COOPSETTE. Rassegna Stampa del 04/07/2012

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COOPSETTE. Rassegna Stampa del 04/07/2012"

Transcript

1 COOPSETTE Rassegna Stampa del 04/07/2012 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE COOPSETTE 04/07/2012 La Stampa - Alessandria Ex zuccherificio, forse la svolta 04/07/2012 Gazzetta di Mantova - Nazionale Ripresi i lavori delle scuole Trasloco previsto a Natale 4 5 INFRASTRUTTURE 04/07/2012 Il Sole 24 Ore «Con le gestioni diamo un futuro alla Pizzarotti» 04/07/2012 Europa Per Maroni una scalata dell'everest 7 9 SVILUPPO IMMOBILIARE 04/07/2012 QN - Il Resto del Carlino - Nazionale Diabolik, 50 anni ma non li dimostra 04/07/2012 Il Mattino - Nazionale Comune, via ai tagli scure su 50 dirigenti 04/07/2012 La Gazzetta di Parma In migliaia senz'acqua tutto il giorno 04/07/2012 Il Roma Affare stadio San Paolo, c'è una società offshore 04/07/2012 Il Roma Si dovrà modificare il Piano regolatore

3 COOPSETTE 2 articoli

4 04/07/2012 La Stampa - Alessandria Pag. 48 (diffusione:309253, tiratura:418328) Ex zuccherificio, forse la svolta Ruderi L'ex Zuccherificio di Spinetta è ormai da decenni in abbandono Il progetto di centro commerciale fu bloccato dalla presenza di cromo Sotto un momento del sopralluogo Sopralluogo a «porte segretissime», ma era impossibile non notarli: tecnici e funzionari - almeno una quindicina di Arpa, Regione, Comune, Soprintendenza ai Beni architettonici, vigili del fuoco, e rappresentanti delle società Coopsette ed Esselunga, si sono dati appuntamento ieri mattina alle 11 davanti allo scheletro dell'ex zuccherificio, otto ettari di prato e fabbriche abbandonati da 40 anni e dal almeno 17 nel mirino della grande distribuzione. Segno, forse, di una imminente svolta nel progetto di trasformazione dell'area in mega centro commerciale (Coopsette ha già investito 20 milioni nello studio della bonifica e della riqualificazione)? Forse, ma il contenuto della visita di ieri resta, al momento, top secret: «E' una fase istruttoria: tra un mese, dopo aver tirato le somme, lo sveleremo» taglia corto il manipolo di uomini e donne in perlustrazione. In realtà, all'interno dell'ex zuccherificio, dove rovi e rovine si contendono ormai lo spazio, sono soltanto transitati. Poi la carovana di auto - alla guida anche l'assessore comunale alla Viabilità, Marcello Ferralasco, e l'architetto Piero Franco Robotti - si è trasferita di fronte alla vicinissima Solvay Solexis per un esame dell'area durato fino alle 12,40. L'azienda di prodotti chimici, in passato nel mirino della Procura per il caso dell'inquinamento da cromo nelle falde acquifere, potrebbe influire sulla realizzazione del progetto. La stessa Regione, un anno fa, aveva suggerito, considerata la presenza della Solvay, la necessità «di approfondimenti e valutazioni, poichè nell'elaborato tecnico Rir (il documento che stima il rischio di incidente rilevante) si rivela che una buona parte della nuova viabilità rientrerebbe all'interno del cerchio di danno irreversibile». Ma anche questa fase dovrebbe essere ormai superata. Il Rir è già stato recepito, infatti, dal consiglio comunale nel piano regolatore. La Regione ha indicato poi, attraverso linee guida, anche un ulteriore e più ampia fascia di cautela (oltre i 200 metri). Ed è intenzione del Comune verificare, a questo punto, che ogni richiesta sia soddisfatta e i passi seguiti nel lungo iter siano corretti. Parallelamente da Torino hanno deciso di procedere anche con la valutazione di impatto ambientale (un esame più ampio, che tiene in considerazione più aspetti, non solo i rischi legati all'inquinamento): avviato nel marzo del 2011, il procedimento si starebbe avviando alla conclusione. In quest'ottica il sopralluogo di ieri potrebbe risultare particolarmente importante. Se l'esito della valutazione sarà positivo, allora l'ultimo step prevede la richiesta del «permesso di costruire» da parte delle due società, che hanno già pronto il progetto. Quindi l'arrivo delle ruspe, e infine l'inaugurazione del nuovo parco commerciale. Ma se ne riparla tra almeno sei mesi. COOPSETTE - Rassegna Stampa 04/07/2012 4

5 04/07/2012 Gazzetta di Mantova - Ed. nazionale Pag. 19 (diffusione:33451, tiratura:38726) Ripresi i lavori delle scuole Trasloco previsto a Natale San Biagio, il nuovo edificio progettato con criteri antisismici e di bioedilizia L'assessore Cavicchini: la nuova Cmr pronta a consegnare l'opera in autunno di Francesco Romani wbagnolo (San Biagio) Una scuola all'avanguardia. Pensata con i moderni criteri della bioedilizia e completamente antisismica. Un progetto che l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Roberto Penna ha caldeggiato sin dal 2010, ma che nel marzo scorso ha subito un'inaspettatta battuta d'arresto per la crisi della Cooperativa muratori Reggiolo che ha determinato il fermo del cantiere. Ora i lavori sono pronti a ripartire e, se non capiteranno ulteriori intoppi, il trasloco dalla vecchia sede della elementare, sulla strada provinciale e accanto ad un incrocio, avverrà utilizzando la chiusura delle vacanze di Natale. «Incrociamo le dita - spiega l'assessore all'urbanistica Moreno Cavicchini -. Ma è tutto pronto per la firma dell'atto di sottomissione con la nuova società nata dalle ceneri della Cmr che consentirà alle ruspe di ripartire». La Cooperativa reggiolese è stata travolta nel marzo scorso da 150 milioni di debiti. La soluzione individuata è l'ammissione al concordato preventivo. Una sorta di "fallimento" pilotato che prevede la costituzione di una nuova società, la Cmr edile srl, ripulita dai debiti, che si prenderà in carico i dipendenti (circa 150) e porterà avanti i cantieri. Nella nuova società, che dovrebbe avere un portafoglio ordini di 60 milioni, entrano colossi del peso di Coopsette, Unieco, Tecton e Parco. «I cantieri si sono fermati solo per poter fare la perizia dello stato d'avanzamento - spiega ancora Cavicchini -. Di fatto le opere murarie sono al 50%, ma erano già stato ordinati e sono pronti i serramenti, i pavimenti e gli impianti. Il che porterà in breve tempo l'avanzamento al 70%. Noi contiamo che il tutto sia pronto per l'autunno in modo da fare il trasloco a Natale». La vecchia scuola, sulla provinciale e senza spazi, sarà dunque sostituita da un edificio moderno, con 5 aule e 4 "speciali" a riprova che la scuola moderna non è solo didattica, ma anche vita sociale, laboratori con spazi pubblici che saranno usufruibili anche dalla comunità e che creeranno un'integrazione con il territorio. Il costo resterà di 3 milioni di euro mentre il progetto prevede la possibilità di raddoppiare le aule, se si decidesse di assorbire anche la sezione della elementare di Bagnolo. COOPSETTE - Rassegna Stampa 04/07/2012 5

6 INFRASTRUTTURE 2 articoli

7 04/07/2012 Il Sole 24 Ore Pag. 42 (diffusione:334076, tiratura:405061) Grandi imprese al bivio. Parla il vicepresidente Michele «Con le gestioni diamo un futuro alla Pizzarotti» IL BILANCIO 2011 Fatturato oltre il miliardo, cresce il Mol. Le concessioni in portafoglio valgono 5 miliardi. Utile limato dal debito per investimenti Giorgio Santilli ROMA L'impresa Pizzarotti di Parma festeggia nel bilancio 2011 appena approvato il superamento del miliardo di fatturato (1.085,9 milioni con una crescita del 13,7% rispetto al 2010) e conferma le caratteristiche che le conferiscono un tratto originale nel panorama ristretto delle grandi imprese italiane: limitato ricorso al mercato estero (31,8% sul fatturato e 18,2% del portafoglio ordini) e forte scommessa nello sviluppo del project financing, con particolare impegno nei settori autostradale e ospedaliero. Nel portafoglio dell'impresa sono iscritti ricavi per milioni derivanti da attività di concessione e di gestione di opere. «Lo sviluppo delle concessioni è un passaggio importante - dice il vicepresidente della società, Michele Pizzarotti - che ci consentirà una continuità di ricavi nel tempo, con attività che hanno una durata fino a 50 anni». Si tratta di «una scelta chiara» nella fase storica in cui la grande impresa molto discute (con riferimento soprattutto alla vicenda Impregilo) se sia corretto evolvere verso il business delle concessioni o debba invece espandere la propria capacità costruttiva. Questa scelta - dice ancora Pizzarotti - «ci darà la possibilità di non restare quello che eravamo in passato e di evolverci verso la fetta più interessante del mercato delle costruzioni». L'azienda parmigiana guarda al «modello francese» dove «la grande impresa fa un terzo del fatturato dalle gestioni», ma Michele Pizzarotti pensa anche al mondo anglosassone quando scommette in un futuro per il project financing italiano. «Il decreto legge sviluppo appena varato dal Governo consentirà secondo noi - dice Pizzarotti - uno sviluppo importante anche in Italia del project financing grazie alla defiscalizzazione Irap, Ires e Iva e al regime fiscale del 12,5% sugli interessi dei project bond. Pensiamo che questo possa attrarre non solo capitali italiani e bancari, ma anche capitali internazionali, soprattutto quei fondi anglosassoni che hanno già dimestichezza con lo strumento del project financing». Pizzarotti è convinto che i rendimenti potranno essere molto interessanti. Ma non ci sarà da parte di questi capitali internazionali diffidenza verso un paese noto nel mondo per le lentezze burocratiche e la mancanza di certezze delle regole nel rapporto fra pubblico e privato? «Certamente - dice ancora l'imprenditore - è fondamentale garantitre che il quadro regolatorio di un contratto resterà fermo nel tempo». Pizzarotti conta su un'ulteriore crescita già quest'anno. L'accelerazione dell'alta velocità Treviglio-Brescia con l'avvio del secondo lotto (quota del 24%) e la commessa per la Pedemontana lombarda come general contractor (tangenziale di Como), l'accelerazione dei project financing nella Brebemi, nella Tem e negli ospedali toscani pongono le condizioni perché la crescita ci sia. Lo sblocco delle commesse da parte del Cipe da dicembre a oggi ha premiato la società parmigiana. Il bilancio 2011 mostra intanto un margine operativo lordo di 69,7 milioni (con un Ebitda del 6,4%) contro i 59,3 milioni del 2010, un margine operativo pure in crescita da 38,2 a 50,1 miliardi (Ebit dal 4% al 4,6%), un risultato di esercizio invece in calo sia prima delle imposte (da 23,4 a 13,8 milioni) sia netto (da 25,5 a 13 milioni). Il portafoglio ordini resta sostanzialmente stabile a 3,7 miliardi, se si ricomprendono le sole attività di lavori, con ua netta prevalenza delle infratsrutture (2,87 miliardi), seguite da immobiliare (292,4 milioni), edilizia (258,2 milioni), gestioni (202,9 milioni) e prefabbricati (44,3 milioni). A limare l'utile è la posizione finanziaria netta che peggiora da -112,3 a -245,8 milioni soprattutto per effetto della svalutazione di alcune attività finanziarie: 23 milioni pesano per l'iscrizione a conto economico di un risultato negativo da valutazione a fair value di «investimenti di liquidità in azioni o strumenti finanziari quotati». Un altro aggravio della posizione finanziaria arriva da alcuni finanziamenti «no recourse», in particolare per due operazioni, Pizzarotti energia e l'acquisto di un immobile da ricostruire nel centro di INFRASTRUTTURE - Rassegna Stampa 04/07/2012 7

8 04/07/2012 Il Sole 24 Ore Pag. 42 (diffusione:334076, tiratura:405061) Montecarlo attaverso Protea Sam. «Più che un aggravio della posizione finanziaria - dice Pizzarotti - vedo investimenti che daranno i loro frutti». RIPRODUZIONE RISERVATA Foto: Imprenditore. Michele Pizzarotti, vicepresidente del gruppo INFRASTRUTTURE - Rassegna Stampa 04/07/2012 8

9 04/07/2012 Europa Pag. 1 (diffusione:15000) Per Maroni una scalata dell'everest DANIELE MARANTELLI Qualche settimana fa mi ero permesso di prevedere che il compito che avrebbe atteso Roberto Maroni, se eletto segretario della Lega Nord, sarebbe stato più duro che scalare la salita del Mortirolo. Alla luce della conclusione del congresso di Assago e soprattutto del pesante intervento di Umberto Bossi con la logora riproposizione della teoria del complotto e tutto l'armamentario di grevi allusioni rivolte allo stesso ex ministro dell'interno, mi sono convinto che il lavoro che attende il nuovo capo della Lega sarà più duro della scalata dell'everest. Con i lettori di Europa provo a condividere alcune riflessioni a caldo. All'amico Maroni rivolgo i migliori auguri. Ma agli amici si ha il dovere di dire la verità. Nel loro congresso i leghisti hanno eluso il tema di fondo. E cioè perché le promesse di modernizzazione dello stato, di sostegno alle imprese, di un fìsco chiaro negli scopi e non punitivo negli strumenti, di infrastrutture materiali e immateriali soprattutto al Nord a sostegno delle aree più dinamiche del paese, sono naufragate nel fallimento di dieci anni di governo del centrodestra. Ho un'idea piuttosto precisa al riguardo. L'allestimento di partiti personali, privi di sostanziali meccanismi democratici, con due leader indiscussi come Berlusconi e Bossi, ha avuto effetti nefasti sul governo nazionale. Volo basso limitandomi al Carroccio. La Lega aveva sfondato nel senso comune anche con alcune iniziative efficaci come la battaglia contro le tariffe più care d'italia praticate sull'autostrada dei Laghi. Venti anni fa Bossi e Maroni proposero di abbattere le barriere di Gallarate. Appunto: sono passati venti anni. L'Autostrada dei Laghi resta la più vecchia d'italia, le tariffe restano le più care d'italia, la barriera di Gallarate resta dov'era quattro lustri fa. Tra i cittadini/ pendolari e i poteri forti i leghisti hanno scelto i poteri forti. Noi siamo da lunghi anni in una crisi di sistema. Mancata crescita e mancata modernizzazione dello stato. La Lega è stata penalizzata per l'incapacità di affrontare questi due nodi di fondo. Eppure fino al 2010 ha vinto nettamente le elezioni nelle tre regioni del Nord, Piemonte, Lombardia e Veneto. Ma nell'ottobre del 2010 il Pd lancia dalla sua assemblea di Varese una sfida, che poggia su proposte nuove come fisco, scuola, piccola impresa, immigrati e soprattutto introduce sul piano politico uno strappo molto efficace. Si comincia a spiegare che il Carroccio è subalterno a Berlusconi. Altro che golden share del governo, come pigramente ripetevano in molti anche in casa nostra. Bersani ha avuto grande merito nell'imprimere quel cambio di passo. La Lega votava tutti i provvedimenti pretesi dall'ex presidente del consiglio Berlusconi, soprattutto nel campo della giustizia. In cambio del niente: niente sostegno alle imprese, niente al lavoro. Niente federalismo. Sotto i colpi della crisi negata, che per esempio nel 2010 brucia in Lombardia loomila posti di lavoro, già nel 2011 alle amministrative la Lega e il Pdl subiscono una dura sconfitta. C'è la splendida vittoria di Pisapia a Milano. Ma cadono anche nella provincia di Varese numerose amministrazioni leghiste e si afferma il centro sinistra. Chi oggi pensa che i guai del Carroccio dipendano dai lingotti d'oro, dai diamanti e dagli investimenti in Tanzania - cose che pure non si dimenticano compie un'analisi tanto consolatoria quanto inefficace. Dal 2008 abbiamo avuto il governo a maggior trazione lombarda della storia repubblicana: Berlusconi, Tremonti, La Russa, Gelmini, Brambilla, Romani, Bossi, Maroni, Calderoli. Con risultati inversamente proporzionali per la comunità. Esempio. Nella pur tribolata esperienza dell'unione dal 2006 al 2008, il governo Prodi finanzia la Pedemontana lombarda e il collegamento ferroviario con la Svizzera destinandovi 1,5 miliardi di euro. Dal 2001 al 2006 e dal 2008 al 2011 l'asse BerlusconiBossi cosa finanzia? Qualche rotonda e qualche cartello stradale in dialetto. Questi sono i fatti. Si è interpretato erroneamente il Nord. Considerato un freno e non una formidabile leva di accelerazione al servizio del paese. Al congresso leghista di Assago campeggiava la scritta "Prima il Nord". Non era scontato. "Via da Roma", era l'altro slogan. Tutti si chiedono se ciò significhi che nel 2013 la Lega non si presenterà alle elezioni politiche. Penso che Maroni presto inventerà iniziative per rendersi più autonomo da Berlusconi. Se vuole andare via da Roma ha molte occasioni immediate. Faccia dimettere i suoi esponenti dai consigli di amministrazione di Finmeccanica, Enel, eccetera, eccetera. La sfida che attende il nuovo segretario, la madre di tutte le battaglie, è quella su come rendere la Lega un INFRASTRUTTURE - Rassegna Stampa 04/07/2012 9

10 04/07/2012 Europa Pag. 1 (diffusione:15000) partito autonomo. Per farne una sorta di forza autonomista seguendo il modello della Csu bavarese? Può essere. Se così è, non credo che possa realisticamente staccare a breve la spina a Formigoni. Ci sarebbero immediate ritorsioni del Pdl in Piemonte e Lombardia. Certamente il nuovo segretario agirà tempestivamente per restituire normalità organizzativa al suo partito, anche ricorrendo ad energie fresche. Maroni è sufficientemente realista per non sottovalutare le tradizionali pulsioni che percorrono il partito in Veneto. Sarà interessante capire quali interessi intenderà privilegiare e quale sarà il blocco sociale di riferimento. Dal congresso della Lega per ora non sono emerse particolari novità se non quella di aver individuato in Monti il nemico. Nel Nord, nelle parti più dinamiche del Paese, ci sono energie for. midabili. Dobbiamo metterle a disposiziola Vera sfida che ne nella sfida europea che, grazie all'impegno del presidente del consiglio, uomo del Nord, lombardo, varesino - come Monti si è definito intervenendo alla camera la prima volta - sembra assumere elementi nuovi e positivi. Ciò può costituire una preziosa occasione di riscatto anche per il Sud. Noi siamo dalla parte del lavoro, dell'impresa, della ricerca e dei giovani. Per il Pd c'è una grande responsabilità. Considerare il Nord una sala macchine al servizio del Paese deve essere il nostro orizzonte. INFRASTRUTTURE - Rassegna Stampa 04/07/

11 SVILUPPO IMMOBILIARE 5 articoli

12 04/07/2012 QN - Il Resto del Carlino - Ed. nazionale Pag. 33 (diffusione:165207, tiratura:206221) RIMINI CARTOON CLUB CELEBRA L'EROE DEI FUMETTI Diabolik, 50 anni ma non li dimostra RIMINI MARTIN Mystère compie 30 anni, Diabolik addirittura 50. Sono due anniversari importanti e Cartoon Club, il festival internazionale del cinema d'animazione e del fumetto che trova ospitalità a Rimini, non poteva certo ignorarli. In questa 28esima edizione, che comincia venerdì e andrà avanti fino al 28 luglio, sia il detective che il principe del crimine verranno celebrati con due album inediti ambientati nel Riminese, così come a loro saranno dedicate due mostre (Diabolik al centro commerciale 'Le Befane', Martin Mystère al Palazzo del Podestà in piazza Cavour). Rimanendo in tema di mostre e compleanni, anche l'agenda Smemoranda, per i suoi primi 25 anni, avrà un'adeguata vetrina nei Musei Comunali, che ospiteranno pure i fumetti subacquei, dove l'ambientazione delle storie è sottomarina. E ancora Paperino (a Fiabilandia), Don Camillo a fumetti (piazzale Fellini), Matite in volo (all'aeroporto Fellini). CHI VUOLE rilassarsi con la visione di un cartone animato non dovrà che accomodarsi all'ombra del Grand Hotel nei fine settimana e anche nel periodo dal 13 al 15. Tre invece i lungometraggi in calendario: in questo caso occorre spostarsi nella Corte degli Agostiniani, nel cuore del centro storico. Il 26 è in programma Pirati! Briganti da strapazzo di Peter Lord e Jeff Newitt, il giorno successivo Il castello nel cielo del maestro giapponese Hayao Miyazaki e il 28 il trittico si chiude con Lorax-Il guardiano della foresta di Chris Renaud e Kyle Balda. Queste proiezioni rappresentano gli unici eventi a pagamento di Cartoon Club (5 euro il biglietto intero). PER VENIRE incontro a una richiesta sempre maggiore, Riminicomix allunga poi il suo weekend, con gli appassionati che potranno prendere d'assalto la mostra-mercato da giovedì 19 a domenica 22. L'appuntamento, al solito, è nella tensostruttura che verrà posizionata in zona Grand Hotel. E sempre nello stesso fine settimana - ma da venerdì - nei viali di Marina centro spunteranno bizzarri personaggi con l'ottava Cosplay Convention, dove i fans potranno indossare i costumi dei loro eroi preferiti. alb. cresc. Image: /foto/5798.jpg SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 04/07/

13 04/07/2012 Il Mattino - Ed. nazionale Pag. 32 (diffusione:79573, tiratura:108314) Comune, via ai tagli scure su 50 dirigenti Luigi Roano Una grana la riforma della macchina comunale, i tagli ai dirigenti perché non ci sono soldi rischiano di rallentarne la sua messa in campo. Il paradosso è che si stanno sguarnendo gli uffici in maniera più massiccia di quanto non preveda la riforma stessa. Con il risultato che ora mancano delle caselle. Il vicesindaco Tommaso Sodano ieri ha ricevuto i capigruppo per comunicare loro nel dettaglio come stanno le cose. L'amministrazione vuole andare avanti ma trovare la quadratura del cerchio è difficilissimo. Il tema oltre a essere economico è politico, il rimpasto di deleghe, uomini e donne previsto dal sindaco Luigi de Magistris, è tarato anche sulla riforma. Di qui il momento di difficoltà. Nella sostanza alla fine i dirigenti tagliati potrebbero essere una cinquantina, il doppio di quanto preventivato in un primo momento. Anche perché nelle ultimissime ore è arrivata una sentenza con la quale vengono revocate posizioni dirigenziali fatte una decina di anni fa. I comunali in questione hanno preferito scegliere la via della pensione immediata per non avere la revoca e una perdita secca di stipendio e pensione. Così l'organico si è depauperato più del previsto. Con risparmi superiori ai 20 milioni di euro. Dall'altra parte però si sono aperti buchi nell'organico per varare la stessa riforma. Dibattito acceso anche in Commissione urbanistica sulla questione Bagnoli e nuovo stadio. Dove in una riunione convocata a sorpresa dal presidente Carlo Iannello, famoso per la sua feroce volontà di allargare la partecipazione al dibattito a tutti sull'urbanistica, ha ben pensato di tenere fuori i giornalisti che non sono stati avvisati. Ci si deve accontentare di un comunicato redatto con i desiderata dei consiglieri, dal quale comunque si evincono due cose: Iannello (Napoli è tua) e Antonio Borriello (Pd) sono contrari al nuovo stadio. L'assessore all'urbanistica Luigi de Falco sul punto rassicura tutti che alla fine sarà il Consiglio comunale a decidere. Tuttavia la battaglia c'è stata. Il capogruppo dell'idv, il maggiore partito della coalizione arancione, Francesco Moxedano è duro: «Non era all'ordine del giorno la questione stadio e nemmeno quella di Bagnoli. Una cosa è certa alla fine deciderà il Consiglio. Io posso dire che l'idv è per il nuovo stadio e per il restyling del San Paolo». Stessa linea che ha il capogruppo dell'udc David Lebro: «Il metodo che la Giunta sta adottando nella definizione delle procedure per la realizzazione di progetti di riqualificazione, non può non trovare appoggio dell'udc». Lebro precisa: «La manifestazione d'interesse per le proposte di project financing per la realizzazione del nuovo stadio e per il restyling del San Paolo conferma la volontà di trasparenza dell'iter procedurale. L'interazione tra pubblico e privato resta la migliore via percorribile per assicurare la riqualificazione urbana di alcune zone periferiche». RIPRODUZIONE RISERVATA SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 04/07/

14 04/07/2012 La Gazzetta di Parma Pag. 7 (diffusione:42090, tiratura:51160) DISAGI TRIVELLA CENTRA UNA CONDOTTA: PROBLEMI PER L'INTERA ZONA DI VIA TRAVERSETOLO FINO A MARANO In migliaia senz'acqua tutto il giorno L'incidente è accaduto nei pressi dell' Eurosia : le squadre di Iren al lavoro fino a tarda sera II Migliaia di parmigiani ieri sono rimasti senza acqua per tutto il giorno. Ieri mattina, infatti, durante i lavori di scavo per l'interramento dei cavi dell'alta tensione nella zona dell'ipermercato Eurosia, la trivella di un'impresa ha centrato la condotta principale che distribuisce l'acqua nella zona Sud della città ed in alcuni comuni limitrofi. Centrata la condotta in ghisa I lavori di interramento dei cavi dell'alta tensione sono in corso da qualche settimana. Purtroppo la trivella ha centrato la condotta in ghisa del diametro di 40 centimetri, causandone la rottura e la fuoriuscita dell'acqua su tutta la sede stradale. Situazione difficile Subito intervenute, le squadre Iren hanno dovuto affrontare una difficile situazione, stante la peculiarità della riparazione che ha richiesto l'intervento di una specifica attrezzatura per il taglio del tubo in ghisa e la sua sostituzione con un rappezzo in polietilene. Lavori fino a tarda sera I lavori si sono protratti sino alla serata. Sono state eseguite le operazioni di sfiato delle condotte e il riempimento dei serbatoi a monte. Via Traversetolo senz'acqua L'interruzione ha riguardato l'intera zona di via Traversetolo sino alla frazione di Marano e anche alcune zone dei comuni confinanti. Iren contava di potere riportare la situazione alla normalità nella tarda serata di ieri. Le mappe delle condotte «Ancora una volta Iren - si legge in un comunicato della multiutility - raccomanda alle imprese che effettuano lavori di scavi di procurarsi le mappe delle condotte sotterranee, onde evitare disagi di questa portata alla popolazione ed alle imprese del territorio». u SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 04/07/

15 04/07/2012 Il Roma Pag. 1 (diffusione:27500, tiratura:125000) LA SVOLTA SEDE IN LUSSEMBURGO Affare stadio San Paolo, c'è una società offshore NAPOLI. La società che ha proposto il progetto del nuovo stadio al Comune di Napoli è di proprietà di una offshore con sede a Lussemburgo, paradiso fiscale dell'unione europea. Questo significa che l'amministrazione non potrà sapere chi mette realmente i soldi nell'impresa. Ma quella della Idis Srl, per ora, resta solo una proposta. La stessa azienda, tuttavis, ha già realizzato con il Comune il progetto della conversione urbanistica dell'ex area industriale Breglia di Ponticelli. E alla società anonima lussemburghese è riconducibile anche la società che ha realizzato il progetto del Palaponticelli. Nulla di illegale, ma certamente contro l'etica della giunta arancione che ha fatto della trasparenza un principio fondante. Perplessità sul piano del Comune è stata espressa dalla commissione Urbanistica. PRIMO PIANO A PAG.4 SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 04/07/

16 04/07/2012 Il Roma Pag. 4 (diffusione:27500, tiratura:125000) LA COMMISSIONE L'ASSESSORE: PRG VECCHIO RISPETTO ALLE NUOVE ESIGENZE DELLA CITTÀ Si dovrà modificare il Piano regolatore NAPOLI. Il nuovo stadio sarà realizzato in deroga al Piano regolatore. A chiarirlo è lo stesso assessore all'urbaniastica Luigi De Falco, durante la commissione consiliare che sull'argomento si è riunita ieri. Questo comporta una procedura lunga, poiché quando si interviene sul Prg deve essere il consiglio comunale a dire l'ultima parola. Il presidente della commissione Carlo Iannello ha espresso perplessità sul nuovo stadio: «Questo intervento - ha affermato -, seppure il Codice degli appalti preveda il ricorso al project financing anche per opere non pianificate, non è previsto dal Prg che può essere modificato solo dal consiglio comunale». L'assessore ha confermato questa procedura, ma ha sottolineato l'esigenza di una revisione del piano regolatore su problematiche che nei primi Anni Novanta (quando fu redatto il Piano) ancora non si palesavano. Il consigliere pd Antonio Borriello ha auspicato che, «più che su grandi progetti come il nuovo stadio, si punti a portare a termine i progetti già iniziati, concentrandosi su centro storico, zona orientale e zona occidentale, risolvendo anche l'ambiguità dell'adesione o meno del Comune alla legge regionale che prevede la sanatoria per gli alloggi abusivamente occupati e dando vita ad un progetto da realizzarsi in accordo con la Regione per utilizzare, per soddisfare il fabbisogno abitativo, con canoni concordati, i migliaia di alloggi sfitti in città». «L'apertura e il metodo che la Giunta sta adottando nella definizione delle procedure per la realizzazione di progetti di riqualificazione, non può non trovare appoggio nel gruppo consiliare dell'udc», ha affermato il capogruppo dell'udc al consiglio comunale di Napoli, David Lebro. «La delibera di Giunta, che ha indetto la manifestazione d'interesse per la presentazione delle proposte di project financing che riguardano correnza tra gli operatori economici». «Nonostante la diversità di vedute sul tema - sottolinea - che anche oggi si è palesata in Commissione urbanistica, l'udc resta convinto che l'interazione tra pubblico e privato resta la migliore via percorribile per assicurare la riqualificazione urbana di alcune zone periferiche che altrimenti l'amministrazione, a fronte dei progressivi tagli governativi, da sola non potrebbe affrontare». «Questo metodo ha l'ulteriore vantaggio - conclude Lebro - di lasciare comunque il Comune libero di indicare le linee di indirizzo nel rispetto dell'ambiente, dell'utilizzo di energie rinnovabili, dell'esigenza di minimizzare l'utilizzo di suolo e nel rispetto dei vincoli paesaggistici per la realizzazione delle opere». SVILUPPO IMMOBILIARE - Rassegna Stampa 04/07/

Risultati economico-finanziari consolidati 2014

Risultati economico-finanziari consolidati 2014 COMUNICATO STAMPA Risultati economico-finanziari consolidati 2014 Il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. Risultati consolidati economici e patrimoniali:

Dettagli

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING

IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING IMMOBILIARE & SOCIAL HOUSING EDILIZIA PRIVATA SOCIALE, LA SFIDA DEI FONDI IMMOBILIARI (AGI) - Palermo, 8 mar. - Si e' svolto oggi presso la Fondazione

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 21/10/2011

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 21/10/2011 COMUNE DI COLOGNO MONZESE Rassegna Stampa del 21/10/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa

CITTÀ DI ISPICA Provincia di Ragusa Letto, confermato e sottoscritto IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO F.TO: B. BUSCEMA F.TO: G. QUARRELLA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione verrà affissa all albo Pretorio

Dettagli

COOPSETTE. Rassegna Stampa del 07/12/2011

COOPSETTE. Rassegna Stampa del 07/12/2011 COOPSETTE Rassegna Stampa del 07/12/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni

Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni LUIGI PEDRAZZINI Dipartimento delle istituzioni Giornata di studio su alcuni temi di interesse per i Comuni Rivera, 27. ottobre 2005 Attenzione: fa stato l intervento pronunciato in sala. A dipendenza

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it 8 APRILE 2014 ASSEMBLEA DEL SISTEMA ANCE SICILIANO NOTIZIE La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta,

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 27/10/2011

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 27/10/2011 COMUNE DI COLOGNO MONZESE Rassegna Stampa del 27/10/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti

Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti Donne, Informatica ed Albo: professioniste in lotta per i propri diritti LAURA PAPALEO Sempre più donne risultano attive nel settore dell information technology e la salvaguardia dei loro diritti e delle

Dettagli

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE

1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE 1. BILANCIO CONSUNTIVO AL 31.12.2003 DELLA GESTIONE AMMINISTRATIVA DI PREVIAMBIENTE Il bilancio consuntivo al 31/12/03 di Previambiente è stato redatto con l ausilio tecnico del Collegio dei Revisori Contabili

Dettagli

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico

2. Una economia equilibrata con un cuore pulsante industriale e turistico L analisi che il CRESME ha condotto, sulla base dell incarico ricevuto da ANCE COMO, con il contributo dalla CAMERA DI COMMERCIO DI COMO e sostenuto da Ordine degli Architetti, Ordine degli Ingegneri di

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 09/11/2011

COMUNE DI COLOGNO MONZESE. Rassegna Stampa del 09/11/2011 COMUNE DI COLOGNO MONZESE Rassegna Stampa del 09/11/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE

FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE PROGETTO DI FUSIONE CVS POLESINE ACQUE 26/08/2015 FUSIONE TRA CVS E POLESINE ACQUE: UN PROGETTO PER GARANTIRE CHE L ACQUA RESTI BENE COMUNE Avviata la gara per la due diligence, fotografia dello stato

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

BILANCIO 2014, PER CVS 11,3 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI REALIZZATI

BILANCIO 2014, PER CVS 11,3 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI REALIZZATI BILANCIO CVS E BOLLETTA SOCIALE 28/04/2015 BILANCIO 2014, PER CVS 11,3 MILIONI DI EURO DI INVESTIMENTI REALIZZATI Il consuntivo 2014 approvato oggi dall assemblea dei Sindaci: 55,73 euro di investimenti

Dettagli

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO

LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Associazione Nazionale Demolitori Italiani LA DEMOLIZIONE ITALIANA A CONVEGNO Parma, 26 novembre 2005 Trascrizione dell intervento dal titolo: IL MERCATO DELLE DEMOLIZIONI ANNI 2000: DAL RECUPERO ALLA

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona

Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Intervento dell Avv. Nicolino De Cantis - Componente della Commissione Giuridica Provinciale dell Automobile Club di Verona Congresso Commissioni giuridiche ACI- Napoli - Riflessioni su : Patente di guida

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI:

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI: Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 106 avente per oggetto: programma triennale dei lavori pubblici 2008-2010. Variazione all'elenco annuale per l'anno 2008. (Durante la discussione

Dettagli

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012

FORUM MARCONI RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL FORUM MARCONI GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Prot. / 2012 Rif.FORUM : R.A.2012/MMP RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL GIUGNO 2011 GIUGNO 2012 Questa relazione viene redatta, utilizzando alcune parti di quanto scritto nelle precedenti relazioni annuali

Dettagli

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze)

STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) STEFANIA SACCARDI (Assessore al Welfare del Comune di Firenze) È un piacere per il Comune di Firenze ospitare questo bellissimo incontro ricco di contenuti. Ho partecipato anche ai lavori di stamani. È

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI

SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI SOCIAL SUMMIT CONSULTAZIONE CON LE PARTI SOCIALI E LE ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI Domenica 29 marzo 2009 Sala delle Conferenze Internazionali Ministero degli Affari Esteri Intervento del Vice Presidente

Dettagli

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE

B ECONOMIA SIC. E SINDACALE B ECONOMIA SIC. E SINDACALE Cooperativa Cesame. Berretta (Pd): Rinascita Cesame motivo di soddisfazione per tutta la città. Sapere che il marchio Cesame tornerà sul mercato e pensare che questa battaglia

Dettagli

Consiglio Direttivo A.N.E.A. Associazione Nazionale Autorità e Enti di Ambito Territoriale. Verbale riunione del 17 Novembre 2011

Consiglio Direttivo A.N.E.A. Associazione Nazionale Autorità e Enti di Ambito Territoriale. Verbale riunione del 17 Novembre 2011 Consiglio Direttivo A.N.E.A. Associazione Nazionale Autorità e Enti di Ambito Territoriale Verbale riunione del 17 Novembre 2011 L anno 2011 (Duemilaundici), il giorno 17 del mese di Novembre, alle ore

Dettagli

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno.

L Energia elettrica è un bene essenziale, di cui non si può fare a meno. Intervento di Carlo De Masi, Segretario Generale FLAEI-CISL Voglio innanzitutto ringraziare gli Amici dell Associazione Ambiente e Società, ed in particolar modo il Presidente, l amico Amedeo Scornaienchi,

Dettagli

COOPSETTE. Rassegna Stampa del 14/12/2012

COOPSETTE. Rassegna Stampa del 14/12/2012 COOPSETTE Rassegna Stampa del 14/12/2012 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto

Dettagli

CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO

CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO CONGESTION CHARGE: LE RAGIONI DI UN DISSENSO 1. Premessa Nei mesi scorsi Assolombarda ha espresso all Amministrazione Comunale la propria contrarietà alla congestion charge, ritenendola un provvedimento

Dettagli

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI PROVINCIA DI PAVIA COPIA CODICE ENTE 11275 ******************************************************************************************************* DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Fa stato il discorso orale. Egregi signori, Gentili signore,

Fa stato il discorso orale. Egregi signori, Gentili signore, Discorso pronunciato dal Consigliere di Stato Michele Barra in occasione dell inaugurazione del Convegno Sfide e opportunità della grande mobilità organizzato da Lions Regio Insubrica Mendrisio, 5 ottobre

Dettagli

Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione.

Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione. Appunti: 2 Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione. L area della Distribuzione e Riparazione che ci riguarda direttamente occupa oltre 254.000

Dettagli

Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5

Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5 Conseguenze per la Banca d Italia della legge 29 gennaio 2014, n. 5 1. Natura e proprietà della Banca d Italia (È vero che la Banca d Italia viene privatizzata?) La Banca d Italia era e resta un istituto

Dettagli

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO

IL PARTITO DEVE ESSERE UN LUOGO La vittoria della coalizione del centrosinistra alle elezioni Comunali di Milano di quest anno ha aperto uno scenario inedito che deve essere affrontato con lungimiranza e visione per riuscire a trovare

Dettagli

Via Mazzini n. 7 90018 Termini Imerese (Pa) Ter

Via Mazzini n. 7 90018 Termini Imerese (Pa) Ter Via Mazzini n. 7 90018 Termini Imerese (Pa) Tel.: 091 5540599 Email: michelangelo@lopresti.it P.E.C.: ing.m.lopresti@pec.it Ter PREMESSA Con la presente nota, il sottoscritto Ing. Michelangelo Lo Presti,

Dettagli

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Mi faccia dire innanzitutto, che è davvero molto bello entrare in questa gigantesca tensostruttura

Dettagli

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012

IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 IL PICCOLO 12 OTTOBRE 2012 LA STAMPA 12 OTTOBRE 2012 OCCHIELLO. SIGLATO L ACCORDO CON LA PROVINCIA La Michelin crea un fondo speciale per favorire il lavoro nelle imprese [G. LO.] Sarà offerto un contributo

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

RASSEGNA STAMPA REGIONALE

RASSEGNA STAMPA REGIONALE Il volto economico delle mafie. Focus sul nord est 15 aprile 2015, ore 9.00-16.00, Vicenza RASSEGNA STAMPA REGIONALE La Prima Pagina 13 aprile 2015 Vicenza, il volto economico delle mafie Focus sul Nord

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati

RASSEGNA STAMPA. Venerdì 13 marzo 2015. Sommario: Rassegna Associativa. Rassegna Sangue e Emoderivati RASSEGNA STAMPA Venerdì 13 marzo 2015 Sommario: Rassegna Associativa 2 Rassegna Sangue e Emoderivati 4 Rassegna Medico-scientifica, politica sanitaria e terzo settore 8 Prime Pagine 12 Rassegna associativa

Dettagli

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo sito di urbanistica, società e altre cose -1/6 - http://eddyburg.it Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo Siamo ai piedi delle colline brianzole, quasi al confine

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI CALOLZIOCORTE Provincia di Lecco Codice Ente 10046 N.65 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Registro Deliberazioni OGGETTO: CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI

Dettagli

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa

Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa APPROVATO IL BILANCIO Carige prepara l'aumento In campo investitori esteri Il titolo è salito in Borsa Banca Carige prepara l'aumento di capitale da 800 milioni e se l'obiettivo è fare in modo che resti

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni

Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni Grazie per l invito, ringrazio il vice ministro per aver inquadrato e aver illustrato le problematiche che oggi avvertiamo tutti nel campo dei beni culturali e delle attività culturali. Noi Dottori Commercialisti

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015

RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 RASSEGNA STAMPA CREDITO SPORTIVO Domenica, 13 settembre 2015 13/09/2015 Gazzetta del Sud (ed. Catanzaro) Pagina 43 Dopo sedici anni di stop

Dettagli

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it

La Rassegna Stampa è consultabile nel sito: www.ancesicilia.it Collegio Regionale dei Costruttori Edili Siciliani 90133 Palermo, Via A. Volta, 44 Tel.: 091/333114/324724 Fax: 091/6193528 C.F. 80029280825 - info@ancesicilia.it www.ancesicilia.it La Rassegna Stampa

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 PARMA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione è

Dettagli

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO

C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Città Termale C O M U N E D I M O N T E V A G O PROVINCIA DI AGRIGENTO Originale di Deliberazione del Consiglio Comunale N 79 del Registro Delibere Data 06.11.2009 OGGETTO: Parco Eolico ed energie alternative.

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole intervenire? Ha chiesto la parola il consigliere Vinciguerra, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2014 Interventi dei Sigg. consiglieri Nuovo regolamento per la disciplina dell attività e spettacolo viaggiante, circhi e simili. Abbiamo il quarto punto che è: Nuovo regolamento

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA SINDACALE

RASSEGNA STAMPA SINDACALE RASSEGNA STAMPA SINDACALE Sabato 18 febbraio 2012 Pagina: www.oggitreviso.it LE COMMESSE SCIOPERANO ANCORA "No alla liberalizzazione delle aperture domenicali" TREVISO Le aperture domenicali, alle commesse,

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Ecosuntek S.p.A. - Approvazione del Progetto di Bilancio dell esercizio e del Bilancio consolidato chiuso al 31 dicembre 2013

Ecosuntek S.p.A. - Approvazione del Progetto di Bilancio dell esercizio e del Bilancio consolidato chiuso al 31 dicembre 2013 COMUNICATO STAMPA Ecosuntek S.p.A. - Approvazione del Progetto di Bilancio dell esercizio e del Bilancio consolidato chiuso al 31 dicembre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di Ecosuntek S.p.A. approva

Dettagli

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00

Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami. Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Relazione Presidente Carlo Paolo Beltrami Assemblea Annuale di venerdì 9 ottobre ore 18.00 Gentili ospiti Signore e Signori, Autorità e colleghi Costruttori, vi ringrazio della vostra presenza oggi alla

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 INDICE REPLAT: TRA GIUGNO E DICEMBRE LA DOMANDA RECUPERA IL +5,27% MA IL SETTORE CONTINUA A

Dettagli

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI

CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI CONSULTAZIONE IN MERITO AI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE DEL DECRETO LEGISLATIVO SULLE FONTI RINNOVABILI Documento di Osservazioni e Proposte R.ETE. Imprese Italia (Confartigianato, CNA, Casartigiani,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita.

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. Fatturato consolidato in crescita del 35,6% a 225,2

Dettagli

La nota integrativa 2009. fatturati e margini in diminuzione e banche più guardinghe

La nota integrativa 2009. fatturati e margini in diminuzione e banche più guardinghe La nota integrativa 2009 tra fatturati e margini in diminuzione e banche più guardinghe Relazione del dr. Mario Venturini Magenta 7 aprile 2009 1 Indice dell intervento Il contesto economico e le attese

Dettagli

- comunicato stampa -

- comunicato stampa - - comunicato stampa - SPESA PUBBLICA E FEDERALISMO : L ITALIA SPRECA 26 MILIARDI DI EURO Il presidente Tessari: Gli enti periferici gestiscono il 37% della spesa pubblica complessiva col 42% del personale,

Dettagli

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI

IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI per IL MERCATO DELLE OPERE PUBBLICHE NELLE PROVINCE DI: MILANO, MONZA E BRIANZA E LODI ELEMENTI DI SINTESI INVESTIMENTI IN OPERE PUBBLICHE: 3,9 miliardi il valore degli investimenti in opere pubbliche

Dettagli

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo

Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà un percorso lungo Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto giunge nel 2014 all organizzazione della decima Rassegna provinciale

Dettagli

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio Credito agrario Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio di Giorgio Setti Tavola rotonda organizzata a Modena da Bper Banca su agricoltura e prodotti tipici, con la partecipazione

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

L azionario vince sempre nel lungo periodo?

L azionario vince sempre nel lungo periodo? 1 L azionario vince sempre nel lungo periodo? Redatto il 03/08/2007 Introduzione Spesso accade di ascoltare la celebre ed inflazionata massima secondo la quale l azionario vince sempre nel lungo periodo.

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06. 1/5 MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA La seduta inizia alle 18.06. PRESIDENTE. Buonasera. Ringrazio il presidente di Confindustria della provincia

Dettagli

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009

RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 RIUNIONE COMITATO REGIONALE ANPI LOMBARDIA 19 NOVEMBRE 2009 Antonio PIZZINATO scaletta Relazione -Teniamo questa riunione del Comitato regionale ANPI Lombardia, per compiere una riflessione sull attuale

Dettagli

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE:

RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: RASSEGNA STAMPA UNIONE VENETA BONIFICHE TESTATE: 7 AGOSTO 2015 UFFICIO COMUNICAZIONE UVB comunicazione@bonifica-uvb.it OGGI NOTIZIE SU: Consorzio/Pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Veronese Adige Po Delta del Po

Dettagli

Milano, 30 marzo 2004

Milano, 30 marzo 2004 Milano, 30 marzo 2004 Gruppo TOD S: crescita del fatturato (+8.1% a cambi costanti). Continua la politica di forte sviluppo degli investimenti. 24 nuovi punti vendita nel 2003. TOD S Il Consiglio di Amministrazione

Dettagli

A Prato il confronto tra i rappresentanti di Centria e sindacati sul futuro dei 42 lavoratori. USB Toscana pronta a dare il proprio sostegno alla mobilitazione. Firenze riparte a sinistra e Sì Toscana

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011

Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Assemblea Plenaria COCER- COIR- COBAR Roma, 25 ottobre 2011 Indirizzo di saluto del Comandante Generale Porgo il mio saluto cordiale a tutti i delegati della Rappresentanza qui convenuti. Gli incontri

Dettagli

23 FEBBRAIO 2015. mailto:lombardia.notizie@regione.lombardia.it

23 FEBBRAIO 2015. mailto:lombardia.notizie@regione.lombardia.it 23 FEBBRAIO 2015 mailto:lombardia.notizie@regione.lombardia.it 1 - LOMBARDIA.OPERAZIONE FNM/1,MARONI: NOSTRI PENDOLARI MERITANO IL MEGLIO 2 - LOMBARDIA.OPERAZIONE FNM/2 GARAVAGLIA: GRAZIE A OTTIMO RAPPORTO

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi Presidente Il Popolo della Libertà 864 QUANTITATIVE EASING I principali commenti delle testate internazionali e nazionali

Dettagli

Il Gruppo: valore per il territorio

Il Gruppo: valore per il territorio Il Gruppo AEB-Gelsia rappresenta una tra le prime multiutility in Lombardia per fatturato e clienti serviti e si colloca tra i primi 20 operatori a livello nazionale. Il Gruppo ha voluto ribadire il proprio

Dettagli

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO.

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO. F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio AI SIGNORI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI AI SIGNORI CONSIGLIERI DELLA F.N.A.A.R.C. LORO SEDI Prot. 229/2010/LS/lm

Dettagli

18 marzo 2015 QUOTIDIANO DI SICILIA Pagina 1 di 1

18 marzo 2015 QUOTIDIANO DI SICILIA Pagina 1 di 1 18 marzo 2015 QUOTIDIANO DI SICILIA Pagina 1 di 1 18 marzo 2015 IL SOLE 24 ORE Pagina 1 di 1 18 marzo 2015 GAZZETTA DEL SUD Pagina 1 di 1 18 marzo 2015 IL SOLE 24 ORE Pagina 1 di 1 18 marzo 2015 IL SOLE

Dettagli

Bilancio 2014 Car Server S.p.A.

Bilancio 2014 Car Server S.p.A. Car Server S.p.A. Sede legale 42124 Reggio Emilia, Via G. B. Vico, 10/c Capitale sociale: Euro 11.249.859 P. IVA e numero di Iscrizione Registro Imprese RE N 01610670356 Il presente bilancio è stato approvato

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI

III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI III SESSIONE - 19 GENNAIO 2005 IDEE A CONFRONTO: PROTAGONISTI LOCALI Alessandro PROFUMO: Sarebbe stato un grande piacere essere qui con voi questa mattina, ma il Comitato esecutivo dell ABI mi ha impegnato

Dettagli