Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presidenza del Consiglio dei Ministri"

Transcript

1 Presidenza del Consiglio dei Ministri Il Ministro per le Pari Opportunità Commissione per le Adozioni Internazionali

2 Sostegno A Distanza

3 per lo sviluppo armonioso della sua personalità, il minore deve crescere in un ambiente familiare, in un clima di felicità, d amore e di comprensione, Convenzione ogni Stato dovrebbe adottare, con criterio di priorità, misure appropriate per consentire la permanenza del minore nella famiglia d origine S A D de L Aja del 29 Maggio 1993

4 Cos è il S A D Il S A D è un Accordo di Programma Quadro per il Sostegno A Distanza tra la Commissione per le Adozioni Internazionali e gli Enti Autorizzati allo svolgimento di procedure di adozione di minori stranieri S A D

5 S A D Cos è il S A D Il S A D è una strategia innovativa, che consente a soggetti pubblici e/o privati l adesione successiva alla firma dell Accordo, facendone comunicazione alla C.A.I. ed all Ente incaricato del piano prescelto, oppure presentare alla C.A.I. un proprio progetto autonomo

6 S A D Cos è il S A D Il S A D è uno strumento di maggiore garanzia per i cittadini e i soggetti giuridici, pubblici e/o privati, che desiderano manifestare in modo concreto la propria solidarietà a favore dell infanzia abbandonata e sofferente in ogni parte del mondo, verificando in tempo reale i risultati del contributo offerto.

7 S A D Cos è il S A D L accordo è corredato di 29 piani di intervento: 4 Africa 9 Asia 6 Centro e Sud America 10 Europa dell Est

8 Obiettivi Prevenzione dell abbandono dell infanzia Deistituzionalizzazione Reinserimento in famiglia dei bambini e dei ragazzi in stato di disagio familiare e sociale Valorizzazione delle risorse umane ed organizzative nei paesi di origine S A D Apertura di nuovi canali di collaborazione con istituzioni pubbliche ed organismi privati esistenti nelle aree destinatarie degli interventi programmati

9 S A D Finalità Qualificazione delle risorse-paese disponibili Formazione degli educatori ed operatori socio-sanitari Fornitura di materiali e strumenti operativi necessari ad un efficace azione di sostegno Valorizzazione, nel rispetto di ogni diversità, delle caratteristiche di genere, culturali ed etniche

10 S A D Monitoraggio e trasparnza I firmatari dell accordo S A D si impegnano a: a. rispettare i termini concordati ed indicati b. collaborare e coordinare i procedimenti di decisione e controllo c. verifica periodica dell Accordo d. coinvolgere soggetti pubblici e privati per il perseguimento degli obiettivi individuati

11 Per informazioni riguardo i singoli progetti contattare gli Enti promotori Per l adesione successiva all Accordo da parte di altri soggetti pubblici e/o privati scrivere alla CAI - Segreteria Tecnica Via Barberini 38, Roma Fax

12 29 piani di intervento

13 S A D Etiopia Costa D Avorio Rep. Democratica del Congo

14 S A D Costa D Avorio Villaggio di Kakoukro Africa Potenziamento strutture scolastiche Obiettivo Costruzione di una scuola materna per 150 bambini Approfondimento Amici Missioni Indiane ONLUS Coordinate bancarie

15 Rep. Democratica del Congo Gorna - Nord Kivu Africa integrato di sostegno scolastico nelle aree rurali della provincia del Nord Kivu Obiettivo Ristrutturazione e potenziamento del materiale didattico di 15 scuole Approfondimento Coordinate bancarie S A D AVSI Associazione volontari per il Servizio Internazionale

16 Etiopia Addis Abeba Africa Per una ciotola di cibo Obiettivo Sostegno per circa 200 minori in condizioni di grave povertà Approfondimento S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia ONLUS Coordinate bancarie

17 Rep. Democratica del Congo Kinshasa Africa Centro per l infanzia Comunità Amore e Libertà Obiettivo Realizzazione di una scuola elementare nella periferia di Kinshasa Approfondimento Coordinate bancarie S A D GVS Gruppo di Volontariato Solidarietà

18 S A D Cina India Cambogia Filippine Sri Lanka Bangladesh

19 S A D India Andra Pradesh - Kakinada Asia Safe Mother and Child Obiettivo Sostegno alle donne incinte che vivono in strada Approfondimento Amici Missioni Indiane ONLUS Coordinate bancarie

20 S A D India Wynad - Kerala Asia Accoglimento minori e famiglie Obiettivo Fornire alle persone più bisognose una alternativa alla vita di strada Approfondimento Amici Missioni Indiane ONLUS Coordinate bancarie

21 S A D Bangladesh Rajshahi Asia Una scuola per due villaggi Obiettivo Realizzazione di una struttura scolastica con annessa una casa per l accoglienza dei bambini con disabilità gravi per evitare lo spostamento necessario per frequentare le lezioni Approfondimento Amici Missioni Indiane ONLUS Coordinate bancarie

22 Cambogia Siem Reap Asia Alla riscoperta delle mie radici Obiettivo Favorire l accesso e il recupero delle antiche forme di danza e musica Khmer da parte dei minori più svantaggiati Approfondimento S A D CIAI Centro Italiano Aiuti all Infanzia Coordinate bancarie

23 India Usilampatti Asia Prevenzione della pratica dell infanticidio delle bambine in Usilampatti Obiettivo Sradicare la pratica dell infanticidio delle bambine attraverso la qualificazione della posizione della donna all interno della conunità di appartenenza Approfondimento S A D CIAI Centro Italiano Aiuti all Infanzia Coordinate bancarie

24 Cina Beijing Asia Sostegno ai minori di strada Obiettivo Miglioramento delle condizioni di vita di 400 minori di strada della città di Pechino Approfondimento Coordinate bancarie S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia

25 Filippine Manila Asia Diamo una scuola ai bambini di Manila Obiettivo Instaurare un rapporto di sostegno nei confronti dei minori di strada che sono ricoverati presso gli istituti di accoglienza delle Suore Francescane del Sacro Cuore Approfondimento Coordinate bancarie S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia

26 India Andhra Pradesh Asia I bambini dell Andhra Pradesh Obiettivo Ridurre il numero di bambini che abbandonano la scuola per andare a lavorare ed alleggerire economicamente la famiglia di origine Approfondimento S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Coordinate bancarie

27 Sri Lanka Moratuwa Asia L istituto di Moratuwa Obiettivo Sostegno ai bambini che risiedono permanentemente nell istituto e sostegno alla struttura Approfondimento S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Coordinate bancarie

28 S A D El Salvador Bolivia Cile Brasile

29 Brasile Sub-Prefettura di Socorro (Grajaù) Sud America Centro servizi alla famiglia - Bororè Obiettivo Creazione e gestione di un Centro di Servizi alle Famiglie (CFS) per il reinserimento familiare Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

30 Brasile Setor Leste (Gama) Sud America Centro giovanile di Gama Obiettivo Garantire l istruzione primaria alle fasce più deboli della popolazione. Favorire il reinserimento sociale e professionale di ragazzi e di minori che vivono situazioni di disagio Gruppo di Volontariato Solidarietà di Potenza Approfondimento Coordinate bancarie S A D

31 El Salvador Centro America Programma di sostegno per i bambini di Santa Marta Obiettivo Favorire l accesso dei minori all istruzione primaria e secondaria. Assicurare un adeguata assistenza sanitaria ed alimentare ai minori di famiglie particolarmente indigenti. Gruppo di Volontariato Solidarietà di Potenza Approfondimento Coordinate bancarie S A D

32 S A D Bolivia Munaypata Sud America Centro sociale sviluppo Munaypata La Paz Obiettivo Scolarizzazione dei minori con assistenza medica, educativa, appoggio postscolastico, appoggio alle famiglie coinvolte nel progetto. Istituto La Casa Approfondimento Coordinate bancarie

33 S A D Cile Santiago Sud America Sostegno ad un figlio in età scolare di famiglie a disagio per consentire le cure mediche e la frequenza scolastica Obiettivo Aiutare una famiglia con gravi difficoltà a prendersi cura dei propri figli, evitando l istituzionalizzazione. Istituto La Casa Approfondimento Coordinate bancarie

34 S A D Brasile Guarantinguetà Sud America Sol nascente Obiettivo Cura di bambini orfani e malati per una futura integrazione nella società, nella famiglia d origine o nella famiglia adottiva Approfondimento Istituto La Casa Coordinate bancarie

35 Federazione Russa Bielorussia Ucraina S A D Romania Bulgaria Rep. Moldova

36 S A D Romania Bucarest Europa dell Est Sostegno alla deistituzionalizzazione di bambini sieropositivi in Romania Obiettivo Integrazione di bambini e adolescenti in famiglia, a scuola e negli ambiti ricreativi AVSI Associazione Volontari per il Servizio Internazionale Approfondimento Coordinate bancarie

37 Federazione Russa Novosibirsk Europa dell Est Centro servizi alla famiglia Obiettivo Realizzazione di un Centro Servizi alla Famiglia, per la prevenzione dell abbandono dei bambini e il sostegno alle famiglie Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

38 Rep. Di Moldova Europa dell Est Chisinau Centro servizi alla famiglia Obiettivo Prevenire l abbandono dei minori da parte del nucleo familiare attraverso la creazione di una rete di servizi sociosanitari alle famiglie Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

39 Rep. Di Moldova Europa dell Est Chisinau, quartiere Buiucani Ospedale pediatrico di Chisinau Obiettivo Mantenere aperto l Ospedale per Bambini n. 1, situato nella zona centro-ovest della capitale Chisinau Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

40 Romania Ocnele Mari; Valcea; Macin; Bucarest Europa dell Est Colorando la speranza Obiettivo Avviare interventi di deistituzionalizzazione definitiva dei minori abbandonati, con il reinserimento in famiglia o in famiglie affidatarie o adottive Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

41 Ucraina Kiev, quartiere di Sviatoscinskyi Europa dell Est Bambini di Chernobyl Obiettivo Sostegno alla realizzazione di un Centro Servizi alle famiglie socialmente vulnerabili e alla prevenzione dell abbandono Approfondimento S A D AiBi Associazione Amici dei Bambini Coordinate bancarie

42 Bielorussia Minsk Europa dell Est Frunsensky Obiettivo Sostegno di una Casa Famiglia sia per aiutare e sostenere quelle che sono le esigenze giornaliere, sia per la realizzazione all interno della struttura di un centro musicale Approfondimento S A D AIPA Associazione Italiana Pro Adozioni Coordinate bancarie

43 Rep. Di Moldova Chisinau Europa dell Est Casa Municipale specializzata per i bambini di Chisinau Obiettivo Aiutare e sostenere la Casa Municipale di Chisinau in quelle che sono le necessità giornaliere Approfondimento S A D AIPA Associazione Italiana Pro Adozioni Coordinate bancarie

44 Bulgaria Europa dell Est Accompagnamo la crescita dei minori in istituto Obiettivo Riduzione del tasso di abbandono del ciclo scolastico di base. S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Approfondimento Coordinate bancarie

45 Federazione Russa Regione di Perm Europa dell Est Un viaggio per Ivan Obiettivo Sostegno ad un bambino affetto da una malformazione molto grave S A D CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Approfondimento Coordinate bancarie

46 Approfondimenti e Coordinate Bancarie

47 Costa D Avorio Villaggio di Kakoukro Costruzione di una scuola materna per 150 bambini, in prevalenza figli di immigrati (90%). La scuola materna vuole rispondere alla necessità locale di istruire i bambini dai 3 ai 6 anni, altrimenti abbandonati a se stessi per 8/10 ore al giorno. La struttura sarà resa agibile in tre diverse tranches, rendendo disponibili 50 nuovi posti l anno per i tre anni di durata del progetto

48 Costa D Avorio Villaggio di Kakoukro Partner Amici Missioni Indiane ONLUS Banca Intesa: Agenzia 40 c/c : Suore dell Ordine delle Poverelle di Bergamo CIN: C ABI : CAB : 09548

49 Rep. Democratica del Congo Gorna - Nord Kivu Aumentare il livello di accesso dei bambini nelle scuole al fine di ridurre il numero di bambini soggetti a fenomeni di sfruttamento, attraverso: 1. La ristrutturazione e il potenziamento delle attrezzature di 15 scuole primarie e secondarie; 2. Il sostegno alla frequenza scolastica; 3. La promozione del coinvolgimento reale della famiglia; 4. La formazione e l aggiornamento degli insegnanti

50 Rep. Democratica del Congo Gorna - Nord Kivu AVSI Associazione Volontari per il Servizio Internazionale Banca Popolare dell Emilia Romagna: Filiale 6 c/c : CIN: Z Partner Diocesi della Chiesa Cattolica di Gorna Comitati dei genitori (COPA) delle scuole beneficiarie e le ass. locali collegate ABI : CAB : 01605

51 Etiopia Addis Abeba Individuazione dell Istituto presso il quale porre in essere il sostegno a distanza di 200 bambini. In un contesto di grande povertà ed emarginazione sociale, il progetto è rivolto al sostegno di minori accolti in strutture, per garantire loro il soddisfacimento di tre bisogni fondamentali: 1. Una regolare nutrizione; 2. L assistenza sanitaria; 3. La scolarizzazione.

52 Etiopia Addis Abeba CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali)

53 Rep. Democratica del Congo Kinshasa Realizzazione di un centro per l infanzia al fine di: 1. offrire ospitalità a bambini abbandonati ed assistenza socio-educativa a bambini disagiati 2. offrire assistenza alimentare e sanitaria a minori in difficoltà; 3. Favorire l inserimento professionale di adulti inoccupati, attraverso un laboratorio di falegnameria

54 Rep. Democratica del Congo Kinshasa GVS Gruppo di Volontariato Solidarietà Partner Banca CARIME: Agenzia 2 Parrocchia di St. Luc Banabakintu di Kinshasa c/c : /73 CIN: P ABI : CAB : 04202

55 India Andra Pradesh - Kakinada Fornire assistenza sanitaria a 40 donne incinte (cibo e medicinali), con la somministrazione di farmaci e integratori alimentari per permettere loro di portare a termine la gravidanza, e assistenza ai bambini dopo il parto.

56 India Andra Pradesh - Kakinada AMI Amici Missioni Indiane Onlus Partner Mission to the nations (chiesa protestante) - Kakinada Banca Intesa: Agenzia 40 c/c : CIN: C ABI : CAB : 09548

57 India Wynad Kerala Realizzazione di un istituto in grado di accogliere in una prima fase i bambini abbandonati, in una seconda fase l intervento sarà indirizzato all accoglienza di ragazze madri, mentre nella terza fase l accoglienza sarà estesa alle donne vedove e alle famiglie disgregate

58 India Wynad Kerala AMI Amici Missioni Indiane Onlus Partner Associazione locale promotrice del progetto Annie for Children Banca Intesa: Agenzia 40 c/c : CIN: C ABI : CAB : 09548

59 Bangladesh Rajshahi Realizzare una struttura per 400 bambini che oggi non esiste, sia per quanto riguarda la scolarizzazione che l assistenza ai bambini con disabilità. Attraverso il progetto si prevede di aumentare il livello medio di istruzione e di fornire un adeguata assistenza morale e sanitaria ai minori disanili.

60 Bangladesh Rajshahi AMI Amici Missioni Indiane Onlus Banca Intesa: Agenzia 40 c/c : CIN: C ABI : CAB : 09548

61 Cambogia Siem Reap Favorire l accesso alla scuola dei minori più svantaggiati che, più di altri, hanno bisogno di costruire un percorso educativo completo e non limitato alla scuola tradizionale, infatti Siem Reap è il più grande polo culturale ed artistico della Cambogia. Il progetto è destinato a 300 bambini in età compresa tra gli 8 e i 15 anni, con buone capacità artistiche ed interesse per la musica e la danza

62 Cambogia Siem Reap CIAI Centro Italiano Aiuti all Infanzia Banca Popolare dell Emilia Romagna, Ag. Centrale c/c : CIN: ABI : CAB : 01600

63 India Usilampatti Garantire un azione costante di formazione e di sensibilizzazione tesa a sradicare una delle più brutali forme di discriminazione attraverso: 1. Monitoraggio costante delle donne in gravidanza; 2. Supporto di strutture di protezione per le bambine indesiderate e loro scolarizzazione; 3. Formazione per ragazze adolescenti sui diversi aspetti dell essere donna e tematiche legate alla possibilità di creare attività generatrici di reddito; 4. Formazione tesa a sensibilizzare i giovani maschi al rispetto della donna 5. Sensibilizzazione su temi legati ai diritti dei bambini

64 India Usilampatti CIAI Centro Italiano Aiuti all Infanzia Banca Popolare dell Emilia Romagna, Ag. Centrale Partner Organizzazione indiana Indian Council Child Welfare, Tamil Nadu c/c : CIN: ABI : CAB : 01600

65 Cina Beijiging Sostegno ad istituti privati che accolgono 400 minori di strada per accompagnarli negli studi, nello specifico la Beijing Zhiguang School accoglie di bambini e adolescenti di strada nella città di Pechino e fornisce loro la possibilità di studiare e di condurre una vita regolare attraverso la programmazione della scuola di avviamento professionale. Il programma si svilupperà nel corso di 5 anni e le attività verranno ampliate con l impiego di personale locale addetto e con l acquisto di attrezzature

66 Cina Beijiging CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Partner BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali) ISCOS Marche, ONLUS, Solidarietà e servizio della Provincia Italiana della Congregazione delle Suore Ospedaliere del Sacro Cuore di Gesù Comunità Papa Giovanni XXIII. Scuola Zhiguang di Pechino

67 Filippine Manila L istituto di accoglienza delle Suore Francescane del Sacro Cuore può garantire ai minori due pasti al giorno e l inserimento presso i propri o altri istituti scolastici, affinché sia data loro l opportunità di studiare, arrivando in alcuni casi anche all università. Questi istituto religiosi sono privati, non ottengono quindi sovvenzioni statali. L aiuto offerto ai bambini poveri è importantissimo perché può evitare loro di cadere nella spirale della prostituzione minorile.

68 Filippine Manila CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali) Partner Franciscan Sisters of the Sacred Heart

69 India Andhra Pradesh Garantire la sopravvivenza degli istituti religiosi che permettono a 230 bambini di risiedere stabilmente in istituto, di mangiare e frequentare la scuola primaria e secondaria. Il denaro inviato serve inoltre per l acquisto di quaderni e di vestiario, nonché di tutti i beni di primaria necessità per i minori ospitati.

70 India Andhra Pradesh CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali) Partner Institutes of the Sisters of St. Aloysius - India

71 Sri Lanka Moratuwa Provvedere al sostegno di circa 20/30 bambini residenti permanentemente nell istituto e che hanno a breve, la prospettiva di essere adottati o di rientrare in famiglia. Garantire la costruzione di opere in muratura, al miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie, al mantenimento di tutte le persone che risiedono anche solo per brevi periodi nell istituto.

72 Sri Lanka Moratuwa CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia Partner BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali) Istituto Prem Nivasa Missionaries of Charity, Moratuwa

73 Brasile Sub-Prefettura di Socorro (Regione di Garajaù) Favorire il reinserimento familiare, laddove possibile, di 30 bambini istituzionalizzati, a cui saranno rivolti servizi di sostegno psicologico, parteciperanno ad attività di animazione, educazione, socializzazione e rinforzo scolastico. Per gli adolescenti saranno previsti corsi professionalizzanti, finalizzati al loro reinserimento nel mondo del lavoro.

74 Brasile Sub-Prefettura di Socorro (Garajaù) AiBi Associazione Amici dei Bambini Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano Partner c/c: Foro Santo Amaro Vara da Infanzia e da Juventude // Conselho Estadual pelo Dereitos das Criancas e dos Adolescentes // CECIF Centro del Capacitacao e Incentivo e Formacao de Profissionais Voluntarioso e Organizacoes que desenvolvem trabalho de apoio à convivencia familiar // AASPT/SP Associazione degli assistenti sociali e psicologi del Tribunale di giustizia dello Stato di San Paolo // Istituto Sedes Sapientiae // Camera di Commercio Italiana // ACLI // Conselho Tutelar di Graiaù // Caritas Santo Amaro // SAS Secretaria de Assistenza Social, sede di San Paolo // SAS - Caepla do Socorro // Forum dos direitos da Crianca e do adolescente Capela do Socorro // Comitato dos Abrigo Area Sul. CIN: X ABI : CAB : 01600

75 Brasile Setor Leste (Gama) Potenziare il centro giovanile di Gama, già impegnato in attività di formazione primaria e professionale per ragazzi in condizioni di disagio e di rischio sociale. In particolare saranno potenziati: - il supporto nelle attività scolastiche;- - i corsi professionali; - le attività sportive e ludiche; - i gruppi di dialogo; - le attività socio-educative; - l assistenza sanitaria;

76 Brasile Setor Leste (Gama) Gruppo di Volontariato Solidarietà di Potenza Banca CARIME, Agenzia 2 c/c: /73 CIN: P ABI : CAB : Partner Opere Benedettiane della Provvidenza

77 El Salvador I finanziamenti vengono erogati per consentire ai 60 bambini delle famiglie più bisognose, delle quali si occupa la Comunità di Santa Marta, di frequentare le scuole pubbliche e disporre di un buon regime alimentare. Il progetto prevede altresì: a) attività formative (incontri di formazione con le donne e i giovani della conunità; insegnamento di tecniche di coltivazione, di cucina e realizzazione di forni solari); b) sostegno all instruzione (costruzione di una scuola nel villaggio di Santa Marta, acquisto di mobili e arredi essenziali per la scuola; sostegno finanziario a studenti di varie età)

78 El Salvador Gruppo di Volontariato Solidarietà di Potenza Banca CARIME, Agenzia 2 c/c: /73 CIN: P ABI : CAB : Partner SER.CO.BA Equipo de Servicios para Comunidades de Base

79 Bolivia Munaypata Sostegno del centro sociale di Munaypata con attività per 100 minori di insegnamento scolastico, attività ricreative ed educative, refezione, assistenza medica in ambulatorio all interno del Centro Sociale, attività di educazione civica e di promozione per le madri, sia sotto il profilo socio-culturale che educativoassistenziale

80 Bolivia Munaypata Istituto La Casa Banca Intesa SPA, Filiale 2111 CIN: N c/c: /24 ABI : CAB : Partner Caritas La Paz

81 Cile Santiago Evitare l istituzionalizzazione di 12 bambini non scolarizzati, bisognosi di cure mediche cui la madre non può attendere a causa dell estrema povertà. Per evitare il lavoro minorile, viene favorito l apprendimento di lavori di artigianato per le madri e la vendita dei prodotti attraverso cooperative.

82 Cile Santiago Istituto La Casa Banca Intesa SPA, Filiale 2111 CIN: N c/c: /24 ABI : CAB : Partner Natalia Pizzarro: operatrice sociale e comunità della Compagnia di S. Paolo a Santiago del Cile

83 Brasile Quarantinguetà La casa famiglia Sol nascente accoglie 12 bambini di età compresa tra 1 e 12 anni e assicura loro, oltre al sostentamento, cure mediche e sviluppa un programma personalizzato di sviluppo delle potenzialità di ogni bambino. Questi bambini sono orfani o hanno i genitori malati di HIV. Il loro stato di salute e le condizioni della famiglia sono tali che non possono essere adottati, almeno fino a cure ultimate.

84 Brasile Quarantinguetà Istituto La Casa Banca Intesa SPA, Filiale 2111 CIN: N c/c: /24 ABI : CAB : Partner Dott. Joan Rodendo e Avv. Anna Maria Giovannelli Rodendo

85 Romania Bucarest e dintorni Sostegno per 20 bambini istituzionalizzati sieropositivi, per l integrazione all interno della società. Sono previsti specifici percorsi di formazione per il personale ed attività educative e ricreative.

86 Romania Bucarest e dintorni AVSI Associazione Volontari per il Servizio Internazionale Banca Popolare dell Emilia Romagna: Filiale 6 CIN: Z ABI : Partner CAB : Fundatia desvoltarea popolaeor prin sustinere reciproca

87 Federazione Russa Novosibirsk Per prevenire l abbandono dei minori e per aiutare quelle famiglie che intendono accogliere in affido o in adozione uno o più bambini, il Centro servizi alla Famiglia darà loro il necessario supporto psicologico, economico e legale.

88 Federazione Russa Novosibirsk AiBi Associazione Amici dei Bambini Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano c/c: Partner Casa di accoglienza San Nicola, nella città di Novosibirsk CIN: X ABI : CAB : Caritas Siberiana

89 Rep. di Moldova Chisinau Prevenire l abbandono di 460 minori attraverso: - Sostegno dell integrità del nucleo familiare, attarverso la distribuzione mensile di generi di prima necessità - Ricreare un collegamento tra le famiglie, la società e le istituzioni; - Offrire ai bambini un ambiente stimolante per la crescita e lo sviluppo

90 Rep. di Moldova Chisinau AiBi Associazione Amici dei Bambini Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano c/c: Partner Fondazione Salvati Copii Centro Diurno Speranza CIN: X ABI : CAB : Dipartimento d Educazione, Gioventù e Sport del Municipio di Chisinau Scuola n. 64 e asilo n. 2 di Durlesti Scuola n. 1 e Internat n. 1 di Chisinau

91 Rep. di Moldova Chisinau, quartiere Buiucani Mantenere aperto l Ospedale per i Bambini n. 1 di Chisinau, per permettere a tutti i bambini ricoverati e non la possibilità di cura.

92 Rep. di Moldova Chisinau, quartiere Buiucani AiBi Associazione Amici dei Bambini Partner Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano Ministero della Sanità Dipartimento della sanità del Comune di Chisinau c/c: Ospedale Clinico Municipale per Bambini n. 1 CIN: X ABI : CAB : 01600

93 Romania Ocnele Mari, Ramnicu Valcea, Macin, Bucarest - avviare la deistituzionalizzazione definitiva di bambini in stato di abbandono, attraverso la gestione di 3 Case Famiglia situate in diversi distretti; - contribuire alla tutela dei diritti dei minori e al miglioramento del sistema di protezione dei bambini; - accoglienza in appartamenti comunitari di quelle ragazze, che avendo raggiunto il 18 anno di età, vengono congedate dall istituto e delle ragazze madri segnalate dalle istituzioni i cui figli sono a rischio di abbandono

94 Romania Ocnele Mari, Ramnicu Valcea, Macin, Bucarest AiBi Associazione Amici dei Bambini Partner Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano Fondazione Inima Pentru Inima // Segretariato Generale di Stato del Governo Rumano Direzione per la Protezione del Bambino // Consiglio Distrettuale per la Protezione del Bambino di Braila // Consiglio Distrettuale per la Protezione del Bambino di Ramnicu Valcea // Consiglio Distrettuale per la Protezione del Bambino di Tulcea // Consiglio Distrettuale per la Protezione del Bambino di Bucarest //Facoltà di Assistenza Sociale, Università di Bucarest. c/c: CIN: X ABI : CAB : 01600

95 Ucraina Kiev, quartiere Sviatoscinskyi Si svolge nel quartiere di Sviatoscinskyi, edificato per la popolazione sfollata da Chernobyl. Molti bambini che vivono in questo quartiere appartengono a categorie vulnerabili inquanto orfani o membri di famigluie numerose e in difficoltà. La realizzazione di un Centro servizi fornirà assistenza igienicosanitaria, nutrizionale e legale a 150 bambini e a 380 famiglie, con l obiettivo di prevenire l abbandono

96 Ucraina Kiev, quartiere Sviatoscinskyi AiBi Associazione Amici dei Bambini Partner Banca Popolare Etica, Fil. Di Milano Associazione Bambini di Chernobyl del quartiere Sviatoscinskyi Kiev Moghilanskaja Akademia Servizi sociali quartiere Solomjnskij c/c: CIN: X ABI : CAB : 01600

97 Bielorussia Minsk Realizzare l intero centro musicale, non solo dal punto di vista delle infrastrutture, ma anche garantire la continuità attraverso la compartecipazione all acquisto degli strumenti e al regolare svolgimento delle lezioni. Attraverso il centro si offrirà ai bambini un opportunità e una soluzione nuova per il futuro.

98 Bielorussia Minsk AIPA Associazione Italiana Pro Adozioni Banca Intesa, Ag. 22 c/c: IBAN: 1179 Partner CIN: N ABI: CAB : Associazione Bambini di Chernobyl del quartiere Sviatoscinskyi Kiev Moghilanskaja Akademia Servizi sociali quartiere Solomjnskij

99 Rep. di Moldova Chisinau Sostenere i bambini della Casa Municipale di Chisinau attraverso: - l acquisto di attrezzature per la cucina - L acquisto di mobili per camerette dei bambini - L acquisto di materiali e manutenzione impianti idro idrico ed elettrico

100 Rep. di Moldova Chisinau AIPA Associazione Italiana Pro Adozioni Banca Intesa, Ag. 22 c/c: IBAN: 1179 CIN: N ABI: CAB : 05091

101 Bulgaria Garantire la permanenza, il sostentamento minimo indispensabile ed i corsi di istruzione primaria e secondaria per 200 banbini attualnente ospitati in istituti, che non sono in stato di adottabilità

102 Bulgaria CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali)

103 Federazione Russa Regione di Perm È relativo ad un bambino di nome Ivan, ricoverato in un istituto nella Regione di Perm, affetto da ina malformazione molto grave (epispasia dela vescica, assenza di organi genitali), con l intenzione di ospitarlo in Italia per effettuare i complessi interventi chirurgici necessari

104 Federazione Russa Regione di Perm CIFA Centro Internazionale per l Infanzia e la Famiglia BancoPosta: c/c nr ABI : CAB : (Per bonifici bancari o versamenti di assegni) c/c postale nr (Per versamenti presso uffici postali)

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Scheda sintetica del progetto arvore da vida

Scheda sintetica del progetto arvore da vida Scheda sintetica del progetto arvore da vida Contesto AVSI collabora con FIAT Brasile dal 2004, con il progetto di responsabilità sociale Arvore da Vida, nelle aree prossime allo stabilimento di Belo Horizonte,

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8

LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 9306 LEGGE REGIONALE 10 marzo 2014, n. 8 Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Campagna per la promozione dell affidamento familiare Il primo diritto che andrebbe assicurato ad ogni bambino è quello

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI

SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI SETTE BUONE RAGIONI PER COSTRUIRE UN EUROPA PER E CON I BAMBINI 1. I bambini non sono mini persone, con mini diritti I bambini godono di diritti. La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell infanzia

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011)

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011) Assetto organizzativo-funzionale Organigramma (maggio 2011) Caritas Diocesana Veronese Lungadige Matteotti n. 8 37126 Verona, Tel. 0458300677 Fax 045.8302787 www.caritas.vr.it Presentazione L idea di predisporre

Dettagli

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia

Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia Parte Prima La mappa del NO PROFIT in provincia di Foggia 1.1 Universo di partenza dell indagine In questa prima parte del lavoro sono state analizzate le associazioni censite e classificate nell intera

Dettagli

Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia

Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA QUADERNI LEGISLATIVI Normativa regionale in materia di tutela e valorizzazione della famiglia A cura Incarico speciale Controllo parlamentare e Testi unici Sebastiano Di Bella

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

DELLA REGIONE DELL UMBRIA

DELLA REGIONE DELL UMBRIA Supplemento ordinario n. 1 al «Bollettino Ufficiale» - serie generale - n. 59 del 27 dicembre 2006 Spedizione in abbonamento postale Art. 2, comma 20/c, legge 662/96 - Fil. di Potenza REPUBBLICA ITALIANA

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Per una famiglia adottiva. Informazioni per le famiglie interessate all adozione internazionale

Per una famiglia adottiva. Informazioni per le famiglie interessate all adozione internazionale Per una famiglia adottiva Informazioni per le famiglie interessate all adozione internazionale Presidenza del Consiglio dei Ministri Ministro per le Pari Opportunità Commissione per le adozioni internazionali

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base

MILLE CANTIERI PER LO SPORT. 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 150 milioni di euro di finanziamenti a tasso zero per mettere a nuovo gli impianti sportivi di base 500 spazi sportivi scolastici e 500 impianti di base, pubblici e privati «1000 Cantieri per lo Sport»

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6

Codice univoco Ufficio per fatturazione elettronica: UFNGS6 54 Distretto Scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE AD INDIRIZZO MUSICALE De Amicis Baccelli di Sarno (Sa) Sede Legale: Corso G. Amendola, 82 - C.M.: SAIC8BB008 - C.F.:94065840657 E mail:saic8bb008@istruzione.it

Dettagli

Allegato A COMUNE DI ALANO DI PIAVE Provincia di Belluno PIANO TRIENNALE DI AZIONI POSITIVE PER LE PARI OPPORTUNITÀ 2015-2017 (ART. 48, COMMA 1, D.LGS. 11/04/2006 N. 198) Il Decreto Legislativo 11 aprile

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Istituto Comprensivo 1 F. GRAVA CONEGLIANO PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Anno scolastico 2012/ 2013 A pagina 2 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA MEDIA A pagina 9 PIANO OFFERTA FORMATIVA PER LA SCUOLA

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli