Pipeline di rendering. Pipeline di rendering. Outline. Grafica off-line vs Grafica real-time

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pipeline di rendering. Pipeline di rendering. Outline. Grafica off-line vs Grafica real-time"

Transcript

1 Pipeline di rendering Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Outline Grafica off-line vs Grafica real-time Pipeline di rendering Velocità di rendering e bottleneck GPU e pipeline di rendering GPU-based

2 Grafica off-line Rendering fotorealistico Simulazione avanzata di interazione luce-materia Ray tracing, Photon mapping, subsurface scattering,... Lunghi tempi di rendering Rendering statici Animazione cinematografica Grafica real-time Applicazioni interattive Rendering deve essere ricalcolato MOLTE volte per secondo Almeno 30 fps (frame per second) = secondi per frame Fluidità effetto finale Ottimizzazione qualità rendering/tempo di calcolo

3 Videogames Far Cry 3 Modellazione 3D/CAD Call of Duty: Black Ops II

4 Visualizzazione Scientifica Realtà Virtuale

5 Pipeline di rendering Camera virtuale Scena 3D Sorgenti di luce Textures.. Equazioni di shading Immagine 2D Pipeline di rendering: fasi concettuali

6 Pipeline di rendering: fasi concettuali Ogni fase può essere a sua volta una pipeline Una fase può essere parallelizzata (anche in parte) Pipeline di rendering: fasi concettuali Fase concettuale comprende diverse fasi funzionali Fasi funzionali possono essere sviluppate in fasi di pipeline In maniera diversa Diverse architetture Soluzioni diverse SW/HW.

7 Pipeline di rendering: Application stage Diversi tipi di task Eseguiti in parallelo dai diversi core della CPU Lo sviluppatore ha pieno controllo di questa fase Esempi: Caricamento modelli Collision detection Tecniche di accelerazione Calcolo parametri animazione procedurale Gestione I/O Task più importante: Invio delle primitive di rendering a hardware grafico Pipeline di rendering: Geometry stage Responsabile della maggior parte delle operazioni su poligoni e vertici per-polygon per-vertex Suddivisa in fasi funzionali:

8 Geometry stage: Model and View Transform Trasformazioni di modello Da coordinate locali a coordinate mondo Trasformazioni di vista Camera virtuale ha posizione e orientamento Trasformazione di vista posiziona camera nell'origine, orientata lungo l'asse z Agevola operazioni di proiezione e clipping Da coordinate mondo a coordinate camera Geometry stage: Vertex shading Calcolo dell'apparenza superficiale degli oggetti Interazione luce-materiale Diversi livelli di simulazione Shading equation Es: Phong Calcoli per-vertex Ulteriori operazioni svolte in fasi successive Rasterizzazione interpola i dati

9 Geometry stage: Clipping Solo le primitive dentro il volume di vista canonico vengono mandate alla fase di rasterizzazione Totalmente o parzialmente Clipping opera sulle primitive parzialmente dentro il volume di vista

10 Geometry stage: Screen mapping Coordinate x,y delle primitive vengono trasformate in coordinate schermo Nuove coordinate + valori z-buffer sono passati alla fase di rasterizzazione Pipeline di rendering: Rasterizer stage Obiettivo: calcolare il colore dei pixel nell'immagine finale coperti da ogni primitiva Suddivisa in fasi funzionali:

11 Rasterizer stage: Triangle setup and traversal Scan conversione Controllo su pixel con centro coperto (anche parzialmente) da un triangolo Generazione fragment per la parte di pixel coperto da triangolo Dati di shading proveniente da Geometry stage Profondità Dati interpolati a partire dai 3 vertici Rasterizer stage: Pixel shading Operazioni per-pixel Shading (se non effettuato in geometry stage) Calcolo del colore per ogni pixel Color interpolation Texturing..

12 Rasterizer stage: Merging Combinazione tra: colore mantenuto nel color buffer colore dei fragment Risoluzione visibilità: Valori in color buffer solo per primitive visibili Z-buffer algorithm Controllo valore profondità frammento con valore in z-buffer Se minore, allora frammento è visibile e sostituisco valore nel color buffer e z-buffer Se maggiore, allora non è visibile e lo scarto Ordine rendering ininfluente Problemi con oggetti trasparenti Vanno trattati per ultimi e in ordine back-to-front Rasterizer stage: Merging Altri canali e buffer influiscono sui frammenti e sul colore finale dei pixel Alpha channel Informazioni opacità per ogni pixel Stencil buffer Usato per particolari operazioni di blending Accumulation buffer Usato per effetti come motion blur, soft shadows, ecc

13 Rasterizer stage: Merging Double buffering per evitare di vedere il risultato progressivo della rasterizzazione Rendering offline in back buffer Contenuto trasferito nel front buffer Performance di una pipeline Elementi di una pipeline eseguiti in parallelo Velocità di rendering Rendering speed o throughput data dallo stage più lento di una pipeline Collo di bottiglia (bottleneck) Frame per second (fps) Numero di immagini renderizzate al secondo Di solito considerata su intervallo Hertz (Hz) = 1/seconds Frequenza di update Utilizzata per display Valore fisso

14 Performance di una pipeline fps e Hz vanno messi in relazione Se fps sono maggiori della frequenza di refresh del display, la velocità di rendering è data da quest'ultima. Esempio: Collo di bottiglia della pipeline: 62.5 ms = 1/ = 16 fps Monitor: frequenza di 60 Hz Opzioni per velocità di rendering: 60 Hz, 30 Hz, 20 Hz, 15 Hz, 12 Hz,.. Di conseguenza: velocità di rendering finale 15 Hz Massimo valore costante supportabile dal monitor Pipeline grafica GPU Graphics Processing Unit (GPU) Accelerazione hardware essenziale per alte velocità di rendering Silicon Graphics leader nell'ambito professionale Dal 1996 (3Dfx Voodoo 1) hardware grafico disponibile in PC Ad oggi, hardware grafico disponibile su schede separate (ATI, NVIDIA) o integrate nelle schede madri (Intel) Su PC, notebook, tablet, smartphone, ecc...

15 Pipeline grafica GPU Videogiochi richiedono shading avanzato GPU più potenti = shading migliore Necessità di mantenere fps adeguati = continua evoluzione hardware

16 Pipeline grafica GPU Crescita valore GFLOPS Pipeline grafica GPU GPU Memory Bandwidth

17 Pipeline grafica GPU Design GPU specifico per calcoli matematici intensivi Rendering grafico: Tanto: Calcolo sequenziale Algebra lineare Calcolo matriciale Accesso sequenziale a memoria Poco: Controllo di flusso (if/else, cicli) Accesso casuale memoria Pipeline grafica GPU Più transistors per Arithmetic Logic Unit (ALU) Calcoli di rendering più veloci Area dedicata ad ALU: CPU (7%) vs GPU (>50%)

18 Pipeline grafica GPU: inizi CPU GPU Accelerazione hardware inizialmente usata per fasi finali pipeline rasterizzazione Pipeline grafica GPU: pipeline fissa CPU GPU Generazioni successive di hardware: Accelerazione hardware ha risalito la pipeline Pipeline fissa: fixed-function pipeline Pipeline hardware composta da elementi non programmabili Possibilità di settare diversi stati in alcune parti Es: test Z-buffer on/off Ma no possibilità di controllo sull'ordine e su quali funzioni applicare in ogni stato

19 Pipeline grafica GPU: pipeline programmabile CPU GPU Ultima decina di anni: pipeline programmabile Parti critiche della pipeline sono programmabili dall'utente tramite Shaders Implementazione, controllo e determinazione su tipo e ordine operazioni in alcune parti della pipeline Alcune parti rimangono configurabili e non programmabili Trend è verso sempre maggiore flessibilità e programmabilità Pipeline grafica GPU: pipeline programmabile CPU GPU Da pipeline fissa a pipeline programmabile: Processo graduale da limitata e opzionale programmabilità a obbligo utilizzo shaders Progressiva deprecazione di funzioni della pipeline fissa

20 Pipeline grafica: implementazione GPU Riorganizzazione Geometry and Rasterizer stage Diverse fasi hardware con diversi livelli di configurabilità o programmabilità Verde: completamente programmabili Gialli: configurabili ma non programmabili Blu: completamente fissi Geometry e Rasterizer stage revisitati

21 Pipeline grafica GPU: Vertex shader Prima fase ad elaborare una triangle mesh Precedente fase di assemblamento informazioni su vertici ecc Preparazione dati per elaborazione vertex shader Vertex shader: Modifica Crea Ignora Valori associati ad ogni vertice Colore Normale Coordinate texture posizione Pipeline grafica GPU: Vertex shader Non può creare o distruggere vertici Ogni vertice processato indipendentemente parallelismo Risultato elaborazione un vertice non può essere passato ad un altro vertice Esempi: Shadow volume Vertex blending Deformazioni procedurali (clothing, acqua, ecc).

22 Pipeline grafica GPU: Geometry shader Fase opzionale Elabora insieme più vertici di un oggetto Problemi di performance: Primitive sono elaborate e restituite nello stesso ordine di input Risultato da salvare e ordinare in caso di computazione in parallelo Imposto limite al numero di calcoli possibili Esempi: Creazione di un limitato numero di copie Selezione bordi per algoritmi legati a calcolo ombre Elaborazione ed estrazione di parametri legati ai vertici. Pipeline grafica GPU: Pixel shader Fase relativa alla definizione e gestione di come un triangolo copra i pixel dell'immagine finale Pixel shader offre piena programmabilità alle operazioni sui frammenti Tecniche image processing Calcolo gradienti Utilizzo avanzato textures

23 Pipeline grafica GPU: Pixel shader Multiple render targets (MRT) Salvataggio risultati pixel shader in buffer differenti Un singolo passo per calcolare più immagini intermedie Render-to-texture Tecniche Image-based Deferred rendering Forward rendering vs Deferred Rendering Forward rendering modalità standard descritta fino ad adesso calcolo illuminazione per-vertex, per-fragment, per ogni luce molto calcolo sprecato per frammenti che verranno scartati da depth testing

24 Forward rendering vs Deferred Rendering Deferred rendering processo geometria senza applicare lighting utilizzo diversi render targets per salvare colori profondità normali. applico lighting alla fine in Fragment shader solo su fragment effettivamente visibili complessità forward rendering: O(num_fragments * num_lights) complessità deferred rendering: O(screen_resolution * num_lights) Forward rendering vs Deferred Rendering Deferred rendering

25 Forward rendering vs Deferred Rendering Problemi Deferred rendering serve HW recente: supporto MRT serve adeguata larghezza di banda problemi con oggetti trasparenti e materiali multipli no anti-aliasing Adeguato in scene con molte luci dinamiche

26 Shader model Caratteristiche programmabilità delle pipeline Introdotti seguendo evoluzione DirectX Servono a categorizzare la caratteristiche della scheda grafica in uso Shader model Direct3D OpenGL Esempio scheda x NVIDIA GeForce 6800 ATI Radeon X x 3.x NVIDIA GeForce 8800 ATI Radeon HD x 4.x NVIDIA GeForce GTX 480 ATI Radeon HD 5870 Shader model

27 Shader model 4 Unified Shader Model Common-shader core Vertex, pixel, geometry shader condividono un modello di programmazione Set istruzioni consistente tra i 3 tipi Con differenze Es: solo pixel shaders possono utilizzare gradienti di coordinate per accedere a textures Shader model 4 Unified Shader Architecture Unified design Unità computazionali possono eseguire tutti e 3 i tipi di shader Architettura flessibile Vertex, pixel, geometry shader diventano thread Hardware non deve per forza avere architettura unica per supportare lo Unified Shader Model E viceversa

28 Unified Shader Architecture Unified Shader Architecture

29 Unified Shader Architecture Unified Shader Architecture

30 References Real time rendering 3rd edition : Cap 2-3 Cap 7 (pag ) Slide e immagini da Slide CS 563 Advanced Topics in Computer Graphics (Worcester Polytechnic Institute) Slide corso SIGGRAPH 2008 Beyond Programmable Shading Immagini da ering--gamedev-12342

Pipeline di rendering

Pipeline di rendering Pipeline di rendering Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2012/2013 Outline Grafica off-line vs Grafica real-time

Dettagli

Fondamenti di Grafica Tridimensionale

Fondamenti di Grafica Tridimensionale Fondamenti di Grafica Tridimensionale La Pipeline Grafica Marco Di Benedetto marco.dibenedetto@isti.cnr.it Visualizzazione dell Informazione noi siamo qui Informazione mondo reale (es: 3D scans) creazione

Dettagli

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri

Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM. Davide Barbieri Introduzione alla GPGPU Corso di sviluppo Nvidia CUDATM Davide Barbieri Contatti skype: davbar86 mail: davide.barbieri@ghostshark.it Panoramica corso Introduzione al mondo delle GPU Modello GPGPU Nvidia

Dettagli

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base

Livello di approfondimento della lezione. Texture mapping di solito spiegato in corsi di CG di base Texture mapping Davide Gadia, Daniele Marini Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Livello di approfondimento della lezione

Dettagli

Introduzione alla Computer Graphics

Introduzione alla Computer Graphics Introduzione alla Computer Graphics Informatica Grafica CdLS a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura a.a. 2008/09 Computer Graphics e Image Processing Image processing Insieme di teorie ed algoritmi

Dettagli

Modelli per i materiali

Modelli per i materiali Texture mapping 1 Modelli per i materiali Il realismo visivo può essere ottenuto mediante i modelli di illuminazione e dei materiali Per modellare i materiali si possono utilizzare delle immagini dette

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 8 Pipeline di rasterizzazione - 2 12/12/14 Grafica 2014 1 Riepilogo Operazioni geometriche Pixel processing 12/12/14 Grafica 2014 2 Rasterizzazione/scan connversion

Dettagli

Le ombre in OpenGl. Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org

Le ombre in OpenGl. Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org Le ombre in OpenGl Daniele Varin LS Ing. Informatica Corso di Elementi di Grafica Digitale http://varindaniele.altervista.org Punto di partenza In OpenGl le luci non proiettano ombre 2 Perché si introducono

Dettagli

Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading. Alessandro Martinelli

Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading. Alessandro Martinelli Grafica Real-Time, Hardware Grafico e Linguaggi di Shading Alessandro Martinelli Grafica Real Time Il concetto di 'Real Time' in ambito grafico ha una valenza molto particolare: Fino agli anni '80, solo

Dettagli

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time

Lezione 19: Grafica in tempo reale. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time. I problemi del Real Time I problemi del Real Time Lezione 19: Grafica in tempo reale Come visto nelle precedenti lezioni, i calcoli necessari a generare immagini 3D sono numerosi e complessi. I programmi di grafica 3D impiegano

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica, orientamento Robotica ed Automazione Tesi di Laurea Interazione Visuo-Aptica con Oggetti Deformabili

Dettagli

Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre 2008. Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time

Rendering. Visione Artificiale - 11 dicembre 2008. Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time. - Ambienti di moodellazione non Real Time Rendering Visione Artificiale - 11 dicembre 2008 21/02/2008 Agenda (1 di 2) - Rendering Real-Time e non Real Time - Ambienti di moodellazione non Real Time 3D Studio MAX Maya Ambienti OpenSource: Blender

Dettagli

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano

Lezione1. Cos è la computer grafica. Lezione del 10 Marzo 2010. Michele Antolini Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano Lezione1 Informatica Grafica Cos è la computer grafica Lezione del 10 Marzo 2010 Grafica OpenGL vs Direct Dipartimento di Ingegneria Meccanica Politecnico di Milano 1.1 Tubo a Raggi Catodici Cathode Ray

Dettagli

WebGL. Lezione 18: 15 Maggio 2014

WebGL. Lezione 18: 15 Maggio 2014 WebGL Lezione 18: 15 Maggio 2014 Cronologia: Grafica 3D nell Hardware In principio (giurassico informatico) postazioni specializzate La Silicon Graphics si afferma come produttrice di workstation grafiche

Dettagli

Cenni al rendering di ombre

Cenni al rendering di ombre Cenni al rendering di ombre Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2012/2013 Ombre Componenti fondamentali per aumentare

Dettagli

Cenni al rendering di ombre

Cenni al rendering di ombre Cenni al rendering di ombre Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2013/2014 Ombre Componenti fondamentali per aumentare

Dettagli

Introduzione Computer Graphics

Introduzione Computer Graphics Knowledge Aided Engineering Manufacturing and Related Technologies Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Parma Introduzione Computer Graphics Cosa e la computer graphics Computer Graphics

Dettagli

Open Source 3D Engine. OpenGL Rendering System. Il Framework

Open Source 3D Engine. OpenGL Rendering System. Il Framework Open Source 3D Engine OpenGL Rendering System Il Framework I moderni mezzi di programmazione, consentono a noi sviluppatori di utilizzare librerie avanzate e testate che si prestano eccellentemente allo

Dettagli

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica

Rendering & ray tracing. Implementazione e applicazione pratica Rendering & ray tracing Implementazione e applicazione pratica Che cos e CG(computer graphics)? Quando si parla di CG si intendono immagini, o video creati al computer. CG e una branca dell informatica

Dettagli

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica.

La Pipeline Grafica. Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione. La Pipeline Grafica. La Pipeline Grafica Vediamo come avviene il rendering, ovvero la visualizzazione di oggetti. Introduzione La Pipeline Grafica Spazio vista Spazio 3D-screen Shading Rasterizzazione Rimozione delle facce

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 7 Pipeline di rasterizzazione 23/11/13 Grafica 2013 1 Rasterization pipeline Sappiamo implementare ray casting (o ray tracing). Abbiamo tuttavia già visto che

Dettagli

Grafica al Calcolatore Fotorealismo - 1. Introduzione

Grafica al Calcolatore Fotorealismo - 1. Introduzione Fotorealismo Dove si elecano trucchi sagaci ed effetti speciali che servono ad aumentare con poca spesa il fotorealismo. Introduzione Environment map Light map Ombre geometriche Trasparenza Multi-pass

Dettagli

Introduzione a API e game engine per la programmazione grafica

Introduzione a API e game engine per la programmazione grafica Introduzione a API e game engine per la programmazione grafica OpenGL e WebGL Davide Gadia Corso di Programmazione Grafica per il Tempo Reale Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a.

Dettagli

Fondamenti di Computer Graphics

Fondamenti di Computer Graphics Fondamenti di Computer Graphics Andrea Giachetti Department of Computer Science, University of Verona, Italy andrea.giachetti@univr.it 1 Il corso Simile al corso tenuto nella laurea triennale, solo teoria,

Dettagli

Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering. Lezione 2: 23 Febbraio 2011

Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering. Lezione 2: 23 Febbraio 2011 Grafica 3D per i beni culturali: 3D and rendering Lezione 2: 23 Febbraio 2011 1 Info pratiche Lezioni: Martedì 10.00-12.00 Lab H Mercoledì 12.00-14.00 (!) Lab M Ricevimento su appuntamento (vedi contatti)

Dettagli

Introduzione al Many/Multi-core Computing

Introduzione al Many/Multi-core Computing Introduzione al Many/Multi-core Computing Sistemi Operativi e reti 6 giugno 2011 Outline del corso Introduzione Definizioni Motivazioni Storia Architettura Framework Algoritmica Parte I Introduzione Definizioni

Dettagli

1.1 Modello di un Processo di Rendering. Gestore delle Geometrie (Ricostruzione delle Geoemtrie e Clipping)

1.1 Modello di un Processo di Rendering. Gestore delle Geometrie (Ricostruzione delle Geoemtrie e Clipping) Capitolo 1 Esercizi sulla Pipeline di Rendering 1.1 Modello di un Processo di Rendering Componenti dell Architettura di Rendering: Processore Bus di Comunicazione Scheda Grafica Moduli della Pipeline di

Dettagli

Programma Corso Game Design

Programma Corso Game Design Programma Corso Game Design Corso per diventare sviluppatore di videogames Game Development e Game designer - Miriamo a realizzare non solo un corso di design e programmazione ma anche a sviluppare nell

Dettagli

Grafica 3D Interattiva

Grafica 3D Interattiva Informatica Grafica ][ Marco Gribaudo marcog@di.unito.it Grafica 3D Interattiva sono una libreria di funzioni a basso livello per facilitare la scrittura di videogiochi e di applicazioni multimediali.

Dettagli

Fondamenti di Grafica Tridimensionale

Fondamenti di Grafica Tridimensionale Fondamenti di Grafica Tridimensionale La Pipeline Grafica Marco Di Benedetto marco.dibenedetto@isti.cnr.it Visualizzazione dell Informazione noi siamo qui Informazione mondo reale (es: 3D scans) creazione

Dettagli

Luci/Ombre. YAFARAY motore di rendering Open Source. Federico Frittelli aka fredfrittella. SUTURA-studio di progettazione.

Luci/Ombre. YAFARAY motore di rendering Open Source. Federico Frittelli aka fredfrittella. SUTURA-studio di progettazione. Luci/Ombre YAFARAY motore di rendering Open Source Federico Frittelli aka fredfrittella SUTURA-studio di progettazione LinuxDay, 2010 fredfrittella (SUTURA-studio di progettazione) Luci/Ombre 23 Ottobre

Dettagli

OpenSceneGraph & OSG4Web

OpenSceneGraph & OSG4Web OpenSceneGraph & OSG4Web Parte 1 OpenSceneGraph Introduzione alla creazione di una Applicazione 3D e OpenGL Basi di OpenSceneGraph Demo e prove pratiche Parte 2 Navigazione e Virtual Worlds su larga scala

Dettagli

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012

Informatica Grafica. Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi. (2a parte) a.a. 2011/2012 Informatica Grafica (2a parte) a.a. 2011/2012 Prof. Massimiliano Dellisanti Fabiano Vilardi 1 Grafica 3D Con Grafica 3D si indicano quelle tecniche informatiche finalizzate alla descrizione (e rappresentazione

Dettagli

Capitolo 8 Rendering Globale. Dal modello locale ai modelli globali. Cap. 8 - Contenuti. Rendering Locale. Sezione 8.1. Limitazioni del modello locale

Capitolo 8 Rendering Globale. Dal modello locale ai modelli globali. Cap. 8 - Contenuti. Rendering Locale. Sezione 8.1. Limitazioni del modello locale Cap. 8 - Contenuti Capitolo 8 Rendering Globale 8.1 Dal modello locale ai modelli globali Limitazioni del modello locale, effetti globale e modi per approssimarli in un contesto locale 8.2 Ray-tracing

Dettagli

Computer Graphics. La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare. immagini di oggetti o scene mediante un computer

Computer Graphics. La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare. immagini di oggetti o scene mediante un computer Computer Graphics La disciplina fornisce metodi per creare elaborare memorizzare visualizzare immagini di oggetti o scene mediante un computer Image Processing La disciplina fornisce metodi per acquisire

Dettagli

Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer.

Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer. I Sistemi Operativi Il Software di Base Il software di base comprende l insieme dei programmi predisposti per un uso efficace ed efficiente del computer. Il sistema operativo è il gestore di tutte le risorse

Dettagli

La macchina programmata Instruction Set Architecture (1)

La macchina programmata Instruction Set Architecture (1) Corso di Laurea in Informatica Architettura degli elaboratori a.a. 2014-15 La macchina programmata Instruction Set Architecture (1) Schema base di esecuzione Istruzioni macchina Outline Componenti di un

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 4 MACCHINA DI VON NEUMANN Anni 40 i dati e i programmi che descrivono come elaborare i dati possono essere codificati nello

Dettagli

ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING GLSL

ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING GLSL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea in Ingegneria Informatica ANALISI E SVILUPPO DI SHADER GRAFICI IN LINGUAGGIO GLSL ANALYSIS AND DEVELOPMENT OF GRAPHICS SHADERS USING

Dettagli

ScuolaSI computer grafica 3d

ScuolaSI computer grafica 3d ScuolaSI computer grafica 3d pagina stampata dal sito ScuolaSI http://www.scuolasi.it pubblicato il 22/04/2011 Grafica - La computer grafica 3D è un ramo della computer grafica che basa la creazione di

Dettagli

Capitolo 6 Interazione luce-materia

Capitolo 6 Interazione luce-materia Capitolo 6 Interazione luce-materia Modelli di illuminazione Modello di illuminazione: formulazione matematica dell equazione del trasporto dell energia luminosa L equazione che risolve questo problema:

Dettagli

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica

LabVIEW offre un ambiente di programmazione grafica 03 COME OTTIMIZZARE IN LABVIEW APPLICAZIONI DI TEST AUTOMATIZZATI PER PROCESSORI MULTICORE David Hall Vediamo come delle applicazioni scritte in LabVIEW possono essere ottimizzate sfruttando tecniche di

Dettagli

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore.

Introduzione. La grafica al calcolatore. Schema di una applicazione grafica. Strumenti software della grafica al calcolatore. Introduzione Dove si cerca di inquadrare l argomento del corso, dando una possibile definizione di grafica al calcolatore, delineandone brevemente i paradigmi, introducendo la struttura tipica di una applicazione

Dettagli

INFORMATICA. Il Sistema Operativo. di Roberta Molinari

INFORMATICA. Il Sistema Operativo. di Roberta Molinari INFORMATICA Il Sistema Operativo di Roberta Molinari Il Sistema Operativo un po di definizioni Elaborazione: trattamento di di informazioni acquisite dall esterno per per restituire un un risultato Processore:

Dettagli

Introduzione alla Virtualizzazione

Introduzione alla Virtualizzazione Introduzione alla Virtualizzazione Dott. Luca Tasquier E-mail: luca.tasquier@unina2.it Virtualizzazione - 1 La virtualizzazione è una tecnologia software che sta cambiando il metodo d utilizzo delle risorse

Dettagli

Applicazioni 3D avanzate

Applicazioni 3D avanzate Azienda Ospedaliera Card. G. Panico Applicazioni 3D avanzate VR e segmentazione delle articolazioni: campi applicativi Indice Applicazioni 3D avanzate Articolazioni e grandi macchine 1. Definizioni 2.

Dettagli

Input/Output. Moduli di Input/ Output. gestiscono quantità di dati differenti a velocità diverse in formati diversi. n Grande varietà di periferiche

Input/Output. Moduli di Input/ Output. gestiscono quantità di dati differenti a velocità diverse in formati diversi. n Grande varietà di periferiche Input/Output n Grande varietà di periferiche gestiscono quantità di dati differenti a velocità diverse in formati diversi n Tutti più lenti della CPU e della RAM n Necessità di avere moduli di I/O Moduli

Dettagli

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI

IMMAGINE BITMAP E VETTORIALI BITMAP VETTORIALE VETTORIALE BITMAP IMMAGINE BITMAP è una immagine costituita da una matrice di Pixel. PIXEL (picture element) indica ciascuno degli elementi puntiformi che compongono la rappresentazione

Dettagli

Computer Graphics. v 1. Rasterizer: lines (segmenti) la rasterizzazione from vertex to pixels. Rasterizzazione: lines (segmenti)

Computer Graphics. v 1. Rasterizer: lines (segmenti) la rasterizzazione from vertex to pixels. Rasterizzazione: lines (segmenti) Computer Graphics Università dell Insubria Corso di Laurea in Informatica la rasterizzazione from vertex to pixels Rasterizer: lines (segmenti) Vertici (punti in R 3 ) computazioni per vertice Z Vertici

Dettagli

memoria virtuale protezione

memoria virtuale protezione Memoria Virtuale Le memorie cache forniscono un accesso veloce ai blocchi di memoria usati più di recente La memoria virtuale fornisce un accesso veloce ai dati sulle memorie di massa usati più di recente.

Dettagli

Richiami di informatica e programmazione

Richiami di informatica e programmazione Richiami di informatica e programmazione Il calcolatore E una macchina usata per Analizzare Elaborare Collezionare precisamente e velocemente una grande quantità di informazioni. Non è creativo Occorre

Dettagli

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche

D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche D3.1 Documento di analisi della visualizzazione 3D in ambiente Cloud e relative problematiche Il Cloud Computing La visualizzazione nella Cloud Problematiche Virtualizzazione della GPU Front end Virtualization

Dettagli

Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica www.dis.uniroma1.it/~midlab Sistemi Operativi II Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Prof. Roberto Baldoni Complementi: Buffer I/O Gestione dei buffer e I/O scheduling: 1. Richiami sulle tecniche

Dettagli

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA IN: Comunicazione Digitale STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE

Dettagli

Interazione luce - materia

Interazione luce - materia Interazione luce - materia 1 Modelli di illuminazione Il modello di illuminazione descrive l interazione tra la luce e gli oggetti della scena Descrive i fattori che determinano il colore di un punto della

Dettagli

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software

Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014. Realizzare la VR: i software Realtà Virtuali Prof. Raffaella Folgieri, aa 2013/2014 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive

Dettagli

High Dynamic Range Rendering in OpenGL

High Dynamic Range Rendering in OpenGL Università degli Studi di Trieste Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Elementi di Grafica Digitale High Dynamic Range Rendering in OpenGL Studente: Alberto Dotta - 81700080 Docente:

Dettagli

Premessa. GUI: organizzazione generale

Premessa. GUI: organizzazione generale Premessa Luxology Modo è un software di grafica 3D di ultima generazione. Non è un software con una vocazione specifica, ma piuttosto un sistema estremamente flessibile che comprende modellazione solida

Dettagli

Architettura di un sistema di calcolo

Architettura di un sistema di calcolo Richiami sulla struttura dei sistemi di calcolo Gestione delle Interruzioni Gestione della comunicazione fra processore e dispositivi periferici Gerarchia di memoria Protezione. 2.1 Architettura di un

Dettagli

CPU. Maurizio Palesi

CPU. Maurizio Palesi CPU Central Processing Unit 1 Organizzazione Tipica CPU Dispositivi di I/O Unità di controllo Unità aritmetico logica (ALU) Terminale Stampante Registri CPU Memoria centrale Unità disco Bus 2 L'Esecutore

Dettagli

Architettura hardware

Architettura hardware Architettura dell elaboratore Architettura hardware la parte che si può prendere a calci Sistema composto da un numero elevato di componenti, in cui ogni componente svolge una sua funzione elaborazione

Dettagli

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO

STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO STRUTTURE DEI SISTEMI DI CALCOLO 2.1 Strutture dei sistemi di calcolo Funzionamento Struttura dell I/O Struttura della memoria Gerarchia delle memorie Protezione Hardware Architettura di un generico sistema

Dettagli

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language)

Realizzare la VR: i software. Piattaforme per la VR: VRML. Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Lezione 5.1 Realizzare la VR: i software Piattaforme per la VR: VRML Il più diffuso: VRML (Virtual Reality Modeling Language) Rappresentazioni 3D interattive anche per web Rendering di poligoni tridimensionali

Dettagli

Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer

Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer Introduzione Benvenuti in Maya 7 e nel mondo della Computer Generated Imagery (CGI). Indipendentemente dal fatto che il lettore sia un principiante delle immagini 3D o un esperto di altre applicazioni

Dettagli

ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing

ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing ShareGrid Una piattaforma di calcolo condivisa per Grid Computing Distributed Computing Systems Group Università del Piemonte Orientale http://dcs.di.unipmn.it sharegrid.admin@topix.it Cos è ShareGrid

Dettagli

Parte II.2 Elaboratore

Parte II.2 Elaboratore Parte II.2 Elaboratore Elisabetta Ronchieri Università di Ferrara Dipartimento di Economia e Management Insegnamento di Informatica Dicembre 1, 2015 Elisabetta Elisabetta Ronchieri II Software Argomenti

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina

di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina 16corso di tecniche della modellazione digitale computer 3D A.A. 2011/2012 docente Arch. Emilio Di Gristina Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray Mental Ray introduzione

Dettagli

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing

Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Dalla Sfera a Luigi del film Cars L Algoritmo di Ray Tracing Ing. Federico Bergenti E-mail federico.bergenti@unipr.it Telefono +39 0521 90 6929 Sintesi di Immagini Digitali Generazione automatica di immagini

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI SISTEMI A ORIENTAMENTO SPECIFICO I SISTEMI MULTIMEDIALI Obiettivi! Identificare le caratteristiche

Dettagli

Grafica Computerizzata

Grafica Computerizzata Grafica Computerizzata dott. Giancarlo Amati gamati@libero.it wxveuca@tin.it 1 Programma del Corso Lo scopo del corso è quello di dare le conoscenze di base della modellazione geometrica 2D e 3D tramite

Dettagli

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore.

I processi. Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. I processi Cos è un processo? Un processo è una attività, controllata da un programma, che si svolge su un processore. Il programma è una entità statica che descrive la sequenza di istruzioni che devono

Dettagli

CAD 2D/3D E RENDERING

CAD 2D/3D E RENDERING FFA CAD 2D/3D E RENDERING OBIETTIVI Il corso si propone di fornire agli allievi le abilità pratiche necessarie per una corretta formazione relativa all uso professionale di AUTOCAD 2D, 3D e RENDERING con

Dettagli

Le texture. Le texture. Informatica Grafica per le arti. Le texture. Le texture. Le texture. Le texture

Le texture. Le texture. Informatica Grafica per le arti. Le texture. Le texture. Le texture. Le texture Informatica Grafica per le arti Per rendere realistici gli oggetti modellati occorre definire accuratamente l'aspetto delle loro superfici. Il modo piu' semplice consiste nel sovrapporvi speciali immagini.

Dettagli

Sommario. 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13

Sommario. 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13 Sommario 1. Introduzione... 11 C4D4A.com...12 Gli autori...12 Ringraziamenti...13 Storia del programma...13 2. Filosofia di lavoro e interfaccia... 17 Filosofia di lavoro...17 Interfaccia utente...18 Menu...21

Dettagli

Interpreti e compilatori La macchina di Von Neumann

Interpreti e compilatori La macchina di Von Neumann Interpreti e compilatori La macchina di Von Neumann Informatica@Matematica Simone Martini a.a. 2014-2015 1 / 38 Parte I Interpreti e compilatori 2 / 38 Macchine astratte Una macchina astratta è un esecutore

Dettagli

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione.

Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Con il termine Sistema operativo si fa riferimento all insieme dei moduli software di un sistema di elaborazione dati dedicati alla sua gestione. Compito fondamentale di un S.O. è infatti la gestione dell

Dettagli

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo

Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo Introduzione Benvenuti a Maya Introduzione alla grafica 3D e al mondo della Computer Graphics. Questo volume introduttivo, dedicato indifferentemente a coloro che affrontano per la prima volta il mondo

Dettagli

Operazioni sui layer. Davide Gadia gadia@dico.unimi.it. Laboratorio di Multimedia 1 Modulo Grafica 15-3-2010

Operazioni sui layer. Davide Gadia gadia@dico.unimi.it. Laboratorio di Multimedia 1 Modulo Grafica 15-3-2010 Operazioni sui layer Laboratorio di Multimedia 1 Modulo Grafica 15-3-2010 Davide Gadia gadia@dico.unimi.it Sommario Blending tra layer colore Posterizzazione Approccio a livelli (layer) Tipico di molti

Dettagli

Introduzione alla Realtà Virtuale

Introduzione alla Realtà Virtuale Introduzione alla Realtà Virtuale Davide Gadia Corso di Ambienti Virtuali Immersivi e Interattivi Laurea Magistrale in Informatica per la Comunicazione a.a. 2010/2011 Cosa NON E' la Realtà Virtuale (RV)?

Dettagli

Grafica al calcolatore - Computer Graphics

Grafica al calcolatore - Computer Graphics Grafica al calcolatore - Computer Graphics 8 Pipeline di rasterizzazione - 2 24/11/12 Grafica 2013 1 Riepilogo Operazioni geometriche Pixel processing 24/11/12 Grafica 2013 2 Rasterizzazione/scan connversion

Dettagli

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Il Sistema Operativo. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo è uno strato software che: opera direttamente sull hardware; isola dai dettagli dell architettura hardware; fornisce un insieme di funzionalità di alto livello.

Dettagli

Sviluppo di un Motore Grafico 3D real-time per applicazioni videoludiche

Sviluppo di un Motore Grafico 3D real-time per applicazioni videoludiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FACOLTÀ DI INGEGNERIA INFORMATICA TESI DI LAUREA IN INGEGNERIA INFORMATICA Sviluppo di un Motore Grafico 3D real-time per applicazioni videoludiche Relatore: prof. Ezio

Dettagli

Fondamenti di informatica: un po di storia

Fondamenti di informatica: un po di storia Fondamenti di informatica: un po di storia L idea di utilizzare dispositivi meccanici per effettuare in modo automatico calcoli risale al 600 (Pascal, Leibniz) Nell ottocento vengono realizzati i primi

Dettagli

Contenuti. Visione macroscopica Hardware Software. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore

Contenuti. Visione macroscopica Hardware Software. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore Contenuti Introduzione 1 Introduzione 2 3 4 5 71/104 Il Calcolatore Introduzione Un computer...... è una macchina in grado di 1 acquisire informazioni (input) dall esterno 2 manipolare tali informazioni

Dettagli

Master SIT Settembre 2006. Corso Web & GIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.

Master SIT Settembre 2006. Corso Web & GIS - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006. Chiara Renso. ISTI- CNR c.renso@isti.cnr. COSTRUIRE APPLICAZIONI WEB GIS: SERVIZI E STRATEGIE Corso - Master in Sistemi Informativi Territoriali AA 2005/2006 ISTI- CNR c.renso@isti.cnr.it I servizi WebGIS...1 Download di dati...3 Visualizzazione

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

CINEMA 4D. I punti chiave di CINEMA 4D

CINEMA 4D. I punti chiave di CINEMA 4D CINEMA 4D CINEMA 4D è il software per la modellazione 3D, il rendering e l'animazione prodotto da MAXON, società del Gruppo Nemetschek che può vantare 25 anni di esperienza nel settore della computer grafica

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca.

Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15. Pietro Frasca. Università di Roma Tor Vergata Corso di Laurea triennale in Informatica Sistemi operativi e reti A.A. 2014-15 Pietro Frasca Lezione 5 Martedì 21-10-2014 Thread Come abbiamo detto, un processo è composto

Dettagli

Come funziona un sistema di elaborazione

Come funziona un sistema di elaborazione Introduzione Cosa è un Sistema Sste aoperativo? Come funziona un sistema di elaborazione Proprietà dei Sistemi Operativi Storia dei Sistemi di Elaborazione Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi i Multiprocessori

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

BDX 3D-EDITOR (autore: Marco Bedulli) Scopo del software. Caratteristiche fondamentali. Linguaggi utilizzati. Navigazione 3D

BDX 3D-EDITOR (autore: Marco Bedulli) Scopo del software. Caratteristiche fondamentali. Linguaggi utilizzati. Navigazione 3D BDX 3D-EDITOR (autore: Marco Bedulli) Scopo del software BDX 3D Editor è un programma che permette di navigare ed editare texture in un qualsiasi modello 3D.E compatibile con i software in grado di esportare

Dettagli

Sommario. Analysis & design delle applicazioni parallele. Misura delle prestazioni parallele. Tecniche di partizionamento.

Sommario. Analysis & design delle applicazioni parallele. Misura delle prestazioni parallele. Tecniche di partizionamento. Sommario Analysis & design delle applicazioni parallele Misura delle prestazioni parallele Tecniche di partizionamento Comunicazioni Load balancing 2 Primi passi: analizzare il problema Prima di iniziare

Dettagli

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Modello del Computer Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Componenti del Computer Unità centrale di elaborazione Memoria

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante

1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante CONOSCENZE DI INFORMATICA 1) Una periferica di input è: A) il mouse B) il monitor C) la stampante 2) Una memoria in sola lettura con la particolarità di essere cancellata in particolari condizioni è detta:

Dettagli

Codifica delle immagini

Codifica delle immagini Codifica delle immagini Abbiamo visto come la codifica di testi sia (relativamente) semplice Un testo è una sequenza di simboli Ogni simbolo è codificato con un numero Ed ecco che il testo è trasformato

Dettagli

Introduzione ai sistemi operativi

Introduzione ai sistemi operativi Introduzione ai sistemi operativi Che cos è un S.O.? Shell Utente Utente 1 2 Utente N Window Compilatori Assembler Editor.. DB SOFTWARE APPLICATIVO System calls SISTEMA OPERATIVO HARDWARE Funzioni di un

Dettagli

3D e Realtà Virtuale

3D e Realtà Virtuale 3D e Realtà Virtuale Modello 3D La costruzione di un modello 3D, così come la realizzazione di un plastico tradizionale, necessita di grande precisione e attenzione conoscitiva. Tale modello convoglia

Dettagli

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009

Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 Calcolatori Elettronici A a.a. 2008/2009 PRESTAZIONI DEL CALCOLATORE Massimiliano Giacomin Due dimensioni Tempo di risposta (o tempo di esecuzione): il tempo totale impiegato per eseguire un task (include

Dettagli