Approccio tecnico-informatico: il computer nella ricerca scientifica letteraria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Approccio tecnico-informatico: il computer nella ricerca scientifica letteraria"

Transcript

1 SEMINARIO incontro pag. 1 Approccio tecnico-informatico: il computer nella ricerca scientifica letteraria Tra i tanti utilizzi del computer cui ormai tutti ci siamo abituati ce n è uno un po particolare che rimane ancora riservato a pochi: la ricerca intesa nel vero senso del termine: usare il computer come strumento per la ricerca alla stregua di un telescopio o di un microscopio o qualcosa del genere. Questo anche in campo umanistico, nonostante non si abbia a che fare con numeri ma con parole ; proprio però con le parole il computer offre un aiuto assolutamente speciale, non meno importante oggi che con i numeri. Purtroppo però questa potenzialità per molti ricercatori rimane ancor oggi sconosciuta poiché la maggior parte utilizza il computer solo come evoluzione della macchina da scrivere i vantaggi sono già enormi tanto per la stesura ed elaborazione di un testo che per la sua pubblicazione, ma siamo ancora agli inizi e, soprattutto, in questo modo non si utilizza nulla delle specificità del computer rispetto ad altri sistemi di scrittura: si evitano semplicemente tanti passaggi su carta e la ri-digitazione della maggior parte dei testi, rendendo il lavoro più scorrevole e pulito. Questo tuttavia è assolutamente poco rispetto alle enormi potenzialità che il computer può offrire. Senza poter né voler fare qui una storia dell informatica, è tuttavia significativo considerare come lo strumento informatico abbia ricevuto denominazioni diverse a seconda della differente percezione che se ne è avuta: in inglese il termine di riferimento è computer (=calcolatore, macchina da computo); tale approccio è accolto anche in francese: calculateur; l approccio spagnolo, invece, è bel diverso: ordenador (=ordinatore, macchina che mette/tiene in ordine) indicando un approccio diverso ma altrettanto appropriato. Già questa prospettiva terminologica ci permette di prendere atto del fatto che il computer (nonostante tutto) non è soltanto una grande calcolatrice. In tal modo il suo utilizzo può essere esteso anche al di fuori delle Scienze fisico-naturalistiche che trovano nella matematica il proprio strumento principale di lavoro. Il computer può dunque essere accostato non solo sotto l ottica del calcolo ma anche con quella dell ordinamento ed è proprio questo che apre la prospettiva dell uso del computer anche nella ricerca letteraria e non solo nella tecnico-matematica. Oltre alla grande capacità e velocità di calcolo è necessario considerare alcune caratteristiche strutturali del computer: 1) la capacità di immagazzinare dati, 2) la capacità di trovare, 3) la capacità di ordinare. Sono queste le caratteristiche del tutto peculiari che il computer riesce ad offrire rispetto alle normali procedure di ricerca che, soprattutto in ambito letterario, sono rimaste fino ad oggi assolutamente dipendenti dalla lettura fisica dei testi. a) La capacità di immagazzinare dati è, forse, l aspetto che colpisce maggiormente il profano nel suo accostarsi all informatica attuale: com è possibile che tutta questa roba possa stare lì dentro? Pensare che su di un normalissimo CD-ROM si possono archiviare circa 700 milioni di caratteri, quando il testo della Bibbia non raggiunge i 4 milioni è davvero stupefacente senza considerare poi che nelle stesse dimensioni fisiche un normale DVD contiene 4,7 miliardi di caratteri mentre un DVD a doppia faccia (=double layer) offre una capacità di oltre 8 GB; le ultime tecnologie come il Blue-ray si spingono oltre i 25 GB (venticinque miliardi di caratteri). Le capacità dei normali Hard-Discks che equipaggiano i computer di casa partono ormai dagli 500 GB (miliardi di caratteri), mentre i computer portatili non scendono più da tempo al di sotto dei 300 GB di HD. Sono in commercio da tempo a meno di mille Euro dischi esterni (collegabili a qualunque computer) della capacità

2 SEMINARIO incontro pag. 2 di 1 Tera-Bite (mille miliardi, o un milione di milioni, di caratteri); solo considerando le cose in questi termini si può avere una pallidissima idea di cosa significhi immagazzinamento dati : le ore equivalenti di musica o di filmato non sono infatti dati significativi per la nostra cognizione spaziale. La conclusione evidente di queste considerazioni è che l intera Enciclopedia Britannica, o la Treccani, o i Monumenta Germaniæ Historica, starebbero ciascuno su di un solo (o max. 2) DVD (un piattino di plastica di 12 cm di diametro); l intera letteratura occidentale a partire dagli inizi (Omero) potrebbe collocarsi in una cassettiera da ufficio! In questo modo le informazioni che sono sempre state affidate al supporto cartaceo, più o meno facilmente duplicabile (Cfr. invenzione della stampa), oggi possono essere affidate ad una quantità di diversi supporti logico-fisici 1 con una conseguente semplificazione delle possibilità di duplicazione e distribuzione e, comunque, di accessibilità. La conseguenza immediata di questo approccio quantitativo ai fini della ricerca in ambito letterario è evidente: quando un testo sia disponibile in versione informatizzata (a caratteri, non in fotografie digitali, che non sarebbero sostanzialmente diverse dagli ormai superati microfilms) nulla è più in grado d impedirne una elaborazione formale e concettuale assolutamente al di fuori dei canoni e delle metodologie di studio adottati sino ad oggi. Ai supporti logico-fisici si affiancano oggi anche supporti di tipo virtuale, come sono quelli accessibili attraverso internet. In questo settore meritano attenzione alcuni ambiti della rete di espressa utilità proprio per la ricerca umanistica o letteraria: si tratta degli archivi contenenti la digitalizzazione di un gran numero di opere soprattutto dei secoli fino alla fine dell Ottocento messe a disposizione generalmente da strutture accademiche e di ricerca del Nord America; strutture nella reale difficoltà di possedere in numero adeguato tali testi e che, per questo, ne hanno digitalizzato una grande quantità rendendola disponibile per tutti attraverso internet. A queste iniziative private se ne sono affiancate altre di maggior respiro quali, p.es., Google-books che intende portare il maggior numero possibile di libri nella disponibilità di chiunque, ovunque. Per quanto ciò possa apparire paradossale, questa nuova modalità di immagazzinare dati permette oggi a molti ricercatori di trovare materiale utilissimo (soprattutto a livello storico e documentativo) direttamente dal proprio computer attraverso internet. Una indicazione esemplificativa in questa prospettiva è quella dell iniziativa denominata Documenta catholica omnia fruibile all URL: < > che raccoglie una quantità impressionate di Fonti: dalla Patrologia latina del Migne agli Acta Sanctorum dei Bollandisti, ai Monumenta Germaniæ Historica *** Una semplice nota tecnica sulle c.d. chiavette USB o memorie-flash: non sono assolutamente affidabili e, pertanto, non possono essere utilizzate come veri dischi esterni su cui scrivere i propri lavori, tanto più la stesura della tesi. Le chiavette si possono usare molto comodamente per trasportare dati ma non per archiviarveli sopra, né tanto meno come unità di lavoro in copia unica. Il problema è tecnico poiché la loro struttura di fabbricazione impedisce di verificare la continuità del supporto fisico dei dati: di fatto esse hanno una struttura fisica solo statisticamente continuativa, mentre in realtà hanno parecchi buchi all interno dei quali i dati possono sparire senza che nessuno se ne accorga. L unico modo intelligente di usarle è quello di copiarci sopra i dati (meglio se all interno di un unica cartella) e poi duplicare tale cartella (copia & incolla): se non arrivano messaggi di errore significa che sia la scrittura che la lettura successiva dei dati sono andate a buon fine ed i dati sono stati scritti tutti su supporto valido. Poiché questa operazione non viene eseguita nei normali salvataggi dei files mentre li si lavora, alla fine non si ha 1 Internet è da considerarsi a tutti gli effetti un supporto soltanto logico poiché spesso è quasi impossibile conoscer dove risiedano fisicamente i dati cui è possibile accedere.

3 SEMINARIO incontro pag. 3 nessuna garanzia del fatto che [a] siano stati scritti correttamente né che [b] siano poi leggibili altrettanto correttamente. *** Sempre in fatto di immagazzinamento dati si possono e forse si debbono oggi prendere in considerazione varie offerte dal c.d. clud computing, soprattutto per i salvataggi di backup del proprio lavoro: Dropbox, Google- Drive, Sugar-Sync, Wuala offrono tutti almeno 1GB gratuito on-line: unico requisito avere una connessione abbastanza efficace ad internet, normalmente l ADSL. In questi casi si tratta di crearsi un account personale (legato ad un indirizzo di posta elettronica) e poi di utilizzare qualcuna delle varie opzioni di sincronizzazione o di backup offerte in automatico da tali programmi. Altro metodo, meno comodo, ma non meno efficace è quello di crearsi un indirizzo di posta elettronica gratuito da usare solo come backup del proprio lavoro: basterà ogni sera (o quando si finisce una sessione di lavoro) inviare una mail a tale indirizzo con allegato i files che si sono creati o modificati. In tal modo tali files saranno sempre ricuperabili qualunque cosa succeda al nostro computer. B) La capacità di trovare è senza dubbio una delle maggiori promesse dell informatica; tra i comandi elementari di qualunque sistema operativo sta sempre il find (trova), implementato oggi da vere applicazioni complementari destinate esclusivamente alla ricerca. Il successo dei c.d. Motori di Ricerca disponibili in Internet non ha bisogno di illustrazioni, visto che ormai costituiscono il primo approccio di chiunque alla rete. Questa funzione, ormai mediata da potentissimi software di indicizzazione dei contenuti sta crescendo in importanza e versatilità, al punto che esistono software in grado di riconoscere ed indicizzare non solo le c.d. stringhe di testo (le parole scritte in caratteri) ma anche immagini e suoni. Che questa funzione dell informatica appartenga al suo futuro tanto quanto alla sua natura più intrinseca è testimoniato dall impegno dichiarato da parte dei maggiori costruttori di Sistemi Operativi di creare, per la parte dell HD destinata a contenere i dati degli utenti, appositi file Systems specificamente strutturati in vista della ricerca dei contenuti. La coerenza e corrispondenza di queste applicazioni con quanto detto a proposito delle crescenti capacità di immagazzinamento dei dati è totale: a cosa serve avere tutto dentro in un dischetto se non si sa come trovare quello che serve? C) La capacità del computer di ordinare dati è l altro pilastro della sua utilità tanto per il lavoro quotidiano che per quello di ricerca : in fondo è questa una della maggiori esigenze che ogni ricercatore ha sempre espresso e cercato di soddisfare, a partire dai primi indici di qualunque oggetto che la storia conosca. Sarebbe del tutto inutile poter trovare i dati che interessano se poi non si fosse in grado di disporli secondo criteri che ne permettano una più facile visione, consultazione ed utilizzo. L operazione di per sé risulta piuttosto semplice: il Sistema Operativo possiede al proprio interno speciali liste contenenti i caratteri alfa-numerici in ordine progressivo; in base a quest ordine prefissato vengono eseguite le diverse modalità di ordinamento dei dati in esame, per via numerica o per via alfanumerica (=alfabetica); ciò che fa la reale differenza, caratterizzando profondamente questa operazione ed i suoi risultati, è la scelta del tipo e del numero di dati da ordinare. È in questo speciale ambito che si colloca lo snodo fondamentale delle possibilità di ricerca offerte allo studioso umanista dal computer: l individuazione e preparazione dei dati da sottomettere ad ordinamento (che alla fine è sempre e solo alfa-numerico!).

4 SEMINARIO incontro pag. 4 ======================= CERCARE ED ORDINARE DATI ======================= Il DataBase Non è possibile pensare oggi al computer senza associarlo, anche in molte delle sue caratteristiche strutturali, e funzionali, all idea di insieme di dati, base dati ; il modo stesso in cui le informazioni sono registrate sull HD risponde a questa logica: il c.d. File System utilizzato dai diversi Sistemi Operativi per registrare i dati sull HD non è altro che un elenco dettagliatissimo della corrispondenza logica e della collocazione fisica dei diversi dati sulla superficie dell HD: una vera e propria tabella che tiene memoria della collocazione reale dei dati contenuti nel disco; qualcosa del genere accade anche per il funzionamento della RAM, la memoria ad accesso istantaneo che il computer utilizza per le proprie elaborazioni. Spostandoci, a questo punto, dal livello strutturale del computer a quello più funzionale che maggiormente ci interessa, si tratta di familiarizzare con le funzioni del computer legati alla sua capacità di ordinare ; si entra così in una delle dimensioni basilari, per quanto poco conosciuta, dell informatica: il campo dei c.d. DataBase, le basi di dati, che costituiscono la maggior parte del materiale informatico a tutt oggi utilizzato, indipendentemente dalla qualità dei dati contenuti (numeri, fotografie, musica, ecc.). Le c.d. Banche-dati, come tutti i software gestionali ed anagrafici, altro non sono che DataBase. Il DataBase più semplice che tutti conosciamo ed utilizziamo è la rubrica : in essa l ordine alfabetico dei nominativi ci permette una più facile ricerca dei dati delle persone che ci interessano (indirizzo postale, , telefono, fax ); in tutto questo, però, l apporto specifico del computer riguarda la quantità di dati e le velocità della loro consultazione (visto che anche l elenco telefonico ha la stessa utilità), cui si aggiunge la possibilità di aggiornamento dei dati mantenendo il corretto ordine alfabetico e senza cancellature, oltre alla possibilità di esportare un certo numero di dati per utilizzarli in altre applicazioni, come p.es. per stampare le etichette per l invio postale o la creazione di una Mailing-list per inviare lo stesso messaggio di posta elettronica a più destinatari dopo averli selezionati secondo determinate caratteristiche. Se dall agenda, dalla rubrica o dalla contabilità vogliamo passare al campo della ricerca dobbiamo innanzitutto considerare che le funzioni di ricerca (selezione) ed ordinamento che il computer può esercitare sui dati ad esso sottoposti offrono, soprattutto sulle grandi quantità, la possibilità non solo di visionarli ma anche di gestirli ed elaborarli, facendo loro produrre qualcosa di nuovo rispetto ai semplici dati immessi dall utente; è quello che avviene in tutti i programmi c.d. gestionali (contabilità, magazzino, anagrafe) attraverso il reporting ed il data-mining ma è anche quello che può venire utilizzato come strumento di ricerca su dati letterari, e non solo dati numerici come quelli delle Scienze naturali o fisico-matematiche. Proprio l applicazione delle tecniche legate ai DataBase può offrire nuovi strumenti di ricerca in ambito letterario nell individuare formule, terminologie, ricorrenze; la cosa diventa particolarmente utile quando lo studio riguardi le c.d. fonti o le questioni legate all interpretazione dei testi ed il Diritto va proprio in questa direzione! Questo, però, suppone una conoscenza seppur minima del funzionamento di base dei DataBase così da poterne trarre vantaggi concreti. Sotto il profilo tecnico un DataBase non è altro che una griglia/tabella in cui vengono inseriti in modo ordinato dei dati, come in un immenso casellario : è questa la funzione statica del DataBase che immagazzina i dati conferendo loro una precisa collocazione assoluta e relativa gli uni rispetto agli altri; i dati

5 SEMINARIO incontro pag. 5 presenti potranno così essere sempre rintracciati ed utilizzati a seconda delle necessità specifiche dell utilizzatore. Alla funzione statica se ne affianca, però, anche una dinamica che consiste in una serie di ordinamenti e selezioni dei vari records secondo i diversi campi in modo da evidenziare ordinatamente determinate caratteristiche dei dati contenuti. L organizzazione di queste c.d. viste o reports permette poi di utilizzare i dati più agilmente e secondo finalità anche del tutto specifiche 2, giungendo fino alla vera e propria creazione di nuovi dati di secondo livello come, p. es., quelli statistici. Un efficace utilizzo delle tecniche di DataBase può permettere all utente, attraverso l elaborazione dei dati principali secondo particolari criteri ed operatori logici, la possibilità di vedere, oltre i dati stessi, altri dati che in realtà sono del tutto nuovi rispetto a quelli già introdotti, andando ben al di là di quanto offerto da un programma di video-scrittura. In tal modo l utilizzo di un DBase diventa produttivo. Elementi tecnici La griglia di riferimento è la c.d. tabella di un foglio di calcolo, articolata in righe e colonne: riga colonna riga riga riga colonna Quando però i dati inseriti in questa griglia rispettano particolari regole di omogeneità (=tracciato record) caratterizzandosi come descrittivi di un unico soggetto e questo avviene sistematicamente di molti soggetti comincia a delinearsi una vera e propria base-dati (=DataBase). soggetto 1 attributo 1 attributo 2 attributo 3 attributo 4 soggetto 2 attributo 1 attributo 2 attributo 3 attributo 4 soggetto 3 attributo 1 attributo 2 attributo 3 attributo 4 I diversi soggetti nella loro globalità di contenuti prendono il nome di RECORD mentre i diversi attributi si chiamano CAMPI ; in realtà il soggetto come tale viene di fatto ignorato a vantaggio delle caratteristiche che lo individuano e diventa un semplice numero di record : si ottiene così il vero DataBase: campo_1 campo_2 campo_3 campo_n record_1 record_2 record_n TUPLA: record_n campo_1 campo_2 campo_3 campo_n Le diverse operazioni di ordinamento e ricerca (selezione) mantengono sempre uniti i dati di ogni RECORD (la cui struttura logica, o successione di campi, è chiamata tupla e viene gestita come un unico elemento logico) restituendo una visione organica del contenuto, ma secondo i criteri di visualizzazione stabiliti dall utente. Quando i dati sono disposti all interno di più tabelle collegate tra di loro si parla di DataBase-relazionali, caratterizzati dal mostrare e gestire all interno di una sola vista dati che in realtà risiedono in tabelle differenti. Di fatto, però, la tabella come tale non esiste ma è solo una visualizzazione dei dati scritti nel file secondo precise regole che costituiscono il c.d. tracciato record : 2 I Dbase più complessi solitamente non spostano mai la collocazione dei loro dati ma semplicemente creano indici o viste secondo le richieste dell utente; funzione statica e dinamica sono, cioè, gestite separatamente e secondo logiche specifiche per ottimizzare le specificità delle due funzioni: solidità e dimensione della base-dati, sua gestibilità.

6 SEMINARIO incontro pag. 6 i RECORD sono scritti consecutivamente, separati da un carattere di ritorno o chiusura-record (<^M>,, ^p ), mentre i CAMPI dello stesso RECORD sono separati tra loro da un carattere di tabulazione ( ->, ^t ) o altro a seconda dei diversi modelli seguiti (si usano anche la virgola,, o il punto e virgola ; ); questo permette a vari programmi di accedere direttamente ai dati, ma permette anche di organizzare DataBase di grande complessità immettendo dati da differenti fonti o applicazioni, purché tutti e ciascuno seguano in modo ferreo il tracciato record, cioè la struttura del DataBase. Esempio di DataBase nella sua reale struttura di base: Gherri->Paolo->Reggio Emilia->Italia->347 A seconda del programma di visualizzazione/accesso al file, questi stessi dati appariranno in modi diversi e sarà possibile elaborarli in modi differenti (in Word, p. es., si potrà solo ordinarli rispetto al primo campo [se non si trasforma il tracciato record in tabella ] ma sarà possibile intervenire sulla loro presentazione grafica maiuscole/minuscole-; in Excel si potranno ottenere ordinamenti rispetto a qualunque campo ed anche secondo un ordine stabilito di prevalenze fino a 3-; si potranno anche spostare le colonne, dando al DataBase un diverso tracciato record ; nei programmi di DataBase si potranno avere ordinamenti gerarchici superiori a 3 campi, stabilire le diverse forme di visualizzazione dei dati, selezionare records per contenuto ed esportarli in nuovi DataBase, ecc.). L unica cosa davvero importante è seguire sempre in modo rigoroso la sequenza RECORD-CAMPI (=tracciato record) secondo l ordine stabilito nella struttura del DataBase: ogni campo deve stare al proprio posto in corrispondenza della propria colonna; se non ci sono dati in quel campo, il carattere di tabulazione fa passare al campo successivo mantenendo la corretta successione dei dati (->->). Prima che Macintosh e Windows ci abituassero alle c.d. interfacce grafiche, dando alla presentazione visiva dei dati un importanza non sempre opportuna, i dati erano tutti scritti secondo queste regole e tali rimangono ancora oggi in tutti i DataBase, nei sistemi UNIX e nei grandi Mainframe aziendali. Di fatto i grandi DataBase da cui dipende buona parte dell economia e dei servizi del nostro mondo viene ancora gestita a partire da queste stringhe di dati disposti in un ordine ferreo ed elaborati attraverso i software più diversi che li modificano solo per inserirne di nuovi ma che intervengono nella maggior parte dei casi solo nella loro presentazione visiva, mostrando ciò che di volta in volta è necessario. Il fatto che oggi molti DBase siano in grado d inserire all interno dei propri campi contenuti di ogni genere (fotografie, filmati, musica) non cambia nulla della struttura generale dei DataBase: semplicemente invece di una stringa alfa-numerica il campo conterrà un oggetto che, tuttavia, verrà trattato allo stesso modo; ormai molti siti Internet sono gestiti attraverso DataBase (Oracle 9i, FileMaker, MySQL, ecc.) e quello che si presenta a chi consulta le pagine web è solo una visualizzazione grafica prodotta al momento (Common Graphical Interface), secondo i dati richiesti dall utente. La ricerca letteraria Quanto sin qui illustrato in riferimento ai DataBase trova un proprio specifico campo d impiego anche nella ricerca scientifica in ambito letterario e, per noi, giuridico. L elemento basilare consiste nella riduzione a DataBase dei testi da esaminare; in questo modo sarà possibile estrarre da tali testi quanto sia oggetto della propria ricerca; un esempio significativo può essere fatto con lo stesso Codice latino del 1983, in questo caso sull utilizzo della formula Diritto divino :

7 SEMINARIO incontro pag LEGES CIVILES ad quas ius Ecclesiae remittit, in iure canonico iisdem cum effectibus serventur, quatenus IURI DIVINO non sint CONTRARIAE et nisi aliud iure canonico caveatur Nulla consuetudo vim legis obtinere potest, quae sit IURI DIVINO CONTRARIA Matrimonium catholicorum, etsi una tantum pars sit catholica, regitur IURE non solum DIVINO, sed etiam CANONICO, salva competentia civilis potestatis circa mere civiles eiusdem matrimonii effectus Supremae tantum Ecclesiae auctoritatis est authentice declare quandonam IUS DIVINUM matrimonium prohibeat vel dirimat Matrimonium irritum ob impedimentum IURIS naturalis aut DIVINI POSITIVI sanari potest solummodo postquam impedimentum cessavit Sanatio in radice concedi potest ab apostolica Sede. 2. Concedi potest ab Episcopo dioecesano in singulis casibus, etiam si plures nullitatis rationes in eodem matrimonio concurrant, impletis condicionibus, de quibus in Can. 1125, pro sanatione matrimonii mixti; concedi autem ab eodem nequit, si adsit impedimentum cuius dispensatio Sedi apostolicæ reservatur ad normam Can. 1078, 2, aut agatur de impedimento IURIS naturalis aut DIVINI POSITIVI quod iam cessavit Quae IUS CIVILE in territorio statuit de contractibus tam in genere quam in specie et de solutionibus, eadem iure canonico quoad res potestati regiminis Ecclesiae subiectas iisdem cum effectibus serventur, nisi IURI DIVINO CONTRARIA sint aut aliud iure canonico caveatur, et firmo praescripto Can Ubi decisio ecclesiastica effectus civiles non sortitur, vel si SENTENTIA CIVILIS praevidetur non CONTRARIA IURI DIVINO, Episcopus dioecesis commorationis coniugum poterit, perpensis peculiaribus adiunctis, licentiam concedere adeundi forum civile. Le LEGGI CIVILI alle quali il Diritto della Chiesa rimanda, vengono osservate nel Diritto canonico con i medesimi effetti, in quanto non siano CONTRARIE al DIRITTO DIVINO e se il Diritto canonico non dispone altrimenti. 1. nessuna consuetudine, che sia CONTRARIA al DIRITTO DIVINO, può ottenere forza di legge. Il matrimonio dei cattolici, anche quando sia battezzata una sola delle parti, è retto non soltanto dal DIRITTO DIVINO, ma anche da quello CANONICO, salva la competenza dell Autorità civile circa gli effetti puramente civili del medesimo matrimonio. 1. Spetta solo alla Autorità suprema della Chiesa dichiarare autenticamente quanto il DIRITTO DIVINO proibisca o dirima il matrimonio 2. Il matrimonio nullo a causa di un impedimento di DIRITTO naturale o DIVINO POSITIVO, può essere sanato solo dopo che sia cessato l impedimento. 2. In singoli casi può essere concessa dal Vescovo diocesano, anche se nello stesso matrimonio concorrano più cause di nullità, e ottemperando alle condizioni di cui al Can. 1125, per la sanazione di un matrimonio misto; dal medesimo, invece, non può essere concessa, se c è un impedimento la cui dispensa è riservata alla Sede apostolica a norma del Can. 1078, 2, o se si tratta di un impedimento di DIRITTO naturale o DIVINO POSITIVO già cessato. Le norme di DIRITTO CIVILE vigenti nel territorio sui contratti sia in genere sia in specie, siano parimenti osservate per Diritto canonico in materia soggetta alla potestà di governo della Chiesa e con gli stessi effetti, a meno che non siano CONTRARIE al DIRITTO DIVINO o per Diritto canonico si preveda altro, e fermo restando il disposto del Can Dove la decisione ecclesiastica non ottiene effetti civili o si preveda una SENTENZA CIVILE non CONTRARIA al DIRITTO DIVINO, il Vescovo della Diocesi dove dimorano i coniugi, ponderate le peculiari circostanze, potrà concedere licenza di ricorrere al tribunale civile. La semplice ricerca attraverso il comando trova di Word non avrebbe permesso di giungere a questa elaborazione, per quanto semplice; il DataBase, invece, contenente il doppio testo del CIC 83 ha permesso di effettuare in un unica operazione la ricerca sul testo italiano (che non varia a seconda della declinazione, al contrario del latino) e di accedere immediatamente al testo latino su cui lo studioso deve lavorare. L utilizzo dei diversi indici delle parole del Codice 3 avrebbe offerto gli stessi risultati finali, ma con ben altro sforzo dovuto alla necessità di riportare insieme i diversi testi per poterli poi confrontare, ecc. Questo metodo di ricerca offre grandi risultati di notevole efficacia soprattutto per quanto concerne la ricerca testuale; in questo caso la stessa ricerca poteva essere fatta sui testi del Vaticano II ed accorgersi che la formula Diritto divino non è mai stata utilizzata in quei documenti le conseguenze dottrinali di tali risultati non sono certo insignificanti. 3 OCHOA X. cfm, Index verborum ac locutionum codicis iuris canonici, 2 ed. completa, L.E.L., Roma, 1984, pp. 593; ZAPP H., Codex Iuris Canonici lemmata stichwortverzeichnis, Freiburg, 1986.

8 SEMINARIO incontro pag. 8 Il Seminario Index Hermeneuticus Revisionis C.I.C. Nel caso del presente Seminario ciò che andremo a costruire sarà proprio il DataBase dell intera Revisione codiciale, con l obiettivo d individuare la vera storia redazionale di ciascun canone del CIC 83, rendendone immediatamente accessibili i Verbali dei lavori che lo riguardano col rimando alle pagine della Rivista Communicationes. La scheda riassuntiva di ciascun Canone: a) renderà immediatamente visibile il livello di riflessione ed elaborazione dottrinale richiesto ed espresso in relazione alle tematiche contenute ed alle scelte operate (il Can. 532 nuovo è stato discusso due volte soltanto, il Can. 144 almeno sette); b) saranno immediatamente disponibili tutte le formulazioni testuali assunte dalla norma lungo l iter di elaborazione e revisione (rendendo possibile il controllo effettivo dell evoluzione della norma); c) saranno evidenti le vere fonti utilizzate nella stesura della norma (e non solo quelle indicate ); d) la disorganicità di quanto pubblicato su Communicationes in alcuni decenni troverà finalmente una propria ratio di utilità indiscutibile per ogni canonista; e) questo renderà raggiungibili la mens legislatoris, le circostanze e le cause delle diverse scelte normative operate, offrendo sicuro appoggio allo studio scientifico delle norme espresse dal Codice.

FileMaker. Guida all installazione e alle nuove caratteristiche. per FileMaker Pro 8.5 e FileMaker Pro 8.5 Advanced

FileMaker. Guida all installazione e alle nuove caratteristiche. per FileMaker Pro 8.5 e FileMaker Pro 8.5 Advanced FileMaker all installazione e alle nuove caratteristiche per FileMaker Pro 8.5 e FileMaker Pro 8.5 Advanced 2005-2006 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc., 5201 Patrick Henry Drive

Dettagli

il Mac e lo studio legale: primi passi in EasyLex

il Mac e lo studio legale: primi passi in EasyLex _tutorial Come approcciare il software per la gestione degli studi legali che accompagna gli utenti della Mela dai lontani tempi di Mac OS Francesco Pignatelli il Mac e lo studio legale: primi passi in

Dettagli

MIGLIORI SITI CLOUD. Amazon Cloud Drive

MIGLIORI SITI CLOUD. Amazon Cloud Drive MIGLIORI SITI CLOUD Tra le varie opzioni consigliato allora in maniera particolare SugarSync e per spazio anche Microsoft SkyDrive ( 25 Gb ), oltre naturalmente Dropbox Amazon Cloud Drive Il popolare servizio

Dettagli

Concetti fondamentali dei database database Cos'è un database Principali database

Concetti fondamentali dei database database Cos'è un database Principali database Concetti fondamentali dei database Nella vita di tutti i giorni si ha la necessità di gestire e manipolare dati. Le operazioni possono essere molteplici: ricerca, aggregazione con altri e riorganizzazione

Dettagli

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL)

MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) MODULO 4: FOGLIO ELETTRONICO (EXCEL) 1. Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei Personal computer. Essi

Dettagli

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali

Il DATABASE Access. Concetti Fondamentali Il DATABASE Access Concetti Fondamentali Con la nascita delle comunità di uomini, si è manifestata la necessità di conservare in maniera ordinata informazioni per poi poterne usufruire in futuro. Basta

Dettagli

Informatica I per la. Fisica

Informatica I per la. Fisica Corso di Laurea in Fisica Informatica I per la Fisica Lezione: Software applicativo II Fogli elettronici e Data Base Software: software di sistema (BIOS) sistema operativo software applicativo ROM Dischi

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

roberto.albiero@cnr.it

roberto.albiero@cnr.it 2.2 Gestione dei file 2.2.1 Concetti fondamentali Un file (termine inglese che significa archivio) è un insieme di informazioni codificate ed organizzate come una sequenza di byte; queste informazioni

Dettagli

L organizzazione dei dati

L organizzazione dei dati L organizzazione dei dati Directory In informatica, una directory (chiamata anche cartella, folder o direttorio), è un entità nel file system che contiene un gruppo di file e altre directory. Il termine

Dettagli

Il Sistema Operativo

Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo Si intende per Sistema Operativo (o software di sistema) un gruppo di programmi che gestisce il funzionamento di base del computer. Il sistema operativo rimane sempre attivo dal momento

Dettagli

Microsoft Office 2007 Master

Microsoft Office 2007 Master Microsoft Office 2007 Master Word 2007, Excel 2007, PowerPoint 2007, Access 2007, Outlook 2007 Descrizione del corso Il corso è rivolto a coloro che, in possesso di conoscenze informatiche di base, intendano

Dettagli

Argomenti Microsoft Word

Argomenti Microsoft Word Argomenti Microsoft Word Primi passi con un elaboratore di testi Aprire un programma d elaborazione testi. Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare. Creare un nuovo documento e salvarlo.

Dettagli

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro,

EXCEL PER WINDOWS95. sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area di lavoro, detta foglio di lavoro, EXCEL PER WINDOWS95 1.Introduzione ai fogli elettronici I fogli elettronici sono delle applicazioni che permettono di sfruttare le potenzialità di calcolo dei personal computer. Essi si basano su un area

Dettagli

ESEMPIO DI QUERY SUL FILE Formario_minuscolo

ESEMPIO DI QUERY SUL FILE Formario_minuscolo ESEMPIO DI QUERY SUL FILE Formario_minuscolo Tutte le interrogazioni possono essere condotte su qualsiasi campo della base di dati (ad esempio, Forma, Frequenza, Lunghezza, ecc...). Poniamo ad esempio

Dettagli

Archivio OnLine. Versione Professionale - DNA PRO 3.0

Archivio OnLine. Versione Professionale - DNA PRO 3.0 Cos è Archivio OnLine di Theo Multimedia è una Banca Dati accessibile e aggiornabile via web. La struttura è quella di uno schedario elettronico: i s presenti sono schede singole, suddivise e ordinate

Dettagli

Conoscere Dittaweb per:

Conoscere Dittaweb per: IL GESTIONALE DI OGGI E DEL FUTURO Conoscere Dittaweb per: migliorare la gestione della tua azienda ottimizzare le risorse risparmiare denaro vivere meglio il proprio tempo IL MERCATO TRA OGGI E DOMANI

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su La web mail Chi ha aperto un indirizzo e-mail personale qualche anno fa, quasi sicuramente l avrà gestito tramite programmi come Outlook Express, Microsoft Outlook o Mozilla Thunderbird. Questi software

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Altri metodi di indicizzazione

Altri metodi di indicizzazione Organizzazione a indici su più livelli Altri metodi di indicizzazione Al crescere della dimensione del file l organizzazione sequenziale a indice diventa inefficiente: in lettura a causa del crescere del

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

Integrazione tra FileMaker Pro e Microsoft Office

Integrazione tra FileMaker Pro e Microsoft Office Integrazione tra FileMaker Pro e Microsoft Office pagina Indice Sommario...3 Introduzione...3 Perché leggere questa Guida...3 Prima di iniziare...4 Come scaricare il software di prova di FileMaker e il

Dettagli

LA CONDIVISIONE ONLINE DEGLI ARCHIVI CONTABILI TRAMITE DROPBOX

LA CONDIVISIONE ONLINE DEGLI ARCHIVI CONTABILI TRAMITE DROPBOX LA CONDIVISIONE ONLINE DEGLI ARCHIVI CONTABILI TRAMITE DROPBOX 1) PREMESSA Gli studi commerciali e le aziende dislocate in più sedi operative potrebbero avere la necessità di condividere gli stessi archivi

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Manuale di Plasma. Sebastian Kügler Claus Christensen Traduzione in italiano: Vincenzo Reale Traduzione in italiano: Federico Zenith

Manuale di Plasma. Sebastian Kügler Claus Christensen Traduzione in italiano: Vincenzo Reale Traduzione in italiano: Federico Zenith Sebastian Kügler Claus Christensen Traduzione in italiano: Vincenzo Reale Traduzione in italiano: Federico Zenith 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Usare Plasma 6 2.1 Componenti di Plasma...................................

Dettagli

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP.

Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Nota: Nel presente documento viene descritto il processo di installazione e configurazione del client 4Copy su una generica piattaforma Windows XP. Capitolo 1 Installazione del Client... 2 Download del

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015]

Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Manuale d uso Manutenzione impianti termici Ver. 1.0.6 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da LeggeraSoft Sommario Panoramica... 2 Menù principale... 2 Link Licenza... 3 Link Dati del tecnico... 3 Link

Dettagli

Microsoft Access 2000

Microsoft Access 2000 Microsoft Access 2000 Corso introduttivo per l ECDL 2004 Pieralberto Boasso Indice Lezione 1: le basi Lezione 2: le tabelle Lezione 3: creazione di tabelle Lezione 4: le query Lezione 5: le maschere Lezione

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

USO DI EXCEL COME DATABASE

USO DI EXCEL COME DATABASE USO DI EXCEL COME DATABASE Le funzionalità di calcolo intrinseche di un foglio di lavoro ne fanno uno strumento eccellente per registrarvi pochi dati essenziali, elaborarli con formule di vario tipo e

Dettagli

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO

OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Pagina 1 di 9 OUTLOOK EXPRESS CORSO AVANZATO Prima di tutto non fatevi spaventare dalla parola avanzato, non c è nulla di complicato in express e in ogni caso vedremo solo le cose più importanti. Le cose

Dettagli

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???]

Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] 2000 Prof.Claudio Maccherani [rielaborazione e ampliamento, nella prima parte, delle dispense di???] Access, della Microsoft, è uno dei programmi di gestione dei database (DBMS, Data Base Management System)

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Punto Print Il programma per stampare. Documentazione Tecnica

Punto Print Il programma per stampare. Documentazione Tecnica Punto Print Il programma per stampare Documentazione Tecnica 1 Punto Software di Iselle Mirko Documentazione tecnica PuntoPrint 1. Installazione Per effettuare l installazione del programma, decomprimere

Dettagli

Master in Evidence-Based Practice e Metodologia della Ricerca Clinico Assistenziale Mita Parenti. Introduzione ai Database Relazionali

Master in Evidence-Based Practice e Metodologia della Ricerca Clinico Assistenziale Mita Parenti. Introduzione ai Database Relazionali Master in Evidence-Based Practice e Metodologia della Ricerca Clinico Assistenziale Mita Parenti Introduzione ai Database Relazionali Obiettivo e Struttura del corso Comprendere i concetti e gli aspetti

Dettagli

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante)

Access - Lezione 02. Basi di dati. Parte seconda. (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) Access - Lezione 02 Basi di dati Parte seconda (Per andare direttamente su un argomento, fare clic con il mouse sul titolo nell indice sottostante) 1.0 Operazioni di base 1.1 Impostare e pianificare un

Dettagli

BASI DI DATI. Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento

BASI DI DATI. Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento BASI DI DATI Queste slides sono un adattamento di quelle di Luca Anselma e Gian Luca Pozzato, cui va il mio ringraziamento BASI DI DATI (DATABASE, DB) Una delle applicazioni informatiche più utilizzate,

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Catalogo Corsi. Regolamento e Spiegazione

Catalogo Corsi. Regolamento e Spiegazione Catalogo Corsi Regolamento e Spiegazione Iscriversi ai Mini-Corsi è molto semplice: 1. Sul CATALOGO CORSI scegliere il/i modulo/i che affrontano le tematiche a voi necessarie per migliorare le vostre competenze

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008

MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 MANUALE PERSONALIZZAZIONE STAMPE PROGRAMMI ARGO DEL 12/05/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza

Dettagli

www.mtcube.com Il sistema operativo D.O.S.

www.mtcube.com Il sistema operativo D.O.S. Il sistema operativo D.O.S. Sommario degli argomenti INTRODUZIONE...3 IL SISTEMA OPERATIVO...3 LA MEMORIA DELL ELABORATORE...4 LA STRUTTURA AD ALBERO...5 I FILES...8 COME ESEGUIRE UN COMANDO D.O.S...10

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: martedì, 12.00-13.00. Dip. Di Matematica Modalità esame: scritto + tesina facoltativa 1

Dettagli

Organizzazione delle informazioni: Database

Organizzazione delle informazioni: Database Organizzazione delle informazioni: Database Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Le principali novità di Windows XP

Le principali novità di Windows XP Le principali novità di Windows XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina La nuova versione di Windows XP presenta diverse nuove funzioni, mentre altre costituiscono un evoluzione di quelle

Dettagli

RIC Gestione Accessi V. 1.1.0

RIC Gestione Accessi V. 1.1.0 RIC IC-200 Gestione Accessi V. 1.1.0 Il modo più semplice, economico e professionale per gestire gli accessi a palestre, club, centri fitness, aziende, etc FUNZIONI PRINCIPALI Il programma consente di

Dettagli

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata

La piattaforma per la gestione elettronica documentale integrata Tutti noi prendiamo decisioni, facciamo valutazioni, pianifichiamo strategie basandoci sulle informazioni in nostro possesso. Il tempo è una risorsa preziosa, ottimizzarlo rappresenta un obiettivo prioritario.

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate

Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Stampa unione in Word 2010 Stampe multiple personalizzate Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2010 Quando bisogna inviare documenti personalizzato a molte persone una funzione

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza

RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza RAMS: la gestione completa delle attività degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 La gestione degli Istituti di Vigilanza e Sorveglianza L efficienza

Dettagli

X3 tramite qualsiasi periferica esterna (fotocamera digitali, scanner ecc.) oppure inviarla tramite e-mail al proprio Dentista.

X3 tramite qualsiasi periferica esterna (fotocamera digitali, scanner ecc.) oppure inviarla tramite e-mail al proprio Dentista. OrisLAB X3 è il nuovo programma di Elite Computer Italia per la gestione del Laboratorio Odontotecnico, nato dall'esperienza maturata in più di 15 anni di attività nel settore e dal successo delle versioni

Dettagli

Corso di Archivistica

Corso di Archivistica Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Le tabelle Lezione 6 Creare un data base Introduzione La presente è la prima di una serie di lezioni finalizzate alla creazione

Dettagli

Uso di Avast Free 8.01

Uso di Avast Free 8.01 Uso di Avast Free 8.01 Rispetto alla precedente versione, Avast Free 8.01, creato da Avast Software, ha introdotto rilevanti modifiche nell interfaccia utente, mantenendo comunque inalterata la sua ottima

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database

Uso delle basi di dati DBMS. Cos è un database. DataBase. Esempi di database Uso delle basi di dati Uso delle Basi di Dati Il modulo richiede che il candidato comprenda il concetto di base dati (database) e dimostri di possedere competenza nel suo utilizzo. Cosa è un database,

Dettagli

Richiami di informatica e programmazione

Richiami di informatica e programmazione Richiami di informatica e programmazione Il calcolatore E una macchina usata per Analizzare Elaborare Collezionare precisamente e velocemente una grande quantità di informazioni. Non è creativo Occorre

Dettagli

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP)

Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione (TIC) IPSIA San Benedetto del Tronto (AP) Le diverse componenti HARDWARE, pur opportunamente connesse ed alimentate dalla corrette elettrica, non sono in grado, di per sé, di elaborare, trasformare e trasmettere le informazioni. Per il funzionamento

Dettagli

F O G L I O E L E T T R O N I C O

F O G L I O E L E T T R O N I C O Università degli Studi di Foggia Facoltà di Economia Corso di ELABORAZIONE AUTOMATICA DEI DATI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE Classe XVII a.a. 2003/2004 Prof. Crescenzio Gallo F O G L I O E

Dettagli

Corso Base Computer e Internet

Corso Base Computer e Internet Corso Base Computer e Internet Il corso si rivolge a coloro che si avvicinano per la prima volta al computer e intendono utilizzarlo per ragioni di lavoro, di studio o per hobby. Continue esercitazioni

Dettagli

Videoscrittura con Microsoft Word

Videoscrittura con Microsoft Word Videoscrittura con Microsoft Word Obiettivo del corso è far apprendere l'uso di Word, anche nelle sue caratteristiche più avanzate (tabelle, stampa unione, modelli, stili). È inclusa la dispensa di Word

Dettagli

Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su. ipad e iphone.

Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su. ipad e iphone. Un opzione innovativa per uno sviluppo più rapido su ipad e iphone Per soddisfare le esigenze di miglioramento dei processi aziendali con soluzioni personalizzate per ipad/ iphone. iepilogo Le organizzazioni

Dettagli

Istituto Angioy Informatica BASI DI DATI. Prof. Ciaschetti

Istituto Angioy Informatica BASI DI DATI. Prof. Ciaschetti Istituto Angioy Informatica BASI DI DATI Prof. Ciaschetti Introduzione e prime definizioni Una Base di dati o Database è un archivio elettronico opportunamente organizzato per reperire in modo efficiente

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia

Internet e Storia. Internet. INTERNET, uno strumento per la didattica della storia INTERNET, uno strumento per la didattica della storia Internet e Storia Internet Internet è come la più grande rete mondiale ed anche detta rete delle reti che collega centinaia di milioni di computer.

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System)

DBMS. Esempi di database. DataBase. Alcuni esempi di DBMS DBMS. (DataBase Management System) (DataBase Management System) Sistemi di ges3one di basi di da3 Un Database Management System è un sistema software progettato per consentire la creazione e manipolazione efficiente di database (collezioni

Dettagli

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente

Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione. Dettagli dell interfaccia utente Realizzato su richiesta dell agenzia dinamica con poco tempo a disposizione Dettagli dell interfaccia utente L interfaccia di Data Domus è omogenea, intuitiva e mostra solo il necessario per quel particolare

Dettagli

Le schede operative. La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi

Le schede operative. La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi Collegio dei Ragionieri di Brescia Commissione Informatica Le schede operative La sicurezza dei dati: il salvataggio degli archivi di Biagio Notario Indicazioni sulla sicurezza minimale dei dati: il salvataggio.

Dettagli

Cosa è un foglio elettronico

Cosa è un foglio elettronico Cosa è un foglio elettronico Versione informatica del foglio contabile Strumento per l elaborazione di numeri (ma non solo...) I valori inseriti possono essere modificati, analizzati, elaborati, ripetuti

Dettagli

Capitolo primo. Introduzione

Capitolo primo. Introduzione Capitolo primo Introduzione Questo corso si propone di insegnare a creare applicazioni database con Access utilizzando il linguaggio VBA-Visual Basic for Application: vale a dire quel caratteristico dialetto

Dettagli

Uso di Avast Free 7.01

Uso di Avast Free 7.01 Uso di Avast Free 7.01 Abbastanza simile alla precedente versione e ovviamente sempre in lingua italiana, Avast Free 7.01 creato da Avast Software, ha un ottima fama fra le soluzioni anti-malware gratuite:

Dettagli

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13

Interstudio L INGEGNERE NELLE NUVOLE. App, WEB App e Cloud. ing. Sauro Agostini. Architectural & Engineering Software. venerdì 11 ottobre 13 Architectural & Engineering Software L INGEGNERE NELLE NUVOLE App, WEB App e Cloud ing. Sauro Agostini Mitterand 1981 Reagan Battaglin Alice IBM PC 5150 Alonso C ERA UNA VOLTA IL DOS Non è una rivoluzione,

Dettagli

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati

Corso di Access. Prerequisiti. Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base. Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati Corso di Access Modulo L2A (Access) 1.1 Concetti di base 1 Prerequisiti Utilizzo elementare del computer Concetti fondamentali di basi di dati 2 1 Introduzione Un ambiente DBMS è un applicazione che consente

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane

Modulo 1 Concetti generali 4 settimane OBIETTIVI SPECIFICI DEL PRIMO BIENNIO - CLASSE PRIMA settore ECONOMICO: NUCLEI FONDANTI, CONOSCENZE E COMPETENZE NB per ciascuno dei moduli di insegnamento/apprendimento viene indicato il tempo di trattazione

Dettagli

CtlPi ver 1.1. Manuale d'utilizzo

CtlPi ver 1.1. Manuale d'utilizzo CtlPi ver 1.1 Manuale d'utilizzo Copia aggiornata del presente manuale è disponibile al seguente indirizzo Internet: www.velaservice.eu/ctlpi/manuale.htm 1.1 Premessa CtlPi controlla in automatico le validità

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE

PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE Elaborazione testi Il computer e i file La Tecnologia dell Informazione PROGRAMMAZIONE PER DISCIPLINE INFORMATICA CLASSE 5 a SCUOLA PRIMARIA Competenz e Uso di nuove tecnologie e di linguaggi multimediali

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE PREMESSA MENU PRINCIPALE Il programma ARGO costituisce uno strumento flessibile, affidabile e semplice per venire incontro alle esigenze delle Istituzioni scolastiche in materia di gestione informatizzata

Dettagli

Digiscuola2.0 Aula virtuale. ondividere e collaborare

Digiscuola2.0 Aula virtuale. ondividere e collaborare Digiscuola2.0 Aula virtuale ondividere e collaborare BYOD - Bring Your Own Device Porta il tuo dispositivo a scuola, porta la tua tecnologia Il BYOD impone di andare oltre le peculiarità dei singoli

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO

Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO Presentazione Nunziata Francesco 3^ A MERCURIO INTRODUZIONE Con l invenzione della stampa e il suo progressivo miglioramento la cultura e il sapere hanno potuto circolare più facilmente. Ma la storia,

Dettagli

Aspetti applicativi e tecnologia

Aspetti applicativi e tecnologia Aspetti applicativi e tecnologia Premessa Architetture usate per i database Le prime applicazioni erano definite monolitiche, cioè un unico computer (mainframe) gestiva sia le applicazioni che i dati,

Dettagli

schema riassuntivo del corso di excel 2007 avanzato

schema riassuntivo del corso di excel 2007 avanzato corso di avanzato Materiale prodotto da Domenico Saggese unicamente come supporto per i suoi corsi. E lecito trattenerne una copia per uso personale; non è autorizzato alcun uso commerciale o in corsi

Dettagli

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word

Informatica di base. Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Scheda: 1 Informatica di base Introduzione all'informatica, Win 95/98, Word Il corso si rivolge a coloro che si avvicinano per la prima volta al computer e intendono utilizzarlo per ragioni di lavoro,

Dettagli

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI

SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI SCHEDE DI INFORMATICA GLI ARCHIVI E LE BASI DI DATI Il Database è una collezione di archivi di dati ben organizzati e ben strutturati, in modo che possano costituire una base di lavoro per utenti diversi

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS

MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS MANUALE DI GESTIONE DEI DATI GEOGRAFICI CON IL SOFTWARE QUANTUM GIS Compilato: Andrea De Felici Rivisto: Approvato: Versione: 1.0 Distribuito: 01/08/2013 1 INDICE 1. INTRODUZIONE..3 2. PRIMI PASSI.....4

Dettagli

Il Software e Il Sistema Operativo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10

Il Software e Il Sistema Operativo. Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10 Il Software e Il Sistema Operativo Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli A.S. 09/10 Cosa Impareremo Programmi e Processi Struttura del Sistema Operativo Sviluppo di Programmi I files e la loro

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16

Lyra CRM WebAccess. Pag. 1 di 16 Lyra CRM WebAccess L applicativo Lyra CRM, Offer & Service Management opera normalmente in architettura client/server: il database di Lyra risiede su un Server aziendale a cui il PC client si connette

Dettagli