CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Verbale n. 6 Adunanza del giorno 03 Dicembre 2002

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Verbale n. 6 Adunanza del giorno 03 Dicembre 2002"

Transcript

1 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Verbale n. 6 Adunanza del giorno 03 Dicembre 2002 Presso la sede del Rettorato in Via Duomo 6 in Vercelli, nell adunanza del 03 Dicembre 2002, si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell Università degli Studi del Piemonte Orientale A. Avogadro, con l intervento dei componenti di seguito indicati: Il Rettore-Presidente Prof. Ilario VIANO Il Pro-Rettore Prof. Alberto CASSONE Il Direttore Amministrativo-Segretario Dott. Enzo FRAGAPANE I Rappresentanti dei Professori di ruolo di I fascia Prof. Domenico OSELLA Prof. Maurizio VAUDAGNA Prof.ssa Elisa MONGIANO I Rappresentanti dei Professori di ruolo di II fascia Prof. Andrea TUROLLA Prof. Marco KRENGLI Prof. Daniele PANZIERI I Rappresentanti dei Ricercatori Dott.ssa Germana GANDINO Dott.ssa Marina MARENA Dott. Paolo ALUFFI VALLETTI I rappresentanti del Personale tecnicoamministrativo Sig. Luca TENCONI Dott. Carlo MUZIO Sig. Valerio MARINUCCI Presente Assente Presente Presente Presente Presente Presente Assente giustificato Presente Assente giustificato Presente Presente Presente Presente Presente Via Duomo, Vercelli Tel. 0161/ Fax 0161/

2 I Rappresentanti degli Studenti Sig. Antonio POGGI STEFFANINA Sig. Diego MALAGRINO Sig.ra Francesca ADA BABINI Il Rappresentante del Comune di Novara Avv. Massimo GIORDANO Il Rappresentante del Comune di Alessandria Dott.ssa Mara SCAGNI Il Rappresentante della Provincia di Novara Dott.ssa Silvia ROMAGNOLI Il Rappresentante della Provincia di Alessandria Prof. Ennio NEGRI Presente Presente Presente Assente Presente Presente Presente Partecipano all adunanza i Dottori: Franco TURINA, Ferruccio ARALDI, Giovanni CRISCUOLI e Mario LUPI ed il Rag. Gianfranco MERONI. Assiste alla riunione la Sig.ra Simona Imeneo, dipendente dell Ateneo categoria C1, al fine di aiutare il Segretario a raccogliere i dati per la stesura del verbale. Constatata la presenza del numero legale alle ore il Presidente dichiara aperta la seduta. Alle ore entra a far parte del Consiglio il Prof. Ennio NEGRI. Alle ore entra a far parte del Consiglio il Dott. Paolo ALUFFI VALLETTI. Alle ore lascia la seduta la Dott.ssa Mara SCAGNI. 2

3 La riunione è stata convocata con la lettera che si riporta: Prot. n del Oggetto: Convocazione adunanza del Consiglio di Amministrazione Si invitano le SS.LL a partecipare alla adunanza del Consiglio di Amministrazione che si terrà il giorno Martedì 3 Dicembre 2002 alle ore 15,00, Salone del Consiglio 1 piano - presso la sede dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro, Via Duomo 6 in Vercelli con il seguente ordine del giorno: 1. Comunicazioni del Rettore-Presidente; 2. Approvazione verbale seduta 27/09/2002; 3 Ragioneria: 3.1 Assegnazione alla Facoltà di Economia per il rimborso dei costi del trasloco e per la copertura finanziaria del contratto Cooperativa EMMAUS; 3.2 Variazione di bilancio; 3.3 Versamento contributo all Università degli Studi di Roma La Sapienza per il Master in Teledidattica applicata alla Medicina; 3.4 Parere su nomina componenti Collegio dei Revisori dei Conti: integrazione; Personale: 4.1 Richiesta di attivazione di sei nuovi assegni di ricerca a totale carico dei Dipartimenti; 4.2 Modifica del Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei Professori e dei Ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge n 370 ; 4.3 Comunicazione sulla nomina a professore straordinario, a professore associato e a ricercatore; 4.4 Rinnovo contratto Favaro Studenti e Diritto allo Studio: 5.1 Convenzione con U.S.L. della Valle d Aosta per espletamento delle attività pratiche da parte degli iscritti alla Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia (a.a. 2002/2003); 5.2 Convenzione con Casa di Cura San Giorgio per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Psichiatria (a.a. 2002/2003); 5.3 Convenzione con Centro Residenziale di Riabilitazione Silenziosi Operai della Croce per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Neurologia (a.a. 2002/2003); 5.4 Approvazione protocollo d intesa tra Regione Piemonte e Università degli Studi di Torino per attivazione e funzionamento del Corso di Laurea in Educatore Professionale; 5.5 Convenzione per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Urologia da parte della ASL 14 di Omegna; 5.6 Approvazione accordo finanziario TS e approvazione accordo finanziario SM; 5.7 Rinnovo Convenzione Fauser per l anno accademico 2002/

4 6. Didattica: 6.1 Master in Economia e Gestione d Impresa; 6.2 Master in Sviluppo Locale (MASL); 6.3 Master in Chimica Applicata; 6.4 Corso di Perfezionamento in Counseling Edilizia e Patrimonio: 7.1 Approvazione del Protocollo di intesa con la Provincia di Alessandria; Accordi Convenzioni e Contratti per la Ricerca Scientifica: 8.1 Progetto collana Biblioteca Università del Piemonte Orientale ; 8.2 Rinnovo Convenzione AVIS ; Forniture e Servizi: Centri e Consorzi: 10.1Modifica Statuto Consorzio UN.I.VER.; 10.2Costituzione CESILMUT (Centro per i servizi informatici, linguistici, multimediali e telematici); Servizio Prevenzione e Protezione: Ratifica Decreti Rettorali d urgenza: Varie ed eventuali: -.. L occasione è gradita per porgere distinti saluti. IL RETTORE (Prof. Ilario VIANO) f.to Ilario VIANO Successivamente integrata dalla successiva: Prot. n del Oggetto: Integrazione ordine del giorno Consiglio di Amministrazione del Il Consiglio di Amministrazione convocato con lettera prot. n del discuterà e delibererà sui seguenti ulteriori argomenti ad integrazione di quelli già indicati nella stessa lettera di convocazione: 4

5 7. Edilizia e Patrimonio: 7.2 Accettazione donazione dal Comune di Alessandria, Lotto A complesso Ex Foro Bovario 8. Accordi Convenzioni e Contratti per la Ricerca Scientifica: 8.3 Approvazione atto costitutivo Associazione Temporanea di Scopo con l Università degli studi di Firenze e l Università degli studi di Messina per la gestione del programma F.I.R.B. Valutazione delle prestazioni di sistemi complessi: tecniche, metodologie e strumenti Distinti saluti. d ordine del Rettore IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO Dott. Enzo FRAGAPANE f.to Enzo Fragapane 5

6 INDICE 1. Comunicazioni del Rettore-Presidente pag Approvazione verbale seduta 27/09/2002 pag. 8 3 Ragioneria: 3.1 Assegnazione alla Facoltà di Economia per il rimborso dei costi del trasloco e per la copertura finanziaria del contratto Cooperativa EMMAUS pag Variazione di bilancio pag Versamento contributo all Università degli Studi di Roma La Sapienza per il Master in Teledidattica applicata alla Medicina pag Parere su nomina componenti Collegio dei Revisori dei Conti: integrazione pag Personale: 4.1 Richiesta di attivazione di sei nuovi assegni di ricerca a totale carico dei Dipartimenti pag Modifica del Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei Professori e dei Ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge n 370 pag Comunicazione sulla nomina a professore straordinario, a professore associato e a ricercatore pag Rinnovo contratto Favaro pag Studenti e Diritto allo Studio: 5.1 Convenzione con U.S.L. della Valle d Aosta per espletamento delle attività pratiche da parte degli iscritti alla Scuola di Specializzazione in Ostetricia e Ginecologia (a.a. 2002/2003) pag Convenzione con Casa di Cura San Giorgio per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Psichiatria (a.a. 2002/2003) pag Convenzione con Centro Residenziale di Riabilitazione Silenziosi Operai della Croce per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Neurologia (a.a. 2002/2003) pag Approvazione protocollo d intesa tra Regione Piemonte e Università degli Studi di Torino per attivazione e funzionamento del Corso di Laurea in Educatore Professionale pag Convenzione per il finanziamento di una borsa di studio per la frequenza ai corsi della Scuola di Specializzazione in Urologia da parte della ASL 14 di Omegna pag Approvazione accordo finanziario TS e approvazione accordo finanziario SM pag Rinnovo Convenzione Fauser per l anno accademico 2002/2003 pag Didattica: 6.1 Master in Economia e Gestione d Impresa pag Master in Sviluppo Locale (MASL) pag Master in Chimica Applicata pag Corso di Perfezionamento in Counseling pag. 71 6

7 7. Edilizia e Patrimonio: 7.1 Approvazione del Protocollo di intesa con la Provincia di Alessandria pag Accettazione donazione dal Comune di Alessandria, Lotto A complesso Ex Foro Bovario pag Accordi Convenzioni e Contratti per la Ricerca Scientifica: 8.1Progetto collana Biblioteca Università del Piemonte Orientale pag Rinnovo Convenzione AVIS pag Approvazione atto costitutivo Associazione Temporanea di Scopo con l Università degli studi di Firenze e l Università degli studi di Messina per la gestione del programma F.I.R.B. Valutazione delle prestazioni di sistemi complessi: tecniche, metodologie e strumenti pag Centri e Consorzi: 10.1Modifica Statuto Consorzio UN.I.VER. pag Costituzione CESILMUT (Centro per i servizi informatici, linguistici, multimediali e telematici) pag Ratifica Decreti Rettorali d urgenza: 12.1 Ratifica D.R.U. n. 19 del pag Ratifica D.R.U. n. 20 del pag Ratifica D.R.U. n. 21 del pag Ratifica D.R.U. n. 22 del pag Ratifica D.R.U. n. 23 del pag Ratifica D.R.U. n. 24 del pag Ratifica D.R.U. n. 25 del pag Ratifica D.R.U. n. 26 del pag Ratifica D.R.U. n. 27 del pag.115 7

8 Comunicazioni del Rettore-Presidente. Il Presidente rivolge il saluto a tutti i Consiglieri riuniti per la prima volta nella nuova composizione prevista dallo Statuto. Il Presidente comunica che sarà convocata per metà gennaio una riunione con i Comuni e le Province di Vercelli, Novara ed Alessandria per discutere dell istituzione della Fondazione Universitaria. Il Prof. Ennio NEGRI entra a far parte del Consiglio alle ore ****************** 2. Approvazione verbale seduta 27/09/2002: 6/2002/2 Il verbale viene approvato all unanimità dei presenti alla seduta del Consiglio di Amministrazione del 27/09/2002. ****************** 3. Ragioneria: 6/2002/3.1 Assegnazione alla Facoltà di Economia per il rimborso dei costi del trasloco e per la copertura finanziaria del contratto Cooperativa EMMAUS: DIVISIONE GESTIONE RISORSE ECONOMICHE E CONTROLLO Oggetto: Assegnazione straordinaria Facoltà di Economia Vercelli 23 novembre 2002 Al presidente del Consiglio di Amministrazione Il Preside della Facoltà di Economia ha richiesto un contributo di ,50 per il finanziamento del contratto stipulato con la Cooperativa Emmaus per la gestione dei servizi ausiliari per il periodo dal 1/5/2002 al 31/12/2002, in quanto il servizio di gestione integrata degli stabili universitari non è a tutt oggi stato attivato. Il Consiglio di Facoltà da un lato ha deliberato il rinnovo, per il periodo dal 1/5/2002 al 31/12/2002, del contratto di cui sopra alle stesse condizioni originarie (servizi ausiliari: corrispettivo orario 10,33 monte ore orario annuale h. - servizio di reperibilità: corrispettivo orario 1,704 monte orario annuo h.), dall altro ha deliberato un incremento di n ore dei servizi ausiliari per gli impegni relativi all insediamento ed alla messa in funzione della Facoltà nella nuova sede della ex Caserma Perrone, con una maggiore spesa di Il Preside della Facoltà ha inoltre richiesto il rimborso della somma di ,67 spesa per il trasloco dalla sede universitaria di Via Lanino. L istruttoria relativa al servizio di gestione integrata degli stabili universitari non è stata ancora ultimata, ma dal mese di febbraio 2002 sono state assegnate alla Facoltà di Economia, in relazione al trasferimento nella nuova sede, due nuove unità di personale. Si propone pertanto di assegnare alla Facoltà di Economia, quale contributo straordinario, l importo complessivo di da prelevare dal fondo di riserva a seguito di apposito storno di bilancio. Si chiede pertanto a codesto Consiglio di Amministrazione di deliberare in merito. IL DIRIGENTE (Dott. Paolo Pasquini) f.to Paolo Pasquini 8

9 OMISSIS IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Considerato che il Preside della Facoltà di Economia ha richiesto un contributo di ,50 per il finanziamento del contratto stipulato con la Cooperativa Emmaus per la gestione dei servizi ausiliari per il periodo dal 1/5/2002 al 31/12/2002, in quanto il servizio di gestione integrata degli stabili universitari non è a tutt oggi stato attivato; Considerato che il Consiglio di Facoltà da un lato ha deliberato il rinnovo, per il periodo dal 1/5/2002 al 31/12/2002, del contratto di cui sopra alle stesse condizioni originarie (servizi ausiliari: corrispettivo orario 10,33 monte ore orario annuale h. - servizio di reperibilità: corrispettivo orario 1,704 monte orario annuo h.), dall altro ha deliberato un incremento di n ore dei servizi ausiliari per gli impegni relativi all insediamento ed alla messa in funzione della Facoltà nella nuova sede della ex Caserma Perrone, con una maggiore spesa di ; Preso atto che il Preside della Facoltà ha inoltre richiesto il rimborso della somma di ,67 spesa per il trasloco dalla sede universitaria di Via Lanino; Considerato che l istruttoria relativamente al servizio di gestione integrata degli stabili universitari non è stata ancora ultimata, ma dal mese di febbraio 2002 sono state assegnate alla Facoltà di Economia, in relazione al trasferimento nella nuova sede, due nuove unità di personale; Visto il Regolamento di Ateneo per l amministrazione, la finanza e la contabilità adottato ai sensi dell art. 9 del D.M. Murst in data 30 luglio 1998; Visto lo Statuto dell Università degli Studi del Piemonte Orientale emanato con decreto rettorale n. 539 in data 12 dicembre 2001; Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità DELIBERA 1) Di assegnare alla Facoltà di Economia un contributo straordinario di quale rimborso delle spese per il trasloco nella nuova sede e quale cofinanziamento del contratto stipulato con la Cooperativa Emmaus per la gestione dei servizi ausiliari per il periodo dal 1/5/2002 al 31/12/2002, in quanto l istruttoria relativa al servizio di gestione integrata degli stabili universitari è ancora in corso. 2) Di approvare il seguente storno di bilancio con prelievo dal fondo di riserva: dal Tit. 1 sez. 2 Cat. 14 Cap. 01 Fondo di riserva al Tit. 1 sez. 2 Cat. 15 Cap. 04 Trasferimenti ai Centri di Gestione Autonoma Altre Assegnazioni Disponibilità residua sul fondo di riserva ,4 ****************** 6/2002/3.2. Variazione di bilancio OMISSIS 9

10 DIVISIONE GESTIONE RISORSE ECONOMICHE E CONTROLLO Vercelli, 27/11/2002 Variazione di bilancio n. 32 Visto IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE il Bilancio di Previsione per l Anno Finanziario 2002 approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 29/11/2001; Visto l art. 23 lettera e) dello Statuto dell Ateneo emanato con D.R. 539 del 12/12/2001, che consente alle Facoltà di attribuire supplenze e affidamenti al fine di assicurare la copertura degli insegnamenti attivati; Considerato che il pagamento delle supplenze e degli affidamenti è subordinato al trasferimento all Amministrazione delle relative somme; Considerato che al Progetto Regionale Lauree Professionalizzanti A.A. 2001/2002 I Ciclo hanno partecipato n. 9 docenti delle Facoltà di Lettere e Filosofia, di Scienze M.f.N e di Scienze Politiche; Preso atto che le Facoltà di Scienze Politiche, di Giurisprudenza, di Scienze M.f.N., di Lettere e Filosofia, di Farmacia, di Medicina e di Economia, hanno trasferito complessivamente ,07 per il pagamento di n. 28 affidamenti interni, n. 57 affidamenti esterni e n. 9 affidamenti relativi all attività progettuale, organizzativa e didattica svolta dai Docenti all interno del Progetto Regionale Lauree Professionalizzanti A.A. 2001/2002 I Ciclo; Considerato che tali introiti non erano stati previsti in sede di predisposizione del bilancio e che pertanto occorre variare le previsioni di entrata al tit 2 cat 07 cap 05 Altri trasferimenti di ,07 e le previsioni di spesa al tit 1 sez 01 cat 01 cap 05 Personale docente Spese per affidamenti e supplenze di ,07 per il pagamento degli affidamenti interni ed esterni e le previsioni di spesa al tit. 1 sez. 1 cat. 05 cap. 01 Incentivazione ex art. 4 L. 370/99 di per il pagamento dell attività progettuale,organizzativa e didattica svolta dai Docenti all interno del Progetto Regionale Lauree Professionalizzanti A.A. 2001/2002 I Ciclo; Vista Preso atto la convenzione stipulata in data 18/10/2001 con il Consorzio per la Gestione del Polo Universitario di Acqui Termi per lo svolgimento del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologia dei Prodotti Cosmetici; che è stato introitato l importo di ,28 relativo al finanziamento del primo anno del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologia dei Prodotti Cosmetici per l A.A. 2001/2002 e che verrà introitato l importo di ,55 relativo al finanziamento del secondo anno del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologia dei Prodotti Cosmetici per l A.A. 2002/2003; Considerato che tale importo viene utilizzato per il pagamento delle supplenze attribuite nell ambito del medesimo corso di laurea e che pertanto occorre variare la previsione di entrata al al tit. 2 cat. 05 cap. 06 Contributi da Enti del Settore Privato e la previsione di spesa al tit. 1 cat. 01 cap. 5 Spese per affidamenti e supplenze di ,55 per gli insegnamenti svolti nell A.A. 2002/2003; Premesso Visto che, contestualmente, è necessario incrementare ulteriormente le previsioni di spesa al tit. 1 sez.1 cat. 01 cap. 05 Spese per affidamenti e supplenze di ,28 con prelievo dal Fondo di Riserva per gli insegnamenti svolti nell A.A. 2001/2002; l art. 32 dello Statuto dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro emanato con D.R. 539 del 12/12/2001, che consente alle Facoltà di istituire borse di studio per diplomati universitari e laureati; 10

11 Visto il Regolamento di Ateneo in materia di borse di studio, perfezionamento e sostegno alla didattica approvato con Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 2/2002/5.11 del 12 aprile 2002; Considerato che il pagamento delle borse di studio conferite ai sensi dell art. 32 dello Statuto dell Ateneo è subordinato al trasferimento all Amministrazione dalle Facoltà dei Preso atto relativi fondi; che la Facoltà di Economia ha trasferito fondi per complessivi ,07 per il pagamento di n 5 borse di studio; Considerato che tali fondi non erano stati previsti in sede di predisposizione del bilancio che pertanto occorre variare le previsioni di entrata al tit 2 cat 07 cap 03 Trasferimenti per il finanziamento di Assegni di Ricerca e altre borse di studio e le previsioni di spesa al tit 1, sezione 2 cat 08 cap 05 Borse di studio per diplomati e laureati e sussidi agli studenti per tirocini ; Visto Visto l art. 27 del Regolamento di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità dell Università degli Studi di Torino adottato da questo Ateneo ai sensi dell art. 9 del decreto M.U.R.S.T. in data 30/7/1998 di istituzione dell Ateneo del Piemonte Orientale; lo Statuto dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro emanato con Decreto Rettorale n 539 del 12/12/2001; Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità DELIBERA 1. Di autorizzare la seguente variazione al bilancio dell esercizio 2002: MAGGIORI ENTRATE tit 2 cat 07 cap 05 Altri Trasferimenti ,07 tit. 2 cat. 05 cap. 06 Contributi da Enti del Settore Privato ,55 tit. 2 cat. 07 cap. 03 Trasferimenti per il finanziamento di Assegni di ricerca e altre borse di studio ,07 Totale maggiori entrate ,69 MAGGIORI SPESE tit 1 sez 1 cat 01 cap 05 Spese per affidamenti e supplenze ,62 tit. 1 sez. 1 cat 05 cap 01 Incentivazione ex art. 4 L. 370/ tit. 1 sez. 2 cat. 08 cap. 05 Borse di studio per diplomati e laureati e sussidi agli studenti per tirocini ,07 Totale maggiori spese ,69 2. Di autorizzare il seguente storno di Bilancio dal tit. 1 sez. 2 cat. 14 cap. 01 Fondo di Riserva ,28 al tit. 1 sez. 1 cat. 01 cap. 05 Spese per affidamenti e supplenze ,28 Disponibilità residua sul Fondo di Riserva ,12 Il Dott. Paolo ALUFFI VALLETTI entra a far parte del Consiglio alle ore

12 ****************** 6/2002/3.3 Versamento contributo all Università degli Studi di Roma La Sapienza per il Master in Teledidattica applicata alla Medicina DIVISIONE GESTIONE RISORSE ECONOMICHE E CONTROLLO Ufficio Ricerca Scientifica Vercelli, 20 novembre 2002 Al Presidente del Consiglio di Amministrazione Codesto spettabile Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 12 aprile 2002, ha approvato l istituzione e l attivazione del Corso di Master universitario biennale di II livello in Teledidattica applicata alla Medicina, per l anno accademico 2002/2003. Il Master, inserito nell ambito di un network universitario costituito dalle Facoltà di Medicina e Chirurgia di diverse Università italiane, è stato approvato con D.M. 21/11/2001 n.243, in cui viene anche disciplinata l erogazione dei contributi ministeriali, con l assegnazione a questa Università di ,00 per ciascuno dei due anni di corso. L Università degli Studi di Roma La Sapienza, in qualità di Coordinatrice del Progetto, ha richiesto alle Università partecipanti, in data 11 ottobre 2002, il versamento a proprio favore della quota di ,00, a titolo di contribuzione delle spese inerenti la gestione del Master. Si chiede a codesto spettabile Consiglio di Amministrazione di deliberare in merito. OMISSIS il Dirigente Dott. Paolo Pasquini f.to Paolo Pasquini IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE PREMESSO che il Consiglio di Amministrazione, nella seduta del 12 aprile 2002, ha approvato l istituzione e l attivazione del Corso di Master universitario biennale di II livello in Teledidattica applicata alla Medicina, per l anno accademico 2002/2003; CONSIDERATO che il Master, inserito nell ambito di un network universitario costituito dalle Facoltà di Medicina e Chirurgia di diverse Università italiane, è stato approvato con D.M. 21/11/2001 n.243, in cui viene anche disciplinata l erogazione dei contributi ministeriali, con l assegnazione a questa Università di ,00 per ciascuno dei due anni di corso; CONSIDERATO che l Università degli Studi di Roma La Sapienza, in qualità di Coordinatrice del Progetto, ha richiesto alle Università partecipanti, in data 11 ottobre 2002, il versamento a proprio favore della quota di ,00, a titolo di contribuzione delle spese inerenti la gestione del Master; VISTA la legge n.168 9/5/89; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro pubblicato in G.U. n.3 del 4/1/2002; VISTO il Regolamento di Ateneo per l amministrazione, la finanza e la contabilità dell Università degli Studi di Torino adottato da questo Ateneo ai sensi dell art.9 del D.M. 30/7/1998 di istituzione dell Ateneo del Piemonte Orientale; Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità 12

13 DELIBERA 1) Di autorizzare il versamento a favore dell Università degli Studi di Roma La Sapienza della quota di ,00 a titolo di contribuzione delle spese inerenti la gestione del Master universitario biennale di II livello in Teledidattica applicata alla Medicina ; 2) Di impegnare sui fondi del bilancio 2002 Tit.1 sez. 2 Cat. 14 Cap. 4 Trasferimenti di varia natura la somma di ,00 ****************** 6/2002/3.4 Parere su nomina componenti Collegio dei Revisori dei Conti: integrazione DIVISIONE AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Ufficio Affari Generali Vercelli, 26 novembre 2002 Al Presidente del Consiglio di Amministrazione Ai sensi dell art. 20 dello Statuto di questa Università, emanato con Decreto Rettorale n. 539 del e pubblicato sul numero 3 della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del , serie generale, il Collegio dei Revisori dei conti è composto da sette membri indicati dall Università: quattro scelti tra gli iscritti nel registro dei revisori contabili e tre membri scelti fra i funzionari del ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, del Ministero del Tesoro e tra i Magistrati della Corte dei Conti con comprovata qualificazione ed esperienza in materia. Attualmente è in atto il procedimento di modifica di tale articolo dello Statuto nella parte in cui disciplina la composizione numerica del Collegio dei Revisori dei Conti che nella sua formazione definitiva non dovrà essere composto da più di sette membri. La Dott.ssa Mariangela Focacci, componente del Collegio dei revisori dei conti, ha rassegnato le proprie dimissioni dal Ministero dell economia e delle finanze e quindi dal Collegio stesso a partire dal Questo Ateneo intende reintegrare nella composizione l attuale Collegio. Poiché il procedimento di nomina dei membri del Collegio dei Revisori dei Conti disciplinato dal succitato art. 20 prevede che intervenga il parere del Consiglio di Amministrazione si chiede a codesto spettabile organo di deliberare in merito. OMISSIS IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Il Dirigente (Dott.ssa Loretta Molari Nannini) f.to Loretta Molari Nannini VISTO VISTA lo Statuto dell Università emanato con Decreto Rettorale n.539 del 12/12/2001 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 3 del 04/01/2002 serie generale, in particolare l art. 20 comma 2; la deliberazione del Senato Accademico n. 8/2002/3 del contenente le proposte di modifica di alcune disposizioni statutarie, tra cui l articolo sopracitato; 13

14 VISTO VISTA il parere favorevole espresso dal Consiglio di Amministrazione con la propria deliberazione n. 5/2002/3 del , dei Consigli di Facoltà e dei Consigli di Dipartimento; la deliberazione del Senato Accademico n. 10/2002/3 del contenente l approvazione definitiva delle modifiche delle disposizioni statutarie; CONSIDERATO che la Dott.ssa Mariangela Focacci, componente in carica del Collegio dei Revisori dei conti di questa Università, ha rassegnato le dimissioni dal Ministero dell economia e delle finanze e quindi dal Collegio stesso a partire dal ; RITENUTO VISTO di dover procedere all integrazione del Collegio dei Revisori dei conti; il curriculum presentato dal dott. Stefano Tarantini, funzionario del Ministero dell Economia e delle Finanze in cui si evidenzia la professionalità e la coerenza con l incarico di revisore; Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità DELIBERA 1. di esprimere parere favorevole alla nomina del dott. Stefano Tarantini a componente del Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2003/2005, accertata la personale disponibilità dello stesso. ****************** 4. Personale: 6/2002/4.1 Richiesta di attivazione di sei nuovi assegni di ricerca a totale carico dei Dipartimenti DIVISIONE AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Ufficio Personale Docente Vercelli, 21 novembre 2002 OGGETTO: Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Quantitativi - adunanza del ; Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate adunanza del ; Dipartimento di Scienze Mediche adunanza del ; Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive comunicazione del ; Dipartimento di Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche comunicazione del ; Richiesta di attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 6 assegni di collaborazione ad attività di ricerca, di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale carico dei Dipartimenti stessi. Al Presidente del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Il Consiglio del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Quantitativi con delibera del ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 2 assegni di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale Carico del Dipartimento stesso. 14

15 Il Consiglio del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate con delibera del ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale Carico del Dipartimento stesso. Il Consiglio del Dipartimento di Scienze Mediche con delibera del ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale Carico del Dipartimento stesso. Il Direttore del Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive con nota del ha richiesto di bandire nuovamente la selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale che era già stata approvata, tra le altre, da codesto Consiglio con deliberazione n. 4/2002/7.5 del , e che si è conclusa senza alcun candidato idoneo. Si precisa che la predetta richiesta prevede una totale copertura del finanziamento da parte del Dipartimento stesso. Il Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche con nota del ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale Carico del Dipartimento stesso. Tali assegni sono richiesti per le Aree e i Settori Scientifico-Disciplinari sotto indicati: 1. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 dipartimento: Scienze Economiche e Metodi Quantitativi 2. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 dipartimento: Scienze Economiche e Metodi Quantitativi 3. area: SCIENZE BIOLOGICHE settore scientifico-disciplinare: BIO/01 dipartimento: Scienze e Tecnologie Avanzate 4. area: SCIENZE BIOLOGICHE settore scientifico-disciplinare: BIO/11 dipartimento: Scienze Mediche 5. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 dipartimento: Politiche Pubbliche e Scelte Collettive 6. area: SCIENZE CHIMICHE settore scientifico-disciplinare: CHIM/06 dipartimento: Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche 15

16 Si precisa che i finanziamenti relativi ai suddetti assegni saranno a totale carico dei Dipartimenti richiedenti, e che l attivazione della selezione è subordinata al trasferimento all Amministrazione dei relativi fondi da parte dei Dipartimenti stessi. Tutto ciò premesso si invita Codesto Consiglio ad esprimere il proprio parere in merito alla richiesta di attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 6 assegni di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , a totale carico dei Dipartimenti richiedenti. (Relazione dell Ufficio Personale Docente) IL DIRIGENTE (Dott.ssa Loretta MOLARI NANNINI) f.to Loretta Molari Nannini OMISSIS IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE, Visto il D.R. n. 539 del con cui è stato emanato lo Statuto dell Università degli Studi del Piemonte Orientale A. Avogadro ; Visto il Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449, emanato con D.R. n. 04 del ; Considerato che l art. 11 comma 4 - del suddetto Regolamento prevede la possibilità di richiedere l attivazione di assegni di ricerca a totale carico della struttura proponente; Vista la deliberazione del con la quale il Consiglio del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Quantitativi ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 2 assegni di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449, a totale carico del Dipartimento stesso; Viste le schede di ricognizione del progetto per il conferimento degli assegni di ricerca sopra menzionati, presentate dal Responsabile Scientifico Prof. Anna Maria CARABELLI; Vista la nota del del Segretario del Centro di Gestione Autonoma della Facoltà di Economia e dei Dipartimenti nella quale è assunto l impegno di finanziare la spesa occorrente con i fondi del Dipartimento Stesso; Vista la deliberazione del con la quale il Consiglio del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449, a totale carico del Dipartimento stesso; Vista la scheda di ricognizione del progetto per il conferimento dell assegno di ricerca sopra menzionato presentata dal Responsabile Scientifico, Prof.ssa Graziella BERTA; Rilevato che, nella delibera del Consiglio del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate del è assunto l impegno di finanziare la spesa occorrente con i fondi del Dipartimento Stesso; Vista la deliberazione del con la quale il Consiglio del Dipartimento di Scienze Mediche ha richiesto l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449, a totale carico del Dipartimento stesso; Vista la scheda di ricognizione del progetto per il conferimento dell assegno di ricerca sopra menzionato presentata dal Responsabile Scientifico, Prof Giovanni GAUDINO; 16

17 Rilevato che, nella deliberazione del Consiglio di Dipartimento di Scienze Mediche del , è assunto l impegno di finanziare la spesa occorrente con i fondi del Dipartimento stesso; Vista la deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 4/2002/7.5 del con cui è stato approvato, tra gli altri, il conferimento di di n. 1 assegno co-finanziato di collaborazione ad attività di ricerca presso il Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive Area Scienze Economiche e Statistiche S.S.D. SECS-P/01 progetto di ricerca Beni misti: analisi empirica e modelli ; Visto il D.R. n. 345 del , con cui è stato emanato l avviso di selezione per il conferimento, tra gli altri, del sopraccitato assegno; Considerato che la predetta selezione si è conclusa senza alcun candidato idoneo; Vista la nota del con cui il Direttore del Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte collettive ha richiesto di bandire nuovamente il sopraccitato assegno; rilevato che nella predetta comunicazione è assunto l impegno di finanziare totalmente la spesa occorrente con i fondi del Dipartimento stesso; Vista la nota del con cui il Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche ha richiesto di bandire n. 1 assegno di collaborazione ad attività di ricerca di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449, a totale carico del Dipartimento stesso: Vista la scheda di ricognizione del progetto per il conferimento dell assegno di ricerca sopra menzionato presentata dal Responsabile Scientifico, Prof. Giovanni APPENDINO; rilevato che nella predetta comunicazione del è assunto l impegno di finanziare totalmente la spesa occorrente con i fondi del Dipartimento stesso Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità DELIBERA 1. di autorizzare l attivazione di una selezione pubblica per il conferimento di n. 6 assegni di collaborazione ad attività di ricerca a totale carico dei Dipartimenti richiedenti, di durata annuale, di cui all art. 51 comma 6 della legge , n. 449 ed al Regolamento per il conferimento di assegni per la collaborazione ad attività di ricerca emanato con D.R. n. 04 del , come sotto specificato: 1. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 programma di ricerca: Il finanziamento dell innovazione responsabile scientifico: Prof.ssa Anna Maria CARABELLI finanziamento: a totale carico del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Quantitativi 2. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 programma di ricerca: Distretti economici responsabile scientifico: Prof.ssa Anna Maria CARABELLI finanziamento: a totale carico del Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Quantitativi 3. area: SCIENZE BIOLOGICHE settore scientifico-disciplinare: BIO/01 17

18 programma di ricerca: Analisi citologiche in vegetali sottoposti a stress da sostanze inquinanti (metalli pesanti, idrocarburi aromatici) responsabile scientifico: Prof.ssa Graziella BERTA finanziamento: a totale carico del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Avanzate 4. area: SCIENZE BIOLOGICHE settore scientifico-disciplinare: BIO/11 programma di ricerca: Regolazione delle stabilità del recettore tirosina chinasi Ron mediante ubiquitinazione, proteolisi e fosforilazione responsabile scientifico: Prof. Giovanni GAUDINO finanziamento: a totale carico del Dipartimento di Scienze Mediche 5. area: SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE settore scientifico-disciplinare: SECS-P/01 programma di ricerca: Beni misti: analisi empirica e modelli responsabile scientifico: Prof. Roberto ZANOLA finanziamento: di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive 6. area: SCIENZE CHIMICHE settore scientifico-disciplinare: CHIM/06 programma di ricerca: Composti antinfiammatori da piante. Isolamento, modificazione chimica e sintesi totale responsabile scientifico: Prof. Giovanni APPENDINO finanziamento: a totale carico del Dipartimento di Scienze Chimiche, Alimentari, Farmaceutiche e Farmacologiche 2. di subordinare l attivazione della selezione per il conferimento degli assegni di collaborazione ad attività di ricerca al trasferimento all Amministrazione dei relativi fondi da parte dei Dipartimenti richiedenti; 3. di imputare la spesa necessaria sul Titolo 1, Sezione 2, Categoria 8, Capitolo 4 Assegni per la collaborazione ad attività di ricerca ; 4. Il Rettore con proprio decreto provvederà all emanazione del bando. ****************** 18

19 6/2002/4.2 Modifica del Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei Professori e dei Ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge n 370 UFFICIO AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Ufficio Personale Docente Vercelli, 18 novembre 2002 Al Presidente del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Sembra utile chiarire il contributo di alcune specifiche attività didattiche nell ambito dei criteri fissati per il diritto al compenso dell incentivazione dell impegno didattico. Si rammenta infatti che le attività didattiche prestate su progetti finanziati nell ambito dell Unione Europea o della regione Piemonte sono retribuiti sulla base dei criteri fissati dai progetti stessi se e nella misura in cui il docente abbia adempiuto ai propri compiti didattici in Facoltà e/o nell Ateneo. Le ore svolte per tali attività didattica non concorrono alla formazione dell impegno didattico utile alla corresponsione del compenso incentivante e non comportano la decadenza dal beneficio disciplinato dal Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei professori e dei ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge , n Si chiede a codesto Consiglio di esprimersi sull opportunità di modificare l art. 7 del suddetto Regolamento nel senso sopra indicato, tenuto conto che il Senato Accademico, nella seduta del , ha già espresso parere favorevole in merito. (Relazione della Divisione Affari Generali e del Personale) IL DIRIGENTE (Dott.ssa Loretta MOLARI NANNINI) f.to Loretta Molari Nannini OMISSIS IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Vista la Legge n. 370 recante Disposizioni in materia di Università e Ricerca Scientifica e tecnologica in particolare l art. 4; Visto il D. Legs n. 165; Visto il D.R. n. 269 del di emanazione del Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei professori e dei ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge , n. 370; Vista la relazione della Divisione Affari Generali e del Personale; Ravvisata la necessità di meglio specificare alcune tipologia di attività didattica in relazione ai criteri fissati per la determinazione del diritto alla corresponsione dell incentivazione dell impegno didattico; Ritenuto pertanto di dover modificare l art. 7 del Regolamento sopra indicato; Vista la deliberazione n. 9/2002/8.2 del con cui il Senato Accademico ha approvato la modifica all art. 7; Esaminato ogni opportuno elemento; Con voto espresso nella forma di legge, all unanimità DELIBERA 1. di autorizzare la modifica dell art. 7 del del Regolamento recante le modalità di accesso all incentivazione dell impegno didattico dei professori e dei ricercatori universitari di cui all art. 4 della Legge , n. 370 il cui testo emendato così recita: 19

20 Art. 7 Le attività didattiche prestate presso altre Università e Enti sulla base di specifiche convenzioni con l Ateneo, che coinvolgano lo stesso Ateneo in progetti di particolare rilevanza e che comunque facciano parte dell offerta formativa dell Ateneo medesimo, possono essere remunerate ai sensi del presente regolamento previo versamento al Bilancio di Ateneo dell importo adeguato per l attività didattica sopra detta e fatto salvo in ogni caso l assolvimento dei compiti istituzionali. Le attività didattiche aggiuntive rispetto alle ordinarie attività del corso di studio prestate su progetti finanziati nell ambito di programmi dell Unione Europea o della Regione Piemonte sono retribuiti sulla base dei criteri fissati dai progetti stessi se e nella misura in cui il docente abbia adempiuto ai propri compiti didattici in Facoltà e/o nell Ateneo. Le ore svolte per tale attività didattica non concorrono alla formazione dell impegno didattico utile alla corresponsione del compenso incentivante e non comportano la decadenza dal beneficio disciplinato dal presente Regolamento. ****************** 6/2002/4.3 Comunicazione sulla nomina a professore straordinario, a professore associato e a ricercatore UFFICIO AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Ufficio Personale Docente Vercelli, 19 novembre 2002 OGGETTO:Comunicazione sulle nomine a Professore Straordinario, Associato e a Ricercatore. Al Presidente del CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Si porta a conoscenza di questo Consiglio che, ai sensi delle deliberazioni assunte dai Consigli di Facoltà, in merito alla chiamata di idonei e vincitori in procedure di valutazione comparativa indette da questa e altre Università, e della deliberazione del del Senato Accademico, che ha stabilito la dotazione organica dei docenti e dei ricercatori nel rispetto del vincolo del 90% sul fondo per il finanziamento ordinario previsto dall art. 51, comma 4, della Legge n. 449 del , sono state effettuate le nomine al e al dei docenti e ricercatori risultati idonei o vincitori nelle procedure di valutazione comparativa per posti di Professore Ordinario, di Professore Associato o di Ricercatore, così come indicato nella sotto riportata proposta di delibera. IL DIRIGENTE (Dott.ssa Loretta MOLARI NANNINI) f.to Loretta Molari Nannini OMISSIS IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Visto il T.U. delle Leggi sull Istruzione Superiore, approvato con R.D , n e successive modificazioni; Vista la Legge , n. 210; Vista la Legge , n. 370 recante Disposizioni in materia universitaria ; 20

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

D.R. n. 15 del 26.01.2015

D.R. n. 15 del 26.01.2015 IL RETTORE Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240 Norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l efficienza

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca

Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca Alcune considerazioni sul personale non strutturato del Politecnico di Torino: il caso degli assegnisti di ricerca TIPOLOGIE DI LAVORATORI NON STRUTTURATI 1. Assegnista di ricerca con fondi di ateneo 2.

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002)

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002) REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO INTERNO DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOLOGICHE ED AMBIENTALI (D.R. n. 1445 del 30 luglio 2002) TITOLO PRIMO CAPO PRIMO Natura e caratteristiche del Dipartimento Articolo 1

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 48 DEL 24.10.2013 OGGETTO: Recepimento verbale commissione trattante aziendale del 15.10.2013. L anno Duemilatredici, il giorno ventiquatto del mese di

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Deliberazione 15 dicembre 2010 Criteri per l iscrizione all Albo nella categoria 8: intermediazione e commercio dei rifiuti. IL COMITATO NAZIONALE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)

Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) Statuto dell Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) INDICE Articolo 1 - Finalità e natura dell Ente 2 Articolo 2 - Attività dell INAF 3 Articolo 3 - Principi di organizzazione 5 Articolo 4 - Organi 6

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare)

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare) ' PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZION DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE10/G1GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA INDETTA

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 28105/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli