1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)"

Transcript

1 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione (conoscenze del ramo banca) Competenze chiave Sistema bancario Legge sulle banche Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gruppi bancari / associazioni bancarie Servizi di base Conti / prodotti di risparmio Traffico dei pagamenti Internetbanking / e-banking Operazioni di credito Clienti privati Clienti commerciali Svolgimento Investimenti finanziari e operazioni di negoziazione Titoli Emissioni Operazioni di borsa / svolgimento Mercato monetario e divise Commercio di metalli preziosi Mercati finanziari Consulenza alla clientela Associazione svizzera dei banchieri estate /47

2 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice (generale) Oltre alle conoscenze generali gli impiegati di commercio necessitano delle conoscenze specifiche del ramo. Questo è indispensabile per avere successo nella vita professionale quotidiana. Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Legge sulle banche Gli impiegati di banca sono in grado di interpretare a livello pratico le disposizioni delle Legge sulle banche. Spiegare le leggi rilevanti e le norme di rilievo relative alle direttive bancarie Descrivo e distinguo le leggi rilevanti per il settore bancario come la legge sulle banche, la legge sulle borse, la legge sul credito al consumo, la legge sugli investimenti collettivi e la legge contro il riciclaggio di denaro. Elenco gli obiettivi e i compiti dell autorità di vigilanza (FINMA) definiti nella legge sulle banche. - Descrivo due leggi rilevanti per il settore. - Distinguo due leggi rilevanti per il settore. - Elenco due obiettivi presenti nella legge sulle banche e due compiti dell autorità di vigilanza (FINMA). applicazione alla pratica Saper utilizzare le fonti d informazione Spiegare il senso e lo scopo del segreto bancario Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. Illustro in quali casi trova applicazione. Distinguo inoltre il segreto bancario dalla CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). - Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. - Illustro, sulla base di due esempi in quali casi il segreto bancario trova applicazione. - Elenco due differenze tra segreto bancario e CDB. Fiducia nei propri mezzi Saper utilizzare le fonti d informazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

3 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Convenzione relativa all obbligo di diligenza della banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gli impiegati di banca sono coscienti dell importanza delle disposizioni della Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) e della Legge contro il riciclaggio di denaro. Spiegare il senso e lo scopo della CDB Illustro il contenuto della CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). Descrivo inoltre in modo comprensibile tre esempi pratici che mi vengono sottoposti nei quali la CDB trova applicazione e ne spiego il senso e lo scopo. Elenco in modo comprensibile tre provvedimenti presi dalla mia azienda di tirocinio per il rispetto di queste regole. - Illustro il contenuto, il senso e lo scopo della CDB. - Descrivo tre esempi pratici che mi vengono presentati nei quali la CDB trova applicazione. - Elenco tre provvedimenti presi per il rispetto di queste regole della mia azienda di tirocinio. applicazione alla pratica Tecnica di presentazione Descrivere degli esempi in relazione alla Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e la relativa ordinanza (ORD - FINMA) Spiego il concetto di riciclaggio di denaro e descrivo gli obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. Descrivo delle transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). Rispettare l opuscolo CDB e le direttive interne della banca - Spiego il concetto di riciclaggio di denaro. - Descrivo due obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. - Descrivo due transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). apprendimento Approccio analitico e pianificato Associazione svizzera dei banchieri estate /47

4 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Spiegare le strutture bancarie Spiego in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca, i gruppi bancari e le loro principali caratteristiche (forme giuridiche, raggio d azione geografico, sfera d affari). Per ogni gruppo bancario cito un istituto che ne faccia parte. - Descrivo in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca quattro gruppi bancari. - Spiego una caratteristica importante di ognuno dei quattro gruppi bancari da me scelti. - Cito, per ognuno dei quattro gruppi bancari da me descritti un istituto che vi appartiene. Buone maniere Approccio analitico e pianificato Descrivere la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione della propria banca Descrivo la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione attuale della mia banca ad una persona esterna con l aiuto della documentazione adeguata. - Cito la forma giuridica e descrivo l organizzazione della mia banca con l aiuto della documentazione adeguata. - Descrivo la sfera d attività della mia banca sulla base di due e- sempi. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo l evoluzione attuale della mia banca con l aiuto di due e- sempi. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

5 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Elencare le associazioni bancarie e le attività comuni Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. - Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). - Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. Flessibilità Saper utilizzare le fonti d informazione C 1 Indico la denominazione corretta ed il compito principale di un'ulteriore attività comune rispettivamente di una associazione bancaria. - Indico la denominazione corretta ed i compiti principali di un attività comune risp. di un ulteriore associazione bancaria. Descrivere il compito dell ombudsman delle banche svizzere Descrivo chiaramente i compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Descrivo due compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Cito il nome dell ombudsman attuale. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo due situazioni/ esempi nei quali l ombudsman delle banche svizzere interviene. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

6 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Elencare la gamma dei conti Elenco i prodotti della gamma dei conti della mia banca, indicandone la catalogazione specifica di ciascun segmento (per es. conto risparmio giovani) e le loro caratteristiche e peculiarità (per es. gestione del patrimonio del minore). Elenco due prodotti paragonandoli a quelli di due banche concorrenti della regione. Procurarsi la documentazione sulla gamma dei conti dell azienda di tirocinio e della concorrenza - Elenco due prodotti dalla gamma dei conti della mia banca. - Spiego le rispettive peculiarità e caratteristiche (catalogazione per segmento) dei due prodotti citati. - Elenco due prodotti analoghi di due banche concorrenti della regione. apprendimento Tecnica di vendita C 1 Spiegare i tassi d interesse e le condizioni di prelevamento Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti e le spiego al cliente in modo adeguato al suo livello di conoscenze. Spiego la relazione esistente tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. - Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti. - Spiego la relazione tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. Capacità comunicativa vendita Spiego inoltre le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. - Spiego le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

7 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Spiegare le fasi di elaborazione apertura/chiusura dei conti Spiego, in base a un dato tipo di conto della mia banca, le seguenti fasi di elaborazione, considerando i formulari necessari: apertura procure estinzione - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un apertura considerando i formulari relativi. - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) per una procura considerando i formulari relativi. Comportamento adeguato alla situazione Pensiero interdisciplinare - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un estinzione considerando i formulari relativi. Spiegare il piano di collocamento e la Convenzione per la garanzia dei depositi Spiego il piano di collocamento e espongo quali leggi ne costituiscono la base. Descrivo gli effetti del piano di collocamento e della Convenzione per la garanzia dei depositi. LEF, LBCR, Convenzione per la garanzia dei depositi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari svizzeri - Spiego il piano di collocamento, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. - Spiego la protezione dei depositanti, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. Fiducia nei propri mezzi Tecniche per risolvere i problemi Sono in grado di attribuire correttamente i diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. - Attribuisco correttamente due diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. Spiegare il sistema di previdenza ed i prodotti previdenziali Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri, ne espongo gli sviluppi e descrivo i relativi prodotti e servizi della mia banca. Opuscoli, prospetti dei conti - Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri. - Evidenzio due sviluppi. - Descrivo due relativi prodotti e servizi della mia banca. applicazione presentazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

8 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Svolgere le pratiche dei servizi di base Svolgo completamente, senza errori ed entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo completamente le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo senza errori le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. applicazione Approccio analitico e pianificato C 3 - Svolgo entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. Spiegare il tariffario dei servizi di base Spiego in modo orientato al cliente il tariffario dei servizi di base. - Elenco due fattori che influenzano il tariffario dei servizi di base. - Elenco due servizi di base della mia banca e ne cito i relativi costi. Capacità comunicativa presentazione - Spiego, in modo orientato al cliente, le tariffe applicate ai due servizi di base scelti. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

9 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Traffico dei pagamenti Gli impiegati di banca comprendono l importanza del traffico dei pagamenti. Spiegare i modi di pagamento Con l aiuto di schemi spiego, senza errori, lo svolgimento di due modalità di pagamento (ad es. giroconti all interno della banca, pagamenti SIC e Euro-SIC, SWIFT, pagamenti via assegno, pagamenti postali), sottolineandone le differenze. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un determinato modo di pagamento. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un secondo determinato modo di pagamento. Comunicare i propri valori presentazione - Evidenzio due differenze tra i modi di pagamento spiegati. Spiegare i diversi mezzi di pagamento e come si svolge un pagamento Spiego tre determinati mezzi di pagamento (carte, assegni di viaggio,contanti in valuta estera). Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento (per es. carta di credito, carta Maestro, LSV, ordine permanente, ordine di pagamento). - Spiego tre determinati mezzi di pagamento. - Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento. - Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Capacità comunicativa vendita Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

10 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Internetbanking / e-banking Gli impiegati di banca acquisiscono le conoscenze necessarie per comprendere le possibilità e l importanza dell Internetbanking risp. dell e-banking. Spiegare l onlinebanking Spiego in modo orientato al cliente i prodotti dell online-banking. In merito all online-banking descrivo in particolare i presupposti tecnici e contrattuali per il cliente, ne evidenzio vantaggi e svantaggi, come pure gli aspetti di sicurezza. - Spiego in modo orientato al cliente due prodotti dell online-banking. - Descrivo due presupposti tecnici. - Evidenzio due vantaggi, due svantaggi e due aspetti legati alla sicurezza. Buone maniere vendita Associazione svizzera dei banchieri estate /47

11 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Spiegare la politica creditizia della propria banca Spiego in modo plausibile le operazioni di credito della mia banca in relazione ai prodotti, ai gruppi di clienti, all orientamento geografico e ai rischi. Spiego inoltre i principi fondamentali e lo scopo della politica creditizia della mia banca. - Spiego le operazioni di credito della mia banca in relazione a due gruppi di clienti ed elenco un relativo prodotto per ciascun gruppo di clienti. - Spiego due rischi nelle operazioni di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Spiego i principi fondamentali, l orientamento geografico e lo scopo della politica creditizia della mia banca. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti privati) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti privati. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco un prodotto, nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare, a due esigenze della clientela privata. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

12 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti privati) Offro, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti privati, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

13 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Calcolare gli effetti finanziari dei crediti su pegno immobiliare (clienti privati) Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità, calcolando gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario ed evidenzio gli effetti fiscali. - Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità con gli elementi necessari. - Calcolo gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario sulla base di tre esempi. Comportamento adeguato alla situazione vendita C 3 - Evidenzio gli effetti fiscali. Calcolare il credito lombard Motivo i tassi di anticipazione applicati alle garanzie depositate per un credito lombard. Calcolo, sulla base di un deposito titoli diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito e spiego i passi possibili nel caso di una sottocopertura del credito. - Motivo i tassi di anticipazione applicati a due garanzie depositate per un credito lombard. - Calcolo, sulla base di un deposito titoli ampiamente diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito. applicazione alla pratica Approccio analitico e pianificato C 3 - Spiego due possibili passi per la banca nel caso di una sottocopertura del credito. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

14 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Confrontare il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo Confronto, sulla base di criteri da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo e consiglio il prodotto adeguato. - Scelgo due criteri di distinzione. - Confronto, sulla base dei due criteri di distinzione da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo. Flessibilità lavoro C 4 - Consiglio a un cliente il prodotto adeguato sulla base di due situazioni di partenza che mi vengono sottoposte. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

15 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti commerciali) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti commerciali. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco due esigenze del cliente ciascuna a un prodotto nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

16 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti commerciali) Applico, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti commerciali, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto, offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08)

2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) 2008 / 2009 / 2011 Commentario alla Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 08) Indice Indice... 2 Introduzione... 4 Aspetti generali... 5 Commento alle singole disposizioni della

Dettagli

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia

Swiss Life Flex Save Uno/Duo. Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Swiss Life Flex Save Uno/Duo Risparmio puntando sulle opportunità e la garanzia Approfittate di una moderna assicurazione di risparmio con prestazioni garantite e opportunità di rendimento Swiss Life Flex

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Introduzione al corso. Mario Parisi. Università di Macerata Facoltà di Economia Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Introduzione al corso 1 Inquadramento del corso 1996: Gruppo di ricerca sulle metodologie di analisi, sugli

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

Conti e carte Panoramica delle condizioni

Conti e carte Panoramica delle condizioni Conti e carte Panoramica delle condizioni Situazione 1.4.2015 Indice Note generali 3 Offerte pacchetti: Bonviva 4 Offerte pacchetti: Viva 5 Gamma dei Conti privati 6 Gamma dei Conti di risparmio 6 Traffico

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti

Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base per gli addebiti diretti e SEPA per gli addebiti Schema SEPA per gli addebiti diretti Beneficiari Come riscuotere elettronicamente i crediti in euro SEPA di base e SEPA per gli addebiti diretti B2B (SEPA Core e B2B Direct Debit) per beneficiari di pagamenti

Dettagli

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI

MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI MOD. 7A 7B, E PRIVACY UNIFICATI Mod. 7A COMUNICAZIONE INFORMATIVA SUGLI OBBLIGHI DI COMPORTAMENTO CUI GLI INTERMEDIARI SONO TENUTI NEI CONFRONTI DEI CONTRAENTI La preghiamo di leggere con attenzione il

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

CAS in Compliance management

CAS in Compliance management CAS in Compliance management Presentazione I requisiti postulati dalla sorveglianza prudenziale, l orientamento ai rischi e l affermarsi progressivo di una cultura della trasparenza, hanno contribuito

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché

Il tirocinio extracurriculare. come, quando, dove e perché Il tirocinio extracurriculare come, quando, dove e perché Contenuti Cos è un tirocinio Le finalità del tirocinio extracurriculare La legislazione che lo regola Come cercare informazioni Prima di iniziare

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Capitolo 5. Il mercato della moneta

Capitolo 5. Il mercato della moneta Capitolo 5 Il mercato della moneta 5.1 Che cosa è moneta In un economia di mercato i beni non si scambiano fra loro, ma si scambiano con moneta: a fronte di un flusso reale di prodotti e di servizi sta

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/

Previdenza professionale. Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale Informazioni utili sul 2 pilastro/ Previdenza professionale obbligatoria (LPP) in Svizzera Stato gennaio 2015 Sommario Il 2 pilastro nel sistema previdenziale svizzero 3 Obbligo

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere

Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere 2.09 Contributi Statuto dei lavoratori indipendenti nelle assicurazioni sociali svizzere Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Questo promemoria fornisce informazioni sui contributi che i lavoratori indipendenti

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

PROVVEDIMENTO RECANTE GLI INDICATORI DI ANOMALIA PER GLI INTERMEDIARI LA BANCA D ITALIA

PROVVEDIMENTO RECANTE GLI INDICATORI DI ANOMALIA PER GLI INTERMEDIARI LA BANCA D ITALIA PROVVEDIMENTO RECANTE GLI INDICATORI DI ANOMALIA PER GLI INTERMEDIARI LA BANCA D ITALIA Vista la legge 25 gennaio 2006, n. 29, recante disposizioni per l adempimento di obblighi derivanti dall appartenenza

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli