COMUNE DI ANDORNO MICCA. Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI ANDORNO MICCA. Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE"

Transcript

1 COMUNE DI ANDORNO MICCA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL AREA RICREATIVA DENOMINATA PARCO LA SALUTE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del

2 ART. 1 Il presente regolamento disciplina la concessione dell Area ricreativa denominata Parco La Salute, di proprietà comunale, sito in Via Levera n. 54 e costituita da: salone polivalente comunale, bar, cucina e annessi servizi, area esterna con pista da ballo e palco, locale spogliatoio, parcheggio, nei termini previsti dai successivi articoli ad associazioni e/o enti, partiti politici, organizzazioni sindacali e privati, diversi dal concessionario. Nei confronti del concessionario la disciplina verrà finalizzata con specifico atto di convenzione d uso. ART. 2 L Area ricreativa denominata Parco La Salute è concessa per manifestazioni culturali, ricreative, sportive, commerciali, enogastronomiche, sagre paesane, riunioni e convegni, feste private e catering. La struttura è autorizzata dal competente Comando dei VV.FF per le attività di cui al precedente comma come segue: - La capienza massima della struttura è fissata in 1500 persone complessive, di cui 180 ospitabili nel salone polivalente e 1320 ospitabili nell area esterna. Tale numero non può mai essere superato. ART. 3 L Amministrazione Comunale ha, sempre e comunque, l uso prioritario dell Area ricreativa Parco la Salute per scopi istituzionali. La struttura, qualora non sia utilizzata direttamente dall Amministrazione Comunale, può essere concessa in uso per manifestazioni indette dalle associazioni e/o enti culturali, sportive, ricreative e di volontariato senza scopo di lucro, dai partiti politici e dalle organizzazioni sindacali. Nei periodi di mancata utilizzazione da parte dell Amministrazione Comunale e delle associazioni e/o enti o partiti politici o organizzazioni sindacali di cui al comma precedente, l utilizzo può essere concesso per manifestazioni promosse da privati a scopo commerciale o ricreativo, per feste private e catering. La struttura non potrà essere concessa a partiti e/o gruppi politici o organizzazioni sindacali durante il periodo stabilito per la propaganda elettorale e non potrà, altresì, essere concessa ad associazioni, enti e/o gruppi vari per lo svolgimento di manifestazioni configgenti o comunque concomitanti con altre sagre/feste e /o manifestazioni paesane. Potranno essere installati attrezzi o cartelloni pubblicitari in armonia con le vigenti disposizioni di legge. ART. 4 Le associazioni, gruppi o enti, partiti politici, organizzazioni sindacali e privati, diversi dal concessionario, che intendono beneficiare dell Area dovranno presentare apposita domanda all Amministrazione Comunale. Nella richiesta dovranno essere specificati, in modo esaustivo: i tempi e l orario di utilizzo; l attività o la manifestazione da realizzarsi, la dichiarazione di conoscere, osservare ed accettare le prescrizioni del presente regolamento, delle leggi e regolamenti vigenti in materia di pubblici spettacoli e l eventuale preparazione e somministrazione di alimenti e bevande, l impegno a versare, entro 10 giorni dall inizio dell attività, le relative tariffe e a prestare eventuale cauzione nella misura del 50% dell importo totale.

3 la dichiarazione di sollevare l Amministrazione Comunale da ogni responsabilità civile e penale per qualunque fatto o danno derivante a persone e/o cose in occasione dello svolgimento di attività o manifestazioni, l impegno a stipulare eventuale polizza assicurativa per responsabilità civile verso terzi (riferita all attività svolta dal richiedente). La richiesta dovrà essere presentata in tempo utile e comunque non meno di 30 giorni prima dell uso. Nel caso di richiesta di associazioni e/o enti, di partiti politici e di organizzazioni sindacali o di privati cittadini per uno stesso periodo, avranno la prevalenza nell ordine: - associazioni e/o enti senza scopo di lucro Andornesi, - associazioni e/o enti senza scopo di lucro non Andornesi - partiti politici - organizzazioni sindacali - privati. Nel caso di richiesta di più associazioni e/o enti o partiti politici o organizzazioni sindacali per uno stesso periodo, l Amministrazione Comunale convocherà tutte le associazioni e/o enti, gruppi che hanno inoltrato richiesta di concessione per coordinare e armonizzare le varie esigenze in accordo con tutti i soggetti suddetti. In caso di mancato accordo l A.C. stabilirà il calendario delle concessioni a suo insindacabile giudizio. Nel caso di richiesta di più privati cittadini per uno stesso periodo, verrà privilegiato l ordine temporale alla presentazione della domanda e farà fede il numero di protocollo. Il Comune si riserva, in ogni momento, il diritto di verificare e vigilare affinché l attività svolta nel sito risulti conforme al programma presentato. ART. 5 Ove sussistano oggettivi e/o documentati motivi di pubblica utilità, contro la morale e contro l ordine pubblico, il Comune ha facoltà, di limitare, sospendere o revocare l uso degli impianti, dandone immediata comunicazione agli utenti interessati. ART. 6 I richiedenti sono tenuti ad usufruire dell area solo ed esclusivamente nei giorni fissati per l attività specifica alla quale si riferisce l autorizzazione. E assolutamente vietato l uso da parte di persone o gruppi non provvisti dell autorizzazione di cui all art. 4. ART. 7 Le associazioni, gruppi o enti, partiti politici e organizzazioni sindacali o privati autorizzati dovranno indicare il Responsabile dell attività. Resta inteso che tale soggetto dovrà assumere tutte le responsabilità di carattere civile e penale.

4 ART. 8 Gli impianti e le attrezzature dovranno essere utilizzate con tutte le cautele necessarie per evitare danni di qualsiasi genere, rispettando il divieto di apportare modifiche ad impianti fissi o mobili e di introdurre altri impianti fissi o mobili senza il preventivo consenso dell Amministrazione Comunale. L autorizzazione potrà essere revocata in qualsiasi momento, senza che le associazioni, gruppi o enti, partiti politici, organizzazioni sindacali e privati possano vantare alcun tipo di risarcimento, nel caso in cui l attività da svolgere o svolta sia diversa da quella autorizzata, così come dovessero emergere danni dovuti a negligenza del conduttore. ART. 9 La consegna delle strutture all utilizzatore temporaneo avviene formalmente con la consegna delle chiavi da parte del referente comunale. Al momento della consegna dovrà essere eseguito un sopralluogo congiunto per la verifica dello stato degli impianti e delle dotazioni e, se del caso, potrà essere steso un testimoniale. Il referente comunale dovrà provvedere ad istruire l utilizzatore sull uso degli impianti, in particolare ciò che attiene gas, acqua ed energia elettrica e sulle prescrizioni tecniche da osservare per la sicurezza e l utilizzo durante le manifestazioni. Nel caso di utilizzo delle strutture per iniziative ricreative (feste) il soggetto autorizzato dovrà attenersi alle norme del vigente Regolamento di Polizia Urbana e al pagamento dei diritti SIAE ove necessario e dovrà provvedere all acquisizione di eventuali licenze o autorizzazioni qualora le stesse siano indispensabili per la realizzazione delle iniziative. Nel caso che insorgano difficoltà fra le parti, sarà il Servizio Tecnico coadiuvato, se del caso, dalla Polizia Municipale, a verificare e/o ad eseguire la consegna delle strutture. La medesima procedura verrà applicata alla riconsegna alla scadenza dell autorizzazione all utilizzo. L utilizzatore deve, inoltre, garantire la riconsegna della struttura in perfetto stato, compresa l accurata pulizia con prodotti idonei. ART. 10 Il Comune è esonerato da ogni responsabilità per la custodia e la salvaguardia dei materiali e degli attrezzi di proprietà degli utenti. Inconvenienti o rotture dovranno essere tempestivamente comunicati al Servizio Tecnico Comunale. Eventuali danni agli immobili ed alle attrezzature saranno rifusi all Amministrazione Comunale. L Amministrazione Comunale declina ogni responsabilità anche per i furti. E a carico esclusivo dell utilizzatore il risarcimento dei danni. ART. 11 Le tariffe per l uso dell'area ricreativa di proprietà comunale sono fissate con deliberazione della Giunta Comunale, sentita l eventuale commissione comunale. Agli organismi a base associativa possono essere erogate incentivazioni, sia sotto forma di concessioni in uso gratuito delle strutture, che con apposite erogazioni e/o con altre agevolazioni, previa richiesta, con allegata documentazione dell attività da svolgere da presentare direttamente all Amministrazione Comunale.

5 ART. 12 Il testo del presente Regolamento, che abroga ogni altra disposizione contenuta in diversi regolamenti comunali o ordinanze contrarie alle norme in queste contenute, entrerà in vigore dopo la sua ripubblicazione, a deliberazione esecutiva, per 15 giorni consecutivi all Albo Pretorio.

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115

COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 COMUNE DI GIAGLIONE PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL SALONE POLIVALENTE IN FRAZ. SAN GIUSEPPE N.115 Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. del 1 ART. 1 Oggetto 1.1. II presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo

COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo COMUNE DI CENATE SOTTO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA POLIVALENTE PALAINCONTRO IN VIA A. MORO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 16 del 21.06.2007

Dettagli

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE

C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE C O M U N E DI M A L FA PROV. DI MESSINA ISOLA DI SALINA - EOLIE REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA DENOMINATA STRUTTURA POLIFUNZIONALE SITA A MALFA IN VIA ROMA PIAZZA IMMACOLATA - PER SCOPI DIVERSI. C O

Dettagli

COMUNE DI CALDERARA DI RENO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA IN USO DEI LOCALI DI VIA ROMA 12/C A CALDERARA DI RENO

COMUNE DI CALDERARA DI RENO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA IN USO DEI LOCALI DI VIA ROMA 12/C A CALDERARA DI RENO COMUNE DI CALDERARA DI RENO Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE TEMPORANEA IN USO DEI LOCALI DI VIA ROMA 12/C A CALDERARA DI RENO Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 16

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CUCINA E DEL REFETTORIO SCOLASTICI (Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 20/05/2015) Art. 1 Individuazione dei locali L Amministrazione Comunale,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE. ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento.

REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE. ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento. REGOLAMENTO PER L USO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE DI AZZANELLO DI PASIANO DI PORDENONE ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento Il Centro socio-culturale di Azzanello di Pasiano di Pordenone (di seguito nominato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1. PRINCIPI GENERALI E FINALITA 1) Il presente regolamento ha lo scopo di salvaguardare le strutture e identificare chiaramente le modalità per l utilizzo

Dettagli

COMUNE DI SANTA GIUSTINA IN COLLE (Provincia di Padova)

COMUNE DI SANTA GIUSTINA IN COLLE (Provincia di Padova) COMUNE DI SANTA GIUSTINA IN COLLE (Provincia di Padova) REGOLAMENTO D USO DELLE SALE PUBBLICHE COMUNALI Premesso che il Comune di SANTA GIUSTINA IN COLLE dispone attualmente delle seguenti sale e/o spazi

Dettagli

PER L USO TEMPORANEO DELLE SALE COMUNALI

PER L USO TEMPORANEO DELLE SALE COMUNALI REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO TEMPORANEO DELLE SALE COMUNALI (Approvato con deliberazione consiliare n. 71/28.11.2006) Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina l uso temporaneo di tutte le

Dettagli

Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO. Provincia di Trento

Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO. Provincia di Trento Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 20 del 03.05.2012 COMUNE DI SARNONICO Provincia di Trento REGOLAMENTO SULL UTILIZZO DI SALE E STRUTTURE COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE RICREATIVE E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE RICREATIVE E CULTURALI COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) C.F. 86001910180 Partita IVA 00488500182 Telefono 0383 85002 fax 0383 895700 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE

Dettagli

COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina)

COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina) COMUNE DI FORMIA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DI SALE COMUNALI Articolo 1 (Oggetto del regolamento) Il presente regolamento individua i criteri generali per la

Dettagli

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23

Città di Gardone Val Trompia. CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Città di Gardone Val Trompia CRITERI PER L UTILIZZO DEI LOCALI POLIFUNZIONALI PRESSO I CAPANNONCINI PARCO DEL MELLA Via Grazioli n 23 Documento approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n.151 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI Via Vittorio Emanuele II n.1 20039 Varedo (MI) tel. 0362.5871 fax 0362.544540 - c.f. 00841910151 - p.i. 00696980960 REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI 1 CAPO I - PRINCIPI Art. 1 - INDIVIDUAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE GAMBARO. ARTICOLO 1 Oggetto e Finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE GAMBARO. ARTICOLO 1 Oggetto e Finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE GAMBARO ARTICOLO 1 Oggetto e Finalità Il presente regolamento disciplina l uso e la gestione del Centro Socio Culturale Gambaro, denominato

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DI PIAZZALE ROMA LA PISTA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DI PIAZZALE ROMA LA PISTA Comune di Castelnuovo di Val di Cecina Provincia Di Pisa REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DI PIAZZALE ROMA LA PISTA Approvato con atto di Consiglio Comunale n. 090 del 22.12.2009

Dettagli

COMUNE DI CAMPOBASSO

COMUNE DI CAMPOBASSO COMUNE DI CAMPOBASSO AREA N.4 SERVIZIO PATRIMONIO DIRETTIVA PER L UTILIZZO DEL POLO DEGLI EVENTI DELLA CITTADELLA DELL ECONOMIA Approvata con delibera di Giunta Comunale n 34 del 1/03/07 1 I N D I C E

Dettagli

Art. 1 Destinazione d'uso della sala

Art. 1 Destinazione d'uso della sala REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DELLA "SALA CRESPI" Art. 1 Destinazione d'uso della sala La Sala Polivalente denominata Giovan Battista Crespi detto IL CERANO ("Sala Crespi ) situata in Piazza dei

Dettagli

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza)

COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza) COMUNE DI BRUGHERIO (Provincia di Monza e della Brianza) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DELL AREA ATTREZZATA SITA IN VIA S.GIOVANNI BOSCO ANGOLO VIA ALDO MORO Approvato con Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti

COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti COMUNE DI SCERNI Provincia di Chieti Regolamento comunale per la disciplina delle sagre, feste popolari e similari e per la concessione del patrocinio e di contributi. Approvato dal Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI CORBETTA PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI CORBETTA PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI CORBETTA PROVINCIA DI MILANO REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DEL PARCO ANGELO DELLA TORRE E DELLE RELATIVE STRUTTURE. ART.1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina l uso del Parco della Villa

Dettagli

COMUNE DI TRESANA PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE

COMUNE DI TRESANA PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI TRESANA PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE Allegato alla deliberazione C.C. n 62 del 19.12.2014 INDICE Art. 1 - Disciplina regolamentare

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MOGGIO UDINESE Provincia di Udine P.ZZA UFFICI, 1 C.F. 8400 1550 304 TEL. 0433 / 51177-51877-51888 www.comune.moggioudinese.ud.it medaglia d'oro al valore civile C.A.P. 33015 P. I.V.A. 01 134

Dettagli

COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C.

COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C. COMUNE DI RONZO-CHIENIS (Provincia di Trento) REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI UTILIZZO DEGLI SPAZI DELLA CASA SOCIALE - P.ED. 81 IN C.C. CHIENIS - Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO

Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO Comune di Mentana Provincia di Roma REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI ALL APERTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 57 del 22/12/2009 INDICE Art. 1 Art. 2 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI.

REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. REGOLAMENTO PER L USO DELLA SALA RIUNIONI DENOMINATA CINEMA TIRRENO SITA NELLA FRAZIONE DI BORGO CARIGE PER SCOPI DIVERSI. ARTICOLO 1 1. Il Comune di Capalbio ha a disposizione una sala denominata Cinema

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE

REGOLAMENTO AZIENDALE REGOLAMENTO AZIENDALE Utilizzo Sale Convegni e Riunioni Approvato con delibera N. del Articolo 1-Scopi e ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina la concessione in uso e l utilizzazione

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Approvato con Deliberazione

Dettagli

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR

COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR COMUNE DI CAPRALBA Provincia di Cremona Via Piave, n. 2 26010 CAPRALBA CR REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI PRESSO IL CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE sito in Farinate di Capralba Approvato

Dettagli

la persona legale rappresentante e referente della manifestazione nome e cognome nato a il cittadinanza residente a via/piazza n telefono e-mail

la persona legale rappresentante e referente della manifestazione nome e cognome nato a il cittadinanza residente a via/piazza n telefono e-mail Comune di Brugherio Provincia di Monza e della Brianza settore servizi alla persona SEZIONE cultura piazza Cesare Battisti, 1 20861 Brugherio (MB) Italia - E.U. Tel. +39 039.2893.214/361 RICHIESTA UTILIZZO

Dettagli

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali

COMUNE DI SOVERE. Provincia di Bergamo. Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali COMUNE DI SOVERE Provincia di Bergamo Criteri di gestione per la concessione in uso delle palestre comunali ART.1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ 1) I presenti criteri di gestione hanno lo scopo di salvaguardare

Dettagli

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI

COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI COMUNE DI PESCHIERA DEL GARDA CITTA TURISTICA E D ARTE REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L USO TEMPORANEO DEI LOCALI SCOLASTICI approvato con deliberazione di C.S. n. 50 del 19/3/2004 1 Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI

COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI COMUNE DI CORBETTA Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L USO DI LOCALI, IMPIANTI E ATTREZZATURE COMUNALI 1. FINALITA Il presente regolamento disciplina l uso dei locali, degli impianti sportivi e ricreativi,

Dettagli

Città di Olgiate Comasco

Città di Olgiate Comasco REGOLAMENTO PER L USO DEGLI STABILI COMUNALI 1 1. Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti stabili comunali: - CENTRO CIVICO MEDIOEVO, - SALA CONSILIARE, - SALONE DEL CENTRO SPORTIVO COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA

REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA REGOLAMENTO COMUNALE DISCIPLINANTE LA CONCESSIONE DI LOCALI E STRUTTURE FISSE DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI NORMA Art. 1. OGGETTO DEL REGOLAMENTO 1. Il presente Regolamento,

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMMOBILI E DI BENI MOBILI DI PROPRIETÀ COMUNALE DA PARTE DI PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ENTI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMMOBILI E DI BENI MOBILI DI PROPRIETÀ COMUNALE DA PARTE DI PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ENTI Città di Cuorgnè Provincia di Torino SETTORE AMMINISTRATIVO Servizio alla Persona I.C.T. REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI IMMOBILI E DI BENI MOBILI DI PROPRIETÀ COMUNALE DA PARTE DI PRIVATI, ASSOCIAZIONI

Dettagli

COMUNE DI OLIVETO LARIO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DELLE SALE, DEI LOCALI E DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE

COMUNE DI OLIVETO LARIO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DELLE SALE, DEI LOCALI E DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI OLIVETO LARIO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DELLE SALE, DEI LOCALI E DEGLI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 05/03/2010 ART.

Dettagli

COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia

COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia COMUNE DI SAGRADO Provincia di Gorizia REGOLAMENTO D USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE Approvato con deliberazione consiliare n. 43 del 27.10.2008. - 1 - Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari LICEO SCIENTIFICO STATALE G. SALVEMINI Centro Studi Polivalente Japigia Via Prezzolini, 9 70126 Bari Tel.080/5548739 Fax 080/5548742 E-Mail: baps060001@istruzione.it - C.F.80016760722 PREMESSO Che l art.

Dettagli

REGOLAMENTO VILLA SORAGNA CENTRO CIVICO - CULTURALE -

REGOLAMENTO VILLA SORAGNA CENTRO CIVICO - CULTURALE - 1 Allegato alla delibera Consiglio Comunale n. 7 del 5.03.1999 Modificata deliberazione di G.C. n.227 del 12/10/99 all'art.8 REGOLAMENTO VILLA SORAGNA CENTRO CIVICO - CULTURALE - ART. 1 - FINALITA L Amministrazione,

Dettagli

! "# & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7. Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5

! # & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7. Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5 ! "# $ %&!! "'(() & '(( *+,-./0&,1 2-3-4+,.-/56 21 & 7 Sala Parrocchiale_Regolamento Uso Pagina 1 di 5 - Articolo 1 - Oggetto del regolamento e destinazione d uso della Sala Parrocchiale 1. La Parrocchia

Dettagli

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 in data 30 settembre 2004 INDICE ART. 1 Oggetto ART. 2 -

Dettagli

Regolamento per la concessione in uso temporaneo di sale di proprietà del Comune di Anzola dell Emilia

Regolamento per la concessione in uso temporaneo di sale di proprietà del Comune di Anzola dell Emilia Regolamento per la concessione in uso temporaneo di sale di proprietà del Comune di Anzola dell Emilia - Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 31.03.2011 L approvazione del suddetto Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010

REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 REGOLAMENTO PER GLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 14 DEL 2010 TITOLO I Art 1 Definizione di impianto sportivo comunale Si definiscono impianti sportivi comunali

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA CIVICA ARCHIMEDE PRIMO LEVI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA CIVICA ARCHIMEDE PRIMO LEVI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA CIVICA ARCHIMEDE PRIMO LEVI ART. 1 La Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana (qui di seguito Fondazione),compatibilmente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE IN CONCESSIONE DI SPAZI COMUNALI ALLE ASSOCIAZIONI PER SEDI O PER LO SVOLGIMENTO DELLA PROPRIA ATTIVITA Art. 1 Finalità 1. Le Associazioni svolgono una funzione sociale,

Dettagli

REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURA COMUNALE PARCO DEL GAGGIO

REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURA COMUNALE PARCO DEL GAGGIO COMUNE DI PODENZANA REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURA COMUNALE PARCO DEL GAGGIO APPROVAZIONE DELIBERA C.C. N. 3 DEL 09/04/2014 Il Parco del Gaggio è dotato di una struttura polivalente composta da n. 6 immobili,

Dettagli

CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine

CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine CITTÀ DI CERVIGNANO DEL FRIULI Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA CASA DELLA MUSICA Adottato con deliberazione consiliare n. 23 del 25 marzo 2011 Articolo 1 Pagina 1 di 6 Oggetto del regolamento

Dettagli

COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA ELSA MORANTE

COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA ELSA MORANTE COMUNE DI COLONNA REGOLAMENTO COMUNALE PER L USO DELLA SALA CONFERENZE DELLA BIBLIOTECA ELSA MORANTE Art. 1 Oggetto e scopo del regolamento Il presente regolamento disciplina la concessione in uso terzi

Dettagli

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario.

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario. 1 Regolamento per la concessione delle aree disponibili per l installazione dei Circhi, delle Attività dello spettacolo viaggiante e dei Parchi di divertimento. ART. 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO 1- Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE COMUNE DI OULX REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO AD ENTI ED ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE approvato con deliberazione C.C. n. 48 del 17.11.1997 modificato con deliberazione C.C. n.

Dettagli

AUDITORIUM DI GAGGIANO REGOLAMENTO D USO AUDITORIUM COMUNALE

AUDITORIUM DI GAGGIANO REGOLAMENTO D USO AUDITORIUM COMUNALE AUDITORIUM DI GAGGIANO REGOLAMENTO D USO AUDITORIUM COMUNALE PREMESSA L Auditorium Comunale di Gaggiano, di seguitò per brevità detto Auditorium, è situato in Via Dante Alighieri ed è gestito dalla Compagnia

Dettagli

COMUNE DI CASAPINTA Provincia di Biella REGOLAMENTO

COMUNE DI CASAPINTA Provincia di Biella REGOLAMENTO COMUNE DI CASAPINTA Provincia di Biella REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL USO DEL SALONE EX CINEMA DI PROPRIETÀ COMUNALE NELL IMMOBILE DI VIA BASSETTI N. 3 Allegato alla deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE

COMUNE DI PALAZZUOLO SUL SENIO Provincia di FIRENZE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE E LOCALI APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 38 DEL 29 LUGLIO 2002 \\Srv2\Ufficio\REGOLAMENTI E CONVENZIONI\regolamenti per sito\reg. USO

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO PROVINCIA DI UDINE REOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA N. 10 DEL 15/02/2011 ART. 1 La palestra comunale è destinata

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMMOBILI COMUNALI INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO.pag 3 Art. 2 INDIVIDUAZIONE DEGLI IMMOBILI.. pag. 3 Art. 3 UTILIZZO DEGLI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE NELLA SEDE FRIULI FUTURE FORUM - FFF

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE NELLA SEDE FRIULI FUTURE FORUM - FFF REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE NELLA SEDE FRIULI FUTURE FORUM - FFF PREMESSA Il presente Regolamento disciplina la concessione in uso a terzi delle sale nella disponibilità della Camera

Dettagli

EDIZIONE ESTREMI ATTO DI DELIBERAZIONE DATA ESECUTIVITA

EDIZIONE ESTREMI ATTO DI DELIBERAZIONE DATA ESECUTIVITA Regolamento per l utilizzo del complesso edilizio Visconti Venosta RO/032 CITTA DI SANTENA NORMAZIONE Edizione 2 Revisione 1 EDIZIONE ESTREMI ATTO DI DELIBERAZIONE DATA ESECUTIVITA 2 Rev. 0 C.C. n. 4 in

Dettagli

COMUNE di CAVEZZO (Provincia di Modena)

COMUNE di CAVEZZO (Provincia di Modena) COMUNE di CAVEZZO (Provincia di Modena) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE COMUNALI CAPO I NORME COMUNI ART. 1 OGGETTO E PRINCIPI Il presente regolamento disciplina la concessione delle sale

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA.

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO DELLA SALA DEGLI SPECCHI E DELLA SALA CONSILIARE DEL PALAZZO DI CITTA. Art. 1 Oggetto del Disciplinare Il presente disciplinare regola l uso dei locali di proprietà

Dettagli

CITTA DI FINALE LIGURE. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.114 del 08/10/2015

CITTA DI FINALE LIGURE. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.114 del 08/10/2015 Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.114 del 08/10/2015 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE SALE E DEGLI SPAZI COMUNALI Art. 1 Oggetto del Regolamento Pag. 2 Art. 2 Individuazione Immobili

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI COMUNALI PER LO SVOLGIMENTO E L ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA SPORTIVE, RICREATIVE E CULTURALI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI.

COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI. COMUNE DI NERVIANO (Provincia di Milano) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE SALE CIVICHE COMUNALI. Premesso che il Comune di Nerviano dispone attualmente delle seguenti sale civiche: - Sala civica

Dettagli

COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA

COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA COMUNE DI ORSARA DI PUGLIA Provincia Di FOGGIA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI PRESSO IL CENTRO CULTURALE COMUNALE sito in Via PONTE CAPO (Palazzo Ex Scuola Media) Approvato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA

COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA Provincia di Rovigo P.zza Marconi, 2 45030 Villanova Marchesana (RO) Tel. 0425.770934 Fax 0425.770663 e-mail: anagrafevillanova@libero.it REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE, STRUTTURE E ATTREZZATURE DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI SALA BOLOGNESE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE, STRUTTURE E ATTREZZATURE DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI SALA BOLOGNESE COMUNE DI SALA BOLOGNESE Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI SALE, STRUTTURE E ATTREZZATURE DI PROPRIETÀ DEL COMUNE DI SALA BOLOGNESE Approvato con deliberazione N. 69/C.C. del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE COMUNITÀ MONTANA DEL PINEROLESE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO A TERZI DELLE SALE DI RIUNIONE Approvato con deliberazione di Giunta Esecutiva n. 144 del 28 novembre 2011 Articolo 1 Oggetto 1. Il

Dettagli

Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee

Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee COMUNE DI SINALUNGA (Provincia di SIENA) ************************** Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 55 del 16/09/2011

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO

REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO COMUNE DI VILLANOVA MARCHESANA Provincia di Rovigo Piazza Marconi, 2 45030 Villanova Marchesana (RO) REGOLAMENTO PER L USO DA PARTE DELLE ASSOCIAZIONI DEI LOCALI DELL EX MAGAZZINO IDRAULICO CENTRO RICREATIVO

Dettagli

Comune di Baranzate Provincia di Milano

Comune di Baranzate Provincia di Milano Comune di Baranzate Provincia di Milano REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI Area Segreteria Generale Personale - CED Approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio n. 12 del 9 novembre

Dettagli

Regolamento d uso e gestione del Palco Ciaf itinerante

Regolamento d uso e gestione del Palco Ciaf itinerante Regolamento d uso e gestione del Palco Ciaf itinerante INDICE TITOLO 1 - DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 OGGETTO E FINALITA ART. 2 DEFINIZIONE ATTIVITA DI INTERESSE PUBBLICO ART. 3 GESTIONE DEL PALCO TITOLO

Dettagli

FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA

FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA FONDAZIONE TEATRO DELLA CITTA DI LIVORNO C. GOLDONI DISCIPLINARE D USO DEL TEATRO GOLDONI E DEL RIDOTTO LA GOLDONETTA Livorno, aprile 2005 e successiva modifica marzo 2006 TEATRO GOLDONI E RIDOTTO LA GOLDONETTA

Dettagli

ALLEGATO A ALLA DELIBERA C.C. N. DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO ALL APERTO

ALLEGATO A ALLA DELIBERA C.C. N. DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO ALL APERTO ALLEGATO A ALLA DELIBERA C.C. N. DEL REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLE MANIFESTAZIONI DI PUBBLICO SPETTACOLO ALL APERTO INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9

Dettagli

COMUNE di CAIRATE. Si vedano inoltre gli ALLEGATI D1, D2 e D3 con le planimetrie complete dell area feste.

COMUNE di CAIRATE. Si vedano inoltre gli ALLEGATI D1, D2 e D3 con le planimetrie complete dell area feste. COMUNE di CAIRATE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELL AREA FESTE COMUNALE DI VIA GARIBALDI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale del 09.02.2012 (allegato A modificato con deliberazione

Dettagli

COMUNE DI GROTTAMMARE

COMUNE DI GROTTAMMARE COMUNE DI GROTTAMMARE 44023 PROVINCIA DI ASCOLI PICENO Regolamento per la concessione in uso a terzi dei teatri comunali di Grottammare Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 51 del 26.11.2008

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MARCIGNAGO (Prov. Pavia) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con delibera C.C. n. 15 del 28.04.2011 Art. 1 Finalità Scopo del presente regolamento è quello di regolare

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE Approvato con delibera C.P. n. l5 del 25 marzo 2003 ARTICOLO 1 1. ll presente regolamento disciplina l uso, in orario

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL TEATRO REMIGIO PAONE di FORMIA

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL TEATRO REMIGIO PAONE di FORMIA REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL TEATRO REMIGIO PAONE di FORMIA Modificato dal Consiglio di Amministrazione nelle seduta del 13 maggio 2013 e ulteriormente modificato a seguito dell approvazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di SAN GIOVANNI LIPIONI (Provincia di CHIETI) Via Roma, 35-66050 SAN GIOVANNI LIPIONI (CH) * Codice Fiscale e Partita IVA: 00249220690 Telefono e Fax: 0873/952231-0873/952244 * Indirizzo E Mail:

Dettagli

COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza) COMUNE DI SERRA PEDACE (Provincia di Cosenza) Arrea Tecnica Via Roma, 126 87050 Serra Pedace ( CS) REGOLAMENTO Per la locazione e la concessione in uso degli immobili comunali.- (Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO.

REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. Comune di Lecco REGOLAMENTO PER L USO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE SCOLASTICHE PER ATTIVITA SPORTIVE, IN ORARIO EXTRASCOLASTICO. A) CRITERI PER LA CONCESSIONE 1) Gli edifici e le attrezzature scolastiche

Dettagli

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

(approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010) COMUNE DI CASTELLINA MARITTIMA PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO COMUNALE PER L UTILIZZO DEI LOCALI E DELLE STRUTTURE COMUNALI (approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 53 in data 26/11/2010)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone Area Segreteria Area Segreteria/Istruzione/Cultura/Sport Tel 0434/68075 Fax 0434/68319 P.zza Cecchini 24 33073 Cordovado C.F. 80005330933 P. IVA 00410680938 www.comune.cordovado.pn.it

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED ATTREZZATURE SCOLASTICHE DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA DI TARANTO Art. 1 I Consigli d istituto sono tenuti, per legge, alla programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Allegato A Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 10 del 2 marzo 2011 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI SERVIZI E ATTIVITA DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI LONIGO Art. 1 Il presente regolamento disciplina

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO. Regolamento per la concessione a terzi del CENTRO CONGRESSI della PORTA DEL PARCO

COMUNE DI GAVORRANO. Regolamento per la concessione a terzi del CENTRO CONGRESSI della PORTA DEL PARCO COMUNE DI GAVORRANO Regolamento per la concessione a terzi del CENTRO CONGRESSI della PORTA DEL PARCO Adottato con deliberazione consiliare n. 17 del 22/04/2009 ART. 1 - OGGETTO Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI LAGONEGRO BOZZA DI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE D'USO DEL PALAZZO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE ART. 1 FINALITÀ ART. 2 DEFINIZIONE DEGLI AMBIENTI ART. 3 DESTINATARI DEI LOCALI ART. 4 COMODATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI SPAZI DEL COMPLESSO DI VILLA BURBA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI SPAZI DEL COMPLESSO DI VILLA BURBA ALLEGATO A REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI SPAZI DEL COMPLESSO DI VILLA BURBA Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Il presente regolamento disciplina l uso temporaneo a titolo oneroso di alcuni spazi all

Dettagli

COMUNE DI GAMBATESA Provincia di Campobasso

COMUNE DI GAMBATESA Provincia di Campobasso COMUNE DI GAMBATESA Provincia di Campobasso REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI BENI IMMOBILI, MOBILI E ATTREZZATURE COMUNALI Approvato con Delibera del C.C. n. del INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Impianti sportivi

Dettagli

COMUNE DI BONATE SOTTO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE

COMUNE DI BONATE SOTTO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE COMUNE DI BONATE SOTTO PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL CENTRO SOCIO-CULTURALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale nr. 18 del 20.02.1996 e Modificato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO GIOVANI AMO Ancilla Marighetto Ora E DEI SEGUENTI SUOI SERVIZI: SPAZIO GIOVANI, SALA PROVE, SALA TEATRO

REGOLAMENTO DEL CENTRO GIOVANI AMO Ancilla Marighetto Ora E DEI SEGUENTI SUOI SERVIZI: SPAZIO GIOVANI, SALA PROVE, SALA TEATRO REGOLAMENTO DEL CENTRO GIOVANI AMO Ancilla Marighetto Ora E DEI SEGUENTI SUOI SERVIZI: SPAZIO GIOVANI, SALA PROVE, SALA TEATRO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 OGGETTO 1. Il presente Regolamento stabilisce

Dettagli

COMUNE di AMALFI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA IBSEN

COMUNE di AMALFI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA IBSEN COMUNE di AMALFI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA SALA IBSEN Art. 1 Titolo e gestione 1. Il Comune di Amalfi dispone della Sala congressi IBSEN in via dei Prefetturi e, nelle more di una decisione definitiva

Dettagli

COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova

COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova COMUNE DI SACCOLONGO Provincia di Padova REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI BENI IMMOBILI COMUNALI (Approvato con deliberazione consiliare n. 50 del 27/09/2006) 1 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DI BENI IMMOBILI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

COMUNE DI CIRIE ASSESSORATO ALLA CULTURA REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELLA SALA CONFERENZE DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI CORSO NAZIONI UNITE 32

COMUNE DI CIRIE ASSESSORATO ALLA CULTURA REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELLA SALA CONFERENZE DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI CORSO NAZIONI UNITE 32 COMUNE DI CIRIE ASSESSORATO ALLA CULTURA REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DELLA SALA CONFERENZE DEL CENTRO SOCIO CULTURALE DI CORSO NAZIONI UNITE 32 Approvato con Deliberazione del Consiglio C.le n. 37

Dettagli

ASPERIA AZIENDA SPECIALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA PER LA PROMOZIONE ECONOMICA

ASPERIA AZIENDA SPECIALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA PER LA PROMOZIONE ECONOMICA ASPERIA AZIENDA SPECIALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ALESSANDRIA PER LA PROMOZIONE ECONOMICA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE DI PALAZZO DEL MONFERRATO ART. 1 DESTINAZIONE D'USO

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI

DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI ALLEGATO A DISCIPLINARE PER LA CONCESSIONE IN USO TEMPORANEO DEI LOCALI DEL CENTRO ESPOSITIVO DI SAN MICHELE DEGLI SCALZI Art. 1) Ambito di applicazione Il presente disciplinare individua e regola i criteri

Dettagli

COMUNE DI USMATE VELATE

COMUNE DI USMATE VELATE COMUNE DI USMATE VELATE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI E STRUTTURE COMUNALI (approvato con deliberazione consiliare n 43 del 29.9.2005- abrogato) APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli