Privacy: Circolazione e tracciabilità delle informazioni in ambito bancario. Milano 12 Marzo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Privacy: Circolazione e tracciabilità delle informazioni in ambito bancario. Milano 12 Marzo 2014"

Transcript

1 Privacy: Circolazione e tracciabilità delle informazioni in ambito bancario Milano 12 Marzo 2014

2 L azienda HTS Hi-Tech Services è un'azienda italiana che deriva dall'esperienza decennale dei suoi fondatori nello sviluppo di prodotti hardware e software per la crittografia avanzata e per il Log Management in organizzazioni complesse. L'acquisizione del know-how e dei prodotti sviluppati, il continuo affiancamento ai principali clienti, mirano a consolidare la leadership di HTS e dei suoli prodotti nel settore della sicurezza informatica in particolare nell'ambito degli adeguamenti normativi nazionali ed internazionali.

3 Il provvedimento Prescrizioni in materia di circolazione delle informazioni in ambito bancario e di tracciamento delle operazioni bancarie - 12 maggio 2011 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 127 del 3 giugno 2011) Registro dei provvedimenti n. 192 del 12 maggio 2011 Chiarimenti in ordine alla delibera n. 192/2011 in tema di circolazione delle informazioni riferite a clienti all'interno dei gruppi bancari e 'tracciabilità' delle operazioni bancarie; proroga del termine per completare l'attuazione delle misure originariamente prescritte - 18 luglio 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 185 dell'8 agosto 2013) Registro dei provvedimenti n. 357 del 18 luglio 2013

4 Il provvedimento lo scopo Gli scopi del provvedimento sono Garantire il rispetto dei principi del d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (necessità, finalità, essenzialità) (dati della clientela) Prescrizioni sulla "circolazione" dei dati dei clienti in ambito bancario e sulla "tracciabilità" delle operazioni bancarie effettuate dai dipendenti di istituti di credito (ai sensi dell'art. 154, comma 1, lett. c) del Codice) NB: Sia operazioni che comportino movimentazione di denaro, sia quelle di sola consultazione (c.d. inquiry).

5 Il provvedimento le motivazioni Istanze della clientela (segnalazioni, reclami e quesiti) pervenute in tema di trattamento di dati personali Indebito accesso e comunicazione a terzi (verosimilmente da parte di alcuni dipendenti) di informazioni usate poi per scopi personali Esempi: separazioni giudiziali procedure esecutive e pignoramenti presso terzi

6 Il provvedimento l origine Tema rilevante Attività ispettiva ha evidenziato anche profili problematici di carattere generale Collaborazione Garante e ABI: questionario anonimo per rilevare lo stato delle scelte organizzative effettuate dalle singole banche (340 tra banche e gruppi bancari, che fanno complessivamente riferimento a 441 banche operanti sul territorio italiano). Emanazione del Provvedimento 192/2011 con prescrizioni specifiche A seguito delle segnalazione da parte ABI di difficoltà di adeguamento Provvedimento 357/2013 con chiarimenti e proroga dei termini (3 GIUGNO 2014)

7 Il provvedimento l ambito Soggetti interessati ove stabiliti sul territorio nazionale : Banche, incluse quelle facenti parte di gruppi (disciplinati, in generale, dall'art c.c. e, in particolare, dagli artt. 60 e ss. del d.lg. n. 385/1993); Società, anche diverse dalle banche purché siano parte di tali gruppi nell'ambito dei trattamenti dalle stesse effettuati sui dati personali della clientela Poste Italiane S.p.A.

8 Il provvedimento l ambito Il presente provvedimento si riferisce a: trattamenti effettuati dai soggetti indicati mediante i propri dipendenti (in senso più generale "incaricati del trattamento ) operazioni bancarie sia di tipo dispositivo, sia di semplice visualizzazione effettuate utilizzando informazioni concernenti la situazione economica e patrimoniale del cliente (dati bancari).

9 Il provvedimento l ambito In particolare quindi: operazioni connesse allo svolgimento dell'attività bancaria in senso stretto "la raccolta di risparmio tra il pubblico e l'esercizio del credito" (art. 10, comma 1 del d.lg. 385/1993- Testo Unico Bancario) "ogni altra attività finanziaria. Essenzialmente "attività ammesse al mutuo riconoscimento (art. 1, comma 2, lett. f) del TUB) e

10 Il provvedimento precisazioni "dati bancari tra gli altri, quelli contenuti negli estratti conto, quelli afferenti alle movimentazioni bancarie (es: bonifici), le informazioni relative alle operazioni attive e passive effettuate sul conto corrente del cliente, nonché le operazioni richieste dal cliente nell'ambito di prestazioni ed attività connesse ai rapporti contrattuali. art. 1, comma 2, lett. f) del TUB comprende anche attività che esulano dalla logica di applicazione del provvedimento n. 192/2011 (ad es. locazione di cassette di sicurezza, servizi di informazione commerciale, ecc.). Spetta ai titolari del trattamento effettuare un'ulteriore valutazione per riservare il tracciamento a quelle sole operazioni che effettivamente comportino l'accesso dei loro incaricati ad informazioni riferibili alla situazione economica e patrimoniale dei singoli clienti. Il provvedimento non riguarda le modalità con le quali i clienti accedono on line ai servizi bancari (c.d. home banking).

11 Il provvedimento Misure organizzative Misure necessarie: Designazione dell'outsourcer quale responsabile del trattamento (nei casi previsti) Misure opportune: Informativa all'interessato con indicazione sulla circolazione dei dati Comunicazione, senza ritardo, all'interessato delle operazioni di trattamento illecito effettuate dagli incaricati Comunicazione tempestiva al Garante in caso di accertata violazione, accidentale o illecita, nella protezione dei dati personali, di particolare rilevanza.

12 Il provvedimento Misure tecnologiche Misure tecnologiche: Tracciamento delle operazioni singole e massive. Conservazione dei log di tracciamento delle operazioni almeno 24 mesi. Implementazione di alert (individuazione comportamenti anomali o a rischio relativi alle operazioni di inquiry). Far confluire i log relativi a tutti gli applicativi utilizzati per gli accessi negli strumenti di business intelligence.

13 Il provvedimento Altre misure Misure ulteriori, organizzative e tecnologiche: Audit interno di controllo Rapporti periodici Controllo interno almeno annuale sulla gestione dei dati bancari (Titolari del trattamento). Controllo da parte di organizzazione o personale diverso da chi effettua i trattamenti. Verifiche a posteriori su alerting, legittimità accessi, integrità dei dati e anche su tempi di conservazione dei log. Documentazione dei controlli e comunicazione risultati.

14 I Log Sono file di testo, prodotti in genere dai sistemi operativi, dalle applicazioni e dalla maggior parte dei dispositivi elettronici, contenenti informazioni che consentono di conoscere chi e quando, ha effettuato quali azioni Vengono generati dagli eventi comuni (come ad esempio gli accessi informatici), ma anche da eventi critici o comunque degni di nota (tentativo di attacco informatico, anomalia/malfunzionamento)

15 Normative Nazionali ed Internazionali 2011 Provv. Tracciabilità Bancario 2010 PCI/DSS - PA/DSS 2.0 Pagamento online 2010 Basilea III 2008 Provv. AdS. ADS 2008 Provv. Dati Traf Basilea II Attività finanziarie 2005 D.Lgs. 155/2005 Legge Pisanu 2004 PCI/DSS - PA/DSS 1.0 Pagamento online 2003 D.LGS. 196/03 Privacy 2002 SOX 2001 D.Lgs. 231/03 Responsabilità

16 Il provvedimento Misure tecnologiche dettaglio Tracciamento delle operazioni [punto 4.2.1] Devono essere adottate soluzioni informatiche per la registrazione dettagliata, in un apposito log delle informazioni riferite alle operazioni bancarie effettuate sui dati bancari. I file di log devono tracciare almeno: codice identificativo di chi ha effettuato l accesso; data e ora di esecuzione; codice della postazione di lavoro utilizzata; codice del cliente interessato; tipologia di rapporto contrattuale (es. numero del conto corrente)

17 Il provvedimento Misure tecnologiche dettaglio Nel caso specifico di questa disposizione è necessario che i sistemi monitorati siano in grado di generare i log con le informazioni richieste dalla normativa; il sistema che tratterà i file di log dovrà essere in grado di trattarli ed elaborarli in qualsiasi formato essi si presentino. I dati sono presenti già presenti in vari log generati dai sistemi o delle applicazioni -> Normalizzazione ed Aggregazione I dati non sono presenti negli applicativi; necessità di adeguare i sistemi e le applicazioni a monte.

18 Il provvedimento Misure tecnologiche dettaglio DB 1 Normalizzazione Aggregazione AP 1 Log 1 DB 2 Log 1 Log 2 DB 3 AP 2 Log 2 Log Mng Log 1 Dati log indicizzati Log 2 Conservazione

19 Il provvedimento Misure tecnologiche dettaglio DB 1 Aggregazione AP 1 Mid Log 1 DB 2 Log 1 Log 2 DB 3 AP 2 Mid Log 2 Log Mng Log 1 Dati log indicizzati Log 2 Conservazione

20 Soluzione tecnologica SecureLog è una soluzione completa di log management per la gestione di tutto il ciclo di vita dei log: acquisizione, centralizzazione, archiviazione, gestione ed analisi CENTRALIZZAZIONE ANALISI ARCHIVIAZIONE

21 Soluzione tecnologica La particolare architettura del sistema consente di garantire un livello di sicurezza del log da quando viene prodotto dal sistema fino alla sua cancellazione. Questo consente di garantire: Integrità Confidenzialità Consistenza dei dati trattati come previsto dalle disposizioni in ambito privacy ed in ambito responsabilità amministrativa.

22 Soluzione tecnologica La centralizzazione dei dati avviene in due modalità: mediante collettori software monitoraggio in real-time dei file di log e degli eventi di sistema protocollo sicuro per l invio dei dati dagli host al server centrale cash sicura nel caso di problemi di rete recupero dati in caso di crash del sistema mediante protocolli standard integrazione completa con i principali protocolli standard di settore (Syslog, Syslog NG, ftp, ftps, Xcom, ecc..)

23 Soluzione tecnologica La centralizzazione dei dati avviene in due modalità: mediante collettori software monitoraggio in real-time dei file di log e degli eventi di sistema protocollo sicuro per l invio dei dati dagli host al server centrale cash sicura nel caso di problemi di rete recupero dati in caso di crash del sistema mediante protocolli standard integrazione completa con i principali protocolli standard di settore (Syslog, Syslog NG, ftp, ftps, Xcom, ecc..)

24 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Conservazione dei log di tracciamento delle operazioni [punto 4.2.2] Il periodo di conservazione dei file di log delle operazioni di inquiry non deve essere inferiore a 24 mesi dalla data di registrazione dell'operazione.

25 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica SecureLog consente una gestione automatizzata dell intero ciclo di vita del log; Il sistema consente di configurare i tempi di conservazione diversificati per singolo log item (o per gruppi di log item). Questo perché le varie normative in ambito log prevedono retention diversificate. Il prodotto deve garantisce la conformità della conservazione secondo il d.lgs. 196/13 ovvero inalterabilità, integrità e completezza.

26 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Implementazione di alert [punto 4.3.1] Deve essere prefigurata da parte delle banche l'attivazione di specifici alert che individuino comportamenti anomali o a rischio relativi alle operazioni di inquiry.

27 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica SecureLog è dotato di funzionalità di allarmistica in real-time che consente di impostare, tramite regular expression, degli allert sul contenuto dei log specifici comportamenti anomali degli utenti. Per determinare comportamenti anomali il sistema deve consentire di eseguire analisi anche concatenate (es condizione sospetta e tempo) Il sistema, inoltre, è dotato di allarmistica interna che segnala eventuali comportamenti anomali eseguiti sul sistema stesso.

28 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Implementazione di alert [punto 4.3.1] ii. Negli strumenti di business intelligence devono confluire i log relativi a tutti gli applicativi utilizzati per gli accessi. Il sistema SecureLog è in grado di collegarsi ad altri sistemi (ad es Business Intelligence) che tipicamente non fanno compliance. Per condividere le informazioni contenute nei log, mantenedo al tempo stesso la conformità alle normative in merito alla conservazione dei dati.

29 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Audit interno di controllo [punto 4.3.2] Rapporti periodici. i. La gestione dei dati bancari deve essere oggetto, con cadenza almeno annuale, di un'attività di controllo interno da parte dei titolari del trattamento.

30 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica SecureLog mediante il suo modulo di analisi è in grado di produrre idonea Reportistica standard o personalizzata; è dotato di funzionalità di produzione schedulata dei report. Inoltre, in base alla struttura dei log, un processo di normalizzazione può rendersi necessario per rendere efficiente la produzione di report nel passato. Il modulo di analisi è in grado inoltre di aggregare dati provenienti da più fonti eterogenee in modo tale facilitare il processo di reportistica e di ricerca.

31 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica

32 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica

33 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Audit interno di controllo [punto 4.3.2] Rapporti periodici. ii. L'attività di controllo deve essere demandata a un'unità organizzativa o, comunque, a personale diverso rispetto a quello cui è affidato il trattamento dei dati bancari dei clienti.

34 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica SecureLog è dotato di apposita funzionalità ACL che garantisce l accesso al sistema mediante policy differenziate per tipologia di utente che accede: dalla sola visualizzazione di particolari item (Audit) alla configurazione del sistema (Sistemisti). Questo consente di demandare le attività di audit anche a soggetti esterni. Fondamentale che le attività degli utenti vengano a loro volta loggate per eventuali visite ispettive.

35 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Audit interno di controllo [punto 4.3.2] Rapporti periodici. iii. I controlli devono comprendere anche verifiche a posteriori, a campione o su eventuale allarme derivante da sistemi di alerting e di anomaly detection, sulla legittimità e liceità degli accessi ai dati effettuati dagli incaricati, sull'integrità dei dati e delle procedure informatiche adoperate per il loro trattamento. Sono svolte, altresì, verifiche periodiche sulla corretta conservazione dei file di log per il periodo previsto al punto

36 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Consultazione facile e rapida per poter eseguire verifiche a campione (giorno / mese / utente ecc ) o di dettaglio; ricerca per piu campi per poter isolare le informazioni contenute nell allarme.

37 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Verifiche sulla conservazione si ottengono come per qualsiasi documento elettronico in conservazione sostitutiva: mediante l utilizzo di opportuni algoritmi di hash. L attività di verifica di integrità è opportuno che venga eseguita direttamente dal sistema periodicamente rilasciato un report periodico dell attività di verifica. Funzionalità di verifica on demand, su dati selezionabili, in caso di verifica ispettiva. Questa funzionalità si rileva utile anche per normative al di fuori dell ambito privacy (ad es: 231 responsabilità amministrativa)

38 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Misure tecnologiche, risvolti operativi: Completezza, immodificabilità e integrità sono concetti dati per scontati in rifermento ai log; anche se non semplici da garantire. (es Telco, Amministratori di Sistema) In caso di accesso massivo ai dati della clientela, si chiarisce che il trattamento deve riguardare i dati relativi all'incaricato che ha effettuato la query, la data, l'ora e il dettaglio della relativa richiesta; inoltre, dal dettaglio di quest'ultima deve risultare possibile verificare se la posizione di un cliente sia stata oggetto di attenzione nell'ambito di una query che abbia prodotto risultati riferibili a più soggetti o a più rapporti.

39 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Misure tecnologiche, risvolti operativi: Alla lettera tracciare tutte le query e i relativi risultati Altre possibilità es: loggare solo le chiavi di ricerca e non i risultati; dovrò poi avere però strumenti per verificare quali chiavi di ricerca soddisfino le esigenze di verifica. La query potrebbe essere fatta anche per n conto, area geografica, ecc. Devo poter risalire o collegare la chiave al cliente

40 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Per capire e interpretare al meglio, chiedersi quale sia lo scopo. cosa devo garantire, quale la finalità della richiesta? In questo caso si deve garantire anche l esercizio del diritto di accesso ai propri dati del cliente (art. 7 d.lgs. 196/03)

41 Il provvedimento Misure tecnologiche Soluzione tecnologica Il provvedimento si aggiunge ad altri obblighi privacy già esistenti: Obblighi generali Legge Privacy misure minime, nomine, consensi per marketing, ecc. Adozione delle misure organizzative e tecnologiche nel rispetto della vigente disciplina in materia di controllo a distanza dei lavoratori (art. 4, l. 20 maggio 1970, n. 300 Statuto dei lavoratori) Provvedimento Amministratori di sistema non devo tracciare anche le singole operazioni degli AdS (solo quelle degli addetti applicativi), ma devo conservare i loro accessi per almeno 6 mesi.

42 Contacts HTS HI-TECH SERVICES S.R.L. Via Carducci 4/ Udine (UD) Tel

Verbale di accordo. tra. premesso che:

Verbale di accordo. tra. premesso che: Verbale di accordo In Padova, in data 28 maggio 2014 tra Cassa di Risparmio del Veneto S.p.A. e le OO.SS. di Cassa di Risparmio del Veneto premesso che: - il d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, rubricato Codice

Dettagli

Presidente del SC27 italiano e membro del direttivo di UNINFO. Capo delegazione italiana per il JTC1/SC27 ISO/IEC

Presidente del SC27 italiano e membro del direttivo di UNINFO. Capo delegazione italiana per il JTC1/SC27 ISO/IEC Speaker Fabio Guasconi Presidente del SC27 italiano e membro del direttivo di UNINFO Capo delegazione italiana per il JTC1/SC27 ISO/IEC ISECOM Vice Direttore delle Comunicazioni Membro di CLUSIT, ITSMF,

Dettagli

Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema

Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema Normativa del Garante della privacy sugli amministratori di sistema la normativa: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?id=1577499

Dettagli

Gestione dei dati e della sicurezza e conformità

Gestione dei dati e della sicurezza e conformità Gestione dei dati e della sicurezza e conformità Milano, 18 aprile 2013 Valentina Binasco L attuale quadro normativo: un breve ripasso il Codice Privacy (D. Lgs. 196/03): riunisce in unico contesto la

Dettagli

La sicurezza informatica Elementi legali

La sicurezza informatica Elementi legali Elementi legali Stato dell arte e scenari evolutivi Gabriele Faggioli Presidente Clusit (Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica) Adjunct Professor MIP-Politecnico di Milano Membro del Group

Dettagli

Centralizzazione, log e monitoraggio

Centralizzazione, log e monitoraggio Centralizzazione, log e monitoraggio È importante conoscere le risorse per controllarle: Computer Connessioni Programmi Account Dati Dati personali Misure per dati particolari Inventario Strumenti generali

Dettagli

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy

Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy Gestione degli Access Log degli Amministratori di Sistema La soluzione per ottemperare agli obblighi del Garante Privacy http://www.bludis.it/prodotti/manageengine/event_log/pagine/default.aspx Pag. 1

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI

COMUNE DI ROSSANO VENETO DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI COMUNE DI ROSSANO VENETO SERVIZI INFORMATICI DOCUMENTO PROGRAMMATICO SULLA SICUREZZA DEI DATI INFORMATICI Allegato A) INDICE 1 INTRODUZIONE 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Contenuti 2.2 Responsabilità 2.3 Applicabilità

Dettagli

InfoCertLog. Allegato Tecnico

InfoCertLog. Allegato Tecnico InfoCertLog Allegato Tecnico Data Maggio 2012 Pagina 2 di 13 Data: Maggio 2012 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Le componenti del servizio InfoCertLog... 4 2.1. Componente Client... 4 2.2. Componente Server...

Dettagli

Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema

Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema Le Soluzioni Tango/04 per adempiere alla normativa sugli amministratori di sistema Normativa del Garante della privacy sugli amministratori di sistema la normativa: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?id=1577499

Dettagli

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE)

REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) REGOLAMENTO SULL USO DELLA POSTA ELETTRONICA E DI INTERNET (POLICY AZIENDALE) PREMESSA Il Garante per la protezione dei dati personali, con Provvedimento 1.03.2007 pubblicato sulla G. U. R.I. 10.03.2007,

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ARTICOLO 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ARTICOLO 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 11/04/2014 1030 NDC INFORMATIVA AI SENSI DELL'ARTICOLO 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 Gentile Cliente, ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, recante il Codice in materia di

Dettagli

Security Summit 2010

<Insert Picture Here> Security Summit 2010 Security Summit 2010 Log Management per il Risk e la compliance F. Pierri - Xech Risk e Compliance La continua ricerca alla conformità attira l'attenzione dei CFO, CEO, CIO e delle

Dettagli

SISTEMA SECURELOG LA PIATTAFORMA SECURELOG. Sistema di trasmissione unidirezionale per l'archiviazione sicura dei Log

SISTEMA SECURELOG LA PIATTAFORMA SECURELOG. Sistema di trasmissione unidirezionale per l'archiviazione sicura dei Log LA PIATTAFORMA SECURELOG SecureLog è una suite completa di ultima generazione per la gestione dei Log: permette in maniera intuitiva di centralizzarli e archiviarli, di effettuare analisi approfondite

Dettagli

Privacy Policy Premesso che: Art. 1. Informazioni aziendali Art. 2. Intenti e finalità del trattamento

Privacy Policy Premesso che: Art. 1. Informazioni aziendali Art. 2. Intenti e finalità del trattamento Privacy Policy Premesso che: Il sito web www.teeser.it è di proprietà della GetApp S.r.l. avente sede in Via T. A. Edison nr. 43 a Pistoia 51100 (PT), P. IVA 01841970476, numero iscrizione al Registro

Dettagli

Sentinel Log Manager for Small and Medium Business

Sentinel Log Manager for Small and Medium Business Novell Identity and Security Solutions Sentinel Log Manager for Small and Medium Business La proposta di Novell per aiutare le organizzazioni IT alla conformità al Provvedimento del Garante per la Protezione

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto Ai fini della sottoscrizione del contratto di fornitura di servizi con la Roomsalad A.P.S., gli utenti inserzionisti, gli utenti visitatori (di seguito collettivamente

Dettagli

Privacy Policy. 1. Premessa. 1.1. protezione dei dati personali e responsabilità sociale

Privacy Policy. 1. Premessa. 1.1. protezione dei dati personali e responsabilità sociale Privacy Policy 1. Premessa 1.1. protezione dei dati personali e responsabilità sociale Il Centro Mariapoli Internazionale della P.A.F.O.M. di seguito Centro Mariapoli -riconosce l'importanza del diritto

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it

Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it Informativa Privacy sito web www.labruzoleseelettrica.it (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento del Garante Privacy n.

Dettagli

Linee guida del Garante per posta elettronica e internet

Linee guida del Garante per posta elettronica e internet CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN INFORMATION SECURITY MANAGEMENT 8ª EDIZIONE, ROMA FEBBRAIO 2011- SETTEMBRE 2011 Abuso di Internet e posta elettronica in azienda Linee guida del Garante per posta elettronica

Dettagli

Il Sistema Primo Network per la prevenzione ed il contrasto del riciclaggio sul piano finanziario

Il Sistema Primo Network per la prevenzione ed il contrasto del riciclaggio sul piano finanziario Il Sistema Primo Network per la prevenzione ed il contrasto del riciclaggio sul piano finanziario 1 Definizione di riciclaggio di denaro Il riciclaggio di denaro è l'azione di re-immissione di profitti,

Dettagli

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 for Business Club H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è Titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Workshop AML L equilibrio fra proporzionalità e avanguardia nella lotta al riciclaggio: soluzioni organizzative e operative. Milano, 8 marzo 2012

Workshop AML L equilibrio fra proporzionalità e avanguardia nella lotta al riciclaggio: soluzioni organizzative e operative. Milano, 8 marzo 2012 Workshop AML L equilibrio fra proporzionalità e avanguardia nella lotta al riciclaggio: soluzioni organizzative e operative Le attività di Internal Auditing sull antiriciclaggio tramite sistemi evoluti:

Dettagli

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L.

Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. Informativa Privacy sito web www.samind.it di proprietà della S.A.M.IN.D S.R.L. (Codice in materia di protezione dei dati personali art. 13 D.L.gs 196/2003) EDITORE del sito ai sensi del provvedimento

Dettagli

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 3 Social Care H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2.

Via Siena 37/23 Firenze ( Fi ) Tel. Magazzino/Ufficio: 055-791191-055/791129 Fax: 055/791061 P.Iva E C.F. 03952230484 sito web: www.ricci2. INFORMATIVA E CONSENSO PER L'UTILIZZO DEI DATI PERSONALI - D.Lgs. 30.06.2003 n.196, Art. 13 Questa Informativa si applica ai dati personali raccolti attraverso il presente sito. La presente non si applica

Dettagli

SANGRITANA - MISURE DI SICUREZZA PRIVACY

SANGRITANA - MISURE DI SICUREZZA PRIVACY SANGRITANA - MISURE DI SICUREZZA PRIVACY M.S.P.01. Misura di sicurezza per una corretta informativa Al fine di garantire una corretta informativa sul sito internet della Ferrovia Adriatico Sangritana Spa

Dettagli

InfoCertLog. Brochure per Amministratori di Sistema. Data: Novembre 2012 Rev: 1.0

InfoCertLog. Brochure per Amministratori di Sistema. Data: Novembre 2012 Rev: 1.0 InfoCertLog Brochure per Amministratori di Sistema Data: Novembre 2012 Rev: 1.0 Pagina 2 di 15 Data: Novembre 2012 Sommario 1. Il contesto normativo... 3 1.1. Obblighi e disposizioni normative: il Provvedimento

Dettagli

Il Provvedimento del Garante

Il Provvedimento del Garante Il Provvedimento del Garante Il provvedimento del Garante per la Protezione dei dati personali relativo agli Amministratori di Sistema (AdS) Misure e accorgimenti prescritti ai titolari dei trattamenti

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI TREPPO GRANDE

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI TREPPO GRANDE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE DI TREPPO GRANDE Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 51 del 28.12.2011 INDICE CAPO I PRINCIPI GENERALI

Dettagli

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 ALL-IN GENERATION

Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 ALL-IN GENERATION Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del d. lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 ALL-IN GENERATION H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è Titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

a) Finalità primarie di fidelizzazione connesse al Servizio Grande Cinema 3 Obbligatorietà del consenso

a) Finalità primarie di fidelizzazione connesse al Servizio Grande Cinema 3 Obbligatorietà del consenso Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Art. 13 Grande Cinema 3 H3G S.p.A. (di seguito 3 ) è titolare di Sue informazioni qualificate come dati personali,

Dettagli

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari

Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Services Portfolio per gli Istituti Finanziari Servizi di consulenza direzionale e sviluppo sulle tematiche di Security, Compliance e Business Continuity 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di

Dettagli

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani Videosorveglianza Vademecum per i titolari di Farmacia Ottobre 2015 A cura di B.Foresti, ufficio legale Federfarma Fonti normative

Dettagli

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS

BtoWeb QS Caratteristiche e funzionalità: BtoWeb QS www.btoweb.it L unione tra il know-how gestionale e organizzativo maturato in oltre 12 anni di consulenza e l esperienza nell ambito dell informatizzazione dei processi ha consentito a Sinergest lo sviluppo

Dettagli

InfoCertLog. Scheda Prodotto

InfoCertLog. Scheda Prodotto InfoCertLog Scheda Prodotto Data Maggio 2012 Pagina 2 di 5 Data: Maggio 2012 Sommario 1. Il contesto normativo... 3 1.1. Amministratori di Sistema... 3 1.2. Soggetti interessati dal provvedimento... 3

Dettagli

Soluzioni per archiviazione sicura di log di accesso server Windows. PrivacyLOG

Soluzioni per archiviazione sicura di log di accesso server Windows. PrivacyLOG Soluzioni per archiviazione sicura di log di accesso server Windows PrivacyLOG Perché mi devo occupare di questo problema? Il provvedimento del Garante Privacy - 27 novembre 2008 ("Misure e accorgimenti

Dettagli

ALLEGATO 12. ATTO RICOGNITIVO dei rischi in materia di Amministratori di Sistema e Assimilati

ALLEGATO 12. ATTO RICOGNITIVO dei rischi in materia di Amministratori di Sistema e Assimilati ALLEGATO 12 ATTO RICOGNITIVO dei rischi in materia di Amministratori di Sistema e Assimilati Premessa: Riportiamo qui di seguito, come allegato, l ATTO RICOGNITIVO dei rischi in materia di Amministratori

Dettagli

NOTE LEGALI Del sito www.blondett.it

NOTE LEGALI Del sito www.blondett.it NOTE LEGALI Del sito www.blondett.it Realizzato da BLONDETT SRL VIA CHIARAVAGNA 90R 16153 GENOVA ITALIA TEL.: +39 010/6519735 FAX: +39 010/6590602 info@blondett.it service@blondett.it www.blondett.it Capitale

Dettagli

Condizioni di vendita Stendì

Condizioni di vendita Stendì Condizioni di vendita Stendì 1. Metodi di pagamento: Le modalità di pagamento accettate sono le seguenti: Bonifico Bancario (visualizzabile entro 4-5 giorni lavorativi) Il pagamento deve essere effettuato

Dettagli

RISCOM. Track Your Company,.. Check by isecurity

RISCOM. Track Your Company,.. Check by isecurity RISCOM (Regia & isecurity Open Monitor) Soluzione software per la Registrazione degli accessi e la Sicurezza dei dati sulla piattaforma IBM AS400 e Sistemi Open Track Your Company,.. Check by isecurity

Dettagli

L amministratore di sistema. di Michele Iaselli

L amministratore di sistema. di Michele Iaselli L amministratore di sistema di Michele Iaselli Definizione L Amministratore di sistema viene definito dal provvedimento dell Autorità Garante del 27 novembre 2008 come una figura professionale destinata

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA. INDICE Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Finalità Art. 4 - Trattamento dei dati personali CAPO I PRINCIPI GENERALI CAPO II OBBLIGHI PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO

REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO COMUNE CASTELFRANCO DI SOTTO Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n. 35 del 30.06.2011

Dettagli

Security Summit 2011 Milano

Security Summit 2011 Milano Security Summit 2011 Milano XSecure, La Soluzione di Log Management F. Pierri, Xech Insert Company Obiettivi Raccolta di informazioni (log, eventi) generate da sistemi (apparati di

Dettagli

Titolare del trattamento dei tuoi dati personali è Desall Srl - Via Sile 41, 31056, Roncade (Treviso), Italy, p.iva 04469720264.

Titolare del trattamento dei tuoi dati personali è Desall Srl - Via Sile 41, 31056, Roncade (Treviso), Italy, p.iva 04469720264. INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. 196/2003 (C.D. CODICE PRIVACY) Prima di accedere al sito internet di Desall ( http://www.desall.com/ ) e di utilizzarne le

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT

SISTEMA DI LOG MANAGEMENT SIA SISTEMA DI LOG MANAGEMENT Controllo degli accessi, monitoring delle situazioni anomale, alerting e reporting Milano Hacking Team S.r.l. http://www.hackingteam.it Via della Moscova, 13 info@hackingteam.it

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI

DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI SELEZIONARE CON ATTENZIONE I CLIENTI, MONITORARE IN MODO EFFICACE LA QUALITÁ DEL PORTAFOGLIO, RISPONDERE

Dettagli

Applications Management

Applications Management Applications Management isecurity for Power i Applications Management Il Package è stato composto per fornire ai clienti un valido supporto sulla gestione delle applicazioni, consentendo determinate attività

Dettagli

Informativa al Cliente sull'uso dei Suoi dati personali da parte della Banca

Informativa al Cliente sull'uso dei Suoi dati personali da parte della Banca Informativa al Cliente sull'uso dei Suoi dati personali da parte della Banca Gentile Cliente, la Banca di Credito Cooperativo di Scafati e Cetara Società Cooperativa pone, da sempre, particolare attenzione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

NET GENERATION SOLUTIONS. Soluzione software per gestire il problema dei LOG degli Amministratori di Sistema

NET GENERATION SOLUTIONS. Soluzione software per gestire il problema dei LOG degli Amministratori di Sistema NET GENERATION SOLUTIONS Soluzione software per gestire il problema dei LOG degli Amministratori di Sistema FOCUS La legge: la normativa in materia Compet-e: gli strumenti e la proposta La soluzione software:

Dettagli

Il provvedimento e le linee guida del Garante privacy in materia di biometria

Il provvedimento e le linee guida del Garante privacy in materia di biometria Il provvedimento e le linee guida del Garante privacy in materia di biometria di Valentina Fiorillo * Lo scorso novembre il Garante per la protezione dei dati personali ha adottato un provvedimento prescrittivo

Dettagli

NAVIGAZIONE E possibile accedere al Sito senza che venga richiesto il conferimento di alcun dato personale.

NAVIGAZIONE E possibile accedere al Sito senza che venga richiesto il conferimento di alcun dato personale. NOTE LEGALI Termini e condizioni di utilizzo Il sito icem.it ("Sito") è di proprietà esclusiva di ICEM srl, con sede in Via Corriera, 40-48010 Barbiano di Cotignola (RA) (di seguito "ICEM srl"). L'accesso

Dettagli

NOVITA LEGISLATIVE IN MATERIA DI TVCC E PRIVACY. Mauro Favetta Veneto Banca Responsabile Servizio Sicurezza e Servizi Ausiliari

NOVITA LEGISLATIVE IN MATERIA DI TVCC E PRIVACY. Mauro Favetta Veneto Banca Responsabile Servizio Sicurezza e Servizi Ausiliari NOVITA LEGISLATIVE IN MATERIA DI TVCC E PRIVACY Mauro Favetta Veneto Banca Responsabile Servizio Sicurezza e Servizi Ausiliari PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DELLA CRIMINALITA IN BANCA Art.4 Le

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA Indice CAPO I Art. 1 - Premessa Art. 2 - Principi generali Art. 3 - Ambito di applicazione Art. 4 - Informativa Art. 5 - Accertamenti di illeciti e indagini

Dettagli

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI

TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI TUTELA DELLE PERSONE E DI ALTRI SOGGETTI RISPETTO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI Alla Banca Sella S.p.A. Via Italia, 2 13900 Biella (BI) Data, 15/06/2010 Numero Riferimento Cliente: CONSENSO AL TRATTAMENTO

Dettagli

Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio

Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio Riservatezza e protezione dei dati personali negli enti locali in relazione al codice Privacy: l esperienza del Comune di Treviglio Ambito di applicazione e finalità Art. 1 (Diritto alla protezione dei

Dettagli

Il presente regolamento entra in vigore in data: 01/03/2011

Il presente regolamento entra in vigore in data: 01/03/2011 ISTITUTO MAGISTRALE STATALE Regina Margherita Licei: Soc. Psico Pedagogico - Linguistico Aziendale Motorio Sportivo Sc. Sociali e Musicali Piazzetta SS. Salvatore, 1-90134 Palermo - Cod. Fisc. 80019900820

Dettagli

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

IL GARANTE PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Prescrizioni per il trattamento di dati personali per finalità di marketing, mediante l'impiego del telefono con operatore, a seguito dell'istituzione del registro pubblico delle opposizioni - 19 gennaio

Dettagli

COMPLIANCE E ANTIRICICLAGGIO: Integrazione tra le funzioni e aspetti organizzativi. Milano, 8 marzo 2012 Claudio Cola

COMPLIANCE E ANTIRICICLAGGIO: Integrazione tra le funzioni e aspetti organizzativi. Milano, 8 marzo 2012 Claudio Cola COMPLIANCE E ANTIRICICLAGGIO: Integrazione tra le funzioni e aspetti organizzativi Milano, 8 marzo 2012 Claudio Cola 1 AGENDA: 1. Premessa 2. La funzione compliance 3. La funzione antiriciclaggio 4. Integrazione

Dettagli

PIA SOCIETA SAN GAETANO VICENZA

PIA SOCIETA SAN GAETANO VICENZA Videosorveglianza Analisi preliminare per valutare le reali necessità di installazione in conformità alla normativa vigente Effettuata dalla società PIA SOCIETA SAN GAETANO VICENZA, titolare del trattamento

Dettagli

Informativa per i clienti (ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003)

Informativa per i clienti (ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003) Informativa per i clienti (ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/2003) Con l'entrata in vigore del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali (di seguito, Codice )

Dettagli

LA PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO

LA PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO PERCHE QUESTO AVVISO LA PRIVACY POLICY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si

Dettagli

Allegato E. Schema di lettere contratto da scambiare tra Cliente e Banche Passive

Allegato E. Schema di lettere contratto da scambiare tra Cliente e Banche Passive Allegato E Schema di lettere contratto da scambiare tra Cliente e Banche Passive Spettabile..... (Banca passiva) Filiale di... Vi comunichiamo la nostra decisione di utilizzare il Servizio di Corporate

Dettagli

Sito Web Il presente sito Web (di seguito denominato il Sito Web) è reso disponibile da Dinamic Oil Spa con Socio Unico (di seguito denominato

Sito Web Il presente sito Web (di seguito denominato il Sito Web) è reso disponibile da Dinamic Oil Spa con Socio Unico (di seguito denominato Sito Web Il presente sito Web (di seguito denominato il Sito Web) è reso disponibile da Dinamic Oil Spa con Socio Unico (di seguito denominato Dinamic Oil). È possibile scorrerlo liberamente. L'accesso

Dettagli

Privacy Day Forum - 23 Maggio 2013 Luca BOLOGNINI Renato CASTROREALE

Privacy Day Forum - 23 Maggio 2013 Luca BOLOGNINI Renato CASTROREALE Luca BOLOGNINI Cosa Significa Log Log in inglese significa letteralmente «pezzo di legno» o «ciocco». Era il pezzo di legno che legato ad una corda annodata, veniva gettato dai velieri per misurare la

Dettagli

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI La presente informativa è resa ai sensi dell'articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI La presente informativa è resa ai sensi dell'articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI La presente informativa è resa ai sensi dell'articolo 13 del d.lg. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personalila newsletter dell Acapulco

Dettagli

Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano

Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano Realizzazione di hotspot wireless per l Università degli Studi di Milano Marcello Meroni, Michele de Varda, DIVISIONE TELECOMUNICAZIONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Workshop GARR-X, 3 Aprile 2008 Agenda

Dettagli

Informativa al Cliente sull uso dei Suoi dati personali da parte della Banca

Informativa al Cliente sull uso dei Suoi dati personali da parte della Banca Gentile Cliente, Informativa al Cliente sull uso dei Suoi dati personali da parte della Banca le Banche di Credito Cooperativo e le Casse Rurali ed Artigiane pongono, da sempre, particolare attenzione

Dettagli

Questionario Operazioni Occasionali

Questionario Operazioni Occasionali Questionario Operazioni Occasionali INDUSTRIAL AND COMMERCIAL BANK OF ICBC Milan Branch informa che ai sensi dell art 15 e 18 del Decreto Legislativo 231/2007 è tenuta all osservanza degli obblighi di

Dettagli

Privacy Novità legislative e giurisprudenziali. Gabriele Faggioli. Intel, 11 luglio 2012

Privacy Novità legislative e giurisprudenziali. Gabriele Faggioli. Intel, 11 luglio 2012 Privacy Novità legislative e giurisprudenziali Gabriele Faggioli Intel, 11 luglio 2012 1 Considerazioni iniziali Il 2011 e il 2012 sono stati caratterizzati da importanti novità nel settore normativo della

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 54 del 26.07.2012 pagina 1.14 Indice CAPO I...4 PRINCIPI GENERALI...4 Art. 1 Oggetto

Dettagli

Regolamento per il trattamento dei dati mediante sistema di videosorveglianza ai sensi e per gli effetti del Decreto Legislativo n. 196/2003.

Regolamento per il trattamento dei dati mediante sistema di videosorveglianza ai sensi e per gli effetti del Decreto Legislativo n. 196/2003. Regolamento per il trattamento dei dati mediante sistema di videosorveglianza ai sensi e per gli effetti del Decreto Legislativo n. 196/2003. Adottato con deliberazione n. 706 del 30/12/2014 Articolo 1

Dettagli

Regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel territorio comunale di Longhena_. (Approvato con deliberazione di C.C. n 24 del 04.10.

Regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel territorio comunale di Longhena_. (Approvato con deliberazione di C.C. n 24 del 04.10. Regolamento per la disciplina della videosorveglianza nel territorio comunale di Longhena_ (Approvato con deliberazione di C.C. n 24 del 04.10.2013) Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Definizioni Art. 3 - Finalità

Dettagli

POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING)

POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING) POLICY SEGNALAZIONI ANOMALIE (WHISTLEBLOWING) INDICE 1. Premessa 2. Scopo e ambito di applicazione 3. Definizioni 4. Riferimenti normativi 5. Governo della policy 6. Segnalazioni relative a presunte violazioni

Dettagli

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici

Comune di Nola Provincia di Napoli. Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Comune di Nola Provincia di Napoli Regolamento di gestione utenti e profili di autorizzazione per trattamenti elettronici Sommario Articolo I. Scopo...2 Articolo II. Riferimenti...2 Articolo III. Definizioni

Dettagli

PARTE SPECIALE B DELITTI INFORMATICI E TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI

PARTE SPECIALE B DELITTI INFORMATICI E TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI PARTE SPECIALE B DELITTI INFORMATICI E TRATTAMENTO ILLECITO DEI DATI INDICE B.1 DESTINATARI DELLA PARTE SPECIALE E PRINCIPI GENARALI DI COMPORTAMENTO... 3 B.2 AREE POTENZIALMENTE A RISCHIO E PRINCIPI DI

Dettagli

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. LE POLICY SULLA PRIVACY DI QUESTO SITO PERCHE QUESTO AVVISO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Dettagli

Fusione per incorporazione di MPS Immobiliare in Banca Monte dei Paschi di Siena SpA

Fusione per incorporazione di MPS Immobiliare in Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Fusione per incorporazione di MPS Immobiliare in Banca Monte dei Paschi di Siena SpA Gentile cliente, ai sensi del vigente Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003) ed in esecuzione

Dettagli

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03)

Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) Informativa ai sensi dell articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n.196/03) H3G S.p.A. ( 3 ) rispetta le disposizioni relative alla riservatezza dei dati personali che

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Condizioni generali di vendita di servizi offerti da www.linkeb.it Premessa: L'offerta e la vendita di servizi sul sito web www.linkeb.it sono regolati dalle seguenti condizioni generali di vendita. I

Dettagli

================================================================= PRESENTAZIONE DI SICURSI SOCIETA DI GLOBAL SERVICE SPECIALIZZATA NELLA GESTIONE IN

================================================================= PRESENTAZIONE DI SICURSI SOCIETA DI GLOBAL SERVICE SPECIALIZZATA NELLA GESTIONE IN ================================================================= PRESENTAZIONE DI SICURSI SOCIETA DI GLOBAL SERVICE SPECIALIZZATA NELLA GESTIONE IN OUTSOURCING DEI SERVIZI DI VIGILANZA, GUARDIANIA, CUSTODIA,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI TELEMATICI

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZI TELEMATICI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca: Banca del Fucino S.p.A. Indirizzo: Via Tomacelli 107-00186 Roma Telefono: 06.68976.1 Fax: 06.68300129 Sito internet: www.bancafucino.it E-mail: info@bancafucino.net Codice

Dettagli

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Misure di Sicurezza adottate

Regolamento al trattamento dati per la piattaforma Sofia e Misure di Sicurezza adottate Regolamento al trattamento dati per la piattaforma "Sofia" e Pagina 1 di 10 INDICE 1. Definizioni 3 2. Individuazione dei tipi di dati e di operazioni eseguibili 4 3. Titolare del trattamento, oneri informativi

Dettagli

PRIVACY POLICY SITO INTERNET

PRIVACY POLICY SITO INTERNET Pag. 1 di 6 PRIVACY POLICY SITO INTERNET NordCom S.p.A. Sede Legale: P.le Cadorna, 14 20123 Milano Tel. 02 721511 fax 02 72151909 Email: info@nord-com.it www.nord-com.it Registro delle imprese di Milano

Dettagli

Regolamento comunale per la videosorveglianza

Regolamento comunale per la videosorveglianza COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Regolamento comunale per la videosorveglianza (approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 50 del 20 maggio 2010) - 1 - SOMMARIO CAPO PRIMO: PRINCIPI GENERALI

Dettagli

Privacy e sicurezza Sito Società Servizio gestione catalogo a premi ECOMMERCE OUtSOURCING ). Codice della Privacy Contitolare titolare Contitolari

Privacy e sicurezza Sito Società Servizio gestione catalogo a premi ECOMMERCE OUtSOURCING ). Codice della Privacy Contitolare titolare Contitolari Privacy e sicurezza Il sito www.puntimetro.it ( Sito ) è di proprietà di MEtRO Italia Cash and Carry S.p.A, via XXV Aprile, 25-20097 San Donato Milanese (MI)( Società ). Sul Sito è possibile richiedere

Dettagli

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. PRIVACY POLICY PERCHE QUESTO AVVISO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un informativa

Dettagli

COMUNE DI VERZUOLO AREA DI VIGILANZA Comando Polizia Municipale

COMUNE DI VERZUOLO AREA DI VIGILANZA Comando Polizia Municipale COMUNE DI VERZUOLO AREA DI VIGILANZA Comando Polizia Municipale SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE (Decreto Legislativo n. 196 del 30.6.2003) 1 REGOLAMENTO PER L

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI INFORMATIVA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, contenente il Codice in materia di protezione

Dettagli

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it

SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it SERVICE LEGAL AGREEMENT SERVIZI AL CITTADINO www.servizialcittadino.it Art.1 Oggetto e scopo del documento Lo scopo principale di questo documento è quello di fornire le regole e le modalità di svolgimento

Dettagli

Compliance Risk nell evoluzione dei servizi di investimento: natura, strumenti di controllo e aspetti organizzativi

Compliance Risk nell evoluzione dei servizi di investimento: natura, strumenti di controllo e aspetti organizzativi Compliance Risk nell evoluzione dei servizi di investimento: natura, strumenti di controllo e aspetti organizzativi 2007 SDA Bocconi School of Management Copyright SDA Bocconi Premessa La Normativa di

Dettagli

MEMENTO. Enterprise Fraud Management systems

MEMENTO. Enterprise Fraud Management systems MEMENTO Enterprise Fraud Management systems Chi è MEMENTO Fondata nel 2003 Sede a Burlington, MA Riconosciuta come leader nel settore in forte espansione di soluzioni di Enterprise Fraud Management Tra

Dettagli

CONSULENZE PROFESSIONALI

CONSULENZE PROFESSIONALI NOTE ORGANIZZATIVE 04/12/2014 Via Boezio, 6 Roma c/o Pick Center Srl Raggiungibile con la Metro DURATA: Modulo A) 9.00 13.00 Modulo B) 14.00-18.00 Ogni modulo sarà attivato con un numero minimo di 5 partecipanti

Dettagli

Servizi offerti dal sito

Servizi offerti dal sito Roma In Catering rispetta la privacy degli utenti dei suoi servizi on line ed assicura che il trattamento dei dati raccolti avverrà nel pieno rispetto del D.Lgs. numero 196/03 (Codice in materia di protezione

Dettagli

Egr. Signor/Gentile Signora. Banca della Provincia di Macerata S.p.A.

Egr. Signor/Gentile Signora. Banca della Provincia di Macerata S.p.A. MOD. 2379 ED. 07/14 INFORMATIVA AL CLIENTE SULL USO DEI SUOI DATI PERSONALI DA PARTE DELLA BANCA Mittente Banca della Provincia di Macerata S.p.A. Egr. Signor/Gentile Signora Gentile Cliente, la Sua Banca

Dettagli