Il Progetto Scuola 2.0 della Città di Torino Connettività a banda larga per le scuole

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Progetto Scuola 2.0 della Città di Torino Connettività a banda larga per le scuole"

Transcript

1 Il Progetto Scuola 2.0 della Città di Torino Connettività a banda larga per le scuole Novembre 2014

2 Agenda Il progetto Scuola 2.0 Team di lavoro Interventi previsti Piano attività Elettrosensibilità e salute Costi e gestione Prospettive Progetto Scuola 2.0

3 Il Progetto Scuola 2.0 La connessione a banda larga e l informatizzazione strutturata di un primo nucleo di scuole primarie e secondarie di primo grado, come fattori abilitanti e prerequisiti per l adozione di un nuovo modello di didattica

4 Team di progetto Comitato ICT Finanziamento diretto per circa euro* *Comitato ICT + Istituto Superiore Mario Boella (Compagnia di San Paolo)

5 Scuole individuate 1 Caduti di Cefalonia, Via Baltimora 110 Fibra Ottica 7 Amedeo Peyron, Via Valenza 71 2 Arturo Toscanini, Via Tofane 28 Fibra Ottica 8 Achille Mario Dogliotti, Via Sidoli 10 3 Giuseppe Perotti, via Tofane 22 Fibra Ottica 9 Rignon, Via Massena 39 4 Costantino Nigra, Via Bianzè 7 Fibra Ottica 10 Margherita di Savoia, Via Pietro Thouar 2 5 Giovani Enrico Pestalozzi, Via Foglizzo Aristide Gabelli, Via Santhià 25 6 Duca degli Abruzzi, Via Montevideo Fratelli Cairoli, Via Torrazza Piemonte 10

6 Architettura di rete

7 Gli interventi previsti Adeguamento delle infrastrutture di rete delle singole scuole e integrazione distribuzione interna in modalità Wired/Wi Fi, comprensivo della fornitura di eventuali apparati attivi (switch, access point) ove non presenti Collegamento in fibra ottica, tramite l infrastruttura pubblica Wi Pie, di quattro plessi scolastici e in radiofrequenza di altri otto plessi Raccolta del traffico locale e suo instradamento verso la rete GARR Adozione di un adeguato sistema di filtro dei contenuti sulla navigazione internet delle reti didattiche delle scuole Referente Tecnico Ogni scuola dovrà designare un referente tecnico ed un referente per la didattica Referente per la Didattica

8 Piano delle attività Link Fibra Ottica Link Wireless Adeg. LAN Scuole Content Filtering Formazione Nov-14 Dic-14 Gen-15 Feb-15 Mar-15 Apr-15 Mag-15 Giu-15 Lug-15 Avvio Progetto Avvio Operativo

9 Elettrosensibilità e salute Analogamente a quanto in corso in alcune aree della Città interessate dall'estensione della rete Wi Fi cittadina, è prevista una fase di rilevazioni campionaria dei campi elettromagnetici generati dagli apparati che verranno installati La rilevazione verrà effettuata secondo gli standard normativi previsti. Avrà come oggetto la misurazione dei valori di emissione con l'obiettivo di accertare l'effettiva rispondenza delle emissioni ai limiti previsti dalla normativa vigente.

10 Percorsi formativi Il progetto prevede un percorso formativo, dedicato al personale tecnico/docente delle scuole coinvolte nel progetto, sui seguenti temi organizzato in due aree principali: 1. Architetture e tecnologie infrastrutture IT Area orientata ad affrontare tematiche di ordine generale su soluzioni e tecnologie attualmente utilizzate con particolare riferimento all ambito scolastico 1. Gestione e prima analisi problematiche di rete e sistemi Area orientata a fornire strumenti di base per la gestione degli impianti, degli apparati e metodologie per l analisi il controllo e l analisi dei guasti

11 Costi di gestione Per il periodo del progetto e non vi sarà alcun esborso da parte delle Scuole. I nuovi collegamenti sono in grado di sostituire gli attuali contratti ADSL stipulati dalle singole scuole. A partire dal termine del progetto l opzione su cui la città di Torino e i partecipanti finanziatori puntano è la possibilità di mantenere ed estendere il parco scuole interessate a questa prima fase progettuale Comitato ICT Una stima indicativa dei costi a regime per l infrastruttura di interconnessione sono quelli riportati di seguito, che tengono conto solo dei costi vivi di gestione. Infatti analoghe connessioni a banda larga di tipo commerciale incidono per costo maggiorato anche di un fattore 10. Costi progetto: Collegamenti in fibra ottica 2.900,00 /anno Collegamenti in radiofrequenza 2.200,00 /anno

12 Progetto Scuola 2.0

Connettività a banda larga per le scuole torinesi

Connettività a banda larga per le scuole torinesi Connettività a banda larga per le scuole torinesi Il Progetto Scuola 2.0 Marcello Maggiora Politecnico di Torino Calogero Martorana CSI Piemonte Sandro Pera CSP Innovazione nelle ICT Roberto Recchia CSP

Dettagli

Ente: COMUNE DI PORTICI

Ente: COMUNE DI PORTICI MUTUI IN AMMORTAMENTO ANNO 2010 CASSA DD.PP. Ente: COMUNE DI PORTICI Tipo opera: Edilizia pubblica e sociale-immobile 4502930/00 21-dic-06 200.000,00 01-gen-07 30-giu-10 179.465,06 3.676,97 3.748,13 7.425,10

Dettagli

IL PROGRAMMA STRATEGICO

IL PROGRAMMA STRATEGICO Comitato di Distretto Cartario IL PROGRAMMA STRATEGICO Macrotemi Infrastrutture Ambiente Sicurezza Qualità Sviluppo di strategie innovative Sviluppo delle risorse umane Sviluppo iniziative di comunicazione

Dettagli

PROGETTO FONDI PON 2014-2020

PROGETTO FONDI PON 2014-2020 PROGETTO FONDI PON 2014-2020 Avviso MIUR 9035 del 13 luglio 2015 Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l ampliamento o l adeguamento delle infrastrutture di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

Progetto Scuole. Sicurezza Digitale. Enrica Salbaroli. Modena, 21 ottobre 2011

Progetto Scuole. Sicurezza Digitale. Enrica Salbaroli. Modena, 21 ottobre 2011 Progetto Scuole Modena, 21 ottobre 2011 Sicurezza Digitale Enrica Salbaroli Outline Contesto Progetto Scuole Analisi connettività Modello Sicurezza Sperimentazioni - 2 - Contesto Scuole luoghi complessi:

Dettagli

Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna

Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna 2014 Progetto banda larga e ultra larga per le imprese del territorio di Ravenna in collaborazione con Intervento del Segretario Generale della CCIAA di Ravenna Paola Morigi Ravenna 1 L impegno della CCIAA

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia Focus sulla Qualità per il Cliente Finale Roma, 12 Giugno 2013 Telecom Italia/Technology GIUSEPPE ROBERTO OPILIO Sommario 1. Introduzione 2.

Dettagli

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA

Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA Diritto di accesso alla rete a banda larga: le azioni dell Emilia-Romagna Anna Lisa Minghetti Responsabile Area Reti Lepida & Wireless Lepida SpA L Agenda Digitale Europea e l Emilia-Romagna Banda Larga

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

Rete a Larga Banda GRANDE MANTOVA Il progetto GRANDE MANTOVA Obbiettivi : affrontare insieme problematiche comuni per il bene del territorio e dei cittadini Temi : viabilità e mobilità, sicurezza, piani

Dettagli

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. TURNI FARMACIE APRILE 2016 Sab. 2 apr. Dom. 3 apr. Sab. 9 apr. Dom. 10 apr. Sab. 16 apr. Dom. 17 apr. Sab. 23 apr. Dom. 24 apr. Lun. 25 apr. Sab. 30 apr. Dom. 1 mag. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

Dettagli

1 incontro con Comuni ed altri enti del territorio. 21 novembre 2007 ore 9.30 Sala dei 50

1 incontro con Comuni ed altri enti del territorio. 21 novembre 2007 ore 9.30 Sala dei 50 1 incontro con Comuni ed altri enti del territorio 21 novembre 2007 ore 9.30 Sala dei 50 Delibera di Giunta n. 15 del 24/01/2006 Oggetto: attivazione di un sistema di acquisti verdi/responsabili da parte

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO 41 CONSOLE SCUOLA PRIMARIA Relazione finale FUNZIONE STRUMENTALE Area 5-GESTIONE AREA TECNOLOGICA PLESSO NUOVA BAGNOLI. Docente: Rossella De Luca A.S. 2012/2013 Nel corrente anno scolastico,

Dettagli

dossier franchising 2012

dossier franchising 2012 dossier franchising 2012 pag 2 Semplifichiamo il tuo futuro Invoice è l innovativo franchising italiano di call center chiavi in mano. Ogni struttura è dotata di 30 posti operatore per erogare servizi

Dettagli

IL SITO DEL CRS PO-MDL. Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL

IL SITO DEL CRS PO-MDL. Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL IL SITO DEL CRS PO-MDL Rete di Parità nello Sviluppo Locale (27/4/07) CRS PO-MDL LE FINALITÀ L area web del C.R.S.P.O., è dedicata al macroargomento Pari Opportunità e mondo del lavoro e vuole rappresentare

Dettagli

CENTRO DI RESPONSABILITA

CENTRO DI RESPONSABILITA CENTRO DI RESPONSABILITA Politiche sociali CED - Cultura e giovani Istruzione e lavoro - Sport MODIFICHE AL PEG 2014 E PIANO DELLA PERFORMANCE 2014/2016 PROGRAMMA DELLA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE AGGIORNAMENTO PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE AGGIORNAMENTO PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE S.I.A.R. SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE AGGIORNAMENTO PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE - Luglio 2005 - --- Servizio Affari Generali e Amministrativi, Sistema

Dettagli

Sotto le Smart City. Il sottosuolo come infrastruttura per lo sviluppo delle comunità locali

Sotto le Smart City. Il sottosuolo come infrastruttura per lo sviluppo delle comunità locali Sotto le Smart City. Il sottosuolo come infrastruttura per lo sviluppo delle comunità locali Ing. Alvaro Canciani Dirigente Servizio ICT, Statistica Toponomastica SIT e Archivi, Comune di Novara per ANCI

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione. il Rettore dell Università degli Studi dell Aquila.

PROTOCOLLO D INTESA. tra. il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione. il Rettore dell Università degli Studi dell Aquila. PROTOCOLLO D INTESA tra il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione e il Rettore dell Università degli Studi dell Aquila per LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO UNIVERSITÀ DIGITALE 23 luglio

Dettagli

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Sistemi e reti**

Dettagli

Proposta contrattuale di fornitura servizi

Proposta contrattuale di fornitura servizi Proposta contrattuale di fornitura servizi TRA: CITIMAP Società Consortile a responsabilità limitata con domicilio legale in Località Vignazza, 15 Fraz. Gariga - 29027 PODENZANO PC, rappresentata da STEFANINI

Dettagli

Data Driven Innovation

Data Driven Innovation Giuliana Bonello Laureata in Matematica, sono dirigente del CSI Piemonte, dove lavoro dal 1983. Attualmente ricopro il ruolo di responsabile dei rapporti del CSI Piemonte con la Città di Torino e le sue

Dettagli

Scuola Digitale Distretto scolastico 2.0

Scuola Digitale Distretto scolastico 2.0 N.1 Scuola Digitale Distretto scolastico 2.0 Potenza, 11th March 2015 Salvatore Panzanaro Regione Basilicata -Ufficio Società dell informazione N.2 L Agenda Digitale della Regione Basilicata superamento

Dettagli

valutata la richiesta di rinnovo di tale protocollo d intesa da parte del Centro Unesco di Torino, prot. n. 25214 del 20 maggio 2015 ;

valutata la richiesta di rinnovo di tale protocollo d intesa da parte del Centro Unesco di Torino, prot. n. 25214 del 20 maggio 2015 ; REGIONE PIEMONTE BU32 13/08/2015 Deliberazione della Giunta Regionale 6 luglio 2015, n. 35-1688 Approvazione dello schema di Protocollo d'intesa annuale tra la Regione Piemonte, l'ufficio Scolastico regionale

Dettagli

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe : Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe Prof. Cesare Stefanelli Prof. Gianluca Mazzini Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 Obiettivi Informatizzazione Passi per

Dettagli

Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale. Sicurezza IT Roma, 13/05/2014

Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale. Sicurezza IT Roma, 13/05/2014 Approccio a più livelli per la protezione dalle frodi per una banca virtuale Sicurezza IT Roma, 13/05/2014 Agenda 1. Conoscenza del fenomeno 2. Approccio organizzativo 3. Approccio tecnologico 4. Cura

Dettagli

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE Prot. n.8930 A 22 a Torino, 4 novembre 2014 IL DIRETTORE GENERALE VISTA VISTA la nota prot. n. 6246 del 1 dicembre 2011 della Direzione Generale per gli Studi, la Statistica e i Sistemi Informativi relativa

Dettagli

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT

SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE. Rete telematica e servizi di supporto ICT SPORTELLO UNICO DELLE ATTIVITA PRODUTTIVE Rete telematica e servizi di supporto ICT La rete telematica regionale LEPIDA ed il SISTEMA a rete degli SUAP come esempi di collaborazione fra Enti della PA per

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM!

PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE E LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITÀ CONGIUNTE IN ATTUAZIONE DEL PROGETTO PROVACI ANCORA, SAM! Premessa Provaci ancora Sam! è un Progetto integrato e interistituzionale

Dettagli

Il menù l ho fatto io Percorso partecipato sull Educazione Alimentare Proposta rivolta alle Scuole a.s. 2013/14

Il menù l ho fatto io Percorso partecipato sull Educazione Alimentare Proposta rivolta alle Scuole a.s. 2013/14 Città di Torino Provincia di Torino Lab. CCIAA ASL Dip. Int. Prevenzione Il menù l ho fatto io Percorso partecipato sull Educazione Alimentare Proposta rivolta alle Scuole a.s. 2013/14 PREMESSA Sulla base

Dettagli

4 Marcia dalla Carducci 31 marzo 2015

4 Marcia dalla Carducci 31 marzo 2015 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE LUCCA CENTRO STORICO 4 Marcia dalla Carducci 31 marzo 2015 La festa delle scuole del Centro Storico Obiettivo riunione Situazione Progetto Cablaggio obiettivo 2014 Presentazione

Dettagli

ICT a Manutenzione ZERO

ICT a Manutenzione ZERO ICT a Manutenzione ZERO Quante volte vi è capitato di accendere i computer e di riscontrare problemi o malfunzionamenti che mettono in pericolo la lezione? Le scuole che adottano la configurazione ICT

Dettagli

BOZZA DEL 06/09/2011

BOZZA DEL 06/09/2011 ARTICOLAZIONE: INFORMATICA Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA (C4) Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati

Dettagli

Piano Nazionale per la Larga Banda

Piano Nazionale per la Larga Banda Piano Nazionale per la Larga Banda Paolo Corda Infratel Italia spa Piano Nazionale per la Larga Banda Dipartimento per le Comunicazioni Obiettivo principale del Piano Nazionale è raggiungere il 95,6% della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DON STURZO CESARO PROGETTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO DON STURZO CESARO PROGETTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO DON STURZO CESARO PROGETTO VISITE GUIDATE E VIAGGI D ISTRUZIONE Anno Scolastico 2012/13 2013/14 2014/15 Il docente referente ( Ins. Giorgio Lipari ) PROGETTO VISITE GUIDATE E VIAGGI

Dettagli

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI -Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI Servizio : Responsabile :!" #! $% CdC/Ufficio : Obiettivo : &' % Unità di Operazio Tipo

Dettagli

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE

TRA. , nell articolato denominato comodatario, nel presente atto rappresentato da nella sua qualità di PREMESSO CHE Convenzione per l assegnazione in comodato d uso e successivo trasferimento in proprietà a titolo gratuito delle apparecchiature informatiche acquistate nell ambito dell intervento ottenuto avvalendosi

Dettagli

STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO. 01 Luglio 2014

STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO. 01 Luglio 2014 STATO ATTUALE, NUOVI REQUISITI E PROSPETTIVE DELLE ATTIVITÀ PER LA AGENDA DIGITATALE REGIONE ABRUZZO 01 Luglio 2014 Sviluppo della Società dell Informazione La Regione Abruzzo si è dotata di strumenti

Dettagli

Piano della performance

Piano della performance Piano della performance Area organizzativa: Segretario Generale AREE STRATEGICHE/Obiettivi strategici triennali/piani operativi 20. Nuova pianificazione urbanistica 0. Compimento atti di competenza degli

Dettagli

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015

L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Seduta del 23 aprile 2015 L educazione alla legalità La relazione n. 40/2015 Ufficio Analisi Leggi e Politiche regionali Presentazione di Marina Gigli Sommario

Dettagli

Int e rv e nto FI P A V No ve mb re 2010

Int e rv e nto FI P A V No ve mb re 2010 ATTIVITA SVOLTA A.S. 2010/2011 Settembre Visita nelle scuole per verifica struttura palestra e mezzi disponibili Strutturazione programma di lavoro Ottobre Strutturazione orario Somministrazione tests

Dettagli

Nuove frontiere della scuola digitale Alcune esperienze in Trentino PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Nuove frontiere della scuola digitale Alcune esperienze in Trentino PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Nuove frontiere della scuola digitale Alcune esperienze in Trentino PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Il sistema Trentino La situazione del sistema educativo nella provincia di Trento evidenzia una serie di

Dettagli

Alessandro Musumeci. Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica. Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione

Alessandro Musumeci. Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica. Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione Alessandro Musumeci Consigliere del Ministro per le politiche di innovazione tecnologica Roma, 9 maggio 2002 Forum della Pubblica Amministrazione Agenda Alcuni dati di comparazione fra mondo della scuola

Dettagli

'() *+, + -, ( (.( - / (!, ( 0!"#!$#%# -,( (( / ( ( ( +(,! &#'%#$( 1- ( - - ( (! (- - (! 2( ( (, ( ( ( 1 (,! 3!"#$%%$ &!"#$%%%

'() *+, + -, ( (.( - / (!, ( 0!#!$#%# -,( (( / ( ( ( +(,! &#'%#$( 1- ( - - ( (! (- - (! 2( ( (, ( ( ( 1 (,! 3!#$%%$ &!#$%%% '() *+, + -, ( (.( - / (!, ( 0!"#!$#%# -,( (( / ( ( ( +(,! &#'%#$( 1- ( - - ( (! "( (- - (! 2( ( (, ( ( ( 1 (,! 3!"#$%%$ &!"#$%%% (/,, ( (, ( (.( 1! #')&#% (, /( /, ( - 3 1- ( ((! **)%#+**)#)# ( /1 ( /,,,,.(

Dettagli

XXXI CONGRESSO ASSOFOND. ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive. XXXI Congresso Assofond Roma, 5 ottobre 2012

XXXI CONGRESSO ASSOFOND. ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive. XXXI Congresso Assofond Roma, 5 ottobre 2012 XXXI CONGRESSO ASSOFOND ENERGIA e FONDERIA Scenari e prospettive Agenda I mercati energetici La normativa Le possibili iniziative gen-12 mag-12 set-12 Il mercato elettrico Borsa Elettrica - Mercato Spot

Dettagli

Comunicazione e Tecnologia

Comunicazione e Tecnologia Mondo Cloud Soluzioni IT Sicurezza e Networking Dimentica ogni problema di Comunicazione e Tecnologia della tua Azienda Il tuo operatore per Connettività e Fonia www.avelia.it Chi Siamo Consulenti e Professionisti

Dettagli

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento

FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento FONDI STRUTTURALI EUROPEI -Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento Il Programma Operativo Nazionale Per la Scuola - competenze e ambienti per l apprendimento,

Dettagli

Piano di Miglioramento

Piano di Miglioramento Piano di Miglioramento TOIC837002 I.C. - BRUINO SEZIONE 1 - Scegliere gli obiettivi di processo più rilevanti e necessari in tre passi Passo 1 - Verificare la congruenza tra obiettivi di processo e priorità/traguardi

Dettagli

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30 UFFICIO LAVORI PUBBLICI N. 1 RPP 2012- Parte terza: programma e progetti. OBIETTIVI STRATEGICI: Programma triennale opere pubbliche elenco annuale Mantenimento all attuale livello quali-quantitativo dei

Dettagli

Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare. Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA

Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare. Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA Workshop Industria Efficienza energetica e cogenerazione a supporto del processo produttivo alimentare Matteo Maria Parnigoni EDF Fenice SpA AGENDA» Cogenerazione in Italia» Case study» Situazione ante

Dettagli

1. ESAME DELLA DOTAZIONE TECNOLOGICA E INFORMATICA DI OGNI PLESSO SCOLASTICO 2. REDAZIONE DEL PIANO PER LO SVILUPPO TECNOLOGICO DELL ISTITUTO

1. ESAME DELLA DOTAZIONE TECNOLOGICA E INFORMATICA DI OGNI PLESSO SCOLASTICO 2. REDAZIONE DEL PIANO PER LO SVILUPPO TECNOLOGICO DELL ISTITUTO PIANO DI LAVORO 1. ESAME DELLA DOTAZIONE TECNOLOGICA E INFORMATICA DI OGNI PLESSO SCOLASTICO 2. REDAZIONE DEL PIANO PER LO SVILUPPO TECNOLOGICO DELL ISTITUTO 3. REDAZIONE DEL PIANO DEGLI ACQUISTI INFORMATICI

Dettagli

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi

La Rete di Lepida@Unife: Infrastruttura, Traffico, Risparmi : Infrastruttura, Traffico, Risparmi Prof. Gianluca Mazzini Prof. Cesare Stefanelli Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 VISIONE Valorizzazione delle

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE

SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE S.I.A.R. SISTEMA INFORMATIVO AGRICOLO REGIONALE PROGETTO OPERATIVO PER LA REALIZZAZIONE DELLA RETE DI COMUNICAZIONE - Febbraio 2005 - --- Servizio Affari Generali e Amministrativi, Sistema Informativo

Dettagli

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata

AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata REGIONE BASILICATA AGIRE Gemellaggio Il sistema di governance delle Pari Opportunità Sardegna - Basilicata Cagliari, 7-11 maggio 2007 Gianluca Cadeddu Regione Autonoma della Sardegna Presidenza del Consiglio

Dettagli

# $$ &&$ $! " # $ %!& ' ( ) $ $ ) $ *

# $$ &&$ $!  # $ %!& ' ( ) $ $ ) $ * !" # $$ % &&$ $! " # $ %!& ' ( ) $ $ ) $ * Assessorato alla Cultura, Patrimonio linguistico e minoranze linguistiche, Politiche giovanili, Museo Regionale di Scienze naturali Ferie di Augusto Festival

Dettagli

Progetto definitivo per la realizzazione della Rete Telematica Metropolitana del Comune di Olbia

Progetto definitivo per la realizzazione della Rete Telematica Metropolitana del Comune di Olbia CITTÀ DI OLBIA Project Area: ICT Date: 09/08/2013 File: ANALISI COSTI BENEFICI2.doc Status: Final Progetto definitivo per la realizzazione della Rete Telematica Metropolitana del Comune di Olbia ANALISI

Dettagli

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni ISTRUZIONE TECNICA INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni L indirizzo Informatica e Telecomunicazioni ha lo scopo di far acquisire allo studente, al termine del percorso quinquennale, specifiche competenze

Dettagli

Banda Ultra Larga Sardegna. Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione

Banda Ultra Larga Sardegna. Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione Banda Ultra Larga Sardegna Piero Berritta Assessorato degli affari generali, personale e riforma della regione D.G. Affari Generali e Società dell Informazione Servizio Infrastrutture Tecnologiche per

Dettagli

Il Progetto Continuità per l A.S. 2012/2013 si è basato su diversi riferimenti legislativi che vedono la continuità come una vera e propria filosofia

Il Progetto Continuità per l A.S. 2012/2013 si è basato su diversi riferimenti legislativi che vedono la continuità come una vera e propria filosofia Il Progetto Continuità per l A.S. 2012/2013 si è basato su diversi riferimenti legislativi che vedono la continuità come una vera e propria filosofia della scuola poiché traduce in prassi un comune senso

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLA SEGNOGRAFIA BRAILLE E DISEGNO IN RILIEVO

CORSO DI AGGIORNAMENTO SULLA SEGNOGRAFIA BRAILLE E DISEGNO IN RILIEVO Sezione Provinciale di Taranto Codice Fiscale 90061260734 Via Duca degli Abruzzi, 20 74100 TARANTO Tel. 099/4527923 Fax 099/4532153 E-Mail: uicta@uiciechi.it - Sito Web: www.uictaranto.it -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Prot. n. 1001/C14 Bologna, 29/02/2016 CUP:B36J15002160007

Prot. n. 1001/C14 Bologna, 29/02/2016 CUP:B36J15002160007 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Prot. n. 1001/C14 Bologna, 29/02/2016 CUP:B36J15002160007 AVVISO DI SELEZIONE Al personale interno per conferimento incarichi di esperto progettista,

Dettagli

www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007

www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007 Il Programma WI-PIE www.wi wi-pie.org Biella 16 marzo 2007 Laura Milone Regione Piemonte GdL WI-PIE Il Programma WI-PIE Programma regionale per offrire connettività in banda larga su tutto il territorio

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Sub 1

AVVISO PUBBLICO Sub 1 AVVISO PUBBLICO Sub 1 Per l'assegnazione di un contributo agli Istituti di Istruzione Secondaria di 2 grado della provincia di Pordenone per la realizzazione di progetti al supporto di giovani studenti

Dettagli

Trieste. 30 giugno 2014

Trieste. 30 giugno 2014 Per un volontariato moltiplicatore di risorse relazionali ed economiche, orientato ad un benessere equo e sostenibile: capire il cambiamento, partecipare al cambiamento, contribuire al cambiamento Trieste

Dettagli

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA

Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche. Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA Realizzazioni, progetti e strategie di Infratel sul territorio della regione Marche Paolo Corda Responsabile Pianificazione Tecnica Infratel SpA La missione di Infratel Infratel Italia SpA Estendere le

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE IL RETTORE DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL AQUILA

PROTOCOLLO D'INTESA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE IL RETTORE DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL AQUILA Università degli Studi dell Aquila PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE E IL RETTORE DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL AQUILA Per la realizzazione del Progetto

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

Miglioramento dell efficienza energetica dei centri di calcolo del CNR (ACRONIMO: green.it)

Miglioramento dell efficienza energetica dei centri di calcolo del CNR (ACRONIMO: green.it) Miglioramento dell efficienza energetica dei centri di calcolo del CNR (ACRONIMO: green.it) CONTESTO E FABBISOGNI I costi energetici totali del CNR ammontano attualmente a circa 23 milioni di euro l anno,

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM) Dell'istituzione scolastica PIIC84100T I.C. FALCONE CASCINA

Piano di Miglioramento (PDM) Dell'istituzione scolastica PIIC84100T I.C. FALCONE CASCINA Piano di Miglioramento (PDM) Dell'istituzione scolastica PIIC84100T I.C. FALCONE CASCINA Modello di Piano di Miglioramento INDIRE (Pagina 1 di 11) Indice Sommario 1. Obiettivi di processo o 1.1 Congruenza

Dettagli

Installazione Collecting Unit

Installazione Collecting Unit Installazione Collecting Unit La Collecting Unit può essere installata all interno del quadro esistente oppure su cassetto aggiuntivo. Non serve alcun filtro né sul quadro né sulla linea. Installazione

Dettagli

2013/2014 ISTITUTO DI ISTRUZIONE RELAZIONE AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO CODICE TNIS00300A MARTINO MARTINI. ANALISI DATI Data Warehouse

2013/2014 ISTITUTO DI ISTRUZIONE RELAZIONE AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO CODICE TNIS00300A MARTINO MARTINI. ANALISI DATI Data Warehouse 2013/2014 ISTITUTO DI ISTRUZIONE MARTINO MARTINI RELAZIONE AUTOVALUTAZIONE DI ISTITUTO CODICE TNIS00300A ANALISI DATI Data Warehouse NUCLEO INTERNO DI VALUTAZIONE 31/01/2014 SOMMARIO PRESENTAZIONE DELL

Dettagli

Surfinsardinia punti di accesso wireless a Internet in porti, aeroporti e comuni a vocazione turistica

Surfinsardinia punti di accesso wireless a Internet in porti, aeroporti e comuni a vocazione turistica Surfinsardinia punti di accesso wireless a Internet in porti, aeroporti e comuni a vocazione turistica Ciclo di laboratori territoriali del progetto @ll-in e punti di contatto sul territorio offerti dalla

Dettagli

Prot. n. 4077/C14 Treviso, 15/10/2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Prot. n. 4077/C14 Treviso, 15/10/2013 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. 4077/C14 Treviso, 15/10/2013 OGGETTO: Bando di gara per la messa in opera del sistema wireless IL DIRIGENTE SCOLASTICO VISTA la necessità di provvedere alla messa in opera del sistema wireless

Dettagli

Italian Cyber Security Report 2014

Italian Cyber Security Report 2014 L esperienza della R. A. Friuli Venezia Giulia Servizio Documento rilasciato Sistemi secondo Informativi la licenza CC BY-NC-ND ed E-Government 3.0 IT 1. Introduzione 1.1 Sistema Informativo Integrato

Dettagli

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni WORKSHOP ANFIA I Vantaggi dei Servizi Telematici per le flotte Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni 1 Mercato autovetture Immatricolazioni

Dettagli

BANDA LARGA E CRESCITA DIGITALE. Ing. Mario Lanza

BANDA LARGA E CRESCITA DIGITALE. Ing. Mario Lanza Palermo 30 gennaio 2015 BANDA LARGA E CRESCITA DIGITALE OCCASIONE DI SVILUPPO IN SICILIA Ing. Mario Lanza Assessorato regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica Ufficio per l'attività di

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 91 in data 28/07/2015 Prot. N. 12312 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

Sviluppo del percorso

Sviluppo del percorso Ministero Pubblica Istruzione Titolo sintetico del progetto: I CARE Imparare Comunicare Agire in una Rete Educativa Piano Nazionale di formazione e ricerca SCHEDA DI PROGETTO Regione PIEMONTE NUOVE TECNOLOGIE:

Dettagli

Attività didattica I.C. Cogoleto. Classi Primarie e Secondarie Primo Grado

Attività didattica I.C. Cogoleto. Classi Primarie e Secondarie Primo Grado Attività didattica I.C. Cogoleto Classi Primarie e Secondarie Primo Grado Anno Scolastico 2013 - Fondazione Muvita si propone, di concerto con il Comune di Cogoleto e l Istituto Comprensivo di Cogoleto,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE Reg.delib.n. 458 Prot. n. 11 O G G E T T O: VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE "Linee guida per i progetti Larga Banda - Indirizzi per le strutture e le società controllate dalla Provincia".

Dettagli

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI

IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI IL MINISTRO DELLE COMUNICAZIONI Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249; Visto il decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 20 marzo 2001, n. 66; Visto il decreto-legge

Dettagli

INDICE PROGETTI D ISTITUTO

INDICE PROGETTI D ISTITUTO INDICE Ai docenti... pag. 5 Presentazione... pag. 9 PROGETTI D ISTITUTO La grande corsa di Pinocchio... pag. 15 Presupposti didattici... pag. 15 Dove cercare l argomento - Quale finalità - Perché Pinocchio...

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012

La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo. Novembre 2012 La copertura delle reti a Banda Larga dal Digital Divide alle reti NGAN Salvatore Lombardo Novembre 2012 Agenda Digitale Europea 2 La missione Estendere le opportunità di accesso alla banda larga, in tutte

Dettagli

l'evoluzione della rete regionale dell'insubria

l'evoluzione della rete regionale dell'insubria Università degli Studi dell Insubria l'evoluzione della rete regionale dell'insubria Marta Ferrari Matteo Valsasna (*) Università degli Studi dell Insubria Progetto SRI - Sviluppo Rete Informatica Tel.

Dettagli

MESSAGGIO PROMOZIONALE RIGUARDANTE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE LA NOTA INFORMATIVA E LO STATUTO

MESSAGGIO PROMOZIONALE RIGUARDANTE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE LA NOTA INFORMATIVA E LO STATUTO MESSAGGIO PROMOZIONALE RIGUARDANTE FORME PENSIONISTICHE COMPLEMENTARI PRIMA DELL ADESIONE LEGGERE LA NOTA INFORMATIVA E LO STATUTO Fondoposte Principali dati al 31 dicembre 2009 Associati Garantito 88.951

Dettagli

COMUNE DI ORTONA. Medaglia d Oro al Valore Civile PROVINCIA DI CHIETI

COMUNE DI ORTONA. Medaglia d Oro al Valore Civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n.2537 COMUNE DI ORTONA Medaglia d Oro al Valore Civile PROVINCIA DI CHIETI Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Seduta del 29 settembre 2014 n. 182 OGGETTO: Progetto di connessione

Dettagli

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO

CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO Proposta n 27 Pag. 1 CITTA DI SAN MAURO TORINESE PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Data 8/5/212 Determina n. 254 Settore: SETTORE FINANZIARIO Proposta n. 27 OGGETTO: ADEGUAMENTO CONNETTIVITA

Dettagli

Catalogo generale corsi 2014-2015. Valido dal 07 Aprile 2014 - ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2014. Data di inizio. 29/set/2014 termina il 4/giu/2015

Catalogo generale corsi 2014-2015. Valido dal 07 Aprile 2014 - ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2014. Data di inizio. 29/set/2014 termina il 4/giu/2015 THEDARKROOM FIRENZE Catalogo generale corsi 201-2015 Valido dal 07 Aprile 201 - ultimo aggiornamento: 31 Luglio 201 Codice corso Tipologia e nome del corso Data di inizio Durata Ore Costo Sezioni e lingua

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 stagione sportiva 2015/2016 CALENDARIO Girone A

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 stagione sportiva 2015/2016 CALENDARIO Girone A Girone A 18 Ott 2015-28 Feb 2016 25 Ott 2015-6 Mar 2016 1 Nov 2015-13 Mar 2016 1 22 Nov 2015-10 Apr 2016 1 29 Nov 2015-17 Apr 2016 1 13 Dic 2015-24 Apr 2016 Girone B 1 Girone C 1 Girone D 1 Girone E 1

Dettagli

RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE. a.s 2013-2014

RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE. a.s 2013-2014 RELAZIONE FUNZIONE STRUMENTALE INFORMATICA E REFERENTI DI COMMISSIONE a.s 2013-2014 Plesso Referente Marzana prof. Angelo Longobardi_ vedi allegato A Novaglie ins. Maria Angela Cazzola_vedi allegato B

Dettagli

Accesso RUPAR. SCHEDA MARKETING PRODOTTI & SERVIZI Servizio non a catalogo A PAGAMENTO. Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici

Accesso RUPAR. SCHEDA MARKETING PRODOTTI & SERVIZI Servizio non a catalogo A PAGAMENTO. Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici Accesso RUPAR Area Tematica: Servizi di rete e tecnologici Contesto di riferimento Il programma regionale denominato WI-PIE (www.wi-pie.org) risponde alla precisa esigenza di rendere disponibili soluzioni

Dettagli

Liceo Scientifico A. Calini

Liceo Scientifico A. Calini Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Liceo Scientifico A. Calini Via Monte Suello, 2-25128 BRESCIA Tel. 030390249 fax 030396105 - C.F. 80049670179 - Cod.Mecc. BSPS01000D Sito Web:

Dettagli

5)Regolamento accesso e utilizzo dei laboratori di informatica

5)Regolamento accesso e utilizzo dei laboratori di informatica MONITORAGGIO - Progetto p1 Anno scolastico 2011-2012 Funzione Strumentale Silvia innocenti Becchi Commissione Laboratori Efficienti Silvia Innocenti Becchi, Elisa Innocenti, Ilaria Nodari, Marcello Tringali

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale "Duca degli Abruzzi" di Borghetto Lodigiano. a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione

Istituto Comprensivo Statale Duca degli Abruzzi di Borghetto Lodigiano. a.s. 2014/2015. Piano Annuale per l Inclusione Istituto Comprensivo Statale "Duca degli Abruzzi" di Borghetto Lodigiano a.s. 2014/2015 Piano Annuale per l Inclusione Parte I analisi dei punti di forza e di criticità A. Rilevazione dei BES presenti:

Dettagli

SCHEDA IMPIANTO. Asilo via Bosca, Vigone 2010. Fèrroli Ecotronic. Piani vetrati Fèrroli Ecotop VF 2.21 5 azimuth 180, inclinazione 30 11.

SCHEDA IMPIANTO. Asilo via Bosca, Vigone 2010. Fèrroli Ecotronic. Piani vetrati Fèrroli Ecotop VF 2.21 5 azimuth 180, inclinazione 30 11. SCHEDA IMPIANTO Edificio Indirizzo anno installazione Asilo via Bosca, Vigone 21 Fèrroli Ecotronic Tipologia collettori: Marca e modello collettori: Area netta assorbitore: N collettori: Orientamento e

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Comune di MACERATA (MC) REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO CONNESSO ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Potenza = 10.00 kw Relazione tecnica Impianto: Impianto Fotovoltaico Committente: Terminal

Dettagli

WiFi: Connessione senza fili. di Andreas Zoeschg

WiFi: Connessione senza fili. di Andreas Zoeschg WiFi: Connessione senza fili di Andreas Zoeschg Introduzione Le tecnologie wireless risultano particolarmente adatte qualora sia necessario supportare la mobilità dei dispositivi utenti o per il deployment

Dettagli