Organized by Welcome to Milan! 1-3 july 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Organized by Welcome to Milan! 1-3 july 2015"

Transcript

1 Organized by Welcome to Milan! 1-3 july 2015

2 SWF2015 Four main topics Quattro tematiche principali al SWF2015 During the SWF there will be plenary sessions and parallel workshops on four themes: Nurturing ecosystem Social nterprises against poverty Impact Investment Feeding the planet Cross cutting themes: Youth in social enterprises Durante il SWF sono previste sessioni plenarie e workshop organizzati in parallelo su quattro tematiche principali: L ecosistema che promuove l Impresa Sociale L impresa sociale contro la povertà Impact Investing Nutrire il pianeta Temi trasversali: I giovani e l impresa sociale Nurturing ecosystem L ecosistema che promuove l impresa sociale Social enterprises address dysfunctions in the system by finding entrepreneurial solutions that are efficient, sustainable and have a high impact. A deliberate alignment of progressive policy, social investment, specialist business and start up support, open public markets, leadership development, social enterprise education, awareness raising campaigns and effective communication measures can help them thrive. Social enterprise movement leaders, policy makers and investors will highlight best practises and share experiences. Perché le imprese sociali prosperino, occorre un ecosistema favorevole, dove i diversi attori rivestano un ruolo complementare in un armonia di intenti e in una geometria di virtuose collaborazioni e convergenze: elaborazione di politiche economiche di sostegno, supporto alle start-up e alle imprese più mature con obiettivi ad impatto, esplicita apertura di nuovi segmenti e industrie per l economia sociale, collaborazioni industriali e forme organizzative ibride, formazione ed educazione sul nuovo approccio imprenditoriale, nuove sintassi comunicative e coinvolgimento delle nuove generazioni. I leader dell impresa sociale si confrontano con tutti gli attori dell ecosistema su questi temi. 4

3 Social nterprises against poverty L impresa sociale contro la povertà There is a growing awareness of the need to rethink traditional measures to fight poverty, as it becomes increasingly far reaching and multifaceted. A growing sense of urgency has led to the birth of a new generation of social enterprises who strive to tackle the global issues facing us today: increasing poverty, unemployment, limited access to health and other basic services, depletion of natural resources. The Forum will make different voices heard: success stories, challenges and failures. è in corso un profondo ripensamento degli approcci e strumenti tradizionali di cooperazione allo sviluppo e di contrasto alle povertà sempre più diffuse e trasversali, così come è sempre più estesa la consapevolezza di disegnare nuove frontiere del pensiero: al cuore un modello di mercato che coniughi sostenibilità economica, impatto sociale e ambientale e patrimonio relazionale. Una platea di attori diversi nel confronto costruttivo di ricerca di nuove forme e interventi per rimuovere le povertà del nostro tempo. Il Forum darà spazio a voci e narrazioni diverse: storie di fallimenti e di successi, di nuove sfide e di inediti approcci. Impact Investment: realigning expectations Impact Investing: riallineare le aspettative An emerging class of impact investors is increasingly crowding the social enterprise scene with the stated intent of supporting the most promising social enterprises to scale up. What is the real scope of impact investing? What are the expectations that investors and entrepreneurs can realistically harbour in building a true cooperation? Una nuova finanza a misura di impresa sociale? L impresa sociale come nuova classe di investimento? Da alcuni anni i fari mediatici sono accesi sull emergente industria dell impact investing. Qual è il sottile confine fra il mito e la realtà? Quali gli strumenti finanziari a impatto a reale servizio dell industria? Quali le aspettative confermate e quelle disattese? Imprenditori e investitori sociali a confronto in una lettura franca e senza filtri di una geografia sempre più densa di attori e proposte. 5

4 Social enterprises feeding the planet Nutrire il pianeta attraverso le imprese sociali A new perspective on food and nutrition, the recent global food crisis and young generations returning to farming and agriculture have supported the birth of social enterprises that innovate along the whole food value chain, from production to recycling, thus creating economic value and social inclusion, respect for the environment and responding to the needs of disadvantaged areas. The Forum will give voice to the most recent trends in this industry. Una nuova prospettiva sul cibo e la nutrizione: una generazione di giovani che ritornando alla terra sostiene la nascita di imprese sociali capaci di innovare lungo tutta la filiera agroalimentare, dalla produzione al riciclo, creando valore economico e sociale e rispondendo anche alle recenti crisi alimentari delle aree e delle fasce più svantaggiate, rispettando sempre l ambiente. Il Forum darà voce alle recenti evoluzioni e alle dinamiche più rilevanti in questa industria. Cross cutting theme Tema trasversale YOUTH NgagemeNT i giovani e le imprese sociali Tens of thousands of young people are active within the social enterprise movement driven by a desire to build a new economy that can respond to the social economic and environmental challenges the world now faces. The Forum is an extraordinary opportunity for young people to gain exposure to a growing social enterprise movement where they can influence its present and its future. Social nterprise is attracting young talent in ever growing numbers - they are starting new social ventures, growing existing enterprises and innovating new solutions to meet the vast array of modern world challenges. Young social entrepreneurs from around the world will gather at SWF to influence, disrupt and bring their desires and ideas to those who hold power. They will shape the movement and determine the future of the new world economy. Migliaia di giovani in tutto il mondo sono attivamente coinvolti nel movimento dell economia sociale, guidati dal desiderio di costruire un nuovo modello che possa rispondere alle sfide economiche e ambientali che l umanità sta affrontando. Il Forum offre ai giovani un opportunità straordinaria di ottenere visibilità e di influenzare il futuro del crescente movimento e di definirne le priorità. Le imprese sociali attraggono giovani talenti che, in numero sempre crescente, attivano nuovi percorsi, sviluppano imprese non convenzionali, individuando soluzioni innovative per risolvere le diverse sfide delle proprie collettività e comunità con l intento di diffondere su scale maggiori le proprie proposte. Giovani imprenditori sociali ridisegnano con tenacia i perimetri dell industria con il loro linguaggio e le loro aspettative. 6

5 The Social nterprise Speakers Corner Il Social nterprise Speakers Corner During the Forum, the Social ntreprise Speakers Corner will offer a rich program of social entrepreneurs who will inspire and motivate any type of audience (during coffee breaks and lunches). These entrepreneurs, engaging, and often charismatic, will talk about their experiences, good or bad, in owning, managing, and trying to grow a social enterprise. 12 Social nterprises from around the world (the program of the S Corner will be available at the venue). Durante il Forum, il Social ntreprise Speakers Corner nel corso dei coffee break e dei pranzi, offrirà un ricco programma che vedrà l alternarsi di imprenditori sociali come fonte di ispirazione e capaci di motivare una platea eterogenea. Imprenditori carismatici parleranno delle proprie esperienze, positive e negative, nel fondare, gestire e far crescere imprese sociali ad alto impatto. 12 Imprese Sociali provenienti da tutto il mondo (il programma dello S Corner sarà disponibile in loco). 7

6 SWF2015 Agenda Wednesday, July 1 st Mercoledì, 1 XPO La Scala Theatre Registration La Scala Theatre Dress Rehearsals of Othello by Gioachino Teatro Alla Scala Teatro Alla Scala Prove ufficiali di Otello di Gioachino Rossini xpo Auditorium Registration 14,30-15,00 - M 15,00 15,15 - M 15,15-16,25 - xpo Auditorium Opening Ceremony Greetings from the Italian Government representatives and Strategic xpo Auditorium xpo Auditorium Ceremonia di apertura Saluti dei rappresentanti del Governo Italiano e dei Partner Strategici Giuseppe Guzzetti, President Fondazione Cariplo; Giovanni Puglisi, Dean IULM University; Maria lena Boschi (tbc), Minister for Constitutional Reforms and Parliamentary Relations, Italy Presentation of the 8 th SWF by Fondazione ACRA-CCS and SWF Steering Committee Presentazione dell 8 a ed. del SWF da parte di Fondazione ACRA-CCS e dello Steering Committee Internazionale lena Casolari, Fondazione ACRA-CCS; Peter Holbrook, SWF Steering xpo Auditorium Key Note speaker: Michael Green, Social Progress xpo Auditorium P1 Plenary Social nterprise: is this government s opportunity to blend economic growth and social xpo Auditorium P1 Plenaria L Impresa Sociale: un opportunità, per i Governi, di coniugare crescita economica e giustizia sociale? John Swinney, MSP, Deputy First Minister, Scottish Government; Dr. Joyce Yen Feng, Minister without Portfolio, Taiwan Government; lżbieta Bieńkowska, uropean Union Commissioner for Internal Market, Industry, ntrepreneurship and SMs; Florence Hui, Undersecretary for Home Affairs, Hong Kong Government; Maria lena Boschi (tbc), Minister for Constitutional Reforms and Parliamentary Relations, Italy Moderator: Martin Burt, founder of Fundacion Paraguaya, Paraguay I: italian - italiano / : english - inglese / M: mandirin - mandarino 8

7 16,25-16,40 - M 16,40-17,10 Coffee xpo Auditorium Key Note speakers: Ruth and Amy Anslow, HiSBe, UK 17,10-18,40 - xpo Auditorium Key Note speaker: Stefano Zamagni, Bologna University, Italy Introduction to Italian social enterprise P2 Plenary The volving Landscape of Social nterprise in Italy P2 Plenaria Il panorama in evoluzione delle Imprese Sociali in Italia Stefano Granata, Gruppo Cooperativo CGM, Italy; Vincenzo Linarello, Gruppo Cooperativo GOL, Italy; Antonio Tinelli, San Patrignano, Italy; Pino Bruno, Consorzio La città essenziale, Italy. Moderator: Riccardo Bonacina, Chief editor, VITA Magazine, Italy 18,40-19,50 - xpo Auditorium P3 Plenary Social nterprises from the world: a deep and enduring social xpo Auditorium P3 Plenaria Imprese Sociali dal mondo: un impatto profondo e duraturo Sophia Grinvalds, Afripads, Uganda; Harish Hande, SLCO nergy, India; Kevin Lynch, USA; Durreen Shahnaz, Impact Investment Shujog, Singapore. Moderator: lena Casolari, Fondazione ACRA-CCS, Italy xpo Auditorium Artistic performance: Frankie hi-nrg mc Palazzo Reale Sala Otto Colonne Working Dinner: Speakers and Partners Gathering (By invitation xpo Auditorium Performance artistica: Frankie hi-nrg Palazzo Reale Sala Otto Colonne Cena: Relatori e Partner (Solo su invito) 9

8 SWF2015 Agenda Thursday, July 2 st Giovedì, 2 IULM Campus Giardini Indro Montanelli Meeting point: Corso Venezia 57 (Planetarium), Red Tube - M1: Porta Venezia Station Running Session - Optional ( to: 09,00-10,30 - M 09,00-10,30 P4 Plenary The hype or reality of data collection: social progress and impact IULM6 - Auditorium P4 Plenaria sagerazione o realtà della raccolta dati sulla la misurazione dell impatto nrico Giovannini, Independent xpert Advisory Group on the Data Revolution for Sustainable Development, UN, Italy; Michael Green, Social Progress Imperative, USA; Martin Burt, Fundacion Paraguaya, Paraguay; Giovanna Melandri, G8 Social Impact Investment Task Force, Italy Moderator: Tim West, Pioneers Post, UK - Aula Magna P5 Plenary How Foundations strategies are shifting from providing grants to supporting social enterprise with hybrid IULM1 - Aula Magna P5 Plenaria Come stanno cambiando le strategie delle Fondazioni, dalle donazioni al sostegno con capitali ibridi all Impresa Sociale Heidi Hafes, Shell Foundation, UK; Sergio Urbani, Fondazione Cariplo, Italy; Raul Gauto, Avina Foundation, Latin America; Nina Tellegen, DON Foundation, Netherlands; Massimo Lapucci, Fondazione CRT, Italy; Marco Demarie, Compagnia di San Paolo, Italy Moderator: Peter Holbrook, Social nterprise UK 10,30-11,00 Coffee Break Speakers Corner 11,00-12,30 Parallel Session Sessioni tematiche IULM 6 Auditorium W1 Social enterprises tackling lack of access to affordable housing W1 Le Imprese Sociali come strumento per affrontare la diffusa crisi abitativa Marco Gerevini, Fondazione Housing Sociale, Italy; Stefano Magnoni, ASM ViaPadova36, Italy; Susan Aktemel, Homes for Good, UK Moderator: Lynn McCulloch, CIS Scotland, UK I: italian - italiano / : english - inglese / M: mandirin - mandarino 11

9 154 W2 Turning liabilities into assets: the use of redundant assets, land and building for social benefit W2 Trasformare patrimoni inutilizzati in ricchezze per la comunità: la seconda vita di beni, terre ed edifici confiscati Sandra Holmes, Highlands and Islands nterprise, UK; Umberto Zandrini, Chairman Consorzio SIR, Italy; Claudio Bossi, Consorzio SIS, Italy Moderators: Flaviano Zandonai, IRIS Network & Francesca Battistoni, Social Seed, Italy 156 W3 - First part New media for Social nterprise W3 - Prima parte Approcci e strumenti di comunicazione innovativa per le Imprese Sociali Aula Magna 155 Jack Sim, WTO, Singapore; Peter Holbrook, Buy Social, UK; Moderator: Tim West, Pioneers Post, UK W4 Democratising Impact Investing - the potential of crowd funding and other financial tools for social enterprise W4 Democratizzare l Impact Investing - il potenziale del crowd funding per le imprese sociali, i social bonds e altri strumenti finanziari innovativi Durreen Shahnaz, Impact Investment xchange Asia (IIX), Singapore; Riccardo Tramezzani, UBI Bank, Italy; Ruth and Amy Anslow, HiSBe, UK; Sara Gallagher, Calvert Foundation, USA Moderator: Francesco Pozzobon, ItaliaCamp, Italy W5 Technology based social enterprises for development W5 La tecnologia per lo sviluppo delle imprese sociali Daniel Andrade, Bild Bolivia; Corey Lien, DOMI, Taiwan; Bastian Muller, Yunus Social Business, Germany; Roxane Jurkovskaja, The D. All Things Digital, Germany Moderator: Francesco Candelari, United Nations Alliance of Civilizations, US W6 Cleaning the world: Social nterprise in Water and Sanitation W6 Pulire il mondo: Imprese sociali per l accesso all acqua e ai servizi igienici di base Johannes Heeb, CWAS, Switzerland; Anthony Kamoto, PureFresh, Kenya; Feliciano Dos Santos, stamos, Mozambique Moderator: Sjef rnes, Aqua for All, Netherlands W7 First exit on the left: exit strategy a co-designed process between investors and Social ntrepreneurs W7 xit strategy per investitori e imprenditori sociali Chloe Tuot, PhiTrust Partenaires, France; Øyvind Sandvold, Ferd Social ntrepreneurs, Norway; Lars Johansson-Kjellerød, UNICUS, Norway; Veronica Vecchi, Bocconi University School of Management, Italy Moderator: Angelo Miglietta, IULM University, Italy 12

10 @ IULM 4 Room IULM W8 Social nterprise: feeding the planet and doing it well W8 Imprese Sociali: nutrire il pianeta e farlo bene Simon Boyle, Brigade Restaurant, UK; Giuliano Ciano, NCO Nuova Cucina Organizzata, Italy; Mike Curtin, DC Central Kitchen, USA; Tara McDonald, Vancouver Farmers Market, Canada Moderator: David Adair, PricewaterhouseCoopers, UK W9 Training the next generation of social entrepreneurs W9 Preparare la nuova generazione di imprenditori sociali Andrea Fora, FON.COOP, Italy; Neil McLean, Social nterprise Academy, UK; Giacomo D Arrigo, Agenzia Nazionale Giovani, Italy; Mrs. Pochinok, Russia State Social University, Russia; Satyajit Majumdar, School of Management and Labour Studies, Tata Institute of Social Sciences, India Moderator: Jim Schorr, Social nterprise Alliance, US 12,30-14,00 Lunch Speakers Corner 14,00-15,30 Parallel Session Sessioni tematiche IULM 6 Auditorium Aula Magna W10 Outstanding social enterprises in the delivery of basic services and in securing human rights: successes and challenges W10 L importanza delle imprese sociali nell accesso ai servizi di base e nel garantire i diritti umani: successi e sfide Anthony Kamoto, PureFresh, Kenya; Biko varist, ducation & ntrepreneurship, Tanzania; Riccardo Re, Welfare Milano, Italia; Fabio De Pascale, Devergy, Tanzania Moderator: Raul Gauto, Avina Foundation, Latin America W3 - Second part Innovative communication tools for social enterprise W3 - Seconda parte Approcci e strumenti di comunicazione innovativa per le Imprese Sociali Mike Rios, 17Triggers, Cambogia; Chong Wey Lin, Our City Love (Friendly City Cloud), Taiwan; Marco Colnaghi, Make a Change, Italy; Sunny Lin, Social nterprise Insight, Taiwan Moderator: Tim West, Pioneers Post, UK W11 Challenging the glass ceiling: why women thrive in Social nterprise W11 Il protagonismo delle donne nelle Imprese Sociali Jennifer Morellato & lisa Lion, Smateria, Cambodia; Fiza Farhan, Buska Foundation, Pakistan; Riccarda Zezza, PianoC, Italy Moderator: Susan Aktemel, Homes for Good, UK W12 A critical view of social enterprise finance models W12 Una visione critica dei modelli di finanziamento all impresa sociale Alastair Davis, Social Investment, Scozia; Nicholas Glicher, TrusLaw, UK; Marco Ratti, Banca Prossima, Italy; David Wilcox, ReachScale, USA Moderator: lisabetta Pontello, Fondazione ACRA-CCS, Italy I: italian - italiano / : english - inglese / M: mandirin - mandarino 13

11 IULM 4 Room IULM W13 Social nterprise tackling unemployment W13 Le imprese sociali lottano contro la disoccupazione giovanile Pat Tsao, Pan Asian Innovation Association for young entrepreneurs, Taiwan; Jean Claude Mizzi, uropean Commission, U; Roberto Di Meglio, ILO, Svizzera; Peter Stadler, FAF Berlin, Germany Moderator: Jim Schorr, Social nterprise Alliance, USA W14 Panel and Participant Discussion: the role of for-profit social enterprises in creating social impact W14 Dibattito aperto: il ruolo delle imprese sociali a scopo di lucro nella creazione di impatto sociale Harish Hande, SLCO nergy, India; Stefano Granata, Gruppo Cooperativo CGM, Italia; Cliff Prior, UnLtd, UK; Franco Marzocchi, AICCON, Italia Moderator: Roberto Randazzo, R&P Legal, Italy W15 What makes a social investment, social? W15 Cosa rende un investimento sociale, davvero tale? Giovanni Gerola, Opes Impact Fund, Italy; Alex Oppes, Social Impact Fund, Australia; Jeffrey Prins, DON Foundation, Olanda; Audrey Serlan, RIANTA Capital, Switzerland Moderator: Timothy Ma, Project Flame, City University of Hong Kong W16 Social Value from Food production and farming W16 Creare valore sociale attraverso il cibo e l agricoltura Tara Mc Donald, Vancouver Framers Market, Canada; Sophie Tranchell, Divine Chocolate, UK, Andrea Olivero, Vice Minister Agricolture, Italy, Andrea Rapaccini, Make A Change, Italy Moderator: Claire Dove, Social enterprise, UK W17 Social enterprises as empowering employers W17 Le imprese sociali: più che datori di lavoro Kuo Jen Su, Children are us, Taiwan; Silvia Polleri, ABC Catering, Italy; Carmine Guanci, Vesti Solidale, Italy; va Gyorgy, Timural Gropu SRL, Romania Moderator: Anna Horvath, NSsT, Hungary 15,30-16,00 Coffee Break Speakers Corner 16,00-17,30 - M - Auditorium P6 Plenary Social nterprise and government: an emerging paradigm of co-production and collaboration - Auditorium P6 Plenaria Imprese Sociali e governi: un nuovo emergente paradigma di coproduzione e collaborazione Yvonne Strachan, Deputy Director, Scottish Government, Scotland; Alex Hannant, Akina Foundation, New Zealand; Luigi Bobba, Under Secretary, Ministry of Labour, Italy; Bing-Jyun Wang, The Chinese Organisation Development Association, Taiwan; Dr. kow Spio-Garbrah, Minister of Trade and Industry, Ghana Moderator: David Le Page, Social nterprise Council of Canada 14

12 16,00-17,30 17,40-19,10 17,40-19,10 - IULM 6 - Aula Magna P7 Plenary Lessons from Impact Investment: misalignment of IULM 6 - Aula Magna P7 Plenaria Lezioni dall Impact Investment Harish Hande, SLCO, India; Luciano Balbo, Oltre Ventures, Italy; Nina Tellegen, DON Foundation, Netherlands; Francesco Lorenzetti, Fondazione Cariplo, Italy; Stefano Granata, Gruppo Cooperativo CGM, Italy Moderator: lena Casolari, Opes Impact Fund, Italy - Aula Magna P8 Plenary Incubators and accelerators: do they work? Social entrepreneurs judge five incubation schemes - Aula Magna P8 Plenaria Incubatori e acceleratori: sono efficaci? Alcuni imprenditori sociali giudicano cinque schemi di incubazione-accelerazione Incubators/accelerators: Matteo Bartolomeo, Make a Cube, Italy; Joachim wechu, Unreasonable Institute ast Africa; Matthew Guttentag, USAID (PAC); Claire Burton, Deloitte Social Pioneer Program, UK; Nisha Dutt, Intellecap, India Jury by Ss and incubees: Danilo Ragona, Able to enjoy, Italy; Lorna Rutto, copost, Kenya; Rustam Sengupta, Boond, India Moderator: William Senyo, Impact Hub, GHANA P9 Plenary Debate: Social nterprise will never achieve significant social impact unless it learns how to go to scale? P9 Plenaria Dibattito: Le imprese sociali non otterranno mai un impatto rilevante se non raggiungeranno dimensioni significative? For: Jack Sim, World Toilet Organisation, Singapore; Klaus Hertrampf, Lebenswelten Catering, Germany Against: Carla I. Javits, Presidente e CO, RDF; Kee Chi Hing, Hong Kong Baptist University, Hong Kong Moderator: Rachael McCormack, Highland and Islands nterprise, UK 19,00-24,00 Drinks and music I: italian - italiano / : english - inglese / M: mandirin - mandarino 15

13 SWF2015 Agenda Friday, July 3 st Venerdì, 3 IULM Campus Giardini Indro Montanelli Meeting point: Corso Venezia 57 (Planetarium), Red Tube - M1: Porta Venezia Station Running Session - Optional ( to: 08,45-9,45 - M 09,45-11,15 - M 09,45-11,15 09,45-11,15 P10 Plenary Dangerous liaisons: what makes business partnerships work? P10 Plenaria Relazioni pericolose: come far funzionare le partnership commerciali fra attori diversi? Raul Gauto, LICAN, Paraguay; Karen Lynch, CO Belu Water, UK; Stefano Granata, Gruppo Cooperativo CGM, Italy; Marco Ratti, Banca Prossima, Italy Moderator: David Wilcox, ReachScale, USA P11 Plenary Panel Discussion: International Development Assistance and the merging Role of Social nterprise P11 Plenaria Dibattito: la cooperazione internazionale e il ruolo emergente delle imprese sociali lena Casolari, Fondazione ACRA-CCS, Italy; Matthew Guttentag, USAID (PAC Programme) USA; Carmen Lopez-Clavero, SIDA, Sweden; Giampaolo Cantini, General Director for International Cooperation, Ministry of Foreign Affairs, Italy; Jonathan Wong, Department for International Development (DFID), UK Moderator: Mairi Mackay, British Council - Aula Magna P12 Plenary Debate: Social cooperatives are the ideal form of social enterprise as it is the only model that guarantees workers participation - Aula Magna P12 Plenaria Dibattito: le cooperative sociali come forma ideale di impresa sociale per garantire la partecipazione dei lavoratori Pro: Giuseppe Guerini, Federsoldarietà Nazionale - Confcooperative, Italy; Karen Anderson, Great4Good, UK Against: Ruth & Amy Anslow, HiSB, UK Moderator: Claire Dove, Social nterprise, IULM 4 - Room 401 P13 Plenary The volution of Social ntrepreneurship in Hong IULM 4 - Room 401 P13 Plenaria L evoluzione delle Imprese Sociali a Hong Kong Kee Chin Hing, Fullness Social nterprise Society; Jimmy Chiu, Charm Net Ltd.; Timothy Ma, Project Flame, City University of Hong Kong Moderator: Lawrence Lui, Fullness Social nterprise 11,15-11,45 Coffee Break Speakers Corner 16

14 11,45-13,00 Parallel Session Sessioni tematiche IULM 6 Auditorium Aula IULM 4 Room W18 Social procurement in the public and private sector and along the supply chain W18 Social procurement nel settore pubblico e privato lungo la filiera di approvvigionamento Roddy Stewart, Ready for Business LLP, UK; David Brooks, Social Traders Australia; Giuseppe Guerini, Federsolidarietà Nazionale-Confcooperative, Italy Moderator: David Le Page, Accellerating Social Impact CCC, Canada W19 Feeding the cities: Social nterprise in alternative supply chains to feed citizens W19 Nutrire le metropoli: le Imprese Sociali nelle filiere produttive alternative in contesti urbani Andrea Vecci, Cascina Cuccagna, Italy; Tara McDonald, Vancouver Farmers Market, Canada; Giampaolo Gaudino, Consorzio Core, Italy Moderator: Timothy Ma, GCS, Hong Kong W20 Social nterprise and renewable energy W20 Imprese Sociali e energia rinnovabili Nicola Morganti, Lumama, Tanzania; Rustam Sengupta, Boond, India; Fiza Farhan, Busk Foundation, Pakistan; Fabio De Pascale, Devergy, Tanzania Moderator: Salvatore Vinci, IRNA, Abu Dhabi W21 The good, the bad and the ugly: the top success/failure stories W21 Il buono, il brutto, il cattivo: storie di fallimenti e di successi Angela Melodia, Fondazione ACRA-CCS, Italy; James Dunbar, New Start Highland, Scotland; Marco Ratti, Banca Prossima, Italy Moderator: Houghton Wan, Hong Kong 153 W22 Leveraging on diaspora to foster social enterprises W22 Le opportunità offerte dalla diaspora per promuovere le imprese sociali IULM Sara Gallagher, IdA, Calvert Foundation/USAID, USA; Mairi Mackay, British Council, UK Moderator: Magdalena Campos Pons, Cuba/US W23 Legal framework for social enterprises: new legal forms and hybrid organizations W23 Contesto normativo per le imprese sociali: nuove forme giuridiche e organizzazioni ibride Paolo Venturi, Aiccon, Italy; Duncan Osler, MacRoberts LLP, UK; Jim Schorr, Social nterprise Alliance, USA; Jimmy Chiu, Charm Net Ltd., Hong Kong Moderator: Gerry Higgins, CIS, Scotland W24 Scale & replicability through partnerships and franchising models W24 Scalabilità e replicabilità attraverso partnerships e modelli di franchising Martin Burt, Teach a Man to Fish, UK/Paraguay; Vittorio Rinaldi, Solidale Italiano Initiative (Altromercato), Italy; Mario Molteni, ALTIS 4Impact, Italy; Bedriye Hulia, b-fit, Turkey Moderator: Alessandro Valera, ASHOKA Italia, Italy I: italian - italiano / : english - inglese / M: mandirin - mandarino 17

15 11,45-13, Side vent Continuing Conversations across Convenings Avary Kent, Conveners.org, US Sessione parallela Conversazioni in continuum tra Convegni Fondazione Cariplo, Via Manin 23 Side vent Conversation with Prof. Muhammad Yunus (By invitation only) 13,00-14,00 Lunch Speakers Corner 14,00-15,00 - M P14 Plenary Panel debate: Should investors profit from Social nterprise? Prof. Muhammad Yunus, Nobel Laureate, Bangladesh; Sophi Tranchell, Divine Chocolate, UK Moderator: Peter Holbrook, Social nterprise, UK P13 Plenaria Dibattito: possono gli investitori trarre un profitto dalle Imprese Sociali? 15,00-15,30 Coffee Break 15,30-16,30 - M P15 Plenary Make room for us! Young social entrepreneurs have their say P14 Plenaria Fate largo! Il protagonismo dei giovani imprenditori sociali Introduction by Giuseppe Guzzetti, Fondazione Cariplo, Italy Prof. Muhammad Yunus and young social entrepreneurs from around the world: Guy Ryan, New Zeland; Lorna Rutto, copost, Kenya; Rustam Sengupta, Boond, India; Fiza Farhan, Busk Foundation, Pakistan; Fabio De Pascale, Tanzania Moderator: Jim Schorr, Social nterprise Alliance, USA 16,30-16,50 - M 19,00 - after dinner Handover ceremony Closing remarks lena Casolari, CO Fondazione Acra-CCS, Italy Passaggio di consegne Conclusioni e Corso Buenos Aires, corner with Via Panfilo Castaldi Red Tube - M1: Porta Venezia Station Intercultural Walk in Porta Venezia - Optional Passeggiata interculturale in Porta Venezia - Facoltativo ( to: Palazzo delle Stelline, Corso Magenta 63 Side vent Convergence profit - non profit to achieve sustainable value Conversation with Prof. Muhammad Yunus (By invitation only) 18

16 Organized by with the support of Strategic Partners Organizing Partners with the Contribution of Fare banca per bene. technical partners Media Partners With the patronage of knowledge Partner In collaboration with IL CONSIGLIO

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

Global Networking Group Efficienza Energetica Industriale e degli edifici

Global Networking Group Efficienza Energetica Industriale e degli edifici Global Networking Group Efficienza Energetica Industriale e degli edifici http://www.globalnetworking group.com/ Page 1 of 2 Global Networking Group Efficienza Energetica Industriale e degli Edifici Speakers

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE

Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento. Esempi e strumenti di attuazione. A. A Beccara I. Pilati Trento RISE Smart Specialisation Strategy della Provincia Autonoma di Trento Esempi e strumenti di attuazione A. A Beccara I. Pilati Trento RISE S3 PAT ICT Micro nano-elett. Qualità della vita Agrifood Nanotech. Fotonica

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Executive Master in. Social Entrepreneurship

Executive Master in. Social Entrepreneurship novembre Executive Master in 2015 Social Entrepreneurship Master di Primo Livello dell Università Cattolica del Sacro Cuore a.a.2015/2016 II edizione Executive Master in Social Entrepreneurship Master

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE

IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE IDEE & SOLUZIONI PER L'OCCUPAZIONE E LA RIPRESA IN EUROPA MERIDIONALE L INIZIATIVA COLLABORA CON NOI! Offriamo varie opportunità per prendere parte a questa grande iniziativa per il cambiamento. Solo col

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Claudio Cecchi Lezioni di Ecoomia del Turismo Roma, 26 novembre 2012 Dall agire al governo delle azioni nella sostenibilità I soggetti che agiscono Individui

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK

IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK IL PROCESSO PER LA DEFINIZIONE DEL POST 2015 DEVELOPMENT FRAMEWORK I. IL FRAMEWORK IN AMBITO NAZIONI UNITE (a) Il framework sviluppo per il post-obiettivi di Sviluppo del Millennio(MDG) A partire, formalmente,

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive.

che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Crediamo... che gli spunti visivi possano modificare ogni prospettiva andando a toccare profonde connessioni emotive. Collaborazione di ampi gruppi, problem-solving e progettazione di soluzioni Conferenze,

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Come diventare grandi: far crescere imprese sociali di successo in Europa

Come diventare grandi: far crescere imprese sociali di successo in Europa PROGRAMMA DEI LAVORI Come diventare grandi: far crescere imprese sociali di successo in Europa Prima conferenza ed esposizione europea E3M 2013 Un opportunità per fare impresa, condividere conoscenze,

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

CI INTERESSA visione, strategia, politiche

CI INTERESSA visione, strategia, politiche CI INTERESSA visione, strategia, politiche 45 Convegno Santa Margherita Ligure Grand Hotel Miramare 5 6 giugno 2015 La politica e le politiche sono cose molto diverse. La prima troppo spesso sembra attenta

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono

Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Venture Capitalist: chi sono, cosa fanno e a cosa servono Ing. Stefano Molino Investment Manager Innogest SGR SpA Torino, 31 Marzo 2011 Venture Capital: che cos è? L attività di investimento istituzionale

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA

Programma. Massimo Scolari, General Secretary, ASCOSIM and Member of Consultative Working Group - Investor Protection and Intermediaries, ESMA Programma 08:30 Registrazione e caffè di benvenuto 08:50 Osservazioni preliminari del presidente: Mauro Cesa, Technical Editor, RISK 09:10 DISCORSO DI APERTURA: Valutazione delle problematiche nazionali

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Insieme verso il Futuro

Insieme verso il Futuro Advisory SERVICES Insieme verso il Futuro Le nostre Competenze per la vostra Crescita kpmg.com/it The KPMG Difference: è il nostro modo di essere che fa la differenza Servizi di Consulenza e Modernizzazione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli