1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Ramo e azienda (conoscenze del ramo banca)"

Transcript

1 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione (conoscenze del ramo banca) Competenze chiave Sistema bancario Legge sulle banche Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gruppi bancari / associazioni bancarie Servizi di base Conti / prodotti di risparmio Traffico dei pagamenti Internetbanking / e-banking Operazioni di credito Clienti privati Clienti commerciali Svolgimento Investimenti finanziari e operazioni di negoziazione Titoli Emissioni Operazioni di borsa / svolgimento Mercato monetario e divise Commercio di metalli preziosi Mercati finanziari Consulenza alla clientela Associazione svizzera dei banchieri estate /47

2 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice (generale) Oltre alle conoscenze generali gli impiegati di commercio necessitano delle conoscenze specifiche del ramo. Questo è indispensabile per avere successo nella vita professionale quotidiana. Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Legge sulle banche Gli impiegati di banca sono in grado di interpretare a livello pratico le disposizioni delle Legge sulle banche. Spiegare le leggi rilevanti e le norme di rilievo relative alle direttive bancarie Descrivo e distinguo le leggi rilevanti per il settore bancario come la legge sulle banche, la legge sulle borse, la legge sul credito al consumo, la legge sugli investimenti collettivi e la legge contro il riciclaggio di denaro. Elenco gli obiettivi e i compiti dell autorità di vigilanza (FINMA) definiti nella legge sulle banche. - Descrivo due leggi rilevanti per il settore. - Distinguo due leggi rilevanti per il settore. - Elenco due obiettivi presenti nella legge sulle banche e due compiti dell autorità di vigilanza (FINMA). applicazione alla pratica Saper utilizzare le fonti d informazione Spiegare il senso e lo scopo del segreto bancario Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. Illustro in quali casi trova applicazione. Distinguo inoltre il segreto bancario dalla CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). - Spiego il senso e lo scopo del segreto bancario come pure la sua importanza per la piazza finanziaria svizzera. - Illustro, sulla base di due esempi in quali casi il segreto bancario trova applicazione. - Elenco due differenze tra segreto bancario e CDB. Fiducia nei propri mezzi Saper utilizzare le fonti d informazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

3 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Convenzione relativa all obbligo di diligenza della banche (CDB) / riciclaggio di denaro Gli impiegati di banca sono coscienti dell importanza delle disposizioni della Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB) e della Legge contro il riciclaggio di denaro. Spiegare il senso e lo scopo della CDB Illustro il contenuto della CDB (Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche). Descrivo inoltre in modo comprensibile tre esempi pratici che mi vengono sottoposti nei quali la CDB trova applicazione e ne spiego il senso e lo scopo. Elenco in modo comprensibile tre provvedimenti presi dalla mia azienda di tirocinio per il rispetto di queste regole. - Illustro il contenuto, il senso e lo scopo della CDB. - Descrivo tre esempi pratici che mi vengono presentati nei quali la CDB trova applicazione. - Elenco tre provvedimenti presi per il rispetto di queste regole della mia azienda di tirocinio. applicazione alla pratica Tecnica di presentazione Descrivere degli esempi in relazione alla Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e la relativa ordinanza (ORD - FINMA) Spiego il concetto di riciclaggio di denaro e descrivo gli obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. Descrivo delle transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). Rispettare l opuscolo CDB e le direttive interne della banca - Spiego il concetto di riciclaggio di denaro. - Descrivo due obblighi della banca nella lotta al riciclaggio di denaro. - Descrivo due transazioni con i clienti nelle quali trovano applicazione le disposizioni della Legge contro il riciclaggio di denaro (LRD) e dell Ordinanza FINMA sulla lotta contro il riciclaggio di denaro (ORD-FINMA). apprendimento Approccio analitico e pianificato Associazione svizzera dei banchieri estate /47

4 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Spiegare le strutture bancarie Spiego in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca, i gruppi bancari e le loro principali caratteristiche (forme giuridiche, raggio d azione geografico, sfera d affari). Per ogni gruppo bancario cito un istituto che ne faccia parte. - Descrivo in modo comprensibile ad una persona non attiva nel ramo banca quattro gruppi bancari. - Spiego una caratteristica importante di ognuno dei quattro gruppi bancari da me scelti. - Cito, per ognuno dei quattro gruppi bancari da me descritti un istituto che vi appartiene. Buone maniere Approccio analitico e pianificato Descrivere la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione della propria banca Descrivo la forma giuridica, l organizzazione, la sfera d attività e l evoluzione attuale della mia banca ad una persona esterna con l aiuto della documentazione adeguata. - Cito la forma giuridica e descrivo l organizzazione della mia banca con l aiuto della documentazione adeguata. - Descrivo la sfera d attività della mia banca sulla base di due e- sempi. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo l evoluzione attuale della mia banca con l aiuto di due e- sempi. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

5 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Sistema bancario Oltre ai due campi di attività principali della banca (operazioni di credito ed operazioni finanziarie e di negoziazione) l ambiente bancario è un presupposto fondamentale per un attività proficua di una banca. Per questo motivo, nell ambito delle conoscenze del ramo, la banca fornisce una formazione pratica ed orientata all applicazione sull ambiente bancario. Obiettivo generale Gruppi bancari / associazioni bancarie Gli impiegati di banca sono in grado di comprendere l importanza dei singoli gruppi bancari e delle associazioni bancarie (Associazione svizzera dei banchieri, attività comuni, ecc.). Elencare le associazioni bancarie e le attività comuni Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. - Cito tre obiettivi dell Associazione svizzera dei banchieri (ASB). - Elenco tre accordi/convenzioni importanti stipulati tra l ASB e le banche. Flessibilità Saper utilizzare le fonti d informazione C 1 Indico la denominazione corretta ed il compito principale di un'ulteriore attività comune rispettivamente di una associazione bancaria. - Indico la denominazione corretta ed i compiti principali di un attività comune risp. di un ulteriore associazione bancaria. Descrivere il compito dell ombudsman delle banche svizzere Descrivo chiaramente i compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Descrivo due compiti dell ombudsman delle banche svizzere. - Cito il nome dell ombudsman attuale. Capacità comunicativa presentazione - Descrivo due situazioni/ esempi nei quali l ombudsman delle banche svizzere interviene. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

6 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Elencare la gamma dei conti Elenco i prodotti della gamma dei conti della mia banca, indicandone la catalogazione specifica di ciascun segmento (per es. conto risparmio giovani) e le loro caratteristiche e peculiarità (per es. gestione del patrimonio del minore). Elenco due prodotti paragonandoli a quelli di due banche concorrenti della regione. Procurarsi la documentazione sulla gamma dei conti dell azienda di tirocinio e della concorrenza - Elenco due prodotti dalla gamma dei conti della mia banca. - Spiego le rispettive peculiarità e caratteristiche (catalogazione per segmento) dei due prodotti citati. - Elenco due prodotti analoghi di due banche concorrenti della regione. apprendimento Tecnica di vendita C 1 Spiegare i tassi d interesse e le condizioni di prelevamento Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti e le spiego al cliente in modo adeguato al suo livello di conoscenze. Spiego la relazione esistente tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. - Indico come sono fissate le condizioni di prelevamento dei diversi conti. - Spiego la relazione tra il tasso d interesse e le condizioni di prelevamento. Capacità comunicativa vendita Spiego inoltre le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. - Spiego le conseguenze dei diversi tassi d interesse per la banca. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

7 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Spiegare le fasi di elaborazione apertura/chiusura dei conti Spiego, in base a un dato tipo di conto della mia banca, le seguenti fasi di elaborazione, considerando i formulari necessari: apertura procure estinzione - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un apertura considerando i formulari relativi. - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) per una procura considerando i formulari relativi. Comportamento adeguato alla situazione Pensiero interdisciplinare - Spiego le fasi di elaborazione (procedura) di un estinzione considerando i formulari relativi. Spiegare il piano di collocamento e la Convenzione per la garanzia dei depositi Spiego il piano di collocamento e espongo quali leggi ne costituiscono la base. Descrivo gli effetti del piano di collocamento e della Convenzione per la garanzia dei depositi. LEF, LBCR, Convenzione per la garanzia dei depositi delle banche e dei commercianti di valori mobiliari svizzeri - Spiego il piano di collocamento, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. - Spiego la protezione dei depositanti, ne descrivo gli effetti e quali leggi ne costituiscono la base. Fiducia nei propri mezzi Tecniche per risolvere i problemi Sono in grado di attribuire correttamente i diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. - Attribuisco correttamente due diversi prodotti bancari alle singole classi del piano di collocamento. Spiegare il sistema di previdenza ed i prodotti previdenziali Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri, ne espongo gli sviluppi e descrivo i relativi prodotti e servizi della mia banca. Opuscoli, prospetti dei conti - Spiego il sistema di previdenza in Svizzera dei tre pilastri. - Evidenzio due sviluppi. - Descrivo due relativi prodotti e servizi della mia banca. applicazione presentazione Associazione svizzera dei banchieri estate /47

8 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Conti / prodotti di risparmio / prodotti previdenziali Gli impiegati di banca trasmettono i tipi di conto più frequenti sul mercato ed i relativi servizi in modo competente e facilmente comprensibile, a seconda delle esigenze dei singoli clienti. Svolgere le pratiche dei servizi di base Svolgo completamente, senza errori ed entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo completamente le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. - Svolgo senza errori le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. applicazione Approccio analitico e pianificato C 3 - Svolgo entro i termini prestabiliti le formalità inerenti le pratiche dei servizi di base. Spiegare il tariffario dei servizi di base Spiego in modo orientato al cliente il tariffario dei servizi di base. - Elenco due fattori che influenzano il tariffario dei servizi di base. - Elenco due servizi di base della mia banca e ne cito i relativi costi. Capacità comunicativa presentazione - Spiego, in modo orientato al cliente, le tariffe applicate ai due servizi di base scelti. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

9 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Traffico dei pagamenti Gli impiegati di banca comprendono l importanza del traffico dei pagamenti. Spiegare i modi di pagamento Con l aiuto di schemi spiego, senza errori, lo svolgimento di due modalità di pagamento (ad es. giroconti all interno della banca, pagamenti SIC e Euro-SIC, SWIFT, pagamenti via assegno, pagamenti postali), sottolineandone le differenze. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un determinato modo di pagamento. - Con l aiuto di uno schema spiego senza errori lo svolgimento di un secondo determinato modo di pagamento. Comunicare i propri valori presentazione - Evidenzio due differenze tra i modi di pagamento spiegati. Spiegare i diversi mezzi di pagamento e come si svolge un pagamento Spiego tre determinati mezzi di pagamento (carte, assegni di viaggio,contanti in valuta estera). Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento (per es. carta di credito, carta Maestro, LSV, ordine permanente, ordine di pagamento). - Spiego tre determinati mezzi di pagamento. - Spiego lo svolgimento completo dell esecuzione di un pagamento. - Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Capacità comunicativa vendita Spiego la procedura in caso di furto o perdita di un determinato mezzo di pagamento. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

10 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Servizi di base I servizi di base sono alla base delle relazioni bancarie. Perciò è importante che gli impiegati di banca acquisiscano le conoscenze essenziali sulla consulenza e sullo svolgimento dei servizi di base. A questo scopo è indispensabile la conoscenza dei prodotti. Per questo motivo la banca garantisce una formazione orientata al cliente ed alla pratica, che permette agli impiegati di banca di raggiungere queste conoscenze e capacità. Obiettivo generale Internetbanking / e-banking Gli impiegati di banca acquisiscono le conoscenze necessarie per comprendere le possibilità e l importanza dell Internetbanking risp. dell e-banking. Spiegare l onlinebanking Spiego in modo orientato al cliente i prodotti dell online-banking. In merito all online-banking descrivo in particolare i presupposti tecnici e contrattuali per il cliente, ne evidenzio vantaggi e svantaggi, come pure gli aspetti di sicurezza. - Spiego in modo orientato al cliente due prodotti dell online-banking. - Descrivo due presupposti tecnici. - Evidenzio due vantaggi, due svantaggi e due aspetti legati alla sicurezza. Buone maniere vendita Associazione svizzera dei banchieri estate /47

11 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Spiegare la politica creditizia della propria banca Spiego in modo plausibile le operazioni di credito della mia banca in relazione ai prodotti, ai gruppi di clienti, all orientamento geografico e ai rischi. Spiego inoltre i principi fondamentali e lo scopo della politica creditizia della mia banca. - Spiego le operazioni di credito della mia banca in relazione a due gruppi di clienti ed elenco un relativo prodotto per ciascun gruppo di clienti. - Spiego due rischi nelle operazioni di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Spiego i principi fondamentali, l orientamento geografico e lo scopo della politica creditizia della mia banca. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti privati) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti privati. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco un prodotto, nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare, a due esigenze della clientela privata. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

12 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti privati) Offro, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti privati, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

13 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Calcolare gli effetti finanziari dei crediti su pegno immobiliare (clienti privati) Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità, calcolando gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario ed evidenzio gli effetti fiscali. - Redigo autonomamente un piano di finanziamento e un calcolo della sopportabilità con gli elementi necessari. - Calcolo gli oneri annuali di un finanziamento in ambito ipotecario sulla base di tre esempi. Comportamento adeguato alla situazione vendita C 3 - Evidenzio gli effetti fiscali. Calcolare il credito lombard Motivo i tassi di anticipazione applicati alle garanzie depositate per un credito lombard. Calcolo, sulla base di un deposito titoli diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito e spiego i passi possibili nel caso di una sottocopertura del credito. - Motivo i tassi di anticipazione applicati a due garanzie depositate per un credito lombard. - Calcolo, sulla base di un deposito titoli ampiamente diversificato che mi viene sottoposto, l ammontare del credito. applicazione alla pratica Approccio analitico e pianificato C 3 - Spiego due possibili passi per la banca nel caso di una sottocopertura del credito. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

14 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti privati Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti privati in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Confrontare il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo Confronto, sulla base di criteri da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo e consiglio il prodotto adeguato. - Scelgo due criteri di distinzione. - Confronto, sulla base dei due criteri di distinzione da me scelti, il credito al consumo ed il leasing di beni di consumo. Flessibilità lavoro C 4 - Consiglio a un cliente il prodotto adeguato sulla base di due situazioni di partenza che mi vengono sottoposte. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

15 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Distinguere i prodotti nelle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare (clienti commerciali) Differenzio i prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare e mobiliare secondo i criteri della forma del credito e del tipo di credito (per es. copertura/garanzia, durata e rimborso del credito), tenendo conto delle esigenze dei clienti commerciali. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. - Differenzio due prodotti della banca nell ambito delle operazioni su pegno mobiliare secondo i criteri della forma e del tipo di credito. applicazione alla pratica Tecniche decisionali - Attribuisco due esigenze del cliente ciascuna a un prodotto nell ambito delle operazioni su pegno immobiliare o mobiliare. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

16 Guida modello Profilo E / Profilo B Catalogo degli obiettivi di formazione Idea direttrice Operazioni di credito Le operazioni di credito sono un settore chiave della banca e contribuiscono notevolmente al successo aziendale. Perciò gli impiegati di banca devono conoscere e saper svolgere sia le operazioni di credito sia la consulenza ai clienti privati e commerciali. Nell ambito della formazione la banca trasmette agli impiegati di banca le conoscenze di base sui processi e sui prodotti in modo pratico, applicabile ed adeguato al cliente. Obiettivo generale Clienti commerciali Gli impiegati di banca si preoccupano di riconoscere le esigenze creditizie di clienti commerciali in modo corretto e completo. Sono in grado di offrire i relativi prodotti adeguandosi al cliente ed alla situazione e vogliono mettere l interesse del cliente al centro dell attenzione. Offrire il finanziamento di un immobile (clienti commerciali) Applico, con l aiuto della documentazione della banca per i clienti commerciali, il prodotto giusto per il finanziamento di un'immobile, evidenziandone vantaggi/svantaggi dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un esempio che mi viene sottoposto, offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Discrezione negoziazione C 3 - Con l aiuto di un secondo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. - Con l aiuto di un terzo esempio che mi viene sottoposto offro il prodotto giusto, utilizzando la documentazione della banca e menziono un vantaggio e uno svantaggio dal punto di vista del cliente. Associazione svizzera dei banchieri estate /47

Guida modello Banca Profilo E/B Glossario

Guida modello Banca Profilo E/B Glossario Elemento 7 Glossario Questo elemento è composto da tre parti: 1. Indice delle abbreviazioni usate nel glossario Pagina 1 2. Concetti generali della nuova formazione commerciale di base Pagina 2 3. Glossario

Dettagli

1. Obiettivi particolari SAL

1. Obiettivi particolari SAL 1. Obiettivi particolari SAL N TA A.1.0.1 Comprendo il senso e lo scopo della struttura del processo di consulenza della mia banca. Presenta ad un cliente la struttura del processo di consulenza. Spiega

Dettagli

Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class pubblico

Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class pubblico Percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM Programma quadro 2010 Associazione svizzera dei banchieri ASB Dok A.BE.001 Dat 01.06.2010 Vers 3.0 Stato definitivo Class

Dettagli

Unità procedurali (UP)

Unità procedurali (UP) Elemento 4 Indice: 1. Base concettuale Pagina 1 2. Processi / unità procedurali 2.1 Definizione / esempio Pagina 2 2.2 Obiettivo delle unità procedurali Pagina 2 2.3 Numero di unità procedurali Pagina

Dettagli

Programma di formazione BEM

Programma di formazione BEM 23.07.13 / v1.0 Programma di formazione BEM Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità Settembre 2014 CYP Puls 5 Giessereistrasse 18 8005 Zurigo Tel. 043 222 53 53 Fax 043 222 53 54 www.cyp.ch

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO ESERCIZI RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2014 / LAVORO SCRITTO ESERCIZI RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA

Dettagli

Obiettivi di formazione

Obiettivi di formazione Elemento 4 Obiettivi di formazione Introduzione Il presente elemento 4 rappresenta il cuore della DAP e contiene gli obiettivi di form a- zione della tecnica bancaria. Gli obiettivi di formazione per la

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA ESERCIZI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO: AZIENDA DI TIROCINIO: LUOGO D ESAME:

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2010 / LAVORO SCRITTO SOLUZIONI RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO:

Dettagli

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi)

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi) Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Agenzie di viaggi Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte

Dettagli

del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013)

del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013) Ordinanza sulla liquidità delle banche (Ordinanza sulla liquidità, OLiq) 952.06 del 30 novembre 2012 (Stato 1 gennaio 2013) Il Consiglio federale svizzero, visti gli articoli 4 capoverso 2, 10 capoverso

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA)

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA) Ordinanza dell Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari sulla lotta contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo nel settore finanziario (Ordinanza FINMA sul riciclaggio

Dettagli

Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale

Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Dicembre 2013 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Preambolo 1. Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri

Dettagli

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0])

A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca (art. 37a cpv. 6 della Legge sulle banche [LBCR; RS 952.0]) Le domande più frequenti (FAQ) Garanzie dei depositi Applicazione delle disposizioni legali e normative (Aggiornato al 27 luglio 2012) A. Garanzia dei depositi privilegiati mediante gli attivi della banca

Dettagli

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento della previdenza della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 06.06.2011 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta

Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Elenco dei criteri per la procedura di qualificazione scritta Competenze professionali: 1.1.2.1 Trattare le richieste dei clienti 1.1.2.2 Condurre e concludere colloqui di consulenza e/o di vendita 1.1.2.3

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Automobili Avvertenze - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte le

Dettagli

Direttive Esame professionale per Specialista del personale

Direttive Esame professionale per Specialista del personale Direttive Esame professionale per Specialista del personale Opzioni A Gestione del personale B Consulente del personale secondo il Regolamento 2000, versione 2.0 Organo svizzero responsabile degli esami

Dettagli

CYP Piano di formazione BFK

CYP Piano di formazione BFK Formazione bancaria e finanziaria per apprendisti del settore commerciale Version 1.0a IT 20.07.15 Viene utilizzata la forma maschile che sottintende naturalmente anche quella femminile. Si rinuncia all

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2011 / LAVORO SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2011 / LAVORO SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2011 / LAVORO SCRITTO SOLUZIONI RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 1 SITUAZIONI E CASI DELLA PRATICA PROFESSIONALE COGNOME/NOME DEL CANDIDATO: NUMERO DEL CANDIDATO:

Dettagli

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO

ESAME DI FINE TIROCINIO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SOLUZIONI SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO NELLA PROFESSIONE DI IMPIEGATO DI COMMERCIO 2015 / LAVORO SCRITTO RAMO BANCA SERIE 0 PRATICA PROFESSIONALE SCRITTO INFORMAZIONI IMPORTANTI PER LE CORREZIONI Nella correzione/valutazione dell esame gli

Dettagli

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata

Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Assicurazione privata Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono

Dettagli

Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare

Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare Luglio 2014 Direttive per la verifica, la valutazione e la gestione di crediti garantiti da pegno immobiliare Sommario Introduzione... 2 1. Principi per l'allestimento di norme bancarie interne... 3 2.

Dettagli

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria

Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria Ordinanza concernente l esercizio a titolo professionale dell attività di intermediazione finanziaria (OAIF) 955.071 del 18 novembre 2009 (Stato 1 gennaio 2010) Il Consiglio federale svizzero, visto l

Dettagli

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Luglio 2014 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Luglio Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere

Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere Gli obblighi di diligenza Tutto ciò che i nostri clienti dovrebbero sapere Gentile Cliente, innanzitutto la ringraziamo per la fiducia accordata a PostFinance. Noi vogliamo offrirle il miglior servizio

Dettagli

IL FIDO BANCARIO. Prof. Pietro Samarelli

IL FIDO BANCARIO. Prof. Pietro Samarelli IL FIDO BANCARIO Prof. Pietro Samarelli In questo modulo: il fido bancario e le sue classificazioni modalità di utilizzo regole tecniche e amministrative dei fidi la Centrale dei rischi i Confidi Basilea

Dettagli

2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale

2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale 2010 Direttive concernenti il mandato di gestione patrimoniale Preambolo Le seguenti direttive sono state adottate dal Consiglio di amministrazione dell Associazione svizzera dei banchieri allo scopo di

Dettagli

Percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM. Programma quadro

Percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM. Programma quadro 2012 Percorso formativo Ingresso in banca per titolari di un diploma di maturità BEM Programma quadro Indice 1 Principi e standard... 3 2 Profilo professionale e posizionamento... 5 2.1 Posizionamento...

Dettagli

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business

Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business Pacchetto Business Easy Il pacchetto bancario dedicato al business La banca a portata di mano Per potersi dedicare completamente alle principali attività di impresa. Nel nostro Pacchetto Business Easy

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 2 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari

Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Giugno 2012 Direttive concernenti i requisiti minimi per i finanziamenti ipotecari Sommario Introduzione... 2 1. Ambito di applicazione... 3 2. Requisiti minimi... 3 2.1 Mezzi propri... 3 2.2 Ammortamento...

Dettagli

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza

Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Pagamenti, risparmio, investimento e previdenza Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica dei nostri conti e delle nostre carte. PAGAMENTI Conto privato Conto privato con E-Set Conto indicato per

Dettagli

Direttive dell Associazione Svizzera dei Banchieri

Direttive dell Associazione Svizzera dei Banchieri Direttive dell Associazione Svizzera dei Banchieri Relative alla gestione degli averi senza notizie (conti, depositi e cassette di sicurezza) presso le banche svizzere (sostituiscono le Direttive dell

Dettagli

Ipoteche residenziali BSI

Ipoteche residenziali BSI Ipoteche residenziali BSI soluzioni flessibili e vantaggiose in esclusiva per i nostri clienti 3 BSI, IL PARTNER AFFIDABILE Da oltre un secolo BSI si dedica con impegno e passione nel proporre ai propri

Dettagli

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio

Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio Regolamento degli investimenti della Tellco fondazione di libero passaggio valevoli dal 01.03.2013 Tellco fondazione di libero passaggio Bahnhofstrasse 4 Casella postale 713 CH-6413 Svitto t + 41 41 817

Dettagli

Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 16)

Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 16) 06 Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle banche (CDB 6) August 0 SBVg Vereinbarung über die Standesregeln zur Sorgfaltspflicht der Banken Convenzione relativa all obbligo di diligenza delle

Dettagli

Clientela privata Panoramica sui conti

Clientela privata Panoramica sui conti Clientela privata Panoramica sui conti Per ogni esigenza il prodotto adatto. Panoramica sui nostri conti e sulle nostre carte. RISPARMIO/INVESTIMENTO Conto di risparmio Conto di risparmio gioventù Conto

Dettagli

REGOLE DI CONDOTTA DI BSI SA

REGOLE DI CONDOTTA DI BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 REGOLE DI CONDOTTA DI BSI SA MAGGIO 2012 BSI SA (di seguito BSI o Banca ) al fine di garantire un sempre maggiore livello di qualità ed efficienza dei servizi e prodotti offerti

Dettagli

Obiettivi di valutazione

Obiettivi di valutazione Obiettivi di valutazione 1.1.1 Gestire materiale/merce o servizi 1.1.2 Fornire consulenza ai clienti 1.1.3 Eseguire incarichi e mandati 1.1.4 Attuare misure di marketing e di pubbliche relazioni 1.1.5

Dettagli

Ipoteche. Finanziamenti su misura

Ipoteche. Finanziamenti su misura Ipoteche Finanziamenti su misura Verso l acquisto di una casa di proprietà? Il sogno di una casa tutta propria ha inizio con la ricerca di un immobile adeguato. Un analisi accurata delle vostre esigenze

Dettagli

Tutto sulla Banca WIR

Tutto sulla Banca WIR Tutto sulla Banca WIR 1 Al servizio del ceto medio e delle PMI La Banca WIR soc. cooperativa, istituita nel 1934 con sede principale a Basilea, si considera quale banca del ceto medio operativa in tutta

Dettagli

PROFILO E Campo d'insegnamento: ECONOMIA E SOCIETÀ. Materia: CONTABILITÀ. E&S Criteri di valutazione.xls PROFILO E stampa del 24/10/2014-1/14

PROFILO E Campo d'insegnamento: ECONOMIA E SOCIETÀ. Materia: CONTABILITÀ. E&S Criteri di valutazione.xls PROFILO E stampa del 24/10/2014-1/14 PROFILO E Campo d'insegnamento: ECONOMIA E SOCIETÀ Materia: CONTABILITÀ Semestre No Obiettivo operativo No Obiettivi di valutazione Tassonomia Ore lezioni Suggerimenti, osservazioni, precisazioni, competenze

Dettagli

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29

Capitolo 1 Il sistema finanziario e il sistema reale 3. Capitolo 2 I saldi finanziari settoriali e l intermediazione finanziaria 29 00.romaneNadotti:Layout 1 25-09-2009 15:15 Pagina vi Gli Autori Prefazione Ringraziamenti dell Editore In questo volume... Il sito xiii xiv xvi xvii xxiii PARTE I Concetti fondamentali Capitolo 1 Il sistema

Dettagli

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità

Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità Ordinanza sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l invalidità (OPP 2) Modifica del 19 settembre 2008 Il Consiglio federale svizzero ordina: I L ordinanza del 18 aprile 1984 1 sulla

Dettagli

premium banking Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04

premium banking Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04 premium banking Consulenza Anlageberatung, finanziaria Vermögensverwaltung, globale Finanzierung Banca Migros SA www.bancamigros.ch Service Line 0848 845 400 MBW 2032/2013-04 Premium Banking significa

Dettagli

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi)

1.1. Obiettivo fondamentale Ramo & azienda (risp. elaborare procedure economico-aziendali e/o procedure di servizi) Elenco di obiettivi di valutazione, ramo Comunicazione Avvertenze: - Per facilitarne la leggibilità il presente documento è stato redatto utilizzando la forma maschile. - Per cliente si intendono tutte

Dettagli

Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1

Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1 Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1 211.423.4 del 25 giugno 1930 (Stato 1 settembre 2011) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù dell articolo 64 capoverso 2, della Costituzione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) GARANZIE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario con sede in: 39100 Bolzano

Dettagli

S P K C S E. Periodo CP CM CS Aree di apprendimento Competenze

S P K C S E. Periodo CP CM CS Aree di apprendimento Competenze S P K C S E im Detailhandel dans le Commerce de Détail nel Commercio al Dettaglio Procedura di qualificazione per le formazioni professionali di base nel commercio al dettaglio Impiegata del commercio

Dettagli

Basilea III. Aprile 2013

Basilea III. Aprile 2013 Basilea III Aprile 2013 Basiela I, II, III,. 2 Basilea I 1988 Basilea II 2006 Basilea III 2013 Risposta del Comitato di Basilea alla crisi finanziaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria 3 Il

Dettagli

Circolare 2008/3 Depositi del pubblico presso istituti non bancari

Circolare 2008/3 Depositi del pubblico presso istituti non bancari Banche Gruppi e congl. finanziari Altri intermediari Assicuratori Gruppi e cong. assicurativi Intermediari assicurativi Borse e operatori Commercianti di val. mobiliari Direzioni di fondi SICAV Società

Dettagli

Le Operazioni di Impiego: ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE. Università degli Studi di Teramo - Prof.

Le Operazioni di Impiego: ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE. Università degli Studi di Teramo - Prof. ISTRUTTORIA DI FIDO E VALUTAZIONE DELLE GARANZIE 1 Ogni operazione di prestito concessa dalle banche a favore del soggetto che ne ha fatto richiesta prevede due FASI PRELIMINARI alla stipula del contratto

Dettagli

Economia e società - E&S (profilo B e E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società

Economia e società - E&S (profilo B e E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società Economia e società - E&S (profilo B e E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società Per comprendere i rapporti fondamentali, i problemi e le sfide nelle aziende, nell economia e nella società, gli impiegati

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA AVVERTENZE GENERALI La banca si riserva di apportare eventuali modifiche a prezzi e servizi in qualsiasi

Dettagli

Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento. Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014

Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento. Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014 Informazioni per i clienti e Condizioni generali d affari (CGA) Helvetia Piano di versamento Previdenza libera (pilastro 3b) Edizione maggio 2014 La Sua Assicurazione svizzera. Premessa Gentile cliente,

Dettagli

FINANZIAMENTO IMMOBILIARE

FINANZIAMENTO IMMOBILIARE BANCA JULIUS BAER & CO. SA Bahnhofstrasse 36 Casella postale 8010 Zurigo Svizzera Telefono +41 (0) 58 888 1111 Telefax +41 (0) 58 888 1122 www.juliusbaer.com Il Gruppo Julius Baer è presente in oltre 40

Dettagli

Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche

Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche Circolare 2008/1 Obbligo di autorizzazione e di notifica banche Fatti soggetti ad autorizzazione o ad obbligo di notifica in ambito di borse, banche, commercianti di valori mobiliari e società di audit

Dettagli

relativa al Regolamento d esame per l esame professionale per specialista della previdenza in favore del personale

relativa al Regolamento d esame per l esame professionale per specialista della previdenza in favore del personale Associazione svizzera delle istituzioni di previdenza ASIP Associazione degli specialisti in gestione della previdenza in favore del personale VVP Direttiva relativa al Regolamento d esame per l esame

Dettagli

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1

Statuto BSI SA BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873. Indice. I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1. II. Capitale azionario, azioni 1 BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 Statuto BSI SA 19 aprile 2012 Indice I. Ragione sociale, sede e scopo della società 1 II. Capitale azionario, azioni 1 III. Organi della società 2 IV. Conti annuali, riserve

Dettagli

Mutuo Chirografario Clientela al Dettaglio e Aziende

Mutuo Chirografario Clientela al Dettaglio e Aziende BRIANZA P:\PACTUM\LOGO\LogoBDD2.bmp 80 01/09/2015 Foglio Informativo Mutui e Finanziamenti INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutuo Chirografario Clientela al Dettaglio e Aziende Banco di Desio e della Brianza S.p.A.,

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale

Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale BRIANZA P:\PACTUM\LOGO\LogoBDD2.bmp 80 01/09/2015 Foglio Informativo Mutui e Finanziamenti INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Chirografari Convenzione CONFIMI Impresa Nazionale Banco di Desio e della Brianza

Dettagli

Ombudsman delle banche svizzere

Ombudsman delle banche svizzere Ombudsman delle banche svizzere Procedura in sintesi Sintesi della procedura di mediazione ENTE DI INFORMAZIONE E MEDIAZIONE NEUTRALE L Ombudsman delle banche svizzere, quale mediatore neutrale, si occupa

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA PRIVATA La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di gestione del rapporto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

una (potenziale) realtà

una (potenziale) realtà Analisi IL DISTRETTO TICINESE DI SERVIZI FINANZIARI una (potenziale) realtà René Chopard Centro di Studi Bancari 75 Non potevamo mancare al consueto appuntamento di settembre con dati, statistiche e società

Dettagli

La nostra offerta. Una panoramica per i privati

La nostra offerta. Una panoramica per i privati La nostra offerta Una panoramica per i privati Adeguate alle vostre esigenze. Soluzioni semplici, condizioni interessanti e consulenza professionale: ecco che cosa vi offre la Banca Migros. La banca un

Dettagli

Averi non rivendicati

Averi non rivendicati Giugno 2015 Averi non rivendicati Un informazione dell Associazione svizzera dei banchieri Introduzione Accade talvolta che i rapporti dei clienti con la banca si interrompano e che, pertanto, gli averi

Dettagli

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE

SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE SPESE E CONDIZIONI PER LA CLIENTELA COMMERCIALE La banca per la clientela privata e commerciale PANORAMICA CONDIZIONI GENERALI 4 Spese di tenuta del conto Tassi d interesse Spese postali Spese di terzi

Dettagli

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale (Legge sugli investimenti collettivi, LICol) 951.31 del 23 giugno 2006 (Stato 1 giugno 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera;

Dettagli

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari

Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari Banche: struttura ed evoluzione Un approccio sistemico al distretto ticinese di servizi finanziari foto Ti-Press / Davide Agosta René Chopard, Centro di Studi Bancari Alcuni elementi introduttivi Metodologia,

Dettagli

Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1

Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1 Legge sulle obbligazioni fondiarie (LOF) 1 211.423.4 del 25 giugno 1930 (Stato 1 gennaio 2009) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, in virtù dell articolo 64 capoverso 2, della Costituzione

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 1 Domande e risposte sul tema banche

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 1 Domande e risposte sul tema banche Le banche come intermediari finanziari Che cos'è una banca? La banca è un'impresa la cui attività principale consiste nel raccogliere risparmi, concedere crediti e fornire altri servizi finanziari. Quali

Dettagli

Regolamentazione della produzione e della distribuzione di prodotti finanziari

Regolamentazione della produzione e della distribuzione di prodotti finanziari 24. febbraio 2012 Regolamentazione della produzione e della distribuzione di prodotti finanziari ( Documento di posizione FINMA Regole di distribuzione ) Einsteinstrasse 2, 3003 Berna Tel. +41 (0)31 327

Dettagli

* Il sistema finanziario

* Il sistema finanziario * Il sistema finanziario e le banche Prof.ssa Valeria Roncone 1 *Argomenti chiave: L attività della banca e sue specificità Le funzioni della banca Il Sistema Europeo di Banche Centrali e la Banca Centrale

Dettagli

MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI

MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI MasterCard Business Card La carta di credito ideale per PMI Un azienda del Gruppo Aduno www.aduno-gruppe.ch Studiata per rispondere alle vostre esigenze Sono soprattutto le piccole e medie imprese a rappresentare

Dettagli

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori

Ottobre 2015 www.sif.admin.ch. Piazza finanziaria svizzera Indicatori Ottobre 2015 www.sif.admin.ch Piazza finanziaria svizzera Indicatori 1 Importanza economica della piazza finanziaria svizzera Negli ultimi dieci anni, il contributo delle assicurazioni alla creazione di

Dettagli

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA) dell 8 dicembre 2010 (Stato 1 gennaio 2011)

(Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA) dell 8 dicembre 2010 (Stato 1 gennaio 2011) Ordinanza dell Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari sulla prevenzione del riciclaggio di denaro e del finanziamento del terrorismo (Ordinanza FINMA sul riciclaggio di denaro, ORD-FINMA)

Dettagli

REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE

REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE IL SISTEMA BANCARIO ITALIANO PROF. MARIA ROSARIA NADDEO Indice 1 REGOLE DI INSEDIAMENTO E DI ATTIVITÀ DELLE BANCHE ---------------------------------------------- 3 2 L INGRESSO IN ITALIA DI BANCHE COMUNITARIE

Dettagli

Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari

Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari Ordinanza sulle borse e il commercio di valori mobiliari (Ordinanza sulle borse, OBVM) 954.11 del 2 dicembre 1996 (Stato 1 gennaio 2009) Il Consiglio federale svizzero, vista la legge federale del 24 marzo

Dettagli

Promozione della proprietà d abitazioni

Promozione della proprietà d abitazioni Promozione della proprietà d abitazioni Chi vuole realizzare il sogno di una casa propria, può utilizzare per il relativo finanziamento anche i fondi risparmiati con la previdenza professionale. Di seguito

Dettagli

MG Strategic Limited cura ed affianca le aziende sviluppando, con soluzioni tecnologiche all avanguardia, le migliori strategie volte

MG Strategic Limited cura ed affianca le aziende sviluppando, con soluzioni tecnologiche all avanguardia, le migliori strategie volte Per una qualsiasi azienda che sceglie di ampliare il proprio raggio d azione, oggi diventa sempre più necessario affermarsi nei mercati internazionali attraverso l arduo percorso di un vasto processo di

Dettagli

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela privata. I vostri valori, i nostri valori.

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela privata. I vostri valori, i nostri valori. Gruppo Cornèr Banca Prodotti e servizi per la Clientela privata I vostri valori, i nostri valori. Servizi base 2 Private Banking 4 Mercati 7 Crediti e Commerciale 8 Servizi Cornèronline 9 CornèrTrader

Dettagli

DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI

DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELL ESAME DI STRUMENTI FINANZIARI Cap. 1. La moneta e i bisogni di pagamento 1) Si illustrino i problemi che incontrano gli scambisti nel regolamento di uno scambio monetario.

Dettagli

Prezzi dei servizi. Validi dal 1 gennaio 2016

Prezzi dei servizi. Validi dal 1 gennaio 2016 Prezzi dei servizi Validi dal 1 gennaio 2016 Le condizioni interessanti sono da sempre uno dei punti di forza della Banca Migros. Ci impegniamo attivamente per offrirvi tassi vantaggiosi e commissioni

Dettagli

Guida metodica per il regolamento degli esami. Esame professionale superiore per parrucchiera e parrucchiere

Guida metodica per il regolamento degli esami. Esame professionale superiore per parrucchiera e parrucchiere Guida metodica per il regolamento degli esami Esame professionale superiore per parrucchiera e parrucchiere Indice 1 Introduzione 3 1.1 Scopo della guida metodica 3 1.2 Ambito di lavoro 3 1.3 Organizzazione

Dettagli

Gestori di investimenti collettivi di capitale

Gestori di investimenti collettivi di capitale Comunicazione FINMA 34 (2012), 23 gennaio 2012 Gestori di investimenti collettivi di capitale Mercati Einsteinstrasse 2, 3003 Berna tel. +41 (0)31 327 91 00, fax +41 (0)31 327 91 01 www.finma.ch A205545/GB-M/M-AM1

Dettagli

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com

Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera. Telefono +41 91 260 38 00. www.icam-group.com Via S. Balestra 17 6900 Lugano Svizzera Telefono +41 91 260 38 00 www.icam-group.com Affidare la gestione a ICAM Group SA tramite lo strumento ICAMLife INDICE: Introduzione Alternative all investimento

Dettagli

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria

Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Il credito lombard La soluzione per una maggiore flessibilità finanziaria Private Banking Investment Banking Asset Management Il credito lombard. Un interessante e flessibile possibilità di finanziamento

Dettagli

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale

Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale Legge federale sugli investimenti collettivi di capitale (Legge sugli investimenti collettivi, LICol) 951.31 del 23 giugno 2006 (Stato 1 gennaio 2014) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera;

Dettagli

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito Gli intermediari finanziari: banche Intermediazione finanziaria, tipologie di intermediari e imperfezioni di mercato (Fonte: Corigliano, 2004, Intermediazione

Dettagli

Economia e società - E&S (profilo E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società

Economia e società - E&S (profilo E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società Economia e società - E&S (profilo E) 1.5 Obiettivo fondamentale Economia e società Per comprendere i rapporti fondamentali, i problemi e le sfide nelle aziende, nell economia e nella società, gli impiegati

Dettagli

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito.

Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Le 6 regole fondamentali per un sicuro accesso al credito. Torino, 18 settembre 2006 Indice Introduzione...p. 3 Le 6 regole fondamentali...p. 3 Introduzione Come abbiamo rilevato nei precedenti articoli

Dettagli