Allegato 36: come utilizzare Epi Info

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 36: come utilizzare Epi Info"

Transcript

1 : come utilizzare Epi Info Istruzioni d uso del software Epi Info modificato per la Campagna nazionale italiana Epi Info è il software utilizzato dal programma OMS -CCISC (Clean Care is safer care) per la raccolta e l analisi dei dati. Questo software è stato sviluppato dal Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta (è gratuito e può essere scaricato da internet ). Con tale software è possibile eseguire un analisi preliminare dei dat i della campagna per la promozione dell igiene delle mani, utilizzando i programmi forniti dal CCISC. Per eseguire Epi Info le caratteristiche richieste dal sistema sono: Requisiti del sistema è necessario avere Windows 98, NT 4.0, 2000 o XP. 32 MB di Random Access Memory. Maggiore RAM: 64 MB per Windows 4.0 e 2000, 128 MB per Windows XP. raccomandati 200 megahertz di velocità del processore per Windows XP almeno 260 megabyte di spazio libero su disco (drive C:) limitatamente all'installazione; 130 MB dopo l'installazione. L installazione del Softwaere Epi info prevede due momenti: Contattare il personale tecnico informatico della propria azienda per eseguire l istallazione del programma versione I. Download del software Epi Info (italia) Epi Info è disponibile alle pagine web del sito CDC al seguente indirizzo oppure dal Sito italiano di Epi Info :al link Successivamente è possibile applicare la lingua italiana istallando il traduttore disponibile a l seguente indirizzo del sito CDC oppure dal Sito Italiano al link II. Download del data base relativo alla Campagna Cure Pulite, in Epi Info (Italia - NdT) NdT Creare nella directory C del proprio computer una cartella e chiamarla OMS. Dentro a C:\OMS\ salvare il database CURE PULITE.MDB che vi viene fornito e i file di programma in formato PGM (PERCEZIONE.PGM, CONOSCENZE.PGM ; PERCEZIONEFLW.PGM e ADESIONE.PGM). Successivamente copiare gli altri due file forniti EpiInfo.mnu e EpiInfo.jpg e incollarli nella directory dove si trovano i file di programma di Epi_Info, ch e avete installato precedentemente di solito sotto C:\Epi_Info, sostituendoli a quelli originali. (Consigliamo di fare una copia dei file originali o rinomina rli per non perderli) Contattare il personale tecnico informatico dell a propria azienda per aggiu ngere i diritti amministrativi di modifica per la vostra utenza alle cartelle C:/OMS e C:/Epi_Info. A questo punto potete lanciare il collegamento di E pi_info che si è creato automaticamente sul desktop. Vi si aprirà una schermata come quella mostrata sott o: potrete sia utilizzare tutte le funzioni standard di Epi_Info, trasferite sulla destra della pagina, che accedere direttamente al le diverse

2 maschere del data base relativo alla Campagna Cure Pulite, tramite gli appositi botton i.. Per chi ha installato la versione del menù in italiano troverà la traduzione in lingua. III. Gestione dei file dei programmi OMS -CCISC (Italia - NdT) I file dei questionari utilizzati dal programma per inserire i dati sono file MDB, tutti raccolti in un unico data base denomina to CURE PULITE.MDB. STRUTTURA, corrispondente all Allegato 6 UNITA OPERATIVA, corrispondente all Allegato 32 TOLLERABILITA, corrisponde all Allegato 39 CONOSCENZE, corrispondente all Allegato 35 PERCEZIONE, corrispondente all Allegato 31 PERCEZIONE DIR, corrispondente all Allegato 30 PERCEZIONE FLW, corrispondente all Allegato 31 somministrato al follow -up OSSERVAZION I IGIENE MANI, corrispondente all Allegato 34 IV. Uso di Epi Info Quando si apre Epi Info facendo clic sull icona del desktop si apre la scherm ata principale Epi Info (vedi sopra), con gli elementi della Campagna Cure pulite a sinistra e i seguenti elementi, elencati da destra in alto fino in fondo: - Make View (costruisci una maschera): questo modulo è utilizzato per creare la maschera e successivamente il progetto, che rappresenta il nome Epi Info de lla maschera di immissione dei dati. Il progetto attuale è un file per database (.MDB) in cui saranno immessi i dati. Non

3 occorre utilizzare questa funzione per il programma OMS -CCISC, in quanto le m aschere/i progetti sono fornite/i. - Enter data (immissione dati): questo modulo è utilizzato per aprire le schermate al fine di immettere i dati usando il programma OMS -CCISC (cfr. sotto). - Analyze data (analisi dei dati): questo modulo si usa per analizzare i dati e sarà impiegato nel programma OMS CCISC. - Exit (Esci): per uscire dal programma. - Create maps (creazione di mappe): Epi Map è l'applicazione per la creazione di mappe e non sarà utilizzata per il programma OMS CCISC. - Create Reports (creazione di rap porti): lo strumento Epi Report può essere utilizzato per progettare e generare diversi rapporti, ma non sarà usato per il programma OMS CCISC. - Epi Info website (sito Epi Info): questo è un link per il sito web Epi Info. Alla sommità della pagina principa le di Epi Info sono disposti gli strumenti Utilities, che possono essere utili, quali StatCalc, che è un calcolatore epidemiologico che produce statistiche per i dati inseriti nella schermata. Sono disponibili tre tipi di calcoli: statistiche da 2 x 2 a 2 x n tabelle, calcoli della dimensione del campione, e chi -quadro per tendenza. V. Uso del modulo di immissione dei dati (Italia - NdT) Dalla schermata principale di Epi Info fa cendo clic sui diversi bottoni della Campagna Cure Pulite. Si aprono le maschera che vi permettono di immettere i dati corrispondenti agli strumenti utilizzati durante la campagna. In alternativa, se non volete o non potete personalizzare Epi -Info sostituendo i file EpiInfo.mnu e EpiInfo.jpg, l inserimento dei dati deve avvenire com e di seguito descritto. Dalla schermata principale di Epi Info fare clic su Enter data (immissione dati). Si apre la finestra di immissione. Select file (seleziona file) = apre e seleziona la directory e il progetto desiderato su cui si desidera lavorare (cioè c:\oms\cure PULITE.MDB). Compare una finestra in cui l utente è invitato a scegliere una tabella. Dopo aver scelto la tabella l utente deve fare clic su OK. Questa operazione consente di aprire la finestra di immissione dei dati. Utilizzare l'opzione File del menu per aprire, chiudere, salvare, stampare o uscire. Nel menu Options (opzioni) è possibile ingrandire al massimo la schermata selezionando l'opzione "Schermo intero". Utilizzare l'opzione Edit (modifica) del menu per individuare file specifici oppure per eliminarli. Facendo clic su Delete (annulla modifica) è possibile riportare il file nello stato attivo.

4 Il pannello Enter data (immissione dati) sul lato sinistro dello schermo serve per navigare tra le pagine nella schermata. Da questo pann ello è possibile visualizzare il numero di record già inseriti, passare al record successivo o al precedente tramite le frecce < e >, salvare i dati, cancellare un record (marke record as deleted), trovare un record oppure creare un nuovo record. Se si vuole aggiungere un nuovo questionario bisogna fare clic sul pulsante new o il tasto invio una volta completato l inserimento di un questionario. Per tornare alla maschera principale si deve invece fare clic sul menù a tendina File e scegliere exit. Una volta usciti da una delle finestre di immissione, quando vi si rientra la finestra si riaprirà su di un record nuovo, quindi vuoto, eccetto che per i campi in cui è attiva la funzione di ripetizione (vedi dopo). Se si vuole tornare a record già inseriti per controllarli o modificarli bisogna fare clic sulle frecce < o <<, del pannello Enter data (immissione dati) sul lato sinistro dello schermo. Campi di immissione: È possibile inserire i dati utilizzando il mouse o ppure la tastiera spostandosi da un camp o a quello successivo premendo il tasto Invio. A questo proposito sono disponibili diversi tipi di campi di immissione: - Campi di testo: in questi campi si possono inserire liberamente i caratteri alfanumerici. Di conseguenza occorre prestare la massima cu ra quando si inseriscono i dati in quei campi per mantenere la coerenza; inoltre l utente è invitato ad utilizzare sempre la stessa ortografia e lo stesso tipo di caratteri. - Menu a tendina: questi sono campi di testo, ma le risposte diverse possibili sono già state immesse. L utente sceglie la risposta facendo clic sulla risposta corretta, successivamente

5 utilizza la freccia giù e digita oppure digita le prime lettere della risposta, quindi preme il tasto invio. - Campi numerici: in questo campo si possono in serire solo numeri. - Data: il modello di data da utilizzare è DD -MM-YYYY (giorno-mese-anno). Occorre immettere solo numeri. - Ora: il modello per l ora da utilizzare è HH -MM-SS (ora, minuti, secondi) nel formato delle 24 ore. Comunque non occorre immettere i secondi. - Yes/No (Sì/No): questo campo accetta solo le risposte Yes e No. È possibile digitare Yes o No oppure cliccarci sopra. - Il campo Checkbox (casella da spuntare): Il campo della casella di spunta è trattato come un campo sì/no. Le caselle selezion ate saranno conteggiate come positive e quelle non spuntate come negative. Le caselle possono essere selezionate sia facendo clic sulla casella con il mouse, sia premendo la barra spaziatrice seguita dal tasto invio. Il tipo di risposta è fornito sia per un gruppo di domande, sia per una domanda specifica (per esempio: rispondere sì/no oppure scegliere un numero da 1 a 5). NdT.I nomi delle variabili sono quelli originali in inglese, è stata tradotta e adattata solo l etichetta della variabile, che è quella che compare nella maschera di inserimento dei dati. VI. Uso del modulo di analisi dei dati Si accede al modulo di analisi mediante l opzione Analyze Data (analisi dei dati) dal menu principale di Epi Info. Analyze Data (analisi dei dati) può leggere non solo i file di dati creati con Epi Info, ma anche i database creati con MS Excel, Dbase e FoxPro. Analyze Data (analisi dei dati) fornisce le modalità di conversione dei dati e di esecuzione d i analisi statistiche.

6 La schermata di analisi è divisa in tre aree differenti: il menu ad albero per i comandi di analisi sulla parte sinistra dello schermo, che contiene un elenco di comandi quali Frequencies (frequenze), Tables (tabelle), Means (medie) o Graphs (grafici); la finestra Analysis Output (risultati dell analisi) in alto a destra dello schermo funge da browser e mostra i risultati delle analisi e, infine, il Program Editor (editor programmi) in basso a destra dello schermo, dove si possono eseguire i programmi forniti da OMS -CCISC oppure creare nuovi prog rammi. Per aprire un progetto fare clic sul comando Read (Lettura). Si apre una finestra di dialogo ed è possibile selezionare il Data format (Formato dati) (Epi 2000 per il programma OMS -CCISC) e Data source (Sorgente dati) (la directory in cui è memorizz ato il programma). Compare il nome della schermata/progetto e l utente può fare un doppio clic su tale opzione oppure selezionarlo e poi fare clic su OK. Si apre una finestra di dialogo intitolata READ (Lettura) e l utente deve fare clic su OK. Il nome della schermata corrente compare nella finestra Output insieme al numero di progetti visualizzati. I pulsanti Analysis Output consentono di navigare tra i programmi, di stampare i risultati e di ingrandire lo schermo. Il menu di Program editor comprende anche i comandi da utilizzare per il programma OMS - CCISC come Run (Esegui), che permette di lanciare i programmi da utilizzare per l analisi dei dati. NdT. Chi volesse fare da solo l analisi dei dati deve ricordare che il nome delle variabili è in inglese, pertanto per sapere a quale informazione corrisponde esattamente deve fare riferimento alla descrizione della stessa, che è possibile ricavare con il comando DISPLAY, vedi PROMPT nell aoutput.

7 Ecco alcuni dei comandi più utili: - DISPLAY (visualizza): questo comando presente nella cartella Variabili mostra le informazioni concernenti le variabili nel progetto e specificamente il loro nom e. L analisi è effettuata utilizzando i nomi delle varabi li (per esempio frequenza del Genere, in cui Gender è il nome della variabile, e sesso la corrispondente etichetta che si trova in maschera di inserimento ). - SELECT (seleziona): questo comando specifica la condizione che deve verificarsi per poter elaborare il record. Per esempio è possibile selezionare i rec ord per genere (p. e.: femmine) o professione (infermieri) e poi eseguire l analisi su un sottoinsieme di partecipanti. Il comando Cancel select (annulla selezione) annulla la selezione precedente. - LIST (elenca): questo comando consente di mostrare un elen co della tabella dati corrente. - FREQUENCY (frequenza): si tratta di uno dei comandi più utili in analisi. Il suo uso produce una tabella di frequenza che mostra il numero di eventi, caratteristiche o frequenze selezionate (ad esempio, la frequenza del gene re fornisce il numero e la percentuale di femmine e maschi). - TABLES (tabelle): questo comando consente di confrontare le proporzioni realizzando tabelle 2 x 2 o n x n. Si calcolano i rischi relativi, gli odds ratio (entrambi con un intervallo di confidenza al 95%), il Chi-quadro e le prove esatte di Fisher. - MEANS (medie): questo comando permette di calcolare i valori medi e di confrontare le variabili continue quali l età. VII. Immissione dei dati nei database OMS -CCISC. Si utilizza una caratteristica di ripeti zione in tutti i database per tutte le variabili in cui gli stessi dati sono immessi ripetutamente, vale a dire ID del la Struttura, nome della Struttura, città, regione e tipo distruttura. Questa caratteristica permette al valore inserito nello stesso cam po dell ultimo record utilizzato di divenire il valore predefinito per il campo designato nel record corrente. Per esempio, se si inserisce BOLOGNA nel campo della città nel primo record, BOLOGNA verrà inserito automaticamente nei record successivi fin ché non si modifica il nome della città. Tutti i questionari sono progettati nello stesso modo. Comunque alcune caratteristiche possono variare da un progetto all altro e saranno descritte di seguito. 1) Analisi del Paese Tutte le domande sono campi di test o con un menu a tendina con l elenco delle risposte. NdT. Questo database viene compilato dal Coordinamento Nazionale per tutti. 2) Analisi della struttura Si utilizzano diversi tipi di campi di immissione. La maggior parte delle domande sono dei campi di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte, ma ci sono anche campi Yes/No (sì/no) o caselle da spuntare. Il tipo di risposta da inserire è indicato nel titolo del paragrafo o alla fine di ogni domanda. Nella sezione demografica del questionario i c ampi di immissione sono caselle da spuntare o campi numerici. Per le informazioni relative ai computer disponibili per i programmi si utilizzano campi di testo. 3) Questionario percezione Si utilizzano diversi tipi di campi di immissione. Per esempio Struttura, Unità Operativa, Servizio Città sono campi di testo. Alleghiamo la tabella con i codici delle regioni italiane (2 caratteri), che dovranno essere usati nel campo Codice Regione. Anche il vostro ID Struttura vi è stato fornito dal coordinatore nazionale (regione Emilia Romagna). Tutti i campi di immissione per le domande 10 e 11 relative alla professione e al dipartimento sono caselle da spuntare, ecc etto Altre professioni o Altre discipline che invece sono campi di testo.

8 Le domande 12 e 13 sono campi sì/no. Tutte le altre domande sono campi di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte ad eccezione delle domande 18 e 24 che sono campi numerici. 4) Questionario conosc enze La pagina 1 del questionario è identica alla pagina 1 del quest ionario sulla percezione. Le domande 13 e 14 cono campi sì/no, le domande da 15 a 20 sono campi di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte, le domande 21 e 22 sono file di testo con risposte "Vero o "Falso e le domande da 23 a 25 sono campi sì/no. Questo questionario presenta alcuni casi specifici. Contiene un programma per calcolare il numero e la percentuale delle risposte corrette che l utente troverà alla pagina 6 nel campo Risposte corrette e Percentuale. Per il perfetto funzionament o di tale programma non si devono inserire da ti nei seguenti campi; Corrette2 a pagina 2, Corrett e3 a pagina 3, Corrett e4 a pagina 4, Corrette5 a pagina 5, Corrette6 a pagina 6. Questi campi sono utilizzati per contare il numero delle risposte corrette su ciascuna pagina e il risultato dell addizione di tutte le risposte corrette sarà visualizzato nei campi Risposte corrette e Percentuale alla fine del questionario. È molto importante che, se si compiono degli errori durante l immissione dei d ati, si ritorni al primo campo della pagina perché questa operazione azzera di nuovo il contatore. Variabile ID Persona : dato che i risultati dovrebbero restare anonimi è bene fornire a ciascun operatore sanitario le istruzioni su come creare un codice identificativo (ID) per consentirne l'autovalutazione dopo la formazione. L'ID può essere noto solo al professionista o al professionista e all'addetto alla formazione, in base ai requisiti di riservatezza fissati localmente. (vedi Guida all implementazion e, pag 31 e 32). La modalità di creazione è una scelta locale/individuale. 5) Sessione igiene mani padre Il presente modulo è utilizzato per inserire i dati relativi alla sessione di osservazione dell igiene delle mani. Le domande sulle impostazioni sono se mplici campi di testo ad eccezione del campo Dipartimento, che è un campo di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte. È prevista una funzione di ripetizione per i campi Regione Città e Ospedale. I campi "Iniziali dell osservatore, Periodo-No e Sessione-No sono semplici campi di testo. Data è un campo data e giorno della settimana è un campo di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte. Ora iniziale e Ora finale sono i campi per gli orari ed Epi Info calcolerà automaticamente la durata della sessione in minuti. Non occorre inserire i secondi in questi campi orari. Questo modulo è collegato a quello in cui si registrano le opportunità di igiene con le rispettive azioni attraverso il pulsante osservazioni, in fondo alla pagina. I due moduli lavorano quindi a cascata. Questo è il file padre e ognuno dei file di osservazione appartenenti alla sessione rappresenta un file figlio.

9 Sessione Igiene mani Osservazione 1 Osservazione 2 Osservazione 3 La sessione di igiene delle mani corrisponde ai 20 mi nuti circa di osservazione che devono essere fatti ogni volta; comprende tutte le opportunità e azioni delle schede che vengono compilate nei 20 minuti e trascritte in Allegato A34:

10 Questo modulo corrisponde alla parte con i dati d i intestazione dell a scheda di osservazione (Allegato 34). Specifiche su alcune variabili del tracciato record relativo al modulo di sessione di igiene delle mani. Regione : è il codice della regione, così come definito nella tabella sottostante. E in formato testo a due cifre. Codice regione Regione 01 Piemonte 02 Valle d'aosta 03 Lombardia 41 Provincia Autonoma di Bolzano 42 Provincia Autonoma di Trento 05 Veneto 06 Friuli Venezia Giulia 07 Liguria 08 Emilia Romagna 09 Toscana 10 Umbria 11 Marche 12 Lazio 13 Abruzzo 14 Molise 15 Campania 16 Puglia 17 Basilicata 18 Calabria 19 Sicilia 20 Sardegna Periodo-No : si riferisce alla fase della campagna in cui viene effettuata l'osservazione di igiene delle mani. Le osservazioni devono essere effettua te almeno, secondo il protocollo (vedi guida all'implementazione e manuale per gli osservatori), durante la fase di valutazione iniziale (fase n. 2) e durante il Follow -up (fase n.4). Viene poi consigliato, per chi riesce, di fare osservazioni anche durant e la fase di implementazione. Il numero di periodo corrisponde pertante alla fase del progetto in cui viene eseguita l'osservazione: periodo n 2 è la fase di valutazione iniziale, periodo n 3 è l'implementazione, periodo n 4 è il follow -up. Il campo ha un formato numerico a 2 cifre in entrambe le maschere, basta comunque inserire il numero ad una cifra, omettendo di anteporre lo zero, Epi-Info uniforma il formato.

11 Sessione-No : è un numero progressivo che identifica le diverse sessioni di osservazione della durata di 20 minuti, necessarie per osservare le 200 opportunità di igiene delle mani, in ogni UO per ciascun periodo. Non è previsto in Epi -INFO il campo Scheda-N in quanto è un informazione che serve solo in loco durante la sessione di osservazi one se sono necessari più fogli per registrare tutte le opportunità, ma non serve ai fini delle analisi. 6) Osservazione igiene mani figli Il presente modulo è collegato al precedente tramite il bottone/comando osservazioni e deve essere utilizzato per in serire i dati sull osservazione dell igiene delle mani relativi ad una sessione. Le cinque prime variabili sono cam pi di testo e l elenco Dipartimento è provvisto di un menu a tendina con l elenco delle risposte. I campi Sito ID, Servizio Nome, Periodo-No e Sessione -No sono dotati di una funzione di ripetizione. I campi per Prof Categoria e Tipo di opportunità sono caselle da spuntare ad eccezione di Altre professioni, Contatore, Opportunità N nella sessione e Numero di indicazioni, c he sono campi di testo o numerici. Categoria OMS e Azione sono campi di testo con menu a tendina con l elenco delle risposte. Non inserire nulla nel campo. La professione è inserita facendo clic sul corrispondente checkbox, il Codice OMS invece viene inserito scegliendo dal menù a tendina. Inserendo il codice il nome della professione apparirà automaticamente nel campo Professione. Una volta che un record è inserito Epi Info va automaticamente al record successivo (che corrisponde quindi all opportuni tà successiva), quando sono stati inserite tutte le osservazioni relative ad una sez ione, bisogna fare clic sulla freccia Back della colonna di sinistra. In questo modo tornerete alla finestra relativa alla sessione di osservazioni e potrete inserire i dati relativi ad una nuova sessione di osservazioni, oppure uscire selezionando exit dal menù File.

12 In questo modulo ogni record, quindi ogni pagina, corrisponde ad uno dei riquadri della scheda di osservazione (salvo la ripetizione di Id Struttura, Pe riodo e Sessione ). Conta (numero di persone osservate) : è il numero di persone di quel profilo professionale osservate contemporaneamente in quella sessione di osservazioni. Formato numerico. Numero di indicazioni : è la somma delle indicazioni pr - e dp- crociate che contribuiscono a fare la singola opportunità di ig iene delle mani. E un campo in formato numerico. Opportunità N nella sessione (contatore) : è un numero progressivo che funziona da contatore per distinguere le diverse opportunità di igiene delle mani registrate nel corso della sessione. Le prime 8 opportunità sono già numerate per ogni colonna (e quindi categoria) della scheda. Nel caso in cui si usino più schede in una sessione è necessario numerare le opportunità successive all otta va in modo progressivo (9, 10, 11, ecc ) correggendo il cartaceo. Azione : corrisponde all azione osservata in risposta a quella opportunità. Variabile con menù a tendina (frizione, lavaggio, nulla). 7) Valutazione di un singolo prodotto per l'igiene delle mani OMS Pagina 1, i campi per professione sono caselle da spuntare. Pagina 2, anche i campi per la valutazione dei fattori che influiscono sulla tollera bilità cutanea sono caselle da spuntare. I campi per le attività o condizioni che influiscono sulla tollerabilità cutanea sono campi sì/no oppure campi con menu a tendina. Pagina 3, anche i campi per la valutazione della frequenza per l igiene delle mani sono campi di testo con menu a tendina eccetto la prima domanda che invece è un campo sì/no. Pagina 4, il campo di immissione per il prodotto è un campo di testo e deve essere compilato obbligatoriamente per poter passare al campo successivo. Il numero di flaconi distribuiti e la quantità di prodotto utilizzata sono campi numerici. Tutti i campi relativi alla valutazione delle procedure di igiene delle mani e all'opinione sul prodotto di prova per l igiene delle mani sono campi di testo con menu a tendina ad eccezione del campo Il presente studio ha modificato le Sue procedure di igiene delle mani?" che è un campo sì/no. Pagina 5, tutte le domande di questa pagina, oltre alle date, sono campi di testo con menu a tendina. 8) Valutazione di diversi prodotti per l'igiene delle mani OMS Il questionario è identico a quello precedente, con una differenza: è possib ile dare una valutazione fino a tre prodotti e quindi si ripete la parte del questionario relativa al prodotto testato. VIII. Analisi dei dati e uso dei programmi Per analizzare i dati occorre usare il nome della variabile che non corrisponde all etichetta della domanda posta. Per esempio l etichetta di una domanda è "Il presente studio ha modificato le

13 Sue procedure di igiene delle mani? il nome della variabile è Changed e occorre utilizzare tale definizione per l analisi. L elenco delle variabili può essere individuato con il comando Display (visualizza) della directory delle variabili nel menu ad albero dei comandi. Per correlare il nome della variabile alla domanda, è stato inserito il numero della domanda alla fine del nome della variabile. Nel questionario conoscitivo si aggiunge il carattere * al nome della variabile per la risposta corretta. Di conseguenza è possibile valutare facilmente la proporzione delle risposte corrette. Per aiutare l utente ad analizzare i dati, se non si conosce bene il progra mma Epi Info, è stato sviluppato un programma di analisi per ciascun questionario. Questi programmi presentano l'estensione.pgm e sono file di testo. Per usarli occorre entrare nel modulo Analyze data (analisi dei dati), quindi fare clic sull'opzione Read (Import) (Lettura- importazione) e aprire il file corrispondente al questionario che si vuole analizzare. Dopo aver aperto il file fare clic su Open (Apri) nel Program editor, quindi fare clic sul file testo. Si apre una finestra di dialogo e occorre selezionare All files ("Tutti i file") in Types of files ("Tipi di file"). Nota. Solo se sono stati inseriti dei dati il programma funziona. NdT: I file dei programmi OMS -CCISC sono denominati come i relativi datab ase, al momento sono disponibili 4 programmi. - CONOSCENZE.PGM per QUESTIONARIO CONOSCITIVO - PERCEZIONE.PGM per QUESTIONARIO DI PERCEZIONE - PERCEZIONEFLW.PGM per il QUESTIONARIO DI PERCEZIONE al follow-up - ADESIONE.PGM per il calcolo dell adesione pre e post implementazione a partire dalle OSSERVAZIONI Fare doppio clic sul file del programma desiderato, poi, quando si apre nuovamente la finestra Read Program (Lettura programma), fare clic su OK e il programma sarà copiato nel Program editor. Se non si modifica la prima riga i risultati saranno invi ati come un file HTML nella directory OMS nel disco C del computer. Se si desidera inviare i risultati in una directory specifica scrivere il seguente comando con il nome della directory: ROUTEOUT C: \Documents and settings \name of the directory \conoscenze.htm oppure utilizzare il comando RouteOut (invia) nella directory Output nel menu ad albero dei comandi di analisi. Successivamente fare clic su Run (esegui) nel Program editor. I risultati sono visualizzati nella finestra Output e trasformati in un fil e HTML che può essere modificato con MS Word. I programmi producono principalmente tabelle di frequenza. L'utente può analizzare specificamente i dati per una categoria professionale utilizzando il comando Select (seleziona). Dato che le caselle da spuntar e sono utilizzate per le professioni e le discipline, il comando che si deve utilizzare per selezionare soltanto gli infermieri è: SELECT Nurse (seleziona infermiere) = (+) e non Nurse (infermiere) = Sì, se si desidera selezionare solo gli infermieri. Per confrontare i risultati delle diverse professioni sostituire Frequency (frequenza) con Tables (tabelle). Per esempio il comando TABLES Nurse Gender confronterà la distribuzione del genere tra gli infermieri e gli altri partecipanti estranei al set tore infermieristico. Per qualsiasi domanda in merito a Epi-Info contattare: Mita Parenti (051/ ) -romagna.it

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit

Istruzioni per installare EpiData e i files dati ad uso di NetAudit Istruzioni per installare EpiData a cura di Pasquale Falasca e Franco Del Zotti Brevi note sull utilizzo del software EpiData per una raccolta omogenea dei dati. Si tratta di istruzioni passo-passo utili

Dettagli

Manuale di istruzioni sull utilizzo delle maschere per l acquisizione delle risposte degli allievi delle classi campione

Manuale di istruzioni sull utilizzo delle maschere per l acquisizione delle risposte degli allievi delle classi campione Manuale di istruzioni sull utilizzo delle maschere per l acquisizione delle risposte degli allievi delle classi campione MANUALE PER L UTILIZZO DELLA MASCHERA ESEMPIO Servizio nazionale di valutazione

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

INTRODUZIONE A WINDOWS

INTRODUZIONE A WINDOWS INTRODUZIONE A WINDOWS Introduzione a Windows Il Desktop Desktop, icone e finestre Il desktop è una scrivania virtuale in cui si trovano: Icone: piccole immagini su cui cliccare per eseguire comandi o

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Corso di Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche e Ostetriche Sistemi di Elaborazione delle Informazioni - Metodologia della Ricerca applicata - A.A. 2013/14 Docente: Gianni Pantaleo Dipartimento

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi

Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi Rilevazioni Nazionali 2015 Data di pubblicazione 06.05.2015 1 SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE

Dettagli

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000.

Obiettivi del corso. Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. ECDL Excel 2000 Obiettivi del corso Creare, modificare e formattare un semplice database costituito da tabelle, query, maschere e report utilizzando Access 2000. Progettare un semplice database Avviare

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Maria Maddalena Fornari Aprire il programma Per creare un nuovo documento oppure per

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico)

Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) Cos è ACCESS? E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un ambiente user frendly da usare (ambiente grafico) 1 Aprire Access Appare una finestra di dialogo Microsoft Access 2 Aprire un

Dettagli

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE

A cura di Enrico Eccel LA STAMPA UNIONE La stampa unione permette di stampare unitamente due file di WinWord (o anche file creati con altri programmi come Excel o Access), solitamente un file che contiene dati ed un file di testo. Generalmente

Dettagli

Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi

Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi Manuale di istruzioni della maschera per l inserimento, l acquisizione e la trasmissione delle risposte degli allievi Prove INVALSI 2013 Servizio nazionale di valutazione 2013 Data di pubblicazione 06.05.2013

Dettagli

Il software Epi Info

Il software Epi Info Il software Epi Info Descrizione e analisi dei dati dello studio sulla compliance: Modulo Analizza i dati I tipi di variabili (aleatorie) (1) Variabile: fenomeno misurato Aleatorio: il risultato di questa

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail

Reti Informatiche: Internet e posta. elettronica. Tina Fasulo. Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail Reti Informatiche: Internet e posta elettronica Tina Fasulo 2012 Guida a Internet Explorer e alla posta elettronica Windows Live Mail 1 Parte prima: navigazione del Web Il browser è un programma che consente

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA

MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA MANUALE DI ISTRUZIONI APPLICATIVO PRICA Ver. 1.0 A cura di: Claudia Cimaglia Alessandro Agresta Pierluca Piselli Pag. 1 MANUALE DI ISTRUZIONI PRICA Avvertenza e spirito del software L applicativo PRICA

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE

Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto. Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE APPROFONDIMENTO ICT Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Approfondimento SOFTWARE PER L ARCHIVIAZIONE ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA INDICE SOFTWARE PER

Dettagli

Epi Info: Creare una maschera di inserimento dati. Esempio di uno studio sulla compliance. Il questionario cartaceo (1)

Epi Info: Creare una maschera di inserimento dati. Esempio di uno studio sulla compliance. Il questionario cartaceo (1) Epi Info: Creare una maschera di inserimento dati Esempio di uno studio sulla compliance Il questionario cartaceo (1) 1 Il questionario cartaceo (2) Sintassi Uno studio si chiama un «Progetto» Il questionario

Dettagli

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014

LUdeS Informatica 2 EXCEL. Prima parte AA 2013/2014 LUdeS Informatica 2 EXCEL Prima parte AA 2013/2014 COS E EXCEL? Microsoft Excel è uno dei fogli elettronici più potenti e completi operanti nell'ambiente Windows. Un foglio elettronico è un programma che

Dettagli

Università degli Studi Roma Tre. Manuale Access 1/32

Università degli Studi Roma Tre. Manuale Access 1/32 I N F O R M A T I C A Università degli Studi Roma Tre Manuale Access 1/32 10.1 Introduzione Microsoft Access 2000 per Windows 98 è un sistema di gestione di database, o DBMS ( Data Base Management System).

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000. Introduzione ai database relazionali

Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000. Introduzione ai database relazionali SCUOLA DI INFORMATICA Centro Dati s.a.s. Via Olivetani 17 35040 SANT'ELENA www.cedic.it info @ cedic.it 0429 690907 0339 6543320 ACCESS 2000 2000 Introduzione ai database relazionali Copyright 2001 Cedic

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3

MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 MANUALE D USO DEL SOFTWARE PROGETTI IFTS 2.3 Il Software Progetti IFTS 2.3 è la versione software del formulario per la presentazione dei progetti IFTS e contiene reinserito: - lo Standard Minimo delle

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 Configurazione Hardware e Software excellent Computi 3 > Nuova Installazione 4 Installazione di excellent Computi 5 > Aggiornamento di excellent

Dettagli

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE

COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE COMUNE DI PESCARA SETTORE TRIBUTI COMUNICAZIONE ICI PROCEDURA DI COMPILAZIONE INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA Requisisti di sistema L applicazione COMUNICAZIONI ICI è stata installata e provata sui seguenti

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione

Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Università degli Studi dell Aquila Corso ECDL programma START Modulo 3 - Elaborazione Testi 3.1 Utilizzo applicazione Elaborazione testi Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello

Dettagli

Uso del Computer. Per iniziare. Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente

Uso del Computer. Per iniziare. Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente Per iniziare Uso del Computer Avvia il computer Premi il tasto di accensione: Windows si avvia automaticamente Cliccando su START esce un menù a tendina in cui sono elencati i programmi e le varie opzioni

Dettagli

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi

Fondamenti di informatica. Word Elaborazione di testi Fondamenti di informatica Word Elaborazione di testi INTRODUZIONE Cos è Word? u Word è un word processor WYSIWYG (What You See Is What You Get) u Supporta l utente nelle operazioni di: Disposizione del

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12

Sommario SELEZIONARE UN OGGETTO UTILIZZANDO LA BARRA DEGLI OGGETTI 10 NAVIGARE ATTRAVERSO I RECORD IN UNA TABELLA, IN UNA QUERY, IN UNA MASCHERA 12 $FFHVV;3 A Sommario cura di Ninni Terranova Marco Alessi DETERMINARE L INPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 DETERMINARE L OUTPUT APPROPRIATO PER IL DATABASE 3 CREARE LA STRUTTURA DI UNA TABELLA 3 STABILIRE

Dettagli

Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Capitolo IX Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione della biblioteca universitaria; il

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere

Maschere. Microsoft Access. Maschere. Maschere. Maschere. Aprire una maschere. In visualizzazione foglio dati: Maschere Microsoft Access In visualizzazione foglio dati: È necessario spostarsi tra i campi come in un foglio di lavoro tipico di un foglio elettronico (Excel ecc.) Le maschere: una finestra progettata e realizzata

Dettagli

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto

paragrafo. Testo Incorniciato Con bordo completo Testo Incorniciato Con bordo incompleto Applicare bordi e sfondi ai paragrafi Word permette di creare un bordo attorno ad un intera pagina o solo attorno a paragrafi selezionati. Il testo risulta incorniciato in un rettangolo completo dei quattro

Dettagli

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del

INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del INDICE L ambiente di lavoro... 2 Interfaccia di Word... 2 Le visualizzazioni... 5 Digitazione e revisione del testo...6 Modalità di selezione del testo... 6 Selezione attraverso il mouse... 6 Selezione

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. www.tdgroup.it Presentazione funzionale (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. Via del Fischione, 19 56019 Vecchiano - Migliarino P. (PI) Tel. (+39) 050.8971 Fax (+39) 050.897

Dettagli

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi

Modulo 2 - ECDL. Uso del computer e gestione dei file. Fortino Luigi 1 Modulo 2 - ECDL Uso del computer e gestione dei file 2 Chiudere la sessione di lavoro 1.Fare Clic sul pulsante START 2.Cliccare sul comando SPEGNI COMPUTER 3.Selezionare una delle opzioni STANDBY: Serve

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici

Sistema Web. Gestione Documenti Elettronici GUIDA RAPIDA Sistema Web CONSORZIO CO.D.IN. M A R C H E Gestione Documenti Elettronici INDICE Capitolo 1: Avvio Applicazione Capitolo 2: Autenticazione Utente e Accesso al Sistema Capitolo 3: Navigazione

Dettagli

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO

5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO Capittol lo 5 File 5-1 FILE: CREAZIONE NUOVO DOCUMENTO In Word è possibile creare documenti completamente nuovi oppure risparmiare tempo utilizzando autocomposizioni o modelli, che consentono di creare

Dettagli

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it

Crotone, maggio 2005. Windows. Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Crotone, maggio 2005 Windows Ing. Luigi Labonia E-mail luigi.lab@libero.it Sistema Operativo Le funzioni software di base che permettono al computer di funzionare formano il sistema operativo. Esso consente

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

Manuale d istruzioni

Manuale d istruzioni Manuale d istruzioni Indice 1. Caratteristiche 2. Specifiche 3. Contenuto della confezione 4. Panoramica del mouse 5. Collegamento a PC 6. Installazione del software 7. Editor del mouse 7.1 Avvio dell

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS

PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS PROGETTARE UN DATABASE CON ACCESS Una delle funzioni più comuni per un computer è quella di archiviare dati e documenti. Per questo motivo, fin dalla diffusione dei primi computer, i programmatori informatici

Dettagli

Software applicativi. Videoscrittura:

Software applicativi. Videoscrittura: Software applicativi Videoscrittura: dal Blocco Note a Microsoft Word I programmi di videoscrittura I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno

Dettagli

1. I database. La schermata di avvio di Access

1. I database. La schermata di avvio di Access 7 Microsoft Access 1. I database Con il termine database (o base di dati) si intende una raccolta organizzata di dati, strutturati in maniera tale che, effettuandovi operazioni di vario tipo (inserimento

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE

ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE ASSOCIAZIONE ITALIANA EDITORI APPLICAZIONE WEB GESTIONE CATALOGO EDITORI MANUALE UTENTE v. 1.0-31/01/2014 INDICE 1 INTRODUZIONE...3 2 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...3 3 CONSULTAZIONE E AGGIORNAMENTO CATALOGO...4

Dettagli

Foglio dati Struttura Foglio dati

Foglio dati Struttura Foglio dati 1 Nozioni di base Avviare Access e aprire un database Interfaccia di Access Riquadro di spostamento Creare un database vuoto Chiudere un database Creare un database basandosi su un modello Creare un database

Dettagli

Videoscrittura: Microsoft Word

Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura Software applicativi Videoscrittura: Microsoft Word I programmi di videoscrittura sono la categoria di software più utilizzata in assoluto. Tutti hanno bisogno di scrivere,

Dettagli

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access

Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 8: Funzionalità base di MS Access Scopo: Familiarizzare con le funzionalità principali del DBMS (Database Management System) Microsoft

Dettagli

Metano 4.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006. Manuale utente

Metano 4.3. Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006. Manuale utente Metano 4.3 Acquisizione su file della dichiarazione di consumo di gas metano per l anno d imposta 2006 Manuale utente Versione 4.3 Ottobre 2006 Manuale utente Pagina 2 di 31 INDICE 1. PRESENTAZIONE...

Dettagli

MODULO DOMANDE INDICE

MODULO DOMANDE INDICE INDICE INDICE... 2 IL PROGRAMMA... 3 LA VIDEATA PRINCIPALE... 4 IL MENU FILE... 7 Esportare i file... 9 LA FINESTRA DELLA RISPOSTA... 11 TUTTI I MODI PER INSERIRE IL TESTO... 11 I Collegamenti... 12 MODELLI

Dettagli

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo.

IMPARIAMO WORD. Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. II^ lezione IMPARIAMO WORD Nella prima lezione abbiamo digitato un breve testo e abbiamo imparato i comandi base per formattarlo, salvarlo e stamparlo. Oggi prendiamo in esame, uno per uno, i comandi della

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814

TaleteWeb. Funzionalità Trasversali e configurazioni generali. 1 rev. 0-280814 TaleteWeb Funzionalità trasversali e configurazioni generali 1 rev. 0-280814 Indice Per accedere ad un applicazione... 3 La home page di un applicazione... 4 Come gestire gli elementi di una maschera...

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH

INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH INSERIMENTO DI IMMAGINI,DOCUMENTI,SFONDI E OGGETTI FLASH IMPOSTAZIONE DI UNA IMMAGINE ALL INTERNO DI UNA PAGINA WEB: In questo capitolo è spiegata la procedura di inserimento e modifica di una immagine

Dettagli

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo

Pratica 3 Creare e salvare un documento. Creare e salvare un file di testo Pratica 3 Creare e salvare un documento Creare e salvare un file di testo Centro Servizi Regionale Pane e Internet Redazione a cura di Roger Ottani, Grazia Guermandi Luglio 2015 Realizzato da RTI Ismo

Dettagli

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file

MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file MODULO 1 Uso del computer e gestione dei file I contenuti del modulo Lo scopo di questo modulo è di verificare la conoscenza pratica delle principali funzioni di base di un personal computer e del suo

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI COMABBIO E PALUDE BRABBIA

IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI COMABBIO E PALUDE BRABBIA IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN MODELLO DI GESTIONE INTEGRATA DELLE ACQUE DEI BACINI LAGO DI VARESE, LAGO DI ALLEGATO 1 ALLA RELAZIONE GENERALE MANUALE D USO DEL MODELLO CONDIVISO GIUGNO 2007 GRAIA srl

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)

GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) ------------------------------------------------- GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0) GUIDA UTENTE BILLIARDS COUNTER (Vers. 1.2.0)... 1 Installazione Billiards Counter... 2 Primo avvio e configurazione

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo

Laboratorio di Informatica. Facoltà di Economia Università di Foggia. Prof. Crescenzio Gallo . Laboratorio di Informatica Facoltà di Economia Università di Foggia Prof. Crescenzio Gallo Word è un programma di elaborazione testi che consente di creare, modificare e formattare documenti in modo

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL

GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL GUIDA RAPIDA ALL USO DI EXCEL I fogli elettronici vengono utilizzati in moltissimi settori, per applicazioni di tipo economico, finanziario, scientifico, ingegneristico e sono chiamati in vari modi : fogli

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA

7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA 7.6 USO DELLA POSTA ELETTRONICA La principale utilità di un programma di posta elettronica consiste nel ricevere e inviare messaggi (con o senza allegati) in tempi brevissimi. Esistono vari programmi di

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP

GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP GESTIONE DI FINESTRE, FILE E CARTELLE con Windows XP Desktop (scrivania) Il Desktop è la prima schermata che appare all accensione del computer. icone Barra delle applicazioni Le piccole immagini che appaiono

Dettagli

http://arezzo.motouristoffice.it

http://arezzo.motouristoffice.it Istruzioni l invio telematico della DICHIARAZIONE PREZZI E SERVIZI, per l installazione del lettore Smart Card, e l installazione di DIKE http://arezzo.motouristoffice.it 1 Vi sarà sufficiente inserire

Dettagli

Provincia di Livorno

Provincia di Livorno Provincia di Livorno UFFICIO TURISMO Invio telematico della comunicazione dei prezzi e dei servizi: istruzioni per l uso Per informazioni contattare l Ufficio Turismo http://livorno.motouristoffice.it

Dettagli