1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)"

Transcript

1 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione (conoscenze del ramo banca) Competenze chiave Sistema bancario Legge sulle banche Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gruppi bancari / associazioni bancarie Servizi di base Conti / prodotti di risparmio Traffico dei pagamenti Internetbanking / e-banking Operazioni di credito Clienti privati Clienti commerciali Svolgimento Investimenti finanziari e operazioni di negoziazione Titoli Emissioni Operazioni di borsa / svolgimento Mercato monetario e divise Commercio di metalli preziosi Mercati finanziari Consulenza alla clientela Associazione svizzera dei banchieri estate /47

2 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice (generale) Oltre alle conoscenze generali gli impiegati di commercio necessitano delle conoscenze specifiche del ramo. Questo è indispensabile per avere successo nella vita professionale quotidiana. Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Legge sulle banche Gli impiegati di banca sono in grado di interpretare a livello pratico le disposizioni delle Legge sulle banche. Spiegare le leggi rilevanti e le norme di rilievo relative alle direttive bancarie Descrivo e distinguo le leggi rilevanti per il settore bancario come la legge sulle banche, la legge sulle borse, la legge sul credito al consumo, la legge sugli investimenti collettivi e la legge contro il riciclaggio di denaro. Elenco gli obiettivi e i compiti dell autorità di vigilanza (FINMA) definiti nella legge sulle banche. - Descrivo due leggi rilevanti per il settore. - Distinguo due leggi rilevanti per il settore. - Elenco due obiettivi presenti nella legge sulle banche e due compiti dell autorità di vigilanza (FINMA). applicazione alla pratica Saper utilizzare le fonti d informazione Spiegare il senso e lo scopo del segreto bancario Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. Illustro in quali casi trova applicazione. Distinguo inoltre il segreto bancario dalla CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). - Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. - Illustro, sulla base di due esempi in quali casi il segreto bancario trova applicazione. - Elenco due differenze tra segreto bancario e CDB. Fiducia nei propri mezzi Saper utilizzare le fonti d informazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

3 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Convenzione relativa all obbligo di diligenza della banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gli impiegati di banca sono coscienti dell importanza delle disposizioni della Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) e della Legge contro il riciclaggio di denaro. Spiegare il senso e lo scopo della CDB Illustro il contenuto della CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). Descrivo inoltre in modo comprensibile tre esempi pratici che mi vengono sottoposti nei quali la CDB trova applicazione e ne spiego il senso e lo scopo. Elenco in modo comprensibile tre provvedimenti presi dalla mia azienda di tirocinio per il rispetto di queste regole. - Illustro il contenuto, il senso e lo scopo della CDB. - Descrivo tre esempi pratici che mi vengono presentati nei quali la CDB trova applicazione. - Elenco tre provvedimenti presi per il rispetto di queste regole della mia azienda di tirocinio. applicazione alla pratica Tecnica di presentazione Descrivere degli esempi in relazione alla Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e la relativa ordinanza (ORD - FINMA) Spiego il concetto di riciclaggio di denaro e descrivo gli obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. Descrivo delle transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). Rispettare l opuscolo CDB e le direttive interne della banca - Spiego il concetto di riciclaggio di denaro. - Descrivo due obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. - Descrivo due transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). apprendimento Approccio analitico e pianificato Associazione svizzera dei banchieri estate /47

4 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Spiegare le strutture bancarie Spiego in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca, i gruppi bancari e le loro principali caratteristiche (forme giuridiche, raggio d azione geografico, sfera d affari). Per ogni gruppo bancario cito un istituto che ne faccia parte. - Descrivo in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca quattro gruppi bancari. - Spiego una caratteristica importante di ognuno dei quattro gruppi bancari da me scelti. - Cito, per ognuno dei quattro gruppi bancari da me descritti un istituto che vi appartiene. Buone maniere Approccio analitico e pianificato Descrivere la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione della propria banca Descrivo la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione attuale della mia banca ad una persona esterna con l aiuto della documentazione adeguata. - Cito la forma giuridica e descrivo l organizzazione della mia banca con l aiuto della documentazione adeguata. - Descrivo la sfera d attività della mia banca sulla base di due e- sempi. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo l evoluzione attuale della mia banca con l aiuto di due e- sempi. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

5 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Elencare le associazioni bancarie e le attività comuni Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. - Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). - Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. Flessibilità Saper utilizzare le fonti d informazione C 1 Indico la denominazione corretta ed il compito principale di un'ulteriore attività comune rispettivamente di una associazione bancaria. - Indico la denominazione corretta ed i compiti principali di un attività comune risp. di un ulteriore associazione bancaria. Descrivere il compito dell ombudsman delle banche svizzere Descrivo chiaramente i compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Descrivo due compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Cito il nome dell ombudsman attuale. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo due situazioni/ esempi nei quali l ombudsman delle banche svizzere interviene. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

6 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Elencare la gamma dei conti Elenco i prodotti della gamma dei conti della mia banca, indicandone la catalogazione specifica di ciascun segmento (per es. conto risparmio giovani) e le loro caratteristiche e peculiarità (per es. gestione del patrimonio del minore). Elenco due prodotti paragonandoli a quelli di due banche concorrenti della regione. Procurarsi la documentazione sulla gamma dei conti dell azienda di tirocinio e della concorrenza - Elenco due prodotti dalla gamma dei conti della mia banca. - Spiego le rispettive peculiarità e caratteristiche (catalogazione per segmento) dei due prodotti citati. - Elenco due prodotti analoghi di due banche concorrenti della regione. apprendimento Tecnica di vendita C 1 Spiegare i tassi d interesse e le condizioni di prelevamento Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti e le spiego al cliente in modo adeguato al suo livello di conoscenze. Spiego la relazione esistente tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. - Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti. - Spiego la relazione tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. Capacità comunicativa vendita Spiego inoltre le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. - Spiego le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

7 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Spiegare le fasi di elaborazione apertura/chiusura dei conti Spiego, in base a un dato tipo di conto della mia banca, le seguenti fasi di elaborazione, considerando i formulari necessari: apertura procure estinzione - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un apertura considerando i formulari relativi. - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) per una procura considerando i formulari relativi. Comportamento adeguato alla situazione Pensiero interdisciplinare - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un estinzione considerando i formulari relativi. Spiegare il piano di collocamento e la Convenzione per la garanzia dei depositi Spiego il piano di collocamento e espongo quali leggi ne costituiscono la base. Descrivo gli effetti del piano di collocamento e della Convenzione per la garanzia dei depositi. LEF, LBCR, Convenzione per la garanzia dei depositi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari svizzeri - Spiego il piano di collocamento, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. - Spiego la protezione dei depositanti, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. Fiducia nei propri mezzi Tecniche per risolvere i problemi Sono in grado di attribuire correttamente i diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. - Attribuisco correttamente due diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. Spiegare il sistema di previdenza ed i prodotti previdenziali Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri, ne espongo gli sviluppi e descrivo i relativi prodotti e servizi della mia banca. Opuscoli, prospetti dei conti - Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri. - Evidenzio due sviluppi. - Descrivo due relativi prodotti e servizi della mia banca. applicazione presentazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

8 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Svolgere le pratiche dei servizi di base Svolgo completamente, senza errori ed entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo completamente le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo senza errori le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. applicazione Approccio analitico e pianificato C 3 - Svolgo entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. Spiegare il tariffario dei servizi di base Spiego in modo orientato al cliente il tariffario dei servizi di base. - Elenco due fattori che influenzano il tariffario dei servizi di base. - Elenco due servizi di base della mia banca e ne cito i relativi costi. Capacità comunicativa presentazione - Spiego, in modo orientato al cliente, le tariffe applicate ai due servizi di base scelti. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

9 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Traffico dei pagamenti Gli impiegati di banca comprendono l importanza del traffico dei pagamenti. Spiegare i modi di pagamento Con l aiuto di schemi spiego, senza errori, lo svolgimento di due modalità di pagamento (ad es. giroconti all interno della banca, pagamenti SIC e Euro-SIC, SWIFT, pagamenti via assegno, pagamenti postali), sottolineandone le differenze. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un determinato modo di pagamento. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un secondo determinato modo di pagamento. Comunicare i propri valori presentazione - Evidenzio due differenze tra i modi di pagamento spiegati. Spiegare i diversi mezzi di pagamento e come si svolge un pagamento Spiego tre determinati mezzi di pagamento (carte, assegni di viaggio,contanti in valuta estera). Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento (per es. carta di credito, carta Maestro, LSV, ordine permanente, ordine di pagamento). - Spiego tre determinati mezzi di pagamento. - Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento. - Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Capacità comunicativa vendita Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

10 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Internetbanking / e-banking Gli impiegati di banca acquisiscono le conoscenze necessarie per comprendere le possibilità e l importanza dell Internetbanking risp. dell e-banking. Spiegare l onlinebanking Spiego in modo orientato al cliente i prodotti dell online-banking. In merito all online-banking descrivo in particolare i presupposti tecnici e contrattuali per il cliente, ne evidenzio vantaggi e svantaggi, come pure gli aspetti di sicurezza. - Spiego in modo orientato al cliente due prodotti dell online-banking. - Descrivo due presupposti tecnici. - Evidenzio due vantaggi, due svantaggi e due aspetti legati alla sicurezza. Buone maniere vendita Associazione svizzera dei banchieri estate /47

11 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Spiegare la politica creditizia della propria banca Spiego in modo plausibile le operazioni di credito della mia banca in relazione ai prodotti, ai gruppi di clienti, all orientamento geografico e ai rischi. Spiego inoltre i principi fondamentali e lo scopo della politica creditizia della mia banca. - Spiego le operazioni di credito della mia banca in relazione a due gruppi di clienti ed elenco un relativo prodotto per ciascun gruppo di clienti. - Spiego due rischi nelle operazioni di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Spiego i principi fondamentali, l orientamento geografico e lo scopo della politica creditizia della mia banca. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti privati) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti privati. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco un prodotto, nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare, a due esigenze della clientela privata. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

12 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti privati) Offro, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti privati, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

13 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Calcolare gli effetti finanziari dei crediti su pegno immobiliare (clienti privati) Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità, calcolando gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario ed evidenzio gli effetti fiscali. - Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità con gli elementi necessari. - Calcolo gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario sulla base di tre esempi. Comportamento adeguato alla situazione vendita C 3 - Evidenzio gli effetti fiscali. Calcolare il credito lombard Motivo i tassi di anticipazione applicati alle garanzie depositate per un credito lombard. Calcolo, sulla base di un deposito titoli diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito e spiego i passi possibili nel caso di una sottocopertura del credito. - Motivo i tassi di anticipazione applicati a due garanzie depositate per un credito lombard. - Calcolo, sulla base di un deposito titoli ampiamente diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito. applicazione alla pratica Approccio analitico e pianificato C 3 - Spiego due possibili passi per la banca nel caso di una sottocopertura del credito. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

14 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Confrontare il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo Confronto, sulla base di criteri da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo e consiglio il prodotto adeguato. - Scelgo due criteri di distinzione. - Confronto, sulla base dei due criteri di distinzione da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo. Flessibilità lavoro C 4 - Consiglio a un cliente il prodotto adeguato sulla base di due situazioni di partenza che mi vengono sottoposte. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

15 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti commerciali) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti commerciali. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco due esigenze del cliente ciascuna a un prodotto nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

16 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti commerciali) Applico, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti commerciali, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto, offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

1. Obiettivi particolari SAL

1. Obiettivi particolari SAL 1. Obiettivi particolari SAL N TA A.1.0.1 Comprendo il senso e lo scopo della struttura del processo di consulenza della mia banca. Presenta ad un cliente la struttura del processo di consulenza. Spiega

Dettagli

Guida modello Banca Profilo E/B Glossario

Guida modello Banca Profilo E/B Glossario Elemento 7 Glossario Questo elemento è composto da tre parti: 1. Indice delle abbreviazioni usate nel glossario Pagina 1 2. Concetti generali della nuova formazione commerciale di base Pagina 2 3. Glossario

Dettagli

Unità procedurali (UP)

Unità procedurali (UP) Elemento 4 Indice: 1. Base concettuale Pagina 1 2. Processi / unità procedurali 2.1 Definizione / esempio Pagina 2 2.2 Obiettivo delle unità procedurali Pagina 2 2.3 Numero di unità procedurali Pagina

Dettagli

Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class pubblico

Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class pubblico Percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM Programma quadro 2010 Associazione svizzera dei banchieri ASB Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class

Dettagli

Obiettivi di formazione

Obiettivi di formazione Elemento 4 Obiettivi di formazione Introduzione Il presente elemento 4 rappresenta il cuore della DAP e contiene gli obiettivi di form a- zione della tecnica bancaria. Gli obiettivi di formazione per la

Dettagli

Programma di formazione BEM

Programma di formazione BEM 23.07.13 / v1.0 Programma di formazione BEM Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità Settembre 2014 CYP Puls 5 Giessereistrasse 18 8005 Zurigo Tel. 043 222 53 53 Fax 043 222 53 54 www.cyp.ch

Dettagli

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi)

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi) Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Agenzie di viaggi Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO ESERCIZI RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO ESERCIZI RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA

Dettagli

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0])

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0]) Le domande più frequenti (FAQ) Garanzie dei depositi Applicazione delle disposizioni legali e normative (Aggiornato al 27 luglio 2012) A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca

Dettagli

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Competenze professionali: 1.1.2.1 Trattare le richieste dei clienti 1.1.2.2 Condurre e concludere colloqui di consulenza e/o di vendita 1.1.2.3

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili Avvertenze - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte le

Dettagli

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica dei nostri conti e delle nostre carte. PAGAMENTI Conto privato Conto privato con E-Set Conto indicato per

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA DI TIROCINIO: LUOGO D ESAME:

Dettagli

Minimo trimestrale per portafoglio CHF 300

Minimo trimestrale per portafoglio CHF 300 Tariffe Servizi di Base Tariffa di base 0.20% p.a. Minimo trimestrale per portafoglio CHF 300 Include spese di tenuta conto (estratti bancari, valutazioni patrimoniali e spese di registrazione). La tariffa

Dettagli

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 06.06.2011 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013)

del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013) Ordinanza sulla liquidità delle banche (Ordinanza sulla liquidità, OLiq) 952.06 del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 4 capoverso 2, 10 capoverso

Dettagli

Clientela privata Panoramica sui conti

Clientela privata Panoramica sui conti Clientela privata Panoramica sui conti Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica sui nostri conti e sulle nostre carte. RISPARMIO/INVESTIMENTO Conto di risparmio Conto di risparmio gioventù Conto

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

* Il sistema finanziario

* Il sistema finanziario * Il sistema finanziario e le banche Prof.ssa Valeria Roncone 1 *Argomenti chiave: L attività della banca e sue specificità Le funzioni della banca Il Sistema Europeo di Banche Centrali e la Banca Centrale

Dettagli

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più.

Investire. Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Investire Costituzione del patrimonio zweiplus Trarre vantaggio dai fondi. E di più. Unbenannt-3.indd 1 27.1.2009 14:12:11 Uhr E il suo denaro rende di più. La consulenza della bank zweiplus. Stimata investitrice,

Dettagli

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Luglio Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Ipoteche residenziali BSI

Ipoteche residenziali BSI Ipoteche residenziali BSI soluzioni flessibili e vantaggiose in esclusiva per i nostri clienti 3 BSI, IL PARTNER AFFIDABILE Da oltre un secolo BSI si dedica con impegno e passione nel proporre ai propri

Dettagli

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE

ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE ALLEGATO 2 FIGURE PROFESSIONALI DI FILIALE IMPRESE INDICE Direttore di Filiale Imprese... 3 Coordinatore... 4 Gestore Imprese... 5 Addetto Imprese... 6 Specialista Estero Merci... 7 Specialista Credito

Dettagli

Clientela commerciale

Clientela commerciale Clientela commerciale Approfittate della nostra gamma completa di prodotti e servizi. Prodotti e servizi in tutta lealtà, ritagliati sulle vostre esigenze Siete a capo di un azienda che ha già saputo affermarsi

Dettagli

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 01.03.2013 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE Emittente Rating Emittente Denominazione delle Obbligazioni Codice ISIN Grado di Subordinazione del Prestito Autorizzazione all emissione Ammontare totale del prestito Valore Nominale e Taglio Minimo Periodo

Dettagli

La nostra offerta. Una panoramica per i privati

La nostra offerta. Una panoramica per i privati La nostra offerta Una panoramica per i privati Adeguate alle vostre esigenze. Soluzioni semplici, condizioni interessanti e consulenza professionale: ecco che cosa vi offre la Banca Migros. La banca un

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO SOLUZIONI RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO:

Dettagli

Regolamento d investimento

Regolamento d investimento Regolamento d investimento Liberty Fondazione di libero passaggio Sommario Art. 1 Scopo Art. 2 Principi d investimento degli averi Art. 3 Direttive di gestione degli investimenti patrimoniali Art. 4 Investimenti

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business La banca a portata di mano Per potersi dedicare completamente alle principali attività di impresa. Nel nostro Pacchetto Business Easy

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di tenuta del conto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

Roma, 23 gennaio 2009

Roma, 23 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 15/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 23 gennaio 2009 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Imposta di bollo sulle comunicazioni riguardanti

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono

Dettagli

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria (OAIF) 955.071 del 18 novembre 2009 (Stato 1 gennaio 2010) Il Consiglio federale svizzero, visto l

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI IL SISTEMA FINANZIARIO E L'INTERMEDIAZIONE DEL CREDITO I soggetti operanti nell intermediazione creditizia: gli intermediari

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA AVVERTENZE GENERALI La banca si riserva di apportare eventuali modifiche a prezzi e servizi in qualsiasi

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di gestione del rapporto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

Le nostre soluzioni d investimento. Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio

Le nostre soluzioni d investimento. Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio Le nostre soluzioni d investimento Offerte individuali e vantaggiose per accumulare un patrimonio Siamo al vostro fianco per aiutarvi a raggiungere gli obiettivi d investimento che vi siete prefissi.

Dettagli

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG

ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG ESPERTI IN FINANZIAMENTI PER LA FARMACIA APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG APOFIN SOCIÉTÉ DE FINANCEMENT SA FINANZIERUNGSGESELLSCHAFT AG Avete un progetto d installazione, acquisto,

Dettagli

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi

3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO. Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi 3 PASSI NELL IMPRESA E NEL LAVORO AUONOMO Gli elementi utili per aprire un attività imprenditoriale Rovigo, 14 maggio 2008 Appunti di Finanza Aziendale Dott. Vulpinari Gianluigi La scelta di intraprendere

Dettagli

Clientela commerciale Panoramica sui conti

Clientela commerciale Panoramica sui conti Clientela commerciale Panoramica sui conti Panoramica sui nostri conti e sulle nostre carte PAGAMENTI Conto indicato per Conto d affari (conto corrente) Il conto di base per esigenze aziendali Conto Euro

Dettagli

S P K C S E. Periodo CP CM CS Aree di apprendimento Competenze

S P K C S E. Periodo CP CM CS Aree di apprendimento Competenze S P K C S E im Detailhandel dans le Commerce de Détail nel Commercio al Dettaglio Procedura di qualificazione per le formazioni professionali di base nel commercio al dettaglio Impiegata del commercio

Dettagli

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente

Iscritta all albo delle banche Art.13 D.Lgs. 385/93 al n.3556.8 Albo delle cooperative a mutualità prevalente FOGLIO INFORMATIVO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 235 CODICE ISIN IT0003935365

Dettagli

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi)

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi) Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Comunicazione Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014)

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale. (Edizione gennaio 2014) Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Trigona per la previdenza professionale (Edizione gennaio 2014) 2 Regolamento d investimento Indice 1. Basi 3 2. Gestione del patrimonio 3 3. Obiettivi

Dettagli

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015

Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale. Edizione gennaio 2015 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza professionale Edizione gennaio 2015 2 Regolamento d investimento della Fondazione collettiva Perspectiva per la previdenza

Dettagli

Fit for credit products - clientela privata

Fit for credit products - clientela privata Fit for credit products - clientela privata III Edizione 2015 Presentazione I crediti nel sistema bancario elvetico rappresentano un importante fonte di finanziamento di capitale di terzi. A fine ottobre

Dettagli

Regolamento sugli investimenti

Regolamento sugli investimenti FONDAZIONE ABENDROT La Cassa pensioni all insegna della sostenibilità Regolamento sugli investimenti Stato 1.1.2007 Il Consiglio di fondazione della Fondazione Abendrot emana con l accordo della Commissione

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione

INFORMAZIONI SULLE CARATTERISTICHE DELL EMISSIONE Ammontare dell emissione FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 127 CODICE ISIN IT0003373534

Dettagli

Varianti di Finanziamento per Immobili all estero e Immobili di Golf

Varianti di Finanziamento per Immobili all estero e Immobili di Golf Varianti di Finanziamento per Immobili all estero e Immobili di Golf Principi Le banche svizzere concedono solitamente le ipoteche solo sugli immobili in Svizzera, eventualmente nei paesi limitrofi. Se

Dettagli

Allegato 1 delle DIRETTIVE

Allegato 1 delle DIRETTIVE Unione Professionale Svizzera della carne Allegato 1 delle DIRETTIVE Per l esame professionale superiore per Mastro macellaio/mastra macellaia Edizione gennaio 2007 Materie d esame Contenuto 1. Competenze

Dettagli

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY

ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA BTP DAY 28 NOVEMBRE e 12 DICEMBRE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDE GENERALI Che cos è il Btp day? Il BTP-day è una iniziativa che ha l obiettivo di agevolare temporaneamente i

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio

Dettagli

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (OPP 2) Modifica del 19 settembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 18 aprile 1984 1 sulla

Dettagli

Accordo Quadro. Confesercenti nazionale. Intesa SanPaolo S.p.A.

Accordo Quadro. Confesercenti nazionale. Intesa SanPaolo S.p.A. Accordo Quadro Confesercenti nazionale Intesa SanPaolo S.p.A. Data di sottoscrizione: 15 aprile 2002 Validità : annuale Anno 2007: in vigore Art. 1 Intesa SanPaolo e Confesercenti valuteranno congiuntamente

Dettagli

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated

Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo. Aderente all Ombudsman bancario. Rating. Not rated GLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 210 CODICE ISIN IT0003820336

Dettagli

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito.

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Torino, 18 settembre 2006 Indice Introduzione...p. 3 Le 6 regole fondamentali...p. 3 Introduzione Come abbiamo rilevato nei precedenti articoli

Dettagli

CYP Piano di formazione BFK

CYP Piano di formazione BFK Formazione bancaria e finanziaria per apprendisti del settore commerciale Version 1.0a IT 20.07.15 Viene utilizzata la forma maschile che sottintende naturalmente anche quella femminile. Si rinuncia all

Dettagli

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I

ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI I Si propongono nel presente file alcuni esempi di domande estrapolate dagli esami assegnati negli anni accademici precedenti. Lo scopo di tali esemplificazioni non

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MATERIA DIRITTO CLASSE 3 INDIRIZZO RIM DESCRIZIONE Unità di Apprendimento UdA n. 1 Titolo: STATO E ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI VALUTARE FATTI E ORIENTARE I PROPRI COMPORTAMENTI IN BASE AD UN SISTEMA

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone)

INDICE SOMMARIO. Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... Introduzione... XIII XV Capitolo 1 LA RESPONSABILITAv NELLA PRESTAZIONE DI SERVIZI DI INVESTIMENTO. PROFILI GENERALI (Giovanni Falcone) 1. Aspetti

Dettagli

Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare

Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare Sommario Introduzione... 2 1. Principi per l'allestimento di norme bancarie interne... 3 2.

Dettagli

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2005-2015 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. OGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 209 CODICE ISIN IT0003819247

Dettagli

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza

credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza credito alle aziende Finanziamenti improntati alla semplicità e alla trasparenza chiarezza e trasparenza State progettando un investimento? Oppure desiderate semplicemente conoscere quali possibilità vi

Dettagli

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito Gli intermediari finanziari: banche Intermediazione finanziaria, tipologie di intermediari e imperfezioni di mercato (Fonte: Corigliano, 2004, Intermediazione

Dettagli

Obiettivi di valutazione

Obiettivi di valutazione Obiettivi di valutazione 1.1.1 Gestire materiale/merce o servizi 1.1.2 Fornire consulenza ai clienti 1.1.3 Eseguire incarichi e mandati 1.1.4 Attuare misure di marketing e di pubbliche relazioni 1.1.5

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO INFORMAZIONI IMPORTANTI PER LE CORREZIONI Nella correzione/valutazione dell esame gli

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE -IMPIEGATO AMMINISTRATIVO

Dettagli

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Private Banking Investment Banking Asset Management Il credito lombard. Un interessante e flessibile possibilità di finanziamento

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

PROSPETTO MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE. (ai sensi del D.L. 185/2008)

PROSPETTO MUTUI GARANTITI DA IPOTECA PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE. (ai sensi del D.L. 185/2008) Denominazione e forma giuridica: Banca di Credito Cooperativo Agrigentino Società Cooperativa Sede legale ed amministrativa: 92100 - Agrigento (AG) Viale Leonardo Sciascia 158 - Indirizzo interner ed e-mail:

Dettagli

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela commerciale. I vostri valori, i nostri valori.

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela commerciale. I vostri valori, i nostri valori. Gruppo Cornèr Banca Prodotti e servizi per la Clientela commerciale I vostri valori, i nostri valori. Servizi base 2 Crediti e Commerciale 3 Consulenza 4 Mercati 5 Servizi Cornèronline 6 CornèrTrader

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale Domestic Svizzera. La sua soluzione individuale incentrata sulla Svizzera

Il mandato di gestione patrimoniale Domestic Svizzera. La sua soluzione individuale incentrata sulla Svizzera Il mandato di gestione patrimoniale Domestic Svizzera La sua soluzione individuale incentrata sulla Svizzera Il mandato LGT Domestic Svizzera una soluzione di investimento semplice e comprensibile L universo

Dettagli

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (Ordinanza sul libero passaggio, OLP) 831.425 del 3 ottobre 1994 (Stato 1 gennaio 2012) Il Consiglio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL MUTUO IPOTECARIO

FOGLIO INFORMATIVO MUTUO IPOTECARIO INFORMAZIONI SULLA BANCA CHE COS E IL MUTUO IPOTECARIO MUTUO IPOTECARIO FOGLIO INFORMATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA Piazza S. M. Soprarno 1, 50125 Firenze Tel.: 055 24631 Fax: 055 2463231 E-mail: info@bancaifigest.it Sito internet: http://www.bancaifigest.com

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 2 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

Banca e Finanza in Europa

Banca e Finanza in Europa UniversitàdegliStudidiParma Banca e Finanza in Europa Prof. 1. LE FUNZIONI DELLA BANCA 2. GLI EQUILIBRI DELLA BANCA L EQUILIBRIO ECONOMICO L EQUILIBRIO FINANZIARIO L EQUILIBRIO PATRIMONIALE 3. I RISCHI

Dettagli

Basilea III. Aprile 2013

Basilea III. Aprile 2013 Basilea III Aprile 2013 Basiela I, II, III,. 2 Basilea I 1988 Basilea II 2006 Basilea III 2013 Risposta del Comitato di Basilea alla crisi finanziaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria 3 Il

Dettagli

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA)

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA) Ordinanza dell Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari sulla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario (Ordinanza FINMA sul riciclaggio

Dettagli

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim.

OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431 EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI STEP-UP 2003-2011 BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO Soc. Coop. A Resp. Lim. FOGLIO INFORMATIVO ANALITICO PER LA RACCOLTA IN TITOLI DELLE BANCHE (REDATTO AI SENSI DELLA DISCIPLINA IN MATERIA DI TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI) OBBLIGAZIONE 144 CODICE ISIN IT0003445431

Dettagli

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione

Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Regolamento per la promozione della proprietà dell abitazione Fondazione SEF Konsumstrasse 22A 3000 Berna 14 www.eev.ch Promozione della proprietà dell abitazione mediante i fondi della previdenza professionale

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO Pagina 1 di 9 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE GAROFOLI M. GIUSEPPINA ECONOMIA AZIENDALE V B MERCURIO OBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere

Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere Gentile Cliente, innanzitutto la ringraziamo per la fiducia accordata a PostFinance. Noi vogliamo offrirle il miglior servizio

Dettagli

Ipoteche. Finanziamenti su misura

Ipoteche. Finanziamenti su misura Ipoteche Finanziamenti su misura Verso l acquisto di una casa di proprietà? Il sogno di una casa tutta propria ha inizio con la ricerca di un immobile adeguato. Un analisi accurata delle vostre esigenze

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI G. BARUFFI MONDOVI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI G. BARUFFI MONDOVI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE E PER GEOMETRI G. BARUFFI MONDOVI PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE Classe: 4^ AFM a. s. 2014/2015 Libro di testo: Entriamo in azienda oggi 2 ed. Tramontana METODOLOGIA La trasmissione

Dettagli

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA

MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA MODI DI FINANZIAMENTO DELL ECONOMIA 1 OPERATORI FINANZIARI ATTIVI E PASSIVI Gli operatori finanziari possono essere divisi in quattro gruppi: Le famiglie; Le imprese; La pubblica amministrazione; il resto

Dettagli

Le Operazioni di Impiego: ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE. Università degli Studi di Teramo - Prof.

Le Operazioni di Impiego: ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE. Università degli Studi di Teramo - Prof. ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE 1 Ogni operazione di prestito concessa dalle banche a favore del soggetto che ne ha fatto richiesta prevede due FASI PRELIMINARI alla stipula del contratto

Dettagli

Piano di pagamento flessibile con garanzia

Piano di pagamento flessibile con garanzia TwinStar Income Plus / TwinStar Income Piano di pagamento flessibile con garanzia Con TwinStar Income Plus e TwinStar Income, AXA vi offre una soluzione previdenziale sicura con un allettante potenziale

Dettagli

I nuovi principi contabili nazionali. Composizione e schemi di bilancio Rendiconto finanziario Conti d ordine Prof.

I nuovi principi contabili nazionali. Composizione e schemi di bilancio Rendiconto finanziario Conti d ordine Prof. I nuovi principi contabili nazionali Composizione e schemi di bilancio Rendiconto finanziario Conti d ordine Prof. Maurizio Comoli Agenda OIC 12 - Composizione e schemi del bilancio di esercizio OIC 10

Dettagli

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA. www.mediazionetrapari.wordpress.com

MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA. www.mediazionetrapari.wordpress.com MEDIAZIONE TRA PARI PRESENTA LE CONTROVERSIE IN MATERIA DI CONTRATTI BANCARI E FINANZIARI GRAZIE PER AVER SCARICATO LA MIA GUIDA ALLA GESTIONE DELLE CONTROVERSIE IN MATERIA DI CONTRATTI BANCARI E FINANZIARI

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza.

INSIEME PER L IMPRESA. La forma e la sostanza. INSIEME PER L IMPRESA La forma e la sostanza. 2 La cultura d impresa è un patrimonio prezioso come i capitali e le buone consulenze. BANCA D IMPRESA SI NASCE ESPERIENZA, SPECIALIZZAZIONE E ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI

MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI Un azienda del Gruppo Aduno www.aduno-gruppe.ch Studiata per rispondere alle vostre esigenze Sono soprattutto le piccole e medie imprese a rappresentare

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof.ssa Simona Migliavacca MATERIA Economia Aziendale classe e indirizzo : 4 B AFT n. ore settimanali: 7 monte orario annuale: 231 CONOSCENZE 1 Strumenti

Dettagli