Gigaset SX353isdn/SX303isdn

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gigaset SX353isdn/SX303isdn"

Transcript

1 s Semens Aktengesellschaft, ssued by Semens Communcatons Hadenauplatz 1 D Munch Semens AG 2005 All rghts reserved. Subject to avalablty. Rghts of modfcaton reserved. Semens Aktengesellschaft Ggaset SX353sdn/SX303sdn CORDLESS HOME COMMUNICATION

2 Breve descrzone del telefono base Breve descrzone del telefono base Tasto d accesso al menu Rselezone Rubrca accedere Vva voce on/off Volume regolare Tast numerc Inserre un testo Antenna Tast del dsplay Tasto d uscta dal menu tornare al menu precedente Tasto messagg se lampegga: è presente un messaggo, sono present nuove voc nella lsta delle chamate Tast funzone Mcrofono Pausa / Fne ascolto de messagg (SX353sdn) Tasto della segretera telefonca acceso: la ST è accesa Ascoltare messagg (SX353sdn) 1

3 Indce Indce Breve descrzone del telefono base Avvertenze d scurezza Metod d rappresentazone grafca Messa n funzone del telefono base Contenuto della confezone Collocare l telefono base Collegare l telefono base Collegare apparecch agguntv Uso del telefono base Guda sul menu Controllare l telefono base tramte un portatle Mettere n funzone l telefono base Messa n funzone facltata Telefonare Telefonare sulla lnea esterna e termnare una chamata Chamare sulla lnea nterna Rspondere a una chamata Escludere la trasmssone del numero d telefono Attvare/dsattvare l vva voce e l ascolto amplfcato Rspondere a una n chamata n presenza d rtardo d chamata (Call PckUp) Rfutare una chamata Prenotare una lnea Stablre l MSN d nvo per la prossma conversazone Nuova chamata se occupato (CCBS) Intercettazone Funzon durante una conversazone Azzerare l audo del telefono base Telefonare a pù utent Inoltrare la chamata n arrvo CD (Call Deflecton) Trasferre la chamata Gestre una avvso d chamata esterna CW (Call Watng) Mantenere la comuncazone (Call Hold) Parcheggare/prosegure una conversazone Utlzzare la rubrca e altre lste Rubrca e lsta d selezone rapda Vsualzzare lo spazo lbero n memora Lsta d rselezone automatca Accedere alle lste medante l tasto messagg Lste delle chamate

4 Indce Telefonare a tarffe convenent Concatenare un numero call-by-call con un numero d telefono Vsualzzazone della durata della conversazone Vsualzzazone degl addebt SMS (Messagg d testo) Generale Condzon per l nvo e la rcezone d SMS Gestre centr d servzo SMS Inserre, modfcare o cancellare numer d telefono de centr SMS Attvare/dsattvare l centro d nvo SMS Iscrvers/cancellare l scrzone presso un centro SMS Memora Invo d SMS e lsta d uscta Invare un SMS a un ndrzzo e-mal Rcezone d SMS e lsta d entrata SMS negl mpant telefonc Error nell nvo e nella rcezone d SMS Uso della segretera telefonca(su SX353sdn).. 66 Sceglere la segretera telefonca Attvare/dsattvare la segretera telefonca Sceglere l annunco e la modaltà della ST Regstrare e modfcare annunc Ascoltare/cancellare l annunco Regstrare memo Regstrare una conversazone Rspondere a una chamata dalla segretera telefonca Ascoltare messagg Restture la chamata durante la rproduzone Far ascoltare un messaggo all nterlocutore Ascoltare memo Impostare la veloctà d rproduzone Cancellare messagg/memo Segnare vecch messagg o memo come "nuov" Copare un numero nella rubrca Controllo a dstanza Impostare la segretera telefonca Impostare altre lngue Assegnare un MSN d rcezone Vsualzzare/nascondere una segretera telefonca Stablre l numero d squll prma dell avvo della segretera telefonca Attvare/dsattvare l annunco vocale d data e ora Stablre la lunghezza e la qualtà della regstrazone Attvare/dsattvare la pausa automatca Bloccare la segretera telefonca, defnre l PIN della ST

5 Indce Impostare l controllo a tempo Attvare/dsattvare l ascolto amplfcato automatco Attvare/dsattvare la rsposta automatca Attvare/dsattvare l avvso automatco va SMS Funzon con l ora Impostazon d scurezza Modfca del PIN d sstema Stablre le abltazon Numer d emergenza Impostazon d sstema Modfcare l nome per l utente nterno Impostare/cancellare un numero d telefono ISDN (MSN) Assegnare un numero d telefono (MSN) Impostare la lsta degl MSN d nvo per la prossma conversazone Impostare l segnale d occupato per l caso n cu l MSN sa occupato (Busy on Busy). 103 Assegnare una meloda d suonera a un MSN Impostare l rfuto per tutto l gruppo d MSN Devazone d chamate Attvare/dsattvare la selezone con l rcevtore sollevato Prempostare una destnazone d noltro CD (Call Deflecton) Impostare una devazone d chamata automatca nel caso n cu un dspostvo collegato non sa raggungble Impostare un gruppo d chamata collettva nterno Impostare la chamata dfferta Attvare/dsattvare l avvso d chamata CW (Call Watng) Impostare la consultazone esterna/nterna Impostare la meloda d attesa Attvare/dsattvare la ChamataSuDat Modfcare le cfre d prefsso d lunga dstanza Chamare la segretera telefonca d rete (su SX303sdn) Rstablre lo stato del momento dell acqusto Verfcare lo stato Verfcare la versone del software Impostare l volume, l dsplay e tast Impostare l dsplay Modfcare l volume Cambare la suonera Attvare/dsattvare ton d avvso Utlzzo de tast funzone Utlzzo de dspostv Bluetooth

6 Indce Funzonamento con altr apparecch Regstrare portatl Cancellare portatl Regstrare dspostv Bluetooth Confgurare dspostv Bluetooth Cancellare dspostv Bluetooth Collegare apparecch analogc va cavo Stablre l tpo d appareccho Telefonare con apparecch su allaccamento analogco (allaccamento TAE) Ggaset Repeater Collegamento del PC medante presa USB Funzonamento con mpant telefonc Cfra d prefsso (CLU) Attvare/dsattvare l trasfermento d chamata ECT (Explct Call Transfer) Opzon d selezone Funzonamento con ctofono Confgurare l ctofono Assegnare gl utent ntern al gruppo d chamata del ctofono Telefonare con l ctofono Inoltrare l ctofono verso l esterno Crcuto d connessone de ctofon Appendce Manutenzone Contatto con lqud Domande e rsposte Assstenza clent Dat tecnc Tabella del set d caratter Certfcato d garanza Panoramca del menu Accessor Glossaro Indce alfabetco

7 Avvertenze d scurezza Avvertenze d scurezza!! Leggere queste avvertenze d scurezza e le struzon per l uso prma dell utlzzo. Spegare a bambn l loro contenuto e metterl al corrente de percol che comporta l uso del telefono. O Utlzzare soltanto l almentatore n dotazone, come ndcato sul lato nferore del telefono. L appareccho può creare nterferenze con le apparecchature medche. Osservare qund le ndcazon present nell ambente n cu c s trova (per es. ambulatoro medco). Non collocare l telefono n bagn o docce (vedere pag. 8 e pag. 153). Il portatle e l telefono base non sono mpermeablzzat. Non utlzzare l telefono n ambent dove v sono rsch d esplosone (per es. offcne d verncatura). ƒ Allegare anche le struzon d uso qualora l Ggaset venga ceduto a terz. Smaltre l telefono secondo quanto prescrtto dalle norme per la tutela dell ambente. Notare che a collegament analogc TAE è possble collegare solo dspostv utlzzat nternamente (n edfc). Non tutte le funzon descrtte nelle present struzon d uso sono dsponbl n tutt paes. Metod d rappresentazone grafca Una tabella posta sotto un ttolo ndca l telefono base o portatl con qual è dsponble questa funzone. Esempo: rubrca o lsta d selezone rapda: nvare una sngola voce o la lsta completa a un portatle nel portatle: S44 S1 SL1 C34 C2 Esempo: stablre la segretera telefonca d rete per la selezone rapda con le bas: SX303sdn 6

8 Messa n funzone del telefono base Contenuto della confezone La confezone contene: 1 telefono base, 1 rcevtore e un cavo per rcevtore, 1 almentatore con cavo della corrente, 1 cavo d allaccamento ISDN, 1 cavo per apparecch supplementar analogc, 1 cavo USB per una connessone al PC, 1 struzon d uso. Collocare l telefono base Istruzon per la collocazone Messa n funzone del telefono base Il telefono base è destnato al funzonamento n ambent chus e ascutt, a una temperatura compresa tra +5 C e +45 C. Collocare l telefono base n una poszone centrale dell abtazone, per es. n corrdoo. W Non esporre ma l telefono a: font d calore, ragg solar drett, altr dspostv elettrc. Proteggere l Ggaset da umdtà, polvere, lqud e vapor aggressv. Portata e potenza d rcezone se funzonante con un portatle All aperto la portata è d crca 300 metr. In ambent chus s possono raggungere al massmo 50 metr. Il smbolo del lvello d rcezone ndca la dsponbltà d contatto rado tra l telefono e l portatle: Ð Potenza d rcezone 100% Potenza d rcezone 75% Ñ Potenza d rcezone 50% Ò Lvello d rcezone basso Assenza d rcezone (lampegga) 7

9 Messa n funzone del telefono base Collegare l telefono base Osservare la sequenza ndcata Presa per l cavo d almentazone Presa per l cavo d allaccamento ISDN Presa per l cavo del rcevtore utlzzato Rappresentazone schematca 1. Inserre l connettore sull estremtà lunga del cavo del rcevtore utlzzato nella presa del telefono base, nserre l cavo del rcevtore nell apposta scanalatura, collegare l altra estremtà del cavo del rcevtore al rcevtore. Allaccamento ISDN (NTBA) Fondo del telefono base (partcolare ngrandto) Connettore del telefono con cavo d allaccamento ISDN Inserre un connettore del cavo d allaccamento ISDN nella presa del telefono base (fno all nnesto), nserre l cavo nell apposta scanalatura, collegare l secondo connettore del cavo d allaccamento ISDN all NTBA (lnea ISDN). 8

10 Messa n funzone del telefono base Presa elettrca Scanalatura cavo Lato nferore del telefono base (partcolare ngrandto) Almentatore con cavo d almentazone Innestare lo spnotto pccolo del cavo d almentazone nella presa stuata sul telefono base, nserre l cavo nell apposta scanalatura, accertars che l rcevtore sa sollevato! Collegare l almentatore alla presa elettrca. Per tenere n funzone l telefono, mantenere l almentatore sempre nserto. Il telefono base e portatl su d esso regstrat n caso d mancanza d corrente non funzonano. Tutte le mpostazon e memorzzazon (messagg, voc d rubrca, ecc) vengono tuttava mantenute a tempo ndetermnato. Collegare apparecch agguntv Sul Ggaset SX353sdn è possble collegare un appareccho analogco (pag. 135). Inoltre è possble utlzzare un PC attraverso la presa USB del telefono base (pag. 142). Allaccamento per l dspostvo collegato va cavo con l numero nterno 21 Allaccamento USB 9

11 Messa n funzone del telefono base Pednatura del cavo fornto Dato che per gl apparecch analogc esstono due dverse pednature (3/4 e 2/5), l cavo n dotazone (cfr. schzzo) è confgurato n modo da poter realzzare n tutt cas una connessone tra la base e l appareccho analogco supplementare da collegare. Se non s conosce la pednatura dell appareccho supplementare analogco, connettere due apparecch a pacere. Se la connessone non funzona, grando l cavo s nverte la pednatura e d conseguenza s ottene la confgurazone corretta Solo per connessone a PC: nserre l cavo USB nella base, ma non collegarlo ancora al PC. Collegare l cavo USB al PC solo n seguto a nvto da parte del programma per PC talk&surf-assstent. Uso del telefono base Guda sul menu Tast del dsplay I tast del dsplay sono tast dopp orzzontal post drettamente sotto l dsplay. In base alla stuazone, la loro funzone camba. La funzone attuale vene vsualzzata drettamente sul dsplay. Esempo: YZ { Funzon de tast del dsplay (a seconda della stuazone d uso) Tast del dsplay 10

12 Le dverse vsualzzazon hanno l seguente sgnfcato: Smbolo del dsplay Correzone d nserment errat Messa n funzone del telefono base Dopo un nsermento corretto s sente un tono d conferma (sequenza crescente), n caso d nsermento errato s sente un tono d errore (sequenza decrescente). S può rpetere l nsermento. Se nel testo s sono nsert caratter sbaglat, l s può correggere così: Cancellare caratter a snstra del cursore con ß. Per correggere un numero d telefono o un testo collocare l cursore dopo l carattere sbaglato con l auto de tast del dsplay. Premere l tasto del dsplay ß. Il carattere vene cancellato. Immettere ora l carattere corretto. Inserre caratter a snstra del cursore Se s è saltato un carattere, con l auto de tast del dsplay andare sul punto n cu va aggunto l carattere e mmetterlo. Sovrascrvere caratter Nell nsermento d Data/Ora l numero d cfre è predefnto n modo fsso e l campo è gà occupato. Con l auto de tast del dsplay, collocare l cursore sulla cfra da cambare e sovrascrverla. Sovrascrvere caratter Nell nsermento d Scatt/Addebt l numero d cfre è predefnto n modo fsso e l campo è gà occupato. Con l auto de tast del dsplay, collocare l cursore sulla cfra errata e sovrascrverla. Stand-by Sgnfcato quando s preme un tasto Tasto : conferma la funzone d menu oppure salva l nsermento confermandolo. W Tasto del menu+: apre l sottomenu, per es. ne camp d nsermento. X Tasto d cancellazone: cancella l nsermento d un carattere per volta da destra verso snstra. { Tasto Escape: sale d un lvello d menu o annulla la procedura. stuv Tast frecca Dsplay n stand-by (esempo) Ggaset SX303sdn Ggaset SX353sdn <1> Interna :45 Ÿ INT SMS Il numero tra parentes <> ndca quante lnee telefonche sono gà occupate: <1> o <2>. <1> ST: Interna :45 Ÿ INT SMS 11

13 Messa n funzone del telefono base Rtornare n stand-by da un punto qualsas del menu: premere per crca 1 sec. l tasto d uscta dal menu o non premere alcun tasto: dopo 1 mn. l dsplay passa automatcamente n standby. Le modfche che non sono state confermate o salvate premendo, SI, Salva, Invo oppure con Salva vengono cancellate. Guda rapda al menu con l esempo "Impostazone del volume del vva voce" 1. Premere l tasto d accesso al menu. S apre l menu. 2. s Premere l tasto del dsplay fnché sul dsplay vene evdenzato Audo (con la cornce) e confermare con l tasto del dsplay. 3. s Premere l tasto del dsplay fnché sul dsplay vene evdenzato Altoparlante (con la cornce) e confermare con l tasto del dsplay. 4. uv Premere l tasto del dsplay per sceglere l volume (1 5). 5. Premere l tasto del dsplay per salvare l mpostazone. 6. j Premere a lungo l tasto d uscta dal menu per tornare n stand-by. 12

14 Controllare l telefono base tramte un portatle Messa n funzone del telefono base La base SX353sdn supporta portatl S44, S1, SL1, C34, C32, C1 e C2. Questa base nseme a un portatle Ggaset offre un ampa gamma d servz. A seconda del portatle utlzzato è possble sfruttare una determnata sere d quest servz. Le struzon per l uso de portatl s trovano nel CD allegato oppure su Internet all ndrzzo Nell esempo seguente "Assegnare a un MSN una tonaltà suonera" vene presentato l utlzzo della base tramte seguent portatl: S44, S1 e SL1, C34, C1, C2 e C32. IIl sgnfcato de smbol e le struzon per l'uso del portatle sono rportat ne rspettv manual d'uso. Utlzzare la base tramte un portatle S44 Il portatle S44 ha come elemento d controllo centrale un tasto d comando p, dotato d quattro frecce drezonal e de smbol corrspondent. A seconda della drezone premuta (n alto, n basso, a destra o a snstra) s rchama una determnata funzone. Nelle struzon per l uso l lato su cu s deve premere è contrassegnato da un trangolo nero, per es.: tasto v per frecca a destra = aprre l menu. Esempo: "Assegnare una suonera a un MSN" v Aprre l menu. s Ð Sceglere e confermare. s Stazone base Sceglere e confermare. s Impostazon Sceglere e confermare. ~ Eventualmente nserre l PIN d sstema (pag. 96). s Impostaz. ISDN Sceglere e confermare. s Confguraz.MSN Sceglere e confermare. s MSN1: Sceglere l MSN, per es. MSN1: Anna. v Aprre l sottomenu. r TonaltàSuonera Sceglere e confermare. r TonaltàSuoner: 5 Sceglere la suonera (1 10, Suoner.Apparech.) e confermare, per es. TonaltàSuoner: 5. 13

15 Messa n funzone del telefono base Utlzzare la base tramte un portatle S1 o SL1 I portatl S1 e SL1 hanno come elemento d controllo centrale un tasto d comando p, dotato d quattro frecce drezonal e de smbol corrspondent. A seconda della drezone premuta (n alto, n basso, a destra o a snstra) s rchama una determnata funzone. Nelle struzon per l uso l lato su cu s deve premere è contrassegnato da un trangolo nero, per es.: tasto v per frecca a destra = aprre l menu. Esempo: "Assegnare una suonera a un MSN" v Aprre l menu. s Imposta base Sceglere e confermare. s Impostazon Sceglere e confermare. ~ Eventualmente nserre l PIN d sstema (pag. 96). s Impostaz. ISDN Sceglere e confermare. s Confguraz.MSN Sceglere e confermare. s MSN1: v Sceglere l MSN, per es. MSN1: Anna. Aprre l sottomenu. r TonaltàSuoner: 5 Sceglere la suonera e confermare, per es. Tonaltà- Suoner: 5 ( = mpostata). 14

16 Utlzzare la base tramte un portatle C34 Messa n funzone del telefono base Il portatle C34 ha come elemento centrale un tasto d comando p, provvsto d un trangolo n alto e n basso e d un punto a destra e a snstra. A seconda della drezone premuta (n alto, n basso, a destra o a snstra) s rchama una determnata funzone. Nelle struzon per l uso l lato su cu s deve premere è contrassegnato da un trangolo nero. Esempo: t per "premere sul tasto d comando n alto". Esempo: "Assegnare una suonera a un MSN" v Aprre l menu. s Impostazon Sceglere e confermare. s Stazone base Sceglere e confermare. s Impostazon Sceglere e confermare. ~ Eventualmente nserre l PIN d sstema (pag. 96). s Impostaz. ISDN Sceglere e confermare. s Confguraz.MSN Sceglere e confermare. s MSN1: Sceglere l MSN, per es. MSN1: Anna. v Aprre l sottomenu. s TonaltàSuonera Sceglere e confermare. s TonaltàSuoner: 5 Sceglere la suonera e confermare, per es. Tonaltà- Suoner: 5. Utlzzare la base tramte un portatle C1, C2 o C3 I portatl C1, C2 e C32 hanno cascuno un tasto doppo che possede due funzon. Per l Ggaset C1 la metà superore del tasto doppo ha la funzone d tasto mpegno lnea c, la metà nferore d tasto rubrca h. Per l Ggaset C2 e C32 la metà superore del tasto doppo ha la funzone d tasto mpegno lnea c, la metà nferore d tasto vva voce d. Esempo: "Assegnare una suonera a un MSN" MENU Aprre l menu. s Imposta base Sceglere e confermare. s Impostazon Sceglere e confermare. ~ Eventualmente nserre l PIN d sstema (pag. 96). s Impostaz. ISDN Sceglere e confermare. s Confguraz.MSN Sceglere e confermare. s MSN1: Sceglere l MSN, per es. MSN1: Anna. MENU Aprre l sottomenu. s TonaltàSuoner: 5 Sceglere la suonera e confermare, per es. Tonaltà- Suoner: 5 ( = mpostata). 15

17 Messa n funzone del telefono base Mettere n funzone l telefono base Messa n funzone facltata Per l uso del telefono base sono ancora necessare alcune mpostazon. L assstente per la messa n funzone (pag. 18) offre un auto n questo senso. Esso può essere rchamato n qualsas momento medante l dsplay del telefono base (pag. 18) o tramte un portatle comfort S44, S1 o SL1 (v. le struzon per l uso del portatle). Le seguent mpostazon s possono effettuare una dopo l altra: data e ora vsualzzare/nascondere la segretera telefonca 1 3 (su SX353sdn) rlevare/nserre gl MSN della lnea mpostare l tpo d dspostvo per dspostv collegat mpostare l MSN d rcezone mpostare l MSN d nvo codce d lnea d rete (nell uso con un mpanto telefonco) In alternatva, l telefono base può essere mpostato anche medante un PC (v. le struzon per l uso del software del PC). Le struzon per l uso de portatl S44, S1, SL1, C34, C1, C2 e C32 sono rportate nel CD fornto e su Internet all ndrzzo 16

18 Messa n funzone del telefono base Che cos è un MSN? MSN = Multple Subscrber Number, multnumero. È possble rchedere fno a dec dvers numer telefonc per l collegamento ISDN multappareccho. Un MSN è uno de numer telefonc assegnatov senza prefsso d teleselezone. Il telefono utlzza gl MSN ndvdualmente n base alle propre mpostazon. S dstnguono: MSN d rcezone: numer telefonc su qual s possono rcevere le chamate. S possono assegnare gl MSN d rcezone a determnat utent ntern (dspostv collegat) (pag. 102). Le chamate n arrvo vengono noltrate solo a dspostv collegat a qual è stato assegnato l relatvo MSN d rcezone. I dspostv collegat sono per es. portatl o le segretere telefonche. MSN d nvo: numer telefonc trasmess al rcevente della chamata. L addebto presso l operatore d rete vene effettuato attraverso gl MSN d nvo. S può assegnare n modo fsso a cascun utente nterno un MSN d nvo (pag. 102). Utent ntern: Al telefono base è assegnato l numero d telefono nterno fsso 10. I possbl utent ntern sono: INT11 INT18: Portatl INT21: Apparecch analogc, tra cu telefon, fax o modem analogc. INT40: PC tramte nterfacca USB del telefono base INT41 INT48: Modul dat (pag. 142) INT51 INT53: Dspostv Bluetooth tra cu cellular, cuffe o PC dotat d tecnologa Bluetooth. A un PC regstrato tramte un dspostvo Bluetooth vene assegnato automatcamente un numero nterno compreso tra 51 e 53. INT91 INT93: Le segretere telefonche ntegrate (su SX353sdn) Esempo d assegnazone degl MSN: Sono stat ordnat quattro MSN: due per l utlzzo commercale (MSN1, MSN2) e due per l utlzzo prvato (MSN3, MSN4). A un telefono base sono collegat quattro portatl. Due portatl (Int.11 e 12) e la segretera telefonca PC 91 devono essere utlzzat per scop commercal, due portatl (Int.13 e 14) e la segretera telefonca PC 92 per scop prvat. Utent ntern Utlzzo MSN d rcezone MSN d nvo Portatl Int.11, 12 commercale MSN1, MSN2 MSN1 Segretera PC 91 MSN1, MSN2 --- telefonca Portatle Int.13 prvato MSN3 MSN3 Portatle Int.14 MSN4 MSN4 Segretera telefonca PC 92 MSN3, MSN

19 Messa n funzone del telefono base Chamata dfferta Se la funzone d chamata dfferta è attvata, una chamata n arrvo vene segnalata al telefono base n rtardo (per es. soltanto dopo 5 squll l numero degl squll può essere mpostato). Il rtardo d chamata può essere modfcato sngolarmente per ogn utente nterno e per ogn MSN d rcezone (pag. 111). Nell esempo, una chamata n arrvo sull'msn1 dovrà essere segnalata sul portatle Int.11 soltanto se Int.12 non avrà accettato la chamata. A questo scopo, attvare un rtardo d squllo per Int.11 e MSN1 (per es. dopo 5 squll). La chamata per MSN1 verrà segnalata subto all Int.12, mentre all Int.11 sarà segnalata soltanto dopo l qunto squllo. Avvare l assstente per la messa n funzone ed effettuare le mpostazon della base È possble controllare l assstente per la messa n funzone del telefono base o drettamente medante l telefono base, oppure medante portatl S44, S1 o SL1. Avvare l assstente per la messa n funzone: Aprre l menu. s Imposta base Sceglere e confermare. s Installazone Sceglere e confermare. [RRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR] SI Premere l tasto del dsplay per avvare l assstente per la messa n funzone. Se s è gà mpostato un PIN d sstema (dverso da 0000) (pag. 96), verrà rchesto d nserrlo. ~ Se necessaro, nserre l PIN d sstema e confermarlo. L assstente per la messa n funzone non può essere usato contemporaneamente da dvers utent ntern. Se sono gà dsponbl alcun dat per l mpostazone (confgurazone al momento della consegna o mpostazon effettuate n precedenza) quest dat vengono vsualzzat nel dsplay ne punt corrspondent e possono essere modfcat. Per chudere n antcpo l assstente per la messa n funzone, premere (a lungo) l tasto d uscta dal menu. Tutte le modfche gà salvate con Memorzza vengono mantenute. Il telefono base torna n standby. Per saltare un mpostazone premere l tasto del dsplay NO. 18

20 Messa n funzone del telefono base Impostare la data e l ora: A seconda dell operatore d rete, la data e l ora vengono aggornate automatcamente dalla rete telefonca quando s effettua una chamata. Sul dsplay vene vsualzzato: Inserre l'ora? [RRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR SI ] Premere l tasto del dsplay per mpostare la data e l ora. ~ Immettere una dopo l altra la data (6 battute) e l ora (4 battute n modaltà 24 ore), per es per l , 9:45. W Premere l tasto del dsplay per aprre l sottomenu. Memorzza Sceglere e confermare. Se s vuole vsualzzare l ora n modaltà 12 ore s possono modfcare le mpostazon n un secondo momento (pag. 90). Vsualzzare/nascondere la segretera telefonca (su SX353sdn): Sono dsponbl le segretere telefonche ST1, ST2 e ST3: le segretere telefonche s possono usare solo quando sono vsualzzate. Al momento dell acqusto sono vsualzzate tutte le segretere telefonche. Sul dsplay vene vsualzzato: Nascondere ST1? Rspondere alla domanda con SI, se s vuole nascondere la ST1, con NO, se s vuole usare la ST1. Questa procedura vene po rpetuta per la ST2 e ST3. S può nascondere una segretera telefonca solo se non contene messagg o memo (pag. 81). Inserre propr numer d telefono (MSN) e ndcare de nom per gl MSN: Molte lnee offrono al telefono la possbltà d nterrogare automatcamente gl MSN dopo l collegamento. Presupposto: s dspone d una lnea che supporta questa opzone. Sul dsplay vene vsualzzato: Rlevare propr nr. tel. (MSN)? 19

Aton CLT402 ISDN Bedienungsanleitung Mode d emploi Istruzioni per l uso

Aton CLT402 ISDN Bedienungsanleitung Mode d emploi Istruzioni per l uso Aton CLT402 ISDN Bedenungsanletung Mode d emplo Istruzon per l uso A31008- M365- F171-2- 2X19 dt/fr/t 05.2008 Breve descrzone del telefono base Breve descrzone del telefono base Tasto d accesso al menu

Dettagli

T3 (IP) Classic collegabile a Integral 5

T3 (IP) Classic collegabile a Integral 5 IP Telephony Contact Centers Moblty Servces T3 (IP) Classc collegable a Integral 5 Benutzerhandbuch User's Gude Manual de usuaro Manuel utlsateur Manuale d uso Gebrukersdocumentate Indce Indce... 2 Utlzzo

Dettagli

T3 (IP) Comfort collegabile a Integral 5

T3 (IP) Comfort collegabile a Integral 5 T3 (IP) Comfort collegable a Integral 5 Benutzerhandbuch User s gude Manual de usuaro Manuel utlsateur Manuale d uso Gebrukersdocumentate Indce Indce Utlzzo del telefono Note mportant...4 Panoramca del

Dettagli

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216 Manuale d struzon Manual de Instruções Mllmar C1208 /C 1216 Mahr GmbH Carl-Mahr-Str. 1 D-37073 Göttngen Telefon +49 551 7073-0 Fax +49 551 Cod. ord. Ultmo aggornamento Versone 3757474 15.02.2007 Valda

Dettagli

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line

Deutsche Bank. Carte di Credito. Guida all attivazione della Lista movimenti on line Carte d Credto Guda all attvazone della Lsta movment on lne Lsta movment on lne. Guda alla regstrazone all Area Clent e all attvazone del Codce Operatvo. Desder passare dalla Lsta movment cartacea alla

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

Manuale d uso ( Italiano ) Telefono ergonomico con funzione Mani libere e tasti extra grandi. tiptel ergovoice 240. tiptel

Manuale d uso ( Italiano ) Telefono ergonomico con funzione Mani libere e tasti extra grandi. tiptel ergovoice 240. tiptel Manuale d uso ( Italano ) Telefono ergonomco con funzone Man lbere e tast extra grand tptel ergovoce 240 tptel Indce Indce Precauzon d scurezza... 5 Generaltá... 7 Caratterstche tecnche... 7 Confezone

Dettagli

VIP X1600 Server video di rete. Manuale d installazione e operativo

VIP X1600 Server video di rete. Manuale d installazione e operativo VIP X1600 Server vdeo d rete t Manuale d nstallazone e operatvo VIP X1600 Sommaro t 3 Sommaro 1 Prefazone 7 1.1 Informazon sul manuale 7 1.2 Convenzon utlzzate nel manuale 7 1.3 Uso prevsto 7 1.4 Drettve

Dettagli

Remote Power Switch. Guida d installazione

Remote Power Switch. Guida d installazione Remote Power Swtch Guda d nstallazone Hq Internazonale w w w. m n c o m. c o m Hq Nordamercano Hq Europeo Jerusalem, Israel Tel: + 72 2 535 666 mncom@mncom.com Lnden, NJ, USA Tel: + 0 46 200 nfo.usa@mncom.com

Dettagli

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart Kt d conversone gas CELSIUS/Hydrosmart IT (04.06) SM Indce 2 Indcazon per la scurezza 3 Legenda de smbol 3 1 Regolazone del gas - Celsus/Hydrosmart 4 1.1 Trasformazone gas 4 1.2 Impostazon d fabbrca 4

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Distributore di comando della motrice. Istruzione di controllo. Informazioni sulla sicurezza 1/5. con pedale / 3 Interruttori 1/2

Distributore di comando della motrice. Istruzione di controllo. Informazioni sulla sicurezza 1/5. con pedale / 3 Interruttori 1/2 Dstrbutore d comando della motrce con pedale / 3 Interruttor Istruzone d controllo Prma d nzare l controllo s raccomanda d leggere attentamente le nformazon d scurezza. Informazon sulla scurezza Il controllo

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

HR92. 2. Breve descrizione. 1. Contenuto della scatola

HR92. 2. Breve descrizione. 1. Contenuto della scatola . Breve descrzone. Contenuto della scatola La confezone del regolatore del radatore contene: HR9 Regolatore per termosfon n radofrequenza 4 5 3 6 L Honeywell HR9 è un regolatore elettronco per radator

Dettagli

Power Ethernet USB DSL. Internet. Thomson ST530v5/v6 Guida all installazione e alla configurazione

Power Ethernet USB DSL. Internet. Thomson ST530v5/v6 Guida all installazione e alla configurazione DSL Power Ethernet USB Internet Thomson ST530v5/v6 Guda all nstallazone e alla confgurazone Thomson ST530v5/v6 Guda all nstallazone e alla confgurazone Copyrght Copyrght 1999-2007 Thomson. Tutt drtt rservat.

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Condensatori e resistenze

Condensatori e resistenze Condensator e resstenze Lucano attaa Versone del 22 febbrao 2007 Indce In questa nota presento uno schema replogatvo relatvo a condensator e alle resstenze, con partcolare rguardo a collegament n sere

Dettagli

Leica DISTO TM S910 The original laser distance meter

Leica DISTO TM S910 The original laser distance meter Leca DISTO TM S910 The orgnal laser dstance meter Indce Impostazone dello strumento- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 2 Introduzone - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari Rlevatore d fumo rado fumonc 3 rado net Infomazon per locatar e propretar Congratulazon! Nella vostra abtazone sono stat nstallat rlevator d fumo ntellgent fumonc 3 rado net. In questo modo l locatore

Dettagli

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE Assoc az one A N G E LI CENTROANTI VI OLENZA, ANTI STALKI NG EANTI STUPRO Pr oget t o:rete ANGELI BandoPer c or s nret e2013 A N G E LI Cent r oant v ol enz a, Ant s t al k ngeant s t upr o Gu da al l

Dettagli

The original laser distance meter. The original laser distance meter. Analist Group

The original laser distance meter. The original laser distance meter. Analist Group Leca Leca DISTO DISTO TM TM D510 X310 The orgnal laser dstance meter The orgnal laser dstance meter Indce Impostazone dello strumento - - - - - - - - - - - - - 2 Introduzone - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

X310 The original laser distance meter

X310 The original laser distance meter TM Leca DISTO touch TMD810 Leca DISTO X10 The orgnal laser dstance meter The orgnal laser dstance meter The orgnal laser dstance meter Indce Impostazone dello strumento- - - - - - - - - - - - - - - - -

Dettagli

MANUALE DELL UTENTE Italiano

MANUALE DELL UTENTE Italiano MANUALE DELL UTENTE Italano Contenuto Component ST2 03 Dsattvazone del blocco Rcamb Materale n Dotazon User nterface L1e e-bke 03 04 04 Creazone PIN Battera Battera ST2 Sosttuzone d component montat sulla

Dettagli

Ethernet Plug-in ISDN DSL. Power. Internet. Thomson ST605/608(WL)/620 Guida all installazione e alla configurazione

Ethernet Plug-in ISDN DSL. Power. Internet. Thomson ST605/608(WL)/620 Guida all installazione e alla configurazione Power Ethernet WLAN Plug-n ISDN DSL Internet Thomson ST605/608(WL)/620 Guda all nstallazone e alla confgurazone Thomson ST605/ 608(WL)/620 Guda all nstallazone e alla confgurazone Copyrght Copyrght 1999-2007

Dettagli

AMPLIFICAZIONI. LS500B A sub. manuale

AMPLIFICAZIONI. LS500B A sub. manuale AMPLIFICAZIONI manuale AMPLIFICAZIONI ATTENZIONE! rferment del manuale Possono essere provocate stuazon potenzalmente percolose che possono arrecare leson personal. Possono essere provocate stuazon potenzalmente

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL Corso d CPS - II parte: Statstca Laurea n Informatca Sstem e Ret 2004-2005 1 Obettv della lezone Introduzone all uso d EXCEL Statstca descrttva Utlzzo dello strumento:

Dettagli

Strumento ST70. Manuale utente. Documento numero: 81284-1d (Contiene documento 85025-1) Data: Giugno 2007 Garanzia: Revisione gennaio 2008

Strumento ST70. Manuale utente. Documento numero: 81284-1d (Contiene documento 85025-1) Data: Giugno 2007 Garanzia: Revisione gennaio 2008 Strumento ST70 Manuale utente Documento numero: 81284-1d (Contene documento 85025-1) Data: Gugno 2007 Garanza: Revsone gennao 2008 Raymarne, SeaTalk, SeaTalk 2 e SeaTalk ng sono march regstrat d Raymarne

Dettagli

PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE. (Metodo delle Osservazioni Indirette) - 1 -

PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE. (Metodo delle Osservazioni Indirette) - 1 - PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE (Metodo delle Osservazon Indrette) - - SPECIFICHE DI CALCOLO Procedura software per la compensazone d una rete d lvellazone collegata

Dettagli

Manuale d uso. Per l utente. Manuale d uso VAM 6-050 W2N VAM 6-060 W2N VAM 6-085 W3N VAM 6-085 W4N. Unità A Parete

Manuale d uso. Per l utente. Manuale d uso VAM 6-050 W2N VAM 6-060 W2N VAM 6-085 W3N VAM 6-085 W4N. Unità A Parete Manuale d uso Per l utente Manuale d uso VAM 6-050 WN VAM 6-060 WN VAM 6-085 W3N VAM 6-085 W4N Untà A Parete IT ÍNDICE INTRODUZIONE Istruzon d scurezza... 3. Smbol utlzzat... 3. Utlzzo conforme dell'untà...

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE, L UTILIZZO E LA MANUTENZIONE DEL REGOLATORE GENIUS POWER SIN VERSIONE PRELIMINARE

MANUALE DI ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE, L UTILIZZO E LA MANUTENZIONE DEL REGOLATORE GENIUS POWER SIN VERSIONE PRELIMINARE MANUALE D STRUZON PER L NSTALLAZONE, L UTLZZO E LA MANUTENZONE DEL REGOLATORE GENUS POWER SN VERSONE PRELMNARE CONDZON D GARANZA L appareccho è garantto per 24 mes dalla data d acqusto contro dfett d fabbrcazone

Dettagli

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca Eserctazon del corso d Relazon tra varabl Gancarlo Manz Facoltà d Socologa Unverstà degl Stud d Mlano-Bcocca e-mal: gancarlo.manz@statstca.unmb.t Terza eserctazone Mlano, 8 febbrao 7 SOMMARIO TERZA ESERCITAZIONE

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Istruzioni d uso Durometro portatile per metalli

Istruzioni d uso Durometro portatile per metalli Istruzon d uso Durometro portatle per metall Fabbrcato Fabbrcato n Svzzera n Svzzera... pù d 50 ann d esperenze msurabl! Indce 1. Scurezza e responsabltà 4 1.1. Precauzon d scurezza e d utlzzo 4 1.2. Responsabltà

Dettagli

icard Virtual POS Servizio di accettazione pagamenti online con carte di credito e debito MasterCard, VISA or JCB

icard Virtual POS Servizio di accettazione pagamenti online con carte di credito e debito MasterCard, VISA or JCB Card Vrtual POS Servzo d accettazone pagament onlne con carte d credto e debto MasterCard, VISA or JCB Supporta MasterCard SecureCode, Verfed by Vsa, J/Secure Supporta mult valuta e lngue dverse Funzon

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

Istruzioni per l uso Durometro portatile per metalli Software Piccolink (solo per Piccolo 2)

Istruzioni per l uso Durometro portatile per metalli Software Piccolink (solo per Piccolo 2) Istruzon per l uso Durometro portatle per metall Software Pccolnk (solo per Pccolo 2) U.S. Patent No. 8,074,496 Fabbrcato n Svzzera Fabbrcato n... pù d 50 ann d esperenze msurabl! Indce Equotp Pccolo 2

Dettagli

http://dtco.it DTCO 1381 Rel. 1.3 affidabile e facile da usare Il tachigrafo digitale di VDO

http://dtco.it DTCO 1381 Rel. 1.3 affidabile e facile da usare Il tachigrafo digitale di VDO http://dtco.t DTCO 8 Rel.. affdable e facle da usare Il tachgrafo dgtale d VDO Tachgrafo dgtale: cosa è cambato? In base al Regolamento CE 56 / 006, da maggo 006, tutt vecol adbt a trasporto merc con massa

Dettagli

HR-XV2E ISTRUZIONI PER L'USO ITALIANO LETTORE DVD / REGISTRATORE VIDEOCASSETTE P/N : 3834RP0093R LPT0820-006C PAL POWER SEARCH TITLE SHOWVIEW

HR-XV2E ISTRUZIONI PER L'USO ITALIANO LETTORE DVD / REGISTRATORE VIDEOCASSETTE P/N : 3834RP0093R LPT0820-006C PAL POWER SEARCH TITLE SHOWVIEW TV MENU DISPLAY REPEAT A-B AUX VCR MEMORY SUBTITLE ZOOM TV AUDIO MONITOR SEARCH ANGLE TITLE TV/VCR TV/VCR PR + OK TV/VCR PR PROG. POWER EJECT RETURN REPEAT SHOWVIEW VIDEO Plus+ TV 0000 CANCEL ITALIANO

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Caldaia murale a gas a condensazione CERAPUR

Caldaia murale a gas a condensazione CERAPUR Istruzon d nstallazone e manutenzone Caldaa murale a gas a condensazone CRAPUR 6 0 60-00.O ZSBR - A ZWBR - A 6 0 60 6 I (00.0) OSW Indce Indce Avvertenze Spegazone de smbol present nel lbretto Caratterstche

Dettagli

Caldaia murale a gas con produzione di acqua calda sanitaria CERANORM a bassa temperatura con bruciatore raffreddato ad acqua

Caldaia murale a gas con produzione di acqua calda sanitaria CERANORM a bassa temperatura con bruciatore raffreddato ad acqua Istruzon d nstallazone e d manutenzone per personale specalzzato Caldaa murale a gas con produzone d acqua calda santara CERANORM a bassa temperatura con brucatore raffreddato ad acqua 6 720 611 565-00.1O

Dettagli

IP2178IT Manuale Tecnico. Ditec DAB205 Porte battenti. (istruzioni originali) www.entrematic.com

IP2178IT Manuale Tecnico. Ditec DAB205 Porte battenti. (istruzioni originali) www.entrematic.com Dtec DAB205 Porte battent (struzon orgnal) IP2178IT Manuale Tecnco www.entrematc.com 2 Indce Argomento Pagna 1. Avvertenze general per la scurezza 4 2. Avvertenze general per la scurezza dell utlzzatore

Dettagli

Aritmetica e architetture

Aritmetica e architetture Unverstà degl stud d Parma Dpartmento d Ingegnera dell Informazone Poltecnco d Mlano Artmetca e archtetture Sommator Rpple Carry e CLA Bozza da completare del 7 nov 03 La rappresentazone de numer Rappresentazone

Dettagli

Istruzioni di installazione Caldaia murale a gas a camera stagna CERASTAR

Istruzioni di installazione Caldaia murale a gas a camera stagna CERASTAR Istruzon d nstallazone Caldaa murale a gas a camera stagna CERASTAR Junkers Bosch Gruppe 4389-1.2/G ZWE 24-4/3 HA 23 OSW Indce Indce Avvertenze 3 Spegazone de smbol present nel lbretto 3 1 Caratterstche

Dettagli

Manuale d uso. Per l utente. Manuale d uso VAM 3-050 W2N VAM 3-060 W2N VAM 3-085 W3N VAM 3-085 W4N. Unità A Parete

Manuale d uso. Per l utente. Manuale d uso VAM 3-050 W2N VAM 3-060 W2N VAM 3-085 W3N VAM 3-085 W4N. Unità A Parete Manuale d uso Per l utente Manuale d uso VAM 3-050 WN VAM 3-060 WN VAM 3-085 W3N VAM 3-085 W4N Untà A Parete IT LISTA DI IMBALLAGGIO L'untà è dotata degl element ndcat nella seguente Tabella Untà nterna

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Istruzioni di montaggio Montaggio su tetto piano e su facciata Collettore piano FKT-1 per impianti solari Junkers

Istruzioni di montaggio Montaggio su tetto piano e su facciata Collettore piano FKT-1 per impianti solari Junkers Istruzon d montaggo Montaggo su tetto pano e su faccata Collettore pano FKT- per mpant solar Junkers 63043970.0-.SD 6 70 6 595 (006/04) SD Indce Note general...............................................

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

Guida di riferimento. Approntamento e priming con tubi precollegati

Guida di riferimento. Approntamento e priming con tubi precollegati Guda d rfermento Approntamento e prmng con tub precollegat Prma dell approntamento, procurars seguent materal d consumo. Una sacca o un flacone da 500 ml o 1000 ml d soluzone fsologca normale con una (1)

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

Calibrazione. Lo strumento idealizzato

Calibrazione. Lo strumento idealizzato Calbrazone Come possamo fdarc d uno strumento? Abbamo bsogno d dentfcare l suo funzonamento n condzon controllate. L dentfcazone deve essere razonalmente organzzata e condvsa n termn procedural: s tratta

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro Introduzone PARENTELA e CONSANGUINEITÀ d Daro Ravarro 1 gennao 2010 Lo studo della genealoga d un ndvduo è necessaro al fne d valutare la consangunetà dell ndvduo stesso e la sua parentela con altr ndvdu

Dettagli

Questo è il secondo di una serie di articoli, di

Questo è il secondo di una serie di articoli, di DENTRO LA SCATOLA Rubrca a cura d Fabo A. Schreber Il Consglo Scentfco della rvsta ha pensato d attuare un nzatva culturalmente utle presentando n ogn numero d Mondo Dgtale un argomento fondante per l

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

LIBRETTO DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE PER L APPAREC- CHIO:

LIBRETTO DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE PER L APPAREC- CHIO: 0694 LIBRETTO DI INSTALLAZIONE, USO E MANUTENZIONE PER L APPAREC- CHIO: TIPO: B 23 - B 53 PAESE DI DESTINAZIONE: ITALIA NOTE GENERALI CAPITOLO I PRESENTAZIONE PRODOTTO Gl apparecch TERMOSPLIT KONDENS mod.

Dettagli

Corso di formazione per il conseguimento della Patente Europea del Computer. Tool Book 4ECDL. Modulo n. 7 Reti Informatiche

Corso di formazione per il conseguimento della Patente Europea del Computer. Tool Book 4ECDL. Modulo n. 7 Reti Informatiche Corso d formazone per l consegumento della Patente Europea del Computer Tool Book 4ECDL Modulo n. 7 Ret Informatche Lnk Campus Unversty of Malta Centro Stud per le Alte Tecnologe Prefazone Copyrght Accredtament

Dettagli

The new Art of Smart. Loewe Art.

The new Art of Smart. Loewe Art. The new Art of Smart. Loewe Art. Semplcemente. Perfetto. My Perfect Entertanment. Scopr Loewe Art: tecnologa all avanguarda e desgn raffnato. Lnee semplc ed essenzal, elegant element cromat e fnture accurate

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI Cenn sulle macchne seuenzal CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI 4.) La macchna seuenzale. Una macchna seuenzale o macchna a stat fnt M e' un automatsmo deale a n ngress e m uscte defnto da: )

Dettagli

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi ESEMPIO N. Anals d mercuro n matrc solde medante spettrometra d assorbmento atomco a vapor fredd 0 Introduzone La determnazone del mercuro n matrc solde è effettuata medante trattamento termco del campone

Dettagli

impianti di prima pioggia

impianti di prima pioggia SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. dvsone depurazone acque mpant d prma pogga un futuro per l acqua... 0867 CAPONAGO (MB) - Va G. Galle, - Tel. 0.95.96.6 - Fax 0.95.74..54 - dvacque@shunt.t - www.shunt.t

Dettagli

Il diagramma PSICROMETRICO

Il diagramma PSICROMETRICO Il dagramma PSICROMETRICO I dagramm pscrometrc vengono molto utlzzat nel dmensonamento degl mpant d condzonamento dell ara, n quanto consentono d determnare n modo facle e rapdo le grandezze d stato dell

Dettagli

Fondamenti di Fisica Acustica

Fondamenti di Fisica Acustica Fondament d Fsca Acustca Pro. Paolo Zazzn - DSSARR Archtettura Pescara Anals n requenza de segnal sonor, bande d ottava e terz d ottava. Rumore banco e rumore rosa. Lvello equvalente. Fsologa dell apparato

Dettagli

EUROLINE. Istruzioni di installazione. Caldaia murale a gas a camera stagna, tiraggio forzato ZW 24-1E LH AE 23 ZW 24-1E LH AE 31

EUROLINE. Istruzioni di installazione. Caldaia murale a gas a camera stagna, tiraggio forzato ZW 24-1E LH AE 23 ZW 24-1E LH AE 31 Istruzon d nstallazone Caldaa murale a gas a camera stagna, traggo forzato EUROLINE ZW 24-1E LH AE 23 ZW 24-1E LH AE 31 IT (06.06) JS Indce Indce Avvertenze 3 Spegazone de smbol present nel lbretto 3 1

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI.

PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI. PER UN RISULTATO OTTIMALE, È ESSENZIALE SEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE ISTRUZIONI. - 8h -% RH www.quck-step.com www.quck-step.com Cement

Dettagli

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica Fotogrammetra Scopo della fotogrammetra è la determnazone delle poszon d punt nello spazo fsco a partre dalla msura delle poszon de punt corrspondent su un mmagne fotografca. Ovvamente, affnché questo

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Macchine. 5 Esercitazione 5

Macchine. 5 Esercitazione 5 ESERCITAZIONE 5 Lavoro nterno d una turbomacchna. Il lavoro nterno massco d una turbomacchna può essere determnato not trangol d veloctà che s realzzano all'ngresso e all'uscta della macchna stessa. Infatt

Dettagli

Dipartimento di Elettronica Informatica e Sistemistica Università di Bologna. Sistemi radiomobili cellulari

Dipartimento di Elettronica Informatica e Sistemistica Università di Bologna. Sistemi radiomobili cellulari Dpartmento d Elettronca Unverstà d Bologna Sstem radomobl cellular Le comuncazon radomobl Satellte Zona 4: Globale Zona 3: Suburbana Zona 2: Urbana Zona 1: In-Buldng Macro-Cell Mcro-Cell Pco-Cell Telefono

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

Sistema di Sicurezza via Radio Bidirezionale

Sistema di Sicurezza via Radio Bidirezionale Sstema d Scurezza va Rado Bdrezonale 1.2EN Manuale dell'nstallazone Modell: PC9155-433/868 PC9155G-433/868 PC9155D-433/868 PC9155I-433/868 Usat con: WT5500-433/868 WT5500P-433/868 Sere Tastere Va Rado

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI RECUPERO INERTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI IN LOCALITA VAL DI MERSE D C B A EMISSIONE ITALCAVE s.r.l.

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio.

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio. Guida Rapida Guida Rapida Progetto Telefoni N e x t Collegati ai sistemi Progetto 35 PROMELT Meglio comunicare meglio. Telefoni PROGETTO NEXT Telefono ntercomunicante PROGETTO NEXT l Vs. apparecchio ha

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

MANUALE DELLA BICICLETTA MOUNTAIN BIKE

MANUALE DELLA BICICLETTA MOUNTAIN BIKE PURE CYCLING MANUALE DELLA BICICLETTA MOUNTAIN BIKE 1 13 14 15 2 16 3 4 c a I II 17 18 5 6 7 8 9 10 11 12 e d f b III IV 19 20 21 22 23 24 25 26! La Sua bccletta e l presente manuale d struzone soddsfano

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

IL TRANSISTOR BIPOLARE (BJT)

IL TRANSISTOR BIPOLARE (BJT) IL TRANSISTOR BIPOLARE (BJT) 1 - Introduzone La parola transstor è la contrazone d transfer resstor (resstenza d trasfermento), e tende a sottolneare come questo dspostvo s dmostr n grado d trasferre una

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

icountlcm20 Manuale istruzioni, monitoraggio condizioni icountlcm20

icountlcm20 Manuale istruzioni, monitoraggio condizioni icountlcm20 countlcm0 Manuale struzon, montoraggo condzon countlcm0 B.8.90_CM0_IT_VerA 00, Parker Hannfn Corporaton www.parkerhfde.com Informazon sul laser Questo prodotto contene un laser 5mW nvsble ad nfraross.

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli