Amore pane e bellezza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Amore pane e bellezza"

Transcript

1 Anno 7, numero 1-2, gennaio - giugno 2015 Notiziario dell Associazione Onlus Amici della Colonia Venezia di Peruibe Periodico trimestrale - Poste Italiane S.p.A.- Spedizione in abbon. post. D.L.353/03 (conv. in L n 46) art. 1, comma 2 DCB Venezia VIAGGIO SOLIDALE Come ogni anno la nostra Associazione organizza il viaggio di turismo solidale in Brasile. Questa sarà la tredicesima edizione. Quest anno lo abbiamo programmato dal 21 al 31 di ottobre, stagione in cui in Brasile è primavera. Questo viaggio ha lo scopo di visitare le strutture della Colonia Venezia I e Colonia Venezia II di Peruibe, la scuola Professionalizzante Esperanza frei Giorgio Callegari di San Paolo e conoscere i bambini e i ragazzi ospitati in questi centri. Potremo vedere le attività che svolgono, conoscere tutte quelle persone meravigliose che si dedicano con amore alla formazione dei bambini e ragazzi ospiti di questi centri di accoglienza come Celia Sodrè presidente del CEPE, Ormezinda Santana direttrice della Colonia Venezia I e II e gli educatori. Per chi ha i bambini adottati a distanza sarà l occasione per conoscerli direttamente ed avere con loro un contatto personale. Non mancheranno le occasioni per vedere anche altre interessanti realtà del Brasile come il villaggio Quilombo di Nhunguara e un insediamento dei Sem terra. NELLE PAGINE INTERNE DIECI ANNI DI SOLIDARIETA - di A. M. Gabrieli a pag. 2 NOTIZIE DAL BRASILE - Assemblea annuale del CEPE a pag. 3 - Le attività formative a pag. 3 - Consegna del materiale didattico di F. e A. Roveda a pag. 4 VITA DELL ASSOCIAZIONE - Viaggio solidale in Brasile a pag. 4 e 5 - Gli incontri di A. M. e G. Gabrieli a pag. 6 - Assemblea dell associazione a pag. 7 IL CINQUE PER MILLE a pag. 8 Fiori nella foresta della Jureia Amore pane e bellezza di Frei Mariano Foralosso OP Uno dei sentimenti inevitabili per chi viene in Brasile dall altro emisfero é lo stupore per la bellezza della natura che ci accoglie in questa terra meravigliosa: piante sempre verdi, varietá infinita di fiori, uccelli dalle piume colorate, la luce brillante del sole, animali, insetti, vita infinita sempre in movimento! Ricordo le esclamazioni di meraviglia degli amici del turismo solidale che vengono a visitarci ogni anno, accompagnati dagli infaticabili Anna Maria e Giovanni Gabrieli. La commozione suscitata in loro dallo spettacolo dei manacá in fiore, che abbelliscono con i loro colori brillanti il verde della foresta mata atlantica, nella discesa da San Paolo a Peruibe. E quando visitiamo la riserva naturale della Jureia! La visita é scandita come da un ritornello canterino:...guarda, guarda che bello!. Realmente se tutta questa bellezza e ricchezza é stata fatta per noi da Qualcuno, dobbiamo riconoscere che questo Qualcuno ci ha voluto e ci vuole un gran bene! Nella natura il Creatore ha profuso con abbondanza infinita le tre cose piú indispensabili per la vita dell essere umano: amore, pane e bellezza! E lo ha preparato per noi! Proprio per ognuno di noi; e per tutti insieme! Le sensazioni, i sentimenti e le reazioni cambiano radicalmente quando portiamo i nostri amici dell altro emisfero a visitare i Centri della gioventú di San Paolo, nelle favelas. Qui é il silenzio! Un silenzio carico di angoscia e di interrogativi: perché questo? perché cosí? Qui il visitante incontra l opposto di quello che ha visto alla Jureia e nella foresta attorno al Quilombo: qui non c é amore, ma abbandono e violenza; non c é pane, non c é bellezza! Qui é il contrario di come quel Qualcuno aveva preparato per noi, per tutti noi, per tutti i suoi figli! E questo contrario non esiste cosí, per caso: certamente qualcuno (senza maiuscola) lo ha provocato e lo sta provocando. E per capire dove e chi é questo qualcuno non é necessario cercare molto lontano, in un altro mondo: le cause concrete di questo furto dell amore, del pane e della bellezza sono vicine a noi, molto vicine! In molti casi sono addirittura dentro di noi, nel nostro egoismo di primo mondo : sono cause che vengono da un sistema sbagliato e ingiusto nella distribuizione e nell uso dei doni che Qualcuno ha profuso con tanta abbondanza attorno a noi e in noi! Il senso e la missione dell Opera di frei Giorgio, dei Centri di accoglienza per i minori delle favelas si possono apprezzare in tutto il loro vasegue a pag.2

2 lore se ci mettiamo in questa prospettiva: dell amore, del pane e della bellezza rubati! E i nostri amici che ogni anno vengono a trovarci lo sentono e lo capiscono subito, appena varcano la soglia di ognuno dei Centri! Ogni volta é un bagno di allegria, di festa, di canti, di cose belle fatte dai nostri ragazzi e mostrate con orgoglio agli amici che vengono da lontano; di espressioni di affetto, concretizzate nei disegni pieni di colori che le manine dei nostri piccoli hanno disegnato, e che ci offrono con l allegria del dono, che inonda il loro cuore innocente: tio frei (zio frate!) questo disegno l ho fatto per te, ti piace? Ed é l abbraccio affettuoso, é quella faccetta sorridente, piena di luce, che ti fa intenerire il cuore! E l amore ritrovato, é la certezza di essere amato e di essere importante per qualcuno. E bello vedere i nostri ragazzi seduti a tavola, dire la preghierina di ringraziamento e dopo mangiare quel cibo, frutto dell amore e della solidarietá di tante persone buone. I nostri ragazzi sanno da dove viene quel piatto caldo e nella loro preghiera, ogni giorno, si ricordano di chi glielo ha dato. Bene alimentati, crescono in fretta come funghi, ogni giorno piú forti, piú belli e pieni di vita! Mi é capitato spesso di arrivare a Colonia Venezia d improvviso, in un giorno qualsiasi, quando i ragazzi sono in piena attivitá, occupati nelle tante proposte educative organizzate dagli educatori: alcuni sono occupati nel fare i compiti di scuola; un gruppo sta esercitandosi con gli strumenti della banda musicale; il gruppo numeroso della corale é occupato a fare le prove dei canti per la Festa dell Amicizia o il Concerto di Natale; altri stanno imparando a fare mosaico; altri stanno scrivendo e disegnando le letterine di Natale o di Pasqua per i padrini dell adozione a distanza; altri sono impegnati nel turno di pulizie nel giardino e negli ambienti della casa; un gruppetto sta facendo la capoeira, altri balletto, altri si stanno esercitando nell uso del computer e di internet. Un vero alveare di api laboriose e disciplinate! Una grande scuola del bello e del bene per la vita! Ogni volta mi capita come di sentire la presenza di frei Giorgio, che si aggira soddisfatto in questo spazio di Colonia Venezia da lui sognato, dove l amore, il pane e la bellezza sono restituiti e garantiti ai nostri ragazzi, figli del popolo in piú delle favelas. E mi pare di sentirlo esclamare: vedete, ve l ho detto 2 io che un mondo differente é possibile! Basta volerlo! Basta darsi da fare e farlo succedere! frei Mariano Foralosso OP Dieci anni di solidarietà e amicizia Il Coro Marmolada nella cappella della Colonia Venezia Ricordo quando Stefano Malgarotto, carissimo amico nostro e di padre Giorgio Callegari, ci disse che il Coro Marmolada, in occasione dei 55 anni di attività, voleva dedicare alcuni concerti al sostegno delle opere di padre Giorgio. Che bella notizia, conoscendo la loro bravura e la loro simpatia ne fummo felici. Fu così che iniziò la collaborazione del Coro per sostenere i progetti educativi dei bambini e ragazzi della Colonia Venezia di Peruibe. In quella struttura viene data molta importanza alle attività artistiche perché ritenute utili e necessarie per affermare la personalità dei ragazzi e fare emergere i talenti di ognuno di loro. Ma ancora non era stato possibile, dopo la morte di frei Giorgio, fare rinascere la piccola Corale che lui aveva creato. Come sempre era anche una questione di finanziamenti. Il Coro Marmolada, con la sua sensibilità, aiutò il CEPE con un finanziamento che rese possibile la nascita della nuova Corale dei Meninos di frei Giorgio. Sono trascorsi dieci anni da allora e il Marmolada non si è mai dimenticato dei suoi bambini di Peruibe! Intanto durante questi anni ci sono stati tanti begli avvenimenti: il primo è stata la presenza, nel 2006, del Coro a Peruibe. Fu una cosa stupenda, dirigeva l indimenticabile amico Lucio Finco. La serata di apertura venne eseguita nella sala della Camara Municipal di Peruibe alla presenza delle autorità locali dove insieme al Coro Marmolada si esibirono, sia pure alle prime armi, anche i bambini della Corale dei Meninos di frei Giorgio. Poi il Coro fece altri concerti a San Paolo sempre dedicati ai nostri meninos. Con una breve tappa in Colonia Venezia il Marmolada conobbe personalmente i bambini che stava aiutando. Fu un esperienza bellissima sia per i bambini che per i coristi e per noi fu la nascita di nuove e belle amicizie. Ora la corale Meninos di frei Giorgio, composta da 50 bambini e ragazzi preparatissimi, si è affermata ed è anche protagonista del Concerto di Natale per la città di Peruibe. Ma non solo, è nata anche, col sostegno del comune di Peruibe che ha messo a disposizione gli strumenti musicali, la Banda dei Meninos di frei Giorgio composta da 70 bambini e ragazzi che amano la musica e l arte. Da allora il Coro Marmolada è divenuto un prezioso Testimonial del progetto Meninos frei Giorgio ed è Socio Onorario della nostra Associazione. Voglio ricordare i due concerti natalizi di quest anno diretti da Claudio Favret, alla Bissuola e a Venezia, con un bellissimo repertorio come sempre eseguito con maestria dal Coro. Se ora i bambini e ragazzi della Colonia Venezia sono conosciuti per le loro capacità armoniche è anche grazie al Coro Marmolada che non li ha mai dimenticati nel corso di questi dieci anni. Anna Maria Gabrieli

3 NOTIZIE DAL BRASILE Assemblea del CEPE Il 19 febbraio 2015 si è tenuta a Peruibe in Colonia Venezia l Assemblea annuale del CEPE. E stato approvato il bilancio consuntivo 2014, che ha chiuso in leggero attivo. Nel corso di questo anno sono state quindi garantite tutte le attività di accoglienza e formazione dei 350 bambini e ragazzi ospiti, il proseguimento dei progetti in corso, nonché le necessarie opere di manutenzione delle strutture. Questo grazie anche ai contributi provenienti dall Italia che rappresentano il 40% delle entrate. Per quanto riguarda il bilancio di previsione e il proseguimento dei programmi in corso e l attività nel 2015, l aumento del costo della vita in Brasile richiederà ogni sforzo da parte del CEPE per il contenimento dei costi di gestione e per l incremento delle iniziative di autofinanziamento. Per il rinnovo della Direttoria non ci sono state variazioni: sono stati rinnovati all unanimità tutti i membri della gestione precedente con conferma di tutta la Direttoria, della Signora Celia Sodrè come Presidente, di frei Mariano Foralosso e di Paulino e Marina Caldera per il Comitato Consultivo. L Associazione Amici della Colonia Venezia, socia del CEPE è stata rappresentata in assemblea con delega inviata al CEPE, come pure sono stati rappresentati con delega la Presidente Anna Maria Maresca Gabrieli e il socio Giovanni Gabrieli entrambi soci del CEPE. Le attività formative Un momento di confronto sulle attività tra i ragazzi e l educatrice Tra gli obiettivi principali che si pone l equipe del CEPE (l ONG brasiliana che gestisce le strutture fondate e realizzate da padre Giorgio Callegari) c è quello di dare ai bambini e ai ragazzi di Colonia Venezia una buona preparazione nell area della conoscenza e della formazione umana. Gli educatori tengono incontri mensili con le famiglie e i ragazzi di ogni gruppo per discutere il piano delle attività, con lo scopo di rendere le famiglie più partecipi alla vita dei loro figli. Settimanalmente gli educatori fanno, con i loro gruppi, una valutazione delle attività svolte, dove i ragazzi possano discutere in modo critico dando loro la possibilità di valutare il lavoro fatto e sentirsi parte integrante e protagonisti del progetto. Si lavora con tutti i gruppi per la tutela dell ambiente, la coscientizzazione sul corretto smaltimento dei rifiuti e la conservazione degli spazi utilizzati. Viene insegnato a tenere in ordine il verde della Colonia con attività di giardinaggio, tenere in ordine le aule, i laboratori di arte, di danza, di musica. I ragazzi contribuiscono, a turno, alla manutenzione dello spazio di lettura, alla preparazione e al riordino del refettorio. Vengono fatti incontri di dialogo su temi di attualità per stimolare i bambini e gli adolescenti a riflettere sugli avvenimenti importanti per il Paese, per esempio quando c è stata la Coppa del mondo di calcio in Brasile, sulle elezioni brasiliane, sui problemi del quotidiano, sulla religione, sull etica, sulla morale, sull affettività, sulla sessualità tenendo come base lo Statuto dei bambini e degli adolescenti. Si approfondiscono i comportamenti per quanto riguarda i valori importanti nella vita: buone maniere, amicizia, comprensione, generosità, famiglia, fraternità, uguaglianza, rispetto, solidarietà e sincerità, dignità umana, partecipazione in quanto cittadini alla politica, ai movimenti sociali, alla democrazia, diritti e doveri per vivere nella società. Per questo lavoro vengono utilizzati testi biblici, musica, materiali di giornali ecc. Sono anche proiettati films che stimolano la riflessione e la discussione sui temi citati. Continua il lavoro dei corsi di informatica, di mosaico, di danza classica, senza dimenticare anche uno spazio per le attività fisiche importanti per la salute e la crescita dei ragazzi, per la capoeira, il gioco e le visite culturali, le gite nei dintorni della Colonia Venezia. Come pure continuano le attività musicali che portano i ragazzi della Corale e della Banda ad esibirsi anche in pubblico, come il concerto di Natale per la città di Peruibe eseguito dai ragazzi della Colonia Venezia e altri concerti in San Paolo ed altre località della zona. Tutte queste attività facilitano la socializzazione, la solidarietà, la disciplina, il rispetto per le regole stabilite e lo spirito di gruppo e danno ai ragazzi quella autostima di cui hanno tanto bisogno. Anche per i ragazzi più grandi che frequentano la Scola Esperança in San Paolo le attività formative sono parte essenziale dei loro programmi, come pure la musica e lo sport. Per loro inoltre l informatica, è parte basilare e importante, per una preparazione che faciliti l ingesso nel mondo del lavoro. 3

4 Consegna del materiale didattico VITA DELL ASSOCIAZIONE 21 ottobre - 31 ottobre VIAGGIO SOLIDALE IN BRASILE Programma e informazioni La consegna del materiale didattico in Colonia Venezia Anche quest anno abbiamo consegnato il materiale didattico nei Centri di accoglienza a Peruibe e a San Paolo. Vogliamo trasmettere un breve messaggio a tutti gli amici che, in modi diversi, seguono i progetti di Padre Giorgio. Ogni anno è diverso. Ogni anno è di più. Sempre più forti la certezza e la fiducia di costruire un nuovo futuro per questi giovani che dall emarginazione, dalla violenza e dalla miseria delle favelas possono uscire anche grazie al contributo di tutti noi. La consegna del materiale didattico alla Colonia Venezia e ai Centri nelle favelas di San Paolo è sempre una cosa molto emozionante. Nei Centri i meninos, gli educatori, lo staff, ci hanno accolto come sempre con allegria e gioia riconfermando l importanza che ha la mochila didatica (zainetto didattico): tutto il materiale che permette a bambini e adolescenti di seguire attività scolastiche e formative per un anno per meglio affrontare le sfide del nuovo Brasile. Lo sguardo dei meninos e il coinvolgimento degli educatori ci porta a dire quanto ripetuto in questi giorni: estudar, crescer, se divertir è possivel. Cari amici, come ogni anno la nostra Associazione organizza il viaggio di turismo solidale in Brasile. Questa sarà la tredicesima edizione. Quest anno lo abbiamo programmato dal 21 al 31 di ottobre, periodo migliore per la piena attività di Colonia Venezia e, per quanto riguarda il clima, in piena stagione della primavera brasiliana in cui potremo godere la natura tropicale ricca di fiori e di colori. Il nostro viaggio ha principalmente lo scopo di visitare e conoscere nel concreto la Colonia Venezia I e la Colonia Venezia II (ex Scuola Agraria) di Peruibe, la Scuola Esperanza di San Paolo e conoscere, per chi li ha, i bambini adottati a distanza, visitare altri Centri della gioventù in San Paolo, nonché altre situazioni economiche e sociali del Brasile quali la comunità Quilombo di Nhunguara (uno degli insediamenti dei discendenti degli schiavi neri rifugiati a suo tempo nella foresta per sfuggi- 4 re alla schiavitù) e un insediamento dei Sem Terra nei dintorni di San Paolo. Se alcuni dei partecipanti hanno in adozione a distanza bambini ospiti del Centro frei Cico in Santa Cruz do Rio Pardo, località a circa 350 km da San Paolo, prevediamo anche quest anno la possibilità di conoscere questo centro, proponendo per loro una variazione al programma durante la permanenza a San Paolo che consenta di visitare questa struttura in luogo di alcuni Centri della gioventù in questa città. A Peruibe saremo alloggiati nell accogliente foresteria della Colonia Venezia. Celia Sodrè presidente del CEPE, Ormezinda Santana direttrice della Colonia Venezia I e II, Lika Torres coordinatrice pedagogica, Ivalter che molti nostri amici conoscono perché parla bene l Italiano e organizza l accoglienza e il soggiorno dei visitatori, Silvano e Salete, presenze storiche che hanno collaborato con frei Giorgio sin dalla fondazione della Colonia, Elisete direttrice ed entusiastica animatrice delle attività E dunque noi con tutti loro insieme dobbiamo continuare questo percorso meraviglioso. Francesca e Aldo Roveda corali e musicali dei ragazzi, e tutto l altro personale che si dedica con passione alle attività e necessità quotidiane dei bambini e dei ragazzi e al buon funzionamento delle strutture e dei servizi, gli educatori e i bambini ci accoglieranno, come sempre, con l entusiasmo e la simpatia tipici del carattere brasiliano e organizzeranno il nostro soggiorno in modo da poter condividere tutti i momenti della loro giornata. In San Paolo alloggeremo in albergo. Non mancheranno l occasione e il tempo per conoscere questa complessa città, capitale economica del Brasile. Partiremo quindi il 21 ottobre con rientro in Italia il 31 ottobre prevedendo la possibilità di modificare la data di rientro per chi volesse prolungare il soggiorno con un programma personale. Mercoledì 21/10: Partenza nel pomeriggio dall aeroporto di Venezia o da altra città e ritrovo all aeroporto dove faremo scalo per proseguire per San Paolo. Cena a bordo.

5 Giovedì 22/10: Arrivo in mattinata a San Paolo. Trasferimento con pulmino riservato a Peruibe (circa due ore di viaggio). Sistemazione nella foresteria di Colonia Venezia, pranzo e riposo. Pomeriggio a disposizione per un primo orientamento in Colonia e in Peruibe. Cena e pernottamento in Colonia. Venerdì 23/10: Attività ed incontri con i bambini, gli educatori e i funzionari della Colonia Venezia I e della Colonia Venezia II. Incontri con i sostenitori locali e con gli amministratori di Peruibe. Pensione completa in Colonia. Sabato 24/10: Visita per l intera giornata alla riserva naturale del Parco della Jureia Itatins, significativo resto della foresta pluviale Mata Atlantica, visita alla Cascata del Paradiso. Pranzo sulla spiaggia di Barra do Una. In serata, ritorno alla Colonia Venezia per la cena. Domenica 25/10: Visita per l intera giornata al villaggio Quilombo (discendenti degli schiavi neri) di Nhunguara, nella valle del fiume Ribeira (circa 220 km da Peruibe). Pranzo al villaggio. Nel pomeriggio visita alla grotta naturale Caberna do Diablo. In serata ritorno alla Colonia Venezia per la cena. Lunedì 26/10: Giornata libera da trascorrere con i ragazzi in Colonia Venezia per seguire le loro attività e/o in spiaggia, o nel centro di Peruibe. Pensione completa in Colonia. Martedì 27/10: Partenza in mattinata per San Paolo (circa 2 ore di viaggio) visita al Centro della Gioventù e alla Scuola Professionallizzante Esperança frei Giorgio Callegari nella favela di Santa Teresinha. pranzo presso la scuola. Nel pomeriggio trasferimento all albergo. Per chi lo desidera un primo giro per San Paolo. Cena e pernottamento. In alternativa: partenza nel pomeriggio in autobus per Santa Cruz do Rio Pardo. Cena e pernottamento. Mercoledì 28/10: Visita di altri Centri della Gioventù in San Paolo. Visita della città. In alternativa: visita al Centro frei Cico in Santa Cruz do Rio Pardo, nel pomeriggio rientro in autobus a San Paolo. Cena e pernottamento a San Paolo. Giovedì 29/10: Visita alla Comuna di Jandira e ad un insediamento di contadini del movimento Sem Terra, nei dintorni di San Paolo. Pranzo con i Sem Terra. Ritorno a San Paolo, cena e pernottamento. Venerdì 30/10: Mattinata libera o visita della città, nel pomeriggio trasferimento all aeroporto e partenza per l Europa. Cena a bordo. Sabato 31/10: Arrivo all aeroporto della città dove faremo scalo e proseguimento per le altre città di provenienza. NOTE ORGANIZZATIVE La quota di partecipazione è prevista con (salvo qualche piccola variazione dovuta al costo del volo o al cambio del momento) per la sistemazione in camera doppia, con un supplemento di 300 per la sistemazione in camera singola. Nella quota sono compresi: -Il viaggio in aereo A/R dalle principali città italiane per San Paolo. -Tutti gli spostamenti in Brasile con autobus riservato. -Il soggiorno con pensione completa in Colonia Venezia (compresi, durante il soggiorno a Peruibe, i pranzi delle gite al parco della Jureia e al villaggio Quilombo di Nhunguara). -Il soggiorno in albergo a San Paolo con trattamento di mezza pensione -I pranzi nei centri di accoglienza e all insediamento dei Sem Terra. La quota non comprende -le bevande ai pasti e il pranzo di venerdì 30 a San Paolo. Per motivi organizzativi il numero dei partecipanti non potrà superare i 25. Le conferme definitive dovranno pervenire entro il 30 Luglio, unitamente ad un acconto di per consentire l acquisto dei biglietti aerei. Il saldo dovrà pervenire entro il 15 settembre. È possibile prevedere estensioni personali, in prolungamento del viaggio collettivo da noi organizzato, secondo il desiderio dei singoli. In tal caso provvederemo, senza variazione della quota, al solo spostamento della data del volo di ritorno in Italia. L organizzazione del prolungamento del viaggio in Brasile avverrà, quindi, a cura esclusiva degli interessati. Potremo comunque fornire suggerimenti e consigli. Le richieste di spostamento della data di rientro dovranno, comunque, pervenire contestualmente al pagamento dell acconto. Seguiranno, appena disponibili, informazioni più dettagliate. Per ulteriori informazioni potete scrivere o telefonare ai seguenti recapiti: Tel Un angolo del giardino di Colonia Venezia Visitate il nostro sito: 5

6 Gli incontri del Tour della solidarietà Anche quest anno quando siamo andati ad incontrare frei Mariano all aeroporto in arrivo dal Brasile per trascorrere le ferie natalizie, gli abbiamo presentato il programma dettagliato degli incontri che abbiamo organizzato in diverse città con gruppi, comunità o singoli amici e sostenitori. E un vero tour dell amicizia e della solidarietà che ogni anno organizziamo con piacere: è bello infatti rivedere amici lontani o fare, come ogni anno succede, nuove amicizie, ed è anche, è onesto dirlo, un occasione per tenere vivo e stimolare il sostegno economico a Colonia Venezia. Ecco ora in sintesi le varie tappe del nostro viaggio di quest anno. Abbiamo iniziato da Catania dove già da diversi anni la Comunità che si appoggia al Convento dei Domenicani, organizza una fiera gastronomica, il cui ricavato è destinato al sostegno di Colonia Venezia. Poi siamo tornati dopo molti anni a Reggio Calabria dove diverse persone della parrocchia San Domenico, dei domenicani, si sono mostrate interessate al nostro lavoro. Non poteva poi mancare il tradizionale incontro conviviale a Venezia con i soci della nostra Associazione che sono sempre desiderosi di vedere frei Mariano e di sentire da lui lo svolgersi delle attività in Colonia. A Milano, dopo un incontro con I Roveda dell associazione Abaetè siamo stati nella Scuola primaria e media Pascoli, che già lo scorso anno aveva iniziato un Ponte di Amicizia con la Colonia Venezia. Al mattino abbiamo incontrato tutte le classi della scuola media trovando ragazzi preparatissimi che, con i loro professori, avevano già parlato del Brasile e di come portare avanti il progetto di gemellaggio facente parte del programma didattico di quest anno. Abbiamo parlato a lungo con loro mostrando anche qualche immagine. Nel pomeriggio abbiamo incontrato i bambini più piccoli (di prima e seconda classe) della scuola primaria che avevano già cominciato a lavorare con i loro insegnanti per il Ponte dell Amicizia facendo disegni e fotografie da scambiare con i bambini di Peruibe. Inoltre gli insegnanti della scuola di Milano si erano messi in contatto con gli educatori di Peruibe per realizzare nel pomeriggio 6 dell 11 dicembre un contatto Skype con i bambini della Colonia Venezia. E stata una cosa emozionante vedere l entusiasmo e la gioia di tutti questi bambini, sia a Milano che a Peruibe, di poter vedere e parlare con i loro nuovi amici di oltre oceano. Si sono salutati con calore e allegria e hanno cantato gli uni per gli altri: i bambini di Peruibe hanno cantato Vamos Construir e quelli di Milano hanno fatto un canto natalizio. Il giorno seguente abbiamo partecipato ad una serata, particolarmente simpatica e animata, organizzata dall Associazione dei genitori della scuola con numerosi ospiti per gustare lo gnocco fritto e partecipare a una lotteria con ricchi premi avuti da alcune ditte di Milano il cui ricavato è stato destinato a Colonia Venezia. A Roma un contrattempo ci ha impedito di incontrare la Comunità di Priscilla, che ci ha comunque fatto avere il suo contributo. Siamo andati poi a Cagli (PU), per incontrare le Monache del Convento Domenicano di Santo Spirito che ci aiutano da alcuni anni. In provincia di Venezia abbiamo avuto incontri con la comunità della parrocchia di San Leopoldo Mandich di Mirano e con quella di Scaltenigo che organizzano ogni anno mercatini e altre iniziative. Dopo una pausa natalizia in famiglia, abbiamo ripreso il nostro viaggio per Castelbolognese (RA), dalle suore Domenicane, e a Fontanellato (PR) per la giornata dell Epifania che il Santuario dedica alle missioni domenicane in Brasile, due tappe ormai tradizionali e di grande sostegno alle nostre iniziative. Poi a Parma, per un incontro con gli amici della Caritas Children, a Forlì per L incontro con i ragazzi di Spinea un aperitivo solidale organizzato dagli amici dell Associazione Formeninos e a Aquileia (UD), presso la scuola materna Pimpa, che si ricorda sempre di noi, a Lugano e Carabbia, in Svizzera presso il convento dei Domenicani e gli amici di Abaetè Svizzera. Ancora una tappa ad Agognate (NO) e una a Bologna dove le locali Fraternite laiche domenicane seguono da tempo i nostri progetti e ci sostengono. Infine abbiamo avuto due incontri con nuovi gruppi: alla parrocchia dei Santi Vito e Modesto a Spinea (VE), con i ragazzi delle scuole superiori ai quali i loro educatori avevano proposto questa esperienza e pur non essendo affatto informati su questi progetti formativi per i bambini e ragazzi brasiliani si sono mostrati molto interessati. L altro incontro nuovo è stato con la scuola primaria G. Allegri di Tagì di Sopra (PD). Erano presenti, oltre ai bambini e gli insegnanti anche un gruppo di genitori che già avevano raccolto delle offerte. I bambini erano ben preparati, i loro insegnanti gli avevano già parlato della Colonia Venezia e quindi hanno ascoltato frei Mariano con interesse e hanno visto con piacere un breve filmato in cui i bambini della Colonia si presentano. Questi incontri sono molto importanti perché si riesce a far conoscere, oltre alle attività e agli scopi della Colonia Venezia e Scuola Esperança, anche la situazione del Brasile, paese ricco ed emergente ma ancora con una distribuzione fortemente iniqua dei suoi beni. Ma sono una grande ricchezza anche per noi. Grazie, frei Mariano, e arrivederci al prossimo anno! Anna Maria e Giovanni Gabrieli

7 Assemblea annuale dell Associazione Il 24 marzo 2015 si è tenuta in Venezia, presso il patronato della parrocchia di San Giacomo dall Orio, messo gentilmente a disposizione dal Parroco don Paolo Ferrazzo, l Assemblea ordinaria annuale della nostra Associazione come previsto dallo Statuto con il seguente ordine del giorno: - Relazione della Presidente - Discussione e approvazione del bilancio consuntivo Discussione e approvazione del bilancio preventivo Rinnovo delle cariche sociali - Programmazione attività del Varie ed eventuali Nella sua relazione all Assemblea la Presidente ha sottolineato come anche l anno 2014 abbia risentito della crisi economica nazionale che ha generato inevitabili ripercussioni negative anche nel settore della solidarietà e del no profit. Nonostante questo la nostra Associazione è riuscita ugualmente a inviare in Brasile, grazie alla solidarietà e generosità dei suoi tanti amici e sostenitori, quanto necessario al sostegno di Colonia Venezia e delle altre strutture fondate da padre Giorgio. Una più contenuta contribuzione da parte di singoli sostenitori è stata compensata da una intensificazione del numero dei contatti e delle iniziative che hanno determinato una raccolta di fondi nel corso del 2014 leggermente superiore a quanto raccolto nel 2013 e il migliore tasso di cambio registrato nel corso dell anno hanno garantito al CEPE quanto necessario per chiudere il suo bilancio in leggero attivo. L Assemblea ha rivolto un vivo ringraziamento a frei Mariano Foralosso che, sia in Italia come in Brasile ha intensamente collaborato al raggiungimento di questi obbiettivi. Sono stati esaminati e approvati il bilancio consuntivo del 2014 e preventivo 2015 e poi discussi e definiti i programmi per il Per quanto riguarda le cariche sociali, nonostante la ricerca di nuove e più giovani candidature, l assemblea ha confermato all unanimità per il prossimo triennio il Comitato Esecutivo uscente, nelle persone di: Anna Maria Maresca Gabrieli, Piergiorgio Ferro, Luigino Busana, Massimo Battaggia, Andrea Ferro. Il dott. Nicola Funari è stato confermato nella carica di Revisore dei Conti. Le difficoltà sopra citate hanno comportato un ancora più intensa e organizzata rete di contatti e di iniziative con amici e BILANCIO DELL ASSOCIAZIONE: SINTESI DELL ANNO 2014 gruppi presenti in numerose città italiane determinando anche nuove adozioni a distanza che l Associazione promuove e realizza tramite la Caritas Children Onlus di Parma, con cui si realizza una sempre più intensa collaborazione. Per il prossimo anno le previsioni delle entrate sono sempre molto condizionate dalla situazione economica del nostro Paese e quindi i Soci dell Associazione si impegneranno sempre di più per allargare la rete di solidarietà con contatti e incontri anche con nuovi gruppi e persone. Particolare impegno dovrà essere realizzato per incentivare la destinazione del 5 x mille alla nostra Associazione. In chiusura dei lavori l assemblea ha espresso un vivo ringraziamento a quanti, sia singoli, che comunità, che gruppi, hanno aiutato con le loro offerte a far fronte alle necessità del CEPE per la gestione dei Centri di Accoglienza Colonia Venezia I e Colonia Venezia II di Peruibe e Scuola Esperanza di San Paolo che danno assistenza, supporto e formazione a tanti ragazzi che vivono in situazioni di difficoltà. La relazione della Presidente, il verbale, dell Assemblea e più dettagliate informazioni sul bilancio sono visibili sul sito internet della nostra Associazione: 7

8 SOSTENETECI CON IL CINQUE PER MILLE Anche quest anno nella dichiarazione dei redditi si può destinare il 5x1000 dell imposta a una Onlus, Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale, come è la nostra Associazione. Nel 2014 abbiamo ricevuto dallo Stato ,17 Euro grazie a 254 sostenitori che ci hanno indicato nella dichiarazione relativa ai redditi Vi chiediamo quindi di segnalare anche quest anno, con le modalità esposte qui a lato, la nostra Associazione nella dichiarazione dei redditi, in modo da ottenere, senza alcun altro onere da parte vostra, questo importante aiuto dallo Stato per il sostegno di Colonia Venezia I e Colonia Venezia II in Peruibe. Queste strutture, fondate da Padre Giorgio Callegari e drammaticamente necessarie per giovani in condizioni di grave disagio formativo e sociale, sono operative e funzionanti anche dopo la sua morte ma dobbiamo sostenerle economicamente per portare avanti il suo sogno. COLONIA VENEZIA I E COLONIA VENEZIA II OFFRONO QUOTIDIANAMENTE A OLTRE 350 BAMBINI ACCOGLIENZA E PROTEZIONE, ALIMENTAZIONE, AIUTO SCOLASTICO, ATTIVITA SPORTIVE E RICREATIVE, EDUCAZIONE MORALE E CIVI- CA, CORSI PROFESSIONALI. COME SOSTENERE QUESTE INIZIATIVE: l Offerta libera per il sostegno a distanza dei due centri l 40 per un mese di alimentazione di un bambino l 20 per materiale didattico Conto corrente postale: N C/c bancario: Banca Nazionale del Lavoro, Venezia IBAN: IT80P SWIFT BIC: BNLIITRR entrambi intestati a ASSOCIAZIONE ONLUS AMICI DELLA COLONIA VENEZIA. Per chi preferisce l adozione a distanza di un bambino può rivolgersi alla nostra associazione o direttamente alla: CARITAS CHILDREN ONLUS, Piazza Duomo Parma, tel. 0521/235928, Per sostenere il Progetto Zainetto Didattico : ASSOCIAZIONE ABAETÈ, Via San Primo Milano, tel. O2/799509, IL NOSTRO SITO INTERNET: LA NOSTRA MAIL: Inaugurazione della mostra a Venezia 8 Le norme fiscali italiane consentono di detrarre dai redditi i contributi e le donazioni a favore delle ONLUS (art.13 del D.Lgs N 460) e delle ONG (art.30 della Legge N 49, ed inoltre art.14 del D.Lgs N 35) La ricevuta va conservata. AVVISO: Questo Informativo viene inviato alle persone conosciute dall Associazione, a quanti hanno partecipato alle varie attività o sono stati segnalati come interessati. Ai sensi del D.Lgs 196/2003 i dati personali raccolti sono utilizzati esclusivamente per la trasmissione di notizie relative all attività dell Associazione e ai suoi progetti di solidarietà. L Associazione Amici della Colonia Venezia è titolare del loro trattamento. Chi non desidera più ricevere questo Informativo può inviare una a o scrivere all indirizzo dell Associazione, Santa Croce 1430, Venezia. Editore e Redazione: Associazione ON- LUS Amici della Colonia Venezia di Peruibe, Santa Croce 1430, Venezia - tel. e fax , Direttore Responsabile: Giovanni Battista Bianchini Stampa: Stab. Grafico F.lli Pietrobon Srl Castello 3080/a Venezia Autorizzazione Tribunale di Venezia n 1507 del Data di pubblicazione Hanno collaborato alla Redazione di questo numero: Frei M. Foralosso, A. Maresca, G. Gabrieli, A., F., M. Roveda,, A. Ferro, Progetto grafico: V. Gottipavero

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli