Dona un futuro con il sostegno a distanza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dona un futuro con il sostegno a distanza"

Transcript

1 NEWS LumbeLumbeNews Trimestrale di Informazione Dicembre 2014 Anno 10 N battute per... Dona un futuro con il sostegno a distanza Luca e Lucy

2 {2} Sommario 2... Editoriale: I. Governatori 3... Un anno di avventure: A. Filippone 4... Enigmistica: M. Conti 5... Luca&Lucy: LumbeLumbe & C. Tebar da leggere e colorare 6... L Amicizia: A. Pascarella Altri me: E. Polla 7... Una bella parola: M. Conti 1000 battute per... : G. Esposito 8... In copertina: Redazionale Gli appuntamenti del 2014: Redazionale LumbeLumbe news Direttore Editoriale Direttore Responsabile Capo Redattore ad interim Redazione Collaboratori Fumetto Foto Copertina Grafica Tipografia LumbeLumbe ONLUS Ufficio Stampa Italo Governatori Christian Pettini Italo Governatori Alberto Filippone Minna Conti LumbeLumbe, Carol Tebar LumbeLumbe LUMBELUMBE Tipolito Sabry snc Via Confalonieri, Roma Telefono : Autorizzazione tribunale Civile di Roma n. 276/2004 del 2 Luglio 2004 Editoriale Mio suocero Gino, che nel mese di aprile ci ha lasciato, era solito recitare una poesia sui mesi dell anno: Gennaio mette ai monti la parrucca. Febbraio grandi e piccoli imbacucca. Marzo libera il sol di prigionia. April di bei colori orna la via. Maggio vive tra musiche di uccelli. Giugno ama i frutti appesi ai ramoscelli. Luglio falcia le messi al solleone. Agosto, afoso, ansando le ripone. Settembre i dolci grappoli arrubina. Ottobre di vendemmia empie le tina. Novembre ammucchia foglie morte in terra. Dicembre ammazza l anno e lo sotterra. La divertente filastrocca ci presenta i mesi con metafore e colori tali da renderli tutti gradevoli. Quante volte l abbiamo interpretata e, recitandola a nostra volta, ci siamo immaginati lo scorrere dei mesi e delle stagioni provando emozioni e gioia. Il procedere delle giornate, però, lascia spazio alla cruda realtà. In sostituzione dei monti con le parrucche siamo martellati da notizie che piombano dall etere e che devastano le stanze delle nostre case (in ogni stanza c è un televisore) e i bimbi imbacuccati lasciano il posto a terroristi e tagliagole. Le vie ornate di colori diventano terre infuocate, e devastate, dai bombardamenti e le musiche degli uccelli si trasformano nelle urla dei profughi sbarcati con i loro barconi (quando hanno la fortuna di arrivare). I dolci grappoli e la vendemmia, anch essi lasciano il passo alle richieste di aiuto di milioni di bambini sfruttati, schiavizzati e, in alcuni casi, usati come parti di ricambio per le officine del benessere per opulenti miliardari alla ricerca dell eternità materiale. Le foglie morte invece, al posto del marrone dell autunno, fanno pensare alla contaminazione dei pesticidi, come quelli raccontati da un coltivatore della mela rosa (il frutto autoctono dell entroterra del maceratese) il quale, di fronte alla perfezione richiesta dai consumatori, che vogliono un frutto sempre più assoluto, senza nei, che richiederebbe decine di trattamenti (sicuramente controllati e autorizzati, ma pur sempre trattamenti), è intento ad avvicinare la sua mela, più che alla perfezione, alla sua natura anche a costo di non vederla primeggiare nei mercati. E allora, dopo tutto questo, quale strada dobbiamo seguire, per poter tornare a gustare la filastrocca, per viverla in tutta la sua semplice e spontanea bellezza e per mangiare i prodotti della natura senza il bisogno di alchimie? Prima o poi dovremo lasciare questa terra, è inesorabile, non c è alternativa, e allora la domanda è: Cosa vogliamo lasciare del nostro passaggio? La terra infuocata, le urla degli immigrati o l odore delle mietiture al solleone e la mela rosa con qualche piccolo neo ma dal sapore fantastico? (per inciso in africa non la potremo mai mangiare così come, nel maceratese, non potremo mangiare il mango e sentire lo stesso sapore che si sente a Wonji in Etiopia). È Il crimine, l intrigo, la falsità, l egocentrismo e l egoismo, che ci consentirà di dare un futuro migliore ai nostri discendenti oppure è la disponibilità a farsi carico dei bisogni dell altro, senza lodarsi troppo, che ci porterà ad assaporare un futuro più gradevole? Siamo quasi tutti concordi nella scelta delle modalità, questo però dovrà essere corroborato con azioni concrete. Oltre le intenzioni, con esercizio ed anche qualche rinuncia, sentiremo la gioia di essere stati utili a costruire un mondo migliore. I. Governatori

3 {3} Un nuovo anno Di avventure Come tradizione, per ogni anno che si chiude, è tempo di bilanci ma soprattutto di nuovi propositi. Tante cose sono state fatte dalla nostra Associazione nel 2014, grazie soprattutto all impegno di tanti volontari, ma molti altri progetti sono in cantiere pronti per partire come quelli che, in questo breve articolo vi presentiamo: SOSTEGNO A DISTANZA: Alimentare il futuro attraverso la solidarietà, che offrirà la possibilità, ai nostri lettori e amici, attraverso un programma di sostegno a distanza, di promuovere una solidarietà basata sullo sviluppo della persona e della sua dignità, attraverso la tutela del diritto allo studio e del benessere psicofisico, con una ricaduta diretta su intera comunità. Tre, per ora, sono i centri educativi, che sono stati selezionati come beneficiari dell iniziativa: la Scuola dell infanzia di Wonji in Etiopia, la scuola primaria del villaggio di Goru, sempre in Etiopia, e il centro di Accoglienza e Formazione Professionale Padre G. Zullianello in Angola. Dal 25 ottobre 2014, gli interessati, potranno prendere contatto con la nostra Associazione, la quale metterà a disposizione, gratuitamente, tutte le proprie risorse per poter far scegliere liberamente il centro al quale destinare la propria solidarietà. OSCI Orientamento alla Solidarietà e Cooperazione Internazionale - XII edizione. Il corso, che, quest anno si avvarrà di una speciale collaborazione con la Scuola Ufficiali Carabinieri e che, in generale, offrirà la possibilità di avvicinarsi ai grandi temi dello sviluppo e della giustizia sociale, ma soprattutto di percorrere la strada della solidarietà e dalla gioia dell incontro, con un esperienza diretta di tre settimane in un Paese in Via di Sviluppo, sarà caratterizzato da oltre 200 ore di lezione comprensive di laboratori, workshop, approfondimenti, Lectiones Magistrales e visite. PROGRAMMA DI MOBILITA EUROPEA - ERA- SMUS+. Il 2014 è stato l anno dell Accreditamento dell Associazione al Servizio di Volontariato Europeo, legato al programma Europeo Erasmus+ (evoluzione del programma comunitario Gioventù in Azione ), ma soprattutto è stato l anno di un primo finanziamento per un progetto di mobilità europea, denominato Build Together SVE, realizzato in collaborazione con un Associazione Spagnola. Il progetto, che partirà ufficialmente a gennaio, offrirà la possibilità a due giovani della provincia di Macerata, appartenenti ai comuni di Penna San Giovanni e Monte San Martino, di vivere un esperienza di un anno all estero, completamente gratuita, in Spagna e di rivoluzionare così la propria vita grazie ad un esperienza educativa e formativa basata sui valori della solidarietà e del volontariato. FORMAZIONE PER GLI INSEGNANTI. Il 2014 ha anche riconosciuto l alto valore formativo dei progetti dell Associazione, che negli scorsi mesi ha ricevuto dal Ministero della Pubblica Istruzione l Accreditamento come ente per la formazione del personale della scuola. L Associazione, in collaborazione con gli uffici scolastici Regionali interessati, svilupperà per tutto il 2015 una serie di corsi di formazione e laboratori educativi rivolti a insegnanti, e studenti, di scuole di ogni ordine e grado nelle diverse regioni. Già nelle prime settimane di gennaio, infatti, grazie al contributo ricevuto dalla Fondazione Carispaq - Cassa di Risparmio della provincia dell Aquila l Associazione svilupperà una programmazione denominata Inter-SCREAM, fondata sulla metodologia di respiro internazionale SCREAM promossa dall Organizzazione Internazionale del Lavoro ILO (Nazioni Unite), che coinvolgerà centinaia di studenti, e docenti, di scuole di ogni ordine e grado della Provincia dell Aquila con la finalità di sviluppare una serie di laboratori, e corsi, per promuovere il protagonismo giovanile, attraverso la formazione alla cittadinanza attiva e alla difesa dei diritti dei bambini e giovani, a sostegno dei disagi derivanti dal sisma del CENTRI GIOVANILI gestisti dall Associazione nei comuni di Penna San Giovanni e Monte San Martino nella provincia di Macerata. Grazie alla sensibilità dimostrata dalle rispettive municipalità, ma soprattutto grazie all importante contributo volontario delle due responsabili dei centri, C. Tebar e L. Simeoni, decine e decine di ragazzi hanno potuto usufruire della possibilità di vivere uno spazio dedicato interamente a loro nel quale sono stati sviluppati laboratori, corsi di lingue, servizi di consulenza e tante altre cose. E intenzione dell Associazione, per l anno 2015, non soltanto raccogliere l eredità di quanto prodotto negli ultimi mesi, ma di rilanciare altri dodici mesi di opportunità per i giovani, e non, del territorio con una particolare attenzione anche ai processi di integrazione e all immigrazione, con corsi, attività varie e l attivazione di uno spazio ludico con biblioteca per bambini. Quanto appena descritto è una piccola testimonianza di tutto il lavoro che l Associazione, con impegno ma anche con fatica, cerca di portare avanti nel tempo. Molte altre attività sono in programma o in fase di finalizzazione e vi suggeriamo di seguire il sito dell Associazione e le nostre pagine facebook per maggiori informazioni. Ad ogni modo, quanto realizzato, è anche frutto del generoso sostegno di tutti i nostri amici e soci simpatizzanti ai quali chiediamo di continuare ad aiutarci nel tempo diventando, anche, promotori e testimoni del nostro operato all interno della propria comunità soprattutto per quanto riguarda la destinazione del 5 x 1000 alla nostra Associazione che, fra le altre cose, è un gesto completamente gratuito che non comporta nessun onere. A. Filippone

4 {4} A schema risolto, nelle caselle a fondo grigio risulterà evidenziata una parola, che ben riassume lo spirito della nostra Associazione. ORIZZONTALI 1. C è chi lo è al trono e chi... ad una mano. 10. La predica del sacerdote. 16. Un indimenticato tenore italiano. 17. L ultima fase del sonno. 18. Analizzano e valutano. 19. I Vip ne sono vittime condiscendenti. 21. Grandi, come certe aule. 22. Al centro del nodo. 23. Profuma il Pastis. 24. La nota... sul trono. 26. È a garanzia della cartamoneta. 28. Sulle auto romene. 29. Volubilità, mutevolezza. 32. Il prefisso... del vinaio. 33. L Armani stilista (iniz.). 34. Uno strumento del contadino. 36. Cadevano a metà mese. 38. Agisce contro le infiammazioni. 40. Indirizzo informatico (sigla). 41. Enormi blocchi di pietra. 43. Biblico profeta. 44. Il punto del calciatore. 45. L Ettore di Gastone (iniz.). 46. Consente un ottima osservazione. 48. Insieme. 50. L inizio delle ferie. 52. Disteso, messo a letto. 54. L amata di Renzo. 56. Che peggio non si può. 59. La star extraterrestre. 60. Si parla in India. 62. Il Jobs è quello del momento. 63. Imponente vetta dell Alto Adige. 64. Il saluto a Cesare. 65. Strage, massacro. 1 CrUCivErba VERTICALI 1. Un apparecchio utile al singolo (sigla). 2. Disegna splendide tele. 3. Compiono grandi gesti. 4. L antica terra degli Etruschi. 5. Città industriale della Germania. 6. Né voi, né loro. 7. La serie tv ambientata al Pronto Soccorso. 8. Il pince... per vedere. 9. Il simbolo del Tulio. 10. Eccesso, stravizio. 11. Dominarono per tre secoli la Cina. 12. Incorporea, celeste. 13. Si dice puntando l indice. 14. Atti a leggere le opere d arte. 15. Era Celeste quella di Verdi. 18. Pantalone... commestibile! 20. È lui che ci pensa. 21. Lo stato degli USA con 12mila laghi. 23. Lo dimostra l audace. S 25. Chiara, inequivocabile. 26. Si gustano alla messicana, alla brasiliana... e all italiana. 27. Che ricorre ogni dodici mesi. 30. È un monte, ma anche un attore. 31. Il cell di una volta. 33. Con la soda è Fizz. 34. Vero a metà. 35. Sta dalla tua parte. 37. Garanzia per l acquisto di un prodotto (sigla). 38. Muovono gli aerei ma anche i ventilatori. 39. Esame diagnostico per immagini (sigla). 42. Scorre in Siberia. 44. Un ruminante africano. 47. La lingua dei trovieri. 49. Le pentole degli antichi Romani. 51. Lo Stevens cantautore. 53. L Agenzia per la salute dell ONU (sigla). 55. Completa l indirizzo (sigla). 57. Il Robert del grande cinema (iniz.). 58. Sportività e leggerezza in auto (sigla). 61. Novantanove... in lettere. L amico rebus: (8, 2, 5) SoLUZioni numero PrECEDEntE REBUS marzo 2014 L avo R are coni LS Lavorare con il sorriso OR riso Le soluzioni dei giochi nel prossimo numero

5 Luca & Lucy {5}

6 {6} L amicizia Aristotele definiva l uomo un animale sociale e cioè bisognoso di legami, di relazioni attraverso le quali egli possa trasmettere e condividere. Un altro grande del passato, Cicerone, affermava che l uomo a cui fosse dato di vedere l universo in tutto il suo splendore non ne trarrebbe alcuna gioia, se non avesse qualcuno a cui comunicarla e con cui condividerla. Un amico. Ma è solo questo l amico? E la persona che ci permette di dar corpo alla nostra natura di animali sociali? E colui o colei che ci consente di soddisfare la nostra intrinseca necessità di comunicare, di trasmettere e di condividere? Non credo proprio. Di sicuro è anche questo, ma non solo. L amico è molto di più. L amico è colui che ci conosce a fondo, che conosce tutti i nostri pregi e anche i nostri difetti, ma non ci chiede di cambiare; è la persona alla quale sappiamo di poter confidare tutti i nostri segreti più intimi, senza timore che vengano divulgati o di essere giudicati. E colui con il quale possiamo sempre essere noi stessi, senza fingere, senza indossare la nostra maschera sociale. E la persona sulla quale possiamo contare in ogni momento, sapendo che se ci dà una mano non sarà per trarne un interesse personale. L amico ci è vicino per quello che siamo e non per quello che abbiamo. Chi trova un amico trova un tesoro, dice il proverbio, ed è vero in tutti i sensi. Voglio dire che, se un amico corrispondente alla sopracitata descrizione è prezioso come un tesoro, è pur vero che trovarlo è difficile quanto lo è il trovare un tesoro. A volte crediamo di aver trovato un amico ma poi scopriamo, a nostre spese nella maggior parte dei casi, che quella persona ci trattava da amico solo per i suoi scopi personali. Questi casi non sono infrequenti e sono molto pericolosi perché, a mio avviso, un falso amico è peggio di un nemico. Il nemico lo conosci e lo affronti di petto, mentre il falso amico ti può colpire alle spalle. In conclusione potrei dire che l amicizia è un sentimento raro e prezioso e può essere considerato una forma d amore. Come l amore si basa sul rispetto, sulla stima, sulla fiducia e sulla disponibilità reciproca. E come l amore può arrecare immensa gioia, se è sincera, e tanto dolore se è falsa. A. Pascarella altri Da ME Vivere per le strade, sui marciapiedi, negli angoli degli edifici è una realtà ingiusta che calpesta la dignità dell essere umano. Sono i barboni, numerosissimi, nelle più svariate condizioni. Vivono all esterno delle strutture abitative, o sociali, completamente svincolati dal mondo che li circonda. Le nostre considerazioni sono spesso frettolose, superficiali e prive di senso critico. C è chi vive la sua realtà per scelta e chi vive, invece, una dimensione non cercata, non voluta e quindi malamente sopportata. Sono anime diverse. Le reazioni di fronte agli eventi artificiali e razionali possono arricchirli o impoverirli. Cosa sappiamo di loro? Nulla o quasi nulla. Come sono arrivati a questo stadio? Per ragioni personali, per debolezza, per carattere arrendevole, per agenti esterni o per pesanti vicissitudini? Ma, soprattutto, quanto ci sentiamo il loro prossimo? È vero che ognuno di noi deve portare la propria croce, ma c è anche un diritto: quello alla vita che, per semplice che sia, è fatta di tutti gli ingredienti di questo nostro universo. Nelle zone africane abbiamo problemi di fame, di sete, di malattie e di morti precoci. Ma la nostra Africa è qui. Circoliamo però per la città con la massima naturalezza senza essere coinvolti più di tanto. Li trovi sui ponti, all ingresso dei portoni signorili, davanti alle chiese e ai semafori. Qual è il nostro atteggiamento? Per bene che vada risolviamo con la classica monetina, niente di più. Il loro freddo non diventa nostro, la loro fame non viene lenita e nemmeno parole sono pronunciate per l animo. Sono esseri generalmente immobili; sono a volte un ammasso informe, senza viso, dove si stenta a riconoscere un essere umano. Perché esistono? Quante storie diverse, tutte piene di dolore, in una sofferenza continua con anche di rancore verso la vita e il mondo. Abbiamo imparato ad accettarne la presenza come fosse altro da noi. Il loro mondo ci è ignoto, i loro sguardi interrogativi vogliono indagare sul nostro mondo. Quanta ricchezza di sentimenti si nasconde nei loro animi e nel loro amore. La perdiamo per non offrire un istante del nostro essere che possa cingerli nella loro essenza. In un mondo globalizzato come quello attuale non possiamo non sentirci un po responsabili di quanto ci accade intorno. E questo perché siamo comunità e non dei singoli nella nostra ovattata custodia personale. Ma siamo distratti, altri interessi ci pervadono; il tempo dedicato a loro è tempo perso. Eppure una volontà di fratellanza dovrebbe scaturire da tutti noi per un avvicinamento agli ultimi ai quali dobbiamo la speranza di vivere. Non è tempo perso il dedicarsi a loro per qualche minuto e non lo sarà mai. Ricordiamo le parole di Gesù: ciò che avrete fatto ad uno di questi derelitti lo avrete fatto a me. Impariamo a dimenticare un po noi stessi, apriamo gli occhi su altri orizzonti, l amore che diamo ci arricchirà. La libertà è la cosa più bella che ci sia; la libertà è poter disporre del tuo tempo in ogni luogo ambito; la libertà è non dipendere da qualcuno; la libertà è decisione, senza condizionamenti; la libertà è accettare o rifiutare ciò che vedi, ciò che tocchi e ciò che senti. La libertà è infine il segreto della tua vita, ed è tutta tua, non devi rendere conto a nessuno. Esisti tu che hai scelto di rinunciare ad avere e solo essere. Esisti tu che ti sei ritrovato involontariamente defraudato di ciò in cui credevi, l avere e non l essere. E. Polla

7 {7} Una ParoLa bella Solidarietà. Una parola bella, che piace a tutti, che tutti amano far propria, inserendola volentieri nel piccolo, personale, dizionario. Tante, troppe volte, però, distrattamente, senza riflettere su di essa, sul suo antico, ma sempre valido, significato. Solidus, dicevano i latini: solido, forte, resistente. Solidale, appunto. È qualcosa di impegnativo, la solidarietà. Qualcosa che non può (non deve) esaurirsi in quel momento, qualcosa che, per essere vero, reale, concreto, chiede coinvolgimento, partecipazione, disponibilità. Esser solidali in un occasione, in una circostanza, in una situazione significa saper offrire una presenza, un sostegno costante, con la mente ancor prima che con il corpo. Ricordando che chi a quel gesto, a quella possibilità, a quella opportunità ha aperto il cuore non merita l ennesima speranza tradita. Un gesto di solidarietà è una cosa splendida, la coerenza ne è il tramite imprescindibile. Tanti, nel mondo vicino e in quello lontano, soffrono: per le ragioni più diverse, ma tutte altrettanto terribili. E tanti, al di là delle parole, sono coloro che hanno scelto di aiutarli. Una filosofia che molto chiede ma ancor più regala, si dice. E l impressione, a ben vedere, è che di retorico ci sia ben poco. Chi sono i portatori di solidarietà? Uomini e donne numerosi, e proprio per questo tra loro assai diversi. Molti li chiamano semplicemente missionari, e forse non c è termine che meglio ne esprima il lavoro. Che poi operino in terre raccontate o dalle nostre parti, che siano medici o ingegneri, giovani o anziani, ricchi o poveri, religiosi, civili o anche militari, cambia ben poco. Ce lo hanno insegnato, egregiamente, le donne e gli uomini dell Arma. Che con la gente, con chi ha bisogno nelle molteplici difficoltà del quotidiano non meno che nel rispetto della legalità e nel riconoscimento dei diritti ad ogni livello hanno stabilito giorno dopo giorno, anno dopo anno, un significativo rapporto di fiducia. Carabinieri in missione all estero, appunto. Carabinieri operativi nel nostro Paese. Un riferimento sicuro, un sostegno importante, una sincera amicizia. Che nascono da una storica tradizione e guardano alla costruzione di un domani migliore. Come dovrebbe fare, e talvolta già sta facendo, ciascuno di noi. M. Conti Ricordiamo a tutti i nostri lettori che dal mese di ottobre sarà attivo il progetto di Sostegno a distanza dell Associazione, al quale abbiamo fra l altro dedicato il calendario Gli interessati ad intraprendere questo importante cammino di solidarietà e conoscenza, possono prender contatto con la nostra Associazione ai seguenti contatti: Redazionale 1000 battute per Qualche numero fa, gli affezionati lettori se ne ricorderanno, protagonista di questo spazio è stato un angelo; per par condicio è stata poi la volta di un diavolo ed ora, rispettando ancora la par condicio, dovrebbe toccare al Purgatorio già, ma se gli angeli vivono in Paradiso ed i diavoli all Inferno, chi mai può rappresentare degnamente il Purgatorio? Del resto nella stessa difficoltà deve essersi trovato anche qualcuno che scriveva decisamente molto, ma molto, meglio di me se scelse lo stesso accompagnatore della selva oscura. E così il padre Dante, accompagnato dalla Ragione, simboleggiata dal sommo Virgilio, si fa una gitarella all inferno, e poi una passeggiata in purgatorio prima di arrivare fino alle porte del Paradiso dove il grande poeta dell antichità deve cedere il testimone, o meglio il poeta, alla Teologia, a Beatrice. Già, ma io sono ancora nello stesso dilemma Mentre elucubravo sul da farsi mi sono sentito picchiettare sulla spalla era lì, davanti a me, con tanto di toga e corona di alloro che gli circondava la fronte: Ave, mi ha detto e io che pensavo che dopo la scarpinata con Dante fosse lì, da qualche parte, nel limbo a riposarsi: Ciao Virgì, gli ho risposto preso alla sprovvista! Mi ha guardato torvo, mi ha squadrato da capo a piedi come se non avesse mai visto un jeans e poi che ci fai qui?, mi ha risposto, che è st altra commedia? Non mi dire che pure tu vuoi farti un giro qua dentro come quello col naso grosso? e poi conciato in quel modo? Ma come io me ne stavo bucolicamente sdraiato sotto un fico per un riposino, vabbè ma direi che 700 anni di riposo possono bastare avviamoci che la strada è lunga! ed è stato così che, nonostante gli oltre 2000 anni (portati molto bene in verità) Virgilio è partito ed io, arrancandogli dietro, ho cominciato la salita poi, appena riprendo fiato, vi racconto! G. Esposito Cogliamo l occasione di ringraziare il colonnello Esposito che, come sempre, allieta il nostro trimestrale di informazione con racconti a dir poco entusiasmanti e geniali. A lui, e a tutti i nostri collaboratori e lettori, i nostri più sentiti auguri per un sereno Redazionale

8 {8} in CoPErtina: Il 5x1000 Un primo piano di una bambina della scuola primaria del villaggio di Goru oggetto della progettazione di Sostegno a Distanza promossa dalla nostra Associazione, i cui ricavati contribuiranno alla crescita di un singolo bambino, e del suo centro educativo (con la fornitura di alimenti e materiale scolastico, medico o complementare), e offriranno la possibilità concreta di incidere sulle principali cause di povertà di una popolazione, grazie alla crescita di centri e progetti studiati per generare redditi futuri, per formare ed educare giovani e per contrastare la violenza diffondendo il benessere. Redazionale GLi appuntamenti DEL 2014 Segnaliamo a tutti i nostri lettori gli eventi organizzati dai comitati locali della nostra Associazione nei mesi di ottobre, novembre e dicembre di quest anno nel Lazio e nelle Marche. A Roma il 25 ottobre presso il prestigioso Centro Carabinieri Tevere si è tenuto l evento Etiopia: da Goru a Culqualber che ha ospitato, fra le altre cose, una serie di testimonianze ed interventi dei volontari dell Associazione, di ritorno dall esperienza estiva in Etiopia, accompagnati dalla mostra fotografica realizzata dall artista Domenico Chiriano. L evento ha potuto offrire a tutti i partecipanti un importante momento di riflessione attraverso un forum dal titolo Africa: Ricchezza o pericolo che, fra gli altri, ha ospitato un intervento di Mons. Jean Marie Mpendawatu Segretario Generale del Pontificio consiglio della pastorale per gli operatori sanitari ed è stato moderato dalla giornalista Claudia Di Lorenzi. A Penna San Giovanni, in Provincia di Macerata, con la preziosa collaborazione dell Associazione dei Carabinieri e delle amministrazioni comunali coinvolte, il 9 novembre 2014, in occasione delle celebrazioni del bicentenario dell Arma dei Carabinieri e della Virgo Fidelis, Patrona dell Arma, dei Carabinieri, sono stati ricordati: la MOVM Giovanni Burocchi, nato a Penna San Giovanni; la battaglia di Culqualber, combattuta in Abissinia (l attuale Etiopia) dal 6 agosto al 21 novembre 1941 dai Carabinieri ai quali, per il valore dimostrato, fu riconosciuto l onore alle delle armi e la medaglia d oro al valor militare alla bandiera. A Macerata il 13 e 14 dicembre, l evento di beneficenza dal titolo Etiopia: racconti da guardare, immagini da sentire, con una mostra fotografica dell artista Domenico Chiriano e una serie di testimonianze dei partecipanti all esperienza estiva in Etiopia del Corso OSCI - Orientamento alla Solidarietà e Cooperazione Internazionale. A Roma il 16 dicembre presso la Corte dei Conti, con la mostra fotografica di Domenico Chiriano e la possibilità di conoscere da vicino i progetti di LumbeLumbe ed in particolare il Sostegno a Distanza. Sul sito internet e sulle pagine facebook dedicate troverete foto e programmi degli eventi. Redazionale Anche quest anno sarà possibile sostenere LumbeLumbe destinando all Associazione una quota pari al 5 per mille dell IRPEF nella dichiarazione dei redditi. È una buona azione che non nell apposito spazio nel modello CUD, modello 730, modello Unico, indicando il Poste Italiane s.p.a. spedizione in Abbonamento Postale D.L. 353/2003 (conv. In L27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB Roma Aut. 103/2004 Italo Governatori Associazione LumbeLumbe ONLUS Via F. Confalonieri, Roma Cell LumbeLumbe , cell personale tel , fax sito

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare.

Grazie per l attenzione che riserverai alla lettura di questi messaggi, al di là di quello che potrai poi fare. FONDAZIONE GEDAMA onlus organizzazione non lucrativa di utilità sociale - Iscritta nel Registro Prefettizio delle Persone Giuridiche della Prefettura di Bergamo al n. 17 della parte 1^ ( parte generale)

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO

UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO UN INCONTRO CON LA STORIA UN CLARINETTO NEL LAGER ALDO VALERIO CACCO 5 FEBBRAIO 2015 Villafranca Padovana Classe terza A del plesso Dante Alighieri Insegnante: professoressa Barbara Bettini Il valore della

Dettagli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli

Liturgia. Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli Liturgia Colui che scruta i segreti più intimi, conosce l anelito dello Spirito e lo raccoglie ( Rm 8,27) Fiorenza Pestelli C è un piacere nel credere e del credere insieme La fede non è solo un offerta

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI

IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Titolo documento: IL LINGUAGGIO NELLE RELAZIONI GENITORI FIGLI Relatore/Autore: DON. DIEGO SEMENZIN Luogo e data: S. FLORIANO, 22 APR. 2001 Categoria Documento: Classificazione: Sintesi/Trasposizione di

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO

associazione per il bambino in ospedale Amico ABIO associazione per il bambino in ospedale numero 34 maggio 2015 Amico ABIO UDINE Periodico quadrimestrale di informazione di ABIO Udine Onlus Direttore Responsabile: Paola Del Degan Redazione: Paola Caselli,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative

Codice Deontologico del Volontario adottato dalla Federazione Cure Palliative Art.5. Agisce senza fini di lucro anche indiretto e non accetta regali o favori, se non di modico valore. ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI Codice Deontologico del Volontario adottato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS Marco Marcuzzi Pensieri IL SAMARITAN ONLUS PREFAZIONE Questi pensieri sono il frutto dell esperienza di vita e dell intuizione di un amico che ancora oggi coltiva con cura, pazienza e amore la sua anima.

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Marco Federici e i suoi "Angeli tra le Macerie"

Marco Federici e i suoi Angeli tra le Macerie "Angeli tra le macerie" aiuta la Protezione civile in Abruzzo È stato consegnato alla Protezione civile il ricavato della vendita del libro «Angeli tra le macerie», scritto dal giornalista della Gazzetta

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

Dal film Alla luce del sole

Dal film Alla luce del sole Dal film Alla luce del sole Don Pino ha capito quali sono le vere necessità della gente di Brancaccio. Non i compromessi con la mafia, non la prepotenza, non la smania di ricchezza per qualcuno, ma vivere

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

CONSIGLI PER IL VOLONTARIO

CONSIGLI PER IL VOLONTARIO ASSOCIAZIONE VOLONTARI ASSISTENZA PAZIENTI ONCOLOGICI MESTRE CONSIGLI PER IL VOLONTARIO INDICE Cosa fare pag. 4 Consigli pag. 7 Cosa non fare pag. 8 Codice deontologico del volontario pag. 10 Caro Amico,

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù.

Come vivere senza ansia con accanto un amico di nome Gesù. PREFAZIONE Voglio sottolineare che questo libro è stato scritto su dettatura di Gesù Cristo. Come per il libro precedente, desidero con questo scritto arrivare al cuore di tante persone che nella loro

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

La Giornata Internazionale della Pace

La Giornata Internazionale della Pace La Giornata Internazionale della Pace La Giornata Internazionale della Pace viene celebrata il 21 settembre di ogni anno. Le seguenti proposte di lavoro riguardano i diversi gradi di scolarità, qui indicati

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Progetto Scuole Catalogo proposte 2011/2012

Progetto Scuole Catalogo proposte 2011/2012 Progetto Scuole Catalogo proposte 2011/2012 DC.DP.00.36 Fondazione aiutare i bambini Onlus Via Ronchi, 17-20134 Milano - Tel. 02 70.60.35.30 Email: info@aiutareibambini.it - www.aiutareibambini.it Fondazione

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

RIFLESSIONI DEI RAGAZZI AL TERMINE DELLA VACANZA...

RIFLESSIONI DEI RAGAZZI AL TERMINE DELLA VACANZA... RIFLESSIONI DEI RAGAZZI AL TERMINE DELLA VACANZA... Sii lodato mio Signore per tutte le creature del mondo. Sii lodato mio Signore per le montagne, il mare e le cose naturali. Sii lodato mio Signore per

Dettagli

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI

LA COMUNITÀ DELLE ORIGINI UNITA PASTORALE BEATA TERESA di CALCUTTA Parrocchie di: PIEVE MODOLENA-RONCOCESI-S. PIO X-CAVAZZOLI Anno Pastorale 2013-14 Progetto Pastorale per Educarci alla vita Fraterna e di Comunione. L Unità Pastorale:

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Mons. Claudio Maria CELLI

Mons. Claudio Maria CELLI Mons. Claudio Maria CELLI Nella nostra storia c è quel detto famoso: tu uccidi un uomo morto, credo che dopo queste mattinate e pomeriggi così intensi è mio dovere essere il più breve possibile. Per me

Dettagli

La forza del suo messaggio

La forza del suo messaggio 6 Testimone di vita santa Anche quest anno nelle varie sedi de La Nostra Famiglia, nelle Parrocchie ambrosiane e nelle comunità delle Piccole Apostole della Carità si è celebrata la memoria liturgica del

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni?

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Qualunque sia la tua risposta, Voglio una vita straordinaria è la strada giusta per trovare nuove energie e urlare: Voglio essere io il regista

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

Caro Sindaco, ti scrivo...

Caro Sindaco, ti scrivo... a cura di Nadia Mazzon e Francesco Vivacqua Caro Sindaco, ti scrivo... I bambini si rivolgono al Sindaco di Milano Giuliano Pisapia www.culturasolidarieta.it Indice. Prefazione. Analisi pedagogica. Analisi

Dettagli

IN QUESTO NUMERO. Serata Halloween L angolo del Web A scuola di musica Passatempi

IN QUESTO NUMERO. Serata Halloween L angolo del Web A scuola di musica Passatempi . IN QUESTO NUMERO Serata Halloween L angolo del Web A scuola di musica Passatempi Cari lettori, questo è il primo numero del nostro giornalino: il CAVOUR 24 ore. Lo abbiamo preparato durante il laboratorio

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO. COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS. Relatrice: Barbara Sigismondo

CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO. COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS. Relatrice: Barbara Sigismondo CONVEGNO GIOVANI AVULSS DALLA RESPONSABILITA AL SERVIZIO COMO 16-18 maggio 2014 IL SERVIZIO RESPONSABILE NELL AVULSS Relatrice: Barbara Sigismondo Presidente Sede Avulss Lecce * * * * * Buongiorno a tutti,

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

UN SOLO SIGNORE, UNA SOLA FEDE, UN SOLO BATTESIMO Il cammino dell'ami cap. 1-3-8-16. Paternità di Dio. Provvidenza

UN SOLO SIGNORE, UNA SOLA FEDE, UN SOLO BATTESIMO Il cammino dell'ami cap. 1-3-8-16. Paternità di Dio. Provvidenza UN SOLO SIGNORE, UNA SOLA FEDE, UN SOLO BATTESIMO Il cammino dell'ami cap. 1-3-8-16 Paternità di Dio Provvidenza San Giovanni Calabria, prendendo alla lettera il vangelo, ha vissuto e ci ha trasmesso uno

Dettagli

giornalino della Scuola Primaria di Pontelagoscuro

giornalino della Scuola Primaria di Pontelagoscuro Noi giornalino della Scuola Primaria di Pontelagoscuro APRILE 2011 IL GIORNALE È. Il giornale è come un treno parte vuoto arriva pieno. Già al mattino in redazione i giornalisti cercano qualche informazione.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

Evento scuole Parlo come mangio

Evento scuole Parlo come mangio Evento scuole Parlo come mangio Coldiretti, in collaborazione con l Ufficio Educazione della Fondazione Pime Onlus e Federconsumatori invita le scuole lombarde a una giornata di festa e di formazione sui

Dettagli

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri!

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri! LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO Dai vita ai tuoi libri! "I libri. Sono stati i miei grandi amici, perché non c è di meglio che viaggiare con qualcuno che ha fatto già la stessa strada, che ti racconta

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ

PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ CARITAS DIOCESANA RIMINI PROGETTI INTERNAZIONALI PER COSTRUIRE SOLIDARIETÀ Ogni progetto deve diventare un percorso di solidarietà. La realizzazione dei progetti è una strada lungo la quale promuovere

Dettagli