SIMATIC. TeleService S7-Library V6.1. Prefazione, Indice. TeleService S7-Library 1 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIMATIC. TeleService S7-Library V6.1. Prefazione, Indice. TeleService S7-Library 1 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL""

Transcript

1 s SIMATIC Manuale Prefazione, Indice TeleService S7-Library 1 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2 Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" 3 Programma di esempio per il collegamento remoto PLC-PLC 4 Invio di SMS da un sistema di automazione S7: FB 48 "SMS_SEND" 5 Invio di da un sistema di automazione S7: FB 49 "AS_MAIL" 6 Glossario, Indice analitico 01/2007 A5E

2 Istruzioni tecniche di sicurezza Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli di rischio.! Pericolo questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza la morte o gravi lesioni fisiche.! Avvertenza il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza la morte o gravi lesioni fisiche.! Cautela indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi. Cautela indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali. Attenzione indica che, se non vengono rispettate le relative misure di sicurezza, possono subentrare condizioni o conseguenze indesiderate. Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali. Personale qualificato L'apparecchio/sistema in questione deve essere installato e messo in servizio solo rispettando le indicazioni contenute in questa documentazione. La messa in servizio e l'esercizio di un apparecchio/sistema devono essere eseguiti solo da personale qualificato. Con riferimento alle indicazioni contenute in questa documentazione in merito alla sicurezza, come personale qualificato si intende quello autorizzato a mettere in servizio, eseguire la relativa messa a terra e contrassegnare le apparecchiature, i sistemi e i circuiti elettrici rispettando gli standard della tecnica di sicurezza. Uso regolamentare delle apparecchiature/dei sistemi: Si prega di tener presente quanto segue:! Avvertenza L'apparecchiatura può essere destinata solo agli impieghi previsti nel catalogo e nella descrizione tecnica e può essere utilizzata solo insieme a apparecchiature e componenti di Siemens o di altri costruttori raccomandati o omologati dalla Siemens. Per garantire un funzionamento ineccepibile e sicuro del prodotto è assolutamente necessario che le modalità di trasporto, di immagazzinamento, di installazione e di montaggio siano corrette, che l'apparecchiatura venga usata con cura e che si provveda ad una manutenzione appropriata. Marchio di prodotto I nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari. Esclusione di responsabilità Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni. Siemens AG Automation and Drives Postfach NÜRNBERG GERMANIA A5E /2007 Copyright Siemens AG 2007 Con riserva di eventuali modifiche tecniche

3 Prefazione Scopo del manuale Il presente manuale elettronico si prefigge lo scopo di fornire una visione completa dell'uso di. Esso assiste l'utente ad operare con i blocchi funzionali contenuti in TeleService S7-Library. Dopo aver installato TeleService S7-Library, sono disponibili le seguenti funzionalità: creazione di un collegamento tra impianti remoti (collegamento remoto PG-PLC) e scambio di dati tra impianti remoti (collegamento remoto PLC-PLC) invio di un messaggio dall'impianto. invio di una dall impianto. Il manuale comprende inoltre speciali tabelle per la ricerca degli errori, da consultare qualora si presentassero difficoltà. Tutte queste informazioni vengono infine completate da un programma di esempio per il collegamento remoto PLC-PLC. Questo manuale è destinato ai programmatori e al personale addetto al Service, vale a dire ai responsabili della programmazione e della manutenzione degli impianti. Conoscenze di base necessarie Per la comprensione del manuale sono indispensabili conoscenze generali nel settore della tecnica di automazione. È inoltre richiesta familiarità nell'utilizzo di computer e strumenti di lavoro analoghi (p. es. dispositivi di programmazione) in ambiente operativo MS Windows 2000, MS Windows XP Home, MS Windows XP Professional e Windows Server 2003 Standard Edition. Validità del manuale Il presente manuale è valido per il pacchetto software. A5E iii

4 Prefazione Documentazione Online su La tabella sottostante contiene una panoramica della documentazione online di : Manuale elettronico (PDF) Finalità Numero di ordinazione Blocchi funzionali e esempi per STEP 7 Conoscenze di base per operare con i blocchi funzionali contenuti in. A5E Guide Online Finalità Numero di ordinazione Guida a Componente del Conoscenze di base per operare Blocchi funzionali e esempi per STEP 7 pacchetto software con i blocchi funzionali contenuti TeleService S7-Library in TeleService S7-Library V 6.1 V6.1 come Guida online. Richiamo delle funzioni della Guida Premendo il tasto F1 si apre la Guida online dell'oggetto selezionato. Da qui si accede, tramite il pulsante "Sommario" o "Trova", esclusivamente agli Argomenti della Guida relativi al software attivo (p. es. una finestra di dialogo). Si ottengono così soltanto le informazioni inerenti alle operazioni da eseguire. Comandi del Menu?: La Guida online offre soltanto le informazioni riferite al punto specifico in cui si intende operare. Ciò consente la ricerca veloce e mirata di informazioni senza dover cercare a lungo nei manuali. La Guida online è strutturata in: Argomenti della Guida: offre diversi punti d'accesso per la visualizzazione degli argomenti della Guida. Guida contestuale (tasto F1): visualizza informazioni sull'oggetto selezionato oppure sulla finestra di dialogo attiva. Introduzione: offre una visione di insieme sull'uso di TeleService. Primi passi: consente di acquisire in breve familiarità nell'uso di TeleService Uso della Guida: contiene informazioni dettagliate sulla consultazione della Guida online. Informazioni su...:offre informazioni sulla versione aggiornata dell'applicazione. iv A5E

5 Prefazione Guida al contesto: Fornisce informazioni sul contesto attuale, che può essere costituito p. es. da una finestra di dialogo aperta o da una finestra attiva. Questa Guida si può richiamare selezionando? oppure premendo il tasto F1. Un altra forma di Guida al contesto è rappresentata dalla barra di stato. Essa visualizza una breve spiegazione per ogni comando di menu sul quale si posizioni il puntatore del mouse. Anche posizionando brevemente il puntatore del mouse sui simboli contenuti nella barra degli strumenti, viene visualizzato un breve chiarimento della loro funzione. Ulteriore supporto Per tutte le domande sull'uso dei prodotti descritti nel manuale, che non trovano risposta nella documentazione, rivolgersi al rappresentante Siemens locale. Sito Internet delle rappresentanze Siemens: Per la guida alla documentazione tecnica dei singoli prodotti e sistemi SIMATIC, consultare il sito: Il catalogo in linea e il sistema di ordinazione in linea si trova al sito: Centro di addestramento Per facilitare l'approccio al sistema di automazione SIMATIC S7, la Siemens organizza corsi specifici. Rivolgersi a questo proposito al centro di addestramento locale più vicino o al centro di addestramento centrale di Norimberga. Telefono: +49 (911) Internet: A5E v

6 Prefazione Technical Support Per tutti i prodotti A&D è possibile rivolgersi al Technical Support mediante il modulo Web per la Support Request Telefono: Fax: Service & Support in Internet Aggiuntivamente alla documentazione, mettiamo a disposizione della clientela diversi servizi in linea all'indirizzo sottoindicato. Su questo sito si possono trovare: la Newsletter con informazioni sempre aggiornate sui prodotti; i documenti appropriati relativi alla ricerca in Service & Support; il Forum, luogo di scambio di informazioni tra utenti e personale specializzato di tutto il mondo; il partner di riferimento locale di Automation & Drives;. Informazioni su assistenza tecnica sul posto, riparazioni, parti di ricambio e maggiori dettagli alla voce "Service". vi A5E

7 Indice 1 TeleService S7-Library Introduzione a TeleService S7-Library Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" Presupposti per la creazione del collegamento Funzionamento dell'fb 46 "PG_DIAL" Parametri dell'fb 46 "PG_DIAL" Valori di ritorno dell'fb 46 "PG_DIAL" Esempio di richiamo dell'fb 46 "PG_DIAL" Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" Requisiti hardware e software Funzionamento dell'fb 47 "AS_DIAL" Sommario del collegamento remoto PLC-PLC Parametri dell'fb 47 "AS_DIAL" Valori di ritorno dell'fb 47 "AS_DIAL" Codici di errore frequenti e relative cause Il programma utente STEP Programma di esempio per il collegamento remoto PLC-PLC Introduzione al programma di esempio Funzionalità dell'fb Funzionalità dell'fb Parametri per il richiamo dell'fb 47 "AS_DIAL" Comando e controllo dell'esempio Uso del programma di esempio Invio di SMS da un sistema di automazione S7: FB 48 "SMS_SEND" Presupposti per l'invio di un SMS Funzionamento dell'fb 48 "SMS_SEND" Parametri dell'fb 48 "SMS_SEND" Valori di ritorno dell'fb 48 "SMS_SEND" Esempio di richiamo dell'fb 48 "SMS_SEND" Trasmissione del PIN al modem radio Invio di Fax Invio di Invio di da un sistema di automazione S7: FB 49 "AS_MAIL" 6-1 Glossario 6.1 Funzionamento dell'fb 49 "AS_MAIL" Parametri dell'fb 49 "AS_MAIL" Valori di ritorno dell'fb 49 "AS_MAIL" Autenticazione SMTP Rilevazione dell'indirizzo IP del mail server Esempio di richiamo dell'fb 49 "AS_MAIL" Glossario-1 Indice analitico Indice analitico-1 A5E vii

8 Indice viii A5E

9 1 TeleService S7-Library 1.1 Introduzione a TeleService S7-Library TeleService S7-Library Il setup autonomo di TeleService S7-Library fornisce i blocchi funzionali FB 46 "PG_DIAL", FB 47 "AS_DIAL", FB 48 "SMS_SEND" e FB 49 "AS_MAIL" nonché esempi per l's7-300, S7-400 e C7. La TeleService S7 Library si integra in una precedente installazione di STEP 7. Ciò presuppone la disponibilità di STEP 7 V5.0 o superiore. L'utilizzo di questi blocchi è possibile soltanto in funzione del TS Adapter di volta in volta impiegato: per il TS Adapter I/II: FB 46 "PG_DIAL", FB 47 "AS_DIAL" e FB 48 "SMS_SEND" per il TS Adapter IE: FB 49 "AS_MAIL" TeleService comprende le seguenti funzionalità: 1. Accesso a impianti remoti (manutenzione a distanza): gli impianti decentrati possono essere gestiti, comandati e controllati a livello centrale Possibile con: S7-200, S7-300, S7-400 e C7. 2. Creazione di un collegamento da e verso impianti remoti (collegamento remoto PG/PLC): con l'ausilio di PRODAVE MPI è possibile creare il collegamento con un impianto remoto, mentre con il blocco funzionale FB 46 "PG_DIAL" è possibile creare il collegamento remoto partendo dall'impianto remoto. Possibile con: S7-300, S7-400, C7 e TS Adapter I/II. 3. Scambio di dati tra impianti (collegamento remoto PLC-PLC): grazie al blocco funzionale FB 47 "AS_DIAL", due sistemi di automazione SIMATIC sono in grado di scambiare dati di processo mediante rete telefonica. Possibile con: S7-200 (con limitazioni), S7-300, S7-400, C7 e TS Adapter I/II. 4. Invio di un SMS da un impianto: Mediante il blocco funzionale FB 48 "SMS_SEND" il sistema di automazione SIMATIC è in grado di inviare messaggi (SMS) tramite un modem radio con tecnologia GSM. Possibile con: S7-300, S7-400, C7 e TS Adapter I/II. 5. Invio di un' da un impianto Il blocco funzionale FB 49 "AS_MAIL" consente l'invio di da un sistema di automazione SIMATIC. Possibile con: S7-300, S7-400 e TS Adapter IE. A5E

10 TeleService S7-Library Per applicare le funzionalità di TeleService alla manutenzione a distanza sono necessari i seguenti componenti: SIMATIC TeleService e i seguenti componenti, non compresi nella fornitura di TeleService: Sul lato PLC un TS Adapter IE o un TS Adapter II oppure un TS Adapter I e un modem esterno. Sul lato PG/PC un modem analogico o un ISDN Adapter o un modem radio per la rete GSM. Il collegamento remoto PG/PLC richiede inoltre: il prodotto PRODAVE MPI V5.0 PRODAVE MPI è una kit di tool per lo scambio dei dati di processo tra un PG/PC e SIMATIC S7/C7. Essa è in grado di gestire il lo scambio dati autonomamente, tramite l'interfaccia MPI. il blocco funzionale FB 46 "PG_DIAL" in dotazione con TeleService S7-Library Il collegamento remoto PLC/PLC richiede inoltre: un secondo TS Adapter II o un TS Adapter I e un modem esterno se necessario, un ulteriore modem provvisto di cavo il blocco funzionale FB 47 "AS_DIAL" in dotazione con TeleService S7-Library. L'invio di SMS richiede inoltre: un modem radiomobile per la rete GSM il blocco funzionale FB 48 "SMS_SEND" in dotazione con TeleService S7-Library L'invio di richiede inoltre: il blocco funzionale in dotazione FB 49 "AS_MAIL" disponibile nella TeleService S7- Library 1-2 A5E

11 2 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2.1 Presupposti per la creazione del collegamento La creazione di un collegamento remoto dall'impianto al PG/PC richiede determinati requisiti hardware e software. Questi requisiti sono descritti qui di seguito. Requisiti hardware: Per creare un collegamento remoto da un impianto remoto a un PG/PC non sono necessari ulteriori requisiti hardware oltre a quelli normalmente richiesti per l'accesso all'impianto remoto da parte del PG/PC. Per stabilire il collegamento, il programma utente richiama un blocco funzionale. Questo FB può essere eseguito soltanto su una CPU S7-300 o S7-400 sulla quale sia stata realizzata la comunicazione di base S7. Si richiede l'impiego di un TS Adapter V5.0 o superiore. Requisiti software nell'impianto: La fornitura di TeleService comprende un blocco funzionale FB 46 "PG_DIAL" che viene acquisito dalla biblioteca di STEP 7 con l'installazione della biblioteca S7 di TeleService. Quando l'impianto remoto deve creare un collegamento remoto con un PG/PC, il programma utente dell'impianto deve richiamare il blocco funzionale FB 46 "PG_DIAL". Requisiti software nel PG/PC: Sul lato PG/PC è necessario un componente software che, in combinazione con TeleService, attenda la chiamata da parte dell'impianto remoto, la riconosca e informi il programma utente. Sul primo livello di configurazione questa funzionalità viene realizzata dal prodotto PRODAVE MPI. Il programma utente si basa sull'interfaccia messa a disposizione da PRODAVE MPI. PRODAVE MPI permette non solo di rispondere alle chiamate ma anche di creare collegamenti remoti. Maggiori informazioni sulle funzioni così come la descrizione dell'interfaccia sono riportate nella descrizione del prodotto PRODAVE MPI V5.0 (o superiore). A5E

12 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2.2 Funzionamento dell'fb 46 "PG_DIAL" Descrizione Il blocco funzionale "PG_DIAL" trasmette un numero di telefono e l'id di un evento a un TS Adapter. Con l'aiusilio del numero di telefono indicato, il TS Adapter stabilisce un collegamento remoto con un PG/PC. L'ID dell'evento viene trasferito al PG/PC e quindi trasmessa a un'applicazione in attesa. Se il trasferimento dell'id di evento all'applicazione riesce, il TS Adapter riceve una conferma che viene ulteriormente trasmessa all'fb "PG_DIAL". A questo punto si conclude l'elaborazione di "PG_DIAL" mentre al soggetto che richiama "PG_DIAL" viene comunicato lo stato. L'applicazione sul PG/PC ha il compito di interrompere il collegamento remoto. Se nel corso dell'elaborazione si verifica un errore che comporta l'interruzione dell'elaborazione, al soggetto richiamante "PG_DIAL" viene comunicato il codice di errore. Il TS Adapter conclude l'eventuale collegamento remoto in corso. Richiamo di "PG_DIAL" Il blocco funzionale "PG_DIAL" viene richiamato in maniera statica nel ciclo o in un programma comandato a tempo. Al momento del richiamo di "PG_DIAL" è assolutamente necessario indicare un DB di istanza. Per poter elaborare la funzione di un blocco sono necessari diversi richiami di "PG_DIAL". Il richiamo di "PG_DIAL" in un "loop di attesa" non è quindi opportuno. La conclusione della funzione del blocco viene visualizzata con BUSY = A5E

13 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" Interruzione del collegamento di comunicazione Se la CPU entra in stato di funzionamento STOP mentre è attivo "PG_DIAL", il collegamento di comunicazione con il TS Adapter viene interrotto. Il collegamento di comunicazione con il TS Adapter va inoltre perso se nel bus MPI si verificano gravi problemi di comunicazione o se, p. es., si disattiva la CPU. In questi casi il numero di telefono e l'id di evento già trasferiti al TS Adapter non vengono annullati da quest'ultimo. Il TS Adapter crea il collegamento remoto con il PG/PC e gli trasmette l'id di evento. La conferma trasmessa dal PG/PC al TS Adapter viene invece respinta dal TS Adapter. Se un programma utente cerca di creare un collegamento remoto mentre il TS Adapter si trova nello stato appena descritto, l'fb "PG_DIAL" si conclude con il valore di ritorno W#16#B10A. Il programma utente può ripetere il tentativo di creare un collegamento remoto in un secondo tempo. Il valore di ritorno W#16#B10A si ha anche quando diverse CPU tentano contemporaneamente di creare un collegamento remoto servendosi dello stesso TS Adapter. Modifica di programmi utente Attenzione Le parti del programma utente STEP 7 che agiscono direttamente sui richiami di "PG_DIAL" possono essere modificate solo quando la CPU si trova nello stato di funzionamento STOP. Ciò riguarda in particolare la cancellazione e la sostituzione di blocchi del programma che contengono richiami di "PG_DIAL". In caso contrario le risorse di collegamento potrebbero rimanere occupate e il sistema di automazione potrebbe trovarsi in uno stato indefinito con le SFC di comunicazione per i collegamenti S7 non progettati. Una volta trasferite le modifiche, è necessario riavviare la CPU con un avviamento a caldo o un avviamento a freddo. Coerenza dei dati Con il primo richiamo di "PG_DIAL" i parametri di ingresso del blocco funzionale vengono copiati in un buffer interno. Non modificare questi dati prima che sia terminato il primo richiamo (valore di ritorno W#16#7001) in quanto, in caso contrario, i dati trasmessi potrebbero essere incoerenti. A5E

14 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2.3 Parametri dell'fb 46 "PG_DIAL" Parametro Dichiarazione Tipo di dati Area di memoria Descrizione MPI_TS_ADAPTER INPUT INT E, A, M, D, L, Konst. Parametro di ingresso: indirizzo MPI del TS Adapter PHONE_NO INPUT ANY D Parametro di ingresso: riferimento a una stringa di dati con una lunghezza massima di 31 caratteri EVENT_ID INPUT ANY E, A, M, D Parametro di ingresso:riferimento a un byte di array con una lunghezza massima di 16 caratteri BUSY OUTPUT BOOL E, A, M, D, L Parametro di uscita: BUSY=1: la creazione del collegamento remoto non si è ancora conclusa BUSY=0: l'elaborazione di "PG_DIAL" è terminata STATUS OUTPUT INT E, A, M, D, L Parametro di uscita: valore di ritorno di "PG_DIAL" Parametri di blocco virtuali EN e ENO e bit BIE I parametri di blocco virtuali EN e ENO sono visibili nell'editor di STEP 7 nella rappresentazione KOP o FUP solo con l'integrazione di "PG_DIAL". Questi parametri vengono combinati con il bit BIE (risultato binario) della parola di stato. Parametro di ingresso EN: lo stato del risultato logico combinatorio (RLC) viene salvato nel bit BIE durante il richiamo del blocco. Parametro di uscita ENO: Se "PG_DIAL" viene elaborato senza errori, al termine del richiamo del blocco viene ripristinato lo stato del bit BIE nel quale il richiamo è avvenuto. Se viene emesso un messaggio di errore mediante il parametro di uscita STATUS, il bit BIE viene impostato a 0 direttamente prima della conclusione dell'elaborazione di "PG_DIAL". 2-4 A5E

15 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2.4 Valori di ritorno dell'fb 46 "PG_DIAL" I valori di ritorno di "PG_DIAL" possono essere classificati nel modo seguente: W#16#0000: "PG_DIAL" concluso senza errori W#16#7xxx: stato di "PG_DIAL" W#16#8xxx: errore segnalato con il richiamo interno di una SFC di comunicazione oppure dell'sfc 20 BLKMOV. W#16#9xxx: errore nei parametri per il richiamo di "PG_DIAL" W#16#Bxxx: errore segnalato dal TS Adapter La seguente tabella indica i valori di ritorno di "PG_DIAL" fatta eccezione per i codici di errore delle SFC di comunicazione impiegate. Valore di ritorno Spiegazione: (W#16#...): 0000 L'elaborazione di "PG_DIAL" si è conclusa senza errori 7000 "PG_DIAL" è stato resettato (nel frattempo la comunicazione con il TS Adapter è stata interrotta) 7001 "PG_DIAL" è attivo (primo richiamo, BUSY = 1). La funzione è appena stata attivata "PG_DIAL" è attivo (richiamo successivo, BUSY = 1). L'elaborazione della funzione non si è ancora conclusa 8xxx oppure L'elaborazione di "PG_DIAL" si è conclusa 8zxx con un codice di errore delle SFC di comunicazione richiamate internamente. Se il messaggio di errore proviene dall'sfc SFC 20 BLKMOV, esso indica: z = 2 errore di copia del parametro PHONE_NO nel buffer interno z = 3 errore di copia del parametro EVENT_ID nel buffer interno Note: Richiamare nuovamente "PG_DIAL"" Per ulteriori informazioni consultare la documentazione "Sistema di automazione S7-300/400 Funzioni standard e di sistema". Selezionare in SIMATIC Manager un blocco funzionale di sistema (X_ABORT; X_GET; X_PUT; X_RCV e X_SEND) e premere il tasto F1. Consultare la sezione relativa alle informazioni sugli errori nella Guida in linea 9001 Lunghezza di PHONE_NO = 0 oppure > 31 La lunghezza del numero di telefono deve essere almeno di 1 carattere e al massimo di Lunghezza di Event-ID = 0 oppure > 16 La lunghezza di Event-ID deve essere almeno di 1 carattere e al massimo di 16. B000 È stato possibile creare il collegamento remoto al PG/PC. Tuttavia in TeleService non è stato segnalato alxun programma per l' Event-ID trasmesso B10A Nel TS Adapter è stato memorizzato un job, Richiamare "PG_DIAL". che non viene ancora elaborato. B10B Dopo la creazione del collegamento remoto., il partner ha interrotto la comunicazione prima della trasmissione di Event-ID. Richiamare "PG_DIAL". B206 Non è stato possibile creare il collegamento remoto al PG/PCn. Controlllare la parametrizzazione del modem nel TS Adapter (locale e remota). A5E

16 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" Valore di ritorno (W#16#...): B302 B305 Spiegazione: Il TS Adapter è collegato direttamente ad un PG/PC (collegamento diretto) Il TS Adapter locale è ancora collegato ad un PG/PC remoto Note: Beenden Sie die Kommunikation im Direktanschluss. Richiamare "PG_DIAL" in un momento successivo. 2-6 A5E

17 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" 2.5 Esempio di richiamo dell'fb 46 "PG_DIAL" FUNCTION_BLOCK FB 1 TITLE =Esempio di richiamo di PG_DIAL //Questo esempio di richiamo di "PG_DIAL" va richiamato //ciclicamente (p.es. nell'ob1).. //La condizione di richiamo viene stabilita durante l'elaborazione //del programma utente. VERSION : 0.1 VAR Condizione di richiamo : BOOL ; Dispositivo di programmazione : STRING [32 ] := ' '; //numero da richiamare Messaggio : ARRAY [ ] OF BYTE := B#16#53, B#16#49, B#16#45, B#16#4D, B#16#45, B#16#4E, B#16#53; //Messaggio da trasmettere END_VAR BEGIN NETWORK TITLE = // Verifica della condizione di richiamo U #Condizione di richiamo; SPBN Fine; // Richiamo di PG_DIAL CALL FB 46, DB 46 ( MPI_TS_ADAPTER := 6, PHONE_NO := #Dispositivo di programmazione, EVENT_ID := #Messaggio, BUSY := M 46.0, STATUS := MW 48 ); // Verifica dei risultati del richiamo alla fine dell'elaborazione U M 46.0; // È BUSY == 0? SPB Ende; // No, PG_DIAL elabora ancora il job L 0; // Sì, l'elaborazione è terminata L MW 48; ==I ; // STATUS == 0? SPB ok; // Sì, non si sono verificati errori L W#16#7000; // No, ==I ; // PG_DIAL è stato resettato? SPB Ende; // Sì, richiamare nuovamente PG_DIAL // (nel prossimo ciclo) NOP 0; // No, si è verificato un errore. // Evtl. completare qui l'analisi di // errore A5E

18 Creazione di un collegamento remoto con un PG/PC: FB 46 "PG_DIAL" R SPA #Condizione di richiamo; // Cancellazione della condizione di //richiamo Fine; //L'elaborazione dell' FB PG_DIAL si è conclusa senza errori ok: R #Condizione di richiam; // Cancellazione della condizione di richiamo Fine: BE; END_FUNCTION_BLOCK 2-8 A5E

19 3 Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" 3.1 Requisiti hardware e software La creazione di una connessione remota con un sistema di automazione locale presuppone l'esistenza dei requisiti hardware e software descritti nel seguito. Requisiti hardware Per trasmettere i dati di processo da un sistema di automazione locale a uno remoto non sono necessari ulteriori requisiti hardware oltre a quelli normalmente necessari per l'accesso del PG/PC al rispettivo sistema. Per creare o interrompere il collegamento remoto, il programma utente STEP 7 della CPU locale richiama un blocco funzionale. Questo FB è operabile su CPU S7-300/400 ma anche su CPU C7. Per utilizzare il blocco funzionale è indispensabile che nella CPU sia realizzata la comunicazione di base S7. È necessario inoltre che anche la CPU remota supporti la comunicazione di base S7. La versione dei due TS Adapter utilizzati deve essere almeno V5.1. A5E

20 Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" Requisiti software La fornitura di TeleService comprende il blocco funzionale FB 47"AS_DIAL", che viene registrato nella biblioteca di S7 di TeleService e in quella di STEP 7 al momento dell'installazione del pacchetto software. Per creare o interrompere un collegamento remoto da un sistema di automazione locale a uno remoto, occorre richiamare il blocco funzionale "AS_DIAL" nel programma utente STEP 7 della CPU locale. 3-2 A5E

21 Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" 3.2 Funzionamento dell'fb 47 "AS_DIAL" Descrizione Con l'fb 47 "AS_DIAL" è possibile creare un collegamento remoto tra un sistema di automazione S7 locale e un sistema di automazione S7 remoto che possono scambiarsi dati di processo. I dati di processo possono essere scambiati con le SFC "X_GET", "X_PUT" e "X_SEND". "AS_DIAL"dispone di due funzioni: Funzione DIAL: consente di stabilire il collegamento remoto con un TS Adapter remoto. È possibile richiamare questa funzione con il parametro di ingresso REQ_DIAL. Funzione HANGUP: consente di interrompere il collegamento remoto con un TS Adapter remoto. È possibile richiamare questa funzione con il parametro di ingresso REQ_HANGUP. Solo una delle due funzioni può essere attiva. Richiamando la funzione HANGUP, infatti, si interrompe la funzione DIAL. Se durante l'elaborazione si verifica un errore che causa l'interruzione dell'elaborazione stessa, al richiamante di "AS_DIAL" verrà trasmesso il codice di errore. Un collegamento remoto eventualmente stabilito viene terminato dal TS Adapter. A5E

22 Creazione di un collegamento remoto PLC-PLC: FB 47 "AS_DIAL" Creazione del collegamento Il collegamento al sistema di automazione S7 remoto viene creato nel modo seguente: 1. Il TS Adapter locale crea il collegamento remoto con il TS Adapter remoto. 2. Se necessario, il TS Adapter locale esegue la legittimazione al TS Adapter remoto. 3. La prima SFC di comunicazione per collegamenti S7 non progettati indirizzata al TS Adapter locale inizializza il collegamento S7 con la CPU remota. Se questo collegamento S7 riesce, i due sistemi potranno scambiarsi i dati di processo. Se la SFC di comunicazione termina con l'errore indicante che le risorse del partner di comunicazione sono temporaneamente insufficienti, è possibile richiamare la SFC di comunicazione. Il TS Adapter locale riproverà a stabilire il collegamento S7 con la CPU remota. Il collegamento remoto non viene interrotto. L'interruzione di uno dei collegamenti S7 o del collegamento remoto causa automaticamente la fine del collegamento remoto da parte di entrambi i TS Adapter. Richiamo di "AS_DIAL" "AS_DIAL" può essere richiamato nel ciclo o in un programma comandato a tempo. Se "AS_DIAL" viene richiamato in diversi livelli di esecuzione, occorre bloccare reciprocamente il richiamo. Per richiamare "AS_DIAL" è obbligatorio indicare un DB di istanza. Per un collegamento remoto si deve trattare sempre della stessa istanza. Eccezione: se la CPU locale comunica tramite diversi TS Adapter locali, assegnare ad ogni TS Adapter una propria istanza. Per elaborare una funzione di blocco sono necessari diversi richiami di "AS_DIAL". Pertanto non è opportuno richiamare "AS_DIAL" in un "loop di attesa". La conclusione della funzione del blocco viene visualizzata con BUSY = 0. Per comunicare con il TS Adapter, "AS_DIAL" utilizza anche SFC di comunicazione per collegamenti S7 non progettati. Assicurarsi pertanto che, durante la creazione o la disattivazione di un collegamento remoto mediante "AS_DIAL", nel programma utente locale STEP 7 non siano attive SFC di comunicazione per collegamenti S7 non progettati avviate con DEST_ID = "Indirizzo MPI del TS Adapter locale 3-4 A5E

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1

SIMATIC S7. Primi passi ed esercitazioni con STEP 7. Benvenuti in STEP 7, Contenuto. Introduzione a STEP 7 1 s SIMATIC S7 Primi passi ed esercitazioni con STEP 7 Getting Started Benvenuti in STEP 7, Contenuto Introduzione a STEP 7 1 SIMATIC Manager 2 Programmazione con nomi simbolici 3 Creazione di un programma

Dettagli

SIMATIC. SCL per S7-300/400 Programmazione di blocchi. Prefazione, Contenuto. Parte 1: Sviluppo di programmi. Parte 2: Uso e test

SIMATIC. SCL per S7-300/400 Programmazione di blocchi. Prefazione, Contenuto. Parte 1: Sviluppo di programmi. Parte 2: Uso e test Prefazione, Contenuto Parte 1: Sviluppo di programmi Parte 2: Uso e test SIMATIC Parte 3: Descrizione del linguaggio Programmazione di blocchi Appendici Glossario, Indice analitico Manuale Numero di ordinazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone

Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z. Progettata da Vodafone Guida rapida Vodafone Internet Key K4607-Z Progettata da Vodafone Benvenuti nel mondo della comunicazione in mobilità 1 Benvenuti 2 Impostazione della Vodafone Internet Key 4 Windows 7, Windows Vista,

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore

Cicli in Visual Basic for Application. For contatore = inizio To fine istruzioni Next contatore Cicli in Visual Basic for Application Le strutture del programma che ripetono l'esecuzione di una o più istruzioni sono chiamate Cicli. Alcune strutture per i cicli sono costruite in modo da venire eseguite

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

MANUALE D USO RTSDOREMIPOS

MANUALE D USO RTSDOREMIPOS MANUALE D USO RTSDOREMIPOS PROGRAMMA DI GESTIONE SCAMBIO IMPORTO E ALTRE FUNZIONI TRA APPLICATIVO GESTIONALE E POS INGENICO PER PAGAMENTO ELETTRONICO (prot. 17) Versione 1.0.0.0 INDICE INDICE... 2 LEGENDA...

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Microsoft Windows 30/10/2014 Questo manuale fornisce le istruzioni per l'utilizzo della Carta Provinciale dei Servizi e del lettore di smart card Smarty sui sistemi operativi

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli