L Erbolario, unico anche

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L Erbolario, unico anche"

Transcript

1 SUPPLY CHAIN Colloquio e visita al nuovo magazzino, insieme a Giorgio Kobau, Direttore Generale L Erbolario, Andrea Cattaneo, Responsabile Logistica, Antonio Cerri, Responsabile Servizi Tecnici, Cristian Giazzoli, architetto e direttore lavori per L Erbolario; e inoltre, per NeT- LOG Consulting, Rolando Giacomini, amministratore, Patrizia Trionfetti e Riccardo Migliavacca, partner e consulenti di progettazione logistica, Giancarlo Massimino e Vincenzo Agliati, architetti e progettisti per la parte edile e direzione lavori, Paolo Ornaghi, progettista degli impianti meccanici e Maurizio Santinello, progettista degli impianti elettrici L Erbolario, unico anche nella logistica Provate a pensare ai marchi più conosciuti e amati sul mercato italiano: L Erbolario sarà fra i primi a venirvi in mente. È un nome che comunica qualità produttiva, serietà di approccio, armonia con la natura. Non è solo brand: è tutto vero. E sono questi i principi che hanno ispirato la realizzazione e la gestione del nuovo polo logistico. Naturalmente a Lodi Da sinistra: Riccardo Migliavacca, Paolo Ornaghi, Vincenzo Agliati, Maurizio Santinello, Andrea Cattaneo, Giancarlo Massimino, Patrizia Trionfetti L o g i s t i c a M a n a g e m e n t > d i c e m b r e < 1

2 nasce nel 1978 a Lodi come L Erbolario erboristeria con annesso laboratorio artigianale per la produzione di cosmetici a base vegetale. Il fondatore e attuale presidente è Franco Bergamaschi, che insieme alla moglie Daniela Villa, Direttore Tecnico, uniti da una grande passione per la natura, hanno voluto sperimentare come erbe e piante possano aiutare a migliorare la bellezza e il benessere delle persone. Alla fine del 1983 la produzione è stata trasferita in un sito più spazioso, nella sede di via Nazario Sauro, sulle rive dell Adda, e già nel 1994 si è reso necessario il trasferimento presso una sede ancora più grande a San Grato, nel sito produttivo di viale Milano 74, immerso nel verde del Parco Adda Sud. In questa unica sede erano concentrate tutte le attività dell azienda: gli uffici, il laboratorio di ricerca e sviluppo, la produzione, il confezionamento e anche un area destinata al magazzino. L Erbolario realizza in proprio tutte le fasi della formulazione e della produzione, a partire dagli estratti dai vegetali, che vengono prodotti direttamente a partire da foglie, fiori, semi, cortecce o radici. I prodotti de L Erbolario sono commercializzati in Italia attraverso una rete di oltre cinquemila punti vendita, composta da circa quattromila erboristerie e oltre mille farmacie, a cui si sono aggiunti oltre 130 negozi in franchising. All estero L Erbolario è presente in 30 paesi in tutti i continenti. Per quanto riguarda il percorso di evoluzione della logistica, il sito di viale Milano 74 comprendeva già un area destinata al magazzino, con una capienza di circa tremila posti pallet, divenuta presto insufficiente a causa del rapido sviluppo dei volumi di vendita. Nel tempo si sono allora aggiunti altri magazzini in siti adiacenti, fino a giungere anche al conferimento di una parte del processo logistico ad un fornitore specializzato. Si è reso quindi necessario progettare un nuovo polo logistico, lasciando gli uffici e Pallet di prodotto finito e materiale da confezionamento all area ricevimento. Una delle caratteristiche fondamentali di questo edificio è l efficienza energetica: abbiamo conseguito una classe B di grado elevato, ottenuta mettendo insieme diversi tipi di sistemi le parti produttive nel sito preesistente, in modo da utilizzare gli spazi lasciati disponibili per l ulteriore espansione di laboratorio ricerca e sviluppo, linee di produzione e confezionamento. «Da notare che il progetto del nuovo polo logistico è nato da subito con alcuni prerequisiti fondamentali» precisa Andrea Cattaneo, Responsabile Logistica. «Doveva essere a Lodi, ed essere gestito direttamente da L Erbolario. L azienda terziarizza solo la distribuzione sul territorio, che è affidata ad una rete di corrieri espressi, coordinati centralmente dall azienda stessa. Tutto il magazzino è qui, e, dal primo all ultimo, tutti i nostri clienti, in Italia e all Estero, ricevono la merce direttamente dal nuovo polo logistico di Lodi». Logistica Management: E questi punti fermi sono stati sufficienti per giustificare il notevole investimento che è stato effettuato, costruendo un nuovo polo logistico da gestire in proprio? Andrea Cattaneo: La nostra idea di fondo è quella del controllo della filiera, da cui deriva per noi un governo del servizio adeguato alla strategia della società. È come se fosse un km zero virtuale: il fatto di non avere intermediari ci dà una immediatezza totale nei rapporti che instauriamo con il nostro cliente. Vogliamo essere padroni del servizio e poter controllare sempre in prima persona qual è il livello di qualità e di tempestività. I nostri clienti possono rivolgersi infatti ai propri agenti di zona, che sono sul territorio, ma anche direttamente al nostro ufficio commerciale o spedizioni: cioè sempre a noi. Sicuramente la terziarizzazione logistica può più facilmente conferire efficienza su svariati aspetti, ma per quella che è la visione dell azienda, non era da preferirsi ad un presidio costante e diretto del servizio, che ha motivato l investimento. Riccardo Migliavacca: Dal nostro punto di vista, possiamo aggiungere che la vera questione non è tanto quella del solo controllo, perché siamo testimoni del fatto che un buon progetto di partnership logistica conferisce all azienda tutta la visibilità di cui essa necessita. A mio avviso in questo progetto si sono messi 2 > d i c e m b r e < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

3 A sinistra, l impianto fotovoltaico sul tetto; a destra, la posa dei pannelli termici a pavimento. L impianto di gestione dell energia elettrica. L Erbolario in numeri Fatturato 2012: 87 milioni di euro, l 8% dei quali all estero Numero dipendenti in magazzino: 55 fissi, 140 nei momenti di picco 100mila ordini all anno 600mila colli spediti all anno Attività standard: 13mila righe picking evase al giorno Attività picco: 28-30mila righe picking evase al giorno Righe picking evase all anno: 3 milioni e mezzo Numero campioncini distribuiti ogni anno: dai 60 ai 70 milioni insieme diversi obiettivi, che poi hanno giustificato tutti insieme un investimento di questo tipo. A queste componenti si è poi aggiunto un elemento fondamentale, quello dell impatto ambientale, che ha profondamente influito sulla scelta di costruire un proprio edificio, e sul come dovesse essere costruito. Indubbiamente un buon partner logistico è in grado di collaborare su tutto, ma è più difficile pretendere da un soggetto esterno la realizzazione di un edificio così particolare, perché non è detto che sia animato dagli stessi principi, dalla stessa volontà di rispetto della natura e dell ambiente, che contraddistingue L Erbolario fin dai suoi primi passi. Da tutto questo insieme è scaturito un sito logistico diverso da qualunque altro, che è stato progettato e interamente personalizzato in base ai requisiti dell azienda proprietaria, e quindi in base al tipo di prodotto che doveva contenere e ai flussi logistici definiti nel progetto stesso. LM: Vediamo allora come è stato realizzato questo edificio. Quali sono le sue caratteristiche? Vincenzo Agliati: una delle caratteristiche fondamentali di questo edificio è l efficienza energetica (abbiamo conseguito una classe B di grado elevato), che è stata ottenuta mettendo insieme diversi tipi di sistemi: materiali edili ecologici e in grado di garantire un buon livello di coibentazione; impianto di riscaldamento a pavimento corredato da un sistema di ricambio aria a soffitto (che serve anche per controllare il livello di umidità ed evitare fenomeni di condensa, soprattutto d estate); impianto di gestione dell energia elettrica di ultima generazione, abbinato ad un impianto fotovoltaico da circa 180 KW; lampade a risparmio energetico all interno, con sistema di accensione e spegnimento automatico, e luci led all esterno dell edificio. Maurizio Santinello: L impianto di gestione dell energia, alimentato da corrente in media tensione (11mila Volt), segue un principio base molto semplice: la continuità del servizio. L erogazione di corrente non dovrebbe mai fermarsi, se non per ragioni di estrema criticità. Per questo tutto l impianto è ridondante: se un generatore si ferma, subentra il secondo; se devo operare su un interruttore, posso estrarlo senza dover intervenire sull operatività del dispositivo. Il cuore dell impianto sono i due trasformatori, caratterizzati da perdite ridottissime; chiaramente si tratta di dispositivi più costosi, ma la minor dispersione consente di recuperare l investimento in pochi mesi. Inoltre, i due trasformatori sono sovradimensionati rispetto all attuale utilizzo, potendo sopportare ancora il doppio della propria capacità attuale. L elettricità serve per alimentare tutti gli impianti dell edificio, e anche in parte per azionare gli impianti termici, per L o g i s t i c a M a n a g e m e n t > d i c e m b r e < 3

4 A sinistra, il magazzino intensivo. A destra, l area picking, in particolare la zona retro, di alimentazione delle celle. i quali non si utilizzano metano o altri combustibili fossili, dato che si lavora solo con le pompe di calore. Paolo Ornaghi: Esatto. Eccoci nel locale adibito all impianto geotermico. Come funziona? In generale si tratta di acquisire calore da una fonte naturale, e alzare o abbassare la temperatura in base al tipo di utilizzo. Il sistema è tanto più efficiente, quanto più le due temperature, quella di prelievo e quella di consegna, sono vicine. Per questo è stato scelto un sistema di erogazione della temperatura basato sui pannelli a pavimento, che oltre a dare maggior comfort ambientale, abbassa notevolmente la temperatura di consegna. Come fonte di calore, utilizziamo l acqua della falda, che offre una temperatura costante di circa 14 C. Il grande vantaggio si vede d estate, perché di fatto la nostra situazione è di free cooling, cioè di raffrescamento gratuito. Se l acqua di falda emerge a C e la temperatura a cui dobbiamo mantenere i pannelli a pavimento è di circa C, d estate la macchina scambiatrice praticamente si ferma. I consumi delle macchine per lo scambio di temperatura letteralmente crollano, se non per quella minima percentuale di raffrescamento destinata agli uffici, che hanno bisogno di una temperatura di consegna un po più bassa. Se poi consideriamo che l utenza elettrica viene soddisfatta in buona parte dai pannelli solari, l estate diventa un periodo in cui i consumi energetici risultano veramente contenuti. Possiamo dire che rispetto ad una centrale a metano, anche di ultima generazione, si possono avere dei risparmi dal 30% al 40%. Chiaramente si tratta di una scelta molto lungimirante da parte della committenza, dato che questo impianto offre una notevole efficienza e un ridotto impatto ambientale. Da sottolineare il fatto che il sistema a pannelli è stato scelto per il benessere delle persone, oltre che per l efficienza energetica, e per questo copre tutta la superficie calpestabile. Il range di temperatura che riguarda la corretta conservazione del prodotto, quello che ci era stato richiesto per le aree di stoccaggio intensivo, è piuttosto ampio: minimo 4 C, massimo 27 C. Alla fine però la richiesta di temperatura è stata uniformata per tutti gli ambienti, perché è risultato prevalente il comfort ambientale, rispetto alla semplice conservazione del prodotto. Quindi abbiamo 18 C d inverno e C d estate nelle aree operative, e un po meno negli uffici. LM: Dalla forma dell edificio, allora, alla sostanza della logistica. Quali sono i flussi? E quali tecnologie e soluzioni sono state installate? Come funzionano? Patrizia Trionfetti: Allora, seguiamo il flusso dei prodotti, e cominciamo proprio dalla zona di ricevimento. Dalle baie di scarico entrano solo pallet, che possono contenere tre tipologie di prodotto. Il prodotto finito, che proviene dalla produzione L Erbolario: creme, profumi, shampoo, saponi, tutto già confezionato e imballato in cartoni bianchi (ma identificati e verificati mediante lettura del barcode). Poi, ci sono i materiali di supporto alla vendita, che andranno a completare gli ordini destinati ai negozi: scatole, shopper, espositori e così via. Infine, ci sono i materiali di confezionamento che servono al prodotto stesso: cartoni, flaconi, etichette, tappi ecc. È tutto materiale di servizio che viene gestito da qui. AC: Infatti, abbiamo realizzato un servizio navetta dal magazzino al confezionamento e viceversa. In andata, la navetta rifornisce la produzione con i componenti per il confezionamento; al ritorno porta i pallet di prodotti finiti. E via così continuamente. Se guardiamo appena più in là in quest area, vediamo i pallet di prodotto finito, pronti per la distribuzione, che attendono alle baie di carico. Le porte sono tutte adiacenti, perché così si possono reimpostare a seconda del periodo: in certi periodi saranno agevolate le entrate, in altri periodi, per esempio quelli di picco, saranno agevolate le uscite. 4 > d i c e m b r e < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

5 PT: Nel progettare questo magazzino, abbiamo tenuto conto anche dello sviluppo futuro che avrebbe avuto l azienda, e pertanto, abbiamo attrezzato solo una parte a magazzino intensivo, lasciandone un altra come espansione. Infatti si sta valutando già una nuova soluzione per utilizzare quest area, inserendo delle scaffalature a supporto dell attività di stoccaggio intensivo. Andando avanti, adiacente alla zona di espansione c è il magazzino intensivo, attrezzato con le scaffalature ad elevata altezza (12,5 metri), quindi con utilizzo a tutta altezza e corsie più strette, dove operano carrelli elevatori trilaterali suddiviso in due lati: quello frontale, dove lavora l operatore di picking, a piedi, e quello posteriore, da dove avviene l alimentazione tramite carrelli elevatori. AC: Le missioni di rimpiazzo vengono generate sul WMS quando lanciamo il batch di ordini in linea. Finché il sistema trova giacenza nelle celle di prelievo, la impegna, e nel momento in cui si va a prenotare al di sopra della quantità che è presente in cella, genera automaticamente una missione di rifornimento dalla scorta alla corrispondente cella di prelievo. Il rifornimento viene fatto dalla corsia Nel progettare il magazzino abbiamo tenuto conto anche dello sviluppo futuro, attrezzando solo una parte a magazzino intensivo e lasciandone un altra come espansione. In realtà l area è già parzialmente utilizzata posteriore, dove si potrà posizionare sia un bancale intero, nelle postazioni dedicate, sia le singole scatole sullo scaffale a gravità, secondo le istruzioni fornite dal sistema via terminale. Sono i carrellisti, in questi corridoi posteriori, ad effettuare il rifornimento delle celle di prelievo. Dal bancale vengono prelevati i prodotti ad alta rotazione, mentre nei canali a gravità sono gestiti i prodotti a più lenta rotazione. Uno stesso prodotto può avere anche più canali di prelievo in contemporanea, dove può essere prelevato a scatola intera, o a singolo pezzo. PT: Dall altra parte, sul fronte, si svolge il lavoro di picking. Anzi, vista la differenza di funzioni, abbiamo predisposto anche uno zoccolino a pavimento sul lato picking, per evitare che i pallet si spingano troppo in avanti. Qui si lavora con il sistema pick to light. Sul nastro trasportatore arriva la scatola di spedizione, con un identificativo barcode abbinato a un ordine; l operatore in baia di picking legge il barcode con la propria (combinati) dedicati, con operatore a bordo. In più è stata riservata un area speciale dedicata ai prodotti contenenti alcool, come i profumi. Tale area si differenzia dal resto per diversi aspetti, tra cui i sistemi antincendio, che prevedono l erogazione di schiuma oltre che di acqua, e il pavimento ribassato per agevolare l evacuazione dei liquidi. È il WMS a dirottare i prodotti verso l area di stoccaggio appropriata. I pallet in ingresso vengono lasciati in testata, e dall interno del corridoio, l operatore sul carrello combinato, previa scansione del barcode con il proprio terminale, li va a stoccare nel posto assegnato. Ed eccoci alla linea di preparazione ordini, che gestisce il picking di prodotti finiti e di supporto alla vendita, ad eccezione degli articoli più voluminosi, come i pannelli o gli espositori di negozio, che sono prelevati fuori linea. La struttura è composta da quattro rami, ognuno La genesi del progetto e i principali attori Il progetto del polo logistico è nato circa quattro anni fa, quando L Erbolario ha affidato a NeT-LOG il compito di sviluppare dapprima il concetto e poi l edificio. I consulenti hanno inizialmente presentato uno studio di fattibilità, per valutare quale fosse la soluzione migliore dal punto di vista logistico. In base a quella scelta, hanno poi sviluppato la progettazione e coordinato la costruzione dell immobile, lavorando a stretto contatto con i professionisti e gli esperti de L Erbolario, e con i professionisti e gli esperti con cui essi stessi collaborano da diverso tempo. Gli architetti Vincenzo Agliati e Giancarlo Massimino hanno infatti seguito la progettazione e l esecuzione per conto di NeT-LOG; Alpiq ha fornito la parte impiantistica, e Sercos ha realizzato l edificio, avvalendosi di pannelli prefabbricati Manini. Sempre nell ambito di questa realizzazione congiunta, NeT-LOG ha seguito anche tutta la riorganizzazione degli schemi di lavoro, e in più ha definito le specifiche del nuovo WMS, che poi è stato fornito da Incas insieme al sistema di picking (tutta la linea di preparazione ordini pick to light). Sacma ha fornito gli scaffali della LpO, Jungheinrich gli scaffali del magazzino intensivo e i carrelli elevatori. L azienda ha quindi seguito tutta l operazione, dal rapporto con la pubblica amministrazione per la realizzazione dell opera a partire dal prato verde, quindi con tutta la necessaria attenzione ai vincoli ambientali. Dei quattro anni complessivi dalla prima formulazione del progetto, la costruzione dell edificio ha richiesto circa un anno e mezzo di lavori. L o g i s t i c a M a n a g e m e n t > d i c e m b r e < 5

6 A sinistra, la linea di picking, parte frontale, con il sistema pick to light. A destra, il robot pallettizzatore. pistola, e tale lettura attiva le luci delle ubicazioni contenenti i prodotti da inserire nella scatola, indicandone anche il numero di pezzi da prelevare. Quando all ultimo prelievo effettuato appare la parola end, significa che per questo ordine, per questa baia, nella scatola non deve essere messo più nulla. La scatola prosegue quindi il percorso lungo il convogliatore: gli scanner fissi leggono l etichetta del collo associata all ordine cliente, e la dirottano ad altri settori, se deve ricevere ulteriori prelievi, o al ricondizionamento, se i prelievi sono terminati. Come prerequisito di un sistema di questo tipo, è stato fatto un enorme lavoro sull anagrafica prodotti, in modo da avere nel WMS anche le informazioni di rilevanza logistica, quali peso, volume, forma, tipologia. Infatti, l ordine cliente processato dal WMS comprende anche una serie di informazioni relative all imballo: quante scatole nasceranno per quell ordine, dove nascerà ciascuna scatola, quali prodotti conterrà, per quale peso e quale volume. La scatola nasce sempre nella baia di prelievo più lontana dall uscita, e le percorrerà tutte fino alla conclusione dei prelievi. Se un ordine cliente prevede più scatole, queste potranno nascere tutte contemporaneamente. Ogni scatola verrà riempita fino al raggiungimento del L operatore in baia di picking legge il barcode della scatola; la lettura attiva le luci delle ubicazioni contenenti i prodotti da inserire nella scatola, indicandone anche il numero di pezzi da prelevare limite di peso, per poi essere avviata alla linea di chiusura colli finale. Insomma ogni ordine cliente viene esploso in tutti i suoi colli e in tutto ciò che essi potranno contenere. Il peso è inoltre uno strumento di controllo: grazie alla bilancia in linea si effettua il confronto tra peso teorico e peso reale della scatola, che, se necessario, viene inviata a un ulteriore controllo. Tutti i colli passano comunque dalle postazioni di special handling, dove vengono controllati ed eventualmente ricondizionati. Dopo tali postazioni, le scatole pervengono alla linea di chiusura, sempre su rulliera. Qui viene applicata l etichetta di spedizione, vengono inseriti gli elementi riempitivi, si applicano i coperchi e si chiude con la reggiatura. Da qui, le scatole proseguono verso il robot pallettizzatore, tranne quella che dovrà contenere la bolla di accompagnamento per il proprio ordine. I bancali sono costruiti in base alla pianificazione della spedizione, quindi per vettore. Anche in vista della pallettizzazione automatica, è stato condotto un altro importante lavoro preliminare: la standardizzazione delle scatole, che oggi sono tutte uguali come base, e hanno due sole tipologie di altezza. Il WMS raccoglie tutte le informazioni necessarie: quali colli sono su quel pallet, a chi sono indirizzati, attraverso quale vettore (il tutto è richiamato dall etichetta applicata al bancale, che identifica la UDT). Nel momento in cui il pallet è completo, si accende una luce verde: arriva l operatore con il carrello, e porta il pallet pronto alla filmatrice e poi alla sua ribalta di carico. Quando tutto il carico è stivato sull automezzo in partenza, il sistema invia al corriere anche la bolla informatica, in modo da fornire tutte le informazioni per il successivo smistamento e invio al cliente finale. LM: In conclusione: si può anche ipotizzare un ritorno d investimento? PT: Secondo i nostri calcoli, per quanto riguarda i costi di gestione del processo logistico, il ritorno dell investimento lo si ottiene già nel medio periodo. Principalmente, si tratta di tutto ciò che consegue da un miglior utilizzo degli spazi e delle persone. Infine, il progetto consente l ulteriore crescita dell attività, con un sempre miglior utilizzo della struttura. 6 > d i c e m b r e < L o g i s t i c a M a n a g e m e n t

LOGISTICA secondo NATURA

LOGISTICA secondo NATURA LOGISTICA secondo NATURA Alice Borsani Pensate che non sia possibile conciliare natura e tecnologia? Una visita al nuovissimo centro logistico de L Erbolario vi farà cambiare idea prodotto venduti sono

Dettagli

LOGISTICA SANITARIA. Magazzino Farmaceutico Centralizzato Area Vasta Emilia Nord AVEN

LOGISTICA SANITARIA. Magazzino Farmaceutico Centralizzato Area Vasta Emilia Nord AVEN LOGISTICA SANITARIA Magazzino Farmaceutico Centralizzato Area Vasta Emilia Nord AVEN coopservice logistica sanitaria http://www.coopservice.it/web/guest/logistica-sanitaria Struttura e investimento Il

Dettagli

Il settore farmaceutico è caratterizzato

Il settore farmaceutico è caratterizzato Marco Melacini e Manolo Mizzi Distribuzione farmaceutica Largo all automazione e alla sostenibilità La distribuzione di farmaci, per l elevata complessità distributiva (più spedizioni al giorno, elevate

Dettagli

WMS: Picking Best Practices

WMS: Picking Best Practices Global Logistics 25 marzo 2015 WMS: Picking Best Practices Relatore: Paolo Farinella WMS: perché? Il cuore di un attività logistica efficiente è un software «intelligente»: per renderlo efficace è necessario

Dettagli

Magazzino farmaceutico centralizzato

Magazzino farmaceutico centralizzato Magazzino farmaceutico centralizzato M A G A Z Z I N O FARMACEUTICO CENTRALIZZATO Via Vertoiba 10/A Reggio Emilia Telefono 0522.270811 infoaven@ausl.re.it www.aven-rer.it L Area Vasta Emilia Nord (AVEN)

Dettagli

Logimag. Software per logistica di magazzino

Logimag. Software per logistica di magazzino Software per logistica di magazzino Logimag S.G.A. Informatica s.r.l. Via Firenze 12 57121 Livorno Tel. 0586 429990 Fax 0586 429991 E-mail info@sgainformatica.it INDICE 1. Tabelle...............................................................

Dettagli

Unico - La Farmacia. Automatizzare per evadere rapidamente gli ordini. Il magazzino del mese Farmaceutico

Unico - La Farmacia. Automatizzare per evadere rapidamente gli ordini. Il magazzino del mese Farmaceutico Automatizzare per evadere rapidamente gli ordini 64 Consegne frequenti, ordini frammentati da evadere più volte al giorno, necessità di effettuare prelievi a pezzi, alto valore della merce trattata, necessità

Dettagli

Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries

Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries Soluzioni per la Logistica WHS 400 WareHouse Solution per Iseries S3 Store System Solutions Soluzioni per la Logistica Via Manin, 14 20059 Vimercate (MI) Telefono 039/629081 logistica1@essetre.it Copyright

Dettagli

CASE. history. 30.000 ordini/anno

CASE. history. 30.000 ordini/anno CASE SCHÖNHUBER history 30.000 ordini/anno per una rete di 3.200 clienti Schönhuber, leader nella distribuzione di articoli casalinghi, sceglie le soluzioni Ferretto Group: l automazione dell evasione

Dettagli

FALCO S.p.A: logistica High Tech per la banda stagnata. L impianto, i flussi di merce interni

FALCO S.p.A: logistica High Tech per la banda stagnata. L impianto, i flussi di merce interni FALCO S.p.A: logistica High Tech per la banda stagnata La Falco S.p.A. di Miradolo Terme (Pavia) produce contenitori in banda stagnata per l industria alimentare e chimica. Attiva nel ramo degli imballaggi

Dettagli

Logistica Industriale

Logistica Industriale AGENDA Mezzi di movimentazione e materials handling Sistemi di trasporto continuo e di smistamento Aree funzionali dei magazzini Parametri di prestazione dei sistemi di stoccaggio Panoramica dei sistemi

Dettagli

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino dell Università degli Studi di Parma Il magazzino Gestione del magazzino La gestione operativa di un magazzino è strettamente legata al tipo di impianto ed alla sua organizzazione. Le principali attività

Dettagli

FISCHER: Revamping del magazzino Non Spedibili

FISCHER: Revamping del magazzino Non Spedibili INTERVISTA AL PROJECT MANAGER CHI È Laureato nel 2006 in Economia presso l Università Ca' Foscari di Venezia, Alessio Chiappini nel 2007 viene assunto in Fischer Italia come Assistente di Produzione e

Dettagli

S i s t e m i p e r l a P r o d u z i o n e

S i s t e m i p e r l a P r o d u z i o n e Edea SA Via Pasquale Lucchini 4 CH-6900 Lugano Tel +41 (0)91 921 47 80 +41 (0)91 921 47 81 info@edea.ch S i s t e m i p e r l a P r o d u z i o n e C o m b i n a t a d i E n e r g i a T e r m i c a e d

Dettagli

Warehouse Solution per AS/400. Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale

Warehouse Solution per AS/400. Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale Warehouse Solution per AS/400 Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di centri di distribuzione all interno del sistema logistico aziendale 1 Agenda Introduzione Caratteristiche dell applicativo

Dettagli

Logistica e Magazzino

Logistica e Magazzino Logistica e Magazzino Docente: Luigi Gaibani Il magazzino Contenitore delle merci Contenitore organizzato I costi del magazzino IL Magazzino Strumento per il miglioramento del servizio al cliente Attenti

Dettagli

INFOMAG Warehouse Solution per AS/400

INFOMAG Warehouse Solution per AS/400 INFOMAG Warehouse Solution per AS/400 Soluzione in Radio Frequenza per la gestione di magazzini di Produzione/distribuzione all interno del sistema logistico aziendale 1 Introduzione Soluzione software

Dettagli

WMS NFS. La soluzione per l area logistica

WMS NFS. La soluzione per l area logistica WMS NFS La soluzione per l area logistica NFS WMS Come nasce NFS EP è provvisto di un evoluto gestore di WorkFlow, che consente di gestire l Iter dei principali flussi documentali (richiesta da reparto,

Dettagli

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale

a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale L EFICIENZA E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEI PARCHI INDUSTRIALI a partire dalla progettazione e costruzione di un comparto polifunzionale industriale, artigianale, commerciale, direzionale Gianni Lorenzetti

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI PER IL FABBISOGNO TERMICO DEGLI EDIFICI

LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI PER IL FABBISOGNO TERMICO DEGLI EDIFICI Monte San Pietro, 8 giugno 2011 LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI PER IL FABBISOGNO TERMICO DEGLI EDIFICI Incontro di sensibilizzazione dello Sportello Risparmio Energetico Monte San Pietro, 8 giugno 2011

Dettagli

MAGAZZINI COMPATTABILI

MAGAZZINI COMPATTABILI MAGAZZINI COMPATTABILI 1. Il funzionamento 25 ANNI DI ESPERIENZA Compatta Cargo. Lo spazio si fa compatto. +80% +40% Aumento della capacità di stoccaggio. Risparmio della superficie di magazzino. Un sistema

Dettagli

Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR

Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR Gruppi termici a condensazione con integrazione solare da incasso, interno o esterno INKA SOLAR INKA Imperativo Risparmio Energetico La principale voce di spesa di un abitazione è relativa alla climatizzazione

Dettagli

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO

INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO INFORMATION TECHNOLOGY PER LA LOGISTICA DI MAGAZZINO Una logistica di successo Esperienza e competenza nate per garantire l implementazione di una efficiente Supply Chain Execution in mercati competitivi,

Dettagli

PFF GROUP SRL CHI SIAMO

PFF GROUP SRL CHI SIAMO CHI SIAMO PFF srl, è un azienda giovane e dinamica dedicata alla progettazione, sviluppo e realizzazione di tutti i sistemi ed impianti da fonte di energia rinnovabile studiati per il risparmio energetico.

Dettagli

Ing. Diana Rossi 1. 2. INTRODUZIONE alla LOGISTICA ESECUTIVA LOGISTICA INDUSTRIALE. Dichiarazione di copyright. Gli ambiti applicativi della logistica

Ing. Diana Rossi 1. 2. INTRODUZIONE alla LOGISTICA ESECUTIVA LOGISTICA INDUSTRIALE. Dichiarazione di copyright. Gli ambiti applicativi della logistica LOGISTICA INDUSTRIALE 2. INTRODUZIONE alla LOGISTICA ESECUTIVA Ing. Diana Rossi Università i degli Studi di Brescia D. Rossi - 1 Dichiarazione di copyright Il presente documento è stato steso a cura di

Dettagli

Pompe di calore. Vantaggi, risparmi e tecnologie delle pompe di calore per uso domestico. In collaborazione con

Pompe di calore. Vantaggi, risparmi e tecnologie delle pompe di calore per uso domestico. In collaborazione con Pompe di calore Vantaggi, risparmi e tecnologie delle pompe di calore per uso domestico In collaborazione con Pompe di calore Le pompe di calore sono dispositivi che producono energia termica per il riscaldamento

Dettagli

- 1 - Funzionalità del sistema. Funzionalità di base :

- 1 - Funzionalità del sistema. Funzionalità di base : Funzionalità del sistema Funzionalità di base : 1. Definizione delle mappe, ubicazioni e percorsi 2. Gestione del ricevimento merce 3. Trasferimenti interni 4. Assegnazioni e picking 5. Delivery - Packing

Dettagli

Un MAGAZZINO in costante EVOLUZIONE

Un MAGAZZINO in costante EVOLUZIONE Un MAGAZZINO in costante EVOLUZIONE Francesca Saporiti Il magazzino completamente ridisegnato grazie ad un innovativa combinazione di automazione e nuove strategie operative per mantenere la logistica

Dettagli

Utilizzazione superficiale

Utilizzazione superficiale Utilizzazione superficiale Si definisce modulo unitario il più piccolo elemento che, replicato, consente di ottenere l intera area di stoccaggio del magazzino. Per ciascuno dei tipi di magazzino visti

Dettagli

LOGISTICA SU PALMARE GESTIONE DINAMICA DEL MAGAZZINO

LOGISTICA SU PALMARE GESTIONE DINAMICA DEL MAGAZZINO LOGISTICA SU PALMARE GESTIONE DINAMICA DEL MAGAZZINO > > Dall antichità fino al 20 secolo, la logistica costituiva una prerogativa esclusivamente militare; essa rappresentava quel particolare ramo dell'arte

Dettagli

impianti solari termici e pompe di calore Relatore: ing. Giuseppe Pullini EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO

impianti solari termici e pompe di calore Relatore: ing. Giuseppe Pullini EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO impianti solari termici e pompe di calore Relatore: ing. Giuseppe Pullini EFFICIENZA E RISPARMIO ENERGETICO La pompa di calore La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire calore da un corpo

Dettagli

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE

RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE RISCALDAMENTO E CLIMATIZZAZIONE Gli oneri economici relativi al riscaldamento invernale e alla climatizzazione estiva di un edificio residenziale sono da considerarsi tra le componenti di spesa principali

Dettagli

Kardex Remstar Horizontal

Kardex Remstar Horizontal Standard Solutions Horizontal Carousel Kardex Remstar Horizontal Una soluzione efficiente per stoccaggio e prelievo Kardex Remstar Horizontal Kardex Remstar Horizontal: Risparmiate tempo attraverso accessi

Dettagli

Introduzione alla logistica industriale

Introduzione alla logistica industriale Introduzione alla logistica industriale Definizione di logistica La logistica nasce in ambito militare, con l obiettivo principale di ottimizzare il trasporto e il dislocamento delle truppe e dei materiali.

Dettagli

CASEhistory. 8.000 m 2. Una struttura autoportante di

CASEhistory. 8.000 m 2. Una struttura autoportante di Denso Thermal Systems CASEhistory Una struttura autoportante di 8.000 m 2 ad elevata automazione In Denso Thermal Systems un progetto logistico ex novo fortemente automatizzato ha consentito al Gruppo

Dettagli

L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO. a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO

L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO. a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO a partire dalla costruzione di uno STABILIMENTO Gianni Lorenzetti La Bottega di Adò snc Energy Media Event, 22 Ottobre 2014 SIAMO PARTITI DA UNA DOMANDA E DA UNA CONSIDERAZIONE:

Dettagli

Le caratteristiche delle tecnologie disponibili

Le caratteristiche delle tecnologie disponibili Le caratteristiche delle tecnologie disponibili La climatizzazione degli edifici: soluzioni a confronto ExpoComfort 2 marzo 2006 - Milano Daniele Forni FIRE faq@fire-italia.it Classificazione Utilizzo

Dettagli

Nella nuova era del risparmio energetico e dell utilizzo delle fonti rinnovabili è nato il brevetto - 6 -

Nella nuova era del risparmio energetico e dell utilizzo delle fonti rinnovabili è nato il brevetto - 6 - Nella nuova era del risparmio energetico e dell utilizzo delle fonti rinnovabili è nato il brevetto - 6 - HUB RADIATOR PRINCIPI GENERALI per produrre riscaldamento, condizionamento ed acqua calda sanitaria

Dettagli

Sistemi ibridi integrati. Luna Platinum CSI

Sistemi ibridi integrati. Luna Platinum CSI Sistemi ibridi integrati Luna Platinum CSI Sistemi ibridi integrati Storicamente leader nel mercato del riscaldamento domestico, Baxi ha allargato la sua attività verso i sistemi ibridi integrati, in cui

Dettagli

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO PER IL SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO 1 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO

Dettagli

Pannelli per Gestione Avanzata Ordini

Pannelli per Gestione Avanzata Ordini Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini pag.1 Software personalizzato Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini pag.2 Gestione

Dettagli

Beta 80 Group PTL. Lazise, 19 novembre 2015

Beta 80 Group PTL. Lazise, 19 novembre 2015 Beta 80 Group PTL Lazise, 19 novembre 2015 La storia e qualche dato 1986: nasce Beta 80 srl 1992-1994: i primi grandi progetti tra cui alcuni magazzini automatici 1995: Beta 80 si trasforma in Società

Dettagli

WAREHOUSE AND TRANSPORTATION MANAGEMENT SYSTEMS

WAREHOUSE AND TRANSPORTATION MANAGEMENT SYSTEMS UNIGRÀ S.P.A. WAREHOUSE AND TRANSPORTATION MANAGEMENT SYSTEMS La soluzione Click Reply TM Reply per l automazione della supply chain dell azienda Unigrà S.p.A. ABSTRACT Da sempre attenta alle evoluzioni

Dettagli

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE Il presente documento si propone di approfondire i sistemi di generazione del fluido termovettore per riscaldare e raffrescare le civili abitazioni, con

Dettagli

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Automa 1 A&D$srl#GalleriaSpagna,35 35127PADOVA#Tel.+390498792400#404r.a.#Fax+390498792408 SedeLegale:GalleriaSpagna,35#35127Padova(PD) E#mail:commerciale@aedsrl.it#R.E.A.Padova242740#Iscr.Reg.ImpresePadovan.41922#Cod.Fisc./PartitaIVA01434710289

Dettagli

Funzioni logis5che del magazzino

Funzioni logis5che del magazzino Scuola di Formazione per tecnici della logistica del distretto ceramica Modulo E4 Funzioni logis5che del magazzino Relatore Nicolò Pascale Guido0 Magnani Introduzione In passato il magazzino è stato spesso

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - MAGAZZINIERE MULETTISTA - DESCRIZIONE PROFILO PROFESSIONALE

Dettagli

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L.

CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. CHI SIAMO ESTRA CLIMA S.R.L. È LA SOCIETÀ DEL GRUPPO ESTRA CHE DA ANNI OPERA NEL SETTORE DEL RISPARMIO ENERGETICO, VANTANDO UNA LUNGA ESPERIENZA E NUMEROSE COMMITTENZE PUBBLICHE E PRIVATE. Il core business

Dettagli

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE?

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale

Dettagli

Comet, nata a Bologna nel 1967

Comet, nata a Bologna nel 1967 Magazzino del mese Migliorare il controllo dei processi Marco Melacini e Sara Perotti Elettronica di consumo Il supporto di RF e WMS Si presenta il caso di un retailer che opera nel settore dell elettronica

Dettagli

Produzione di calore ad alto rendimento

Produzione di calore ad alto rendimento Produzione di calore ad alto rendimento Negli edifici di nuova costruzione e in quelli in cui è prevista la completa sostituzione dell'impianto di riscaldamento o del solo generatore di calore, è obbligatorio

Dettagli

risparmio, utilizzo, produzione di energia

risparmio, utilizzo, produzione di energia Produzione e utilizzo efficiente di energia, risparmio energetico e riduzione delle dispersioni. Sono temi fortemente d attualità, sia per la nuova costruzione che per la ristrutturazione che oggi possono

Dettagli

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO

Allegato 2 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO 1 CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI MOVIMENTAZIONE DEI MATERIALI PER LA LOGISTICA DEL GIOCO DEL LOTTO 1. PREMESSA

Dettagli

1. Aspetto esterno di una moderna struttura autoportante, vero e proprio edificio.

1. Aspetto esterno di una moderna struttura autoportante, vero e proprio edificio. 2009 Ieri Ragione sociale: Sacma di C. Amosso & C. s.a.s. Anno di nascita: 1952 Sede: Via Piave 22, Biella Fondatori: Claudio Amosso Programma produttivo: scaffali in acciaio realizzati con angolari forati

Dettagli

Le Guide di MCE. mostra convegno expocomfort. Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro

Le Guide di MCE. mostra convegno expocomfort. Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro Le Guide di MCE mostra convegno expocomfort Solare Termico e Geotermia: A casa tra comfort e sostenibilità risparmiando energia e denaro Il Solare termico e la Geotermia: un risparmio energetico ed economico

Dettagli

source Source X Performance NUOVI SISTEMI RADIANTI

source Source X Performance NUOVI SISTEMI RADIANTI source X Performance Source NUOVI SISTEMI RADIANTI X PERFORMANCE I componenti che fanno parte della sezione X Performance, sono realizzati con materiali di elevatissima qualità e studiati per dare il massimo

Dettagli

LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI

LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI LO SPECIALISTA DEL TRATTAMENTO MERCI DAL 2000, IMPORTANTE SNODO PRODUTTIVO DEL TERRITORIO RAVENNATE CONSAR LOGISTICI CONSAR servizi logistici è un operatore logistico attivo in tutti i segmenti della movimentazione

Dettagli

L innovazione di processo: l area della logistica interna

L innovazione di processo: l area della logistica interna di Andrea Bacalini (ALCMAN srl) e Stefano Berdini (O.P.eR.A.srl) L innovazione di processo: l area della logistica interna L APPROCCIO LEAN PRODUCTION PUÒ ESSERE EFFICACEMENTE APPLICATO ANCHE NELL AMBITO

Dettagli

ENERGIA RINNOVABILE PER IL COMFORT CON I SISTEMI IN POMPA DI CALORE SISTEMI IN POMPA DI CALORE A CICLO ANNUALE PER UN BENESSERE SOSTENIBILE

ENERGIA RINNOVABILE PER IL COMFORT CON I SISTEMI IN POMPA DI CALORE SISTEMI IN POMPA DI CALORE A CICLO ANNUALE PER UN BENESSERE SOSTENIBILE ENERGIA RINNOVABILE PER IL COMFORT CON I SISTEMI IN POMPA DI CALORE Si stima che il 30% dei consumi di energia fossile sia utilizzato, nei Paesi Sviluppati, per la Climatizzazione estiva ed il Riscaldamento

Dettagli

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani.

Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Soluzioni green oggi per vivere meglio domani. Enel è la più grande azienda di energia elettrica d Italia e la seconda utility quotata d Europa per capacità installata. È un operatore integrato, attivo

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

nuovo software Enterprise Resource Planning

nuovo software Enterprise Resource Planning nuovo software Enterprise Resource Planning il nuovo software ERP (Enterprise Resource Planning), denominato Codice01, multipiattaforma, scritto in Java e tecnologicamente all avanguardia; multilingua,

Dettagli

PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2013-2014

PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2013-2014 PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2013-2014 Selezione del progetto Ogni gruppo (da 3 a 5 massimo) seleziona il progetto da utilizzare per la preparazione del progetto studio dell A.A: 2012-13 fra

Dettagli

L ORGANIZZAZIONE BENETTON

L ORGANIZZAZIONE BENETTON AZIENDE BENETTON L ORGANIZZAZIONE BENETTON La politica di sviluppo del gruppo tessile italiano mostra come l attenzione costante all innovazione e alla flessibilità dei processi di produzione e distribuzione

Dettagli

Gestione dei Processi Logistico-Produttivi SISTEMI DI PICKING. Prof. Fabrizio Dallari. Ricercatore C-log Università C.

Gestione dei Processi Logistico-Produttivi SISTEMI DI PICKING. Prof. Fabrizio Dallari. Ricercatore C-log Università C. Gestione dei Processi Logistico-Produttivi SISTEMI DI PICKING Prof. Fabrizio Dallari Ricercatore C-log Università C. Cattaneo LIUC Centro di Ricerca sulla Logistica AGENDA Panoramica delle soluzioni di

Dettagli

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra Una grande magnolia, un oasi verde in città, un corso d acqua, un foglio bianco. La natura non è un posto da visitare, è casa nostra gary Snider il progetto nasce così, con una sfida: dare vita a un nuovo

Dettagli

Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale

Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale Dalla terra l energia ecologica per il comfort ambientale EDILCUSIO s.r.l. da sempre in prima linea nelle soluzioni innovative costruisce ed edifica nel pieno rispetto dell ambiente Gli appartamenti sono

Dettagli

Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda

Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda Idroearth Pompe di calore geotermiche per riscaldamento, raffrescamento, acqua calda Il meglio a portata di mano Utilizziamo l energia che la terra ci regala UTILIZZARE IL CALORE RACCHIUSO NELLA TERRA

Dettagli

La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano

La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano La campagna di monitoraggio del Politecnico di Milano La valutazione del sistema edificio-impianto Un processo costruttivo di qualità non si limita a progettare e a realizzare edifici con standard energetici

Dettagli

SCELTE POSSIBILI ORA PRIMA. Ora 35 % Dal 2015 50% SCELTE + +

SCELTE POSSIBILI ORA PRIMA. Ora 35 % Dal 2015 50% SCELTE + + SCELTE POSSIBILI PRIMA ORA + + + + + SCELTE Ora 35 % Dal 2015 50% Considerazioni generali 1 - Classe energetica dell immobile 2 - Costo del combustibile: 3 Stima eventuale fabbisogno energetico per la

Dettagli

MAG-Net è il pacchetto di gestione del magazzino pensato, progettato e realizzato interamente da ARSINFORM.

MAG-Net è il pacchetto di gestione del magazzino pensato, progettato e realizzato interamente da ARSINFORM. MAG-Net è il pacchetto di gestione del magazzino pensato, progettato e realizzato interamente da ARSINFORM. MAG-Net è l applicativo che si occupa della gestione di magazzini automatizzati o informatizzati.

Dettagli

Configurazione: il punto di partenza per il successo

Configurazione: il punto di partenza per il successo La logistica riveste un importanza sempre crescente in tutte le aziende che producono, trasformano o distribuiscono beni. Configurazione: il punto di partenza per il successo Le richieste del mercato in

Dettagli

Prestazioni di un magazzino. Magazzini. 4. - Magazzini Schema a blocchi. per semilavorati interoperazionale. per materie prime terminale

Prestazioni di un magazzino. Magazzini. 4. - Magazzini Schema a blocchi. per semilavorati interoperazionale. per materie prime terminale LOGISTICA INDUSTRIALE 1 a.a. 2002/03 4. - Magazzini Schema a blocchi Un magazzino (grande/piccolo) può essere rappresentato da un sistema a blocchi 3 Magazzini per materie prime terminale per semilavorati

Dettagli

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova

Presentazione della nuova filiale. e del nuovo magazzino di Padova Presentazione della nuova filiale e del nuovo magazzino di Padova 2006 Böhler Uddeholm Italia Spa 2 La nuova filiale di Padova, l idea, la realizzazione La nuova filiale Böhler di Padova è stata ubicata

Dettagli

A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO.

A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO. ABITARE BENE, VIVERE MEGLIO. COMFORT, QUALITÀ, RISPARMIO ENERGETICO, IL COMFORT DELLA CLIMATIZZAZIONE A PANNELLI RADIANTI, IL RISPARMIO ENERGETICO DELL IMPIANTO GEOTERMICO RISPARMIO ENERGETICO ESTRAZIONE

Dettagli

Comunicato stampa. La nuova geometria dei profili PAVATEX nella pratica. Sede centrale della società Abensberger Holz 100-Haus GmbH

Comunicato stampa. La nuova geometria dei profili PAVATEX nella pratica. Sede centrale della società Abensberger Holz 100-Haus GmbH Comunicato stampa Fribourg, aprile 2012 Sede centrale della società Abensberger Holz 100-Haus GmbH La nuova geometria dei profili PAVATEX nella pratica Pavatex SA Martin Tobler Direttore Marketing & Sviluppo

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A SOFFITTO RADIANTE

RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A SOFFITTO RADIANTE RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A SOFFITTO RADIANTE RISCALDARE IN INVERNO RAFFRESCARE IN ESTATE CON UN UNICO IMPIANTO È ormai dimostrato che il sistema a pannelli radianti fornisce al corpo umano un comfort

Dettagli

In quali casi è possibile e utile intervenire?

In quali casi è possibile e utile intervenire? CASA A ZERO COSTI E possibile far funzionare completamente un edificio a zero costi di gestione? Quali sono gli strumenti e le tecnologie che ci aiutano a realizzare questo obiettivo? In quali casi è possibile

Dettagli

Picking. Contenuto della lezione

Picking. Contenuto della lezione Picking Contenuto della lezione Introduzione Picking manuale Picking automatizzato Conclusioni Politecnico di Torino Pagina 1 di 14 Obiettivi della lezione Panoramica sulle soluzioni impiantistiche di

Dettagli

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono:

I riferimenti sono che ci pongono degli obiettivi da raggiungere sono: INTRODUZIONE Questo opuscolo nasce dalla volontà dell Amministrazione Comunale di proseguire nelle azioni propositive per il risparmio energetico, e di rivolgere ai cittadini un riferimento per riflettere

Dettagli

Poter gestire l operatività di magazzino con un sistema semplice e completamente integrato con il tuo sistema informativo aziendale.

Poter gestire l operatività di magazzino con un sistema semplice e completamente integrato con il tuo sistema informativo aziendale. EUROPE CONSULTING S.r.l. software ad ampio respiro Poter gestire l operatività di magazzino con un sistema semplice e completamente integrato con il tuo sistema informativo aziendale. CICO (Check IN Check

Dettagli

soluzione per la gestione della movimentazione delle merci, stoccaggio, picking e spedizioni.

soluzione per la gestione della movimentazione delle merci, stoccaggio, picking e spedizioni. tel. : 0 0 fax : 0 e mail : info@akinnovation.it akmagazzino & LOGISTICA INTEGRATA soluzione per la gestione della movimentazione delle merci, stoccaggio, picking e spedizioni. Premessa al sistema akmag

Dettagli

Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino

Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino Informatica dei servizi e processi Miglioramento dell'efficienza dei processi di magazzino Francesco Vanini Senior Consultant Opera21 OPERA21 HOLDING S.p.A. 2010 www.opera21.it Opera21 in breve IL PARCO

Dettagli

Acqua azzurra residence

Acqua azzurra residence Acqua azzurra residence Treviso - località Sant ANGELO ACQUA AZZURRA RESIDENCE La tua casa di lusso immersa nel verde con tutti i confort delle abitazioni moderne. Immerso in un oasi di natura e privacy,

Dettagli

L evoluzione dei sistemi di picking

L evoluzione dei sistemi di picking material handling Soluzioni per il prelievo L evoluzione dei sistemi di picking Marco Melacini - Politecnico di Milano Negli ultimi decenni il ruolo dei magazzini all interno dei network logistici si è

Dettagli

PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA?

PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA? linea industria e terziario commerciale PERCHÉ CONTINUARE A MANDARE IN FUMO I SOLDI DELL AZIENDA? OGGI C È L INVESTIMENTO REDDITIZIO E A RISCHIO ZERO CHE TAGLIA A METÀ LA BOLLETTA ENERGETICA TAGLIARE LA

Dettagli

I SISTEMI DI MATERIALS HANDLING PER LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO

I SISTEMI DI MATERIALS HANDLING PER LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO Corso di Logistica Industriale Facoltà di Ingegneria I SISTEMI DI MATERIALS HANDLING PER LA MOVIMENTAZIONE E LO STOCCAGGIO Prof. Fabrizio Dallari Direttore C-log Università C. Cattaneo LIUC Centro di Ricerca

Dettagli

Case History Demas Srl. Francesco Foglietti Managing Director Supply Chain Demas Srl

Case History Demas Srl. Francesco Foglietti Managing Director Supply Chain Demas Srl Case History Demas Srl Francesco Foglietti Managing Director Supply Chain Demas Srl Demas Srl La Demas nasce nel 1968 con uno spirito spiccatamente zootecnico per soddisfare le esigenze di allora. Oggi

Dettagli

I MAGAZZINI INDUSTRIALI - Tipologie. I magazzini industriali si differenziano in:

I MAGAZZINI INDUSTRIALI - Tipologie. I magazzini industriali si differenziano in: I MAGAZZINI INDUSTRIALI - Tipologie I magazzini industriali si differenziano in: Magazzini materie prime: Assicurano una riserva di materiali grezzi necessari alla attivi tà produttiva Magazzini semilavorati:

Dettagli

PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2014-2015

PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2014-2015 PROGETTO STUDIO ESERCITAZIONE PER L A.A. 2014-2015 Selezione del progetto Ogni gruppo (da 3 a 5 massimo) seleziona il progetto da utilizzare per la preparazione del progetto studio dell A.A: 2014-15 fra

Dettagli

www.solarkup.com Collettore SOLARAIR Spendi meno, Vivi meglio

www.solarkup.com Collettore SOLARAIR Spendi meno, Vivi meglio www.solarkup.com Collettore SOLARAIR Spendi meno, Vivi meglio Come Funziona Il funzionamento del SolarAir è semplice ma geniale, il pannello aspira l aria dall esterno, e sfruttando solo il sole la scalda

Dettagli

Stoccaggio ad alta densità su scaffalature mobili

Stoccaggio ad alta densità su scaffalature mobili Scaffalature portapallet su basi mobili Movirack Stoccaggio ad alta densità su scaffalature mobili Caratteristiche generali del sistema Movirack Il sistema Movirack permette di compattare le scaffalature

Dettagli

E la logistica è servita

E la logistica è servita E la logistica è servita Esperienza e tradizione coniugate con tecnologia e innovazione. Un mix vincente che ha consentito al Pastificio Granoro di ottenere standard qualitativi elevatissimi, nel rispetto

Dettagli

allo stoccaggio dei pallet Industry Fact Sheet Novembre 2013

allo stoccaggio dei pallet Industry Fact Sheet Novembre 2013 Soluzioni dinamiche per ridurre in modo durevole i costi di gestione legati allo stoccaggio dei pallet Industry Fact Sheet Novembre 2013 I sistemi di stoccaggio dinamico come elemento di forza nella competitività

Dettagli

Impieghi pratici della tecnologia RFID nelle applicazioni di produzione e distribuzione

Impieghi pratici della tecnologia RFID nelle applicazioni di produzione e distribuzione White paper Impieghi pratici della tecnologia RFID nelle applicazioni di produzione e distribuzione INDICE L RFID semplifica i processi aziendali 2 Cos è l RFID? 2 Funzionamento dell RFID 2 I vantaggi

Dettagli

MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO

MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO MIGLIORIAMO IL CONFORT ABITATIVO E IL RISPARMIO Chi siamo La Building Solution s.r.l. è nata dalla quindicinale esperienza tecnica dei soci fondatori nel settore delle costruzioni edili. La professionalità

Dettagli

Relatore: Ing. Luca Scaramelli

Relatore: Ing. Luca Scaramelli Convegno A.R.E. Rimini 2009 L acquisto e la gestione del farmaco Governare il post-gara: magazzini farmaceutici interaziendali e problematiche relative alla gestione logistica efficiente del contratto

Dettagli

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE)

POMPE DI CALORE SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO. clima / comfort / risparmio. Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) SOLUZIONI PER IL RISPARMIO ENERGETICO POMPE DI CALORE clima / comfort / risparmio Via degli Artigiani, 1 65010 Spoltore (PE) tel. 085 9771404 cell. 334 7205 930 MAIL energie@icaro-srl.eu WEB www.icaro-srl.eu

Dettagli