LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE"

Transcript

1

2 LIVELLO DI INFORMATIZZAZIONE % 10 88% 74% 91% 67% 74% 10 89% 82% 25% 6 57% 75% % SI NO Base: totale aziende Fonte: EY-TOW, 2015 Il livello di informatizzazione delle aziende Piemontesi non è ancora arrivato a totale compimento: in ¼ dei casi l azienda non dispone nemmeno di un PC. Il deficit di informatizzazione è interamente concentrato nelle aziende di piccole dimensioni e in particolare nel segmento delle micro-imprese e delle partite IVA (1 addetto). A livello settoriale, agricoltura e servizi alla persona sono i meno informatizzati, mentre servizi professionali, sanità, altri servizi in genere e commercio all ingrosso mostrano i livelli più elevati di informatizzazione.

3 COMPETENZE INFORMATICHE INTERNE ALLE AZIENDE Esperti IT interni all'azienda 5 45% 4 38% 35% 29% 84% 16% 25% 15% 15% 9% 9% 15% 12% 8% 9% 19% 18% SI NO 5% Base: totale aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Tra le aziende informatizzate, solo il 16% dispone di esperti (e quindi competenze) IT all interno dell azienda. Tale presenza dipende innanzi tutto dalle dimensioni aziendali, che impattano sull articolazione delle infrastrutture IT di cui l azienda dispone: tra le imprese SME la presenza di competenze interne è più che doppia che nelle SOHO. Vi sono poi importanti differenze a livello settoriale, che rispecchiano la complessità delle esigenze ICT dell azienda: la presenza di competenze interne è infatti massima nei servizi professionali, nell industria e nella sanità, minima nei servizi ricettivi, nell agricoltura, nelle costruzioni e nei servizi alla persona.

4 COMPETENZE INFORMATICHE ESTERNE ALLE AZIENDE % 78% Esterni 22% % Interni al gruppo Interni all'azienda 16% 35% 4 33% 21% 37% 44% 42% 38% 26% 26% 26% 31% 19% 22% 27% 28% 29% 14% 15% 16% Base: totale aziende Fonte: EY-TOW, 2015 Le competenze IT interne all azienda vengono integrate/sostituite attraverso il ricorso a esperti IT esterni o che riportano ad altre aziende cui l impresa sia collegata (perché appartenente allo stesso gruppo, o per altre forme di associazione). Anche nel caso di ricorso a figure esterne, la propensione all utilizzo è influenzata dalle dimensioni aziendali. A livello settoriale, la sanità è di gran lunga il maggior utilizzatore di esperti esterni, sotto entrambe le forme, seguita dall industria, dai servizi professionali e dalle altre tipologie di servizi. Costruzioni, agricoltura e strutture ricettive confermano un basso ricorso a esperti IT, a dimostrazione del basso livello di esigenze.

5 UTILIZZO DI INTERNET E DELLA BANDA LARGA DI RETE FISSA Utilizzo di Internet Utilizzo di Banda Larga fissa 5% 95% 9 Si Internet No Internet Internet Broadband Fisso Internet altro Base: totale aziende informatizzate Base: totale aziende con Internet Fonte: EY-TOW, 2015 Una volta informatizzate, la quasi totalità delle aziende accede a Internet: solo il 5% infatti non vi fa ricorso (si tratta di imprese tutte comprese tra le aziende di minori dimensioni). A sua volta, la banda larga su rete fissa è ormai entrata nell uso corrente delle aziende connesse a Internet, che infatti la utilizzano nel 9 dei casi.

6 UTILIZZO DI INTERNET E DELLA BANDA LARGA DI RETE FISSA PER SETTORI % 7% 93% 17% 78% 86% 15% 75% 6% 13% 8% 88% 85% 82% 85% 6% 93% 11% 82% 2% 98% Broadband Fisso Altra tipologia di connessione Internet Base: totale aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 A livello dimensionale, il 10 delle SME accede a Internet e oltre il 9 lo fa con servizi a banda larga di rete fissa. I SoHo sono invece sia meno connessi a Internet (94%), sia meno utilizzatori del broadband fisso. A livello settoriale, costruzioni e agricoltura presentano i valori più bassi sia di accesso a Internet che di uso della banda larga su rete fissa. Al contrario, sanità, servizi professionali e commercio all ingrosso presentano i valori più elevati per entrambi questi indicatori.

7 UTILIZZO DI INTERNET E DELLA BANDA LARGA DI RETE FISSA PER PROVINCIA 10 8% 9% 6% 9 13% 8% 13% 13% 15% % 87% 82% 8 81% 86% 91% 8 Torino Vercelli Novara Cuneo Asti Alessandria Biella VCO Internet Broadband Fisso Altra tipologia di connessione Internet Base: totale aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 A livello territoriale non ci sono significative differenze nell uso complessivo di Internet, quanto piuttosto nell utilizzo di servizi a banda larga di rete fissa. L uso della banda larga è massima nelle province di Biella e di Torino, mentre è minima nelle province di Verbano-Cusio-Ossola (VCO), Cuneo, Asti e Novara.

8 UTILIZZO DELLA BANDA LARGA E ULTRA LARGA DI RETE FISSA PER PROVINCIA 2% 3% 2% 2% 2% 1% 10 3% 5% 2% 6% 5% 4% 3% 3% 1% 3% 9 24% 19% 13% 17% 19% 23% 24% 19% 8 26% % 7 66% 63% 4 63% 67% 59% 72% 71% 8% 6% 15% 13% 5% 5% Totale Torino Vercelli Novara Cuneo Asti Alessandria Biella VCO <2M 2M-10M 10M-30M 30M-100M >100M Base: totale aziende che utilizzano internet di rete fissa Fonte: EY-TOW, 2015 Per quanto riguarda le velocità massime di accesso a Internet da rete fissa, secondo le dichiarazioni delle aziende in più del 7 dei casi la velocità nominale (non quella effettiva, che tende ad essere inferiore) non supera i 10Mbps, mentre il 23% delle aziende utilizza circuiti tra 10 e 30Mbs. Collegamenti ultra broadband (<30M) sono ancora marginali. La provincia di Torino presenta la maggiore penetrazione di servizi a velocità >10M, seguita da Alessandria e Vercelli. All opposto, l utilizzo di circuiti a velocità nominale >10M è minore nella provincia di Cuneo e Biella.

9 LIVELLO DI SODDISFAZIONE PER LA BANDA LARGA DI RETE FISSA 2% % 15% 9% 19% 17% 17% 18% 18% 22% 14% 22% 17% 19% 63% Nullo Scarso Medio Elevato % 63% 26% 19% 1% 3% 54% 8% 62% 58% 63% 65% 26% 21% 19% 17% 2% 1% 2% 56% 21% 5% 53% 68% 54% 76% 24% 16% 22% 6% 0 1% 2% 2% Base: totale aziende con banda larga fissa Fonte: EY-TOW, 2015 Il livello di soddisfazione per i servizi a banda larga utilizzati è valutato «medio» nella maggioranza dei casi. Da notare che gli insoddisfatti (21% tra «scarsa» o «nulla» soddisfazione) sono più numerosi dei «molto soddisfatti». Gli insoddisfatti sono soprattutto tra le SME (che hanno maggiori esigenze di servizio rispetto ai SoHo) e le imprese dell agricoltura e dell industria: nel primo caso si può ritenere si sconti una criticità dei collegamenti dovuta al contesto insediativo. I più soddisfatti sono gli utenti della sanità e dei servizi professionali, che sono anche tra i maggiori utenti di banda larga: si tratta quindi degli utenti più esperti/consapevoli delle scelte che fanno in termini di connettività.

10 UTILIZZO DI SERVIZI INTERNET SATELLITARI 18% 16% 14% 12% 8% 7% 7% 6% 4% 2% 4% 4% 4% 5% 5% 6% 4% 5% 4% 3% 3% 4% 2% 4% 5% 5% 4% 4% Base: totale aziende con banda larga fissa Fonte: EY-TOW, 2015 A integrazione dei servizi a banda larga di rete fissa, il satellite è utilizzato in media dal 4% delle aziende. Si tratta soprattutto di aziende di medie dimensioni, localizzate in province apparentemente di non facile cablatura, per le dimensioni, l orografia e il livello di dispersione degli insediamenti produttivi sul territorio: Cuneo, Asti e VCO. A livello settoriale i maggiori utenti sono le attività ricettive (alberghi, ristoranti ecc.) che sono probabilmente localizzate in aree non facilmente cablabili e che hanno comunque l esigenza di connettersi in rete a banda larga (per sé e per i propri clienti), mentre sanità e servizi professionali (molto spesso localizzati in centri urbani) sentono meno l esigenza del satellite.

11 UTILIZZO DI SERVIZI INTERNET MOBILI % 53% 78% 44% 54% 55% 63% 48% 38% 46% 67% 6 58% 23% 22% 35% 22% 25% 23% 26% 16% 21% 13% 24% 36% 25% Base: totale aziende con internet Mobile Broadband (3G-4G) Fonte: EY-TOW, 2015 Internet Mobile (2G-2,5G) Anche l utilizzo delle reti mobili per accedere a Internet è ormai entrato nell uso delle aziende, che nel 55% dei casi utilizzano servizi 3G o 4G e quindi in grado di garantire prestazioni sufficienti per accedere in mobilità ad applicazioni aziendali. Vi è poi un 23% delle aziende che si connette a Internet da rete mobile utilizzando però collegamenti meno performanti (GSM, EDGE ecc.). Le aziende SME sono significativamente più avanti dei SoHo nell utilizzo di questi servizi. A livello settoriale è soprattutto l area dei servizi, della sanità e del commercio all ingrosso a mostrare la maggiore penetrazione dei servizi mobile broadband, mentre all opposto troviamo agricoltura e esercizi ricettivi.

12 ATTIVITÀ AZIENDALI MAGGIORMENTE SUPPORTATE DALL ICT % 59% % 27% 26% 49% 48% 29% 27% 45% 24% 38% Vendita, marketing, post vendita Amministrazione, controllo, personale Logistica di approvvigionamento Progettazione, sviluppo del prodotto Logistica di distribuzione Produzione SOHO Base: aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Nella visione delle aziende le attività che maggiormente possono beneficiare dell ICT per incrementare i propri risultati e la competitività dell azienda sono quelle legate alla relazione col mercato: vendita, marketing e post vendita, sia attraverso la presenza sul web che tramite applicativi specializzati (gestione vendite, CRM ecc.). A seguire vengono le attività gestionali pure. Viceversa la produzione è un ambito nel quale l azienda gioca la propria competitività attraverso le proprie competenze e capacità più che con l uso dell ICT. In una posizione intermedia si colloca la logistica (che è interessata dalle applicazioni a supporto della mobilità) e la progettazione. SME

13 PRESENZA DEL SITO WEB AZIENDALE % 4% % 8% 42% 39% 87% 7% 28% 8% 62% 7% 32% 9% 38% 7% 3% 65% 8% 28% 8% 7% 47% 43% 85% SI Prevede NO Base: totale aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Ad oggi il sito web aziendale è ancora appannaggio soprattutto delle aziende di medie e medio-grandi dimensioni (87%), mentre per le imprese più piccole la penetrazione si dimezza (39%). A livello settoriale i più dotati di un propri sito Web sono la sanità, ristoranti e alberghi (turismo in generale) e l industria. All opposto, l agricoltura, i servizi alla persona (soprattutto di più piccole dimensioni), il commercio al dettaglio e le costruzioni sono più indietro nel processo di adozione. Le maggiori prospettive di sviluppo sono espresse dal commercio all ingrosso, l area dei servizi e l industria.

14 SERVIZI E CONTENUTI DEL SITO WEB % 44% 44% 43% 46% Accesso a cataloghi prodotti - listini prezzi Collegamenti alle pagine aziendali sui social media 58% Avvertenze sulla privacy SOHO Base: aziende con sito Web Fonte: EY-TOW, 2015 SME 7% 21% Annunci di posti di lavoro 25% 27% Possibilità di presentare reclami I siti di cui dispongono le imprese sono ancora molto spesso delle semplici vetrine aziendali, che presentano l azienda in modo poco approfondito. Cataloghi prodotti e listini prezzi sono infatti presenti in circa la metà delle aziende con un proprio sito. Di conseguenza anche il livello di interattività è limitato: meno di 1/3 delle aziende con sito danno la possibilità di presentare reclami online, e meno di 1/e delle SME e meno di 1/10 delle SOHO mettono online offerte di lavoro. La trasparenza sulla privacy sta prendendo piede e informazioni al riguardo sono già presenti in un numero significativo di casi.

15 ECOMMERCE 18% 16% 14% 12% 8% 19% 6% 4% 2% 8% 7% 12% 7% 7% 1% 9% 3% 6% Base: totale aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 L ecommerce è ancora una modalità di vendita poco diffusa: nel 2014 solo l 8% delle aziende ha venduto i propri prodotti o servizi in rete. Tra le medie aziende la propensione a vendere online è quasi doppia rispetto a quelle di minori dimensioni. A livello settoriale sono soprattutto le attività di tipo turistico e commerciale ad utilizzare questa piattaforma.

16 ECOMMERCE PER DESTINAZIONE GEOGRAFICA % 68% 61% % 36% In Piemonte Nel resto d'italia All'estero Non sa 5% 4% SOHO Base: aziende che vendono via web Fonte: EY-TOW, 2015 Le vendite online hanno come principali mercati di destinazione il Piemonte e il resto d Italia: per 2/3 ca delle aziende piemontesi che vendono via web questa è infatti la localizzazione dei loro clienti online. In 1/3 ca delle aziende che vendono via web gli acquisti provengono dall estero, a dimostrazione delle potenzialità del commercio elettronico per il tessuto economico piemontese. Da notare che la distribuzione delle aziende per destinazione delle vendite non varia significativamente in funzione delle dimensioni. SME

17 ECOMMERCE: VENDITE VERSO L ESTERO PER SETTORE % 31% 31% 36% 5 43% 7% 44% 16% 8% Base: aziende che vendono via web Fonte: EY-TOW, 2015 A conferma della strategicità che il commercio elettronico può avere per il territorio piemontese, date le caratteristiche della sua economia, si noti che i settori che rappresentano fattori di eccellenza nell offerta di prodotti e servizi piemontesi, ovvero ricettività (alberghi, ristoranti ecc.) e agricoltura (inclusa la viticultura) mostrano i livelli più alti di aziende che vendono online al di fuori dell Italia. Lo sviluppo dell informatizzazione delle aziende di questi settori, e in particolare lo sviluppo dell ecommerce tra queste aziende (che presenta margini molto ampi di crescita), può quindi rappresentare un traino importante per lo sviluppo del loro business.

18 UTILIZZO SOCIAL NETWORKS Uso di almeno un Social Network % 44% 39% % 16% 22% SI NO Social Networks: Facebook, Linkedin ecc. Blog o microblog: Twitter, Tumblr ecc. Condivisioni multimediali: YouTube, Instagram ecc. Almeno 1 Social Network Base: aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 SOHO SME A fianco, o in alternativa, al sito web aziendale si diffonde la presenza delle aziende sui Social Networks, di cui il 4 delle aziende piemontesi ormai vi fa ricorso. A fianco dei Social Networks più «tradizionali» (es. Facebook) che sono anche i più utilizzati, si diffonde anche la presenza su altri media, a cominciare dai siti di condivisione di contenuti multimediali (es. YouTube) e le reti di blog e microblog quali ad es. Twitter. Si noti che le differenze tra aziende SOHO e SME sono molto contenute, a dimostrazione di come queste piattaforme rappresentino un punto di ingresso in rete per le aziende più piccole a costi più bassi del sito e con una complessità inferiore.

19 APPLICAZIONI UTILIZZATE ONLINE - SOHO 4 35% 25% 2% 3% 15% 5% 3% 14% 3% 17% 3% 3% 17% 4% 12% 25% 23% Videocom. Collab. a distanza 3% Unified Comm. Back up online Archiviazione Scambio file grandi dim. egov Utilizza Prevede Base: totale SoHo informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Tra le applicazioni utilizzate online dalle piccole imprese (SoHo) al momento prevale lo scambio di file di grandi dimensioni, seguito dall accesso ai servizi della pubblica amministrazione. Vengono poi due «blocchi» di attività con tassi simili di diffusione: il supporto al lavoro collaborativo a distanza/videocomunicazione e la gestione, conservazione e duplicazione dei repository aziendali. In termini prospettici i tassi di sviluppo sono molto simili, con una leggera prevalenza per le applicazioni di archiviazione elettronica, anche per lo stimolo che viene dagli obblighi di legge.

20 APPLICAZIONI UTILIZZATE ONLINE - SME 7 6 5% 5 5% 4 6% 8% 7% 9% 57% 34% 34% 6% 11% 33% 27% 46% Videocom. Collab. a distanza Unified Comm. Back up online Archiviazione Scambio file grandi dim. egov Utilizza Prevede Base: totale SME Fonte: EY-TOW, 2015 Tra le aziende di medie dimensioni cresce significativamente l utilizzo di tutte le applicazioni, anche se non si modifica l importanza relativa tra di esse. Le più utilizzate sono lo scambio di file di grandi dimensioni e l accesso ai servizi della pubblica amministrazione, le maggiori prospettive di crescita riguardano l archiviazione elettronica.

21 SERVIZI ONLINE DELLA PA PIÙ UTILIZZATI % 94% 94% 94% 91% 89% % 74% Scarico moduli Ricerca informazioni Invio pratica Conclusione del procedimento on-line comprensivo del pagamento SOHO Base: utenti servizi egov Fonte: EY-TOW, 2015 SME Il rapporto online con la Pubblica Amministrazione è caratterizzato da un elevato livello di interattività. Oltre il 9 delle aziende che utilizzano servizi di egovernment, infatti, interagiscono con l ente pubblico per scaricare moduli e inviare pratiche, in ¾ dei casi arrivano a che a pagare online i procedimenti che stanno effettuando. Altrettanto importante è la ricerca di informazioni online (> del 9 degli utenti di applicazioni egov). Ciò conferma il ruolo di traino che la PA può avere nello stimolare nelle aziende l uso dell IT e di Internet.

22 ALTRE APPLICAZIONI IT UTILIZZATE % 49% 12% 41% 29% 8% 13% 22% 53% ERP CRM-Raccolta informazioni CRM-Analisi informazioni SCM Invio Fatture Elettroniche SOHO Base: aziende informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Il livello non ottimale di informatizzazione delle aziende risulta evidente considerando la penetrazione delle principali applicazioni legate alla gestione delle attività aziendali. In parte ciò deriva dalle dimensioni aziendali, che nel caso delle SOHO non giustificano l uso di applicazioni «strutturate» a livello gestionale (ERP) e di rapporto con clienti (CRM) e fornitori (SCM), al posto delle quali sono utilizzati strumenti di office automation. Tuttavia nessuna di queste applicazioni è presente in più della metà dei casi anche nelle SME, a dimostrazione del gap di informatizzazione da colmare. Migliore è la situazione per l invio di fatture elettroniche, anche perché obbligo di legge con la PA. SME

23 APPLICAZIONI UTILIZZATE IN MOBILITÀ % 99% 87% 91% % 66% 59% 61% 5 4 Accedere all' Accedere a informazioni online Accedere a applicazioni software Lavorare su documenti aziendali SOHO Base: utenti servizi Mobile Internet Fonte: EY-TOW, 2015 La posta elettronica aziendale si conferma, insieme all accesso a informazioni pubblicamente disponibili, la «killer application» per l uso di collegamenti Internet in mobilità. L accesso ai Internet in mobilità si sta però indirizzando anche verso l uso di attività a valore aggiunto, quali l accesso ad applicazioni SW aziendali e l accesso a documenti aziendali su cui lavorare. Da notare che non vi sono significative differenze nei comportamenti tra aziende di dimensioni diverse, a dimostrazione di come in ambito mobile le barriere all utilizzo di applicazioni IT sono meno sensibili. SME

24 LUOGO DEL COLLEGAMENTO IN MOBILITÀ % 77% 57% 67% 57% 4 36% 14% 6% Da casa Dalle sedi dei clienti Da altre sedi dell impresa o di imprese di gruppo Da telecentri SOHO Base: aziende con dipendenti che si collegano da remoto Fonte: EY-TOW, 2015 Quando non sono sul luogo di lavoro, la maggior parte dei collegamenti dei dipendenti avvengono da casa, e quindi possono utilizzare sia servizi di rete fissa che mobile. Molto importante è l abitudine a collegarsi alla rete quando ci si trova dai propri clienti, a dimostrazione della crescente esigenza di accesso «continuo» almeno alle principali applicazioni aziendali. SME Poco sviluppato è l uso di telecentri, anche per la loro scarsa capillarità sul territorio.

25 UTILIZZO DEL CLOUD COMPUTING Utilizzo del Cloud Computing Limitazioni al Cloud dai collegamenti attuali 82% 17% 11% 7% 37% 27% SI Prevede NO Per nulla Poco Abbastanza Molto Base: totale aziende informatizzate Base: totale aziende che usano o prevedono il Cloud Fonte: EY-TOW, 2015 il ricorso al Cloud Computing riguarda, ad oggi e in prospettiva, poco meno di 1/5 delle aziende, un valore significativo date le dimensioni e le esigenze di queste tipologie di utenti. Tuttavia solo il 17% di chi utilizza o prevede di utilizzare il Cloud Computing giudica del tutto adeguati i collegamenti di rete di cui attualmente dispone (ovvero ritiene che «per nulla» limitino l utilizzo di questi servizi). Per tutti gli altri, secondo gradazioni diverse di insoddisfazione, c è il rischio che le prestazioni dei collegamenti Internet disponibili non consentano un utilizzo soddisfacente di queste piattaforme, che rappresentano il modello di riferimento dell IT per il futuro.

26 APPLICAZIONI UTILIZZATE IN CLOUD COMPUTING % 7 25% % 19% % 42% 45% 17% 31% 22% 16% 25% 24% Sevizi di posta elettronica Archiviazione di file Software per ufficio Hosting di database dell impresa Applicazioni di finanza/contabilità Applicazioni software CRM Potenza di calcolo Utilizza Prevede Base: aziende che usano o prevedono il Cloud Fonte: EY-TOW, 2015 Sul totale delle aziende le principali applicazioni utilizzate in Cloud riportano alla posta elettronica e al SW di office automation (le dotazioni presenti in tutte le imprese), l archiviazione dei file e l hosting dei database (che richiedono quantità crescenti di memoria). Meno presenti sono le applicazioni specifiche (finanza e CRM), perché ancora relativamente poco utilizzate da queste imprese. Le prospettive di sviluppo del Cloud sono molto interessanti: le aree più coinvolte riguardano l archiviazione e l area SW: office automation e CRM soprattutto, con una crescita ulteriore anche dell hosting dei database.

27 AZIENDE NON INFORMATIZZATE Motivazioni Probabilità di utilizzare Internet Collegamento preferito Attività non richiede 64% Utilizziamo PC di altri 44% 47% 1% Fisso 81% Utilizziamo PC di casa 38% 11% Non sappiamo usare PC 32% 41% Mobile 45% Costa troppo 14% Sicuramente si Probabilmente si Probabilmente no Sicuramente no Base: aziende non informatizzate Base: aziende non informatizzate Fonte: EY-TOW, 2015 Base: aziende non informatizzate che prevedono di dotarsi di Internet Per quanto riguarda i non informatizzati, una quota di questi viene «recuperata» grazie all uso di strumenti informatici di terzi (es. commercialista) e/o familiari. Vi è comunque 1/3 delle aziende non informatizzate che dichiara di non sapere usare un PC. Le prospettive di sviluppo sono modeste: solo 12% dichiara che nel breve termine si doterà di collegamenti Internet. Tra queste, il collegamento preferito rimane la rete fissa, citata con una frequenza quasi doppia della rete mobile.

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Ancona, 4 luglio 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi e

Dettagli

Banda larga e ultralarga: lo scenario

Banda larga e ultralarga: lo scenario Banda larga e ultralarga: lo scenario Il digitale per lo sviluppo della mia impresa Torino, 26 novembre 2013 L importanza della banda larga per lo sviluppo economico L Agenda Digitale Europea: obiettivi

Dettagli

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale

Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Il Piemonte di fronte alle sfide dell'agenda Digitale Diffusione e appropriazione delle ICT da parte degli attori del sistema regionale Linux Day 2012 Free Software, Free Business Torino, 26 ottobre 2012

Dettagli

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004

L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 9 giugno 2005 L uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione nelle imprese Anni 2003-2004 Ufficio della comunicazione Tel. + 39 06.4673.2243-2244 Centro di informazione statistica Tel.

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

Il Digital Divide nella micro e piccola impresa italiana. Milano, 20 Marzo 2007 1

Il Digital Divide nella micro e piccola impresa italiana. Milano, 20 Marzo 2007 1 Il Digital Divide nella micro e piccola impresa italiana Valeria Severini, Freedata S.r.l. Milano, 20 Marzo 2007 1 La Ricerca Obiettivo definire le caratteristiche del divario digitale in Italia nelle

Dettagli

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001

Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco. 19 Novembre 2001 Trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto di Lecco 19 Novembre 2001 Valutare la trasferibilità delle tecnologie per la net economy nel distretto, misurando lo stato attuale di maturità

Dettagli

Le imprese Web Active in Italia

Le imprese Web Active in Italia Le imprese Web Active in Italia per settore di attività Introduzione p. 2 Obiettivo e variabili utilizzate p. 2 La classifica p. 4 Analizziamo i dati p. 5 Metodologia p. 9 1 Le imprese Web Active in Italia

Dettagli

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI

La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI Settore Sistema Informativo di Supporto alle Decisioni. Ufficio Regionale di Statistica La società dell informazione e della conoscenza in Toscana Rapporto 2014 SINTESI La società dell informazione e della

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013

Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013. Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 Presentazione della ricerca AZIENDE ITALIANE E SOCIAL MEDIA EDIZIONE 2013 Spazio Eventi Mondadori Multicenter Milano, 20 Febbraio 2013 INDAGINE Introduzione: obiettivi

Dettagli

UTILIZZO E LIVELLO DI SODDISFAZIONE VERSO I PRINCIIPALI STRUMENTI DI E-GOVERNEMENT TRA I CONSUMATORI ITALIANI.

UTILIZZO E LIVELLO DI SODDISFAZIONE VERSO I PRINCIIPALI STRUMENTI DI E-GOVERNEMENT TRA I CONSUMATORI ITALIANI. 29 marzo 2012 Anno 2011 USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE L Istat, in collaborazione con il Dipartimento per l innovazione tecnologica (Dit), ha svolto nel 2011 un indagine sull utilizzo

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Perugia NetConsulting 2012 1

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia. Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con:

Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia. Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con: Indagine sulla Banda larga nel segmento business in Italia Indagine promossa da Federcomin e Assinform e realizzata con: IL MERCATO DELL OFFERTA 23 gennaio 2003 Slide 1 L estensione della fibra ottica

Dettagli

Informazioni Statistiche

Informazioni Statistiche Informazioni Statistiche Settore Sistema Informativo di supporto alle decisioni. Ufficio Regionale di Statistica Aprile 2015 I CITTADINI TOSCANI E LE NUOVE TECNOLOGIE- ANNO 2014 In sintesi: Il 67% delle

Dettagli

2014 Le Camere di Commercio dell Emilia-Romagna per la banda ultra larga nelle aree produttive:

2014 Le Camere di Commercio dell Emilia-Romagna per la banda ultra larga nelle aree produttive: 2014 Le Camere di Commercio dell Emilia-Romagna per la banda ultra larga nelle aree produttive: Claudio Pasini AD Uniontrasporti Cesena, 21 marzo 2014 1 Il sistema camerale e le infrastrutture DA PROTAGONISTE

Dettagli

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Torino, 3 luglio 2014 Agenda 1 L identikit delle imprese

Dettagli

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura

Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Prima sezione: Le imprese italiane e il loro rapporto con la Cultura Le imprese comunicano e lo fanno utilizzando alcuni strumenti specifici. La comunicazione si distribuisce in maniera diversa tra imprese

Dettagli

LABORATORIO INNOVAZIONE PMI Progetto di Fondo Perequativo 2002

LABORATORIO INNOVAZIONE PMI Progetto di Fondo Perequativo 2002 Azienda Speciale Camera di Commercio di Lecco LABORATORIO INNOVAZIONE PMI Progetto di Fondo Perequativo 22 UNA SINTESI DEI RISULTATI In collaborazione con Versione st/15 aprile 25 Progetto Laboratorio

Dettagli

I tecnici di Automazione nel mondo del lavoro

I tecnici di Automazione nel mondo del lavoro I tecnici di Automazione nel mondo del lavoro Indagine sulla collocazione del tecnico/ingegnere di automazione nel mondo del lavoro pag. 1 Motivazioni Un osservatorio per l analisi dei bisogni di cultura

Dettagli

Piemonte e Cataluña in focus

Piemonte e Cataluña in focus e Cataluña in focus 06/2010 DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE E IN CATALUÑA: UN CONFRONTO CON L EUROPA OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE e Cataluña in focus GIUGNO 2010 INDICE e Cataluña

Dettagli

L ICT IN EMILIA-ROMAGNA Uno sguardo sulle imprese. Carlo Lombardi Responsabile Relazioni istituzionali e Lobby

L ICT IN EMILIA-ROMAGNA Uno sguardo sulle imprese. Carlo Lombardi Responsabile Relazioni istituzionali e Lobby L ICT IN EMILIA-ROMAGNA Uno sguardo sulle imprese Carlo Lombardi Responsabile Relazioni istituzionali e Lobby Seminario CINECA Bologna 28 maggio 2009 Alcuni dati generali sull Emilia-Romagna 475.000 imprese

Dettagli

Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi

Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi Tel. +39 0421 65261 Mob. + 39 348 0862267 ufficiostampa@mm-one.com Sul Web sono editoria, turismo e telecomunicazioni i settori più attivi Sfruttano al meglio le potenzialità offerte dalla rete per sviluppare

Dettagli

SINTESI 1. Un quadro di insieme e le sfide per un agenda digitale del Piemonte

SINTESI 1. Un quadro di insieme e le sfide per un agenda digitale del Piemonte SINTESI 1. Un quadro di insieme e le sfide per un agenda digitale del Piemonte Il rapporto, che raccoglie i principali risultati delle attività di ricerca dell Osservatorio ICT del Piemonte, condotte nel

Dettagli

LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO

LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO 1 Applicando questa metodologia, nel 2009 il valore a livello mondiale dell internet economy poteva essere stimato,

Dettagli

ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia

ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia Torino, 25 novembre 2011 ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia Dr. Alessandro Aldrovandi Private & Consulting S.p.A. Definizione Per commercio elettronico (ecommerce)) si intende

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business

Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Il Cloud Computing: uno strumento per migliorare il business Luca Zanetta Uniontrasporti I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 1 / 22 Sommario Cos è il cloud computing

Dettagli

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche

I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia. Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche I principali risultati dell Osservatorio Intesa Sanpaolo-Mediocredito sui contratti di rete in Italia Giovanni Foresti Servizio Studi e Ricerche Ascoli Piceno, 24 ottobre 2014 Agenda 1 L identikit delle

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

OSSERVATORIO CULTURALE DEL PIEMONTE

OSSERVATORIO CULTURALE DEL PIEMONTE LIBRERIE INDIPENDENTI E PICCOLA EDITORIA IN PIEMONTE SINTESI DEI DATI 15 Maggio 2010 La piccola editoria in Piemonte Il Piemonte si presenta oggi come il secondo polo produttivo d Italia sia per numero

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese

I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese I servizi ICT avanzati resi disponibili dalla banda larga sul territorio biellese e vercellese Stato dell arte, criticità ed opportunità per il sistema imprenditoriale locale Progetto finanziato da 16

Dettagli

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio

Banda larga. Asset strategico per la competitività del territorio Banda larga Asset strategico per la competitività del territorio La strategia digitale di Confindustria Verona Iniziative volte a promuovere la riduzione del digital divide culturale e infrastrutturale:

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare

I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare I Fabbisogni di information and communication technology nel settore agroalimentare Obiettivi Il presente documento, contiene un estratto dei risultati di uno studio sui fabbisogni in ambito ICT delle

Dettagli

Il servizio di registrazione contabile. che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili

Il servizio di registrazione contabile. che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili Il servizio di registrazione contabile che consente di azzerare i tempi di registrazione delle fatture e dei relativi movimenti contabili Chi siamo Imprese giovani e dinamiche ITCluster nasce a Torino

Dettagli

Si tratta di dati superiori alla media pari a 52,2% e 52,1%.

Si tratta di dati superiori alla media pari a 52,2% e 52,1%. L uso del personal computer e la connettività per imprenditori, lavoratori in proprio, liberi professionisti e dirigenti che utilizzano internet è elevata: rispettivamente 71,9% e 72,0% dei casi. Si tratta

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese pugliesi: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati oggi i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE

USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE 9 maggio 2013 Anno 2012 USO DELL E-GOVERNMENT DA PARTE DI CONSUMATORI E IMPRESE L Istat, in collaborazione con il Dipartimento per l innovazione tecnologica (Dit), ha svolto a luglio 2012 la seconda indagine

Dettagli

Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci.

Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci. 2014 Banda Larga e ultra larga: un opportunità per le imprese Perché connettersi, perché avere connessioni veloci. I venti dell'innovazione - Imprese a banda larga Varese, 9 luglio 2014 Antonello Fontanili

Dettagli

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop

LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop LOGICAL Con i dati tra le nuvole Presentazione della piattaforma informatica di servizi logistici Business Workshop Marino Cavallo Provincia di Bologna PROGETTO LOGICAL Transnational LOGistics' Improvement

Dettagli

GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL

GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL GRANDE INTERESSE DEI CIO ITALIANI VERSO IL CLOUD: TREND RILEVANTE PER IL 66% Una survey del Politecnico di Milano mostra dati positivi sia per la rilevanza percepita sia per la diffusione dei progetti.

Dettagli

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Tutto ciò che ti serve e quanto devi investire per cominciare Ricapitoliamo quali sono gli strumenti e le risorse

Dettagli

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi

Marketing & Sales: le reazioni alla crisi Marketing & Sales: le reazioni alla crisi I risultati di un indagine empirica 1 1. IL CAMPIONE ESAMINATO 2 Le imprese intervistate Numero imprese intervistate: 14 Imprese familiari. Ruolo centrale dell

Dettagli

ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE

ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE ALLEGATO B2 ALLA DELIBERA N. 34/06/CONS ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE 1 ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAMENTAZIONE L analisi dell impatto regolamentare richiede di valutare: a. l ambito dell

Dettagli

Osservatorio CRM 2015

Osservatorio CRM 2015 Con il patrocinio di: Osservatorio CRM 2015 CRM: qual è il grado di maturità strategica, operativa e tecnologica nelle aziende italiane? www.cdirectconsulting.it La ricerca CONTESTO E OBIETTIVI: L Osservatorio

Dettagli

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO A CURA DEL COORDINATORE DR. MICHELE VIANELLO DIRETTORE GENERALE VEGA- PST DI VENEZIA CONSIGLIERE APSTI

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Le imprese manifatturiere del IV capitalismo: profili di crescita. Paola Dubini Incontro Confindustria Prato 23 novembre 2007

Le imprese manifatturiere del IV capitalismo: profili di crescita. Paola Dubini Incontro Confindustria Prato 23 novembre 2007 Le imprese manifatturiere del IV capitalismo: profili di crescita Paola Dubini Incontro Confindustria Prato 23 novembre 2007 1 % 40 35 30 25 20 15 10 5 0 % Ripartizione per classi dimensionali di fatturato

Dettagli

Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese

Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese 2012 Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese Progetto finanziato da Reggio Emilia 1 2 Sommario Evoluzione delle tecnologie di rete Requisiti di banda I benefici

Dettagli

Primo Rapporto Osservatorio sul settore delle lavanderie industriali

Primo Rapporto Osservatorio sul settore delle lavanderie industriali ente bilaterale lavanderie industriali fra AUIL FEMCA-CISL FILTEA-CGIL UILTA-UIL Primo Rapporto Osservatorio sul settore delle lavanderie industriali Sintesi Dati di scenario: 600 imprese per 15 addetti

Dettagli

Unioncamere, lavoro: 47mila lavoratori difficili da reperire nel 2013, 18mila in meno del 2012 Unioncamere Ministero del Lavoro Job&Orienta

Unioncamere, lavoro: 47mila lavoratori difficili da reperire nel 2013, 18mila in meno del 2012 Unioncamere Ministero del Lavoro Job&Orienta Unioncamere, lavoro: 47mila lavoratori difficili da reperire nel 2013, 18mila in meno del 2012 Più evidente quest anno il disallineamento dovuto al numero di alcuni profili professionali o alle loro competenze

Dettagli

Anteprima del Rapporto 2014

Anteprima del Rapporto 2014 Anteprima del Rapporto 2014 Conferenza Stampa Elio Catania - Presidente di Assinform Giancarlo Capitani - Presidente NetConsulting Milano, 2 Aprile 2014 Milano, 2 Aprile 2014 0 Anteprima del Rapporto 2014

Dettagli

Congressi: il punto di vista dalle associazioni MEETINGCONSULTANTS

Congressi: il punto di vista dalle associazioni MEETINGCONSULTANTS Congressi: il punto di vista dalle associazioni Le associazioni protagoniste della meeting industry All interno della meeting industry internazionale le associazioni suscitano grande interesse in quanto

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING 21 febbraio 2014

SOCIAL MEDIA MARKETING 21 febbraio 2014 SOCIAL MEDIA MARKETING 21 febbraio 2014 Corso Tecniche Multimediali Centro di Formazione Professionale CSG.LAB Chi sono io? Simone Puksic, 29 anni Project Manager al DITEDI - Distretto industriale delle

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE In un momento di importante trasformazione economica, il Voice Management

Dettagli

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET Il futuro del commercio al dettaglio Un ampia maggioranza di consumatori (76%) e di imprenditori (66%) ritiene che i negozi tradizionali tra

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia

ICT e strategie. L influenza delle ICT sulla strategia ICT e strategie Information Systems Design L influenza delle ICT sulla strategia 1. Miglioramento dei processi decisionali strategici e di pianificazione e controllo 2. Strumento per perseguire la strategia

Dettagli

Quello che trascuri del web potrebbe finire con l ucciderti. (Bob Phibbs)

Quello che trascuri del web potrebbe finire con l ucciderti. (Bob Phibbs) 1 Quello che trascuri del web potrebbe finire con l ucciderti (Bob Phibbs) 2 Via della Conciliazione 3 Via della Conciliazione 4 Negozi vuoti per la contrazione dei consumi Le lunghe code per comprare

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO

ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO ENTE BILATERALE TURISMO Della Regione Lazio OSSERVATORIO DEL MERCATO DEL LAVORO NEL SETTORE TURISTICO 1 Rapporto 2007 sulla occupazione nelle imprese ricettive, di viaggi e di ristorazione della Provincia

Dettagli

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE Con Passepartout Mexal le aziende possono migliorare in modo significativo l organizzazione e l operatività. Ingest è a fianco delle aziende con servizi

Dettagli

Indagine 2012 sul direct marketing multicanale in Italia: evoluzione, soddisfazioni ed attese

Indagine 2012 sul direct marketing multicanale in Italia: evoluzione, soddisfazioni ed attese Indagine 2012 sul direct marketing multicanale in Italia: evoluzione, soddisfazioni ed attese Ricerca di CRIBIS D&B con il patrocinio di AIDiM, Associazione Italiana Direct Marketing e di ANVED,Associazione

Dettagli

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA

L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA E x e c u t i v e s u m m a r y L INDUSTRIA DELL OLIO DI OLIVA La fotografia La rilevanza del comparto. L industria dell olio di oliva in senso stretto contribuisce per il 3,5% al fatturato complessivo

Dettagli

Banda Larga nelle PMI: produttività e competitività

Banda Larga nelle PMI: produttività e competitività Banda Larga nelle PMI: produttività e competitività a cura di Bruno Busacca, Università L. Bocconi Massimo Colombo, Politecnico di Milano Ferdinando Pennarola, Università L. Bocconi ThinkTel C.so Venezia

Dettagli

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia

Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia Gli acquisti telematici, tramite il Programma Consip ed in autonomia convenzioni, gare telematiche, negozio elettronico e mercato elettronico SINTESI DELL INTERVENTO per la versione integrale, contattare

Dettagli

Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione. Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO

Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione. Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO Aziende cosmetiche e Internet: indagine on-line sull evoluzione Relatore: Fabio Rossello Presidente UNIPRO Evoluzione industria cosmetica - valori in milioni di Previsioni mercato Italia - variazioni %

Dettagli

Concetti di marketing turistico

Concetti di marketing turistico Concetti di marketing turistico Introduzione Un impresa, per individuare la linea d azione che ha la maggior probabilità di portare al successo il proprio prodotto, cerca di anticipare i bisogni dei consumatori,

Dettagli

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Piemonte in Focus - giugno 2009 sistemapiemonte.it OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE DINAMICHE DI PENETRAZIONE DELLA BANDA LARGA IN PIEMONTE: 1) LO STATO DELLA COPERTURA ED UN CONFRONTO CON

Dettagli

Le azioni di CMMC per garantire qualità ai servizi e professione alle persone

Le azioni di CMMC per garantire qualità ai servizi e professione alle persone Le azioni di CMMC per garantire qualità ai servizi e professione alle persone Roma - 23 Aprile 2004 Mario Massone fondatore CMMC ALCUNI SERVIZI FORNITI DA CMMC -1 1. ECCCO L'iscrizione a CMMC consente

Dettagli

Agenda Digitale Europea in Emilia- Romagna: Traguardi raggiunti Sfide da vincere. Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento PiTER 18/06/2014

Agenda Digitale Europea in Emilia- Romagna: Traguardi raggiunti Sfide da vincere. Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento PiTER 18/06/2014 Agenda Digitale Europea in Emilia- Romagna: Traguardi raggiunti Sfide da vincere Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento PiTER 18/06/2014 + PIL della UE: +5% nei prossimi 8 anni + 3,8 mil. di nuovi

Dettagli

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE

LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE LA TUA SOFTWARE HOUSE IN CANTON TICINO IL CENTRALINO IN CLOUD E LA PIATTAFORMA CHE INTEGRA TUTTI I PROCESSI DI COMUNICAZIONE AZIENDALE Il Voice Management Cloud è pensato per Manager, consulenti, professionisti

Dettagli

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA

ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA ICT (Information and Communication Technology): ELEMENTI DI TECNOLOGIA Obiettivo Richiamare quello che non si può non sapere Fare alcune precisazioni terminologiche IL COMPUTER La struttura, i componenti

Dettagli

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Forum Banche e PA 2012 Roma, 23 24 Febbraio 2012 Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Monica Pellegrino Research Analyst, ABI Lab Roma, 23 Febbraio 2012-1- Agenda L evoluzione

Dettagli

Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione. 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano

Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione. 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano Il Progetto Italia Digitale Tecnologie e Servizi: un rapporto in continua evoluzione 18 Maggio 2010 - Palazzo Mezzanotte, Piazza Affari - Milano 1 Italia Digitale oggi: Le Famiglie La penetrazione della

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI

I GIOVANI NON DEMORDONO E CERCANO DI RESISTERE E ADATTARSI Rapporto GIOVANI E LAVORO La crisi economica ha aggravato la condizione dei giovani italiani peggiorando le opportunità di trovare un occupazione, di stabilizzare il percorso lavorativo, di realizzare

Dettagli

Social Media Marketing

Social Media Marketing La comunicazione gioca un ruolo fondamentale nella promozione di nuovi prodotti e servizi, e l attenzione si sposta sempre piu verso nuove tecnologie e modi di comunicare, immediati e condivisi Social

Dettagli

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE ISTITUTO TECNICO STATALE TITO ACERBO - PESCARA 1. AZIENDE E PP.AA. ITS Tito Acerbo - PE INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE 2 RETI AZIENDALI Architettura client/server

Dettagli

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano

FocusReport3. KIBS: il percorso della conoscenza. EBiComLab. nella provincia di Treviso. agosto 2014. Centro studi sul terziario trevigiano FocusReport3 agosto 2014 KIBS: il percorso della conoscenza Filcams-CGIL Fisascat-CISL Uiltucs-UIL Secondo i dati forniti dall Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio Industria Artigianato

Dettagli

Connetti la tua impresa. Bando Nuove Tecnologie Digitali per la competitività delle imprese milanesi

Connetti la tua impresa. Bando Nuove Tecnologie Digitali per la competitività delle imprese milanesi Connetti la tua impresa Bando Nuove Tecnologie Digitali per la competitività delle imprese milanesi Competitività: i fattori critici 1. Bassa valorizzazione del capitale umano 2. Scarsa innovazione: dati

Dettagli

sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it

sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it sistemapiemonte Mappa ragionata dei fabbisogni di banda nelle province piemontesi 2008 sistemapiemonte.it WI-PIE LINEA STRATEGICA 1- CONOSCERE IL TERRITORIO OSSERVATORIO ICT DEL PIEMONTE MAPPA RAGIONATA

Dettagli

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server

Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server Introduzione alla famiglia di soluzioni Windows Small Business Server La nuova generazione di soluzioni per le piccole imprese Vantaggi per le piccole imprese Progettato per le piccole imprese e commercializzato

Dettagli

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita

Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita 1 Cittadini e Innovazione Tecnologica: un mercato in continua crescita L Osservatorio semestrale della Società dell Informazione, realizzato da Federcomin, analizza semestralmente lo stato e le dinamiche

Dettagli

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA

ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA ANALISI DELLA DOMANDA TURISTICA NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI DI ROMA E PROVINCIA MARZO 2010 1. L andamento generale negli alberghi della Provincia di Roma 2.

Dettagli

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Federcomin/MIT Osservatorio permanente della Società dell Informazione Sintesi a cura del Centro Studi Giugno 2005 Sommario 1. Il settore ICT in Italia...

Dettagli

Utilizzo dell E Commerce in Europa Italia fanalino di coda. Fanno peggio solo Grecia, Bulgaria e Romania

Utilizzo dell E Commerce in Europa Italia fanalino di coda. Fanno peggio solo Grecia, Bulgaria e Romania Tel. 421 6261 Mob. + 39 348 862267 ufficiostampa@mm one.com Utilizzo dell E Commerce in Europa fanalino di coda. Fanno peggio solo, e Acquisto online di viaggi e prodotti, attività di vendita e servizi

Dettagli

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Un azienda è caratterizzata da: 1. Persone legate tra loro da

Dettagli

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA

RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA RAPPORTO SULLA BANDA LARGA NELLA PROVINCIA DI ROMA PRESENTAZIONE Marco Mena - Between 1 CONTENUTI 1. ANALISI DELLA DOMANDA NELLA PROVINCIA DI ROMA 2. INFRASTRUTTURE E SERVIZI A BANDA LARGA NELLA PROVINCIA

Dettagli

L analisi Competitiva

L analisi Competitiva L analisi Alessandro De Nisco Università del Sannio COSA E L ANALISI COMPETITIVA? Affinchè l impresa possa svolgere con successo la propria attività, è fondamentale che essa svolga un monitoraggio costante

Dettagli

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology

Cloud Computing....una scelta migliore. ICT Information & Communication Technology Cloud Computing...una scelta migliore Communication Technology Che cos è il cloud computing Tutti parlano del cloud. Ma cosa si intende con questo termine? Le applicazioni aziendali stanno passando al

Dettagli

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/2015

AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/2015 AREA COLLETTIVA PIEMONTE AF 2015 L ARTIGIANO IN FIERA FIERA MILANO 5-13/12/2015 1. Presentazione: I NUMERI DEL SALONE (dati ufficiali edizione 2014): - oltre 3000 espositori provenienti da 110 Paesi del

Dettagli