Pensiamo al futuro con innovazione. Agiamo nel presente con efficienza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pensiamo al futuro con innovazione. Agiamo nel presente con efficienza."

Transcript

1 Rapporto di sostenibilità 2013

2

3 Pensiamo al futuro con innovazione. Agiamo nel presente con efficienza.

4 Orientiamo le nostre scelte nella direzione della sostenibilità, poiché l efficienza energetica e la riduzione dell impatto ambientale costituiscono la nostra promessa al cliente. Gentili lettori, sei anni fa alla prima redazione del rapporto di sostenibilità di Cofely, iniziavamo a rendicontare le nostre prestazioni socio-ambientali formalizzando l integrazione della sostenibilità nella nostra strategia aziendale e assumendo una responsabilità inderogabile di trasparenza nei confronti di tutti i portatori di interesse nelle nostre attività. Oggi rinnoviamo e incrementiamo questa responsabilità attraverso l adesione alle linee guida internazionali GRI-G4, approvate dalla Global Reporting Initiative nel maggio 2013, e anticipando di ben 2 anni la loro definitiva entrata in vigore. In queste pagine, abbiamo il privilegio di ospitare i contributi di alcuni autorevoli esponenti di istituzioni pubbliche e private, che ci hanno aiutato a delineare alcune delle sfide poste dall attuale scenario in continua evoluzione. Cofely, con la strategia contenuta nel Progetto d Azienda , ha interiorizzato profondamente l importanza dello sviluppo sostenibile poiché l efficienza energetica e la riduzione dell impatto ambientale costituiscono il proprio core business e la promessa al cliente. La strategia aziendale, pertanto, riflette l articolazione dei tre principali ambiti della sostenibilità, sociale, ambientale ed economica, ai quali sono associate le sette distinte priorità (sicurezza, etica, persone, processi, cliente, risultati, cash) che ne rappresentano i pilastri fondanti. Con particolare riguardo agli obiettivi di sostenibilità sociale, le costanti e ripetute politiche di sensibilizzazione alla sicurezza sul posto di lavoro ci hanno permesso di ridurre del 65% il tasso degli infortuni nell ultimo triennio. Abbiamo ottenuto il massimo punteggio conseguibile dal Rating di Legalità, rilasciato dall Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, attestando così il rispetto dei principi etici anche nella gestione del business. L attenzione alle persone, invece, è dimostrata dalla volontà di valorizzarne il contributo tramite politiche volte alla crescita professionale, alla formazione e al loro coinvolgimento nella strategia, mantenendo una concreta disponibilità al confronto tramite colloqui periodici e indagini sul clima aziendale.

5 Enrico Colombo Amministratore Delegato e Direttore Generale Cofely Italia Per quanto riguarda gli obiettivi di sostenibilità ambientale, abbiamo avviato un azione per processi, come testimoniano le certificazioni inerenti alla qualità e alla tutela dell ambiente nei processi di lavoro. Tale azione ha permesso la riduzione dei consumi e delle emissioni in atmosfera di oltre tonnellate di CO 2 nel 2013 e l avvio al recupero della maggior parte dei rifiuti prodotti. Per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità economica, infine, abbiamo incrementato la nostra capacità di ascolto e anticipazione delle esigenze del cliente, dichiaratosi soddisfatto per il 92% a seguito della più recente indagine di customer satisfaction. Anche la riscossione dei crediti è stata gestita con maggiore attenzione, riuscendo a ridurre del 40% il fabbisogno di capitale circolante e diminuire in misura considerevole il livello di indebitamento nell ultimo triennio. Tuttavia, nonostante tutti gli sforzi, il bilancio 2013 ha segnato un saldo negativo. Il difficile contesto economico generale, aggravato dalla peculiare complessità delle norme vigenti e dalla contemporanea difficoltà nell esazione dei crediti esigibili, non ci ha permesso di raggiungere un risultato positivo di sostenibilità economica. La nostra strategia ci ha comunque permesso di generare e distribuire agli stakeholder 148 milioni di Euro di valore nel 2013, contribuendo in modo decisivo a raggiungere soddisfacenti risultati di sostenibilità sociale ed ambientale. Nel prossimo futuro proseguiremo a orientare le nostre scelte nella direzione della sostenibilità. Realizzeremo iniziative dedicate alle persone per incoraggiare l efficienza delle risorse, la diminuzione degli sprechi e il rispetto dell ambiente, e promuoveremo la smart city, sostenendo la mobilità elettrica e operando affinché l efficienza energetica sia posta al centro delle politiche economiche e di sviluppo del Paese. In uno scenario sempre più caratterizzato dalla necessità di utilizzare le risorse in modo più efficiente e di migliorare costantemente le performance socio-ambientali, Cofely intende rappresentare l eccellenza per continuare ad essere un punto di riferimento in Italia. Buona lettura.

6 I numeri chiave del TONNELLATE DI CO 2 la riduzione delle emissioni derivante dai principali progetti di efficientamento realizzati nel ,36 TONNELLATE DI CO 2 la stima di emissioni che saranno evitate annualmente quando i principali progetti di efficientamento avviati nel 2013 saranno realizzati TONNELLATE DI CO 2 la riduzione delle emissioni dovute alla variazione del mix energetico di approvvigionamento degli impianti gestiti CLIENTI 92,2 SU 100 il punteggio di soddisfazione attribuito dai clienti a Cofely. 45 SEDI CIRCA I CONTATTI assistiti dal call center. 6 Rapporto di sostenibilità 2013

7 2.094 COLLABORATORI PEOPLE REVIEW PER 182 PERSONE: progetto volto alla valorizzazione dei collaboratori e alla crescita professionale. 19 LE ORE DI FORMAZIONE erogate a ogni dipendente. -65% IL TASSO DI RIDUZIONE degli infortuni nell ultimo triennio. Tasso di frequenza 1,88 CIRCA 1 MILIARDO DI EURO di fatturato. 148,3 MILIONI DI EURO il valore generato e distribuito tra gli stakeholder. LA SEGMENTAZIONE DELLA CIFRA D AFFARI: Industria Terziario Sanità privata Residenziale privato 40% 60% Pubbliche Amministrazioni Sanità Pubblica Infrastrutture L identità di Cofely Italia 7

8 Sommario L IDENTITÀ DI COFELY ITALIA L APPROCCIO ALLA SOSTENIBILITÀ L identità di Cofely Italia 10 Cofely in Italia 10 Il Gruppo GDF SUEZ 12 Cofely nel mondo 13 La storia 14 La missione 15 I valori 15 Governance e Organismi di controllo 16 Organigramma 19 Il Progetto d Azienda : protagonisti del terzo millennio 20 Struttura societaria e organizzativa 22 L approccio alla sostenibilità 24 La visione integrata 24 La mappatura degli stakeholder e la matrice di materialità 25 La matrice di materialità 26 I sistemi di gestione 28

9 SOSTENIBILITÀ ECONOMICA SOSTENIBILITÀ SOCIALE SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE Sostenibilità economica 30 Rischi e opportunità 31 La ripartizione del valore aggiunto e la performance economica 32 I clienti 36 L attenzione ai nostri clienti e il rispetto della privacy 42 La soddisfazione dei clienti 44 I fornitori 45 I fornitori di energia elettrica e gas naturale 46 La ricerca e innovazione 47 Focus - intervista ad Alberto Ribolla 48 Focus - il tema delle PMI quali fornitori a Cofely 49 Sostenibilità sociale 50 Rischi e opportunità 51 L attenzione alle nostre persone 52 I dipendenti 53 La formazione e la valorizzazione 55 L attenzione ai temi della diversità 58 La comunicazione e l ascolto 59 Il Comitato dell efficienza 64 Le relazioni industriali 65 Focus - intervista a Giancarlo Bianchi 66 La sicurezza sul lavoro e gli infortuni 68 La promozione della salute 71 L attenzione alle comunità Focus - intervista a Paolo Bertaccini Bonoli 72 I rapporti con le istituzioni e con la comunità locale 74 Porte aperte presso le centrali 74 La partecipazione alle associazioni di categoria 75 Le iniziative sponsorizzate e le donazioni 77 I convegni e i saloni di settore 81 Il volontariato aziendale: Energy Assistance Italia 82 Sostenibilità ambientale 84 Rischi e opportunità 85 Impatti ambientali 86 L impatto ambientale generato dalle sedi e dal parco mezzi 87 L impatto ambientale generato dalla gestione degli impianti e del calore 90 I consumi energetici 90 Le emissioni per gli impianti rientranti nel sistema European Union Emissions Trading Scheme 92 I consumi idrici 94 La produzione di rifiuti 95 Focus - intervista a Dario di Santo 96 L attività di efficienza energetica 98 Premio Cofely per l efficienza energetica e ambientale 99 I principali progetti di efficientamento energetico avviati nel I nostri obiettivi per il Nota metodologica 112 Glossario 116 Allegati 118

10 L identità di Cofely Italia collaboratori 45 uffici clienti 35 centrali di cogenerazione 6 centrali di cogenerazione industriale Cofely, è la società leader nei servizi di efficienza energetica del Gruppo GDF SUEZ. Cofely offre soluzioni tecniche, innovative, green e adatte ad ogni esigenza, garantendo un utilizzo efficiente e sicuro delle risorse e dell energia. Amministrazioni Pubbliche e Aziende Private, ma anche condomini e abitazioni indipendenti, scelgono Cofely per soddisfare le necessità di ammodernamento, razionalizzazione e ottimizzazione dell intera infrastruttura energetica e tecnologica. Ogni attività, dalla progettazione e realizzazione di interventi strutturali alla fornitura di servizi per migliorare le performance di impianti ed edifici, viene svolta con un attenzione continua al contenimento dei costi e allo sviluppo sostenibile, nel rispetto delle normative vigenti. Cofely opera in 6 distinti mercati (Amministrazione Pubblica, Infrastrutture, Sanità pubblica e privata, Terziario, Industria e Residenziale), con collaboratori e 45 uffici in tutta Italia, quotidianamente al servizio di clienti: pubbliche amministrazioni e importanti aziende, condomini e abitazioni indipendenti. LE SOLUZIONI DI COFELY AUDIT E DIAGNOSI Cofely individua le aree di miglioramento che si trasformano in proposte di intervento mirate. SOLUZIONI SMART AND GREEN Cofely individua la soluzione energetica e tecnologica più adatta alle esigenze del cliente. SCELTA DEGLI APPROVVIGIONAMENTI Biomasse, solare termico e fotovoltaico, combustibile fossile: Cofely progetta il mix ideale di energie adatte ai fabbisogni energetici del cliente. GESTIONE DEGLI IMPIANTI Attraverso il controllo telematico e programmi di manutenzione preventiva, Cofely garantisce l efficienza degli impianti nel tempo.

11 6.650 impianti gestiti punti luce 12 reti di teleriscaldamento GLI IMPIANTI GESTITI DA COFELY PERMETTONO DI TENERE ACCESE NELLO STESSO MOMENTO 3 LAMPADINE DA 100 WATT PER OGNI CITTADINO ITALIANO. FACILITY MANAGEMENT Cofely fornisce soluzioni integrate per la gestione dei servizi ausiliari, ottimizzando i costi e garantendo le migliori prestazioni. PIANO DI SVILUPPO Cofely realizza soluzioni a lungo termine ottimizzando le performance energetiche e generando valore per il cliente. SENSIBILIZZAZIONE DEGLI UTENTI FINALI MONITORAGGIO DELLE PRESTAZIONI Cofely supporta il cliente nella sensibilizzazione degli utenti finali al coretto utilizzo dell energia, nel rispetto dell ambiente. Cofely fornisce ai clienti indicatori che misurano la qualità delle prestazioni e il raggiungimento degli obiettivi contrattuali.

12 IL GRUPPO GDF SUEZ , ,5 800 collaboratori in tutto il mondo miliardi di Euro di cifra di affari paesi in cui il Gruppo GDF SUEZ è presente miliardi di Euro di investimenti nel periodo ricercatori ed esperti presso 7 centri di R&D Il Gruppo GDF SUEZ è uno dei leader mondiali dell energia, con un esperienza consolidata in tre settori chiave: produzione indipendente di elettricità, gas naturale ed efficienza energetica. Il Gruppo è nato il 22 luglio 2008 dalla fusione di due leader del settore dell energia e dell ambiente, Gaz de France e Suez, entrambi con una lunga tradizione di servizi rivolti alle collettività. Il Gruppo GDF SUEZ ha una presenza mondiale in circa 70 Paesi, con collaboratori e nel 2013 ha generato un volume d affari di 81,3 miliardi di Euro Société Générale des Pays-Bas Société Lyonnaise des Eaux et de l Éclairage Société Industrielle des Transports Automobiles 1858 Compagnie Universelle du Canal Maritime de Suez 1895 Compagnie Mutuelle de Tramways 12 Rapporto di sostenibilità 2013

13 COFELY NEL MONDO , ,7 collaboratori in tutto il mondo miliardi di Euro di cifra di affari i paesi in cui Cofely è presente reti di teleriscaldamento e climatizzazione TWh di energia termica prodotta da biomasse in Europa Nel Gruppo GDF SUEZ, Cofely è la società dedicata alle soluzioni per l efficienza energetica. E presente in circa 40 paesi nel mondo, tra i quali l Italia, con un totale di collaboratori Suez Lyonnaise des Eaux 2001 SUEZ 1946 Gaz de France 2000 International Power 2008 GDF SUEZ L identità di Cofely Italia 13

14 LA STORIA Cofely è la società leader nei servizi di efficienza energetica in Europa. In Italia è nata nel 2009 grazie alla fusione di due importanti società del Gruppo GDF SUEZ che operavano da diversi anni nel nostro Paese: Cofathec Servizi S.p.A. e Elyo Italia S.r.l. Acquisisce società dal gruppo Fintermica Acquisisce Gruppo Policarbo Acquisisce da Edison Co Energy Power e Termica Boffalora (centrali cogenerazione) COFATHEC acquisisce AGIP Servizi Acquisisce Si Servizi da Sclumberger Acquisisce Artemide (centrali biomassa) COFELY ITALIA Partecipazione Telcha ELYO Italia Acquisisce Sircas Acquisisce Restani e 3G Sogesca Inizio attività cogenerazione COFATHEC ELYO COFELY 14 Rapporto di sostenibilità 2013

15 LA MISSIONE La missione di Cofely è quella di essere il leader riconosciuto dal mercato nell ambito dei servizi di efficienza energetica ed ambientale, erogati migliorando l efficienza dei processi per la soddisfazione del cliente, rafforzando la Brand Equity e puntando sull innovazione. I VALORI I valori di Cofely sono i valori del Gruppo GDF SUEZ, creati e condivisi dalle sue filiali in tutto il mondo. Tali valori guidano i comportamenti quotidiani e il modo di lavorare tra le persone, con i partner e con i clienti. ESIGENZA: garantire nel tempo un ottima performance ad azionisti, fornitori, collaboratori e clienti, ricercando sempre efficienza ed innovazione. AUDACIA: vivere il presente con ottimismo e costruire il futuro con creatività. IMPEGNO: favorire lo sviluppo del Gruppo, rispettando l ambiente e la comunità. COESIONE: creare uno spirito di squadra per rendere l energia e l ambiente fonti durevoli di progresso e sviluppo. L identità di Cofely Italia 15

16 GOVERNANCE E ORGANISMI DI CONTROLLO Il sistema di governo e di controllo societario di Cofely si fonda sul ruolo centrale ricoperto dagli organi di Cofely Italia S.p.A. La struttura di governo * di Cofely Italia S.p.A. comprende l Assemblea dei Soci e il Consiglio d Amministrazione, affiancati da due organi di controllo: il Collegio Sindacale e l Organismo di Vigilanza. Il ruolo esecutivo viene invece esercitato dal Comitato Direttivo. Cofely ha adottato un proprio Codice Etico che ha l obiettivo di definire con chiarezza e trasparenza l insieme dei valori e dei principi ai quali Cofely Italia S.p.A. e le società partecipate si ispirano. Assemblea dei Soci Consiglio di Amministrazione Collegio Sindacale L Assemblea è l organo collegiale deliberativo dell Azienda ed è formata dai soci o dai loro rappresentanti. Tale organo assolve a diversi compiti tra cui l approvazione del bilancio, la nomina, la revoca e la determinazione del compenso degli Amministratori, dei Sindaci, del Presidente del collegio sindacale e del soggetto a cui è demandato il controllo contabile. L assemblea si occupa inoltre di redigere le modifiche dello statuto societario e di realizzare le operazioni di fusione e/o scissione. Il Consiglio di Amministrazione si occupa dell amministrazione ordinaria e straordinaria, e della gestione della Società. Come previsto dallo Statuto societario, è composto di un minimo di tre a un massimo di nove membri, la cui nomina e revoca, come ogni delibera che li riguardi, spettano esclusivamente all Assemblea dei Soci. Al 31 dicembre 2013 il Consiglio di Amministrazione di Cofely Italia S.p.A. era composto da 7 membri, sceso a 5 a marzo La totalità dei componenti del Consiglio di Amministrazione sono uomini. Il Collegio Sindacale è un organo di vigilanza, deputato ad effettuare un controllo di legalità sull amministrazione della società. Il Collegio è composto di tre membri effettivi e di due membri supplenti, i quali devono avere requisiti di indipendenza e professionalità previsti dalla legge. Tra i principali compiti, rientrano l attività di vigilanza sull adeguatezza dell assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società, e quella di verifica del rispetto della legge e dello statuto, con la possibilità di impugnare dinanzi al tribunale le delibere non conformi alla legge e allo Statuto. Etienne Jacolin Presidente Andrea Bitti Partner Studio Tributario e societario Deloitte Enrico Colombo Amministratore Delegato e Direttore Generale Riccardo Gabrielli Partner Studio Tributario e societario Deloitte Jerome Tolot Consigliere Marco Mazzetti Partner Studio Tributario e societario Deloitte Yanick Bigaud Consigliere Roberto Rocchi Partner Studio Tributario e societario Deloitte * Le composizioni degli organi sono al Aldo Chiarini Consigliere Stefano Zambelli Partner Studio Tributario e societario Deloitte 16 Rapporto di sostenibilità 2013

17 Organismo di Vigilanza Al fine di assicurare la corretta applicazione dei Principi di Corporate Governance e del Modello Organizzativo di Gestione e Controllo, è stato identificato un Organismo di Vigilanza previsto dal Decreto Legislativo 231 del 2001, di cui il Codice Etico costituisce parte integrante. L Organismo di Vigilanza ha il compito di vigilanza e controllo in ordine al funzionamento, all efficacia e all osservanza del Modello di Organizzazione Gestione e Controllo (Modello Organizzativo), adottato da tutte le società di Cofely allo scopo di prevenire i reati dai quali possa derivare la responsabilità amministrativa delle società stesse, in applicazione delle disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 231/01 e successive modificazioni ed integrazioni. L organo risponde direttamente al Consiglio d Amministrazione di Cofely Italia S.p.A.; nello svolgimento delle proprie attività si avvale della funzione di Internal Audit, in quanto struttura dotata di competenze tecniche e risorse idonee a garantire lo svolgimento su base continuativa delle verifiche, delle analisi e degli altri adempimenti di competenza dell Organismo stesso. Nel corso dell anno sono pervenute varie segnalazioni riguardanti comportamenti non conformi al Codice Etico, le stesse sono state trattate nel rispetto dei princìpi della tutela della privacy e delle persone. Alcune di queste, a seguito di verifiche effettuate direttamente dall ODV con il supporto della Funzione Internal Audit, hanno evidenziato comportamenti non conformi ai principi Etici ed alle procedure di Cofely, e come tali, hanno generato n. 5 azioni disciplinari. Roberto Alajmo Direttore pro tempore Etica, Ambiente, Qualità, Sicurezza e Internal Audit Vanessa Chilelli Responsabile pro tempore Gestione Rischi, Controllo Interno e Internal Audit Francesco Orsenigo Direttore pro tempore Affari Legali e Segreteria Societaria Michel R. Caillard Direttore Affari Legali e Segretario Generale della Divisione Servizi Energia di GDF SUEZ L identità di Cofely Italia 17

18 Comitato Direttivo Il Comitato Direttivo è l organismo aziendale, composto dai Direttori dei Poli di Business e dai Direttori delle Funzioni di supporto, che ha il ruolo di: Definire la Strategia relativamente a: politiche di sicurezza obiettivi di business organizzazione Promuovere azioni coerenti con: codice etico, modello comportamentale, procedure aziendali strategia ed obiettivi aziendali interdipendenza tra Poli di Business e funzioni di supporto crescita risorse umane Delegare, monitorando: attività day to day azioni correttive Controllare i Risultati: della sicurezza economico-finanziari della soddisfazione del cliente del clima aziendale Ogni membro del Comitato Direttivo, a prescindere dal proprio ruolo, agisce come componente di una squadra che: rappresenta gli interessi dell azienda incoraggia, promuove e motiva i collaboratori è portavoce dei valori del Gruppo è modello etico e comportamentale I membri del Comitato Direttivo sono valutati annualmente e la loro retribuzione incentivante è legata non solo alle performance economiche, ma anche alle performance sociali raggiunte dall organizzazione. Enrico Colombo Amministratore Delegato e Direttore Generale Eric De Ribaucourt Direttore Amministrazione e Finanza Giovanni Rivolta Direttore Polo Energia Roberto Alajmo Direttore Etica, Ambiente, Qualità, Sicurezza e Internal Audit Marco Decio Direttore Polo Residenziale & OIL Claudio Tagnin Direttore Polo Operations Walter Calosso Direttore Supporto Business Antonio Martin Direttore Risorse Umane Simona Zingaretti Direttore Comunicazione Alessandro Chiarini Direttore Divisione OIL 18 Rapporto di sostenibilità 2013

19 ORGANIGRAMMA * Presidente Amministratore Delegato e Direttore Generale Direzione Comunicazione Direzione Etica, Ambiente, Qualità, Sicurezza, Internal Audit Direzione Legale Direzione Amministrazione e Finanza Direzione Risorse Umane Direzione Supporto Business Direzione Ingegneria e Innovazione Polo Energia Polo Residenziale & Oil Polo Operations * Dati aggiornati al L identità di Cofely Italia 19

20 IL PROGETTO D AZIENDA : PROTAGONISTI DEL TERZO MILLENNIO In un mondo che evolve a grande velocità, dove il cambiamento è la regola e non più l eccezione, il Progetto d Azienda , rappresenta la strategia finalizzata a far divenire Cofely il leader indiscusso del mercato italiano. Il Progetto d Azienda è caratterizzato da sette distinti pilastri. 20 Rapporto di sostenibilità 2013

21 I SETTE PILASTRI Sicurezza Nulla è più importante della sicurezza, sul posto di lavoro, dei collaboratori Cofely. Obiettivo: zero infortuni. Etica Pieno rispetto delle regole, tolleranza zero. L ossequio alle procedure, alle norme e soprattutto al nostro Codice Etico è l unico faro che guida i comportamenti quotidiani. Massimo impegno nella responsabilità sociale d impresa. Cliente Al centro di ogni azione di Cofely. I principi: ascoltare, anticipare e soddisfare le esigenze del cliente aumentare la quota dei clienti privati portfolio management, concentrarsi su clienti capaci di garantire solvibilità, adeguata redditività, valenza strategica Persone Cofely è un azienda di persone, capaci di generare valore, innovare e sviluppare. L azienda è quotidianamente impegnata: nella valorizzazione delle competenze e attitudini dei collaboratori nel migliorare il clima aziendale attraverso una maggiore condivisione e comunicazione di obiettivi, percorsi, strategie nella promozione della job rotation nella professionalizzazione dell organizzazione in una maggior attenzione ai tecnici Processi Lavorare per processi e focalizzarsi sui processi chiave, ovvero su quelli che creano alto valore per l Azienda e per il cliente. Risultati Cofely è un azienda capace di agire con responsabilità, efficienza e visione a lungo termine. Opera per obiettivi assicurando ai suoi stakeholders i risultati attesi. Cash Attenta gestione del cash flow in entrata. Ridurre l indebitamento anche per mezzo di una più attenta gestione dei crediti. L identità di Cofely Italia 21

22 STRUTTURA SOCIETARIA E ORGANIZZATIVA Cofely in Italia opera attraverso società dedicate e specializzate, attive in diversi ambiti d azione: COFELY ITALIA S.p.A. Si rivolge principalmente ad Amministrazioni Pubbliche, importanti aziende e condomini. Offre un servizio di gestione globale dell energia altamente qualificato che punta alla massima efficienza e alla razionalizzazione dei consumi, coniugando risparmi economici e riduzione degli impatti ambientali. TRE G SOGESCA S.r.l. Offre sul mercato la commercializzazione di prodotti petroliferi ed i servizi di gestione dell energia. Obiettivi: l ottimizzazione dei consumi energetici, la sicurezza degli impianti e il miglioramento dei processi di combustione, utilizzando combustibili liquidi e gassosi e fonti energetiche rinnovabili. COFELY RETI CALORE S.r.l. Progetta, realizza e gestisce impianti di teleriscaldamento, soluzione ideale per complessi residenziali, Comuni, aziende sanitarie e altri soggetti dotati di diverse centrali di produzione di calore (caldaie), che mirano a ottenere una razionalizzazione del sistema energetico e un maggior rispetto dell ambiente. SI SERVIZI COFELY S.p.A. Offre il proprio know how alle abitazioni indipendenti: soluzioni per la gestione degli impianti delle singole unità abitative, per la loro manutenzione preventiva e conservativa, per gli adempimenti normativi e legislativi e per la riqualificazione tecnologica. COFELY CONTRACTING ITALIA S.r.l. È specializzata nella realizzazione di impianti, meccanici ed elettrici, e nell impiantistica afferente alle energie rinnovabili. Cofely possiede inoltre diverse partecipazioni in società di scopo nate in base a specifici progetti. Tutte le partecipazioni di Cofely sono rappresentate nella figura a destra. PERIMETRO DEL REPORT DI SOSTENIBILITÀ La Performance economica si riferisce al Bilancio di esercizio consolidato in cui sono inserite le seguenti società: Cofely Italia S.p.A., Cofely Reti Calore S.r.l., Fonti Rinnovabili Alta Val Trompia S.r.l., Società Termoelettrica Sedrina S.r.l., Teleriscaldamento Sellero Novelle S.p.A., Si Servizi Cofely S.p.A., Cofely Progetti S.p.A., Tre G Sogesca S.r.l., Cofely Contracting Italia S.r.l., Polo Sanitario Sardegna Centrale SdP S.p.A., Ex.El s.r.l., El.Ea S.r.l., Telcha S.r.l., MGE Servizi Energetici S.p.A., Torino Sanità S.p.A., S.I.P.E.A. S.r.l., Publiluce S.c.a.r.l., Comasco S.c.a.r.l., Società Cremasca Calore S.r.l., Nuova Cofacons S.c.a.r.l. La performance sociale e ambientale si riferisce a Cofely Italia S.p.A. e a tutte le società controllate e partecipate 22 Rapporto di sostenibilità 2013

23 GDF SUEZ ENERGY SERVICES INTERNATIONAL S.A. COFELY ITALIA S.p.A. 100% SI SERVIZI COFELY S.p.A. 100% EL.EA S.r.l. 51% Bologna Multiservizi S.c.a.r.l. 22% COFELY PROGETTI S.p.A. 100% TELCHA S.r.l. 51% VerdEnergia E.S.CO S.r.l. 10% CO.MA.SCO. S.c.a.r.l. 100% DUE C S.c.a.r.l. 50% Polo Energia S.c.a.r.l. 1,85% (richiesto recesso febbraio 2013) Cofely Reti Calore S.r.l. 100% CO&MA S.c.a.r.l. 50% TECKNA S.r.l. 0,83% Società Cremasca Calore S.r.l. 48% Buccinasco Piscine S.c.a.r.l. 50% Interporto Centro Italia - Orte S.p.A. 0,39% S.I.P.E.A. S.r.l. 100% EX.EL. S.r.l. 49% Global Riviera S.c.a.r.l. 0,05% Società Termoelettrica Sedrina S.r.l. 100% EGE.YO S.r.l. 49% SIRIO S.c.p.A. 1 quota (26 azioni) Fonti Rinnovabili Alta Val Trompia S.r.l. 100% MGE Servizi Energetici S.p.A. 40% Teleriscaldamento Sellero Novelle S.p.A. 99,9963% Palaexpo S.c.a.r.l. 40% CONSORZI Publiluce S.c.a.r.l. 98% Livia S.c.a.r.l. 38,69% Consorzio Costruttori Riuniti Nuoro 90% Tre G Sogesca S.r.l. 80% CANARIND S.c.a.r.l. 37,57% Consorzio Census 27,93% NUOVA COFACONS S.c.a.r.l. 61% Fotovoltaico Roma S.p.A. 36% Consorzio CO.GE.MA 1% Polo Sanitario Sardegna Centrale S.d.P. - S.p.A. 19% Servizi Brindisi S.c.a.r.l. 35% Consorzio Montoro 1 quota su 3 CO.SE.IM. S.c.a.r.l. 61,94% TORINO SANITÀ S.p.A. 31,5% Consorzio Artigiani Romagnoli 1 quota Polo Sanitario Sardegna Centrale S.d.P. - S.p.A. 60% Studium Power & Service S.c.a.r.l 30% Cofely Contracting Italia S.r.l. 60% Bologna Gestione Patrimonio S.c.a.r.l. 5,51% + 22,06% = 27,57% GEMINI S.c.a.r.l. 51% Empoli Salute S.p.A. 27,1% TORRAN S.c.a.r.l. 18,59% + 7,89% = 26,48%

24 L approccio alla sostenibilità LA VISIONE INTEGRATA Cofely in Italia ha sviluppato un approccio alla sostenibilità, i cui principi fondamentali sono: l integrazione delle responsabilità nelle performance in ambito economico, ambientale e sociale il coinvolgimento degli stakeholders nel processo di miglioramento continuo la consapevolezza sui valori di riferimento, sulle strategie e sulle azioni per raggiungere gli obiettivi la valutazione delle problematiche e dei rischi con l attuazione di azioni di miglioramento a livello integrato l integrazione del sistema di gestione (SA 8000) della responsabilità sociale nelle strategie e nelle pratiche di management esistenti la definizione di un sistema di apprendimento per fornire al management una guida ed una struttura che incoraggi a intraprendere pratiche responsabili la rendicontazione trasparente degli impatti e delle performance economiche, ambientali e sociali la valorizzazione del capitale umano la promozione della leadership responsabile L approccio alla sostenibilità di Cofely prevede un processo di pianificazione e controllo che inizia dall identificazione delle opportunità e dei rischi d impresa. La finalità è di integrare la gestione della responsabilità sociale nel processo di pianificazione strategica di Cofely. In tal senso, la Corporate Governance rappresenta anche la struttura portante del sistema di pianificazione e controllo dell Etica, dell Ambiente, della Qualità e della Sicurezza, strategicamente integrata con le attività di pianificazione e controllo di gestione. Nel mese di aprile, a completamento dei principi di Corporate Governance e dell adeguamento al Decreto Legislativo 231/01, Cofely ha svolto con tutti i propri responsabili un indagine conoscitiva sui principi Etici e sulla conoscenza del decreto, a seguito della quale è stato definito un programma di formazione che ha coinvolto i Dirigenti, i Quadri ed i Responsabili. Nel corso dell anno non è stata rilevata alcuna infrazione in riferimento ad episodi di corruzione. 24 Rapporto di sostenibilità 2013

25 LA MAPPATURA DEGLI STAKEHOLDER E LA MATRICE DI MATERIALITÀ Cofely detiene rapporti con svariati portatori d interesse, che esprimono esigenze diverse. Tutti i portatori d interesse possono essere raggruppati in cinque distinte categorie, come di seguito illustrato. Governance: investitori/azionisti. Mercato: clienti (Pubbliche Amministrazioni, importanti aziende, condomini e abitazioni indipendenti), fornitori, associazioni di categoria, banche, competitor. Ambiente: associazioni ambientaliste nazionali. Risorse Umane: dipendenti, sindacati. Comunità: enti di controllo, istituzioni, media, comunità locali, gruppi ambientalisti locali. Sulla base delle attività svolte dall Azienda, e dell influenza che i portatori d interesse hanno su di essa, Cofely ha potuto identificare la rilevanza di ogni portatore di interesse, indicata con alta, media o bassa. Bassa rilevanza associazioni di categoria, banche, competitor, associazioni ambientaliste nazionali, istituzioni, media, comunità locali, gruppi ambientalisti locali. Media rilevanza: sindacati, enti di controllo, fornitori. Alta rilevanza: investitori/azionisti, clienti, dipendenti. La mappatura dei portatori d interesse è stata ottenuta grazie a una serie di interviste realizzate con i membri del Comitato Direttivo e all analisi della rassegna stampa dell ultimo anno. Con i principali portatori d interesse Cofely realizza diverse azioni di coinvolgimento volte ad indagare le esigenze e le tematiche per loro più rilevanti. Tra queste, Cofely ha realizzato nel corso del 2013 una serie di interviste con gli esponenti di diverse categorie di portatori d interesse che hanno permesso di valutare lo stato della relazione con Cofely e di raccogliere elementi utili a identificare gli aspetti materiali, ovvero i temi trattati all interno del presente rapporto. Inoltre, con specifico riferimento ai clienti, nel 2013 è stata condotta un analisi di customer satisfaction volta a comprendere come i clienti percepiscano il servizio offerto e a individuare le aree di miglioramento e quelle in cui l Azienda si distingue dai competitor. Sempre nel corso del 2013, l Azienda ha realizzato un analisi di clima interno che ha permesso di comprendere il punto di vista dei dipendenti rispetto all immagine aziendale, alle condizioni di lavoro, al coinvolgimento e alla motivazione, alla comunicazione interna, ai rapporti con i superiori e alla cooperazione interna. L analisi ha, inoltre, valutato il livello di soddisfazione in termini di sviluppo personale e di carriera, la percezione e interiorizzazione del Progetto d Azienda rispetto a tutte le sue sfere (Sicurezza, Etica, Cliente, Persone, Processi, Risultati, Cash). Cofely ha realizzato, infine, un analisi di notorietà al fine di valutare la notorietà del marchio e l immagine di Cofely in Italia. L approccio alla sostenibilità 25

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale

Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO. Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale Residenziale OBIETTIVO ENERGIA: MENO CONSUMI, PIÙ RISPARMIO Cofely. Leader nell efficienza energetica e ambientale AFFIDARSI AI NUMERI UNO Da sempre al servizio dell efficienza per il risparmio energetico

Dettagli

Il leader nell efficienza energetica e ambientale

Il leader nell efficienza energetica e ambientale Il leader nell efficienza energetica e ambientale GDF SUEZ offre soluzioni energetiche innovative a privati, comunità e imprese, avvalendosi di: un portafoglio di approvvigionamento diversificato un parco

Dettagli

Cofely Italia Pensiamo con innovazione. Agiamo con efficienza.

Cofely Italia Pensiamo con innovazione. Agiamo con efficienza. Cofely Italia Pensiamo con innovazione. Agiamo con efficienza. Benvenuti in Cofely, dove l energia è più efficiente. vi offriamo tutto per DarvI SoLo CIò ChE vi SErvE. presente in circa 40 paesi nel mondo

Dettagli

I numeri del nostro impegno

I numeri del nostro impegno I numeri del nostro impegno Estratto dal Rapporto di sostenibilità 2013 Cofely, con la strategia contenuta nel Progetto d Azienda 2012-2015, ha interiorizzato profondamente l importanza dello sviluppo

Dettagli

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA.

PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. PIÙ ENERGIA ALL ENERGIA. COFELY. Leader nell efficienza energetica e ambientale. Gestione energia e fotovoltaico Case History // Comune e Provincia di Roma Per il Comune di Roma, Cofely si occupa della

Dettagli

Maintenance & Energy Efficiency

Maintenance & Energy Efficiency Industrial Management School Maintenance & Conoscenze, metodi e strumenti per operare nel campo della gestione dell energia - Integrare le politiche di manutenzione con quelle legate all energia - Ottimizzare

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Independent Market Energy Saving Consulting

Independent Market Energy Saving Consulting Independent Market ALENS è ESCo certificata UNI CEI 11352 da TÜV SUD Una nuova realtà nel settore della consulenza in campo energetico, nata dall esperienza pluriennale dei soci. Independent Market Chi

Dettagli

IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE

IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE IL RUOLO DELLE ESCO NEGLI INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA PRESSO LE IMPRESE Dott. Ing. Andrea Papageorgiou, Direttore Generale Bryo S.p.A Giovedì 2 Ottobre 2014 AEPI Industrie Srl Imola In collaborazione

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE

POLITICA PER LA QUALITÀ, L AMBIENTE, LA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO E LA RESPONSABILITA SOCIALE POLITICA DEL SISTEMA DI GESTIONE INTEGRATO La Cooperativa sociale ITALCAPPA è consapevole dell importanza e della necessità di avvalersi di un Sistema di Gestione integrato per la qualità, l ambiente,

Dettagli

Uniamo le energie generiamo efficienza

Uniamo le energie generiamo efficienza Uniamo le energie generiamo efficienza Il mondo dell efficienza energetica e le Energy Service Company (E.S.Co.) Università degli Studi di Bergamo Facoltà di Ingegneria Claudio G. Ferrari Presidente Federesco

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab.

Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Dalla Conformità al Sistema di Gestione Tab. Il Sistema Qualità come modello organizzativo per valorizzare e gestire le Risorse Umane Gli elementi che caratterizzano il Sistema Qualità e promuovono ed influenzano le politiche di gestione delle risorse

Dettagli

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE.

Procedura. Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. enipower. POL.HSE.pro-01_ep_r03. POL.HSE. Procedura Politica in materia di salute, sicurezza, ambiente, energia e incolumità pubblica. TITOLO PROCEDURA TITOLO PRPOCEDURA TITOLO PROCEDURA MSG DI RIFERIMENTO: HSE 1 Frontespizio TITOLO: Politica

Dettagli

Audit energetico, Certificazione 50001:2011, UNI EN ISO 14001 modalità di integrazione obblighi e opportunità di efficacia ed efficienza energetica

Audit energetico, Certificazione 50001:2011, UNI EN ISO 14001 modalità di integrazione obblighi e opportunità di efficacia ed efficienza energetica In collaborazione con Audit energetico, Certificazione 50001:2011, UNI EN ISO 14001 modalità di integrazione obblighi e opportunità di efficacia ed efficienza energetica Relatore: ing. M. Capuana Taomina,

Dettagli

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di

TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA. La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di TENUTA DELLA CONTABILITÀ ORDINARIA E SEMPLIFICATA La contabilità attiene alla predisposizione degli strumenti opportuni, soprattutto di carattere informatico, per poter rilevare i fatti aziendali e quindi

Dettagli

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato

SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato SEMINARIO Sistemi di gestione e modelli organizzativi per l Edilizia Residenziale Pubblica: Il valore aggiunto del Sistema Integrato Firenze, 22 Febbraio 2008 Massimo Maraziti presentiamoci Process Factory

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ERGYCAPITAL S.P.A. APPROVA I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 1 Valore della produzione pari ad Euro 3,1 milioni in linea rispetto al corrispondente

Dettagli

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private.

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private. Chi siamo Nata nel 1999, Energy Consulting si è affermata sul territorio nazionale fra i protagonisti della consulenza strategica integrata nel settore delle energie con servizi di Strategic Energy Management

Dettagli

Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura

Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura Programma per l adozione di misure per il risparmio energetico nel settore delle Case di Cura Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all improvviso.. VI SORPRENDERETE A FARE

Dettagli

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO

Efficienza energetica, online il Piano d'azione 2014 (PAEE). IL TESTO casaeclima.com http://www.casaeclima.com/ar_18985 ITALIA-Ultime-notizie-paee-efficienza-energetica-Efficienza-energetica-online-il-Pianodazione-2014-PAEE.-IL-TESTO-.html Efficienza energetica, online il

Dettagli

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA:

Business plan. (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: Business plan (schema di riferimento ) DENOMINAZIONE IMPRESA: 1 Dati progettuali di sintesi Nome impresa Indirizzo (sede legale) Forma giuridica Data di costituzione Numero soci Capitale sociale Attività

Dettagli

Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012

Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012 Efficienza energetica e Cogenerazione Casi pratici di installazione e gestione Milano, 26 gennaio 2012 Ing. Agostino Albertazzi Direttore Aggiunto Polo Energia GDFSUEZ: Presente in tutto il mondo 84,5

Dettagli

INGEGNERIA PER L AMBIENTE

INGEGNERIA PER L AMBIENTE Studio associato di ingegneria per l ambiente INGEGNERIA PER L AMBIENTE E PER IL RISPARMIO ENERGETICO professionisti per l impresa e per i suoi obiettivi sostenibilità ambientale risparmio ed efficienza

Dettagli

Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati Industria del Senato della Repubblica lunedì 16 novembre 2015

Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati Industria del Senato della Repubblica lunedì 16 novembre 2015 Audizione SAIPEM Commissioni congiunte Attività Produttive della Camera dei Deputati e Industria del Senato della Repubblica Saipem: un'eccellenza italiana nel Mondo (1 di 2) Filmato 2 Saipem: un'eccellenza

Dettagli

IL CONI PER L AMBIENTE

IL CONI PER L AMBIENTE 6 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE L IMPATTO AMBIENTALE DEL CONI 116 CONI BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2013 IL CONI PER L AMBIENTE LA POLITICA AMBIENTALE Il CONI pone una particolare attenzione

Dettagli

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità

Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Il decreto legislativo 102/2014 sull efficienza energetica: scenari ed opportunità Fare impresa con l efficienza energetica: il decreto legislativo 102/2014. Smart Energy Expo Verona -8 ottobre 2014 Mauro

Dettagli

SI Servizi Cofely COMFORT, EFFICIENZA E SICUREZZA. LE TRE DIMENSIONI DEL BENESSERE DOMESTICO

SI Servizi Cofely COMFORT, EFFICIENZA E SICUREZZA. LE TRE DIMENSIONI DEL BENESSERE DOMESTICO SI Servizi Cofely COMFORT, EFFICIENZA E SICUREZZA. LE TRE DIMENSIONI DEL BENESSERE DOMESTICO AFFIDABILITÀ E SERENITÀ Progettare il benessere La propria casa è il proprio mondo, il luogo dove vivere e

Dettagli

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica

Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Edison Energy Solutions SpA Servizi per l Efficienza Energetica Dalla diagnosi energetica all Energy Performance Contract: l esperienza di Edison nel percorso dell efficienza energetica Giuseppe Merola

Dettagli

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile

Relazione illustrativa sul SEAP. (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Relazione illustrativa sul SEAP (Sustainable Energy Action Plan) Piano d Azione per l Energia Sostenibile Il Parlamento Europeo nel dicembre 2008 ha approvato il pacchetto clima-energia volto a conseguire

Dettagli

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA

Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Energia: Minor costi maggior efficienza I MERCATI ITALIANI DELL ENERGIA Assoutility srl - Assolombarda Arch. Daniela Colalillo Comune di Settala, 08 novembre 2006 Efficienza energetica e mercato liberalizzato:

Dettagli

Adria Energy. risparmiare, naturalmente

Adria Energy. risparmiare, naturalmente Adria Energy risparmiare, naturalmente Le soluzioni ottimali per ottenere energia: cogenerazione, fotovoltaico, solare termico, biomasse, geotermico, idroelettrico, eolico. Adria Energy risparmiare, naturalmente

Dettagli

Crescere nell efficienza

Crescere nell efficienza Le sfide competitive per le imprese di servizi e industriali TAVOLA ROTONDA Perché si deve fare e perché non si fa: come superare le barriere non economiche liberando risorse, ovvero le iniziative del

Dettagli

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI

PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI comunicato stampa PER EUROFIDI ED EUROCONS UN RINNOVATO IMPEGNO PER LE IMPRESE E I LORO TERRITORI Le due società, attive in Lazio da alcuni anni, presentano il loro Rendiconto Sociale. Il documento rappresenta

Dettagli

Introduzione alla norma UNI EN CEI ISO 50001:2011

Introduzione alla norma UNI EN CEI ISO 50001:2011 Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma Seminario di introduzione alla norma ISO 50001 ed ai Sistemi di Gestione per l Energia Integrazione con la legislazione Roma, 16/03/2016 Introduzione alla

Dettagli

Scheda di partecipazione Quarta edizione

Scheda di partecipazione Quarta edizione Scheda di partecipazione Quarta edizione Per ogni progetto candidato occorre compilare la scheda di partecipazione, composta da tre sezioni: - sezione 1: descrizione sintetica del programma - sezione 2:

Dettagli

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia

Consip SIE 3. Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3. Servizio Integrato Energia Consip SIE 3 Servizio Integrato Energia per le Pubbliche Amministrazioni Tempi rapidi e risultati garantiti di efficienza energetica con la convenzione SIE3 La Pubblica Amministrazione è attualmente impegnata

Dettagli

Il progetto Energy Saving Omron. Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò

Il progetto Energy Saving Omron. Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò Il progetto Energy Saving Omron Roma, 21 Marzo 2013 Marco Viganò Introduzione Il tema del Risparmio Energetico è diventato di grande interesse a causa dei problemi legati alla dipendenza energetica nazionale

Dettagli

Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE

Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE Febbraio 2014 Efficienza energetica: guida normativa su ESCo, Esperti, contratti, diagnosi energetiche e TEE Nell era del risparmio energetico, le politiche e le più svariate forme di incentivo per l utilizzo

Dettagli

PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni

PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni PUNTO ENERGIA _ Industrie o terziario di grandi dimensioni Incentivazione del risparmio energetico nell industria tramite i Certificati Bianchi Linea Guida per accedere al contributo PREMESSA La legislazione

Dettagli

I vantaggi della riqualificazione energetica

I vantaggi della riqualificazione energetica www.arcoservizi.it I vantaggi della riqualificazione energetica Nel 2010, le famiglie europee hanno consumato quasi il 13% in più di energia rispetto al 1990, generando il 25% delle emissioni di gas a

Dettagli

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007

Qualità UNI EN ISO 9001. Ambiente UNI EN ISO 14001. Registrazione EMAS. Emission trading. Sicurezza BS OHSAS 18001:2007 ICMQ Certificazioni e controlli per le costruzioni La certificazione dei sistemi di gestione Certificazione sistemi di gestione ICMQ, organismo di certificazione e ispezione per il settore delle costruzioni,

Dettagli

pocket_vit_v2 13/10/15 18:08 PageI Un player mondiale della transizione energetica Cifre chiave

pocket_vit_v2 13/10/15 18:08 PageI Un player mondiale della transizione energetica Cifre chiave pocket_vit_v2 13/10/15 18:08 PageI Un player mondiale della transizione energetica Cifre chiave pocket_vit_v2 13/10/15 18:08 PageII Elettricità pag. 2 Gas naturale pag. 4 Efficienza energetica pag. 6 Presenza

Dettagli

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact.

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact. Tavole riassuntive TAVOLE RIASSUNTIVE La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global. ELEMENTI DI REPORTING Il Bilancio di Sostenibilità

Dettagli

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO INTEGRATO ENERGIA 3 - Criteri di sostenibilità 1. Oggetto dell iniziativa Oggetto dell iniziativa è l affidamento del Servizio Integrato Energia, ovvero di tutte le attività di gestione, conduzione

Dettagli

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA

APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA APPALTO IN GLOBAL SERVICE di SERVIZI INTEGRATI PER LA MANUTENZIONE DEGLI EDIFICI DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI GENOVA CONTESTO PATRIMONIALE GENERALE Consistenza : 265 unità/attività (n. 200 edifici)

Dettagli

Energia e imprese: approcci di successo Dario Di Santo, FIRE

Energia e imprese: approcci di successo Dario Di Santo, FIRE e imprese: approcci di successo Dario Di Santo, FIRE 3 giornata sull efficienza energetica nelle imprese 20 maggio 2008, Milano Cos è la FIRE La Federazione Italiana per l uso Razionale dell è un associazione

Dettagli

OF EXPERIENCE. CHECK UP YOUR PLant INDUSTRIAL APPLICATION MORONI & PARTNERS

OF EXPERIENCE. CHECK UP YOUR PLant INDUSTRIAL APPLICATION MORONI & PARTNERS MORE THAN TWO GIGAWATTS OF EXPERIENCE CHECK UP YOUR PLant INDUSTRIAL APPLICATION MORONI & PARTNERS Il pacchetto Check Up Your Plant comprende una serie di servizi che consentono di analizzare, monitorare

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI

L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI EFFICIENZA ENERGETICA NELL EDILIZIA TRA INNOVAZIONE E TRADIZIONE L EFFICIENZA ENERGETICA NEGLI EDIFICI Ing. EZIO PIREDDU Commissione Energia e Impianti Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

SERVIZI ALLA PERSONA THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA TURKEY

SERVIZI ALLA PERSONA THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA TURKEY SERVIZI ALLA PERSONA THIENE ROMA PARMA CUNEO BARI TRENTO SASSARI UK POLAND CROATIA TURKEY PRESENTAZIONE SERVIZI ALLA PERSONA Il nostro servizio è nell'impostare le attività dei nostri clienti in modo tale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

COMUNICATO STAMPA. ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 COMUNICATO STAMPA Scarperia (FI), 30 marzo 2015 ROSSS: il CdA approva bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Dati relativi al bilancio consolidato al 31 dicembre 2014 Ricavi

Dettagli

SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI

SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI SERVIZI DI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI PER LE IMPRESE, ENTI PUBBLICI ED ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI Unità locale : Via C. Vittori, 4-26100 Cremona (CR) Cod.Fisc. P.Iva e iscrizione C.C.I.A.A.

Dettagli

3 SCHEMI DI VALORE AGGIUNTO

3 SCHEMI DI VALORE AGGIUNTO 3 SCHEMI DI VALORE AGGIUNTO 104 RENDICONTO DEL VALORE AGGIUNTO Lo schema qui presentato per la rendicontazione della formazione del Valore Aggiunto consolidato è quello definito in base al Modello dell

Dettagli

PLT ENERGIA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2015 FORTE CRESCITA DELLA MARGINALITA : EBITDA +15,7% ED EBIT +19,4%

PLT ENERGIA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2015 FORTE CRESCITA DELLA MARGINALITA : EBITDA +15,7% ED EBIT +19,4% PLT ENERGIA APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2015 FORTE CRESCITA DELLA MARGINALITA : EBITDA +15,7% ED EBIT +19,4% Ricavi pari a 24,3 milioni di euro (9,8 milioni di euro al primo

Dettagli

D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo.

D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI. D.Lgs. 102/2014: i vantaggi per le imprese e le opportunità per le ESCo. Nicola Graniglia

Dettagli

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade.

si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. si può fare di più La sostenibilità, il nuovo motore delle imprese. Più si ricercano soluzioni sostenibili e più si aprono nuove strade. Cloros è una società certificata ISO 9001 e UNI CEI 11352, che ha

Dettagli

Servizi Energetici I VANTAGGI DELL EFFICIENZA CONTINUA

Servizi Energetici I VANTAGGI DELL EFFICIENZA CONTINUA Servizi Energetici I VANTAGGI DELL EFFICIENZA CONTINUA PERCHÉ UN PARTNER UNICO. PERCHÉ COFELY L energia che non si ferma SE L ENERGIA SOTTRAE ENERGIE UN UNICA RISPOSTA, LA MIGLIORE L uso razionale dell

Dettagli

Servizi ed installazioni per l Efficienza Energetica

Servizi ed installazioni per l Efficienza Energetica Eurogroup dal 1966 partner di qualità ESCo certificata UNI CEI 11352:2014 Servizi ed installazioni per l Efficienza Energetica Eurogroup dal 1966 partner di qualità EUROGROUP nasce nel 1966 come azienda

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI

OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI OTTIMIZZAZIONE ED ABBATTIMENTO COSTI PER LE IMPRESE, ENTI PUBBLICI ED ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI 1 Unità locale : Via Dante, 207-26100 Cremona (CR) Cod.Fisc.P.Iva e iscrizione C.C.I.A.A. 01228270193

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena Ing. Francesco Pellegrino- Energy Manager PGI Milano, 12/11/2004 INDICE 1 LA BANCA MPS 2 LA POLITICA AMBIENTALE 3 IMMOBILIARI 4 ENERGY MANAGEMENT 2 1-

Dettagli

la solidità dell esperienza la forza di una visione integrata l energia dell innovazione

la solidità dell esperienza la forza di una visione integrata l energia dell innovazione la solidità dell esperienza la forza di una visione integrata l energia dell innovazione La società è operativa fin dal 1938 e si colloca in primo piano tra le aziende leader nel settore energetico e

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 36 37 38 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo

Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Poste Italiane: Crescono i Ricavi Risultato operativo e Utile netto in calo Il Gruppo conferma la leadership nella raccolta del risparmio e dei premi assicurativi. Nel settore postale incide l onere per

Dettagli

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica

SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE. Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica SISTEMATIZZAZIONE DEGLI APPALTI PUBBLICI DI INNOVAZIONE Equilibrio tra innovazione e obiettivi di razionalizzazione della spesa pubblica Torino, 20 Gennaio 2015 OPEN INCET Gruppo IREN al vertice del settore

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA ASSESSORATO DELL INDUSTRIA Allegato alla Delib.G.R. n. 63/7 del 15.12.2015 PICCOLE E MEDIE IMPRESE EFFICIENTI Programma per migliorare l efficienza energetica nelle piccole e medie imprese RELAZIONE TECNICA

Dettagli

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO Sommario DESTINATARI DEL CODICE... 3 ETICITA DEL LAVORO... 4 ETICITA VERSO IL MERCATO... 5 ETICITA VERSO L AMBIENTE... 7 ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO... 8 DESTINATARI DEL CODICE

Dettagli

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company.

Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO EFFICIENZA ENERGETICA. OPPURTUNITÀ PER IMPRESE E PROFESSIONISTI. Il ruolo delle ESCo: Energy Service Company. Claudio G. Ferrari Presidente Federesco 9 GIUGNO

Dettagli

Efficienza per pianificare l energia

Efficienza per pianificare l energia Efficienza per pianificare l energia Simona Murroni - Assessorato Industria - Servizio Energia La RAS - Assessorato Industria Servizio Energia Sta redigendo il Piano Energetico Regionale Ambientale di

Dettagli

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl

Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme. Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Efficienza energetica e condomini Una visione di insieme Ing. Emanuele Bulgherini Project Manager EfficiencyKNow srl Il quadro normativo sull efficienza energetica e gli strumenti incentivanti o Legge

Dettagli

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione

Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione Qualità - Privacy - Sicurezza - Ambiente e Mobility Management Soluzioni ICT - Assessment e Formazione - Marketing e Comunicazione RATE SERVIZI Srl Via Santa Rita da Cascia, 3-20143 Milano Tel 0287382838

Dettagli

nuove dimensioni della performance aziendale: la Balanced Scorecard

nuove dimensioni della performance aziendale: la Balanced Scorecard nuove dimensioni della performance aziendale: la Balanced Scorecard Prospettiva conoscenza e competenze Prospettiva dei processi Prospettiva dei clienti Prospettiva economico finanziaria le relazioni causa-effetto

Dettagli

Q&C dei sistemi di gestione in base alla norma UNI CEI EN 16001

Q&C dei sistemi di gestione in base alla norma UNI CEI EN 16001 Ing. Sandro Picchiolutto Fabbisogni di qualificazione e certificazione (Q&C) di competenze, servizi e sistemi per l efficienza energetica e le fonti rinnovabili Q&C dei sistemi di gestione in base alla

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00

ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00 Conduzione, Manutenzione e Gestione Impianti di Riscaldamento e Condizionamento ISO 9001 - Cert. n. 3621 10666/35/00 Anni d esperienza, nuove tecnologie e continui aggiornamenti al servizio dell ambiente

Dettagli

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il

«Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il «Siamo una società che crede nell energia pulita, impegnata a diffondere soluzioni orientate al risparmio energetico per accrescere il benessere dei nostri figli. Tutte le donne e gli uomini che lavorano

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica Percorsi e strumenti finanziari per lo sviluppo degli investimenti in ambito ambientale e dell efficienza energetica per le Imprese Politiche e programmi per promuovere gli investimenti in efficienza energetica

Dettagli

Le prospettive e gli sviluppi del mercato dell efficienza energetica

Le prospettive e gli sviluppi del mercato dell efficienza energetica Le prospettive e gli sviluppi del mercato dell efficienza energetica Roma 3 luglio 2015 Piazza della Repubblica 59, Roma U. DI MATTEO ISES ITALIA CHI SIAMO ISES ITALIA (Sezione Nazionale dell International

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO. Art. 1 Finalità REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL COMITATO ESECUTIVO Art. 1 Finalità Il presente Regolamento ha per oggetto le norme di funzionamento del Comitato Esecutivo di Slow Food Italia. Art. 2 Il Comitato Esecutivo.

Dettagli

SCHEMA BILANCIO SOCIALE

SCHEMA BILANCIO SOCIALE SCHEMA BILANCIO SOCIALE 1) IDENTITA A) dati anagrafici, storia dell impresa e collegamenti con territorio - Denominazione, ragione sociale,forma giuridica, sede principale e secondarie, anno costituzione,

Dettagli

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia

Da Energy Manager a Esperto in Gestione dell Energia Argomenti trattati Evoluzione delle figura professionale: da EM a EGE L Esperto in Gestione dell Energia Requisiti, compiti e competenze secondo UNI CEI 11339 Opportunità Schema di certificazione L Energy

Dettagli

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE

brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE brugherio (mb) POLITICA AZIENDALE Brugherio, 20 gennaio 2015 piomboleghe srl via eratostene, 1-20861 brugherio (mb) tel. 039289561, fax. 039880244 info@piomboleghe.it www.piomboleghe.it cap. soc. 1.300.000,00

Dettagli

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici

Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Lo strumento ELENA per l assistenza tecnica agli investimenti energetici Valle d Aosta verso il 2020, una Regione sostenibile Aosta, 31 marzo 2010 Marcello Antinucci, AESS Modena Perchè le città Le aree

Dettagli

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE

La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE La CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AZIENDALE CERTIQUALITY Via. G. Giardino, 4 - MILANO 02.806917.1 SANDRO COSSU VALUTATORE SISTEMI DI GESTIONE CERTIQUALITY Oristano 27 Maggio 2008 GLI STRUMENTI

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini BC1 Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Workshop Diapositiva 1 BC1 inserire i propri riferimenti Nome e Cognome relatore Titolo

Dettagli

Requisiti minimi per un Percorso di Responsabilità Sociale d Impresa

Requisiti minimi per un Percorso di Responsabilità Sociale d Impresa Requisiti minimi per un Percorso di Responsabilità Sociale d Impresa Il presente documento riporta gli Indicatori per la Responsabilità Sociale d Impresa, individuati dal Comitato Tecnico Operativo e approvati

Dettagli

COMPANY PROFILE. ENERGY SERVICE COMPANY www.eco-2.it

COMPANY PROFILE. ENERGY SERVICE COMPANY www.eco-2.it COMPANY PROFILE ENERGY SERVICE COMPANY www.eco-2.it SIAMO SPECIALISTI DELL EFFICIENZA ENERGETICA A COSTO ZERØ L efficienza energetica è la capacità di garantire un processo produttivo o l erogazione di

Dettagli

MODELLO DI COMUNICAZIONE FINANZIARIA Elenco delle informazioni di riferimento

MODELLO DI COMUNICAZIONE FINANZIARIA Elenco delle informazioni di riferimento MODELLO DI COMUNICAZIONE FINANZIARIA Elenco delle informazioni di riferimento FINALITÀ E CONTENUTI DEL MODELLO Il modello individua, in relazione alle diverse tipologie di fabbisogni finanziari delle imprese,

Dettagli

Milano, 21 marzo 2012. Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP

Milano, 21 marzo 2012. Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP Azioni ambientali di UBI BANCA e CDP INDICE Strategia aziendale in materia di clima La policy ambientale e il codice etico La loro applicazione Il programma energetico Le opportunità derivanti da CDP 2

Dettagli

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner

Ingegneria Qualità e Servizi. Engineering Process Owner Ingegneria Qualità e Servizi Engineering Process Owner Gestione Aziendale Sostenibilità Ambientale Efficienza Energetica Infrastrutture e Costruzioni Chi è è una società di consulenza, che opera dal 1995

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

energie straordinarie

energie straordinarie energie straordinarie ENERGIA ELETTRICA e GAS NATURALE 3_8 GREEN ENERGY 9_13 PERCHé SCEGLIERE Gelsia 14 ENERGIA ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGIA ENERGY ELETTRICA GAS NATURALE GREEN ENERGY GAS NATURALE

Dettagli

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale COMPANY PROFILE 2013 L idea Green to Green srl è una società di servizi energetici nata nel 2013 dalla volontà di 3 professionisti del settore che hanno voluto trasferire le competenze maturate in una

Dettagli

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione.

Diventa fondamentale che si verifichi una vera e propria rivoluzione copernicana, al fine di porre al centro il cliente e la sua piena soddisfazione. ISO 9001 Con la sigla ISO 9001 si intende lo standard di riferimento internazionalmente riconosciuto per la Gestione della Qualità, che rappresenta quindi un precetto universale applicabile all interno

Dettagli

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road

TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road TERNIENERGIA: approvato il piano industriale del Gruppo 2015-2017 Fast on the smart energy road Proposta l introduzione del voto maggiorato per favorire la crescita per linee esterne Rafforzamento dell

Dettagli

CONSULENTE SCIENTIFICO PROGETTO BHT

CONSULENTE SCIENTIFICO PROGETTO BHT CONSULENTE SCIENTIFICO PROGETTO BHT AESS - Agenzia per l'energia e lo Sviluppo Sostenibile di Modena via Caruso 3-41122 Modena T. 059 451207 - F. 059 3161939 - P. IVA 02574910366 Email: info@aess-modena.it

Dettagli

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile

Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile Le azioni di efficienza energetica degli edifici nel PAES Piano di Azione per l Energia Sostenibile 21 Ottobre 2015 Efficienza energetica degli edifici: il valore della casa, il valore dell ambiente con

Dettagli