GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GARA PER LA REALIZZAZIONE DEL POLO OSPEDALIERO UNIVERSITARIO NUOVO SANTA CHIARA IN CISANELLO (PI)"

Transcript

1 RISPOSTE AI QUESITI PERVENUTI SINO AL 2 OTTOBRE 2014, Q1: Si chiede di voler confermare che in sostituzione delle categorie OS3, OS28, OS30 si possa partecipare con la categoria OG11 classifica VIII così come previsto dall'art. 79 comma 16 del Regolamento degli Appalti Pubblici. R1: l Azienda non fornisce interpretazioni giuridiche ma solamente chiarimenti relativi ai documenti di gara. Q2: Al fine di soddisfare il requisito di cui al fatturato minimo richiesto di progettazione esecutiva, si possono considerare servizi svolti anche in ambito diverso da quello sanitario/ospedaliero? (per esempio: edifici di diversa natura, strade, etc.). R2: Il requisito di cui al punto III.2.3 lett. d) del Bando, così come espressamente previsto dal corrispondente punto della Nota Esplicativa, può essere soddisfatto con servizi svolti nell ambito della categoria Edilizia, Opere da E01 ad E16 di cui al D.M. 143/2013, che siano corrispondenti almeno alla Classe I, categoria d), della legge 143/1949, quindi non solo servizi relativi all ambito sanitario/ospedaliero. Q3: Al fine di soddisfare il requisito di cui al fatturato minimo richiesto di progettazione esecutiva nelle classe e categorie IIIa/IIIb/IIIc, il valore minimo pari ad almeno è riferito al servizio nel suo complesso (quindi comprendente anche la progettazione esecutiva, per esempio, di strutture, opere edili, etc), oppure il valore minimo di è riferito alla sola parte impiantistica? R3: Il requisito di cui al punto III.2.3 lett. d) del Bando, così come espressamente previsto dal corrispondente punto della Nota Esplicativa, può essere soddisfatto soltanto con commesse significative, vale a dire commesse per le quali il Candidato abbia realizzato nel triennio attività di progettazione esecutiva o definitiva ed esecutiva di interventi così come descritti al punto III.2.3 lett. d) della Nota Esplicativa, del valore, al netto di IVA ed oneri di legge, pari ad almeno ; pertanto il valore minimo di è riferito ad interventi rientranti nelle categorie Edilizia, Opere da E01 ad E16 di cui al D.M. 143/2013, che siano corrispondenti almeno alla Classe I, categoria d), della legge 143/1949 ed Impianti, Opere da IA.01 a IA.04 di cui al D.M. 143/2013, corrispondenti alla Classe III, categorie a), b) e c) della legge 143/1949. Q4: Considerato che la procedura in oggetto prevede - fra gli altri - quale criterio di selezione dei candidati, l indicazione del fatturato del candidato medesimo per lavori rientranti nella categoria OG1 nel triennio e che il fatturato realizzato è relativo all importo totale eseguito e non riporta quindi la suddivisione nelle varie categorie SOA ricomprese nell appalto SI CHIEDE di confermare che possa essere indicato l intero importo dei lavori, e dei contratti, eseguiti o in corso di esecuzione, aventi come categoria prevalente la citata categoria OG1. Pagina 1

2 In caso di risposta negativa si chiede di confermare che l importo, riferito alla sola categoria OG1, oltre che poter essere dimostrato con l esibizione dei certificati di regolare esecuzione laddove emessi, possa essere altresì dimostrato mediante indicazione dell importo di tale categoria per come risultante dai contratti e/o dai capitolati speciali di appalto e/o altro documento contrattuale Si chiede inoltre di conoscere il metodo da utilizzare dai concorrenti per il calcolo del fatturato dei lavori rientranti nella categoria OG1 con particolare riferimento ai lavori eseguiti in territorio estero. R4: Ai fini della selezione di cui al punto IV.1.2) del Bando sarà preso in considerazione l importo dei lavori riferito alla sola categoria OG1. Tale importo potrà essere dimostrato con l esibizione dei certificati di esecuzione lavori, laddove emessi, dei certificati di regolare esecuzione, mediante l importo di detta categoria risultante dal contratto, dal capitolato e/o da altri documenti contrattuali. Nel caso in cui un contratto sia stato parzialmente eseguito e non sia possibile individuare l entità dei lavori rientranti nella categoria OG1 fatturati in base alla documentazione esistente, si prenderà in considerazione una percentuale dei lavori fatturati pari alla percentuale di lavori rientranti nella categoria OG1 rispetto al totale dei lavori risultante dal contratto. Per quanto riguarda i lavori eseguiti all estero, i candidati potranno calcolare l importo dei lavori rientranti nella categoria OG1 utilizzando la definizione di tale categoria fornita dall allegato A al DPR 207/2010 e quanto risulta dagli atti contabili, dal contratto o altro documento di analoga natura relativi ai lavori in esame. Q5: Al paragrafo punto III.2.3 lettera d) della nota esplicativa al bando,relativamente alla capacità tecnica, è precisato che il "requisito mira a selezionare soggetti che abbiano maturato esperienza specifica nella progettazione esecutiva di interventi edilizi come segue: a) Categoria edilizia, destinazione funzionale compresa tra E.01 e E.16 di cui al D.M.143/2013, e corrispondente almeno alla categoria Id di cui alla Legge 143/1949, per un fatturato minimo di nel triennio ; b) Categoria impianti, destinazione funzionale compresa tra IA.01 e IA.04 di cui al D.M.143/2013, per un fatturato minimo di nel triennio Va rilevato che la richiesta, al fine della partecipazione alla gara, di requisiti tecnico-organizzativi non comprende la Categoria strutture, destinazione funzionale compresa tra S.03 e S.06 di cui al D.M.143/2013. Il triennio di riferimento oltre a limitare sensibilmente e ingiustificatamente la partecipazione alla gara stessa a danno di soggetti che, pure ugualmente qualificati per il bando in oggetto, non hanno invece emesso fatture in un lasso temporale troppo limitato per commesse "significative" per le quali il candidato abbia realizzato attività di progettazione esecutiva e definitiva ed esecutiva che abbiano ad oggetto una o più delle attività di progettazione di cui alle lettere a, b Pagina 2

3 che precedono, del valore al netto di IVA ed oneri di legge, pari ad almeno per singola commessa. Alla luce di quanto esposto, si chiede di voler considerare una modifica della suddetta clausola utilizzando il quinquennio Si chiede se e ammissibile al fine del possesso del requisito di al punto III.2.3 lettera d) l utilizzo del fatturato di uno stesso servizio di progettazione definitiva ed esecutiva svolto per la progettazione definitiva da un soggetto diverso da quello che ha sviluppato la progettazione esecutiva ma entrambi facenti parte della stessa compagine partecipante alla procedura. R5: Per quanto riguarda il presente rilievo secondo cui nel requisito di partecipazione di cui al punto III.2.3 lett. d) della Nota esplicativa mancherebbe la categoria strutture, destinazione funzionale compresa tra S.03 e S.06, si evidenzia che la scelta dei criteri di qualificazione da parte delle stazioni appaltanti è una scelta discrezionale, ispirata dalla ratio di individuare soggetti che vantino sufficiente capacità economica e tecnica per poter svolgere le prestazioni da affidare al futuro appaltatore e pertanto nulla impone che il requisito sia tarato su tutte le prestazioni oggetto del futuro contratto. Quanto appena esposto prescinde poi dalla considerazione se effettivamente nell appalto da affidare rientri o meno la progettazione di opere rientranti nella categoria strutture, destinazione funzionale compresa tra S.03 e S.06. Per quanto concerne il periodo entro il quale devono essere maturati i fatturati necessari alla qualificazione, si fa presente che il periodo di tre anni è previsto dall art. 48, c. 2, lett. a) della Direttiva 2004/18/CE. Pertanto, dal momento che è stata applicata una norma della direttiva comunitaria, non si ritiene che la previsione della legge di gara in esame possa essere considerata come restrittiva della concorrenza. Infine, si fa presente che così come espressamente previsto a pag. 5 della Nota esplicativa I fatturati relativi a commesse attinenti la sola progettazione definitiva di un intervento non saranno considerati; essi saranno invece considerati se il Candidato ha svolto, nella stessa commessa o in una commessa successiva, anche la progettazione esecutiva di quell intervento. Pertanto, qualora la compagine che partecipa alla procedura sia composta da un soggetto che ha predisposto la progettazione definitiva e da un altro soggetto diverso che ha predisposto la progettazione esecutiva, in relazione allo stesso intervento, i relativi fatturati potranno essere utilizzati per soddisfare il requisito di cui al punto III.2.3 lett. d) del Bando. Q6: Nel bando di gara l importo a base d asta risulta così strutturato: importo complessivo euro ,00 di cui euro ,00 per progettazione, ,00 per sicurezza, euro ,00 per gestione immobiliare. Nello stesso documento viene indicata una durata della gestione immobiliare per 10 anni eventualmente prorogabile di ulteriori 5 anni. Dalla lettura della nota esplicativa del bando pare che la quota annua per la gestione immobiliare sia pari a ,00 ( ). Alla luce di quanto sopra si chiede di precisare se l importo complessivo indicato in base d asta per la gestione immobiliare sia riferita a una durata della stessa di 10 anni e, qualora così fosse, da dove sia riscontrabile l ulteriore disponibilità di circa ,00 a copertura della eventuale proroga quinquennale. Pagina 3

4 R6: L importo complessivo indicato in base d asta per la gestione immobiliare è riferito alla durata di 10 anni. L eventuale proroga quinquennale per un importo di circa 100 milioni trova copertura negli stanziamenti di bilancio previsti annualmente per la gestione ordinaria. Q7: Nel bando di gara viene indicata la durata dell appalto in 162 mesi pari 13,5 anni. Poiché l unica altra indicazione temporale che si rileva dagli atti di gara è relativa ai 10 anni per la gestione immobiliare (prorogabili di ulteriori 5) siamo a richiedere che venga fornita la distinzione della durata d appalto dei 162 mesi fra quanti sono dedicati alla costruzione e quanti alla gestione immobiliare. R7: La durata dell appalto, pari a 162 mesi corrispondenti a 13 anni e 6 mesi, è ripartita nel modo seguente : a) 3 anni e sei mesi corrisponde al periodo previsto per la progettazione esecutiva e per la costruzione dei nuovi edifici. b) 10 anni è il periodo previsto per la gestione ordinaria. Q8: Con riferimento alla prequalifica si prega di confermare: a) Che per il calcolo dei requisiti di progettazione possono essere considerati gli importi di progettazione definitiva ed esecutiva, o solo esecutiva, afferenti a contratti di valore superiore a anche se non interamente fatturati nel triennio Esempio: Valore Complessivo di Contratto = Fatturato triennio per il contratto di cui sopra = b) Che i progettisti possono essere indicati dal concorrente, così come previsto dall art. 53, comma 3 del codice degli appalti. R8: a) Come si evince dalla Nota Esplicativa al Bando di gara, a pag.7, e confermato dall allegato 3 della nota stessa SCHEDA DESCRITTIVA di COMMESSA PER ATTIVITA di progettazione esecutiva sarà presa in considerazione la commessa il cui fatturato nel periodo sarà stata pari ad un importo non inferiore a ,00 euro. In altre parole verranno considerate le fatture emesse nel periodo rilevante ai fini del soddisfacimento del requisito per la presente commessa. b) I progettisti possono essere indicati dal concorrente così come previsto dall art.53 comma 3 del codice degli appalti. Pagina 4

5 Q9: Premesso che la nota esplicativa al bando di gara inviato alla GUUE il 30 giugno 2014, pubblicata sul proprio sito internet da codesta spett.le Amministrazione aggiudicatrice, al punto III.2.3), Lettera d): progettazione recita: Saranno presi in considerazione solamente i fatturati per attività svolte direttamente dal Candidato e/o dal soggetto del quale il Candidato si avvalga ai sensi dell art. 49 del D.lgs. 163/2006; per attività svolte direttamente si intendono quelle eseguite dal Candidato, e/o dal soggetto del quale il Candidato si avvalga ai sensi dell art. 49 del D.lgs. 163/2006, senza il concorso di terzi., avanza le seguenti richieste di chiarimento: a) se è ammessa la possibilità, per l operatore economico che intende qualificarsi, affidare l attività di progettazione ad un Raggruppamento Temporaneo di Progettisti (RTP), indicato, ai sensi di quanto previsto dall art. 53, comma 3 del D.Lgs. 163/2006, autonomamente in possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica richiesti dalla suddetta nota esplicativa al bando di gara; b) se vi sono, ed eventualmente quali siano, i criteri che devono essere rispettati per la definizione delle quote di partecipazione al suddetto RTP; c) se è ammessa la possibilità che del suddetto RTP possano far parte anche soggetti che hanno maturato esperienza specifica nella progettazione di interventi rientranti nelle categorie previste dalla nota esplicativa al bando di gara, ma che non possono contribuire al raggiungimento del requisito di fatturazione richiesto, non avendo realizzato nel triennio attività di progettazione esecutiva o definitiva ed esecutiva di interventi del valore pari o superiore a R9: E ammessa la possibilità di affidare l attività di progettazione ad un Raggruppamento Temporaneo di Progettisti (RTP), indicato, ai sensi di quanto previsto dall art. 53, comma 3 del D.Lgs. 163/2006, autonomamente in possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica richiesti dalla nota esplicativa al bando di gara. Richiamato il chiarimento al quesito Q1, già pubblicato sul sito internet di questa Amministrazione : L Amministrazione non fornisce interpretazioni giuridiche ma solamente chiarimenti relativi ai documenti di gara, codesto spettabile operatore economico potrà riunirsi in RTI secondo le modalità che riterrà più opportune, fermo il rispetto della normativa vigente in materia. Nulla osta alla costituzione di una RTP con la partecipazione anche di soggetti che non concorrano al raggiungimento dei requisiti richiesti in ordine alla fatturazione. E ovvio che questa Stazione Appaltante, qualora ravvisasse possibili profili anticoncorrenziali nella costituzione di detto raggruppamento, si riserva la facoltà di chiedere ai concorrenti giustificazioni e chiarimenti in merito alla soluzione adottata, così come indicato nel comunicato del Presidente dell ANAC del 3 settembre 2014 in merito ai raggruppamenti temporanei di imprese sovrabbondanti. Q10: Con riferimento alle previsioni di pag.5 terzultimo capoverso della nota esplicativa al bando di gara, sembrerebbe insorgere il ragionevole dubbio che il progettista, se esterno all Appaltatore Pagina 5

6 concorrente, debba configurarsi solo quale Ausiliario (avvalimento ex art. 49 del codice) dell Appaltatore stesso, il tutto non in aderenza al dettato dell art.53 comma 3 del codice degli appalti che prevede, tra le altre, la possibilità di individuare semplicemente il progettista che dichiarerà il possesso dei requisiti generali /economici / tecnici previsti dalle note esplicative al bando di gara. Si chiede di confermare in aderenza al dettato dell art. 53 comma 3 del D.Lgs. 163/2006 la possibilità di soddisfare i requisiti relativi al servizio di progettazione mediante il progettista individuato. R10: Si conferma Q11: L allegato 4 (modulistica fornita dall Ente Appaltante) prevede che il legale rappresentante o un procuratore munito dei necessari poteri, dichiari che non ricorrano le cause di esclusione nei confronti dei soggetti tenuti a presentare le dichiarazioni di cui all art.38 c.1 lett. b), c) e m-ter) del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. e pertanto, per i soggetti in carica indicati dalla normativa, non andrebbero prodotte le singole autocertificazioni. Si chiede di confermare che è sufficiente produrre la dichiarazione del legale rappresentante o procuratore munito di poteri che dichiari l insussistenza delle cause di esclusione anche per i soggetti in carica in relazione all art.38 c.1 lett. b), c) e m-ter) e c.2 del D.Lgs 163/2006 s.m.i. R11: E sufficiente Q12: Con riferimento alle condizioni di partecipazione, si richiede se è da ritenersi applicabile al presente appalto la possibilità da parte del Concorrente (singolo o costituendo raggruppamento temporaneo) di indicare il progettista qualificato, intendendo tale definizione, come previsto anche all art.53 c.3 del D.Lgs 163/06, come mera indicazione del soggetto (singolo o costituendo raggruppamento temporaneo) che svilupperà la progettazione esecutiva in caso di aggiudicazione, senza quindi ricorrere da parte del concorrente all istituto dell avvalimento e/o alla partecipazione del progettista nel costituendo raggruppamento temporaneo del concorrente stesso. R12: E da ritenersi applicabile. Q13: Con riferimento alla procedura di gara si richiede se sarà possibile, a seguito dell avvenuta selezione ed a seguito dell analisi delle richieste riportate nella documentazione di gara, oggi non ancora disponibile, ampliare la composizione del costituendo raggruppamento temporaneo del candidato e/o il costituendo raggruppamento temporaneo del progettista, garantendo il mantenimento dei requisiti richiesti nell ambito del raggruppamento prequalificato. Pagina 6

7 R13: Considerato che l art.37 comma 9 del Codice degli appalti esclude la modificazione della composizione dei raggruppamenti temporanei rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta, e considerato che non esiste una norma analoga per la fase di prequalificazione si ritiene ammissibile quanto richiesto purché sia garantito il mantenimento dei requisiti richiesti nell ambito del raggruppamento prequalificato. Q14: Con riferimento ai requisiti minimi per l attività di progettazione si ritiene: è da ritenersi valido per il calcolo necessario al raggiungimento del fatturato minimo di euro ,00 corrispondenti ad opere da E01 ad E16, di cui al D.M. 143/2013 e/o classe I, cat. D, della legge 143/1949, l esposizione dell importo fatturato per progetti esecutivi o definitivi ed esecutivi di commesse complesse (superiori ad euro ,00) per le quali il progettista sia stato responsabile dell insieme delle opere civili e strutturali appartenenti ad una o più delle suddette classi e del D.M. 143/2010 previste dal Bando, anche se con contenuti di progetto riconducibili, laddove analizzati secondo la vecchia denominazione di cui alla legge 143/49 in parte alla classe I e cat. d ( categoria prevalente) ed in parte alla categoria g. R14: Il Candidato dovrà prendere in considerazione la qualificazione della progettazione così come indicata nel contratto. Qualora sia impossibile distinguere la fatturazione effettuata per le diverse classi indicata nel contratto, potrà far valere ai fini del soddisfacimento del requisito di cui al punto III.2.3 lett. d) del Bando, una percentuale della progettazione fatturata pari alla percentuale di progettazione rientrante tra quelle indicate al punto III.2.3. lett. d) della Nota esplicativa rispetto al totale della progettazione risultante dal contratto. Q15: Con riferimento alla Lettera c) Gestione del Patrimonio Immobiliare descritto nella nota esplicativa al bando a pag. 4 si prega di confermare che il termine "...inerenti stessa opera od impianto, affidati dallo stesso committente..." in esso richiamato, possa essere interpretato, nel caso di contratti di tipo global service - inclusivi di caldo, freddo e manutenzione ordinaria - come un patrimonio immobiliare costituito da più edifici (es. strutture sanitarie di ASL, strutture universitarie etc..), rientranti nella proprietà dello stesso committente, rientranti nell'oggetto dello stesso contratto. R15: Si conferma Pagina 7

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale?

1. altra Ditta in possesso di attestazione SOA OS22 classifica II, sprovvista di Sistema di Qualità Aziendale? QUESITO N 1 La ns. Ditta, attestata SOA nelle categorie OG1, OG6 e OS22, tutte in classifica II, sprovvista del Sistema di Qualità Aziendale ISO 9000, può partecipare alla procedura aperta per i lavori

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1 Con riferimento alla gara in oggetto, sono pervenuti i seguenti quesiti: per la seguente gara puo' essere applicato quanto previsto dall'articolo

Dettagli

2.2 PARTECIPAZIONE A PIÙ LOTTI

2.2 PARTECIPAZIONE A PIÙ LOTTI Oggetto: Gara comunitaria a procedura aperta indetta ai sensi dell art. 26 Legge n. 488/99 e s.m.i., dell art. 58 Legge n. 388/2000, del D.M. 24.02.2000, del D.M. 2.05.2001 e dell art. 54 D.Lgs. n.163/2006

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO Direzione Generale- L AQUILA F.A.Q. (risposte alle domande più frequenti) - 1 - II.2.1) QUANTITATIVO O ENTITA TOTALE L importo totale del presente appalto, subordinatamente

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Parere n.62 del 28-30/4/2015 PREC 29/15/S Autorità Nazionale Anticorruzione OGGETTO: Istanza di parere per la soluzione delle controversie ex art. 6, comma 7, lettera n), del d.lgs. 163/2006 presentata

Dettagli

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG)

QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITI RELATIVI AL BANDO MESSA IN SICUREZZA PERMANENTE DELLE DISCARICHE PARITI 1 - RSU E CONTE DI TROIA IN COMUNE DI MANFREDONIA (FG) QUESITO N. 1 Si chiede di ricevere la documentazione relativa al bando

Dettagli

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1

QUESITO NR. 1 RISPOSTA NR 1 QUESITO NR. 1 Si chiede se un partecipante in possesso di attestazione SOA nella categoria OG1 class. V e OG11 Class. II possa partecipare all appalto come impresa singola qualora indichi la volontà di

Dettagli

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA COMUNE DI MATTINATA Provincia di Foggia www.comune.mattinata.fg.it tecnico@comune.mattinata.fg.it Corso Matino n. 68, Mattinata C. F. 83001290713 P. IVA 01009880715 SETTORE 3 SERVIZIO 1: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI

DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER APPALTO LAVORI 1. STAZIONE APPALTANTE: DIOCESI PATRIARCATO DI VENEZIA San Marco n. 320/A, VENEZIA, - Tel. 0412702490 Fax 0412702420 Sito

Dettagli

SCHEDA IN CASO DI RTI

SCHEDA IN CASO DI RTI Domanda 1 Modello Istanza di partecipazione Si chiede di confermare che trattasi di refuso quanto indicato al punto 5 delle Note Cause di esclusione Non è ammessa la partecipazione in RTI di due o più

Dettagli

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente

Risposte ai quesiti Quesiti posti a questo Soggetto aggiudicatore Quesito n. 1 Risposta al Quesito n. 1 categoria prevalente categoria prevalente Risposte ai quesiti Oggetto: Bando di gara n. 02/15 - Lavori di completamento del IV Sporgente e della Darsena Ovest del IV Sporgente, con annessa rete impiantistica, e sistemazioni ambientali e paesaggistiche

Dettagli

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle.

OGGETTO: Appalto per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di completamento del Corpo A3 dell Ospedale di Belcolle. U.O.C. GESTIONE ATTIVITA TECNICHE PRESIDI EXTRA-OSPEDALIERI Via Enrico Fermi, 15 01100 Viterbo tel. 0761.237692 Fax 0761-237307 PEC prot.gen.asl.vt.it@legalmail.it CENTRALINO 0761 3391 OGGETTO: Appalto

Dettagli

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture

F.A.Q. PROVINCIA DI PRATO Area Ambiente e Infrastrutture PROCEDURA APERTA PER APPALTO DI PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DEFINITIVA DEI TRATTI DI S.R. N. 325 INTERESSATI DA EVENTI FRANOSI (C.I.G. 549945884D) F.A.Q. RISPOSTE

Dettagli

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI

ERRATA CORRIGE CHIARIMENTI Oggetto: GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE ED ALTRI SERVIZI PER GLI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE ID 1460 L errata corrige e i chiarimenti della

Dettagli

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II.

Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Appalto: Agro di Rodi Garganico e Vico del Gargano località San Menaio sostituzione della diramazione primaria tratta Rodi Garganico Peschici fase II. Quesito n. 1: La scrivente impresa avendo acquistato

Dettagli

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi.

---------------------- In riferimento alla procedura sopraindicata, con la presente vorremmo sapere cosa si intende per servizi. Quesito 1: In riferimento alla gara in oggetto siamo a richiedere un chiarimento in merito al punto 5. Categorie di cui si compongono i lavori oggetto dell'accordo Quadro - del Bando di Gara, ove viene

Dettagli

PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL TEATRO ALLA SCALA E SEDI ESTERNE ( CIG 6698178757) QUESITI

PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL TEATRO ALLA SCALA E SEDI ESTERNE ( CIG 6698178757) QUESITI Quesito 1 a) Il Bando di gara la punto III.1.2) precisa che, ai fini della partecipazione alla gara, è richiesto il possesso di un fatturato minimo annuo nel settore di attività oggetto dell appalto, il

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

Provincia di Cagliari

Provincia di Cagliari l COMUNE di ASSEMINI Provincia di Cagliari AREA TECNICA Servizi Manutentivi, Patrimonio e Igiene urbana manutentiva@comune.assemini.ca.it servizitecnici@pec.comune.assemini.ca.it ambientale@comune.assemini.ca.it

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 1 D.1. Si richiede cortesemente di rendere disponibile la documentazione di gara in formato CAD/DWG R.1. La documentazione in formato CAD/DWG è stata

Dettagli

Restando in attesa di un Vs. gentile riscontro, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

Restando in attesa di un Vs. gentile riscontro, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti. QUESITO N. 1 Sono un professionista singolo che fa parte di uno Studio Associato formato da me e da un Professore dell Università degli Studi di Firenze a tempo definito. Si richiede quanto segue: 1) Visti

Dettagli

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia)

Comune di Passignano sul Trasimeno (Provincia di Perugia) BANDO DI GARA PER APPALTO INTEGRATO DI AMPLIAMENTO CIMITERO DEL CAPOLUOGO CUP I83F10000030004 - CIG 0593163596 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto:

Dettagli

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per

REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA. Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per REGIONE DEL VENETO Azienda ULSS 12 Veneziana BANDO DI GARA Procedura aperta per l affidamento della gestione del centro diurno per disabili Bellinato. I.1) Regione del Veneto Azienda ULSS 12 Veneziana

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO SETTORE N. 10

PROVINCIA DI TARANTO SETTORE N. 10 CHIARIMENTI del 01/12/2015. E possibile assimilare la categoria OS3 class. 1 ad una OG 11 class. 1 indicando la qualificazione di un impresa che possiede quest ultima categoria generale come impresa a

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

QUESITI DI CARATTERE GENERALE

QUESITI DI CARATTERE GENERALE QUESITI DI CARATTERE GENERALE 1. Dover reperire la documentazione La documentazione è reperibile al seguente percorso: 2. Il sopralluogo Sito web: www.comune.grumellodelmonte.bg.it Servizi Online Sezione

Dettagli

1. Osservazioni generali sulle linee-guida per bandi-tipo per le procedure di project financing

1. Osservazioni generali sulle linee-guida per bandi-tipo per le procedure di project financing Osservazioni sulla proposta dell Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture di Linee Guida per la redazione dei documenti di gara e per l utilizzo dell offerta economicamente

Dettagli

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA)

COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) COMUNE DI CAMPOSANO Provincia di Napoli Piazza Umberto I 80030 Camposano (NA) BANDO DI GARA LAVORI DI ADEGUAMENTO E SISTEMAZIONE DELLA SCUOLA MEDIA STATALE VIRGILIO CODICE CIG 6046901C8D CODICE CUP C61E14000010006

Dettagli

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO

I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO I CIRCOLO DIDATTICO GENNARO SEQUINO Via Roma, 80 80018 MUGNANO DI NAPOLI Telefono 081-5710410/Fax 081-7451142 Distretto 26 Codice NAEE15100R Codice fiscale 80101770636 E-mail: naee15100r@istruzione.it

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 03/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

II.1.1) Denominazione: Appalto integrato per l affidamento della progettazione esecutiva, previa. 1 di 8

II.1.1) Denominazione: Appalto integrato per l affidamento della progettazione esecutiva, previa. 1 di 8 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA APPALTO INTEGRATO Modalità di affidamento: appalto integrato ex art. 53, comma 2, lett. c), D.Lgs.163/2006 Procedura: aperta ex art. 55, comma 5, D.Lgs. 163/2006;

Dettagli

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A

E D i S U E N T E P E R I L D I R I T T O A L L O S T U D I O U N I V E R S I T A R I O P A V I A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DI ESECUZIONE LAVORI OPERE DI TINTEGGIATURA DI MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEGLI IMMOBILI IN USO ALL EDISU DI PAVIA. ANNO 2015 CODICE CIG 6139504EF6 Quesito nr.1

Dettagli

Risposte quinta parte

Risposte quinta parte A.R.T.E. AZIENDA REGIONALE TERRITORIALE PER L EDILIZIA DELLA PROVINCIA DI GENOVA 16121 GENOVA, Via Bernardo Castello 3 - Tel. 010/53901, Fax 010/5390317 - C.F. 00488430109 Ufficio del Registro delle Imprese

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SETTORE 3 - UFFICIO TECNICO LL. PP. - MANUTENTIVO - SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Corso M.Carafa, 47 - Tel 0824-861413 - Fax 0824-861888 E mail ufftecnicocerreto@libero.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE. SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA. Telefono 0932 234468 OGGETTO: CHIARIMENTI N.1 AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SERVIZIO TECNICO Via Teocrito, 18 97100 RAGUSA Telefono 0932 234468 EMAIL antonio.asta@asp.rg.it maddalena.dimartino@asp.rg.it WEB www.asp.rg.it DATA 06/04/2016 PROT. 1725/S.T.

Dettagli

TERMINE DI ESECUZIONE:

TERMINE DI ESECUZIONE: C O M U N E D I M O L A D I B A R I Provincia di Bari Settore VIII Lavori Pubblici e Manutenzioni Profilo Committente: www.comune.moladibari.ba.it BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: Comune di Mola di

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO

AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA PUBBLICAZIONE DI UN BANDO PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO DEI LAVORI DI "INTERVENTO DI

Dettagli

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE

QUESITI E RISPOSTE. Q 1. Riferimento: BANDO DI GARA, punto III.2.3 Capacità tecnica - MODALITÀ PRESENTAZIONE GARA A PROCEDURA RISTRETTA N. 1/2010 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI RELATIVI AL DISASTER RECOVERY DEI SISTEMI INFORMATIVI PRIMARI DEGLI ISTITUTI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI INTERESSATI (INPS, INAIL, INPDAP)

Dettagli

COMUNE DI GRADO Provincia di Gorizia DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI GRADO Provincia di Gorizia DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE COMUNE DI GRADO Provincia di Gorizia AREA TECNICA SERVIZIO AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Determinazione nr. 27 Del 16/01/2014 Data esecutività 16/01/2014 OGGETTO: PROCEDURA DI

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60

assimilabile Edifici civili e industriali OG1 88.707,50 Impianti interni elettrici OS30 33.442,60 Azienda USL 3 Pistoia U.O. Nuove Opere BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA CUP J560900120002 CIG 29238537D1 - Gara 2966020 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda USL 3 Pistoia Via Sandro Pertini, 708 51100 PISTOIA

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI

ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI ASSOCIAZIONE LABORATORIO DI DIAGNOSTICA PER I BENI CULTURALI Oggetto della procedura: Bando di gara per l affidamento della progettazione esecutiva e esecuzione dei lavori di movimentazione, pronto intervento

Dettagli

9. È possibile considerare equipollente alla OG9, ai fini della partecipazione alla gara in oggetto altra/altre categoria/categorie quale\i OG10, OG11 oppure OS30? No, non vi sono categorie equipollenti

Dettagli

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia

Quesito n. 1 Chiarimento n. 1 Chiarimento n. 1 RETTIFICA del 5/11/2013 - Art. 35.2 Variazione del prezzo unitario per la Quota Energia Quesito n. 1 Con riferimento all art. 35.2 del Capitolato Speciale (Variazione del prezzo unitario per quota energia), si chiede di confermare che le variazioni del costo dell energia dovute alle componenti

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE:

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DEL CONTRATTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA DEI LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DEI SERRAMENTI DELLA PALESTRA, DEI CORRIDOI NORD, DELL AULA MAGNA E DI ADEGUAMENTO

Dettagli

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi.

Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli Oggetto : procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. -QUESITO N: 1 RISPOSTE A QUESITI

Dettagli

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando

Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesiti pervenuti entro il decimo giorno antecedente la scadenza del bando Quesito n.1 Bando di gara Sezione II, punto 1.1 Denominazione conferita all'appalto dall'amministrazione aggiudicatrice e punto

Dettagli

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico.

In relazione alle richieste di chiarimenti pervenute, si forniscono le relative risposte che si rendono disponibili per ogni Operatore Economico. RISPOSTE A QUESITI Direzione Legale S.O. Legale Bologna Sede di Bologna OGGETTO: CIG 2922060032 Procedura Aperta n. DLE.BO.2011.023 - Lavori di completamento delle opere, degli impianti e dei presidi di

Dettagli

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre.

D.9 Si chiede conferma che un concorrente possa partecipare a tutti e tre i lotti e possa risultare aggiudicatario di tutti e tre. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA DEI LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA DELL AZIENDA REGIONALE PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO DELLA TOSCANA (CUP C25D12000000005). FAQ D.16 E possibile

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli

- Quadro Strategico Nazionale (QSN) 2007-2013, approvato dalla Commissione Europea con decisione C (2007) 3329 del 13 luglio 2007;

- Quadro Strategico Nazionale (QSN) 2007-2013, approvato dalla Commissione Europea con decisione C (2007) 3329 del 13 luglio 2007; Gara a procedura aperta ai sensi dell art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento di un servizio di Assistenza tecnica per il supporto all attuazione del Progetto operativo Rafforzamento

Dettagli

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI

CIG 55550658A6 CHIARIMENTI BANDO DI GARA Appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione lavori mediante procedura ristretta, art.53 comma 2 lett. b) del Codice dei contatti pubblici CIG 55550658A6 CHIARIMENTI 1. La gara si suddivide

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIREZIONE REGIONALE PER I BENI CULTURALI E PAESAGGISTICI DEL LAZIO OGGETTO: Lavori di restauro e valorizzazione degli apparati decorativi nella Chiesa e nel

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO - I.1) Denominazione: Università degli Studi di Milano, Divisione

Dettagli

Si chiede se pur essendo iscritti all albo fornitori del Vs. spettabile ente, è possibile presentare richiesta di invito.

Si chiede se pur essendo iscritti all albo fornitori del Vs. spettabile ente, è possibile presentare richiesta di invito. Quesito n. 1 Si chiede di fornire il codice fiscale e/o partita IVA della stazione appaltante. Risposta: : il Codice Fiscale della Stazione Appaltante è il seguente: 95102760634. Quesito n. 2 Posto che

Dettagli

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI

I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE GUARDIA DI FINANZA REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO LIGURIA BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%.

Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. RISPOSTE A QUESITI (28 Gennaio 2015) 1) DOMANDA Nel bando di gara viene indicata per la categoria scorporabile OS21 una incidenza del 12,53%. Nel disciplinare di gara viene riportato come lavori appartenenti

Dettagli

QUESITI E CHIARIMENTI

QUESITI E CHIARIMENTI COMUNE DI BUTTIGLIERA ALTA PROVINCIA DI TO RINO v i a R e a n o, 3 1 0 0 9 0 B u t t i g l i e r a A l t a ( T O ) P. I V A / C. F. 0 3 9 0 1 6 2 0 0 1 7 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)?

BANDO DI GARA D APPALTO. L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? BANDO DI GARA D APPALTO Lavori Forniture Servizi ٱ ٱ X L appalto rientra nel campo di applicazione dell accordo sugli appalti pubblici (AAP)? NO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE: Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti,

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura Consiglio Superiore della Magistratura BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GLOBAL SERVICE FLEET MANAGEMENT PER LA GESTIONE GLOBALE DEI SERVIZI DI PRODUZIONE, RIPRODUZIONE

Dettagli

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art.

D. In riferimento alla gara in oggetto indicata, visto il comma 3 bis dell art. 82 D.L. 163/2006, così come modificato dall art. D. in riferimento alla gara in oggetto con la presente chiediamo: gli importi delle singole categorie che formano tutto l importo a base d asta. e possibile partecipare alla gara con l attestazione soa

Dettagli

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI CASTEL ROZZONE PROVINCIA DI BERGAMO AVVISO PUBBLICO ESPLORATIVO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI TRAMITE PROCEDURA NEGOZIATA ART. 122 COMMA 7, E ART. 57, COMMA 6 DEL D.LGS. N. 163/06 E S.M.I - PROGRAMMA

Dettagli

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA Procedura aperta per l appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento locali

Dettagli

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP:

AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP: AZIENDA LOMBARDA PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE Via Como n.13 21100 Varese - (Tel. 0332/806911 Fax 0332/283879) BANDO DI GARA N. 469 / CIG LOTTO I: 4443795FA0 CUP: D25H11000080005

Dettagli

COMUNE DI FLORINAS PROVINCIA DI SASSARI Via Grazia Deledda, 2 - C.A.P. 07030 - Tel. 079438005 438215 Fax 079/438434 UFFICIO TECNICO BANDO DI GARA

COMUNE DI FLORINAS PROVINCIA DI SASSARI Via Grazia Deledda, 2 - C.A.P. 07030 - Tel. 079438005 438215 Fax 079/438434 UFFICIO TECNICO BANDO DI GARA BANDO DI GARA Art. 1 OGGETTO Procedura aperta per l individuazione di una azienda fornitrice all utente finale, committente rappresentato da cittadini e imprese residenti od operanti nell ambito del Comune

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ATTINENTI ALL INGEGNERIA ED ALL ARCHITETTURA RELATIVI ALLA PROGETTAZIONE DEFINITIVA ED ESECUTIVA, COORDINAMENTO DELLA SICUREZZA

Dettagli

I.N.A.I.L. I. 1) Denominazione, indirizzi e punti dl contatto: INAIL Istituto Nazionale

I.N.A.I.L. I. 1) Denominazione, indirizzi e punti dl contatto: INAIL Istituto Nazionale I.N.A.I.L. BANDO DI GARA D APPALTO DI LAVORI - SEZIONE I: I. 1) Denominazione, indirizzi e punti dl contatto: INAIL Istituto Nazionale per l Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro. Indirizzo: P.le

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta a Direzione e Coordinamento Regione Piemonte

FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta a Direzione e Coordinamento Regione Piemonte GARA CIG N. 3012971E4F APPALTO DI SERVIZI FINANZIARI - CATEGORIA 6 ALLEGATO II D.LGS. 163/2006 RILASCIO DI GARANZIA FINANZIAMENTO BEI PROGETTO REGIONE PIEMONTE LOAN FOR SMES FINPIEMONTE S.P.A. Soggetta

Dettagli

Oggetto: Rinnovo dei contratti per la fornitura di beni e servizi stipulati dalle pubbliche amministrazioni.

Oggetto: Rinnovo dei contratti per la fornitura di beni e servizi stipulati dalle pubbliche amministrazioni. Oggetto: Rinnovo dei contratti per la fornitura di beni e servizi stipulati dalle pubbliche amministrazioni. QUADRO NORMATIVO ( Stralcio in Allegato n.1): L art. 23 della L.62/2005 (Comunitaria 2004) ha

Dettagli

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO

Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Direzione Regionale Lombardia AVVALIMENTO Quesito 1 In riferimento al Bando per i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria biennale LOTTO 2 - " lavori SOA I e II classifica" (interventi manutentivi

Dettagli

S.A.I. STAZIONE APPALTANTE INTERCOMUNALE

S.A.I. STAZIONE APPALTANTE INTERCOMUNALE RICHIESTA DI CHIARIMENTO From: omissis To: sai.roveresca@pecitaly.it Sent: Wednesday, August 06, 2014 10:23 AM Subject: Avviso di Gara SAI 9/2014 - Scuola San Giorgio - Appalto 1 In riferimento all avviso

Dettagli

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI

RISPOSTE ALLE RICHIESTE DI CHIARIMENTI Torino Nuova Economia S.p.A., via Livorno 60-10144 Torino (presso Environment Park Palazzina B2 Uffici) APPALTO DEI LAVORI INERENTI LA REALIZZAZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE E CONSORTILI NELLA ZONA

Dettagli

RISPOSTE A CHIARIMENTI

RISPOSTE A CHIARIMENTI Azienda Ospedaliera OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO Legge Regionale n.5 del 14/04/2009 Sede Legale Viale Strasburgo n.233 90146 Palermo -Tel 0917801111 - P.I.05841780827 Unità Operativa Complessa

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA S. MARIA DELLA MISERICORDIA DI UDINE Procedura aperta ad unico e definitivo incanto per l affidamento, con il criterio dell OEPV, di: CONTRATTO APERTO TRIENNALE PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI MANUTENZIONE DI TIPO ELETTRICO, TELEFONICO, TRASMISSIONE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Direzione generale dell Assessorato Affari Generali REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEGLI AFFARI GENERALI, PERSONALE E RIFORMA DELLA REGIONE Oggetto: Gara d appalto SICPAC. Chiarimenti richiesti.

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi

FONDAZIONE ENASARCO. manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli. Bando di gara d appalto. Servizi FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione dei giardini e spazi a verde condominiale negli stabili di proprietà della Fondazione siti in Roma, Acilia

Dettagli

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati:

D13) Vi richiedo chiarimenti riguardanti gli argomenti di sotto riportati: Protocollo OGGETTO: Appalto Concorso per la progettazione definitiva, esecutiva e l esecuzione dei lavori di realizzazione di un laboratorio chimico presso la sede di Via Tiburtina 1250 Roma - Con riferimento

Dettagli

Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi.

Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. COMUNE DI VOLLA Provincia di Napoli Oggetto: procedura aperta - Efficientamento energetico di un complesso immobiliare residenziale di proprietà comunale sito in via Rossi. RISPOSTE A QUESITI QUESITO N.16

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SETTORE 3 - UFFICIO TECNICO LL. PP. - MANUTENTIVO - SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Corso M.Carafa, 47 - Tel 0824-861413 - Fax 0824-861888 E mail ufftecnicocerreto@libero.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Dettagli

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati.

La risposta è affermativa L acquisto del CD è alternativo alla presa visione degli elaborati. QUESITI E RISPOSTE 1. Non risulta scaricabile il bando di gara; Il bando di gara pubblicato nella GURI del 04/07/2014 al n. T14BFM11431 ed il successivo corrispondente avviso di rettifica pubblicato nella

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO. I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di. sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati

FONDAZIONE ENASARCO. I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di. sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati FONDAZIONE ENASARCO I Roma: Procedura ristretta per l affidamento del servizio di manutenzione e controllo degli impianti autoclave, pompe di sollevamento acque reflue, acque nere e pozzi artesiani installati

Dettagli

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it

C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE. Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269. www.casaspa.it C A S A S.p.A. Via Fiesolana n. 5-50122 FIRENZE Tel. 055/226241 - Fax 055/22624269 www.casaspa.it Bando di gara con procedura aperta da aggiudicare con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa

Dettagli

Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di

Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Comune di Rimini (RN) Bando di lavori pubblici Sezione I: amministrazione aggiudicatrice I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Rimini Direzione lavori pubblici e qualità urbana U.O.

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ASTI SETTORE APPALTI E CONTRATTI Via Carducci, 86 14100 ASTI www.atc.asti.it

AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ASTI SETTORE APPALTI E CONTRATTI Via Carducci, 86 14100 ASTI www.atc.asti.it AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI ASTI SETTORE APPALTI E CONTRATTI Via Carducci, 86 14100 ASTI www.atc.asti.it BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA REALIZZAZIONE IN MONCALVO (AT) VIA VALLETTA

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Via A. De Blasio, 10 - C.A.P. 82034 UFFICIO TECNICO COMUNALE Tel. 0824 817444 Fax 0824 817400 e-mail - stmguardiasanframondi@pec.cstsannio.it Bando di gara Prot. 8093 del 10/11/2014 Albo Pretorio n. 1233

Dettagli

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet: www.autobrennero.

AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet: www.autobrennero. AUTOSTRADA DEL BRENNERO SpA - Via Berlino n. 10, 38100 TRENTO - I - tel. n. 0461/212611 - fax n. 0461/212677 sito internet: www.autobrennero.it BANDO DI GARA Nr. 10/2002 1. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE:

Dettagli

In ossequio ai principi di trasparenza che ispirano l attività della Fondazione, si riportano, in ordine cronologico, tutti i quesiti e le richieste di chiarimento pervenute dalle Imprese in merito all

Dettagli

CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA APPALTANTE: che agisce per conto del Comune di Domanico (CS)

CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA APPALTANTE: che agisce per conto del Comune di Domanico (CS) UNIONE DEI CASALI PIANE CRATI CELLARA FIGLINE V.RO APRIGLIANO PATERNO CALABRO PROVINCIA DI COSENZA SETTORE TECNICO CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA VIA ROMA N. 99 87050 CELLARA (CS) Prot. n. 63 Del 17.02.2014

Dettagli

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture

I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI. Forniture 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:253197-2011:text:it:html I-Roma: Macchine contabanconote 2011/S 152-253197 BANDO DI GARA SETTORI SPECIALI Forniture SEZIONE I: ENTE

Dettagli

Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett. a), del DPR n. 633 del 1972.

Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett. a), del DPR n. 633 del 1972. RISOLUZIONE N. 101/E Roma, 18 marzo 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello. ALFA S.p.A. - Concessione di lavori pubblici. Reverse Charge. Art. 17, comma 6, lett.

Dettagli

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta

QUESITO n. 1 Quesito n. 1 Risposta Dichiarazione esclusione automatica QUESITO n. 2 Quesito n. 2 Risposta ai quesiti pervenuti, in merito alla richiesta di chiarimento di carattere amministrativo, alla Stazione Appaltante in ordine alla Gara n. 02/2014 Lavori di realizzazione di nuove piazzole di emergenza

Dettagli

Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria

Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria Affidamento dei servizi attinenti all architettura ed all ingegneria di Stefania Marcarelli Sommario: 1. Premessa; 2. I raggruppamenti di professionisti e società di ingegneria; 3. Determinazione dell

Dettagli

C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA

C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DI IMPORTO INFERIORE ALLA FRANCHIGIA CONTRATTUALE DI EURO 7.500,00, PREVISTA NELLA POLIZZA ASSICURATIVA RCT/RCO PERIODO 6.11.2012-6.11.2013.

Dettagli

MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara.

MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara. MODULISTICHE DELLE AUTOCERTIFICAZIONI Modelli che possono essere utilizzati per l autocertificazione di cui al punto 5 1B bando di gara. A: Modello per soggetto asseveratore Al Comune di GIAVENO (TO) Il

Dettagli