FRANCESCO SISANI. La registrazione dei contratti di locazione di immobili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FRANCESCO SISANI. La registrazione dei contratti di locazione di immobili"

Transcript

1 FRANCESCO SISANI La registrazione dei contratti di locazione di immobili

2 REGISTRAZIONE Quali contratti La L. 449/97(art. 21 co.18) ha introdotto l'obbligo della registrazione per tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili di qualsiasi ammontare, purché di durata superiore ai 30 giorni complessivi nell'anno

3 REGISTRAZIONE - Quando. La registrazione del contratto ed il pagamento dell'imposta vanno fatti entro 30 giorni dalla data degli atti (o dall inizio della loro esecuzione, se precedente)

4 REGISTRAZIONE - Dove La registrazione del contratto può essere fatta: in forma cartacea - presso qualunque Ufficio dell Agenzia delle Entrate, indipendentemente dal domicilio fiscale dei contraenti. in via telematica via telematica - attraverso l utilizzo di internet e pagamento contestuale di quanto dovuto comprensivo di bollo, interessi e sanzioni, se dovuti

5 REGISTRAZIONE - Chi L'obbligo della registrazione ricade su: notai od altri pubblici ufficiali, nel caso di contratti di locazione redatti in forma pubblica o per scrittura autenticata; parti contraenti, in caso di scrittura privata non autenticata.

6 REGISTRAZIONE - Chi Per i contratti di locazione posti in essere con scrittura privata, sia la richiesta di registrazione che il versamento dell'imposta possono essere eseguiti da una delle parti contraenti. Il pagamento spetta al locatore e al conduttore in parti uguali, ovvero in base a quanto dagli stessi stabilito nel contratto, ma entrambi rispondono in solido del pagamento dell intera somma dovuta per la registrazione.

7 REGITRAZIONE - Quanto REGOLA GENERALE: Sono soggetti a registrazione in termine fisso (30 gg.) tutti i contratti di locazione e di affitto relativi a beni immobili esistenti sul territorio nazionale, indipendentemente dall ammontare del canone e dalla durata del contratto. L'imposta di registro è pari al 2 % del canone annuo, con un minimo di 67 (art. 5 Tariffa Parte 1, DPR 131/1986)

8 REGISTRAZIONE - Quanto ECCEZIONE: sono soggette a registrazione in caso d uso le locazioni e gli affitti di immobili, non formati per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, di durata non superiore a 30 gg. complessivi nell anno (con lo stesso locatario) L'imposta di registro è in misura fissa, pari a 67 (art. 2 bis Tariffa parte 2, DPR 131/1986)

9 REGISTRAZIONE - Contratti pluriennali Per i contratti di locazione di immobili urbani di durata pluriennale il pagamento dell imposta può avvenire, alternativamente: di anno in anno, entro 30 giorni dalla scadenza della precedente annualità, applicando il 2 per cento a ciascuna annualità e tenendo conto degli aumenti ISTAT; in un unica soluzione, entro 30 giorni dalla stipula del contratto, applicando il 2 per cento all importo pattuito per l intera durata del contratto.

10 REGISTRAZIONE Riduzione sui versamenti pluriennali Se si effettua il versamento in unica soluzione spetta uno sconto sull imposta dovuta pari alla metà del tasso di interesse legale (3 per cento dal 1/1/2008) moltiplicato per gli anni di durata del contratto.

11 REGISTRAZIONE Riduzione sui versamenti pluriennali Durata contratto (anni) Metà del tasso di interesse legale Detrazione % 6 1, ,5 7,5 4 1, ,5 4,5 2 1,5 3

12 REGISTRAZIONE - Quanto Sono esclusi dalla base imponibile: gli oneri accessori che costituiscono rimborso di spese e non il corrispettivo della locazione (spese condominiali, portineria, ecc.) Il deposito cauzionale a carico del conduttore, prestato a garanzia dell esatto adempimento dei suoi obblighi In caso di fidejussione o altra garanzia prestata da un terzo estraneo al rapporto locatizio è dovuta l imposta nella misura dello 0,50%.

13 REGISTRAZIONE - Quanto L'imposta di registro è pari al 2 % per la registrazione delle locazioni di: Immobili ad uso abitativo (categoria catastale A tranne A/10) da chiunque effettuata; box o della cantina (pertinenza), annessi al fabbricato di tipo residenziale locato; altri immobili, fatta eccezione per gli immobili strumentali per natura da parte delle imprese.

14 REGISTRAZIONE - Quanto E soggetta all imposta di registro nella misura del 2% anche la locazione di unità immobiliari arredate, quando il contratto riguardi tanto l immobile che gli arredi. Viceversa se la locazione è scissa in due distinti contratti riguardanti rispettivamente l immobile e gli arredi in esso contenuti, ciascuno deve essere assoggettato all aliquota sua propria: 2% per l immobile; 3% per l arredo;

15 REGISTRAZIONE Immobili abitativi L attuale disciplina che regola le locazioni ad uso abitativo è regolata dalla Legge 431/98. I principali contratti di locazione sono sostanzialmente due: 1. a canone libero, in cui, fatta eccezione per la durata minima (4 + 4), le condizioni sono totalmente libere; 2. a canone concordato (art. 2, comma 3, legge 431/1998), stipulati in base agli accordi raggiunti a livello locale tra le Associazioni dei proprietari e quelle degli inquilini, per i comuni ad alta densità abitativa e limitrofi (Firenze, Campi Bisenzio, Calenzano, Sesto Fiorentino, Fiesole, Bagno a Ripoli, Scandicci, Signa, Lastra a Signa).

16 REGISTRAZIONE Canone concordato Contratti a canone concordato: Per gli immobili situati nei comuni di: a) Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Venezia e in quelli limitrofi agli stessi; b) capoluogo di provincia; c) considerati ad alta tensione abitativa in base a delibere del CIPE; d) terremotati della Campania e Basilicata;

17 REGISTRAZIONE Canone concordato Nel caso di contratti a canone concordato ai fini della determinazione della base imponibile il corrispettivo annuo è assunto nella misura del 70%. Sono inoltre previste agevolazioni sia ai fini Irpef, tanto al proprietario che all inquilino, che ai fini ICI.

18 REGISTRAZIONE Canone concordato Le agevolazioni non si applicano ai contratti di locazione che soddisfano esigenze di natura transitoria, fatta eccezione per quelli stipulati per l alloggio a studenti universitari sulla base di contratti tipo.

19 REGISTRAZIONE Immobili strumentali Sono considerati immobili strumentali per natura quelli che, per legge, non possono essere destinati ad una diversa utilizzazione senza radicali trasformazioni. In pratica, questi immobili rientrano in una categoria catastale che ne giustifica un determinato uso professionale (A10, B, C, D e E). Ad esempio sono strumentali per natura: gli uffici e gli studi (categoria catastale A/10); i negozi e le botteghe (categoria catastale C/1); i laboratori (categoria catastale C/3);

20 REGISTRAZIONE - Immobili strumentali In passato: se soggetti a Iva, per il principio di alternatività IVA/Registro registrazione in caso d uso, a tassa fissa 168. Ora: Dopo le modifiche introdotte dal D.L. n. 223/ 2006, per tutti i contratti di locazione aventi per oggetto immobili strumentali per natura, locati da soggetti che agiscono in qualità di soggetti IVA è previsto l obbligo di registrazione in termine fisso (30 gg.), con imposta proporzionale dell 1 per cento, indipendentemente dal regime di esenzione o di imponibilità dell Iva.

21 REGISTRAZIONE - Fondi rustici I contratti di affitto di fabbricati rurali e di terreni agricoli sono soggetti a imposta proporzionale dello 0,50% sul corrispettivo annuo moltiplicato per il numero delle annualità. Possono essere anche registrati presentando, entro il mese di febbraio, una denuncia riepilogativa dei contratti posti in essere nel corso dell anno precedente.

22

23 Registrazione in forma cartacea La registrazione cartacea di un contratto di locazione può essere effettuata presso qualsiasi ufficio dell Agenzia delle Entrate, il quale, al momento della presentazione della richiesta di registrazione dell atto, rilascia la ricevuta dell avvenuta consegna e comunica al contribuente i termini entro i quali è possibile ottenere copia degli atti registrati. (l Ufficio rimarrà competente per i successivi adempimenti relativi allo stesso atto).

24 Registrazione in forma cartacea come e dove si paga Il versamento dell imposta di registro va eseguito prima di recarsi negli Uffici per la registrazione, presso Banche o Poste, tramite mod. F23 sul quale vanno indicati, oltre l'importo: i dati delle parti (campo 4 per il locatore, campo 5 per il conduttore), il codice tributo 115T (107T in caso di versamento dell intera imposta per tutte le annualità), il codice dell'ufficio presso il quale si registra (Firenze 1 R5G, Firenze 2 R5H, Firenze 3 R5J) la causale RP l anno di registrazione in corrispondenza degli estremi dell atto (Nel caso di deposito o altra garanzia prestata da terzo datore il codice per il pagamento dell imposta di registro è 109T.)

25

26 Registrazione in forma cartacea cosa serve Per la registrazione occorre portare: > almeno due originali, o due copie con firme in originale, dell atto da registrare; > marche da bollo da 14,62 su originali, copie e allegati una ogni per ogni quattro facciate e comunque ogni 100 righe; > modello 69 (reperibile negli Uffici delle Entrate e anche sul sito compilato con i dati delle parti, richiedente e data di stipula (se gli atti da registrare sono più di uno bisogna presentare anche un elenco sul modello RR, in distribuzione presso l ufficio); > ricevuta di pagamento dell'imposta di registro mod. F23;

27

28

29 Registrazione in forma cartacea

30 ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALLA REGISTRAZIONE Una volta registrato il contratto di locazione vi possono essere adempimenti successivi, connaturati alla durata originaria del contratto o dovuti a variazioni o modifiche nelle parti del contratto stesso, nella durata originaria o in altre clausole contrattuali. Si tratta delle ipotesi di: RINNOVO ANNUALE; PROROGA; SUBENTRO (CESSIONE), CESSAZIONE ANTICIPATA; ALTRE MODIFICHE CONTRATTUALI; In tutti questi casi occorre procedere ad un nuovo versamento dell imposta di registro, da eseguirsi entro 30 giorni dall inizio dell annualità successiva, o dalla variazione o cessazione del contratto.

31 Adempimenti successivi RINNOVO ANNUALE per i contratti di durata superiore ad un anno, per i quali l imposta non sia stata interamente pagata all atto della registrazione, entro 30 giorni dall inizio di ciascuna annualità va effettuato il pagamento dell'imposta di registro per le annualità successive pari al 2% effettivo (1% per i contratti di locazione di fabbricati strumentali soggetti ad IVA) del canone annuo con le stesse modalità sopra descritte ma con codice tributo 112T e senza obbligo di consegna all'ufficio.

32 Adempimenti successivi PROROGA per i contratti di durata annuale e per quelli di più anni riconfermati a fine periodo entro 30 giorni dall inizio della proroga va effettuato il pagamento dell'imposta di registro pari al 2% (1% per i contratti di locazione di fabbricati strumentali soggetti ad IVA) del canone annuo con un minimo di con le stesse modalità sopra descritte ma con codice tributo 114T e con obbligo di consegna all Ufficio, entro 20 giorni dal pagamento.

33 Adempimenti successivi SUBENTRO (o cessione) in caso di cessione gratuita del contratto di locazione (cambia il locatore), ovvero di subentro di un nuovo inquilino in luogo del precedente, va effettuato il pagamento fisso di 67.00, entro 30 giorni, utilizzando il codice tributo 110T, e riportando sul modello F23 i dati dei soggetti così come risultano a seguito della cessione o del subentro, e gli estremi di registrazione del contratto originario. Il mod. F23 va poi consegnato all Ufficio, entro 20 giorni dal pagamento.

34 Adempimenti successivi SUBENTRO (o cessione) Se, invece, la cessione del contratto è stata pattuita dietro corrispettivo, si deve versare un importo pari al 2 per cento dei canoni ancora dovuti, con un minimo di 67 euro, da corrispondere con gli stessi termini e con lo stesso codice tributo.

35 Adempimenti successivi RISOLUZIONE ANTICIPATA Per i contratti che si risolvono prima della scadenza contrattuale va effettuato entro 30 giorni dalla cessazione il pagamento dell imposta fissa di 67,00 con le stesse modalità sopra descritte ma con codice tributo 113T e con obbligo di consegna del mod. F23 all Ufficio entro 20 giorni dal pagamento. Solo nel caso si sia versata l imposta per l intera durata del contratto si ha diritto al rimborso dell imposta relativa alle annualità successive a quella in corso.

36 Adempimenti successivi ALTRE MODIFICHE Altre modifiche contrattuali, tali comunque da non costituire una vera e propria novazione del contratto (anche una motivata e temporanea riduzione del canone), vanno redatte per iscritto e presentate in bollo per la registrazione entro 30 giorni, pagando col mod. F23 l imposta fissa di registro pari ad 67, con il codice tributo 109T, e riportando gli estremi del contratto originario.

37 Codici Tributo

38 SANZIONI OMESSA REGISTRAZIONE DEL CONTRATTO: quando il contratto non è affatto registrato o viene registrato oltre il termine previsto (30à giorno) dal 120 per cento al 240 per cento dell imposta dovuta. PARZIALE OCCULTAMENTO DEL CANONE PATTUITO: quando si occulta parzialmente il corrispettivo pattuito, cioè si dichiara un canone inferiore all effettivo dal 200 per cento al 400 per cento della maggiore imposta dovuta. TARDIVO VERSAMENTO DELL IMPOSTA SU ANNUALITÀ o ADEMPIMENTI SUCCESSIVI: quando non è versata, o è versata in ritardo l imposta di registro sulle annualità successive o in caso di proroga, subentro o risoluzione anticipata 30 per cento dell imposta versata in ritardo o non versata

39 SANZIONI

40 SANZIONI - Ravvedimento La regolarizzazione spontanea dell omessa registrazione o dell omesso pagamento dell imposta può avvenire con il pagamento (anche non contestuale): delle somme dovute a titolo di imposta (con il proprio codice tributo); della sanzione amministrativa (eventualmente ridotta) con il codice 671T; degli interessi di mora, calcolati giornalmente al tasso legale annuo, con il codice 731T.

41 SANZIONI - Ravvedimento OMESSA o TARDIVA REGISTRAZIONE DEL CONTRATTO: ritardo entro i 90 giorni dalla scadenza: 10% dell'imposta dovuta (sanzione ridotta a 1/12) ritardo oltre i 90 giorni ma entro 1 anno: 12% dell'imposta dovuta (sanzione ridotta a 1/10) ritardo oltre 1 anno: 120% dell'imposta dovuta (sanzione piena).

42 SANZIONI - Ravvedimento TARDIVO VERSAMENTO DELL IMPOSTA SU ANNUALITÀ o ADEMPIMENTI SUCCESSIVI: ritardo entro i 30 giorni: 2,5% dell'imposta dovuta (sanzione ridotta a 1/12) ritardo oltre i 30 giorni ma entro 1 anno: 3% dell'imposta dovuta (sanzione ridotta a 1/10) ritardo oltre 1 anno: 30% dell'imposta dovuta (sanzione piena).

43 SANZIONI - Ravvedimento ATTENZIONE: Non si può ricorrere al ravvedimento operoso se la violazione è stata già contestata dall ufficio e, comunque, quando siano già iniziati accessi, ispezioni, verifiche.

44 LA REGISTRAZIONE TELEMATICA L utilizzo di procedure telematiche per la registrazione dei contratti di locazione e per gli adempimenti ad essa connessi è: obbligatorio, per i possessori di almeno 100 immobili; facoltativo, per tutti gli altri contribuenti. La registrazione si considera perfezionata nel giorno in cui i dati trasmessi pervengono correttamente all Agenzia delle Entrate.

45 LA REGISTRAZIONE TELEMATICA La registrazione telematica dei contratti di locazione può essere realizzata: a) direttamente dal contribuente (procedura diretta); b) tramite un intermediario abilitato; c) tramite un delegato avente adeguata capacità tecnica, economica, finanziaria ed organizzativa.

46 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento Diretto La trasmissione telematica dei contratti di locazione, delle denunce cumulative dei contratti di affitto di fondi rustici e dei pagamenti successivi alla registrazione, è possibile per tutti i contribuenti. Per effettuare tali operazioni è necessario essere in possesso dell abilitazione ai canali Entratel o Fisconline, a seconda dei requisiti posseduti per la trasmissione telematica delle dichiarazioni fiscali.

47 REGISTRAZIONE TELEMATICA Fisconline Servizio telematico FISCONLINE: tutti gli utenti ad eccezione di: intermediari abilitati contribuenti tenuti a presentare la dichiarazione Modello 770 (sostituti di imposta) per un numero di soggetti superiore a 20, (entrambi obbligati a utilizzare Entratel). Per utilizzare i servizi tramite il canale Fisconline è necessario: disporre di una attrezzatura informatica di base; richiedere l abilitazione al servizio mediante il rilascio di una password di accesso e di un codice Pin; essere titolari di un conto corrente bancario presso una delle banche convenzionate.

48 REGISTRAZIONE TELEMATICA Entratel L abilitazione al canale ENTRATEL, invece, va richiesta dai soggetti che non possono utilizzare il canale Fisconline, presentando un istanza, redatta su apposito modulo alla Direzione Regionale o agli uffici dell Agenzia delle Entrate territorialmente competenti. Ricevuta l istanza, l Ufficio rilascia in busta chiusa le credenziali necessarie per l accesso alle aree protette del sito dedicato ai servizi telematici (http://telematici.agenziaentrate. gov.it) e per la creazione delle chiavi di firma dei documenti da trasmettere.

49 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento Diretto Una volta ottenute le previste abilitazioni è possibile scaricare dal sito internet dell Agenzia delle Entrate il software gratuito Contratti di Locazione che nella funzione Registrazione dei contratti di locazione consente di: compilare e trasformare in formato XML il file da inviare; effettuare il pagamento (CONTESTUALE) delle imposte di registro, di bollo e di eventuali interessi e sanzioni (nella fase di autenticazione del file, il sistema richiede l indicazione degli estremi del conto corrente OBBLIGATORIO - sul quale saranno addebitate le imposte); inviare il file in tutta sicurezza.

50 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento Diretto La registrazione si considera effettuata nel giorno in cui i dati trasmessi pervengono correttamente all Agenzia delle Entrate. L Agenzia delle Entrate rilascia una ricevuta telematica che attesta l avvenuta registrazione di ogni singolo contratto, nella quale sono indicati, oltre ai dati trasmessi dall utente o dall intermediario, la data e gli estremi di registrazione. Con ulteriore ricevuta, viene comunicato al contribuente l esito dell addebito eseguito dalla banca in relazione alle imposte di registro, di bollo e degli eventuali interessi e sanzioni versati telematicamente.

51 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento Diretto Il software dispone inoltre di una funzionalità, Pagamenti successivi alla registrazione, mediante la quale è possibile effettuare on-line il pagamento delle imposte relative ai canoni di locazione per le annualità successive alla prima, per le proroghe, anche tacite, per le cessioni e le risoluzioni dei contratti di locazione e affitto di beni immobili registrati. L Agenzia attesta il pagamento delle imposte dovute in relazione alle proroghe, cessioni e risoluzioni nonché ai canoni per le annualità successive, sempre per via telematica, mediante una ricevuta consultabile nell apposita sezione del sito

52 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento tramite Intermediario Costituiscono intermediari abilitati alla registrazione telematica dei contratti di locazione: dottori commercialisti, centri di assistenza fiscale, consulenti del lavoro, eccetera; organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori maggiormente rappresentative, che hanno firmato le convenzioni nazionali; agenzie di mediazione immobiliare iscritte nei ruoli dei mediatori tenuti dalle Camere di Commercio; agenzie che svolgono per conto dei propri clienti attività di pratiche amministrative presso amministrazioni ed enti pubblici, purché titolari della licenza rilasciata in base alle leggi di pubblica sicurezza; iscritti all albo professionale dei geometri, anche riuniti in forma associativa;

53 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento tramite Intermediario Nel caso in cui si decida di ricorrere ad un intermediario per la registrazione telematica del contratto, questi, è tenuto ad utilizzare necessariamente il servizio telematico Entratel.

54 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento tramite Intermediario L intermediario: quando assume l incarico, rilascia una dichiarazione con cui si impegna a provvedere alla registrazione e alla esecuzione dei pagamenti telematici delle imposte relative ai canoni per le annualità successive, alle proroghe, anche tacite, alle cessioni, alle risoluzioni. una volta eseguita la registrazione, consegna al cliente: due copie della ricevuta di avvenuta registrazione, ovvero della esecuzione dei pagamenti delle imposte relative a annualità successive, proroghe, cessioni, risoluzioni; una copia della ricevuta di pagamento delle imposte dovute per la registrazione.

55 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento tramite delegato Il contribuente non abilitato al servizio telematico, può ugualmente procedere alla registrazione telematica dei contratti di locazione e agli adempimenti successivi incaricando un soggetto delegato avente adeguata capacità tecnica, economica, finanziaria ed organizzativa.

56 REGISTRAZIONE TELEMATICA Procedimento tramite delegato Il contribuente è tenuto a trasmettere una richiesta al competente ufficio dell Agenzia delle Entrate identificandosi attraverso appositi codici (presenti sul modulo per la richiesta di abilitazione al servizio Entratel) e a compilare il quadro T del modulo, indicando i dati relativi al destinatario della delega. L ufficio non rilascerà alcun codice Pin. Il delegato se non è già titolare di abilitazione al servizio Entratel, può conseguire la stessa identificandosi nel modulo di richiesta.

57 REGISTRAZIONE TELEMATICA

58 CONTRATTI DI LOCAZIONE E IVA Il problema dell eventuale applicazione dell Iva alle locazioni immobiliari si pone ovviamente solo nell ipotesi di soggettività IVA da parte del locatore. A seguito del D.L. 223/2006 (cd. Bersani ) sono state introdotte modifiche rilevanti in materia di Iva applicabile alle locazioni di immobili. In particolare occorre distinguere tra la locazione di: immobili ad uso abitativo; immobili strumentali.

59 IVA Immobili abitativi Iva: Esenzione (regola), in caso di locazione di fabbricati abitativi (da A1 fino ad A11 con esclusione di A10) da soggetto IVA nei confronti di qualsiasi conduttore Registro: 2% dei canoni locativi (DPR 633/72, articolo 10, comma 1, numero 8 così modificato dalla Legge 248, art. 35, comma 8) (DPR 131/86, Tariffa parte prima, articolo 5, numero 1, lett. b)

60 IVA Immobili abitativi Iva - prima eccezione alla regola della esenzione: Locazioni di immobili abitativi poste in essere dalle imprese che li hanno costruiti o che hanno effettuato interventi recupero in base ad un programma di edilizia convenzionata, locati entro quatto anni dalla costruzione o dall intervento di recupero, per un periodo pari o superiore a quattro anni Iva: 10% (art. 127-duodevicies tab. A parte III DPR 633/72) Registro: 168 in misura fissa. (DPR 633/72, articolo 10, comma 1, numero 8 così modificato dall art. 1 co. 330, lett. a), L. 296/2006 (DPR 131/86, art. 40, comma 1)

61 IVA Immobili abitativi Iva seconda eccezione alla regola della esenzione: Locazioni di immobili abitativi poste in essere nell ambito di un attività commerciale in relazione a prestazioni di servizi di alloggio alberghiero e simili (affittacamere, case ed appartamenti per le vacanze) Iva: 10% (art. 120, tab. A parte III DPR 633/72) Registro: 168 in misura fissa. (Circ. 12/2007, n. 9)

62 IVA Immobili strumentali per natura Iva: Esenzione (regola), in caso di locazione di fabbricati strumentali da soggetto IVA (con alcune eccezioni per le quali viene stabilito per alcuni casi l obbligo per altri la facoltà di assoggettamento a IVA Registro: 2% dei canoni locativi (DPR 633/72, articolo 10, comma 1, numero 8 così modificato dalla Legge 248, art. 35, comma 8) (DPR 131/86, Tariffa parte prima, articolo 5, numero 1, lett. b)

63 IVA Immobili strumentali per natura IVA - ULTERIORI ECCEZIONI ALLA REGOLA DELLA ESENZIONE: Obbligo di imponibilità IVA ad aliquota 20% se il conduttore è: un soggetto IVA a detrazione limitata (</= al 25%) un soggetto non IVA (privato) Facoltà di imponibilità IVA ad aliquota 20% su opzione (da menzionare nel contratto) da parte del locatore IN OGNI CASO E DOVUTO IL TRIBUTO DI REGISTRO NELLA MISURA DELL 1% DEL CANONE ANNUO (DPR 633/72, articolo 10, comma 1, numero 8 così modificato dalla Legge 248, art. 35, comma 8) (DPR 131/86, Tariffa parte prima, articolo 5, numero 1, lett. a/bis così modificata dalla Legge 248, art. 35, comma 10)

64 Regime Iva delle locazioni Operazione Locatore Conduttore IVA Registro LOCAZIONE (COMPRESI I LEASING) DI IMMOBILI ABITATIVI Punto 8 art. 10 DPR 633/72 Tutti i soggetti che agiscono nell esercizio di imprese, arti e professioni Chiunque (soggetti passivi e privati) Esenti 2% LOCAZIONE (COMPRESI I LEASING) DI IMMOBILI STRUMENTA LI Punto 8 art. 10 DPR 633/72 Tutti i soggetti che agiscono nell esercizio di imprese, arti e professioni IPOTESI OGGETTIVE soggetti con detraibilità fino al 25% operatori non soggetti passivi o privati Altri soggetti se il locatore ha manifestato l opzione per l imponibilità della locazione 20% 1% Altri soggetti se il locatore NON ha manifestato l opzione per l imponibilità della locazione Esenti 1%

65 LE AGEVOLAZIONI FISCALI La stipula di talune tipologie di contratti di locazione può consentire di fruire di agevolazioni fiscali tanto al proprietario quanto all inquilino, quando si tratti di soggetti che agiscono al di fuori dell esercizio di imprese arti o professioni

66 AGEVOLAZIONI FISCALI Per il proprietario In particolare, ai fini Irpef, se l immobile è locato: ad equo canone, il reddito da dichiarare è quello derivante dal canone annuo di locazione, ridotto del 15 per cento a titolo forfetario (o del 25 per cento per i fabbricati situati nella città di Venezia e in alcune isole della Laguna); in libero mercato, il reddito è dato dal maggiore tra la rendita catastale (rivalutata del 5 per cento) e il canone di locazione (aggiornato con le rivalutazioni Istat) ridotto del 15 per cento (o del 25 per cento per i fabbricati situati nella città di Venezia e in alcune isole della Laguna); In entrambe i casi, ai fini ICI, l immobile è tassato in genere in base all aliquota ordinaria

67 AGEVOLAZIONI FISCALI Per il proprietario In particolare, ai fini Irpef, se l immobile è locato: a canone concordato (ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431), il reddito da dichiarare è determinato con le stesse modalità previste per i fabbricati affittati ad uso abitativo in libero mercato, ma viene ridotto ulteriormente del 30 per cento. Ai fini ICI sono di solito previste riduzioni di aliquota e/o detrazioni di imposta e/o il diritto al rimborso dell imposta versata, fino ad un massimo di 258.

68 AGEVOLAZIONI FISCALI Per il proprietario Sempre ai fini Irpef, se l immobile è locato a canone concordato non trovano applicazione le disposizioni in tema di accertamento d ufficio dei canoni di locazione. Si ricorda infatti che ai fini Irpef gli uffici non possono rettificare il reddito derivante da immobili locati quando si dichiara l importo maggiore tra: il canone di locazione risultante dal contratto, ridotto del 15 per cento; il 10 per cento del valore catastale dell immobile.

69 AGEVOLAZIONI FISCALI Per il proprietario Condizioni per fruire delle agevolazioni previste per le locazioni a canone concordato: fabbricato situato in uno dei Comuni ad alta densità abitativa; canone concordato, cioè determinato sulla base degli appositi accordi definiti in sede locale fra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni degli inquilini maggiormente rappresentative a livello nazionale; Ai fini Irpef indicazione nella dichiarazione dei redditi degli estremi di registrazione del contratto di locazione, dell anno di presentazione della denuncia dell'immobile ai fini dell Ici e del Comune in cui l immobile è situato. Ai fini Ici presentazione al Comune di una apposita istanza allegando copia del contratto registrato o indicandone gli estremi

70 AGEVOLAZIONI FISCALI Per l inquilino Anche gli inquilini intestatari di contratti di locazione di immobili abitativi possono, a determinate condizioni, accedere a detrazioni Irpef. In particolare sono previste detrazioni per: titolari di contratti concordati; studenti universitari; lavoratori dipendenti trasferiti; titolari di contratti in forma libera; giovani tra i 20 e i 30 anni.

71 AGEVOLAZIONI INQUILINO Canone concordato (Art. 16, c.1, TUIR) Agli inquilini titolari di un contratto di locazione stipulato in regime di canone convenzionale (art. 2, comma 3, e art. 4, commi 2 e 3, Legge 431/98) per un immobile da adibire a propria abitazione principale è riconosciuta una detrazione di: 495,80 se il reddito complessivo non supera ,71; 247,90 se il reddito complessivo è compreso fra ,71 e ,41. La detrazione va rapportata ad anno, se relativa ad un periodo inferiore, e non spetta per i contratti stipulati con enti pubblici (per esempio istituto case popolari)

72 AGEVOLAZIONI INQUILINO Studenti universitari (Art. 15, c.1, i- sexies) TUIR) Agli studenti universitari che stipulano contratti di locazione di tipo abitativo (libero, concordato, transitorio) spetta una detrazione del 19% sui canoni pagati, da calcolarsi su un importo massimo di 2.633,00 annui. Condizioni: unità immobiliari affittate situate nel Comune in cui ha sede l università o in Comuni limitrofi; l università si trovi in un Comune distante almeno 100 km da quello di residenza dello studente e comunque in una provincia diversa; L'agevolazione spetta anche: per i canoni di locazione sono stati sostenuti nell'interesse di familiari a carico per i canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione in godimento o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti, enti senza fine di lucro e cooperative;

73 AGEVOLAZIONI INQUILINO Lavoratori trasferiti (Art. 16, c.1-bis TUIR) A tutti i lavoratori dipendenti che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro, in un Comune situato a non meno di 100 chilometri dal precedente e, comunque, al di fuori della propria regione, è riconosciuta, per i canoni di locazione pagati per l immobile adibito ad abitazione principale, una detrazione pari a: 991,60 se il reddito complessivo non supera ,71; 495,80 se il reddito complessivo è compreso fra ,71 e ,41.

Registrare un contratto di locazione

Registrare un contratto di locazione Registrare un contratto di locazione Tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili (compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati da soggetti passivi IVA) devono essere registrati,

Dettagli

l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente

l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente 4 2007 l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente 4 2007 l agenzia in f orma REGISTRARE IL CONTRATTO DI LOCAZIONE: facile e conveniente INDICE INTRODUZIONE 5 1. L IMPOSTA

Dettagli

Contratto di locazione

Contratto di locazione Contratto di locazione Registrazione Imposte di registro Cedolare secca Tutto quello che c è da sapere Ed_1-Rev_0 del 20 marzo 2014 PREMESSA In generale la locazione costituisce il contratto con il quale

Dettagli

NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE

NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE NOTE INTRODUTTIVE ALLA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE Tutti i contratti di locazione e di affitto di beni immobili con durata superiore a 30 giorni complessivi nell anno, sono soggetti a registrazione

Dettagli

Circolare N. 7/2006 REGIME IVA DELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI

Circolare N. 7/2006 REGIME IVA DELLE LOCAZIONI IMMOBILIARI Via G.Bovini, 41-48100 Ravenna (RA) Tel. 0544-501881 Fax 0544-461503 www.studiomorelli.ra.it Altra sede: Dott. Franco Foschini 48012 Bagnacavallo (RA) Dott. Paolo Mazza Via Brandolini, 11 Dott. Vincenzo

Dettagli

CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE

CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE CONTRATTI DI LOCAZIONE DI BENI IMMOBILI STIPULATI DA SOGGETTI IVA, IN CORSO AL 4 LUGLIO 2006. OBBLIGO DI REGISTRAZIONE Documento n. 20 del 23 novembre 2006 NOTA OPERATIVA Via Paisiello 24, 00198 Roma telefono:

Dettagli

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI FISCO E CASA:LE LOCAZIONI Gli aggiornamenti più recenti modalità di pagamento delle imposte dovute per la registrazione dei contratti ampliamento dei termini per effettuare il ravvedimento e nuove ipotesi

Dettagli

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI

FISCO E CASA:LE LOCAZIONI FISCO E CASA:LE LOCAZIONI agosto 2014 CEDOLARE SECCA LOCAZIONI A CANONE CONCORDATO DETRAZIONI PER GLI INQUILINI PROROGA, CESSIONE, RISOLUZIONE PAGAMENTO IMPOSTE DI REGISTRO E DI BOLLO aggiornamento MAGGIO

Dettagli

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI?

COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? COSA È LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI? È un nuovo regime di tassazione agevolata sugli affitti introdotto dall art.3 del decreto legislativo n. 23/2011. Consiste nell applicare al canone annuo di locazione

Dettagli

Modalità di registrazione dei contratti di locazione

Modalità di registrazione dei contratti di locazione Modalità di registrazione dei contratti di locazione La legge 449/98 ha previsto l obbligatorietà della registrazione per tutti i contratti di locazione indipendentemente dall entità del canone. Sono esenti

Dettagli

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013

La fiscalità dei contratti di locazione. Milano, 29 gennaio 2013 La fiscalità dei contratti di locazione Milano, 29 gennaio 2013 1 Fiscalità connessa ai contratti di locazione Imposte dirette Per il locatore non imprenditore, ai fini della determinazione del reddito

Dettagli

18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI

18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI 18.02.2014 NUOVO MODELLO RLI e NUOVE MODALITA DI VERSAMENTO Guida Pratica IL MODELLO RLI IN SINTESI L Agenzia delle Entrate ha approvato il nuovo modello RLI mediante la pubblicazione del Provv. n. 2970

Dettagli

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Non obbligo di Registrazione del Contratto di Affitto di breve durata Durata del contratto di

Dettagli

Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014

Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014 Circolare N.27 del 20 Febbraio 2014 Novità adempimenti delle locazioni a partire dal 2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che a partire dal 2014 sono state introdotte novità nella

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA FISCALE ALLA LOCAZIONE DELLA CASA Ufficio Relazioni Esterne

l agenzia in f orma GUIDA FISCALE ALLA LOCAZIONE DELLA CASA Ufficio Relazioni Esterne 3 l agenzia in f orma 2005 GUIDA FISCALE ALLA LOCAZIONE DELLA CASA Ufficio Relazioni Esterne l agenzia in f orma GUIDA FISCALE ALLA LOCAZIONE DELLA CASA Ufficio Relazioni Esterne INDICE 1. I CONTRATTI

Dettagli

LOCAZIONI. Legge 431/1998. Incontri sulla registrazione telematica dei contratti di locazione

LOCAZIONI. Legge 431/1998. Incontri sulla registrazione telematica dei contratti di locazione LOCAZIONI Legge 431/1998 LOCAZIONI LIBERE Ad uso abitativo le parti possono liberamente concordare il canone, i suoi aggiornamenti e gli eventuali adeguamenti. La durata e di 8 anni con un minimo di 4

Dettagli

Fiscal Approfondimento

Fiscal Approfondimento Fiscal Approfondimento Il Focus di qualità N. 05 04.02.2014 Contratti di locazione Novità e aspetti rilevanti Categoria: Contratti Sottocategoria: Locazione Dal 2014 i contratti di locazione sono stati

Dettagli

Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria. (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015)

Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria. (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015) N. 45 del 12.02.2015 La Memory A cura di Franca Recenti Preclusa la cedolare secca per la locazione di immobili uso foresteria (Faq Agenzia delle Entrate 21.01.2015) In data 20.01.2015, sono stati forniti,

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI genzia ntrate ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI CONTRATTI DI LOCAZIONE E AFFITTO DI IMMOBILI (Modello RLI) A COSA SERVE COME SI COMPILA Questo modello, denominato Registrazione

Dettagli

Il regime della cedolare

Il regime della cedolare STUDIO Russo commercialisti Ai Clienti dello Studio RUSSO Il regime della cedolare secca Il calcolo della tassazione agevolata e le modalità di opzione alla luce dei chiarimenti di prassi in materia. Il

Dettagli

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili. Eventi eccezionali. Durata. giorno mese. mese.

RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili. Eventi eccezionali. Durata. giorno mese. mese. genzia ntrate RISERVATO ALL AGENZIA DELLE ENTRATE RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili MOD. RLI QUADRO A - DATI GENERALI Pagamento intera durata

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86)

LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE IMPOSTE INDIRETTE: IMPOSTA DI REGISTRO (artt.1 e 2 D.P.R. 131/86) 1 L imposta di registro appartiene alla famiglia delle imposte indirette. DEFINIZIONE: le

Dettagli

L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare

L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare COLLEGIO dei COSTRUTTORI EDILI di Brescia e provincia Servizio Tributario rag. Enrico Massardi ProBrixia Borsa Immobiliare Camera di Commercio

Dettagli

In particolare per i contratti per i quali il termine di registrazione scade tra il 7 aprile e il 6 giugno 2011 la registrazione, anche ai fini dell

In particolare per i contratti per i quali il termine di registrazione scade tra il 7 aprile e il 6 giugno 2011 la registrazione, anche ai fini dell NOVITA LEGISLATIVE CEDOLARE SECCA AFFITTI Con il Provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011 è stata data attuazione, con effetto dal 2011 alla cedolare secca sugli affitti,

Dettagli

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta

Scelto Per Voi. Dall Ici all IMU La Base Imponibile dell IMU e calcolo dell imposta Lawt è lieta di offrirvi, nell ambito del progetto di collaborazione con Federalberghi VCO - finalizzato ad offrire ai propri associati nuovi servizi di consulenza fiscale tematici - un tema di approfondimento

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE

LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE MAP LE RECENTI NOVITÀ IN TEMA DI CONTRATTI DI LOCAZIONE Dall introduzione del nuovo Modello RLI per la registrazione dei contratti di locazione, alla riduzione dell aliquota di cedolare secca prevista

Dettagli

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I

G A L L I & P A R T N E R S D O T T O R I C O M M E R C I A L I S T I CEDOLARE SECCA SUI CONTRATTI DI LOCAZIONE PREMESSA Con la presente, desideriamo richiamare la Vostra attenzione sull introduzione e sulla definitiva operatività, a partire dal corrente anno, della nuova

Dettagli

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 -

STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - STUDIO BALLARDINI http://www.studioballardini.it/ LE NOVITA' DELLA DICHIARAZIONE 730/2015 - Parte 1 - INTRODUZIONE Con provvedimento del direttore dell'agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2015, è stato

Dettagli

I CONTRATTI DI LOCAZIONE

I CONTRATTI DI LOCAZIONE I CONTRATTI DI LOCAZIONE TIPOLOGIA DEI CONTRATTI La legge n. 431 del 9 dicembre 1998 ha abolito il regime vincolistico previsto dalla legge 27 luglio 1978, n. 392 ( meglio conosciuta come "equo canone"

Dettagli

Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace

Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace e registro Affitto di azienda con fabbricati strumentali di Raffaele Trabace L affitto di azienda (o di ramo di azienda) si considera prestazione di servizi ai fini ai sensi dell art. 3, comma secondo,

Dettagli

SDI MODEL. Software distribuito da:

SDI MODEL. Software distribuito da: SDI MODEL Software distribuito da: Zucchetti SpA - Divisione Supermercato dell Informazione Via Solferino, 126900 Lodi (LO) Tel. 0371.5942406 Fax 0371.5942632 e-mail info@supermercato.it - assistenza@supermercato.it

Dettagli

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA 1 CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA I CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI CON SCONTI FISCALI La normativa che riguarda i contratti di locazione

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI

LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI LA TASSAZIONE DEI REDDITI IMMOBILIARI Dott. Comm. Filippo Ceccarelli Redditi fondiari Sono redditi fondiari quelli inerenti ai terreni e ai fabbricati situati nel territorio dello Stato che sono o devono

Dettagli

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI

STUDIO CATELLANI COMMERCIALISTI -REVISORI CONTABILI Circolare 3/2014 STUDIO CATELLANI Spett.li clienti in indirizzo Reggio Emilia, li 27/02/2014 Locazione e affitto di beni immobili - Nuovo modello di registrazione - Pagamento dei tributi con il modello

Dettagli

Guida pratica: fisco e affitti. Diritti riservati Solo Affitti S.p.A.

Guida pratica: fisco e affitti. Diritti riservati Solo Affitti S.p.A. Introduzione Il mattone è la forma di investimento preferita dagli italiani: sicura e redditizia. E gli italiani, nonostante il carattere istintivo e passionale, sono dei buoni risparmiatori, che amano

Dettagli

Prot.n. 801. Vigente regime IVA per le locazioni e cessioni di fabbricati

Prot.n. 801. Vigente regime IVA per le locazioni e cessioni di fabbricati Prot.n. 801 CIRC.n 208 del 01.08.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE IVA - cessioni e locazioni di fabbricati - Circolare dell'agenzia delle Entrate n.22 del 28.06.2013 - Provvedimento del 29.07.2013 per

Dettagli

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Ufficio fiscalità

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Ufficio fiscalità Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia Ufficio fiscalità LE LOCAZIONI IMMOBILIARI (linee guida) Relazione a cura del dott. Stefano SIBELJA Funzionario Ufficio Fiscalità Agenzia delle Entrate - Direzione

Dettagli

La Finanziaria 2014 1 parte

La Finanziaria 2014 1 parte INFORMA AZIENDE La Finanziaria 2014 1 parte (Legge di Stabilita 2014 pubbl. G.U. n.147 il 27/12/2013) DETRAZIONI PER EFFICIENZA ENERGETICA-RISTRUTT EDILIZIA PAGAMENTO CANONI LOCAZIONI IMMOBILI ABITATIVI

Dettagli

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 04 febbraio 2014

STUDIO SERVIDIO VIA SANTO STEFANO, 11 40125 BOLOGNA ITALY TEL. (+39) 051 26.06.20 FAX (+39) 051 22.16.19. Bologna, 04 febbraio 2014 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 04 febbraio 2014 Oggetto: Circolare n. 2/2014 del 04 febbraio

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI

STUDIO DOTT. BONVICINI NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI STUDIO DOTT. BONVICINI Circolare n. 3 del 15 gennaio 2005 NOVITA DELLA FINANZIARIA 2005 LA MINIMUM TAX IMMOBILIARE ADEMPIMENTI SULLE LOCAZIONI Art. 1, commi da 341 a 345, Legge n. 311/2004 Dal 2005 entra

Dettagli

CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini

CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini SUNIA, SICET, UNIAT, Unione Inquilini, ANIA, Feder.Casa e il COORDINAMENTO PROPRIETARI

Dettagli

L IVA NELLE CESSIONI E LOCAZIONI IMMOBILIARI

L IVA NELLE CESSIONI E LOCAZIONI IMMOBILIARI L IVA NELLE CESSIONI E LOCAZIONI IMMOBILIARI 1 INDICE Premessa Pag. 3 Introduzione Pag. 4 CAPITOLO 1 Abitazioni Pag. 4 1.1 Cessioni Pag. 4 1.2 Locazioni Pag. 7 CAPITOLO 2 Fabbricati strumentali Pag. 8

Dettagli

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI

CIRCOLARE NOVITÀ PER LA REGISTRAZIONE DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE IMMOBILIARI Dott. Marco Baccani 20121 Milano Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Federico Baccani Dott.ssa Elena

Dettagli

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI

STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI STUDIO MARCARINI & ASSOCIATI DR MICHAELA MARCARINI RAG. PAOLA PIZZELLI RAGIONIERE COMMERCIALISTA DR FULVIO PIZZELLI DR BRUNO OLTOLINI ESPERTO CONTABILE DR MATTEO SOZZI Milano, 31 gennaio 2014 CIRCOLARE

Dettagli

a.p.c.i. associazione proprietari casa & immobili 09131 Cagliari, Piazza Giovanni XXIII, 62 tel. e fax (070) 492235 www.apci.cagliari.

a.p.c.i. associazione proprietari casa & immobili 09131 Cagliari, Piazza Giovanni XXIII, 62 tel. e fax (070) 492235 www.apci.cagliari. a.p.c.i. associazione proprietari casa & immobili 09131 Cagliari, Piazza Giovanni XXIII, 62 tel. e fax (070) 492235 www.apci.cagliari.it LE TASSE SULLA CASA NOVITA 2014 Con l approssimarsi delle scadenze

Dettagli

Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani. Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI

Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani. Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI Direzione Provinciale di Barletta-Andria-Trani Ufficio Territoriale di Barletta GUIDA SOFTWARE RLI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE ED IL SUCCESSIVO INVIO DEL MODELLO DI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE Di seguito

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014

La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 La dichiarazione dei redditi 2015, relativa al periodo d imposta 2014 RIFERIMENTI: Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2015 - Modello UNICO Persone Fisiche: provvedimento di approvazione

Dettagli

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013

Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Circolare N.179 del 6 Dicembre 2013 Cessione di immobili. La disciplina fiscale dell acquisto, della vendita, gli oneri e le agevolazioni fiscali Gentile cliente, desideriamo informarla che l Agenzia delle

Dettagli

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote:

CALCOLO DELLA TASI 2015 L Amministrazione comunale ha deliberato in data 29 luglio 2014 le seguenti aliquote: ACCONTO TASI 2015 AVVERTENZA: Le informazioni fornite potrebbero essere soggette a variazione in seguito a eventuali modifiche apportate dal legislatore La TASI fa parte della Imposta Unica Comunale (IUC).

Dettagli

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO

COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO COME RIMEDIARE A ERRORI E DIMENTICANZE: IL RAVVEDIMENTO Gli aggiornamenti più recenti ravvedimento con versamenti insufficienti versamento con il modello F24 Elide aggiornamento agosto 2014 DICHIARAZIONE

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

IVA CESSIONI E LOCAZIONI DI FABBRICATI CHIARIMENTI DALL AGENZIA

IVA CESSIONI E LOCAZIONI DI FABBRICATI CHIARIMENTI DALL AGENZIA IVA CESSIONI E LOCAZIONI DI FABBRICATI CHIARIMENTI DALL AGENZIA In questa Circolare 1. Premessa 2. Locazione di fabbricati regime fiscale 3. Modalità di esercizio dell opzione 4. Locazione regime transitorio

Dettagli

ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI 31 Martedì

ENTRO IL CHI CHE COSA COME CODICE TRIBUTO RIFERIMENTI NORMATIVI 31 Martedì 31 Martedì Contribuenti (non titolari di partita IVA) possessori di strumenti finanziari in "regime dichiarativo" che abbiano optato per l'affrancamento dei valori degli strumenti finanziari posseduti

Dettagli

La nuova tassazione per le locazioni degli immobili ad uso abitativo

La nuova tassazione per le locazioni degli immobili ad uso abitativo COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI Via Volturno 10/12/C - 50019 Osmannoro - Sesto Fiorentino - FIRENZE Tel. 055/5002380 - Fax 055/5522399 Cod. Fiscale 80011550482 E-mail - comtoscanogeometri@libero.it

Dettagli

Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61

Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Marco Baccani 20121 Milano Dott. Salvatore Fiorenza Piazza Cavour, 3 Dott. Ferdinando Ramponi Tel. (+39) 02 764214.1 Dott. Massimo Rho Fax (+39) 02 764214.61 Dott. Federico Baccani Dott.ssa Elena

Dettagli

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili

TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili 2 TASI: Guida alla Tassa sui Servizi Indivisibili La prima casa La TASI è, dopo la cancellazione dell IMU, l unica imposta sul valore dell immobile che viene pagata dal contribuente a livello comunale.

Dettagli

Circolare 21 febbraio 2014

Circolare 21 febbraio 2014 Rag. Dott. Adriano Sorci Federico Sorci Avv. Alessandro Sorci Commercialisti e Revisori Legali adrianosorci@integraassociati.it Matteo Schippa federicosorci@integraassociati.it Avvocati Dott. Elisa Eracli

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011 CIRCOLARE N. 12/E

Roma, 11 marzo 2011 CIRCOLARE N. 12/E CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO: Modifiche alla disciplina del leasing immobiliare Articolo 1, commi 15 e 16, della legge 13 dicembre 2010, n.220 (legge di stabilità

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA

CIRCOLARE INFORMATIVA CIRCOLARE INFORMATIVA Oggetto: Legge 248/2006 PRINCIPALI NOVITA SUGLI IMMOBILI Con l approvazione del D.l. n. 223/2006 nella legge n. 248/2006, sono stati apportati notevoli cambiamenti al regime IVA degli

Dettagli

LOCAZIONI DI IMMOBILI REGIME IMPOSITIVO principio di equiparazione del leasing alle locazioni semplici. 12/02/2007 a cura Dott.ssa Francesca Muraro 1

LOCAZIONI DI IMMOBILI REGIME IMPOSITIVO principio di equiparazione del leasing alle locazioni semplici. 12/02/2007 a cura Dott.ssa Francesca Muraro 1 LOCAZIONI DI IMMOBILI REGIME IMPOSITIVO principio di equiparazione del leasing alle locazioni semplici 12/02/2007 a cura Dott.ssa Francesca Muraro 1 EFFETTI L. 248 / 2006 Decorrenza retroattiva dal 4/07/2006

Dettagli

LOCAZIONI E CESSIONI DEGLI IMMOBILI D IMPRESA

LOCAZIONI E CESSIONI DEGLI IMMOBILI D IMPRESA Direzione Regionale del Lazio Ufficio Formazione LOCAZIONI E CESSIONI DEGLI IMMOBILI D IMPRESA a cura di Giovanni Caldarelli Aggiornato al 9 settembre 2008 L IMPOSIZIONE INDIRETTA NELLE LOCAZIONI E NELLE

Dettagli

Circolare informativa

Circolare informativa Circolare informativa Ultime novità fiscali Studi di settore e malattia del contribuente Agevolazione prima casa - abitazione di lusso determinazione superficie Agevolazione prima casa - mancato trasferimento

Dettagli

Le novità del modello 730/2014

Le novità del modello 730/2014 Le novità del modello 730/2014 Sono state pubblicate e disponibili per la consultazioni sul sito dell Agenzia delle entrate le bozze del modello 730/2014 e le relative istruzioni. Numerose sono le novità

Dettagli

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL

IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 1 IMU 2012 GUIDA AL PAGAMENTO DEL SALDO DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA OPUSCOLO II RATA per la stampa 23-11-2012 8:19 Pagina 2 Imposta municipale

Dettagli

CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE

CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE OGGETTO DI LOCAZIONE STAGIONALE 13 Maggio 2015 di Amedeo Mellaro - Dottore Commercialista e Revisore Legale in Roma - Studio Carretta Le locazioni turistiche di alloggi

Dettagli

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ 1. Modello 730 precompilato 2. Modello 730 ordinario 3. Quadri del Modello 730/2015 4. Novità del Modello 730/2015 Il Provvedimento Agenzia Entrate 15.1.2015

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI

Studio Rosina e Associati DOTTORI COMMERCIALISTI FULVIO ROSINA DANIELA ROSINA ANT ANTONIO ROSINA GIOVANNI TRAVERSO MAURIZIO CIVARDI FRANCESCO PITTIGLIO SIMONETTA MANFREDINI STEFANO LUPINI MASSIMO SCOTTON MARCO SANGUINETI SIMONE PAZZAGLIA PAOLA BROVERO

Dettagli

ALBERTI - UBINI - CASTAGNETTI Dottori Commercialisti Associati

ALBERTI - UBINI - CASTAGNETTI Dottori Commercialisti Associati Dottori Commercialisti Associati ASSOCIATI: GIOVANNI ALBERTI Professore Ordinario di Economia Aziendale in quiescenza CLAUDIO UBINI ALBERTO CASTAGNETTI ELISABETTA UBINI PIAZZA CITTADELLA 6 37122 VERONA

Dettagli

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008

CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 01/2008 Treviso, 30 gennaio 2008 OGGETTO: Legge Finanziaria 2008 In data 21 dicembre 2007 è stata definitivamente approvata la legge Finanziaria 2008 che contiene

Dettagli

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate

Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Torino, Giovedì 20 settembre 2012 Tassazione Immobili e attività all estero dopo le istruzioni dell Agenzia delle Entrate Ristrutturazioni edilizie Luca Asvisio 1 Intro La detrazione IRPEF connessa agli

Dettagli

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI

Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI studio cartello Il Consulente Fiscale Settembre 2013 SPAZIO AZIENDE ULTIME NOVITÀ FISCALI Studi di settore e malattia del contribuente Sentenza CTR Umbria n. 33/2013 Agevolazione prima casa abitazione

Dettagli

R RrRrrr. Roma, 19 febbraio 2015

R RrRrrr. Roma, 19 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 4/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa Roma, 19 febbraio 2015 OGGETTO: Regime fiscale applicabile, ai fini delle imposte dirette e delle imposte indirette, ai contratti di godimento in

Dettagli

LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO GESTIONE AMMINISTRATIVA

LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO GESTIONE AMMINISTRATIVA LOCAZIONI CONTRATTI D AFFITTO Denuncia Annuale Telematica CEDOLARE SECCA GESTIONE AMMINISTRATIVA incarico di mediazione MODULISTICA AGGIORNATO AL 1 OTTOBRE 2014 LOCAZIONI Albero con tutti gli adempimenti

Dettagli

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di

F 23 F 24 ELIDE Imposta di registro prima registrazione - Imposta di registro per contratti di Dal 1 Gennaio 2015 il modello "F24 Elide" sostituirà definitivamente il più noto Modello F23, oggi utilizzato per il pagamento dell imposta di registro, dei tributi speciali, dell imposta di bollo e delle

Dettagli

Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU SUOLO PUBBLICO COSAP, PUBBLICITA E PUBBLICHE AFFISSIONI, SERVIZIO LAMPADE VOTIVE

Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU SUOLO PUBBLICO COSAP, PUBBLICITA E PUBBLICHE AFFISSIONI, SERVIZIO LAMPADE VOTIVE Tributi TARSU, TARES, ICI, IMU Responsabile: rag. Gino Destro Sede: Ufficio Tributi del Comune di Forte dei Marmi Piazza Dante 1 55042 Forte dei Marmi (LU) Telefono: 0584/280212 (dal lunedì al sabato dalle

Dettagli

LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO

LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO LA REGISTRAZIONE DEGLI ATTI PRIVATI ------------- OBBLIGHI E RESPONSABILITA DEI MEDIATORI IMMOBILIARI IN MATERIA DI IMPOSTA DI REGISTRO SEMINARIO FIMAA CONFCOMMERCIO DI ROMA Relatori: Domenico Colucci

Dettagli

Impianti FV oltre i 3 kw accatastabili, presentata interrogazione alla Camera

Impianti FV oltre i 3 kw accatastabili, presentata interrogazione alla Camera casaeclima.com http://www.casaeclima.com/ar_17457_rinnovabili-fotovoltaico-fotovoltaico-agenzia-delle-entrate-rendite-catastali-impianti-fvoltre-i-3-kw-accatastabili-presentata-interrogazione-alla-camera.html

Dettagli

Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti

Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti CIRCOLARE N.20/E Roma, 4 giugno 2012 OGGETTO: Cedolare secca sugli affitti Risposte a quesiti Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa - Ufficio Redditi Fondiari e di Lavoro Via Cristoforo

Dettagli

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici

3. Detrazione per acquisto di mobili e grandi elettrodomestici CIRCOLARE gennaio 2014: La Legge di Stabilità e le altre novità fiscali Vi riepiloghiamo le principali e più rilevanti novità introdotte in materia fiscale dalla Legge 27.12.2013 n 147 (Legge di Stabilità

Dettagli

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE

LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE Milano, 19 gennaio 2015 CIRCOLARE CLIENTI N. 5/2015 LEGGE DI STABILITA 2015: FOCUS SULLE PERSONE FISICHE La Legge n. 190/2014 (la cd Legge di Stabilità 2015 ) ha previsto diverse misure fiscali di interesse

Dettagli

Università La Sapienza di Roma

Università La Sapienza di Roma Università La Sapienza di Roma Imposta di Registro Diritto Tributario Prof.ssa Rossella Miceli A cura di: Avv. Marco Rippa Imposta di registro I PARTE 1 Inquadramento normativo II PARTE 2 Soggetti passivi

Dettagli

OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83

OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 giugno 2013 OGGETTO: Regime IVA cessioni e locazioni di fabbricati Decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 2 Premessa...3 1. REGIME FISCALE DELLE LOCAZIONI

Dettagli

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA

PER QUALI IMMOBILI SI PAGA L art. 13 del Decreto Legge n. 201 del 6 dicembre 2011 cd Manovra Monti o decreto salva Italia convertito con modificazioni dalla Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 - ha anticipato l istituzione dell Imposta

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo

INFORMATIVA IUC 2014. Modalità per il calcolo CITTÀ DI CAMPOSAMPIERO PROVINCIA DI PADOVA INFORMATIVA IUC 2014 Modalità per il calcolo Dal 1 gennaio 2014 è in vigore l imposta unica comunale (IUC) che si compone delle seguenti tre imposte: - IMU (imposta

Dettagli

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2012

NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2012 NOVITA NORMATIVE IVA ANNO D IMPOSTA 2012 1 IVA NEL SETTORE IMMOBILIARE La separazione delle attività. L'articolo 57 del Dl 1/2012 ha introdotto, per le imprese di costruzione, la possibilità di separare

Dettagli

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI

OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008 (L. n. 244/2007) Novità in tema di IRPEF e ICI Dott. Carlo Agosta Dott. Enrico Pogolotti Dott. Davide Mancardo Dott.ssa Chiara Valente Dott.ssa Stefania Neirotti Torino, lì 21 gennaio 2008 Circolare n. 5/2008 OGGETTO: Legge Finanziaria per l anno 2008

Dettagli

DL 22 giugno 2012, n. 83 Principali contenuti fiscali delle Misure urgenti per la crescita del Paese

DL 22 giugno 2012, n. 83 Principali contenuti fiscali delle Misure urgenti per la crescita del Paese DL 22 giugno, n. 83 Principali contenuti fiscali delle Misure urgenti per la crescita del Paese REGIME DELLE CESSIONI E LOCAZIONI IMMOBILIARI L art.9 del D.L. 83/ interviene complessivamente sul regime

Dettagli

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare Vademecum operativo Marzo 2014 SOMMARIO PREMESSA... 3 1 Abitazioni... 4 1.1 Cessioni... 4 1.1.1 Esercizio dell opzione

Dettagli

COMUNE DI LAURIA (PZ)

COMUNE DI LAURIA (PZ) COMUNE DI LAURIA (PZ) Guida ICI per il contribuente CHI DEVE PAGARE L ICI Ai sensi del D.lgs n.504/92, devono pagare l ICI i proprietari (o titolari di altro diritto come, usufrutto, uso o abitazione,

Dettagli

MODELLO 730/2014: alcune novità

MODELLO 730/2014: alcune novità MODELLO 730/2014: alcune novità a cura di: Dott. Maurizio Belli Dott. Alberto Bandinelli 1.1 Il modello 730/2014 Con Provvedimento del 15 gennaio 2014 l Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello definitivo

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO PAGANI

STUDIO ASSOCIATO PAGANI STUDIO ASSOCIATO PAGANI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI DEI CONTI Via G. Frua, 24 Sergio Pagani 20146 Milano Paolo D. S. Pagani Tel. +39 (02) 46.07.22 Raffaella Pagani Fax +39 (02) 49.81.537 Ornella

Dettagli

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi

1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1 modulo Requisiti soggettivi e oggettivi LA CEDOLARE SECCA 1.Legge delega nr. 42 del 2009 2.D.Lgs. 14 marzo 2011, n. 23 (art. 3) 3.Provvedimento La cedolare secca sostituisce con riguardo

Dettagli