...ATTUALITA Comune di Taranto: poca chiarezza o strategie politiche? IN VIAGGIO The Royal London CASA E DINTORNI Soluzioni salvaspazio...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "...ATTUALITA Comune di Taranto: poca chiarezza o strategie politiche? IN VIAGGIO The Royal London CASA E DINTORNI Soluzioni salvaspazio..."

Transcript

1 N / Anno VII - L OCCHIO PARLANTE - Quindicinale di informazione e attualità - Aut. Trib. Ta n (Poste Italiane spa - Spedizione in A.P. - 70% - DCB Taranto Transiti) - 1 NATALE oggi e... ieri...attualita Comune di Taranto: poca chiarezza o strategie politiche? IN VIAGGIO The Royal London CASA E DINTORNI Soluzioni salvaspazio...

2 La Panna Natale 2007

3 SOMMARIO 4 - ATTUALITA Amministrazione comunale: poca chiarezza o strategie politiche? 6 - SOCIETA C era una volta... Natale 12 - IN VIAGGIO The Royal London 17 - CASA E DINTORNI Soluzioni salvaspazio 18 - CURIOSANDO 19 - FLASH Notizie in breve 22 - IL CONDOMINIO 23 - L OROSCOPO DI PICIUS - I SANTI N / Anno VII - L OCCHIO PARLANTE - Quindicinale di informazione e attualità - Aut. Trib. Ta n (Poste Italiane spa - Spedizione in A.P. - 70% - DCB Taranto Transiti) - 1 L OCCHIO PARLANTE 23-24/2007 Quindicinale di attualità e informazione Reg. Trib. Taranto n. 568/2000 Direzione, Redazione, Amministrazione Taranto - Via Catania, 1 - Tel./Fax Redazione: Direttore Responsabile Alessandra Carpino Associato Unione Stampa Periodica Italiana NATALE oggi e... ieri...attualita Comune di Taranto: poca chiarezza o strategie politiche? IN VIAGGIO The Royal London CASA E DINTORNI Soluzioni salvaspazio... Impaginazione e Grafica Sara De Fabrizio Editore Folder Immagine srl Stampa Industrie Grafiche Brizio Editoriale...E passato un altro anno. Arriviamo a questo Natale praticamente distrutti nel morale, a parte economicamente. Il perchè è molto semplice. Sia a livello nazionale, che regionale (Puglia), che provinciale (Provincia di Taranto), che comunale (Comune di Taranto), ascoltiamo sempre le stesse cose: stiamo messi male, dobbiamo sacrificarci, lacrime e sangue, bisogna risanare il debito, ecc. ecc. Ma chi ci governa? Un gruppo di corvi, civette e simili? Sperando che non si offendano gli animali per il paragone, davvero siamo stanchi di sentire sempre le solite frasi. Questi amministratori che stanno al governo non sono capaci nemmeno di generare entusiasmo. Sentiamo sempre la solita tiritera... Magari ci raccontano che dicono la verità... E noi dovremmo anche crederci... E poi saltano fuori consulenze varie, inadempienze di ogni tipo, aumento della spesa pubblica (magari per favoritismi politici o addirittura personali...), e potremmo contiuare con un lungo elenco. Con questo non vogliamo certo dire che chi ha sbagliato in precedenza debba essere assolto (è chiaro che stiamo parlando moralmente), ma basta! Ammettiamo che la situazione sia davvero come viene descritta. Ripetiamo... ammettiamo... Una buona Amministrazione presenta ai cittadini (elettori) dapprima una situazione sintetica reale (e non politica) con dei numeri precisi, poi prospetta la soluzione (scelta fra le varie possibilità e soprattutto non a danno dei cittadini stessi). Tutto questo andrebbe fatto in maniera chiara e trasparente, così come è stato promesso in campagna elettorale (e parliamo di tutte: nazionali, regionali, provinciali e comunali) senza giochi di potere, ripicche politiche, azioni negative e quant altro. Ma, purtroppo, ci rendiamo conto che così non è. Ed è questa la maggiore delusione che hanno tutti quelli che hanno creduto negli attuali governanti a tutti i livelli prima detti. E proprio questa la delusione che spinge la gente a protestare, fortunatamente dimenticando, almeno per un momento, che ci stanno letteralmente spennando, mentre loro (i governanti vari) continuano tranquillamente a spendere e spandere. E qui non si sta parlando di centrodestra o centrosinistra... Ecco perchè, purtroppo, questo Natale sembra, anzi è, peggiore degli altri. E scusateci se questa volta non ce la sentiamo di essere buoni e dare gli Auguri a tutti, ma invece vogliamo augurare alla gente bistrattata in maniera indegna da questi gestori (cattivi gestori), di riuscire a resistere in attesa di tempi migliori e, soprattutto, se dovessero arrivare tempi migliori, cercare di scegliere meglio e controllare coloro che si dichiarano rappresentanti degli elettori, ma che molte volte sono rappresentanti solo di se stessi o al massimo di qualche potere. (-)

4 TARANTO AMMINISTRAZIONE COMUNALE: POCA CHIAREZZA O STRATEGIE POLITICHE STUDIATE A TAVOLINO? Cosa troveranno sotto l albero di Natale ancora i tarantini? Chi lo sa? Certo si spera di vivere le festività all insegna della gioia e della serenità. Si spera di trascorrere i momenti di festa con le persone più care o con chi non si ha l opportunità di vedere durante tutto l anno. Le città e i piccoli centri sono addobbati a festa, le strade sono illuminate da stelle, luci colorate e da bellissimi alberi di Natale. I negozi hanno rinnovato il loro look già da fine Novembre mettendo stelle di Natale in vetrina, fiocchi, decorazioni, abeti illuminati, tutto per attrarre i clienti e vendere il più possibile. Nonostante il certificato impoverimento delle tasche di tutti gli italiani dovuto al caro petrolio, al caro pane, al caro vita generale, la rituale confusione nelle vie centrali della città è ancora visibile. La corsa ai regali originali, l entrare e l uscire da un negozio all altro con sacchetti griffati già acquistati, sono scene che rivediamo ogni anno facendoci semplicemente una passeggiata. Eppure c è sempre e comunque la reiterata lamentela dei commercianti che attendono i saldi per vendere di più e quella degli acquirenti che ogni anno dichiarano di spender meno per gli acquisti natalizi. Per la città di Taranto, da un po di anni, di rosso non ci sono solo gli addobbi natalizi, ma anche le casse. In realtà questo dovrebbe essere un periodo di calma: la città ha un Sindaco, l Ammi- 4 Ezio Stefàno L Occhio parlante nistrazione si è depurata degli amministratori scomodi che intralciavano, rallentavano (di termini se ne sono usati tanti dopo le revoche degli Assessorati da parte del Sindaco Stefàno) il regolare svolgimento del lavoro amministrativo. Lo Stato ha stanziato i fondi per liquidare i creditori del Comune; i vigili hanno trovato l intesa con l Ente comunale e sono tornati a indossare le divise; alcune zone della città sono più pulite perché il Sindaco in persona ha seguito le azioni di pulizia straordinaria. Tutto scorre... in apparenza. In realtà la tanto bistrattata città jonica GIANCARLO CITO é ritornato!... continua a versare in condizioni igieniche a dir poco carenti, la politica a Palazzo di Città è diventata ancor più distante dalla gente e dall originario programma di partenza, l accertamento e la convocazione dei tanti creditori sta avvenendo a rilento tanto da rischiare di arrivare al 31 Dicembre senza aver utilizzato tutti i fondi statali per liquidare i debiti comunali. In questo caotico scorrere di appuntamenti, ci sono avvenimenti che per la loro rilevanza destano l attenzione dei cittadini oltre che del mondo politico. È stato nominato il nuovo Consiglio d Amministrazione dell AMIU: il Sindaco Stefàno ha nominato l Avvocato Gino Pucci (Lista Stefàno) Presidente dell azienda che si occupa di igiene pubblica. È di Rifondazione comunista invece il Vicepresidente, Nello De Gregorio, mentre il nome che completa la terna dei vertici AMIU è quello di Cosimo Ciraci del Movimento AT6. Proprio sulla nomina di quest ultimo si è scatenata una bufera di polemiche e commenti politici che continua ancora per quello che rappresenta. Tanto di minoranza non sembra il nome di Ciraci se si considera che al primo atto concreto del nuovo CdA, la pulizia della zona Bestat, il Primo Cittadino ne ha seguito personalmente tutte le fasi accompagnato dallo stesso consigliere Ciraci e dall ex-sindaco Giancarlo Cito che per l occasione, come ai vecchi tempi, non si è fatto mancare le sue telecamere. Ebbene sì, è ritornato alla carica lo stratega di AT6 che palesemente ha fatto campagna elettorale per il proprio movimento, e la propria persona, verrebbe da dire, notando la sua presenza non proprio dietro le quinte della politica locale. Destra e Sinistra insieme per il bene comune della città, democrazia allargata e partecipata, un déjà vu per chi ha memoria storica, una novità tutta da capire, o già chiara a seconda dei casi, per chi deve essere governato. Scompiglio nei partiti di minoranza e di alcuni della stessa maggioranza che gridano al complotto, regolare amministrazione della cosa pubblica ed esempio di compartecipazione nelle scelte più importanti per l amministrazione locale per chi nella maggioranza sostiene e in alcuni casi promuove, le scelte del Sindaco Stefàno. La mancata chiarezza di intenti sembra essere una prerogativa di questo neogoverno, il cui vertice sembra cambiare direzione ogni qualvolta se ne presenti occasione. Dal partito di appartenenza dichiarato alla cittadinanza ad elezione avvenuta, alle modifiche in itinere della composizione, della propria squadra per il quieto vivere, alla recentissima collaborazione politica manifestata con nomine importanti. Per il cittadino di Taranto, a quanto pare, non c è il rischio di annoiarsi se i prossimi cinque anni di amministrazione saranno interessanti e sorprendenti come questi Giancarlo Cito

5 MARMI EDIL s.r.l. F.lli GUARINO Graniti - Pavimenti - Rivestimenti scale Stipiti - Caminetti Ripiani per bagni e cucine TARANTO Via S. Brunone, 89/a - Tel Fax per acquistare e vendere casa a condizioni vantaggiose TARANTO Via Catania, 8 - Tel Cell. 347/ primi cinque mesi! Aspettiamo ancora di vedere una città più pulita, strade meno dissestate, periferie più curate e più sicure, clima meno inquinato, ma sembra che i tempi per ottenere tutto ciò siano più lunghi del previsto. Le cose dette in campagna elettorale, l impegno annunciato, per risolvere le problematiche che affliggono Taranto ormai da anni, e reso cavallo di battaglia della classe politica che attualmente amministra, sembra si stia disperdendo strada facendo. Non si pretende certo di avere la bacchetta magica e risolvere tutto e subito, ma di beghe politiche, di continui contrasti, di incertezza e poca chiarezza, la città ne potrebbe fare tranquillamente a meno. Se ne ha abbastanza delle emergenze verificatesi in questi mesi, prima quella dell acqua, poi quella dell illuminazione in alcune zone della città, poi quella continua del randagismo e della sicurezza. I cittadini vogliono più tranquillità amministrativa, e in questo periodo di feste, mostrare una Taranto vivace, serena, accogliente a chi viene a trascorrere le vacanze, non può che giovare alla sua economia. In attesa di rilanciare il porto con i dragaggi, e quindi il turismo in generale, si lavora con fervore per l apertura del primo piano del Museo Archeologico Nazionale che ha reso famosa la Città Bimare in tutta Italia e che, si spera, sarà attrattiva culturale per chiunque vorrà visitare Taranto in questi giorni di feste. Meta turistica, fulcro di cultura, e non più capitale dell acciaio e dell inquinamento, è questo che dovrebbe diventare Taranto: una città vivibile in primis per i propri abitanti e poi per tutti quelli che vorranno inserirla nelle città più belle d Italia da visitare. (Anna Rochira) L Occhio parlante 5

6 C era una volta... NATALE Sono passati ben sessantadue anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Molti lo ricordano come un periodo piuttosto tranquillo. Gli anziani, infatti, ripensando al passato ci dicono sempre Si stava meglio quando si stava peggio e, ogni volta, riflettiamo per cercare delle risposte, per capire il perché? E allora ci chiediamo Era davvero meglio quando si stava peggio, o è peggio adesso che si crede di stare meglio?. Quante cose sono cambiate dai lontani anni 40 e 50. Nel mondo di oggi, la gara al consumismo incontrollato e l ostentazione del lusso ci rendono insensibili di fronte alle meraviglie delle piccole cose quotidiane, di fronte agli affetti, alle cose vere, quelle semplici e genuine. Risaliamo faticosamente le scale della memoria con alcuni gentili vecchietti che sono felicissimi di condividere con noi i loro ricordi. Cerchiamo delle fotografie scattate durante il periodo di Natale, degli anni in cui erano ragazzi, ma risulta quasi impossibile trovarne. Le uniche foto, che recuperiamo dai cassetti, sono quelle dei figli, e siamo negli anni Mentre oggi siamo abituati ad improvvisarci fotografi in ogni momento, con le nostre digitali e cellulari con fotocamera, negli anni passati, le famiglie più povere, non avevano neanche l elettricità, le stanze erano illuminate con la luce delle candele o dei lumi a petrolio o a gas, figuriamoci se potevano avere una macchina fotografica a disposizione. Nelle case di questi anziani signori, al calduccio di una stufa, guardando le luci dell albero di Natale, i ricordi riaffiorano e musiche e odori lontani invadono la stanza. Ci raccontano che quando erano bambini non sapevano neanche cosa fosse un albero di Natale. Il Presepe sì, quello lo realizzavano con statuine di argilla o di gesso, il cartone e la paglia per fare le capanne e poi carta, gesso o calce impastata con la sabbia grossa per fare le rocce e poi tutto dipinto a mano. E stato subito dopo la fine della Guerra che l albero di Natale è entrato a far parte della nostra tradizione. Molto spesso si trattava di un pino, rubato da qualche parte, che veniva addobbato con pigne dipinte, mandarini, salsicce secche, qualche bastoncino di zucchero, qualche lecca-lecca o cioccolata. Altro che alberi che sfiorano il soffitto, ricchi di palline di cristallo o in vetro soffiato, luci sfavillanti e una montagna di regali! I figli degli anni 40 e 50, lo ricordano bene quell albero di Natale, che proprio il 25 Dicembre veniva spogliato dei golosi doni e soprattutto rammentano con felicità gli abbracci e i baci dei loro genitori quando consegnavano i piccoli lavoretti, realizzati a scuola, che di solito rappresentavano la Sacra Famiglia. E poi giochi, filastrocche, canzoni, proverbi ricostruiscono la magica atmosfera del Natale di altri tempi, quando già 6 L Occhio parlante dal 22 Novembre, giorno di Santa Cecilia, si respirava aria di festa. La banda del paese a partire da quel giorno, all alba, suonava per le vie del paese le pastorali natalizie e tutti i bambini assonnati e infreddoliti correvano alle finestre o uscivano sull uscio di casa per salutare i bandisti. La tradizione giunta fino a noi, voleva che nel giorno di Santa Cecilia, come nel giorno dell Immacolata, l 8 Dicembre, si preparassero delle frittelle dalle strane forme tondeggianti, meglio conosciute come Pettole, accompagnate da buon vino rosso e dall allegria dei più piccini tutti seduti a scaldarsi intorno alla frascera, una piccola brace. Le

7 il Mercatin dei S gni APERTO LA DOMENICA MATTINA

8 pettole che restavano, quando restavano, venivano consumate la mattina seguente a colazione, con grande gioia per chi, fino alla mattina prima, aveva mangiato solo un pezzetto di pane o un biscotto fatto in casa, ma ormai indurito... Durante il periodo dell Avvento, dalla cucina proveniva il buon odore dei dolci che le mamme erano solite preparare. Sannacchiudere, Carteddate, Diendé de San Géseppe, ricoperti di miele, vin cotto e zucchero, solleticavano i palati di tutti. E poi la sera bastava mischiare un mazzo di carte o agitare una mano in un calzino rattoppato e sentire il rumoreggiare dei tombolini di legno, che la stanza si popolava di parenti e amici. Come dal cilindro del più abile prestigiatore, era subito magia; Natale!, gridavano gli altri in coro, i topi! morto che parla! la paura!. E si faceva a gara per coprire i numeri delle cartelle ingiallite dal tempo, con le bucce dei mandarini o con le fave divise a metà e per gridare a gran voce, Ambo, terno... Tombolone!. Davvero altri tempi, anche se la tradizione di riunirsi a giocare e tentare la fortuna durante le feste natalizie, resiste ancora oggi in qualche famiglia. E se ripensano alla Vigilia di Natale, gli anziani ricordano che a mezzanotte molti per le strade accendevano un grande fuoco, per scaldare simbolicamente il Bambino appena nato. Nella società del consumo, si aspetta la mezzanotte solo per scambiarsi i costosi regali ed esibire quello che si ha diventa la regola principale, l apparire conta più che l essere. Per andare alla Santa Messa di mezzanotte, a quei tempi, bastava uno scialle per le donne e una giacca, quella della Domenica, per gli uomini, ora il sagrato delle chiese è paragonabile alle passerelle di alta moda: tacchi, pellicce... Prima era il freddo ad arrossare le gote della gente; oggi, fondotinta, ombretti, rossetti dipingono i volti delle donne. I nonni ricordano i chierichetti, che per essere certi di trovare la brace da mettere nell incensario, osservavano attentamente i comignoli delle case e, se usciva il fumo era perché il camino era acceso, ed allora si andava a colpo sicuro a prelevarne quel poco che bastava. 8 L Occhio parlante Del giorno di Natale, i momenti più belli erano quelli legati al pranzo, un vero e proprio avvenimento, giacché c era la carne, l agnello con le patate o il capitone e nelle famiglie più ricche anche l antipasto e il dolce con lo spumante. Ora, è Natale tutti i giorni. I bambini aspettavano con ansia di finire il pranzo per potersi mettere in piedi su una seggiola a recitare una bella poesia o cantare una canzoncina ed essere premiati con applausi o con 10, 20, 30 lire, quanto bastava per sentirsi ricchi, felici e ricambiare con grandi sorrisi. E poi come possiamo parlare del Natale e non pensare ai regali? Cellulari e computers di ultima generazione, jeans e maglie dell ultima collezione autunno-inverno delle più note griffes, televisori al plasma, gioielli, borse, scarpe all ultimo grido. E per i bambini? Bambole con tutti gli accessori possibili ed immaginabili, che parlano e camminano, robot, playstation, lettori dvd e tanti altri giochi elettronici. I nostri nonni, in quegli anni ricevevano in dono arance, mandarini e frutta secca: noci, pistacchi, mandorle e nocciole. Ma la cosa più bella è sentir vibrare la loro voce e vedere i loro volti illuminarsi e i loro occhi riempirsi di lacrime mentre si perdono nell emozione che solo i ricordi di quei momenti possono destare. Per i più fortunati c erano trenini e pistole di legno, palloni di cuoio, tira e molla e bambole di pezza per le bambine. Babbo Natale? Non esisteva, non c era ancora all epoca,

9

10 e questo ci dimostra che non fa parte della nostra tradizione. Le immagini di Babbo Natale sono arrivate fino a noi oltrepassando l oceano e si sono ulteriormente fissate nell immaginario collettivo grazie al suo uso nelle pubblicità natalizie della nota bevanda americana. Era la Befana invece, a portare i doni ai bambini. Con la sua scopa, con il suo caratteristico abbigliamento, con la sua proverbiale bruttezza, distribuiva calze colme di cenere e carbone per i bambini più monelli e mandorle ricce, caramelle, cioccolate e mandarini per più bravi. Oggi il Natale non è più festeggiato in modo semplice, ma si usa fare grandi festeggiamenti e tanto spreco, mentre in molte parti del mondo c è ancora gente che non può permettersi neanche l acqua o un pasto caldo. Le case sono addobbate e le vetrine dei negozi risplendono di molte luci e fili argentati e dorati. Le strade principali sono abbellite da luminarie a forma di stelle comete, fiocchi, campane, stelle. E c è chi agli angoli o ai semafori è costretto a chiedere l elemosina. E noi allora ci chiediamo: Che cosa resterà di questi anni? L effimero mondo dell immagine che da una parte alimenta la mania dello sfoggio e dell esibizionismo e dall altra ruba lo spirito, la vera essenza del Natale. E poi è lo squillo del cellulare a dissolvere la magica atmosfera di ricordi ormai ingialliti dal tempo e a farci rimbalzare in un attimo dal passato, al presente. In una realtà in cui siamo sempre travolti dalla fretta. E la nostra vita, piena di cose da fare, ci sottrae ancora una volta all affetto di quei cari nonni che sentono sempre più la nostra mancanza e che vorrebbero che i loro nipoti cominciassero a liberare la mente dalle cose inutili ed insignificanti, per evitare di far svanire lo stupore e l incanto dei tempi più belli. Bisognerebbe dunque riscoprire il senso Cristiano del Natale. La massima attenzione non sarà più il chiudersi in se stessi, preoccupandosi dello shopping natalizio o dei viaggi e delle vacanze, ma sarà l impegno di una parte del nostro tempo alla preparazione spirituale. Questo porterà ciascuno di noi a formare il proprio cuore in modo da poter accogliere il dono che libera da ogni genere di schiavitù, che libera dalla realtà di egoismo e di morte che domina la nostra società. (Gabriella Ficocelli) Il nostro Consulente sarà il tuo Consulente Proteggi LA TUA CASA LA TUA FAMIGLIA LA TUA AUTO IL TUO LAVORO IL VOSTRO FUTURO 339/ Consulente Assicurativo GIUSEPPE PETRUZZI (ISVAP E ) Agenzia principale di Fretta Giuseppe - Via Dante, 436/b - Taranto 10 L Occhio parlante

11 MOBILI - SCAFFALATURE - FOTOCOPIATORI - FAX - COMPUTER - STAMPANTI - MATERIALE DI CONSUMO - CARTOCANCELLERIA - COMPLEMENTI D ARREDO POLIBECK. MATERIALI PER EDILIZIA. COLORI E VERNICI. POLISTIRENE ESPANSO PER EDILIZIA ED IMBALLAGGIO DOVE ISOLARE: Alcuni esempi 1 - Tetto rovescio (giardino pensile) 2 - Tetto piano praticabile 3 - Tetto isolato-ventilato col sistema Politeg-S coppo 4 - Tetto isolato-ventilato col sistema Politeg-S tegole 5 - Copertura ventilata su struttura in latero-cemento 6 - Riscaldamento con pannelli Pavirad 7 - Tetto piano non praticabile 8 - Pilotis 9 - Coibentazione delle fondazioni 10 - Intercapedine di muro perimetrale 11 - Cappotto interno con perlinatura 12 - Muro perimetrale esterno, sistema a cappotto 13 - Solaio praticabile: massetto alleggerito con l EPS in perle MASSAFRA - Via per Chiatona III Trav. sx, zona Orto della Corte - Tel Fax

12 The Royal London A Londra, la Famiglia Reale e tutto ciò che con questa ha a che fare, non è solo una semplice istituzione. Palazzi, parchi, monumenti e tante altre attrazioni sono, ancora oggi, legate saldamente alla Monarchia britannica e fanno di questa metropoli bagnata dal Tamigi, una delle città più belle e magiche del mondo. Londra e la British Monarchy: un binomio inscindibile anche nel terzo millennio. Così come il Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord oggi sembra quasi impossibile da immaginare senza Elisabetta II. La capitale inglese, si sa, non è solo una grandissima e poliedrica metropoli, ma anche una delle città più belle, ammirate, amate e visitate del mondo. E a renderla tale, praticamente da sempre, è stato proprio tutto quello che la presenza della Monarchia britannica comporta e che la lega indissolubilmente al territorio: dalle splendide residenze ai giardini reali, dai monumenti che celebrano la storia e le vicissitudini della Casata Reale alle strade che ne hanno fatto e ne fanno da sfondo, dai musei che ne portano il nome alle tantissime altre attrazioni che fanno di Londra una città unica al mondo. Anche e soprattutto per il suo essere così Royal. La Famiglia Reale inglese è una delle più antiche e chiacchierate d Europa, e Londra ospita palazzi, monumenti, tenute e cattedrali in cui i grandi monarchi inglesi hanno scritto le più appassionanti pagine della storia della Gran Bretagna. Attraverso i luoghi della Regina e della sua regale famiglia si può attraversare un itinerario che non solo idealmente, ma proprio fisicamente accompagna i visitatori della capitale inglese alla scoperta di uno dei gioielli del Vecchio Continente. Le tappe di questo itinerario toccano storia, arte, architettura, natura... Tutto ciò che fa di Londra una città assolutamente 12 L Occhio parlante da scoprire. Iniziando magari da quella che è considerata la più bella fortezza d Inghilterra: la Tower of London, costruita nel 1078 da Guglielmo il Conquistatore, e che è stata nel tempo palazzo di corte, prigione e luogo di esecuzioni capitali (qui fu, per esempio, giustiziata la seconda moglie di Enrico VIII, Anna Bolena, madre della futura Elisabetta I d Inghilterra), tesoreria, arsenale e persino uno zoo. Oggi la Torre di Londra ospita i preziosissimi gioielli della Corona. All interno delle mura di questa costruzione medioevale è possibile ammirare la tristemente famosa Bloody Tower, in cui i due figli di Edoardo IV furono imprigionati e dimenticati dallo zio, Riccardo di Gloucester. Vi è, poi, la White Tower, edificio centrale che contiene esposizioni di armi e armature medioevali, compresa l armatura di Enrico VIII proveniente dalle armerie reali. Nella Beauchamp Tower, invece, venivano un tempo rinchiusi prigionieri politici d alto rango, mentre nella Martin Tower è oggi possibile ammirare una terrificante collezione di strumenti di tortura e di giustizia dell epoca. Due sono i tipi di frequentatori particolari di questo luogo affascinante: i Beefeaters, 42 volontari che montano la guardia alla torre e qui vi risiedono, e i famosi corvi che sono trattenuti all interno delle mura e ai quali vengono tarpate le ali affinché non volino via, poiché, secondo una leggenda, la Monarchia inglese avrà fine nel caso in cui i corvi abbandonino la torre. Tappa obbligata, a questo punto, non può che essere Buckingham Palace, residenza dell attuale monarchia e

13 sede di Affari di Stato, celebrazioni e cerimonie ufficiali. Il palazzo fu fatto costruire all inizio del 1700 dal Duca di Buckingham e poi acquisito da Re Giorgio III nel Il primo monarca a vivere nel palazzo fu la Regina Vittoria, cui è dedicato il Victoria Memorial che si erge a qualche metro dai cancelli della residenza reale. La facciata est è stata aggiunta nel Il palazzo è in parte aperto al pubblico (in estate) dal 1993, per poter finanziare il restauro del Castello di Windsor, che era stato danneggiato da un incendio. A giorni alterni, nella piazza del palazzo, ha luogo il famoso cambio della guardia. Presso le Queen s Gallery vengono ospitare, durante tutto l anno, esposizioni di opere d arte provenienti dalla Royal Collection, una delle più raffinate collezioni al mondo. Da non dimenticare anche le Royal Mews, le scuderie reali, che ospitano maestose carrozze (tra cui la particolare la carrozza di Sua Maestà, la Gold State Coach, utilizzata dal 1831 per tutte le incoronazioni) e vetture laminate in oro oltre che cavalli e relativo equipaggiamento. Non lontano troviamo il St. James s Palace, risalente al 1530 ed eretto da Enrico VIII. Il palazzo un tempo era un convento e successivamente divenne un ospedale femminile per malate di lebbra. Fu trasformato in residenza del monarca inglese nel 1698, dopo l incendio del Palazzo di White Hall. Successivamente vennero costruite altre due residenze: Marlborough House e Lancaster House. Intorno al St. James s Palace, a costeggiare The Mall, c è il regale St. James s Park. Confinante con questo è Green Park, il più piccolo dei parchi reali londinesi (designato tale nel 1668 da Re Carlo II). È circondato dal Constitution Hill, da Piccadilly e dalla Broad Walk, e, a parte il Canada Memorial, al contrario di altri parchi londinesi, non ha né monumenti nè fontane. I cancelli monumentali di questo parco furono installati per rendere Londra più simile a Parigi e al Memoriale di guerra canadese. Qui, nel 1554, avvenne una ribellione contro il matrimonio tra Maria I e Filippo II di Spagna. Altra attrazione legata, anche se solo in parte, alla storia della Corona britannica, di lì a pochi passi, sulla riva settentrionale del Tamigi, è il Palace of Westminster (o Westminster Palace), oggi conosciuto con il nome di Houses of Parliament, vale a dire la sede delle due camere (quella dei Lords e quella dei Commons) del Parlamento del Regno Unito. La parte più antica del Palazzo ancora esistente, Westminster Hall, risale al La finalità originaria del palazzo era quella di residenza reale, ma nessun monarca vi ha più vissuto dal sedicesimo secolo. La maggior parte della struttura attuale (un bellissimo esempio di revival gotico, patrimonio mondiale dell umanità secondo l Unesco) risale al diciannovesimo secolo, quando il palazzo fu ricostruito dopo essere stato interamente distrutto da un incendio nel Una delle caratteristiche più famose del palazzo è le Torre dell Orologio (la St. Stephen s Tower), notevole attrazione turistica che ospita il celeberrimo Big Ben, nome con il quale spesso si identifica l intera torre maggiore del Palazzo di Westminster e che deriva da quello di Sir Benjamin Hall, responsabile dei lavori all epoca in cui fu installata questa campana, che pesa 13,5 tonnellate. Lì nei pressi vi è anche

14 Kensington la Banqueting House, edificio in stile palladiano progettato da Inigo Jones e oggigiorno usato per cerimonie ufficiali. Meritevole di una breve visita anche la Jewel Tower che, insieme a Westminster Hall, è tutto ciò che rimane del primo Palazzo di Westminster, e che è stato trasformato in un piccolo museo che conserva ciò che resta del palazzo come ceramiche e disegni e progetti per la ricostruzione delle sedi del parlamento dopo l incendio del Fu, invece, costruita nel XVIII secolo sui resti di un palazzo in stile Tudor dall architetto William Chambers, la Somerset House, che oggi ospita il Courtauld Institute of Art Gallery. Nello stesso quartiere (Westminster) si trova,a pochi metri dalla cattolica Westminster Cathedral, l anglicana Westminster Abbey (il cui nome completo è Collegiate Church of Saint Peter in Westminster), una delle abbazie più famose al mondo, luogo tradizionale di incoronazione e di messe funebri per i monarchi britannici e voluta da Re Edoardo il Confessore. In questo capolavoro di architettura gotica (anch esso patrimonio mondiale dell umanità), con un acustica da brivido e un atmosfera più che solenne, riposano i reali inglesi, ma anche santi, personaggi storici e letterati, come Shakespeare, Dickens e Kipling. Anche St. Paul s Cathedral, però, ha avuto un ruolo di rilievo nella storia dei Reali inglesi. In particolare, le generazioni di oggi ricordano questo capolavoro post-rinascimentale come teatro del matrimonio tra Diana Spencer ed il Principe Carlo. La quinta tappa potrebbe essere Kensington Palace. Questa villa fu acquistata da Re Guglielmo III e dalla sua consorte Mary nel 1689 e poi convertita in un meraviglioso palazzo reale dotato di due appartamenti divisi tra il Re e la Regina. Oggi la parte visitabile corrisponde a quelli che un tempo erano gli appartamenti della Regina (State Apartments). 14 L Occhio parlante Vi sono splendide Sale di Stato finemente decorate a pianterreno, ed è possibile ammirare un interessantissima collezione di vestiti di corte (Ceremonial Dress Collection) dal 1760 ad oggi, che comprende anche l abito con cui si sposò, nel 1981, la Principessa Diana (che in questo palazzo risiedeva). Insieme alla regale abitazione, Gugliemo III acquistò anche gli splendidi giardini intorno: quei Kensington Gardens che nel 1841 divennero parco pubblico e che originariamente facevano parte di Hyde Park, forse il parco cittadino (oggi uno dei Royal Parks londinesi) più famoso d Europa. Fu la Regina Carolina, moglie di Giorgio II, che, nel 1728, fece modellare i giardini creando la Serpentine (un piccolo lago provvisto anche di galleria d arte, la Serpentine Gallery, che fa parte del territorio di Hyde Park) e la Long Water (che appartiene ai Giardini di Kensington), facendo sì che prendessero l attuale aspetto. Successivamente la Regina Vittoria fece delle migliorie e fece costruire i Giardini Italiani e l Albert Memorial. Nel giardino si trova anche il Diana, Princess of Wales Memorial Playground, un percorso di 7 miglia chiamato comunemente Memorial Walk, che attraversa anche Hyde Park, Green Park e St James s Park, e che fu aperto, in onore della scomparsa Principessa del popolo, nel Ad acquistare Hyde Park dagli allora proprietari, i monaci dell Abbazia di Westminster, fu, nel 1536, Re Enrico VIII. Il parco è stato utilizzato per lungo tempo come riserva di caccia, ma è stato anche teatro di numerosi duelli mortali nel corso dei secoli. Nel 1637 Carlo I lo rese pubblico e presto fu invaso dalla nobiltà e dalle numerose carrozze che lo attraversavano. Durante il secondo conflitto mondiale, in un periodo di ristrettezze alimentari, Hyde Park fu anche usato come campo di patate. Oggi è famoso, oltre che per la sua bellezza, per gli eventi all aperto che ospita e per il suo Speaker s Corner, l angolo dell oratore. Il più antico parco reale è Greenwich Park, che ospita il Royal Observatory. Da questo parco si possono ammirare vedute mozzafiato Tower of London

15 Somerset House in direzione del National Maritime Museum e, oltre il fiume, fino ai Docklands e alla City of London. Ancora di parco reale si tratta quando parliamo di quello che, su incarico del Principe Reggente, fu progettato dall architetto John Nash: Regent s Park, con il suo stile maestoso, il Queen Mary s Dolls House suo teatro all aperto, il suo roseto ed un laghetto con alcune isole, il suo spazio destinato agli aironi e a numerose specie di uccelli acquatici, il suo parco giochi per i bambini, il London Zoo, la Fontana dei Tritoni nei Queen Mary s Gardens, il Regent s College. Gli altri due parchi reali di Londra sono Bushy Park e Richmond Park. Quest ultimo offre splendide vedute dall alto sul Tamigi ed è considerato patrimonio naturale di importanza nazionale. Nel 1637 il parco fu recintato per volontà di Re Carlo I e divenne una riserva di caccia: ancora oggi conserva molti dei tratti medioevali con i daini e i cervi che vagano al suo interno. L equitazione e la bicicletta sono attività di svago diffuse in questo parco, che ospita anche due campi da golf pubblici. Bushy Park, invece, è una tenuta reale nota soprattutto per il suo Viale dei Castagni e per i suoi cervi addomesticati, e si trova presso Hampton Court. La visita della reggia (Hampton Court Palace) è un vero e proprio viaggio nel passato: le attrazioni coprono ben 500 anni di storia della monarchia, tra i magnifici Appartamenti di Stato di Enrico VIII e quelli di Guglielmo d Orange, le Cucine Tudor, gli oltre 24 ettari di giardini immacolati sulla riva del fiume ed il celebre labirinto. Il Palazzo di Hampton Court (dimora di 12 monarchi) è oggi circondato da un fossato. I giardini, tra i più visitati d Inghilterra, comprendono il Privy Garden di Re Guglielmo, magistralmente ristrutturato nel Vi sono poi altre ville, spesso meno famose, ma altrettanto belle, legate ad antichi membri della Famiglia Reale inglese L Occhio parlante 15

16 o all alta nobiltà. Tra queste, la Syon House, costruita sui resti di una delle ultime grandi abbazie d Inghilterra. Edificata nel 1415 per volere di Enrico V, divenne un centro di insegnamento nonché di pratiche religiose, molto amato, tra l altro, dalla Regina Caterina d Aragona. Ancora, Re Giorgio II nel 1724 fece costruire Marble Hill House appositamente per la sua amante Henrietta Howard. L edificio è una maestosa villa palladiana che si affaccia sul Tamigi nel verdeggiante quartiere di Twickenham, ad ovest di Londra, ed è conosciuto per la stagione concertistica estiva che si tiene all aperto nei 66 acri di giardino. Oltre ad ospitare un importante collezione di arredi e dipinti della prima epoca georgiana. Una residenza aristocratica nota ai più soprattutto per il nome che porta e perché legata ad una figura molto amata dalla gente in tutta Europa è la Spencer House, considerata ancora oggi una delle abitazioni londinesi più ambiziose. È l unico palazzo privato del XVIII secolo ancora intatto ai giorni nostri e fu edificata da John, il primo Conte Spencer, antenato di Diana, Principessa di Galles. Sempre nella seconda metà del secolo scorso, per la precisione negli anni Settanta, in preparazione all anno del suo Giubileo d Argento, la Regina Elisabetta II ha inaugurato il Museo di Londra, che illustra 250 mila anni di storia della città e rappresenta la vita di oltre sette milioni di londinesi dei tempi moderni. L ultima tappa della Londra reale è ad una trentina di km dalla capitale. Si tratta del Castello di Windsor, nell omonima cittadina, residenza ufficiale della Regina (dove la stessa Elisabetta II oggi ama trascorrere buona parte dell anno) ed il più ampio castello al mondo ancora abitato. I turisti possono godersi una visita agli State Apartments per osservare da vicino raffinati dipinti, porcellane, sculture e armature. Altri punti di grande interesse nel castello sono la Queen Mary s Dolls House (la casa delle bambole della Regina Maria) e la St. George s Chapel, teatro di molti matrimoni reali. I regnanti britannici, per un motivo o per un altro, sono sempre stati al centro di discussioni ora serie ora meno, praticamente da sempre. E qualunque siano le voci, gli scandali, le ammirazioni che li vedono protagonisti, una cosa è certa: se loro hanno fatto, nel bene e nel male, gran parte della storia d Europa, le loro abitazioni, le loro tenute, le chiese dove assistono alle funzioni, fanno, oggi più che mai, la storia del turismo a Londra. (Annarita Zito) Windsor 16 L Occhio parlante

17 SOLUZIONI SALVASPAZIO per spazi giovani Luogo del riposo, del gioco, dello studio; rifugio per sé e i propri amichetti. La cameretta dei più piccoli e l arredo che la caratterizza devono essere allegri, funzionali e solidi, per assicurare a chi li vive divertimento, benessere e sicurezza. Gli elementi d arredo proposti per i ragazzi da Doimo City Line consentono, grazie alla loro elevata modularità, di allestire soluzioni pratiche e funzionali e di organizzare disinvoltamente tutti gli spazi disponibili dove i bambini e i giovani trascorrono tanto del loro tempo, per studiare, navigare in Internet, guardare la tv, ascoltare la musica e giocare con i videogames. Per una camera stretta e dalla dimensioni esigue su un lato è posizionato il letto a castello scorrevole Luna. Al letto superiore si accede tramite una scala con gradini a cassettoni. Quando non si utilizza la scala, il letto, che scorre senza guide a pavimento, può essere posizionato sopra la stessa, aumentando così lo spazio nella camera. Sull altro lato ci sono un armadio con terminale attrezzato e uno scrittoio con cassettiera su ruote. I colori delle finiture sono naturale karelia, germoglio e arancio. Le camerette dei più giovani proposte da Marzorati si vestono della qualità pregiata delle essenze di frassino, olmo e rovere nelle naturali e splendide venature che ben si prestano all abbinamento cromatico con le numerose laccature proposte dall azienda già di serie in una vasta gamma di colori e tonalità per infinite possibilità di personalizzazione secondo gusti ed esigenze personali. Passato e presente si supportano per assicurare ai nostri figli un futuro ancora più sicuro, ma anche perché non si perda quell attenzione per i particolari che rappresenta il maggior apporto che l artigianato ha prodotto e continua a produrre. Compongo di Linea D è un programma modulare di camerette che ha tra le sue caratteristiche più marcate quella di offrire una grande libertà di scelta degli abbinamenti cromatici, consentita da tanti colori, ben sedici, proposti per i frontali, anche in Acrilux. Compongo è costituito da contenitori, da colonne attrezzate e attrezzabili, da numerosi complementi (letti, scrivanie, eccetera), dalla cabina armadio e da tre proposte particolari, che sono i sistemi a ponte, le pedane e i soppalchi. Questo programma dispone del sistema palo Katai, variamente attrezzabile, delle ante e dei pannelli boiserie versione Smile e delle ante versione Rays, che hanno rispettivamente il profilo a onde e il profilo obliquo. Cia International reinterpreta la funzione e lo spirito della camera per ragazzi assecondandone la fantasia e la creatività. La novità 2007 è il sistema componibile Rally, un programma innovativo ed ammiccante, un sistema di contenimento e d arredo, che si sviluppa attraverso coppie di barre in alluminio orizzontali su cui scorrono i diversi elementi che, insieme, costruiscono la cameretta (contenitori a giorno o ad ante, cassettiere, letti, comodini, piani scrivania, mensole, pannelli decorativi, specchi). La coppia di barre si può applicare sia a muro sia su montanti, creando in tal modo divertenti e utili soluzioni interparete per la divisione dello spazio. Il Sistema Rally è disponibile nella versione laccata nell ampia gamma di colori presenti a catalogo. Dielle propone una grande varietà di soluzioni ed elementi di arredo che offrono diversi spunti per creare ambienti originali e funzionali, che piacciono ai grandi e ai piccoli. Colori, varietà di finiture e accessori permettono di personalizzare le camerette e sfruttare al meglio qualsiasi spazio, creando ambienti dove le emozioni dei bambini si possono sfogare liberamente in totale libertà e sicurezza. Programmi completi di armadiature, letti e scrittoi, caratterizzati da originalità, varietà di finiture e dedicati alle nuove generazioni sempre più sensibili verso i concetti di qualità, ecologia, salute e sicurezza. (-) Doimo City Line Linea D Cia International in collaborazione con Dielle Marzorati L Occhio parlante 17

18 PROVERBI Nulla nel mondo é insignificante. (F. von Schiller) Un pezzo di legno acceso, separato dagli altri, subito si spegne. (Cina) RICORRENZE DICEMBRE 5 Dicembre Nasce Mosca il pittore e scrittore Vasilij Vasil evic Kandinskij. L umorismo non è un dono dello spirito, ma del cuore. (L. Borne) Essere modesto è spesso più facile a chi abbia fatto qualche cosa che a chi non abbia fatto mai nulla. (America) Chi conosce bene se stesso, può tosto imparare a conoscere tutti gli altri. Tutto è un irradiazione. (G. Lichtenberg) I cigni appartengono alla stessa famiglia delle anatre. (Turchia) Tutti gli uomini sono forgiati nella stessa materia. (Francia) Le traduzioni somigliano alle donne: se sono fedeli non sono belle, e se sono belle non sono fedeli. (C. Bertrand) La casa paterna di un uomo è nella sua tasca. Quando questa è pesante egli costruisce la sua casa. (Africa) Nessuna qualità umana è più intollerabile della tolleranza. (G. Leopardi) 18 Dicembre Muore a Firenze Giorgio Saviane. 20 Dicembre Muore a Torino Italo Cremona. 26 Dicembre Nasce a Yorkville (NY) il narratore Henry Miller. 31 Dicembre Muore a Varese il romanziere Piero Chiara. ALTA STAGIONE 7/4-15/4 21/7-10/9 15/12-7/1/08 MEDIA STAGIONE 16/4-20/7 11/9-1/10 BASSA STAGIONE 8/1-6/4 2/10-14/12 COSTO CHILOMETRI ECCEDENTI (con carta di credito o assegno circolare)

19 FLASH Notizie in breve PROVINCIA DI TARANTO Incontro con le nuove leve del Servizio Civile a Taranto. Si è tenuto (foto a lato) nel Salone di Rappresentanza della Provincia, l incontro tra le Autorità locali e i candidati selezionati per il Servizio Civile. Obiettivo comune: lavorare insieme attraverso questa splendida esperienza di vita e di impegno sociale per migliorare se stessi e il mondo che ci circonda. Notevole la partecipazione dei giovani all evento, giovani che offriranno il loro contributo per la realizzazione di tre progetti distinti: Filemone e Bauci a sostegno degli insegnanti nelle scuole in cui sono presenti ragazzi diversamente abili; Flora, col quale ci si ripromette di tutelare l ambiente con particolare attenzione alle aree protette e ai parchi; Atlante dei Beni Culturali che ha come principale obiettivo quello di rendere noto alla cittadinanza l immenso patrimonio archeologico del territorio. Della numerosa adesione femminile ai tre ambiziosi progetti e della difficoltosa scelta nella selezione dei candidati, dovuta ai loro eccellenti curricula, parla l Assessore alle Politiche Giovanili Pietro Giacovelli, nella sua breve premessa. A seguire, è intervenuto l Assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Vinci che, definendo l esperienza del Servizio Civile come condivisione di un senso di appartenenza alla comunità e presa di contatto con i problemi che ci sono nel territorio, ha spiegato come il progetto Atlante dei Beni Culturali sia nato dall idea di valorizzare un autentico giacimento dei beni culturali. Si tratta infatti di un patrimonio artistico-culturale che si intende porre all attenzione della cittadinanza attraverso visite in loco, raccolte di informazioni fotografiche e infine riunione del materiale ottenuto in una vasta rete telematica. Infine, il Presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido, rifacendosi alle parole pronunciate dal regista Roberto Benigni in una recente trasmissione televisiva, sottolinea l importanza del rapporto tra uomo e pianeta. Il Presidente rifiuta l idea egoistica secondo cui il pianeta sarebbe proprietà dell odierna generazione, per affermare la necessità che il mondo meriti cura, ricerca di studio e conoscenza in quanto prestito assegnatoci dai nostri figli. (SM) SAN GIORGIO JONICO 24 Novembre. L Amministrazione comunale chiude l Anno del Volontariato sociale con un Grande Concerto della Solidarietà. Nell auditorium della Scuola Media Giovanni Falcone le otto associazioni di volontariato (Fratres, Uildm, Aido, Unitalsi, Associazione Bambini Cri Du Chat, Radio Puglia Stereo, Ami, Caritas), coinvolte nel programma dall Assessore alle Politiche Sociali, Giuseppe Sibilla, sono state premiate con una targa per tutte le iniziative svolte durante il 2007 nel Comune di San Giorgio Jonico. Sul palco si è esibito il gruppo Armoni Ensamble costituito dal Maestro Palma di Gaetano al flauto, Giordano Muolo al clarinetto e percussioni, Gabriella Pastore al violino, Maria Giovanna Oliva alla chitarra, Cosimo Rossetti alla chitarra e alla fisarmonica con le voci del Soprano Maria Salamino e di Alberta Stola, direttrice artistica dell evento. Classici della musica italiana si sono alternati a quelli internazionali e napoletani in una serata tutta dedicata alla solidarietà e all impegno di chi opera all interno della comunità. (-) LECCE Il DVD Invito al Viaggio prodotto dall Assessorato alle Aree Protette della Provincia di Taranto, è stato premiato in occasione della 45esima edizione dell International Tourfilm Festival. Al Festival hanno partecipato operatori, registi, film maker di 27 Paesi di ogni parte del mondo, con 250 film turistici, dall Albania agli Stati Uniti, dalla Francia al Kenia, dall Ucraina alla Turchia, alla Thailandia alla Malesia, alla Cina, alla Romania e naturalmente all Italia. GINOSA Parte per Ginosa e Marina di Ginosa il sistema di videosorveglianza, che l Amministrazione Montanaro ha voluto realizzare, avvalendosi delle strumentazioni della Megaitalia spa. Si tratta di un nuovo servizio, che consentirà di monitorare costantemente il flusso del traffico veicolare, tenuto sotto controllo attraverso apposite telecamere, installate nei punti nevralgici della città. (-) PULSANO Organizzata dalla Pro-Loco la mostramercato Natale e dintorni presso il Castello De Falconibus dal 16 al 23 Dicembre, con la partecipazione di artisti ed artigiani locali, che attraverso diverse forme artistiche rappresentano il Natale della nostra tradizione: Marcello Buccolieri, Tony Capobianco, Liliana Dalla Rena, Patrizia Dalla Rena, Luigi Delliponti, Carmela De Santis, Domenica Donzella, Pasquale Ficocelli, Mario Grifoni, Cosimo Lezza, Francesca Linzotti, Gaetano Liuzzi, Valeria Liuzzi, Pietro Lisi, Matilde Locorotondo, Luciano Miano, Barbara Montanaro, Marisa Nitti, Antonio Pagano, Mirko Pugliese, Michele Pulpito, Maria Schiavone, Ada Semeraro, Claudio Spinosa, Carlo Trivellini e Silvana Turco. Il cartellone prevede inoltre due eventi musicali. Il 22 Dicembre alle ore il Complesso Bandistico Leonardo Colizzi Città di Pulsano eseguirà un concerto di Pastorali sotto la direzione musicale del Maestro Giovanni De Luca. Il 23 Dicembre, in chiusura, sempre alle ore 18.30, concerto di Natale con l Arpa della giovanissima musicista Roberta Mascia. Le serate saranno condotte dalla giornalista Dina Turco. (-) NAPOLI Castel dell Ovo, dal 20 Novembre al 2 Dicembre. Seconda Mostra Internazionale da parte del movimento Artistico Culturale Esasperatismo - Logos & Bidone fondato nel 2000 dal Prof. Adolfo Giuliani. Presenti, tra gli Artisti in esposizione (una novantina circa, tra italiani e stranieri, con opere tutte della stessa misura), i tarantini Maria Teresa Di Nardo, Rocco Grippa, Lucia Basile. (-) GROTTAGLIE Si è svolto (foto sotto), il 29 Novembre, presso il Castello Episcopio, l incontro di diffusione, dal titolo in Rete per la Dispersione, del progetto Network territoriale e Comunità di pratiche, Misura POR 3.6 azione b) Ricerca e studi sulla prevenzione della dispersione scolastica e formativa. Hanno relazionato: il Prof. Egidio Lenti, Dirigente scolastico IIS di Grottaglie, la Dott.ssa Paola Oliviero, Coordinatrice del Progetto, il Prof. Francesco Saverio Marangi, Sindaco di Montemesola, la Dott.ssa Carla Sannicola della Coop. New Pragma, la Dott.ssa Anna Cammalleri, Primo dirigente USP di Taranto, il Dott. Antonio Morelli, Presidente Tribunale per i Minori di Taranto, il Dott. Claudio Mauceri, rappresentante dell Agenzia Lavoro e Formazione professionale Provincia di Taranto. A moderare il dibattito è stato Gino Alò. Il progetto, partito un anno fa, ha avuto come soggetto proponente l IIS di Grottaglie e come partner il Comune di Montemesola, la Soc. Coop.va New Pragma di Grottaglie, l Agenzia Formativa Ploteus di Locorotondo e una serie di attivissimi partner operativi. Il Network ha cercato di rendere trasferibile il percorso di ricerca e favorire l integrazione dei sistemi sociali, culturali e del lavoro per fronteggiare il fenomeno della dispersione scolastica e formativa attraverso la creazione di una rete territoriale. Il percorso ha portato alla creazione della Comunità di Pratiche, un cd-rom contenente buone prassi, strumenti e metodologie didattiche attive e una Linea Guida per i servizi formativi e del Protocollo d intesa per la costituzione di un Laboratorio permanente di modelli di innovazione per la lotta alla dispersione scolastica e formativa. Il Laboratorio sarà formato da un Comitato di Pilotaggio, che coordinerà le iniziative territoriali e dei gruppi di lavoro e da Gruppi operativi.(gf) L Occhio parlante 19

20 FLASH...segue Notizie in breve TARANTO Dal 14 Dicembre la mostra d arte contemporanea intitolata Innovazione tra passato e presente, patrocinata dagli Assessorati alla Cultura e al Risanamento della Città Vecchia, dalla Camera di Commercio, dalla Regione Puglia e dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia. L avvenimento, altra piccola tappa del percorso che vede protagonista l Arsenale Mediterraneo delle Arti Contemporanee, è stato presentato dall Assessore provinciale alla Pubblica Istruzione Giuseppe Vinci e dall Assessore comunale al Restauro della Città Vecchia Lucio Pierri alla presenza dei celebri maestri d arte Antonio Basile, Pietro Marino e Silvano Trevisani presso il Palazzo del Governo di Taranto. La mostra si svolge nel magnifico scenario di Palazzo Pantaleo. affiancata da una sezione di reperti preistorici e medievali rinvenuti esclusivamente a Taranto. Visitabile tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore alle ore e dalle ore alle ore Protagonisti esclusivi quattro artisti tarantini che hanno dato e continuano a dare lustro alla città di Taranto, per il loro impegno artistico, consentendo un valido collegamento tra il territorio e una nuova realtà culturale. Due dei quattro artisti, Emanuele De Giorgio e Alfredo Giusto, hanno ricoperto nel secolo scorso un ruolo fondamentale. Il primo, nato a Grottaglie, organizzò a Taranto tra gli anni Cinquanta e Settanta le sei edizioni della Biennale internazionale della Grafica con cui riuscì a radunare i più grandi artisti. Si spense il 19 agosto Alfredo Giusto, scomparso recentemente, diede vita a lavori in grado di richiamare le motivazioni esistenziali della nostra civiltà, affrontando tematiche sociali quali la pace, le morti in fabbrica, le guerre. Ad operare ancora oggi sono invece Giulio De Mitri, ordinario di prima fascia in Tecnica e Tecnologia della Pittura nell Accademia di Belle Arti di Catanzaro e la giovane Sarah Ciracì, che opera perlopiù tra Milano e New York. La loro rappresenta un arte del tutto originale rispetto ai primi due artisti più tradizionalisti. Il loro lavoro, infatti, è spesso frutto di fotografia digitale in grado di coniugare tinte più cupe con quelle più vivaci, creando una perfetta armonia di colore. Insomma un significativo quartetto di artisti passati per varie generazioni, capaci però tutti di riprodurre linguaggi diversi in unico modo: l arte. (SM) TARANTO Presentato (foto sopra) il progetto di educazione ambientale TarantoMia. Adotta la città curato dell Assoc. culturale e ambientale TarantoViva. Il Dott. Girolamo Albano, Presidente dell Associazione e la Dott.ssa Maria Giovanna Bolognini, hanno illustrato le ragioni e gli obiettivi del progetto, che mira a sensibilizzare gli studenti sul tema del rispetto dell ambiente e a far nascere in loro il senso di appartenenza alla città. Lo scopo è quello di far adottare alle scuole, una parte di Taranto. Tale progetto vede la collaborazione degli Assessorati del Comune di Taranto, Pubblica Istruzione, Università, Cultura e Turismo, Ambiente, la partecipazione attiva dell AMIU e della Protezione Civile e di diversi sponsor. Sono intervenuti l Ass. all Ambiente, Dott. Bruno Pastore, l Ass. alla Cultura, Prof.ssa Angela Mignogna, l Ass. alla P. I., Avv. Paolo Ciocia, il Dott. Raffaele Russo della Protezione Civile e i rappresentanti dell Associazione TarantoViva. A questo progetto se ne lega un altro denominato Senso civico e presentato dalla Dott.ssa Spada, che ha la finalità di favorire la crescita civile dei più giovani e sollecitarli al senso di bene comune. (GF) GROTTAGLIE Hanno preso il via le Ecoliadi, gare, di raccolta differenziata dei rifiuti, tra tutte le scuole elementari e medie del Comune di Grottaglie. Dall 1 Dicembre 2007 al 30 Aprile 2008 oltre tremila alunni mobilitati in una competizione ecologica con coinvolgimento di parenti, amici e conoscenti. L iniziativa, organizzata dal Comune di Grottaglie in collaborazione con la Serveco srl, mira a diffondere la buona pratica della raccolta differenziata dei rifiuti e incentivare la popolazione all uso dell Isola Ecologica di Viale Stazione. Per partecipare alla gara gli alunni dovranno portare i rifiuti della raccolta differenziata all Isola Ecologica e accumulare gli scontrini ottenuti in cambio. Si riceveranno tanti scontrini quanti saranno i rifiuti correttamente consegnati. Gli alunni che partecipano alla gara potranno recarsi all isola da soli o accompagnati da genitori, parenti, amici che svolgeranno un ruolo fondamentale nell aiutare i ragazzi ad accumulare i tanto ambiti scontrini. Gli scontrini raccolti saranno poi consegnati al gestore del progetto: in tal modo, alla fine dell anno scolastico, sarà possibile verificare quali sono le classi che hanno accumulato il maggior numero di scontrini (-) PROVINCIA DI TARANTO Terza edizione della Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà, una manifestazione organizzata dal Centro Servizi Volontariato (CSV) del territorio jonico e dall Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Taranto. Alla presentazione (foto a lato) hanno partecipato il presidente del CSV, Carlo Martello, il Vicepresidente e Assessore alle Politiche Sociali dell Amministrazione provinciale, Stefano Fabbiano, e il Direttore del CSV, Camilla Lazzoni. Il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto, costituito nel 2001, ha lo scopo di sostenere e qualificare l attività di volontariato. La terza edizione della Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà, alla quale hanno aderito decine di associazioni di volontariato joniche, si è svolto presso la Masseria Vaccarella, al Quartiere Paolo VI di Taranto dal 30 novembre al 2 Dicembre. Sono stati allestiti numerosi stand nei quali le associazioni di volontariato hanno illustrato ai cittadini le loro attività e i loro progetti. In taluni casi hanno venduto a prezzi simbolici dei beni realizzati nell ambito dei loro progetti; naturalmente per una forma di autofinanziamento delle organizzazioni di volontariato. (-) PROVINCIA DI TARANTO Reinserimento nel lavoro e indulto. Presentato (foto a lato), presso la Sala delle riunioni della Provincia di Taranto, giorno 6 Dicembre, alla presenza dell Assessore al Lavoro e alla Formazione professionale Raffaella Quaranta, del Dirigente di Italia Lavoro Cosimo Brisciano e del Coordinatore Regionale del Progetto Inclusione Sociale Domizio Paolone, il progetto Lavoro nell inclusione sociale dei detenuti beneficiari dell indulto, attivato ora anche in Provincia di Taranto. L intervento, che agisce prevalentemente sulle fasce più deboli, vede coinvolti le Associazioni di categoria e gli Assessorati ai servizi sociali nel tentativo di sensibilizzare maggiormente il mondo del mercato del lavoro. Si tratta infatti di un iniziativa, finanziata e promossa dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e dal Ministero della Giustizia, che ha come obiettivo il reinserimento in ambito lavorativo di 2000 persone che abbiano beneficiato del provvedimento di clemenza, approvato dal Parlamento il 29 luglio del Altra condizione necessaria per poter rientrare nel progetto è l iscrizione degli indultati nei centri per l impiego che, a loro volta, faranno convogliare tutti i dati raccolti in un tutor facilitatore. A questo punto, partirà un accurata analisi delle richieste che permetterà di verificarne i requisiti e, dopo un arco di tempo di almeno 13 giorni, avranno inizio tirocini formativi in azienda della durata di quattro o sei mesi retribuiti. Terminato il periodo di tirocinio, le aziende potranno decidere di assumere a tempo indeterminato o determinato (almeno 12 mesi) il lavoratore, ottenendo per ciascuna assunzione un contributo di euro. Il compito delle imprese consisterà allora solo nel dichiarare quanti tirocini occorrano, non essendo esse neppure vincolate nel sostenere oneri previdenziali e assicurativi, perché a carico di Italia Lavoro. Ci si augura allora che il progetto nato da sani principi, possa davvero generare una forte integrazione tra politica attiva del lavoro e politica sociale anche nella nostra provincia. (SM) 20 L Occhio parlante

natale Gnomi al lavoro!

natale Gnomi al lavoro! natale Gnomi al lavoro! La fabbrica di Babbo Natale è un posto davvero speciale, ci sono gnomi specializzati molto ben organizzati che preparano giochi e dolcetti per riempire tutti i pacchetti: dipingono

Dettagli

DIRITTO E LEGISLAZIONE TURISTICA

DIRITTO E LEGISLAZIONE TURISTICA DIRITTO E LEGISLAZIONE TURISTICA IL PACCHETTO TURISTICO DOCENTE: prof.ssa Maria Girolama Murolo ALLIEVA: Maddalena Turturo 1 VIAGGIO A Affrettati a prenotare da noi il tuo viaggio per festeggiare con la

Dettagli

Scuola: Uic Descrizione scuola: Il complesso scolastico è formato da 2 istituti; Il St Mary che accoglie studenti da 7 a 15 anni e il St. George per tutti gli studenti a partire da 11 anni fino a 16. Essi

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

TORINO E LA VALLE D AOSTA

TORINO E LA VALLE D AOSTA TORINO E LA VALLE D AOSTA Equipaggio composto da :Fabio autista, navigatore,narratore. Stefy (moglie) cuoca,addetta dispensa. Marty (figlia) la pierino di turno. Partenza :17 MARZO 2011 Ritorno : 20 MARZO

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Francesca Berardi. Classe IV primaria. casa editrice SCUOLA PRIMARIA MONTESSORI

Francesca Berardi. Classe IV primaria. casa editrice SCUOLA PRIMARIA MONTESSORI Francesca Berardi Classe IV primaria casa editrice SCUOLA PRIMARIA MONTESSORI 2o1o\2011 che ha su ogni lato della torre un quadrante Nome: BIG BEN ( ST STEPHEN'S TOWER - CLOCK TOWER - TORRE DELL'OROLOGIO)

Dettagli

LONDRA. 23-27 Maggio 2012

LONDRA. 23-27 Maggio 2012 LONDRA 23-27 Maggio 2012 Il 23 maggio alle ore 11 prendiamo l aereo che da Pisa ci porta a Londra all aeroporto di Luton. Inizia così il nostro primo viaggio a Londra. Alle 13 atterriamo, sbrighiamo velocemente

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia?

La nostra biografia. Chi era Arturo Varaia? La nostra biografia Ecco la rielaborazione degli alunni di 5^ dell anno scolastico 2006/2007 delle notizie acquisite dalla lettura della sua biografia e dall incontro con il prof. Paolo Storti, ex allievo

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 alla Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 IL CALENDARIO DELL AVVENTO Collaborando con la Città dei Bambini, ogni sezione ha preparato su

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it La dolce

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Educazione Religiosa

Educazione Religiosa SCUOLA DELL INFANZIA Sacra Famiglia 2015/16 Progetto/iniziativa : Il villaggio della gioia Bambini di 3/4/5 anni Descrizione sintetica Partendo dal proverbio africano, citato da Papa Francesco al mondo

Dettagli

REGNO UNITO: UN GRANDE VIAGGIO

REGNO UNITO: UN GRANDE VIAGGIO REGNO UNITO: UN GRANDE VIAGGIO Le tappe del nostro viaggio saranno le città più importanti, cioè: Southampton, Bath, Londra, Oxford, Stratford, Cardiff, Edimburgo e Belfast. INGHILTERRA Southampton Dopo

Dettagli

Cosa farò da grande?

Cosa farò da grande? Scuola dell Infanzia Paritaria Maestre Pie Rimini Progetto educativo Cosa farò da grande? Anno Scolastico 2009/2010 Quest anno abbiamo voluto coinvolgere i bambini e le famiglie in una programmazione incentrata

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I.

L Inghilterra Tudor ha visto due dei sovrani più forti che mai si siano seduti sul trono inglese: Enrico VIII e sua figlia Elisabetta I. Che cosa simboleggia la rosa dei Tudor? La rosa dei Tudor simboleggia l unione tra le famiglie inglesi dei Lancaster e degli York. Il simbolo della rosa Tudor fu il risultato del matrimonio tra Enrico

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Musiche natalizie per i bambini delle scuole dell infanzia

Musiche natalizie per i bambini delle scuole dell infanzia Musiche natalizie per i bambini delle scuole dell infanzia Dopo tanti preparativi e forte impegno, noi ragazzi delle classi terze siamo andati, come da tradizione, a suonare alcuni brani natalizi (JINGLE

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco

Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco Premiazioni alunni del Rapisardi : menzione speciale nel Progettare una Smart city. Gli studenti consegnano una lettera al Sindaco CALTANISSETTA Si è svolta ieri, nel Foyer del Teatro regina Margherita,

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como

il lago insegna 2011 proposte per una giornata sul Lago di Como *MUSEI E MONUMENTI MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO P. GIOVIO : contiene reperti archeologici di età preistorica, protostorica, egizia, etrusca e romana. MUSEO CIVICO STORICO G. GARIBALDI : raccoglie testimonianze

Dettagli

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale

Visitate il Presepio artistico nella Cappellina Parrocchiale CIRCOLO SANTA MARIA ASSUNTA - Rubano, 27 dicembre 2015 Anno 2 n 48 - Pag. 1 Circolo SANTA MARIA ASSUNTA Rubano Via Brescia, 1 - Tel. 049 897 72 36 Eventi, date, avvenimenti e notizie per le prossime settimane:

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi

In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi In questa foto si vede l antica chiesa di Creola che si trovava nel vecchio borgo del paese. La strada non è asfaltata e ci sono delle persone che vi camminano in mezzo. A destra si nota una macchina d

Dettagli

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Rif 374 - CASTELLO GALLENGA STUART Trattativa Riservata CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Perugia - Perugia - Umbria www.romolini.com/it/374 Superficie: 3500 mq Terreno: 6 ettari Camere: 28 Bagni:

Dettagli

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016

FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 FIRENZE, 15-17 APRILE 2016 CONCEPT Villa d Este ha da tempo valorizzato il proprio legame con la storia del design automobilistico, accogliendo nella sua collezione d arte una Alfa Romeo 6C 2500 SS Coupé

Dettagli

MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio

MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio di Diana Duginova MOSCA: gli storici Magazzini GUM, molto più di un emporio Nella vostra città c è un luogo piacevole dove poter andare in qualsiasi momento e sempre con immensa gioia? Un grande magazzino

Dettagli

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI

NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI NOI BAMBINI in cammino verso i DIRITTI I bisogni dei bambini e delle bambine sono stati chiamati DIRITTI. Un diritto stabilisce quello che ci è permesso fare e quello che deve fare chi si occupa di noi

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo

C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE. Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo C ERA UNA VOLTA LA SCUOLA ELEMENTARE Classe 3^ Scuola Primaria Passatempo Il 16 ottobre siamo andati a visitare il museo itinerante o meglio il museo è venuto da noi!! Infatti era un pullman doppio parcheggiato

Dettagli

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori

frutto della collaborazione fra Volontari della Caritas Parrocchiale, Alunni e Alunne, Insegnanti e Comitato dei Genitori La Scuola Primaria PAOLO NEGLIA di Vanzago, nell ambito delle manifestazioni organizzate per la Festa di fine anno scolastico, ha promosso la seguente iniziativa frutto della collaborazione fra Volontari

Dettagli

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA)

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA) Programma delle a Pinarella di Cervia (RA) MUSICOPOLI-BIMBART LE VACANZE ARTISTICHE ITALIANE! EMILIA-ROMAGNA/RIVIERA ADRIATICA - Pinarella di Cervia (RA) VACANZE ARTISTICHE di Musicopoli, un mare di fantasia!

Dettagli

Il Vostro Sindaco Bruno Piva

Il Vostro Sindaco Bruno Piva Cari cittadini, Il Natale è ormai vicino e in questa occasione, di riflessione e di nuovo inizio, è con gioia che rivolgo a tutti i più sinceri auguri di buone festività. Il momento è sicuramente difficile

Dettagli

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43)

La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) La ritirata di Russia. Dal fiume Don a Varsavia (1942-43) Riccardo Di Raimondo LA RITIRATA DI RUSSIA. DAL FIUME DON A VARSAVIA (1942-43) Memorie di un soldato italiano www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Guida didattica all unità 4 La città in festa

Guida didattica all unità 4 La città in festa Destinazione Italiano Livello 2 Guida didattica all unità 4 La città in festa 1. Proposta di articolazione dell unità 1. Come attività propedeutica, l insegnante svolge un attività di anticipazione, che

Dettagli

Fotogallery: Page 1 of 11. http://www.pianetadonna.it/notizie/eventi/darsena-christmas-village-coca-cola-inaugu... Pianetadonna chiudi.

Fotogallery: Page 1 of 11. http://www.pianetadonna.it/notizie/eventi/darsena-christmas-village-coca-cola-inaugu... Pianetadonna chiudi. Page 1 of 11 Pianetadonna chiudi Fotogallery: Autore: Fonte: Tutte le foto Page 2 of 11 Pianetadonna Cerca in Pianetadonna Pianetadonna network N O T I Z I E PianetaDonna.it notizie eventi darsena-christmas-village-coca-cola-inaugurazione

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Giorno 1. Bella la vista a nord della città

Giorno 1. Bella la vista a nord della città Londra 2014 Dopo anni di esitazione, siamo a Londra! Alice fa di tutto per stupirci: taxi in aeroporto e albergo 4 stelle. Il Lancaster Terrace si affaccia su Hyde Park, propriamente sui Giardini italiani,

Dettagli

GLI ALUNNI DELLA I A

GLI ALUNNI DELLA I A GLI ALUNNI DELLA I A Descrivi la festa di Halloween soffermandoti sui preparativi, che l hanno preceduta, sul suo svolgimento e parla delle tue impressioni al riguardo. Con la scuola elementare di Puccianiello

Dettagli

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le..

COME SI VIVEVA IN UN INSULA? COMPLETA. Si dormiva su Ci si riscaldava con Si prendeva luce da.. Si prendeva acqua da. Al piano terra si trovavano le.. ROMA REPUBBLICANA: LE CASE DEI PLEBEI Mentre la popolazione di Roma cresceva, si costruivano case sempre più alte: le INSULAE. Erano grandi case, di diversi piani e ci abitavano quelli che potevano pagare

Dettagli

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista

INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08. Intervista Allegato 11 INDAGINE SUI GIOCHI E SUI GIOCATTOLI Classe 2 a A A. S. 2007/08 Proponi ai nonni e ai genitori la seguente intervista Intervista 1. Con che cosa giocavi? 2. Chi ti comprava i giochi? 3. Ne

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

LA STORIA DELLA BICICLETTA

LA STORIA DELLA BICICLETTA LA STORIA DELLA BICICLETTA Dalla realizzazione di un disegno di Leonardo da Vinci tratto dal Codice Atlantico, attraverso velocipedi ottocenteschi originali, fino ai prototipi delle grandi case automobilistiche

Dettagli

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca

Anima conviviale testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Xxxx testo Annarita Triarico Foto Villa la Bianca Un amorevole restauro conservativo ha trasformato la villa che fu dello scrittore e critico letterario Cesare Garboli in un accogliente guest house di

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA QUADRI D AUTORE Gianna Campigli, Anna Castellacci, Seminario nazionale, Cidi Firenze, 8 maggio 2011 Dal percorso per la terza classe L autobiografia Il percorso sull autobiografia

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492

Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Progetto : Io con te Una data speciale in tutto il mondo : 12 Ottobre 1492 Il 12 Ottobre ricorre un avvenimento molto importante per la Storia: la scoperta dell America. Il protagonista di questo evento

Dettagli

LA FOLLE IDEA DI JOHN LA BANDITA. Una casa, un rifugio, un sogno inseguito e infine realizzato. Dalla folle idea di John Voigtmann nasce La Bandita.

LA FOLLE IDEA DI JOHN LA BANDITA. Una casa, un rifugio, un sogno inseguito e infine realizzato. Dalla folle idea di John Voigtmann nasce La Bandita. IL CASALE LA BANDITA Una casa, un rifugio, un sogno inseguito e infine realizzato. Dalla folle idea di John Voigtmann nasce La Bandita. Testo di Barbara Medici - Foto: Rick Lew - John Voigtmann LA FOLLE

Dettagli

Biografia del Maestro Luigi Diligenti. Enrico Sangalli

Biografia del Maestro Luigi Diligenti. Enrico Sangalli Biografia del Maestro Luigi Diligenti Enrico Sangalli 19 20 Luigi Diligenti si è sempre definito Pittore-Scultore monzese. Monza gli dà i natali il giorno 16 marzo 1931, in via Cesare Beccaria. In questo

Dettagli

F E S T I V I T A N A T A L I Z I E 2015/2016 P R O G R A M M A

F E S T I V I T A N A T A L I Z I E 2015/2016 P R O G R A M M A F E S T I V I T A N A T A L I Z I E 2015/2016 P R O G R A M M A P R E S E P I dal 25 dicembre Presepe vivente borgata Fornacelle Giorni 26-27 dicembre e 1-2-3-6 e 10 gennaio 2016 / dalle ore 18.00 alle

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado Allegato P.O.F. n 3 Istituto Comprensivo Virgilio 4 Na Scuola infanzia, primaria e secondaria di primo grado Anno scolastico 2013 2014 A cura delle Commissioni POF e Continuità/Orientamento PREMESSA Ci

Dettagli

CAPODANNO A LONDRA 30 DICEMBRE 2016 2 GENNAIO 2017

CAPODANNO A LONDRA 30 DICEMBRE 2016 2 GENNAIO 2017 CAPODANNO A LONDRA 30 DICEMBRE 2016 2 GENNAIO 2017 30 Dicembre 2016 Ritrovo dei Signori partecipanti presso l aeroporto di Bologna alle ore 11,00 ed imbarco sul volo di Linea British Airways con destinazione

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana

la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana la Storia raccontata a Palazzo della Meridiana storia architettura arte I Rolli teatro Palazzo dei Rolli di Genova patrimonio UNESC0 Palazzo della Meridiana propone : visite guidate, laboratori, giochi

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Il nostro Mondo. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. Una scoperta!

Il nostro Mondo. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. Una scoperta! Il nostro Mondo COMPLETA UNA DELLE ATTIVITÀ PROPOSTE IN QUESTO CAPITOLO CON LA TUA CLASSE O IL TUO GRUPPO. PRESENTA I TUOI RISULTATI A SCUOLA, AL TUO GRUPPO, AI TUOI AMICI E VICINI. Una scoperta! Chiedi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE 1 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MARIA AUSILIATRICE VIA DON BOSCO,57-57124 - LIVORNO TEL.0586444269 Email fmacolline@gmail.com 2 L anno scolastico 2014/2015 prevede un percorso formativo che vuole aiutare

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Un'Esperienza leggendaria

Un'Esperienza leggendaria Un'Esperienza leggendaria In inverno In estate Rifugio Nambino Una struttura ricettiva raffinata e confortevole sulle rive del Lago Nambino, nel cuore del Parco Naturale dell Adamello Brenta. Vi basterà

Dettagli

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per

Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per abitare LA LIBERTÀ Un loft a misura d uomo che respira aria trentina. Spazi contemporanei per emozioni senza tempo. progettazione d interni abitare design, proposte per un mobile qualificato, il laboratorio

Dettagli

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante

I luoghi della conservazione dei beni culturali. Francesco Morante I luoghi della conservazione dei beni culturali Francesco Morante Beni culturali mobili e immobili Ci sono beni culturali che devono essere conservati nel sito in cui sorgono e non possono essere spostati:

Dettagli

Linee e dettagli di stile innovativo e contemporaneo senza dimenticare la tradizione

Linee e dettagli di stile innovativo e contemporaneo senza dimenticare la tradizione alberghi Abbiamo chiesto di creare atmosfere di intenso coinvolgimento emotivo. Rivisitando il rustico, Concreta, ha saputo creare un ambiente decisamente moderno! Albino, Annamaria e Marco Peruz Linee

Dettagli

Relazione: una giornata a Torino.

Relazione: una giornata a Torino. Relazione: una giornata a Torino. Martedì 2 febbraio 2016 noi alunni della classe 2 A del Liceo Economico Sociale Lagrangia di Vercelli siamo andati in quel che è il capoluogo della nostra regione, per

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata

Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata Il 28 novembre 2015, noi classe 1^B, come tutti gli alunni del nostro Istituto, abbiamo aperto la nostra scuola al territorio. L esperienza è stata molto positiva perché ci ha permesso di far conoscere

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA

Una casa di accoglienza. per le studentesse. di Koupéla AFRICA Una casa di accoglienza per le studentesse di Koupéla AFRICA 1 2 Il PUNTO DI PARTENZA Ha il nome di un fiore, di quelli colorati e profumati che adornano i nostri giardini, la ragazza di 16 anni che bussa

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore

Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Anno Scolastico 2012/2013 Scuola Primaria G. Lodi Crevalcore Gemellaggio tra la Classe V C della Scuola Primaria G. Lodi e la Classe V C della Scuola Primaria di Bollate Insegnante Paola Poppi La nostra

Dettagli

la Tenuta di Artimino Firenze. Hotel Paggeria Medicea**** bellezza e semplicità

la Tenuta di Artimino Firenze. Hotel Paggeria Medicea**** bellezza e semplicità Hotel Nel cuore della toscana più autentica, circondata da una distesa di uliveti e vigneti, sorge la Tenuta di Artimino. Artimino è uno splendido borgo medievale, perfetto per assaporare la pace della

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il mistero del Natale dimenticato. Scuola dell infanzia di Boschi Sant Anna

Il mistero del Natale dimenticato. Scuola dell infanzia di Boschi Sant Anna Il mistero del Natale dimenticato Scuola dell infanzia di Boschi Sant Anna MILLE FIOCCHI BIANCHI Quell anno faceva tanto freddo e a Paesello ognuno se ne stava rintanato al calduccio nella sua casetta.

Dettagli

Difficile immaginare di più.

Difficile immaginare di più. MANERBA DEL GARDA Le radici e le Ali La magia del Lago di Garda Il fascino della storia e di radici antiche che poggiano sulla rocca del castello, le ali del lago di Garda, una magia ancora incontaminata,

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia

ALFABETO DEL CITTADINO. Libera Lombardia ALFABETO DEL CITTADINO Libera Lombardia PREMESSA Il tema della legalità e quello dell impegno che la scuola deve assumere per la costruzione di relazioni consapevoli tra cittadini e tra questi e le istituzioni

Dettagli

ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA

ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA CULTURA E TURISMO Navigando s impara 17 www.italia.it ITALIA SITO UFFICIALE DEL TURISMO IN ITALIA 39 Questo portale è il punto di riferimento ufficiale di chi vuole scoprire le bellezze naturali e storiche

Dettagli

L Accademia mette in scena Shakespeare al Teatro Litta

L Accademia mette in scena Shakespeare al Teatro Litta Marzo 2013 Anno 2 Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver Sezione 1 L Accademia e la Scuola di Oliver L Accademia mette in scena Shakespeare al Teatro Litta Concerto in Accademia con il bluesman Francesco

Dettagli

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015

L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015. 30 Gennaio 2015 L'indice di fiducia del viaggiatore italiano: Rilevazione GENNAIO 2015 30 Gennaio 2015 METODOLOGIA e CAMPIONE L indagine che presentiamo è stata eseguita fra il 24 e il 28 gennaio 2015 con metodologia

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

L ipertesto multimediale o ipermedia

L ipertesto multimediale o ipermedia Informatica 2 livello/2ªb 21-02-2006 10:45 Pagina 19 multimediale o ipermedia Il programma di scrittura Word, che già conosci, ti permette anche di creare ipertesti multimediali o ipermedia. R Cerchiamo

Dettagli