contratto di locazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "contratto di locazione"

Transcript

1 1 guida alla compilazione del contratto di locazione per gli studenti universitari dell'aquila

2 2 IL CONTRATTO Ecco qualche indicazione utile per la compilazione di un contratto di affitto. Le indicazioni per il contratto tipo si riferiscono alle abitazioni affittate all'interno del comune dell'aquila o di comuni, sedi dell'università dell'aquila, che abbiano stabilito, tramite patto territoriale, l'applicazione dell'allegato C della Legge 431/98, leggasi contratto tipo per studenti universitari. Nel nostro ordinamento le locazioni private sono regolate da un complesso di norme, che determinano 2 condizioni contrattuali completamente diverse: A) il codice civile art e seguenti Il codice civile definisce le regole generali per la stipula e lo svolgimento del contratto di locazione. Questa è in assoluto la situazione contrattuale più sfavorevole allo studente, il quale non ha alcuna possibilità di contrattazione e può solo decidere di accettare o meno le condizioni poste dal locatore. Le norme del codice civile non pongono limiti o vincoli circa la durata del contratto e la misura del canone, le parti definiscono in modo del tutto autonomo ogni aspetto del contratto. B) LEGGE 431/98 La legge 9 dicembre 1998 n. 431 prevede la possibilità di stipulare 2 tipi di contratto: La prima, completamente libera, prevede come unico vincolo una durata contrattuale di quattro anni, rinnovabile per uguale periodo; La seconda, ad affitto contrattato, è quella sulla quale vogliamo concentrare l attenzione. Essa affida un ruolo decisivo alle associazioni sindacali degli inquilini e della proprietà nella contrattazione delle regole e dei canoni, delle detrazioni fiscali, della durata del contratto. Nel sistema concertativo tra parti sociali, che scrive gli accordi territoriali di applicazione della legge, possono rientrare oltre al Comune ed alle associazioni di categoria dei proprietari, anche gli Enti per il Diritto allo studio e soprattutto le associazioni studentesche (noi nel 2004 l abbiamo firmato, evitando norme anti-studentiste). La legge si applica a tutte le locazioni abitative, indipendentemente dall anno di costruzione dell immobile. Nell ambito di questa categoria di contratti concertati la legge prevede delle specificità per il contratto rivolto a studenti universitari: I contratti per studenti hanno una durata minima di 6 mesi e massima di 36 mesi, minimo di 10 per le borse di studio, e possono essere sottoscritti solo da studenti fuori sede. Scarica il contratto-tipo e le soglie dal sito Il contratto di locazione si rinnova automaticamente per una durata identica a quella prefissata in caso di mancata disdetta (spetta a voi in accordo con il proprietario fissare i termini). Fare un contratto più lungo vi farebbe risparmiare i soldi delle marche da bollo, la registrazione si paga di anno in anno. Ve la consigliamo solamente se conoscete bene la casa e gli inquilini. L inquilino potrà recedere in qualsiasi momento con un preavviso minimo di tre mesi, o minore di tre se previsto nel contratto di locazione. Gli studenti affittuari sono in solido responsabili, cioè devono pagare il canone e gli oneri condominiali fissati dal contratto di locazione, anche nel caso in cui uno di loro receda dal contratto anticipatamente (a metà con il proprietario). In tal caso, gli altri studenti possono sostituirlo con un altro studente, che subentra in tutto al contratto in corso, e sono tenuti a

3 3 comunicare le generalità del subentrante al proprietario; egli provvederà poi alla comunicazione dei dati alla autorità di pubblica sicurezza. Questo tipo di contratto affronta per la prima volta il problema delle locazioni per studenti universitari, garantendo allo studente un sistema di tutela in caso di violazione della legge (lg. 431/98 art. 13 comma 5). Prima di firmare il contratto è importante sapere che la legge prevede alcune condizioni necessarie all abitabilità della casa, e cioè: la normativa vigente prevede un certo rapporto tra aperture esterne e grandezza della camera affinché sia garantita la giusta illuminazione ed aerazione; è necessario che gli impianti elettrici siano sottotraccia e dotati di sistemi salvavita per evitare situazioni pericolose; le caldaie a gas devono trovarsi all esterno o, se al chiuso, in ambienti o molto aerati o dotati di un impianto di aspirazione; ai proprietari compete tutta la manutenzione eccezion fatta per quegli interventi dovuti a danni causati dagli inquilini. COME SI REDIGE UN CONTRATTO? Probabilmente lo compilerà il vostro proprietario, prima di firmarlo vi consigliamo di passare presso il nostro container a Coppito. Se invece il vostro proprietario vi lascerà la possibilità di compilarlo e non volete una mano dal nostro sportello casa, tenete a mente che: Nello spazio riservato al nominativo del proprietario dovete riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. In quella relativa agli affittuari, cioè voi, le stesse generalità. L'assistenza è facoltativa. Occhio sempre ai millesimi relativi alle spese: per capirci meglio, se la bolletta è tutta a carico vostro dovete mettere 1000/1000, se ad esempio i consumi li condividete a metà con un altro appartamento dovrete mettere 500/1000, se fra gli accordi viene stabilito che uno dei consumi è compreso fra il canone d affitto allora metterete 0/1000. Importante mettere la data dell ultimo collaudo della caldaia. E annuale. Lo dovrete fare anche voi, ed è a carico vostro. Specificate bene la durata del contratto. State attenti a mettere almeno 10 mesi per fare la domanda di borsa di studio. Cancellare la parte che non interessa. Tipo condominio, antenna parabolica etc. etc. (comunque vi tornerà utile per non pagare più di una marca da bollo, ogni 100 righe una marca da bollo). La durata minima è di sei mesi e quella massima di trentasei mesi. Per la borsa di studio è necessaria una durata minima di dieci mesi, escluso agosto. Massimo due mensilità di caparra. L ultima tabella è riservata al proprietario per avere gli sgravi fiscali ICI. Per il resto dovete scrivere generalità che si presuppone voi conosciate, per qualsiasi dubbio sapete dove rivolgervi!

4 4 IL CONTRATTO SCRITTO E REGISTRATO È OBBLIGATORIO! Nell art. 1 comma 4, la legge dice chiaramente che, per la stipulazione di contratti validi è necessaria la forma scritta. In mancanza della registrazione non sarà possibile avviare alcuna azione giudiziaria sicura. Le norme da seguire per la registrazione sono: 1. Il contratto deve essere registrato entro 20 gg. dalla data di decorrenza dello stesso, o entro 20 gg. dalla data di sottoscrizione (se precedente a quella di decorrenza). 2. Il contratto è depositato in due esemplari, entrambi bollati (marca da bollo da ogni 100 righe di testo). Occhio a stare nelle cento righe! Se passate in sede vi prepareremo un contratto che stia nello cento righe! 3. La tassa è pari al 2% dell importo del canone annuo, oltre a 3.62 per tributi speciali e allo 0,5% sull importo dell eventuale cauzione. Si paga all Agenzia delle Entrate, in via Filomusi Guelfi, vicino la Stazione Ferroviaria. In caso di scioglimento del contratto si dovrà versare una tassa di 51.65, a carico di chi lo scioglie. Ricordatevi che le spese di registrazione vanno sempre divise a metà con il proprietario. Le marche da bollo invece sono a carico vostro. AGEVOLAZIONI FISCALI Per lo studente inquilino: 1. riduzione del 15% dell imposta di registro di competenza; 2. detrazioni del 19% per oneri e spese per «i canoni di locazione derivanti dai contratti di locazione stipulati o rinnovati ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n.431, e successive modificazioni, degli studenti iscritti ad un corso di laurea presso una università ubicata in un comune diverso da quello di residenza, distante da quest'ultimo almeno 100 chilometri e comunque in una provincia diversa, per unità immobiliari situate nello stesso comune in cui ha sede l'università o in comuni limitrofi, per un importo non superiore a 2633 euro». Il beneficiario può essere lo stesso studente, se già possessore di redditi soggetti a obbligo di dichiarazione. In caso contrario la detrazione può essere effettuata dal genitore dichiarante sul quale lo studente risulta fiscalmente a carico (come avviene per le tasse universitarie). I risparmi per ogni studente che rientra nelle categorie contemplate dalla Finanziaria potranno dunque ammontare fino a 500,27. Naturalmente sono esclusi dalle agevolazioni tutti coloro che non hanno stipulato un regolare contratto di locazione. Per il proprietario: 1. riduzione del 15% dell imposta di registro di competenza; 2. riduzione del 30% del reddito imponibile derivante dall affitto ai fini IRPEF; 3. riduzione ICI del 5,5. N.B.: Alle suddette agevolazioni si avrà diritto solo se si stipula un contratto di locazione

5 5 agevolato in base all accordo locale depositato presso il Comune e se è timbrato da una delle associazioni/sindacati firmatari dell accordo territoriale. Oltre ai vantaggi fiscali, il contratto assicura ad entrambi i contraenti: certezza nel rilascio dell alloggio; canone sicuro; durata certa; oneri accessori ripartiti come da accordo depositato; possibilità di ricorrere alla commissione di conciliazione stragiudiziale in caso di controversie ed ottenere rapida decisione. INFORMAZIONI UTILI I nuovi contratti di locazione non possono violare le disposizioni che fanno carico al proprietario di obblighi ed oneri, non attribuibili all inquilino. Si pensi ad esempio alla norma secondo la quale il proprietario deve eseguire durante il periodo della locazione tutte le riparazioni necessarie a mantenere l immobile in buono stato locativo; alla garanzia per i vizi della cosa locata; alla ripartizione delle spese per oneri accessori e di riscaldamento. Il contratto depositato non è modificabile; se modificato, può essere contestato ai sensi dell articolo 13. E consigliabile sottoscrivere contratti con l assistenza e la consulenza delle organizzazioni firmatarie dell accordo (Udu), per avere la certezza e la validità di ciò che è stato concordato (certificazione di garanzia). IN QUESTURA Appena insediati in casa, entro 48 ore ricordate al vostro proprietario di segnalarvi all autorità di pubblica sicurezza La Questura si trova nelle vicinanze dello Stadio Comunale (viale Gran Sasso). Documento di riconoscimento: tipo ed estremi. I dati relativi devono essere riportati nella denuncia da presentare all'autorità di P.S., da parte del locatore, ai sensi dell'articolo 12 del decreto-legge 21 marzo 1978, n. 59 convertito dalla legge 18 maggio 1978, n Nel caso in cui il conduttore sia cittadino extracomunitario, deve essere data comunicazione all'autorità di P.S., ai sensi dell'articolo 7 del decreto legislativo n. 286/98. PER LA BORSA DI STUDIO Stipulare un contratto di locazione è importante per i tanti motivi che abbiamo sopraelencato, ma è fondamentale per ottenere la borsa di studio. Infatti dopo 30 giorni dall uscita delle graduatorie per le borse di studio dovrete recarvi presso lo sportello dell Adsu in via xx settembre per depositare una copia del contratto di locazione. Nota bene: l importo della quota alloggio della

6 6 borsa di studio è pari al prezzo pattuito sul contratto fino ad un massimo di 1500 euro annui. Pertanto quando il proprietario vi chiederà se sul contratto può riportare una cifra inferiore a quella da voi corrisposta, declinate gentilmente. Per spiegarci meglio: se il canone annuo è di 1500 euro e il proprietario vi convince a scrivere sul contratto una cifra pari a 1300 (contratto figurato), non sarà solo l Erario a rimetterci, ma anche la vostra borsa di studio sarà di di 200 euro inferiore a quella che avreste preso con contratto reale. Ricordatevi inoltre che in questo caso ci rimetterete anche nelle detrazioni fiscali familiari (se siete oltre i 100km e in provincia non aquilana). AUMENTO E RICEVUTA DELL AFFITTO Nel caso in cui il contratto abbia durata superiore ad un anno, il canone di locazione sarà aggiornato sulla base del 75.5% della variazione ISTAT intervenuta nel corso dell anno. Il locatore deve rilasciare all inquilino una ricevuta per ogni rata incassata con l indicazione specifica e la quietanza. La marca da bollo da 1,81 euro è a carico vostro. Se il locatore rifiutasse di rilasciarla o lo facesse con cifre inesatte, il pagamento potrà essere effettuato con altri sistemi (vaglia postale, bonifico bancario,assegno non trasferibile). Le modalità di versamento del canone sono in genere contenute nel contratto. Anche per chi non ha un contratto regolare consigliamo di effettuare pagamenti che permettono di lasciare una tracciabilità. (vaglia postale, bonifico bancario,assegno non trasferibile). DEPOSITO CAUZIONALE Al momento della costituzione del rapporto locativo, il locatore ha la facoltà di richiedere il deposito cauzionale, ovvero, una somma o garanzia di adempimento delle obbligazioni che l inquilino si assume contrattualmente. Questa somma non può essere superiore a due mensilità del canone ed è produttiva di interessi legali che devono essere corrisposti, ogni anno, dal locatore (proprietario) al conduttore (studente). Può essere definita nulla, quindi contro la legge, qualsiasi clausola contrattuale che preveda il versamento di una somma maggiore oppure un interesse inferiore a quello legale. Il deposito cauzionale non potrà essere adeguato all eventuale aumento del canone per effetto dell aggiornamento ISTAT. Al momento della cessazione del rapporto, se l alloggio viene rilasciato nelle medesime condizioni in cui è stato consegnato, il locatore dovrà restituire il deposito cauzionale oltre agli interessi. LA SUBLOCAZIONE La legge stabilisce il divieto per lo studente di sublocare totalmente l alloggio senza il consenso del locatore. Se nel contratto non viene stabilito diversamente, lo studente può sublocare parzialmente l alloggio, dandone comunicazione al locatore con lettera raccomandata, specificandone: numero dei vani sublocati;

7 7 generalità del subconduttore; durata del contratto. Entro 48 ore dal suo ingresso, deve essere segnalato all Autorità di Pubblica Sicurezza (Legge 91/78), il nominativo del subconduttore e gli estremi del suo documento identificativo. La Questura si trova nelle vicinanze dello Stadio Comunale (Viale Gran Sasso). SPESE CONDOMINIALI E TARSU (tassa sui rifiuti) Vengono ripartite in base alla tabella ripartizione oneri accessori stabilita dagli accordi territoriali. Anche queste sono a carico vostro, come del resto anche la Tarsu. PATTI CONTRARI ALLA LEGGE I CONTRATTI ILLEGALI Usando i mezzi più svariati per poter ottenere un guadagno maggiore dall affitto ed una durata minore del contratto, i proprietari cercano di stipulare contratti con le formule più disparate quali uso transitorio, uso seconda casa, uso foresteria. Bisogna ribadire che i contratti particolari che i proprietari costringono a sottoscrivere come condizione indispensabile per affittare il loro immobile, possono essere contestati e sostituiti da contratti legali. Infatti, una volta conteggiato il canone equo per l appartamento occupato, si può in un primo momento aprire una vertenza e nel caso di esito negativo, iniziare un azione giudiziaria davanti al Pretore (l applicabilità al contratto delle norme di cui alla legge 392/78, l accertamento del canone e la restituzione di quanto versato in più). Un passo importante è costruire una serie di prove da far valere in giudizio contro il proprietario, tra le quali sono basilari: l effettiva utilizzabilità abitativa stabile e continuativa da parte del soggetto che occupa l immobile; le modalità di stipula del contratto; Inoltre ulteriori elementi possono ricavarsi dal comportamento delle parti, dalla modalità di pagamento e dal ruolo rivestito dal terzo. Di seguito esamineremo in particolare queste ultime due modalità usate dai proprietari per evadere la legge. PAGAMENTI IN NERO Il locatore stipula un contratto regolare, ma subordina la sottoscrizione al versamento di una somma in nero da versare all inizio del contratto o periodicamente insieme al canone, somma per cui non viene rilasciata ricevuta per ottenere quanto illegalmente versato. Le modalità di pagamento richieste possono essere: pagamento con assegno bancario o circolare intestato al locatore: per provare l avvenuto pagamento sarà sufficiente la fotocopia dell assegno e/o della sua girata, fotocopia che si può richiedere alla Banca; pagamento con assegno intestato allo studente e da lui girato: le banche rilasciano copia degli assegni solo con la prima girata cancellando le successive. In caso di causa si chiede al Pretore l esibizione da parte della Banca di tutte le girate;

8 pagamento in contanti, senza alcuna ricevuta: se il locatore richiede il pagamento non alla presenza di estranei, può avere buona efficacia un intervento giudiziario con la prova di avvenuti movimenti di conto corrente. 8

Il/La sig./soc. (1)..di seguito denominato/ a locatore... ... ...

Il/La sig./soc. (1)..di seguito denominato/ a locatore... ... ... Allegato 8 - all Accordo Territoriale per la Locazione del Comune di Arzignano Allegato C DM 30/12/2002 LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA Accordo Territoriale sottoscritto ad Arzignano il 18.05.2006

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) I1/ La sig./soc. (1). di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di.) concede

Dettagli

All. 5 LOCAZIONE ABITATIVA PARZIALE DI APPARTAMENTO A STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

All. 5 LOCAZIONE ABITATIVA PARZIALE DI APPARTAMENTO A STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) All. 5 LOCAZIONE ABITATIVA PARZIALE DI APPARTAMENTO A STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./sig.ra..di seguito denominato/ a locatore (assistito/a

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

PRESENTAZIONE IL SINDACO MICHELE MARINI

PRESENTAZIONE IL SINDACO MICHELE MARINI PRESENTAZIONE E con grande piacere che saluto la nascita dello sportello Punto casa, un luogo in cui poter avere qualsiasi delucidazione riguardante la ricerca e l affitto di una casa. Il servizio si rivolge

Dettagli

Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di ) concede in locazione al/ai signori......

Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2). in persona di ) concede in locazione al/ai signori...... All. 4 LOCAZIONE ABITATIVA PARZIALE DI APPARTAMENTO DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) Il/La sig./soc. (1).di seguito denominato/a locatore (assistito/a

Dettagli

Contratto di locazione

Contratto di locazione Contratto di locazione Registrazione Imposte di registro Cedolare secca Tutto quello che c è da sapere Ed_1-Rev_0 del 20 marzo 2014 PREMESSA In generale la locazione costituisce il contratto con il quale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n.

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n. CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO PER STUDENTI UNIVERSITARI (Ai sensi dell art. 5, comma 2 della legge 9 dicembre 1998, n. 431) Il/La/Soc, di seguito denominata/a locatore, nato a ( )

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) e 3)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) e 3) Allegato E LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) e 3) Il/La sig./ soc. (1).di seguito denominato/ a locatore (assistito/ a

Dettagli

COMUNE DI PESARO ... di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona di. ) concede in locazione al/alla sig.(1) ... ...

COMUNE DI PESARO ... di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona di. ) concede in locazione al/alla sig.(1) ... ... CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Denominato anche contratto concordato, convenzionato o controllato ) (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) COMUNE DI PESARO Il/La sig./soc. (1).

Dettagli

Chiedere subito all'agenzia il costo del servizio di intermediazione per evitare sorprese.

Chiedere subito all'agenzia il costo del servizio di intermediazione per evitare sorprese. Guida pratica e giuridica per la ricerca di un alloggio in Italia Affittare una casa 1 Leggi di riferimento Legge 27 Luglio 1078 n. 392 (equo canone) Legge 8 Agosto 1992, n.359 (patti in deroga) Legge

Dettagli

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 L anno a questo giorno del mese di, in - il Sig./la Sig.ra 2, nato/a a, il, residente in via, C.F./ Partita IVA, in proprio quale

Dettagli

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di

Contratto di locazione per finalità turistica. Il/La sig./soc. <...> (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di Contratto di locazione per finalità turistica Il/La sig./soc. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare:

Dettagli

(assistito/a da (3) in persona di ) (assistiti dal Sindacato (3)

(assistito/a da (3) in persona di ) (assistiti dal Sindacato (3) MODELLO "C" CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI ai sensi dell'art. 5, comma 2, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. (1) di

Dettagli

7) Il deposito cauzionale, di importo non superiore a tre mensilità del canone pattuito, non sarà

7) Il deposito cauzionale, di importo non superiore a tre mensilità del canone pattuito, non sarà 1 ACCORDO TERRITORIALE DEL COMUNE DI MANTOVA ANNO 2003 In attuazione della legge 9 dicembre 1998 n.431, del D.M. del Ministro dei Lavori Pubblici del 5 marzo1999 e del decreto del Ministero delle infrastrutture

Dettagli

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA

CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA 1 CONTRATTI LOCAZIONE: SCONTI FISCALI E BENEFICI L ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI REGGIO CALABRIA I CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI CON SCONTI FISCALI La normativa che riguarda i contratti di locazione

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) TRA: la Signora ROSSI MARIA nata a ROMA (RM) il 03/08/1966 domiciliata in ROMA (RM), VIA DELLE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 A) LOCATORE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ex art. 2, comma 1, l. 09.12.1998, n. 431 COGNOME E NOME, nato a Luogo (CO) in data data e residente in Luogo(CO), Indirizzo e n. civico, C.F. Se società:

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1)

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona di )

Dettagli

Allegato A LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 2, co. 3)

Allegato A LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 2, co. 3) Allegato A LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 2, co. 3) Il/La Sig./Soc. (1)............ di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2)... in persona

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO - CANONE LIBERO. ai sensi dell'art. 2, comma 1, della L. 9-12-1998 - n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO - CANONE LIBERO. ai sensi dell'art. 2, comma 1, della L. 9-12-1998 - n. 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO - CANONE LIBERO ai sensi dell'art. 2, comma 1, della L. 9-12-1998 - n. 431 (escluse le fattispecie di cui all'art. 1, commi 2 e 3) Con la presente scrittura privata

Dettagli

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR

: NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR Antonella Donati GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI : NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR 6ª Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI (ai sensi dell'art. 5, comma 2, della legge 9 dicembre 1998, n. 431; allegato C al D.M. 5 marzo 1999)

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) Allegato B) delibera G.C. n. 13 del 27.01.2015 LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) Il/La sig./soc. (1).. di seguito denominato/a locatore

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1)

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1) LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1) Tipo di contratto così come recepito dall Accordo Territoriale per il Comune di Nonantola stipulato in data 26-11-2004 (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ART.1 Poste Italiane S.p.A., con sede in Roma, Viale Europa 190, codice fiscale n.97103880585, (di seguito denominata) Poste o locatore in persona del dirigente

Dettagli

I suddetti limiti tengono conto della Sentenza della Corte Costituzionale n 236 del 18/6/1987.

I suddetti limiti tengono conto della Sentenza della Corte Costituzionale n 236 del 18/6/1987. ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI ROMA ( sottoscritto 04/01/2004, e depositato il 05/02/2004 prot. n. 385/Assessorato alle Politiche abitative) in attuazione delle Legge 9 dicembre 1998 n. 431 e del

Dettagli

GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI

GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI Antonella Donati GUIDA PRATICA AGLI AFFITTI : NUOVE MODALITÀ AGEVOLAZIONI CONTR 5ª Edizione Fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume/fascicolo

Dettagli

ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE

ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE ALLEGATO C CONTRATTO DI LOCAZIONE Oggi in Modena, con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge tra nato a in via codice fiscale in qualità di in seguito, per brevità, LOCATORE

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1)

LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1) LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Allegato 1) Tipo di contratto così come recepito dall Accordo Territoriale per il Comune di Formigine stipulato in data 26 novembre 2004 (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo

Dettagli

BANDO PUBBLICO SPERIMENTALE PER LA SELEZIONE DI ALLOGGI

BANDO PUBBLICO SPERIMENTALE PER LA SELEZIONE DI ALLOGGI Comune di Parma BANDO PUBBLICO SPERIMENTALE PER LA SELEZIONE DI ALLOGGI da destinare alla locazione transitoria a studenti universitari fuori sede, nell ambito del progetto denominato Affitti Garantiti

Dettagli

ALLEGATO N. 4.1 ... Articolo l (Durata)

ALLEGATO N. 4.1 ... Articolo l (Durata) ALLEGATO N. 4.1 CONTRATTO DI LOCAZIONE USO ABITATIVO DI NATURA TRANSITORIA ai sensi dell'art. 5, comma l, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3)

CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) CONTRATTO DI LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 2, comma 3) La sig.ra..nata a.. e residente a in corso. (c.f..), di seguito denominata locatore, concede in locazione

Dettagli

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

TRA. - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

LOCAZIONI. Legge 431/1998. Incontri sulla registrazione telematica dei contratti di locazione

LOCAZIONI. Legge 431/1998. Incontri sulla registrazione telematica dei contratti di locazione LOCAZIONI Legge 431/1998 LOCAZIONI LIBERE Ad uso abitativo le parti possono liberamente concordare il canone, i suoi aggiornamenti e gli eventuali adeguamenti. La durata e di 8 anni con un minimo di 4

Dettagli

TIPO DI CONTRATTO LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431)

TIPO DI CONTRATTO LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431) 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 TIPO DI CONTRATTO LOCAZIONE ABITATIVA AGEVOLATA (ai sensi dell'art. 2, comma

Dettagli

MODELLO "A" CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc.

MODELLO A CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. MODELLO "A" CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona

Dettagli

PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE. Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di

PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE. Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di Modulo 6 PROPOSTA DI LOCAZIONE IMMOBILIARE Il sottoscritto/a nato/a a il residente a Via tel. C.F. in qualità di della società con sede a P. IVA, di seguito denominato/a proponente, tramite l'agenzia/studio

Dettagli

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO

ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO ALLEGATO 1 : CONTRATTO DI LOCAZIONE CON OPZIONE DI ACQUISTO Sono presenti: 1. Immobiliare 2000 srl, con sede in S. Maria C.V. (Ce) alla Via Santella Parco La Perla c.f./p.iva 02606080618, rappresentata

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DECRETO 30 dicembre 2002 Criteri generali per la realizzazione gli Accordi da definire in sede locale per la stipula dei contratti di locazione agevolati

Dettagli

Il diritto del conduttore è opponibile al terzo acquirente se la locazione ha data CERTA ANTERIORE al trasferimento

Il diritto del conduttore è opponibile al terzo acquirente se la locazione ha data CERTA ANTERIORE al trasferimento CONTRATTO DI LOCAZIONE (ART. 1571 cod. civ.) - Consensuale - Produce effetti obbligatori - Ha per oggetto una cosa mobile o immobile - Non può eccedere i trent anni di durata OBBLIGHI DEL LOCATORE (art.

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1)

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 1) Allegato C Il/La sig./soc. (1).... di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2)

Dettagli

005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria

005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria 005. Contratto di locazione abitativa di natura transitoria Locazione abitativa di natura transitoria Tipo di contratto Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 5, 1 comma Allegato D al d.m. 30 dicembre 2002

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI (stipulato ai sensi dell'art.5, comma2, L. 9 dicembre 1998, n. 431) il Sig. nato a il domiciliato in,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (4) Il/La Sig./Soc. (1) di seguito denominato/a locatore CONCEDE IN LOCAZIONE al/alla Sig. (1) di seguito denominato/a conduttore identificato/a mediante (2) che

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Allegato 2)

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Allegato 2) LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA TIPO DI CONTRATTO (Allegato 2) Tipo di contratto così come recepito dall accordo territoriale per il comune di CAVEZZO stipulato in data 20 GIUGNO 2005 (Legge

Dettagli

. LE LOCAZIONI IMMOBILIARI.

. LE LOCAZIONI IMMOBILIARI. Articolo 1571 del Codice Civile La locazione è il contratto col quale una parte si obbliga a far godere all altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo. E un

Dettagli

non ammobiliato/ammobiliato come da elenco a parte, sottoscritto dai contraenti. TABELLE MILLESIMALI proprietà riscaldamento acqua altre

non ammobiliato/ammobiliato come da elenco a parte, sottoscritto dai contraenti. TABELLE MILLESIMALI proprietà riscaldamento acqua altre CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO ai sensi dell'art. 2, comma 1, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 (con esclusione delle fattispecie di cui all'art. 1, commi 2 e 3, stessa legge) sottoscritto da

Dettagli

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede

L anno duemila e questo dì del TRA. Codice Fiscale n. 94164020482 e Partita Iva n. 05913670484, con sede CONTRATTO DI LOCAZIONE L anno duemila e questo dì del mese di in Firenze CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA FATTA IN TRE ORIGINALI TRA - l Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Codice

Dettagli

I CONTRATTI DI LOCAZIONE

I CONTRATTI DI LOCAZIONE I CONTRATTI DI LOCAZIONE TIPOLOGIA DEI CONTRATTI La legge n. 431 del 9 dicembre 1998 ha abolito il regime vincolistico previsto dalla legge 27 luglio 1978, n. 392 ( meglio conosciuta come "equo canone"

Dettagli

CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini

CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini CONVENZIONE NAZIONALE (in base agli artt. 4 e 4 bis, della legge 9 dicembre, n. 431) Accordo tra Sindacati degli Inquilini SUNIA, SICET, UNIAT, Unione Inquilini, ANIA, Feder.Casa e il COORDINAMENTO PROPRIETARI

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO., di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona di ), CONCEDE IN LOCAZIONE

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO., di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (3) in persona di ), CONCEDE IN LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (ai sensi dell'art. 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431; allegato A al D.M. 5 marzo 1999) Il/La Sig./Soc., di seguito denominato/a locatore (assistito/a

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA:

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (STIPULATO AI SENSI DELL'ART.2, COMMA 1, L.9 DICEMBRE 1998, N.431) TRA: IL SIG. ROSSI MARIO NATO A ROMA (RM) IL 11/01/2011 DOMICILIATO IN ROMA (RM), VIA PO 1, CODICE

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra

CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra BOZZA n.5 CONTRATTO DI LOCAZIONE STIPULATO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL CODICE CIVILE (USO FORESTERIA) Con la presente scrittura privata tra la Parrocchia sita in, via n., C.F. (della Parrocchia), legalmente

Dettagli

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014

Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Affitti ad uso abitativo con particolare riferimento all uso turistico Ultimo aggiornamento 13 Giugno 2014 Non obbligo di Registrazione del Contratto di Affitto di breve durata Durata del contratto di

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE. L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO DIVERSO DA ABITAZIONE L'anno 20..., il giorno... del mese di..., in..., nella sede dell'agenzia di... alla presenza dell'agente Immobiliare Sig...., tra i Signori:..., nato

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in., alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (CANALE CONCERTATO) Tra i signori, nato a, il, residente in, alla Via, C.F. (di seguito locatore) (assistito da in persona di ), e, nato a, il, residente in, alla

Dettagli

Art. 1 Requisiti per l ammissione al concorso

Art. 1 Requisiti per l ammissione al concorso UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA ANGHIARI BADIA TEDALDA CAPRESE MICHELANGELO MONTERCHI SANSEPOLCRO SESTINO UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA Bando per l assegnazione

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA. (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) CONCEDE IN LOCAZIONE A

LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA. (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) CONCEDE IN LOCAZIONE A LOCAZIONE ABITATIVA DI NATURA TRANSITORIA (stipulato ai sensi dell'art.5, comma 1, L. 9 dicembre 1998, n. 431) il Sig.(1) nato a il domiciliato in, codice fiscale di seguito denominato locatore CONCEDE

Dettagli

Il/La Sig./Soc.(1) di seguito denominato/a locatore. (assistito/a da(2) in persona di ) CONCEDE IN LOCAZIONE

Il/La Sig./Soc.(1) di seguito denominato/a locatore. (assistito/a da(2) in persona di ) CONCEDE IN LOCAZIONE CONTRATTO DI LOCAZIONE DI NATURA TRANSITORIA PER LE ESIGENZE ABITATIVE DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI Ai sensi dell art. 5, comma 2 e 3, della Legge 9 dicembre 1998, n. 431 E come da Accordo territoriale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER FINALITA' TURISTICA. TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato locatore,

CONTRATTO DI LOCAZIONE PER FINALITA' TURISTICA. TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato locatore, CONTRATTO DI LOCAZIONE PER FINALITA' TURISTICA TRA: il Sig. nato a il residente a, codice fiscale, di seguito denominato locatore, assistito (2) dell'associazione territoriale della , di , in

Dettagli

Contratto di locazione ad uso abitativo

Contratto di locazione ad uso abitativo Contratto di locazione ad uso abitativo (ai sensi dell'art. 2, comma 1, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 con esclusione delle fattispecie di cui all'art. 1, commi 2 e 3 della stessa legge) Il/La Sig./Soc.

Dettagli

UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA

UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA ANGHIARI BADIA TEDALDA CAPRESE MICHELANGELO MONTERCHI SANSEPOLCRO SESTINO UNIONE MONTANA DEI COMUNI DELLA VALTIBERINA TOSCANA Bando per l assegnazione

Dettagli

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA

ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA ALLEGATO B) ALLA DELIBERAZIONE N. 38 DEL 22.3.2013 CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, AGRICOLTURA E TRA ARTIGIANATO DI REGGIO EMILIA P.zza della Vittoria, 3 Reggio Emilia ********** CONTRATTO DI LOCAZIONE

Dettagli

ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI. LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5

ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI. LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5 1 ACCORDI TERRITORIALI PER LA STIPULA DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE secondo ART. 2 Commi 3,4,5 ; ART. 4 e ART. 5 LEGGE N. 431/1998 e secondo ART. 1 e 2 LEGGE N. 2/2002 PER IL COMUNE DI MONTEMURLO I Sindacati

Dettagli

1. Il contratto di affitto o di locazione

1. Il contratto di affitto o di locazione Guida all abitare 1. Il contratto di affitto o di locazione Il contratto di affitto o di locazione è un accordo tra due parti una delle quali il proprietario dell'abitazione consente all'altra l'inquilino

Dettagli

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili

Studio Bitetti Dottori Commercialisti Revisori Contabili Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La nuova tassazione per le locazioni degli immobili Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che è entrato

Dettagli

REGOLAMENTO ATTUATIVO AGENZIA PER L AFFITTO. Art. 1 Soggetto attuatore

REGOLAMENTO ATTUATIVO AGENZIA PER L AFFITTO. Art. 1 Soggetto attuatore REGOLAMENTO ATTUATIVO AGENZIA PER L AFFITTO Art. 1 Soggetto attuatore Soggetto attuatore del progetto, è Casa e Provincia Spa, che metterà a disposizione le proprie competenze acquisite nello svolgimento

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO ai sensi dell'art. 5, comma 1, della legge 9 dicembre 1998, n. 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO ai sensi dell'art. 5, comma 1, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO TRANSITORIO ai sensi dell'art. 5, comma 1, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 Il/La Sig./Soc. di seguito denominato/a locatore, nato a ( ) il e residente a/sede

Dettagli

Gli immigrati e la casa

Gli immigrati e la casa Gli immigrati e la casa Indagine sul problema abitativo degli immigrati effettuata su un campione di 1.000 famiglie extracomunitarie distribuite su tutto il territorio nazionale che si sono rivolte alle

Dettagli

Contratto di locazione ad uso non abitativo. L anno duemilasette il giorno 03 del mese di maggio a Borgio Verezzi presso

Contratto di locazione ad uso non abitativo. L anno duemilasette il giorno 03 del mese di maggio a Borgio Verezzi presso Contratto di locazione ad uso non abitativo L anno duemilasette il giorno 03 del mese di maggio a Borgio Verezzi presso la Sede Comunale tra Per un parte il sig. Terragno Roberto nato il 19.11.1958 a Finale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) CONCEDE IN LOCAZIONE A

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) CONCEDE IN LOCAZIONE A CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell'art.2, comma 3, L.9 dicembre 1998, n.431) il Sig. nato a il domiciliato in, codice fiscale di seguito denominato locatore assistito da:

Dettagli

Contratto di locazione commerciale con fidejussione bancaria - Pag. 1 di 8

Contratto di locazione commerciale con fidejussione bancaria - Pag. 1 di 8 CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE in data.. - Locazione ad uso diverso ex artt. 27 e seguenti della legge 392/78 - Con la presente scrittura privata da valersi ad ogni effetto di legge tra : Il/La sig./soc.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DELL IMMOBILE COMMERCIALE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN VIA F.LLI CALVI. TRA IL COMUNE DI CALOLZIOCORTE: - Sede legale: 23801 Calolziocorte (Lc), p.za V. Veneto n. 13 - Cod.Fisc.

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE. ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE ai sensi degli artt. 27 e seguenti della legge n 392/78 Il giorno / /200 con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge IL LOCATORE: nato/a

Dettagli

Allegato 1 al Vademecum per le locazioni sperimentali (EXPO 2015)

Allegato 1 al Vademecum per le locazioni sperimentali (EXPO 2015) Allegato 1 al Vademecum per le locazioni sperimentali (EXPO 2015) CONTRATTO TIPO SPERIMENTALE DI LOCAZIONE DI IMMOBILE e SERVIZI INTEGRATI CONNESSO A MANIFESTAZIONE DI PRIMARIO INTERESSE PUBBLICO Con la

Dettagli

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Contratto di locazione a uso professionale. nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone Contratto di locazione a uso professionale Il sig. (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone giuridiche, indicare: ragione

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE

SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE DI LOCALI DA UTILIZZARE COME ESERCIZIO DIREZIONALE - COMMERCIALE Con il presente contratto il geom. Claudio Sturaro Responsabile del Settore Servizi Tecnici SUAP (Sportello

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

(art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di

(art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di Rep. n. del COMUNE DI ROSTA PROVINCIA DI TORINO CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE (art. 27 della legge n. 392 del 27 luglio 1978) L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, nella Residenza Comunale,

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA L ASP(Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) RETE - Reggio Emilia Terza Età con

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione

CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI. Articolo 2 Scopo della locazione C O M U N E D E L L A S P E Z I A C.d.R. PATRIMONIO CAPITOLATO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE DI UN LOCALE POSTO IN VIA AGRETTI ARTICOLO 1 OGGETTO DELLA LOCAZIONE Oggetto della locazione è il locale

Dettagli

LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI REGISTRAZIONE POSSIBILE FINO AL 6 GIUGNO 2011

LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI REGISTRAZIONE POSSIBILE FINO AL 6 GIUGNO 2011 Circolare informativa n. 15 del 13 Aprile 2011 LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI REGISTRAZIONE POSSIBILE FINO AL 6 GIUGNO 2011 Il decreto legislativo n. 23 del 14 marzo 2011, recante disposizioni in materia

Dettagli

RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002)

RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002) RINNOVO ACCORDO TERRITORIALE ( IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 9 DICEMBRE 1998, n. 431 E DEL DECRETO MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI DEL 30 DICEMBRE 2002) Fra le seguenti organizzazioni: CONFEDILIZIA - APE TORINO

Dettagli

LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE

LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE CONTRATTO TIPO di LOCAZIONE AD USO COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE L anno a questo giorno del mese, in il Sig./la Sig.ra 1, nato/a a, il, residente in via, C.F.:, di seguito indicato come

Dettagli

Locazioni abitative ad uso turistico (P.L. Amerio)

Locazioni abitative ad uso turistico (P.L. Amerio) Capitolo 4 Locazioni abitative ad uso turistico (P.L. Amerio) Caso 4.1 Che cosa si intende per locazioni con finalità turistiche? Si tratta di un particolare tipo di locazione in quanto la durata del contratto

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONSORZIO BONIFICAZIONE UMBRA / CIO PREMESSO TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONSORZIO BONIFICAZIONE UMBRA / CIO PREMESSO TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO NON ABITATIVO CONSORZIO BONIFICAZIONE UMBRA / L anno ( ), addì del mese di, in Spoleto CIO PREMESSO Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge TRA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE

CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE Con la presente scrittura privata: il locatore Comune di Cairate con sede in Cairate (Va), Piazza Libertà n 7,codice fiscale 00309270122, nella persona di., nato a il

Dettagli

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO

ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO ACCORDO TERRITORIALE PER IL COMUNE DI FOLIGNO In attuazione della legge 9 dicembre 1998, n.431, del decreto 30/12/2002 del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro dell

Dettagli

COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO

COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO COMUNE DI CATTOLICA AZIENDA CASA EMILIA ROMAGNA DELLA PROVINCIA DI RIMINI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DI IMMOBILI AD USO ABITATIVO NON COMPRESI NELL E.R.P. Il giorno. del mese di dell anno 2013 TRA Il

Dettagli

ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE

ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE ALLEGATO D SCHEMA DI CONTRATTO DI LOCAZIONE COMMERCIALE SI CONVIENE E STIPULA QUANTO SEGUE 1) OGGETTO DELLA LOCAZIONE Il locatore concede in locazione al conduttore, che accetta, l immobile di sua proprietà

Dettagli

LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA

LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA LA LOCAZIONE, IL CONTRATTO DI AFFITTO DI RAMO D AZIENDA E LA GESTIONE ALBERGHIERA LE SOMIGLIANZE E LE DIFFERENZE TRA LE FORME NEGOZIALI DI MAGGIOR UTILIZZO NEL MERCATO DEGLI AFFITTI Avv. Riccardo Delli

Dettagli

Locazioni particolari

Locazioni particolari Le guide operative di Locazioni particolari a cura di Patrizia Clementi Elisabetta Mapelli Supplemento a ex Lege 1/2007 Fonti normative: artt. 1571 ss. del codice civile L. 27.7.1978, n. 392 L. 9.12.1998,

Dettagli

CITTA DI MELEGNANO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO FOGLIO PATTI E CONDIZIONI

CITTA DI MELEGNANO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO FOGLIO PATTI E CONDIZIONI CITTA DI MELEGNANO AREA GOVERNO DEL TERRITORIO FOGLIO PATTI E CONDIZIONI PER AFFIDAMENTO INCARICO DI GESTIONE DI SINGOLE UNITA IMMOBILIARI NONCHE AMMINISTRAZIONE CONDOMINIALE DI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE,

Dettagli