I pagamenti diretti UN CANTIERE APERTO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I pagamenti diretti 2015 2020 UN CANTIERE APERTO"

Transcript

1 I pagamenti diretti UN CANTIERE APERTO

2 Gli Obiettivi della Nuova PAC Gli Obiettivi della Nuova PAC La strategia Europa 2020 ha indicato la mission generale della nuova Pac, che si propone tre obiettivi strategici: 1.una produzione alimentare sostenibile, attraverso l aumento della competitività del settore agricolo e la redditività delle produzioni; 2.una gestione sostenibile delle risorse, per garantire la produzione di beni pubblici e il contrasto agli effetti del cambiamento climatico; 3.uno sviluppo territoriale equilibrato, per valorizzare la differenziazione delle agricolture e delle aree rurali.

3 Gli Obiettivi della Nuova PAC PER RISPONDERE ALLE SFIDE FUTURE Sfide Economiche 1.Sicurezza alimentare 2.Variabilità dei prezzi 3.Crisi economica Sfide Ambientali 1.Emissioni di gas serra 2.Degrado dei terreni 3.Qualità dell acqua e dell aria 4.Habitat e biodiversità Sfide Territoriali 1.Vitalità delle zone rurali 2.Diversità dell agricoltura del UE

4 La nuova architettura dei pagamenti diretti Aiuti accoppiati 11% del budget dei pagamenti diretti CONDIZIONALITA Pagamenti uniformi per ettaro elegibile a livello nazionale o regionale Giovani agricoltori 1% del budget dei pagamenti per 5 anni max dall inizio diretti attività < 40 anni Pagamento Green Rotazione delle colture 30% dei pagamenti diretti Prati permanenti Sup. a fini ecologici Pagamento Base Nuovi titoli nel 2015 Definizione di attività agricola Definizione di agricoltore attivo 58 % del budget Piccoli agricoltori Accesso semplificato Pagamento forfettario determinato da condizioni definite dallo stato membro Dal 2015 Fino al 10% del budget dei pagamenti diretti

5 La nuova architettura dei pagamenti diretti IL RIPARTO DEL BUDGET NAZIONALE: PAGAMENTO DIBASE 58% PAGAMENTO ECOLOGICO 30 % PAGAMENTO ACCOPPIATO 11% GIOVANI AGRICOLTORI 1%

6 Come si attribuiscono i nuovi titoli I TRE ANNI DI RIFERIMENTO

7 Chi può accedere al pagamento di base IL PAGAMENTO DI BASE SARA RISERVATO AGLI AGRICOLTORI CHE RISULTANO: AGRICOLTORI ATTIVI con tale termine si intendono quegli agricoltori per i quali l agricoltura rappresenta una parte rilevante e non insignificante della propria attività lavorativa BLACK LIST non riceveranno più pagamenti PAC: soggetti che svolgono intermediazione bancaria, finanziaria e/o commerciale Soggetti giuridici che svolgono attività di assicurazione e/o di riassicurazione P.A. eccetto enti che fanno formazione e/o ricerca in campo agricolo

8 Agricoltore attivo CRITERI PER DIMOSTRARE LA RILEVANZA DELL ATTIVITA AGRICOLA Iscrizione all INPS: coltivatori diretti o IAP Possesso p.iva attiva in campo agricolo (con dichiarazione annuale IVA al 2016) Solo possesso di p.iva in campo agricolo solo per zone svantaggiate e/o di montagna Importo dei pagamenti diretti pari al 5% dei proventi totali da attività non agricole Proventi agricoli almeno pari a 1/3 dei proventi totali

9 Agricoltore attivo QUAND E CHE NON OCCORRE ESSERE AGRICOLTORI ATTIVI? QUANDO I PAGAMENTI DIRETTI SONO INFERIORI A: euro in zona svantaggiata e/o montana euro in altre zone

10 Soglia minima di pagamento IL PAGAMENTO NON VIENE EFFETTUATO QUANDO GLI IMPORTI SONO INFERIORI A: 250 euro NEL 2015 E NEL euro a partire DAL 2017 OPPURE LA SUPERFICIE RICHIESTA E INFERIORE A 0,5 ha

11 Soglia massima di pagamento DEGRESSIVITA /CAPPING IL PAGAMENTO DI BASE DA CONCEDERE AD UN AGRICOLTORE ( quindi al netto di greening, giovane e accoppiato) E RIDOTTO ANNUALMENTE del 50% per la parte eccedente i euro Del 100% qualora l importo così ridotto superi i euro, per la parte eccedente i euro La degressività verrà calcolata sottraendo dall importo totale dei pagamenti diretti gli importi dei salari e stipendi effettivamente pagati e dichiarati dagli agricoltori per l anno precedente Solo 23 casi in Avepa con importi titoli 2013>

12 Chi può accedere al pagamento di base Oltre alla condizione dell AGRICOLTORE ATTIVO devono essere soddisfatte altre condizioni: L impresa agricola deve aver presentato domanda di assegnazione dei nuovi titoli entro il 15 maggio 2015 CHI PUO RICEVERE I NUOVI TITOLI? L impresa agricola che ha presentato una domanda di aiuto nel 2013; OPPURE Al produceva ortofrutticoli, patate da consumo, patate da seme, piante ornamentali su una superficie minima; Al coltivava vigneti; Nel 2014 ha ricevuto titoli da riserva nazionale; presentano elementi di prova verificabili che nel 2013 hanno coltivato prodotti agricoli o allevato bestiame, purché non abbiano mai avuto titoli in proprietà o in affitto.

13 I titoli Prima assegnazione: i nuovi titoli saranno assegnati agli agricoltori attivi sulla base della domanda unica al 15 maggio Il numero dei titoli èpari al numero di ettari ammissibili. Le superfici ammissibili sono: seminativi, colture permanenti legnose, prati e pascoli permanenti. Riduzione delle superfici: applicare un coefficiente di riduzione dell 80% agli ettari ammissibili a prato e pascoli permanente sopra i 600 metri di altitudine e tutti i pascoli magri, se l agricoltore che presenta la domanda non è proprietario di animali. la riduzione non si applica se: o il pascolo permanente o il pascolo magro sono dichiarati da allevatori e pascolati con animali detenuti dal richiedente da almeno 8 mesi prima; o la gestione del pascolo costituisce una pratica tradizionale esercitata prima dell anno 2005.

14 I titoli Come specificato dall art. 24, par. 8 del Reg. 1307/2013, è poi concessa la possibilità per il proprietario di terreni, in caso di vendita o affitto dell azienda, di trasferire ad uno o più agricoltori tutti i diritti per accedere alla nuova Pac, tra cui anche il requisito del Ciò sarà possibile grazie all inserimento di una specifica clausola nel corpo del contratto di vendita o di affitto. Si deve però ribadire come tale clausola sarà attivabile solo in caso di vendita ed affitto di titoli e terra, e non in caso di vendita di soli titoli: in altri termini, in caso di circolazione dei titoli, non si potrà separare i diritti all aiuto dal trasferimento o affitto dei terreni.

15 I titoli Più nello specifico: in ordine alla fattispecie giuridica rappresentata dalla vendita dell azienda o di parte di essa, per i contratti stipulati prima del 15 maggio 2015, lo Stato membro può trasferire, insieme all azienda, i corrispondenti diritti a ricevere i titoli da assegnare, con specifica clausola inserita nel contratto di vendita. Ne deriva che l acquirente dell azienda acquisisce tutti i diritti dell azienda, e quindi tanto il valore del titolo quanto il requisito Con la Domanda Pac del 15 maggio 2015, i titoli vengono assegnati al venditore e direttamente trasferiti al compratore che beneficerà dei pagamenti che il venditore ha ricevuto nel 2014 o del valore dei diritti all aiuto che il venditore possedeva al Il trasferimento richiede la qualifica di agricoltore attivo per entrambe le parti.

16 I titoli In ordine alla fattispecie giuridica rappresentata dall affitto di azienda o di parte di essa anche in questo caso l affittuario dell azienda agricola acquisisce tutti i diritti dell azienda, e quindi tanto il valore dei titoli che il requisito Tuttavia, trattandosi di affitto, la procedura per l assegnazione risulta un po più complessa: a)con la domanda Pac del 15 maggio 2015 i titoli all aiuto vengono assegnati al locatore (proprietario); b)gli stessi titoli vengono immediatamente trasferiti all affittuario che beneficerà dei pagamenti che il locatore (proprietario) ha ricevuto nel 2014 o del valore dei diritti all aiuto che il locatore possedeva al 2014; c)al termine del contratto di affitto, i titoli ritornano al locatore (proprietario). Anche in questo caso entrambi i soggetti devono avere la qualifica di agricoltore attivo.

17 Greening Il Greening èun pagamento per le pratiche agricole benefiche per il clima e l ambiente introdotto con Reg CE n. 1307/2013 artt Gli agricoltori che hanno diritto al pagamento di base sono tenuti a rispettare su tutti gli ettari ammissibili i seguenti impegni ambientali: 1. DIVERSIFICAZIONE 2.MANTENIMENTO DEI PRATI STABILI 3. PRESENZA IN AZIENDA DELLE AIE (Aree di Interesse Ecologico) ovvero EFA (Ecological Focus Area)

18 Greening QUANTO VALE IL GREENING PER UNA AZIENDA? AZIENDA CON 15 HA DI SEMINATIVI VALORE UNITARIO DEL TITOLO 200 PAGAMENTO DI BASE Stima attuale del greening (alcuni elementi finanziari nazionali di dettaglio non sono ancora definiti) X 30 (quota naz. Greening) = 1.551,72 58 (quota naz. Pag. base) Vale quindi più del 50% del pagamento di base e RICHIEDE ATTENZIONE

19 Greening DIVERSIFICAZIONE La diversificazione si applica solo sulle superfici a seminativo.

20 Greening DIVERSIFICAZIONE Applicazione in funzione della superficie a seminativo:

21 Greening DIVERSIFICAZIONE Sono escluse dall obbligo di diversificazione: 1. Le superfici di colture sommerse (RISO) 2. Le aziende che hanno SEMINATIVI con più del 75% a foraggio e/o maggese con colture a seminativo 30 ha 3. Le aziende che hanno SUPERFICI AGRICOLE con più del 75% a prato permanente, foraggio, riso (coltura sommersa) a condizione che iseminativi non coperti da questi usi 30 ha 4. Le aziende che hanno i SEMINATIVI coltivati nell anno precedente con una coltura diversa, se tali seminativi non sono stati dichiarati per più del 50% nella stessa domanda di aiuti nell anno precedente. (questa norma è fondamentale per agricoltori specializzati in alcuni tipi di colture quali pomodoro, tabacco, etc.)

22 Greening DIVERSIFICAZIONE Per coltura diversa si intende:

23 Greening PRATI PERMANENTI D L Italia deve designare i prati permanenti ecologicamente sensibili Gli agricoltori non possono convertire o arare tali rati permanenti Gli Stati membri assicurano che la proporzione della superficie a prato permanente rispetto alla SAU totale non diminuisce oltre il 5%, in caso contrario possono essere determinati degli obblighi per gli agricoltori a costituire del prato permanente DIVIETO DI CONVERTIRE O ARARE PRATI PERMANENTI IN ZONE NATURA 2000 NELLE ALTRE ZONE OBBLIGO DI RICHIESTA AD AGEA COORDINAMENTO CHE RILASCIA ENTRO 30 GIORNI L AUTORIZZAZIONE

24 Greening AIE (EFA) Le Aree di Interesse Ecologico si applicano solo alle superfici a SEMINATIVO NON si applicano a: COLTURE PERMANENTI PRATI PERMANENTI PASCOLI SONO OBBLIGATORIE PER LE AZIENDE CON PIU DI 15 ha DI SEMINATIVO, PER ALMENO IL 5% DELLA SUPERFICIE A SEMINATIVO DAL 2018 TALE LIMITE POTREBBE ESSERE PORTATO AL 7%

25 Greening AIE (EFA) DEROGHE PER L APPLICAZIONE delle Aree di Interesse Ecologico. Sono escluse dall obbligo EFA le aziende:

26 Greening AIE (EFA) Le Aree di Interesse Ecologico possono essere: (vedi art /13 e art /14) terreni lasciati a riposo terrazzamenti elementi caratteristici del paesaggio fasce tampone, comprese quelle occupate da prati permanenti ettari agroforestali realizzati con il PSR fasce di superfici ammissibili lungo i margini delle foreste superfici a bosco ceduo a rotazione rapida superfici oggetto di imboschimento con PSR superfici con colture intercalari o covercrops con sovescio con l applicazione di fattori di ponderazione superfici con colture azotofissatrici

27 Esempi di AIE (EFA) GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013 La caratteristica principale dell Area di Interesse Ecologico (Ecological Focus Area) èquella di essere ADIACENTE al terreno a seminativo, arabile nella traduzione, (attenzione alla distinzione di terreno seminativo eterreno agrario) Dalla Commissione ci arrivano degli esempi su diverse casistiche che devono darci una linea comportamentale:

28 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

29 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

30 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

31 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

32 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

33 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

34 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

35 Esempi di greening GUIDANCE DOCUMENT ON THE ESTABLISHMENT OF THE EFA LAYER REFERRED TO IN ARTICLE 70(2) OF REGULATION (EU) 1306/2013

36 Come si applica il calcolo del greening?

37 Come si applica il calcolo del greening?

38 ELENCO DELLE COLTURE AZOTOFISSATRICI Come si applica il calcolo del greening?

39 Come si applica il calcolo del greening? Elementi caratteristici AIE rilevate in azienda Fattore conversione Fattore di ponderazione AIE calcolate applicando i due fattori AIE convertita (mq) Superfici con colture azotofissatrici (mq) , Siepi fasce alberate (ml) 800 5,0 2, Alberi isolati (per pianta) 35 20,0 1, Fossati (ml) 800 3,0 2, TOTALE SUPERFICIE SEMINATIVI SUPPORTATA mq ha 4,885 ha 97,7

40 GRAZIE A TUTTI Titolo presentazione

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata

Riforma della PAC Aiuti Diretti. CIA di Treviso - Working Progress - Ultimo Aggiornamento Fine Ottobre Riproduzione Vietata Riforma della PAC Aiuti Diretti Europa 2020 Aiuti diretti Quadro finanziario Pluriennale (QFP) per l Italia 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020 TOTALE 3953,3 3902,0 3850,8 3799,5 3751,9 3704,3 3704,3 26.666,38

Dettagli

PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro

PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro PAC 2014-2020 L agricoltura italiana verso il futuro LE RISORSE FINANZIARIE La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi

Dettagli

Gabriele Chiodini La nuova Pac: le principali novità e la regola dei pagamenti accoppiati

Gabriele Chiodini La nuova Pac: le principali novità e la regola dei pagamenti accoppiati Gabriele Chiodini La nuova Pac: le principali novità e la regola dei pagamenti accoppiati Le riforme della PAC 1962-1968: periodo transitorio; 1968-1984: funzionamento delle OCM; 1984-1988: prima riforma

Dettagli

La riforma della PAC nelle proposte della Commissione europea. Andrea Comacchio Commissario allo sviluppo rurale

La riforma della PAC nelle proposte della Commissione europea. Andrea Comacchio Commissario allo sviluppo rurale La riforma della PAC nelle proposte della Commissione europea Andrea Comacchio Commissario allo sviluppo rurale La PAC nel nuovo bilancio Ue Congelamento della spesa in valori correnti per entrambi i pilastri

Dettagli

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI

I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI I PAGAMENTI DIRETTI NELLA NUOVA PAC. CAMBIAMENTI E IMPATTI SENATO DELLA REPUBBLICA Commissione Agricoltura e Produzione Agroalimentare Prof. Felice ADINOLFI Università degli Studi di Bologna Roma 22 Gennaio

Dettagli

EVOLUZIONE DELLE TECNICHE COLTURALI E INTERAZIONI CON LA GESTIONE FAUNISTICA NEL CONTESTO DELLA NUOVA PAC

EVOLUZIONE DELLE TECNICHE COLTURALI E INTERAZIONI CON LA GESTIONE FAUNISTICA NEL CONTESTO DELLA NUOVA PAC VENEZIA, 19 MAGGIO 2014 EVOLUZIONE DELLE TECNICHE COLTURALI E INTERAZIONI CON LA GESTIONE FAUNISTICA NEL CONTESTO DELLA NUOVA PAC MANUEL BENINCA (COLDIRETTI VENETO) 1 QUALI SONO LE NORME CHE REGOLANO LE

Dettagli

Esempio di spacchettamento, regionalizzazione e convergenza Agricoltore con titoli di valore alto (esempio: zootecnia da carne)

Esempio di spacchettamento, regionalizzazione e convergenza Agricoltore con titoli di valore alto (esempio: zootecnia da carne) Guadagno insperato In caso di vendita o affitto (parziale o totale), tra il 16 maggio 2014 e il 15 maggio 2015, uno Stato membro può stabilire che l aumento del valore di titoli sia riversato alla riserva

Dettagli

Vercelli ARCA 2 luglio 2015 Nutrirsi di paesaggio TERRITORIO AGRARIO E NUOVA PAC, LE STRATEGIE EUROPEE

Vercelli ARCA 2 luglio 2015 Nutrirsi di paesaggio TERRITORIO AGRARIO E NUOVA PAC, LE STRATEGIE EUROPEE Vercelli ARCA 2 luglio 2015 Nutrirsi di paesaggio TERRITORIO AGRARIO E NUOVA PAC, LE STRATEGIE EUROPEE LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA PRIMO PILASTRO (pagamenti diretti) PAGAMENTO UNICO AZIENDALE GREENING

Dettagli

L agricoltura dopo la riforma della Pac 2014-2020. Riunioni di zona 2014. Slides di Vincenzo Lenucci e Massimo Chiarelli

L agricoltura dopo la riforma della Pac 2014-2020. Riunioni di zona 2014. Slides di Vincenzo Lenucci e Massimo Chiarelli L agricoltura dopo la riforma della Pac 2014-2020 Riunioni di zona 2014 Slides di Vincenzo Lenucci e Massimo Chiarelli Argomenti della presentazione 1. I nuovi pagamenti diretti 2. Approfondimenti su:

Dettagli

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose

Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Possibilità e convenienza della coltivazione di biomasse legnose Dagli incentivi del prossimo P.S.R. al greening della nuova PAC Relatore: Dott. Alessandro Pasini Una nuova agricoltura compatibile con

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti DENIS PANTINI Responsabile Area Agricoltura e Industria Alimentare 5 aprile 2013 I temi di approfondimento Il percorso

Dettagli

Il nuovo sistema di pagamenti diretti

Il nuovo sistema di pagamenti diretti FORUM INTERNAZIONALE DELL AGRICOLTURA E DELL ALIMENTAZIONE POLITICHE EUROPEE SVILUPPO TERRITORIALE MERCATI Il nuovo sistema di pagamenti diretti Angelo Frascarelli (Università di Perugia) Workshop su La

Dettagli

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi

3 miliardi di euro l anno) per finanziare le misure del. mercato) di circa 4 miliardi di euro (per l OCM non vi PAC 2014-20202020 L agricoltura italiana verso il futuro I NUMERI La dotazione assegnata all Italia è di circa 52 miliardi di euro, in 7 anni. Circa 27 miliardi di euro totali (circa 4 miliardi di euro

Dettagli

Syngenta Foggia, 22 ottobre 2014 La nuova Pac 2015-2020. Le scelte definitive

Syngenta Foggia, 22 ottobre 2014 La nuova Pac 2015-2020. Le scelte definitive Syngenta Foggia, 22 ottobre 2014 La nuova Pac 2015-2020. Le scelte definitive Angelo Frascarelli è docente di Economia e Politica Agraria nella Facoltà di Agraria dell Università di Perugia. Direttore

Dettagli

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLE FONTI RINNOVABILI IN AGRICOLTURA

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLE FONTI RINNOVABILI IN AGRICOLTURA Rovato, 13 novembre 2013 SOSTENIBILITÀ ECONOMICA DELLE FONTI RINNOVABILI IN AGRICOLTURA Michele Donati Dipartimento di Bioscienze Università degli Studi di Parma Il nuovo imprenditore agricolo L agricoltore

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE E INTERNAZIONALI E DELLO SVILUPPO RURALE DIREZIONE GENERALE DELLE POLITICHE INTERNAZIONALI E DELL'UNIONE EUROPEA

Dettagli

La risicoltura italiana e le sfide della nuova P.A.C. Enrico Losi - Ente Nazionale Risi - Milano

La risicoltura italiana e le sfide della nuova P.A.C. Enrico Losi - Ente Nazionale Risi - Milano La risicoltura italiana e le sfide della nuova P.A.C. Enrico Losi - Ente Nazionale Risi - Milano Semine 2012 Con le semine del 2012 si è completata la vecchia riforma: tutti gli aiuti accoppiati sono stati

Dettagli

2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013

2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013 Europe Direct Emilia - Agrea Bologna, 4 dicembre 2013 La Pac 2014-2020. 2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013 Angelo Frascarelli è docente di Economia e Politica Agraria nella Facoltà

Dettagli

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti

La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti La riforma della PAC per il post 2013: principali cambiamenti e possibili impatti Università di Bologna 17 maggio, 2013 I temi di approfondimento Il percorso di riforma Gli obiettivi e lo scenario economico

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 11.3.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 11.3.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 11.3.2014 C(2014) 1476 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 11.3.2014 che integra il regolamento (UE) n. 1307/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio

Dettagli

PAC 2014-2020: L applicazione dei pagamenti diretti.

PAC 2014-2020: L applicazione dei pagamenti diretti. PAC 2014-2020: L applicazione dei pagamenti diretti. Roma, 28 ottobre 2014 Francesco Tropea Esperto agricoltura Presidenza italiana del Consiglio europeo *(NB: le slides hanno meramente scopo didattico,

Dettagli

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008

ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 ALLEGATO 7 alla deliberazione della Giunta regionale n. 2030 dell 11 luglio 2008 MISURA 211 - INDENNITÀ COMPENSATIVE DEGLI SVANTAGGI NATURALI A FAVORE DEGLI AGRICOLTORI DELLE ZONE MONTANE 1) OBIETTIVI

Dettagli

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si.

FAQ. La formazione è obbligatoria anche per il subentrante? Si. FAQ Le risposte di seguito riportate hanno carattere indicativo e non vincolante. Eventuali approfondimenti specifici potranno essere richiesti agli uffici referenti delle singole misure. INFORMAZIONI

Dettagli

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA

All Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. Via N. Tommaseo, 63-69 35131 PADOVA. Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.140 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 Organismo Pagatore AGEA

Dettagli

PAC 2020: LA "CONTROPROPOSTA" APPROVATA DALLA COMAGRI DEL PE NUOVO REGIME DEI PAGAMENTI DIRETTI

PAC 2020: LA CONTROPROPOSTA APPROVATA DALLA COMAGRI DEL PE NUOVO REGIME DEI PAGAMENTI DIRETTI PAC 2020: LA "CONTROPROPOSTA" APPROVATA DALLA COMAGRI DEL PE NUOVO REGIME DEI PAGAMENTI DIRETTI ARGOMENTO Convergenza esterna Active farmers Flessibilità tra i pilastri NOVITÀ RISPETTO ALLA PROPOSTA UE

Dettagli

Definizione di agricoltore attivo e criteri di riduzione dei pagamenti diretti

Definizione di agricoltore attivo e criteri di riduzione dei pagamenti diretti ISTRUZIONI PER L APPLICAZIONE DELLA NUOVA PAC Definizione di agricoltore attivo e criteri di riduzione Con questo articolo, primo di una serie, vogliamo fornire le informazioni pratiche sul funzionamento

Dettagli

PAC 2014-2020 Vademecum pagamenti diretti

PAC 2014-2020 Vademecum pagamenti diretti Data 6 febbraio 2015 PAC 2014-2020 Vademecum pagamenti diretti RIFORMA DELLA PAC 2014-2020 PAGAMENTI DIRETTI La nuova architettura della Pac è strutturata come dallo schema allegato ed è costituito dal

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 20.6.2014 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea L 181/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. 639/2014 DELLA COMMISSIONE dell 11 marzo 2014 che integra il regolamento (UE)

Dettagli

Laore. Sestu, 21 novembre 2014. Il regime dei pagamenti diretti PAC e la nuova OCM Unica per il periodo 2014-2020

Laore. Sestu, 21 novembre 2014. Il regime dei pagamenti diretti PAC e la nuova OCM Unica per il periodo 2014-2020 Laore Sestu, 21 novembre 2014 Giornata informativa Le novità della Pac 2014-2020 Il regime dei pagamenti diretti PAC e la nuova OCM Unica per il periodo 2014-2020 Angelo Frascarelli è docente di Economia

Dettagli

LA PAC 2014-2020 Speciale Vinitaly 2015

LA PAC 2014-2020 Speciale Vinitaly 2015 LA PAC 2014-2020 [Digitare una citazione tratta dal documento o il sunto di un punto di interesse. È possibile collocare la casella di testo in qualsiasi punto del documento. Utilizzare la scheda Strumenti

Dettagli

PAC 2014-2020 Rossella Pampanini Dip. di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali, Università di Perugia

PAC 2014-2020 Rossella Pampanini Dip. di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali, Università di Perugia Università degli Studi di Perugia PAC 2014-2020 Rossella Pampanini Dip. di Scienze Agrarie, alimentari e ambientali, Università di Perugia PERCHÉ UNA NUOVA RIFORMA? affrontare le crescenti preoccupazioni

Dettagli

Ordine Agronomi di Venezia

Ordine Agronomi di Venezia Ordine Agronomi di Venezia S.Donà di Piave, 27 giugno 2014 Il ruolo dell agronomo nella gestione delle filiere sostenibili promosse dalla nuova Pac. Focus sulla coltura del mais. Angelo Frascarelli Docente

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.255 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 21 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori

Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori BOZZA DIRETTIVE REGIONALI PER L ATTUAZIONE DELLA SOTTOMISURA 6.1 Aiuti all'avviamento di imprese per i giovani agricoltori PORTATA FINANZIARIA Le risorse disponibili per il presente bando ammontano a 20.000.000,00.

Dettagli

La Pac dopo il 2014: obiettivi, strumenti e problematiche

La Pac dopo il 2014: obiettivi, strumenti e problematiche La Pac dopo il 2014: obiettivi, strumenti e problematiche Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi Università degli Studi di Milano Cremona, 26 ottobre 2012 Le riforme

Dettagli

delle politiche agricole nazionali Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura

delle politiche agricole nazionali Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura Il telerilevamento a supporto delle politiche agricole nazionali Francesco Martinelli Direttore Generale AGenzia per le Erogazioni in Agricoltura AGEA Sistema Informativo Agricolo Nazionale gestito da

Dettagli

Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria

Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria Una nuova PAC: quali le novità per le montagne? Fabio Pierangeli Istituto Nazionale di Economia Agraria Implementazione nazionale. A che punto siamo? - 27 maggio accordo politico su importanti opzioni

Dettagli

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011

ufficio di NUOVI AGRICOLTORI DAL 2011 spazio riservato al protocollo APPAG All Organismo Pagatore APPAG Agenzia Provinciale per i Pagamenti Via G.B. Trener, 3 38121 TRENTO DICHIARAZIONE PER L'ACCESSO ALLA RISERVA NAZIONALE richiesto con la

Dettagli

Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI

Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI Bologna, 11/04/2012 LA RIFORMA PAC: IL NUOVO FASCICOLO AZIENDALE E I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COLLEGATI DECRETO MINISTERIALE 162 del 12/01/2015 Decreto relativo alla SEMPLIFICAZIONE della gestione della

Dettagli

ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74

ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74 ALLEGATO _C_ Dgr n. 440 del 31/03/2015 pag. 53/74 REGIONE DEL VENETO PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE PER IL VENETO 2014-2020 BANDO PUBBLICO REG UE 1305/2013, Art. 29 Priorità dello sviluppo rurale Focus area

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.236 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 14 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

Ecco i titoli definitivi

Ecco i titoli definitivi ATTUALITÀ PAC Il Valore Unitario Nazionale è di 217,64 euro/ha di Angelo Frascarelli Il 1 aprile Agea ha comunicato numero e valore dei titoli dal al 2020 Ecco i titoli definitivi I l 1 aprile, Agea ha

Dettagli

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015

ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 ALLEGATO N. 1 MODALITA PER L APERTURA CONDIZIONATA DELLA MISURA 11 AGRICOLTURA BIOLOGICA DEL PSR 2014-2020 ANNO 2015 In attesa che la Commissione Europea approvi il Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Dettagli

LE NUOVE MISURE DELLA GESTIONE DEI RISCHI PAOLA GROSSI

LE NUOVE MISURE DELLA GESTIONE DEI RISCHI PAOLA GROSSI LE NUOVE MISURE DELLA GESTIONE DEI RISCHI PAOLA GROSSI PRESIDENTE GRUPPO GESTIONE DEI RISCHI COPA-COGECA 1. QUALI I RISCHI PER UN IMPRESA AGRICOLA 2. PERCHE SOSTENERE LA GESTIONE DEI RISCHI 3. LE POSSIBILITÀ

Dettagli

Agroforestry e PAC in Italia

Agroforestry e PAC in Italia Agroforestry e PAC in Italia Andrea Pisanelli andrea.pisanelli@ibaf.cnr.it Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Biologia Agroambientale e Forestale Adolfo Rosati adolfo.rosati@entecra.it Consiglio

Dettagli

Pac: Convergenza aiuti, l'italia punta sul modello irlandese

Pac: Convergenza aiuti, l'italia punta sul modello irlandese Pac: Convergenza aiuti, l'italia punta sul modello irlandese Finalmente un punto fermo: la nuova Pac 2014-2020, il 20 novembre 2013, è stata definitivamente approvata in prima lettura dal Parlamento europeo.

Dettagli

Dsa3 Università di Perugia

Dsa3 Università di Perugia Dsa3 Università di Perugia Perugia, 3 ottobre 2014 Seminario Agricoltura familiare: riflessioni per una società più sostenibile La PAC 2014-2020 e l agricoltura familiare Angelo Frascarelli Docente di

Dettagli

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013

La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 La Politica Agricola Comune, i Programmi di Sviluppo Rurale e la Rete Natura 2000 Stato attuale e quadro post 2013 Luigi Servadei Ministero Luogo e delle datapolitiche Agricole, D.G. Sviluppo Rurale Rete

Dettagli

ALLEGATOB alla Dgr n. 608 del 21 aprile 2015 pag. 1/18

ALLEGATOB alla Dgr n. 608 del 21 aprile 2015 pag. 1/18 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 608 del 21 aprile 2015 pag. 1/18 PROPOSTE DI MODIFICA AL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013 5.3.2.1.3 Misura 214/a - Pagamenti agroambientali Sottomisura

Dettagli

All. All. All. All. All. All. All. All. All

All. All. All. All. All. All. All. All. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.262 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 25 maggio 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

Nuova PAC: il Consiglio dell'ue approva definitivamente la riforma per il periodo 2014-2020

Nuova PAC: il Consiglio dell'ue approva definitivamente la riforma per il periodo 2014-2020 mer c o l e d ì 1 8 d i c e mbre 2 0 1 3 Nuova PAC: il Consiglio dell'ue approva definitivamente la riforma per il periodo 2014-2020 Il 16 Dicembre 2013 il Consiglio dell'ue ha adottato il pacchetto di

Dettagli

Diversificazione colturale. e r. i i. INSERTO Il greening per l agricoltore a cura di ANGELO FRASCARELLI. Foto Concorso Fata 2003 di Claudio Marcozzi

Diversificazione colturale. e r. i i. INSERTO Il greening per l agricoltore a cura di ANGELO FRASCARELLI. Foto Concorso Fata 2003 di Claudio Marcozzi Foto Concorso Fata 2011 di Milko Marchetti Fata 2005 di Cla se s e r e t n i i d e e r A ecologico Foto Concorso udio Calosi Foto Concorso Fata 2007 di Etto re Marzocchi Foto Concorso Fata 2003 di Claudio

Dettagli

MISURA 112. 1. Titolo della Misura Insediamento di giovani agricoltori

MISURA 112. 1. Titolo della Misura Insediamento di giovani agricoltori MISURA 112 1. Titolo della Misura Insediamento di giovani agricoltori 2. Articoli di riferimento Titolo IV, Capo I, sezione 1, Articolo 20 lettera a) punto ii e sottosezione 1, Articolo 22 del Regolamento

Dettagli

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza

5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di consulenza 5.3.1.1.4 Utilizzo di servizi di Riferimenti normativi Codice di Misura Articoli 20 (a) (iv) e 24 del Reg. (CE) N 1698/2005 Articolo 15 e punto 5.3.1.1.4. dell Allegato II del Reg. (CE) 1974/06 1.1.4.

Dettagli

Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono?

Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono? Gli agricoltori attivi nella nuova PAC Chi sono, quanti sono, dove sono? Andrea Arzeni INEA sede regionale per le Marche Gli agricoltori attivi per la PAC Sono i soggetti che potranno ricevere gli aiuti

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE EUROPEE E INTERNAZIONALI E DELLO SVILUPPO RURALE DIREZIONE GENERALE DELLE POLITICHE INTERNAZIONALI E DELL'UNIONE EUROPEA

Dettagli

Dal 2016, Dichiarazione IVA anche per gli agricoltori minimi, purché attivi

Dal 2016, Dichiarazione IVA anche per gli agricoltori minimi, purché attivi Periodico informativo n. 63/2015 Dal 2016, Dichiarazione IVA anche per gli agricoltori minimi, purché attivi Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza

Dettagli

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3

AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 AVVISO PUBBLICO P R O G R A M M A D I S V I L U P P O R U R A L E D E L L A R E G I O N E C A L A B R I A 2 0 0 7-2 0 1 3 A S S E 2 : M I G L I O R A M E N T O D E L L A M B I E N T E E D E L L O S P A

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 TRENTO. Via E.Molè 88100 CATANZARO. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.276 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 3 giugno 2015 A.G.R.E.A Largo Caduti

Dettagli

All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione Pagamenti SEDE. Organismo Pagatore della Regione

All AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione Pagamenti SEDE. Organismo Pagatore della Regione AREA COORDINAMENTO Via Torino, 45 00184 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2007.315 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 9 maggio 2007 AGEA - Ufficio Monocratico - Area Controlli - Area Autorizzazione

Dettagli

Cofinanziato dalla Commissione Europea

Cofinanziato dalla Commissione Europea Cofinanziato dalla Commissione Europea LA NUOVA PAC A partire da Gennaio 2015 Approccio più mirato e adattabile rispetto al passato Ampia scelta di regimi e misure facoltativi Possibilità di trasferimenti

Dettagli

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO AGRICOLTURA SOSTENIBILE

REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO AGRICOLTURA SOSTENIBILE REGIONE TOSCANA-GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO AGRICOLTURA SOSTENIBILE. Dirigente Responsabile: Dionisio Nota Decreto N 6316 del 18 Novembre 2002 Pubblicità/Pubblicazione:

Dettagli

Riforma della PAC Quadro comunitario e opzioni nazionali. Massimo Chiarelli

Riforma della PAC Quadro comunitario e opzioni nazionali. Massimo Chiarelli Riforma della PAC Quadro comunitario e opzioni nazionali Massimo Chiarelli Slides: Massimo Chiarelli e Vincenzo Lenucci Direzione Economica Confagricoltura Rovigo 30 ottobre 2013 Argomenti della presentazione

Dettagli

MANUALE PER LA GESTIONE DEGLI AIUTI DIRETTI CAMPAGNA 2015

MANUALE PER LA GESTIONE DEGLI AIUTI DIRETTI CAMPAGNA 2015 MANUALE PER LA GESTIONE DEGLI AIUTI DIRETTI CAMPAGNA 2015 Regolamento (CE) n. 1307/2013 Approvato con decreto n. 66 del 5 giugno 2015 1 / 83 INDICE 1. DEFINIZIONI... 5 2. INTRODUZIONE... 7 3. AMBITI D

Dettagli

La Pac, criticità e punti da migliorare

La Pac, criticità e punti da migliorare La Pac, criticità e punti da migliorare Roberto Pretolani Dipartimento di Economia, Management e Metodi quantitativi Università degli Studi di Milano Cremona, 22 aprile 2016 Situazione attuale della PAC

Dettagli

EUROPEAN PARLIAMENT PAC 2020 CONFRONTO POSIZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UE: PRIME VALUTAZIONI DI SINTESI BOZZA

EUROPEAN PARLIAMENT PAC 2020 CONFRONTO POSIZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UE: PRIME VALUTAZIONI DI SINTESI BOZZA PAC 2020 CONFRONTO POSIZIONI DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UE: PRIME VALUTAZIONI DI SINTESI BOZZA PAGAMENTI DIRETTI OGGETTO PARLAMENTO CONSIGLIO NOTE ART. 1 CAMPO DI APPLICAZIONE

Dettagli

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0)

Documento di lavoro. ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura. (Versione 1.0) ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura R Documento di lavoro T Sintesi Gestione dei terreni ritirati dalla produzione (Versione 1.0) Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

Dettagli

Sub - intervento 1: Prati e pascoli aziendali Sub - intervento 2: Arativo Sub - intervento 3: Coltivazioni arboree/pluriennali

Sub - intervento 1: Prati e pascoli aziendali Sub - intervento 2: Arativo Sub - intervento 3: Coltivazioni arboree/pluriennali Titolo della Produzione biologica Codice della Provvisoriamente: # Base legale della Articolo 30 del Regolamento (CE) n. xxxx / 2013 Giustificazione della Obiettivi della Tutela qualitativa e quantitativa

Dettagli

PSR e Agricoltura Biologica Alessandro Triantafyllidis AIAB

PSR e Agricoltura Biologica Alessandro Triantafyllidis AIAB PSR e Agricoltura Biologica Alessandro Triantafyllidis AIAB MA SIAMO IN CRISI? i numeri Da 7 anni il settore biologico è in crescita ininterrotta sia su mercato interno che nell export, ovvero dal 2007

Dettagli

DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA (www.agricoltura.regione.lombardia.it)

DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA (www.agricoltura.regione.lombardia.it) DIREZIONE GENERALE AGRICOLTURA (www.agricoltura.regione.lombardia.it) Unità Sviluppo di sistemi forestali, agricoltura di montagna, uso e tutela del suolo agricolo Struttura Sviluppo e gestione forestale

Dettagli

LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA

LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA LA POLITICA AGRICOLA COMUNITARIA Nuova PAC e contratti di affitto. Ipotesi di lavoro e clausole contrattuali. Treviso, 12 dicembre 2013 Gli anni che contano 2013 Gli agricoltori ottengono l'assegnazione

Dettagli

5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali

5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali 5.3.1.1.4 Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali 1. Denominazione della Misura: Ricorso a servizi di consulenza da parte degli imprenditori agricoli e forestali

Dettagli

Presentazione situazione dell allevamento italiano

Presentazione situazione dell allevamento italiano Incontro tecnico Gruppo UNIPEG Tavola Rotonda Dalle produzioni eccellenti del territorio alla Riforma PAC Presentazione situazione dell allevamento italiano Kees de Roest - Claudio Montanari CRPA-Reggio

Dettagli

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità

Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità ECORICE e le prospettive future Le misure dello sviluppo rurale a favore della biodiversità Mario Perosino Regione Piemonte Direzione Agricoltura mario.perosino@regione.piemonte.it ECORICE e le prospettive

Dettagli

2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013

2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013 Europe Direct Emilia - Agrea Bologna, 4 dicembre 2013 La Pac 2014-2020. 2020. I contenuti della riforma approvata il 20 novembre 2013 Angelo Frascarelli è docente di Economia e Politica Agraria nella Facoltà

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20 PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2014-20 Misura 10 Pagamenti agro climatico ambientali Sottomisura 10.1 Pagamenti per impegni agro climatico ambientali Tipo di operazione 10.1.5 Coltivazione delle varietà

Dettagli

L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI

L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI L ATLANTE AMBIENTE SULLE PRATICHE AGRONOMICHE ECOSOSTENIBILI Maggio 211 Pubblicazione realizzata con il contributo FEASR (Fondo europeo per l'agricoltura e lo sviluppo rurale) nell'ambito delle attività

Dettagli

FAQ: Condizionalità. Cosa si intende per condizionalità?

FAQ: Condizionalità. Cosa si intende per condizionalità? FAQ: Condizionalità Cosa si intende per condizionalità? La condizionalità è una delle maggiori novità introdotte dalla Politica Agricola Comune (PAC) approvata nel 2003. Rappresenta l insieme delle norme

Dettagli

La nuova PAC per la Sardegna

La nuova PAC per la Sardegna Università di Sassari Associazione Studenti di Agraria La nuova PAC per la Sardegna Vincenzo Lenucci Area Economica e Centro Studi - Confagricoltura Aula Magna Dipartimento di Agraria Sassari, venerdì

Dettagli

Paolo Gramiccia. è Agronomo Dirigente al Parco Regionale Naturale Monti Simbruini www.simbruini.it pgramiccia@regione.lazio.it

Paolo Gramiccia. è Agronomo Dirigente al Parco Regionale Naturale Monti Simbruini www.simbruini.it pgramiccia@regione.lazio.it Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini Trevi nel Lazio, 8 Novembre 2013 Le opportunità e le risorse per i territori dei Parchi nella nuova Politica Agricola dell Unione europea: il PSR 2014-20202020

Dettagli

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All

All. All. All. ARPEA Via Bogino, 23 10123 Torino. All. All. All. Organismo Pagatore AGEA Via Palestro, 81 00185 ROMA. All AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Palestro, 81 00185 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.306 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 02.07.2015 A.G.R.E.A Largo Caduti del

Dettagli

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura

Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali. Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura Il PSR 2014 2020 e le azioni agro climatico ambientali Mario Perosino Giovanni Scanabissi Regione Piemonte Direzione Agricoltura Workshop LIPU: Attività rurale e conservazione della La Pac ha subìto diverse

Dettagli

Pag. 1 di 10. sostituita. Ragione sociale ---- Cod. Fiscale / / Accredito C/C Ente ABI CAB

Pag. 1 di 10. sostituita. Ragione sociale ---- Cod. Fiscale / / Accredito C/C Ente ABI CAB Pag. 1 di 10 sostituita Ragione sociale ---- Cod. Fiscale / / Accredito C/C Ente ABI CAB Quadro B - Superfici e piano colturale Dati catastali Comune Sezione Foglio Particella Sub Codici particolari Sup.

Dettagli

SERIE GENERALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. PARTE PRIMA Roma - Sabato, 20 dicembre 2014 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI

SERIE GENERALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA. PARTE PRIMA Roma - Sabato, 20 dicembre 2014 AVVISO ALLE AMMINISTRAZIONI SERIE GENERALE Spediz. abb. post. - art. 45% 1, - comma art. 2, 1 comma 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46662 - Filiale - Filiale di Roma di Roma GAZZETTA Anno 155 - Numero 295 UFFICIALE DELLA

Dettagli

La PAC dopo il 2014: condizionalità, greening e II pilastro

La PAC dopo il 2014: condizionalità, greening e II pilastro La PAC dopo il 2014: condizionalità, greening e II pilastro Patrizia Borsotto Agripiemonteform, 28 ottobre 2014 Presentazione Condizionalità CGO e BCAA Breve storia Post 2013 Sviluppo rurale Condizionalità,

Dettagli

Il Regime di Pagamento Unico. Simone Severini DAFNE Facoltà di Agraria Viterbo

Il Regime di Pagamento Unico. Simone Severini DAFNE Facoltà di Agraria Viterbo Il Regime di Pagamento Unico Simone Severini DAFNE Facoltà di Agraria Viterbo Riforma Fischler (2003) Motivazioni della riforma Allargamento dell UE del 2004 (15 25 Stati Membri): Nuovi SM: rapporto abitanti/agricoltori;

Dettagli

Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto tra fondi SIE europei 2014-2020 e nuova PAC

Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto tra fondi SIE europei 2014-2020 e nuova PAC Convegno CATAP Riflessi della nuova Politica Agricola Comune 2014-2020 sull ambiente e sul paesaggio in Italia. Roma, 19 giugno 2014 Infrastrutture verdi e greening in agricoltura: un ambito di contatto

Dettagli

6 Bollettino PSR 2014-2020 Pag. 1

6 Bollettino PSR 2014-2020 Pag. 1 6 Bollettino PSR 2014-2020 Pag. 1 6. Sviluppo delle imprese agricole e delle imprese SOTTOMISURA 6.1. SOSTEGNO ALL AVVIAMENTO DI IMPRESE PER I GIOVANI AGRICOLTORI Operazione 6.1.a - Incentivi per la costituzione

Dettagli

Strumenti e metodi tecnici e innovativi a supporto della PAC Metodi di georeferenziazione /LPIS Padova, 27 maggio 2015

Strumenti e metodi tecnici e innovativi a supporto della PAC Metodi di georeferenziazione /LPIS Padova, 27 maggio 2015 Strumenti e metodi tecnici e innovativi a supporto della PAC Metodi di georeferenziazione /LPIS Padova, 27 maggio 2015 Questo evento ha il sostegno del Programma Hercule III dell Unione Europea (2014 2020).

Dettagli

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 Trento. Via E.Molè 88100 Catanzaro

A.G.R.E.A Largo Caduti del Lavoro, 6 40122 BOLOGNA. APPAG Trento Via G.B. Trener, 3 38100 Trento. Via E.Molè 88100 Catanzaro AREA COORDINAMENTO Ufficio Rapporti Finanziari Via Salandra, 13 00187 Roma Tel. 06.49499.1 Fax 06.49499.770 Prot. N. ACIU.2015.141 (CITARE NELLA RISPOSTA) Roma li. 20 marzo 2015 All All All All All All

Dettagli

SOTTOMISURA 6.1. Aiuti all avviamento di imprese per i giovani agricoltori.

SOTTOMISURA 6.1. Aiuti all avviamento di imprese per i giovani agricoltori. SOTTOMISURA 6.1 Aiuti all avviamento di imprese per i giovani agricoltori. Questa Sottomisura è finalizzata a favorire il rinnovo generazionale degli imprenditori agricoli nel Lazio. Non sono ammissibili

Dettagli

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato 1) al Decreto del Direttore di ARTEA n. 45 del 05 aprile 2016 ART A Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Disposizioni applicative per la presentazione della Domanda Unica

Dettagli

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali

Il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali DECRETO prot. 6513 del 18 novembre 2014 Disposizioni nazionali di applicazione del regolamento (UE) n. 1307/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013 VISTO il regolamento (CE) n.

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE ASSESSORATO AGRICOLTURA E RISORSE NATURALI DIPARTIMENTO AGRICOLTURA POLITICHE REGIONALI DI SVILUPPO RURALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE OGGETTO : APPROVAZIONE DEI BANDI PER LA RACCOLTA DELLE DOMANDE DI ADESIONE

Dettagli

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal...

N. posizione INPS (ex SCAU)... Data Iscrizione... titolo di studio posseduto... attività agricola svolta dal... MODELLO A Al Comune di. OGGETTO: D. Lgs. n. 60/98 - Domanda di accertamento del possesso dei requisiti di imprenditore agricolo a titolo principale al fine di ottenere una concessione edilizia in area

Dettagli

Aggiornamento e proposte

Aggiornamento e proposte La riforma della Pac verso il 2020 Aggiornamento e proposte Comitato Direttivo confederale Roma, 10 maggio 2012 Argomenti della presentazione Novità Tempistica Proposte di modifica richieste di Confagricoltura

Dettagli

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria

Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria INFORMA Newsletter della Confederazione Italiana Agricoltori dell Umbria Via Mario Angeloni, 1 06125 Perugia Tel: 075.7971056, 075.5002953 Fax: 075.5002956 e-mail: umbria@cia.it - web: www.ciaumbria.it

Dettagli

PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea

PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea PSR Veneto 2014-2020: arrivata l'approvazione definitiva della Commissione europea 27/05/2015 Approvato il nuovo Psr Veneto. La Commissione europea ha dato il via libera al Programma di sviluppo rurale

Dettagli

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA

ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Allegato 1 al decreto n. ORGANISMO PAGATORE REGIONE LOMBARDIA Modalità e condizioni per la presentazione della domanda di contributo per le assicurazioni nel settore OCM Vitivinicolo Campagna 2010 1 Sommario

Dettagli

PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento

PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento PSR 2014-2020 Guida alla consultazione online del Programma di Sviluppo Rurale della Provincia Autonoma di Trento L agricoltura trentina prende quota! I 5 passi per consultare facilmente online il PSR

Dettagli