OGGETTO: INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI E DI CATEGORIA STAGIONE AGONISTICA 2015/2016

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OGGETTO: INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI E DI CATEGORIA STAGIONE AGONISTICA 2015/2016"

Transcript

1 F I P A V - COMITATO PROVINCIALE DI SAVONA Via Paleocapa 4/ SAVONA - tel. e fax: c/c postale: Prot. N. 135/201 Savona, 10 Agosto 2015 A tutte le Società affiliate al Comitato Provinciale FIPAV Savona e p.c. al Comitato Regionale Liguria Commissioni Designante Gare Provinciali Commissario Arbitri Provinciale Segreteria Generale FIPAV Roma Organi di stampa LORO INDIRIZZI OGGETTO: INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI E DI CATEGORIA STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 ATTENZIONE PAGAMENTI - i contributi provinciali potranno essere versati con le seguenti due modalità: 1. con bollettino di conto corrente postale n intestato a Federazione Italiana Pallavolo - Comitato Provinciale di Savona - Via Paleocapa, 4/7 - Savona; 2. con bonifico bancario sul c/c bancario n Banca Nazionale del Lavoro intestato a F.I.P.A.V. Comitato Provinciale di Savona - IBAN IT05J SPECIFICANDO, PER ENTRAMBI I VERSAMENTI, LA CAUSALE ATTENZIONE!!!: Per ogni tipo di versamento, postale e/o bancario, è fatto obbligo di inviarne copia a questo Comitato a mezzo o fax lo stesso giorno.

2 La Federazione Italiana Pallavolo indice, e il Comitato Provinciale di Savona organizza, i seguenti campionati provinciali: 1. CAMPIONATI Serie PRIMA DIVISIONE PRIMA DIVISIONE SECONDA DIVISIONE TERZA DIVISIONE Categoria UNDER 13 (3vs3) e (6vs6) UNDER 14 UNDER 15 UNDER 17 UNDER 19 UNDER 13 UNDER 14 UNDER 16 UNDER 18 MASCHILE FEMMINILE FEMMINILE FEMMINILE MASCHILE MASCHILE MASCHILE MASCHILE MASCHILE FEMMINILE FEMMINILE FEMMINILE FEMMINILE Cui possono partecipare tutte le Società regolarmente affiliate alla F.I.P.A.V. per la stagione sportiva 2015/2016 con le modalità sotto riportate. CATEGORIA 2. ALTEZZA DELLA RETE - LIMITI ETÀ - LIBERO LIMITI DI ETÀ SETTORE FEMMINILE ALTEZZA RETE UTILIZZO LIBERO UTILIZZO 2 LIBERO 1^ Divisione m 2,24 SI SI 1997 e seg. 2^ Divisione m 2,24 SI SI 1997 e seg. 3^ Divisione m 2,24 SI SI 1997 e seg. Under 18 dal 1998 al 2004 m 2,24 SI SI Under 16 dal 2000 al 2004 m 2,24 SI SI Under 14 dal 2002 al 2005 m 2,15 NO NO Under 13 dal 2003 al 2005 m 2,15 NO NO SETTORE MASCHILE 1^ Divisione m 2,43 SI SI 1997 e seg. Under 19 dal 1997 al 2001 m 2,43 SI SI Under 17 dal 1999 al 2004 m 2,35 * SI SI Under 15 dal 2001 al 2004 m 2,24 ** SI SI Under 14 dal 2002 al 2005 m 2,15 NO NO Under 13 (6vs6) dal 2003 al 2005 m 2,05 NO NO Under 13 (3vs3) dal 2003 al 2005 m 2,05 NO NO * per le fasi regionali e nazionali l altezza della rete è fissata a m 2.43 ** per le fasi regionali e nazionali l altezza della rete è fissata a m 2.35 FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 2

3 3. PALLONI DA GIOCO Si riporta integralmente quanto indicato nella guida pratica 2015/2016. Tutti gli incontri ufficiali dei campionati di serie B1-B2-C-D-1^-2^-3^ divisione e di categoria, comprese le gare di Coppa Italia di serie B1 e B2 e delle Coppe Regionali, si devono disputare esclusivamente con palloni delle marche MIKASA e MOLTEN, in tutti i tipi e modelli omologati dalla FIVB, al punto 1.2 del 2012 Volleyball Sports Material, Team Equipment & Advertising Guidelines for FIVB World and Official Competition (edition 15 July 2012). Per maggiore chiarezza si riportano i modelli dei palloni da poter utilizzare: MIKASA: MVA 200 e MVA 300 MOLTEN: V5M 5000 Nel caso la squadra ospitante non metta a disposizione Palloni delle marche e modelli su indicati, la gara non potrà essere disputata e la squadra ospitante, in sede di omologa, sarà sanzionata dal G.S.T. con la perdita dell incontro con il punteggio più sfavorevole. 4. ISCRIZIONE I CAMPIONATI Le domande d iscrizione ai campionati sopra elencati, redatte esclusivamente sui moduli allegati alla presente nota e corredate dalla ricevuta del versamento della tassa d iscrizione comprensiva dei diritti di segreteria, dovranno pervenire alla segreteria del Comitato Provinciale di Savona entro le date sotto riportate: SERIE PROVINCIALE 1^ DIVISIONE MASCHILE Entro il 03 OTTOBRE ^ DIVISIONE FEMMINILE Entro il 07 SETTEMBRE ^ DIVISIONE FEMMINILE Entro il 07 SETTEMBRE ^ DIVISIONE FEMMINILE Entro il 07 SETTEMBRE 2015 CATEGORIA UNDER 19 MASCHILE Entro il 07 SETTEMBRE 2015 UNDER 17 MASCHILE Entro il 07 SETTEMBRE 2015 UNDER 15 MASCHILE Entro il 03 OTTOBRE 2015 UNDER 14 MASCHILE Entro il 03 OTTOBRE 2015 UNDER 13 MASCHILE 6vs6 Entro il 10 NOVEMBRE 2015 UNDER 13 MASCHILE 3vs3 Entro il 10 NOVEMBRE 2015 UNDER 18 FEMMINILE Entro il 07 SETTEMBRE 2015 UNDER 16 FEMMINILE Entro il 07 SETTEMBRE 2015 UNDER 14 FEMMINILE Entro il 03 OTTOBRE 2015 UNDER 13 FEMMINILE Entro il 10 NOVEMBRE 2015 Le Società, in caso d iscrizioni contemporanee, potranno fare un unico versamento, specificando i campionati nella causale. È obbligatorio indicare nell iscrizione il codice di affiliazione. Si precisa che la mancata osservanza delle disposizioni e dei termini sopra riportati comporterà l inammissibilità della Società richiedente al campionato, ai sensi di quanto disposto dall'articolo 54 del Regolamento Gare. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 3

4 AMMISSIBILITÀ La Commissione Gare Provinciale può accettare il modulo d iscrizione e i relativi contributi solo se presentati entro il 4 giorno successivo alla scadenza dei termini fissati e accompagnati dal versamento di una penale, per ritardata iscrizione, pari al 50% della quota d iscrizione. Non saranno accettate iscrizioni DOPO la stesura del calendario definitivo. Si ricorda che le società che iscrivono DUE O PIÙ squadre a un campionato di categoria, dovranno OBBLIGATORIAMENTE presentare gli elenchi atleti prima delle riunioni organizzative per definire gli organici e la suddivisione dei gironi. Per il campionato di serie provinciale 1^ Divisione maschile e il campionato di serie provinciale 3^ Divisione femminile nei quali è possibile accettare la seconda squadra, è fatto OBBLIGO presentare almeno uno degli elenchi delle squadre partecipanti. 5. CESSIONE DIRITTI CAMPIONATI PROVINCIALI La cessione dei diritti di serie provinciale (1^ e 2^ Divisione Femminile), che possono avvenire tra Società all interno della Provincia, devono essere effettuate secondo le seguenti norme: Affiliazione 2015/2016 dei due associati; Delibera di entrambi gli associati di consenso alla cessione e all acquisizione del diritto; Contributi pari a da parte della Società che acquisisce il diritto da versare al Comitato Provinciale sul c/c/p n o con bonifico bancario come di seguito indicato. IL TERMINE PER LA CESSIONE DEI DIRITTI È FISSATO INDEROGABILMENTE IL 07 SETTEMBRE CONTRIBUTI STAGIONE 2015/2016 I contributi fissati per la stagione 2015/2016 relativi a iscrizioni, contributi gara, diritti di segreteria e tasse spostamento gara sotto indicati potranno essere versati con le seguenti due modalità: 1. con bollettino di conto corrente postale n intestato a Federazione Italiana Pallavolo - Comitato Provinciale di Savona - Via Paleocapa, 4/7 - Savona; 2. con bonifico bancario sul c/c bancario n Banca Nazionale del Lavoro intestato a F.I.P.A.V. Comitato Provinciale di Savona - IBAN IT05J SPECIFICANDO, PER ENTRAMBI I VERSAMENTI, LA CAUSALE ATTENZIONE!!!: Per ogni tipo di versamento, postale e/o bancario, è fatto obbligo di inviarne copia a questo Comitato a mezzo o fax lo stesso giorno. CONTRIBUTI PER OGNI SQUADRA ISCRITTA Campionato Iscrizione Spese gen. gest. Contributi gara Competenze 1^Divisione M/F 80,00 55,00 45,00 c/o C.P. 2^Divisione F 52,00 45,00 40,00 c/o C.P. 3^Divisione F 52,00 40,00 35,00 c/o C.P. U19M 26,00 30,00 25,00 c/o C.P. U17M-U18F 26,00 30,00 20,00 c/o C.P. U15M-U16F 26,00 30,00 20,00 c/o C.P. U14 16,00 30,00 a carico del Comitato Provinciale U13 (3X3-6X6) 6,00 30,00 a carico del Comitato Provinciale FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 4

5 SPOSTAMENTO GARA (DI DATA, DI ORARIO, DI CAMPO) Campionati di serie... 25,00 c/o C.P. Campionati di categoria (U19M, U18F, U17M, U16, U15M, U14)... 20,00 c/o C.P. Campionati di categoria (U13F, U13M 6X6, 3X3)... 10,00 c/o C.P. Promozione: U13 MISTO, U12 M/F/MISTO... 10,00 c/o C.P. Omologazione campi:... 52,00 c/o C.P. Autorizzazione Tornei Provinciali... 30,00 c/o C.P. Reclami Giudice Sportivo Territoriale... 50,00 c/o C.P. Cessione diritti campionati di serie provinciale 1^Divisione M/F, 2^ Divisione Femminile ,00 c/o C.P. Le modalità e le date dei pagamenti dei contributi gare saranno comunicate all atto dell invio del calendario definitivo dei singoli campionati. 7. DATE D'INIZIO E FORMULA DI SVOLGIMENTO Si riportano le date d inizio presunte che sono da considerarsi PRESUNTE in base al numero delle squadre iscritte e alle decisioni della Consulta Regionale, previste per i vari campionati. 1^ DIVISIONE FEMMINILE SERIE 1^ DIVISIONE MASCHILE Novembre/dicembre /24 Ottobre 2015 cmq 1 sett. dopo inizio serie DF 2^ DIVISIONE FEMMINILE Dicembre/gennaio ^ DIVISIONE FEMMINILE Gennaio/febbraio 2016 CATEGORIA UNDER 19 MASCHILE Ottobre 2015 UNDER 18 FEMMINILE Ottobre 2015 UNDER 15 MASCHILE Ottobre/Novembre 2015 UNDER 16 FEMMINILE Ottobre 2015 UNDER 17 MASCHILE Novembre/Dicembre 2015 UNDER 14 MASCHILE Gennaio 2016 UNDER 14 FEMMINILE Dicembre 2015 UNDER 13 MASCHILE Gennaio 2016 UNDER 13 FEMMINILE Dicembre TERMINE CAMPIONATI 1^ DIVISIONE MASCHILE E FEMMINILE... entro il 31/05/2016. TUTTI GLI ALTRI CAMPIONATI COMPRESA L ATTIVITÀ PROMOZIONALE... entro il 14/06/2016. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 5

6 9. FORMULA DI SVOLGIMENTO CAMPIONATI DI SERIE PROVINCIALE Prima Divisione Maschile Formula da decidere in base al numero di squadre iscritte. Si presuppone girone unico con incontri di A/R (numero minimo di sei squadre iscritte). Prima Divisione Femminile Girone Unico all italiana con incontri A/R (minimo 10 squadre o più in base alle squadre aventi diritto). Seconda Divisione Femminile Girone Unico all italiana con incontri A/R (possibilità di arrivare a 10 squadre aventi diritto con possibili integrazioni dalla 3 Divisione Femminile). Terza Divisione Femminile Girone Unico all italiana in base al numero delle squadre iscritte (numero minimo di otto squadre iscritte). 10. FORMULA DI SVOLGIMENTO CAMPIONATI DI CATEGORIA La Commissione Gare Provinciale si riserva di decidere le formule dei campionati di categoria in base al numero delle squadre iscritte nelle riunioni organizzative con le società partecipanti. Le date di svolgimento delle finali dei campionati di categoria saranno stabilite in occasione delle riunioni organizzative, su indicazione della Consulta Regionale. Il C.P. di Savona ha deliberato di eliminare, nelle fasi di finale, le gare di qualificazione per il 3 /4 posto in classifica, dall U19/U18 all U14 compreso, esclusa l U13 e la promozione. Campo di gara: la società organizzatrice dovrà mettere a disposizione due campi di gara per i campionati, dove è prevista la fase di semifinale e finale. Per quanto non contemplato, decisioni specifiche saranno prese nelle apposite riunioni. Il Consiglio Federale ha stabilito che le fasi provinciali e/o interprovinciali dei campionati di categoria U14M/U15M/U17M dovranno essere svolte con la partecipazione di almeno 6 squadre, e in quelli U14F/U16F/U18F di almeno 8 squadre. Quei Comitati Provinciali che avranno meno squadre iscritte, dovranno essere accorpate ad altra Provincia con la disputa di una fase interprovinciale, in base alle opportune verifiche effettuate dalla Consulta Regionale. Pertanto, qualora il Comitato Provinciale di Savona raccolga l iscrizione di meno di 6/8 squadre della propria Provincia, dovrà comunicare al competente CR le iscrizioni pervenute. La Consulta Regionale, verificata la composizione dei gironi e gli organici anche delle altre province, può provvedere alla definizione di gironi interprovinciali. Criteri prioritari per la composizione di ali gironi devono essere: la vicinorietà tra le Società e il contenimento dei costi per le trasferte. La Consulta Regionale provvederà altresì a definire le competenze dei CP in merito all organizzazione di tali fasi, le modalità di proclamazione del campione provinciale e quelle di passaggio delle squadre alla fase regionale. Pertanto non è escluso che sia necessario svolgere un campionato interprovinciale con le Società vicine (Imperia/Genova) anche se la Provincia di Savona raggiungerà il minimo di Società iscritte. Pertanto, le eventuali fasi provinciali e/o interprovinciali che sono disputate senza rispettare i parametri sopra riportati, non saranno ritenute valide ai fini del conteggio dell attività svolta da quei Comitati per la predisposizione del Ranking e non daranno diritto alle Società partecipanti all attribuzione dei relativi voti FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 6

7 supplementari ai fini dello svolgimento delle Assemblee Nazionali, Regionali e Provinciali e alla Società vincitrice la partecipazione alla fase successiva. Si ricorda che sono state abolite le fasi di finali interregionali. Dalla fase di Finale Regionale si passa direttamente alla Finale Nazionale. Per i campionati U13F e U13M 6X6 è prevista solo la Finale Provinciale e Regionale. Vedi Guida Pratica 2015/ PROMOZIONI E RETROCESSIONI Saranno definite e comunicate prima dell inizio del campionato. Saranno stabilite in base agli organici definitivi al termine delle iscrizioni. 12. IDONEITÀ MEDICO SPORTIVA Per tutti gli Atleti che partecipano ai campionati di categoria (compresi i partecipanti ai campionati di under 13) è prevista l obbligatorietà della visita medica d idoneità agonistica. La data della visita medica effettuata dovrà obbligatoriamente inserita nei CAMP3 e ha durata annuale. 13. CAMPO DI GIOCO Il campo di gioco prescelto per la disputa degli incontri casalinghi (e ogni altro campo utilizzato) dovrà essere omologato per la stagione sportiva 2015/2016 dal Comitato Provinciale di Savona. A tale scopo la Società richiedente dovrà versare il prescritto diritto di segreteria di Euro 52,00 al Comitato Provinciale di Savona attraverso il solito conto corrente postale (n ) o con bonifico bancario (vedi mod. pag. pag. 1). RICORDIAMO LE MISURE MINIME CHE IL CONSIGLIO FEDERALE HA DELIBERATO PER OTTENERE L OMOLOGAZIONE DEI CAMPI, DA PARTE DEI COMITATI PROVINCIALI, PER LE GARE DI SERIE E DI CATEGORIA CAMPIONATI LATERALE FONDO CAMPO SOFFITTO 1^ e 2^ DIVISIONE 150 cm 150 cm 600 cm 3^ DIVISIONE 120 cm * 150 cm 500 cm TUTTI I GIOVANILI 120 cm 150 cm 500 cm SOLO UNDER cm * 150 cm 480 cm *ATTENZIONE: PER LA TERZA DIVISIONE (se inferiore 150 cm ma superiore a 120 cm) E PER IL CAMPIONATO UNDER 13 (se inferiore 120 cm ma superiore a 100 cm) OCCORRE UNA RICHIESTA SPECIFICA DEL PRESIDENTE DELLA SOCIETÀ AL PRESIDENTE DEL COMITATO PROVINCIALE PER OTTENERNE L OMOLGAZIONE. COME DA DELIBERA FEDERALE NON POTRÀ ESSERE CONCESSA ALCUNA DEROGA ALLE MISURE IN TABELLA. TUTTE LE PALESTRE CHE NON SARANNO OMOLOGATE DAL CR LIGURIA PER I CAMPIONATI NAZIONALI E REGIONALI DOVRANNO ESSERE OMOLOGATI DAL CP SAVONA. SI RICHIEDE QUINDI AD OGNI SOCIETÀ DI INVIARE VIA MAIL O VIA FAX L ELENCO DELLE PALESTRE CHE SARANNO UTILIZZATE DURANTE LA STAGIONE AGONISTICA SI FA PRESENTE CHE NON POTRANNO SVOLGERSI PARTITE DI CAMPIONATO PRIMA DELL AVVENUTA OMOLOGAZIONE. Si fa poi presente che le misure minime indicate devono essere libere da qualsiasi ostacolo. Anche le panchine e il tavolo del segnapunti dovranno essere poste fuori dalla zona di rispetto. Se una Società partecipa a un campionato nazionale o regionale, e quindi il campo è omologato per tale attività, si ritiene assolta dall obbligo dell omologazione del campo con il Comitato Provinciale (e ovviamente dal relativo pagamento) per tutte le gare disputate in quel campo. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 7

8 Se una Società utilizza per le proprie gare dei campionati provinciali un secondo campo (oltre al primo già omologato per il nazionale, regionale o provinciale) questo dovrà essere comunque omologato e la Società dovrà versare al Comitato Provinciale il diritto di segreteria di 52,00. Se poi utilizza un terzo o quarto campo, già omologato da questo Comitato, non dovrà corrispondere nessun altro importo, ma dovrà comunque presentare richiesta specifica se rientra nelle misure ridotte della 3 divisione femminile e dell under 13; lo dovrà invece sempre fare se il campo di gioco non è stato già omologato. PRIMA DELL INIZIO DEL CAMPIONATO LE SOCIETÀ DOVRANNO FAR PERVENIRE IN COMITATO COPIA DELLA RICEVUTA DI VERSAMENTO, ANCHE SE INTESTATA AL COMITATO REGIONALE O ALLA FEDERAZIONE NAZIONALE; IL COMITATO PROVVEDERÀ AD INVIARE APPOSITO MODULO DI OMOLOGAZIONE. LA SOCIETÀ OSPITANTE CHE NON PRESENTERÀ IL MODULO TIMBRATO DAL COMITATO PROVINCIALE INCORRERÀ, PER OGNI GARA, IN UNA SANZIONE DA PARTE DEL GIUDICE SPORTIVO TERRITORIALE. 14. SERVIZIO DI PRIMO SOCCORSO PER I CAMPIONATI PROVINCIALI In base al Decreto 24 aprile 2013 del Ministero della Salute, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 169 del 20 luglio 2013, dal 1 gennaio 2016 tutti gli impianti sportivi, dove si svolge qualsiasi tipo di attività sportiva (agonistica, allenamento, promozionale, amatoriale, ecc...) dovranno essere dotati della presenza di un defibrillatore e del relativo addetto al suo utilizzo. In tal senso, il Consiglio federale ha stabilito che dalla stagione 2016/17 nei campionati di serie C e D e dal 2017/18 nei campionati provinciali maschili e femminili, sarà obbligatorio avere a disposizione nell impianto di gioco, durante lo svolgimento delle gare, UN DEFRIBRILLATORE semiautomatico ed una persona abilitata al suo utilizzo. IN CASO DI ASSENZA, LA GARA NON POTRÀ ESSERE DISPUTATA E LA SQUADRA OSPITANTE SARÀ SANZIONATA DAL GIUDICE UNICO CON LA PERDITA DELL INCONTRO CON IL PUNTEGGIO PIÙ SFAVOREVOLE. Si rammenta che la presente normativa è finalizzata alla tutela della salute fisica degli atleti, tesserati in campo e spettatori. L eventuale indisponibilità del defibrillatore, il suo malfunzionamento e/o la presenza di alcuni componenti scaduti e/o la mancanza dell operatore, contrastando con i principi ispiratori di detta norma, attribuiranno alle Società ospitanti, ogni RESPONSABILITÀ PENALE E CIVILE per quanto di ragione, in caso di incidente con conseguenze sulla incolumità fisica delle persone coinvolte. Ogni società ospitante, assumendosi la piena ed esclusiva responsabilità, manleverà espressamente la Federazione Italiana Pallavolo e pertanto nessun addebito diretto o indiretto potrà essere attribuita a quest ultima. 15. CLASSIFICHE (vedi anche pag Durata degli incontri) RALLY POINT SYSTEM Il sistema di punteggio è applicato in tutti i campionati. Tutti i campionati di serie e di categoria saranno disputati con la formula dei 3 set su 5. Per il solo campionato under 13 maschile (6vs6) e under 13 femminile tutte le partite vedranno la disputa al meglio di 2 set su l eventuale con il Rally Point System con il terzo set a 25 punti con cambio di campo a 13. Per la classifica di tutto il campionato di Under 13 si applica il nuovo sistema di punteggio: 3 punti alla vittoria per punti alla vittoria per punto alla sconfitta per punti alla sconfitta per Analogo sistema di punteggio potrà essere adottato anche per le finali a concentramento dei campionati di under 14 maschile, under 14 femminile e under 15 maschile. Per il campionato di under 13 in alternativa si potrà utilizzare il sistema di gioco della disputa di 3 set comunque, con l attribuzione di un punto in classifica per ogni set vinto. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 8

9 Per l under 13 la Commissione Gare si riserva di stabilire quale dei due sistemi verrà utilizzato, sentite le Società presenti alla riunione organizzativa. La Commissione Gare si riserva la facoltà di far disputare eventuali fasi di concentramento nei restanti Campionati con la formula di 2 set su 3 con il Rally Point System e l eventuale terzo set a 25 punti con cambio di campo a NORME TECNICHE UNDER 13 (6vs6) SETTORE MASCHILE Il servizio dovrà essere eseguito obbligatoriamente con tecnica dal basso. UNDER 13 (3vs3) SETTORE MASCHILE Si precisa quanto stabilito dalla Guida Pratica: composte da un massimo di 5 giocatori e un minimo di 4 giocatori, 3 in campo con rotazione obbligatoria al servizio; rotazione obbligatoria, cambio in battuta con il giocatore che in quel momento è fuori, se sono due si alterneranno obbligatoriamente; chi batte non può andare avanti a murare, ma può comunque attaccare; il servizio potrà essere eseguito con tecnica libera; non sarà sanzionato il fallo di doppia; il campo è suddiviso in tre zone; time out tecnico a 8 punti; si giocano comunque 3 set a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà comunque a 15 punti; il punteggio per la classifica verrà assegnato con 1 punto per ogni set vinto e un ulteriore punto per la vittoria; arbitri: si adotterà il sistema dell auto arbitraggio e ogni atleta, a rotazione, sarà designato per arbitrare le gare e le gare potranno essere disputate anche senza arbitraggio esterno; Non sono ammessi reclami. Per quanto concerne le altre norme (dimensione campo, allenatore, palloni da utilizzare, controllo documentazione, referto di gara) si rimanda a quanto indicato nella Guida Pratica. UNDER 13 SETTORE FEMMINILE Il servizio dovrà essere eseguito obbligatoriamente con tecnica dal basso. Non esiste più alcuna limitazione sul primo tocco di ricezione. UNDER 14 SETTORE FEMMINILE Non esiste più alcuna limitazione sul primo tocco di ricezione. CAMPIONATO PROVINCIALE DI 3^ DIVISIONE FEMMINILE Al campionato provinciale di terza divisione Femminile possono partecipare tutte le Società regolarmente affiliate FIPAV. 17. PRESTITO PER UN CAMPIONATO Per i soli Atleti/e delle categorie giovanili: maschile: nati negli anni dal 1998 al 2002 compreso; femminile: nate negli anni dal 1998 al 2002 compreso; è ammesso il prestito per un campionato (massimo tre Atleti/e) di serie provinciale di 1^/2^/3^ femminile e 1^ maschile e di categoria. DIVIETO DI PARTECIPAZIONE A DIVERSI CAMPIONATI Un giocatore che ha preso parte a un campionato di serie superiore non può giocare in uno di serie inferiore nella stessa stagione sportiva. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 9

10 18. ATLETI GIOVANI SERIE PROVINCIALE Gli Atleti nati negli anni 1998 e seguenti e le Atlete nate negli anni 1999 e seguenti possono disputare fino a SEI gare, anche non consecutive, e anche se l atleta debutta nella stagione in una gara del campionato di serie superiore, nei campionati di Serie Provinciale, intesi come serie superiore, prima di incorrere nel divieto di cui al punto precedente. Vedi Guida Pratica 2015/2016 pag. 12. La norma si applica soltanto su due campionati per atleta (ogni atleta può disputare gare al massimo in due campionati di serie). 19. RIPESCAGGI Le Società che intendono eventualmente essere ripescate, sono pregate di far pervenire al Comitato Provinciale FIPAV la loro richiesta per iscritto entro il 7 settembre RICHIESTA DI FORZA PUBBLICA Com è noto la richiesta dell'assistenza della forza pubblica non è obbligatoria. Resta responsabilità della Società ospitante il mantenimento dell'ordine pubblico durante la disputa degli incontri casalinghi. In caso d incidenti provocati dal pubblico e in mancanza della richiesta di assistenza della forza pubblica, le sanzioni comminate saranno aumentate del 50%. 21. DIRIGENTE ADDETTO ALL'ARBITRO Il Comitato Provinciale di Savona ha stabilito di rendere facoltativa la presenza del dirigente addetto all'arbitro. Qualora lo stesso non fosse indicato, la Società ospitante, ha comunque l'obbligo di fornire agli arbitri tutta l'assistenza di cui gli stessi necessitassero. 22. SPOSTAMENTI GARE, DATA, ORARIO E CAMPO DI GIOCO La procedura per la richiesta di spostamento di data, orario o campo di gioco è quella stabilita dagli articoli 61, 70, 71 e 72 del Regolamento gare. 23. MODALITÀ DI SPOSTAMENTO GARA E (vedi tabella riassuntiva a pagina 5) La richiesta di spostamento deve pervenire, entro il lunedì antecedente la disputa della gara del sabato o della domenica (se la gara è infrasettimanale entro 5 giorni lavorativi prima della disputa dell incontro e comunque entro le ore del quinto giorno precedente) a e deve contenere, pena la reiezione della stessa, sia la dichiarazione dell'accordo dell'altra Società interessata sia la proposta di orario, data e campo alternativo dove disputare la gara. Solo in casi eccezionali potrà essere presa in considerazione la richiesta di spostamento a data da destinarsi. È possibile chiedere gli spostamenti gara online, utilizzando l apposito modulo e inserendo la password assegnata a suo tempo (recuperabile presso in Comitato), seguendo le indicazioni sul nostro sito web. Si precisa che lo spostamento deve essere ratificato dalla CPOG con l affissione all albo dei C.U. il mercoledì sera e non è sufficiente l accordo fra società. La Commissione Gare si riserva comunque di non accettare la richiesta di spostamento ove non sia adeguatamente motivata ovvero possa essere dannosa per la regolarità del campionato. Le richieste dovranno pervenire in tempo utile per essere pubblicate sul C.U. del mercoledì precedente e accompagnate dalla ricevuta del versamento della tassa relativa (vedi tabella contributi pag. 4) sul c/c/p. n intestato a FIPAV - Comitato Provinciale di Savona o bonifico bancario, dalla documentazione comprovante la necessità dello spostamento. Non saranno considerate le richieste pervenute per via telefonica o con semplice , senza il modulo previsto. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 10

11 Nelle gare dove è previsto l arbitraggio da parte degli Arbitri Associati, qualora si facessero degli spostamenti di data e di orario senza autorizzazione, entrambe le Società coinvolte nello spostamento saranno sanzionate con multa (vedi tabella sanzioni) e assegnato il peggior punteggio alla squadra che doveva richiedere lo spostamento. LE GARE DOVRANNO ESSERE RECUPERATE ENTRO 15 GIORNI DALLA DATA INDICATA IN CALENDARIO. LE ULTIME 2 (DUE) GARE DI OGNI CAMPIONATO NON POTRANNO ESSERE POSTICIPATE. NON È AMMESSO LO SPOSTAMENTO DELLA 1^ GIORNATA DI GIOCO. GLI SPOSTAMENTI FATTI CON DATA DA DESTINARSI, SARANNO ADDEBBITATI ALLE SOCIETÀ IN MISURA DOPPIA: LA TASSA NORMALE PER LA RICHIESTA DI SPOSTAMENTO E ALTRA TASSA ALLA SUCCESSIVA COMUNICAZIONE DELLA DATA DI RECUPERO, IN BASE A QUANTO PRESCRITTO SULLA TABELLA RIASSUNTIVA DI PAGINA 5. La Commissione Gare si riserva comunque di non accettare la richiesta di spostamento ove non sia adeguatamente motivata ovvero possa essere dannosa per la regolarità del campionato. 24. ORARIO DELLE GARE Le partite infrasettimanali dovranno giocarsi con orario d inizio tra le e le (salvo accordi tra le Società, tenendo conto che, al di fuori degli orari indicati, è difficile avere la disponibilità dei giudici di gara.) Le gare dei campionati U19M E U18F dovranno essere OBBLIGATORIAMENTE disputate di domenica o infrasettimanali. 25. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALLE GARE Elenco partecipanti alle gare (modulo CAMP 3) Si ribadisce quanto riportato sulla Guida Pratica 2015/16 e già previsto nelle passate stagioni agonistiche. È confermato che le Società dovranno presentare l elenco di tutti i propri tesserati da iscrivere a referto (atleti, dirigente accompagnatore, allenatori, medico, fisioterapista, dirigente addetto all arbitro) completo dei numeri di matricola, della data di nascita e degli estremi dei documenti di riconoscimento e di quanto altro richiesto, che deve essere OBBLIGATORIAMENE redatto direttamente dal Tesseramento on-line Sezione Elenco Atleti Partecipanti senza la possibilità di aggiungere a mano altri tesserati atleti e allenatori. Si concede la possibilità di inserire a mano dirigenti e segnapunti con l obbligo di presentare agli arbitri il modello SEG (elenco segnapunti tesserati per la Società) o il cartellino del segnapunti e il modello DIR (elenco dirigenti tesserati per la Società). È ovvio che il modulo Camp 3 deve essere allegato ai referti delle gare auto arbitrate e la Società ospitante deve curare la trasmissione dei documenti alla Sede del Comitato. Le Società che non presenteranno il modulo CAMP 3 redatto on-line oppure lo presenteranno con dei tesserati aggiunti a mano (ad eccezione di dirigenti e segnapunti), incorreranno in una sanzione da parte del Giudice Sportivo Territoriale con le seguenti modalità: primo richiamo (per ogni squadra iscritta al campionato): ammonizione con diffida; secondo richiamo (per ogni squadra iscritta al campionato): multa di Euro 20,00; dal terzo richiamo in poi (per ogni squadra iscritta al campionato): multa pari ad una volta la tassa gara con un minimo di Euro 20,00. È obbligatorio inserire la Serie del Campionato (esempio 1D/M - 1D/F - 3D/F - 18/M - 16/F, ecc.) relativa alla gara per cui è stilato il CAMP 3 e pertanto il sistema non permetterà di stilare il CAMP 3 se non sarà inserita la Serie. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 11

12 Si ricorda che nel CAMP 3 possono essere inseriti anche più dei 12/13 atleti/e partecipanti alla gara depennando successivamente quelli che non saranno presenti alla gara, ovviamente prima della consegna del CAMP 3 all arbitro. In questo modo si eviterà di aggiungere a mano altri tesserati e si eviterà di incorrere nell applicazione della sanzione pecuniaria da parte del Giudice Sportivo Territoriale. La data della visita medica effettuata dovrà obbligatoriamente inserita nei CAMP3 e hs durata annuale. 26. SEGNAPUNTI ASSOCIATO La Società ospitante deve obbligatoriamente mettere a disposizione un segnapunti associato. Età minima 16 anni (per i campionati di categoria 14 anni). REQUISITI Il Segnapunti deve essere in buona salute con assenza di patologie che ne sconsigliano lo stress derivante dalla funzione. Trattandosi di tesserato di società affiliata FIPAV, il Segnapunti Associato risponde del proprio comportamento come qualsiasi tesserato della Società. Se il SEGNAPUNTI ASSOCIATO, abilitato dal Comitato Provinciale, è già tesserato per la Società che lo presenta (allenatore atleta - dirigente) il tesseramento è gratuito; se, invece, egli non è già tesserato con la Società, questa dovrà tesserarlo come SEGNAPUNTI ASSOCIATO versando alla FIPAV il contributo di 26,00 (causale 42). In caso di assenza di Segnapunti in una gara ufficiale la Società ospitante sarà multata con un ammenda pari a TRE volte la Tassa Gara prevista per quell incontro, con un minimo di Euro 20,00; se non può disporre dei propri, la Società può utilizzare segnapunti tesserati per altre Società. È fatto obbligo alle società inserire il segnapunti nel CAMP3. È concesso iscrivere il segnapunti a mano nel CAMP3 inserendo il numero di matricola. La mancanza di segnapunti regolarmente tesserato non impedirà la disputa della gara ma la Società ospitante sarà sanzionata come se il segnapunti fosse assente. 27. RINUNCE E RITIRO DAL CAMPIONATO Si rimanda a quanto previsto dagli artt. 55/56/57/58 del Regolamento Gare e alle sanzioni previste dalle circolari vigenti. RINUNCE E RITIRO DAI CAMPIONATI DI SERIE PROVINCIALE Alla prima rinuncia a disputare una gara di Campionato comporta la sanzione pecuniaria equivalente a 3 (TRE) volte la tassa gara, il peggior punteggio alla società rinunciataria, 3 (TRE) punti di penalizzazione in classifica. Alla seconda rinuncia, oltre che la multa pari a 3 (TRE) volte la tassa gara, la squadra sarà eliminata dal campionato e, se trattasi di campionato di serie, perderà i diritti del campionato e retrocederà all ultimo dei campionati di serie provinciale. La rinuncia o non presenza da parte di entrambi le squadre a una gara di campionato comporta una sanzione pecuniaria pari a numero 2 (DUE) tasse gare; perdita dell incontro con il peggior punteggio a tutte e due le squadre e 3 (TRE) punti di penalizzazione in classifica. STESURA CALENDARI UFFICIALI. La rinuncia a disputare il Campionato, se comunicata entro la compilazione del calendario, NON comporta sanzioni ma l incameramento della relativa tassa dei diritti di segreteria; la quota d iscrizione sarà restituita. La rinuncia dopo la stesura del calendario, anche in bozza, comporta una sanzione pari a 3 (tre) volte l iscrizione oltre all incameramento della quota d iscrizione e dei diritti di segreteria già versati. La rinuncia dopo l inizio del campionato comporta una sanzione di 300,00 oltre all incameramento dell iscrizione, dei diritti di segreteria. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 12

13 RINUNCE E RITIRO DAI CAMPIONATI DI CATEGORIA Si rimanda a quanto previsto dagli artt. 9/10/11/12/13 del Reg. Gare e alle sanzioni previste dalle circolari vigenti. Alla prima rinuncia a disputare una gara di Campionato comporta la sanzione pecuniaria equivalente a tre volte la tassa gara, il peggior punteggio alla società rinunciataria, 3 (TRE) punti di penalizzazione in classifica. Alla seconda rinuncia, oltre che la multa pari a 3 (TRE) volte la tassa gara, la squadra sarà eliminata dal campionato. La rinuncia o non presenza da parte di entrambi le squadre a una gara di campionato comporta una sanzione pecuniaria pari a numero 2 (DUE) tasse gare; perdita dell incontro con il peggior punteggio a tutte e due le squadre e 3 (TRE) punti di penalizzazione in classifica. STESURA CALENDARI UFFICIALI La rinuncia a disputare il Campionato, se comunicata entro la compilazione del calendario anche in bozza, NON comporta sanzioni, saranno incamerate SOLO le tasse concernenti i diritti di segreteria; la tassa d iscrizione sarà restituita. La rinuncia dopo la stesura del calendario, anche in bozza, comporta una sanzione pari a 3 (TRE) volte l iscrizione, oltre all incameramento della quota d iscrizione e dei diritti di segreteria già versati. La rinuncia dopo l inizio del campionato comporta una sanzione di 150,00 oltre all incameramento dell iscrizione, dei diritti di segreteria. RINUNCE FASI SUCCESSIVE PER I CAMPIONATI A PIÙ GIRONI DOVE SONO PREVISTE FASI AD ELIMINAZIONE, SEMIFINALI E FINALI Alla squadra che rinuncia a una delle fasi successive del campionato (fase a eliminazione, semifinale e finale), sarà comminata una SANZIONE PECUNIARIA PARI A , ed eliminata dal campionato. 28. PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI Il Giudice Sportivo Territoriale opererà, di norma, nella giornata di mercoledì. I provvedimenti adottati saranno affissi immediatamente dopo l'assunzione presso la sede del Comitato Provinciale per rimanere a disposizione delle Società. I provvedimenti comportanti squalifiche, disputa di gare a porte chiuse, apertura di procedimenti disciplinari e relative decisioni, sospensione dell'omologazione di gare e deferimenti a giurisdizioni superiori saranno comunicati alle Società interessate esclusivamente tramite OBBLIGO DELLA PRESENZA DELL ALLENATORE IN PANCHINA È obbligatoria la presenza in panchina dell allenatore, il quale, oltre al tesseramento federale, dovrà esibire anche il vincolo societario. La mancanza di quest ultimo sarà sanzionata nella misura prevista dai regolamenti federali (sanzione amministrativa pari al doppio della tassa di tesseramento societario dell allenatore). In mancanza del 1 allenatore in panchina, saranno presi i seguenti provvedimenti: 1 Gara... Richiamo 2 Gara... Ammonizione 3 Gara... Ammonizione con diffida 4 Gara... Multa (pari alla tassa di vincolo) Le successive mancanze saranno tutte sanzionate con multa (pari alla tassa di vincolo) FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 13

14 30. ABILITAZIONE ALLENATORE CAMPIONATI GIOVANILI SERIE B MASCHILE E FEMMINILE: allenatori con secondo livello giovanile SERIE C MASCHILE E FEMMINILE: allenatori con secondo livello giovanile SERIE D E INFERIORI: allenatori con primo livello giovanile Si ricorda che nei campionati provinciali di serie gli allenatori dovranno avere il seguente grado: ALLIEVO ALLENATORE:... PRIMO ALLENATORE IN 2^ E 3^ DIVISIONE SECONDO ALLENATORE IN 1^ DIVISIONE PRIMO GRADO:... PRIMO ALLENATORE IN 1^ - 2^ E 3^ DIVISIONE La consulta dei presidenti ha stabilito che nella stagione 2015/2016 gli allievi allenatori (con obbligo d iscrizione e partecipazione al corso di primo grado, se tenuto nella provincia) potranno stare in panchina come primo allenatore anche in prima divisione se questo è l ultimo campionato provinciale. PER SAVONA LA POSSIBILITÀ È SOLO PER IL SETTORE MASCHILE. 31. OBBLIGO DI PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI DI CATEGORIA Le società di 1^ Divisione Femminile devono partecipare ad almeno 2 (due) campionati di categoria a scelta tra U13 - U14 - U16 - U18. In caso di mancata partecipazione a entrambi i campionati giovanili, è prevista la multa di 250,00, che sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Territoriale e dovrà essere versata al Comitato Provinciale. In caso di partecipazione a un solo campionato giovanile è prevista la multa di Le società di 2^ Divisione Femminile devono partecipare ad almeno 1 (uno) campionato di categoria a scelta tra U13 - U14 U16 U18. In caso di mancata partecipazione è prevista la multa di 125,00, che sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Territoriale e dovrà essere versata al Comitato Provinciale. Le Società che disputano il campionato di 1^ Divisione Maschile e le società di prima Affiliazione NON HANNO L OBBLIGO di partecipare ai campionati giovanili. Per le Società che disputano più campionati di diverse serie nell'ambito di uno stesso settore, l'obbligatorietà di partecipazione ai campionati di categoria è assolta in conformità a quanto previsto per il campionato maggiore cui partecipano. 32. PARTITE AUTOARBITRATE I dirigenti, gli allenatori, gli atleti e i sostenitori, di età superiore ai 16 anni, che intendono arbitrare, devono essere abilitati con un corso per Arbitro Associato, organizzato dal C.P. Gli Arbitri Associati dovranno obbligatoriamente dirigere le gare dei campionati U12/U13/U14 Maschile e Femminile. Se non può disporre dei propri, può utilizzare Arbitri Associati tesserati di altre società. In caso contrario, la C.O.P.G. provvederà a: Omologare la gara con il peggior punteggio a carico della squadra ospitante; Infliggere una sanzione pecuniaria alla società in difetto, pari a un minimo di Gli Arbitri Associati possono anche essere designati a dirigere le gare di tutti i campionati provinciali, esclusa la 1^ Divisione M/F. In questo caso, saranno designati dalla Commissione competente. NOTA Nei campionati in cui è previsto l arbitraggio effettuato dagli Arbitri Associati, è fatto obbligo alla società di casa far pervenire tempestivamente i referti delle gare disputate: ENTRO 7 GIORNI. Dopo il 7 giorno di ritardo sarà sanzionata con AMMONIZIONE CON DIFFIDA. Dopo il 15 giorno, la gara sarà omologata con il peggior punteggio a carico della squadra ospitante e inflitta la multa: minimo di fino a un massimo di FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 14

15 33. NORME GENERALI CAMPIONATI DI SERIE PROVINCIALE E DI CATEGORIA 2015/2016 PARTECIPAZIONE DELLE SOCIETÀ (art. 8 e 9 Regolamento Gare) Possono prendere parte ai campionati le società affiliate alla FIPAV per l anno 2015/2016. Articolo 8 del Regolamento Gare È stato deliberato il Nuovo Articolo 8 del Regolamento Gare Art. 8 - Norme generali 1. Ai campionati ufficiali possono partecipare solo le squadre degli associati, regolarmente affiliati, che abbiano titolo per iscriversi agli stessi, nel rispetto dei requisiti richiesti e con atleti, tecnici e dirigenti tesserati per l anno sportivo in corso. 2. Gli associati neo-affiliati iniziano la loro partecipazione dall'ultimo dei Campionati Regionali di 1 livello che possono disputare nella propria provincia e dalle fasi provinciali dei campionati di categoria, salvi i casi di assorbimento, fusione, cessione di titolo e scambio dei diritti. Gli altri associati partecipano ai campionati corrispondenti ai titoli sportivi acquisiti nell anno sportivo precedente. 3. Gli associati regolarmente affiliati possono partecipare con più squadre ai campionati di categoria, secondo le norme organizzative che vengono emanate annualmente, possono partecipare ai campionati di serie provinciale con più squadre soltanto nei comitati dove possono essere inserite in gironi diversi e secondo le norme organizzative che vengono emanate annualmente; mentre possono partecipare ai campionati di serie Nazionale e Regionale con una sola squadra. 4. Qualora un associato regolarmente affiliato, a seguito del meccanismo di promozione e retrocessione, alla fine del campionato, abbia due squadre nella stessa serie, esso potrà cedere uno dei due diritti sportivi entro i termini stabiliti annualmente dal Consiglio Federale oppure partecipare ad ambedue se rientrano fra quelli compatibili in base al precedente comma Gli associati regolarmente affiliati che con una delle loro squadre militano nei campionati di serie A1, A2 e B1 non possono partecipare con altra squadra in un campionato di serie immediatamente inferiore; non ci sono limitazioni per gli affiliati che disputano i campionati dalla serie B2 alla 3^ Divisione. 6. Qualora un associato regolarmente affiliato, a seguito del meccanismo di promozione e retrocessione, alla fine del campionato, abbia due squadre in campionati incompatibili fra loro ai sensi del precedente comma 5, esso dovrà scegliere quale dei due campionati intende disputare oppure cedere uno dei due diritti sportivi. La volontà di opzione per uno dei due campionati nonché di cessione di uno dei due diritti dovrà essere manifestata alla FIPAV entro la prima scadenza, in ordine temporale, dell iscrizione ai due campionati per la stagione successiva o, comunque, entro i termini stabiliti annualmente dal Consiglio Federale. IDONEITÀ MEDICO-SPORTIVA Per gli atleti che partecipano ai Campionati di categoria e di Serie è prevista l obbligatorietà della visita medica d idoneità agonistica, compreso il campionato U13 6x6 e 3x3, ad eccezione degli atleti che svolgono solo attività promozionale relativa al campionato U12 e al Minivolley, per i quali è prevista la visita medica di buona salute. La data dell avvenuta visita medica d idoneità agonistica dovrà essere inserita obbligatoriamente sul CAMP3 e ha durata anuale. 34. FASI PROVINCIALI e INTERPROVINCIALI Il Consiglio Federale ha deliberato che le fasi Provinciali e/o Interprovinciali dei campionati Under 14/M-15/M e 17/M dovranno essere svolte con la partecipazione di almeno 6 squadre e le fasi Provinciali e/o Interprovinciali dei campionati Under 14/F-16/F e 18/F dovranno essere svolte con la partecipazione di almeno 8 squadre; la formula che viene adottata dovrà prevedere la disputa per ogni squadra di almeno 10 gare nei campionati di categoria maschili e di almeno 14 gare nei campionati di categoria femminile. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 15

16 Le squadre di quei Comitati Provinciali che non avranno il numero minimo di squadre iscritte dovranno svolgere il campionato in questione con altra provincia con la disputa di una fase interprovinciale. Pertanto qualora un CP raccolga nell ambito della propria provincia l'iscrizione di un numero di squadre inferiore a quello previsto dovrà comunicare al competente CR le iscrizioni pervenute. Il Comitato Regionale, verificati gli organici delle province, provvede alla definizione di gironi interprovinciali composti dal numero minimo previsto. Criteri prioritari per la composizione di tali gironi devono essere: la vicinorietà tra le società ed il contenimento dei costi per le trasferte. La Consulta Regionale prioritariamente provvederà ad affidare l organizzazione dei gironi ad uno dei CP interessati oppure al CR stesso e definirà le modalità di proclamazione del campione provinciale e le modalità di passaggio delle squadre alla fase regionale. Pertanto le eventuali fasi provinciali e/o interprovinciali che vengano disputate senza rispettare i parametri su riportati, non saranno ritenute valide ai fini del conteggio dell attività svolta dai quei Comitati per la predisposizione del Ranking dei Comitati Regionali, non daranno diritto alle società partecipanti alla attribuzione dei voti supplementari ai fini dello svolgimento delle Assemblee Nazionali, Regionali e Provinciali; inoltre non daranno diritto alle società di potersi qualificare alla Fase Regionale di quel campionato. 35. DOCUMENTI DI IDENTITÀ OBBLIGO DI PRESENTAZIONE Tutti i partecipanti alla gara ammessi in panchina (oltre al segnapunti ed al Dirigente Addetto all arbitro) devono presentare agli Arbitri un documento di riconoscimento. DOCUMENTI Sono validi tutti i documenti rilasciati dalla Pubblica Amministrazione (carta d identità, patente, tesserino militare, licenza di caccia e affini). Possono avere validità scaduta, ma devono essere muniti di una foto recente, tale comunque da permettere chiaramente il riconoscimento della persona. Per persone di nazionalità estera devono essere accettati i documenti d identità con scrittura straniera con carattere di tipo latino. Sulla base dell art. 34 del DPR 445/2000 si ricorda che è possibile richiedere la legalizzazione di fotografie. Tale possibilità è consigliata soprattutto per gli atleti giovani per i quali non è ancora previsto il rilascio del documento d identità. AUTOCERTIFICAZIONI D IDENTITÀ SU CARTA SEMPLICE L autocertificazione in originale, munita di foto riconoscibile, deve essere consegnata al 1 Arbitro, che la ritirerà e la inoltrerà al C.P. AUTOCERTIFICAZIONI D IDENTITÀ VIDIMATE SU MODULI CP FIPAV ATLETI MAGGIORENNI - L autocertificazione in originale, munita di foto riconoscibile, deve essere consegnata al 1 Arbitro, che la ritirerà e la inoltrerà al C.P. ATLETI MINORENNI - L autocertificazione in originale, munita di foto riconoscibile, deve essere consegnata al 1 Arbitro, che la riconsegnerà alla Società a fine gara. DECRETO LEGISLATIVO N 196 DEL 30/06/ PRIVACY Si invitano tutti gli affiliati a prestare la massima attenzione alla normativa stabilita dal Decreto Legislativo N 196 del 30/06/2003. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 16

17 Tutti i moduli che prevedono la prima iscrizione e quindi la comunicazione di dati alla FIPAV, sia per le società sia per i tesserati, riportano l informativa (sul retro) e la richiesta di consenso al trattamento dei dati, che viene espresso con la firma sul modulo. Per tutti coloro già tesserati e affiliati rimane valido il consenso al trattamento dei dati espresso precedentemente. Qualsiasi tesserato o affiliato che intenda variare la propria posizione verso la FIPAV, dovrà farne esplicita richiesta tramite comunicazione scritta. VINCOLO DEGLI ATLETI Come previsto dalle norme delle procedure di Tesseramento 2015/ NORME PER IL TESSERAMENTO DEGLI ATLETI LIMITI DI ETÀ Possono essere tesserati alla FIPAV tutti gli atleti a partire dal compimento del quinto anno di età nella stagione sportiva in corso. Vedi Norme affiliazione e tesseramento 2015/2016 on-line. 37. CONCOMITANZE GARE DI CAMPIONATO La concomitanza di gare di campionati di categoria e gare di campionati maggiori non costituisce motivo di rinvio. In sede di stesura dei calendari dei vari campionati, sarà cura della Commissione Organizzativa FIPAV competente cercare di evitare, nei limiti del possibile, la concomitanza di partite per la stessa squadra (Guida Pratica 2015/16). 38. PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI (ART. 57 REGOLAMENTO GIURISDIZIONALE) Saranno affissi all Albo, a mezzo Comunicato Ufficiale, la sera del mercoledì, presso la Segreteria del C.P. e varranno come notifica ufficiale e inviati per mail. Gli stessi provvedimenti, fermo restando il principio della validità dell affissione all Albo Ufficiale della Federazione, ai fini dell esecutività degli stessi, si ricorda che saranno inviati alle Società interessate esclusivamente tramite per comunicare: sospensioni, squalifiche, sospensioni di omologa. Nessun reclamo potrà essere accolto per il mancato ricevimento del C. U. o di altro mezzo di comunicazione dei provvedimenti Per quanto riguarda l eventuale proposizione di reclamo preventivo avverso l omologa di una gara, essendo la procedura regolata minuziosamente dai Regolamenti Federali (Giurisdizionale) che impongono il rispetto di precisi vincoli formali, pena il mancato accoglimento da parte dell Organo Giudicante, si ricorda: Il reclamo va preannunciato dal capitano al primo arbitro, verbalmente, AL MOMENTO del verificarsi del fatto, che dà luogo alla contestazione. Il primo arbitro è tenuto ad annotare immediatamente il preannuncio nel referto di gara e il capitano della squadra ha il diritto di accertare l avvenuta annotazione. In difetto di quest annotazione, il reclamo è inammissibile. Nel caso in cui la Società intenda proseguire l azione, entro i quindici minuti successivi alla fine della gara, un dirigente del sodalizio deve confermare il reclamo al primo arbitro il quale annoterà sul referto l avvenuta conferma. La Società ricorrente deve inviare il reclamo a mezzo raccomandata A/R entro le ore del primo giorno feriale successivo alla gara. Il reclamo va redatto in duplice copia, la prima da FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 17

18 inviarsi all Organo Giudicante della Fipav, la seconda alla controparte interessata. Alla copia inviata alla Fipav va allegata, OBBLIGATORIAMENTE, la ricevuta del versamento della tassa reclamo di Euro 50,00 per le gare di serie provinciale e la prova dell avvenuto invio del reclamo alla controparte (copia ricevuta raccomandata). MODALITÀ DI RISCOSSIONE DELLE MULTE (art. 58 del Reg. Giurisdizionale)Integrazione all Indizione ai Campionati 2014/2015. La somma pecuniaria da pagare, a titolo di multa, deve essere versata al C.P. entro 15 giorni dalla data di affissione all Albo del Comunicato Ufficiale. Copia della ricevuta dell avvenuto pagamento pagamento dovrà essere inviata alla C.O.G.P. a mezzo fax al n. 019/ o tramite all indirizzo: Se scade questo termine, il Comitato Provinciale dispone che l associato inadempiente al versamento della multa nel termine di cui sopra non partecipi alla gara successiva alla scadenza del termine, salvo che il versamento della multa, maggiorata di un importo pari alla sua metà, non sia effettuato prima della gara stessa, esibendolo la ricevuta di versamento all Ufficiale di Gara designato alla direzione della gara. L inadempimento protratto oltre quanto previsto dal precedente comma costituisce causa ostativa all affiliazione dell associato nell anno sportivo successivo. I versamenti di cui ai punti a) e b) dovranno effettuarsi sul c/c/postale n intestato alla FIPAV C.P. di Savona o con bonifico bancario come indicato in prima pagina. RITARDO PAGAMENTO TASSE GARA Fino a 10 giorni di ritardo: RICHIAMO Dall 11 giorno aumento del 50% dell importo dovuto. 39. DURATA DEGLI INCONTRI (art. 27 Reg. Gare) Tutte le partite di tutti i campionati, dovranno essere disputate al meglio di tre set su cinque con il Rally Point System, in tutte le fasi compresa quella di finale. Nel caso di Finali a concentramento è possibile disputare le gare al meglio di due set su tre con il Rally Point System esclusivamente nei Campionati U14M/F, U13M/F e Misto e Settore Promozione. Per l attività promozionale saranno scelte le formule più idonee a secondo della formula di svolgimento e del numero delle squadre partecipanti. SISTEMA DI GIOCO (RALLY POINT SYSTEM) Dalla stagione 1999/2000, in tutti i campionati di qualsiasi serie e categoria è stato adottato il nuovo sistema di gioco. Di seguito si riporta brevemente lo sviluppo di tale sistema: per ogni azione è assegnato un punto, sia la vinca la squadra al servizio che quella in ricezione. In questo secondo caso, oltre a conquistare il punto, la squadra acquisisce anche il diritto a servire ruotando di una posizione in senso orario. La formula di gioco è al meglio di tre set vinti su cinque. Nei primi quattro set, vince la squadra che conquista 25 punti con uno scarto di almeno due punti. In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i due punti di vantaggio, senza limiti di punteggio (26/24, 27/25.). A parità di set vinti, 2-2, il set decisivo (5 ) è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno due punti, senza limiti di punteggio (16/14, 17/15 ). FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 18

19 40. SISTEMA DI PUNTEGGIO DI CLASSIFICA La classifica, in base agli artt. 39 e 40 del Regolamento Gare, è stilata come di seguito riportato: 3 punti alla vittoria... per 3/0 2 punti alla vittoria... per 3/2 1 punto alla sconfitta... per 2/3 0 punti alla sconfitta... 1/3 e 0/3 3 punti di penalizzazione... in caso di rinuncia. In caso che due o più squadre siano a pari punti, la graduatoria è stabilita, in ordine prioritario (Reg.Gare art. 40): 1. in base al maggior numero di gare vinte; 2. in base al miglior quoziente set; 3. in base al miglior quoziente punti; 4. risultato degli incontri diretti tra le squadre a pari punti. NOTA Nel caso di gare di campionati di categoria (U14M/F-U12/U13MISTO) che si disputano con la formula dei due set vinti su tre la classifica, con il nuovo sistema, si applica nel seguente modo: 3 punti alla vittoria... per 2/0; 2 punti alla vittoria... per 2/1; 1 punto alla sconfitta... per 1/2; 0 punti alla sconfitta... per 0/2; 3 punti di penalizzazione... in caso di rinuncia. CLASSIFICA AVULSA (art. 41 Reg. Gare) I criteri per stabilire la classifica tra squadre della stessa serie ma partecipanti a gironi diversi (classifica avulsa), in ordine prioritario, sono i seguenti: 1. Miglior posizione nella classifica del girone; 2. Miglior quoziente ottenuto dividendo i punti conquistati in classifica per il numero delle gare disputate; 3. Maggior numero di gare vinte; 4. Miglior quoziente set: 5. Miglior quoziente punti. La classifica avulsa si applica nel caso in cui nelle circolari di indizione dei vari campionati non siano stabilite modalità diverse per definire la graduatoria delle squadre. Classifica Under 13 Maschile 3 x 3: time out tecnico a 8 punti; si giocano comunque 3 set a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà a 15 punti; il punteggio per la classifica verrà assegnato con 1 punto per ogni set vinto e un ulteriore punto per la vittoria. FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 19

20 PASSAGGIO DEL TURNO - SET SUPPLEMENTARE DI SPAREGGIO Per tutte le manifestazioni che prevedono turni con gare di andata e ritorno senza spareggio e tranne specifiche regolamentazioni, le modalità di passaggio del turno nel caso di una vittoria per parte e con lo stesso punteggio set, verrà stabilito (art. 27 del Regolamento Gare) con la disputa del set supplementare di spareggio con le seguenti modalità: in caso di una vittoria per parte passa il turno la squadra che ha vinto con il miglior punteggio set; nel caso di una vittoria per parte e i due risultati sono identici come punteggio set, si disputerà, sempre sul campo della gara di ritorno, un set al tie-break supplementare di spareggio. Questo set supplementare di disputerà con le stesse modalità del 5 set di una gara. L'intervallo fra il termine dell'incontro e la disputa del set supplementare sarà di 5 minuti; il set supplementare verrà registrato su un nuovo referto di gara utilizzando lo spazio riservato al 5 set, specificando nel rapporto di gara l'evento. Nelle gare di ritorno dei vari turni, le società ospitanti dovranno presentare agli arbitri la copia del referto della gara di andata, prima dell inizio dell incontro. 41. REGOLAMENTO GARE - ART. 11 Art. 11- Reintegrazione quadri Gli organismi competenti a organizzare i singoli campionati ai sensi del precedente articolo 2, comma 1, possono provvedere a completare gli organici dei rispettivi campionati qualora, per un qualsiasi motivo, le squadre effettivamente partecipanti siano in numero inferiore a quello fissato nel provvedimento d indizione, tramite i ripescaggi. I ripescaggi si effettuano con le seguenti tipologie: a. reintegrazione: squadra retrocessa e ripescata; b. integrazione: squadra meglio classificata del campionato immediatamente inferiore e ripescata; c. immissione: squadra di serie superiore che non s iscrive al campionato e viene ammessa a un campionato di serie inferiore. Il completamento degli organici può essere effettuato con le modalità ed entro i termini che sono fissati nelle circolari d indizione dei campionati. Non possono essere ripescate, salva contraria espressa disposizione del Consiglio Federale: a. Le squadre ultime classificate di gironi completi, ove le retrocesse previste dalle norme organizzative dei campionati siano in numero maggiore di due; b. Le squadre retrocesse e già reintegrate la stagione precedente; c. Le squadre retrocesse per non aver ultimato il campionato; d. Le squadre retrocesse in conseguenza della relativa sanzione disciplinare; e. Le squadre che, per effetto del ripescaggio, si troverebbero nella situazione d incompatibilità prevista dall'articolo 8 del presente Regolamento. Il ripescaggio si effettua ammettendo a partecipare al campionato carente, su loro domanda e salva contraria espressa deroga del Consiglio Federale, nell ordine: a. Le squadre di serie superiore che non s iscrivono al campionato cui hanno diritto e chiedono l ammissione a un campionato inferiore, secondo quanto stabilito dalle circolari d indizione dei campionati; b. Le squadre retrocesse e classificatesi nella prima posizione di classifica prevista nelle retrocessioni; FIPAV C.P. Savona Indizione Campionati 2015/16 20

Imperia lì 27/07/2015

Imperia lì 27/07/2015 Delegazione Provinciale di Imperia Via Belgrano, 6 18100 Imperia INDIZIONE 2015/2016 Campionati di serie Provinciali Campionati di Categoria Imperia lì 27/07/2015 A tutte le Società affiliate alla Delegazione

Dettagli

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012

COMITATO REGIONALE LIGURIA CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net CAMPIONATO NAZIONALE MASTER MASCHILE E FEMMINILE 2011/2012 1. INDIZIONE Il C. R. Liguria indice e la COGR organizza la Fase Regionale del Campionato

Dettagli

NOTIZIE E REGOLAMENTO CAMPIONATI PROVINCIALI

NOTIZIE E REGOLAMENTO CAMPIONATI PROVINCIALI 1 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Massa Carrara Prot.n. 121/10 Carrara, 17 luglio 2010 Spett. Società FIPAV interessate e p.c. Comm. Naz. Gare FIPAV Segreteria Generale Roma Egregi

Dettagli

E IMPOSSIBILE GIOCARE IL VENERDI

E IMPOSSIBILE GIOCARE IL VENERDI INDIZIONE CAMPIONATO di SECONDA DIVISIONE FEMMINILE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare di Torino organizza il campionato di Prima Divisione Femminile.

Dettagli

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4

ATTIVITA. MINIVOLLEY 2 LIVELLO 4vs4 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Comitato Provinciale di Lecco c/o CONI CASA DELLO SPORT Via allo Zucco 6-23900 Lecco tel 0341/251587 - fax 0341/258436 e-mail: lecco@federvolley.it sito internet: www.lecco.federvolley.it

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 15 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 X 3 Fase Provinciale 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma

Dettagli

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16

Tornei Promozionali di Categoria Coppa Milano Femminile Maschile Femminile Maschile Under 16 Milano, 1 luglio 2015 Prot. 2 / COGP Oggetto: Campionati Provinciali e Tornei Promozionali 2015/2016 A tutte le Società della Provincia di Milano e p.c. C.R. Lombardo FIPAV Roma Il Comitato Provinciale

Dettagli

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006.

Oggetto: Norme amministrative e organizzative stagione agonistica 2005/2006. Roma, 22 giugno 2005 A Tutte le società dei Campionati Nazionali Ai Comitati Regionali FIPAV Ai Comitati Provinciali FIPAV Alle Leghe Nazionali Pallavolo TRASMISSIONE VIA FAX ed E-MAIL Oggetto: Norme amministrative

Dettagli

A tutte le società interessate Loro sedi. Prot. Nr. 210/2015. COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015

A tutte le società interessate Loro sedi. Prot. Nr. 210/2015. COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015 A tutte le società interessate Loro sedi Prot. Nr. 210/2015 COMMISSIONE PROVINCIALE GARE C.U. nr. 28 affisso all albo il 28 dicembre 2015 Varese, 28 dicembre 2015 Oggetto: INDIZIONE TORNEI PRIMAVERILI

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016

CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 COMUNICATO UFFICIALE N. 9 STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 CAMPIONATO PROVINCIALE UNDER 17 MASCHILE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale di Roma organizza il Campionato

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 A tutte le Società di Monza Brianza Loro sedi Agrate Brianza, 22-12-2014 Prot. 211/CPG e p.c. C.R. Lombardia FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI TROFEI BRIANZA STAGIONE 2014/15 2 MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Gli importi sono comprensivi della tassa di iscrizione, del contributo per il concorso spese generali e del contributo per il servizio risultati.

Gli importi sono comprensivi della tassa di iscrizione, del contributo per il concorso spese generali e del contributo per il servizio risultati. Campionati di categoria SETTORE MASCHILE 2015/2016 Per la gestione on-line di iscrizioni, designazioni, calendari, spostamenti gara, versamenti, risultati e classifiche le società troveranno un settore

Dettagli

FIPAV Commissione Organizzativa Gare Torino A.S. 2014/2015

FIPAV Commissione Organizzativa Gare Torino A.S. 2014/2015 INDIZIONE CAMPIONATI di CATEGORIA 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Gare Provinciale organizza la fase provinciale dei campionati di categoria del settore femminile; l

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 GUIDA PRATICA CIRCOLARE DI ATTUAZIONE DEI REGOLAMENTI FEDERALI Tutte le disposizioni riportate devono essere intese come norme di attuazione dei Regolamenti Federali e per

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di CATEGORIA 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Gare Provinciale [C.O.G.P.] organizza la fase provinciale dei campionati di categoria del settore femminile;

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT. [Art. 1 e 2, comma

Dettagli

NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI

NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI FIPAV COMITATO PROVINCIALE SIRACUSA NORME ED INDIZIONE CAMPIONATI Regolamento ed Indizione Campionati Provinciali C.O.G.P. Fipav Siracusa Pagina 1 NORME GENERALI PER I CAMPIONATI DI 1ª DIVISIONE E CATEGORIA

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2015/2016 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT e AL/Bl/NO/VC/VCO.

Dettagli

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE

FIPAV C.O.G.R. PIEMONTE INDIZIONE CAMPIONATI di SERIE 2014/2015 La Federazione Italiana Pallavolo indice e la Commissione Organizzativa Gare Regionale organizza i campionati di serie interprovinciali di CN/AT. [Art. 1 e 2, comma

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12

CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 A tutte le Società di MonzaBrianza Loro sedi Agrate B.za 14-07-2011 Prot. 2/CPG e p.c. C.R. Lombardo FIPAV ROMA CIRCOLARE DI INDIZIONE DEI CAMPIONATI DI SERIE STAGIONE 2011/12 1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

Dettagli

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello CIRCOLARE di INDIZIONE CAMPIONATI - Stagione Sportiva 2015/2016 Il Comitato Regionale FIPAV del Friuli Venezia Giulia indice ed organizza, tramite la Commissione Organizzativa Gare Regionale, i Campionati

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE

CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS REGOLAMENTO GENERALE PREMESSA CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO AICS La parte iniziale del regolamento è riferita alle norme di carattere generale inerenti l organizzazione dei Campionati di: Calcio a 5 maschile e femminile,

Dettagli

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14 CU 5 del 2/10/2014 CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 8/7/14 Si trasmettono in allegato i calendari definitivi

Dettagli

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE

FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Comitato Provinciale di Modena FIPAV SETTORE SCUOLA E PROMOZIONE Via Giardini, 470/H - 41124 Modena (MO) - Tel. 059/8752312 327 - Fax 059/8754944 email: giovanile @ fipav.mo.it Responsabile settore CRISTINA

Dettagli

COMUNICATO MiniVolley n.1

COMUNICATO MiniVolley n.1 COMUNICATO MiniVolley n.1 del 3 Settembre 2015 FIPAV VERONA SEDE c/o STADIO BENTEGODI Piazzale Olimpia CURVA SUD CANCELLO E/20 37138 VERONA Tel 045/580192 - fax 045/580325 Rec. Corrispondenza c/0 PALASPORT

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2015/2016 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2015/2016 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Indizione Campionati Giovanili 2015/2016

Indizione Campionati Giovanili 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE DI COMO A tutte le Società affiliate della Provincia di Como Loro sedi e.p.c. FIPAV Roma Organizzazione Territoriale Como 27 / 07 / 2015 FIPAV Lombardia

Dettagli

COMITATO REGIONALE UMBRIA COMUNICAZIONI VARIE NOTIZIE REGOLAMENTO INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI LE PRINCIPALI NORME. SERIE C e D M - F 2011/2012

COMITATO REGIONALE UMBRIA COMUNICAZIONI VARIE NOTIZIE REGOLAMENTO INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI LE PRINCIPALI NORME. SERIE C e D M - F 2011/2012 Perugia, 21 giugno 2011 Egregi Signori Presidenti delle Società Interessate Ai Comitati Provinciali FIPAV di PERUGIA e TERNI Alla Commissione Arbitri Regionale Alla Commissione Regionale Allenatori Al

Dettagli

REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C E D M/F 2015/2016

REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI SERIE C E D M/F 2015/2016 Via Ippolito D Aste 3/6 sc.sx 16121 Genova Tel. 0108370372 E-mail: liguria@federvolley.it http://www.volleyliguria.net Genova, 01 luglio 2015 Prot. n.127/cogr REGOLAMENTO ED INDIZIONE CAMPIONATI REGIONALI

Dettagli

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello

wild card Nazionale di 1 livello Serie C maschile 12 unico unica Si - Serie C femminile 16 unico unica Si - Regionale di 2 livello CIRCOLARE di INDIZIONE CAMPIONATI - Stagione Sportiva 2014/2015 Il Comitato Regionale FIPAV del Friuli Venezia Giulia indice ed organizza, tramite la Commissione Organizzativa Gare Regionale, i Campionati

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO Da questa Stagione 2015/2016 tutte le Società di ogni Serie e Categoria e tutti i Tecnici di ogni ruolo e grado, saranno obbligati all utilizzo

Dettagli

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO E possibile effettuare tutti i versamenti dovuti alla FIPAV Nazionale (tutti quelli che hanno la causale

Dettagli

Indizione Campionati Giovanili 2014/2015

Indizione Campionati Giovanili 2014/2015 FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO COMITATO PROVINCIALE DI COMO A tutte le Società affiliate della Provincia di Como Loro sedi e.p.c. FIPAV Roma Organizzazione Territoriale Como 31 / 07 / 2014 FIPAV Lombardia

Dettagli

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO

FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO FIPAV Federazione Italiana Pallavolo STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 I CONTRIBUTI MODALITA DI VERSAMENTO E possibile effettuare tutti i versamenti dovuti alla FIPAV Nazionale (tutti quelli che hanno la causale

Dettagli

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016

NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 Centro Sportivo Italiano Commissione Pallavolo NORME GENERALI ATTIVITA PALLAVOLO 2015-2016 ART. 1 ISCRIZIONE Per poter partecipare all attività organizzata dalla Commissione Pallavolo è necessario essere

Dettagli

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 NORME GENERALI

STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 NORME GENERALI STAGIONE AGONISTICA 2015/2016 NORME GENERALI GESTIONE DEI CAMPIONATI INTERREGIONALI TRAMITE IL PROGRAMMA FIPAVONLINE In allegato si invia una guida con le spiegazioni per gestire il programma Fipavonline.

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015

REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 REGOLAMENTO DELL ATTIVITÀ A SQUADRE E DEI RELATIVI CAMPIONATI REGIONE LIGURIA 2014/2015 Il Comitato Regionale F.I.Te.T. Liguria indice per la stagione agonistica 2014/2015 i seguenti campionati a squadre:

Dettagli

Commissione Provinciale Gare

Commissione Provinciale Gare Stagione Agonistica 2015/2016 Regolamento Campionati Provinciali Indizione Campionati Provinciali 1^ Divisione M/F Indizione Campionati di Categoria M/F SOMMARIO Scadenze contributi da versare Informazioni

Dettagli

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013

PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 PALLAVOLO AMATORI FASE LOCALE DEL CAMPIONATO REGIONALE E NAZIONALE CSI STAGIONE SPORTIVA 2012-2013 REGOLAMENTO UFFICIALE A cura della Commissione Tecnica Pallavolo CENTRO SPORTIVO ITALIANO - COMITATO PROVINCIALE

Dettagli

Campionato Serie C Regionale

Campionato Serie C Regionale Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.fip.it/calabria COMUNICATO UFFICIALE

Dettagli

CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO

CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO CAMPIONATO PROVINCIALE PALLAVOLO REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO A.S. 2011/2012 Il Comitato Provinciale di Venezia del Centro Sportivo Italiano e del UISP, indicono per la stagione sportiva 2010/2011 il Campionato

Dettagli

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11

CAMPIONATI NAZIONALI DI CACIO A 11 REGOLAMENTO GENERALE FASE PROVINCIALE 44ª COPPA CITTA DI CAVA CALCIO A 11 COMITATO PROVINCIALE DI CAVA DE TIRRENI c/o Stadio Comunale S.Lamberti C.so Mazzini, 210 Cava de Tirreni (SA) e-mail: info@csicava.it www.csicava.it Telefax 089/461602 ANNO SPORTIVO 2015/2016 CAMPIONATI

Dettagli

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11

REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 REGOLAMENTO CSI LAZIO - CALCIO A 11 Validità dei regolamenti La fase finale dei Campionati Regionali 2014 si svolge secondo quanto stabilito dal Regolamento generale pubblicato su Sport in regola -Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali

REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016. Norme generali POLISPORTIVE ASSOCIAZIONE NAZIONALE DI PROMOZIONE SPORTIVA GIOVANILI SALESIANE Sede nazionale. Via Nomentana 175-00161 ROMA Tel. 06/4462179 - Fax 06/491310 REGOLAMENTO SPORTIVO DON BOSCO CUP 2016 L'Associazione

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 luglio 2010 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE

COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE COMITATO PROVINCIALE FIPAV - BRESCIA SETTORE GARE E GIUDICE CIRCOLARE INDIZIONE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE, DI CATEGORIA E PROMOZIONALE U12 STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Brescia, Luglio 2015 Il presente

Dettagli

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE

Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016. Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Regolamento Regionale - Stagione agonistica 2015-2016 Attività a Squadre MASCHILE E FEMMINILE Il Comitato Regionale Sardo F.I.Te.T. indice ed organizza per la stagione agonistica 2015-2016 i seguenti campionati

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2014/2015 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

Il Comitato Provinciale di Monza Brianza indice ed organizza per la stagione agonistica 2015/16 la PROMO 12 con le seguenti modalità:

Il Comitato Provinciale di Monza Brianza indice ed organizza per la stagione agonistica 2015/16 la PROMO 12 con le seguenti modalità: Spettabili Società Partecipanti alla PROMO 12 Loro Indirizzi e p.c. C.R. Lombardia C.P. Lecco Agrate Brianza, 09/10/2015 Prot. 46/CPG Oggetto: PROMO 12 Stagione 2015/16 Il Comitato Provinciale di Monza

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 Allegato n. 2 Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2014/2015 A ) TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda

Dettagli

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15.

La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. La Lega Pallavolo Uisp Treviso, in collaborazione con Boom Camp, organizza il campionato invernale di beach volley 2014/15. SEDE E PERIODO DI SVOLGIMENTO Le partite del campionato si svolgeranno presso

Dettagli

ANNO SPORTIVO 2015-2016

ANNO SPORTIVO 2015-2016 Roma, 6 luglio 2015 COMUNICATO UFFICIALE N 3 ANNO SPORTIVO 2015-2016 CAMPIONATI NAZIONALI HOCKEY SU PRATO A COMPOSIZIONE NUMERICA ILLIMITATA CV/cc - prot. n. 2963 FEDERAZIONE ITALIANA HOCKEY Viale Tiziano,

Dettagli

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI

REGOLAMENTO DEI GIOCATORI REGOLAMENTO DEI GIOCATORI Approvato dal Consiglio Federale il 3 settembre 2013 L attività dei giocatori è disciplinata dal Regolamento dei Giocatori, dal Regolamento delle Competizioni e da altre specifiche

Dettagli

Egregi Signori Presidenti,

Egregi Signori Presidenti, 1 Prot. n 103/15 Firenze, 25 giugno 2015 Spett.li Società FIPAV interessate Ai Presidenti Comitati FIPAV Toscana Ai Consiglieri C.R. Al Centro Qualificazione della Toscana Al Commissario Arbitri Regionale

Dettagli

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA

ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA ATTIVITÀ UFFICIALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI di COMPETENZA del COMITATO REGIONALE LOMBARDIA La Lega Nazionale Dilettanti - in attuazione delle disposizioni di cui all'art. 49, punto 1, lett. c),

Dettagli

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016

Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 A ) Tabella Tasse Federali Stagione Agonistica 2015/2016 TASSA DI AFFILIAZIONE, ASSOCIAZIONE E VARIAZIONE DI ELEMENTI DELLA PERSONALITÀ DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE 1) Affiliazione a) Domanda presentata

Dettagli

CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI

CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI CIRCOLARE DI INDIZIONE CAMPIONATI 2014/2015 1 La Federazione Italiana Pallavolo indice ed il Comitato Provinciale FIPAV di Taranto organizza, per la stagione agonistica 2014/2015, i seguenti Campionati:

Dettagli

CENT RO SPORT IVO IT AL IANO. Comitato provinciale di Macerata. Giocare per credere. Comunicato. Ufficiale n. 2. Sport&Go

CENT RO SPORT IVO IT AL IANO. Comitato provinciale di Macerata. Giocare per credere. Comunicato. Ufficiale n. 2. Sport&Go Comunicato Ufficiale n. 2 Sport&Go Affisso all albo il 15 ottobre 2015 V. le G. Matteotti,92 62012 Civitanova M. Cell: 3297065661 e-mail: civitanova@csimacerata.it Comunicato Ufficiale n. 2 Sport&Go Campionati

Dettagli

DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F. Anno Sportivo 2010/2011. Serie C Regionale

DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F. Anno Sportivo 2010/2011. Serie C Regionale DOAR 2010-2011 SERIE C REG. D B/F UNDER nei campionati seniores regionali maschili Anno Sportivo 2010/2011 Serie C Regionale Serie D Minimo 3 Under 3 nati 1990 e seguenti Minimo 3 Under 3 nati 1990 e seguenti

Dettagli

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole

SU CARTA INTESTATA DELLA SOCIETA. Gara amichevole Federazione Italiana Pallavolo Comitato Provinciale Taranto Via Puglie, 20 74121 TARANTO Oggetto: Autorizzazione Torneo Torneo Gara amichevole Disciplina Specialità Variante Contenuto Livello Indor Beach

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI

REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI F.I.Te.T. - Comitato Regionale Lazio REGOLAMENTO REGIONALE CAMPIONATI INDIVIDUALI 2013-2014 Sommario PREMESSA...3 Art. 1 QUAL. REGIONALE CAMP. ITALIANI GIOVANILI, 2^ e 3^CAT...3 Art. 2 TORNEI REGIONALI...4

Dettagli

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014

CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 CAMPIONATO DI PALLANUOTO MASCHILE Serie A2 Edizione 2014/2015 Approvato con delibera n. 229 Consiglio Federale del 30.09.2014 Iscrizione Tassa Gara Sono ammesse al Campionato Nazionale di Pallanuoto Maschile

Dettagli

CIRCOLARE INDIZIONE CAMPIONATI TERRITORIALI STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

CIRCOLARE INDIZIONE CAMPIONATI TERRITORIALI STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 CIRCOLARE INDIZIONE CAMPIONATI TERRITORIALI STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 Federazione Italiana Pallavolo Comitato Territoriale Livorno-Grosseto Via Piemonte 52/A 57124 Livorno Tel. 0586-863040 Fax 0586-863040

Dettagli

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE

CHAMPIONS LEAGUE. Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE C.U.S. FOGGIA A.S.D. Via Napoli, 109 71122 Foggia CHAMPIONS LEAGUE Torneo di calcio a 7 I) REGOLAMENTO GENERALE Articolo 1 Iscrizioni. Il Campionato Champions League 2015 è aperto a tutti (universitari

Dettagli

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016

Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 Regolamenti dell attività a squadre e dei relativi campionati Parte specifica Stagione agonistica 2015/2016 CAMPIONATI A SQUADRE... 2 Articolo 1.1. - Serie A/1 maschile.... 2 Articolo 1.2. - Serie A/2

Dettagli

VADEMECUM PROVINCIALE. DEFINITIVO Le nuove disposizioni sono evidenziate in giallo. www.fipav.re.it. segreteria@fipav.re.it

VADEMECUM PROVINCIALE. DEFINITIVO Le nuove disposizioni sono evidenziate in giallo. www.fipav.re.it. segreteria@fipav.re.it VADEMECUM PROVINCIALE DEFINITIVO Le nuove disposizioni sono evidenziate in giallo Stag. Sport. 2014-2015 www.fipav.re.it segreteria@fipav.re.it Commissione Provinciale Gare FIPAV Reggio Emilia INDICE PUNTO

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato di Cuneo Via L. Bertano 25 Cuneo Tel./fax 0171/693703 Cod. Fiscale: 80019660044 P. IVA: 02848840043 Web: http.//www.csicuneo.it E-mail: segreteria@csicuneo.it STAGIONE

Dettagli

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo.

L attività della categoria Giovanissimi costituisce il primo momento di verifica del processo di apprendimento tecnico-formativo. 2) ATTIVITÀ GIOVANILE AGONISTICA L attività giovanile è ad indirizzo competitivo e si configura principalmente attraverso i risultati delle gare ed il comportamento disciplinare in campo e fuori di Atleti,

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015

CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE 2014/2015 PROGRAMMA REGOLAMENTO La Federazione Italiana Tennis organizza la prima edizione del CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI PADDLE. 1. AMMISSIONE a) Al Campionato potranno

Dettagli

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani

Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Regolamenti 2015/2016 dell Attività a Squadre ed Individuali Settore Veterani Articolo 1. - Definizioni.... 2 Articolo 2. - Attività di ciascun campionato.... 2 Articolo 3. - Affidamento dell organizzazione....

Dettagli

Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna. Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015

Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna. Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015 Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna Disposizioni Organizzative Annuali Regionali Anno Sportivo 2014/2015 Federazione Italiana Pallacanestro Comitato Regionale della Sardegna

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2014/2015 Formula di svolgimento: Fase di qualificazione. Fase ad orologio. Play-off. Fase di

Dettagli

C I R C O L A R E di I N D I Z I O N E Annata Sportiva 2014-2015

C I R C O L A R E di I N D I Z I O N E Annata Sportiva 2014-2015 Prot. 139/2041/2014 C I R C O L A R E di I N D I Z I O N E Annata Sportiva 2014-2015 Il Comitato Provinciale FIPAV di Udine indice ed organizza, tramite la Commissione Organizzativa Gare Provinciali (C.O.G.P.)

Dettagli

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP

1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP 1 TROFEO PERUGIA CUP Il Comitato Regionale Umbria della F.I.G.C. indice ed organizza il 1 TROFEO PERUGIA CUP Campo Federale di Prepo R E G O L A M E N T O U F F I C I A L E STAGIONE SPORTIVA 2011/2012

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO FEDERAZIONE ITALIANA PALLACANESTRO COMITATO REGIONALE ABRUZZO Regolamento Campionato serie C regionale A.S. 2013/2014 Formula di svolgimento: fase di qualificazione, fase ad orologio più Play-off e eventuali

Dettagli

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015

REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 REGOLAMENTO PALLAVOLO OPEN MISTO 2015 L A.S.D. Murialdo Cefalù, nell ambito delle attività sportive, aggregative e ricreative, indice ed organizza il 5 TORNEO DI PALLAVOLO con il seguente regolamento:

Dettagli

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14

VADEMECUM GARE. Fipav Monza Brianza CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Fipav Monza Brianza VADEMECUM GARE CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E DI CATEGORIA NORME GENERALI VALIDE PER LA STAGIONE AGONISTICA 2013/14 Il presente fascicolo è parte integrante delle Circolari di Indizione

Dettagli

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015

CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 CAMPIONATI DI SOCIETA 2015 Specialità Petanque. Regolamento Campionati di Società 1 CAMPIONATO di SOCIETA SERIE A MASCHILE Vi partecipano di diritto le prime sei Società classificate nell anno agonistico

Dettagli

Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016

Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016 Circolare di Indizione dei Campionati di Basilicata Stagione Agonistica 2015-2016 Circolare di Indizione dei Campionati Regionali e Provinciali 2015/2016 Pagina 1 di 60 SOMMARIO Norme Generali... pag.

Dettagli

TROFEO DELLE PROVINCE 2015. 2 Memorial GIANFRANCO MAZZA

TROFEO DELLE PROVINCE 2015. 2 Memorial GIANFRANCO MAZZA Prot. n. 28/15/cqr Ai Oggetto: KINDERIADI - Trofeo delle Province 2015. 2 Memorial Gianfranco Mazza. Ai Bologna, 24 febbraio 2015 Presidenti dei Comitati Provinciali FIPAV Emilia Romagna Referente Tecnico

Dettagli

SETTORE ARBITRI SETTORE SETTORE

SETTORE ARBITRI SETTORE SETTORE Coordinamento Prov.le di Torino - Piazza della Repubblica 6 (Porta Palazzo) - Torino - Tel011/4363484 - Fax 011/4366624 E-mail volleyuisp.to@libero.it SETTORE ARBITRI SETTORE SENIORES SETTORE GIOVANILE

Dettagli

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA

Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Comitato Regionale CALABRIA Ufficio Gare Via Frangipane, 38 C.P. 301 89131 REGGIO CALABRIA Fax: 0965 598440 -Tel: 0965 598441-346 0825520-346 4133777 e-mail: ufficiogare@fip.it internet: www.calabria.fip.it

Dettagli

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 2/7/13

CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D. Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 2/7/13 CU 4 del 10/10/2013 CALENDARI UFFICIALI DEI CAMPIONATI REGIONALI DI SERIE C e D Il presente CU integra la Circolare di Indizione pubblicata in data 2/7/13 Si trasmettono in allegato i calendari definitivi

Dettagli

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA

CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI PARMA P.le G. Matteotti n 9 43100 Parma Tel. 0521281226 289870 Fax 0521236626 E-mail: csi@csiparma.it http: www.csiparma.it CENTRO SPORTIVO ITALIANO Comitato

Dettagli

CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014

CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014 CAMPIONATO ITALIANO NAZIONALE DI CALCIO DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI ANNO 2013 / 2014 REGOLAMENTO I PREMESSA Articolo 1 Organizzazione Il progetto sportivo nasce su iniziativa dell

Dettagli

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014

ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 ISLAND FUN VILLAGE REGOLAMENTO CAMPIONATO 2013/2014 -TESSERAMENTO GIOCATORI I tesseramenti dei calciatori / dirigenti saranno ammessi fino al 31/12/2012 senza alcuna deroga. I giocatori che non avranno

Dettagli

TENNIS TAVOLO 2013-2014

TENNIS TAVOLO 2013-2014 TENNIS TAVOLO 2013-2014 Il Centro Sportivo Italiano, Comitato Provinciale di Milano, in collaborazione con SPORT-ORG snc, organizza l attività 2013/14 di Tennis Tavolo. 1 11 COPPA CSI PROVINCIALE INDIVIDUALE

Dettagli

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE

Federazione Italiana Pallavolo Comitato Regionale Emilia Romagna Commissione Beach Volley INDIZIONE INDIZIONE Circuito Regionale GIOVANILE UNDER 21 di Beach Volley 2014 Fipav Emilia Romagna Pag. 1 Art. 1 Introduzione 1. Il indice, in collaborazione con i Comitati Provinciali della Regione, un Circuito

Dettagli

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori

Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Associazione Culturale Sportiva Dilettantistica Manofuori Societa affiliata alla Fipav e all MSP Manofuori Cup Non è necessario essere Campioni per divertirsi giocando a pallavolo L Associazione Culturale

Dettagli

LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO

LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO LEGA PALLAVOLO UISP LIVORNO INDIZIONE CAMPIONATI 2010-11 Vi inviamo il calendario dei campionati che andremo a svolgere CAMPIONATO UNDER 13 Maschile e femminile CAMPIONATO UNDER 14 Maschile e femminile

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE

REGOLAMENTO UFFICIALE REGOLAMENTO UFFICIALE ART. 1- Durata del torneo. Il torneo avrà inizio il giorno sabato 31 MAGGIO 2014 e terminerà il giorno lunedi 02 GIUGNO 2014. L Organizzazione si riserva il diritto, per esigenze

Dettagli

Tel/fax 0408333319 Internet: www.fipavtrieste.it E-mail:trieste@federvolley.it

Tel/fax 0408333319 Internet: www.fipavtrieste.it E-mail:trieste@federvolley.it STAGIONE AGONISTICA 2013/2014 CAMPIONATI PROVINCIALI DI SERIE E CATEGORIA CIRCOLARE DI INDIZIONE FIPAV - Comitato Provinciale Trieste - Via dei Macelli 5/1, 34100 - TRIESTE Tel/fax 0408333319 Internet:

Dettagli

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013

REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 REGOLAMENTO MINIVOLLEY 2012 2013 Il Minivolley può essere praticato per l anno 2012/2013 dagli atleti e dalle atlete nati/e negli anni 2001 / 2002 / 2003 / 2004/ 2005 / 2006 / 2007 così suddivisi: Propedeutico:

Dettagli

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016

GIRLS FUTSAL CUP 2015/2016 Centro Sportivo Italiano Comitato di Bologna Via M.E.Lepido, 196/3-40133 Bologna. Tel. 051 6417987. Fax 051 406578. www.csibologna.it - calcio5@csibologna.it Seguici su facebook.com/csibologna GIRLS FUTSAL

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N.1

COMUNICATO UFFICIALE N.1 COMUNICATO UFFICIALE N.1 CAMPIONATO REGIONALE SERIE C MASCHILE 2015/2016 Società aventi diritto: ASD TUSCIA TEAM VOLLEY ASD PALL. NETTUNO ASD PALLAVOLO VELLETRI ROMA 12 POL. CASAL BERTONE ROMA ASD BRACCIANO

Dettagli

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE

SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE Matera, 13 Ottobre 2015 Prot. 7349 Alle Società Affiliate della Provincia di Matera Alle Scuole Elementari e Medie inferiori Affiliate Al Comune di Policoro Al CR CONI di Basilicata Al CR Fipav di Basilicata

Dettagli

1. MODALITA DI SVOLGIMENTO

1. MODALITA DI SVOLGIMENTO Alla c.a. - SOCIETA FIPAV - ATLETI FIPAV Agrate Brianza, 25 Maggio 2015 Prot. 313/BV Oggetto: indizione torneo Sand Volley 4x4 Maschile & Femminile. Il Comitato Provinciale di Monza Brianza indice ed organizza

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO

FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO Principali Modifiche Manuale del Beach Volley 2015 In#vigore#dal#27#aprile#2015# Settore Beach Volley Pag. 1 di 5 Federazione Italiana Pallavolo Principali Modifiche Manuale

Dettagli

O R G A N I Z Z A N O

O R G A N I Z Z A N O FEDERAZIONE ITALIANA PALLAVOLO ------------------------------------------------ Comitato Provinciale di COMO Tel. 031570495 Fax. 031570743 Viale Masia, 42 COMO www.fipav.como.it versione WEB il Comunicato

Dettagli