FONDAZIONE DON BOSCO NEL MONDO Via della Pisana Tel Fax

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FONDAZIONE DON BOSCO NEL MONDO Via della Pisana 1111 00163 Tel. +39 06 6561 2663 Fax +39 06 6561 2679 donbosconelmondo@sdb.org"

Transcript

1 FONDAZIONE DON BOSCO NEL MONDO Via della Pisana Tel Fax

2 Con le opere di carità ci chiudiamo le porte dell inferno e ci apriamo il paradiso [Don Bosco]

3 CHI SIAMO La Fondazione Don Bosco nel Mondo è una fondazione ecclesiastica, costituita dal Rettor Maggiore d. Vecchi il 14 dicembre 2000, riconosciuta dal Vescovo di Porto - Santa Ruffina il 20 marzo 2002 e riconosciuta anche dallo Stato italiano - è stata registrata dal Ministero del Interno col decreto del 8 agosto 2002; dal 6 ottobre 2003 opera anche come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale). La ONLUS, beneficiando di un particolare riconoscimento da parte dello Stato Italiano,dà la possibilità ai benefattori di usufruire di benefici fiscali, entro i limiti posti dalla legge. La Fondazione opera con una duplice veste : come ente ecclesiastico e come ONLUS. Tale distinzione incide sull operatività della Fondazione ovvero su cosa può realizzare e su come può farlo, poiché condiziona il successivo trasferimento di fondi alle Ispettorie beneficiarie. La Fondazione persegue differenti obiettivi: - pubblica l edizione italiana de Il Bollettino Salesiano. Per vostra conoscenza, questa edizione ha una tiratura di circa copie. Il BS è uno strumento fondamentale per far conoscere e per promuovere l operato della Famiglia Salesiana in generale; - ospita i singoli conti delle Ispettorie, delle opere missionarie e dei missionari presso cui vengono depositate le offerte ricevute da ogni singolo titolare; - finanzia micro-progetti e progetti di cooperazione allo sviluppo. Tramite 3 modalità di finanziamento: 1. Offerte ricevute dai benefattori con CCP, paypal, bonifico bancario 2. 5x1000 Irpef 3. Offerte ricevute grazie alle campagne raccolta fondi; - organizza campagne di raccolta fondi come La Corsa dei Santi e il Concerto di Natale.

4 ATTIVITA 2012 La Fondazione Don Bosco nel Mondo durante l anno 2012 ha portato avanti progetti di cooperazione allo sviluppo in 24 paesi. Colombia, Perù, Brasile, Paraguay, Haiti, Liberia, Guinea Conacry, Costa d Avorio, Ghana, Burkina Faso, Nigeria, Camerun, Rep. Dem. Congo, Etiopia, Eritrea, Burundi, Madagascar, Albania, Azerbaigian, India, Nepal, Cina, Bangladesh, Cambogia ed Isole Salomone. Gli Obiettivi generali che si è contribuito a raggiungere sono; L alfabetizzazione universale, la lotta alla povertà estrema ed alla fame, la tutela della salute, e la lotta all HIV. Inoltre ha fatto fronte alle emergenze umanitarie che si sono verificate; l emergenza siccità nel corno d Africa e l emergenza Tsunami nelle Isole Salomone.

5 Progetti realizzati grazie alle donazioni 1) ADOZIONI A DISTANZA, SCUOLE PROFESSIONALI Etiopia Eritrea (AET) Addis Abeba, Gambela, Zway (Etiopia). Asmara, Dekemhare (Eritrea). OBIETTIVO SPECIFICO Incremento del tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche, salari insegnanti, materiale scolastico, medicine, vestiti e cibo per gli alunni. Circa bambini 2) SUPPORTO SCOLASTICO, COSTRUZIONE SCUOLE, FORMAZIONE AGRARIA India Guwahati (ING) Dotma, Barpeta, Tezpur, Garo Hills. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame.

6 CONTENUTO DELL INTERVENTO - Formare nuovi piccoli imprenditori agrari. Pagamento rette scolastiche, salari insegnanti, materiale scolastico, medicine, vestiti e cibo per gli alunni. Costruzione di 2 scuole. Formazione agraria-zootecnica. Bambini e ragazzi del Guwahati. 3) ADOZIONI A DISTANZA, SCUOLA DELLE FIGLIE DI MARIA AUSILIATRICE Haiti Cap- Hatien (P. Mesidor), Hinche (Figlie di Maria Ausiliatrice). OBIETTIVO SPECIFICO Il conseguimento dei diplomi scolastici da parte dei bambini. CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche, materiale scolastico, acquisto dell arredamento scolastico per la scuola delle Suore FMA. Ragazzi e bambini poveri.

7 4) OSTELLO SCOLASTICO, CENTRO POLIFUNZIONALE, SCUOLA TECNICA India Calcutta, Bangladesh e Nepal (INC) Utrail (Bangladesh), Belberi (Nepal) e Krishnagar (India). OBIETTIVO SPECIFICO CONTENUTO DELL INTERVENTO Il conseguimento dei diplomi di scuola primaria e professionale Costruzione dell ostello, costruzione centro polifunzionale, ristrutturazione scuola tecnica. Ragazzi e bambini poveri. 5) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO India Calcutta Bandel Church. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione.

8 CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Circa 780 bambini 6) SUPPORTO SCOLASTICO India Calcutta. Auxilium Parish Padre Rosario Stroscio. OBIETTIVO SPECIFICO Incrementare il tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Mantenimento delle scuole. 500 bambini poveri. 7) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO India Calcutta Diocesi di Krishnagar/P. L. Colussi 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame.

9 - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Bambini poveri e popolazione della Diocesi 8) COSTRUZIONE SCUOLA India Mumbai Mumbai Opera Padre Maschio OBIETTIVO SPECIFICO Incrementare il tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzione di una nuova scuola. Bambini poveri. 9) CITTA DI DON BOSCO Brasile Corumbà Opera Padre Saksida - - Tutela dell infanzia -

10 CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese di gestione del centro educativo, sociale e di recupero Bambini poveri, immigrati, affetti da problemi sociali e disturbi psicologici. 10) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO India Dibrugarh Diocesi di Dibrugarh 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Bambini poveri e popolazione della Diocesi.

11 11) ACCOGLIENZA RAGAZZI DI STRADA Rep. Democratica del Congo Lubumbashi P. Fiorangelo Pozzi 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Indumenti Salari insegnanti Circa 100 ragazzi (poveri, orfani, accusati di stregoneria). 12) COSTRUZIONE SCUOLE E SUPPORTO EDUCATIVO Madagascar Diocesi di Ambanja Mons. Vella 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame.

12 - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzione nuove scuole a Maromandia, Anahidrano e Belalona. Borse di studio universitarie. Spese scolastiche, vitto ed alloggio studenti della scuola primaria di Befotaka. Bambini e ragazzi poveri. 13) COSTRUZIONE SCUOLE, SCUOLA PROFESSIONALE, DIVULGAZIONE CULTURALE, SOSTEGNO ALIMENTARE ED EDUCATIVO Madagascar (MDG) Fianarantsoa, Betafo, Ljely, Mahajanga. - 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - - Tutela e promozione della cultura malgascia. - Raggiungere la sicurezza alimentare nella regione di Itasy. - Divulgazione della vita di Don Bosco in lingua malgascia. CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzione 3 nuove scuole a Betafo.

13 Creazione del centro professionale a Mahajanga. Avviamento del centro di formazione agricola a Ljely per la lotta all insicurezza alimentare. Stampe dei libri e fumetti della vita di Don Bosco in malgascio. Spese scolastiche ed alimentari per l oratorio di Fianarantsoa. Bambini e ragazzi poveri, popolazione dei villaggi. 14) ORFANOTROFI India Chennay (INM) Tamil Nadu. - - Tutela della salute. - Garantire le cure mediche agli orfani. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche e mediche. Orfani e bambini abbandonati.

14 15) SCUOLA PROFESSIONALE India Chennay St. Joseph Katpadi - Aumentare l accesso al mondo del lavoro. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, salari insegnanti 150 Orfani delle zone rurali. 16) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO India Chennay Tiruppatur Opera Dominic Savio. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Bambini poveri ed orfani.

15 17) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO India Chennay Opera Mantovani Beatitudes. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. Bambini poveri ed orfani. 18) COSTRUZIONE SCUOLA SECONDARIA NOVIZIATO India Nuova Delhi (INN) Jhansi 1 Obiettivo del Millennio: CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzioni Giovani studenti

16 19) COSTRUZIONE ORATORIO OBIETTIVO SPECIFICO CONTENUTO DELL INTERVENTO Albania Tirana Tutela dell infanzia. Togliere dalla strada bambini poveri e disagiati. Costruzioni Bambini poveri, orfani. 20) ADOZIONI A DISTANZA Azerbaigian Baku. OBIETTIVO SPECIFICO Incremento del tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche. Bambini poveri. 21) ORFANOTROFIO India Tiruchy (INM) Tamil Nadu. -

17 - Tutela dell infanzia. - Garantire il recupero e l inserimento nella società e nel mondo del lavoro dei bambini disagiati. CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzione residenza insegnanti ed operatori. Orfani e poveri. 22) SUPPORTO SCOLASTICO India Tiruchy Opera Yercaud the retreat. OBIETTIVO SPECIFICO Incremento del tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche. Bambini poveri.

18 23) ORFANOTROFI India Nuova Delhi Joe De Souza (Discepoli). - - Tutela della salute. - Garantire le cure mediche agli orfani. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche e mediche. Orfani e bambini abbandonati. 24) FORMAZIONE PROFESSIONALE Cina Changshan. - Lotta alla povertà OBIETTIVO SPECIFICO Potenziare la formazione professionale per un migliore accesso al mercato del lavoro. CONTENUTO DELL INTERVENTO Miglioramento dell offerta formativa, acquisto nuove attrezzature Giovani poveri disoccupati.

19 25) PROGETTO IDRICO, SCUOLA PROFESSIONALE Camerun (ATE) Youndé, Mimboman. OBIETTIVO SPECIFICO CONTENUTO DELL INTERVENTO 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Garantire acqua potabile. - Aumentare l occupazione nel campo sartoriale e carpentieristico. - Costruzione di un pozzo. - Aumento offerta formativa nella scuola professionale di Mimboman Giovani poveri e popolazione rurale. 26) SUPPORTO SCOLASTICO India Dimapur Opera Padre Bianchi. OBIETTIVO SPECIFICO Incremento del tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche, materiale scolastico, salario insegnanti. Bambini poveri.

20 27) OSTELLO D ACCOGLIENZA India Tura Diocesi di Tura. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. OBIETTIVO SPECIFICO Accoglienza e nutrimento dei bambini. CONTENUTO DELL INTERVENTO Costruzione dell Ostello e spese alimentari. Bambini poveri ed abbandonati. 28) EMERGENZA TSUNAMI Isole Salomone Mons. Luciano Capelli Gizo. Assistenza famiglie colpite dallo Tsunami, OBIETTIVO SPECIFICO Beni di prima necessità ed alloggi. CONTENUTO DELL INTERVENTO Cibo, vestiti, fuoribordo per prestare soccorso, medicine. Popolazione colpita dallo Tsunami. 29) SUPPORTO SCOLASTICO Cambogia Sihanoukville e 170 villaggi.

21 OBIETTIVO SPECIFICO Incremento del tasso di CONTENUTO DELL INTERVENTO Pagamento rette scolastiche, materiale scolastico, salario insegnanti bambini poveri in 170 villaggi. 30) SCUOLA SECONDARIA NOVIZIATO Perù Lima. 1 Obiettivo del Millennio: CONTENUTO DELL INTERVENTO Borse di studio. Giovani studenti 31) OSTELLO D ACCOGLIENZA India Tezpur Diocesi di Tezpur. 1 Obiettivo del Millennio: CONTENUTO DELL INTERVENTO Costuzione dell'ostello, grazie al

22 quale i bambini non devono percorrere più diversi Km per andare a scuola, e possono frequentare regolarmente le lezioni. Bambini poveri. 32) EMERGENZA GUERRA Rep. Democratica del Congo Padre Gavioli Goma. Assistenza famiglie colpite dalla guerriglia del M23. OBIETTIVO SPECIFICO Beni di prima necessità ed alloggi. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese di gestione centri d accoglienza. Profughi, sfollati. 33) SUPPORTO SCOLASTICO Burundi (AGL) Ngozi. 1 Obiettivo del Millennio: CONTENUTO DELL INTERVENTO Borse di studio. Giovani studenti

23 34) SUPPORTO SCOLASTICO, ALIMENTARE E SANITARIO Colombia Bogotà. 1 Obiettivo del Millennio Eradicare la povertà estrema e la fame. - Diminuire la malnutrizione. CONTENUTO DELL INTERVENTO Spese scolastiche, alimentari e sanitarie. 200 bambini poveri. 35) SUPPORTO SCOLASTICO Sri Lanka (LKC) Colombo. 1 Obiettivo del Millennio: CONTENUTO DELL INTERVENTO Rette scolastiche. 100 bambini poveri.

24 36) SOSTEGNO ATTIVITA FISICA E SPORTIVA OBIETTIVO SPECIFICO CONTENUTO DELL INTERVENTO Paraguay Ypacarai. Salute fisica. Migliorare le condizioni fisiche e la crescita dei bambini tramite l educazione fisica. Acquisto di materiale ludico-sportivo e didattico. 400 bambini poveri.

25 PROGETTI EVENTI 2011 Corsa dei Santi Emergenza Corno d Africa Nel corso del periodo novembre 2011 settembre 2012 si è provveduto a fornire assistenza di prima emergenza per i rifugiati somali in Etiopia nei campi sorti nel distretto di Dolo Ado e di sostenere del popolazioni pastorali seminomadi del distretto di Awbarre (area di Jijiga), duramente colpito dalla siccità e insicurezza alimentare. La tragedia della siccità e carestia nel Corno d Africa ha coinvolto i Salesiani di Don Bosco nella gestione degli aiuti e nella elaborazione degli interventi di assistenza, non solo perché presenti con proprie strutture presso alcune delle aree diventate luogo di rifugio degli sfollati, ma anche per le difficoltà riscontrate (nella stessa area target) dalle Istituzioni locali e dalle agenzie umanitarie. Nello specifico, le attività di distribuzioni alimentari si sono svolte presso presso il Centro di Transito di Dolo Ado per i rifugiati somali. Le attività di distribuzione itinerante di acqua potabile tramite camioncisterna si sono svolte presso le aree di Gogti e Obal nel Distretto di Awbarre.

26 CORSA DEI SANTI 2011 EMERGENZA CORNO D AFRICA Etiopia (AET) Dolo ado, Gogti, e Obal nel Distretto di Awbarre. Lotta alla siccità ed alla fame. OBIETTIVO SPECIFICO - Migliorare le condizioni di salute dei profughi, - Garantire l acqua potabile. CONTENUTO DELL INTERVENTO - Distribuzione viveri e beni di prima necessità - Distribuzione di acqua. - Costruzione di Pozzi sfollati e profughi.

27 Concerto di Natale Orfanotrofio Maison Cana Dopo la fine della guerra interetnica fra Hutu e Tutsi che ha sconvolto tutta la regione dei grandi laghi,il Burundi si sta avviando sul cammino della riconciliazione, della ricostruzione e della democrazia. Ma la gente vive in grande povertà e il numero di orfani e di bambini abbandonati o di strada non accenna a diminuire. I salesiani hanno costruito l orfanotrofio Maison Cana, per dare accoglienza ed aiuto a tutti quei bambini resi orfani dalla guerra. L orfanotrofio Maison Cana raccoglie bambini da zero a sei anni. A molti di questi bambini, giunti all età di sette anni, gli viene trovata una collocazione famigliare, ma continuano ad essere seguiti per curare la loro scolarizzazione e il loro reinserimento nella società. L orfanotrofio si occupa: della sopravivenza dei bambini e del personale a loro servizio ospitato nell orfanotrofio. della scolarizzazione dei bambini che hanno raggiunto l età scolare. della reintegrazione familiare e sociale dei bambini all uscita dall orfanotrofio. della la manutenzione ed estensione delle strutture di accoglienza dell orfanotrofio stesso. Il progetto che è stato presentato al Concerto di Natale, mira a mantenere l efficienza dell orfanotrofio ed a coprire le spese di gestione dello stesso. Nel

28 mese di settembre (2012), poiché a causa di atti di guerriglia nel Nord del paese la posizione dell orfanotrofio non era più sicura, e si è spostato dal villaggio di Kyange a quello Rutozo. Tutto ciò per preservare l incolumità dei bambini. CONCERTO DI NATALE 2011 ORFANOTROFIO MAISON CANA Burundi (AGL) Kiyange/Rutozo. Tutela dell infanzia. OBIETTIVO SPECIFICO - Migliorare le condizioni psicologiche dei bambini. - Sostegno alimentare. CONTENUTO DELL INTERVENTO - Acquisto cibo, vestiario, medicine. - Costruzione nuovo orfanotrofio a Rutozo. Orfani.

29 PROGETTI 5x1000 del 2011 I fondi relativi al Cinque per Mille sono stati destinati a 12 microprogetti nel campo dell istruzione primaria, secondaria e professionale. Grazie a ciò si è contribuito al raggiungimento del 2 Obiettivo del Millennio, rendere universale l istruzione primaria. I promotori del progetto sono le due visitatorie salesiane che si suddividono la macroregione dell Africa Occidentale. La visitatoria dell Africa Occidentale francofona (AFO) con sede ad Abidjan e la visitatoria dell Africa Occidentale anglofona (AFW) con sede ad Ashaiman, Ghana. I Beneficiari diretti del progetto sono i bambini e gli adolescenti degli 12 microprogetti. Grazie a questo intervento, avranno la possibilità di acquisire un istruzione di base e/o un istruzione professionale, che gli permetterà di poter aspirare ed ottenere delle migliori condizioni di vita. Localizzazione e contenuto dei 12 microprogetti: 1. Programma d educazione informatica Akure, Nigeria 2. Laboratorio informatico Onitsha, Nigeria 3. Borse di studio Ghana 4. Forum movimento giovanile salesiano - Ashaiman e Sunyani, Ghana 5. Youth for life Sunyani, Ghana 6. Costruzione scuola - Monrovia, Liberia 7. Supporto alimentare per la scuola primaria Lungi, Sierra Leone 8. Bambini di strada Abidjan, Costa D Avorio 9. Centro formazione professionale Bobo Dioulasso, Burkina Faso 10. Centro ricreativo e sportivo Abidjan, Costa D Avorio 11. Centro formazione artigianale Siguiri, Guinea 12. Centro formazione professionale Kankan, Guinea

30 COME SOSTENERCI Se vuoi partecipare alla realizzazione di uno dei progetti della Fondazione, o sostenere il lavoro quotidiano di uno dei nostri missionari puoi scegliere tra diverse modalità di donazione: IMPORTANTE: Ricorda di indicare sempre la causale della tua donazione descrivendo a favore di quale missionario e/o quale attività/progetto vuoi che venga indirizzata. Esempio di causale: " Missionario Mario Rossi per i di ragazzi di strada" " Opere Don Bosco " " S. Messe per missione " Dona adesso con carta di credito La Fondazione DON BOSCO NEL MONDO si affida al sistema di pagamento PAYPAL per tutte le transazioni online tramite carta di credito. Conto Corrente Postale N intestato alla Fondazione DON BOSCO NEL MONDO. BONIFICO POSTALE POSTE SPA IBAN IT93 X SWIFT/BIC - BPP IIT RR XXX

31 ACCREDITO VIA INTERNET BancoPostaImpresa: ABI CAB Conto N IBAN IT20 P SWIFT / BIC BCI TIT MM 058 IBAN IT86 O X00 SWIFT / BIC POSOIT22 N.B. Invitiamo gli utenti che scelgano di effettuare la propria donazione inviando per la prima volta un bonifico bancario a comunicarci i propri dati personali (nome, cognome, indirizzo e numero civico, cap, città, provincia): solo così potremo darvi conferma dell'avvenuta ricezione e tenervi aggiornati sulle nostre attività e sull'utilizzo dei fondi. Comunica i tuoi dati: - Tel Fax

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA

In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA In paternship con Padre Alberto Missionario del PIME ( Pontificio Istituto Missioni Estere ) PROGETTO CAMBOGIA A PIEN ROONG Fornire : Arredi scuola Sostegno allo studio e Salute pubblica SPONSOR: Micromondo

Dettagli

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM

BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM BIGLIETTI PREMIO CON SKYTEAM SkyTeam Awards è uno dei maggiori vantaggi che ti offre l Alleanza SkyTeam: un solo Biglietto Premio per tante destinazioni nel mondo, anche quando l itinerario che scegli

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

with out FAME E SPRECHI:

with out FAME E SPRECHI: with out FAME E SPRECHI: Il Paradosso della Scarsità nell Abbondanza Rapporto a cura di Daniela Bonardo Hanno collaborato: Elena Avenati, Chiara Damen, Giusy De Loiro, Marco Guadagnino, Save the Children

Dettagli

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA

CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA CONVENZIONE DELL'ORGANIZZAZIONE DELL'UNITÀ AFRICANA (OUA) CHE REGOLA GLI ASPETTI SPECIFICI DEI PROBLEMI DEI RIFUGIATI IN AFRICA Adottata dalla Conferenza dei Capi di Stato e di Governo dell'oua riuniti

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Scheda sintetica del progetto arvore da vida

Scheda sintetica del progetto arvore da vida Scheda sintetica del progetto arvore da vida Contesto AVSI collabora con FIAT Brasile dal 2004, con il progetto di responsabilità sociale Arvore da Vida, nelle aree prossime allo stabilimento di Belo Horizonte,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE

DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE C H I E D E DICHIARA QUANTO SEGUE MODULO DOMANDA / NUOVO CAS-SISMA MAGGIO 2012 DOMANDA DI NUOVO CONTRIBUTO PER L AUTONOMA SISTEMAZIONE (Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà resa ai sensi degli artt. 46 e 47

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente

LA DECOLONIZZAZIONE. Nel 1947 l India diventa indipendente LA DECOLONIZZAZIONE Nel 1939 quasi 4.000.000 km quadrati di terre e 710 milioni di persone (meno di un terzo del totale) erano sottoposti al dominio coloniale di una potenza europea. Nel 1941, in piena

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

GLI OBIETTIVI È 1 L INTERVENTO 2 I CONTENUTI 3 GLI STRUMENTI

GLI OBIETTIVI È 1 L INTERVENTO 2 I CONTENUTI 3 GLI STRUMENTI www.cibopertutti.it GLI OBIETTIVI È tempo di cambiare, dal livello globale a quello personale p. 1 L INTERVENTO Obiettivi del Millennio mancati, problema non solo dei poveri p. 2 I CONTENUTI Non c è diritto

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355

Codice IBAN: IT 52 H 07601 03200 001013078355 Pagamenti Per iscriversi a uno dei corsi di lingua italiana della Scuola Romit è necessario il pagamento della tassa di iscrizione di 50 euro più l importo equivalente al 20% del totale costo del corso,

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE DIREZIONE GENERALE PER GLI ITALIANI ALL ESTERO E LE POLITICHE MIGRATORIE Ufficio IV GUIDA ALLA NOTIFICA ALL ESTERO DEGLI ATTI GIUDIZIARI ED EXTRAGIUDIZIARI IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE (Maggio 2014)

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA

Cooperazione internazionale. e sviluppo. La lotta alla povertà in un mondo che cambia LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA LE POLITICHE DELL UNIONE EUROPEA Cooperazione internazionale La lotta alla povertà in un mondo che cambia e sviluppo Sappiamo tutti che con le risorse tecnologiche, finanziarie e materiali in nostro possesso

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Facciamo scuola consapevolmente

Facciamo scuola consapevolmente SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Progettazione e realizzazione di laboratori sull educazione al Consumo consapevole - Anno scolastico 2011/2012 BANDO 2011 ATTENZIONE La scheda progettuale, divisa in una parte

Dettagli

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto.

IN CITTÀ UNITÁ 6. Paula non è molto contenta perché ha poche amiche e questa città le piace poco; invece le altre città italiane le piacciono molto. IN CITTÀ Paula è brasiliana ed è in Italia da poco tempo. Vive in una città del Nord. La città non è molto grande ma è molto tranquilla, perché ci sono pochi abitanti. In centro ci sono molti negozi, molti

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste

INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12. Un Mondo Di Feste INCONTRI e LABORATORI INTERCULTURALI per l anno scolastico 2011-12 Un Mondo Di Feste Proposta di progetto e preventivo economico a cura dell Area Intercultura della Cooperativa Sociale Apriti Sesamo. 1

Dettagli

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015

INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 INFORM-AC FESTA DELLA PACE 2015 Il mese di gennaio da sempre rappresenta il cuore dell Iniziativa di Carità nel percorso formativo dell Acr, una traduzione concreta - a misura dei bambini e ragazzi attraverso

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO DI ZONA DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI

AMBITO TERRITORIALE DI DALMINE PER L ATTUAZIONE DEL PIANO DI ZONA DEL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIALI All ente erogatore dell assistenza educativa del CRE di DOMANDA DI ASSISTENTE EDUCATORE PER LA FREQUENZA CENTRO RICREATIVO ESTIVO (in attuazione della Decreto Regionale n.1961 del 6 marzo 2013) (modulo

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

Partner unico, vantaggi infiniti.

Partner unico, vantaggi infiniti. Partner unico, vantaggi infiniti. Affidabilità, la nostra missione. Un unico interlocutore per molteplici servizi: è questa la forza di Tre Sinergie, azienda che opera nel settore del global service e

Dettagli

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi

Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi Autonomia e parità in altri paesi: alcuni esempi 1 FRANCIA Le Scuole sous contrat d association In Francia il sistema è centralistico con un Ministero forte che regola ogni aspetto. Ci sono tre tipologie

Dettagli

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità

Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità Traduzione 1 Costituzione dell Organizzazione mondiale della Sanità 0.810.1 Firmata a Nuova York il 22 luglio 1946 Approvata dall Assemblea federale il 19 dicembre 1946 2 Strumenti di ratificazione depositati

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali le agevolazioni fiscali aggiornata con la normativa in vigore al 30 novembre 2007 INDICE 1. PREMESSA 2 2. LE LIBERALITÀ ALLE ONLUS 4 La deducibilità dal reddito delle erogazioni liberali alle ONLUS 4 La

Dettagli

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento

Price list per il servizio di Non-Executing Broker. Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento Price list per il servizio di Non-Executing Broker Ai sensi di quanto previsto all art. 3.3.4 del Regolamento In vigore dal 1 marzo 2015 Indice 1.0 2.0 3.0 Corrispettivo annuale di accesso al servizio

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI

ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI ENGLISH FOR NURSES 25 CREDITI ECM - ID: 1585-20939 IN PARTNERSHIP CON DE AGOSTINI DESTINATARI: INFERMIERE, INFERMIERE PEDIATRICO INIZIO: 01/01/2012 FINE: 31/12/2012 COSTO: 84,70 (IVA INCLUSA) OBIETTIVI

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di di Vicenza e Verona quamproject Caritas Diocesana Bellunese, Veronese, Vicentina IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari

Dettagli

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011)

Organigramma. Assetto organizzativo-funzionale. (maggio 2011) Assetto organizzativo-funzionale Organigramma (maggio 2011) Caritas Diocesana Veronese Lungadige Matteotti n. 8 37126 Verona, Tel. 0458300677 Fax 045.8302787 www.caritas.vr.it Presentazione L idea di predisporre

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

Presentazione Progetto Sport di Classe

Presentazione Progetto Sport di Classe Presentazione Progetto Sport di Classe a sostegno dell attività motoria e sportiva nella scuola 1 GOVERNANCE dello sport a scuola MIUR - CONI - Promuove il riconoscimento in ambito scolastico del valore

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende

Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Workshop n. 3 Quando a scuola ci si esercita nel far del gruppo il soggetto che apprende Introducono il tema e coordinano i lavori - Irene Camolese, Confcooperative - Franca Marchesi, Istituto Comprensivo

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI

e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche Giovanili e la Partecipazione Studentesca LORO SEDI Prot. Nr 11636 Vicenza, 25 settembre 2013 Cat.E8 Ai Sigg. Dirigenti Scolastici degli Istituti Superiori di II grado Statali e Paritari della Provincia di Vicenza e p.c. Ai Docenti referenti per le Politiche

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

BOLIVIA. Attività 2.1 Realizzazione delle attività di primo contatto in strada nelle zone di maggiore concentrazione di minori

BOLIVIA. Attività 2.1 Realizzazione delle attività di primo contatto in strada nelle zone di maggiore concentrazione di minori SERVIZIO CIVILE 2015-2016 Si ricorda che: - LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE VA INVIATA A : VIS c.a. Valentina Barbieri Via Appia Antica 126 00179 Roma Per maggiori informazioni: serviziocivile@volint.it

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande

FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande FARE COOPERATIVA La cooperativa in 10 domande 1. Quali sono le caratteristiche distintive dell impresa cooperativa? L impresa cooperativa è un impresa costituita da almeno 3 soci e può avere la forma della

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Cognome... Nome... Data di nascita...età... Maschio Femmina Altezza cm...

Cognome... Nome... Data di nascita...età... Maschio Femmina Altezza cm... MODULO D ISCRIZIONE PER I MINORENNI Vogliate compilare con attenzione questo modulo. Le parole in neretto sono obligatorie Vi consigliamo di consultare le nostre condizioni generali prima di compilare

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli