OOA Esercizi. UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "OOA Esercizi. UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1"

Transcript

1 OOA Esercizi UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1

2 Sistema SW per Online Shopping Requisiti Utente Il sistema software deve supportare l azienda X che vende computer online I clienti che accedono al sistema possono scegliere di acquistare un computer in configurazione standard o costruire una specifica configurazione selezionando i singoli elementi (ad es.: processore, disco, RAM, etc.) Per effettuare l ordine, il cliente deve fornire le informazioni necessarie per la spedizione e per il pagamento Il cliente può usare il sistema per verificare online lo stato dell ordine Il computer nella configurazione scelta viene inviato al cliente assieme alla relativa fattura (se richiesta) UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 2

3 Esercizio Sviluppare la specifica secondo OOA 1. Si produca inizialmente il modello dei dati costruendo un class diagram in cui le operazioni di ciascuna classe possono essere omesse. Per ciascuna associazione devono invece essere specificate le molteplicità, mentre i nomi di ruolo possono essere omessi. 2. Successivamente, si produca una porzione di modello comportamentale identificando attori e casi d uso e specificando la descrizione di un caso d uso a scelta, sia in forma testuale che usando un acitivity diagram. 3. A partire dal caso d uso identificato, si produca un sequence diagram che mostri una possibile interazione tra gli oggetti del sistema. 4. Infine, a partire dal sequence diagram, si produca un raffinamento del class diagram iniziale, identificando le operazioni ed eventuali classi, associazioni o attributi aggiuntivi. UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 3

4 Class Diagram Cliente -id : String -nome : String -indirizzo : String -telefono : String - String Ordine * -numero : String -data : Date -indirizzo_spedizione : String -totale : Double -stato : String -nome_impiegato : String 1..1 Fattura -numero : String -data : Date -totale : Double * 1..* ElementoConfigurazione -tipo : String -descrizione : String Computer -name : String -prezzo : Double Pagamento -metodo : String -data_ricezione : Date -totale_pagato ComputerConfigurato -descrizione : String ComputerStandard -codice : String UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 4

5 Use Case Diagram Visualizzazione Configurazione Standard Costruzione Configurazione Computer Acquisto Computer Configurato Accettazione Pagamento <<extend>> Visualizzazione Stato Ordine Cliente Richiesta Contatto Impiegato Aggiornamento Stato Ordine Stampa Fattura Magazzino Notifica Ordine Impiegato UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 5

6 Use Case Acquisto Computer Configurato - Descrizione testuale - UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 6

7 Use Case Acquisto Computer Configurato - Descrizione flusso con activity diagram - Visualizza configurazione corrente Ricevi richiesta d'acquisto [timeout] Visualizza form d'acquisto [incompleti] Richiedi dettagli acquisto Memorizza ordine d'acquisto Informa Magazzino Invia al Cliente UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 7

8 Sequence Diagram - Visualizza configurazione corrente - «boundary» fc : FinestraConfigurazione comp : ComputerConfigurato parte : ElementoConfigurazione : Cliente apri() getconfigurazione() * getelemento(out elemento) visualizzacomputer(in set_elementi) UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 8

9 Raffinamento Class Diagram «boundary» FinestraConfigurazione +apri() +visualizzacomputer(in set_elementi) ComputerConfigurato -descrizione : String +getconfigurazione() ElementoConfigurazione -tipo : String -descrizione : String +getelemento(out elemento) UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 9

10 Altri esercizi Ripetere l esercizio sviluppando i requisiti utente di altri sistemi software (si possono inventare ipotizzando di analizzare lo specifico dominio applicativo...) Ad esempio: Gestione filiali di una banca Gestione contratti di una compagnia di assicurazione Gestione scommesse sportive Gestione corsi universitari Gestione posta elettronica Etc. UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 10

UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1

UniRoma2 - Ingegneria del Software 1 1 Object Oriented Analysis - OOA La fase di OOA definisce, secondo un approccio ad oggetti, COSA un prodotto software deve fare (mentre la fase di OOD definisce, sempre secondo un approccio ad oggetti, COME

Dettagli

Sistemi Informativi I Caso di studio con applicazione di UML

Sistemi Informativi I Caso di studio con applicazione di UML 9 CASO DI STUDIO CON APPLICAZIONE DI UML...2 9.1 IL CASO DI STUDIO...2 9.1.1 Il sistema attuale...2 9.2 IL PROBLEM STATEMENT...3 9.2.1 Formulazione del Problem statement per il caso proposto...3 9.3 USE

Dettagli

Unified Modeling Language

Unified Modeling Language Unified Modeling Language Luciano Baresi Luciano Baresi 1 OMT Booch UML Sono simili in molti aspetti: Prescrivono un approccio passo-passo Consentono il passaggio dall analisi al progetto in modo omogeneo

Dettagli

Casi d uso (use cases)

Casi d uso (use cases) Casi d uso (use cases) proposti da Ivar Jacobson nel 1992 termine nuovo, ma tecnica consolidata (studio degli scenari di operatività degli utilizzatori di un sistema) sono i modi in cui il sistema può

Dettagli

Caso di Studio: Avant Dernier

Caso di Studio: Avant Dernier Caso di Studio: Avant Dernier Specifiche: Nel gioco si affrontano 4 giocatori, ciascuno individuato con un numero progressivo (da 1 a 4). Inizialmente, i giocatori ricevono 5 carte ciascuno, e una carta

Dettagli

Sistemi Informativi 01CIT 13 Febbraio 2008

Sistemi Informativi 01CIT 13 Febbraio 2008 Matricola Cognome Nome: Sistemi Informativi 01CIT 13 Febbraio 2008 Non e consentito usare appunti, libri o simili. Scrivere solo su questi fogli. Display prezzi merci in supermercato. I prezzi delle merci

Dettagli

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Obiettivi. Presentare un approccio visuale alla progettazione. Illustrare i vantaggi dell utilizzo di diagrammi nella fase di progettazione. Rispondere

Dettagli

object oriented analysis

object oriented analysis object oriented analysis 1 attività di analisi l obiettivo dell analisi è raggiungere la piena comprensione del dominio di interesse lo strumento è la descrizione di un modello di dominio mediante un opportuno

Dettagli

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica

Università degli Studi di Parma. Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica A.A. 2007-08 CORSO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Giulio Destri http://www.areasp.com (C) 2007 AreaSP for

Dettagli

Activity Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it

Activity Diagrams. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Activity Diagrams Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania Agenda Cosa è un Activity Diagram Quando si

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA. Elaborato di Tecnologie del Software per Internet UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI SISTEMI E INFORMATICA Elaborato di Tecnologie del Software per Internet JMSWEB 2 SISTEMA PER LO SCAMBIO DI MESSAGGI TRA APPLICAZIONI

Dettagli

Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati

Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati Metodologia Classica di Progettazione delle Basi di Dati Metodologia DB 1 Due Situazioni Estreme Realtà Descritta da un documento testuale che rappresenta un insieme di requisiti del software La maggiore

Dettagli

Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio

Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio Automazione della gestione degli ordini d acquisto di una società di autonoleggio Professore Gaetanino Paolone Studenti Paolo Del Gizzi Maurizio Di Stefano 1 INDICE INTRODUZIONE.pag.3 IL PIANO METODOLOGICO

Dettagli

Gestione di una rosticceria

Gestione di una rosticceria Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Tesina di Ingegneria del Software Gestione di una rosticceria di Fabio Zanella Matr. 1598

Dettagli

Introduzione ad UML. Perché modelliamo

Introduzione ad UML. Perché modelliamo Introduzione ad UML Pag. 1 Perché modelliamo Un modello è una semplificazione della realtà I modelli ci aiutano a visualizzare un sistema come è o come vorremmo che fosse ci permettono di specificare la

Dettagli

Documento di ANALISI DEI REQUISITI Progetto di un portale per una società di servizi dedicati al settore delle imprese edili

Documento di ANALISI DEI REQUISITI Progetto di un portale per una società di servizi dedicati al settore delle imprese edili Documento di ANALISI DEI REQUISITI Progetto di un portale per una società di servizi dedicati al settore delle imprese edili GRUPPO 2 Indice analitico - 1. Introduzione... 3-1.1 Obiettivi del sistema...

Dettagli

Ingegneria del Software I. UML - Use Case Diagram

Ingegneria del Software I. UML - Use Case Diagram Requisiti e casi d uso Unified Modeling Language Use Case Diagram 1 Il primo passo di qualsiasi processo di sviluppo è la definizione dei requisiti Definizione del Business Model Solitamente informale

Dettagli

DATABASE. Progettare una base di dati. Database fisico e database logico

DATABASE. Progettare una base di dati. Database fisico e database logico DATABASE Progettare una base di dati Database fisico e database logico Un DB è una collezione di tabelle, le cui proprietà sono specificate dai metadati Attraverso le operazioni sulle tabelle è possibile

Dettagli

Ingegneria del Software. Caso di Studio: Piazza Multicanale. Analisi dei requisiti

Ingegneria del Software. Caso di Studio: Piazza Multicanale. Analisi dei requisiti Ingegneria del Software Caso di Studio: Piazza Multicanale Analisi dei requisiti Realizzato da: Addante Michele Daddario Fabio De Vito Francesco Cania 431652 Lagrotta Pietro 474964 1 Indice Parte I: Determinazione

Dettagli

Modellazione di sistema

Modellazione di sistema Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Modellazione di sistema E. TINELLI Contenuti Approcci di analisi Linguaggi di specifica Modelli di

Dettagli

ANALISI FUNZIONALE E DIAGRAMMI DI FLUSSO DEI DATI DFD 1

ANALISI FUNZIONALE E DIAGRAMMI DI FLUSSO DEI DATI DFD 1 ANALISI FUNZIONALE E DIAGRAMMI DI FLUSSO DEI DATI DFD 1 Nelle lezioni precedenti Abbiamo definito il modello Entità- Associazione che serve a descrivere la struttura dei dati Abbiamo usato il modello per

Dettagli

TEMI D ESAME DI INFORMATICA 2004 SISTEMI : RETE SCOLASTICA 2003 INFORMATICA: VIVAIO 2002 INFORMATICA: BANCA DEL TEMPO 2000 INFORMATICA: AGENZIA VIAGGI

TEMI D ESAME DI INFORMATICA 2004 SISTEMI : RETE SCOLASTICA 2003 INFORMATICA: VIVAIO 2002 INFORMATICA: BANCA DEL TEMPO 2000 INFORMATICA: AGENZIA VIAGGI TEMI D ESAME DI INFORMATICA 2004 SISTEMI : RETE SCOLASTICA 2003 INFORMATICA: VIVAIO 2002 INFORMATICA: BANCA DEL TEMPO 2000 INFORMATICA: AGENZIA VIAGGI Tema di: SISTEMI Prova: 2004 Un istituto scolastico

Dettagli

Gestione Centro Estetico

Gestione Centro Estetico Gestione Centro Estetico Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web: www.il-software.it WEB: www.il-software.it EMAIL: info@il-software.it 1 WEB: www.il-software.it EMAIL:

Dettagli

I DATABASE Database relazionale

I DATABASE Database relazionale Database relazionale Modello di database che consiste di diversi file separati che sono correlati l'un l'altro attraverso campi chiave. Si può accedere alle informazioni memorizzate in un file attraverso

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Basi di Dati Claudio Marrocco I report I Report sono lo strumento più adatto per ottenere una copia stampata dei dati e delle informazioni ricavate dalle

Dettagli

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB

CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB CENTRO ASSISTENZA CLIENTI OMNIAWEB GUIDA ALL USO Per facilitare la gestione delle richieste di assistenza tecnica e amministrativa Omniaweb da oggi si avvale anche di un servizio online semplice, rapido

Dettagli

UML. Una introduzione incompleta. UML: Unified Modeling Language

UML. Una introduzione incompleta. UML: Unified Modeling Language UML Una introduzione incompleta 1/23 UML: Unified Modeling Language Lo Unified Modeling Language (UML) è una collezione di notazioni grafiche che aiuta a progettare sistemi software, specialmente quelli

Dettagli

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti:

LABORATORIO. 2 Lezioni su Basi di Dati Contatti: PRINCIPI DI INFORMATICA CORSO DI LAUREA IN SCIENZE BIOLOGICHE Gennaro Cordasco e Rosario De Chiara {cordasco,dechiara}@dia.unisa.it Dipartimento di Informatica ed Applicazioni R.M. Capocelli Laboratorio

Dettagli

Guida all accesso al Sistema di Posta Elettronica Aziendale OWA. (Outlook Web App)

Guida all accesso al Sistema di Posta Elettronica Aziendale OWA. (Outlook Web App) Guida all accesso al Sistema di Posta Elettronica Aziendale OWA Accesso alla casella di posta (Outlook Web App) Collegarsi al sito https://webmail.asl5.liguria.it L accesso alla casella di posta avviene

Dettagli

Modellazione e progettazione con UML. Eduard Roccatello 3D GIS Specialist www.roccatello.it

Modellazione e progettazione con UML. Eduard Roccatello 3D GIS Specialist <eduard.roccatello@3dgis.it> www.roccatello.it Modellazione e progettazione con UML Eduard Roccatello 3D GIS Specialist www.roccatello.it Object Oriented Analysis and Design Consente di modellare un sistema attraverso l

Dettagli

Gestione Automatizzata di una Biblioteca

Gestione Automatizzata di una Biblioteca Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Informatica Tesina di Ingegneria del Software (Anno accademico 2000 2001) Gestione Automatizzata di una Biblioteca Notazione: UML

Dettagli

P a g i n a 1 MANUALE OPERATIVO CIA COMINUCA

P a g i n a 1 MANUALE OPERATIVO CIA COMINUCA P a g i n a 1 MANUALE OPERATIVO CIA COMINUCA Maggio 2010 P a g i n a 2 1. Cos è il Cia Comunica... 3 2. Attivazione del Servizio... 4 3. Abilitazioni operatori... 5 4. Accesso al servizio... 6 5. Gestione

Dettagli

L USO DEL CALCOLATORE

L USO DEL CALCOLATORE Dove e come usare un calcolatore CONDIZIONE ESSENZIALE qualsiasi calcolatore può solo fornire delle elaborazioni di dati che gli siano stati forniti SI SI DEVONO POTER CONOSCERE TUTTI TUTTI I I DATI DATI

Dettagli

Officina Meccanica. Analisi, progetto e sviluppo

Officina Meccanica. Analisi, progetto e sviluppo Officina Meccanica Analisi, progetto e sviluppo Definizione del problema e specifica dei requisiti Un officina meccanica dispone di un magazzino in cui tiene parti di ricambio per automobili. Ogni parte

Dettagli

Ereditarietà (generalizzazione)

Ereditarietà (generalizzazione) Ereditarietà (generalizzazione) Usata per rappresentare la condivisione di attributi ed operazioni tra classi Le caratteristiche comuni sono modellate in una classe più generica (superclasse), che viene

Dettagli

1.Il cliente usa la pagina web del produttore per vedere la configurazione standard del computer (server, desktop o portatile) scelto.

1.Il cliente usa la pagina web del produttore per vedere la configurazione standard del computer (server, desktop o portatile) scelto. Gli Acquisti OnLine Un produttore di computer offre la possibilità di acquistare computer via Internet. Il cliente può selezionare un computer sulla pagina web del produttore. I computer sono classificati

Dettagli

Sistemi ICT per il Business Networking

Sistemi ICT per il Business Networking Corso di Laurea Specialistica Ingegneria Gestionale Sistemi ICT per il Business Networking Unified Modelling Language (UML) Class Diagram Docente: Massimo Cossentino Slide adattate dagli originali di:

Dettagli

Documento di analisi dei requisiti ( RAD ) Franchising virtuale

Documento di analisi dei requisiti ( RAD ) Franchising virtuale 1- Introduzione Documento di analisi dei requisiti ( RAD ) Franchising virtuale 1.1- Scopo del sistema Lo scopo è quello di realizzare un sistema di franchising virtuale operante nel settore della distribuzione

Dettagli

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER 19. LA PROGRAMMAZIONE LATO SERVER Introduciamo uno pseudocodice lato server che chiameremo Pserv che utilizzeremo come al solito per introdurre le problematiche da affrontare, indipendentemente dagli specifici

Dettagli

Gestione Automatizzata di un Parco Safari

Gestione Automatizzata di un Parco Safari Università degli studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Ingegneria Informatica Tesina di Ingegneria del Software (Anno accademico 2001 2002) Gestione Automatizzata di un Parco Safari Notazione: UML

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

LABORATORIO di INFORMATICA

LABORATORIO di INFORMATICA Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio LABORATORIO di INFORMATICA A.A. 2010/2011 Prof. Giorgio Giacinto IL MODELLO ER PER LA PROGETTAZIONE

Dettagli

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database

Access. Microsoft Access. Aprire Access. Aprire Access. Aprire un database. Creare un nuovo database Microsoft Access Introduzione alle basi di dati Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale limitato Meccanismi di sicurezza, protezione di dati e gestione

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita I. Disposizioni Generali

Condizioni Generali di Vendita I. Disposizioni Generali Condizioni Generali di Vendita I. Disposizioni Generali 1.1 Denominazione del Sito e titolarità del nome a dominio 1.1.1 Le presenti Condizioni Generali di Vendita ( Condizioni Generali di Vendita o, alternativamente)

Dettagli

Base Dati Introduzione

Base Dati Introduzione Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Modulo di Alfabetizzazione Informatica Base Dati Introduzione Si ringrazia l ing. Francesco Colace dell Università di Salerno Gli archivi costituiscono una memoria

Dettagli

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC

IRSplit. Istruzioni d uso 07/10-01 PC 3456 IRSplit Istruzioni d uso 07/10-01 PC 2 IRSplit Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti Hardware 4 1.2 Requisiti Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

SOFTWARE MAINTENANCE DESIGN

SOFTWARE MAINTENANCE DESIGN SOFTWARE MAINTENANCE DESIGN INTRODUZIONE... 1 1.1 Identificazione della richiesta di modifica... 2 1.2 Assegnazione di un numero di identificazione alla Change Request... 2 1.3 Classificazione del tipo

Dettagli

Progettazione del Software A.A.2008/09

Progettazione del Software A.A.2008/09 Laurea in Ing. Informatica ed Ing. dell Informazione Sede di latina Progettazione del Software A.A.2008/09 Domenico Lembo* Dipartimento di Informatica e Sistemistica A. Ruberti SAPIENZA Università di Roma

Dettagli

Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004

Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004 Soluzione dell esercizio del 2 Febbraio 2004 1. Casi d uso I casi d uso sono riportati in Figura 1. Figura 1: Diagramma dei casi d uso. E evidenziato un sotto caso di uso. 2. Modello concettuale Osserviamo

Dettagli

Analisi. Ingegneria del Software L-A. Analisi. Analisi. Ingegneria del Software L-A 2.1. 2. Analisi orientata agli oggetti

Analisi. Ingegneria del Software L-A. Analisi. Analisi. Ingegneria del Software L-A 2.1. 2. Analisi orientata agli oggetti Ingegneria del Software L-A 2. orientata agli oggetti Per effettuare correttamente l analisi, è necessario Comunicare con l utente Ottenere una buona conoscenza dell area applicativa Determinare in dettaglio

Dettagli

Analisi. Ingegneria del Software L-A. Analisi. Analisi. Analisi e gestione dei rischi. Analisi e gestione dei rischi. Ingegneria del Software L-A 2.

Analisi. Ingegneria del Software L-A. Analisi. Analisi. Analisi e gestione dei rischi. Analisi e gestione dei rischi. Ingegneria del Software L-A 2. Ingegneria del Software L-A 2. orientata agli oggetti Per effettuare correttamente l analisi, è necessario Comunicare con l utente Ottenere una buona conoscenza dell area applicativa Determinare in dettaglio

Dettagli

Multiexport on-line. Nota introduttiva trattativa On Line. Procedura per l inserimento di nuove trattative

Multiexport on-line. Nota introduttiva trattativa On Line. Procedura per l inserimento di nuove trattative Multiexport OnLine Multiexport on-line. Pag. 3 Nota introduttiva trattativa On Line Pag. 4 Procedura per l inserimento di nuove trattative Pag. 12 Nota introduttiva Leon Notifiche Pag. 13 Procedura per

Dettagli

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML)

ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML) ANALISI E PROGETTAZIONE OBJECT ORIENTED UNIFIED MODELLING LANGUAGE (UML) a cura di Giacomo PISCITELLI Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica Politecnico di Bari Questi appunti sono ricavati da una

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi 1 Indice 1 Configurazione del Centralino-Numero di Servizio...3 1.1 A. Servizio Cortesia e Gestione Code...5 1.2

Dettagli

6. PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATIVI BASATI SU WEB...2 6.1 LA PROGETTAZIONE COME PROCESSO...2 6.1.1 Sviluppo ad hoc...2 6.1.

6. PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATIVI BASATI SU WEB...2 6.1 LA PROGETTAZIONE COME PROCESSO...2 6.1.1 Sviluppo ad hoc...2 6.1. 6. PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATIVI BASATI SU WEB...2 6.1 LA PROGETTAZIONE COME PROCESSO...2 6.1.1 Sviluppo ad hoc...2 6.1.2 Il ciclo di vita dello sviluppo di un sistema...2 6.1.3 Sviluppo di un sistema

Dettagli

1. Il cliente usa la pagina web del produttore per vedere la configurazione standard del computer (server, desktop o portatile) scelto.

1. Il cliente usa la pagina web del produttore per vedere la configurazione standard del computer (server, desktop o portatile) scelto. Gli Acquisti OnLine Un produttore di computer offre la possibilità di acquistare computer via Internet. Il cliente può selezionare un computer sulla pagina web del produttore. I computer sono classificati

Dettagli

LE INFORMAZIONI GENERALI SULLA CERTIFICAZIONE UNICA (CU)

LE INFORMAZIONI GENERALI SULLA CERTIFICAZIONE UNICA (CU) LE INFORMAZIONI GENERALI SULLA CERTIFICAZIONE UNICA (CU) GLI ASPETTI NORMATIVI Dal 2015 (in riferimento ai redditi erogati nel 2014) i sostituti d imposta devono utilizzare un nuovo modello per attestare

Dettagli

UML Analisi Modellazione e altro. G. Bucci 2005-6

UML Analisi Modellazione e altro. G. Bucci 2005-6 UML Analisi Modellazione e altro 1 UML (cos è) Linguaggio visuale (sostanzialmente) Non proprietario Sintesi di notazioni usate in passato (ER, State chart, OMT,.. ) in larga misura la notazione è specificatamente

Dettagli

CdM Compagni di Merende

CdM Compagni di Merende Pag. 1 / 18 Nome del gruppo: Team Leader: CdM Compagni di Merende Membri del gruppo: Bordiga Elia 151574 elia.bordiga@gmail.com Bort Nicolò 148231 est901@gmail.com Fioroni Gianmarco 151389 bigflowers92@hotmail.it

Dettagli

Indice. Prefazione all edizione italiana

Indice. Prefazione all edizione italiana Indice Prefazione all edizione italiana XV Capitolo 1 Il software e l ingegneria del software 1 1.1 L evoluzione del ruolo del software 3 1.2 Il software 5 1.3 La natura mutevole del software 8 1.4 Il

Dettagli

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali

Considera tutti i requisiti funzionali (use cases) NON deve necessariamente modellare i requisiti non funzionali Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del Software A. A. 2008 - Progettazione OO E. TINELLI Punto di Partenza Il modello di analisi E una rappresentazione minima del

Dettagli

Guida. acquisti online. agli. nell Esko Store. Un utile manuale con istruzioni dettagliate per effettuare acquisti nel negozio online di Esko.

Guida. acquisti online. agli. nell Esko Store. Un utile manuale con istruzioni dettagliate per effettuare acquisti nel negozio online di Esko. Guida agli acquisti online nell Esko Store Un utile manuale con istruzioni dettagliate per effettuare acquisti nel negozio online di Esko. Sommario 1. Acquisto Aggiunta di articoli al carrello Verifica

Dettagli

Il sistema presenta la schermata riportata nella figura 1. L interfaccia di registrazione richiede di inserire i seguenti dati:

Il sistema presenta la schermata riportata nella figura 1. L interfaccia di registrazione richiede di inserire i seguenti dati: Per attivare una nuova registrazione L utente che deve compilare una o più dichiarazioni FGas si collega alla pagina http://www.sinanet.isprambiente.it/it/fgas e clicca su nuova registrazione (funzione

Dettagli

Esercitazione in aula su UML

Esercitazione in aula su UML Esercitazione in aula su UML 1. Descrizione del problema. Il caso TUNECORE. Il sistema di distribuzione musicale denominato "Tunecore" consente agli artisti o alle etichette discografiche di mettere in

Dettagli

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE Università degli Studi di Bergamo Centro per le Tecnologie Didattiche e la Comunicazione GUIDA ANALITICA PER ARGOMENTI ACCESSO...2 RISORSE e ATTIVITA - Introduzione...5

Dettagli

UML - Unified Modeling Language

UML - Unified Modeling Language UML E CASI D USO UML - Unified Modeling Language Linguaggio stardardizzato per identificare e modellizzare le specifiche di un S.I. Coerente con il paradigma della programmazione ad oggetti Definito a

Dettagli

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica

Facoltà di Farmacia - Corso di Informatica Basi di dati Riferimenti: Curtin cap. 8 Versione: 13/03/2007 1 Basi di dati (Database, DB) Una delle applicazioni informatiche più utilizzate, ma meno conosciute dai non informatici Avete già interagito

Dettagli

Sistemi Informativi Aziendali II

Sistemi Informativi Aziendali II Modulo 2 Sistemi Informativi Aziendali II 1 Corso Sistemi Informativi Aziendali II - Modulo 2 Modulo 2 La gestione delle informazioni strutturate nell impresa: La progettazione di un Data Base; Le informazioni

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA

ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA ALLEGATO 1 RETE D UNIVERSITA INDICE - Rete dati - Descrizione fisica e logica. - Protocolli ed indirizzamento - Referenti informatici di struttura - Servizi: - Sicurezza - DNS - Posta elettronica d Ateneo

Dettagli

Requisiti normativi, standard, template

Requisiti normativi, standard, template Schemi di rappresentazione delle procedure Costituiscono al tempo stesso modalità di analisi (o descrizione) e di progettazione. Sono schemi di rappresentazione utilizzati anche per descrivere i workflow.

Dettagli

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Parte I: modellazione

Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici. Parte I: modellazione Università di Pisa Polo Sistemi Logistici Economia e Legislazione dei Sistemi Logistici Fondamenti di Informatica per la Logistica (Prof. G. Dini) Le grandi e complesse organizzazioni aziendali sono la

Dettagli

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 La gestione degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza L efficienza

Dettagli

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1

Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software. Project Proposal Versione 1.1 Università degli Studi di Salerno GPS: Gestione Progetti Software Project Proposal Versione 1.1 Data 27/03/2009 Project Manager: D Amato Angelo 0521000698 Partecipanti: Nome Andrea Cesaro Giuseppe Russo

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti

LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti LA STRONG AUTHENTICATION per la sicurezza dei pagamenti 1 NOVITÀ PER PAGAMENTI PIU SICURI 2 SCEGLI LA MODALITA DI STRONG AUTHENTICATION - SMART APP - BASIC SMS 3 COME SI ATTIVA LA STRONG AUTHENTICATION

Dettagli

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT

Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Il software per il fund raising delle organizzazioni NON PROFIT Cosa è: NP@Help nasce dall esperienza di AeB Solutions che mette a disposizione di associazioni e organizzazioni senza scopo di lucro uno

Dettagli

ANALISI E MODELLAZIONE ANALITICA DI UN SISTEMA INFORMATIZZATO PER LA GESTIONE FUNZIONALE DI UN MAGAZZINO AUTOMATIZZATO CON TECNOLOGIA RFID.

ANALISI E MODELLAZIONE ANALITICA DI UN SISTEMA INFORMATIZZATO PER LA GESTIONE FUNZIONALE DI UN MAGAZZINO AUTOMATIZZATO CON TECNOLOGIA RFID. ATTIVITÀ FORMATIVA: Relazione tirocinio breve ANALISI E MODELLAZIONE ANALITICA DI UN SISTEMA INFORMATIZZATO PER LA GESTIONE FUNZIONALE DI UN MAGAZZINO AUTOMATIZZATO CON TECNOLOGIA RFID. LAUREANDO: Andrea

Dettagli

RASD - Requirement Analysis and Specification Document

RASD - Requirement Analysis and Specification Document Politecnico di Milano Progetto di Ingegneria del Software 2 RASD - Requirement Analysis and Specification Document Autori: Claudia Foglieni Giovanni Matteo Fumarola Massimo Maggi Professori: Elisabetta

Dettagli

N ######/02 Seconda prova scritta *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* A T T E N Z I O N E

N ######/02 Seconda prova scritta *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* *$$$$$21115* A T T E N Z I O N E Pag. 1/5 Sessione ordinaria 2002 $$$$$.2.1/1 N ######/02 Seconda prova scritta A T T E N Z I O N E Il plico relativo a questa prova contiene due temi: il primo destinato ai corsi sperimentali, il secondo

Dettagli

Guida all'acquisto. Contenuti:

Guida all'acquisto. Contenuti: Guida all'acquisto Contenuti: Questa guida cercherà di essere quanto più dettagliata possibile per aiutarvi passo passo all'acquisto dei prodotti su MaintStore. E' rivolta a chi per la prima volta vuole

Dettagli

TECH HOTEL La soluzione facile e intuitiva per la Gestione Alberghiera!

TECH HOTEL La soluzione facile e intuitiva per la Gestione Alberghiera! TECH HOTEL La soluzione facile e intuitiva per la Gestione Alberghiera! TECH HOTEL Basta un occhiata al tabellone elettronico per rendersi immediatamente conto della disponibilità e contestualmente effettuare

Dettagli

Procedura RMA Netgear

Procedura RMA Netgear Procedura RMA Netgear INDICE: PROCEDURA PER I CLIENTI PARTNER POWERSHIFT..... 2 (1a) Sostituzione del prodotto entro 5 giorni lavorativi (Advanced Standard RMA). 2 (2a) Sostituzione del prodotto entro

Dettagli

Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto

Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto Gestione Spedizioni Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto GESPE E LA SOLUZIONE IDEALE PER AZIENDE DI TRASPORTO CHE OFFRONO SERVIZI DI: CORRIERE ESPRESSO, COLLETTAME, COMPLETO, GROUPAGE,

Dettagli

Cookie del browser: Cookie Flash:

Cookie del browser: Cookie Flash: Cookie del browser: I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Informazioni tecniche su PayPal come Opzione di pagamento aggiuntiva Numero del documento: 100004.en_US-200511

Informazioni tecniche su PayPal come Opzione di pagamento aggiuntiva Numero del documento: 100004.en_US-200511 Informazioni tecniche su PayPal come Opzione di pagamento aggiuntiva Numero del documento: 100004.en_US-200511 2007 PayPal, Inc. Tutti i diritti riservati. PayPal e il logo PayPal sono marchi registrati

Dettagli

L ambiente di sviluppo Android Studio

L ambiente di sviluppo Android Studio L ambiente di sviluppo Android Studio Android Studio è un ambiente di sviluppo integrato (IDE, Integrated Development Environment) per la programmazione di app con Android. È un alternativa all utilizzo

Dettagli

Sequence Diagram. Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014

Sequence Diagram. Catia Trubiani. Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 Università degli Studi dell Aquila Laboratorio di Ingegneria del Software a.a. 2013-2014 Catia Trubiani Dipartimento di Ingegneria e Scienze dell'informazione e Matematica (DISIM)- Università degli Studi

Dettagli

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi

Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Guida alla Prima Configurazione dei Servizi Indice Indice Guida all attivazione del servizio centralino 3 A. Applicazione Centralino su PC 5 B. Gruppo Operatori 9 Gestione all attivazione dei servizi internet

Dettagli

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Claudia Raibulet raibulet@disco.unimib.it Il processo di sviluppo software Rappresenta un insieme di attività per la specifica, progettazione, implementazione,

Dettagli

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione

PARAMETRI 2012 P.I. 2011. Guida all installazione PARAMETRI 2012 P.I. 2011 Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2012 consente di stimare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o

Dettagli

1 Requisiti di sistema per Internet Security

1 Requisiti di sistema per Internet Security Requisiti di sistema e istruzioni d installazione per Internet Security Indice 1 Requisiti di sistema per Internet Security...1 2 Istruzioni d installazione per Internet Security su un computer a titolo

Dettagli

GOLDWEB- REQUISTI Utente - ISBS-RQU-GW-01

GOLDWEB- REQUISTI Utente - ISBS-RQU-GW-01 GOLDWEB- REQUISTI Utente - ISBS-RQU-GW-01 3 Requisti UTENTE 3.1 Situazione attuale Il Laboratorio Orafo Emilio s.r.l. opera come fornitore di servizi per le gioiellerie al dettaglio, eseguendo per loro

Dettagli

PARAMETRI. Guida all installazione

PARAMETRI. Guida all installazione PARAMETRI Guida all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto Parametri 2009 consente di determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli

Creare un sito di E-commerce con Joomla! e VirtueMart

Creare un sito di E-commerce con Joomla! e VirtueMart www.vmitalia.net & www.joomlaveneto.org Creare un sito di E-commerce con Joomla! e VirtueMart By Kess e Franz Sommario Previsioni e-commerce mondiale Presentazione di VirtueMart Storia e stato di sviluppo

Dettagli

Ottoweb Partner Aruba PEC - Posta elettronica certificata

Ottoweb Partner Aruba PEC - Posta elettronica certificata Pagina 1 A) Dominio internet + hosting o posta + dominio terzo livello certificato PEC + Caselle PEC Dominio www.nome-suo-dominio.tld (*) Dominio certificato di terzo livello PEC www.pec.nome-suo-dominio.tld

Dettagli

WebCoGe The New Software Generation

WebCoGe The New Software Generation Politica della Matrix Technology S.n.c. La MATRIX TECHNOLOGY S.n.c. azienda specializzata nell analisi, sviluppo e produzione di software si impegna a tutelare la riservatezza degli utenti che visitano

Dettagli

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione

PARAMETRI 2014 P.I. 2013. Guida all uso ed all installazione PARAMETRI 2014 P.I. 2013 Guida all uso ed all installazione 1 INTRODUZIONE Il prodotto PARAMETRI 2014 consente di stimare i ricavi o i compensi dei contribuenti esercenti attività d impresa o arti e professioni

Dettagli