire il taglio dei finanziamenti alla Schweizer Revue (Gazzetta Svizzera nella versione di lingua italiana) e superare le lentezze nell introduzione del voto elettronico. Tagli all informazione? La prevista riduzione dei finanziamenti all informazione degli Svizzeri all estero è stata anche al centro dei dibattiti del Comitato riunitosi il giorno prima. L accento principale è stato posto sulla prevista riduzione di quasi 600'000 franchi alla Schweizer Revue. Si tratta della pubblicazione in cinque lingue, con una tiratura di esemplari, che viene inviata gratuitamente agli Svizzeri all estero che sono annunciati presso i consolati. Come noto, la Revue viene sostituita in Italia da Gazzetta Svizzera, che pubblica le comunicazioni ufficiali, quelle del Segretariato degli Svizzeri all estero e altri contributi. La riduzione è prevista nell ambito delle misure di risparmio che la Confederazione vuole attuare presso tutti i dipartimenti. Secondo l ambasciatore Markus Börlin, capo della Divisione Svizzeri all estero del DFAE, si potrebbero ottenere risparmi inviando la rivista in forma cartacea soltanto a coloro che la richiedono, per tutti gli altri via . Ciò contribuirebbe pure a mantenere un contatto più diretto con gli Svizzeri all estero, tra l altro anche nei momenti di crisi. Anche questo sarebbe un passo, peraltro auspicato dagli stessi interessati, verso l introduzione del voto elettronico generalizzato. Ma, secondo i rappresentanti degli Svizzeri all estero, ciò contrasterebbe con il preciso dovere della Confederazione di informare tutti gli Svizzeri residenti fuori dal paese, e non solo coloro che lo richiedono. L informazione su carta resta in questo senso un elemento indispensabile. Il Comitato ha quindi adottato una proposta che qualifica di inaccettabili le previste riduzioni di fondi e chiede al Consiglio federale e al Parlamento di non applicarle. Il Presidente Pascal Couchepin. Cari compatrioti, gentili signore, egregi signori, a nome dei miei colleghi del consiglio federale e a nome mio vi saluto calorosamente in occasione della celebrazione della festa nazionale. Vi siete riuniti oggi per festeggiare il primo agosto, malgrado la distanza che vi separa dalla Svizzera. Ciò significa che le relazioni con il vostro paese d origine rimangono strette e sincere. La qualità di queste relazioni può essere misurata dal vostro impegno a favore della Svizzera. Un impegno forte e apprezzato. Lo avete dimostrate anche l autunno scorso partecipando in modo massiccio alle elezioni federali. Oltre 120 mila di voi erano infatti iscritti nei registri elettorali. Il vostro senso civico e la vostra presenza alla festa nazionale mi riempiono di gioia. Essi testimoniano la vostra volontà di non cedere all egoismo, di credere al futuro della Svizzera e di difendere la vostra identità nazionale. La comunità degli Svizzeri residenti all estero continua a crescere. Osservo con interesse, che i paesi asiatici attirano sempre più nostri compatrioti, anche se la maggioranza di voi vive nei paesi europei vicini. In Asia la presenza svizzera ha fatto segnare la crescita maggiore nel Le svizzere e gli svizzeri all estero sono apprezzati. Siete quasi in 670 mila ad aver scelto di vivere al di fuori delle nostre frontiere, un decimo delle persone quindi che risiedono in Svizzera. Portate il vostro bagaglio d esperienza, le vostre competenze nel paese che vi accoglie. Formate anche un impressionante schiera di ambasciatori potenziali. La Svizzera ha bisogno di amici per far valere la sua posizione nel mondo. Voi ne fate parte e incarnate lo spirito d apertura che è uno dei punti di forza del nostro paese. In questo somigliate alla stragrande maggioranza degli svizzeri che vivono nel loro paese. Anche loro, nelle loro relazioni quotidiane, hanno il senso dell ospitalità. Hanno capito che la Svizzera non esporta unicamente i suoi cittadini, ma si arricchisce anche grazie alle esperienze e alle culture degli altri paesi. Noi accogliamo molti stranieri che contribuiscono alla ricchezza del nostro paese. Le nostre scuole universitarie sono istituzioni aperte, i nostri ospedali non funzionerebbero senza il personale straniero. È questo spirito d apertura, che anima le Svizzere e gli Svizzeri rimasti nel paese, che vi invito a onorare oggi. È il momento di lasciare spazio alla festa e alla convivialità. Vi auguro una commemorazione armoniosa e una festa nazionale all insegna della gioia. Il Consiglio Federale difende Schmid e concorda le dimissioni di Roland Nef Il Governo mette fine alle polemiche sul nuovo comandante dell esercito Si è svolto tra il Walensee e il lago di Zurigo scout al Campo nazionale «Contura 08» Subito dopo il rientro dalle vacanze estive, il Consiglio federale ha dovuto occuparsi della faccenda della nomina del nuovo capo dell esercito Roland Nef. La decisione del Consiglio federale aveva infatti suscitato un aspra polemica in quanto Nef avrebbe taciuto al consigliere federale Schmid un problema personale concernente una convivente separata, che lo accusava di molestie. Anche il responsabile del Dipartimento militare Samuel Schmid non aveva saputo di questa situazione fino al momento in cui il problema era stato risolto con il pagamento di un indennità da parte di Nef alla ex-convivente, che veniva così tacitata. A sua volta Schmid non aveva ritenuto opportuno mettere il governo a conoscenza della situazione, ritenendola un fatto marginale. Tanto i mass media, quanto alcuni politici hanno però approfittato dell occasione per attaccare sia Nef, sia Schmid, sia l esercito e lo stesso Consiglio federale. Nel frattempo Roland Nef, di comune accordo con il capo del Dipartimento militare, ha rassegnato le dimissioni e la faccenda si è così risolta, non senza qualche strascico. Il responsabile del Dipartimento militare Samuel Schmid. Uno di questi è costituito dal fatto che Nef, che è rimasto pochi mesi alla testa dell esercito, ha ricevuto un indennità di 275'000 franchi, che si assomma al salario che Nef riceverà fino al febbraio 2009 nel rispetto dei termini di disdetta del contratto. Nef conserva il grado di comandante di corpo, ma resta sospeso dalla funzione di capo dell esercito. Nel risolvere la questione il Consiglio federale non ha criticato l atteggiamento di Schmid, ritenendolo un incidente di percorso, come altri nell amministrazione. Va detto che Schmid era attaccato tanto dagli ambienti antimilitaristi, quanto dal suo expartito che lo aveva comunque scaricato. Il governo non manca però di trarre le dovute conseguenze e rivedere la procedura di selezione e i controlli di sicurezza, che devono essere migliorati, soprattutto per posti di grande responsabilità nell ambito del personale della Confederazione. Commentando la vicenda e gli attacchi all esercito che ha suscitato, il presidente della Confederazione Pascal Couchepin ha precisato che l esercito non è in crisi, ma rimane sotto pressione nell ambito delle riforme da attuare per adeguarsi alle nuove situazioni politiche internazionali che verranno del resto evidenziate nel rapporto sulla politica di sicurezza, che verrà pubblicato il prossimo anno. i.b. A 14 anni di distanza dall ultimo evento gli scout svizzeri si sono ritrovati per un campo nazionale denominato Contura. Nella piana della Linth, su una superficie di 36 km 2, 8 sottocampi più i vari distaccamenti della direzione di campo hanno accolto circa scout provenienti da tutta la Svizzera e anche ospiti da altri paesi, che hanno passato 2 settimane all insegna della fratellanza scout. Una gran folla, proveniente da tutta la Svizzera, ha visitato il campo in occasione della giornata riservata ai genitori. La visita di un complesso così vasto in una giornata caldissima ha messo a dura prova la resistenza di tutti, ma ha anche permesso di apprezzare la perfetta organizzazione. L immenso campo era visitabile anche con un volo in elicottero. E di questo mezzo si è servito anche il presidente della Confederazione Pascal Couchepin che non ha mancato di rendere omaggio al movimento scoutistico. In un campo del genere si sperimentano le difficoltà di relazione dovute alle diversità linguistiche e culturali che però vengono superate facilmente con la simpatia, il sorriso, i gridi, i canti, le danze, i gesti tipici dell universo scout. Un gruppo di giovani del campo si diverte in un momento di pausa tra un impegno e l altro. Lo scoutismo si assomiglia in tutta la Svizzera e in tutto il mondo, l essere umano si assomiglia in tutta la Svizzera e in tutto il mondo. Contura è stato una palestra, una scuola di convivenza pacifica, allegra, impegnata; un esercizio di semplicità, essenzialità e genuinità.

2 2 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Un esempio di come calcolare il contributo all AVS fino all età di pensionamento Sono pensionato e vorrei tornare in Svizzera Mia moglie dovrà pagare forti contributi AVS? AVS/AI Assicurazioni sociali di Robert Engeler Egregio Sig. Engeler, ho passato i 65 anni e ricevo una rendita AVS piena grazie ai miei contributi ininterrotti e relativamente alti. Vorremmo tornare a vivere in Svizzera. Ho sentito che in Svizzera mia moglie, che ha 58 anni, dovrà pagare contributi AVS abbastanza elevati perché verranno calcolati sul nostro patrimonio. E vero? Risposta Caro lettore, è stato informato correttamente: Chiunque, residente in Svizzera, donna o uomo, deve contribuire all AVS fino alla regolare età di pensione, attualmente 64 anni compiuti per le donne e 65 anni compiuti per gli uomini. Sono esclusi da questo obbligo i coniugi senza reddito di lavoro (in genere la moglie) il cui partner (in genere l uomo) paga almeno il doppio del contributo minimo (attualmente Fr per i residenti in Svizzera), cioè Fr l anno, cifra raggiunta da chi esercita un lavoro anche a tempo parziale. Sua moglie, se residente in Svizzera, dovrà pagare contributi all AVS fin quando raggiungerà i 64 anni (finchè non cambia la legge; è probabile che quest età passerà a 65 anni). I contributi per chi non ha reddito di lavoro generalmente non sono alti; vanno attualmente da un minimo di Fr annui (con un patrimonio sotto i Fr ) ad un massimo di Fr (per un patrimonio di Fr e più). Come viene calcolato il patrimonio nel caso di una coppia di coniugi? Si prende il patrimonio della donna + il patrimonio dell uomo + le eventuali pensioni annue moltiplicate per 20, e si divide il totale per 2, cioè la metà per il coniuge che deve contribuire. Un esempio: la coppia possiede una casa del valore di mercato di Fr. 800'000 (eventualmente meno l ipoteca), + i conti bancari dei due coniugi per un totale di Fr la pensione del marito Fr annui x 20 = Fr , totale patrimonio imponibile Fr : 2 = patrimonio imponibile per la moglie Fr corrispondente ad un contributo annuo di Fr % di spese di gestione. Con queste indicazioni potete arrivare al Vostro patrimonio imponibile e calcolare, con l aiuto del foglio informativo AVS 2.03 punto 12 (scaricabile dal sito ch/italiano/avs/dove si possono avere informazioni sull AVS/opuscoli informativi/2.03/, il contributo annuo di Sua moglie. Vedrà che l importo non sarà pesante. Attenzione: Non tutti i comuni fanno notare ai nuovi arrivati che il contributo per i residenti tra 20 anni (18 se si lavora, ma allora il contributo è automaticamente dedotto dallo stipendio) e l età della pensione è obbligatorio, e spesso le persone senza reddito di lavoro e senza un coniuge che paga un contributo doppio del minimo non vengono tassate. Vi consiglio caldamente di chiedere espressamente l iscrizione all AVS per Sua moglie per i seguenti motivi: 1. Qualcuno potrebbe accorgersi più tardi del mancato pagamento, e Vi toccherebbe poi pagare gli arretrati con interessi 2. Anche se attualmente Lei ha la rendita massima, non è detto che con lo splitting (suddivisione a metà ciascuno) dei contributi, effettuato automaticamente al momento del raggiungimento della pensione di Sua moglie, manterrete il massimo. I pagamenti di Sua moglie potrebbero quindi migliorare la Vostra futura rendita. Una nota per i lettori: I contributi indicati sopra sono attualmente validi per i residenti in Svizzera. Per i residenti fortunati in Italia che possono ancora contribuire, i contributi sono leggermente più alti. Con cordiali saluti. Robert Engeler Le deliberazioni del Consiglio Nazionale sul problema molto controverso Donne in pensione a 65 anni Rendita anticipata non compensata La domanda va inoltrata all INPS provinciale Pensione anticipata AVS? Come fare per richiederla Egregio Signor Engeler, cerco di leggere attentamente e con molto interesse la Gazzetta e Vi presento i miei complimenti più sentiti. Quando ho contattato a Novembre 2006 l ufficio AVS di Milano per avere informazioni per procedere alla richiesta di pensione anticipata (62 anni) per mia moglie mi è stato riferito di compilare il modulo E 202. È sempre così? Mia moglie è nata in Italia il XX.XX.1947 e ha lavorato a Roma dal 1970 al 1980 e poi, per lo stesso datore di lavoro, a Zurigo dal 1980 al Mi può dare un indirizzo di appoggio per evadere questa pratica? Faccio avere oggi un contributo volontario alla Gazzetta Svizzera. Spero incontrarla personalmente al Congresso del Collegamento del 17 maggio Grazie mille! R.S., C. Risposta Gentile lettore, la ringrazio della Sua lettera del 28 marzo e del contributo alla Gazzetta che Lei mi anticipa. Contraccambio i complimenti ha letto bene: le donne nate nel 1947 sono le ultime Notizie in breve che possono chiedere la pensione anticipata per uno o due anni con una decurtazione dimezzata, 3,8% per anno di anticipazione invece del 7,6%, una soluzione molto conveniente. Per le donne nate dal 1948 in poi e gli uomini di qualsiasi classe, la decurtazione è intera (7,6% della pensione, vita natural durante) e l anticipazione non conviene, salvo per chi prevede una vita restante breve. Visto che Sua moglie ha lavorato sia in Italia che in Svizzera, la sua domanda di pensione AVS deve essere inoltrata all INPS provinciale della Vostra residenza. Sarà anche l INPS e non Sua moglie - che compilerà il modulo E 202. Dovete quindi recarvi all INPS, ritirare i tre moduli necessari per richiedere la rendita (pensione) AVS che sia anticipata o regolare e compilarli. I moduli sono relativamente semplici, e normalmente basta qualche delucidazione del funzionario dell IN- PS per compilarli da soli. Se proprio pensa di aver bisogno di assistenza, si rivolga ad un patronato: l ACLI oppure un sindacato. Consiglio di consegnare i moduli alcuni mesi prima della data di pensione. Con cordiali saluti. Robert Engeler l Consiglio nazionale ha deciso di aumentare l età di pensione delle donne a 65 anni. Nel contempo rinforza il margine di manovra per il pensionamento anticipato con, tuttavia, una riduzione completa delle rendite anche per i salari inferiori. La sinistra minaccia un referendum. Già quattro anni fa il popolo aveva respinto l 11ma revisione dell assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) con il 68% di no. Nessun nuovo progetto che possa contare su un ampio sostegno è ancora in vista. Il Consiglio nazionale ha nel frattempo adottato una riforma dell AVS in occasione della sessione primaverile. Ma già lo stesso risultato della votazione, con 97 favorevoli e 89 contrari, indica bene che il problema rimane molto controverso. Il Consiglio nazionale vorrebbe alleggerire le casse AVS di 800 milioni di franchi all anno. La principale misura per questo scopo è l armonizzazione dell età di pensionamento delle donne e degli uomini: in futuro anche le donne dovranno andare in pensione a 65 anni e non più a 64. Questa misura sarebbe una piccola tappa per far fronte al futuro problema della previdenza vecchiaia, secondo la destra del Consiglio nazionale. L invecchiamento demografico provocherebbe ben presto grosse difficoltà finanziarie per l AVS. La sinistra del Consiglio nazionale non vuole tuttavia accettare l aumento dell età di pensionamento delle donne a meno che il pensionamento anticipato possa beneficiare di un aiuto. Essa chiede che la rendita delle persone con redditi deboli e medi sia ridotta in misura inferiore e in caso di pensionamento anticipato rispetto a quanto lo sarebbe necessariamente dal punto di vista puramente attuariale. Su questo punto le opinioni divergono. Soltanto la necessità di aumentare la flessibilità dell età di pensionamento raccoglie consensi unanimi. In futuro tutti dovrebbero avere diritto a percepire la loro rendita a partire da 60 anni, oppure rinviarla fino a 70 anni. La maggioranza non vuole tuttavia usare i risparmi derivanti dall aumento dell età di finanziamento delle donne per finanziare un pensionamento facilitato, poiché questo creerebbe falsi incitamenti. Senza questa compensazione sociale la rendita anticipata resterebbe un privilegio di pochi fortunati secondo la sinistra. Il popolo avrebbe già respinto il progetto praticamente identico nel Se la situazione rimane tale e quale, la sinistra potrebbe di nuovo impugnare il referendum. Essa tiene in serbo un iniziativa popolare dei sindacati, da giocare al momento opportuno, che esige che la rendita a partire dai 62 anni non sia più ridotta per un assicurato il cui reddito non eccede i franchi. Questa iniziativa appesantirebbe l AVS di un ammontare annuale di 1,4 miliardi di franchi supplementari. Il ministro degli affari sociali Pascal Couchepin teme anch egli che il popolo re- spinga la riforma del Consiglio nazionale. Tuttavia egli prende posizione contro il modello della sinistra, poiché funzionerebbe secondo il principio dell innaffiatoio, e farebbe in modo che per esempio perfino la moglie del consigliere federale ne potrebbe approfittare. Pascal Couchepin aveva presentato un modello orientato alle prestazioni complementari: soltanto coloro che possono provare un bisogno beneficiano di un auto finanziario per il pensionamento anticipato. Questa idea è tuttavia stata respinta dal Consiglio nazionale. Tocca ora al Consiglio degli Stati cercare una soluzione capace di riunire la maggioranza tanto del Parlamento quanto del popolo. René Lenzin Rentensprechtage Innsbruck Information zur schweizerischen, österreichischen und italienischen Rentenversicherung Schusterbergweg 80 A 6020 Innsbruck (Gebäude der Pensionsversicherungsanstalt) 23. Oktober 2008 Beratungszeit: 08:30 13:00 Uhr Tel (Terminvereinbarung erforderlich) Schweizerische Ausgleichskasse Cassa svizzera di compensazione PENSIONSVERSICHERUNGSANSTALT La cancelliera federale tedesca Angela Merkel è stata ricevuta dal Consiglio federale. Il tema principale in discussione era il rumore degli aerei provocato dall avvicinamento all aeroporto di Zurigo-Kloten. Nuove analisi dovrebbero permettere di misurare i disturbi sonori nella regione transfrontaliera. Un tribunale della gioventù zurighese ha condannato due giovani per lo stupro di un adolescente di 13 anni. Il colpevole di 19 anni è costretto a tre anni e mezzo di prigione, quello di 17 anni soggiornerà in una struttura di rieducazione. Il gruppo Internet Yahoo sposta la sua sede europea da Londra in Svizzera. Gli articoli con sottofondo rosa sono di fonte ufficiale svizzera Mensile degli svizzeri in Italia, Fondata nel 1968 Parzialmente su Internet, wwvv.collegamentosvizzero.it e Editore Associazione Gazzetta Svizzera, CH-6963 Cureggia Redazione Dott. Ignazio Bonoli, CP 146, CH-6932 Breganzona, Tel , Fax , Pubblicità CCSI, Camera di Commercio Svizzera in Italia Via Palestro 2, Milano, Tel Fax Testi e foto inviare per a: Composizione e impaginazione TBS, La Buona Stampa sa, Via Fola, 6963 Pregassona, Tel , Fax , Stampa Regiopress SA, via Ghiringhelli 9, 6500 Bellinzona Parecchie centinaia di posti di lavoro dovrebbero essere creati nella località vodese di Rolle. Il concorrente di Yahoo, Google, apre un centro di sviluppo che conta 350 collaboratori a Zurigo. Il periodo di Pasqua di quest anno è stato il più freddo da quasi trent anni. Le forti e incessanti nevicate hanno provocato numerosi incidenti della strada durante le vacanze. Dopo un tentativo di acquisto durato quasi un anno del maggior gruppo di costruzione svizzera Implenia, l hedge fund britannico Laxey si ritira, ma resta ancora di gran lunga l azionista principale. Progetto grafico Daniele Garbarino, SGD, Strada Regina 22, 6928 Manno Gazzetta svizzera viene distribuita gratuitamente a tutti gli Svizzeri residenti in Italia a condizione che siano regolarmente immatricolati presso le rispettive rappresentanze consolari. Introiti Contributi volontari, la cui entità viene lasciata alla discrezione dei lettori. Dall ltalia: versamento sul conto corrente postale italiano no intestato a «As so cia zione Gazzetta Svizzera, CH-6963 Cureggia». Oppure con bonifico alla Banca Popolare di Milano, agenzia 344, Milano, sul conto corrente intestato a Collegamento Svizzero in Italia «Rubrica Gazzetta». IBAN IT78 N (ABI 5584 CAB 1652, conto corrente 2375). Dalla Svizzera: versamento sul conto corrente postale svizzero Intestato a «Associazione Gazzetta Svizzera 6963 Cureggia. Cambiamento indirizzi Per gli Svizzeri immatricolati in Italia comunica re il cambiamento dell indirizzo esclusivamente al Consolato. Gazzetta svizzera viene pubblicata 11 volte all anno. Tiratura media mensile copie.

3 N. 8/9 agosto/settembre Per chi volesse sottrarsi al fisco, ma mantenere legami stretti in Italia Diventa sempre più difficile e rischioso trasferire la residenza fiscale all estero Rubrica legale dell Avv. Ugo Guidi DOMANDA Egregio Avvocato, sono un cittadino doppio nazionale (italiano e svizzero per matrimonio) che segue da anni la sua bella rubrica. Mi capita un fatto strano. Io, italiano di nascita, ho sempre vissuto in Italia e mi sono fatto quella che, di solito, si chiama una fortuna operando nel commercio degli immobili. Ebbene, ritenendo di essere eccessivamente perseguitato dalle tasse, in modo ingiusto fra l altro, ho deciso di trasferire la mia residenza in Svizzera nel Cantone che è poi il Cantone di attinenza di mia moglie che mi ha trasmesso la cittadinanza. Ne ho parlato con il commercialista che mi segue da anni: quest ultimo ha espresso parere nettamente negativo sulla mia idea fornendomi peraltro spiegazioni che, nel complesso, non mi hanno affatto convinto. Dice anzi, che se metto in atto il mio proposito, finirò non solo per pagare le stesse tasse che oggi tanto mi affliggono, ma correrò anche il rischio di essere perseguito dal Fisco italiano. Vuole aiutarmi lei a spiegare al mio professionista che si sbaglia? La prego di conservare il mio anonimato. X Y - firma e località omesse a richiesta del Lettore RISPOSTA Caro Lettore, temo proprio che il professionista da lei interpellato, da un lato abbia perfettamente ragione e, dall altro, non sia stato capace di spiegarle con precisione come stiano le cose. Per fornirle una spiegazione più soddisfacente (forse) di quella che le ha già dato il suo professionista, mi avvarrò di un eccellente articolo pubblicato su Italia Oggi 7 da un grande esperto del settore, Andrea Bongi, il 10 settembre L articolo è intitolato Fra gli obiettivi 2007 dell attività di controllo i casi di spostamento all estero per evitare le imposte. Residenze estere nel mirino del fisco Se il centro degli interessi è in Italia il trasferimento è vano. Perché si possa ritenere un cittadino italiano fittiziamente residente in uno stato estero è necessario che siano individuati uno o più elementi di prova in base ai quali sia dimostrabile che lo stesso è residente o domiciliato in Italia. Naturalmente se il personaggio sotto osservazione è famoso l attività del fisco risulta facilitata dal fatto che le dichiarazioni e gli spostamenti dello stesso risultano in qualche modo già monitorati e raccolti. In questo senso si può dire che più la persona è famosa più si fa semplice l attività del fisco. Detto questo occorre considerare che si tratta comunque di un attività di tipo investigativo e di intelligence in base alla quale il fisco dovrà reperire sul campo elementi e informazioni tali da dimostrare che, per la maggior parte del periodo d imposta, il soggetto deve ritenersi residente o domiciliato in Italia. Le linee guida di questa attività di accertamento sono contenute nella circolare n. 304 del 2 dicembre 1997, dedicata appunto all accertamento dei requisiti per la qualificazione di soggetto «fiscalmente residente in Italia». L emigrazione fittizia Il fenomeno del trasferimento fittizio della residenza all estero risulta essere connotato dalla cancellazione del soggetto dall anagrafe della popolazione residente e dalla contemporanea iscrizione, perlomeno nella maggior parte dei casi, nell anagrafe degli italiani residenti all estero (Aire). Secondo la citata circolare i fenomeni di fittizia emigrazione all estero coinvolgono principalmente cittadini italiani che svolgono attività artistica, sportiva, professionale o imprenditoriale. Le linee operative dettate dalla circolare agli uffici periferici concernono in concreto le effettive modalità di reperimento delle prove della residenza o del domicilio in Italia e forniscono una serie di indicazioni tipo, non esaustive, sulle indagini da effettuare. Fra queste si evidenziano: Consultare e reperire tutti i documenti e le informazioni utili dall anagrafe dell ultimo comune di residenza del soggetto. Consultare ed acquisire tutte le informazioni presenti nelle banche dati dell anagrafe tributaria. Acquisire copia di tutti gli atti compiuti dal soggetto quali: compravendite, donazioni, costituzioni di società, conferimenti ecc. Esaminare attentamente i rapporti dallo stesso intrattenuti con le controparti degli atti di cui sopra o con i soggetti con esso cointeressati (esempio altri soci). Acquisire informazioni di natura finanziaria inerenti ai movimenti di denaro, il luogo di emissione di assegni bancari, gli investimenti effettuati in titoli e obbligazioni italiane, i movimenti di denaro da e per l estero ecc.. Più in generale, ricorda la circolare n. 304, l attività investigativa deve consentire di reperire elementi di prova dai quali sia possibile desumere l esistenza di legami familiari o affettivi e più in generale un attaccamento all Italia da parte del soggetto indagato, l esistenza nel nostro paese di interessi economici in base ai quali tenere o far rientrare in Italia i proventi delle prestazioni svolte all estero nonché l intenzione, anche futura, ad abitare in Italia. Per questi fini può essere utile anche monitorare costantemente la stampa locale e nazionale, i servizi televisivi e ogni pubblicazione utile a ricavare dichiarazioni del soggetto in esame che possano avvalorare le tesi investigative dell ufficio. Alla fine dell attività investigativa e dall insieme degli elementi di prova raccolti dovrà emergere una «valutazione d insieme» circa i molteplici rapporti intrattenuti dal soggetto con l Italia che consenta di poter stabilire che la sede principale degli affari e degli interessi di quest ultimo è situata all interno del territorio dello stato. Utili alla suddetta ricostruzione possono rivelarsi anche il possesso in Italia di beni mobili e immobili, la partecipazioni a riunioni d affari, l assunzione di cariche sociali, l iscrizione a circoli, club e simili, l organizzazione della propria attività e dei propri impegni direttamente o tramite strutture operanti sul territorio dello stato. Come si può facilmente comprendere la raccolta di queste informazioni ed elementi di prova può richiedere molto tempo e un notevole impegno da parte dell ufficio, tuttavia i risultati ai quali può condurre, non solo in termini di recupero di gettito, può in molti casi giustificare l impegno profuso. Elementi indiziari A questo punto l autore passa ad esaminare quali sono i principali elementi indiziari per poter considerare una residenza estera come fittizia. Tali elementi sono quelli di cui al seguente schemino: Proprietà immobiliari in Italia Elemento indiziario di particolare rilevanza se ubicate nel comune di ultima residenza o zone limitrofe Presenza in Italia del nucleo familiare La presenza della famiglia e degli affetti in Italia fa presumere un contatto costante con il nostro paese Titolarità e movimentazione di conti correnti in Italia Indici di presenza in Italia. La valenza probatoria si incrementa se intrattenuti con banche ubicate nel comune di ultima residenza Titolarità e movimentazione di valori mobiliari in Italia Indici di interesse e di presenza del soggetto in Italia Attività di partecipazioni commerciali in Italia Particolarmente rilevante se testimonia attività successiva al trasferimento di residenza all estero Partecipazione ad assemblee, incontri pubblici, conferenze ecc., svoltesi in Italia Estremamente utile ai fini della dimostrazione del requisito temporale richiesto dall art. 2 del Tuir Dichiarazioni rese agli organi di informazione Rilevanti se testimoniano la presenza di un effettivo interesse verso il nostro paese Ma non basta: l Autore ritiene di spiegare quale sia il concetto di residenza fiscale sulla base del quale effettuare l accertamento: La residenza fiscale Per l amministrazione finanziaria la caccia ai cittadini italiani fittiziamente emigrati all estero costituisce obiettivo rilevante al fine di perseguire, nel concreto, il dettame costituzionale del «concorso di tutti alle spese pubbliche». L esame a ritroso nel tempo dell attività investigata dell Agenzia delle entrate in questo particolare settore mostra come, con una certa ciclicità, personaggi più o meno famosi, anche a livello internazionale, finiscano nella rete del fisco e siano oggetto di accertamento a causa della dimostrata residenza fiscale in Italia. Come è noto il nostro sistema fiscale è improntato sul principio del reddito mondiale (cosiddetto world wide taxation) in base al quale i soggetti residenti fiscalmente in Italia sono assoggettati ad imposizione nel nostro paese per i redditi ovunque dagli stessi prodotti. Ciò che diviene pertanto rilevante ai fini dell assoggettamento a tassazione di un soggetto è la sua qualificazione di «residente fiscale italiano». Ai sensi dell articolo 2, comma 2, del Tuir è fiscalmente residente in Italia il soggetto che possegga almeno uno dei seguenti requisiti: 1. sia iscritto nell anagrafe della popolazione residente 2. sia domiciliato nel territorio dello stato; 3. abbia la residenza nel territorio dello stato Per ognuno di questi requisiti la norma pone anche il requisito temporale della maggior parte del periodo d imposta e pertanto, per essere considerati fiscalmente residenti in Italia occorre che uno o più dei tre requisiti si sia verificato per la maggior parte dell anno solare (di regola 183 giorni). Ciascuno dei tre requisiti è mutuato dal codice civile ed è alla dottrina civilistica che bisogna rifarsi per interpretare e definire correttamente ciascuno di essi. Mentre per la iscrizione nei registri anagrafici della popolazione residente non vi sono particolari problematiche interpretative le questioni più scottanti sono evidentemente legate alla definizione di domicilio e di residenza. Il Codice Civile L articolo 43 del codice civile definisce quale domicilio di una persona quello in cui la stessa «ha stabilito il luogo principale dei suoi affari e interessi» mentre la residenza è definita come «il luogo in cui la persona ha la sua dimora abituale». Come si vede entrambi i due requisiti sono caratterizzati da elementi astratti la cui concreta interpretazione può dar luogo a notevoli difficoltà. Per l amministrazione finanziaria, in ossequio alla dottrina e giurisprudenza civilistica maggioritaria, la concreta individuazione dei due requisiti deve tener conto del fatto che: 1. il concetto di domicilio va inteso quale rapporto giuridico del soggetto con i propri affari prescindendo dalla presenza effettiva in tale luogo ed essendo sufficiente la volontà di stabilire e conservare nel luogo stesso la sede principale dei propri affari e interessi, da intendersi in senso ampio, comprensivo non solo di rapporti di natura economico e patrimoniale ma anche morali, sociali e familiari (Cass. n. 3322/1960, n. 884/1968, n. 435/1973); 2. in tema di residenza invece il concetto di abitualità della dimora deve intendersi non necessariamente collegato alla continuità o definitività della stessa, essendo sufficiente che il soggetto mantenga nel territorio la sua abitazione, vi torni quando sia possibile e mostri l intenzione di mantenervi il proprio centro di relazioni familiari e sociali (Cass. n. 791/1985, n. 2561/1975, s.u. n. 5292/1985). Partendo dunque da queste considerazioni l azione di contrasto del fisco nei confronti dei cittadini fittiziamente emigrati all estero, mira a dimostrare l esistenza in Italia o del domicilio o della residenza o di entrambi, per la maggior parte del periodo d imposta. Una volta che ciò sia stato dimostrato, il fisco italiano dovrà anche preoccuparsi di evitare la doppia imposizione giuridica a livello internazionale che si verifica allorquando sul medesimo presupposto impositivo più Stati pretendono di riscuotere le proprie imposte. In tali ipotesi entrano in gioco le convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni. Se la residenza fiscale è stata invece trasferita in uno dei c.d. paesi black list, allora il problema della prova si sposta dal fisco al contribuente. Ai sensi del comma 2-bis del già citato articolo 2 del Tuir, infatti: «si considerano residenti, salvo prova contraria, i cittadini italiani cancellati dall anagrafe tributaria della popolazione residente ed emigrati in stati o territori aventi un regime fiscale privilegiato..». In questi ultimi casi è quindi il contribuente che deve dimostrare l effettiva sua residenza nel paese estero a fiscalità privilegiata. Tremonti più rigido Tutto quanto abbiamo sopra descritto è stato definito nel periodo in cui vigeva in Italia il Governo Prodi. Installatosi il nuovo Governo Berlusconi, è stato promulgato il Decreto Legge 25 giugno 2008 n. 112 contenente Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria Con tale Decreto Legge, il Ministro Tremonti, ben lungi dal mitigare le disposizioni del precedente Governo Prodi nella specifica materia, ha affermato: Chi decide di risiedere in un paradiso fiscale mantenendo la cittadinanza italiana, dovrà ritenersi in tutto e per tutto, cittadino italiano, anche per gli obblighi verso il fisco, fino a prova contraria. In pratica si irrigidirà la presunzione che gli italiani residenti nei paradisi fiscali siano fiscalmente italiani, con una inversione dell onere della prova. Per i trasferimenti nei Paesi sospetti sarà sempre e comunque chi ritiene di essere nelle condizioni di non pagare più le tasse in Italia a doverlo dimostrare, e non il fisco a dover incastrare gli evasori dimostrando l esistenza di traslochi fittizi all estero. Per Tremonti é l uovo di colombo. Sono 41 i Paesi che nel 1998 l Ocse aveva inserito nella black list dei paradisi fiscali perché non collaboravano sul fronte della lotta all evasione mettendo in atto una sorta di concorrenza fiscale sleale. Da allora l impegno dell Ocse ha portato ad abbattere molte barriere sul fronte della trasparenza e della circolazione di informazioni. A febbraio del 2008 l istituto di Parigi ha annunciato che Andorra e i principati di Monaco e di Liechtenstein erano gli unici tre irriducibili rimasti nella lista nera. Sotto il pressing dell Ocse molti paradisi hanno siglato accordi per aprire i propri archivi fiscali: lo scorso aprile l istituto di Parigi ha annunciato le prime intese bilaterali di cooperazione firmate dall Isola di Man (con l Irlanda) e dalle isole Guernsey (con l Olanda), spiegando che altri negoziati sono in corso e che le intese di questo tipo firmate da inizio 2007 sono state quattordici. Discorso diverso, e più ampio, quello in generale dei Paesi che applicano regimi fiscali vantaggiosi rispetto al fisco italiano e che possono essere scelti dagli evasori per un fittizio trasferimento della residenza all estero. Tre «black list» In Italia, in base al testo unico delle imposte sui redditi, sono previste tre black list. Quella per gli Stati e i territori con regime fiscale privilegiato per le persone fisiche allo scopo di contrastare la fittizia emigrazione all estero, per finalità tributarie, di residenti in Italia individua 59 paradisi fiscali, in ordine alfabetico dall isola di Alderney, nel canale della Manica allo stato di Samoa, per applicare la presunzione di residenza in Italia salvo prova contraria già prevista dalla finanziaria del Il nuovo intervento del governo dovrebbe ulteriormente irrigidire questo principio e permetterne una più ferrea applicazione. Le altre due black list individuano i Paesi a regime fiscale privilegiato per quanto riguarda i rapporti delle società con il fisco: la prima per il divieto di portare in deduzione spese derivanti da rapporti con società o professionisti residenti nei paradisi fiscali, la seconda per imporre il pagamento in Italia delle tasse relative ai profitti di società dei paradisi fiscali direttamente o indirettamente controllate da società o cittadini italiani. Non è facile, per il profano, capire la storia delle tre black list. Si può solo dire che con tale normativa sono stati incrementati dei poteri e dei mezzi di accertamento per contrastare le residenze estere fittizie e le estero vestizioni immobiliari. Attenti al «doppio gioco» Venendo al Suo caso, è dunque evidente che se Lei si trasferisce in Svizzera con tutta la sua famiglia e colà radica la Sua attività, abbandonando ogni attività in Italia, potrà certamente dire di essere un estero residente. Ma se Lei, come tanti, farà il c.d. doppio gioco, correrà un rischio elevatissimo di essere colto in fallo. Questo è certamente lo spirito con il quale il Suo commercialista (persona certamente molto valida) ha cercato di prospettarle quella realtà alla quale moltissimi pensano di potersi sottrarre senza pagare dazio. La mia opinione personale è, poi, che la stessa Svizzera, uscendo da ogni equivoco, dovrebbe dimostrare agli altri Paesi che non si fa paladina di coloro che, sottraendo al Paese nel quale hanno sempre abitato, i proventi da una tassazione che li angustia, finiscono per nuocere gravemente all economia del loro Paese di vera residenza. Il mio consiglio è quello di attenersi scrupolosamente ai consigli del Suo professionista. Avvocato Ugo Guidi Conferita dall Università degli Studi dell Insubria Laurea honoris causa a Cornelio Sommaruga Nell ambito delle celebrazioni organizzate dall Università dell Insubria per il decennale della sua fondazione, nel chiostro di S. Abbondio, a Como, è stata conferita la Laurea Honoris Causa in Giurisprudenza a Cornelio Sommaruga, presidente emerito della Croce Rossa Internazionale. L onorificenza è stata consegnata dal rettore Renzo Dionigi. Nella sua «Lectio magistralis» Sommaruga ha parlato del CICR, che ha definito «guardiano del diritto internazionale umanitario». Di fronte alla continua erosione di questo diritto basilare si è chiesto che cosa possiamo fare per invertire questa tendenza.

4 4 N. 8/9 agosto/settembre 2008 L elenco dei sostenitori 2 semestre 2007 Grazie a chi ci ha fatto avere un contributo! Un grande grazie a tutte le persone che ci hanno sostenuto con un contributo e permettono a noi svizzeri d Italia di mantenere l unica pubblicazione nazionale degli svizzeri all estero nel mondo. Qui di seguito pubblichiamo l elenco di tutti i contributi dei sostenitori che ci sono pervenuti nel 2 semestre 2007 (e pochi contributi del 1 semestre di GOETZ GOTTFRIED ERNST MILANO 500 CATTANEO GIULIO MERIDE 312 AMBASCIATA SVIZZERA DI ROMA 250 OETIKER HEINRICH ROMA 250 REINA ANNEMARIE TRIESTE 224 CISERI NICCOLÒ MILANO 200 DENICOLAI BARBARA 200 FELDER HANS MANSUÈ 200 LEUTENEGGER HILDEGARD ANGUILLARA SABAZ. 200 LUCHSINGER FRANCO BERGAMO 200 VOGELSANGER DAVID MILANO 200 BRYNER DANIEL MILANO 160 MENNA SILVIA CHRISTEN GIAVENO 156 ALAZRAKI JON MARCO DE NICCOLAI BARA 150 BÜCHI ARWED BEDIZZOLE 150 BULLONI SERRA CARLO PARMA 150 FREIBURG ADELHEID AMBURGO 150 KRAFT GERARDO FIRENZE 150 MARCOLI GIAN ROMA 150 STEINHÄUSLIN JEAN LEON FIRENZE 150 CISERI CESARE FIRENZE 125 SANTINI GLORIA PONTASSIEVE 125 ANDINA MARCO BOLOGNA 124 MARTIN KARL VARESE 124 NICOLAUS BRUNO MONZA 124 POSSA MARGUERITE GENOVA 124 ULLMANN PRISKA AGLIENTU 124 ABRAMENT SHIMON MILANO 100 ACHERMANN MOHNEY ROMA 100 ASS.UNIONE ELVETICA GENOVA 100 AZARETTI BOLLA EMILIA VARESE 100 BAMONTE PIETRO BERGAMO 100 BARSINI GRANATI ANNACLARA ROMA 100 BERTA RETO VENEZIA 100 BICHEL JACQUELINE FIRENZE 100 BINAGHI ANGELO CERNOBBIO 100 BLUMENTHAL ORESTE MONCALIERI 100 BRAZZOLA PIERCAMILLO ROMA 100 BURGISSER GIUSEPPE MONTAIONE 100 CANESSA CLAUDIA GAIOLE IN CHIANTI 100 CANIATO GIAMPAOLO BOLZANO 100 CASANOVA ZAGHI ELVIRA CASSINA RIZZARDI 100 CAVARGNA VEC SRL 100 CENTOLA MARIE FORMIA 100 CIRAFICI PIO NAPOLI 100 CONSOLINI ROBERTO TORRI DEL BENACO 100 CONTI CESARE VARESE 100 CORTI ANTONIO MILANO 100 CUORAD ADOLFO PIACENZA 100 DEFINTI GIANFRANCO MILANO 100 DOSSENA JUSA TORINO 100 FENINI GIANCARLO E CHANTAL 100 FERI RUTH MOGLIANO VENETO 100 FRANCHINI FABIO MILANO 100 GEISER MARIA ANCONA 100 GIANNELLI RENATE ROMA 100 GINELLA CLAUDIO VENEZIA 100 GUT PAUL GERMIGNAGA 100 HUBERGO GMBH 100 JUNOD ERSILIA VIGNONE 100 LI VORSI MARIE LOUISE PALERMO 100 PFISTER BALDAN MONIKA MILANO 100 bollettini consegnati dalla Posta con molto ritardo), da 50 in su, ai quali va il nostro riconoscimento particolare. Chi ha pagato negli ultimi giorni di dicembre il contributo potrebbe non trovarsi su questo elenco, perché i bollettini ci arrivano spesso con ritardo. In questo caso il versamento sarà pubblicato nella prossima lista. Robert Engeler PIANI ARIANE LIVORNO 100 PRIMERANO GIULIO ROMA 100 REISER COSTANZO AMENO 100 SANNA LUCIA NUORO 100 SCHMID RICCARDO MILANO 100 STUBER PIERA ROMA 100 SUTTER ARTURO GENOVA 100 TURINI PAULETTE FIRENZE 100 VENCO MARIA LUISA VARESE 100 VENCO MARIA LUISA VARESE 100 VON GUNTEN RUTH TRAPANI 100 SANTICOLI MARIA BERGAMO 98 MANCINI G MEGGEN 93 LIGUORI DORA MILANO 88 ANTONUCCI THERESIA BELLARIA 80 DEFILLA LUCIANO FIRENZE 80 DESCLOUX MIRIAM PALAGIANELLO 80 FOSSATI GIUSEPPE MILANO 80 LEGLER MAJA P. S. PIETRO 80 MEARINI EDITH FIRENZE 80 MOSCIATTI ARLETTE MATELICA 80 SCHELLENBAUM FRANCO PINO TORINESE 80 VESPA FRANZ CAGLIARI 80 VESPA ALBERTO CAGLIARI 80 BURGISSER LEANDRO IMPRUNETA 78 MAURER CAVARI ROLANDO 76 LUFI HEINZ LUGAGNANO VAL D ARDA 75 NAPPI EDITH LIVERI 75 ALLOATI COLETTE TORINO 74 BERTOLDO PRISKA GENOVA 74 BEUCHAT ANDRE' ROMA 74 BIBINI NICOLETTA BRESCIA 74 CANDIOTI LILIANE FIRENZE 74 D'AMATO SYLVIA COMO 74 FUSCO MARGUERITE SALERNO 74 GHEMI VITTORIO TORINO 74 JAGER URSULA FIRENZE 74 KÜNZLE FERNANDA MILANO 74 LEGLER GIAN CARLO BERGAMO 74 MARCOBI AGNESE VARESE 74 MATHYS ELIA MIANE 74 NASI WILDER REGGIO EMILIA 74 PAGANI ROMANO BORGOMANERO 74 PARILLO CARMINE MESENZANA 74 SCHÄFER GUNTHER CASS. RIZZARDI 74 STEVENS VENCESLAO TORINO 74 FRAZZETTO VALENTINA CASALSERUGO 70 HEDINGER ANGELA MILANO 70 MORANDI ELSA BORGHETTO S. SPIRITO 70 PACI PICCOLO SARA SCARPERIA 70 SIMONETTO AIMEE CUASSO AL MONTE 70 ZWICKY VERENA SCHANF 65 BOLLI ELISABETH BASILEA 64 FIORAVANTI ALESSANDRA GINEVRA 64 OECHSLIN DE MARCHI KARL DORNACH 64 PETER ALEX LEGLER LAURA PARMA 64 AURICCHIO GAETANO NAPOLI 60 AURICCHIO GAETANO NAPOLI 60 BAZZANI MICHELINA GENOVA 60 BETTIOLO SIMONE VENEZIA 60 BIASUTTI ROBERTO 60 BRENNA MATTIA PARABIAGO 60 CHRISTIEN GUILLERMO 60 FILIPPIN THERESIA LAVIS 60 GATAROLI LUIGI MILANO 60 GUGLIELMETTI SCALETT MANOLA ROMA 60 HANIMANN CATANZARO BRIGITTA FIRENZE 60 INGLIN MARTIN ROMA 60 KIPPELE ROBERT MILANO 60 VON ARX MASSIMO NAPOLI 60 ZANARELLI RICCARDO MILANO 60 WEBER ALFONSO FIRENZE 55 FREIDEL FRIEDERIKE CIGLIE' 54 GRANO KATHARINA LIDO DI VENEZIA 54 LOCHER ADA TRICHIANA 54 MINATEL ELISABETH ORMELLE 54 TRONCI WEYMUTA ADELHEID MILANO 52 SCHERRER JURG BELGIOIOSO 51 AGOSTINI MAJA PRATO 50 AGOSTINI ALESSANDRA MORFINO MARCO 50 ALBRECHT LUGLI ERNA CAVALLASCA 50 ANDREATTA SILVIA PADERNO DEL GRAPPA 50 ANGELETTI GIULIANA S. DONA' DI PIAVE 50 ANSERMET JEAN MILANO 50 ANTONINI GABRIELLA MILANO 50 BACHMANN FELIX ANTRONAPIANA 50 BAGGI GUALTIERO 50 BALDINI ELSBETH MOSCIANO SANT'ANGELO 50 BARCO ALICE VENEGONO INF. 50 BARIATTI GERMAINE GEMONIO 50 BAUERT PETER 50 BECHSTEIN ERNESTO MILANO 50 BECHSTEIN CRISTIAN CUSAGO 50 BEMPORAD SUSANNA SEGRATE 50 BETI FRANCO ROMA 50 BIANCHETTI BARIA MILANO 50 BIONDA MUSSI ENRICHETTA BAVENO 50 BIROLINI RUTH CENATE SOPRA 50 BOIANI MARTA MILANO 50 BOLDRINI FEDERICO FERMIGNANO 50 BOLLIGER CLEMENT MARINO 50 BOLLIGER ORIETTA 50 BONAFEDE RENATO PADOVA 50 BONZANIGO ENRICO MENAGGIO 50 BORELLA GIOVANNI COLLE DI VAL D'ELSA 50 BORTOLUZZI SANDRO PONTE NELLE ALPI 50 BOT AUGUSTO 50 BRAGA MARISA LEGNANO 50 BRAMBILLA LORENZO MILANO 50 BRAZZOLA FLORIANO MILANO 50 BRUGGER TIMARCO SIMONE ROMA 50 BRÜTSCH PASCALE ANTRONAPIANA 50 BUOGO ADRIANA TORINO 50 BUSATO MARGERITA AREZZO 50 CANGINI IRMA RIMINI 50 CARABELLI DANILO SOLBIATE ARNO 50 CARPIGNANO LUDOVICO GINOSA 50 CARRA CARLO TORINO 50 CASTRI VITO MATINO 50 CERRI MARIE MILANO 50 CHIONETTI MARIA LUISA LESA 50 CICCARELLI DORETTE FIRENZE 50 CINO BARBARA GEMINI 50 CIOTTI EDOARDO BOLOGNA 50 CODARIN CHARLOTTE RAPALLO 50 CONFEDERAZ. SVIZZERA MILANO 50 CORSELLI GENEVIEVE PALERMO 50 COSSETTI GIUSEPPE MALEGNO 50 COSTA BRUNA MILANO 50 COSTANTINI ANNA CERMIGNAGA 50 CURCHOD DOMINIQUE S. VINCENZO 50 DALLA LIBERA MARTHA SAREGO 50 D'ALPAOS LARA TRICHIANA 50 D'ALTOE RINA ORMEA 50 DE CHIARA VIOLETTE AVIANO 50 DE GREGORIO DAPHNE ANACAPRI 50 DE MOLO ALIPRINDI JACQUELINE MONTECATINI TER T. 50 DECASPER JOSEPH COGNENTO 50 DELLA CASA EMILIO MILANO 50 DELLA VEDOVA SARA CUGGIONO 50 DELLEA MARIA ROSA 50 DI CRISTOFANO ARIETTE RAPALLO 50 DI LEVA MARGARETA FORIO 50 DOMENICONI BRUNO CAIRO MONTENOTTE 50 DONATINI ALINE MODENA 50 D'ORIA LAMBA ELENA MILANO 50 DUSONCHET LUISA PALERMO 50 ELMIGER ETTORE CREMA 50 ELSÄSSER FRITZ CASTAGNETO CARDUCCI 50 ESCHER RODOLFO ROMA 50 FAGANELLO MARTHA PIAVON 50 FANTIN LUCIANA S. GIOV. POLCENIGO 50 FONTANA MARTUCCI SASKIA FALOPPIO 50 FOSSATI ANTONIO MILANO 50 FRESARD ALFREDO MILANO 50 FURRER ADELE RIZZOLI PIERMARIA 50 GANDER JACQUES TORINO 50 GASSER HANS PETER BERGAMO 50 GENEL NINO TRIESTE 50 GERRATANA GIORGIO ROSOLINI 50 GERRLI HANS VENTIMIGLIA 50 GIRODAT LORENZO MILANO 50 GMÜR GIUSEPPE BERGAMO 50 GORLA MATTHIAS VARESE 50 GRANA GIAMPIERO CASANOVA LERRONE 50 GRISOSTOMI EMIDIO FERMO 50 GUGLIELMETTI ANNA MARIA MILANO 50 HÄNGGI SOLVI ADRIANA CAVENAGO B.ZA 50 HILFIKER VERENA TORINO 50 HIRSCH MARTINE S.MARIA CODIFIUME 50 HÖPLI BIANCA MILANO 50 HUBER MAX BORGOMANERO 50 HUDRITSCH PETER BORDIGHERA 50 HUG MARIANNA STELLAELLO 50 HUPPI ALBERTO TORINO 50 INVERNIZZI ALESSANDRO PRE S. DIDIER 50 KELLER PAUL GENOVA 50 KELLER HELEN GENOVA 50 KUHN ANTONIO NAPOLI 50 KÜNDIG VANIA LAURA VERBANIA INTRA 50 KÜNG DISTEFANO IRENE GRAMMICHELE 50 KUNZ ANDREA MILANO 50 LANDI ALESSANDRA BOCCA DI MAGRA 50 LANG ROSMARIE CERNUSCO NAVIGLIO 50 LAQUIDARA ANNA MARIA CATANIA 50 LATINI GRET PERUGIA 50 LECHNER TEODORO ARQUATA SCRIVIA 50 LEGLER CARLO BREMBATE DI SOPRA 50 LEONE FERRUCCIO ROMA 50 LINDER BARBARINA CIANO D'ENZA 50 LOIUDICE ELFRIEDE PARONA VALPOLICELLA 50 LONGHINI CHANTAL MAPELLO 50 LUDRINI TIZIANA SERIATE 50 MACCIACCHINI GEORG SUVERETO 50 MANDRA' AGATINO ROMA 50 MANTERO MAURIZIO 50 MARRONE ANDREA FIRENZE 50 MELETTA MARCO CAMPOROSSO 50 MENNA RODOLFO TRENTO 50 MEYER HERMANN MILANO 50 MICHAHELLES AMELIA FIRENZE 50 MIKES PAUL 50 MINOLI LUCA MILANO 50 MONDELLO ANITA ROMA 50 MORINI GIAN FRANCO FAENZA 50 MORO BARBARA 50 MOSCA RETO FIRENZE 50 MÜHLEMANN CLOTHILDE VALLEGIOLITTI 50 MÜLLER BERTILLA MARIA S.ZENONE D/EZZELINI 50 NADAIU LAURA NULE 50 NAPP MARISA TRIESTE 50 NIGGELER HANS BERGAMO 50 NOCENTINI MONICA VIGOLZONE 50 NOTARBARTOLO MAXINE RICHNER FIRENZE 50 NOTARI ENRICO VENTIMIGLIA 50 PADICONI FRANCESCO MARIA ROMA 50 PAGANETTI LUCIANO CARCIANO 50 PALTENGHI GIOVANNI MILANO 50 PAMPURO GIULIO MILANO 50 PAOLETTI MARCO FIRENZE 50 PAOLINI MARIA GENOVA-QUARTO 50 PAPETTI HELENA MILANO 50 PAVAN IVANO BREGANZE 50 PEDRON ANNAMARIA MILANO 50 PELFINI ALBINO MERGOZZO 50 PENNA SONJA ROMA 50 PERLASCA ANNA NESSO 50 PERUCCA ROGGER GERTRUD MILANO 50 PIANA CARMEN OMEGNA 50 PIAZZINI GIOVANNA MILANO 50 PILLOUD TORELLO JACQUELINE MONCALIERI 50 PIPPI DOROTHEA PONTE FELCINO 50 PITSCHEN LUCA GENOVA 50 PIZZI MARIO FIRENZE 50 POPP OTHMAR MILANO 50 PREVOSTI GABRIELE VARESE 50 PROSPERO GIUSEPPINA MILANO 50 QUARIN BRUNO S.VITO TAGLIAMENTO 50 RAGAZZINI ANNE KUHN FIRENZE 50 REGGIANI IRMA BISUSCHIO 50 REPINI ROBERTO CORSICO 50 RESTIVO ELLY FORMELLO 50 RICCA DOTT. GIACOMO 50 RICCIARDI CARLO NOVI LIGURE 50 RIVA ORIELE S. STEFANO MARE 50 RIVA AVV. PIERFRANCO LUGANO 50 RIZZOLI PIER MARIA FURRER ADELE 50 ROMEO EDITH MERATE 50 ROTACH KURT DOGLIANI 50 ROTOLONI AGNES FOLIGNO 50 RUBINO BIANCA TRAPANI 50 RUTIGLIANO FRANCOISE ROMA 50 SALVALAGGIO GIOVANNI S. MARTINO D/LUPARI 50 SARFATI ALBERTO COMO 50 SCHAIT PASCAL 50 SCHERRER FRANCO S. S. GIOVANNI 50 SCHNEIDER THEO PERGINE VALSUGANA 50 SCHNEIDER HANNA FINOCCHIO 50 SCHÜTZ ELDA MILANO 50 SCHWOTZER ULRICH LICATA 50 SIRONI GIOVANNI MILANO 50 SOMAZZI LAURA MILANO 50 SOMMER HEINZ MAJANO 50 SPAGNOL ANITA P. LIGURE 50 STEFFEN CARLO MILANO 50 TANGARI FILIPPO SORRENTO 50 TE NUZZO LUIGI UGENTO 50 TENORE ROSMARIE OTRANTO 50 TGETGEL CHRISTIAN AMBRA 50 TREICHLER ENRICO 50 TREICHLER TRUFFI GIULIANA REGGIO EMILIA 50 TURELLI GISELLA LOVERE 50 VACCHIANI NADINE BUIA 50 VAL OLST DOROTHEA VILLA D'ADDA 50 VALLE ADA MONTORFANO 50 VILLA ANGELO MILANO 50 VOGELE LILIANE TRIESTE 50 WICKY MARIA LOUISE PIEDIMONTE MATESE 50 WIGET HANS MILANO 50 WILDBERGER VERONIKA CASTIGLIONE PESCAIA 50 WISS OSWALD ALOIS HELENE VALERIE 50 ZANONI VITTORINA CANTÙ 50 ZAUGG FRIEDRICH CORBOLA 50 ZIMMERMANN JURG MOZZO 50 ZURCHER PAOLA PANTELLERIA 50 Promosso dal Console, dal Centro e dalla Camera di Commercio Svizzera in Italia Ricevimento al Centro Svizzero Milano Circolo Svizzero di Firenze 1 agosto al Park Palace L 8 luglio scorso il Console generale di Svizzera David Vogelsanger, il Presidente della Camera di Commercio Svizzera in Italia Fabrizio Rindi e l Amministratore del Centro Svizzero Luca Minoli hanno invitato a un ricevimento congiunto i rappresentanti delle autorità, delle forze dell ordine, dell economia e della cultura di Milano e la colonia svizzera residente nel capoluogo lombardo. Più di 400 persone hanno partecipato alla bella serata che è stata un gran successo. Il Comandante interregionale dei Carabinieri Pastrengo, il Generale Carlo Gualdi, figlio di madre svizzera e il Console generale David Vogelsanger. Chiusa la stagione con una cena nei locali sociali di Via del Pallone, il Circolo Svizzero fiorentino ha festeggiato come di consueto la ricorrenza del 1 agosto all Hotel Park Palace a Firenze, messo a disposizione dalla famiglia Kraft. Alle ore 20 gli intervenuti hanno potuto ascoltare il messaggio agli Svizzeri all estero del Presidente della Confederazione Pascal Couchepin. Durante la serata sono stati posti in vendita i distintivi Pro Patria della ricorrenza, il cui ricavato è stato devoluto alla salvaguardia e alla cura dei beni culturali legati alle vie di comunicazione storiche della Svizzera. L attibvità del Circolo Svizzero di Firenze riprenderà regolarmente in autunno, e anche per la stagione sono allo studio interessanti novità. Ricordiamo tra le altre cose che in un periodo recente il Circolo ha ripreso dopo molto tempo un articolata offerta musicale, che si è andata ad aggiungere alle già numerose iniziative organizzate nell arco dell anno. Artisti di livello, fra i quali è necessario ricordare almeno il chitarrista classico Gilbert Impérial, si sono esibiti al Circolo, e sicuramente anche la stagione che sta iniziando sarà ricca di sorprese e di nuove idee. Non saranno trascurate naturalmente le gite sociali (magari anche abbinate ad altri circoli vicini), le mostre ed altri eventi culturali, che ormai da molti anni contraddistinguono l offerta del sodalizio fiorentino. David Tarallo

5 Per il periodo settembre-dicembre 2008 Programma generale manifestazioni della Società Svizzera di Milano N. 8/9 agosto/settembre 2008 Società Svizzera di Milano Serata di Fine Estate Giovedì 18 settembre 08 5 Data orario manifestazione Data SEZIONE BIRILLI Lunedì 8 settembre Martedì 30 settembre Dal 6 ott. al 28 novembre Mercoledì 3 dicembre Elaborato dal nostro Comitato Manifestazioni in collaborazione con i Presidenti di Sezione. Tutte le manifestazioni indicate nel programma ed eventuali ulteriori manifestazioni o variazioni che all atto della stampa del programma stesso non avevano ancora potuto essere definite, verranno Manifestazioni delle Sezioni Inizio dell attività dei vari gruppi Assemblea generale e gara rodaggio Gare individuali per la gara Sant Ambrogio Gara Fortuna, cena e premiazioni gare Sant Ambrogio e Fortuna comunque ricordate man mano, mediante apposita circolare. Il Presidente Gottfried Goetz GI :30 Conferenza - proiezione di Loisirs turismo culturale GI :00 Cena di Fine Estate - Cena Sociale GI :00 Tavola Rotonda: «Droga, alcool e fumo: attrazione fatale» in collaborazione con Mario Negri Institute Alumni Association GI :30 Conferenza - proiezione di Loisirs turismo culturale MA :30 Incontro di Cucina a cura di E. Rizzi: «La selvaggina in tavola» GI :30 Premio Internazionale «Myrta Gabardi» per la musica e il giornalismo GI :30 Manifestazione in collaborazione con il Consolato Generale di Svizzera GI :30 Conferenza - proiezione di Loisirs turismo culturale GI :00 Schützenabend - Serata dei Tiratori - Cena Sociale GI :30 Manifestazione in collaborazione con il Consolato Generale di Svizzera MA :30 Incontro di Cucina a cura di E. Rizzi: «Il Gran Menu di Natale» GI :30 Conferenza - proiezione di Loisirs turismo culturale SA :00 Natale dei Bambini GI :00 Festa degli Auguri - Cena Sociale SEZIONE BRIDGE Tornei Open Tutti i mercoledì dalle 15,30 alle 18,30 nelle salette A+B+C+D (dal 10 settembre al 17 dicembre 08) Bridge Guidato Tutti i lunedì dalle 15,00 alle 18,30 nelle salette C+D (dal 15 settembre al 15 dicembre 08) Tornei Sociali Venerdì 19 settembre, 17 ottobre, 14 novembre, 12 dicembre dalle 15,30 alle 18,30 nelle salette C + D L autunno bussa alle porte e noi vogliamo salutare l inizio di questa nuova stagione invitandovi alla nostra Serata di Fine Estate giovedì 18 settembre 2008, con inizio alle ore 20.00, in Sala Meili, al terzo piano di Via Palestro 2, Milano. Sarà un occasione per trascorrere una lieta serata fra amici e per raccontarci le esperienze vissute durante le vacanze. La serata sarà allietata dalle musiche del complesso dei Coriandoli. Il prezzo per i Soci è 30 Euro, per i Soci fino a 33 anni è 25 Euro, per i giovani Soci fino a 25 anni 15 Euro, e per i non Soci 45 Euro. Vogliate cortesemente confermare la Vostra partecipazione entro lunedì 15 settembre 2008 presso la nostra Segreteria dal lunedì al sabato, dalle alle (Tel ; fax ; Ci auguriamo che vorrete partecipare numerosi a questo tradizionale appuntamento e Vi inviamo i nostri migliori saluti. IL COMITATO MANIFESTAZIONI Ospite il Consigliere di Stato Luigi Pedrazzini Festa Nazionale anticipata a Milano In occasione della Festa Nazionale celebrata il 24 luglio, Luigi Pedrazzini, Consigliere di Stato Ticinese, Direttore del Dipartimento delle istituzioni, ha pronunciato un discorso molto interessante (ne riferiremo in una prossima occasione). La Festa nazionale (anticipata) ha avuto luogo sul terrazzo che dà su Via Palestro. Alla cerimonia hanno partecipato circa 120 persone. Il Presidente della Società Edo Goetz ha pronunciato il suo discorso e ha poi passato la parola al Console Generale il quale ha abilmente dribblato il compito passandolo tout court a Pedrazzini. Pedrazzini (che era accompagnato dalla moglie) è stato molto simpatico e disponibile. La solita bandella di Arogno e due corni delle Alpi ci hanno allietato la serata. «Primo piano» A cura di Annamaria Lorefice A Mendrisio, nella Svizzera italiana, si terranno i mondiali di ciclismo del L organizzatrice lavora con passione per preparare gare ed eventi di cultura sportiva Agnès Pierret, «Madame Mondiali», alle prese con l evento più atteso delle due ruote Mendrisio - Dal suo ufficio del Magnifico Borgo, la belga-svizzera Agnès Pierret dirige la macchina organizzativa dei prossimi mondiali di ciclismo del Tanto lavoro, dagli aspetti più importanti a quelli in apparenza minori, come la scelta delle magliette della ditta svizzera Assos SA che vestiranno i corridori. I fari di tutto il mondo saranno puntati su Mendrisio, il prossimo anno, e l obiettivo della Pierret è esaltare il ciclismo e la terra del Canton Ticino. Agnès Pierret ha maturato una grande esperienza nel campo dell organizzazione ciclistica europea. Una carriera importante e una profonda conoscenza del settore ora a vantaggio dell immagine della Svizzera italiana. Come va il ciclismo svizzero? «Dopo le affermazioni dei grandi nomi, come Zimmermann o Gianetti, ha passato un momento un po difficile. Ora c è Cancellara, e poi Elmiger, Albasini e Zberg. La Svizzera è un paese piccolo e non può competere con altri come l Italia, ma sono ottimista». Come è arrivata al ciclismo? «Per caso. Al primo impiego ho lavorato quattro anni per una rivista ciclistica in America, e ho scoperto questo sport. Dopo qualche anno sono entrata nel ciclismo europeo, in una squadra francese come responsabile della comunicazione, e poi come manager di una squadra svizzera». Infine, nella direzione del Tour de France «Per sette anni, una bella esperienza». Nel frattempo lei è diventata svizzera? «Dall 89 la Svizzera è diventata il mio secondo paese. A Ginevra ho lavorato per l Eurovisione e a Berna sono diventata direttrice della Federazione svizzera di ciclismo». E poi le è venuta voglia di vivere in Ticino. «Sì, era la parte di Svizzera che conoscevo poco. Mi sono trovata bene, anche sul piano professionale». Quali sono state le esperienze che le hanno fatto amare il suo lavoro? «L esempio di un direttore molto conosciuto e particolare col quale ho fatto esperienza a Basilea, Paul Köchli, ai tempi dell Helvetia. Era chiamato professore, aveva rivoluzionato il ciclismo tradizionale europeo inserendo l informatica, una gestione razionale che mancava molto nel ciclismo, Agnès Pierret si occupa dell organizzazione di questo atteso appuntamento. Nella sua lunga carriera, è stata manager di squadre professioniste, direttrice di Swiss Cycling- Federazione di ciclismo a Berna, produttrice delle attualità sportive all Eurovisione, direttrice del Tour de France a Parigi. Dal 2007 è Direttrice dei Campionati del Mondo di Ciclismo su strada di Mendrisio Dal 23 al 27 settembre 2009, Mendrisio sarà la sede dei Mondiali. Il Canton Ticino ha conosciuto bei momenti col ciclismo. I mondiali del 1953 a Lugano, protagonisti Coppi e Kubler, nel 1971 a Mendrisio con Merckx e Gimondi, nel 96 a Lugano con Museeuw e Gianetti. Lo scorso maggio ha ospitato due tappe del Giro d Italia e una del Giro della Svizzera. e che ancora oggi non è sempre presente. Lui ricercava la perfezione e questo in qualche modo mi ha segnata». E magnifico quando il lavoro significa anche passione. «Sì, passione e amicizia con molte persone. Dopo anni trascorsi come manager di squadre, era impossibile che il ciclismo rimanesse solo un lavoro. Quando c è una convivenza stretta, si diventa quasi dei familiari. Mi ricordo il primo anno con oltre cento giorni di gare. Ho imparato a confrontarmi con tante situazioni umane. Le gare a tappe sono giorni segnati da soddisfazioni ma anche da sofferenze. C è il corridore che ha un infortunio, quello che deve abbandonare. Dalla tv spesso non si percepisce tutto, ma chi ha sudato anni per il Tour, e magari per una banale gastroenterite lo deve abbandonare, vive un dramma». Ai profani sorge sempre qualche dubbio sulla figura del gregario. Anche fosse il migliore, deve restare al suo posto, nel ruolo di perdente obbligato «Il termine gregario non mi piace. In ogni caso, questo ruolo è praticato all estremo in Italia ed esiste in ogni squadra anche altrove. Il corridore leader scende a far pipì e il gruppo si ferma l aspetta. Oggi si corre un po meno da leader o da gregario, tuttavia i ruoli si mantengono. Bisogna sapere che il ciclismo su strada è uno sport individuale che si pratica in squadra. Per questo il premio che uno vince appartiene anche agli altri». Spieghi ancora. «Il miglior corridore se ai mondiali è da solo è quasi destinato alla sconfitta. In gruppo si va più protetti e più veloci. I gregari riparano il corridore dal vento, lo tirano. E meglio andare a quaranta all ora dietro a tre o quattro che aprono la strada. Se il leader cade, i gregari lo soccorrono per alleggerirgli la situazione». Ma se uno dei gregari è molto più veloce? «Succede, ma il ciclismo è tattica. Se un gregario è stato veloce oggi, domani sarà in grado di affrontare la tappa di montagna? Dunque, meglio puntare su un leader capace di superare vari ostacoli». Chi nasce gregario muore gregario? «No. Un corridore può esserlo nei primi anni e poi rivelarsi un campione. Il ciclismo non è il tennis in cui a 17 anni si vince a Wimbledon. Il ciclista teen ager non è nessuno, ha bisogno di maturare. Inoltre ci sono anche le circostanze, il leader ha un malessere e subentra un altro che riesce a dimostrare il proprio potenziale». Cosa si augura per i mondiali del 2009? «Che non siano solo quattro giorni di gara, ma un evento allargato, un successo popolare». E come? Ho fiducia che sarà così per la vicinanza con l Italia e per l amore dei ticinesi per il ciclismo. Siamo già partiti bene col Museo D arte a Mendrisio, con il tema dell atleta nell antichità. Al Cardiocentro di Lugano si terrà un congresso su sport e cuore. Ciò a cui tengo è avvicinare la gente a questo sport». Il ciclismo è molto seguito. «Ma io desidero che la popolazione senior non viva lo sport solo davanti alla TV. Vorrei coinvolgere donne e uomini di tutte le età. La nostra macchina organizzativa è una formidabile occasione. Già adesso tante persone si annunciano come volontari per i lavori dei Mondiali. È bello che non solo il mendrisiense ma i ticinesi di ogni località vogliano fare qualcosa. Ragione per la quale la cerimonia d apertura non seguirà un mero schema sportivo, ma sarà dedicata alla Sacra Terra del Ticino. Faremo conoscere al mondo questa bella regione svizzera». Annamaria Lorefice

6 6 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Persona notissima, è improvvisamente scomparso il 18 luglio scorso, all età di 92 anni Ai funerali di Carlo Steffen nella Chiesa protestante di Milano le commemorazioni del Console Generale e dell avv. Ugo Guidi Si sono svolti lunedì 21 luglio a Milano i funerali di Carlo Steffen, per lunghi anni attivo nella organizzazioni svizzere in Italia. Nato a Milano da genitori basilesi il 30 aprile 1916, frequentò dapprima la Scuola Svizzera di Milano e poi il liceo a Trogen (Appenzello). Compí gli studi di diritto all Università di Berna e superò poi gli esami di avvocatura nello stesso cantone. Giovanissimo, nel 1944 entrò al servizio dell industria farmaceutica Roche e già nel 1945 venne trasferito a Milano dove divenne poi amministratore delegato della Roche-Italia. Sposatosi nel 1947, ebbe un figlio, ma perse la moglie in un incidente stradale nel Si risposò in seguito con Gabriella Silvestrini, vedova con due figli. Di lui tutta la comunità svizzera di Milano serba un caloroso ricordo. Ne ricordiamo anche in questa pagina le doti umane, civili e la brillante carriera grazie ai contributi del Console generale e dell amico Ugo Guidi in occasione delle esequie. Con Carlo Steffen perdiamo un uomo e uno svizzero del tutto retto e integro. La nostra tristezza viene attenuata dalla riconoscenza per averlo potuto conoscere e per essere stati suoi amici. Nonostante tutto l'amore per l'italia, suo paese di nascita e ospitante, Carlo era con ogni fibra del suo grande cuore prima di tutto svizzero. I suoi genitori appartennero ancora a quella prima generazione di svizzeri in Italia che, soprattutto in Lombardia, più di cento anni fa posarono la prima pietra per le odierne, strette relazioni economiche fra i due paesi. Padre e madre gli trasmisero il profondo amore senza compromessi per la patria svizzera che lo avrebbe distinto fino alla sua tarda età. Il Dott. Carlo Steffen con l'avv. Ugo Guidi (Milano, 5 dicembre 2007). Un uomo e uno svizzero del tutto retto e integro Questo amore per la patria non racchiudeva nessun entusiasmo esagerato e nessuna arroganza. Questo era troppo per il basilese e protestante sobrio. Non diceva grandi parole bensì praticava un patriottismo di azione. Carlo Steffen era semplicemente sempre presente quando il paese o la comunità svizzera in Italia ne avevano bisogno. Il giovane avvocato comandò durante gli anni della guerra una compagnia della Val Colla del battaglione di fucilieri di montagna 94, allora una sfida considerevole per un ufficiale svizzero tedesco anche se il Capitano Steffen parlava perfettamente italiano. Però all'epoca l'italiano era per i suoi bravi soldati ticinesi ancora una lingua abbastanza straniera. Così Steffen, per essere vicino ai suoi fucilieri, aveva imparato il loro dialetto ticinese e lo parlava anche bene, fatto rarissimo per uno svizzero tedesco. Di questo periodo pieno di stenti, ma anche arricchente per un giovane uomo a cui era stata affidata una grande responsabilità, Carlo raccontava con piacere ancora nei suoi ultimi anni. L'immagine di un paese in cui tutti stavano insieme fianco a fianco al fine di affrontare pericoli esistenziali lo ha caratterizzato per tutta la vita. Nel più profondo della sua anima non poteva soffrire la caricatura ideologica della Svizzera degli anni della guerra, che lui stesso aveva vissuto, diffusa negli ultimi anni da certi politici, professori e giornalisti. Riconoscente, i suoi occhi saggi si illuminavano quando si opponeva energicamente, anche in pubblico, a questa caricatura. Quando io Una vita intensa, attiva, produttrice di benefici effetti una volta in occasione di un evento qui a Milano parlai della generazione del servizio attivo come della "grande generazione" della Svizzera, a cui noi dobbiamo quasi tutto, venne subito da me il giorno successivo per esprimermi la sua gratitudine. Ma Carlo non era assolutamente un uomo che viveva nel passato. Affrontava i compiti laddove si presentavano, nella sua ricca attività economica ma soprattutto, insieme a suo fratello maggiore Emilio, nella comunità svizzera di Milano e dell'italia. Carlo presiedeva la Camera di Commercio Svizzera in Italia negli anni del rapido sviluppo economico italiano e, un po' più tardi, il simbolo costruito poco dopo la guerra dell'amicizia e della collaborazione italo-svizzera, il Centro Svizzero di Milano, ancora oggi l'edificio più importante della Confederazione al di fuori dei nostri confini. Questa costruzione fu allora una straordinaria impresa comune della patria e degli svizzeri in Italia. Dubito purtroppo che oggi noi saremmo ancora capaci di una simile opera. Ancora di più dobbiamo prenderci cura di tale eredità. Ma Carlo fu anche uomo di cultura. Per ventiquattro anni e fino all'anno scorso, quando passò il compito in mani più giovani, rappresentò il Console generale di Svizzera a Milano nel Consiglio dell'istituzione culturale svizzera fino ad oggi più importante in Italia, la Fondazione Stauffer a Cremona. Questo incarico fu per lui tutt'altro che un semplice posto d'onore bensì un incarico che adempì fino alla fine con passione e cura anche del più piccolo dettaglio. Solo pochi mesi fa lo abbiamo ringraziato a casa nostra insieme all'autorità di Cremona e alla direzione della fondazione. Carlo Steffen amava l'italia della ricca cultura e dell'economia dinamica. Era profondamente legato al paese grazie a sua moglie e alla sua famiglia. Anche in tarda età non volle ritirarsi semplicemente nella sua casa sul bellissimo lago di Origlio bensì aveva bisogno della vita attiva nella febbrile Milano. Ma diventare egli stesso italiano non poteva proprio immaginarselo. Non vorrei anticipare il nostro pastore ma non si può parlare di Carlo Steffen senza menzionare la sua profonda fede cristiana. Come il suo patriottismo, che non era di grandi parole, la sua convinzione riformata era una di azione. Alla chiesa in cui ci troviamo era strettamente legato quale suo presidente per lunghi anni, così come all'asilo Evangelico di Malnate. Con Carlo condividiamo anche la nostra comune speranza cristiana. Il canto collettivo da lui stesso voluto del nostro inno nazionale, che é un canto cristiano, manifesta che per lui l'amore per il proprio paese era legato inseparabilmente a quello del prossimo e di Dio. Permettetemi ancora in chiusura una parola personale. Quando due anni fa mi é stata affidata la responsabilità del più antico Consolato generale di Svizzera, Carlo fu il primo a concedere al giovane, rispetto a lui, e soprattutto inesperto Console generale la sua fiducia e più tardi anche la sua amicizia. Questa fiducia e questa amicizia significano molto per me, al di là della sua vita terrena, e per questo gli sono grato. Non dimenticherò mai le sue brevi lettere, telefonate o visite personali durante le quali mi dava sempre un buon consiglio o mi esprimeva se qualcosa lo rendeva soddisfatto. L'uomo Carlo Steffen si distingueva anche per il fatto che in queste occasioni trovava sempre tempo per un intrattenimento amichevole o per un piccolo regalo alle nostre collaboratrici italiane. Cara Gabriella, cara famiglia Steffen, cari amici: quando venerdì mattina ci ha raggiunto la notizia che Carlo Steffen, così presente fino alla fine, non era più fra noi, il primo sentimento é stato la tristezza della scomparsa. Questa la può sentire in tutta la sua profondità solo la famiglia, ma anche noi abbiamo voluto bene a Carlo e ci mancherà molto. Ma ora vogliamo essergli grati soprattutto per tutto ciò che ha fatto per il nostro paese qui a Milano, ma ancora di più per l'amicizia con questo uomo, nel più vero senso della parola, nobile. David Vogelsanger Carissimo Carlo, per chi ha il dono della fede, la morte è il "dies natalis" e cioè il giorno in cui davvero si nasce e si nasce per sempre. È il ritorno alla casa del Padre: un giorno di gioia. Per me, come per Jean-Jacques Rousseau, la morte rappresenta la fine di quella bella avventura che è la vita. Una "festa" alla quale si è invitati ma che si sa fin dall'inizio che, purtroppo, ad un certo punto bisogna lasciare. La tua "festa, caro Carlo e cioè la tua vita, è stata intensa, attiva, produttrice di benefici effetti non solo per te ma anche per tutti coloro che per qualsiasi motivo ti sono stati vicini. Ti ricordo soprattutto quando, lasciato il pur difficile compito che ti proveniva dalle prestigiose cariche da te ricoperte, riuscivi a trovare il tempo di dedicarti intensamente alla gestione dei problemi della Comunità svizzera di Milano e quindi a quelli della Confederazione. Ti ricordo non solo quando tu trovavi le giuste soluzioni per i vari ed impegnativi problemi che ti erano sottoposti, ma anche quando tu rendevi meno pesanti le riunioni con le tue battute di spirito e con i ricordi del servizio militare in Svizzera che ti aveva tanto affascinato. Del resto io sono stato, anni dopo, tuo emulo perchè, svizzero nato, come te, a Milano, chiesi di fare il servizio militare in Svizzera (e per di più nella Svizzera tedesca per conoscere meglio i miei Compatrioti) ancorché io avessi potuto esserne legittimamente esonerato. Non voglio e non posso descrivere oggi singolarmente i tuoi meriti. Mi limiterò a dire che pochi possono vantare un bilancio tanto positivo quanto il tuo. Bilancio con il quale tu hai concluso la tua vita e la tua esperienza nel mondo. Esperienza nella quale le tue priorità sono state la famiglia, il lavoro e la Patria, da te fedelmente servita e tanto amata. Di te mi si affollano alla memoria mille ricordi di cose dette, fatte, vissute: mille dettagli che il tempo farà inevitabilmente sbiadire, senza però cancellare i tratti essenziali della tua presenza e di ciò che essa ha significato per noi. Ma con un curioso almeno per me risvolto: che mentre si suol dire che di certe cose, quali la giovinezza o la salute, si apprezza il valore soprattutto quando vengono meno, per quel che riguarda il mio sentimento verso di te, ciò non potrà accadere tale è il valore della tua presenza che io ho avvertito sempre, nei lunghi anni della nostra frequentazione e dell amicizia che ci ha legato. Infatti lo avverto giorno per giorno, momento per momento, così come lo rivivo ora, parlando a te e di te. Il valore e il significato della tua presenza si realizzavano in quella che dovessi scegliere un espressione per sintetizzarla definirei la tua voglia di vivere e di operare. Una voglia di vivere e di operare assoluta, irrefrenabile, che emanava da te, quasi il tuo corpo e la tua vita quotidiana fossero insufficienti a contenerla. Voglia di vivere e di operare che si proiettava sugli altri, tutti contagiando e rendendo tutti partecipi di essa. Carlo carissimo, non è facile nella vita incontrare un uomo come te. Per me è stata una grande fortuna averti come Amico e come aiuto nei momenti difficili. Ma la cosa più bella è sempre stata la tua voglia di discutere accanitamente ed a fondo ogni argomento per arrivare alle conclusioni più utili anche se faticose. Questo era infatti il tuo modo di essere: una forza della natura, un uomo brillante e generoso, un uomo che non ha mai rinunciato ai principi che hanno caratterizzato tutta la sua vita. Elementi questi che hanno reso speciale il tuo lavoro, le tue attività professionali ed anche i tuoi rapporti familiari. Ricordo con grande affetto la tua prima moglie, la carissima Grety, tua figlia Monique, che ho visto praticamente nascere e abbraccio oggi con immenso affetto tua moglie Gabriella che ti è stata compagna per quasi quarant'anni. Amo ricordarti (e il mio ricordo è sicuramente quello di tutti i tuoi amici) come uomo munito, oltre che di grandi capacità intellettuali, di grande buon senso cui si accompagnavano intelligenza profonda e quel filo di astuzia che è sempre buon viatico quando l'intensità e la complessità della vita ti portano a contatto con la grande varietà dei tuoi simili.sempre entusiasta, instancabile ed inesauribile in ogni cosa che mirasse a realizzare questa tua stupenda gioia di vivere (espressa perfino nello sport del golf al quale sei acceduto in età non giovanissima riportando risultati lusinghieri), la fantasia che tu mettevi nel tuo esistere non appariva mai ostentazione né generava mai fatica e noia. Tutto era - semplicemente - il tuo modo di essere, di porgerti, di donarti. Tutto era "Carlo", il re, il leone, la roccia. Ugo Guidi Alla Società Svizzera di Milano Presentazione del libro: «Vagamondo» di Stenio Solinas E' stata una bella serata quella che ha visto, giovedì 3 luglio 2008, nella sala Meili della Società Svizzera la presentazione del nuovo libro di Stenio Solinas, editorialista e inviato del Giornale. Edito dalla casa editrice Settecolori, il volume, di quasi cinquecento pagine, ha per titolo Vagamondo ed è appena stato selezionato fra i cinque finalisti del Premio Scanno, uno dei più importanti riconoscimenti letterari italiani. Gli oratori che facevano corona all'autore sul palco erano di tutto rispetto e vale la pena ricordarli brevemente. Il professor Mauirzio Serra, ministro plenipotenziario, direttore dell'istituto di studi storici della Farnesina e saggista; il professor Claudio Risè, psicoanalista, autore di Cannabis, il saggio più completo fra quelli finora scritti sui danni provenienti dall'utilizzo delle droghe cosiddette leggere; l'inviato culturale del Corriere della Sera Armando Torno, autore di libri sul concetto del tempo; il critico cinematografico Maurizio Cabona, nome noto agli amici della Società Svizzera per i quali ha curato anche la riuscita serie di appuntamenti del Lunedì. Coordinati brillantemente da Luciana Baldrighi, giornalista e critica d'arte e stuzzicati dalle sue domande, i partecipanti non si sono risparmiati. Serra ha affrontato il volume di Solinas sotto l'aspetto storico e letterario, nonché sul versante, se così si può dire, della politica estera. Vagamondo è infatti un libro che allinea reportages da zone calde del mondo, l'afghanistan, la Cina, la Turchia, Cuba, a ritratti e incontri di scrittori, da Hemingway a Malraux, da Köstler a Aragon. L'intervento di Torno si è mosso invece intorno ai concetti di tempo e di spazio, il viaggio come vagabondaggio ma anche come ricerca di sè. Con Risè ci si è inoltrati di più nella psicologia dell'autore, i suoi gusti e le sue antipatie, il suo amore per la vita che gli permette una scrittura trascinante e molto amata dai lettori, molti dei quali, lo considerano un vero e proprio maestro. A Cabona è toccato l'aspetto più giornalistico del libro, perché Solinas è, come Cabona ha affermato, uno degli ultimi esemplari di quel giornalismo da inviato che oggi si pratica sempre di meno, ma che in passato era appannaggio dei Montanelli e dei Barzini, dei Malaparte e dei Piovene. Alla fine Luciana Baldrighi ha dato la parola all'autore che brevemente ha tenuto a ricordare come Vagamondo sia anche una sorta di personalissimo diario intellettuale, il risultato di un lavoro di almeno un ventennio e per certi versi, dunque, un po' il libro di una vita. Un ricco rinfresco ha infine allietato oratori e pubblico, degna chiusura di una serata culturale perfettamente riuscita. Luciana Baldrighi

7 In occasione del premio «Foyer des Artistes 2008» Il Console onorario di Reggio Calabria premiato per il grande lavoro svolto N. 8/9 agosto/settembre 2008 Nell ambito del saggio degli studenti di piano e violino Il Coro Svizzero salentino si è esibito a Casarano 7 Il 9 agosto 2009, in occasione del PREMIO FOYER DES ARTISTES 2008, per la sesta edizione del premio relativo alla Regione Calabria, il Console Onorario di Svizzera Avv. Renato Vitetta, è stato indicato vincitore, dalla Commissione selezionatrice del premio, che ha deliberato all unanimità di assegnare il Premio Foyer 2008 all Avv. Renato Vitetta con la seguente motivazione: «Quale rappresentante Consolare per la Regione Calabria dell Ambasciata di Svizzera, ha saputo porre in evidenza la importante struttura elvetica in territorio calabrese, rafforzando con le sue spiccate qualità le realtà economiche, commerciali e culturali». Il premio, Medaglia d Oro e Diploma, sono stati conferiti in forma ufficiale durante la serata di Gala che ha avuto luogo in S.Alessio in Aspromonte(RC), alla presenza di Autorità Religiose, Politiche, Militari e Istituzionali, nonché di esponenti del mondo dell Arte, della Scienza e della Cultura, nazionali ed Internazionali. Durante la sobria ed elegante Cerimonia si sono esibiti artisti e musicisti di diverse nazionalità. L importante riconoscimento assegnato al Console Onorario Renato Vitetta premia il L Avv. Renato Vitetta Console Onorario di Svizzera (Regione Calabria). grande lavoro svolto dallo stesso a neppure un anno dal Suo insediamento, voluto dall Ambasciatore Svizzero in Italia Bruno Spinner, nel diffondere e far conoscere alla realtà Calabrese l importanza che una base Consolare come quella della Confederazione Elvetica può rivestire in tutti i settori, da quelli culturali con interscambi sin dalle scuole dell obbligo fino alle Università, da quelli commerciali, evidenziati con una serie di incontri tra varie Camere di Commercio calabresi con imprenditori svizzeri del settore agro-alimentare e del Turismo, sino a quelli Industriali, onde favorire una eventuale possibilità da parte di aziende Svizzere che volessero intraprendere attività e/o investimenti in Calabria. Hanno onorato la Cerimonia con la loro presenza anche l Ambasciatore della Repubblica dell Afghanistan S.E. Mohammad Musa Maroofi e Sua Altezza Reale Madame India d Afghanistan. Ovviamente la sede Consolare aperta a Reggio Calabria è diventato anche un punto di riferimento per tutti i cittadini Svizzeri che risiedono in Calabria, in primis anche per l unico, finora, Circolo Svizzero dell Alto Tirreno, presieduto dalla Sig.ra Ursula Talarico, che proprio nel prossimo mese di Ottobre verrà a far visita al Consolato di Reggio Calabria durante una gita programmata pere i suoi associati in riva allo splendido scenario dello Stretto di Messina/Reggio Calabria. Festeggiata anche da famigliari giunti dalla Svizzera A Palermo spente 100 candeline per la signora Rosaria Mettier Il giorno 7 luglio Sandra Brodbeck, console onorario di Svizzera in Sicilia, si è recata in visita alla signora Rosaria Mettier per porgere, a nome della Confederazione, i più sinceri auguri per l invidiabile traguardo raggiunto; la simpatica signora Mettier, attorniata dai familiari giunti anche appositamente dalla Svizzera, ha infatti spento le sue prime 100 candeline. Ancora tantissimi auguri, nonna Rosaria l appuntamento è al traguardo del prossimo lustro! S. B. Il 21 giugno è stato un grande giorno, in cui abbiamo potuto dimostrare le nostre capacità, come coro svizzero Salentino. Siamo stati invitati, in aggiunta al programma prestabilito, al saggio degli studenti di piano e violino delle professoresse Laetitia Maigret e Rita Piazzolla. L auditorium era colmo di gente e di genitori accorsi a dare sostegno ai propri figli. Il concerto é stato introdotto dalle due maestre al piano ed al violino. Gli studenti hanno suonato pezzi che spaziavano da Mozart a G.Allevi a Jovanotti e tanti altri. È stata emozionante l esibizione dei ragazzi, la cui età andava dai 5 ai 12 anni. Ogni cinque esibizioni toccava a noi salire sul palco. Abbiamo cantato prima Va pensiero di G. Verdi poi Go down Moses di Armstrong ed infine Vois sur ton chemin di Coulais accompagnati dalla nostra insegnante Maigret. Il pubblico ci ha apprezzato tanto, manifestandolo con un forte applauso che ci ha ripagato del nostro impegno. La chiusura del concerto é stata eseguita dalle due maestre con Il Bacio di Allevi e Freilach Fun di Klezmer. Con un standing ovation del pubblico si è voluto ringraziare la dedizione e il lavoro delle due maestre per gli studenti. L applauso finale del pubblico e la consegna di un piccolo diploma ai partecipanti ha concluso la bellissima serata. Infine un grande ringraziamento va anche alla nostra Ursula Schaer per aver organizzato le prove,le note e per aver tradotto i testi. Questa serata ci ha dato la giusta motivazione a continuare e ad allargare il nostro repertorio. Come presidente del Circolo Svizzero Salentino e membro del Coro un ringraziamento va inoltre alle colleghe ed al collega Alfred, che nonostante le difficoltà con le note e la lingua hanno dato il massimo e lo hanno dimostrato quella sera. Nella foto: La festeggiata in compagnia della nuora e del nipote.

8 8 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Oro per Federer e Wawrinka (tennis doppio) e Cancellara (ciclismo cronometro) e quattro medaglie di bronzo Bilancio sostanzialmente positivo, ma con qualche dispiacere dalla partecipazione svizzera ai giochi olimpici di Pechino Bilancio positivo della partecipazione svizzera alle Olimpiadi di Pechino. Swiss Olympic, il comitato incaricato di preparare e seguire la partecipazione elvetica ai giochi 2008, ha definito rallegrante il risultato globale. Infatti, nonostante una delegazione meno numerosa che ai precedenti giochi di Atene, il bottino di medaglie è stato migliore. Se ne prevedevano cinque e ne sono state invece ottenute sei. Ma non tutto è andato secondo le previsioni. Infatti si sono verificate alcune clamorose delusioni, la più grossa delle quali è certamente l eliminazione di Roger Federer, fino a quel momento numero uno del tennis mondiale, dal torneo individuale, già prima della fase finale. Delusione anche nel mountain bike dove disponevamo di una delle migliori squadre, che però si è lasciata sfuggire tanto l oro, quanto l argento. Piccola delusione anche con la pluricampionessa ticinese di nuoto Flavia Rigamonti che non è riuscita a qualificarsi per la fase finale, nonostante un nuovo record svizzero ottenuto nelle fasi eliminatorie. Grande delusione invece per il maratoneta Viktor Röthlin, che è giunto sesto, a Sergei Aschwanden è stato l alfiere nella sfilata di chiusura dei giochi. A destra: Fabian Cancellara è stato l unico svizzero che ha vinto due medaglie. soli 35 secondi dalla medaglia di bronzo, autore di una prestazione intelligente, in una gara velocissima. L olimpiade ci ha però riservato anche qualche lieta sorpresa. Prima fra tutte quella di Roger Federer, che si è rifatto dello smacco subito in singolare, vincendo il torneo di doppio, molto ben assistito dal collega Stanislas Wawrinka. Sorpresa anche nel mountain bike, dove per la prima volta un romancio è riuscito a salire sul podio: Nino Schurter ha infatti conquistato la medaglia di bronzo battendo i più titolati connazionali Sauser e Vogel. La prestazione migliore è però stata quella del ciclista Fabian Cancellara, reduce da un brillante Tour de France. Cancellara, con un finale strepitoso, ha agguantato la medaglia di bronzo nella corsa in linea, e come nelle previsioni, non si è lasciato sfuggire l oro nella cronometro. Il successo dell elvetico è tanto più meritevole in quanto ottenuto praticamente da solo, contro squadre fortissime e affiatate, nella corsa in linea e grazie a una meticolosa preparazione e a una gran voglia di vincere nella cronometro. Buona prestazione nel ciclismo anche da parte da Karin Thürig nella cronometro femminile con una meritatissima medaglia di bronzo e ottimo anche il risultato di Sergei Aschwanden, pure con una medaglia di bronzo nello judo. Un bilancio quindi di 2 medaglie d oro e 4 di bronzo, cui potrebbe seguirne una quinta, se come probabile la squadra di ippica norvegese, che ha battuto di misura quella svizzera nel concorso a squadre, salto ostacoli, verrà squalificata. Ben 14 diplomi olimpici (piazzamento nei primi otto) completano il bilancio elvetico, che ci pone al 34esimo posto su 81 paesi partecipanti. Prima assoluta la Cina, seguita da USA, Russia e Gran Bretagna. Ma la Svizzera può fregiarsi di un altro grande successo a questi giochi olimpici: la Casa Svizzera, sede della nostra delegazione, è stata visitata da un numero impressionante di persone: in tre settimane si sono avute ben 140'000 visite, mentre se ne prevedevano circa 20'000. Il budget di Casa Svizzera era dotato di 5,5 milioni di franchi. Visita al Duomo d Este e alla cittadina medievale di Arquà Petrarca Gli Svizzeri del Veneto festeggiano il 1º agosto nei Colli Euganei L atleta italo-svizzera raggiunge le grandi misure Alice D Auria a m. 5,93 nel Meeting di Berna Basta anticipazioni e posticipazioni della nostra festa nazionale: le presidenti del Circolo svizzero del Veneto e della Società elvetica di beneficenza, Marina Rossetto e Verena Sertorio, propongono di celebrarla il 1. agosto stesso con una gita nei Colli Euganei e con ottimo risultato. Malgrado temperature torride, una buona trentina di soci si presenta all appuntamento alla stazione ferroviaria di Padova, dove Paolo, il fidato autista e simpatizzante, ci aspetta per portarci nella ridente Este, cittadina medievale. A dire il vero, la proverbiale puntualità svizzera si sta un po adattando all italianissimo pressappoco Per fortuna chi sta aspettando sul posto lo può fare all interno del Duomo, comodamente seduto al fresco. La preparatissima guida, italo-svizzera anche lei, ci illustra egregiamente la storia e le opere dell importante chiesa abbaziale di Santa Tecla (Duomo d Este), che nella sua ultima forma, dopo vari deleteri terremoti nel corso dei secoli, risale al Spicca la grandiosa pala absidale di Giovan Battista Tiepolo del 1759, raffigurante Santa Tecla che prega Dio per la liberazione di Este dalla peste dell anno Un capolavoro nel suo genere. Nella cappella del Santissimo Sacramento impressiona l emblematica statua della Fede velata del veneziano Antonio Corradini, eseguita nel C è poi il corpo, miracolosamente ben conservato, della beata Beatrice d Este ( ). Da ultimo la visita della splendida sacristia del 1630, che ospita anche la quadreria del Duomo, una significativa raccolta di circa 70 opere dal 400 al 800. Poi è la volta di Arquà Petrarca, la famosa cittadina, anch essa medievale, nei Colli Euganei, dove si trova la casa-museo del poeta Petrarca. Le sue porte sono non ci possiamo credere già chiuse e dobbiamo accontentarci dell apertissimo negozietto di fronte, dove ci approvvigioniamo con leccornie del posto, tipo giuggiole sotto grappa e altre. La fame comincia a farsi sentire e Paolo ci porta a Tedo, attraverso un paesaggio dolcissimo, ricco di vigneti, frutteti, campi e prati. Nella trattoria più antica dei Colli, Da Antonio, ci aspetta un ricco pranzo, ottimo anche se bollente Qui ci raggiunge il nostro gentile e sempre disponibile Console onorario Dottor F. Macola, che anche questa volta ci offre dell ottimo vino rosso di sua produzione. Se magna, se beve, se ride e se la contemo Siamo stati bene anche se rossi e accaldati! e ci promettiamo di rivederci presto. In corriera ci scappa la lacrimuccia ascoltando il bel discorso del presidente della Confederazione Couchepin. Il viaggio di ritorno è rallegrato da Ländler, Jodel e altre musiche svizzere che concludono il riuscito incontro. Marie-Louise Brigato-Cornat Ottime notizie dalla Svizzera, nel meeting internazionale Swisse di Berna, svoltosi sabato 19 luglio u.s..l Atleta Italo/Svizzera, Alice D Auria, saltatrice in lungo raggiunge il 5º posto con un salto a 5,93 m. con vento favorevole oltre ai limiti omologabili (+2,5m/s), ed uno regolare a 5,86 m. Era da tempo che si attendevano grandi misure da parte della diciottenne senese, apparsa nell ultimo mese sempre in crescita di condizione, dopo la vittoria del titolo italiano Uisp a Spoleto e il 2º posto ai toscani assoluti di Grosseto, svoltisi il 13/7 con l ormai «vecchio» personale di 5,68 m. Più fiduciosa del proprio talento, libera da certi infortuni che ne hanno rallentato la preparazione nell inverno, ed opportunamente consigliata dal tecnico Giardi Stefano, Alice a Berna, ha trovato finalmente la giusta pedana per spiccare il volo, cogliendo un asse di battuta millimetrico e un risultato notevole. Con queste misure, l atleta dell Uisp Atletica Siena è infatti attualmente tra le pri- me cinque in Italia nel 2008 tra le juniores, una categoria che la vedrà di nuovo protagonista anche nel 2009, essendo solo al primo anno di appartenenza. Il 5,86 siglato nella capitale elvetica rappresenta inoltre il nuovo record provinciale juniores, il record sociale dell Uisp Atletica Siena, e avvicina il 5,98 m. con cui Ozoeze Ifeoma detiene dal 1993 il record provinciale assoluto.

9 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Le spiegazioni del Consiglio federale sono anche su Internet Progetti sottoposti a votazione e materiale di voto Tempi lunghi per l arrivo del materiale 9 Comunicazioni ufficiali Ricevete il materiale di voto soltanto pochi giorni prima della data prevista per la votazione e non avete il tempo materiale per esaminare la documentazione? Magari vorreste poter leggere i progetti posti in votazione in un altra lingua? I termini e le modalità di invio dei documenti sono prescritti dalla legge. I comuni di voto devono imperativamente inviare il materiale di voto alle Svizzere e agli Svizzeri all estero cinque settimane prima del giorno stabilito per la votazione. Per l elezione del Consiglio Nazionale questo termine è invece molto più corto: dieci giorni. La velocità e l affidabilità dell invio sono fattori imprevedibili, per i quali i comuni non possono esercitare nessun influsso circa l organizzazione e le procedure degli uffici postali all estero. La Cancelleria pubblica i progetti sottoposti a votazione, nonché le spiegazioni del Consiglio federale, non soltanto in forma stampata, ma anche su internet, ogni volta, sei settimane prima del giorno della votazione sotto l indirizzo www. admin.ch ( Dossiers politiques Dossier Votazioni e elezioni ). Potete così guadagnare tempo prezioso e farvi già un opinione per completare e rinviare la scheda di voto non appena la ricevete. Avete pure la possibilità di studiare i progetti sottoposti a votazione in una lingua diversa. Retrospettiva e prospettive Il voto elettronico per gli Svizzeri all estero Iniziative popolari pronte per la firma Iniziative contro la violenza delle armi e per favorire il risparmio per l alloggio Una coalizione composta da vari partiti e organizzazioni ha lanciato nel settembre 2007 l iniziativa popolare federale Per la protezione contro la violenza delle armi. L iniziativa persegue l obiettivo di rinforzare la sicurezza, di ridurre il rischio di essere minacciati e di impedire i suicidi. Chiunque voglia acquistare, possedere, portare o utilizzare armi da fuoco o munizioni deve dar prova di un bisogno e disporre delle necessarie attitudini. Le armi militari non devono più essere conservate a casa, ma nei locali custoditi dell esercito. Le armi superflue, che si trovano nelle abitazioni dovranno essere raccolte. Tutte le armi rimanenti saranno registrate al fine di migliorare la prevenzione e perseguire i crimini. La Costituzione del 18 aprile 1999 dovrà quindi essere completata con un nuovo articolo 118a. Troverete altre informazioni in proposito nella homepage del comitato d iniziativa: L iniziativa Per la protezione contro la violenza delle armi può essere firmata entro il 4 marzo Desiderate sapere dove poter chiedere un nuovo passaporto? Avete domande sulle assicurazioni sociali o sulla cittadinanza svizzera dei vostri figli? Il Servizio degli Svizzeri all estero ha ingrandito l offerta della sua homepage, riu- Per trovare risposte alle vostre questioni più frequenti Sviluppo della «homepage» internet del Servizio degli Svizzeri all estero nendo le questioni più frequenti poste dai visitatori e le loro risposte nel promemoria Angolo delle domande. Se risiedete all estero da poco tempo, il nuovo Promemoria per i nuovi immigrati vi fornirà un aiuto prezioso. Anche il Promemoria per Meno imposte con il risparmioalloggio Il comitato d iniziativa Società svizzera per la promozione del risparmio-alloggio ha lanciato nel marzo 2007 l iniziativa popolare federale Per un trattamento fiscale privilegiato del risparmio-alloggio destinato all acquisizione di una abitazione per uso personale o al finanziamento di lavori destinati a risparmiare energia o a preservare l ambiente, detta iniziativa per il risparmio-alloggio. Questa iniziativa trae la sua origine dal canton Basilea-Campagna che conosce questo modello da oltre 15 anni. L iniziativa chiede di modificare l articolo 129 della Costituzione federale svizzera. Questo articolo regola l armonizzazione fiscale delle imposte dirette della Confederazione, dei cantoni e dei comuni e dovrà essere completato con le lettere a e b. La lettera a dovrà decidere l imposizione dei depositi a titolo di risparmio-alloggio; la lettera b l imposizione dei premi di risparmio-alloggio. L iniziativa dovrà permettere a tutti i cantoni di introdurre liberamente due forme di risparmio-alloggio fiscalmente privilegiate. Il risparmio-alloggio classico potrà così essere completato con il nuovo concetto di risparmio-alloggio-energia. Il risparmioalloggio per l acquisizione di un abitazione dovrà permettere ai locatari di accedere più facilmente alla proprietà. Il risparmio-alloggio-energia dovrà motivare i proprietari a risanare efficacemente la loro proprietà sul piano energetico (per esempio risanamento dell esterno della costruzione, istallazione di riscaldamenti a risparmio di energia, passaggio a tecnologie che fanno ricorso ad energie rinnovabili). Con l introduzione della nuova lettera a, l articolo 197 delle disposizioni transitorie della Costituzione deve pure essere completato con una nuova cifra 8. La nuova disposizione transitoria dovrà permettere ai cantoni di emanare immediatamente le disposizioni cantonali basate sugli articoli 129, lettera a e b della Costituzione federale, fino al momento dell entrata in vigore degli adeguamenti della legislazione federale. Altre informazioni in proposito sono reperibili sul sito web del Comitato d iniziativa: Potete firmare l iniziativa sul risparmioalloggio entro il 27 settembre gli Svizzeri all estero offre informazioni dettagliate e molto apprezzate su tutti i temi che concernono le Svizzere e gli Svizzeri all estero. (Documentazione Pubblicazioni Viaggiare e vivere all estero) Il 1.giugno 2008, le Svizzere e gli Svizzeri all estero hanno potuto partecipare, per la prima volta tramite il voto elettronico, a una votazione nel canton Neuchâtel. Il canton Zurigo prevede di coinvolgere le Svizzere e gli Svizzeri all estero nelle votazioni tramite voto elettronico nel 2009 in 13 comuni. 57 dei 155 Svizzere e Svizzeri all estero iscritti nei cataloghi elettorali hanno potuto partecipare alle votazioni del 1. giugno 2008 tramite il voto elettronico nel canton Neuchâtel. La votazione si è svolta senza problemi. Per motivi di affidabilità, la possibilità del voto elettronico è offerta in un primo momento soltanto alle Svizzere e agli Svizzeri all estero risiedenti in uno Stato dell Unione europea o in uno Stato che ha firmato l accordo di Wassenaar. Il 90% delle Svizzere e degli Svizzeri all estero, attualmente iscritti in un catalogo elettorale svizzero risiedono in uno di questi Stati. I seguenti paesi hanno firmato l accordo di Wassenaar: Germania, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Spagna, Stati Uniti, Federazione Russa, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Giappone, Lussemburgo, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica di Corea, Repubblica slovacca, Repubblica ceca, Romania, Svezia, Svizzera e Turchia. Il canton Zurigo sta attualmente rinforzando in modo mirato le strutture necessarie per il 2009, in modo da permettere alle Svizzere e agli Svizzeri all estero iscritti nei cataloghi di 13 comuni zurighesi di votare per via elettronica. Si tratta dei comuni di Bertschikon, Bülach, Schlieren, Mettmenstetten, Kleinandelfingen, Boppelsen, Bubikon, Thalwil, Männedorf, Fehraltorf e Maur, nonché dei quartieri di Altstadt di Winterthur e dei quartieri 1 e 2 della città di Zurigo. Potranno partecipare le Svizzere e gli Svizzeri all estero che risiedono in uno Stato dell Unione europea o in uno degli Stati che hanno firmato l accordo di Wassenaar. Un opuscolo curato dalla consigliera federale Una politica estera del dialogo Conoscete i pilastri della politica estera svizzera? Volete conoscere meglio questo tema complesso? L opuscolo Dialogo pubblicato dalla consigliera federale Micheline Calmy-Rey illustra, tramite esempi quali La neutralità della Svizzera, Le ambasciate e i consolati di Svizzera, La politica della pace, La Svizzera e le organizzazioni internazionali, La politica europea della Svizzera, nonché La cooperazione allo sviluppo, come funziona la politica svizzera e quali sono i suoi grandi aspetti. Potete scaricare l opuscolo Dialogo in tedesco, francese o italiano a partire dal sito web del DFAE: (Documentazione Pubblicazioni Una politica estera del dialogo) oppure ordinarlo all indirizzo seguente: Informazione DFAE, Palazzo federale ovest, CH-3003 Berna, indicando la lingua desiderata. Nuove iniziative popolari Dopo la nostra ultima edizione è stata lanciata la seguente iniziativa popolare: Contro nuovi aerei da combattimento, raccolta delle firme entro il 10 dicembre 2009 Potete scaricare il formulario per la firma delle iniziative in corso alla pagina vis_1_3_1_1.html Responsabile delle pagine informazioni ufficiali del DFAE: Rachel Schweizer: Servizio degli Svizzeri all estero/dfae Bundesgasse 32, CH-3003 Berna Tel , Fax ,

10 1 0 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Il campo di sport invernali organizzato da Swiss-Ski Juskila, il campo dell Associazione svizzera di sci gratuito per giovani Svizzeri all estero tra 13 e 14 anni Informazioni OSE Campi di sport invernali Fondazione per i giovani Svizzeri all estero 280 giovani Svizzeri e 20 giovani Svizzeri dell estero, nati nel 1994 e 1995, potranno partecipare gratuitamente al grande campo di sci dell Associazione svizzera TAGLIANDO D ISCRIZIONE PER LA PARTECIPAZIONE AL SORTEGGIO: di sci alla Lenk. Questo campo avrà luogo dal 2 al 9 gennaio Per poter partecipare a Juskila, i giovani Svizzeri all estero devono almeno poter comunicare in una delle tre lingue nazionali svizzere (tedesco, francese o italiano). I partecipanti saranno estratti a sorte a metà ottobre. Campi invernali per giovani 8-14 anni. Sia che facciano dello sci o dello snowboard, che siano principianti o esperti, nei nostri campi invernali i ragazzi svizzeri all estero in età fra gli 8 e i 14 anni possono trascorrere periodi piacevoli! Campo invernale Sedrun (GR) Data: da venerdì 26 dicembre 2008 a domenica 4 gennaio Numero di partecipanti: 48. Prezzo: CHF Noleggio sci/snowboard: circa CHF Termine d iscrizione: 15 ottobre 2008 Campo invernale Unterwasser (SG) Data: da sabato 31 gennaio 2009 a sabato 7 febbraio Numero di partecipanti: 24. Prezzo: CHF Noleggio sci/snowboard: circa CHF Termine d iscrizione: 15 dicembre 2008 Iscrizione Troverete indicazioni precise a proposito dei campi invernali, nonché il formulario d iscrizione a partire dal 15 settembre 2008, sul sito (Rubrica offerte / Offerte per ragazzi e giovani / Campi e offerte). Vengono concesse riduzioni soltanto in casi giustificati. Dietro semplice richiesta possiamo pure inviarvi il nostro prospetto informativo per posta. Nome: Via: Paese: Cognome: NAP, località: Data di nascita: Nome delle persona con autorità parentale: Ragazza Ragazzo Tel.: Comune d origine in Svizzera (vedi passaporto / CI): genitori: Tipo di sport: Sci alpino Sci di fondo Snowboard Lingua ragazzo: Tedesco Francese Italiano Apporre una crocetta in una sola casella, il tipo di sport non può essere cambiato dopo il sorteggio! Firma della persona che dispone dell autorità parentale: Firma del giovane: Tagliando da ritagliare e da rinviare entro il 15 ottobre 2008 a: Fondazione per i giovani all estero, Alpenstrasse 26, CH-3006 Berna, tel , (Rubric a offerte / Offerte per i ragazzi e i giovani / Campi e offerte) Risoluzione degli Svizzeri all estero a favore della «Schweizer Revue» Gli Svizzeri all estero si mobilitano a sostegno della Schweizer Revue, che per l Italia è sostituita da Gazzetta Svizzera. Riuniti in occasione dei congressi annuali nei rispettivi paesi di residenza, gli Svizzeri di Francia, di Germania, ma anche d Italia ed Inghilterra hanno manifestato la loro inquietudine per ogni progetto di riduzione della diffusione della Schweizer Revue, nella sua forma attuale. Hanno insistito sull importanza di questo mezzo di comunicazione, il solo che è in grado di raggiungere tutti gli Svizzeri all estero. Essi pensano che sia importante inviarlo in maniera sistematica a tutti gli Svizzeri emigrati, che sono immatricolati, affinché conservino un legame forte con la loro patria. Quindi le risoluzioni votate chiedono alla responsabile del DFAE Micheline Calmy-Rey di adottare tutte le misure necessarie, in modo che la Schweizer Revue (rispettivamente Gazzetta Svizzera ) possa continuare a esistere nella forma attuale e raggiungere tutti gli Svizzeri all estero, annunciati presso i consolati. L OSE offre ogni anno nuove possibilità di incontri Une serie di interessanti contatti in tutto il mondo Presidente e direttore dell OSE uditi in Commissione del Nazionale L esercizio dei diritti politici da parte degli Svizzeri all estero Le giovani Svizzere e i giovani Svizzeri all estero si conoscono attraverso le offerte dell Organizzazione degli Svizzeri all estero (OSE). Essi hanno trascorso insieme le vacanze in Svizzera. In occasione di un campo di sci, di un campo estivo, un corso di lingue, oppure presso la stessa famiglia ospitante, hanno fatto conoscenza e da allora intrattengono contatti a migliaia di chilometri di distanza. Alcuni si ritroveranno l anno prossimo grazie alle offerte per i giovani dell OSE. Le giovani e i giovani Svizzeri all estero che partecipano per la prima volta saranno accolti a braccia aperte. Che cosa prevede il programma? Sessione federale dei giovani ( ) In Svizzera l incontro del Parlamento dei giovani viene organizzato esclusivamente da giovani. Ogni anno ha luogo una sessione a Palazzo federale. I giovani possono formulare i loro pareri e le loro rivendicazioni ai responsabili politici svizzeri. La partecipazione alla Sessione dei giovani è una possibilità unica nel suo genere di gettare uno sguardo nei corridoi della politica. L OSE introduce i giovani al sistema politico svizzero e prepara i partecipanti in anticipo sui temi della Sessione dei giovani, affinché possano prendere parte attivamente ai dibattiti. Hai intenzione di cambiare il mondo? Ogni parere conta. Campo di sci di Capodanno allantsch (GR) Dal al L apprezzata stazione sciistica di Lenzerheide, nelle montagne grigionesi, è situata a pochi chilometri soltanto da Lantsch. Saremo alloggiati in un centro di vacanze spazioso e avremo la possibilità di praticare ogni giorno gli sport invernali alla Lenzerheide. Qualificati monitori di sci e di snowboard aiuteranno i giovani a migliorare la loro tecnica sulla neve. A San Silvestro faremo saltare i tappi e inizieremo il 2009 pieni di entusiasmo. Offerte di formazione Le giovani Svizzere e i giovani Svizzeri all estero approfitteranno dei nostri professori di lingue in Svizzera. Noi permetteremo loro di prendere conoscenza del paesaggio formativo svizzero. Le nostre selezionate famiglie ospitanti attendono i giovani che potranno visitare la Svizzera, di loro propria iniziativa, grazie all abbonamento generale delle FFS. Benvenuti in vacanza in Svizzera. Servizio dei giovani, tel , Il 22 maggio scorso la Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale veniva informata da parte di rappresentanti dell OSE delle difficoltà incontrate dagli Svizzeri all estero nell esercizio dei loro diritti politici. I signori Jacques-Simon Eggly e Rudof Wyder, rispettivamente presidente e direttore dell Organizzazione degli Svizzeri all estero, informavano la Commissione delle numerose lamentele ricevute all indomani delle elezioni federali del I rappresentanti dell OSE hanno prima di tutto preso conoscenza dei vari problemi dipendenti dall invio del materiale di voto agli Svizzeri all estero, che hanno reso difficile, se non impossibile, la loro partecipazione al processo democratico. Si possono citare per esempio invii troppo tardivi oppure non nella lingua desiderata, una documentazione incompleta o perfino la soppressione pura e semplice di persone iscritte nei cataloghi elettorali. Dal momento che il problema si situa a livello di applicazioni di disposizioni legali, i signori Eggly e Wyder hanno insistito affinché venga introdotto il più rapidamente possibile il sistema di voto per via elettronica (e-voting). Un altra domanda concerneva la possibilità del conteggio separato dei voti degli Svizzeri all estero. La Commissione, con 8 voti contro 7, ha rifiutato di compiere un intervento che avrebbe obbligato la Confederazione ad inviare i documenti di voto agli emigrati svizzeri. Essa riteneva infatti che l intervento della Cancelleria federale, che ha inviato una circolare di sensibilizzazione ai cantoni e ai comuni attualmente responsabili degli invii, fosse sufficiente. Secondo l OSE la situazione attuale non può continuare. I nostri concittadini all estero devono poter esercitare i loro diritti politici come qualsiasi altro Svizzero che risieda nel territorio nazionale. Per questo l OSE continuerà a sensibilizzare i parlamentari sulla necessità di creare un sistema efficace e di garantire una buona qualità di servizio ai membri della nostra diaspora. La questione più globale che sottintende queste rivendicazioni è, e rimane, il riconoscimento dell importanza politica, economica e culturale della Quinta Svizzera. Organizzazione degli Svizzeri all estero L audizione dei rappresentanti dell OSE era stata decisa in occasione delle deliberazioni sull iniziativa parlamentare di Carlo Sommaruga che concerne la rappresentanza diretta degli Svizzeri all estero alle Camere federali. Per i signori Eggly e Wyder si è trattato di un occasione opportuna per ricordare che a tutt oggi non esiste una legge generale d applicazione dell articolo 40 della Costituzione federale. Manca quindi una base legale solida per la politica della Confederazione nella questione degli Svizzeri all estero. Servizio giuridico Servizio dei giovani AJAS Associazione per l incoraggiamento dell istruzione dei giovani Svizzeri e delle giovani Svizzere all estero CSSE Comitato per le Scuole svizzere all estero FRSE Fondazione per i ragazzi Svizzeri all estero OSE, Organizzazione degli Svizzeri all estero, Alpenstrasse 26, CH-3006 Berna Tel Fax

11 N. 8/9 agosto/settembre 2008 Uno studio di fattibilità per un tunnel ferroviario sottomarino tra Spagna e Marocco È opera di un celebre ingegnere ticinese il futuro collegamento dell Europa con l Africa 11 La Spagna e il Marocco sognano un tunnel ferroviario attraverso lo stretto di Gibilterra. Alla testa del consorzio internazionale che ha realizzato uno studio di fattibilità su questo soggetto, l ingegnere ticinese Giovanni Lombardi. La sua conclusione: nonostante la breve distanza tra l Africa e l Europa, il cammino fino a destinazione è lungo. E il cammino più corto non è sempre il migliore. L ingegnere ticinese Giovanni Lombardi disegna i piani di un tunnel sotto il fondo marino tra la Spagna ed il Marocco. Dobbiamo accettare che viviamo in un mondo che è soltanto parzialmente prevedibile e che l imprevedibile può sempre succedere. Queste parole, pronunciate da Giovanni Lombardi quando ha potuto festeggiare nell ottobre 2005 il giubileo del suo ufficio d ingegneria, sono ancora una volta applicabili al suo progetto più recente. Questo ticinese di 82 anni sta niente meno che disegnando i piani di un collegamento sotterraneo o più precisamente sottomarino tra la Spagna e il Marocco. Agli immensi imponderabili della geologia si aggiungono anche quelli della politica. Il tunnel ferroviario tra i due continenti suscita certo l entusiasmo e i sogni. Ma voci critiche sorgono nelle due parti dello stretto di Gibilterra. Per questo non è per niente sicuro che i treni circoleranno davvero un giorno dall Africa verso l Europa. Ma anche se il progetto del tunnel dovesse fallire, a seguito delle resistenze geologiche, finanziarie o politiche, è di gran lunga il più spettacolare nella lunga vita dell ing. Giovanni Lombardi. E questo deve ben significare qualcosa. Questo ticinese che parla cinque lingue e ha viaggiato molto, ha collaborato a grandi cantieri in oltre 60 paesi. Tra le sue costruzioni più note: la diga della Val Verzasca, alta 220 metri, e la galleria stradale attraverso il Gottardo, lunga 17 km. Si è visto affidare questo mandato, poiché non aveva scelto la strada più diretta, ma la più favorevole. Il suo tunnel segue le viscere della valle nella montagna, il che facilitava l accesso e necessitava di pozzi d aerazione meno alti. Il progetto di Gibilterra mostra anche che la strada più corta non è sempre la migliore. Nella sua traversata più corta, 14 km, VICTORIA lo stretto è infatti profondo 16: Pagina me- 1 tri. Questo avrebbe comportato nel tunnel pendenze impraticabili per le ferrovie. Per questo Lombardi ha scelto una strada situata un po più ad ovest, dove la profondità delle acque è soltanto di 300 metri. Ne deriva certo che il tunnel si prolunga fino a raggiungere quasi 40 km, ma le sue pendenze sono così limitate al 3%, il che è ancora possibile per i treni. Più complesso dell Eurotunnel Il tracciato del tunnel si situa in ogni caso a circa 475 metri sotto il livello del mare e in una zona geologica dove tutti sanno che è molto delicata. Qui, dove le placche europee ed africane si sfiorano l una con l altra, la terra trema sempre. Inoltre si può contare soltanto su supposizioni quanto alla natura dei materiali che costituiscono il fondo marino. Per questo i sondaggi sono necessari e dovrebbero costare tra i 20 e i 30 milioni di euro. La pressione dell acqua di 500 tonnellate per metro quadrato obbliga gli ingegneri a tracciare un piano del tunnel quasi 200 metri sotto il fondo del mare. E questo non garantisce ancora che la perforazione si svolgerà senza problemi, secondo G. Lombardi. L attraversamento aereo o sotterraneo dello stretto di Gibilterra è un vecchio sogno. La soluzione del ponte sospeso ha fatto naufragio a causa delle violenti correnti tra l Atlantico e il Mediterraneo, quella di un tunnel stradale si è urtata con il problema dell aerazione. Dovrebbe quindi trattarsi ora di un tunnel ferroviario a due tubi con gallerie di sicurezza, molto verosimilmente confrontabili con l eurotunnel, lungo 50 km, che collega la Francia e l Inghilterra. Tuttavia la profondità delle acque della Manica varia soltanto tra i 50 e i 60 metri e, grazie a una geologia più favorevole, il tunnel ha potuto essere costruito fra 45 e 75 metri sotto il fondo marino. In confronto alle gallerie di Gibilterra, dice di conseguenza Giovanni Lombardi, l Eurotunnel è stato un gioco da ragazzi. Commercio fiorente o cattivo investimento? Giovanni Lombardi presenterà il suo progetto in luglio o in agosto di quest anno e proporrà dei sondaggi. La Spagna e il Marocco dovranno in seguito pronunciarsi sulla realizzazione e il finanziamento. Le prime decisioni potrebbero cadere in ottobre, si spera nello studio Lombardi. L ingegnere non rischia nessuna previsione precisa quanto ai costi del tunnel. Forse 8 miliardi di euro, forse 10, forse anche di più, dice soltanto. Senza fondi di terzi per esempio dell Unione europea queste somme non sarebbero certamente facili da trovare. Ma ne vale veramente la pena? La controversia è aperta. I fautori predicono uno sviluppo del commercio. I containers che arrivano nel porto nascente di Tangeri potrebbero giungere più rapidamente in Europa, grazie al nuovo collegamento ferroviario. Il Marocco spera inoltre su nuovi flussi turistici. È proprio quanto temono gli scettici in Spagna: i turisti non resterebbero più sulla penisola iberica, ma potrebbero continuare la loro strada direttamente verso l Africa del Nord. In Marocco si critica il fatto che il denaro dedicato al tunnel mancherebbe per progetti che sarebbero più importanti per lo sviluppo del paese. Inoltre non è sicuro che gli investimenti siano giustificati. L Eurotunnel costruito senza aiuti dello Stato è costato 15 miliardi. Certamente la gestione è nel frattempo diventata redditizia, ma la società che lo gestisce crolla sotto una montagna di debiti di 9 miliardi di euro. Se tutte le resistenze fossero superate e le questioni chiarite, le macchine scavatrici potrebbero cominciare a lavorare verso il 2015, pensa Lombardi. Valuta la durata del cantiere fra i 15 e i 20 anni. Tuttavia si tratta di ipotesi ottimistiche. E anche possibile che i premi treni possano effettuare il tragitto di 30 minuti tra i due continenti soltanto nel In ogni caso Giovanni Lombardi non pensa di vivere ancora per partecipare all inaugurazione del suo progetto spettacolare. Nato a Lugano, cresciuto in Francia, lavora a Minusio Ticinese e Svizzero all estero Nato alla fine di maggio del 1926 a Lugano, Giovanni Lombardi è cresciuto in Francia, dove suo padre era emigrato. Ha frequentato la scuola elementare a Lugano. Più tardi ha frequentato l Istituto del Rosenberg di San Gallo e ha superato gli esami di maturità federale a Basilea, con la migliore media del paese. Ha in seguito studiato ingegneria edile alla Scuola politecnica federale di Zurigo. Ha fondato il suo proprio ufficio di ingegneria nel Oggi l azienda occupa circa cento dipendenti e ha la sede a Minusio, nonché parecchie filiali. Giovanni Lombardi ha dapprima costruito soltanto dighe e si è in seguito specializzato nella costruzione di gallerie. Durante gli ultimi vent anni ha svolto soprattutto la funzione di esperto e consigliere, in particolare per la Banca mondiale. Giovanni Lombardi, che risiede a Monaco, si qualifica come ticinese e cittadino del mondo. È sposato e ha tre figli adulti. Il figlio Filippo rappresenta il Ticino nel Consiglio degli Stati dal René Lenzin Precisazione Il Victoria Albergo Romano di primissima classe costruito nel 1899 Ristrutturato rispettando stile e opere d arte Situazione calma nel centro storico, di fronte al Parco di Villa Borghese a due passi dalle vie più famose per lo «shopping» Rinomato per il suo ristorante italiano classico, il BELISARIO Il VIC S-BAR come punto d incontro Roof-garden romantico per cocktails e cene estive Sale conferenze funzionali Garage 24 ore Servizio tempestivo, cortese e multilingue R.H. Wirth H. Hunold Amministratori Delegati Via Campania 41 oo187 Roma Tel. oo39 o o1 Fax oo39 o o Internet: Egregio Direttore, ho letto con interesse l articolo «60 ANNI DI ARTE E SCIENZE» pubblicato nella gazzetta n. 7 del Luglio Ho partecipato alla manifestazione di grande successo ed ho avuto modo di apprezzare le bellissime poesie di Dacia Maraini. Mi sembra, però corretta una precisazione, che, al contrario di quanto dalla stessa affermato, Dacia Maraini non discende da Otto Maraini, architetto progettista della villa Maraini di Roma sede dell istituto Svizzero, bensì da Antonio Maraini, fratello del genitore, di Emilio e Otto Maraini (Giovanni). Grato di questa percisazione la cui fonte deriva dalla stessa famiglia Marainì. Cordialmente. Dr. F. Sommaruga Sposi Il giorno 12 luglio 2008 alle ore nella bella cornice della collegiale di Neuchatel si sono sposati Patrick Maffei e Vigine Nicolet. Ai novelli sposi tutto il bene di questo mondo da Serena e Richard e da tutti gli amici svizzeri e italiani!.

12 1 2 N. 8/9 agosto/settembre 2008 PUBBLITESTO - Intervista a Felix Bossert 50 anni di Soliswiss: sicurezza svizzera senza confini Soliswiss Società cooperativa Fondo di solidarietà degli svizzeri all estero festeggia il suo 50 anniversario. Più importanti dello sguardo al passato sono le visioni per il futuro: Soliswiss si posiziona quale unica fornitrice di servizi con elevate competenze specifiche nei settori costituzione di patrimoni, assicurazioni e protezione contro il rischio politico. Abbiamo parlato con il Direttore di Soliswiss, Dr. Felix Bossert. Signor Bossert, a 50 anni una persona è dinamica e al tempo stesso matura. Qual è attualmente la situazione di Soliswiss? Festeggiamo con orgoglio e gioia il 50 anno di esistenza e siamo riconoscenti a tutte le persone che si sono impegnate dal 1958 ad oggi per il raggiungimento degli obiettivi prefissi. La tradizione è il mantenimento del fuoco e non il culto delle ceneri! Questo aforisma del compositore austriaco Gustav Mahler rispecchia molto bene la nostra attuale situazione. Mentre all inizio in primo piano c era la solidarietà materiale, oggi stiamo sperimentando un cambiamento di valori verso una solidarietà ideale. Gli svizzeri all estero sono un modello di globalizzazione, di pluralità dei valori e di individualizzazione. I nostri servizi consentono ai nostri clienti di disporre di spazi ideali liberi per realizzare i loro sogni personali. Quali vantaggi offrite ai vostri clienti? I vantaggi variano da persona a persona: sotto il profilo funzionale si tratta di una copertura dei rischi personali all estero. Sotto il profilo economico, è una sicurezza patrimoniale per una vita caratterizzata da un elevata mobilità. Chi è protetto può sentirsi più a suo agio nei panni di cittadino del mondo, ha una visione più chiara di quali siano gli elementi essenziali della sua vita, affronta con maggiore disinvoltura l avventura della vita e impara a gustare in modo più rilassato i tanti aspetti sconosciuti che contrassegnano i modi di vita di altri Paesi. Con quali prodotti? Quale interlocutrice indipendente, Soliswiss può contribuire in modo significativo a identificare e a mettere in pratica un razionale concetto di sicurezza. Questo comprende assicurazioni malattia internazionali, assicurazioni sulla vita e assicurazioni di rendite, amministrazione di patrimoni e protezione contro il rischio politico. Tutto questo da un unica fonte. Chi ha più urgentemente bisogno di Soliswiss? La protezione è un esigenza basilare. Chi è sicuro può osare di più. Un ampio spettro di persone in tutte le situazioni e fasi della vita si rivolge a Soliswiss: professionisti, pensionati un gruppo questo sempre più importante educatori, giovani giramondo e romantici viaggiatori. Quali categorie professionali si annoverano tra i vostri clienti principali? Soliswiss non conosce alcuna categorizzazione. Si possono tuttavia costituire dei gruppi principali: manager di ambo i sessi che lavorano all estero; funzionari statali e collaboratori di organizzazioni non governative; sportivi; operatori e operatrici culturali all estero e, sempre più spesso, pensionati emigrati. Tutte queste persone vogliono beneficiare dei pregi e dei vantaggi che molti Paesi esteri offrono, con la sicurezza svizzera. I loro sogni meritano protezione! Come si possono riassumere in una frase le prestazioni di Soliswiss? La vita degli svizzeri all estero è indubbiamente esposta ad un maggior livello di rischio e ad un maggior numero di imprevisti. Soliswiss offre loro la possibilità di disporre in tutto il mondo di varie forme di sostegno e protezione. Che cosa rende allettanti le vostre offerte? La nostra clientela cerca degli esperti che conoscano esattamente e da molto tempo le esigenze degli svizzeri all estero. È importante avere una visione a 360. I clienti desiderano essere serviti, è necessario conoscere nei minimi dettagli le loro esigenze e proporre soluzioni affidabili e sostenibili. Questa perfezione richiede un organizzazione compatta, sincerità, accesso a servizi di consulenza e senso di responsabilità. Che cosa intende lei per rischio politico? Anche se il mondo è diventato un villaggio globale, grazie anche ad una fitta rete di collegamenti aerei internazionali che hanno ridotto drasticamente i tempi di percorrenza o ai trattati e agli scambi internazionali che hanno portato gli Stati a conoscersi meglio e a collaborare più attivamente nella soluzione dei problemi, ciò che avviene quotidianamente mostra purtroppo che il numero delle zone di conflitto non è diminuito. La domanda di salvaguardia e protezione resta perciò forte. Soliswiss offre questa protezione. La carta dei pericoli per i nostri clienti comprende rischi quali rapimento, minacce, estorsione con riscatto, disordini, attentati e bombe, terrorismo nazionale e internazionale, eventi bellici, guerra civile, espropriazione e statalizzazione. Il patrimonio è minacciato, le basi stesse dell esistenza sono messe in pericolo. Per il singolo questi sembrano avvenimenti rari, ma se colpiscono un individuo, una famiglia, un impresa, allora l evento può trasformarsi in un colpo dalle conseguenze devastanti. Una fatalità di questo tipo non si può evitare, ma le sue conseguenze possono essere attenuate. E questo lo può attuare più facilmente una compagnia (assicurativa) piuttosto che conoscenti e parenti. Quando è il momento giusto per aderire a Soliswiss? Non è mai troppo presto né mai troppo tardi per diventare membro o cliente di Soliswiss. Metteteci alla prova! Offriamo a tutti gli interessati una consulenza totale e servizi su misura, che rispecchiano esattamente la vostra attuale situazione e vi assicurano una protezione ottimale. Vi aiutiamo a fare in modo che la vostra avventura all estero si traduca in un brillante successo: noi siamo il vostro personale risk manager! Una versione completa dell intervista al Direttore Felix Bossert è reperibile in cinque lingue, in forma di newsletter in formato PDF, su E partecipando al Concorso del giubileo riportato sul retro di questo opuscolo potete vincere fantastici premi. Offerte e ricerche di lavoro Questa rubrica è riservata a Società italiane o svizzere con sede in Italia ed a persone con conoscenze linguistiche. Eventuali interessati potranno indirizzare brevi testi che verranno pubblicati secondo le modalità in vigore. Le risposte alle inserzioni devono essere richieste con menzione del numero di referenza. Per qualsiasi informazione rivolgersi a: Camera di Commercio Svizzera in Italia, via Palestro 2, Milano, telefono RIF. 804 Ragazza svizzera-francese che intende frequentare il quarto anno di liceo presso la Scuola Svizzera di Roma (nella sede di Via Savoia), cerca urgentemente alloggio per l anno scolastico presso una famiglia.

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI

4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI 4.04 Prestazioni dell AI Rendite d invalidità dell AI Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) gli assicurati cui un danno alla salute di lunga

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2

DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 5.2.4 DIVISIONE DELLE CONTRIBUZIONI Bellinzona, gennaio 2009 CIRCOLARE N. 4/2008 Abroga la circolare n. 4/2007 del gennaio 2008 DEDUZIONI PER FIGLI AGLI STUDI (ART. 34 LT) Pag. 1. Presupposti 2 2. Scuole

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità

6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità 6.02 Prestazioni dell'ipg (servizio e maternità) Indennità in caso di maternità Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Le donne che esercitano un attività lucrativa hanno diritto all indennità di maternità

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte?

2. Quali persone sono assoggettate all imposta alla fonte? 3. Quali prestazioni sono assoggettate all imposta alla fonte? Kanton Zürich Finanzdirektion Scheda informativa per i dipendenti assoggettati all imposta alla fonte nel Cantone di Zurigo Valida dal 1 gennaio 2015 Kantonales Steueramt Dienstabteilung Quellensteuer

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

1.03 Stato al 1 gennaio 2012

1.03 Stato al 1 gennaio 2012 1.03 Stato al 1 gennaio 2012 Accrediti per compiti assistenziali Base legale 1 Le disposizioni legali prevedono che, per il calcolo delle rendite, possano essere conteggiati anche accrediti per compiti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento

3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento 3.04 Prestazioni dell AVS Età flessibile di pensionamento Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l età ordinaria di pensionamento. Gli

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

Riscatto degli anni di laurea

Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea Riscatto degli anni di laurea scuola Chi è giovane e fresco di laurea, di regola, non vede l ora di mettersi a lavorare e, certamente, per prima cosa non pensa alla pensione.

Dettagli

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000

Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall Assemblea federale il 20 aprile 1999 1 Entrato in vigore mediante scambio di note il 1 maggio 2000 Testo originale 0.360.454.1 Accordo tra la Confederazione Svizzera e la Repubblica italiana relativo alla cooperazione tra le autorità di polizia e doganali Concluso il 10 settembre 1998 Approvato dall

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014

Regolamento FAR. Valido dal 1.1.2014 Regolamento FAR Regolamento concernente le prestazioni e i contributi della Fondazione per il pensionamento anticipato nel settore dell edilizia principale (Fondazione FAR) Valido dal 1.1.2014 STIFTUNG

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

STATUTO DELLA S.I.A.

STATUTO DELLA S.I.A. STATUTO DELLA S.I.A. Art. 1 È costituita a tempo indeterminato una Associazione sotto la denominazione Società Italiana di Agopuntura S.I.A. Art. 2 La Società Italiana di Agopuntura ha lo scopo di dare

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO

D E C R E T A 3 D ADDARIO TEODOLINDA AD01 ITC CASALBORDINO 5 DI BIASE LUCIA AD01 IM LANCIANO 6 DI BLASIO TERESA AD01 ITIS VASTO Prot. n. AOOUSPCH2813 IL RESPONSABILE DELL UFFICIO VI VISTO il proprio atto n. 2462 del 22 luglio 2013, con il quale sono stati individuati i posti di sostegno agli alunni in situazione di handicap negli

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 5-bis Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui Aggiornato con le modifiche apportate

Dettagli

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S)

Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) Istruzioni sull attestazione dei giorni di corso per i corsi per la formazione dei quadri di Gioventù+Sport (G+S) 318.703 i 01.15 2 di 11 Indice 1. Scopo del questionario... 3 2. Compiti degli organizzatori(trici)

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità

Indennità di perdita di guadagno. Persone aventi diritto alle indennità 6.01 Stato al 1 gennaio 2009 perdita di guadagno Persone aventi diritto alle indennità 1 Hanno diritto alle indennità di perdita di guadagno (IPG) le persone domiciliate in Svizzera o all estero che: prestano

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti

Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti Legge federale sul Tribunale federale dei brevetti (Legge sul Tribunale federale dei brevetti; LTFB) Avamprogetto del... L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visto l articolo 191a capoverso

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro

Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro 2.05 Contributi Retribuzioni versate al termine del rapporto di lavoro Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Per principio, qualsiasi attività derivante da un'attività dipendente viene considerata come salario

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste

I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste I redditi 2011 dichiarati dai cittadini di Trieste N.B. Tutti i dati presentati in questo studio sono stati elaborati dall ufficio statistica del Comune (dott.ssa Antonella Primi) per esigenze di conoscenza

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015

1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 1.2015 Generalità Cambiamenti a partire dal 1 gennaio 2015 Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Il presente promemoria informa su quanto cambia in merito a contributi e prestazioni a partire dal 1 gennaio

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA

LA PENSIONE DI VECCHIAIA Le pensioni di vecchiaia e di invalidità specifica per i lavoratori dello spettacolo (Categorie elencate nei numeri da 1 a 14 dell art. 3 del Dlgs CPS n.708/1947) Questa scheda vuole essere un primo contributo

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli