I LIONS ITALIANI IN BURKINA FASO MK ONLUS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I LIONS ITALIANI IN BURKINA FASO MK ONLUS"

Transcript

1 I LIONS ITALIANI IN BURKINA FASO MK ONLUS

2

3 LIONS CLUB INTERNATIONAL MD 108 ITALY I LIONS ITALIANI CONTRO LE MALATTIE KILLER DEI BAMBINI MK ONLUS Service multidistrettuale in BURKINA FASO

4 I LIONS ITALIANI CONTRO LE PERCHE IN BURKINA FASO Burkina Italia Popolazione (migliaia) Aspettativa di vita media Mortalità 0-5 anni (per nati vivi) Mortalità materna (per nati vivi) Parti in presenza di assistenza sanitaria (%) Medici (numero) Abitanti per medico Spesa totale sanità in % di PIL 6,1 8.9 Spesa pro capite in salute ($) 24, Tasso di alfabetizzazione (%) 28,6 98,8 PIL pro capite ( $)

5 MALATTIE KILLER DEI BAMBINI COME NASCE L IDEA DI UN SERVICE Stralci dalla rivista The LION Febbraio 2002: Appello per istituire ogni anno una giornata dedicata ai bambini operando per salvarne Gennaio 2003: Rapporto UNICEF: ogni anno 11 milioni di bimbi muoiono di malattie evitabili: in Africa c è il più alto tasso di mortalità infantile. Settembre 2003: Caro Presidente di Club.. la rivista, a mo di sondaggio, lancia la campagna Una cena in meno La cifra risparmiata sarà destinata ad un Service gradito al maggior numero di Club aderenti. Giugno 2004: Il sondaggio è terminato! Aderiscono 278 Club, tutti i Distretti, S. Marino, 2 Consigli dei Governatori. Dicembre 2004: La Campagna Una cena in meno diventa SERVICE: Su 7 service proposti la maggioranza dei Club sceglie: I LIONS ITALIANI CONTRO LE MALATTIE KILLER DEI BAMBINI 3

6 L AZIONE DEL SERVICE SI BASA 4 I Principali: 1 Protocollo di collaborazione sottoscritto con i 14 Lions Club del Burkina Faso, partner in tutte le azioni. 2 Convenzione quadro con il Ministero della Salute. 3 Convenzione quadro con il Ministero dell Agricoltura e dell Idraulica (pozzi) 4 Protocollo di collaborazione con la Fondazione Suka (campagne di vaccinazione) 5 Accordo di collaborazione con l Ospedale S. Camillo - Nanorò 6 Convenzione di partenariato con l Ospedale Universitario Pediatrico CDG di Ouagadougou 7 Convenzione con l Istituto Agrario di Nanorò per la formazione di giovani imprenditori agricoli che lavorino per il miglioramento della dieta alimentare dei bambini del Cren. 8 Nel 2009 protocollo di collaborazione con il Comune di Milano per presentare la città alla comunità internazionale come modello di ricerca ed innovazione per attrarre giovani talenti da tutto il mondo. 9 Convenzione di collaborazione con il dipartimento di Biologia dell Università di Padova per la formazione di giovani ricercatori italiani e burkinabè impegnati nella ricerca contro la malaria.

7 SU ACCORDI E CONVENZIONI PROGRAMMAZIONE MK onlus per 2012 Costruzione di almeno 5 pozzi in collaborazione con la Direzione Risorse Idriche del Ministero dell Agricoltura e con il L.C. Ouagadougou Harmonie (Impresa costruttrice INTELECT BURKINA - Referente Mamadou Ouèdraogo) Preventivo di spesa: Euro Costruzione di due serre solari SOLWA per la potabilizzazione dell acqua in collaborazione con i L.C. Mestre Host, Ouagadougou Doyen (Impresa costruttrice INTELECT BURKINA Referente Mamadou Ouedraogo) Preventivo di spesa: Euro 7.500,00 Fornitura di latte e viveri ai CREN del C.M. Maximilien di Sabou, del CSPS Shalom di Guiloungou, del CMA San Camillo di Nanoro ed AGLI ORFANOTROFI Ana Dji di Koudougou e Hotel Maternel di Ouagadougou. Preventivo di spesa: Euro Campagna di SOSTEGNI a DISTANZA in collaborazione con il Lions Club Ouaga Harmonie negli Orfanotrofi Les Saints Innocents di Ziniarè, La Citè des Enfants di Boulsa e Ana Dji di Koudougou. Progetto del dormitorio e della cucina dell Orfanotrofio di Boulsa La Citè des Enfants in collaborazione con il L.C. Milano alla Scala, L.C.I.F. ed il L.C. Ouaga Harmonie. Preventivo di spesa: Euro

8 PROGRAMMA MEDICO SANITARIO 2012 a) Progetto screening asma infantile in collaborazione con il Ministero della Salute del Burkina Faso, l Università di Ouagadougou, l Ospedale Pediatrico Charles De Gaulle ed il Lions Club Ouaga Phènix 50. L asma è la malattia cronica più frequente nei bambini e ne colpisce il %. L indagine riguarderà 500 bambini dai 7 ai 14 anni delle scuole primarie di Ouagadougou. I bimbi malati saranno presi in cura dall Ospedale Charles De Gaulle il cui Dipartimento di Allergologia (creato da MK onlus) diverrà il Centro di riferimento per tutti gli ospedali del paese. b) Creazione di un Centro di Cardiologia Pediatrica in collaborazione con ADICARE BURKINA, con il cardiochirurgo italiano Prof. Alessandro FRIGIOLA ed L.C. Ouaga Harmonie. La cardiopatia è la terza causa di mortalità infantile in Burkina Faso: ogni anno si riscontrano n casi di cardiopatie congenite e casi di cardiopatie da reumatismi ed infezioni varie. Il progetto prevede a carico di MK onlus: 1) Uno stage di un cardiologo pediatrico presso il 6 Centro Cardiologia di Dakar (Senegal) con un preventivo di spesa di Euro ) Allestimento del Centro di Cardiochirurgia con attrezzature medico Ospedaliere di ultima generazione (eco cardiografo ed altre specifiche) con un preventivo di spesa di Euro c) Attività chirurgica-oculistica e ortopedia riabilitativa in collaborazione con il Centro Don Orione di Ouagadougou, il Centro di Lotta contro la cecità ed i Lions locali. Oculisti: Dottor Stefano PENSIERO Dottor Salvatore MASIA Ortopedico: Dottoressa Antonella ESKENASI Preventivo di spesa: Euro d) Attività chirurgica generale (Day Surgery) presso il CMA San Camillo di Nanorò. Chirurgo: Dottor Roberto BARINA Preventivo di spesa: Euro e) Corso di Educazione Igienico Sanitaria per la prevenzione di malattie trasmissibili da tenersi in una scuola primaria con visita medica a tutti gli alunni in collaborazione con l ONG italiana Mani Tese. Igienista: Dottoressa Leda SCHIRINZI Preventivo di spesa: Euro 1.500

9 f) Campagna di prevenzione contro il carcinoma al collo dell utero presso il CMA di Boussè, in collaborazione con il L.C.Ouaga Vision. Ginecologo: Dottor Roberto LUPO Preventivo di spesa: Euro g) Attività odontotecnica di costruzione e messa in opera di protesi dentarie. Corso di formazione presso il C.M.A. Schiphra di Ouagadougou, in collaborazione con il L.C. Ouaga Harmonie. Odontotecnico: Dottoressa Marisa COZZA Preventivo di spesa: Euro h) Assistenza e collaborazione con il Dispensario di Toece (a 80 km. SE di Ouaga, sulla strada di Po). Tale dispensario, situato in una regione, anche se vicina alla capitale assai disagiata, comprende una maternità, un Cren, una farmacia ed un Centro di medicina generale. In tale struttura si potrebbe ipotizzare un programma integrato di MK. Per un serio programma di intervento è necessario: - contattare i Lions locali ed avere una certezza di una loro fattiva collaborazione in prima persona o tramite personale locale. - recarsi a Toece per accertarsi di persona quali siano le reali necessità e, soprattutto le priorità - programmare un intervento di natura sanitariosociale nel quale il nostro ruolo sarà quello di operare in prima persona senza elargizione diretta di denaro ma con la collaborazione delle istituzioni locali. - la missione medica potrebbe essere così programmata: 1) Visite mediche per adulti e bambini per prendere conoscenza delle effettive patologie in essere e dare una prima valutazione della situazione alimentare del Cren. 2) Sistemazione, se possibile, della farmacia del Dispensario. 3) Formazione del personale locale che potrebbe essere svolta in parte in loco da noi medici ed in parte con uno stage in Italia. 4) Visite ginecologiche e campagna di prevenzione del carcinoma al collo dell utero. 5) Visite oculistiche e distribuzione gratuita degli occhiali. 6) Eventuale ristrutturazione di una piccola infermeria, costruzione di un pozzo e con una eventuale richiesta di contributo della nostra Fondazione Internazionale (LCIF), in partenariato con i Lions locali. Medici coinvolti: Dottor Stefano CAMURRI - medico pediatra Dottoressa Cinzia COSIMI - medico dell adulto Dottoressa Marinella PETTENER - medico dell adulto Dottor Roberto LUPO - ginecologo. Preventivo di spesa: Euro

10 COSTITUZIONE DI MK ONLUS La prima missione del Service in Burkina ha luogo nel gennaio 2006: vengono poste le basi del futuro operare. Nel Congresso Nazionale di Caorle (giugno 2007) il service è votato: Service Permanente Per assicurare efficacia e continuità, la struttura del Service diventa ONLUS nell ottobre Nel Consiglio Direttivo sono presenti Lions di tutti i Distretti italiani. Il 1 Presidente eletto è Arnaldo FENZO del Lions Mestre Host 108 Ta3 8

11 OBIETTIVI DEL MILLENNIO PER LO SVILUPPO 1 Eliminare la povertà e la fame nel mondo. 2 Assicurare l istruzione elementare universale. 3 Promuovere l uguaglianza di genere e capacitazione delle donne. 4 Diminuire la mortalità infantile. 5 Migliorare la salute materna. 6 Combattere l HIV-AIDS, la tubercolosi,la malaria ed altre malattie 7 Assicurare la sostenibilità ambientale. 8 Sviluppare un partenariato globale di sviluppo. OBIETTIVI PRINCIPALI DEL SERVICE 1 Ridurre la mortalità infantile 2 Promuovere campagne di vaccinazione (meningitemorbillo) 3 Fornire cibo ad orfanotrofi e Cren 4 Fornire acqua potabile (pozzi) 5 Favorire la sostenibilità ambientale 6 Combattere la povertà 7 Fornire attrezzature e farmaci. 8 Sviluppare il partenariato con i Lions in Burkina e favorire la formazione. 9

12 PRINCIPALI REALIZZAZIONI DI MK 1 VACCINAZIONI: due campagne di vaccinazione contro la meningite (una delle principali malattie killer) per un totale di persone, da 1 a 29 anni, vaccinate. 2 ACQUA POTABILE: n. 42 pozzi costruiti. 3 CAMPAGNE PER LA VISTA: due campagne con la distribuzione gratuita di occhiali (recuperati e risistemati dalla raccolta occhiali usati Lions): a Ouagadougou (5.000 persone) e Bobo Dioulasso (4.500) con servizio di oculisti volontari. 4 ALIMENTAZIONE BAMBINI: dal 2007 MK garantisce il fabbisogno ANNUO di viveri a 2 orfanotrofi e 4 CREN (Centri Recupero Educazione Nutrizionale). 5 SOSTEGNO A DISTANZA: n.120 sostegni a distanza negli ultimi due anni attraverso Lions e sostenitori in due orfanotrofi: Orfanotrofio Les Saints Innocents di Ziniaré Orfanotrofio La Cité des Enfants di Boulsa Contributo per sostegno a distanza: Euro 50 annuo per frequenza scolastica Euro 100 per scuola e mensa Euro 200 per alimentazione annua neonato. 6 VISITE MEDICHE: migliaia di visite mediche, pediatriche e ginecologiche,dentistiche ed oculistiche da una ventina di medici volontari Lions italiani INFRASTRUTTURE SANITARIE: - Rifacimento del CREN di Boussé (cucina,servizi sanitari e camere degenza) - Creazione reparto di Pneumologia infantile dell Ospedale Universitario pediatrico a Ouagadougou: (contributo LCIF: dollari) inaugurato nel novembre In corso di realizzazione dormitorio e mensa a Boulsa. 8 FORMAZIONE: giovani medici: 5 stages di 3 mesi in Italia giovani agricoltori: 5 stages in due anni corsi di aggiornamento per medici ginecologi e personale infermieristico. 9 EDUCAZIONE IGIENICO SANITARIA NELLE SCUOLE 10 DONAZIONI a varie strutture ospedaliere: una TAC, tre Riuniti dentari, due ecografi, due colposcopi, due microscopi,due apparecchi RX specialistici, un gabinetto dentistico pediatrico, zanzariere, bilancia elettronica per farmacia, strumentazione chirurgica, dentistica e di consumo, kit per diagnosi HIV. In occasione delle missioni dei volontari vengono portati oltre a medicinali, materiale scolastico ed igienico anche vestiario per adulti e bambini.

13 : BILANCIO DI 5 ANNI DI SERVICE Dopo 5 anni di service per il Burkina Faso raggiungiamo un dato di un investimento reale di UN MILIONE DI EURO Oltre alla raccolta fondi con manifestazioni, services ecc. sono da sottolineare circa Euro: donazioni di privati, di contributi LCIF, della Regione Veneto, della Unione Comunità Ebraiche ed al 5 x 1000 dal Un grande valore, però inestimabile, è quello dell apporto professionale di moltissimi volontari Lions (medici, tecnici, legali, commercialisti, dentisti) che si sono prodigati e si prodigano per MK oltre a persone di grande disponibilità con la loro gratuita collaborazione durante le missioni. Questo aggiunge un ulteriore valore morale al service. I più importanti obiettivi raggiunti da MK onlus sono stati: la prevenzione della cecità con la Fondazione ONE SIGHT americana la campagna per la lotta alla meningite, il nostro fiore all occhiello. Tutto questo lo realizziamo con i Lions del Burkina che ci ha portato al riconoscimento nel 2011 di ONG alla nostra Onlus. La nostra scelta per il futuro sarà di ampliare concrete e produttive iniziative di collaborazione per impegnare, specialmente i giovani, a RESTARE PER CAMBIARE la loro realtà. 11

14 MK ONLUS PER I BAMBINI DEL BURKINA FASO Africa 2012: i bambini muoiono ancora di fame Una delle cause più frequenti di mortalità infantile in molti paesi africani è purtroppo,ancora la fame. I Lions Italiani contro le malattie Killer dei bambini-mk onlus attraverso un progetto integrato in Burkina Faso, opera per eliminare la povertà estrema e la fame nel mondo realizzando in tal modo il primo degli obiettivi internazionali del millennio. La siccità e di conseguenza l assenza di qualsiasi attività agricola,sono le cause principali di estrema povertà nei villaggi della savana: Le donne dagli occhi tristi e dalle mammelle asciutte sono costrette ad abbandonare i propri bambini nella speranza che qualcuno li raccolga e se ne prenda cura, sfamandoli ed allevandoli in un ambiente migliore. Altri bambini invece, vivono delle violenze terrribili e vengono abbandonati poiché il bimbo, il cui padre o madre sono morti, diventa una vergogna sociale. Esistono in Burkina Faso molti orfanotrofi e molti CREN ovvero strutture particolari che educano bambini denutriti o malnutriti a mangiare ed a riassorbire il cibo. I Cren sono veri e propri reparti ospedalieri, in cui si aiutano questi bambini ad abituarli lentamente a ricevere il cibo, si educano le madri ad una corretta alimentazione 12 ed ad una migliore igiene di vita dei piccoli. Questi centri seguono un protocollo preciso di recupero (cura e nutrizione) dei bimbi che,attenendosi ai bisogni naturali stimati dall OMS, fissa i quantitativi ed il genere delle sostanze da somministrare loro a seconda dell età. I bimbi gravi vengono sempre ricoverati con la loro mamma, a differenza degli altri meno gravi, i quali, se abitano nelle vicinanze del Centro, tornano nei loro villaggi alla sera. Il clima di grave indigenza fa sì che anche in tali strutture, sia pubbliche che private, si incontrino molte difficoltà a nutrire un alto numero di bambini, specie i lattanti, poiché il latte in polvere è costosissimo. MK onlus ha deciso di intervenire, ove possibile, garantendo da vari anni, un tangibile sostegno economico per l acquisto di latte e viveri a favore di Cren ed Orfanotrofi. In particolare dal 2008 assistiamo: Orfanotrofio Les Saints Innocents di Ziniaré L Hotel Maternel di Ouagadougou struttura statale Dal 2011: La Cité des Enfants Boulsa I CREN: C.M. Saint Camille dei Camilliani di Nanorò C.M. di Boussé - statale C.M.: CSPS Shalom di Guiloungou C.M. Saint Maximilien di Sabou.

15 MISSION Creare e promuovere tra tutti i popoli uno spirito di comprensione per bisogni umanitari attraverso volontari servizi coinvolgenti le comunità e la cooperazione internazionale.

16 ORFANOTROFIO LES SAINTS INNOCENTS - ZINIARE L orfanotrofio è nato nel 2002: è gestito da personale religioso e, a differenza degli altri,è strutturato in 8 casette. In ognuna delle quali sono alloggiate due famiglie. Ogni famiglia si compone di una madre balia e di 5-6 bimbi a carico. Gli obiettivi della struttura sono: - dare all orfano la fortuna di vivere con dignità - garantire agli orfani o ai bambini abbandonati una educazione morale, intellettuale e spirituale. Oltre alle varie casette vi sono un refettorio,una infermeria, una cucina, una lavanderia,una scuola materna ed una primaria. L Istituto accoglie bimbi da 0 a 4 anni ed essi possono restarvi fino a 12 anni. I pochi che non riescono a tornare nelle loro famiglie biologiche vengono ospitati fino a 18 anni. Les Saints Innocents sopravvive grazie alle donazioni ricevute e con le c.d. adozioni a distanza, accoglie attualmente dai 120 ai 200 bambini. E essenziale il contributo di MK ogni anno per il latte ai piccini ed il cibo per tutti. I Lions italiani negli ultimi due anni, con il sostegno a distanza seguono oltre 90 bimbi con un contributo di: 50 euro l anno per sostegno scolastico 100 euro per scuola e nutrizione. Le scuole dell orfanotrofio sono frequentate anche da bimbi esterni di villaggi poverissimi, le cui famiglie non possono pagare la retta della scuola pubblica. Il totale degli alunni delle scuole è attualmente di 180 bambini. 14

17 Orfanotrofio Les Saints Innocents Ziniaré. Ragazzini adottati per la scuola

18

19 La scuola di orfani a Ziniaré.

20 CREN C.M. MAXIMILIEN di SABOU Il Centro Medico è sorto nel 2009 nella savana di Sabou, in una località dove c era disperazione per molteplici malattie endemiche e per tanti problemi sociali assai dolorosi. Il piano di intervento della struttura prevede 5 uscite al mese del personale medico nei villaggi per individuare i bimbi sottopeso ed offrire alla popolazione una riflessione educativa su questi temi. La presa in carico dei bimbi al Centro, soprattutto i più gravi (che vengono ricoverati) diventa sempre più precisa ed efficace attraverso nuove diete e tecniche indicate dagli esperti della OMS. Le suore che gestiscono il Cren, in particolare Suor Marie, affermano che si tratta di un lavoro molto impegnativo ma nello stesso tempo entusiasmante, perché molti bambini ritrovano, oltre che la salute, il sorriso. Solitamente vengono ricoverate 15 coppie bimbo/mamma al giorno mentre gli esterni possono arrivare anche da 30 a 70, secondo la stagione, con un costo medio totale annuo di CFA pari a Euro I Lions Italiani negli ultimi anni, oltre a sostegno in denaro, hanno fornito attrezzature e medicinali, particolarmente per la diagnosi precoce dell AIDS. I medici Lions volontari: Cinzia Cosimi e Stefano Camurri

21 Il Lions Stefano Camurri cura i bimbi di Suor Marie a Sabou

22 La malnutrizione

23 Donne in attesa di visita a Sabou

24

25 ORFANOTROFIO LA CITE DES ENFANTS a BOULSA Questo istituto, come tanti altri in Burkina Faso,è un centro di recupero per bambini orfani, abbandonati o malnutriti. L orfanotrofio è stato creato nel 1994 a seguito di uno studio condotto in questa zona estremamente povera del Paese,dal Ministero della Salute e quello dell Azione Sociale sullo stato nutrizionale dei bimbi dai 3 ai 6 mesi di età e sul gran numero di orfani a causa dell elevato tasso di decessi materni. Si consideri che, ancor oggi, in un territorio vasto e con abitanti, distante 180 km. dalla capitale ci sono solo 3 medici per tutta la popolazione. Attualmente l istituto svolge due tipi di attività: - il CREN Centro Recupero Nutrizione Bimbi malnutriti o privi di latte materno - il NIDO - per assistenza ai piccoli abbandonati. L Orfanotrofio assiste attualmente: - n.192 bambini orfani dall età di un mese fino ai 5 anni di età - n.127 bambini poverissimi dai 6 ai 17 anni, quindi in età scolare. Dal 2011 MK segue particolarmente questa struttura ove ha già previsto la ristrutturazione del dormitorio e della mensa, una particolare fornitura di latte un polvere per tutto l anno e soprattutto il sostegno a distanza arrivato, in soli 4 mesi, all adozione di 17 neonati - 26 bimbi scuola - 11 bimbi per scuola e cibo. Il sostegno consiste in: 50 euro (annui) per scuola-100 euro (annui) scuola e cibo-200 euro (annui) neonato.

26 Orfanotrofio Cité des Enfants di Boulsa Alliance Missionaire Internationale

27 Mamme in attesa di cure a Boulsa

28 ORFANOTROFIO HOTEL MATERNEL Ouagadougou L Istituto creato e seguito dal Ministero dell Azione Sociale, si occupa di tutte le problematiche relative alla Maternità ed all Infanzia. Esso ospita attualmente: - n. 45 bambini abbandonati da 0 a 7 anni - n. 16 ragazze incinte dai 14 ai 18 anni (succede spesso nella savana che le donne vengano stuprate dagli adulti, familiari e non e che, proprio a causa della loro colpevole gravidanza, vengono cacciate dai villaggi. - n. 10 ragazze-madri di 18 anni con i loro bambini - n. 18 ragazze senza famiglia dai 12 ai 18 anni in condizioni di assoluto bisogno - Si noti che, molto spesso la mattina, vengono raccolti sulle strade piccoli appena nati!!!!! L orfanotrofio è gestito da personale laico di dipendenza statale. MK sostiene materialmente la struttura da 4 anni ed i nostri medici volontari qui operano durante le loro missioni. Nel 2011 ha anche ospitato un importante service con le visite oculistiche e la distribuzione di notri occhiali usati ad un gran numero di alunni di scuole ed anziani. 26

29

30 28

31 la pouponniére dell Hotel Maternel di Ouagadougou 29

32 CREN C.M.A di BOUSSE Durante le visite di alcuni Lions italiani in missione in Burkina al Centro medico statale di Boussé, era stato accertato che il CREN versava in condizioni fatiscenti, per cui MK si impegnò di procedere al restauro della sala di degenza delle madri con bimbi malnutriti, di creare un refettorio, un reparto cottura alimenti, servizi igienici e docce nonché un hangar ove le mamme avrebbero potuto sostare con i figlioletti, all aperto, ma al riparo dal sole e dalla pioggia. Grazie anche al contributo della LCIF, i lavori di ristrutturazione iniziati nel 2008 sono terminati nel I Lions Italiani hanno anche offerto ai 5 infermieri del CREN un corso di formazione sul protocollo nazionale burkinabè per la cura della malnutrizione. Negli anni 2007 e 2008 inoltre MK ha donato al CREN viveri e latte in polvere per complessivi Euro Inoltre i nostri medici Lions volontari, pediatri e ginecologi, nelle loro annuali missioni svolgono la loro opera nella struttura stessa, superando anche notevoli disagi strutturali. 30

33 CREN C.M. SAINT CAMILLE di NANORO Accanto alla efficiente struttura dei Camilliani di Nanorò il CREN Saint Camille arriva fino a giorni di ricovero l anno, cioè 15/16 coppie bimbomamma residenti giornalieri, oltre a 3 coppie esterne al gg.: il tutto con un costo totale annuo di CFA pari a Euro A Nanorò vengono distribuite quotidianamente centinaia di dosi per la malnutrizione. Inoltre è notevole il contributo in denaro di MK oltre a doni di attrezzature sanitarie. 31

34 I VILLAGGI Il vento ti porta la polvere in bocca, polvere rossa di terra che non accoglie l acqua da molti mesi, forse di più. Quando la folata si acqueta si vedono le prime capanne, anch esse avvolte dalle sfumature dei colori della natura, villaggi da cui escono bambini che si confondono con l ambiente ove vivono. Arriviamo su una strada sterrata con a lato cespugli secchi, una savana arida interrotta a volte da maestosi baobab. Gli uomini che incontriamo a lato della strada non alzano la testa mentre stancamente curano il pascolo: capre,buoi magrissimi e qua e là galline,maialini ed asinelli. Le donne invece sempre al lavoro. Il n y a pas l Afrique sans les femmes recita un saggio detto!!! Sono ombre che scompaiono fra le capanne portando sul dorso un fagotto leggerissimo di un bimbo cui il latte La strada per raggiungere i villaggi per inaugurare il nuovo pozzo della mamma spesso non basta. La fatica quotidiana delle donne è il procurarsi ACQUA, acqua fangosa se viene da un pozzo artesiano scavato da anni, profondo pochi metri o magari arrivare ad un pozzo che qualcuno ha loro regalato come un grande dono: LA VITA. Un pozzo con l acqua pura che si trova a 70 metri di profondità, non si esaurirà per anni. E DA QUI CHE DOBBIAMO PARTIRE : L ACQUA L acqua trasformerà il villaggio in speranza per il futuro con il miglioramento della salute, la coltivazione dei prodotti della terra,ma soprattutto la possibilità della scolarizzazione dei bimbi fino ad allora sacrificati al pesante trasporto dell acqua. 32

35

36

37

38 36

39 MK HA REALIZZATO FINO AD ORA 42 POZZI PER MIGLIAIA DI PERSONE Il pozzo nuovo: inaugurazione del 42 dei Lions Italiani 37 Un esempio di intervento Lions: il pozzo prima

40 38

41 EMOZIONI al ritorno dall ottava Missione dal Diario di bordo di Emy e Beppe Pajardi (Presidente) Quello che non possiamo trasferirvi sono le emozioni, la pelle d oca che si prova di fronte a certe situazioni, la soddisfazione di dare un sorriso ad un bimbo, il calore umano nel tenerli in braccio affamati come sono di un rapporto di pelle di coccole, di L arricchimento nostro personale, impagabile, impensabile se non si va giù, che fa dimenticare i disagi di girovagare nella savana con i jeepponi, ovviamente su strade non asfaltate o piste sterrate e avvallamenti di ogni genere creati nella stagione delle piogge, nella polvere rossa, con il timore che se si fora una gomma non c è certo l officina (avete mai visto gonfiare un pneumatico di auto con una pompa di bicicletta? Ebbene abbiamo provato anche questo!). Si percorrono, nei giorni di missione, anche km. in queste condizioni rifocillandoci con banane. biscotti ma anche con qualche assaggio di un buon parmigiano (portato dall Italia ) E verso sera, al rientro alla missione, quei tramonti da urlo non riusciamo a goderli pienamente: il pensiero è rivolto a quella gente che abbiamo appena lasciato e che fra poco sarà completamente al buio magari senza acqua o luce, ad accudire bambini ed anziani. Sarebbe fantasia ma è una triste realtà. Loro ce la fanno con dignità e serenità, spinti da abitudini ancestrali a quella vita, con la più totale consapevolezza che quella è la loro vita, quella vita che noi, nel nostro piccolo, cerchiamo di rendere meno infelice. 39 NOI NON SIAMO EROI: SIAMO SEMPLICEMENTE LIONS

42 40

43 I LIONS DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI MK Presidente: Presidente Onorario: Vice Presidente Vicario: Vice Presidente Amministrativo: Vice Presidente Scientifico: Consiglieri: Revisori dei conti Presidente: Responsabile Logistica: Responsabile programmi cooperazione internazionale: Responsabile Comunicazione: 41 Giuseppe PAJARDI (Ib4) Arnaldo FENZO (Ta3) Maria Clelia ANTOLINI FENZO (Ta3) Fioravante PISANI (Ib4) Stefano CAMURRI PILONI (Ta2) Maurizio CASALI (Ia1) Giancarlo SARTORIS (Ia2) Ermanno TURLETTI (Ia3) Danilo GUERINI ROCCO (Ib1) Sirio MARCIANO (Ib2) Marinella PREMOLI (Ib3) Guido CELLA (Ta1) Giuseppe INNOCENTI (Tb) Otello TASSELLI (A) Roberto LUPO (Ab) Mariapia SAGGESE (L) Pietro BECATTINI AMORETTI (La) Luigi VILLANO (Ya) Carlo SARTORIO (Yb) Francesco TRIFILETTI (L) Beniamino VETTORI (Ta1) Luciano GORLANI (Ib3) Domenico DIVERSI (A) Giovanni SPALIVIERO (Ta3) Giuseppe INNOCENTI

44

45 Come aiutarci: L Associazione MK onlus opera con il volontariato di soci Lions ed investe i contributi detraibili ricevuti dai Lions Club, dai soci e da semplici cittadini. I settori di intervento sono: 1) Infanzia 2) Acqua 3) Sanità 4) Formazione professionale Ciascuna donazione può essere finalizzata al settore di gradimento, da indicare nella causale del versamento. Bonifico Bancario: UNICREDIT Banca - Via 1 maggio, SEGRATE (MI) Intestatario: I LIONS ITALIANI CONTRO LE MALATTIE KILLER DEI BAMBINI - ONLUS IBAN: IT 90 O E un Conto di solidarietà che permette l invio di bonifici senza aggravio di spese per i clienti Unicredit e Banche del gruppo. Conto Corrente Postale Intestatario: I LIONS ITALIANI CONTRO LE MALATTIE KILLER DEI BAMBINI-ONLUS IBAN IT 32P

46 44

47 45

48 46

49 47

50 Testi: Maria Clelia Antolini Fenzo Giuseppe Innocenti, Responsabile Comunicazione MK Giuseppe Pajardi Anna Savoini Giovanni Spaliviero Foto e Immagini: Antonella Eskenazi Anna Savoini Giuseppe Pajardi Stampa e Grafica: il tuo partner della carta stampata Art Director: Franco Polver Impaginazione: Tony Iemmello Qualità Stampa: Maurizio Menegatti Finito di stampare nel mese di Maggio 2012

51

52

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Introduzione ai Libri su misura

Introduzione ai Libri su misura COSTRUIAMO UN LIBRO PER TE Introduzione ai Libri su misura Antonella Costantino, Veruscha Ubbiali, Marisa Adobati, Nora Bergamaschi*, Laura Bernasconi, Daniela Biffi, Debora Bonacina *, Caterina dall Olmo*,

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO

MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO ITALIAN (IT) MONITORAGGIO E VALUTAZIONE DELLE SOVVENZIONI GLOBALI - SUPPLEMENTO Gli sponsor di progetti umanitari e di squadre di formazione professionale finanziati con sovvenzioni globali sono tenuti

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014

LAST SIPE. Appunti Livorno 21 giugno 2014 LAST SIPE Appunti Livorno 21 giugno 2014 SAPERE, FARE, FAR SAPERE Ho sentito questo slogan per la prima volta da Gianni Bassi, grande Governatore del Distretto 2070, appassionato rotariano, con una visione

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita

Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita Dall emozione di un sorso di vino ad un sorriso per la vita La Bruciata adotta un filare per la vita L Azienda Vinicola La Bruciata, di Oscar Bosio, fatta da uomini e donne veri, gente della terra e venuta

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI

ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI L argomento che tratterò è molto discusso in tutto il mondo. Per introdurlo meglio inizio a darvi alcune informazioni sul matrimonio omosessuale, il quale ha sempre

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta

La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo. Roberto Carloni Claudio Culotta La promozione dell attività fisica in Liguria, in Italia e nel mondo Roberto Carloni Claudio Culotta Le politiche internazionali: l OMS World Declaration and Plan of Action on Nutrition Health for all

Dettagli

1 $ per 1 vita. Contenuto

1 $ per 1 vita. Contenuto Cooperazione allo svilupp 1 $ per 1 vita 1 $ per 1 vita Regia: Frédéric Laffont Produzione: Interscoop Cinétévé ARTE Francia Congo Bangladesh 2009 Riprese: Frédéric Laffont, Didier Portal (Congo) Montaggio:

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

1) Il bambino in Ospedale

1) Il bambino in Ospedale Dal giorno in cui qualcuno ha avuto il coraggio di entrare in un reparto di terapia terminale con un naso rosso e uno stetoscopio trasformato in telefono, il mondo è diventato un posto migliore. Jacopo

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Cognome... Nome... Data di nascita...età... Maschio Femmina Altezza cm...

Cognome... Nome... Data di nascita...età... Maschio Femmina Altezza cm... MODULO D ISCRIZIONE PER I MINORENNI Vogliate compilare con attenzione questo modulo. Le parole in neretto sono obligatorie Vi consigliamo di consultare le nostre condizioni generali prima di compilare

Dettagli

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori

ALLATTAMENTO AL SENO Elementi informativi per gli operatori a cura del Comitato nazionale multisettoriale per l allattamento materno 1. Tutte le mamme hanno il latte Allattare al seno è un gesto naturale. Fin dall inizio del mondo, attraverso il proprio latte le

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare

Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali. Campagna per la promozione dell affidamento familiare Un percorso nell affido Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Campagna per la promozione dell affidamento familiare Il primo diritto che andrebbe assicurato ad ogni bambino è quello

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana SINTESI Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio: un patto tra le nazioni per porre fine alla povertà umana Il nuovo secolo si è aperto con una dichiarazione di solidarietà e una determinazione senza precedenti

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI

1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA DI 75 ANNI PER SE SSO E CAUSE PRINCIPALI Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento della sanità e della socialità Ufficio del medico cantonale Servizio di promozione e di valutazione sanitaria 1.4.11 ANNI POTENZIALI DI VITA PERSI (APVP) PRIMA

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI

ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI DIPARTIMENTO CHIRURGICO SPECIALISTICO Unità Operativa di Oculistica Direttore: Prof. Paolo Perri ESSERE OPERATI ALLE VIE LACRIMALI OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI Gentile Signora/e, questo opuscolo

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli