Allegato6 - Manuale operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato6 - Manuale operativo"

Transcript

1 Allegato6 - Manuale operativo (versione di riferimento: PI ) Nel documento: il riferimento ai tasti non contenenti icone è indicato scrivendone la descrizione tra parentesi quadre - es. [Lista trovati] il riferimento ai tasti rappresentati da icone è indicato con l icona stessa - es. il riferimento alle finestre è indicato scrivendone il titolo in maiuscolo - es. SELEZIONE OGGETTI RICORRENTI il riferimento ai campi editabili presenti all interno di una maschera è indicato scrivendone il nome tra virgolette - es. Ricerca il riferimento ai tasti da digitare sulla tastiera è indicato scrivendone il nome sottolineato - es. Esc il riferimento ai vari profili predefiniti della procedura è indicato scrivendone il nome in grassetto-sottolineato e tra virgolette - es. Gestore della procedura SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 INFORMAZIONI GENERALI SULLA PROCEDURA... 4 CARATTERISTICHE DELLA PROCEDURA... 4 ICONE... 5 VOCI DEL MODULO PROTOCOLLO... 6 AVVIAMENTO DELLA PROCEDURA... 7 ABILITAZIONE OPERATORI (1)... 7 [Assegna i PROFILI agli OPERATORI]... 7 [Crea/modifica i PROFILI di accesso]... 9 INSERIMENTO O MODIFICA DEI CODICI DI CLASSIFICAZIONE (5) PARAMETRI POSTA ELETTRONICA (6) MODULO PROTOCOLLO INSERIMENTO [ ] ACQUISIZIONE DOCUMENTI [CONSULTAZIONE E MODIFICA] GESTIONE REGISTRO D EMERGENZA STAMPE [MOD.B Registro Protocollo] [MOD. C Indice alfabetico] [Giornale Movimenti] [Prospetto protocollo inevasi] [Etichette anagrafiche] [Elenco oggetti ricorrenti] [Carichi di lavoro] ANAGRAFICHE [Gestione anagrafiche] [Sostituzione anagrafiche] [Controllo anagrafiche] UTILITÀ [Generazione nuovo anno] [Generazione anni precedenti] [Gestione numero protocollo] Allegato6 Manuale operativo 1/42

2 [DATI GENERALI] [Circolari] [Modello B] [Gestione anni] [Abilitazioni] [Log SQL] CODICI PROCEDURA [Tipo protocollo] [Tipo spedizione] [Stato protocollo] [Tipi variazioni] [Oggetti ricorrenti] [Uffici] MENU COMUNICAZIONI MODULO POSTA ELETTRONICA MODULO ARCHIVIO DOCUMENTI PROFILI PREDEFINITI ELENCO VARIABILI Allegato6 Manuale operativo 2/42

3 Scopo del documento Il documento istruisce all uso delle seguenti voci: MODULO FUNZIONE SOTTOMENU Gestione pratiche 3) Comunicazione interne 1. Comunicazioni in arrivo 2. Invio comunicazioni 3. Comunicazioni ricevute 4. Comunicazioni inviate 5. Stampa comunicazioni 1. Ricezione 1) Gestione posta elettronica Posta elettronica 6. Caselle di posta elettronica 3) Indice nazionale caselle PA Protocollo TUTTE TUTTE 4) Classificazione d archivio Archivio Documenti 1. Mod.A Elenco classi 6) Stampe 2. Mod.D Indice per fascicoli 3. Mod.E Fascicoli per classe Dotazione organica NESSUNA NESSUNA Relazioni con il pubblico NESSUNA Allegato6 Manuale operativo 3/42

4 Informazioni generali sulla procedura Caratteristiche della procedura La gestione meccanizzata del protocollo, rispetto a quella manuale, permette il conseguimento dei seguenti vantaggi: Ricerca dei documenti più facile e veloce. Certezza della classificazione di tutti gli atti finalizzata alla corretta archiviazione degli stessi. La procedura infatti vincola l inserimento dei codici di classificazione relativi alla categoria, classe e fascicolo, che indicano l esatta collocazione del documento nell archivio di deposito Stampa automatica dei registri e indici previsti dalla normativa che con la gestione manuale sarebbe stato problematico effettuare La procedura si articola essenzialmente nelle seguenti funzioni: Protocollazione dei documenti in arrivo e partenza mediante l inserimento di tutti i dati identificativi e ad essi connessi Ricerca di qualsiasi documento per mezzo di uno o più dati identificativi (numero di protocollo, anagrafica, data, oggetto, arrivo/partenza, codici di classificazione, ecc.) Gestione dei codici da utilizzare per la classificazione dei documenti che vengono di volta in volta protocollati Gestione delle anagrafiche per operare ricerche ed effettuare eventuali correzioni sul relativo archivio che si incrementa automaticamente nella fase di protocollazione Gestione degli oggetti ricorrenti per memorizzare e richiamare all occorrenza oggetti che si utilizzano con frequenza Stampe Allegato6 Manuale operativo 4/42

5 Icone In diverse maschere della procedura sono presenti alcune icone standard, d uso comune. Aggiunta Inserisce un elemento inerente alla maschera attualmente in uso. Per es. sull elenco degli uffici inserisce un nuovo ufficio, sulla maschera dei sottofascicoli inserisce un nuovo sottofascicolo Dettaglio Visualizza il dettaglio dell elemento selezionato Stampa Avvia la stampa degli elementi in elenco Esci Esce dalla maschera in uso Precedente Sposta la visualizzazione/selezione sull elemento precedente Successivo Sposta la visualizzazione/selezione sull elemento successivo Elimina Elimina l elemento selezionato Allegato6 Manuale operativo 5/42

6 Voci del modulo PROTOCOLLO (sostituisce il menu Esegui) 1 INSERIMENTO 2 CONSULTAZIONE 3 CONSULTAZIONE E MODIFICA 4 STAMPE 5 ANAGRAFICHE 6 UTILITA 7 CODICI PROCEDURA Sottomenu STAMPE 1 mod. B registro protocollo 2 mod. C indice alfabetico 3 Giornale movimenti 4 Prospetto protocolli inevasi 5 Elenco anagrafiche 6 Elenco oggetti ricorrenti 7 Carichi di lavoro Sottomenu ANAGRAFICHE 1 Gestione anagrafiche 2 Sostituzione anagrafiche 3 Controllo anagrafiche Sottomenu UTILITA 1 Generazione nuovo anno 2 Generazione anni precedenti 3 Gestione numero protocollo 4 Dati generali 5 Log SQL Sottomenu CODICI PROTOCOLLO 1 Tipo protocollo 2 Tipo spedizione 3 Stato protocollo 4 Tipi variazioni 5 Oggetti ricorrenti 6 Uffici Allegato6 Manuale operativo 6/42

7 Avviamento della procedura L utilizzo della procedura è subordinato alla seguenti operazioni preliminari: 1) Abilitazione degli operatori alle funzioni di sola consultazione e/o modifica 2) Inserimento dei tipi di modalità di spedizione della corrispondenza 3) Inserimento delle sigle e descrizione degli oggetti ricorrenti 4) Inserimento della descrizione degli uffici dell ente 5) Inserimento o modifica dei codici di classificazione 6) Inserimento dei parametri dell account di posta elettronica usato per la ricezione Le operazioni 2, 3 e 4 sono possibili da [Codici protocollo] utilizzando rispettivamente [Tipo spedizione], [Oggetti ricorrenti] e [Uffici]. Vedi voci relative a pag. 34, 35, 36. Le operazioni 1, 5 e 6 sono spiegate di seguito. Abilitazione operatori (1) Tramite presente nella maschera principale del programma in alto a destra si assegnano i profili agli operatori per abilitarli all utilizzo dei vari moduli della procedura. Da ricordare che l abilitazione ad accedere al programma avviene dall unità centrale (server) con il programma Ambiente. [Assegna i PROFILI agli OPERATORI] La prima volta che si accede a questa funzione il programma chiede che venga individuato l operatore a cui verrà assegnato il profilo RESPONSABILE (come indicato sulla destra della maschera): tale operatore sarà l unico abilitato alla modifica/assegnazione futura dei profili. Se un operatore con un profilo diverso tenta di accede alla funzione, il programma visualizza: Allegato6 Manuale operativo 7/42

8 Dopo aver assegnato il profilo RESPONSABILE si attivano [Assegna profilo] e [Togli profilo]. Le operazioni da eseguire per assegnare/cambiare un profilo ad un operatore sono: 1. cliccare su [Assegna profilo] 2. scegliere con doppio click dall elenco che appare a destra, il profilo da assegnare (assicurarsi che su Profilo selezionato sia indicato il profilo scelto) 3. scegliere con doppio click dall elenco degli operatori a sinistra, l operatore a cui assegnare tale profilo. Ripetere il punto 3 per assegnare lo stesso profilo ad un altro operatore 4. ripetere dal punto 2 per scegliere ed assegnare un profilo diverso Elenco profili (punto 2) Indicazione del profilo selezionato (punto 2) Allegato6 Manuale operativo 8/42

9 [Crea/modifica i PROFILI di accesso] Questa funzione si usa per modificare un profilo o per crearne di nuovi. Cliccare su [Seleziona profilo] per poter scegliere con doppio click il profilo da modificare e poi su [Assegna le FUNZIONI al PROFILO] per accedere a maschera di scelta del livello da associare alle voci dei diversi moduli della procedura. Nell esempio si è selezionato Solo PARTENZA con stampe e il livello 9. Dopo aver scelto il livello, cliccando a sinistra su un modulo qualsiasi, nell esempio qui sotto [PROTOCOLLO], vengono elencate tutte le voci del modulo con a fianco il livello attuale di abilitazione all uso di tale funzione da parte di tutti gli operatori a cui è associato il profilo selezionato. Per cambiare il livello è sufficiente cliccare sul nome della funzione. Vedi esempio pagina successiva. Allegato6 Manuale operativo 9/42

10 Prima della modifica Dopo della modifica In questo esempio è stata abilitata all uso completo, livello 9, la funzione [Uffici] a tutti gli operatori a cui è assegnato il profilo Solo PARTENZA con stampe. Le altre operazioni di [Crea/modifica i PROFILI di accesso] sono: per aggiungere un profilo a cominciare dall inserimento del nome su Nome del profilo per rinominare un profilo Allegato6 Manuale operativo 10/42

11 Inserimento o modifica dei codici di classificazione (5) Dal modulo [Archivio-Documenti] scegliere la funzione [Classificazione d archivio]. Nella colonna Descrizione viene visualizzato l ultimo dei 3 livelli a disposizione: il Fascicolo. Selezionato il codice interessato, con se ne visualizza il dettaglio nella parte inferiore della maschera. Eventualmente con se ne modifica la descrizione mentre con lo si elimina. N.B. Modificando la descrizione di una categoria o di un classe si modifica tale descrizione su tutti i codici relativi a quel livello di classificazione. Con si inserisce un nuovo codice: se nei campi Categoria o Classe si digita un codice numerico già presente in elenco, il programma inserisce la descrizione del codice esistente nel campo relativo. Allegato6 Manuale operativo 11/42

12 Nell esempio viene inserito un nuovo Fascicolo appartenente alla Categoria 1 - Classe 1 Dopo aver inserito o modificato un codice di classificazione, l elenco si aggiorna di conseguenza. Parametri posta elettronica (6) I parametri si inseriscono dal modulo [Posta elettronica] utilizzando la funzione [Gestione posta elettronica] [Caselle di posta elettronica]. Allegato6 Manuale operativo 12/42

13 Come utilizzare i dati dell account e quali sono le operazioni da eseguire per importare le è descritto a pag. 15. Qui sotto sono riportati i passaggi per l inserimento dei parametri necessari. Con s inseriscono i parametri: AOO indicazione se l è utilizzata per l arrivo o la partenza (attualmente si usa solo Entrata) indirizzo di posta elettronica usato per la ricezione ufficio a cui l indirizzo si riferisce Esempio di dettaglio di posta elettronica. Possono essere inseriti più indirizzi di posta elettronica. Allegato6 Manuale operativo 13/42

14 modulo PROTOCOLLO Inserimento Vale quanto detto nell Allegato5 tranne per [ ] che protocolla le in Arrivo e le operazioni di acquisizione dei documenti da scanner. Inoltre la protocollazione dei numeri in Arrivo può generare la comunicazione al responsabile dell ufficio destinatario. (vedi funzione 7.6 [Codici protocollo] [Uffici] a pag. 36 e Allegato5) Allegato6 Manuale operativo 14/42

15 [ ] Con questo tasto si procede all inserimento di un nuovo protocollo a cominciare dall elenco delle importate nel programma; prima di accedere a questa funzione è necessario quindi, dal modulo [Posta elettronica] con la funzione [Gestione posta elettronica] - [Ricezione ], importare le . Cliccando su [Connetti] il programma importa dall indirizzo impostato in fase di avviamento della procedura, vedi pag. 12, le segnate come da leggere cioè quelle in grassetto (i nuovi arrivi). Le originarie non vengono eliminate dal programma di gestione della posta elettronica (dal client di posta elettronica), vengono solo marcate come lette (viene tolto il grassetto). In RICEZIONE sono elencate le ricevute; visualizza un dettaglio maggiore nella parte inferiore della maschera. Sempre nella parte inferiore, elimina l selezionata (come già detto prima questa operazione non elimina l dal client di posta elettronica). Fatta questa operazione, con [ ] il programma visualizza IN ARRIVO. Viceversa se non ci sono da protocollare o se non sono ancora state importate - cosa che non fa in automatico, visualizza: Dopo aver visualizzato IN ARRIVO in RICEZIONE quelle non verranno più visualizzate. RICEZIONE si userà per importare nuove . In IN ARRIVO sono presenti gli stessi tasti presenti in RICEZIONE anche da questa maschera, quindi, le importate possono essere eliminate o visualizzate nel dettaglio prima di procedere. Allegato6 Manuale operativo 15/42

16 esegue la stessa funzione che si esegue utilizzando [Connetti] dalla maschera RICEZIONE verifica la presenza di nuove e le importa in questo elenco. visualizza TESTI ASSOCIATI AL PROTOCOLLO per consultare gli allegati dell ricevuta. La protocollazione avviene con : nella maschera d inserimento il campo Da è usato per l anagrafica, quindi di norma propone l indirizzo del mittente come anagrafica, e il campo Oggetto per l oggetto del protocollo; i restanti campi vanno completati come di consueto. Eventuali allegati presenti nell vengono associati automaticamente e sono visualizzabili con [TESTI associati]. Durante la protocollazione della in alto a destra appaiono due tasti specifici: [TESTO ] e [Salva indirizzo]. [TESTO ] cambia nome, diventa [Torna al protocollo], e visualizza il corpo dell ricevuta, mentre con [Salva indirizzo] l indirizzo del mittente viene associato all anagrafica scelta. Vedi sotto. Allegato6 Manuale operativo 16/42

17 Come spiegato a pag. 24, nel dettaglio dell anagrafica il tasto [ ] visualizza ASSOCIATE Allegato6 Manuale operativo 17/42

18 Acquisizione documenti Con questa funzione si collega al numero di protocollo sia un documento acquisito da scanner sia un file di qualsiasi dimensione ed estensione. Con [TESTI associati] viene visualizzata TESTI ASSOCIATI AL PROTOCOLLO: la stessa finestra può essere visualizzata automaticamente ad ogni caricamento di un numero abilitando la relativa opzione d aiuto all inserimento (vedi pagg. 4 e 5 Allegato5). abilita [Scansione] e [Carica da file]. Per la funzione di caricamento da file vedi pag. 11 Allegato5. Il collegamento tra il programma Protocollo Informatico e i driver dello scanner è eseguito dall applicazione di supporto hcapture.exe. Con tale applicazione, e a partire dall Ambiente o , non è necessaria la presenza del pacchetto completo Adobe Acrobat per la creazione dei file con estensione PDF (non è necessario installare Adobe PDFWriter). La scelta dello scanner da cui acquisire si effettua dalla voce Seleziona sorgente dal menu File Allegato6 Manuale operativo 18/42

19 esegue la scansione della pagina. Lo stesso comando, Acquisisci nuova pagina, è presente nel menu File. Se lo scanner è dotato di caricatore automatico questa operazione acquisisce tutti i documenti presenti nel caricatore stesso e crea un unico di file di n pagine; viceversa per acquisire altre pagine oltre la prima utilizzare sempre questo tasto. Lo stesso comando - Il collegamento al programma di scansione dello scanner può avvenire automaticamente, senza usare, se dal menu Opzioni la voce Scansione all avvio risulta spuntata. Dopo aver acquisito il documento cliccare su per salvarlo; uscire dal programma per ritornare a TESTI ASSOCIATI AL PROTOCOLLO. [CONFERMA] collega al numero di protocollo il documento acquisito oltre a generare l impronta del documento stesso. Allegato6 Manuale operativo 19/42

20 [Consultazione e modifica] La funzione è finalizzata alla correzione/modifica di qualsiasi informazione presente in un numero di protocollo. Individuato il protocollo da correggere si utilizzano i relativi tasti funzione per apportare le modifiche. Con [MODIFICA] si modificano i dati per cui non è richiesta un autorizzazione del responsabile del protocollo: Scadenza pratica, Codici di classificazione, Uffici, note. Con [VARIAZIONI] si modificano i dati per cui è richiesta un autorizzazione del responsabile del protocollo. Dopo aver cliccato su [VARIAZIONI] è richiesto l inserimento obbligatorio del numero e della data dell autorizzazione, necessarie per poter effettuare la modifica. Di seguito si sceglie dall elenco sulla destra il tipo di variazione da apportare. Ognuna di queste variazione visualizza il dato attuale e quello modificato: dati che rimarranno sempre memorizzati su quel numero. Con [TESTI associati] si può eliminare un file già allegato al numero o aggiungerne di nuovi. Sia da scanner che da file. Con [SOTTOFASCICOLI] si ricerca un sottofascicolo in cui inserire il numero. (vedi pag. 13 Allegato5) Allegato6 Manuale operativo 20/42

21 Con [ACCESSO Consultaz] si cambiano le impostazioni di visualizzazione cioè l indicazione di quali operatori sono abilitati alla consultazione del numero. (vedi pag. 12 Allegato5) Con [RISCONTRO] si collega il numero ad un altro numero già presente nell archivio, già inserito. La stessa funzione serve anche per scollegare due protocolli tra loro. (vedi pag. 16 Allegato5) Concluse le operazioni di modifica, [Salva e continua] esce dalla maschera registrando le modifiche. Se invece si esce con Esc o, sia che sia stata fatta una modifica o meno, viene visualizzata: Questo particolare passaggio, ricercare un numero da [Consultazione e modifica] e uscire dalla maschera con Esc o, serve per ristampare l etichetta o la ricevuta del protocollo. Gestione registro d emergenza Se si richiama un numero non presente in archivio (vedi pag. 28) il programma visualizza INSERIMENTO REGISTRO EMERGENZA per la corretta gestione del numero. Dopo aver inserito i dati in Tipo protocollo e del, [Continua] permette di completare il numero di protocollo. Allegato6 Manuale operativo 21/42

22 Stampe [MOD.B Registro Protocollo] L inizio della stampa è subordinato all indicazione dell ultimo numero di protocollo che si vuole stampare. Può comunque accadere che la stampa non si arresti al numero finale indicato per salvaguardare l esigenza di stampare pagine intere. [MOD. C Indice alfabetico] Stampa tutti i protocolli delle anagrafiche estratte. Oltre al numero di protocollo e la data è presente il codice di classificazione e l oggetto. [Giornale Movimenti] Consente di stampare i movimenti giornalieri annotati sul Registro del Protocollo, ordinati per numero. È possibile limitare la stampa ad uno o più uffici selezionandoli con Invio o doppio click (verranno estratti i protocolli nel periodo di data scelto di tutti gli uffici evidenziati d azzurro. Se non si evidenzia alcun ufficio, stampa tutti gli uffici). [Prospetto protocollo inevasi] Estrae l elenco dei protocolli con stato Aperto per verificare l eventuale data di scadenza. [Etichette anagrafiche] Consente la stampa dell etichette per tutte le anagrafiche estratte da lettera a lettera. Allegato6 Manuale operativo 22/42

23 [Elenco oggetti ricorrenti] Stampa l elenco di tutti gli oggetti ricorrenti inseriti nel programma. Si produce la stessa stampa, anche se con un impostazione grafica diversa, dalla funzione [Codici protocollo] [Oggetti ricorrenti] [Carichi di lavoro] Calcola la distribuzione in un arco di tempo del carico di lavoro per operatori che hanno inserito i numeri di protocollo o per uffici a cui sono stati assegnati tali numeri. Esempio di grafico suddiviso per uffici. Allegato6 Manuale operativo 23/42

24 Anagrafiche [Gestione anagrafiche] Dal momento che l archivio delle anagrafiche si incrementa automaticamente man mano che le stesse vengono inserite durante la fase di protocollazione, l utilizzo di questa funzione è finalizzata alla correzione di anagrafiche inserite in modo errato. Con, dopo aver indicato l intervallo da estrarre, si stampa un elenco di anagrafiche registrate: sia in uso che annullate (l ultima colonna indica proprio questo). consente la ricerca delle anagrafiche, previa indicazione del codice relativo, se conosciuto, o, come di solito avviene, del nome. Nel primo caso si ha l accesso immediato all anagrafica che si cerca. Nella seconda ipotesi viene visualizzata RICERCA ANAGRAFICHE. Allegato6 Manuale operativo 24/42

25 Se la ricerca ha avuto esito negativo, permette l aggiunta di un anagrafica. Si tenga presente che tale inserimento deve essere fatto solo nella certezza dell inesistenza di uguale anagrafica nell archivio. Da RICERCA ANAGRAFICHE si seleziona un anagrafica con doppio click o, dopo averla evidenziata, con per vederne il dettaglio. Il campo Eliminata indica se l anagrafica verrà o meno visualizzata durante le operazioni di consultazione per mittente/destinatario. È necessario, ai fini di una corretta gestione del programma, che un anagrafica pur risultando Eliminata rimanga in archivio: questo permette di visualizzare sempre, sui i protocolli su cui è stata fatta una variazione di tipo Correzione mittenti/destinatari, l anagrafica inserita inizialmente e successivamente modificata. e scorrono l eventuale elenco estratto. [ ] visualizza gli indirizzi di posta elettronica associati all anagrafica selezionata., previo inserimento della password impostata nei dati generali (vedi pag. 29), abilita alla modifica tutti i campi di ANAGRAFICHE. Se viene messa la spunta su Eliminata, l anagrafica non verrà più visualizzata nelle successive ricerche. Si ricorda che tale modifica influenza i protocolli collegati all anagrafica modificata. Questa NON È l operazione per accorpare le anagrafiche. Vedi voce successiva. Allegato6 Manuale operativo 25/42

26 [Sostituzione anagrafiche] La funzione consente di ricercare tutte le anagrafiche che, pur essendo state scritte in modo diverso, identificano tuttavia lo stesso soggetto e di individuare quella che si vuole mantenere sostituendola automaticamente a tutte le altre che verranno conseguentemente eliminate (tecnicamente non vengono eliminate: su di esse viene posta l indicazione Eliminata). Questa operazione comporta la registrazione automatica della rispettiva variazione di tipo Sostituzione sui protocolli interessati dalla sostituzione. Dopo aver scelto l anagrafica da mantenere viene abilitato il tasto per ricercare l anagrafica da sostituire. In ANAGRAFICHE DA SOSTITUIRE la scelta dell anagrafica avviene con Invio oppure con doppio click: l anagrafica da eliminare deve risultare evidenziata d azzurro. Per ritornare alla finestra precedente, SOSTITUZIONE ANAGRAFICHE, usare il tasto più basso quello indicato; il primo in alto esce dalla finestra senza riportare le anagrafiche da sostituire. N.B. Nell elenco delle anagrafiche da eliminare compare anche l anagrafica che si è scelto di mantenere: porre attenzione a non eliminarla. Allegato6 Manuale operativo 26/42

27 [Controllo anagrafiche] La funzione visualizza, con, l elenco delle anagrafiche non utilizzate, quelle non legate ad alcun numero di protocollo. Evidenziando un anagrafica con doppio click o con Invio, la toglie da questo elenco (tecnicamente, sul dettaglio dell anagrafica viene messa la spunta su Eliminata ). Allegato6 Manuale operativo 27/42

28 Utilità [Generazione nuovo anno] Genera l anno successivo a quello in cui si sta lavorando e duplica tutti gli archivi, (uffici, oggetti ricorrenti, classificazione, ecc.) su tale anno. [Generazione anni precedenti] Genera l anno precedente all anno più vecchio presente in archivio e duplica tutti gli archivi, (uffici, oggetti ricorrenti, classificazione, ecc.) su tale anno. [Gestione numero protocollo] Questa funzione gestisce il registro di emergenza (art. 63 del DPR 445/2000). È indicato l ultimo numero inserito e il prossimo che il programma genererà da [Inserimento]. Modificando tale numero il programma lascia lo spazio per recuperare in un secondo momento, da [Consultazione e Modifica] eventuali numeri di protocollo registrati sul registro d emergenza. Su [Storico] rimangono registrate le volte che questa funzione è stata usata. Allegato6 Manuale operativo 28/42

29 [Dati generali] Si accede alla modifica delle informazioni dell AOO. [Password anagrafica] gestisce la password per la modifica delle anagrafiche dalla funzione 5.1 [Anagrafiche] [Gestione anagrafiche]. (vedi pag. 24) Se non è stata modificata, la password impostata è ANAG (in maiuscolo). Allegato6 Manuale operativo 29/42

30 visualizza la maschera a cui sono legate le informazioni dell Area Organizzativa Omogenea (indicata su Descrizione ). [Circolari] Gestisce le circolari personalizzabili per le stampe, i testi tipo. Allegato6 Manuale operativo 30/42

31 La scelta del testo da associare avviene cliccando sul tasto con i 3 punti. Viene visualizzato l elenco dei gruppi: con Invio sul gruppo si visualizzano i testi presenti nel gruppo stesso. [Inserimento] lancia il programma per la modifica del testo (il Word o il Trattamento Testi) A pag. 42 sono elencate le chiocciole necessarie per richiamare i dati sul testo tipo. Infatti ad ognuno dei dati utilizzabili della procedura è attribuito un numero che lo contraddistingue e che, scritto sul testo tra il ne permette l inserimento sullo stesso. Il oltre ad indicare il punto dove il dato deve essere riportato, serve anche a delimitare lo spazio necessario a contenerlo (il numero tra parentesi): ad es. se si vuole richiamare il campo Data protocollo che occupa 10 caratteri, cui è stato attribuito il numero 2, si dovrà scrivere I caratteri si contano a partire dalla chiocciola = 10 caratteri come richiesto Oppure se si vuole richiamare il campo Numero del protocollo lungo 7 caratteri, cui è stato attribuito il numero 1, si dovrà scrivere quindi = 7 caratteri come richiesto Allegato6 Manuale operativo 31/42

32 [Modello B] Permette di modificare per ogni anno in archivio il numero di pagina di inizio stampa del registro protocollo. (vedi pag. 22) [Gestione anni] La funzione vieta la modifica dei protocolli degli anni precedenti. A tal fine, è necessario inserire la spunta sull anno da bloccare. Si consiglia di effettuare questa operazione dal 2 Gennaio di ogni anno (per evitare che inavvertitamente vengano inseriti protocolli nell anno appena trascorso. Si ricorda che Anno lavoro non cambia automaticamente ad ogni cambio d anno). [Abilitazioni] Segnalazione protocollo all operatore abilita l invio delle comunicazioni, vedi pag. 24 Allegato5, ai responsabili dei vari uffici, inseriti dalla funzione [Codice procedura] [Uffici]. Allegato6 Manuale operativo 32/42

33 Stampa DIVERSI su modello B. Nella stampa del registro del protocollo se un numero ha più d una anagrafica inserita e questo campo di Abilitazioni non è spuntato, vengono stampate tutte le anagrafiche legate al numero, ripetendo il numero. Se invece questo campo è spuntato il numero viene stampato un unica volta e nel campo dell anagrafica viene indicato DIVERSI [Log SQL] Vengono elencati eventuali errori dovuti ad esecuzioni sul database non corrette. È indicata la data in cui è stato creato l elenco di questi errori: elenco che è possibile stampare con il tasto relativo. Allegato6 Manuale operativo 33/42

34 Codici procedura [Tipo protocollo] Elenco non modificabile delle tipologie di protocollo gestibili dal programma. [Tipo spedizione] Gestione dell elenco delle modalità di spedizione della corrispondenza. Sono presenti i tasti funzione standard. aggiunge un codice, modifica un codice selezionato, stampa l elenco dei codici inseriti e esce dalla maschera. [Stato protocollo] Elenco non modificabile dei tipi di stato in cui un numero può essere. [Tipi variazioni] Elenco non modificabile dei tipi di variazioni gestibili dal programma. Allegato6 Manuale operativo 34/42

35 [Oggetti ricorrenti] Sono presenti i tasti funzione standard. visualizza il dettaglio per la modifica, stampa l elenco degli oggetti inseriti (simile alla stampa di pag. 23) e esce dalla maschera. visualizza DETTAGLIO OGGETTI RICORRENTI per l aggiunta di un nuovo oggetto ricorrente. Sigla serve come codice univoco per ricercare gli oggetti ricorrenti durante l inserimento di un numero di protocollo (vedi pag. 7 Allegato5). Se sono inseriti, anche i codici di classificazione vengono riportati automaticamente dopo aver scelto l oggetto ricorrente. Si ricorda che un oggetto ricorrente, dopo essere stato caricato, non può essere eliminato ma solo modificato. Allegato6 Manuale operativo 35/42

36 [Uffici] Sono presenti i tasti funzione standard. stampa l elenco degli uffici e esce dalla maschera. visualizza DETTAGLIO UFFICIO per l aggiunta di un nuovo ufficio. visualizza DETTAGLIO UFFICIO per la modifica dell elemento selezionato. In questa maschera è presente il campo Responsabile : se viene indicato l operatore responsabile della gestione della corrispondenza dell ufficio e se su Abilitazioni a pag. 32 il campo Segnalazione protocollo all operatore è spuntato, ogniqualvolta viene inserito un protocollo in Arrivo per l ufficio in questione il programma invia in automatico una comunicazione all responsabile di tale ufficio. Vedi Allegato5 per la gestione delle comunicazioni. Se con vengono indicati degli operatori in Dipendenti coordinati verrà inviato una comunicazione anche a questi. Allegato6 Manuale operativo 36/42

37 menu COMUNICAZIONI Vale quanto detto nell Allegato5. Nel modulo [Gestione pratiche] la funzione [Comunicazioni interne] - [Stampa comunicazioni] permette la stampa delle comunicazioni. Allegato6 Manuale operativo 37/42

38 modulo Posta elettronica Oltre a quanto detto a pag. 12 in questo modulo è presente la funzione [Indice nazionale caselle PA] che collega l operatore al sito dell IPA per effettuare ricerche relative alle AOO già iscritte al sito stesso (artt. 11 e 12 - DPCM del 31/10/2000). Allegato6 Manuale operativo 38/42

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl

ThemixInfo Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori. Manuale d uso. themix Italia srl Gestione Informazione al Pubblico per Laboratori di analisi e Poliambulatori Manuale d uso Versione 08/07/2014 themix Italia srl tel. 06 35420034 fax 06 35420150 email info@themix.it LOGIN All avvio il

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE

GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE GESTIONE INFORMATICA DOCUMENTALE IRIDE e un sistema integrato ed innovativo di Gestione Documentale. Si presenta come una piattaforma modulare che realizza da un lato il tracciamento e la esecuzione automatica

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione

NAVIGAORA HOTSPOT. Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA HOTSPOT Manuale utente per la configurazione NAVIGAORA Hotspot è l innovativo servizio che offre ai suoi clienti accesso ad Internet gratuito, in modo semplice e veloce, grazie al collegamento

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT :

Outlook Express. Dalla barra del menu in alto, selezionare STRUMENTI e successivamente ACCOUNT : OutlookExpress Dallabarradelmenuinalto,selezionare STRUMENTI esuccessivamente ACCOUNT : Siapriràfinestra ACCOUNTINTERNET. Sceglierelascheda POSTAELETTRONICA. Cliccaresulpulsante AGGIUNGI quindilavoce POSTAELETTRONICA

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php.

MASTERCOM. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. MASTERCOM La piattaforma MASTERCOM funziona con Mozilla Firefox. L indirizzo internet per accedere al registro elettronico è: https://82.185.224.202/mastercom/index.php. Tramite l indirizzo https://82.185.224.202/registro/index.php

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO Invio SMS via e-mail MANUALE D USO FREDA Annibale 03/2006 1 Introduzione Ho deciso di implementare la possibilità di poter inviare messaggi SMS direttamente dal programma gestionale di Officina proprio

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it

Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it Assegnazione e gestione dei nomi a dominio nel SLD gov.it 1 Introduzione...3 2 Registrazione di un nuovo dominio gov.it...3 3 Cambia Dati di un dominio...9 3.1 Variazione record di zona o DNS Dominio con

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Guida alla WebMail Horde

Guida alla WebMail Horde Guida alla WebMail Horde La funzione principale di un sistema Webmail è quella di gestire la propria posta elettronica senza dover utilizzare un programma client installato sul computer. Il vantaggio è

Dettagli