LOSS OCCURRENCE (insorgenza del danno) CLAIMS MADE (a richiesta fatta)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LOSS OCCURRENCE (insorgenza del danno) CLAIMS MADE (a richiesta fatta)"

Transcript

1 LOSS OCCURRENCE (insorgenza del danno) E CLAIMS MADE (a richiesta fatta) Questi termini, utilizzati per le coperture di responsabilità civile, identificano la validità della copertura assicurativa in funzione della durata del contratto e della garanzia assicurativa con quella di avvenimento del sinistro e/o della richiesta danni. Innanzi tutto consideriamo alcune situazioni che l assicuratore spesso identifica utilizzando vocaboli similari (garanzie postume e garanzie pregresse), ma dai significati diversi: 1) eventi verificatisi dopo il compimento dei lavori (l elettricista che lascia un filo elettrico scoperto in cantiere e se ne va a casa provocando così un danno ad una persona che ne viene a contatto); questa è una postuma da evento rispetto ai lavori eseguiti e che L Assicuratore può garantire con le opportune condizioni aggiuntive; 2) denunce di sinistro fatte tardivamente all assicuratore dal momento in cui se ne è venuti a conoscenza (un idraulico trancia un tubo provocando danni e si reca a fare la denuncia al proprio assicuratore dopo sei mesi dall avvenimento); questa è una postuma di denuncia regolamentata dagli Artt e 1915 del c.c. I due casi sopra riportati non fanno parte dei termini di LOSS e CLAIMS. Nel nostro caso invece interessano: a) eventi che si sono verificati durante la validità della polizza ma che procurano conseguenze dannose una volta che il contratto assicurativo è scaduto (oggi capita l evento e sono regolarmente assicurato con la polizza X, ma il danneggiato fa richiesta dei danni subiti dopo due anni dall evento, quando oramai la polizza X, a suo tempo esistente, è cessata); per avere la copertura di questi eventi è necessario che la forma temporale assicurativa sia quella del LOSS OCCURENCE (vedi figura)

2 Questa formula è quella prevista dal 1^ comma dell art del c.c., per cui, se in polizza non è diversamente pattuito o non viene previsto nulla, vale la dizione prevista da codice: Nell'assicurazione della responsabilità civile l'assicuratore è obbligato a tenere indenne l'assicurato di quanto questi, in conseguenza del fatto accaduto durante il tempo dell'assicurazione, deve pagare a un terzo Con l espressione "loss occurrence" quindi, per l'operatività della polizza è necessario che il fatto su cui si basa la richiesta di risarcimento sia "avvenuto durante il tempo dell'assicurazione". Richiesta che può pervenire all'assicurato (entro i termini di prescrizione di legge previsti per quello che è successo e che devono essere rispettati dalla parte lesa), indipendentemente dalla vigenza della polizza, e quindi anche dopo la sua cessazione. Questa forma assicurativa è quella che si trova nella normale polizza RCT RCO della famiglia, del commercio e delle imprese industriali (fanno eccezione spesso i contratti per la Pubblica Amministrazione ed in particolare quelli della Sanità, visti i risultati catastrofici del ramo). Naturalmente, se in polizza viene inserito un termine di validità per il periodo postumo di efficacia (12, 24, 36 mesi), la garanzia terminerà di avere effetto da tale data. b) eventi che si sono verificati precedentemente alla decorrenza della polizza esistente, ma che sono l origine della richiesta danni formulata durante la validità della polizza interessata (il commercialista che ha errato alcuni conteggi su una denuncia dei redditi di un cliente il quale si vede richiedere dalla P.A., a distanza di tempo, gli importi dovuti oltre agli interessi e le sanzioni); per coprire questi eventi occorre invece prevedere una copertura assicurativa con la forma del CLAIMS MADE (vedi figura).

3 Con questa formula (che, come detto, deve essere prevista in polizza derogando a quanto previsto dal C.C.) per l'operatività della garanzia ciò che rileva è il momento in cui perviene all'assicurato la richiesta di risarcimento indipendentemente da quando si è verificato il fatto dannoso. La garanzia si estende quindi agli eventi già accaduti (ma non noti all'assicurato) rispetto al momento della decorrenza della polizza. Questa forma assicurativa è quella che si trova, ad esempio, nella normale polizza RC del Produttore (esclusi i danni verificatisi nei territori di USA, Canada e Messico). Anche in questo caso, se viene inserito un termine di validità per il periodo pregresso di efficacia (12, 24, 36 mesi), la garanzia terminerà di avere effetto da tale data. È il caso della polizza RC prodotti nei territori sopra citati, oppure in alcune polizze per la RC Professionale. Uno specchietto può meglio chiarire le forme assicurative in funzione della validità temporale della garanzia. La presenza dell asterisco * indica una riduzione temporale dei termini. Possibili situazioni da considerare. Naturalmente, se si rinnova il contratto con la stessa forma, generalmente non esistono problemi.

4 Occorre invece stare particolarmente attenti a: - cliente assicurato con polizza loss occurence che rinnova l assicurazione nella forma claims made ; se il nuovo contratto claims made prevede anche una retroattività, l assicurato gode di doppia copertura per i sinistri (intesi come danni) avvenuti durante il periodo di già coperto dal precedente contratto loss occurence e denunciati durante il periodo di vigenza del nuovo contratto claims made. Naturalmente, non sempre la nuova polizza prevede ciò. In questo caso, le problematiche possono nascere quando questo ultimo contratto (con la forma loss) viene a sua volta sostituito da un altro, sempre nella forma claims, ma non nella forma pura (limitando cioè temporalmente la validità della garanzia), lasciando così possibili periodi temporali di scopertura. - cliente assicurato con un una polizza claims made che rinnova l assicurazione nella forma loss occurence ; seri problemi si possono verificare ove con l assicuratore "claims made" non sia stato pattuito un conveniente "periodo di riporto" (reporting tail o "postuma") e l'assicuratore loss occurence non intenda prestare alcuna garanzia pregressa. Si possono infatti avere, in questo modo, periodi di scopertura non rientrando, il possibile sinistro, né nella garanzia del precedente assicuratore ne in quello fatto con il nuovo. La giurisprudenza La giurisprudenza di merito è divisa al suo interno. A fronte di un orientamento che ritiene nulla la clausola CLAIMS MADE, altri Giudici, invece, la ritengono perfettamente valida pur se vessatoria. Il dibattito nasce dall inciso fatto accaduto durante il tempo dell assicurazione previsto dal c.c. che collega direttamente il sorgere dell obbligo in capo all assicuratore al comportamento colposo posto in essere durante il periodo di vigenza della polizza, e non alla richiesta di risarcimento, come previsto invece dalla clausola CLAIMS MADE. Si tratta di stabilire se si tratti di una deroga lecita. Chi afferma il contrario ritiene che in questo modo viene meno la causa del contratto assicurativo, poiché la richiesta da parte del terzo danneggiato viene fatta quando ormai la garanzia non è più operativa per decorso dei termini. Coprendo inoltre anche i fatti pregressi, la clausola permette di assicurare rischi che non sono mai esistiti, in quanto il fatto colposo dell assicurato si era già verificato al momento della stipula della polizza. Secondo la Cassazione in realtà la clausola claims made costituisce clausola atipica inserita in un contratto tipico e quindi valida: - il danneggiato può avvalersi di tale clausola per ottenere una copertura assicurativa in relazione a fatti verificatisi precedentemente rispetto alla stipulazione della polizza (particolarmente utile se l assicurato non fosse coperto da altra polizza per il periodo indicato) - e l assicuratore, invece, si avvale di questo nuovo schema contrattuale per gestire in maniera più idonea le riserve e per adeguare l ammontare dei premi richiesti ai massimali di polizza. Per ciò che riguarda la vessatorietà della clausola CLAIMS MADE, è stato osservato che essa dipende dallo specifico contenuto che in concreto le parti abbiano inteso attribuirle. In presenza della clausola CLAIMS MADE c.d. pura l assicurazione copre le richieste di

5 risarcimento del danno pervenute all assicurato nel periodo di efficacia della polizza, ma relativamente a tutti i rischi (dedotti in polizza) verificatisi precedentemente, si ritiene che non debba ravvisarvi la vessatorietà. Quando invece si è in presenza di clausole c.d. spurie, in cui ad esempio avviene una limitazione della copertura per un periodo limitato nel passato (12, 24, 36 mesi) si ritiene che in mancanza di doppia sottoscrizione la clausola è nulla, anche se risulta difficile prevederne le conseguenze: c è chi sostiene che deve rivivere il normale contratto assicurativo loss occurance, mentre altri affermano che la nullità fa semplicemente rivivere la clausola claim made pura. Chi ha ritenuto nulla la clausola CLAIMS MADE. Tribunale Genova, sez. II, 08/04/2008 La clausola che subordina l'operatività della garanzia assicurativa alla coincidenza temporale determinata dalla circostanza che il fatto colposo, la richiesta di risarcimento del terzo e la denuncia dell'assicurato all'assicuratore si verifichino entro il periodo di efficacia del contratto di un anno, è nulla per mancanza di causa di cui all'art. 1917, comma 1. c.c., poiché viene a mancare il trasferimento del rischio dall'assicurato all'assicuratore. Tale clausola è altresì nulla sia perché rende assolutamente impossibile per il contraente esercitare il proprio diritto, in violazione dell'art c.c., sia perché altera il regime della prescrizione di cui agli artt. 2952, 2935 e 2936 c.c., ugualmente limitando o impedendo completamente l'esercizio del diritto dell'assicurato. Tribunale Roma, sez. XIII, 01/03/2006 In tema di assicurazione della responsabilità civile le clausole claims made contenute nel contratto di assicurazione sono radicalmente nulle in quanto contrarie alla previsione dell articolo 1917 c.c. secondo cui l assicuratore è obbligato a tenere indenne l assicurato di quanto questi, in conseguenza del fatto accaduto durante il tempo dell assicurazione, deve pagare a un terzo. Nel contratto di assicurazione contro i danni, infatti, elemento essenziale è il rischio, la cui mancanza comporta la nullità del contratto. Tribunale Bologna, 02/10/2002 La clausola "claims made" inserita nel contratto di assicurazione per la responsabilità civile deve considerarsi nulla in quanto contraria alla disposizione di cui all'art. 1917, comma 1 c.c., norma primaria ed imperativa, di immediata applicazione, la quale deve essere, quindi, inserita nel contratto concluso dalle parti in sostituzione della clausola difforme, ai sensi degli art e 1419 c.c. Chi ha ritenuto valida la clausola CLAIMS MADE. Tribunale di Milano, sezione dodicesima, sentenza del Il fatto che con la clausola "claims made" possa (validamente) darsi copertura assicurativa per fatti accaduti prima della stipula del contratto assicurativo è stato di recente affermato dalla Suprema Corte che, dopo aver dichiarato che "il contratto di assicurazione della responsabilità civile con la clausola claims made non rientra nella fattispecie astratta tipica prevista dall'art c.c. ma costituisce un contratto atipico", ne ha riconosciuto, in linea generale, la liceità ex art c.c. (Cass. 15/3/2005 n. 5624), facendo rilevare che l'art prevede la non derogabilità, se non in senso più favorevole all'assicurato, del terzo e del quarto comma dell'art c.c. ma non del primo comma (secondo cui nell'assicurazione della responsabilità civile l'assicuratone è obbligato a tenere indenne l'assicurato di quanto questi, in conseguenza del fatto accaduto durante il tempo dell'assicurazione, deve pagare a un terzo.."); invero, la possibile vessatorietà della clausola in questione, alla stregua della sua atipicità, è stata ipotizzata dalla Cassazione

6 con la citata sentenza non già per la copertura offerta a fatti accaduti prima della stipulazione della polizza, ma, piuttosto, per la limitazione di responsabilità che potrebbe derivare per l'assicurazione dal ritenere in copertura solo i fatti per i quali sia presentata richiesta di risarcimento nel corso del periodo di assicurazione, con conseguente restrizione dell'ambito temporale di normale responsabilità. Tribunale Roma 12 giugno 2010, n Trattasi di clausola la cui validità è stata riconosciuta dalla Suprema Corte che ha stabilito che il contratto di assicurazione della responsabilità civile con clausola cosiddetto "a richiesta fatta" ("claims made") non rientra nella fattispecie tipica prevista dall'art cod. civ., ma costituisce un contratto atipico, generalmente lecito "ex" art cod. civ., giacché, del suindicato art. 1917, l'art cod. civ. prevede l'inderogabilità - se non in senso più favorevole all'assicurato del terzo e del quarto comma, ma non anche del primo, in base al quale l'assicuratore assume l'obbligo di tenere indenne rassicurato di quanto questi deve pagare ad un terzo in conseguenza di tutti i fatti (o sinistri) accaduti durante il tempo dell'assicurazione di cui il medesimo deve rispondere civilmente" per i quali la connessa richiesta di risarcimento del danno da parte del danneggiato sia fatta in un momento anche successivo al tempo di efficacia del contratto, e non solo nel periodo di "efficacia cronologica" del medesimo, come si desume da un'interpretazione sistematica che tenga conto anche dei tenore degli artt. 1917, 1913 e 1914 cod. civ., i quali individuano l'insorgenza della responsabilità civile nel fatto accaduto. Né, al riguardo, assume rilievo l'art cod. civ., recante il riferimento alla richiesta di risarcimento fatta dal danneggiato all'assicurato o alla circostanza che sia stata promossa l'azione, trattandosi di norma con differente oggetto e diversa "ratio", volta solamente a stabilire la decorrenza del termine di prescrizione dei diritti dell'assicurato nei confronti dell'assicuratore. Infine, spetta al giudice di merito accertare, caso per caso, se la clausola "a richiesta fatta", riducendo l'ambito oggettivo della responsabilità dell'assicuratore, fissato dall'art cod. civ., configuri una clausola vessatoria ai sensi dell'art cod. civ. (Cfr., Cass. 5624/05). Tribunale di Catania, sez. V, 30 aprile 2010, N Si tratta di un contratto che sì non rientra nella fattispecie astratta tipica prevista dall'art c.c., ma costituisce un contratto atipico e lecito, e ciò in quanto l'art c.c. prevede l'inderogabilità del terzo e quarto comma dell'art c.c. e non anche del primo comma di quella norma, che prevede come ipotesi tipica del contratto di assicurazione quella nella quale sono coperti da assicurazione i fatti occorsi nel periodo di vigenza del contratto. Tribunale di Milano, Sentenza 18 marzo 2010, n.3527 E lecito stipulare una polizza di assicurazione della responsabilità civile di un ente ospedaliero in regime temporale di claims made c.d. puro (che limita l operatività delle garanzie alle richieste di risarcimento pervenute all assicurato per la prima volta durante il periodo di vigenza del contratto, anche per condotte colpose compiute in epoca precedente alla stipula della polizza), pertanto la clausola che lo disciplina non è vessatoria e non altera la natura tipica del contratto di assicurazione. Al contrario è da ritenere vessatoria (quindi assoggettata alla disciplina degli artt c.c., 33 e 34 codice del consumo) la clausola che, variando il regime temporale del claims made c.d. puro, esclude dalla copertura assicurativa le condotte colpose realizzate dall assicurato in periodi antecedenti alla stipula del contratto.

7 Cassazione civile, sez. III, 15/03/2005, n Nel contratto di assicurazione della responsabilità civile il sinistro, in base al quale sorge l'obbligo per l'assicuratore di tenere indenne l'assicurato di quanto da lui dovuto al danneggiato, si identifica con il fatto accaduto durante il tempo dell'assicurazione e non nella richiesta da parte del danneggiato, sicché la clausola c.d. "claims made", atta a limitare la copertura ai sinistri denunciati nel corso della vigenza contrattuale non rientra nella fattispecie tipizzata dal legislatore, ma integra un contratto atipico pienamente lecito. - Nè, al riguardo, assume rilievo l'art c.c., recante il riferimento alla richiesta di risarcimento fatta dal danneggiato all'assicurato o alla circostanza che sia stata promossa l'azione, trattandosi di norma con differente oggetto e diversa ratio, volta solamente a stabilire la decorrenza del termine di prescrizione dei diritti dell'assicurato nei confronti dell'assicuratore. - Infine, in quanto riduce l'ambito oggettivo della responsabilità dell'assicuratore fissato dall'art c.c. (e da ricomprendersi, quindi, tra le condizioni che stabiliscono limitazioni di responsabilità a favore del predisponente), la clausola "a richiesta fatta" è da ritenersi vessatoria, ai sensi dell'art c.c. Tribunale Crotone, 08/11/2004 La clausola claims made" è da ritenersi valida in quanto costituisce deroga all'art. 1917, comma 1 c.c., norma derogabile alla luce dell art c.c. Chi è indeciso. Tribunale Genova 23/01/2012, n La clausola claims made pura non può considerarsi automaticamente nulla per contrasto con norme imperative in quanto l art sancisce l inderogabilità solo della previsione dei commi 3 e 4 dell art c.c. e non anche dei primi due. Piuttosto, potrebbe essere considerata nulla se, nel caso concreto la causa del contratto, atipico, realizzasse degli interessi non meritevoli di protezione giuridica. - Nel caso di claims made misto (clausola che oltre a prevedere la risarcibilità dei sinistri verificatisi in corso di polizza aggiunge il requisito che gli stessi siano anche lamentati dal danneggiato nel medesimo periodo), si ritiene che l esigenza che il fatto illecito sia commesso nel tempo di vigenza della polizza e nello stesso tempo denunciato dal danneggiato, rende il tipo contrattuale instabile e aleatorio. Con tale tipo di contratto, si verrebbero a moltiplicare i casi di sinistri insuscettibili di qualsiasi copertura assicurativa perché realizzati nella vigenza di una polizza e lamentati nel corso di un altra. Per tali motivi, lo schema atipico è da considerarsi immeritevole di protezione da parte dell ordinamento giuridico e quindi illecito. Cassazione civile, sez. III, 14/03/2006, n Il motivo di ricorso per cassazione con il quale si denunci da parte dell'assicuratore per la responsabilità civile che il giudice di merito abbia violato la norma dell'art. 1917, comma 1, c.c. per avere ritenuto sussumibile una fattispecie di responsabilità civile dell'assicurato sotto la vigenza della polizza pur trattandosi di fatto non accaduto durante il tempo dell'assicurazione, allorquando tale fatto sia rappresentato da una condotta umana

8 causativa del danno ed essa sia stata posta in essere anteriormente alla vigenza della polizza e le conseguenze dannose si siano verificate tuttavia dopo di essa, qualora il contenuto della clausola determinativa dell'oggetto della copertura assicurativa non sia riprodotto o commentato dalla sentenza e, quindi, le relative argomentazioni non siano esse stesse oggetto dell'enunciazione del motivo, deve - per essere rispettoso del principio di autosufficienza del motivo di ricorso per cassazione, applicabile anche all'enunciazione del vizio di violazione di legge - articolarsi necessariamente con la riproduzione del contenuto della clausola, in quanto, in difetto la Corte di cassazione non risulta messa in grado di apprezzare il denunciato errore di sussunzione, atteso che la nozione di "fatto accaduto durante il tempo dell'assicurazione", per la equivocità del termine "fatto", idoneo a comprendere, se riferito ad un fatto umano, sia la condotta sia gli eventi che essa abbia provocato, si presta di per sé a comprendere sia l'una che gli altri e, quindi, spetta alle parti del contratto assicurativo opportunamente precisarla in modo che non abbia quella estensione. Tribunale Napoli, 28/02/2001 Il dato testuale usato per definire l'oggetto della garanzia assicurativa in una clausola di tipo "claims made" non consente dubbi circa l'identificazione degli eventi, rientranti nella copertura assicurativa, che vanno individuati non all'ambito temporale di dette denunzie, ma ai fatti colposi verificatesi nella vigenza del contratto di assicurazione. Opinando diversamente, la clausola "claims made" non potrebbe sfuggire alla sanzione di inefficacia che l'art c.c. prevede per le clausole vessatorie, comportando essa, con la definizione e precisazione di una copertura per rischi normalmente fuori assicurazione ed escludendo i rischi per i quali di solito ci si assicura per eventi collegati alla colpa professionale, una evidente limitazione di responsabilità.

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 3 Num. 2872 Anno 2015 Presidente: RUSSO LIBERTINO ALBERTO Relatore: SPIRITO ANGELO Data pubblicazione: 13/02/2015 SENTENZA sul ricorso 18409-2011 proposto da: PROVICIA RELIGIOSA S PIETRO

Dettagli

Differenza tra clausola Claims made pura e Claims made mista

Differenza tra clausola Claims made pura e Claims made mista Avv. Francesco Napolitano Viale Augusto 162-80125 Napoli - Tel. 081.2397459 Fax: 081.628568 E_Mail: francesconapolitano1@avvocatinapoli.legalmail.it Differenza tra clausola Claims made pura e Claims made

Dettagli

L ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA: IL TRASFERIMENTO DEL RISCHIO NEL MERCATO ASSICURATIVO

L ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA: IL TRASFERIMENTO DEL RISCHIO NEL MERCATO ASSICURATIVO L ASSICURAZIONE PER LA RESPONSABILITA CIVILE DEL MEDICO E DELLA STRUTTURA SANITARIA: IL TRASFERIMENTO DEL RISCHIO NEL MERCATO ASSICURATIVO ROMA 13 SETTEMBRE 2013 Relatore: dott. Danilo Ariagno Le cause

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

Assicurazione professionale

Assicurazione professionale Assicurazione professionale dei medici-chirurghi e odontoiatri Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Caratteristiche per una copertura assicurativa ideale massima Nell analisi delle

Dettagli

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE OBBLIGATORIA 11 UN OBBLIGO O UN OPPORTUNITA? LINEE GUIDA PER UNA SCELTA CONSAPEVOLE Vicenza, 13 giugno 2012 AGENDA DELL INCONTRO 22 NOVITA LEGISLATIVE IL NUOVO OBBLIGO DI

Dettagli

PROFESSIONE E ASSICURAZIONE CRITICITA NEL PANORAMA ASSICURATIVO:

PROFESSIONE E ASSICURAZIONE CRITICITA NEL PANORAMA ASSICURATIVO: PROFESSIONE E ASSICURAZIONE CRITICITA NEL PANORAMA ASSICURATIVO: REGIME TEMPORALE (FORMA «CLAIMS MADE» e FORMA «LOSS OCCURRANCE») LE CIRCOSTANZE (dichiarazioni precontrattuali, gestione del contratto)

Dettagli

LA TUTELA ASSICURATIVA DEL PROFESSIONISTA Principi generali e linee guida pratiche

LA TUTELA ASSICURATIVA DEL PROFESSIONISTA Principi generali e linee guida pratiche LA TUTELA ASSICURATIVA DEL PROFESSIONISTA Principi generali e linee guida pratiche Clinica Universitaria O.I.R.M. S.Anna Collegio Interprovinciale delle Ostetriche di Torino ed Asti Torino 16 18 ottobre

Dettagli

PORTATA GENERALE DELLE GARANZIE ASSICURATIVE. Sesto corso di aggiornamento ASSIT

PORTATA GENERALE DELLE GARANZIE ASSICURATIVE. Sesto corso di aggiornamento ASSIT PORTATA GENERALE DELLE GARANZIE ASSICURATIVE RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE Delle varie figure professionali : nell ambito e nel limite delle attività e competenze consentite dai regolamenti dei relativi

Dettagli

Prima traccia esame avvocato 2015: parere di diritto civile

Prima traccia esame avvocato 2015: parere di diritto civile Prima traccia esame avvocato 2015: parere di diritto civile PRIMA TRACCIA Tizio coniugato con due figli è deceduto ab intestato il 12.1.2015 lasciando un patrimonio costituito esclusivamente da un appartamento

Dettagli

Aspetti processuali assicurativi del contenzioso civilistico da colpa medica La chiamata in garanzia La coassicurazione indiretta ex art. 1910 c.c.

Aspetti processuali assicurativi del contenzioso civilistico da colpa medica La chiamata in garanzia La coassicurazione indiretta ex art. 1910 c.c. Avv. FILIPPO MARTINI Aspetti processuali assicurativi del contenzioso civilistico da colpa medica La chiamata in garanzia La coassicurazione indiretta ex art. 1910 c.c. AVV. Filippo Martini Studio legale

Dettagli

L assicurazione per la responsabilita civile professionale

L assicurazione per la responsabilita civile professionale . L assicurazione per la responsabilita civile professionale MOVIMENTO FORENSE Sezione di Brescia 6 Novembre 2015 dalle 14.30 alle 17.30 CISL DI BRESCIA Brescia, Via Altipiano d Asiago 3 15 October 2015

Dettagli

INDICE SOMMARIO PROFILO STORICO-COMPARATISTICO

INDICE SOMMARIO PROFILO STORICO-COMPARATISTICO INDICE SOMMARIO CAPITOLO I PROFILO STORICO-COMPARATISTICO 1. Premessa.... 1 2. L assicurazione a sinistro seguito nelle ordinanze e negli statuti dei secoli XV, XVI e XVII: la presunzione di conoscenza

Dettagli

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE

1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE A.- POLIZZA R.C. PROFESSIONALE 1) SULL OPERATIVITA IN PRIMO O SECONDO RISCHIO DELLE DUE POLIZZE. La polizza Assicuratrice Milanese spa regolamenta il profilo in esame all art. 16 n. 2 delle condizioni

Dettagli

Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 www.studiolaplacagriva.it. www.studiolaplacagriva.it

Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 www.studiolaplacagriva.it. www.studiolaplacagriva.it Medico (assi)cura te stesso. Milano - 26.3.2011 AMBITO ASSICURARSI COME. CIRCA IL PROBLEMA DELLA COLPA GRAVE NELL'ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO: PROBLEMI DI COPERTURA ASSICURATIVA. Responsabilità del

Dettagli

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa

La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa La Responsabilità Civile, Penale e Amministrativa a cura dell Avv. Elio Garibaldi 1 RECENTI ORIENTAMENTI DOTTRINALI E GIURISPRUDENZIALI IN ARGOMENTO DI RESPONSABILITA SANITARIA Responsabilità contrattuale

Dettagli

Vi ringraziamo per la fiducia accordataci

Vi ringraziamo per la fiducia accordataci Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi dedicare con maggiore tranquillità agli impegni

Dettagli

Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013. Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale

Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013. Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013 A Tutti gli Ordini dei Chimici Territoriali A tutti gli iscritti agli Albi dei Chimici Loro Sedi Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale

Dettagli

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE

CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DI RESPONSABILITÀ CIVILE LIGURIA PROTEGGE Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa b) Condizioni di assicurazione deve essere consegnato al contraente

Dettagli

La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico:

La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico: La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico: Analisi delle problematiche, esempi concreti e possibili soluzioni Relatore: Avv. Massimiliano Musi Il contratto di assicurazione

Dettagli

Responsabilità Civile Amministrativa Contabile Colpa Grave

Responsabilità Civile Amministrativa Contabile Colpa Grave Destinatari dell Assicurazione Qualunque persona che abbia assunto, attualmente o nel passato o che assumerà nel futuro, un rapporto di servizio o di lavoro dipendente od autonomo con la Pubblica Amministrazione,

Dettagli

G P A LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE

G P A LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE LE COPERTURE ASSICURATIVE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PATRIMONIALE Definizione di Dipendente Tecnico: qualsiasi persona, regolarmente abilitato o comunque in regola con le disposizioni di legge per

Dettagli

Disposizione per Assicurazione Universale per la Tutela Legale Penale per la Società Asi Insurance Brokers Srl Polizza 82.0005994

Disposizione per Assicurazione Universale per la Tutela Legale Penale per la Società Asi Insurance Brokers Srl Polizza 82.0005994 Disposizione per Assicurazione Universale per la Tutela Legale Penale per la Società Asi Insurance Brokers Srl Polizza 82.0005994 Disposizioni che regolano il contratto Contraente Assicuratore Persone

Dettagli

1. Decesso dell assicurato o pensionato in assenza di un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione indiretta o di reversibilità.

1. Decesso dell assicurato o pensionato in assenza di un coniuge superstite avente i requisiti per la pensione indiretta o di reversibilità. Circolare INPS del 27 giugno 2001 n. 132 OGGETTO: Articolo 9, comma 3, della legge n. 898/1970, nel testo sostituito dall articolo 13 della legge 6 marzo 1987, n. 74. Attribuzione al coniuge divorziato,

Dettagli

Circolare N.120 del 4 Settembre 2012. Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa

Circolare N.120 del 4 Settembre 2012. Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa Circolare N.120 del 4 Settembre 2012 Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa Professioni regolamentate: più tempo per la copertura assicurativa Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche

Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche Agenda Rischi delle professioni tecniche Riforme e modifiche normative - Obblighi assicurativi Polizza di Responsabilità

Dettagli

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI

Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI Polizza di Assicurazione RC Professionale per MEDICI DENTISTI E ODONTOIATRI MODULO DI RACCOLTA DATI da inviare a mezzo fax allo 02.89.78.68.55. Per informazioni tel. 02.89.78.68.11 Contraente Indirizzo

Dettagli

favore degli iscritti www.marsh.it

favore degli iscritti www.marsh.it L assicurazione della Colpa Grave a favore degli iscritti www.marsh.it 1 Premessa Che cos è la colpa grave? E una grave negligenza, imprudenza, imperizia o una grave inosservanza di leggi e regolamenti

Dettagli

CONSULENTI DEL LAVORO. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo

CONSULENTI DEL LAVORO. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo CONSULENTI DEL LAVORO Responsabilità Civile Professionale Manuale Operativo 10 ottobre 2014 Introduzione Il manuale è costituito di due parti principali: Risposte ai quesiti più frequenti in relazione

Dettagli

Circolare N.126 del 31 Luglio 2013

Circolare N.126 del 31 Luglio 2013 Circolare N.126 del 31 Luglio 2013 RC professionisti. Dal 15 agosto diventa un obbligo! Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che entro il prossimo 15.08.2013, secondo quanto previsto

Dettagli

L assicurazione professionale, gioie e dolori

L assicurazione professionale, gioie e dolori & Bellisario Paola Snc Numero Iscrizione R.U.I.: A000011770 IV CONGRESSO NAZIONALE A.M.A.M.I. Medico e paziente: punto di svolta Roma, 26-27 settembre 2008 L assicurazione professionale, gioie e dolori

Dettagli

Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione. Roma,

Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione. Roma, Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione Roma, OGGETTO: Decreto legislativo 13 agosto 2010, n. 141, e successive modificazioni - Attività di segnalazione

Dettagli

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA

POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Contraente / Ente POLIZZA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTO LIBRO MATRICOLA Partita I.V.A. COMUNE DI GUALTIERI 00440630358 sede legale c.a.p. Località Piazza Bentivoglio 26 42044 GUALTIERI

Dettagli

Corte di Cassazione - copia non ufficiale

Corte di Cassazione - copia non ufficiale Civile Sent. Sez. 3 Num. 3622 Anno 2014 Presidente: RUSSO LIBERTINO ALBERTO Relatore: LANZILLO RAFFAELLA Data pubblicazione: 17/02/2014 SENTENZA sul ricorso 9915-2008 proposto da: IANNUZZI MAURIZIO NNZMRZ58L21H501S,

Dettagli

GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI

GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI GUIDA ALLA RC PATRIMONIALE DEGLI ENTI PUBBLICI File : RC PATRIMONIALE ENTI Pag. 1 a 5 PREAMBOLO Negli ultimi anni la responsabilità nella P.A. ha assunto sempre maggiore rilievo, soprattutto a seguito

Dettagli

Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche

Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche Le responsabilità professionali e le coperture assicurative delle professioni tecniche Agenda Rischi delle professioni tecniche Riforme e modifiche normative - Obblighi assicurativi Polizza di Responsabilità

Dettagli

Disposizione per. Assicurazione Universale per la tutela legale penale. per la Società Anthea Spa. Polizza No. 82.0006586

Disposizione per. Assicurazione Universale per la tutela legale penale. per la Società Anthea Spa. Polizza No. 82.0006586 Disposizione per Assicurazione Universale per la tutela legale penale per la Società Anthea Spa Polizza No. 82.0006586 Disposizioni che regolano il contratto Condizioni Speciali per la Tutela Legale Penale

Dettagli

La revoca del licenziamento

La revoca del licenziamento La revoca del licenziamento di Irene Corso L art. 5 del d.lgs. n. 23/2015 disciplina gli effetti della revoca disposta dal datore di lavoro rispetto ad un licenziamento cui, se illegittimo, troverebbero

Dettagli

Le polizze assicurative in ambito odontoiatrico. Roberto Musso

Le polizze assicurative in ambito odontoiatrico. Roberto Musso Le polizze assicurative in ambito odontoiatrico Roberto Musso L assicurazione della responsabilità civile: una primaria necessità del professionista. In tale contesto il rischio professionale non può più

Dettagli

Corte di Appello di Genova - 27 maggio 2011 n. 545 - Pres. De Angelis - Rel. Ponassi M. A. (Avv. Bennati) - INPS (Avv. Capurso).

Corte di Appello di Genova - 27 maggio 2011 n. 545 - Pres. De Angelis - Rel. Ponassi M. A. (Avv. Bennati) - INPS (Avv. Capurso). Lavoro (rapporto di) Contratto a progetto - Mancanza del requisito della specificità del progetto - Effetto legale automatico di conversione in rapporto di lavoro subordinato. Corte di Appello di Genova

Dettagli

VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA

VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Direzione Regionale del Veneto Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Il visto di conformità, disciplinato dall

Dettagli

NEwSLETTER. Del 17 marzo 2014

NEwSLETTER. Del 17 marzo 2014 NEwSLETTER Del 17 marzo 2014 La giurisprudenza a seguito delle novità Introdotte con il d.l. 150/2012 (c.d. decreto balduzzi), convertito con modificazioni dalla l. 189/2012 In considerazione delle problematiche

Dettagli

VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA

VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Direzione Regionale del Veneto Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi VADEMECUM PER OTTENERE L ABILITAZIONE AL RILASCIO DEL VISTO DI CONFORMITA Il visto di conformità, disciplinato dall

Dettagli

Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva

Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva Il trasportato non deve dimostrare la colpa: nulle le clausole di guida esclusiva Cassazione Civile, sez. III, sentenza 30/07/2015 n 16181 di Carmine Lattarulo Pubblicato il 15/09/2015 Il nuovo Codice

Dettagli

Disposizione per. Assicurazione Universale per la tutela legale penale. per la Società ASI Insurance Brokers Srl. Polizza No. 82.

Disposizione per. Assicurazione Universale per la tutela legale penale. per la Società ASI Insurance Brokers Srl. Polizza No. 82. Disposizione per Assicurazione Universale per la tutela legale penale per la Società ASI Insurance Brokers Srl Polizza No. 82.0006567 Disposizioni che regolano il contratto Contraente Assicuratore Persone

Dettagli

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE CAPITOLATO DI ASSICURAZIONE PER LE SPESE LEGALI E PERITALI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "assicurazione": il contratto di assicurazione; per "polizza": il documento che prova l'assicurazione;

Dettagli

CONVENZIONE FP-CGIL POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PER COLPA GRAVE DEI DIPENDENTI DI ENTI PUBBLICI

CONVENZIONE FP-CGIL POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PER COLPA GRAVE DEI DIPENDENTI DI ENTI PUBBLICI CONVENZIONE FP-CGIL POLIZZA DI PER COLPA GRAVE DEI DIPENDENTI DI ENTI PUBBLICI LUGLIO 2012 Oggetto della Convenzione (1) La polizza tutela il pubblico dipendente, in forza della sua iscrizione alla FP

Dettagli

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda

Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Modifica delle condizioni stabilite nella sentenza di divorzio La modifica decorre dal momento della proposizione della domanda Cassazione Sentenza n. 3922/2012 commento e testo Studio legale law In materia

Dettagli

RC Terzi / Colpa Grave

RC Terzi / Colpa Grave RC Terzi / Colpa Grave IN TESSERA iscritti UIL FPL (esclusi medici e dirigenti) Garanzia: tiene indenne l iscritto di quanto sia tenuto a pagare, quale civilmente responsabile, per danni involontariamente

Dettagli

Definizione, tipologie e struttura negoziale (1)

Definizione, tipologie e struttura negoziale (1) LE POLIZZE FIDEIUSSORIE INQUADRAMENTO GIURIDICO E TEMATICHE OPERATIVE AVV. MATTEO BET DOTTORE DI RICERCA - UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA 0 Definizione, tipologie e struttura negoziale (1) E il contratto

Dettagli

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi

Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi Coordinamento Nazionale Quadri Direttivi TUTTO SUL DEMANSIONAMENTO (Parte 3 di 4) 6 IL DANNO ALLA PROFESSIONALITÀ L articolo 2103 cod. civ. afferma pertanto il diritto del lavoratore all effettivo svolgimento

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 CAPITOLATO TECNICO RISCHIO RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI CAPITOLATO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE

Dettagli

La polizza può essere acquistata in modo semplice tramite la nostra intermediazione e assistenza.

La polizza può essere acquistata in modo semplice tramite la nostra intermediazione e assistenza. Gentile Consulente del lavoro, la informiamo che il Consiglio Nazionale dell Ordine dei Consulenti del lavoro ha siglato un accordo con l assicuratore AIG per mettere a disposizione dei propri iscritti

Dettagli

UDI. La responsabilità civile. chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi

UDI. La responsabilità civile. chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi La responsabilità civile Responsabilità civile verso terzi chi è terzo e chi non lo è, forme assicurative della responsabilità civile (RC) verso terzi Responsabilità civile verso i prestatori d opera (RCO)

Dettagli

Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati

Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati La Responsabiilliità Verso ii Prestatorii d Opera Studio Assicurativo Redatto da Euroconsul s.r.l.. Tutti i diritti sono riservati La copertura R.C.O. La Ratio della Garanzia RCO Non sempre è chiaro per

Dettagli

GLI ASPETTI ASSICURATIVI

GLI ASPETTI ASSICURATIVI Pieve di Soligo 20 21 novembre 2003 4 Convegno annuale GIORNATE VITTORIESI DI MEDICINA LEGALE LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE IN SANITA GLI ASPETTI ASSICURATIVI Dott. Attilio Steffano LE DIMENSIONI DEL

Dettagli

Nota Circolare UPPA n. 41/08. Alla Presidenza del Consiglio dei ministri Segretariato generale

Nota Circolare UPPA n. 41/08. Alla Presidenza del Consiglio dei ministri Segretariato generale UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI SERVIZIO TRATTAMENTO DEL PERSONALE DFP-0027366-12/06/2008-1.2.3.3 Roma, 12 giugno 2008 Nota Circolare UPPA n. 41/08 Alla Presidenza del Consiglio dei ministri

Dettagli

IL LEGALE CONTRATTI DI ASSICURAZIONE: ILLEGITTIME LE CLAUSOLE TROPPO GENERICHE LO AFFERMA LA CORTE DI CASSAZIONE IN UNA RECENTE PRONUNCIA Segnaliamo che la Suprema Corte ha dichiarato invalide le clausole

Dettagli

Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro. Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA

Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro. Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA Consiglio Nazionale degli Ordini dei Consulenti del Lavoro Manuale operativo RC PROFESSIONALE COMPLETA Contatti e informazioni: Professionisti.italy@marsh.com 05.2015 Introduzione Il manuale è costituito

Dettagli

La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro.

La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro. La competenza funzionale nei giudizi riguardanti l accertamento della natura subordinata del rapporto di lavoro. Sovente, i lavoratori autonomi (agenti, collaboratori a progetto, consulenti ecc.) che intendono

Dettagli

Convegno del 8 ottobre 2015 L'elaborazione giurisprudenziale in tema di anatocismo Avvocato Massimiliano Elia

Convegno del 8 ottobre 2015 L'elaborazione giurisprudenziale in tema di anatocismo Avvocato Massimiliano Elia Il tema dell'anatocismo ha acceso in questi anni un vivace dibattito alimentato tanto dal legislatore quanto dalla giurisprudenza, sull'inciso contenuto nell'art. 1283 c.c. - usi contrari- nel quadro della

Dettagli

La polizza di Responsabilità Civile. Professionale

La polizza di Responsabilità Civile. Professionale Novembre 12 La polizza di Responsabilità Civile Professionale Donato Vinci Una sintesi esplicativa delle principali garanzie presenti nelle polizze di Reponsabilità Civile Professionale Donato Vinci Consulenza

Dettagli

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA

LE DELEGHE IN ASSEMBLEA LE DELEGHE IN ASSEMBLEA La forma della delega Il Regolamento di Condominio La delega all Amministratore Contrasti tra condomino e delegato I comproprietari e altri casi Commenti e precisazioni A CURA DEL

Dettagli

RISOLUZIONE N. 60/E. Roma, 16 maggio 2005. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 60/E. Roma, 16 maggio 2005. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RR RISOLUZIONE N. 60/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2005 OGGETTO: Istanza di interpello. X S.r.l. Trasformazione di società di capitali in società di persone e deducibilità

Dettagli

MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE

MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE Assicurato Indirizzo MODULO DI PROPOSTA PER LA RESPONSABILITA CIVILE DIPENDENTI DI AZIENDE SANITARIE E/O LIBERI PROFESSIONISTI da inviare a mezzo fax allo 02.87.18.11.52. Per informazioni tel. 02.91.98.33.11

Dettagli

LA CONFUSIONE DELLA SUPREMA CORTE IN TEMA DI MEDIAZIONE

LA CONFUSIONE DELLA SUPREMA CORTE IN TEMA DI MEDIAZIONE INFORMA. Circolare informativa - ottobre 2009 Materia Giuridica: Mediazione tipica e mediazione atipica: i nuovi profili di responsabilità delineati dalla pronuncia della Cassazione civile 14.07.2009 n.

Dettagli

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI

ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI ASSICURAZIONE TUTELA GIUDIZIARIA DEGLI AMMINISTRATORI, DEI DIRIGENTI E DEI DIPENDENTI DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: - per Assicurazione : il contratto di assicurazione; - per Polizza :

Dettagli

IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI

IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI IL DANNO DA NASCITA MALFORMATA E I DIRITTI DEL NEONATO Cass., sez. III civ., 2 ottobre 2012, n. 16754 commento Chiara ALUISI P&D.IT La terza sezione della Corte di Cassazione interviene sulla vexata questio

Dettagli

Tecnici della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro

Tecnici della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro Tecnici della Prevenzione nell Ambiente e nei Luoghi di Lavoro La soluzione Assicurativa individuata da UNPISI per i Tecnici della Prevenzione UNPISI in collaborazione con Marsh, ha attivato una convenzione

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO.

LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO. 2014 LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO. Agenda I rischi della professione La polizza RC Professionale Marsh e l accordo quadro con il Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro

Dettagli

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III CIVILE. Sentenza 11 febbraio 2010, n. 3108. Svolgimento del processo

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE SEZIONE III CIVILE. Sentenza 11 febbraio 2010, n. 3108. Svolgimento del processo L'assicurazione deve risarcire il danno per l incendio di un veicolo in sosta Cassazione civile, sez. III, sentenza 11.02.2010 n. 3108 (Giuseppe Mommo) La copertura assicurativa obbligatoria, riguarda

Dettagli

del contratto assicurativo

del contratto assicurativo Le basi giuridiche del contratto assicurativo Il contratto di assicurazione in generale Le vicende del contratto di assicurazione. 1 Esercitazione Obiettivo: conoscere i termini del contratto Attività:

Dettagli

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS

ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS ARISCOM COMPAGNIA DI ASSICURAZIONI S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE Resp. Civile Professionale Patrocinatore Stragiudiziale Accordo ANEIS Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa,

Dettagli

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile...

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile... Inviare il modulo compilato, datato e sottoscritto a: email:assicurazioni@uilfpl.it oppure fax: 06-86508234 CONVENZIONE ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE COLPA GRAVE per il Personale della DIRIGENZA

Dettagli

CORTE DI CASSAZIONE - Sentenza 27 gennaio 2015, n. 1476

CORTE DI CASSAZIONE - Sentenza 27 gennaio 2015, n. 1476 CORTE DI CASSAZIONE - Sentenza 27 gennaio 2015, n. 1476 Svolgimento del processo La Corte d appello di Trieste, con la sentenza indicata in epigrafe, ha confermato, riunendo i giudizi, le tre sentenze

Dettagli

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra

I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra I principi generali che regolano la responsabilità professionale del medico e dell odontoiatra Lecco - 31-10 2009 - acuradi S. Fucci - giurista e bioeticista - sefucci@tiscali.it Principi generali della

Dettagli

L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE S.U. N. 5068/2016

L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE S.U. N. 5068/2016 SCUOLA DI NOTARIATO DI CATANIA JACOPO DA LENTINI * * * * * CORSO DI SPECIALIZZAZIONE DI DIRITTO DELLE SUCCESSIONE 2015/2016 * * * * * L'ATTO DI DISPOSIZIONE DELLA CD. QUOTINA ALLA LUCE DELLA SENTENZA DELLA

Dettagli

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile...

Il / la sottoscritto / a..., residente in...prov...cap..., via / piazza..., n..., indirizzo e-mail..., telefono fisso... telefono mobile... Inviare il modulo compilato, datato e sottoscritto a: email:assicurazioni@uilfpl.it oppure fax: 06-86508234 CONVENZIONE ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE COLPA GRAVE PER IL PERSONALE OSTETRICO

Dettagli

STUDIO LEGALE BOGLIONE IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012

STUDIO LEGALE BOGLIONE IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012 A VV. I TALO PARTENZA IPOTESI DI RIFORMA DELLA RESPONSABILITÀ MEDICA E SCENARI ASSICURATIVI BOLOGNA 9 NOVEMBRE 2012 Il lontano passato: responsabilità extracontrattuale Il paziente che si riteneva danneggiato

Dettagli

L aggiornamento del canone nelle locazioni di immobili urbani ad uso non abitativo

L aggiornamento del canone nelle locazioni di immobili urbani ad uso non abitativo L aggiornamento del canone nelle locazioni di immobili urbani ad uso non abitativo Con la sentenza della Corte di Cassazione Sez. III, del 15 aprile 2011, n. 8733, la Corte di Cassazione si è pronunciata

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO.

LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO. LA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE DEL CONSULENTE DEL LAVORO. Agenda I rischi della professione La polizza RC Professionale Marsh e l accordo quadro AIG e il Consiglio Nazionale dei Consulenti del lavoro

Dettagli

Proposta per Copertura ROLAND Top Manager per Responsabile Sicurezza

Proposta per Copertura ROLAND Top Manager per Responsabile Sicurezza Proposta per Copertura ROLAND Top Manager per Responsabile Sicurezza Numero partner:120.000.347 Da contattare: Manuela Falconi Disposizioni che regolano il contratto Condizioni Generali di Assicurazione

Dettagli

CORTE APPELLO TORINO 16 NOVEMBRE 2009 (E. Goria v/ Banca Fideuram S.p.A., Eurizon Vita S.p.A., P. Vercelli): con

CORTE APPELLO TORINO 16 NOVEMBRE 2009 (E. Goria v/ Banca Fideuram S.p.A., Eurizon Vita S.p.A., P. Vercelli): con CORTE APPELLO TORINO 16 NOVEMBRE 2009 (E. Goria v/ Banca Fideuram S.p.A., Eurizon Vita S.p.A., P. Vercelli): con riferimento alla negoziazione di una polizza unit linked, la Corte d Appello accerta la

Dettagli

QUESITI IN TEMA BANCARIO

QUESITI IN TEMA BANCARIO QUESITI IN TEMA BANCARIO SEZIONE CIVILE - TRIBUNALE DI LIVORNO VERSIONE DEL 21.12.2014 1) COMMISSIONE DI MASSIMO SCOPERTO. Se il rapporto è costituito ANTE 29.01.2009 12. Se il rapporto è costituito POST

Dettagli

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE MAGISTRATI AMMINISTRATIVI ASSOCIATI A.N.M.A..alcune informazioni

POLIZZA RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE MAGISTRATI AMMINISTRATIVI ASSOCIATI A.N.M.A..alcune informazioni Introduzione Magistrati Amministrativi associati A.N.M.A. Manuale operativo Acquisto on line Il manuale si compone di due parti: una relativa alle Domande Frequenti e l altra costituita dal percorso di

Dettagli

Con una pronuncia resa dalla sezione lavoro il 25 ottobre 2011, la Corte di Cassazione

Con una pronuncia resa dalla sezione lavoro il 25 ottobre 2011, la Corte di Cassazione LICENZIAMENTO PER GIUSTA CAUSA, CODICE DISCIPLINARE AZIENDALE E GRADUAZIONE DELLA SANZIONE, nota a Cass. sez. lavoro n. 22129 del 25 ottobre 2011 di MATTEO BARIZZA Con una pronuncia resa dalla sezione

Dettagli

U.N.P.I.S.I. Libero Professionista. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo

U.N.P.I.S.I. Libero Professionista. Responsabilità Civile Professionale. Manuale Operativo U.N.P.I.S.I. Libero Professionista Responsabilità Civile Professionale Manuale Operativo Marzo 2015 Introduzione Il manuale è costituito di due parti principali: Risposte ai quesiti più frequenti in relazione

Dettagli

Cassazione Sezioni unite civili sentenza, n. 8433 del 12 febbraio-4 maggio 2004. Svolgimento del processo

Cassazione Sezioni unite civili sentenza, n. 8433 del 12 febbraio-4 maggio 2004. Svolgimento del processo Cassazione Sezioni unite civili sentenza, n. 8433 del 12 febbraio-4 maggio 2004 Svolgimento del processo Su domanda proposta da M. P., titolare di pensione di invalidità dal 1977, il Tribunale di Alessandria

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI Polizza RC Professionale Cassa Forense

SCHEDA DI SINTESI Polizza RC Professionale Cassa Forense SCHEDA DI SINTESI Polizza RC Professionale Cassa Forense ASSICURATORE BROKER Garanzie Forma della garanzia AIG Europe Ltd MARSH SPA 1. RC PROFESSIONALE 2. RCT CONDUZIONE UFFICIO 3. RCO Claims Made Sinistro

Dettagli

Presentazione. Contratto tipo di vendita di elettrodomestici. presso il domicilio del consumatore.

Presentazione. Contratto tipo di vendita di elettrodomestici. presso il domicilio del consumatore. Presentazione Contratto tipo di vendita di elettrodomestici presso il domicilio del consumatore. I) Gli elettrodomestici sono apparecchi o utensili (prodotti di telefonia, televisori, lettori CD e DVD,

Dettagli

PROFESSIONI TECNICHE. Responsabilità Civile Professionale. Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. . Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin

PROFESSIONI TECNICHE. Responsabilità Civile Professionale. Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. . Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin PROFESSIONI TECNICHE Responsabilità Civile Professionale. Catania, 15 Aprile 2011 Katiuscia Vanin Leadership, Knowledge, Solutions Worldwide. La professione tecnica La rilevanza della tutela assicurativa

Dettagli

Portabilità del mutuo e surrogazione dopo l articolo 8 del D.L. sulla concorrenza (cd. Bersani-bis)

Portabilità del mutuo e surrogazione dopo l articolo 8 del D.L. sulla concorrenza (cd. Bersani-bis) Portabilità del mutuo e surrogazione dopo l articolo 8 del D.L. sulla concorrenza (cd. Bersani-bis) Decreto Legge 25 gennaio 2007 Misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza,

Dettagli

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 Avv. Sergio Maria Battaglia Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 I profili di responsabilità nei rapporti banca cliente La violazione degli obblighi Biennio

Dettagli

O B x P A O C Dove: [O B : offerta più bassa] [P A : punteggio massimo attribuibile] [O C : offerta a confronto]

O B x P A O C Dove: [O B : offerta più bassa] [P A : punteggio massimo attribuibile] [O C : offerta a confronto] ALLEGATO 1 I punteggi saranno assegnati come segue: A) PREZZO Massimo Punteggio= 70 PUNTI B) QUALITÀ Massimo Punteggio= 30 PUNTI A) PREZZO: Premio annuo lordo riportato nell offerta economica dell Allegato

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA PER PROCEDIMENTI IN MATERIA CIVILE E AMMINISTRATIVA AMMINISTRATORI/DIRIGENTI/SINDACI

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA PER PROCEDIMENTI IN MATERIA CIVILE E AMMINISTRATIVA AMMINISTRATORI/DIRIGENTI/SINDACI _ CAPITOLATO SPECIALE DI GARA POLIZZA TUTELA GIUDIZIARIA PER PROCEDIMENTI IN MATERIA CIVILE E AMMINISTRATIVA AMMINISTRATORI/DIRIGENTI/SINDACI DEFINIZIONI ALLE SEGUENTI DENOMINAZIONI LE PARTI ATTRIBUISCONO

Dettagli

DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON

DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON DANNI DA RESPONSABILITA' (OGGETTIVA?) DI CHI SI SERVE DELL'ANIMALE Riccardo MAZZON P&D.IT La responsabilità oggettiva per il danno causato dall'animale non riguarda solo il proprietario, ma anche chi eventualmente

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Rischi Vari - Polizza di Assicurazione Responsabilità Civile

NOTA INFORMATIVA. Rischi Vari - Polizza di Assicurazione Responsabilità Civile NOTA INFORMATIVA Rischi Vari - Polizza di Assicurazione Responsabilità Civile ( ai sensi dell articolo 185 del Decreto Legislativo n. 209 del 7 settembre 2005 e del Regolamento ISVAP n. 35 del 26 maggio

Dettagli

RISOLUZIONE N. 195/E

RISOLUZIONE N. 195/E RISOLUZIONE N. 195/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 maggio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello - ART.11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Modalità di esercizio delle variazioni IVA in

Dettagli

Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo

Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo Dies a quo della conversione di pensione di invalidità in quella di vecchiaia (Cass. n. 21737/2012) commento e testo Staiano Rocchina Diritto.it Massima La conversione della pensione di invalidità in pensione

Dettagli

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997

CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 CIRCOLARE N. 303 del 2 Giugno 1997 OGGETTO: art. 123 del decreto legislativo n. 175 del 17 marzo 1995: obblighi di informativa nei contratti di assicurazione diretta diversa dalla assicurazione sulla vita.

Dettagli