Smart MailBox. Progetto di Architetture e Programmazione di Reti Avanzate Lab. Davide Sito, Francesco Battistone, Antonio Liguori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Smart MailBox. Progetto di Architetture e Programmazione di Reti Avanzate Lab. Davide Sito, Francesco Battistone, Antonio Liguori"

Transcript

1 Smart MailBox Progetto di Architetture e Programmazione di Reti Avanzate Lab Davide Sito, Francesco Battistone, Antonio Liguori Nella presente relazione esporremo il nostro progetto per il corso di Architetture e Programmazione Di Reti Avanzate Lab. Si tratta di un sistema che sfrutta le potenzialità dell'intel Galileo e dell'architettura Android per implementare un'applicazione di Internet Of Things in cui si struttura un servizio di casella postale intelligente. Tale servizio prevede l'interazione di un postino (tramite l'utilizzo di un'app) con una scheda Galileo, posizionata in prossimità della classica cassetta delle lettere. Iniziamo con una breve panoramica dell'architettura della scheda Intel Galileo, e con una serie di istruzioni/tips per la configurazione dell'ambiente. Proseguiremo con una spiegazione dell'architettura dell'app Android, del web server e del receiver sul microcontrollore Arduino (integrato nella scheda Galileo). Intel Galileo Si tratta di una scheda di sviluppo che sfrutta l'architettura del processore Intel x86, integrandola con hardware Arduino. Sulla scheda gira un sistema Linux col quale è possibile interagire direttamente tramite terminale (a differenza di altri prodotti quali ad esempio la Raspberry che permettono modalità di interazione un po più sofisticate e comode). Nello specifico, si tratta di un architettura basata su processore Intel Quark, orientato a bassi consumi e dimensioni. Il versante Arduino della scheda è completamente compatibile con gli shields (moduli hardware integrabili) Arduino-Uno. La scheda è inoltre dotata dei più comuni moduli di interfaccia I/O (PCI Express, Ethernet, Micro SD, USB 2.0, porta seriale RS-232 etc...). Configurazione ambiente Per prima cosa occorre ricordare che la scheda va alimentata sempre prima di collegare la porta seriale ( USB ) al pc. Non è inoltre possibile utilizzare l'ide classico di Arduino per programmare i nostri sketch, ma va scaricata una versione ad hoc. Scarichiamo quindi ed installiamo l'ambiente di programmazione per Arduino versione Galileo da https://communities.intel.com/docs/doc A questo punto scarichiamo i driver (http://www.intel.com/support/galileo/sb/cs htm) apriamo il device manager dal pannello di controllo (l'uscita USB della Galileo dovrà essere stata collegata al pc) e sotto la voce Altri dispositivi selezioniamo la nuova seriale, e scegliamo Update Driver Software (fornendogli il path dove abbiamo scaricato i driver). Fatto ciò dobbiamo fare l'update del firmware della scheda. Per fare questo apriamo l'ide di Arduino, Tools > Serial Port > selezioniamo la nuova porta seriale precedentemente attivata con i driver. Andiamo poi in Tools > Board > Intel Galileo. In questo modo avremo detto all'ide su che porta dialogare e con quale scheda. In ultima istanza, andiamo su Help > update firmware. A questo punto siamo pronti per caricare nuovi sketch sulla nostra scheda.

2 Debug Come da tradizione, il debug per gli sketch Arduino, è fatto usando la porta Serial (che corrisponde all'uscita USB della scheda). Per visualizzare il flusso di dati che passa per la Serial, possiamo usare il terminale incluso nell'ide di Arduino, che ci permette di selezionare una porta seriale (e una data velocità di comunicazione). In alternativa è possibile utilizzare programmi quali Putty o RealTera. Interagire col sistema operativo della scheda Una possibilità che offre la Galileo, è quella di interagire col sistema operativo Linux che gira su di essa. Tuttavia questa possibilità non è fornita nativamente (in quanto è possibile delegare agli sketch Arduino il compito di dialogare con questo, tramite comandi di shell scripting). Per abilitare tale possibilità esistono vari metodi alternativi. Quello da noi testato utilizza un particolare sketch Arduino, per far sì di rendere disponibile l'interazione col terminale (del SO che gira sul processore Intel) attraverso il flusso dati della porta seriale. Si faccia attenzione che dopo l'attivazione di tale modalità non sarà più possibile utilizzare la seriale per caricare nuovi sketch sulla scheda (occorre quindi in tal caso resettare la board, o alternativamente lanciare dei comandi di shell scripting per tornare nella modalità di default). Lo sketch è il seguente: Una volta caricato questo sketch, è possibile utilizzare ad esempio Putty per collegarsi alla seriale, e inviare comandi al terminale del SO Linux della board. NB: in fase di testing sono stati notati dei problemi (per qualunque baud rate scelto per la porta seriale) nel modo in cui il terminale fa parsing dei comandi inseriti (spesso viene perso il primo carattere o l'ultimo). Inoltre è stato notato che disconnettendo la scheda dal pc, prima di chiudere uno sketch, la board alcune volte si blocca e va in uno stato in cui non è più possibile caricare sketch (necessitando di uno o più riavvii manuali). Per tornare alla modalità di default, i comandi da inserire a terminale sono i seguenti: Si noti che, alternativamente, è possibile (in maniera molto comoda) interagire col SO tramite sketch Arduino, utilizzando la semplice funzione system() che prende in input una c-string rappresentante il comando da girare al terminale Linux. Installare la Linux bigger image Uno degli svantaggi del SO operativo di cui arriva fornita la scheda, è che è una versione molto ridotta di Linux. Esiste però la possibilità di utilizzare una versione ampliata che fornisce molte più funzioni (tra cui la possibilità di utilizzare python, opencv, node.js etc...). Per fare questo abbiamo bisogno di una scheda micro-sd (da almeno 4 giga) sulla quale copiare l'immagine scaricabile da Una volta fatto questo, inserendo la micro-sd nella scheda Galileo, prima di alimentarla, automaticamente verrà effettuato il boot della versione estesa Linux. Se successivamente vorremo lanciare uno script python, sarà sufficiente copiare tale script nella root della scheda SD, invocando (nello sketch Arduino) il comando system( python realroot/script.py ).

3 Abilitare le funzioni di rete Affinchè la nostra board possa utilizzare l'accesso ad internet, è sufficiente conetterla (tramite cavo ethernet) ad un router, a patto che tale router abbia attivo il protocollo DHCP. Si noti che il collegamento al router va sempre necessariamente fatto prima di alimentare la scheda (in quanto la richiesta di assegnazione IP viene fatta solo in fase di boot del SO). Connettere lo shield bluetooth La scheda Galileo permette l'utilizzo di tutti gli shield compatibili con Arduino-Uno. Utilizziamo quindi un sensore bluetooth HC-06 di classe A a 4 pin (VCC, GND, TXD, RXD). Per prima cosa inseriamo la scheda SD (con l'immagine di Linux estesa) nella scheda, colleghiamo il cavo ethernet e poi alimentiamo la board. A questo punto colleghiamo la board al pc tramite la micro-usb. Utilizziamo quindi una soiled board per collegare i 4 pin del sensore bluetooth. Il GND (ground) al GND della board, e lo stesso per il VCC (al pin da 3.3 V della Galileo) per l'alimentazione.

4 Infine colleghiamo rispettivamente i pin TXD e RXD (trasmissione e ricezione) del sensore bluetooth, ai pin RXD e TXD della Galileo (i pin 0 e 1). Attenzione: A differenza dell'arduino classico, dove la Serial usata negli sketch, è mappata sui pin 0 e 1, per gli sketch con la Galileo, la Serial di uno sketch è mappata sulla seriale tramite usb, mentre i pin 0 e 1 (RXD e TXD) sono mappati sulla Serial1 (negli sketch). Quindi innanzitutto è possibile utilizzare il bluetooth (sui pin 0 e 1) e contemporaneamente continuare ad usare la Serial classica per fare debug / upload degli sketch. Ed inoltre dovremo usare, per interagire col sensore bluetooth, la Serial1 (e non la Serial, come gran parte degli esempi online fanno). Fatto questo, il nostro sensore bluetooth lampeggerà, e ciò indica che è in attesa di un dispositivo con cui allinearsi. Si noti che data la velocità di acquisizione, uno sketch arduino riceve (e processa) generalmente un byte alla volta. E' compito del programmatore quindi accumulare byte ed eventualmente fare parsing di riga (definiremo in seguito le convenzioni utilizzate per i protocolli di comunicazioni tra i vari elementi del sistema).

5 Architettura dell'applicazione Viene di seguito brevemente riassunta e illustrata l'architettura del sistema. Tale sistema si compone di 3 elementi principali: 1. Un web server che è in ascolto per richieste di tipo GET, e fornisce una lista di dati in formato JSON, contenenti (per il postino che ha inviato la richiesta) gli indirizzi presso cui fare la consegna, e per ogni indirizzo la lista dei nomi e cognomi dei destinatari, con associato il tipo di consegna. Tale webserver utilizza il framework Bottle in python per la creazione di un servizio leggero, e sqlite3 come database dal quale prelevare le informazioni da inviare. 2. Un applicazione Android, installata sullo smartphone del postino (a cui è associato un ID univoco, per ora cablato nell'applicazione) che si allinea con il webserver (con una richiesta GET, contenente il proprio ID) ottenendo la risposta in formato JSON, che utilizza per aggiornare le informazioni presenti in un DB locale allo smartphone (implementato usando il framework SQLite per Android). L'applicazione Android poi permetterà al postino di allinearsi (tramite bluetooth) con la scheda Galileo, e di inviargli i nomi e cognomi dei destinatari (per un dato indirizzo scelto) con associate le tipologie di consegne. 3. Uno sketch che gira sulla scheda Arduino, integrata nella Galileo, che è in ascolto sul sensore bluetooth. L'allineamento è fatto dal modulo bluetooth (tramite protocollo RFCOMM lato applicazione Android) mentre lo sketch si occupa di ricevere, un byte alla volta, quanto inviato dallo smartphone, e di farne il parsing. Quando il parsing risulta in una stringa che indica che lo smartphone ha inviato una lista di destinatari/tipi consegne, il modulo Arduino invoca uno script python (tramite le funzionalità offerte dal SO Linux) che sfrutta la connessione ethernet per inviare una mail a ciascuno dei destinatari (le corrispondenze nome e cognome mail sono salvate sulla scheda SD all'interno di un file testuale).

6 Android App Iniziamo con un'analisi della struttura dell'applicazione per Android. Da use-case si tratta di un'app che gira sullo smartphone / device del postino. L'app è composta da due activity, una iniziale (Starting activity) che è quella che si occupa di allineare inizialmente (prima che il postino inizi il suo giro di consegne, ad esempio quando passa per l'ufficio) con il web-server. Un'altra (la MainActivity) che si occupa di interagire con la Galileo. Ne illustriamo di seguito la struttura: La StartingActivity presenta all'utente un'interfaccia in cui inserire ip e porta del web-server centrale. I tasti di scelta sono due, e permettono di scaricare i dati (tramite invio di richiesta GET al web-server) che verranno salvati nel DB localmente, e di passare all'activity principale (la MainActivity) una volta che i dati sono stati ottenuti. La StartingActivity utilizza un thread separato per lanciare la richiesta GET e ottenere la risposta (la ricezione è bloccante, quindi non è possibile paralizzare il main thread dell'activity, in quanto è un comportamento non permesso nell'ambiente Android). Il thread che si occupa di dialogare col web-server (quando parte l'handler associato al tasto UPDATE), fa questo utilizzando la classe Java HttpUrlConnection che dopo una fase di inizializzazione (in cui vengono definiti i parametri della richiesta GET) permette di ricevere una stringa JSON dal web-server (di cui verrà fatto il parsing usando il miniframework java JSONSimple che mappa la rappresentazione in stringa di un file JSON nelle strutture dati Collection). Una volta ottenuto il parsin di tale stringa, che rappresenta la lista di indirizzi (con relativi destinatari) presso cui il postino deve fare le consegne, salviamo il tutto in un database locale al device, che utilizza un'istanza della classe SQLiteOpenHelper (che fornisce accesso al db in lettura e/o scrittura).

7 A questo punto l'utilizzatore può premere il tasto DONE e passare alla MainActivity che è quella che utilizzerà durante il suo giro di consegne, per dialogare con le varie schede Galileo dei condomini. Relativamente alla MainActivity abbiamo un menu che prensenta una serie di tasti che ci permettono di selezionare un device bluetooth (col quale allinearci) e di connetterci/disconnetterci da questo. E' presente una combo box (Spinner in Android) che permette di selezionare uno degli indirizzi di consegna, e per ciascun indirizzo di consegna, viene popolata una lista contenente destinatari e tipo della consegna. La scelta del device al quale connettersi, è fatta tramite le funzionalità offerte dalla classe BluetoothAdapter che permette di ottenere un set di possibili devices target. Una volta che si sia scelto un device target, è possibile avviare la creazione di un socket bluetooth per connettersi. Tale socket è ottenuto utilizzando l'uuid (Universal Unique ID) del device scelto. Il socket utilizza il protocollo RFCOMM (sostanzialmente si tratta di un protocollo per la trasmissione bluetooth che simula uno stream su porta seriale). Una volta che sia stata stabilita la connessione, viene abilitato il tasto che permette l'invio dei dati alla scheda Galileo. Viene quindi creata una stringa (secondo una convenzione da noi adottata, relativamente alla quale viene fornita una spiegazione più avanti) contenente la lista dei destinatari/tipi consegna, che viene inviata (tramite buffering) sul socket. In questo caso non c'e' bisogno di utilizzare un thread separato, essendo la write non bloccante. Si noti che il database locale allo smartphone viene creato soltanto la prima volta che viene istanziato un oggetto di classe SQLiteHelper, mentre le successive istanze recuperano soltanto un riferimento a tale database. In ultima istanza, segnaliamo il fatto che l'app android utilizza una serie di permessi specifici tra i quali quelli per l'uso del bluetooth, per la lettura dello stato del device (smartphone) e dello stato della rete, e l'accesso a quest'ultima. Web-server Il web-server utilizza il framework leggero Bottle (scritto in python) per fornire funzionalità di tipo REST. Si tratta di un framework che permette di creare una corrispondenza tra URI, modalità di richiesta (GET/POST/PUT/DELETE) e funzione python. Lo script python inoltre sfrutta le funzionalità offerte da sqlite3 per creare un database all'avvio, dal quale prelevare le informazioni da inviare al client richiedente (in questo caso l'applicazione Android). I dati sono distribuiti su 3 tabelle (postini,indirizzi,destinatari). La tabella postini è in relazione 1:n con la tabella indirizzi consegna, che a sua volta è in relazione 1:n con la tabella destinatari. Questo vuol dire che ad un postino (identificato tramite id) sul web server è associata una serie di indirizzi di consegna, ciascuno dei quali a sua volta è associato a più destinatari (i condomini del condominio sito a quell'indirizzo, presso il quale quel postino dovrà fare le consegne). La richiesta GET inviata dal client (smartphone) conterrà quindi l'id del postino (cablato sullo smartphone), tramite il quale il web server recuperà la lista degli indirizzi e quindi dei destinatari da inviare in risposta al client. La risposta è inviata al client utilizzando una rappresentazione JSON (facilmente interpretabile dal client, e ancor più facilmente costruibile dal webserver, essendo la rappresentazione JSON molto vicina ai dizionali/list di python). L'url al quale il webserver è raggiungibile è della forma

8 Galileo Lo scopo dello sketch Arduino, costantemente in loop sulla scheda Galileo, è quello di fare da ponte tra il sensore bluetooth, installato sulla scheda, e lo script python (presente sulla scheda SD) e lanciabile all'interno el sistema operativo Linux, per inviare notifiche via mail ai destinatari. Innanzitutto, come precedentemente descritto, a differenza delle schede Arduino classiche, sulla Galileo il sensore bluetooth è mappato sui pin 0 e 1, che sono associati alla Serial1, all'interno degli sketch. Possiamo quindi, come prima cosa, inizializzare sia la seriale classica (quella mappata sull'uscita usb della Galileo) sia quella associata ad i pin sui quali abbiamo installato il sensore bluetooth. In questo modo il nostro sketch potrà utilizzare il sensore, senza perdere le funzionalità di debug / upload di nuovi sketch. Si noti inoltre che all'inizio di uno sketch, è necessario inizializzare anche la micro-sd affinchè possa essere usata come dispositivo di memorizzazione/acquisizione file. All'interno del blocco di loop dello sketch, nel caso in cui siano presenti dati sulla Serial1 (bluetooth) continuiamo a leggere e ad accumulare un char alla volta, fino a quando non incontriamo il terminatore di riga (\n). Quando ciò accade, per convenzione. Quando ciò accade, analizziamo il contenuto dell'ultima riga accumulata, a seconda della convenzione dei messaggi che si scambiano le parti (si legga avanti per una descrizione a riguardo) Se è presente un token che indica allo sketch che è stata inviata una line relativa ad una lista di destinatari/tipi consegna, allora ne viene fatto il parsing, ottenendo da ciascun nome e cognome la mail associata (corrispondenza ottenuta analizzando un file testuale presente sulla micro-sd) al destinatario in questione. A questo punto viene invocato (con la funzione system(), che permette di richiamare comandi indirizzati al sistema operativo, attraverso un classico linguaggio di shell scripting) uno script python (al quale passiamo mail del destinatario, oggetto e messaggio da inviare) che si occuperà di inviare una notifica via mail. Affinchè sia possibile inviare mail utilizzando uno script python, è necessario utilizzare (lato mittente) un account (gmail in questo caso) appositamente configurato per tale scopo. Il motivo per il quale la lettura da sensore (sulla Serial1) è effettuata un char alla volta, è legato alla velocità con il quale viene richiamato il contenuto del blocco di codice loop dello sketch arduino, che fa sì che il controllo sulla disponibilità di dati sulla seriale, ritorni un valore true per ogni nuovo char ricevuto. Convenzioni adottate per lo scambio di messaggi Android App e Web-server Come anticipato, l'applicazione client (su smartphone) invia la richiesta di tipo GET al web server, allegandovi (come parametro) l'id del postino al quale appartiene il device. Il server risponde con una stringa in formato JSON, rappresentante la lista degli indirizzi presso i quali il postino deve fare la consegna, e per ciascun indirizzo, la lista dei destinatari (e tipi consegna). Avremo quindi un oggetto JSON dove ad ogni chiave (rappresentante un indirizzo) è associato un array JSON. Ciascuno di questi array JSON rappresenta la lista di destinatari ai quali vanno fatte le consegne. Ciascun array quindi sarà composto a sua volta di oggetti JSON, ciascuno rappresentante un destinatario (con il nome/cognome ed il tipo di consegna ottenibili dalle chiavi relative). Android App e Galileo sketch Come detto, l'applicazione Android si occupa di inviare allo sketch su Galileo (tramite sensore bluetooth) la lista dei destinatari per quel determinato condominio. Tale lista ha la forma: postino_consegna?nome:tipo?nome:tipo?nome:tipo?...?nome:tipo\n Il primo token (postino_consegna) indica allo sketch la funzione della stringa ricevuta. I succesisvi token (tra?...?) sono relativi ad un destinatario. La stringa deve essere terminata da un \n affinchè lo sketch Arduino possa correttamente farne il parsing.

9 Guida all'utilizzo Affinchè si possa replicare/simulare l'utilizzo dell'applicazione, occorre innanzitutto copiare lo script relativo al web-server (web_server_dati_posta.py) su una macchina capace di interpretare python. Tale macchina deve essere connessa ad internet (o per semplicità ad una rete wi-fi) e deve avere la possibilità di bindare un servizio sulla porta Lanciando lo script, otterremo un web-server in ascolto sulla 8081, all'indirizzo utilizzato dalla macchina all'interno della rete locale. Relativamente alla Galileo (dopo aver montato il sensore bluetooth a seconda di quanto illustrato precedentemente) per prima cosa occorre connetterla via ethernet ad una rete LAN (la colleghiamo ad un router, con protocollo DHCP abilitato, in modo tale da non dover definire manualmente IP e MAC address per il modulo ethernet incluso sulla scheda). Inseriamo la scheda SD nella Galileo (sulla scheda dovrà essere presente il file testuale che associa nomi/cognomi indirizzi mail, tale file può essere generato utilizzando lo sketch arduino dummyscrivinomimail.ino). Sulla scheda SD dovrà anche essere copiato (nella root principale della versione estesa del SO) lo script sendmail.py. Alimentiamo la scheda Galileo, e ne colleghiamo la porta seriale (USB) al pc. A questo punto lanciamo l'ide di Arduino, e facciamo upload dello sketch progetto.ino. Fatto questo, anche la Galielo sarà operativa e pronta a ricevere. Lanciamo l'app su smartphone, e per prima cosa scegliamo come ip/porta (del server delle poste) la coppia posseduta dal webserver (di default la porta è la 8081). Fatto questo, il tasto UPDATE farà partire il thread che riceverà i dati dal webserver. A questo punto possiamo passare all'activity principale, utilizzando il tasto DONE. Nell'activity principale il tasto del menu (a destra) ci permette di scegliere un dispositivo (obbligatorio farlo almeno una volta all'avvio dell'applicazione) e di connettersi/disconnettersi. L'icona subito a sinistra (le due spine) rappresenta lo stato dell'applicazione (cambia a seconda che il dispositivo sia allineato o meno con un sensore bluetooth). L'icona a forma di lettera, permette (una volta che il dispositivo sia allineato) di inviare dati al sensore bluetooth in ascolto. I dati da inviare, sono scelti utilizzando la combo box (spinner di Android) al centro dell'activity, che presenta una lista degli indirizzi presso cui effettuare consegne (a seconda del quale viene popolata la lista dei destinatari associati).

Caratteristiche HW. Clock Speed 16 MHz

Caratteristiche HW. Clock Speed 16 MHz ARDUINO YÚN Caratteristiche HW AVR Arduino Microcontroller ATmega32u4 Operating Voltage 5V Input Voltage 5V Digital I/O Pins 20 PWM Channels 7 Analog Input Channels 12 DC Current per I/O Pin 40 ma DC Current

Dettagli

Arduino: domotica open source

Arduino: domotica open source Arduino: domotica open source Emanuele Palazzetti Feedback: http://tinyurl.com/arduinold2011 1 Physical Computing Costruire dei sistemi fisici interattivi tramite l'uso di software e di hardware in grado

Dettagli

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi

Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Sistemi Mobili e Wireless Android Primi passi Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Ambiente di sviluppo L'ambiente

Dettagli

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due:

Modulo 8. Strumenti di produzione Strumenti. Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: Pagina 1 di 6 Strumenti di produzione Strumenti Gli strumenti più utilizzati per produrre pagine Web sono essenzialmente due: 1. Netscape Composer, gratuito e scaricabile da netscape.org assieme al browser

Dettagli

3. La schermata principale

3. La schermata principale 3. La schermata principale 3.1 Schermata principale Dopo avere acceso il dispositivo, è visualizzata la schermata principale bloccata. La schermata è bloccata per impostazione predefinita. Per sbloccare

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0

VEDO Full Radio. Manuale tecnico CONNESSIONE DA REMOTO VERSIONE 3.0 VEDO Full Radio CONNESSIONE DA REMOTO Manuale tecnico VERSIONE 3.0 1 Indice Panoramica... 3 Piattaforme supportate... 3 Impostazione della centrale... 3 Configurazione... 3 Port Forwarding... 6 Configurazione

Dettagli

La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare lo scanner IRIScan Book Executive 3.

La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare lo scanner IRIScan Book Executive 3. La Guida rapida per l'uso viene fornita per aiutarvi a iniziare a usare lo scanner IRIScan Book Executive 3. Questo scanner dispone delle applicazioni software Readiris Pro 14 e IRIScan Direct (solo Windows).

Dettagli

R.T.S. Engineering s.n.c. MANUALE D USO. Valido per:

R.T.S. Engineering s.n.c. MANUALE D USO. Valido per: MANUALE D USO Valido per: Stampante fiscale 3I FTP-FAST e per tutti i modelli 3I dotati di protocollo XonXoff, tramite RS-232, USB o Rete Ethernet COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 (1): Protocollo XonXoff

Dettagli

Collegare Android al PC tramite Wi-Fi

Collegare Android al PC tramite Wi-Fi 1 di 15 25/03/2014 21.09 Collegare Android al PC tramite Wi-Fi Una delle esigenze più pressanti quando si acquista un nuovo dispositivo mobile è collegarlo alla rete locale in modo da trasferire file contenuti

Dettagli

AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida

AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida AXIS Camera Station Guida all'installazione rapida Copyright Axis Communications AB Aprile 2005 Rev. 1.0 Numero parte 23794 1 Indice Informazioni sulle normative............................. 3 AXIS Camera

Dettagli

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus

Manuale utente imagic e imagic Plus. Manuale Utente. imagic. imagic Plus Manuale Utente imagic imagic Plus 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione IP... 5

Dettagli

SmartyManager Manuale utente

SmartyManager Manuale utente INDICE Capitolo 1 Installazione... 2 1.1 Installazione del software... 2 1.2 Installazione del driver... 2 Capitolo 2 Nozioni base... 4 2.1 Diverse modalità di utilizzo... 4 2.2 Configurare SmartyCam e

Dettagli

MRC: Nuova Architettura

MRC: Nuova Architettura MRC: Nuova Architettura Release: 1.0 16 febbraio 2014 Autore: Andrea Gualducci MRC: Nuova Architettura Pag. 1 di 12 SOMMARIO MRC: Nuova Architettura... 1 Introduzione...3 Efficienza...3 Deployement...3

Dettagli

Guida alle impostazioni delle connessioni wireless

Guida alle impostazioni delle connessioni wireless Guida alle impostazioni delle connessioni wireless [fotocamera computer] (Per utenti Mac OS X v10.4) IMPORTANTE L'installazione del software deve essere effettuata prima di collegare la fotocamera al computer.

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app FreeIP

Guida all'installazione ed uso dell'app FreeIP Guida all'installazione ed uso dell'app FreeIP Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "FreeIP" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati su

Dettagli

1. INTRODUZIONE ETH-BOX

1. INTRODUZIONE ETH-BOX Software ETH-LINK 10/100 Manuale d uso ver. 1.0 1. INTRODUZIONE Il Convertitore Ethernet/seriale ETH-BOX, dedicato alla connessione Ethernet tra PC (TCP/IP e UDP) e dispositivi di campo (RS-232, RS-485),

Dettagli

1 2 Fase di autenticazione utente

1 2 Fase di autenticazione utente DInG my Dates di Andrea Dignani DinG my Dates è una applicazione di tipo Reminder, ovvero una app in grado di segnalare in un determinato istante di tempo all' utente un certo avvenimento/evento accaduto

Dettagli

Arduino e internet: utilizzare Xively.com

Arduino e internet: utilizzare Xively.com Arduino e internet: utilizzare Xively.com www.creativecommons.org/ Arduino ha numerosi modi per collegarsi ad internet. In questo e nei prossimi tutorial analizziamo le varie soluzioni per uplodare dati

Dettagli

HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH. Manuale rapido prima installazione

HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH. Manuale rapido prima installazione HVR AHD Serie 75.AHD40xx/75.AHD60xx 04/08/16CH Manuale rapido prima installazione Il Manuale completo è disponibile in formato PDF all'interno del CD in dotazione o scaricabile dall'area "Download" del

Dettagli

ArdTube Manuale Comune di Saint-Marcel ISITP di Verres

ArdTube Manuale Comune di Saint-Marcel ISITP di Verres ArdTube Manuale Comune di Saint-Marcel ISITP di Verres a cura di Balestrini Andrea e Brunier Lorenzo, studenti dell'isitp di Verrès. Sommario ISTRUZIONI D USO... 3 Componenti... 3 Predisposizione del sistema...

Dettagli

Manuale InOut DA Console Versione 1.0

Manuale InOut DA Console Versione 1.0 Manuale InOut DA Console Versione 1.0 INOUT AUDIO COMUNICATION SYSTEMS Via nobel, 10 30020 Noventa di Piave Venezia ITALY Tel. +39 0421 571411 Fax +39 0421 571480 web:www.inout-digital.com email:info@inout-digital.com

Dettagli

DS100: COLLEGAMENTI E SEGNALAZIONI

DS100: COLLEGAMENTI E SEGNALAZIONI di Davide Ferrario Il Tibbo DS100 è un Server di Periferiche Seriali, consente cioè di collegare un dispositivo munito di porta seriale ad una LAN Ethernet, permettendo quindi l accesso a tutti i PC della

Dettagli

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1

Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente. Ver. 1.1 Serial To Ethernet Converter STE02 Manuale Utente Ver. 1.1 1 Indice 1 Introduzione 4 1.1 Dichiarazione di Conformità.............................. 4 1.2 Contenuto della Confezione..............................

Dettagli

Monitor Wall 4.0. Manuale d'installazione ed operativo

Monitor Wall 4.0. Manuale d'installazione ed operativo Monitor Wall 4.0 it Manuale d'installazione ed operativo Monitor Wall 4.0 Sommario it 3 Sommario 1 Introduzione 4 1.1 Informazioni sul manuale 4 1.2 Convenzioni utilizzate nel manuale 4 1.3 Requisiti

Dettagli

LUCA VACCARO. Politecnico di Milano. S2MS Guida di Riferimento

LUCA VACCARO. Politecnico di Milano. S2MS Guida di Riferimento LUCA VACCARO Politecnico di Milano S2MS Guida di Riferimento L U C A V A C C A R O S2MS Guida di Riferimento Software sviluppato da Luca Vaccaro luck87@gmail.com Progetto del corso Internetworking TCP/IP

Dettagli

Domande Frequenti Tablet Zelig Pad

Domande Frequenti Tablet Zelig Pad Domande Frequenti Tablet Zelig Pad Assistenza Telefonica È possibile contattare l'assistenza tecnica per i Tablet Zelig Pad al numero 0331-674306. Connettere pendrive tramite porta MiniUSB il Tablet in

Dettagli

Manuale utente Magic Home e Magic Home Plus. Magic Home. Magic Home Plus. Edizione 1.0

Manuale utente Magic Home e Magic Home Plus. Magic Home. Magic Home Plus. Edizione 1.0 Manuale Utente Magic Home Magic Home Plus Edizione 1.0 0 INDICE Introduzione... 2 Contenuto della scatola... 3 Capitolo 1 Procedura di accensione... 4 Capitolo 2 Procedura di configurazione... 5 2.1 Individuazione

Dettagli

Come usare Intelligent VOICE

Come usare Intelligent VOICE Come usare Intelligent VOICE Indice 1. Prima di iniziare: Compatibilità smartphone... 2 2. Configurazione unità multimediale: Selezione del SO dello smartphone... 3 3. Impostazioni di abbinamento Bluetooth...

Dettagli

Guida utente di WNDR4500. Guida all'utilizzo del router WNDR4500 ReadySHARE Printer Accesso a ReadySHARE NETGEAR Genie per computer desktop

Guida utente di WNDR4500. Guida all'utilizzo del router WNDR4500 ReadySHARE Printer Accesso a ReadySHARE NETGEAR Genie per computer desktop Guida utente di WNDR4500 Guida all'utilizzo del router WNDR4500 ReadySHARE Printer Accesso a ReadySHARE NETGEAR Genie per computer desktop 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Assistenza tecnica

Dettagli

Capitolo 2 Risoluzione di problemi

Capitolo 2 Risoluzione di problemi Capitolo 2 Risoluzione di problemi Questo capitolo fornisce informazioni per risolvere eventuali problemi del modem router ADSL wireless. Dopo la descrizione di ogni problema, vengono fornite istruzioni

Dettagli

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N Questo documento ti guiderà nella configurazione e nei collegamenti da effettuare, per iniziare da subito a navigare, telefonare e risparmiare con il nuovo router VoIP TeleTu! Contenuto della confezione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102

Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 MANUALE INSTALLAZIONE Moduli IP IPC-3008/3108 IPC-3004/3104 IPC-3002/3102 Manuale Installazione v3.0.3/12 1 IP Controller System In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente

ANDROID 4.2 JELLY BEAN Installazione e configurazione dell ambiente INTRODUZIONE Per sviluppare applicazioni in grado di girare su sistemi Android servono tre cose: il Java JDK (Java Development Kit), che contiene tutti gli strumenti necessari a sviluppare nel linguaggio

Dettagli

GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE

GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE Gentile utente, come già sa l'applicazione Argo DidUP collegata a Scuolanext è adesso disponibile anche in versione APP nativa per sistemi

Dettagli

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013.

ARGO PRESENZE LEGGIMI DEGLI AGGIORNAMENTI. Argo Presenze. Leggimi Aggiornamento 3.2.0. Data Pubblicazione 15-10-2013. Argo Presenze Leggimi Aggiornamento 3.2.0 Data Pubblicazione 15-10-2013 Pagina 1 di 18 Aggiornamento 3.2.0 Variazioni Con la release 3.2.0 viene introdotto un nuovo driver per lo scarico delle transazioni

Dettagli

Telecamera IP 75.IP280080T3W / 75.IP240100T2W 75.IP251080T2W / 75.IP250030T3W. GK / Onvif 2.2. Manuale rapido prima installazione

Telecamera IP 75.IP280080T3W / 75.IP240100T2W 75.IP251080T2W / 75.IP250030T3W. GK / Onvif 2.2. Manuale rapido prima installazione Telecamera IP 75.IP280080T3W / 75.IP240100T2W 75.IP251080T2W / 75.IP250030T3W GK / Onvif 2.2 Manuale rapido prima installazione Il Manuale completo è disponibile in formato PDF all'interno del CD in dotazione

Dettagli

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI

Indice degli argomenti del s.o. Software. Software. Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Buona lezione a tutti!! SISTEMI OPERATIVI Gli appunti sono disponibili per tutti gratis sul sito personale del Prof M. Simone al link: www.ascuoladi.135.it nella pagina web programmazione, sezione classi

Dettagli

Localizzare reti WiFi con Kismet e inssider www.html.it...

Localizzare reti WiFi con Kismet e inssider www.html.it... http://www.readability.com/articles/mjtgueg6 html.it Localizzare reti WiFi con Kismet e inssider by ANDREA DRAGHETTI Kismet e inssider sono due software in grado di rilevare reti wireless, di verificarne

Dettagli

COG.I.T.O. Manuale tecnico

COG.I.T.O. Manuale tecnico COG.I.T.O. COGNITIVE REHABILITATION Manuale tecnico Installazione e amministrazione 2 COG.I.T.O. : MANUALE TECNICO Indice generale Parte I : installazione...4 1.Requisiti...4 2.Installazione...4 2.1.Decomprimere

Dettagli

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX

BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX BREVE GUIDA ALL ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO DDNS PER DVR SERIE TMX Questa guida riporta i passi da seguire per la connessione dei DVR serie TMX ad Internet con indirizzo IP dinamico, sfruttando il servizio

Dettagli

Employee Letter. Manuale DatabICS

Employee Letter. Manuale DatabICS Employee Letter Manuale DatabICS Manuale DatabICS 22023799 Versione 1.0 12.10.2012 Andreas Merz 1.1 29.10.2012 Andreas Merz 1.2 06.11.2012 Andreas Merz 1.3 08.11.2012 Andreas Merz 1.4 19.02.2013 Andreas

Dettagli

PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014

PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014 PF-Droid 2014 v.20140603 Manuale Utente ultimo aggiornamento: 05/06/2014 1. Requisiti E' necessario disporre di un device mobile con sistema operativo Android (smartphone o tablet) per installare ed utilizzare

Dettagli

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1

USER GUIDE. Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 USER GUIDE Manuale operativo per l utilizzo dell applicativo per il monitoraggio remoto Aditech Life REV 1 SOMMARIO Introduzione... 3 Sensore BioHarness... 3 OVERVIEW BIOHARNESS 3.0 BT/ECHO... 4 OVERVIEW

Dettagli

GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE

GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE GUIDA ALL'UTILIZZO DELL'APP NATIVA PER TABLET ANDROID E APPLE Gentile utente, come già sa l'applicazione Argo DidUP collegata a Scuolanext è adesso disponibile anche in versione APP nativa per sistemi

Dettagli

Applicazioni distribuite

Applicazioni distribuite Applicazioni distribuite Maurizio Cozzetto 1 agosto 2009 Un pò di teoria Ricordiamo che un'applicazione distribuita è un'applicazione composta da più programmi (almeno 2) posti in esecuzione su macchine

Dettagli

hiclot Manuale utente del software

hiclot Manuale utente del software hiclot Manuale utente del software versione del 29/3/2010 Il software hiclot interfaccia un computer ad una unità hiclot al fine di potere: Seguire in tempo reale la formazione del coagulo Acquisire i

Dettagli

----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911

----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911 ----------------------------- www.digitalkey.it ----------------------------- Adattatore Wireless Universale - EDUP EP-2911 Manuale di Installazione V.1.1 12/11/2014 A- Funzionamento tasti e interfacce

Dettagli

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3

Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7. Document ID: svb01_step_7_v3 Guida rapida all utilizzo di Sevio Step 7 Document ID: svb01_step_7_v3 2014 Sevio. Tutti i diritti riservati. Marchi commerciali Sevio è un marchio commerciale di Eurobica Corporate. Siemens, Step 7, sono

Dettagli

1 "log-file": "/var/log/pilight.log" 2 "log-file": "c:/pilight/pilight.log"

1 log-file: /var/log/pilight.log 2 log-file: c:/pilight/pilight.log Impostazioni Impostazioni...1 Introduzione...2 Core...2 port...2 standalone...2 pid-file...2 log-file...2 log-level...2 whitelist...3 stats-enable...3 watchdog-enable...3 Percorsi dei moduli...4 action-root...4

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1401 Pag.1 di - 114 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

FT-105/RF-Plus-B. ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente. ECONORMA S.a.s.Pagina 1 di 14

FT-105/RF-Plus-B. ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente. ECONORMA S.a.s.Pagina 1 di 14 FT-105/RF-Plus-B Sistema di monitoraggio e telecontrollo via radio BIDIREZIONALE ECONORMA Prodotti e Tecnologie per l Ambiente Applicazioni tipiche: Registrazione della Temperatura durante una giornata

Dettagli

ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno)

ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) Importante Per una corretta installazione del prodotto è necessario seguire

Dettagli

Supporto. Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR.

Supporto. Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Per iniziare Supporto Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo

Dettagli

Telecamere IP Plug&View DIGITUS

Telecamere IP Plug&View DIGITUS Telecamere IP Plug&View DIGITUS Guida Rapida d Installazione (QIG) Cosa contiene la confezione 1 X telecamera IP Plug&View 1 X alimentatore con cavo 1 X cavo Ethernet 1 X Guida Rapida d Installazione 1

Dettagli

Indice. Visione generale e WiFi. Applicazione per Smartphone e Tablet. Pannello di controllo. Servizi Voce

Indice. Visione generale e WiFi. Applicazione per Smartphone e Tablet. Pannello di controllo. Servizi Voce Guida all utilizzo Indice Visione generale e WiFi Applicazione per Smartphone e Tablet Pannello di controllo Servizi Voce Visione generale E WiFi Design ONT Porta WAN per FTTH Led Sensore di prossimità

Dettagli

http://ennius.interfree.it/vba/vba89.htm Stampa questa pagina

http://ennius.interfree.it/vba/vba89.htm Stampa questa pagina 1 of 7 26/02/2007 18.09 Stampa questa pagina Controllo comunicazioni MSCOMM32.OCX per comunicare col Modem e/o chiamare numeri telefonici. Premetto che non ho nè provato, nè intendo farlo, ad usare le

Dettagli

1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2

1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2 APPLIANCE FAX F90 Quick start guide Rev 1.2 1. Panoramica Prodotto... 2 1.1 Sezione Anteriore... 2 1.2 Sezione Posteriore... 2 2. Messa in opera... 3 2.1 Connessione dell apparato... 3 2.2 Primo accesso

Dettagli

NetOp Remote Control. Versione 7.65. Integrazione del manuale

NetOp Remote Control. Versione 7.65. Integrazione del manuale NetOp Remote Control Versione 7.65 Integrazione del manuale Moving expertise - not people 2003 Danware Data A/S. Tutti i diritti riservati. Revisione documento: 2004012 Inviare eventuali commenti a: Danware

Dettagli

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE

STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE STAMPE LASER: TIME_CHECKER.EXE Sommario Cosa è...2 Cosa fa...3 Protezione del software:...3 Protezione delle stampe laser:...3 Modalità di attivazione chiave laser e ricarica contatori dichiarazioni da

Dettagli

Guida tecnica indirizzo MAC

Guida tecnica indirizzo MAC Guida tecnica indirizzo MAC Che cosa è L indirizzo MAC o indirizzo fisico (in inglese MAC address) è un codice identificativo alfanumerico che contraddistingue in maniera univoca ogni scheda di rete interna

Dettagli

FileMaker 13. Guida ODBC e JDBC

FileMaker 13. Guida ODBC e JDBC FileMaker 13 Guida ODBC e JDBC 2004-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Eureka Web. Connessione remota a centrali via Web

Eureka Web. Connessione remota a centrali via Web Eureka Web Connessione remota a centrali via Web Luglio 2013 2 Connessione remota a centrali via Web INDICE ACCESSO E UTILIZZO DEL PANNELLO DI CONTROLLO DI EUREKA WEB IMPOSTAZIONE DI EUREKA WEB Impostazione

Dettagli

COMPATIBILE WINDOWS VISTA

COMPATIBILE WINDOWS VISTA MANUALE D USO CORIS ZERO7 e compatibili COMPATIBILE WINDOWS VISTA / 7 / 8 Versione 1.1.0.5 Manuale RTS WPOS1 INDICE MANUALE D USO...1 CORIS...1 ZERO7 e compatibili...1 INDICE... 2 LEGENDA... 2 PREMESSA...

Dettagli

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP.

EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. MANUALE ISTRUZIONI IM471-I v0.2 EMI-10L Introduzione Il convertitore EMI-10L permette di convertire una porta di comunicazione seriale RS485 in un bus ethernet con protocollo TCP/IP. Transmission Control

Dettagli

Istruzioni per l'uso V-ZUG-Home

Istruzioni per l'uso V-ZUG-Home Istruzioni per l'uso V-ZUG-Home Grazie per aver scelto V-ZUG-Home. Il presente documento funge da guida per i prodotti V-ZUG-Home e deve essere consultato in caso di problemi o guasti. Prima di azionare

Dettagli

Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base Parte due: Controllo remoto

Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base Parte due: Controllo remoto Guida rapida DVR HD Parte prima: Operazioni di base... 2 1. Installazione di base... 2 2. Avvio... 2 3. Spegnimento... 2 4. Accesso... 2 5. Anteprima... 3 6. Configurazione registrazione... 3 7. Riproduzione...

Dettagli

RECS 101: UN WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI CONTROLLO REMOTO TRAMITE TCP/IP

RECS 101: UN WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI CONTROLLO REMOTO TRAMITE TCP/IP RECS 101: UN WEB SERVER EMBEDDED PER APPLICAZIONI DI CONTROLLO REMOTO TRAMITE TCP/IP seconda parte di Cristian Randieri randieri@intellisystem.it In questa seconda parte della presentazione del dispositivo

Dettagli

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso

Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE. IntellyGate Guida di installazione ed uso Guida di installazione ed uso per IntellyGate PASSI DA SEGUIRE PER L'INSTALLAZIONE Di seguito vengono riassunti i passi da seguire per installare l'intellygate. 1. Accedere alle pagine web di configurazione

Dettagli

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012

Installazione e guida introduttiva. Per WebReporter 2012 Per WebReporter 2012 Ultimo aggiornamento: 13 settembre, 2012 Indice Installazione dei componenti essenziali... 1 Panoramica... 1 Passo 1 : Abilitare gli Internet Information Services... 1 Passo 2: Eseguire

Dettagli

Installazione driver per connessione inverter al PC

Installazione driver per connessione inverter al PC Installazione driver per connessione inverter al PC Per poter effettuare l Autotest del Sistema di Protezione di Interfaccia integrato negli inverter monofase, come richiesto dalle attuali normative, serve

Dettagli

Lezione 19 Blackberry. Dr. Paolo Casoto, Ph.D - 2012

Lezione 19 Blackberry. Dr. Paolo Casoto, Ph.D - 2012 + Lezione 19 Blackberry + Credits I lucidi di questa lezione sono stati redatti dal Dr. Paolo Casoto nel 2012. Sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione, non commerciale e non opere derivate.

Dettagli

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola Guida rapida Magic Home Magic Home Plus ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) Importante Per una corretta installazione

Dettagli

Progetto per un Sistema di Video/Audio Sorveglianza Remota RemoteGuard

Progetto per un Sistema di Video/Audio Sorveglianza Remota RemoteGuard La Sapienza Università di Roma Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Anno Accedemico 2008-2009 Corso di Progetto di Reti di Calcolatori e Sistemi Informatici Prof. Stefano Millozzi

Dettagli

E tube Project. Manuale d'uso

E tube Project. Manuale d'uso E tube Project Manuale d'uso SOMMARIO INTRODUZIONE...3 NOMI DELLE PARTI...4 INFORMAZIONI SU E TUBE PROJECT...5 SPECIFICHE TECNICHE DELL'APPLICAZIONE...6 INSTALLAZIONE DEL DRIVER DI SM PCE1...7 COLLEGAMENTO

Dettagli

CCI.Courier. Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale. Manuale d'uso. Riferimento: CCI.Courier v2.0

CCI.Courier. Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale. Manuale d'uso. Riferimento: CCI.Courier v2.0 CCI.Courier Scambio dati dell'ordine tra PC del podere e terminale Manuale d'uso Riferimento: CCI.Courier v2.0 Copyright 2014 Copyright by Competence Center ISOBUS e.v. Albert-Einstein-Str. 1 D-49076 Osnabrück

Dettagli

Configurazione di Outlook Express

Configurazione di Outlook Express OUTLOOK Outlook Express è il client di posta elettronica sviluppato da Microsoft, preinstallato su sistemi operativi Windows a partire da Windows 98 fino all'uscita di Windows XP. Con l'arrivo di Windows

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile GUIDA RAPIDA Videocamera Orientabile Sommario OVERVIEW PRODOTTO 2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 3 REQUISITI 3 INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO 3 CONFIGURAZIONE DEL PRODOTTO 5 A. CONFIGURAZIONE CON CAVO ETHERNET

Dettagli

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it

ANDROID. Domenico Talia. Università della Calabria. talia@dimes.unical.it ANDROID Domenico Talia Università della Calabria talia@dimes.unical.it Sistemi Operativi per Mobile! I sistemi operativi per sistemi mobili seguono i principi dei SO classici ma devono gestire risorse

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE SFERICA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. PANORAMICA 1.1

Dettagli

QUICK START GUIDE F640

QUICK START GUIDE F640 QUICK START GUIDE F640 Rev 1.0 PARAGRAFO ARGOMENTO PAGINA 1.1 Connessione dell apparato 3 1.2 Primo accesso all apparato 3 1.3 Configurazione parametri di rete 4 2 Gestioni condivisioni Windows 5 2.1 Impostazioni

Dettagli

Redatto da: Alfredo Scacchi Marco Vitulli

Redatto da: Alfredo Scacchi Marco Vitulli AxSync e AxSynClient Acquisizione Dati PDA Manuale di Installazione, Configurazione e Gestione Redatto da: Alfredo Scacchi Marco Vitulli Sommario Sommario 2 Introduzione 3 Requisiti 4 Hardware Consigliato

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

Guida all'installazione del software

Guida all'installazione del software Guida all'installazione del software Il manuale spiega come installare il software con una connessione USB o di rete. La connessione di rete non è disponibile per i modelli SP 200/200S/203S/203SF/204SF.

Dettagli

Attivazione di un telefono Android

Attivazione di un telefono Android ISTRUZIONI SOFTWARE ANTI FURTO CELLULARE SICUREZZA PERSONALE Il software nasce per avere una copia di tutti i dati, conversazioni, sms, mms, e dati gps su un server per poterli visualizzare sul web nel

Dettagli

Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma

Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma tesi di laurea Realizzazione di un sistema di logging prototipale per la piattaforma Android Anno Accademico 2011 / 2012 relatore Ch.mo prof. Marcello Cinque candidato Dario De Meis Matr. 528 / 741 Smartphone

Dettagli

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE

VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE VIDEOCAMERA DI RETE PER SORVEGLIANZA AVANZATA GUIDA ALL'INSTALLAZIONE Vi preghiamo di leggere queste istruzioni attentamente prima di del funzionamento e conservatele come riferimento futuro. 1. 1. PANORAMICA

Dettagli

Guida utente di WNDR4500

Guida utente di WNDR4500 Guida utente di WNDR4500 Guida all'utilizzo del router WNDR4500 ReadySHARE Printer Accesso a ReadySHARE NETGEAR Genie per computer desktop Time Machine 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Assistenza

Dettagli

A.1 Congurazione dell'ambiente di sviluppo

A.1 Congurazione dell'ambiente di sviluppo Appendice A Hardware e Software A.1 Congurazione dell'ambiente di sviluppo Per ottenere una piattaforma di sviluppo che funzioni in maniera adeguata è necessario eseguire l'installazione di diversi tool

Dettagli

rivoluzionerà il punto cassa. Il tutto compresso in un contenitore di piccole dimensioni e di immediata installazione.

rivoluzionerà il punto cassa. Il tutto compresso in un contenitore di piccole dimensioni e di immediata installazione. MO- rivoluzionerà il punto cassa. Il tutto compresso in un contenitore di piccole dimensioni e di immediata installazione. Frutto di studio e ricerca su scala internazionale, MO-ITO è ideato, progettato,

Dettagli

FlashAir. Strumento di aggiornamento firmware Ver. 1.00.03. Manuale dell'utente

FlashAir. Strumento di aggiornamento firmware Ver. 1.00.03. Manuale dell'utente FlashAir Strumento di aggiornamento firmware Ver. 1.00.03 Manuale dell'utente 1 FlashAir strumento di aggiornamento firmware Versione 1.00.03 Toshiba Corporation - Semiconductor & Storage Products Company

Dettagli

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura

Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4. Powered by: Vincenzo Acinapura Indice: Introduzione 1 Strumenti di lavoro 2 Istallare Eclipse e SDK 3 Istallare l ADT in eclipse 4 Introduzione Salve a tuttiù Mi presento mi chiamo Vincenzo Acinapura e studio ingegneria informatica,

Dettagli

Configurare una rete con PC Window s 98

Configurare una rete con PC Window s 98 Configurare una rete con PC Window s 98 In estrema sintesi, creare una rete di computer significa: realizzare un sistema di connessione tra i PC condividere qualcosa con gli altri utenti della rete. Anche

Dettagli

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet

Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet Da RS232/RS485 a LAN 10/100BaseT Ethernet APICE S.r.l. Via G.B. Vico, 45/b - 50053 Empoli (FI) Italy www.apice.org support@apice.org BUILDING AUTOMATION CONTROLLO ACCESSI RILEVAZIONE PRESENZE - SISTEMI

Dettagli

Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV

Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV Procedura di aggiornamento del firmware Display Remoto IntellyGreenPV 1) Introduzione Il seguente documento descrive la procedura di aggiornamento del firmware del Display Remoto IntellyGreenPV. Per eseguire

Dettagli

Manuale Accesso remoto VNC V 0.2

Manuale Accesso remoto VNC V 0.2 & Manuale Accesso remoto VNC V 0.2 Agosto 2012 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software mygekko living B2229. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole

Dettagli

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite

PhoneSuite Manuale dell utente. Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite PhoneSuite Manuale dell utente Istruzioni preliminari: installazione e primo impiego di Phone Suite Il software PhoneSuite può essere utilizzato direttamente da CD o essere installato sul PC. Quando si

Dettagli