LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE"

Transcript

1 MAP LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE Dall introduzione del nuovo Modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione, alla riduzione dell aliquota di cedolare secca prevista dal Piano casa, numerose sono le novità in tema di locazioni in questa prima parte del Dal 1 aprile 2014 è infatti obbligatorio l utilizzo del nuovo Modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione, in sostituzione del modulo cartaceo Mod. 69, precedentemente in uso. Il D.L. 47/2014, il cosiddetto Piano Casa ha inoltre operato modifi che importanti al regime di tassazione sostitutiva dei redditi da locazione, noto come cedolare secca. Novità, inoltre, anche sul fronte dei versamenti: è entrato di recente in utilizzo il Modello F24-ELIDE. Di tali novità si occupa il presente contributo, tratteggiandone gli elementi salienti. Dal 1 di aprile 2014 è stato defi nitivamente pensionato il vecchio modulo cartaceo Mod. 69 (che era stato approvato con provvedimento dell Agenzia delle Entrate del 07/04/ 2011), per la registrazione dei contratti di affi tto e di locazione di immobili. A seguito delle modifi che introdotte dalla Legge di Stabilità 2014 (L. 147/2013), con provvedimento 2970/2014 del 10/01/2014, è infatti stato approvato il nuovo Modello RLI (Registrazione Locazione Immobili), da utilizzarsi per tutti gli adempimenti fi scali legati ai contratti di locazione e affi tto di immobili, quali registrazione, proroga, cessione, risoluzione. Il nuovo Modello RLI è da utilizzarsi, oltre che per la comunicazione dei dati catastali degli immobili concessi in locazione, anche per l opzione o la revoca del regime di cedolare secca e sostituisce, oltre al citato Mod. 69, anche i modelli telematici SIRIA, IRIS e RR. 3

2 Il Modello RLI è utilizzabile sin dal 3 febbraio scorso, ma sino al 31 marzo 2014 è stato previsto un periodo transitorio, nel quale è stata concessa la possibilità di continuare ad utilizzare, alternativamente, sia il vecchio Modello 69, che il nuovo RLI, per la registrazione dei contratti di locazione e affi tto di beni immobili, per eventuali proroghe, cessioni e risoluzioni, per l esercizio dell opzione o della revoca della cedolare secca. Dal 1 aprile 2014 è invece obbligatorio l utilizzo del nuovo Modello RLI. Una differenza sostanziale rispetto alla vecchia procedura, che richiedeva la diretta presentazione agli sportelli dell Agenzia delle Entrate, è che il nuovo RLI è un Modello informatico. Esso infatti va presentato: - in via telematica direttamente, attraverso una procedura on-line, resa disponibile dall Amministrazione oppure tramite un intermediario abilitato (ad esempio uno studio professionale); - mediante presentazione diretta presso gli sportelli dell Agenzia delle Entrate, che provvederanno all informatizzazione della presentazione. È infatti possibile scaricare gratuitamente il Modello dal sito internet dell Agenzia Come si è accennato, il nuovo Modello RLI è utilizzabile per assolvere tutti gli adempimenti fiscali connessi alla registrazione dei contratti di locazione o di affitto di immobili, in sostituzione del vecchio Modello 69. In particolare, con il Modello RLI, sarà possibile esperire i seguenti adempimenti: - registrazione dei contratti di locazione e di affi tto di beni immobili; - proroghe, cessioni e risoluzioni dei medesimi; - comunicazione dei dati catastali ai sensi dell art. 19, co. 15 del D.L. 31/05/2010, n. 78; - esercizio oppure revoca dell opzione della cedolare secca; - denunce relative ai contratti di locazione non registrati, ai contratti di locazione con canone superiore a quello registrato o ai comodati fi ttizi. 4

3 Sino all introduzione del Modello RLI, erano previste le seguenti procedure per la registrazione dei contratti di locazione: - Modello 69: valido per tutte le tipologie di contratti, sia regime ordinario che regime della cedolare secca; l utilizzo avveniva nei casi di registrazione presso gli uffi ci dell Agenzia delle Entrate; - Modello SIRIA: procedura per la registrazione telematica dei contratti soggetti a cedolare secca; - Modello IRIS: procedura per la registrazione telematica dei contratti di locazione a regime ordinario; - Modello RR - Elenco contratti: procedura per la registrazione su supporto cartaceo di più di un contratto. A partire dal 3 febbraio scorso e fi no al 31 marzo, è quindi stato possibile scegliere alternativamente una delle vecchie procedure o la presentazione del nuovo Modello RLI. Dal 1 di aprile 2014 è invece obbligatorio l utilizzo del nuovo Modello, mediante presentazione diretta attraverso la procedura on-line o tramite un intermediario abilitato per registrare i contratti di affi tto e locazione. Attraverso la procedura informatica prevista, utilizzando il nuovo Modello RLI, è possibile allegare la relativa documentazione direttamente on-line, attraverso i servizi dell Agenzia delle Entrate, purché in formato Tif, Tiff e PDF/A, nelle sue varie versioni (PDF/A-1a o PDF/A-1b). Versare on-line le imposte connesse alla registrazione con addebito sul conto corrente del contribuente o dell intermediario, secondo le ordinarie regole previste per il Modello F24. Tale modalità telematica prevede l uso dell applicativo Contratti di locazione e affi tto di immobili (RLI). L invio telematico dei dati relativi alla richiesta di registrazione dei contratti di locazione e affi tto di beni immobili e di quelli relativi al versamento dell imposta di registro e dell imposta di bollo deve essere effettuato secondo le specifi che tecniche contenute nell Allegato A del provvedimento dell Agenzia delle Entrate. Ciascuna procedura può contenere i dati relativi ad un unica richiesta di registrazione, inerente, pertanto, ad un solo contratto, ovvero all esperimento o comunicazione di uno o più adempimenti successivi che si riferiscono ad un unico richiedente. 5

4 Sino alla data del 31 marzo 2014, in alternativa al predetto software, è stato possibile utilizzare gli altri prodotti software per la registrazione dei contratti di locazione e comunicazione degli adempimenti successivi (Contratti di locazione, Iris e Siria), ora sostituiti. I soggetti non obbligati alla presentazione telematica, infi ne, potranno recarsi presso gli uffi ci territoriali di competenza dell Agenzia delle Entrate, per richiedere la registrazione del contratto. Dallo scorso 1 di aprile è disponile il Modello RLI cartaceo, presso Agenzia delle Entrate e Poste Italiane, per tale modalità di compilazione. È stata prevista una forma di assolvimento semplifi cato della presentazione. Il Modello RLI può essere presentato in forma semplifi cata, senza allegazione della copia del contratto, solo nel rispetto delle seguenti condizioni e casi: - un numero di locatori e di conduttori non superiore a tre; - una sola unità abitativa ed un numero di pertinenze non superiore a tre; - tutti gli immobili devono essere censiti con attribuzione di rendita; - il contratto contiene esclusivamente la disciplina del rapporto di locazione e non comprende patti aggiuntivi; - il contratto è stipulato tra persone fi siche che non agiscono nell esercizio di un impresa, arte o professione. Il nuovo Modello è strutturato in quattro quadri: - quadro A: Dati generali; - quadro B: Soggetti; - quadro C: Dati degli immobili; - quadro D: Locazione a uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca. Ogni quadro si suddivide a sua volta in alcune sezioni, delle quali si vanno ad evidenziare le principali caratteristiche. 6

5 Di seguito di evidenziano, senza presunzione di esaustività, alcune peculiarità compilative del nuovo Modello, rimandando alle istruzioni ministeriali per una completa istruzione sulla corretta compilazione e presentazione del nuovo Modello RLI per la richiesta di registrazione dei contratti di affi tto e locazione di immobili. QUADRO A SEZIONE I - Registrazione Campo Numero canone In presenza di più immobili con canoni distinti, è necessario compilare tanti moduli quanti sono i canoni. Occorre indicare un numero d ordine progressivo per ogni canone. Campo Tipologia di contratto Questo campo è obbligatorio in caso di registrazione ed occorre indicare un codice corrispondente alla tipologia di contratto così come riportato nella tabella che segue: 7

6 Campo Durata In corrispondenza di questa voce, occorre indicare la data di inizio e quella di fine locazione. Campo Importo garanzia prestata da terzi Se nel contratto di locazione è presente una garanzia prestata da terzi, occorre indicarne l importo. Inoltre, in tal caso occorrerà anche indicare i codici fi scali dei garanti (Codice fi scale del garante e del secondo garante) eventualmente presenti nel contratto di locazione. Per le persone fi siche il codice fi scale dovrà corrispondere a quello indicato nella tessera sanitaria o, nel caso in cui non sia stata ancora emessa, a quello risultante dall apposito tesserino rilasciato dall Amministrazione finanziaria. SEZIONE II - Adempimento successivo In caso di adempimenti successivi che riguardino il contratto già registrato, occorre compilare la presente sezione per: - esercitare o revocare l opzione per il regime della cedolare secca; - comunicare i dati catastali dell immobile qualora non siano stati già oggetto di precedente comunicazione. Questa sezione non dovrà essere compilata in caso di prima registrazione del contratto. 8

7 Campo Adempimenti successivi Per comunicare lo specifi co adempimento che si intende effettuare si dovranno utilizzare i seguenti codici: - codice 1: Annualità successiva; - codice 2: Proroga; - codice 3: Cessione; - codice 4: Risoluzione. Campo Cedolare secca Nel caso in cui si voglia esercitare o revocare l opzione per la cedolare secca, occorre barrare la specifi ca casella (evidenziata nell immagine). Si ricorda che è possibile accedere al regime della cedolare secca per le annualità successive o in sede di proroga, esercitando l opzione entro il termine previsto per il versamento dell imposta di registro. Tale modalità deve essere osservata anche nel caso in cui il contribuente abbia corrisposto l imposta dovuta per la registrazione del contratto in unica soluzione al momento della registrazione. L opzione per la cedolare secca, esclude l applicazione dell IRPEF e delle relative addizionali sul reddito fondiario. Le imposte di registro e bollo eventualmente versate non possono essere oggetto di rimborso. Comunicazione preventiva con raccomandata Si sottolinea che l opzione per la cedolare secca non ha effetto se il locatore non ha dato preventiva comunicazione al conduttore con lettera raccomandata, con la quale rinuncia ad esercitare la facoltà di chiedere l aggiornamento del canone a qualsiasi titolo. La comunicazione deve essere inviata al conduttore prima di esercitare l opzione per la cedolare secca, pertanto prima del termine di versamento dell imposta di registro per le annualità successive. Non è quindi suffi ciente barrare la casella individuata nel Modello ai fi ni di una corretta opzione per il regime. 9

8 SEZIONE III - Richiedente Campo Tipo Soggetto In questo campo del Modello occorre indicare la tipologia di soggetto che richiede la registrazione o che comunica l adempimento successivo mediante l utilizzo dei seguenti codici: - codice 1: parte del contratto; - codice 2: mediatore del contratto (tale codice può essere utilizzato solo in caso di registrazione del contratto). Campo Soggetto subentrato Questo campo deve essere barrato nel caso in cui il soggetto richiedente l adempimento sia subentrato ad una delle parti del contratto indicata nella prima registrazione. In tal caso occorrerà indicare, nell apposita sezione del quadro B, il codice fi scale, nonché i dati anagrafi ci del soggetto al quale si è subentrati nell ambito del contratto. L ipotesi di subentro ricorre, ad esempio, in caso di trasferimento dell immobile per atto tra vivi o per causa di morte, ovvero per le società ricorre nel caso di trasformazione, fusione o scissione. Campo Rappresentante legale Nel caso in cui il richiedente la registrazione agisca in nome e per conto di un altro soggetto (società, ente, minore,interdetto, inabilitato, ecc...) occorrerà riportare in questa sezione i dati anagrafi ci del rappresentante legale (nome, cognome, codice fi scale). Inoltre chi presenta la dichiarazione per un altro soggetto dovrà indicare il tipo di carica che ricopre indicando uno dei seguenti codici: - codice 1: Rappresentante legale, negoziale o di fatto, socio amministratore; 10

9 - codice 2: Rappresentante di minore, inabilitato o interdetto, ovvero curatore dell eredità giacente, amministratore di eredità devoluta sotto condizione sospensiva o in favore di nascituro non ancora concepito, amministratore di sostegno per le persone con limitata capacità di agire; - codice 3: Curatore fallimentare; - codice 4: Commissario liquidatore (liquidazione coatta amministrativa ovvero amministrazione straordinaria); - codice 5: Commissario giudiziale (amministrazione controllata) ovvero custode giudiziario (custodia giudiziaria), ovvero amministratore giudiziario in qualità di rappresentante dei beni sequestrati; - codice 7: Erede; - codice 8: Liquidatore (liquidazione volontaria); - codice 11: Soggetto esercente l attività tutoria del minore o interdetto in relazione alla funzione istituzionale rivestita; - codice 13: Amministratore di condominio; - codice 14: Soggetto che sottoscrive la dichiarazione per conto di una pubblica amministrazione; - codice 15: Commissario liquidatore di una pubblica amministrazione. QUADRO C Dati degli immobili In questo quadro vanno indicati i dati degli immobili oggetto di locazione; i dati da riportare sono quelli ricavabili dalla documentazione catastale. Immobile/Pertinenza In questa casella inserire: - codice 1: per identifi care l immobile principale; - codice 2: per identifi care la pertinenza locata insieme all immobile principale; - codice 3: per identifi care la pertinenza locata separatamente dall immobile principale. 11

10 QUADRO D Locazione ad uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca Questo quadro va compilato solo per le locazioni a uso abitativo. Indicare in questo quadro il numero d ordine dell immobile e del locatore, la relativa quota di possesso e barrare la casella dedicata alla scelta dell opzione per la cedolare secca ( SI in caso di adesione, NO in caso di non adesione o revoca). Dichiarazione dei locatori Il presente rigo va compilato in tutti i casi in cui venga esercitata o revocata l opzione per la cedolare secca. Per ogni locatore che ha espresso l opzione per la cedolare secca, o la sua revoca, occorre indicare il codice fi scale e apporre la fi rma. Si ricorda che l opzione per il regime della cedolare secca può essere esercitata anche nel caso in cui vi siano due o più locatori, persone fi siche titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale di godimento sull immobile e sulle relative pertinenze. In tal caso, l opzione deve essere esercita distintamente da ciascun locatore. L opzione per il regime di tassazione della cedolare secca esplica i suoi effetti solo in capo a coloro che l hanno esercitata. I locatori che non esercitano l opzione sono tenuti solidalmente al versamento dell imposta di registro per la parte dell imposta che viene loro imputata, in ragione della quota di possesso. 12

11 Tutti i contratti di locazione e affi tto di beni immobili, compresi quelli relativi a fondi rustici e soggetti passivi IVA, sono soggetti obbligatoriamente a registrazione. La registrazione deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di formazione del contratto. Non è obbligatoria la registrazione del contratto, se la durata del medesimo non supera i 30 giorni complessivi nell anno, a prescindere dall importo del canone. La richiesta di registrazione di contratti, scritti o verbali, di locazione o affi tto di beni immobili esistenti sul territorio dello Stato e relative cessioni, risoluzioni e proroghe anche tacite, deve contenere anche l indicazione dei dati catastali degli immobili, così come illustrato con riferimento alla composizione del nuovo Modello RLI per la registrazione. Sono obbligati a chiedere la registrazione i notai e gli altri pubblici uffi - ciali per gli atti da loro redatti, ricevuti o autenticati, qualora i contratti di locazione siano redatti in forma pubblica o per scrittura privata autenticata. Sono, invece, obbligate le parti contraenti, per tutte le scritture private non autenticate. Per tali contratti di locazione, sia la richiesta di registrazione che il versamento dell imposta possono essere eseguiti da una delle parti contraenti. Il pagamento spetta in parti uguali al locatore e al conduttore. Le parti possono diversamente disporre nel contratto medesimo; nonostante ciò entrambe le parti rispondono in solido del pagamento dell intera imposta dovuta per la registrazione. Come si è ampiamente illustrato, le modalità di registrazione del contratto di affi tto o di locazione di un immobile sono sostanzialmente due: - registrazione dell atto presso l uffi cio dell Agenzia delle Entrate dopo avere effettuato il pagamento dell imposta di registro presso uno sportello bancario o postale; - registrazione telematica, con pagamento on-line dell imposta di registro. Tale seconda modalità è obbligatoria per i possessori di un numero superiore a 10 immobili. 13

12 Sono inoltre tenuti ad adottare la procedura di registrazione telematica i soggetti di cui alla lett. d-bis) dell art. 10 del testo unico di cui al D.P.R. 131/1986, cioè gli agenti di affari in mediazione. Si noti che il Modello RLI, di recente introduzione, è di fatto una registrazione esclusivamente telematica, anche nel caso in cui venga presentato agli sportelli dell Agenzia delle Entrate (i quali provvederanno a telematizzare i dati contenuti nei modelli loro presentati). Il pagamento dell imposta di registro, per i contratti di locazione e sublocazione di immobili urbani di durata pluriennale, può avvenire alternativamente: - ogni anno di durata del contratto, entro 30 giorni dalla scadenza della precedente annualità, applicando l aliquota idonea di imposta di registro a ciascuna annualità e tenendo conto degli aumenti ISTAT (con versamento minimo di 67 euro); - in un unica soluzione, per tutta la durata del contratto, entro 30 giorni dalla stipula del contratto, applicando l aliquota idonea di imposta di registro all importo pattuito per l intera durata del contratto. Effettuando il versamento in unica soluzione, spetterà un abbattimento dell imposta dovuta, pari alla metà del tasso d interesse legale moltiplicato per gli anni di durata del contratto. Il D.L. 47/2014, provvedimento cosiddetto Piano Casa ha operato una ulteriore riduzione dell aliquota di cedolare secca dal 15% al 10% per i canoni di locazione derivanti da contratti a canone concordato. Già nel 2013 il D.L. 31/08/2013, n. 102 (convertito con modifi cazioni dalla L. 28/10/2013, n. 124) aveva operato un abbassamento della predetta aliquota: l art. 4 della norma aveva ridotto l aliquota della cedolare secca per gli immobili locati con contratti a canone concordato dal precedente 19% al 15%. Si osserva pertanto che l ulteriore benefi cio concesso ha un ambito di azione limitato, riguardando come si è detto, esclusivamente i contratti a canone concordato e non la generalità delle locazioni. Rimangono quindi escluse le locazioni a canone libero, che rappresentano la maggior parte dei contratti locativi: per tali fattispecie l aliquota, per l applicazione della cedolare secca, continuerà ad essere del 21%. 14

13 Obiettivo principale della nuova misura della cedolare secca sarebbe infatti quella di aumentare l offerta degli immobili sul mercato con un corrispondente incremento dei beni concessi in locazione, avendo solo come secondo fi ne quello dell emersione dei canoni di locazione percepiti in nero. Il D.Lgs. 23/2011, all art. 3, ha introdotto nel nostro ordinamento un regime facoltativo di tassazione dei redditi derivanti dalla locazione di immobili ad uso abitativo, la cd. cedolare secca. Il provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate il 7 aprile 2011 ne ha, in seguito, stabilito termini e modalità di esercizio dell opzione. I soggetti che intendono avvalersi del regime devono, infatti, esercitare l opzione in sede di registrazione del contratto utilizzando il Modello telematico RLI, in uso dal 3 febbraio scorso, (obbligatoriamente del 1 aprile 2014) descritto nelle sue caratteristiche principali nei paragrafi precedenti. L esercizio dell opzione è possibile anche in occasione della proroga del contratto di locazione o per le annualità successive a quella della registrazione. Il Modello RLI deve essere presentato entro il termine previsto per la registrazione del contratto di locazione, cioè entro 30 giorni dalla data di formazione dell atto, o dalla data di esecuzione se antecedente alla stipula o nel caso di contratti verbali. Nel caso di esercizio dell opzione nelle annualità successive a quella della registrazione o in sede di proroga del contratto, si dovrà presentare il Modello RLI, entro il termine previsto dall art. 17 del TUR per il versamento dell imposta di registro, e cioè entro 30 giorni. La Circolare 01/06/2011, n. 26 dell Agenzia delle Entrate, ha infatti precisato che è possibile accedere al regime esercitando l opzione entro il termine previsto per il versamento dell imposta di registro dovuta annualmente sull ammontare del canone relativo a ciascun anno, e cioè entro 30 giorni dalla scadenza di ciascuna annualità. La presentazione del Modello RLI, oltre il termine previsto per il versamento dell imposta dovuta annualmente, (così come già avveniva per il vecchio Modello 69) determinerà quindi l impossibilità di accedere al regime della cedolare secca per l annualità in relazione alla quale l opzione non sia esercitata nei termini. L esercizio dell opzione decorrerà pertanto, se effettuata oltre i termini di scadenza dell annualità del contratto, dalla annualità successiva. L aliquota agevolata prevista dal D.L. 47/2014 si applicherà su tutti i ca- 15

14 noni percepiti dal 2014 al 2017: il provvedimento ha pertanto natura transitoria. La riduzione del prelievo è automatica per tutti i proprietari di casa abbiano optato per la cedolare secca: l agevolazione si applicherà senza bisogno di alcun adempimento specifi co. Il Piano Casa, inoltre, prevede che l aliquota agevolata trovi applicazione anche per gli immobili affi ttati nei confronti di cooperative o enti non commerciali, a condizione che risultino sublocate a studenti universitari con rinuncia dell aggiornamento del canone di locazione o assegnazione. I contratti a canone concordato Come si è detto, la cedolare secca trova applicazione anche in relazione ai cosiddetti contratti concordati, disciplinati dall art. 2, co. 3 della L. 431/1998. In queste particolari forme contrattuali, il relativo canone non può essere liberamente stabilito tra le parti, ma deve rientrare all interno di un intervallo (ricompreso tra un minimo ed un massimo) individuato in specifi ci accordi fi rmati a livello territoriale tra le associazioni dei piccoli proprietari e i sindacati degli inquilini. Per stipulare un contratto a canone concordato si dovrà quindi verifi care preventivamente gli importi previsti dagli accordi territoriali. Inoltre, è anche necessario che l immobile oggetto di locazione si trovi in uno dei Comuni di cui all art. 1, co. 1, lett. a) e b) del D.L. 551/1988 (tra i quali rientrano Torino, Milano, Roma, Venezia, Napoli, Palermo, Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova) o in un Comune ad alta tensione abitativa specifi camente individuato con apposita delibera del CIPE. Con specifi co riferimento a tali contratti, quindi, l applicabilità della cedolare secca si estende: - ai contratti aventi durata minima di tre anni, con rinnovo automatico di ulteriori due anni alla scadenza, stipulati a norma dell art. 2, co. 3 della L. 431/1998 (cosiddetti 3+2); - ai contratti di natura transitoria per la soddisfazione di particolari esigenze delle parti, stipulati a norma dell art. 2, co. 3 e dell art. 5, co. 1 della L. 431/1998; - ai contratti di natura transitoria per la soddisfazione delle esigenze abitative di studenti universitari, stipulati ai sensi dell art. 2, co. 3 e art. 5, commi 2 e 3 della L. 431/

15 Gli altri contratti a canone libero Per quanto concerne le aliquote applicabili in relazione alle varie tipologie di contratti (ordinari), l art. 3, co. 2 del D.Lgs. 23/2011 dispone che la cedolare secca si applichi in misura pari al 21%, se il contratto di locazione non è concordato. Le fattispecie più frequenti saranno pertanto: - i contratti cd. a canale libero od a canone libero (meglio noti come 4+4); - i contratti di durata transitoria stipulati ex art. 5, co.1 della L. 431/1998, per la soddisfazione di particolari esigenze delle parti (durata compresa tra 1 e 18 mesi); - i contratti stipulati, in qualità di conduttore, da enti locali per la soddisfazione di esigenze abitative di carattere transitorio; - i contratti soggetti alla disciplina civilistica degli artt e ss., c.c., quali quelli aventi ad oggetto abitazioni censite in Catasto nelle categorie A/1, A/8, A/9, ovvero locate esclusivamente per fi nalità turistiche. In tutti questi casi dunque, nessuna novità o modifi ca di aliquota di cedolare secca è stata introdotta. Parlando di novità operative in tema di locazioni, non si può non ricordare che con Provvedimento 03/01/2014, n. 2014/554 l Agenzia delle Entrate ha previsto che, a partire dal 1 febbraio scorso, l imposta di registro, i tributi speciali e compensi, l imposta di bollo, le relative sanzioni ed interessi, connesse alla registrazione dei contratti di locazione e affi tto di beni immobili debbano essere sono versate mediante il Modello F24 versamenti con elementi identifi cativi (F24 ELIDE), approvato con provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 7 agosto Il Modello F24 ELIDE è reperibile nella sezione Strumenti - Modelli del sito e dal 1 aprile 2014 anche presso gli sportelli di banche, poste e agenti della riscossione. Il Modello di pagamento F24 ELIDE deve essere presentato dai soggetti titolari di partita IVA esclusivamente con modalità telematiche, direttamente o attraverso gli intermediari abilitati, utilizzando i servizi on-line dell Agenzia delle Entrate e del sistema bancario e postale. 17

16 I soggetti non titolari di partita IVA, oltre alle suddette modalità di conferimento della delega di pagamento, possono presentare il Modello F24 ELIDE anche presso gli sportelli delle banche aderenti alla convenzione regolante lo svolgimento del servizio di riscossione dei Modelli F24, delle Poste Italiane S.p.A. e degli agenti della riscossione. La Risoluzione 24/01/2014, n. 14/E ha istituito i codici tributo da utilizzare per i versamenti e sono state date indicazioni per la compilazione dei modelli di pagamento. I codici tributo da utilizzare esclusivamente nel Modello F24 Versamenti con elementi identifi cativi sono i seguenti: : Imposta di registro per prima registrazione; : Imposta di registro per annualità successive; : Imposta di registro per cessioni del contratto; : Imposta di registro per risoluzioni del contratto; : Imposta di registro per proroghe del contratto; : Imposta di bollo; : Tributi speciali e compensi; : Sanzioni da ravvedimento per tardiva prima registrazione; : Interessi da ravvedimento per tardiva prima registrazione; : Sanzioni da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi; : Interessi da ravvedimento per tardivo versamento di annualità e adempimenti successivi. Per i versamenti fi no al 31 dicembre 2014 potrà essere utilizzato ancora il consueto Modello F23, secondo le note modalità. A partire dal 1 gennaio 2015 i suddetti versamenti saranno effettuati esclusivamente con il Modello F24 ELIDE. 18

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI genzia ntrate ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI (Modello RLI) A COSA SERVE COME SI COMPILA Questo modello, denominato Registrazione

Dettagli

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili. Eventi eccezionali. Durata. giorno mese. mese.

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili. Eventi eccezionali. Durata. giorno mese. mese. genzia ntrate RISERVATO ALL AGENZIA DELLE ENTRATE RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili MOD. RLI QUADRO A - DATI GENERALI Pagamento intera durata

Dettagli

18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI

18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI 18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI L Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello RLI mediante la pubblicazione del Provv. n. 2970

Dettagli

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI Circolare 3/2014 STUDIO CATELLANI Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 27/02/2014 Locazione e affitto di beni immobili - Nuovo modello di registrazione - Pagamento dei tributi con il modello

Dettagli

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI DR MICHAELA MARCARINI RAG. PAOLA PIZZELLI RAGIONIERE COMMERCIALISTA DR FULVIO PIZZELLI DR BRUNO OLTOLINI ESPERTO CONTABILE DR MATTEO SOZZI Milano, 31 gennaio 2014 CIRCOLARE

Dettagli

Contratto di locazione

Contratto di locazione Contratto di locazione Registrazione Imposte di registro Cedolare secca Tutto quello che c è da sapere Ed_1-Rev_0 del 20 marzo 2014 PREMESSA In generale la locazione costituisce il contratto con il quale

Dettagli

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI Dott. Marco Baccani 20121 Milano Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Federico Baccani Dott.ssa Elena

Dettagli

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI?

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? È un nuovo regime di tassazione agevolata sugli affitti introdotto dall art.3 del decreto legislativo n. 23/2011. Consiste nell applicare al canone annuo di locazione

Dettagli

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI FULVIO ROSINA DANIELA ROSINA ANT ANTONIO ROSINA GIOVANNI TRAVERSO MAURIZIO CIVARDI FRANCESCO PITTIGLIO SIMONETTA MANFREDINI STEFANO LUPINI MASSIMO SCOTTON MARCO SANGUINETI SIMONE PAZZAGLIA PAOLA BROVERO

Dettagli

Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani. Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI

Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani. Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ED IL SUCCESSIVO INVIO DEL MODELLO DI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE Di seguito

Dettagli

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO

COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO COLLEGIO DEI PERITI AGRARI E DEI PERITI AGRARI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI SALERNO www.collegioperitiagrarisa.it - e-mail:collegio.salerno@pec.peritiagrari.it - collegio.salerno@peritiagrari.it Prot. n

Dettagli

Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014

Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014 Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014 Novità adempimenti delle locazioni a partire dal 2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che a partire dal 2014 sono state introdotte novità nella

Dettagli

Il modello RLI Richiesta di registrazione contratti di locazione e affitto di immobili

Il modello RLI Richiesta di registrazione contratti di locazione e affitto di immobili Il modello RLI Richiesta di registrazione contratti di locazione e affitto di immobili Roma, 22 gennaio 2014 1 Indice Le principali novità Modalità di presentazione Il modello RLI per la registrazione

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

In particolare per i contratti per i quali il termine di registrazione scade tra il 7 aprile e il 6 giugno 2011 la registrazione, anche ai fini dell

In particolare per i contratti per i quali il termine di registrazione scade tra il 7 aprile e il 6 giugno 2011 la registrazione, anche ai fini dell NOVITA LEGISLATIVE CEDOLARE SECCA AFFITTI Con il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011 è stata data attuazione, con effetto dal 2011 alla cedolare secca sugli affitti,

Dettagli

Circolare 21 febbraio 2014

Circolare 21 febbraio 2014 Rag. Dott. Adriano Sorci Federico Sorci Avv. Alessandro Sorci Commercialisti e Revisori Legali adrianosorci@integraassociati.it Matteo Schippa federicosorci@integraassociati.it Avvocati Dott. Elisa Eracli

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 05 04.02.2014 Contratti di locazione Novità e aspetti rilevanti Categoria: Contratti Sottocategoria: Locazione Dal 2014 i contratti di locazione sono stati

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 04 febbraio 2014

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 04 febbraio 2014 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 04 febbraio 2014 Oggetto: Circolare n. 2/2014 del 04 febbraio

Dettagli

Locazioni immobiliari: debutta il nuovo modello RLI

Locazioni immobiliari: debutta il nuovo modello RLI CIRCOLARE A.F. N. 10 del 22 Gennaio 2014 Ai gentili clienti Loro sedi Locazioni immobiliari: debutta il nuovo modello RLI Premessa Con il provvedimento del direttore dell Agenzia delle Entrate del 10.01.2014

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di Dal 1 Gennaio 2015 il modello "F24 Elide" sostituirà definitivamente il più noto Modello F23, oggi utilizzato per il pagamento dell imposta di registro, dei tributi speciali, dell imposta di bollo e delle

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE

DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE DICHIARAZIONE DELL IMPOSTA DI BOLLO ASSOLTA IN MODO VIRTUALE (Art.15 D.P.R. del 26 ottobre 1972 n. 642) I. INTRODUZIONE L imposta di bollo è dovuta fin dall origine per gli atti, documenti e registri indicati

Dettagli

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI (art. 9 legge 29 ottobre 1961, n. 1216) ISTRUZIONI Gli articoli di legge richiamati nel modello di denuncia e nelle istruzioni

Dettagli

SOMMARIO. Premessa...3

SOMMARIO. Premessa...3 CIRCOLARE N. 47/E Roma, 20 dicembre 2012 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Questioni interpretative in merito all applicazione dell articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, (c.d. cedolare

Dettagli

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI

DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI DENUNCIA DELL IMPOSTA SULLE ASSICURAZIONI DOVUTA SUI PREMI ED ACCESSORI INCASSATI (art. 9 legge 29 ottobre 1961, n. 1216) ISTRUZIONI Gli articoli di legge richiamati nel modello di denuncia e nelle istruzioni

Dettagli

Il regime della cedolare

Il regime della cedolare STUDIO Russo commercialisti Ai Clienti dello Studio RUSSO Il regime della cedolare secca Il calcolo della tassazione agevolata e le modalità di opzione alla luce dei chiarimenti di prassi in materia. Il

Dettagli

nel campo Codice Ufficio (il codice dell ufficio destinatario ovvero dell ufficio che ha emesso l atto) indicare

nel campo Codice Ufficio (il codice dell ufficio destinatario ovvero dell ufficio che ha emesso l atto) indicare Dal 1 Gennaio 2015 il modello "F24 Elide" sostituirà definitivamente il più noto Modello F23, oggi utilizzato per il pagamento dell imposta di registro, dei tributi speciali, dell imposta di bollo e delle

Dettagli

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI FISCO E CASA:LE LOCAZIONI agosto 2014 CEDOLARE SECCA LOCAZIONI A CANONE CONCORDATO DETRAZIONI PER GLI INQUILINI PROROGA, CESSIONE, RISOLUZIONE PAGAMENTO IMPOSTE DI REGISTRO E DI BOLLO aggiornamento MAGGIO

Dettagli

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI FISCO E CASA:LE LOCAZIONI Gli aggiornamenti più recenti modalità di pagamento delle imposte dovute per la registrazione dei contratti ampliamento dei termini per effettuare il ravvedimento e nuove ipotesi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 14/E. Roma, 24 gennaio 2014

RISOLUZIONE N. 14/E. Roma, 24 gennaio 2014 - Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti RISOLUZIONE N. 14/E Roma, 24 gennaio 2014 OGGETTO: Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24 Versamenti con elementi identificativi,

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I CEDOLARE SECCA SUI CONTRATTI DI LOCAZIONE PREMESSA Con la presente, desideriamo richiamare la Vostra attenzione sull introduzione e sulla definitiva operatività, a partire dal corrente anno, della nuova

Dettagli

Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria. (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015)

Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria. (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015) N. 45 del 12.02.2015 La Memory A cura di Franca Recenti Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015) In data 20.01.2015, sono stati forniti,

Dettagli

OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015

OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015 Informativa per la clientela di studio Informativa per la clientela di studio OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015 Gentile Cliente, intendiamo metterla a conoscenza che, dal 1 gennaio 2015, l imposta

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

FRANCESCO SISANI. La registrazione dei contratti di locazione di immobili

FRANCESCO SISANI. La registrazione dei contratti di locazione di immobili FRANCESCO SISANI La registrazione dei contratti di locazione di immobili REGISTRAZIONE Quali contratti La L. 449/97(art. 21 co.18) ha introdotto l'obbligo della registrazione per tutti i contratti di locazione

Dettagli

Registrare un contratto di locazione

Registrare un contratto di locazione Registrare un contratto di locazione Tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili (compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati da soggetti passivi IVA) devono essere registrati,

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

GUIDA RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI CENTRO STUDI FIAIP EMILIA-ROMAGNA

GUIDA RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI CENTRO STUDI FIAIP EMILIA-ROMAGNA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI CENTRO STUDI FIAIP EMILIA-ROMAGNA 2 Le principali novità Modalità di presentazione Il modello RLI per la registrazione dei contratti

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO PAGANI

STUDIO ASSOCIATO PAGANI STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI Via G. Frua, 24 Sergio Pagani 20146 Milano Paolo D. S. Pagani Tel. +39 (02) 46.07.22 Raffaella Pagani Fax +39 (02) 49.81.537 Ornella

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 3 del 15 gennaio 2005 NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI Art. 1, commi da 341 a 345, Legge n. 311/2004 Dal 2005 entra

Dettagli

D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i

D o t t o r i C o m m e r c i a l i s t i Dott. MARIO BAMPO Dott. GIANCARLO DE BONA Dott. ALESSANDRO BAMPO Dott. FEDERICA MONTI Dott. SABRINA TORMEN Dott. MATTEO MERLIN Dott. MASSIMO COMIS Belluno, lì 04/04/2011 Circolare n. 9 2011 AI GENTILI

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente

l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente 4 2007 l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente 4 2007 l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente INDICE INTRODUZIONE 5 1. L IMPOSTA

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n. 196 del 2003 Finalità del trattamento

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n. 196 del 2003 Finalità del trattamento genzia ntrate MODELLO PER LA RICHIESTA DI ACCREDITAMENTO SU CONTO CORRENTE BANCARIO O POSTALE DI RIMBORSI FISCALI E DI ALTRE FORME DI EROGAZIONE RISERVATO A SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE Informativa

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69)

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69) ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69) Premessa Questo modello serve per: richiedere la registrazione degli atti, ad eccezione di quelli emessi dagli organi

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs n. 196/2003) Finalità del trattamento Dati personali Modalità

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali (art. 13 Dlgs n. 196/2003) Finalità del trattamento Dati personali Modalità genzia ntrate MODELLO PER LA RICHIESTA DI ACCREDITO SU CONTO CORRENTE BANCARIO O POSTALE DI RIMBORSI FISCALI E DI ALTRE FORME DI EROGAZIONE - SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE Informativa sul trattamento

Dettagli

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1.Legge delega nr. 42 del 2009 2.D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 (art. 3) 3.Provvedimento La cedolare secca sostituisce con riguardo

Dettagli

Circolare N. 162 del 10 Dicembre 2014

Circolare N. 162 del 10 Dicembre 2014 Circolare N. 162 del 10 Dicembre 2014 DL Sblocca Italia - le nuove agevolazioni sull acquisto degli immobili Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con il DL sblocca Italia (n. 133

Dettagli

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta Lawt è lieta di offrirvi, nell ambito del progetto di collaborazione con Federalberghi VCO - finalizzato ad offrire ai propri associati nuovi servizi di consulenza fiscale tematici - un tema di approfondimento

Dettagli

DOMANDA ATTRIBUZIONE CODICE FISCALE, COMUNICAZIONE VARIAZIONE DATI, AVVENUTA FUSIONE, CONCENTRAZIONE, TRASFORMAZIONE, ESTINZIONE

DOMANDA ATTRIBUZIONE CODICE FISCALE, COMUNICAZIONE VARIAZIONE DATI, AVVENUTA FUSIONE, CONCENTRAZIONE, TRASFORMAZIONE, ESTINZIONE Modello AA5/6 DOMANDA ATTRIBUZIONE CODICE FISCALE, COMUNICAZIONE VARIAZIONE DATI, AVVENUTA FUSIONE, CONCENTRAZIONE, TRASFORMAZIONE, ESTINZIONE (SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE) ISTRUZIONI PER LA

Dettagli

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE

CESEDA studio associato. Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE CESEDA studio associato Circolare numero 2 del 17 gennaio 2014 IN BREVE Compensazione del credito IVA dal 16 gennaio 2014 Nuovi limiti alle compensazioni d imposta (imposte sui redditi, IRAP, ritenute

Dettagli

Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti

Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti CIRCOLARE N.20/E Roma, 4 giugno 2012 OGGETTO: Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE

CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE 13 Maggio 2015 di Amedeo Mellaro - Dottore Commercialista e Revisore Legale in Roma - Studio Carretta Le locazioni turistiche di alloggi

Dettagli

REGISTRAZIONE CONTRATTI D AFFITTO, NOVITA

REGISTRAZIONE CONTRATTI D AFFITTO, NOVITA Settimanale di Aggiornamento Fiscale n. 3 del 06 Febbraio 2015 REGISTRAZIONE CONTRATTI D AFFITTO, NOVITA OGGETTO: F24 Elide dal 1 gennaio 2015 Gentile Cliente, Premessa Con il Provvedimento del Direttore

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

Formazione 2011/2012 CONSORZIO NAZIONALE CAAF CGIL

Formazione 2011/2012 CONSORZIO NAZIONALE CAAF CGIL LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI Formazione 2011/2012 1 FEDERALISMO FISCALE Art. 3. d.lgs. n. 23/2011 Cedolare secca sugli affitti 2. A decorrere dall anno 2011, ilcanone di locazione relativo ai contratti

Dettagli

CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE

CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE Documento n. 20 del 23 novembre 2006 NOTA OPERATIVA Via Paisiello 24, 00198 Roma telefono:

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO AI SENSI DEL DECRETO LEGGE 15 SETTEMBRE 2006, N. 258

ISTANZA DI RIMBORSO AI SENSI DEL DECRETO LEGGE 15 SETTEMBRE 2006, N. 258 ISTANZA DI RIMBORSO AI SENSI DEL DECRETO LEGGE 15 SETTEMBRE 2006, N. 258 ISTRUZIONI Premessa Reperibilità dei modelli La sentenza della Corte di Giustizia del 14 settembre 2006, relativa alla causa C-228/05,

Dettagli

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Non obbligo di Registrazione del Contratto di Affitto di breve durata Durata del contratto di

Dettagli

Via De Amicis n.10 27029 Vigevano. CIRCOLARE n. 16 / 2014. Mod. 770/2014

Via De Amicis n.10 27029 Vigevano. CIRCOLARE n. 16 / 2014. Mod. 770/2014 Terrazzini & partners consulenti del lavoro p.i./c.f. 05505810969 www.terrazzini.it Via Campanini n.6 20144 Milano Via Marsala n.29 26900 Lodi Via De Amicis n.10 27029 Vigevano t. +39 02 6773361 f. +39

Dettagli

I CONTRATTI DI LOCAZIONE

I CONTRATTI DI LOCAZIONE I CONTRATTI DI LOCAZIONE TIPOLOGIA DEI CONTRATTI La legge n. 431 del 9 dicembre 1998 ha abolito il regime vincolistico previsto dalla legge 27 luglio 1978, n. 392 ( meglio conosciuta come "equo canone"

Dettagli

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI Dott. Comm. Filippo Ceccarelli Redditi fondiari Sono redditi fondiari quelli inerenti ai terreni e ai fabbricati situati nel territorio dello Stato che sono o devono

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

Guida pratica: fisco e affitti. Diritti riservati Solo Affitti S.p.A.

Guida pratica: fisco e affitti. Diritti riservati Solo Affitti S.p.A. Introduzione Il mattone è la forma di investimento preferita dagli italiani: sicura e redditizia. E gli italiani, nonostante il carattere istintivo e passionale, sono dei buoni risparmiatori, che amano

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 -

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - INTRODUZIONE Con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2015, è stato

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero convenienza 0.2 Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza di Bologna Studia e vivi Bologna Studia e vivi Bologna

Dettagli

SDI MODEL. Software distribuito da:

SDI MODEL. Software distribuito da: SDI MODEL Software distribuito da: Zucchetti SpA - Divisione Supermercato dell Informazione Via Solferino, 126900 Lodi (LO) Tel. 0371.5942406 Fax 0371.5942632 e-mail info@supermercato.it - assistenza@supermercato.it

Dettagli

NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE

NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE Tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili con durata superiore a 30 giorni complessivi nell anno, sono soggetti a registrazione

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI 31 Martedì

ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI 31 Martedì 31 Martedì Contribuenti (non titolari di partita IVA) possessori di strumenti finanziari in "regime dichiarativo" che abbiano optato per l'affrancamento dei valori degli strumenti finanziari posseduti

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011 CIRCOLARE N. 12/E

Roma, 11 marzo 2011 CIRCOLARE N. 12/E CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO: Modifiche alla disciplina del leasing immobiliare Articolo 1, commi 15 e 16, della legge 13 dicembre 2010, n.220 (legge di stabilità

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO

LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO SEMINARIO FIMAA CONFCOMMERCIO DI ROMA Relatori: Domenico Colucci

Dettagli

CIRCOLARE N. 41/E. Roma, 31 ottobre 2012

CIRCOLARE N. 41/E. Roma, 31 ottobre 2012 CIRCOLARE N. 41/E Direzione Centrale Normativa Roma, 31 ottobre 2012 OGGETTO: Assicurazioni estere operanti in Italia in regime di libera prestazione di servizi. Articolo 68 del decreto legge 22 giugno

Dettagli

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO Gli aggiornamenti più recenti ravvedimento con versamenti insufficienti versamento con il modello F24 Elide aggiornamento agosto 2014 DICHIARAZIONE

Dettagli

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR Antonella Donati GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI : NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR 6ª Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo

Dettagli

LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO GESTIONE AMMINISTRATIVA

LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO GESTIONE AMMINISTRATIVA LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO Denuncia Annuale Telematica CEDOLARE SECCA GESTIONE AMMINISTRATIVA incarico di mediazione MODULISTICA AGGIORNATO AL 1 OTTOBRE 2014 LOCAZIONI Albero con tutti gli adempimenti

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

CEDOLARE AFFITTI 2013

CEDOLARE AFFITTI 2013 Antonella Donati CEDOLARE AFFITTI 2013 CALCOLO DELLA CONVENIENZA SCADENZE MODALITÀ PER L OPZIONE ACCONTO A RATE RISPOSTE A QUESITI NORMATIVA Aggiornato con i chiarimenti della Circolare 47/E del 20 dicembre

Dettagli

Modalità di registrazione dei contratti di locazione

Modalità di registrazione dei contratti di locazione Modalità di registrazione dei contratti di locazione La legge 449/98 ha previsto l obbligatorietà della registrazione per tutti i contratti di locazione indipendentemente dall entità del canone. Sono esenti

Dettagli

Circolare N. 7/2006 REGIME IVA DELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI

Circolare N. 7/2006 REGIME IVA DELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI Via G.Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.studiomorelli.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott. Vincenzo

Dettagli

MESE DI FEBBRAIO 2011

MESE DI FEBBRAIO 2011 CARLO COROCHER, GIORGIO ORNELLA & ASSOCIATI COMMERCIALISTI, REVISORI E CONSULENTI DEL LAVORO Dott. Carlo Corocher Via Armando Diaz, n. 34 Via Liberazione, n. 30 Dott. Giorgio Ornella 31029 Vittorio Veneto

Dettagli

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la

Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la CIRCOLARE N. 7/T Olbia, 30 Agosto 2010 Alla Spett.le Clientela Oggetto: La cedolare secca sugli affitti, chiarimenti sull uso del denaro contante, la rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni. LA

Dettagli

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 116/2013 SETTEMBRE/9/2013 (*) 17 Settembre 2013

Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli. Dentro la Notizia 116/2013 SETTEMBRE/9/2013 (*) 17 Settembre 2013 Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Napoli A CURA DELLA COMMISSIONE COMUNICAZIONE DEL CPO DI NAPOLI Dentro la Notizia 116/2013 SETTEMBRE/9/2013 (*) 17 Settembre 2013 DAL 31 AGOSTO 2013,

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. N. 2012/72479 Approvazione del modello AA9/11 da utilizzare per le dichiarazioni di inizio, variazione dati o cessazione ai fini dell imposta sul valore aggiunto delle persone fisiche, delle relative istruzioni

Dettagli

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale

Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale. A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Schema di Dlgs in materia di federalismo fiscale municipale A cura dell Ufficio fisco e politiche di bilancio Spi - Cgil nazionale Art. 1 devoluzione ai comuni della fiscalità immobiliare In attuazione

Dettagli

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI

INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI 2003 AGENZIA DELLE ENTRATE INTEGRAZIONE E DEFINIZIONE PER GLI ANNI PREGRESSI DEFINIZIONE DEI RITARDATI OD OMESSI VERSAMENTI artt. 8, 9, 9-bis e 14 della legge 27 dicembre 2002, n. 289, e successive modificazioni

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

BSI NEW PROTECTION. Linea Investimento Protetto. Appendice B - modulo di Proposta

BSI NEW PROTECTION. Linea Investimento Protetto. Appendice B - modulo di Proposta Linea Investimento Protetto Il presente modulo di Proposta, che forma parte integrante del Prospetto Informativo, è stato depositato in CONSOB il 28 dicembre 2007 ed è valido a partire dal 1 gennaio 2008

Dettagli

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014

Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate Certificazione Unica 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE I. Premessa 1 1. Soggetti obbligati all invio 1 2. Modalità e termini di presentazione del flusso 1 3. Frontespizio

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

R RrRrrr. Roma, 19 febbraio 2015

R RrRrrr. Roma, 19 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 4/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa Roma, 19 febbraio 2015 OGGETTO: Regime fiscale applicabile, ai fini delle imposte dirette e delle imposte indirette, ai contratti di godimento in

Dettagli

I R A P. Dichiarazione dell imposta regionale sulle attività produttive

I R A P. Dichiarazione dell imposta regionale sulle attività produttive I R A P Dichiarazione dell imposta regionale sulle attività produttive 2011 anno d imposta 2010 Tutti i quadri e le relative istruzioni sono disponibili nei siti www.agenziaentrate.gov.it e www.finanze.gov.it

Dettagli

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 27 dicembre 2006 n. 296

STUDIO SESANA ASSOCIATI. Legge 27 dicembre 2006 n. 296 LEGGE FINANZIARIA per il 2007 Legge 27 dicembre 2006 n. 296 Decreto Legge collegato e Manovra bis anno 2006 Con la presente Circolare è nostra intenzione portare a Vostra conoscenza per grandi linee e

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Protocollo n. 2013/5272 Approvazione delle istruzioni per la compilazione del modello di dichiarazione IVA 74-bis per il fallimento o per la liquidazione coatta amministrativa approvato con provvedimento

Dettagli