SISTAN. Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SISTAN. Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010"

Transcript

1 SISTAN P r o v i n c i a d i P i s t o i a N O T II Z II A R II O S T A T II S T II C O Marzo 2011 IL MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PISTOIA NEL 2010 Il contesto internazionale e nazionale I risultati sul movimento turistico internazionale, presentati a Madrid nel gennaio scorso dall UNTWO (United Nations World Tourism Organization), mostrano nel 2010 una ripresa degli arrivi a livello globale del 6,7% rispetto al declino del 2009 (-4%), con valori addirittura superiori al periodo pre-crisi. I ritmi della crescita sono rimasti però più sostenuti per le economie emergenti (+8,2%) rispetto a quelle avanzate (+5,3%) e in Europa la crescita è stata ancora minore (+3,2%) a causa delle notevoli difficoltà del traffico aereo provocate dall eruzione del vulcano islandese in aprile e delle incertezze economiche della zona Euro. Secondo le ultime stime Eurostat, nell Unione Europea a 27 paesi, il numero totale dei pernottamenti nelle strutture ricettive alberghiere ed extralberghiere rimane infatti sotto i livelli pre-crisi, con una crescita molto lenta rispetto al 2009 (+1,1%) e tutta dovuta all apporto positivo dei non residenti (+3,9%; residenti 0,8%), mentre l Italia mostra ancora una caduta (-1,3%) a causa dell incremento estero molto più modesto (+1,6%) e del più negativo movimento interno ( 3,5%). Per quanto riguarda il movimento degli italiani nel nostro paese, anche l indagine Istat Viaggi e vacanze in Italia e all estero, che stima la domanda di turismo in Italia nel 2010, rileva che il numero dei pernottamenti, relativi a viaggi che per l 81,7% si dirigono verso mete interne, si sono ridotti (-7,8%), con un calo anche negli alloggi di proprietà e di parenti o amici, segno che la crisi economica ha investito anche segmenti economici del turismo non collegati direttamente all offerta ricettiva rilevata. Relativamente al movimento estero all interno del nostro paese, i dati analitici sul turismo internazionale diffusi dalla Banca d Italia (che, lo ricordiamo, sono frutto di un indagine campionaria che prende in considerazione i viaggiatori in uscita dalle frontiere per stimarne entità, luogo visitato, numero di pernottamenti e spesa effettuata) indicano che nel 2010 la spesa complessiva dei viaggiatori stranieri è passata da a milioni di Euro (+1,09%), mentre il numero di coloro che hanno pernottato in Italia è passato da a (+0,93%), con un numero di viaggiatori a destinazione (arrivi), in tutte le strutture (comprese le case in affitto e le abitazioni di amici e parenti), in aumento dell 1,53% e un numero di pernottamenti (presenze), in calo dell 1,56%. Il movimento provinciale Passando ai dati relativi alla nostra provincia nell ambito della Rilevazione dei clienti nelle strutture ricettive dell Istat, nel 2010 si avvertono segnali generali di modesta ripresa, con variazioni rispetto al 2009 di +4,12% arrivi e +1,54% presenze, pur con valori ancora molto inferiori a quelli massimi del 2007 (-11,02% arrivi e 13,47% presenze in 1

2 totale, di cui 13,46% arrivi e -10,78% presenze dall estero e 7,28% arrivi e -17,26% presenze dall Italia) e con andamenti differenti per le provenienze. Per l estero infatti il trend è tornato positivo (+9,16% arrivi e +6,27% presenze sul 2009), mentre il movimento interno mostra ancora difficoltà (-2,32% arrivi e -4,89% presenze), come nel resto del paese. In totale gli arrivi sono stati , di cui dall estero e dall Italia, mentre le presenze raggiungono il numero di , di cui dall estero e dall Italia. Gli andamenti positivi riguardano essenzialmente il secondo semestre dell anno, con variazioni massime nei mesi di settembre, ottobre e novembre, rispetto agli stessi periodi del MESE Arrivi (var. %) ITALIANI STRANIERI TOTALE Perman. Perman. Presenze Arrivi Presenze Arrivi Presenze Media Media (var. %) (var. %) (var. %) (var. %) (var. %) (giorni) (giorni) Perman. Media (giorni) Gen -3,31-3,64 2,9-43,76-16,22 3,0-16,39-6,83 2,9 Feb -7,35-9,16 2,3-17,62-19,80 2,3-10,66-12,66 2,3 Mar -10,08-10,49 2,4 4,47 9,06 2,4-3,15-1,43 2,4 Apr 3,05 1,87 2,5-13,11-12,16 2,6-6,11-6,07 2,5 Mag -12,52-13,14 2,4 10,09 3,75 2,8 1,23-2,00 2,7 Giu -1,63-2,58 2,9 14,19 10,15 2,8 9,25 6,14 2,8 Lug 4,24-4,76 3,6 17,80 7,10 3,5 13,43 3,27 3,5 Ago -7,12-10,30 4,2 16,45 6,46 3,9 6,52-0,72 4,0 Set -0,08-1,88 3,8 22,99 15,88 3,0 15,44 9,25 3,2 Ott 10,61 0,97 2,6 11,16 16,35 3,1 10,96 10,93 2,9 Nov -2,05-3,44 2,2 54,37 27,34 2,8 17,39 10,03 2,5 Dic 2,63 1,42 2,2 11,66-3,17 2,6 4,33 0,35 2,3 TOTALE -2,32-4,89 2,8 9,16 6,27 3,0 4,12 1,54 2,9 Gli incrementi riguardano in particolare il settore alberghiero, dove sono stati registrati arrivi, pari a +4,29%, e presenze, pari a +2,33%, mentre in quello extralberghiero risultano in aumento gli arrivi (63.004, pari a +2,12%) ma non le presenze ( , pari a -3%). Il numero di giorni di permanenza media è in lieve diminuzione sia nell alberghiero (2,7 a fronte di 2,8 del 2009) che nell extralberghiero (5,5 a fronte di 5,7 nel 2009), per un valore complessivo di 2,9 giorni, di cui 2,8 per l Italia e 3 per l estero. Le componenti territoriali per settore e provenienza Nell A.P.T. Montecatini Terme-Valdinievole, dove la componente alberghiera è massima, si registrano incrementi superiori alla media provinciale sia per gli arrivi ( , pari a +5,17%) che per le presenze ( , pari a +3,09%), con una permanenza media lievemente inferiore a quella del 2009 (2,9 giorni). Solo nel settore alberghiero gli arrivi sono stati , pari a +5,11%, e le presenze , pari a +3,41%, con una permanenza media di 2,7 giorni. In quello extralberghiero, molto più marginale, gli arrivi sono stati , pari a +6,24%, e le presenze , pari a +0,31%, con una permanenza media di 6,5 giorni. Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se invece l andamento non mostra segnali di ripresa, con arrivi (-1,11%), presenze (-5,80%) e una permanenza media di 3 giorni, anch essa in lieve diminuzione. Nel settore alberghiero di quest area si registrano arrivi, pari a -0,89%, e presenze, pari a -4,79%, con una permanenza media di 2,6 giorni (2,7 nel 2009), mentre in quello extralberghiero gli arrivi sono stati , pari a -1,80%, e le presenze , pari a -7,62%, con una permanenza media di 4,4 giorni (4,7 nel 2009). 2

3 Grafico 1 Variazioni % arrivi e presenze per settore. Anno 2010 su ,00-8,00-6,00-4,00-2,00 +0,00 +2,00 +4,00 +6,00 +8,00 ALBERG. ARRIVI PRESENZE EXTRALBERG. ARRIVI PRESENZE TOTALE ARRIVI PRESENZE A.P.T. "Abetone-Pistoia-Montagna P.se" A.P.T. "Montecatini T.-Valdinievole" PROVINCIA Per quanto riguarda la provenienza dei clienti, nell A.P.T. Montecatini T.- Valdinievole sono arrivate dall estero persone, pari a +9,24%, per un totale di presenze, pari a +7,11%, con una permanenza media di 3 giorni, e dall Italia persone, pari a -1,52%, per un totale di presenze, pari a -3,82%, con una permanenza media di 2,8 giorni. Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se dall Italia ne sono arrivate , pari a -4,37%, per un totale di presenze, pari a -7,58%, con una permanenza media di 2,8 giorni, mentre dall estero ne sono giunte , pari a +8,15%, per un totale di presenze, pari a -1,82%, con una permanenza media di 3,4 giorni. Grafico 2 Variazioni % arrivi e presenze per provenienza. Anno 2010 su ,00-5,00 +0,00 +5,00 +10,00 +15,00 ITALIA ARRIVI PRESENZE ESTERO ARRIVI PRESENZE TOTALE ARRIVI PRESENZE A.P.T. "Abetone-Pistoia-Montagna P.se" A.P.T. "Montecatini T.-Valdinievole" PROVINCIA 3

4 Scendendo al dettaglio comunale, Montecatini, di consueto alla base dell andamento complessivo della provincia e, a maggior ragione, dell A.P.T. di appartenenza (coprendo rispettivamente il 69,5% e l 82,9% delle presenze), ha avuto arrivi, pari a +5,74% sul 2009, e presenze, pari a +4,23%, di cui arrivi, pari a +9,58%, e presenze, pari a +8,67%, provenienti dall estero e arrivi, pari a -2,24%, e presenze, pari a -3,53%, provenienti dall Italia. Collegando gli andamenti delle provenienze di arrivi e presenze con quello del numero di autobus turistici arrivati nel comune, sia nel 2009 (10.210, pari a -0,05%) che nel 2010 (9.525, pari a -6,71% sul 2009), si evince che tali mezzi sono stati meno utilizzati dai turisti italiani, in quanto la loro diminuzione, molto minore di quella estera nel 2009, si rafforza nel Per quanto riguarda il numero di prestazioni (cura idroponica, aerosol, massaggi, fanghi, piscina, ecc.) presso le terme, questo è passato da del 2009 a del 2010 (+6,8%), malgrado la diminuzione dei curisti italiani, che sono ancora la maggioranza dei clienti. Rimanendo nella stessa area, il comune di Lamporecchio, non mostra ancora un recupero rispetto al 2009 ( arrivi, +0,66%, e presenze, -9,63%), principalmente a causa di una non buona performance del movimento estero ( arrivi, pari a -0,22%, e presenze, pari a -6,12%), ma anche di quello italiano dove, nonostante un incremento degli arrivi (4.198, +4,22%), si è verificato un notevole decremento delle presenze (12.154, -32,64%). Anche Pescia non riesce ad annullare gli effetti pesantemente negativi del 2009, in quanto, a fronte di un incremento modesto degli arrivi (26.062, pari a +3,82%), le presenze si attestano sugli stessi valori (71.819, pari 0,03%). La buona performance del movimento estero ( arrivi, pari a +17,81%, e presenze, pari a +3,43%), infatti, non riesce a bilanciare decisamente i decrementi di quello interno ( arrivi, pari a 5,46%, e presenze, pari a -4,30%). L andamento non positivo di questo comune si collega anche alla diminuzione delle visite al Parco di Pinocchio di Collodi (- 3,26%). A Monsummano Terme, invece, il trend è tornato positivo, con incrementi sia degli arrivi (15.770, pari a +5,16%) che delle presenze (48.960, pari a +3,76%), con valori dall Italia ( arrivi, pari a +7,32%, e presenze, pari a -3,32%) che si compensano positivamente con quelli esteri (5.042 arrivi, pari a +0,84%, e presenze, pari a +12,54%). Per quanto riguarda gli altri comuni dell A.P.T. Montecatini T.-Valdinievole, due confermano l andamento già positivo del 2009: Pieve a Nievole, con arrivi (+5,02%) e presenze (+11,31%), dove gli incrementi del movimento interno (3.050 arrivi, pari a +27,51%, e presenze, pari a +57,59%) recuperano abbondantemente la negatività di quello estero (3.310 arrivi, pari a -9,66%, e presenze, pari a -0,33%), e Larciano, con notevoli incrementi (6.122 arrivi, pari a +51,20%, e presenze, pari a +31,07%), sia dall estero (3.985 arrivi, pari a +39,38%, e presenze, pari a +16,93%) che dall Italia (2.137 arrivi, pari a +79,58%, e presenze, pari a +71,56%). Buggiano poi incrementa i propri arrivi (1.459, +9,86%) diminuendo le presenze (6.881, - 17,71%), con forti aumenti del movimento estero (847 arrivi, pari a +22,58%, e presenze pari a +32,32%) e diminuzioni di quello interno (612 arrivi, pari a -3,92%, e presenze, pari a -53,94%), mentre Uzzano diminuisce gli arrivi (-38,10%) e aumenta le presenze (+28,22%). Risultano in decremento sia per gli arrivi che per le presenze i comuni di Chiesina Uzzanese (-2,88% arrivi e 0,32% presenze), Massa e Cozzile (- 4

5 6,04% arrivi e 1,51% presenze) e Ponte Buggianese (-13,50% arrivi e 15,89% presenze). I valori più alti dei giorni di permanenza media nell area appartengono ai comuni di Uzzano (8,1), Massa e Cozzile (8,1), Lamporecchio (6) e Buggiano (4,7), mentre i più bassi si verificano a Chiesina Uzzanese (1,2), Ponte Buggianese (2,5), Larciano (2,5), Pescia (2,8) e Montecatini (2,9), con Monsummano Terme (3,1) e Pieve a Nievole (3,8) ancora al di sopra della media dell intera area (2,9). Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se, dove la componente estera è minore di quella italiana e dove l andamento, come abbiamo visto, permane negativo, è da segnalare il trend particolarmente sfavorevole del quadrante montano ( arrivi, pari a -8,31%, e presenze, pari a -7,83%), in cui hanno pesato particolarmente i trends dei comuni di Abetone ( arrivi, pari a -6,64%, e presenze, pari a -7,11%) e Cutigliano ( arrivi, -16,33%, e presenze, -17,83%), influenzati dalle negative condizioni atmosferiche sia della stagione invernale che di quella estiva. Positive invece le più modeste quote di Marliana (1.011 arrivi, +5,97%, e presenze, +6,86%) e Piteglio (370 arrivi, +40,68%, e presenze, +28,71%), mentre San Marcello diminuisce gli arrivi (9.241, -2,78%) ed incrementa le presenze (47.159, +2,16%). Infine Sambuca diminuisce gli arrivi (691, -7,12%) e ancor di più le presenze (2.551, -34,61%). L andamento del quadrante metropolitano risulta positivo per quanto riguarda gli arrivi (79.448, pari a +4,19%) e negativo per le presenze ( , pari a -3,72%), principalmente a causa dei valori di Pistoia ( arrivi, pari a +4,84%, e presenze, -6,53%). I comuni di Serravalle ( arrivi, pari a +3,51%, e presenze, pari a +1,97%), Quarrata (5.030 arrivi, pari a +3,39%, e presenze, pari a +7,46%) e Montale (1.647 arrivi, pari a +12,96%, e presenze, pari a +22,90%) presentano invece performance decisamente positive. L unico comune in questo quadrante che presenta un andamento completamente negativo è quello di Agliana (2.666 arrivi, pari a -5,16%, e presenze, pari a -20,88%). Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se i clienti hanno utilizzato le strutture ricettive leggermente più a lungo (3 giorni) che nella Valdinievole, ed i giorni di permanenza sono stati in media 3,8 nel quadrante montano e 2,5 in quello metropolitano, con valori più elevati nei comuni di Piteglio (8,9), Marliana (5,8), San Marcello (5,1), Cutigliano (3,7), Sambuca (3,7), Montale (3,7) e Abetone (3,2) e minori nei comuni di Serravalle (2), Agliana (2,1), Pistoia (2,6) e Quarrata (3). Per concludere l analisi territoriale segnaliamo anche l andamento dell area del Montalbano, che comprende i comuni di Lamporecchio, Larciano, Monsummano, Quarrata e Serravalle. Rispetto al 2009, l andamento è stato positivo per quanto riguarda gli arrivi (67.515, pari a +6,01%) e leggermente negativo per quanto riguarda le presenze ( , pari a -2,35%), con una permanenza media di 3,6 giorni. Dall estero sono arrivate persone (+4,88%), per un totale di presenze (-2,19%), mentre dall Italia ne sono arrivate (+7,31%) per un totale di presenze (-2,72%). Il movimento nelle strutture alberghiere ed extralberghiere Nel settore alberghiero, che come abbiamo visto è tornato ad incrementarsi e che nel 2010 rappresenta l 85,87% delle presenze totali, le strutture a 4 e 5 stelle mostrano il 5

6 miglior andamento, giungendo a pesare per il 35,21%, con arrivi, pari a +17,48%, e presenze, pari a +10,53%. Quelli a 3 stelle, invece, diminuiscono ulteriormente le proprie quote (44%), con arrivi, pari a -2,06%, e , pari a -1,77%. Gli alberghi a due stelle, che rappresentano il 5,04% del totale delle presenze, sono, come nei quattro anni precedenti, in netta in diminuzione ( arrivi, pari a -8,97%, e presenze, pari a -10,78%); quelli ad una stella, che rappresentano appena lo 0,61% delle presenze, diminuiscono ugualmente gli arrivi (3.245; -2,29%) e le presenze (14.849; - 7,83%), mentre le residenze turistico-alberghiere presentano un andamento divergente tra arrivi (2.589, -5,06%) e presenze (24.423, +5,78%), coprendo l 1% delle presenze totali. Grafico 3 Composizione % di arrivi e presenze nelle strutture ricettive della provincia. Anno ARRIVI E PRESENZE PER TIPOLOGIA - COMPOSIZIONE % 2,29 3,68 1,93 4,27 5,65 4,84 3,55 6,75 ARRIVI PRESENZE 35,67 35,21 52,16 44,00 5 e 4 stelle 3 stelle 2 e 1 stella Agriturismi Campeggi Altre strutture Nell extralberghiero (che copre solo il 14,13% delle presenze totali) la maggiore componente è rappresentata ancora dai campeggi (4,84% sul totale delle strutture), in lieve diminuzione ( arrivi, pari a -0,25%, e presenze, pari a -1,91%), seguiti dagli agriturismi (3,55%), dove invece i valori sono lievemente positivi ( arrivi, pari a +0,57%, e presenze, pari a +2,64%); dalle case e appartamenti per vacanze (1,71%), in incremento (4.518 arrivi, pari a +3,51%, e presenze, pari a +4,15%), e dagli affittacamere (1,34%), con valori ancora più positivi (7.563 arrivi, pari a +7,57%, e presenze, pari a +11,33%). Percentuali di presenze inferiori all 1% si registrano nelle case per ferie (4.951 arrivi, pari a -8,85%, e presenze, pari a -3,56%), ai residence (2.546 arrivi, pari a +1,52%, e presenze, pari a 46%), negli alloggi privati (4.095 arrivi, pari a +14,13%, e presenze, pari a -2,76%), negli ostelli (+8,64% arrivi e +30,87% presenze), nelle residenze d epoca (+17,94% arrivi e -25,26% presenze) e nei rifugi alpini (456 arrivi, pari a +8,57%, e presenze, pari a +38,63%). 6

7 Nell A.P.T. Montecatini T.-Valdinievole, dove la componente alberghiera è superiore a quella media provinciale (89,84% delle presenze totali) e segue un andamento più positivo, le migliori performance appartengono alle strutture a 5 e 4 stelle (38,51%), con considerevoli incrementi di arrivi ( , +17,58%) e presenze ( , +10,83%), nonostante che la maggioranza dei pernottamenti si verifichino ancora negli alberghi a 3 stelle (45,85%), che però non presentano andamenti positivi ( arrivi, pari a -1,46%, e presenze, pari a -0,79%). Tutte le categorie minori, oltre che avere quote di presenze molto inferiori, seguono andamenti decisamente negativi, come anche le residenze turistico-alberghiere (447 arrivi, pari a -21,85%, e presenze, pari a - 6,41%). Nel settore extralberghiero (10,16% delle presenze totali) le quote maggiori, in ordine decrescente, appartengono ai campeggi (+8,18% arrivi e +4,11% presenze), agli agriturismi (8.463 arrivi, pari a -0,83%, e presenze, pari a +0,24%), agli affittacamere (4.615 arrivi, pari a +21,48%, e presenze, pari a +14,59%) e alle case e appartamenti per vacanze (1.713 arrivi, pari a +12,03%, e presenze, pari a +0,39%) Nel comune di Montecatini, la componente alberghiera è massima (97,21% delle presenze totali), con valori nelle strutture a 5 e 4 stelle (41,90%) ancora migliori ( arrivi, pari a +19,82%, e presenze, pari a +11,97%). Negli alberghi a 3 stelle invece (49,04%) l andamento è lievemente peggiore di quello dell A.P.T. di appartenenza ( arrivi, pari a -2,67%, e presenze, pari a -1,34%), mentre per quanto riguarda le altre categorie l andamento è simile fatta eccezione per gli alberghi ad una stella, che si incrementano (868 arrivi, pari a +1,05%, e presenze, pari a +14,85%). Nel settore extralberghiero (2,79% delle presenze), sono presenti solo cinque tipi di strutture, tra le quali assumono rilievo i campeggi (+39,81% arrivi e +34,29% presenze), gli affittacamere (2.219 arrivi, pari a +14,56%, e presenze, pari a -2,75%) e gli agriturismi (616 arrivi, pari a +96,81%, e presenze, pari a +71,92%). Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se la situazione si presenta alquanto diversa, con il settore alberghiero (65,22% delle presenze), come già visto, in diminuzione, principalmente a causa degli andamenti delle strutture a 3 stelle (34,37% delle presenze), in deciso decremento ( arrivi, pari a -5,75, e presenze, pari a -8,05%), e di quelle a 2 stelle (8,39%), in ulteriore flessione ( arrivi, pari a -10,58%, e presenze, pari a -18,48%). Da segnalare invece il buon andamento, anche in quest area, degli alberghi a 5 e 4 stelle ( arrivi, pari a +16,48%, e presenze, pari a +7,31%), che qui però rappresentano solo il 18,08% delle presenze e non riescono a controbilanciare l andamento negativo delle altre strutture nemmeno con l apporto positivo delle presenze nelle residenze turistico-alberghiere (+28,33%). Nel settore extralberghiero (34,78%) gli agriturismi assumono la maggiore rilevanza (8,37%), segnalando un andamento positivo (7.538 arrivi, pari a +2,18%, e presenze, pari a +6,79%), seguiti dalle case e appartamenti per vacanze (6,14%), che diminuiscono lievemente gli arrivi (2.805, -1,09%) ed aumentano le presenze (24.110, +7,07%), e dalle case per ferie (5,92%), in complessiva flessione (4.951 arrivi, pari a -8,85%, e presenze, pari a - 3,56%). Tra le altre strutture sono da segnalare le quote dei campeggi (3,58%), in diminuzione (3.814 arrivi, pari a -23,89%, e presenze, pari a -31,20%), dei residence (3,36%), in aumento per gli arrivi (2.148, +2,73%) ma in notevole flessione per le presenze (13.202, -44,41%), degli affittacamere (2,78%), che diminuiscono i propri arrivi (2.948, -8,79%) aumentando le presenze (10.918, +5,40%), e degli alloggi privati (2,29%), in sensibile crescita (2.670 arrivi, pari a +24,30%, e presenze, pari a +12,12%). 7

8 Per concludere l analisi delle varie tipologie ricettive, nel grafico successivo possiamo visualizzare i giorni di permanenza media delle strutture a livello provinciale. Grafico 4 Provincia di Pistoia. Numero di giorni di permanenza media nelle strutture ricettive. GIORNI DI PERMANENZA MEDIA PER TIPOLOGIA RICETTIVA 0,0 2,0 4,0 6,0 8,0 10,0 5 e 4 stelle 3 stelle 2 stelle 1 stella Residenze Turistiche Alberg. Alloggi agrituristici Affittacamere Alloggi privati Case per ferie Campeggi Case e appart. per vacanze Ostelli Rifugi alpini ed escurs. Residenze d'epoca Residence TOTALE 2,9 2,5 3,8 4,6 5,4 4,3 3,9 4,7 3,1 2,4 1,6 2,9 6,2 6,6 9,4 9,2 Il movimento proveniente dagli Stati esteri Il movimento estero in provincia nel 2010 è suddiviso tra le principali provenienze rappresentate nei successivi grafici (5 e 6), di cui le prime sette confermano la stessa posizione del La Germania, in prima posizione, ha registrato arrivi (-1,43%), presenze (+6,18%) e 4,9 giorni di permanenza media, ed è seguita dai Paesi Bassi, con arrivi, pari a +6,22%, presenze, pari a -1,53%, e 5,2 giorni di permanenza media, e dalla Francia, con arrivi (+9,75%), presenze (+7,06%) e 2,7 giorni di permanenza media. Gli Stati Uniti rimangono in quarta posizione con arrivi, +12,18%, presenze, +4,39%, e 2,6 giorni di permanenza media), seguiti ancora dal Belgio, ( arrivi, -1,71%, presenze, +0,37%, e 4,7 giorni di permanenza media), dal Regno Unito ( arrivi, -0,94%, presenze, - 0,65%, e 4 giorni di permanenza media) e dalla Russia ( arrivi, +11,58, presenze, +12,39%, e 1,7 giorni di permanenza media). All ottavo posto troviamo invece la Danimarca ( arrivi, pari a +15,57%, presenze, pari a +18,44%, e 5,5 giorni di permanenza), che con il proprio ottimo andamento supera la Spagna ( arrivi, - 8,80%, presenze, -4,35%, e 2,2 giorni di permanenza media). La Polonia conserva la decima posizione ( arrivi, +29,62%, presenze, +29%, e 1,9 giorni di 8

9 permanenza media), ed è seguita, come l anno precedente da Austria ( arrivi, pari a -3,99%, presenze, pari a -4,41%, e 3,4 giorni di permanenza), Svezia (8.233, pari a +27,25%, presenze, pari a +10,12%, e 4,2 giorni di permanenza) e Cina ( arrivi, pari a +32,64%, presenze, pari a +21,71%, e 1,1 giorni di permanenza). Da segnalare infine il notevole incremento delle quote del Canada (7.210 arrivi, pari a +31,76%, presenze, pari a +47,34%, e 3 giorni di permanenza), che guadagna ben sette posizioni. Grafico 5 Composizione % delle presenze dei principali paesi esteri. Anno Altri Paesi extra- Europei 8,12% Germania 16,32% Altri Paesi Europei 19,59% Paesi Bassi 10,89% Polonia 3,33% Spagna 3,66% Danimarca 4,20% Russia 4,61% Regno Unito Belgio 5,29% 6,15% Stati Uniti 8,13% Francia 9,70% Grafico 6 Variazioni % sull anno precedente delle presenze dei principali paesi di provenienza. Anno Germania -10,00-5,00 +0,00 +5,00 +10,00 +15,00 +20,00 +25,00 +30,00 +35,00 +6,18 Paesi Bassi -1,53 Francia Stati Uniti Belgio +0,37 +4,39 +7,06 Regno Unito -0,65 Russia +12,39 Danimarca +18,44 Spagna -4,35 Polonia +29,00 Altri Paesi Europei +8,09 Altri Paesi extra-europei +13,07 9

10 Nell A.P.T. Montecatini T.- Valdinievole le prime cinque provenienze sono le stesse della provincia, ma mentre la Germania segue anche il medesimo andamento (-1,63% arrivi e +6,89% presenze, i Paesi Bassi, oltre gli arrivi (+6,70%), incrementano anche le presenze (+1,62%), con Francia (+10,19% arrivi e +9,03% presenze) e Stati Uniti (+12,88% arrivi e +3,31% presenze) ugualmente in crescita e il Belgio più negativo (- 3,07% arrivi e -0,44% presenze). Anche nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna P.se la prima posizione è tenuta dalla Germania (4.905 arrivi, +0,33%, presenze, -1,08%, e 4,1 giorni di permanenza media), che supera i Paesi Bassi, le cui presenze diminuiscono notevolmente (2.933 arrivi, +1,84%, presenze, -22,83%, e 5,5 giorni di permanenza media). In terza posizione troviamo, come l anno precedente, il Regno Unito, con arrivi (-6,04%), presenze (-7,63%) e 5,1 giorni di permanenza media, seguito dal Belgio, che, con arrivi (+10,23%), presenze (+5,53%) e 5,8 giorni di permanenza, supera la Francia, che registra arrivi (+4,18%), presenze (- 11,44%) e 3,1 giorni di permanenza media. All interno della stessa area, nel quadrante metropolitano, dove gli arrivi dall estero si incrementano del 9,39% mentre le relative presenze diminuiscono lievemente (-1,50%), le maggiori quote appartengono alla Germania (4.142 arrivi, -1,24%, presenze, -5,09%, e 3,9 giorni di permanenza), ai Paesi Bassi (2.371 arrivi, +4,91%, presenze, -23,61%, e 5,3 giorni di permanenza), al Belgio (2.014 arrivi, +13,27%, presenze, +10,30%, e 5,9 giorni di permanenza) e alla Francia (3.321 arrivi, +5,80%, presenze, -11,02%, e 3,1 giorni di permanenza), mentre nel quadrante montano, dove l andamento del movimento estero è più negativo (+1,35% arrivi e -3,05% presenze), il primo paese è il Regno Unito (1.432 arrivi, -6,53%, presenze, -5,14%, e 6,3 giorni di permanenza media), seguito dalla Germania (763 arrivi, +9,78%, presenze, +21,85%, e 4,8 giorni di permanenza), dai Paesi Bassi (562 arrivi, -9,35%, presenze, -19,92%, e 6,3 giorni di permanenza) e dalla Polonia (384 arrivi, +180,29%, presenze, +179,16%, e 4,3 giorni di permanenza). Infine, nell area del Montalbano il primo posto appartiene storicamente ai Paesi Bassi (6.977 arrivi, -2,05%, presenze, -3,04%, e 8,8 giorni di permanenza media), che precedono di gran lunga Germania (5.541 arrivi, -2,03%, presenze, -6,27%, e 5,5 giorni di permanenza), Francia (2.752 arrivi, -10,12%, presenze, -14,38%, e 4,3 giorni di permanenza) e Belgio (1.754 arrivi, +2,04%, presenze, +1%, e 6,7 giorni di permanenza). Scendendo al dettaglio comunale, ad Abetone, dove diminuiscono sia gli arrivi (- 4,44%) che le presenze (-13,03%) dall estero, la maggioranza di queste ultime è data dalla Polonia, che con i suoi notevoli incrementi (297 arrivi, +266,67%, presenze, +366,35%, e 5 giorni di permanenza media) supera il Regno Unito (364 arrivi, -13,13 %; presenze, -17,35%; 3,4 giorni di permanenza media); a Cutigliano, che presenta un trend dall estero ugualmente in decremento (-3,95% arrivi e -16,51% presenze), è confermata ancora la prevalenza di quelle olandesi (183 arrivi, -4,69%, presenze, - 16,47%, e 7,6 giorni di permanenza media). Anche a Lamporecchio, dove le diminuzioni complessive sono meno accentuate (-0,22% arrivi e -6,12% presenze), la maggioranza delle presenze è ancora degli olandesi (5.871 arrivi, -3,56%; presenze, -4,39%; 9,3 giorni di permanenza media), seguiti dai tedeschi (3.826 arrivi, +10,71%; presenze, -4,06%, e 5,4 giorni di permanenza media) e, a molta distanza, dai belgi (951 arrivi, +6,61%; presenze, +1,54%; 7,5 giorni di permanenza) e dai francesi (1.278 arrivi, -15,42%; presenze, -18,19%; 5,1 giorni di permanenza). A Monsummano la prima posizione, nonostante le forti diminuzioni, è occupata ancora dai tedeschi (737 arrivi, -34,02%; presenze, -15,46%; 5,7 giorni di permanenza media), con i francesi in seconda posizione (589 arrivi, +2,61%;

11 presenze, -4,91%; 3,9 giorni di permanenza media), seguiti dagli olandesi (418 arrivi, +17,42%; presenze, +27,54%; 5,1 giorni di permanenza media), dagli statunitensi (334 arrivi, +9,87%; presenze, +112,39%; 5,7 giorni di permanenza) e dagli inglesi (399 arrivi, +6,68%; presenze, +13,49%; 4,8 giorni di permanenza). A Montecatini, come i due anni precedenti, la Germania occupa la prima posizione, con arrivi, -1,84%, presenze, +9,38%, e 4,9 giorni di permanenza media, seguita dalla Francia, che, con i propri maggiori incrementi ( arrivi, +11,39%; presenze, +12,21%; 2,6 giorni di permanenza), supera gli Stati Uniti ( arrivi, +10,02%; presenze, +2%; 2,6 giorni di permanenza). La quarta posizione è ancora dei Paesi Bassi ( arrivi, +8,54%; presenze, +3,57%; 3,9 giorni di permanenza media), seguiti dalla Russia, che recuperando le proprie quote dopo la notevole flessione del 2009 ( arrivi, +15,72%; presenze, +17,92%; 1,6 giorni di permanenza), supera il Regno Unito ( arrivi, +0,53%; presenze, +0,83%; 3,7 giorni di permanenza) e il Belgio ( arrivi, -5,44%; presenze, -4,42%; 4 giorni di permanenza media). La Danimarca infine, con il proprio positivo andamento (9.184 arrivi, +22,31%; presenze, +26,50%; 5,5 giorni di permanenza), si attesta all ottava posizione, superando sia la Spagna ( arrivi, -9,77%; presenze, - 3,61%; 2,1 giorni di permanenza) che la Polonia ( arrivi, +27,72%; presenze, +27,05%; 1,7 giorni di permanenza). A Pescia i tedeschi, nonostante la flessione (1.544 arrivi, -18,31%; presenze, -16,30%; 5,6 giorni di permanenza media), occupano ancora la prima posizione nelle presenze e sono seguiti dal Belgio (989 arrivi, +23,93%; presenze, +26,71%; 7,3 giorni di permanenza media) e dagli U.S.A. (3.107 arrivi, +77,24%; presenze, +19,11%; 1,5 giorni di permanenza media), ambedue in notevole incremento. Al quarto posto troviamo di nuovo i Paesi Bassi (759 arrivi, +33,39%; presenze, +25,71%; 5,9 giorni di permanenza), seguiti dalla Francia (739 arrivi, +1,37%; presenze, - 6,01%; 3,3 giorni di permanenza media) e dalla Spagna (823 arrivi, -16,95%; presenze, -9,19%; 2,5 giorni di permanenza media). Anche nel comune di Pieve a Nievole i tedeschi, grazie ai forti incrementi, conquistano la prima posizione (1.005 arrivi, +64,48%; presenze, +85,66%; 5,4 giorni di permanenza media), superando i belgi (495 arrivi; -17,22%; presenze, - 13,13%; 7,3 giorni di permanenza) e gli austriaci (524 arrivi, -56,51%; presenze, - 41,38%; 5,7 giorni di permanenza), in notevole diminuzione. Da segnalare anche le quote più che triplicate degli svizzeri (288 arrivi, +234,88%; presenze, +336,13%; 4,7 giorni di permanenza), che si collocano in quarta posizione. A Pistoia, dove aumentano gli arrivi (+13,04%) e diminuiscono impercettibilmente le presenze (-0,21%) dall estero, nel 2010 si riconferma la prima posizione della Germania (3.235 arrivi, +0,28%; presenze, -9,31%; 3,5 giorni di permanenza media), seguita dal Belgio (1.636 arrivi, +28,52%; presenze, +25,24%; 6,1 giorni di permanenza), che con i suoi incrementi supera l Olanda (1.843 arrivi, +13,14%; presenze, - 27,80%; 4,8 giorni di permanenza media) e la Francia (2.601 arrivi, +9,06%; presenze, -13,17%; 3,1 giorni di permanenza). In quinta posizione ritroviamo il Regno Unito (994 arrivi, +0,40%; presenze, -8,98%; 3,4 giorni di permanenza media), seguito dalla Spagna (832 arrivi, +15,24%; presenze, +37,21%; 3,8 giorni di permanenza media) e dagli Stati Uniti (835 arrivi, +39,87%; presenze, +67,06%; 3,4 giorni di permanenza), che grazie alla propria crescita superano la Danimarca (597 arrivi, +0,34%; presenze, -0,51%; 3,6 giorni di permanenza media), l Austria (516 arrivi, - 11

12 5,67%; presenze, -17,27%; 3,2 giorni di permanenza media) e la Svizzera (643 arrivi, -0,92%; presenze, +2,08%; 2,4 giorni di permanenza). Nel comune di San Marcello, dove il movimento estero è lievemente diminuito (- 1,72% arrivi e -0,33% presenze), gli inglesi occupano ancora la prima posizione (990 arrivi, -6,43; presenze, -4,25%; 7,7 giorni di permanenza media) e sono seguiti a distanza dagli olandesi, che accentuano le già forti diminuzioni del 2009 (180 arrivi, - 33,09%; presenze, -42,37%; 6,6 giorni di permanenza), e dai tedeschi, che invece incrementano ulteriormente le proprie quote (184 arrivi, +39,39%; 861 presenze, +131,45%; 4,7 giorni di permanenza media). Infine nel comune di Serravalle, dove gli stranieri incrementano gli arrivi (+6,70%) con una lieve diminuzione delle presenze (-1,01%), anche nel 2010 la prima posizione è occupata dall India (3.167 arrivi, +26,88%; presenze, -1,83%; 1,2 giorni di permanenza media), seguita dalla Germania (579 arrivi, -9,95%; presenze, -0,83%; 5,4 giorni di permanenza), che con i suoi minori decrementi supera l Olanda (403 arrivi, - 24,53%; presenze, -17,47%; 7,5 giorni di permanenza media). In quarta posizione troviamo la Russia (1.457 arrivi, +56,50%; presenze, +52,08%; 1,4 giorni di permanenza), che con i propri incrementi guadagna ancora 2 posizioni superando la Francia (550 arrivi, -11,86%; presenze, -14,72%; 2,8 giorni di permanenza) e il Belgio (302 arrivi, -26,34%; presenze, -38,13%; 4,7 giorni di permanenza). In settima posizione si collocano ancora gli Stati Uniti, che diminuiscono i propri arrivi (779, - 24,07) aumentando però le presenze (1.529, +20,20%), con una permanenza media di 2 giorni. L indice di attrazione turistica (presenze turistiche/popolazione di originex100), che permette sia pur grossolanamente di avere un idea più precisa della conoscenza della nostra provincia e delle sue risorse turistiche nei principali paesi di provenienza, conferma ancora che i paesi europei presentano gli indici più elevati, con la Danimarca che però nel 2010 si colloca in prima posizione (1,11%), superando i Paesi Bassi (0,96%). Il Belgio rimane in terza posizione (0,83%), seguito ancora dall Austria (0,42%), dall Irlanda (0,37%), dalla Svezia (0,37%), dalla Norvegia (0,34%) e dalla Germania (0,29%). Seguono la Francia (0,22) e la Svizzera (0,22%), che superano Israele (0,19%), l Ungheria (0,17%), nella stessa posizione del 2009, e la Polonia (0,13%), che supera il Regno Unito (0,13%) e la Spagna (0,12%). Valori inferiori allo 0,1% appartengono infine a Romania, Canada, Russia, Stati Uniti e Turchia, nelle stesse posizione dell anno precedente. Tutto ciò dovrebbe aiutare ad indirizzare al meglio le iniziative promozionali, in quanto sembrano esistere ancora paesi ed aree geografiche non solo da fidelizzare ulteriormente (Germania in primis, Paesi Bassi, Francia e paesi scandinavi), ma anche da sensibilizzare con più efficacia (Regno Unito, Spagna, Canada, Stati Uniti e Russia). 12

13 Il movimento proveniente dalle regioni italiane Per quanto riguarda le regioni di provenienza dei turisti italiani (Grafici 7 e 8), a livello provinciale la più consistente (23,71% delle presenze totali) risulta ancora la Toscana, con arrivi, -0,73%, presenze, -2,40%, e 2,4 giorni di permanenza media. La seconda regione in ordine di importanza rimane il Lazio (12,37%), con arrivi, +5,33%, presenze, -0,15%, e 3 giorni di permanenza media. In terza posizione ancora la Campania (10,46% sul totale), con arrivi, -7,27%, presenze, -7,37%, e 3,1 giorni di permanenza, seguita dalla Lombardia, con l 8,41% delle presenze ( arrivi, -0,07%; presenze, +0,28%; 2,4 giorni di permanenza media) che nel 2010 supera la Puglia, con il 7,78 % delle presenze ( arrivi, -2,84%; presenze, -8,82%; 3,9 giorni di permanenza media). In sesta posizione si colloca il Veneto (5,24% delle presenze), con arrivi, +0,96%, presenze, -1,59%, e 3 giorni di permanenza media, che supera la Sicilia (4,93%), con arrivi, -16,27%, presenze, -16,11%, e 3,7 giorni di permanenza media, seguita dall Emilia Romagna (4,62%), con arrivi, +5,29%, presenze, +0,26%, e 2,5 giorni di permanenza media, e dal Piemonte (3,96%, con arrivi, -6,24%, presenze, -7,65%, e 2,5 giorni di permanenza media). La Calabria (9.720 arrivi, +15,30%, presenze, +13,11%, e 3,6 giorni di permanenza media) con il 3,59% delle presenze nel 2010 precede la Liguria ( arrivi, +8,96%, presenze, +0,29%, e 2,6 giorni di permanenza media) che ne ha avute invece il 3,28%. Le Marche (2,22% delle presenze, arrivi, -3,72%, presenze, +4,72%, ed una permanenza media di 3 giorni), l Abruzzo (2,10%, arrivi, +7,61%, presenze, +8,67%, e 3,4 giorni di permanenza media), la Sardegna (1,59%, arrivi, -6,41%, presenze, -4,50%, ed una permanenza media di 3,8 giorni) e l Umbria (1,47%, arrivi, +3,12%, presenze, +3,39%, e 2,6 giorni di permanenza) occupano le medesime posizioni del Il Friuli Venezia Giulia (3.257 arrivi, -5,24%, presenze, +2,22%, e 3,4 giorni di permanenza media), con l 1,15% delle presenze invece supera la Basilicata (2.557 arrivi, -18,85%, presenze, -20,77%, e 3,9 giorni di permanenza), che a causa delle notevoli diminuzioni ne ha ottenute l 1,02%, mentre le ultime quattro posizioni sono ancora occupate dalla Provincia Autonoma di Trento (2.774 arrivi, +44,63%, presenze, +16,39%, e 2,5 giorni di permanenza), dal Molise (1.778 arrivi, +78,16%, presenze, +42,48%, e 2,5 giorni di permanenza), dalla Provincia Autonoma di Bolzano (1.112 arrivi, +26,36%, presenze, +55,60%, e 2,9 giorni di permanenza) e dalla Valle d Aosta (485 arrivi, -11,82%, presenze, -24,58%, e 2,7 giorni di permanenza), tutte con percentuali sulle presenze totali inferiori all 1%. E doveroso infine segnalare una modesta percentuale di regioni non indicate (0,47%), ridottasi in modo significativo rispetto al 2009 (2,69%) per effetto di ripetuti richiami alle strutture ricettive che, specialmente nel caso di gruppi, indicavano una provenienza italiana generica per accelerare (non correttamente) l immissione dei dati. 13

14 Grafico 7 Composizione % delle presenze per regioni di provenienza. Anno Calabria 3,59% Piemonte 3,96% Emilia Romagna 4,62% Sardegna Abruzzo 1,59% Marche 2,10% 2,22% Liguria 3,28% Sicilia 4,93% Altre regioni 5,75% Toscana 23,71% Lazio 12,37% Veneto 5,24% Puglia 7,78% Lombardia 8,41% Campania 10,46% Grafico 8 Variazioni % sull anno precedente delle presenze delle regioni italiane. Anno ,00-30,00-20,00-10,00 +0,00 +10,00 +20,00 Toscana Lazio -2,40-0,15 Campania -7,37 Lombardia +0,28 Puglia -8,82 Veneto -1,59 Sicilia -16,11 Emilia Romagna +0,26 Piemonte -7,65 Calabria +13,11 Liguria Marche Abruzzo +0,29 +4,72 +8,67 Sardegna -4,50 Altre regioni -28,08 TOTALE -4,89 14

15 Nell A.P.T. Montecatini T.-Valdinievole, la quota della Toscana, tornata nel 2010 in prima posizione, è molto minore (14,84%) ma segue un andamento più positivo di quello medio provinciale ( arrivi, +2,65%, presenze, +9,32%, e 1,8 giorni di permanenza media), superando così la Campania (12,29%), che diminuisce sia arrivi (27.432, -10,03%) che presenze (85.961, -11,30%, con una permanenza media di 3,1 giorni). Il Lazio (12,15%) si colloca ancora in terza posizione con arrivi (+8,17%), presenze (+1,41%) e 2,9 giorni di permanenza, seguito come nel 2009 dalla Puglia (9,79%), con arrivi (-1,29%), presenze (-8,48%) e 4 giorni di permanenza; dalla Lombardia (8,80%), con arrivi (+0,96%), presenze (+2,57%) e 2,6 giorni di permanenza; dalla Sicilia (6,20%), con arrivi (-15,24%), presenze (-14,09%) e 3,8 giorni di permanenza, e dal Veneto (6,07%), con arrivi (+0,05%), presenze (-3,20%) e 3,3 giorni di permanenza media. All ottavo posto troviamo l Emilia Romagna (4,70%), con arrivi, +7,79%, presenze, +4,24%, e 2,6 giorni di permanenza, seguita dalla Calabria (8.615 arrivi, +14,41%, presenze, +12,13%, 3,6 giorni di permanenza), che con il 4,45% delle presenze supera il Piemonte (4,28%), in discesa di due posizioni con arrivi (- 8,91%), presenze (-11,91%) e 2,6 giorni di permanenza. La Liguria (3,49%), con arrivi (+8,01%), presenze (-4,57%) e 2,6 giorni di permanenza media, le Marche (2,68%), con arrivi (-2,43%), presenze (+7,11%) e 3,3 giorni di permanenza, l Abruzzo (2,58%), con arrivi (+6,72%), presenze (+13,07%) e 3,6 giorni di permanenza, e la Sardegna (1,81%), con arrivi (-10,94%), presenze (-12,57%) e 3,9 giorni di permanenza media, occupano invece le medesime posizioni del Il Friuli Venezia Giulia (1,32%), con arrivi (-8,34%), presenze (-1,97%) e 3,8 giorni di permanenza media, e l Umbria (1,14%), con arrivi (+7,02%), presenze (+6,26%) e 2,5 giorni di permanenza, guadagnano una posizione mentre la Basilicata (1,09%), che presenta un andamento molto negativo (2.196 arrivi, -20,66%; presenze, -31,73%; 3,5 giorni di permanenza), retrocede di due. Seguono, sempre nelle medesime posizioni dell anno precedente e con percentuali sul totale delle presenze italiane inferiori all 1%, la Provincia di Trento (2.072 arrivi, +44,09%, presenze, +7,97%, e 2,5 giorni di permanenza), il Molise (1.611 arrivi, +86,03%, presenze, +43,61%, e 2,5 giorni di permanenza), la Provincia di Bolzano (746 arrivi, pari a +28,84%, presenze, pari a +41,18%, e 2,9 giorni di permanenza) e la Valle d Aosta (317 arrivi, -24,16%, 775 presenze, -48,47%, e 2,4 giorni di permanenza media). A Montecatini nelle prime quattro posizioni si trovano, come nel 2009, la Campania (13,72% del totale con arrivi, -10,82%, presenze, -10,26%, e 3,3 giorni di permanenza media), il Lazio (12,95%, con arrivi, +7,96%, presenze, +2,61%, e 3,1 giorni di permanenza), la Puglia (11,38%, con arrivi, -1,76%, presenze, -8,59%, e 4,2 giorni di permanenza) e la Toscana (10,29%), in deciso aumento con arrivi, +8,09%, presenze, +21,18%, e 2,6 giorni di permanenza media. In quinta posizione invece troviamo la Lombardia (7,93%, con arrivi, -2,04%, presenze, -0,49%, e 2,7 giorni di permanenza), che supera la Sicilia (7,05%), in più forte decremento ( arrivi, -17,74%, presenze, -16,16%, e 3,9 giorni di permanenza). Seguono, come nel 2009, il Veneto (6%, con arrivi, -8,09%, presenze, -7,09%, e 3,8 giorni di permanenza media), e la Calabria (4,96%, con arrivi, +10,07%, presenze, +9,79%, e 3,6 giorni di permanenza media), mentre l Emilia Romagna (4,37%, con arrivi, +3,62%, presenze, +4,03%, e 3 giorni di permanenza) supera il Piemonte (4,16%, con arrivi, -11,64%, presenze, - 15

16 13,51%, e 2,8 giorni di permanenza), in notevole diminuzione, seguito dalla Liguria (3,31%, con arrivi, +7,25%, presenze, -10,04%, e 3 giorni di permanenza), dall Abruzzo (2,90%, con arrivi, +5,82%, presenze, +14,29%, e 3,7 giorni di permanenza), dalle Marche (2,87%, con arrivi, -1,32%, presenze, +8,44%, e 3,8 giorni di permanenza) e dalla Sardegna (2,03%, con arrivi, -15,50%, presenze, -9,86%, e 4,2 giorni di permanenza), che conservano le stesse posizioni dell anno precedente. Nell A.P.T. Abetone-Pistoia-Montagna Pistoiese la Toscana, pur mantenendo la sua posizione dominante con il 47,07% sul totale delle presenze, diminuisce sensibilmente gli arrivi (39.916; -5,14%) e ancor più le presenze ( ; -10,38%), con una permanenza media di 3,1 giorni. E seguita a distanza ancora dal Lazio (12,96% sul totale), con arrivi (-1,65%), presenze (-3,79%) e 3,2 giorni di permanenza media, e dalla Lombardia (7,36%), con arrivi (-2,67%), presenze (-6,28%), e 2,1 giorni di permanenza media, mentre la quarta posizione è occupata dalla Campania (5,64%, con arrivi, +10,86%, presenze, +24,20%, e 2,9 giorni di permanenza), che supera l Emilia Romagna (4,41%, con arrivi, -0,24%, presenze, -9,43%, e 2,2 giorni di permanenza), seguita dal Piemonte (3,12%, con arrivi, +2,43%, presenze, +11,90%, e 2,1 giorni di permanenza) che guadagna una posizione superando il Veneto (3,03%, con arrivi, +4,12%, presenze, +7,88%, e 2,1 giorni di permanenza). La Liguria si colloca in ottava posizione (2,72%, con arrivi, +12,11%, presenze, +21,06%, e 2,4 giorni di permanenza) guadagnando tre posizioni sulla Puglia (2,50%, con arrivi, -13,80%, presenze, -12,16% e 3,2 giorni di permanenza), sull Umbria (2,34%, con arrivi, - 1,97%, presenze, -0,08%, e 2,7 giorni di permanenza) e sulla Sicilia (1,58%, con arrivi, -24,20%, presenze, -32,51%, e 3,1 giorni di permanenza). Con percentuali di presenze minori, in dodicesima posizione troviamo la Calabria (1.105 arrivi, +22,78%, presenze, +22,71%, e 3,2 giorni di permanenza media), che è seguita dalla Sardegna (818 arrivi, +17,36%, presenze, +71,84%, e 3,2 giorni di permanenza) e dalle Marche (1.294 arrivi, -9,07%, presenze, -9,68%, con 2 giorni di permanenza), in discesa di due posizioni. La Basilicata (361 arrivi, -5,74%, presenze, +76,42%, e 6,2 giorni di permanenza) nel 2010 supera l Abruzzo (904 arrivi, +12,86%, presenze, -17,77%, e 2,4 giorni di permanenza), e il Friuli Venezia Giulia (806 arrivi, +5,64%, presenze, +29,26%, e 2,3 giorni di permanenza), mentre in diciottesima posizione si colloca la provincia di Trento (702 arrivi, +46,25%, presenze, +56,89%, e 2,3 giorni di permanenza), seguita dalla provincia di Bolzano (366 arrivi, +21,59%, presenze, +98,28%, e 2,8 giorni di permanenza) e dalla Valle d Aosta (168 arrivi, +27,27%, 514 presenze, +150,73%, e 3,1 giorni di permanenza), che precede il Molise (167 arrivi, +26,52%, 383 presenze, +31,62%, e 2,3 giorni di permanenza media). All interno della stessa area, nel quadrante montano il movimento dall Italia si presenta in flessione (-9,32% arrivi e -8,53% presenze), principalmente a causa dell andamento negativo della sua maggiore componente, la Toscana (60,61%), che ha registrato arrivi (-10,02%), presenze (-11,92%), e 3,6 giorni di permanenza media. In seconda posizione, a molta distanza (14,46%), si colloca ancora il Lazio (5.420 arrivi, -7,27%, presenze, -4,51%, 4,5 giorni di permanenza), seguito dalla Lombardia (3,82%), con arrivi (-11,75%), presenze (stabili rispetto al 2009) e 3,4 giorni di permanenza, e dalla Campania (3,27%, con arrivi, +38,01%, presenze, +31,77%, e 4,2 giorni di permanenza media). Percentuali di presenze 16

17 superiori all 1% appartengono in ordine a Emilia Romagna (2,77%, con arrivi, - 2,02%, presenze, -7,38%, e 2,7 giorni di permanenza media), Umbria (2,65%, con arrivi, -4,98%, presenze, -6,11%, e 3 giorni di permanenza), Liguria (2,52%, con arrivi, +22,71%, presenze, +36,81%, e 3,2 giorni di permanenza), Piemonte (1,90%, con arrivi, +14,46%, presenze, +41,36%, e 3,1 giorni di permanenza), Veneto (1,46%, con 853 arrivi, -0,12%, presenze, +12,11%, e 2,9 giorni di permanenza), Puglia (1,24%, con 448 arrivi, -25,70%, presenze, -23,29%, e 4,6 giorni di permanenza) e Sicilia (1,02%, con 300 arrivi, -28,74%, presenze, - 9,63%, e 5,7 giorni di permanenza media). Nel quadrante metropolitano, dove l andamento del movimento italiano è meno negativo (+0,97% arrivi e -5,91% presenze), la composizione delle regioni di provenienza è molto più distribuita: valori superiori a presenze appartengono a Toscana (23,85%, con arrivi, +9,10%, presenze, -2,97%, e 2 giorni di permanenza media), Lombardia (13,45%, con arrivi, -0,05%, presenze, -9,06%, e 1,8 giorni di permanenza), Lazio (10,40%, con arrivi, +4,86%, presenze, 2%, e 1,9 giorni di permanenza), Campania (9,70%, con arrivi, +3,84%, presenze, +20,20%, e 2,5 giorni di permanenza), Emilia Romagna (7,23%, con arrivi, +0,62%, presenze, -10,72%, e 2 giorni di permanenza), Veneto (5,73%, con arrivi, +5,40%, presenze, +6,13%, e 1,9 giorni di permanenza) e Piemonte (5,21%, con arrivi, -1,30%, presenze, -1,01%, e 1,8 giorni di permanenza). Seguono, con valori superiori a presenze, Puglia (4,67%, con arrivi, -9,91%, presenze, -5,95%, e 2,7 giorni di permanenza), Calabria (3,10%, con 964 arrivi, +24,23%, presenze, +27,70%, e 3,1 giorni di permanenza), Liguria (3,08%, con arrivi, +4,74%, presenze, +4,22%, e 1,8 giorni di permanenza) e Sicilia (2,54%, con arrivi, -22,78%, presenze, -42,49%, e 2,4 giorni di permanenza media). Nel comune di Pistoia i turisti italiani nel 2010 subiscono ancora una lieve flessione negli arrivi (29.329; -0,24%) ed una significativa diminuzione delle presenze (61.712; - 12,78%) e provengono ancora principalmente dalla Toscana (17,90%, con arrivi, +10,44%, presenze, -21,08%, e 2,7 giorni di permanenza media), seguita, come nell anno precedente, dalla Lombardia (13,94%, con arrivi, -0,58%, presenze, -16,06%, e 1,7 giorni di permanenza) e dal Lazio (12,61%, con arrivi, +6,69%, presenze, -4,27%, e 1,8 giorni di permanenza). In quarta posizione si colloca la Campania (10,79%), che in virtù del suo positivo andamento (2.589 arrivi, +3,85%, e presenze, +32,49%) supera l Emilia Romagna (6,59%, con arrivi, -0,50%, presenze, -22,38%, e 1,7 giorni di permanenza). In sesta posizione troviamo ancora il Piemonte (6,30%), con arrivi, +2,03%, presenze, -0,18%, e 1,8 giorni di permanenza, seguito dal Veneto (5,66%), con arrivi, +5,08%, presenze, +3,53%, e 1,9 giorni di permanenza, e dalla Puglia (4,37%), con arrivi, - 6,51%, presenze, +15,55%, e 2,4 giorni di permanenza media, che salgono di una posizione. Nona è la Calabria (3,37%, con 647 arrivi, +8,19%, presenze, +7,28%, e 3,2 giorni di permanenza), che guadagna due posizioni superando così la Sicilia (2,94%, con 715 arrivi, -29,76%, presenze, -48,96%, e 2,5 giorni di permanenza), che a causa della drastica flessione ne perde tre, e la Liguria (2,92%, con arrivi, +5,27%, presenze, -9,21%, e 1,6 giorni di permanenza), che ne perde una. Infine nell area del Montalbano i valori maggiori delle presenze appartengono alla Toscana (27,12%, con arrivi, +15,75%, presenze, +2,17%, e 1,9 giorni di permanenza media); alla Lombardia (15,72%, con arrivi, +3,80%,

18 presenze, +4,77%, e 2,4 giorni di permanenza); al Lazio (8,99%, con arrivi, +2,85%, presenze, +4,49%, e 2,3 giorni di permanenza); all Emilia Romagna (7,32%, con arrivi, +11,38%, presenze, +2,02%, e 2 giorni di permanenza); al Veneto (6,79%, con arrivi, +8,49%, presenze, -1,16%, e 2,2 giorni di permanenza); alla Campania (6,01%, con arrivi, -8,28%, presenze, -27,51%, e 2,4 giorni di permanenza); alla Liguria (5,33%, con arrivi, +6,07%, presenze, +28,07%, e 2,3 giorni di permanenza); al Piemonte (5,01%, con arrivi, +4,63%, presenze, +0,14%, e 2,1 giorni di permanenza); alla Sicilia (3,12%, con 652 arrivi, +23,02%, presenze, +24,58%, e 3,4 giorni di permanenza); alla Puglia (2,60%, con 731 arrivi, +0,14%, presenze, -17,98%, e 2,5 giorni di permanenza); alla Calabria (2,30%, con 399 arrivi, +92,75%, presenze, +43,54%, e 4,1 giorni di permanenza); alle Marche (1,62%, con 636 arrivi, +0,63%, presenze, -4,51%, e 1,8 giorni di permanenza) e all Umbria (1,62%, con 438 arrivi, +23,38%, presenze, +60,39%, e 2,6 giorni di permanenza). Per quanto riguarda gli indici di attrazione turistica, la Toscana, che rappresenta la regione con presenze più numerose rispetto alla propria popolazione, diminuisce lievemente rispetto al 2009 (6,13%), ed è seguita ancora dal Lazio (2,10%). In terza posizione troviamo la Liguria (1,96%), che sale di due posizioni, seguita dalla Puglia (1,84%), nella stessa posizione del Al quinto posto, uno in più, si colloca la Campania (1,73%), seguita dalla Calabria (1,72%) in ascesa di due posizioni, e dalla Basilicata (1,68%), in discesa di quattro. All ottavo troviamo l Umbria (1,58%), che scende di una posizione, seguita dall Abruzzo (1,51%), nella stessa posizione dell anno precedente, dal Molise (1,38%), in ascesa di ben sei posizioni, dalle Marche (1,37%) e dalla Provincia di Trento (1,30%), nelle medesime posizioni del Con percentuali intorno all 1% troviamo Veneto ed Emilia Romagna, entrambe in ascesa di una posizione, e Valle d'aosta, in discesa di cinque, mentre con valori inferiori seguono la Sicilia, che perde tre posizioni, la Sardegna, in egual collocazione, il Friuli Venezia Giulia, che guadagna una posizione, il Piemonte, che ne perde una, la Lombardia e la Provincia di Bolzano, ambedue nella stessa posizione del Anche in questo caso, come prima detto per i paesi esteri, le azioni promozionali dovrebbero recuperare ove possibile quasi tutte le regioni più ricche del settentrione ed anche consolidare la presenza di quelle centro-meridionali (Lazio, Puglia, Campania, Sicilia e Sardegna). UFFICIO STATISTICA 18

19 Provincia di Pistoia. MOVIMENTO TURISTICO PER COMUNE. Dati assoluti e variazioni % rispetto allo stesso periodo anno precedente. Periodo: Gennaio-Dicembre Dati provvisori (*). COMUNI ALBERGHIERO EXTRALBERGHIERO ITALIA ESTERO TOTALE VARIAZIONE % ITALIA ESTERO TOTALE VARIAZIONE % ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ABETONE ,41-3, ,09-26,94 AGLIANA -7,71-23,88 12,26-4,69 BUGGIANO ,66-84, ,72-3,59 CHIESINA UZZANESE -2,93-0,38 82,61 73,81 CUTIGLIANO ,34-17, ,69-17,77 LAMPORECCHIO ,87-7, ,49-10,00 LARCIANO 70,02 60, ,42 6,04 MARLIANA ,43 1, ,00 9,03 MASSA E COZZILE ,04-1,51 MONSUMMANO T_ ,52 2, ,26 8,65 MONTALE 7,83 35, ,00 9,95 MONTECATINI T_ ,43 3, ,96 24,11 PESCIA 2,58-4, ,05 10,72 PIEVE A NIEVOLE ,41 11,13-6,70 16,64 PISTOIA ,54-0, ,49-14,99 PITEGLIO 53,98 30, ,67 26,96 PONTE BUGGIANESE -9,90-11,93-20,37-21,58 QUARRATA 13,26 15, ,99 3,74 SAMBUCA -16,67-35, ,69-34,40 SAN MARCELLO ,66-6, ,32 15,06 SERRAVALLE 4,05-6, ,42 18,56 UZZANO ,10 28,22 Quadrante montano ,54-7, ,34-8,91 Quadrante metropolit ,64-1, ,24-6,64 Area Montalbano ,34 1, ,34-4,81 A.P.T. "Abetone-Pistoia- Montagna P.se" ,89-4, ,80-7,62 A.P.T. "Montecatini T.- Valdinievole" ,11 3, ,24 0,31 TOTALE ,29 2, ,12-3,00 Variazione % -2,19-4,11 9,27 7,30 4,29 2,33-3,70-10,29 7,70 1,06 2,12-3,00 Nel caso di valori assoluti non indicati (spazi bianchi), si tratta di dati non divulgabili in quanto riferiti ad unità statistiche in numero inferiore alla soglia prevista dal D.Lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali"). Fonte ed elaborazione: Provincia di Pistoia. 19

20 Provincia di Pistoia. MOVIMENTO TURISTICO PER COMUNE. Dati assoluti e variazioni % rispetto allo stesso periodo anno precedente (segue). COMUNI TOTALE ITALIA VARIAZIONE % ESTERO VARIAZIONE % TOTALE VARIAZIONE % ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ARRIVI PRESENZE ABETONE ,80-6, ,44-13, ,64-7,11 AGLIANA ,14-10, ,64-47, ,16-20,88 BUGGIANO ,92-53, ,58 32, ,86-17,71 CHIESINA UZZANESE -3,14-0,40 0,32 0,55-2,88-0,32 CUTIGLIANO ,19-17, ,95-16, ,33-17,83 LAMPORECCHIO ,22-32, ,22-6, ,66-9,63 LARCIANO ,58 71, ,38 16, ,20 31,07 MARLIANA ,06-12, ,44 29, ,97 6,86 MASSA E COZZILE ,92-2, ,09-1, ,04-1,51 MONSUMMANO T_ ,32-3, ,84 12, ,16 3,76 MONTALE ,92 28, ,37 14, ,96 22,90 MONTECATINI T_ ,24-3, ,58 8, ,74 4,23 PESCIA ,46-4, ,81 3, ,82-0,03 PIEVE A NIEVOLE ,51 57, ,66-0, ,02 11,31 PISTOIA ,24-12, ,04-0, ,84-6,53 PITEGLIO ,37 27, ,87 31, ,68 28,71 PONTE BUGGIANESE ,26-22, ,15-1, ,50-15,89 QUARRATA ,99 16, ,76-10, ,39 7,46 SAMBUCA ,24-32, ,12-63, ,12-34,61 SAN MARCELLO ,04 3, ,72-0, ,78 2,16 SERRAVALLE ,90 6, ,70-1, ,51 1,97 UZZANO -59,57-29,10-10,81 67,52-38,10 28,22 Quadrante montano ,32-8, ,35-3, ,31-7,83 Quadrante metropolit ,97-5, ,39-1, ,19-3,72 Area Montalbano ,31-2, ,88-2, ,01-2,35 A.P.T. "Abetone-Pistoia- Montagna P.se" ,37-7, ,15-1, ,11-5,80 A.P.T. "Montecatini T.- Valdinievole" ,52-3, ,24 7, ,17 3,09 TOTALE ,32-4, ,16 6, ,12 1,54 Variazione % -2,32-4,89 9,16 6,27 4,12 1,54 Nel caso di valori assoluti non indicati (spazi bianchi), si tratta di dati non divulgabili in quanto riferiti ad unità statistiche in numero inferiore alla soglia prevista dal D.Lgs. 196/2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali"). Fonte ed elaborazione: Provincia di Pistoia. (*)= La rilevazione statistica del movimento dei clienti negli esercizi ricettivi è prevista dal Programma Statistico Nazionale ed è regolata dalle Direttive UE e dalle Circolari Istat ed i dati devono essere validati in base ai controlli di qualità indicati dall'istat, titolare della rilevazione, e dalla Regione Toscana. 20

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013

Il movimento turistico in provincia di Pistoia. anno 2013 Il movimento turistico in provincia di Pistoia anno 2013 Francesco Spinetti Lucia Capecchi Provincia di Pistoia Servizio Sviluppo Economico e Statistica Pistoia 20.5.2014 il notiziario sul turismo Il notiziario

Dettagli

La stagione turistica estiva 2013*

La stagione turistica estiva 2013* Novembre 2013 La stagione turistica estiva 2013* Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche della stagione estiva (1) 2013 sulla base delle informazioni trasmesse

Dettagli

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze

Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Settore cultura, turismo, moda, eccellenze Flussi Turistici di Milano e Provincia 2013 in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Indice 1. Capacità

Dettagli

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Statistiche in breve 29 giugno 2007 Turismo a cura di Roberta Savorelli e Manuela Genetti Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli

Dettagli

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 PROVINCIA DI LIVORNO Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 1 1. Sintesi dei risultati Il mercato

Dettagli

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI COMUNICATO STAMPA BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI Secondo uno studio dell'associazione Bibionese Albergatori, nella stagione 2012 Bibione ha ospitato più di 770.000 turisti. Prenotazioni

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2012

Il turismo a Bologna nel 2012 Il turismo a Bologna nel 212 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013

Il turismo a Bologna nel 2013. Aprile 2013 Il turismo a Bologna nel 213 Aprile 213 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Paola Ventura Le elaborazioni sono state effettuate sui

Dettagli

Il turismo in Veneto nel 2015

Il turismo in Veneto nel 2015 Federico Caner Assessore all'attuazione del programma, rapporti con Consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Palazzo Balbi Venezia, 18 febbraio 216 I numeri del turismo Veneto

Dettagli

Le imprese ricettive nel Comune di Livorno. Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici

Le imprese ricettive nel Comune di Livorno. Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici Le imprese ricettive nel Comune di Livorno Le caratteristiche dell offerta ricettiva L andamento dei flussi turistici Origine dei dati di rilevazione Rilevazione censuaria movimentazione clienti strutture

Dettagli

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012

tab.2.1.1consistenza delle strutture ricettive della provincia di Brindisi. Periodo 2006/2012 Il Turismo 1 Nel 2012 la provincia di Brindisi ha migliorato la propria offerta ricettiva ed ha registrato un incremento degli indicatori quali-quantitativi della ricettività locale (densità degli esercizi

Dettagli

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009

Tavola 8.1 - Capacità degli esercizi ricettivi per tipo di alloggio - Comune di Lecce - Anno 2009 8. Turismo Nel 2009 nella categoria esercizi alberghieri gli alberghi a 4 stelle costituiscono il 40,0% degli esercizi con una dotazione di posti letto pari al 59,4% del totale. La permanenza media del

Dettagli

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica

A.P.T. della Provincia di Venezia - Ufficio Studi & Statistica RELAZIONE flussi turistici /2012 STL JESOLO ED ERACLEA 1. ARRIVI / PRESENZE 2. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 3. PROVENIENZE 4. RICETTIVO 5. FOCUS: SETTEMBRE 2013 1. ARRIVI / PRESENZE Nel periodo

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

Flussi Turistici di Milano e Provincia 1 Semestre 2013 gennaio giugno

Flussi Turistici di Milano e Provincia 1 Semestre 2013 gennaio giugno Flussi Turistici di Milano e Provincia 1 Semestre 2013 gennaio giugno in attesa di validazione da parte di ISTAT, i dati sono da ritenersi provvisori e soggetti a modifica Indice 1. Capacità ricettiva

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni ed elaborazioni Istat.

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

Il turismo in Trentino nell estate 2014

Il turismo in Trentino nell estate 2014 Il turismo in Trentino nell estate 2014 dicembre 2014 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle turistiche nella stagione estiva 2014,

Dettagli

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale

FOCUS settembre 2015. Il viaggio dei pugliesi all estero, in base all indagine della Banca d Italia. Fonti: Banca d Italia Turismo internazionale struttura. Il confronto dei dati dell Istat con le stime della Banca d Italia sembra evidenziare la presenza di altri fenomeni, oltre quello misurato dalle presenze straniere nelle strutture ricettive.

Dettagli

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n.

Osservatorio turistico della provincia di Pistoia Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 n. Anticipazione risultati sul movimento turistico del I trimestre 2015 1) Capacità ricettiva al 1 gennaio 2015 in aumento rispetto al 2014 01/01/14 01/01/15 Var. % TIPOLOGIA Alberghi 5 Stelle 2 482 3 630

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010

MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010 PROVINCIA REGIONALE DI CATANIA MOVIMENTO TURISTICO NELLA PROVINCIA DI CATANIA ANNO 2010 RELAZIONE E ANALISI 1 Progetto e redazione della pubblicazione a cura dell Ufficio Studi e Programmazione per lo

Dettagli

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 luglio 2013 Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle presenze turistiche registrati

Dettagli

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015

La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Turismo & Toscana La Toscana del turismo tra crisi e capacità competitiva Enrico Conti Firenze, 8 luglio 2015 Il turismo nell economia Toscana Nel 2014 oltre 43,5 milioni di presenze ufficiali (+ 3 milioni

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010

Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 Rapporto flussi turistici Anni dal 2010 2010 al 2014 Elaborazione a cura dell Ufficio del Turismo della Provincia di Novara turismo.statistica@provincia.novara.it 1 CAPACITA RICETTIVA Qualifica Stelle

Dettagli

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA

IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA IL TURISMO INTERNAZIONALE E L ITALIA CERNOBBIO 28 MARZO 2015 PREMESSA L esposizione universale, a due mesi dall avvio, è considerata come la grande occasione per il rilancio del turismo italiano. Non solo

Dettagli

Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende

Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Dalla spesa del visitatore ai risultati di bilancio delle aziende Regione Toscana Giunta Regionale Direzione Generale dello Sviluppo Economico

Dettagli

Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011

Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011 Movimento turistico periodo gennaio agosto 2011 MOVIMENTI TURISTICI Dati per province Periodo di riferimento Gennaio Agosto 2011 Arrivi: 522.704 Presenze: 3.364.619 Arrivi: 598.394 Presenze: 3.049.349

Dettagli

Provincia e nel Comune

Provincia e nel Comune Il turismo nella Provincia e nel Comune di Siena Anno 2015 (Elaborazioni Centro Studi Turistici di Firenze su dati Amministrazione Provinciale di Siena) STIMA DEI FLUSSI TURISTICI- METODOLOGIA Elaborazioni

Dettagli

Capitolo 18. Turismo

Capitolo 18. Turismo Capitolo 18 Turismo 18. Turismo Il sistema delle statistiche ufficiali sul turismo si avvale di diverse fonti informative, la maggior parte delle quali rappresentate da rilevazioni e elaborazioni Istat.

Dettagli

Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale

Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale MemoTurismo2003 1 MEMOTURISMO2003 Statistiche essenziali sul movimento turistico nazionale ed internazionale Via Toscana 1 00187 Roma Tel 06 42741151 Fax 06 42871197 info@federalberghi.it 2 MemoTurismo2003

Dettagli

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014 Provincia di Mantova Osservatorio Provinciale del Turismo Mantova, 5 giugno 214 Movimenti Turistici in provincia di Mantova Anno 213 Italiani Stranieri Totale valore var% 13/12 valore var% 13/12 valore

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 19 febbraio 2007 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2006 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2006. Le informazioni provengono

Dettagli

Provincia di Pistoia Assessorato al Turismo. Libro bianco sul turismo in provincia di Pistoia

Provincia di Pistoia Assessorato al Turismo. Libro bianco sul turismo in provincia di Pistoia Provincia di Pistoia Assessorato al Turismo Libro bianco sul turismo in provincia di Pistoia CONFERENZA PROGRAMMATICA PROVINCIALE SUL TURISMO Montecatini Terme 15-16 Dicembre 2003 SOMMARIO INTRODUZIONE

Dettagli

I numeri del fotovoltaico in provincia di Pistoia

I numeri del fotovoltaico in provincia di Pistoia Premessa: I numeri del fotovoltaico in provincia di Pistoia Le schede seguenti si basano sui dati ufficiali forniti dal Gestore Servizi Elettrici alla data del 08/04/2011: questi dati sono da considerarsi

Dettagli

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010

Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione. Rimini Wellness, 14 Maggio 2010 AICEB (Associazione Italiana Centri Benessere) IL MERCATO DEL BENESSERE: IMPRESE E SERVIZI OFFERTI* Tavola rotonda Centri benessere tra sviluppo turistico e nuova regolamentazione Rimini Wellness, 14 Maggio

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Provincia di Bergamo OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO DATI STATISTICI ANNO 2005 Introduzione...pag. 3 1. MOVIMENTI DEI CLIENTI NELLE STRUTTURE RICETTIVE DELLA PROVINCIA DI BERGAMO, COMPRESO

Dettagli

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia.

STATO. Fonte ed elaborazioni: Provincia di Pistoia. PROVINCIA DI PISTOIA. ARRIVI E PRESENZE TURISTICHE PER STATO DI PROVENIENZA AL 2 TRIMESTRE E. Valori assoluti, variazioni % e permanenza media (in giorni). STATO ARRIVI PRESENZE Permanenza media Francia

Dettagli

Il peso del turismo nell economia Toscana

Il peso del turismo nell economia Toscana Turismo & Toscana Il turismo in Toscana: un modello export led alla prova della crisi Enrico Conti Firenze, 13 giugno 2014 Il peso del turismo nell economia Toscana Nel 2013 oltre 43 milioni di presenze

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO Unioncamere Unione Italiana delle Camere di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2005: 2 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri

Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri 19 TURISMO Nel 2012, l Istat rileva 33.728 esercizi alberghieri (-0,6 per cento rispetto al 2011) e 123.500 esercizi extra-alberghieri (+3,1 per cento). Il flusso dei clienti nel 2013 (dati provvisori)

Dettagli

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia 2 ottobre 2015 1. Programmazione attuativa (dati al 1 ottobre 2015) Le risorse finanziarie del Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica Il turismo nei primi 10 mesi del 2014 Servizio Turismo Ufficio Statistica Presenze province Emilia-Romanga Serie storica Province 2012 2013 Var. % 2012-13 Piacenza 487.398 451.185-7,4 Parma 1.455.669 1.507.066

Dettagli

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011

APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 APPENDICE STATISTICA - VII RAPPORTO ANNUALE La Cultura serve al presente - 24 marzo 2011 I consumi culturali: La spesa delle famiglie italiane per la cultura e lo spettacolo rappresenta il 7% della loro

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2011 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica

La fedeltà nella scelta della destinazione turistica 1 La fedeltà nella scelta della destinazione turistica L Italia ed il turismo internazionale Venezia 15 Dicembre 2009 PAOLO SERGARDI Contesto 2 Ad Aprile 2008 è stata inserita una nuova domanda nel questionario

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA N 4/2011 I trim. 2011 Direzione Affari Economici e Centro Studi IL CREDITO NEL SETTORE NELLE COSTRUZIONI IN ITALIA INDICE I MUTUI PER NUOVI INVESTIMENTI IN COSTRUZIONI --------------------------------------------------------

Dettagli

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero

Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Struttura e tendenze della spesa degli italiani all estero Andrea Alivernini L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL 2005 Venezia 11 aprile 2006 http:// ://www.uic.itit Struttura e tendenze della spesa

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Imago Report mercato turistico

Imago Report mercato turistico Imago Report mercato turistico REPORT SULLE NUOVE TENDENZE DEL TURISTA ITALIANO ED ESTERO FOCUS SUL TURISTA ENOGASTRONOMICO 22 LUGLIO 2015 Indice: I principali trend del turismo in Italia Il turista ESTERO

Dettagli

REPORT MERCATO TURISTICO

REPORT MERCATO TURISTICO REPORT MERCATO TURISTICO Report sulle nuove tendenze del turismo italiano ed estero Focus sul turista enogastronomico 22 luglio 2015 INDICE Trend del turismo estero in Italia.. pag. 3 Trend del turismo

Dettagli

1. QUOTA DI ARRIVI / PRESENZE VENEZIA CENTRO STORICO. 3. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero

1. QUOTA DI ARRIVI / PRESENZE VENEZIA CENTRO STORICO. 3. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero Movimentazione turistica Periodo GENNAIO-DICEMBRE 2013/2012 Argomenti: 1. QUOTA DI ARRIVI / PRESENZE 2. ARRIVI / PRESENZE 3. COMPARTO alberghiero ed extraalberghiero 4. PROVENIENZE 5. Nota riassuntiva

Dettagli

Il turismo in Provincia di Pisa

Il turismo in Provincia di Pisa Il turismo in Provincia di Pisa I numeri della stagione 2012 Elaborazioni su dati ufficiali provvisori (Fonte: Servizio Sistemi informativi, Studi e Statistica della Provincia di Pisa ) I flussi turistici

Dettagli

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA

A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N A L IS I D E L L A D O M A N D A TU R IS TIC A N E G L I E S E R C IZI A L B E R G H IE R I D I R O M A E P R O V IN C IA A N N O 2 0 0 9 R A P P O R TO A N N U A L E 2 0 0 9 1. L andamento del mercato

Dettagli

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA Stagione estiva 2003 settembre 2003 Previsioni ottobre-novembre 2003 MONITORAGGIO PROVINCIALE SULL'ANDAMENTO DEI FLUSSI TURISTICI NELLA STAGIONE

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 17 febbraio 2010 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO

OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO OSSERVATORIO NAZIONALE SUL TURISMO ITALIANO ESTATE 2006, IL TURISMO IN ITALIA HA PIU VELOCITA : PIU PRODOTTI PER PIU TURISTI SOPRATTUTTO STRANIERI 3 Rapporto Indagine sulle prenotazioni/presenze nelle

Dettagli

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE

RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE RIEPILOGO REGIONALE PER SPECIALIZZAZIONE ESERCIZI SPECIALIZZATI. AL 31/12/2013 PIEMONTE Altri prodotti 19 41.235 113 168 281 0 2 3 Articoli igienico-sanitari/materiali da 1 2.493 2 0 2 0 0 0 Articoli sportivi/attrezzatura campeggi 9 25.694 119

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 20 febbraio 2008 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno 2007 L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel 2007. Le informazioni provengono

Dettagli

Statistiche. del Turismo. Provincia di Bologna - anno 2013

Statistiche. del Turismo. Provincia di Bologna - anno 2013 Statistiche del Turismo Provincia di Bologna - anno 2013 tipografia metropolitana bologna Statistiche del turismo Anno 2013 Indice Analisi capacità ricettiva e movimento turistico p. 3 TABELLE Capacità

Dettagli

IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali

IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali IV edizione del Workshop Le regioni italiane: ciclo economico e dati strutturali Il capitale territoriale: una leva per lo sviluppo? Bologna, 17 aprile 2012 Il ruolo delle infrastrutture nei processi di

Dettagli

Sintesi statistiche sul turismo

Sintesi statistiche sul turismo Sintesi statistiche sul turismo Estratto di Sardegna in cifre 2014 Sommario Le fonti dei dati e degli indicatori... 3 Capacità degli esercizi ricettivi... 3 Movimento dei clienti negli esercizi ricettivi...

Dettagli

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000

LE VACANZE DEGLI ITALIANI NEL 2006 11.288.000 0 5.000.000 10.000.000 15.000.000 20.000.000 25.000.000 30.000.000 35.000.000 ABSTRACT LE VACANZE DEGLI ITALIANI PRIMO SEMESTRE 2006 Sono 17,8 milioni gli italiani che nel primo semestre 2006 hanno effettuato almeno un periodo di vacanza (35,9% della popolazione). Nel complesso,

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Osservatorio turistico della provincia di Pavia INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Settembre 2009 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: CCIAA

Dettagli

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ).

Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). Il Turismo Degli Appartamenti Per Vacanza ( SECONDE CASE ). (febbraio 2008) Codice Prodotto- OSPS13-R01-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio

Dettagli

Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 201111

Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 201111 Corse e scommesse iippiiche nell mese dii Luglliio 21111 Il mese di Luglio ha visto in attività 3 ippodromi: 1 hanno ospitato corse al e 2 corse al. Le giornate disputate sono state in totale 18, rispettivamente

Dettagli

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO

CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 15 TURISMO CONSISTENZA ALBERGHIERA PERCENTUALE PER PROVINCIA ANNO 2003 11,7% 21,3% 21,7% 45,3% DISTRIBUZIONE PERCENTUALE PPRESENZE NEGLI ESERCIZI ALBERGHIERI ANNO 2003 8,4% 23,2% 23,9% 44,4% 15.1 15.2

Dettagli

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia

L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia L attuazione della GARANZIA GIOVANI in Italia 30 ottobre 2015 1. Programmazione attuativa (dati al 29 ottobre 2015) Le risorse finanziarie del Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani

Dettagli

IL TURISMO IN CAMPANIA - ANNO 2008. a cura di CINZIA BRUNO

IL TURISMO IN CAMPANIA - ANNO 2008. a cura di CINZIA BRUNO GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA AREA GENERALE DI COORDINAMENTO RICERCA SCIENTIFICA, STATISTICA, SISTEMI INFORMATIVI ED INFORMATICA SETTORE ANALISI, PROGETTAZIONE E GESTIONE SISTEMI INFORMATIVI SERVIZIO

Dettagli

aa Strutture ricettive

aa Strutture ricettive 6 TURISMO aaa aa Strutture ricettive Tav. 6.01 Strutture ricettive alberghiere per categoria. Serie storica dal 2000 Categorie degli alberghi Anno Attrezzature Totale 5 stelle 4 stelle 3 stelle 2 stelle

Dettagli

Provincia e nel Comune

Provincia e nel Comune Il turismo nella Provincia e nel Comune di Siena I numeri del 2014 (Elaborazioni Centro Studi Turis4ci di Firenze su da4 Amministrazione Provinciale di Siena) I NUMERI DEL 2014 PROVINCIA DI SIENA Circa

Dettagli

Il turismo in Provincia di Firenze

Il turismo in Provincia di Firenze Il turismo in Provincia di Firenze I numeri del turismo nel 1 semestre 2014 Elaborazioni su dati ufficiali provvisori (Fonte: Direzione Sviluppo Economico e Programmazione della Provincia di Firenze Servizio

Dettagli

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale

L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Comunità di Sant Egidio Anziani nel Mondo, Europa e Italia Le regioni europee in cui si vive più a lungo L invecchiamento demografico: Un fenomeno mondiale Secondo le Nazioni Unite nel 2010 la popolazione

Dettagli

La competitività dei territori italiani nel mercato globale

La competitività dei territori italiani nel mercato globale La competitività dei territori italiani nel mercato globale Zeno Rotondi, Responsabile Ufficio Studi Italia Bologna, aprile 2011 Indice Quadro congiunturale La competitività dei territori e il ritorno

Dettagli

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici.

Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana. Progetto Check Markets. in collaborazione con il Centro Studi Turistici. Estate 2011 Prospettive per il turismo in Toscana Alberto Peruzzini Progetto Check Markets in collaborazione con il Centro Studi Turistici Dirigente Servizio Turismo Toscana Promozione Firenze, 20 giugno

Dettagli

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze

Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze Magda Antonioli - Università Bocconi Stati generali in Lombardia 18 aprile 2011 1 I numeri complessivi lombardo (anno 2009) Arrivi: 11,4 mln (12,2

Dettagli

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index

Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Strettamente riservato Roma, 10 novembre 2015 Il contesto della Sanità e il Meridiano Sanità Index Valerio De Molli 2015 The European House - Ambrosetti S.p.A. TUTTI I DIRITT I RISERVAT I. Questo documento

Dettagli

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE

EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE EDILIZIA, LA CRISI DIMEZZA I PERMESSI DI COSTRUIRE Scendono del 50% le richieste per l edilizia residenziale, -30% per quella non residenziale. Tengono gli immobili destinati all agricoltura (-12,9%),

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO in collaborazione con LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO CERESIO Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle Alberghi 2 stelle

Dettagli

Primo rapporto sul Turismo a Messina

Primo rapporto sul Turismo a Messina 2013 Primo rapporto sul Turismo a Messina A cura dell Ufficio Statistica Dipartimento servizi al cittadino Comune di Messina UFFICIO STATISTICA COMUNE DI MESSINA Palazzo Weigert Via Consolato del Mare

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune

Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Tracciato record modello Istat MOV/C per Comune Capacità ricettiva - da gennaio 2013 a dicembre 2013 - LAGO DI VARESE con Varese cittã Alberghi 5 stelle e 5 stelle lusso Alberghi 4 stelle Alberghi 3 stelle

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 2015

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 2015 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE NEL 3 TRIMESTRE 215 Saldi positivi ma in leggera flessione Nel terzo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili,

Dettagli

Indice CAPITOLO 1 LA STRUTTURA AGGREGATA DELL OFFERTA E DELLA DOMANDA...7

Indice CAPITOLO 1 LA STRUTTURA AGGREGATA DELL OFFERTA E DELLA DOMANDA...7 Indice CAPITOLO 1 LA STRUTTURA AGGREGATA DELL OFFERTA E DELLA DOMANDA...7 1.1. Introduzione...7 1.2. L offerta ricettiva...8 1.3. I flussi di domanda...16 1.4. La domanda turistica nella provincia di Latina...36

Dettagli

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014

RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 RAPPORTO MENSILE SUL SISTEMA ELETTRICO CONSUNTIVO DICEMBRE 2014 1 Rapporto Mensile sul Sistema Elettrico Consuntivo dicembre 2014 Considerazioni di sintesi 1. Il bilancio energetico Richiesta di energia

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA ANALISI DEI COMPORTAMENTI DELLA DOMANDA TURISTICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Le vacanze dei liguri 2008 - Abstract Aprile 2009 A cura di Sommario Premessa... 3 Le vacanze

Dettagli

9. LE DINAMICHE DEL TURISMO

9. LE DINAMICHE DEL TURISMO 9. LE DINAMICHE DEL TURISMO 9.1 Scenario nazionale e internazionale A livello mondiale, dopo un 29 che con il suo -4% aveva arrestato il trend di crescita iniziato nel 22, il 21 chiude con un segno positivo:

Dettagli

Viaggi e vacanze in Italia e all estero

Viaggi e vacanze in Italia e all estero 18 febbraio 2009 Viaggi e vacanze in Italia e all estero Anno L Istat presenta le stime preliminari dei principali aggregati relativi alla domanda di turismo in Italia nel. Le informazioni provengono dall

Dettagli

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA

Provincia di Verona PROVINCIA DI VERONA PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 69,10% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti di area tedesca (tedeschi e austriaci) con presenze pari a 2.032.589

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme

OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Coordinatrice Prof.ssa Patrizia Romei Ricerca, analisi ed elaborazione dati Dott.ssa Annaluisa Capo OSSERVATORIO TURISTICO DI DESTINAZIONE Comune di Montecatini Terme Montecatini Terme OTD Fase 2 Report

Dettagli

I principali risultati

I principali risultati FINANZA LOCALE: ENTRATE E SPESE DEI BILANCI CONSUNTIVI (COMUNI, PROVINCE E REGIONI). ANNO 2012 1 I principali risultati 1 Comuni Nel prospetto 1 sono riportati i principali risultati finanziari di competenza

Dettagli

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B)

Calcolo a preventivo della spesa annua escluse le imposte AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) (B) AMBITO TARIFFARIO: CENTRALE (Toscana, Umbria e Marche) ()/Bx100 120 113,93 109,46 +4,47 +4,09% 480 295,84 277,95 +17,89 +6,44% 700 401,94 375,85 +26,09 +6,94% 1.400 739,55 687,37 +52,18 +7,59% 2.000 1.026,99

Dettagli

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media

Provenienza dei turisti italiani. Graduatoria delle presenze e permanenza media PROVINCIA DI VERONA Il turismo nell intera Provincia di Verona è rappresentato dal 33,30% da turisti stranieri, tra cui spiccano i turisti che arrivano dall Est Europa (tra cui spiccano Romania, Russia

Dettagli