FORMER FAO AND OTHER UN STAFF ASSOCIATION FFOA. Rapporto Provvisorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FORMER FAO AND OTHER UN STAFF ASSOCIATION FFOA. Rapporto Provvisorio"

Transcript

1 FORMER FAO AND OTHER UN STAFF ASSOCIATION FFOA FFOA/GA/2013/03 Rapporto Provvisorio Quarantaduesima Sessione dell Assemblea Generale Mercoledì 30 maggio 2012 ore 09:30 Sala Plenaria, Sede FAO, Roma 1. Apertura della Quarantaduesima Sessione dell'assemblea Generale della FFOA Il Presidente della FFOA, sig. Anton Doeve, apre la sessione alle ore 09:35. Graditi ospiti, soci della FFOA, cari amici e tutti coloro che, con la loro presenza qualificano questa Assemblea Generale. Porgo a voi tutti un cordiale benvenuto e vi ringrazio per la partecipazione a questo incontro che, per una serie di ragioni merita una maggiore attenzione da parte dei soci in generale di quanto ci si possa immaginare. Prima di tutto, come siete stati già informati, questo è l'ultimo anno del presente Comitato Direttivo della FFOA, il ché significa che più in là nel corso dell'anno, per essere precisi dopo le vacanze estive, si terranno le elezioni per scegliere i componenti del prossimo Comitato Direttivo con mandato per gli anni 2013, 2014 e Avete già ricevuto una prima serie di documenti elettorali, i rimanenti saranno spediti dopo la riapertura degli uffici FFOA che seguirà la chiusura estiva. La domanda importante, che ci si pone prima di ogni elezione, è in quale misura alcuni soci qualificati decideranno di partecipare a queste elezioni e di candidarsi quale uno degli 11 componenti della squadra che avrà la responsabilità di formulare le priorità della nostra Associazione, di pianificare la loro attuazione e di realizzarle. Ho avuto il privilegio di essere stato eletto a Presidente del Comitato Direttivo nel corso degli ultimi dodici anni e la mia esperienza con le elezioni svoltesi in tale periodo ha sempre dimostrato che il successo delle elezioni parte dalla decisione di candidarsi da parte di persone qualificate così da aggiungere i propri nomi alla lista dei possibili membri del prossimo Comitato Direttivo. La questione di fondo è quella delle caratteristiche che la nostra Associazione debba avere: " essere attiva e pienamente coinvolta nel raggiungimento di un elevato livello di tutela degli interessi dei propri soci attraverso la partecipazione attiva ai vari comitati creati per tali scopi o lasciare che i problemi evolvano fino a quando non richiedano il nostro intervento? "In altre parole: influenzare il corso delle cose per il bene della nostra associazione e dei nostri soci oppure osservare passivamente e rimanere soddisfatti degli sforzi dei pochi che si impegnano? La scelta è vostra, ma se vi sentite di appartenere ancora a quella famiglia di ex-funzionari delle Nazioni Unite, che ha contribuito attivamente a migliorare la vita delle popolazioni meno fortunate di noi, forse vorrete partecipare più attivamente alle prossime elezioni. Noi tutti, qui presenti, abbiamo ovviamente molto più tempo alle nostre spalle, di quanto ce ne rimanga, e lo stesso può valere per alcuni dei nostri graditi ospiti più giovani di noi qui presenti e che ci piace considerare come nostri "futuri soci". Tuttavia, dato che ogni ieri è seguito da un oggi che, a sua volta è seguito da un domani, ci si deve rivolgere al futuro che aumenta di valore ogni giorno, proprio perché ogni giorno che passa ne abbiamo meno a disposizione. E nel nostro futuro ci si affiderà sempre di più all'assistenza e ai servizi forniti dai due pilastri della nostra vita quotidiana, il Fondo Pensioni delle Nazioni Unite ed il Servizio di Sicurezza Sociale della FAO, ai cui rappresentanti porgo il nostro benvenuto caloroso e che ringrazio cordialmente per aver avuto il tempo di unirsi a noi oggi in questo incontro annuale.

2 E poi, c'è una terza entità, che non ha potuto essere rappresentata oggi, ma su cui i nostri pensionati fanno affidamento ogni giorno di più, che è la "Vanbreda", la quale esamina prontamente le richieste di rimborso per spese mediche anche se il risultato non è sempre in linea con quanto crediamo ci spetti. Durante il resto dell anno vi saranno altri incontri informativi per consentire di ottenere chiarimenti al rappresentante Vanbreda circa il calcolo dei rimborsi. L'incontro sarà anche una gradita occasione per farsi accompagnare da chi, un giorno, potrà essere il vostro "coniuge superstite". Quanti di voi hanno spiegato al loro futuro "coniuge superstite" come compilare il modulo per il rimborso per spese mediche e dove trovare le delucidazioni sui siti Vanbreda o FFOA? Molto spesso ricevo la visita di superstiti che sono disperati in quanto il coniuge defunto non ha preso la cura di spiegare loro come fare per trovare e compilare il relativo modulo, oppure la versione già stampata che è disponibile presso l'ufficio FFOA, figuriamoci quella elettronica. A questo proposito, ho apprezzato molto ciò che uno dei nostri soci mi disse tempo fa, che dopo aver spiegato a sua moglie come compilare le richieste di rimborso, le aveva chiesto di compilarle da sola per un anno intero. Il numero dei soci attivi della nostra Associazione è gradualmente aumentato nel corso degli ultimi anni. Tuttavia, tale numero potrebbe essere maggiore se ogni socio pagasse puntualmente la propria quota associativa annuale. I soci vitalizi ovviamente, hanno pagato per quello che è stata stimata la loro vita media al momento della loro iscrizione, ma se sono stati fortunati ad essere sopravvissuti a quella durata, forse vogliono tentare la sorte una seconda volta. La FFOA è sempre stata la terza maggiore Associazione di pensionati delle Nazioni Unite, tra le associazioni federate nella FAFICS, e della quale è stata un membro fondatore. Mi rivolgo quindi a tutti voi per consentirci di mantenere tale posizione e salvaguardarla per le future generazioni di pensionati, ex funzionari delle Nazioni Unite! Non dimentichiamoci che il pensionamento è anche l'inizio di una nuova fase della vita, che è come un risvegliarsi in un paese diverso, dove esistono nuovi valori e nuove certezze che influenzano i nostri pensieri e l'importanza che diamo ai diversi compiti che svolgiamo. Probabilmente è l'unico periodo in cui c è concesso di cominciare "a fare le nostre cose" a modo nostro, così come avremmo sempre voluto ma che non abbiamo mai avuto il tempo di fare. Può essere un periodo di scoperta di noi stessi quando notiamo che possediamo le capacità di svolgere attività che non ritenevamo possibili e che riportano alla luce nuovi tratti della nostra personalità che non sospettavamo di avere. E questo, cari amici, è dove risiede la ricchezza da scoprire del nostro futuro: il potere di esplorare i nostri punti di forza e i nostri talenti nascosti, la libertà di fare e realizzare ciò che abbiamo sempre voluto fare. Il futuro di ciascuno dei nostri soci è la preoccupazione di tutti, perché ciascuno appartiene alla stessa famiglia dei cittadini senior delle Nazioni Unite, che come tali dovrebbero aiutarsi a vicenda in caso di necessità. Auguro a tutti voi un futuro, garantito, sicuro e solido per molti anni a venire! Ed ora, ho il piacere di dichiarare aperta la 42ma sessione dell'assemblea Generale della FFOA. Grazie ancora! 2. Raggiungimento del quorum e numero delle deleghe Il sig. Doeve annuncia che il quorum è stato raggiunto secondo quanto stabilito dallo Statuto dell'associazione. I soci presenti sono circa 150 e che sono state ricevute 21 deleghe. 3. Il sig. Maurice Prurnell e la sig.ra Annemarie Waeschle vengono nominati relatori. La sig.ra Marta Bochicchio e la sig.ra Rosa Maria Buri sono presenti quali interpreti simultanei inglese-italiano. Il sig. Alex Van Arkadie svolge la funzione di fotografo della riunione. 4. Elezione del Presidente della quarantaduesima sessione dell'assemblea Generale Il sig. Doeve propone il sig. Aurelio Marcucci, noto membro del Comitato Direttivo FFOA e Presidente Onorario della medesima, quale Presidente di questa Assemblea. Il sig. Marcucci viene eletto per acclamazione e ringrazia i partecipanti per la fiducia dimostratagli. 5. Adozione dell'ordine del giorno provvisorio Non essendoci proposte di modifica all'ordine del giorno provvisorio il medesimo viene approvato. 2

3 6. Rapporto Provvisorio della 41a Sessione dell'assemblea Generale tenutasi il 25 maggio 2011 Il rapporto provvisorio, distribuito linseme al Notiziario 81, viene approvato dall'assemblea Generale con delibera FFOA/GA/2012/06 dopo accertamento da parte del Presidente dell Assemblea che non vi fossero punti da chiarire. 7. Intervento del Rappresentante del Direttore Generale della FAO Il sig. Nicholas Nelson, ADG, CS, parla a nome del Direttore Generale della FAO. Presidente, Signore e Signori, È un piacere darvi il benvenuto alla FAO per la 42ma Assemblea annuale dell FFOA. Vorrei estendere il mio saluto ai rappresentanti IFAD, PAM e agli ospiti dal Fondo Pensioni delle Nazioni Unite. Il Direttore Generale, sig. Graziano da Silva mi ha chiesto di trasmettervi i suoi saluti e i suoi migliori auguri per il successo della riunione. Il sig. da Silva, che è stato eletto Direttore Generale della FAO durante la Conferenza del 26 giugno 2011 e che ha assunto la carica il 1 gennaio 2012, ha lavorato sui temi della sicurezza alimentare, sviluppo rurale e l'agricoltura per oltre 30 anni. Prima della sua elezione a DG, è stato a capo dell'ufficio regionale dell'organizzazione per l'america Latina e i Caraibi tra il 2006 e il Dal gennaio di quest'anno nuove iniziative sono state lanciate in seno alla FAO. Lo sviluppo di un Piano Strategico è stato avviato per individuare le tendenze e le sfide emergenti in materia di sicurezza alimentare e agricoltura, e su come organizzare la FAO per rispondere in modo efficace a tali problemi. Il processo si basa sulla consultazione con il personale, dialoghi coi paesi membri, e contributi da un pannello di esperti esterni in materia di strategie. Le conferenze regionali che hanno avuto luogo tra marzo e maggio di quest'anno hanno fatto parte di queste consultazioni. Il dialogo continuerà al prossimo Consiglio di metà giugno in cui saranno presentati i risultati del riesame del quadro strategico appena menzionato. La FAO ha adottato misure per accelerare l'attuazione del piano d'azione immediato (adottato dalla Conferenza nel 2008). Le priorità assegnate alla realizzazione delle varie attività e degli obiettivi più importanti della riforma dovrebbero completarsi entro il L'Organizzazione ha posto l'accento sul decentramento ed ha formulato proposte concrete per migliorare il conseguimento dei risultati a livello nazionale, nonché a rafforzare il lavoro regionale e mondiale della FAO. Per esempio, una componente di tale decentramento è l'integrazione delle attività di sviluppo e di emergenza per garantire risultati migliori. Inoltre, le funzioni amministrative della FAO sono state oggetto di continui esami. Dal gennaio di quest'anno, il dipartimento Corporate Services ha intrapreso una revisione critica di tutti i suoi posti ed è stato in grado di identificare ulteriori risparmi attraverso lo snellimento delle procedure amministrative. Documenti chiave sull IPA, la struttura e il funzionamento degli uffici decentrati, ulteriori adeguamenti del PWB ed una recensione sulla struttura del quadro strategico per il futuro lavoro dell'organizzazione sono disponibili sulla rete e saranno discussi alla prossima sessione del Consiglio a giugno. Passo ora ad alcune questioni di Sicurezza Sociale che potrebbero essere di vostro interesse. Nel corso della riunione, il sig. Breschi, Capo della Sicurezza Sociale ed il suo team vi forniranno informazioni relative al Fondo Pensione e ai piani medici. Il sig. Cochemé, Amministratore Delegato del Fondo Pensioni delle Nazioni Unite (UNJSPF) farà una presentazione dettagliata e risponderà ad eventuali domande sul tema. Per quanto riguarda il Fondo Pensione, sono lieto di annunciarvi che la relazione annuale 2011 indica che il patrimonio del Fondo è vicino a US $ 43 miliardi e che gli investimenti sono costantemente al di sopra dei benchmark di mercato. Inoltre con effetto dal 1 aprile 2012 c è stato un adeguamento del 4,5per cento per le pensioni stabilite in Dollari S.U., a seguito dell'incremento dell'indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti tra dicembre 2010 e dicembre Per quelli di voi che sono basati sulla valuta locale e che risiedono in Italia, c'è stato un incremento del 3,2 per cento con decorrenza 1 aprile Questo aumento si rifletterà nel pagamento delle pensioni di luglio. Il prossimo Consiglio d Amministrazione del Fondo Pensioni che si terrà a luglio 2012 a Parigi ha un fitto programma che copre oltre 40 argomenti, tra cui la valutazione attuariale del Fondo Pensione, gli investimenti del Fondo, questiono amministrative, comprese quelle relative ai benefici. Il Consiglio esaminerà anche un documento che fornisce un aggiornamento sulle discussioni in merito ad un possibile innalzamento dell età obbligatoria di collocamento a riposo. Ricorderete ch lo scorso anno circolava tra il personale ed i pensionati una certa preoccupazione per la fluttuazione del dollaro, che era stata discussa alla riunione del Consiglio di luglio Quest anno, il Consiglio riceverà una relazione sul monitoraggio degli effetti delle fluttuazioni dei cambi sulle prestazioni pensionistiche e, si spera adotti misure adeguate in proposito. 3

4 In occasione del suo pensionamento annunciato per la fine di quest'anno, vorrei cogliere l'occasione per ringraziare il sig. Cochemé per la dedizione e lo straordinario impegno durante i suoi 12 anni di servizio nel Fondo. Caro Bernard, è stato un grande piacere lavorare con te. Assicurazione medica. Nonostante sia stato influenzato dalle fluttuazioni dei cambi Dollaro USA/euro che hanno caratterizzato gli ultimi anni, il piano di assicurazione medica ha registrato risultati migliori del previsto, grazie soprattutto a varie misure per il contenimento dei costi, messe in atto negli ultimi anni e che vengono costantemente studiate e migliorate. Nel 2011 il Piano è stato in grado di mantenere lo stesso livello dei contributi dovuti sia per il dollaro USA che per il regime euro. Sono lieto di annunciare che, grazie agli sforzi dell'organizzazione e allo stretto monitoraggio esercitato dal Comitato misto Consultivo per l' Assicurazione Medica (JAC/MC), i contributi per il 2012 rimarranno ancora invariati. Presidente, Signore e Signori, La FFOA agisce come "partner" della FAO nel fornire preziose informazioni e assistenza a voi tutti. Nel corso degli anni, la collaborazione tra FFOA e l'organizzazione è stata eccellente e vorremmo assicurare l'associazione che la FAO continuerà a collaborare con la FFOA a beneficio della comunità dei pensionati. La vostra Associazione riunisce gli ex funzionari della FAO, IFAD, PAM e di un certo numero di altre Organizzazioni delle Nazioni Unite, presenti a Roma. L'occasione dell'assemblea annuale FFOA fornisce una volta l'anno la possibilità per l'ex personale delle Nazioni Unite di incontrarsi e discutere di questioni di interesse comune. Per noi in FAO, fornisce la possibilità di vedere ancora una volta molti dei nostri ex colleghi con i quali abbiamo lavorato con successo in passato. In conclusione, vorrei ringraziare tutti voi per il contributo che avete fornito durante gli anni di servizio con l'organizzazione e per il continuo interesse e sostegno che continuate a mostrare. Grazie per la vostra attenzione. 8. Il sig. Marcucci ringrazia il sig. Nelson per il suo intervento e la FAO per la collaborazione e il sostegno durante l'anno che sono stati molto utili per l Associazione. 9. Intervento del Rappresentante del Direttore Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale Il sig. George Heymell, Vice Direttore, Risorse Umane, PAM, è intervenuto come segue: Vi auguro una buona giornata e sono lieto di essere qui oggi. Il nuovo Direttore Esecutivo del PAM, la sig.ra Ertharin Cousin vi manda i suoi saluti ed esprime rammarico per non essere in grado di partecipare al vostro incontro di oggi. A coloro che sono ex PAM sto anche portando il caloroso saluto da parte del personale del PAM a Roma e da tutti gli uffici in tutto il mondo. Dopo aver prestato servizio con il PAM per 25 anni, sono molto felice di vedere vecchi amici e colleghi in mezzo a voi e con i quali ho avuto il piacere e il privilegio di lavorare e di vedervi in gran forma. Dal 5 aprile, la sig.ra Cousin è il nuovo Direttore Esecutivo del PAM, continuando così la serie di donne dinamiche che forniscono una leadership forte alla più grande organizzazione umanitaria del mondo, rendendo possibile fornire un efficace ed efficiente sostegno alle persone che soffrono la fame nel mondo. Mentre siamo qui riuniti, il PAM è fortemente impegnato a sostenere le vittime di una crisi in rapido deterioramento nel Sahel, dove la siccità e conflitti umanitari hanno messo in pericolo la vita di milioni di persone. Stiamo organizzando un operazione di emergenza che mobiliterà l'assistenza per 9 milioni di persone in 8 paesi, dal Senegal e dalla Mauritania a ovest verso il Ciad, a est. Mentre stiamo combattendo per mobilitare l assistenza necessaria per il Sahel, cerchiamo anche di rispondere alle esigenze delle persone in Sud Sudan. Qui il conflitto non ha solo costretto persone a fuggire dalle loro case, ma ha anche provocato l'aumento dei prezzi dei prodotti alimentari, mentre la scarsità delle precipitazioni ha ridotto il raccolto di quasi il 20 per cento. La chiusura delle frontiere aggrava ulteriormente la situazione e, di conseguenza, 2,7 milioni di persone hanno bisogno del nostro aiuto che si realizza attraverso la distribuzione di 150 tonnellate di cibo. Nel corso dell'ultimo anno, il PAM ha fornito assistenza a quasi 100 milioni di persone in 75 paesi, utilizzando contributi per un totale di 3,75 miliardi di dollari per svolgere le proprie operazioni. Tuttavia, queste cifre rappresentano di fatto un calo del 12 per cento dei finanziamenti al PAM, ciò pone per noi un ulteriore sfida da affrontare. È pertanto giunto il tempo di iniziare a preparare il nostro prossimo piano strategico, che sarà presentato al comitato esecutivo del PAM, tra circa un anno, nella sessione annuale di giugno Quando ci siamo rivolti al consiglio d'amministrazione durante la sua consultazione informale della revisione preliminare della nostra strategia presente, il Direttore Esecutivo ha posto l accento su due delle aree di miglioramento che il riesame aveva 4

5 segnalato: (i) identificare le qualifiche e la formazione del personale utili per assicurare che questi sia preparato per affrontare i compiti futuri, e (ii) riesaminare la struttura organizzativa del PAM. Per quanto riguarda quest ultimo obiettivo, in questo momento il PAM sta effettuando una rapida valutazione della propria struttura organizzativa, con l'aiuto di una società di consulenza, la McKinsey. I risultati di tale esame, assieme al lavoro di una squadra interna per lo sviluppo organizzativo, forniranno di concerto con il Comitato Esecutivo elementi utili per la preparazione del prossimo Piano Strategico. Alla valutazione organizzativa si affianca un esame del profilo della forza lavoro mirante a garantire una giusta combinazione di qualifiche e competenze nell'organizzazione. Nelle sue osservazioni ai membri del Comitato Esecutivo la sig.ra Cousin ha parlato della necessità del PAM: (i) di ottimizzare l'uso delle proprie risorse attraverso un accresciuta efficienza, (ii) di stabilire le priorità delle attività e degli strumenti per meglio realizzare il nostro mandato fondamentale, e ( iii) di essere più coerenti e allineati col sistema delle Nazioni Unite. Ciò comporta una cooperazione sempre più stretta con le agenzie di Roma come pure una migliore collaborazione con tutti gli agenti che lottano contro la fame. I prossimi anni rappresenteranno una sfida per tutte le nostre organizzazioni, dato che dobbiamo fare i conti con una persistente crisi economica. Tuttavia, essi ci danno anche uno stimolo per migliorare ulteriormente la nostra capacità di combattere la fame e la malnutrizione e per unire i nostri sforzi a tal fine. Sono felice di vedere che voi, personale in quiescenza ex FAO, IFAD e PAM, continuate a partecipare con tanto interesse a questi sforzi e vorrei ringraziarvi, ancora una volta, per il vostro sostegno come pure per questa occasione di rivolgervi la parola a questa riunione. 10. Il sig. Marcucci trasmette i ringraziamenti dell Associazione per l'interessante intervento e per la gradita assistenza ricevuta dal PAM nell anno appena trascorso, soprattutto per la stampa del Notiziario e di vari documenti dell'associazione. 11. Intervento del Rappresentante dell'ifad Il sig. Michael Gehringer, capo ad interim del Dipartimento dei Servizi Centrali e Direttore della Divisione Risorse Umane, interviene per conto del Presidente dell'ifad, il dott. Kanayo F. Nwanze. Buongiorno a tutti. E' un onore rivolgermi a voi a nome del Presidente dell'ifad, in occasione della riunione dell'assemblea Generale dell FFOA. Il dott. Nwanze è in viaggio e si rammarica di non essere in grado di stare qui con voi questa mattina, egli vi manda i suoi migliori auguri. E' un piacere per me presentarmi e avere uno scambio di idee con colleghi provenienti da tutto il sistema delle Nazioni Unite. Anche se sono stato con l'ifad solo per un periodo relativamente breve, sono consapevole del servizio di assistenza e consulenza che la vostra associazione fornisce ai nostri funzionari durante il loro pensionamento. Dal 1971, prima ancora che l IFAD fosse creata, la vostra associazione ha promosso una continua collaborazione tra i soci e le loro organizzazioni, e altrettanto importante, tra i soci stessi dell'associazione. Il vostro impegno nel partecipare agli obbiettivi e alle attività delle Nazioni Unite è indispensabile più che mai. Questo è un periodo entusiasmante per lavorare nel campo dello sviluppo rurale. L'agricoltura è un settore in crescita per la cooperazione internazionale. Deve esserlo: con la popolazione mondiale che dovrebbe superare i 9 miliardi nel 2050, è sicuro che la domanda di prodotti alimentari continuerà ad aumentare nei prossimi anni. Allo stesso tempo, nuove sfide quali il cambiamento climatico e prezzi alimentari più alti e più instabili stanno rendendo le condizioni di vita dei contadini poveri nei paesi in via di sviluppo più precarie che mai. È per questo che i compiti delle agenzie alimentari e per l'agricoltura con sede a Roma sono ancora più importanti. La competenza tecnica fornita dalla FAO consentirà agli agricoltori di usare metodi innovativi per produrre più cibo e aumentare i propri redditi. Gli aiuti alimentari del PAM hanno permesso a milioni di persone di sopravvivere alla siccità, inondazioni e altri disastri. E il sostegno dell'ifad ai piccoli agricoltori è sempre più richiesto. L'anno scorso, abbiamo concluso le consultazioni per il Nono Rifinanziamento del Fondo di dotazione dell'ifad. In questo periodo di incertezza economica, in un momento in cui la crisi finanziaria globale sta avendo un forte impatto su tanti bilanci nazionali, siamo grati di avere il sostegno indefettibile dei nostri Stati membri. Con la recente approvazione di un target di 1,5 miliardi di dollari in nuovi contributi essi hanno dimostrato di avere la costanza, la determinazione e la pazienza di investire nella crescita dell'agricoltura a lungo termine, cosa essenziale per ridurre la povertà nei paesi in via di sviluppo. Molti di voi ricorderanno gli anni in cui l'agricoltura, purtroppo, sembrava perdere d importanza nell agenda mondiale. Gli aiuti all'agricoltura si ridussero fino a divenire un rivolo. A maggior ragione apprezziamo la fiducia che gli Stati membri hanno dimostrato recentemente in noi. Non solo abbiamo ricevuto un 5

6 notevole sostegno da parte dei nostri partner per lo sviluppo tradizionale, ma abbiamo anche ricevuto contributi importanti da paesi a medio reddito, dalle economie emergenti e dai paesi che sono essi stessi più beneficiari che finanziatori. Siamo anche molto incoraggiati dal fatto che recenti iniziative - come la Nuova Alleanza lanciata poco più di una settimana fa dal G8, intesa ad aumentare la sicurezza alimentare e l'alimentazione - sono impegnate ad includere i piccoli agricoltori e le loro organizzazioni nelle assemblee competenti per le politiche e l'attuazione del programma. Il nostro messaggio è stato accolto. È giunto il momento per i piccoli agricoltori di svolgere il loro legittimo ruolo nel contribuire alla crescita economica, alla riduzione della povertà e alla sicurezza alimentare. Ricordiamo che 2 miliardi di persone vivono e lavorano in aziende agricole di piccole dimensioni. Il nostro compito è quello di sostenere i piccoli agricoltori che vivono nelle zone rurali, e di fornire loro gli strumenti necessari per sviluppare il loro pieno potenziale e di migliorare le loro vite, così come quelle delle loro famiglie e comunità. Ciò può significare il sostegno alla ricerca di nuove tecnologie, o maggiore promozione della micro-finanza, una migliore infrastruttura ed informazioni di mercato, nonché parità di accesso alle risorse per le donne. Può significare tantissime cose, come ben sapete. Voglio assicurarvi che il lavoro che avete iniziato è stato portato avanti. Il vostro contributo nel continuare a sostenere il lavoro delle agenzie delle Nazioni Unite con sede a Roma è essenziale. Come ex funzionari delle Nazioni Unite, voi tutti conoscete le sfide che ci attendono. Conoscete anche i copiosi risultati che il nostro aiuto può dare. Chiediamo il vostro sostegno e un impegno incessante per garantirci di raggiungere questi nobili obiettivi. A nome del Presidente Nwanze, vorrei ringraziarvi ancora una volta per avermi dato l'occasione di rivolgermi a voi qui oggi e di condividere con voi le strategie ed il futuro dell'ifad. Non esitate a farci sapere come meglio possiamo sostenervi. Vi auguro una proficua riunione e continua riuscita nel fornire servizi di qualità ai nostri pensionati. Grazie. 12. Il sig. Marcucci ringrazia il sig. Gehringer per il suo interessante intervento. È della massima importanza che tutti noi sosteniamo l IFAD in vari modi. La FFOA è particolarmente grata per l aiuto fornitole nell anno appena trascorso, particolarmente per la spedizione di vari documenti, compresi quelli per l Assemblea Generale, a quei soci che non hanno ancora un recapito internet. 13. Intervento di un Rappresentante delle associazioni del personale Il sig. Wolfgang Prante, Presidente dell'associazione dei Funzionari della FAO, prende la parola a nome delle organizzazioni rappresentanti il personale. Egregio Signor Presidente Cari colleghi, Mi chiamo Wolfgang Prante e sono il neo-eletto Presidente della AP-in-FAO (che, come probabilmente sapete, è il risultato della fusione tra l'ex APS e la FSA). E' un grande onore e vero piacere rivolgermi a voi oggi a nome degli organi rappresentanti i quadri e i gradi superiori nonché del personale dei servizi generali (UGSS). Personalmente è anche un momento alquanto emozionante perché significa incontrare molte persone che non ho visto da molti anni e i cui visi riaccendono nella mia mente l'immagine molto piacevole di quando entrai alla FAO nel 1984 e degli anni successivi. Ciò significa anche incontrare persone alla cui associazione aderirò se tutto va bene tra poco più di due anni. Potrei deludere alcuni di voi per non essere venuto con un discorso ben preparato e rifinito che tocchi in dettaglio questioni che ci riguardano tutti. Ma lasciate che sia sincero: sono stato eletto Presidente il 7 maggio e - come molti di voi sapranno - le SRB hanno organizzato una dimostrazione il 9 maggio. Nel mio linguaggio definirei questa esperienza come 'finire nell acqua gelida, ma quando mi sono trovato in mezzo ad oltre persone che chiedevano collaborazione, consultazione e partecipazione (e non solo per problemi di mobilità) ho pensato che quella metafora dovesse essere modificata in 'finire in acqua assai calda'. Oggi, 3 settimane dopo l'evento, abbiamo segnali incoraggianti che ci indicano che siamo di nuovo sulla buona strada per risolvere la questione della mobilità del personale per la quale avevamo protestato. Come già detto, voglio essere franco con voi: dalla mia elezione, nemmeno un mese fa, non ho avuto molto tempo per approfondire gli argomenti che riguardano entrambe le Associazioni, tra i quali le principali penso siano le pensioni e l'assicurazione medica. Mi scuso per questo e vorrei invece cercare di porvi due messaggi: Siamo sicuri che i vostri interessi e le vostre preoccupazioni sono e saranno i nostri interessi e le nostre preoccupazioni - e probabilmente l inverso è vero. Siamo pronti e felici di continuare la nostra collaborazione e di dipendere anche da voi per fornirci, come disse un nostro collega circa un anno fa, una verifica di ciò che stiamo discutendo o sul punto di decidere. 6

7 Come esempio concreto della nostra collaborazione mi permetto di citare - e spero che non stia rivelando nessun segreto: per la prima volta nella storia della FFOA, le elezioni al Comitato Direttivo per (che si terranno nel corso di quest anno) si svolgeranno con voto elettronico utilizzando tecnologia internet. A questo scopo ho collaborato con il sig. Pino Pace nella messa a punto del meccanismo per la votazione elettronica, che abbiamo collaudato con successo. Per quanto ci riguarda, potremmo usare questo sistema subito, anche domani. Questo è solo un esempio e mi auguro che nella vostra prossima Assemblea saremo in grado di presentare altri esempi di concreta collaborazione. Grazie. Il sig. Marcucci risponde che la FFOA sarà lieta di rafforzare i legami con le associazioni del personale e nota che quello che noi della FFOA siamo oggi, presto lo sarete anche voi. Quindi ringrazia il Sig Prante per il suo intervento e per la sua assistenza personale nello sviluppo del sistema elettronico di voto previsto per la fine dell anno. La FFOA ha gradito molto la partecipazione degli organi rappresentanti il personale a questa Assemblea Generale per la loro collaborazione e il lavoro che sicuramente continuerà in futuro. 14. Rapporto del Comitato Direttivo Il rapporto sul lavoro svolto nel corso del 2011 è stato già distribuito coi documenti dell'assemblea Generale (FFOA/GA/2012/4). Il sig. Prien lo completa con sei informazioni su fatti recenti: 1. Un nuovo membro del Comitato Direttivo è stato cooptato, si tratta del sig. Annibale Fusco Femiano. 2. Il JAC/MC partecipa alla stesura e al controllo dei piani di assicurazione medica BMIP/MMBP; tale comitato comprende dei rappresentanti della FFOA mentre Vanbreda si occupa principalmente dei rimborsi delle spese sostenute. Il JAC /MC è attualmente impegnato nel riesame e aggiornamento del proprio mandato. 3. Due incontri per spiegare i piani di assicurazione medica ai soci FFOA si sono svolti con successo. 4. L'aumento del 3,2 per cento relativo all adeguamento delle pensioni al costo della vita verrà pagato a partire dal mese di luglio con effetto da aprile La sessione dell Assemblea Generale di quest anno è in onda sul web. Quindi porgiamo il benvenuto a tutti coloro che ci osservano sul web, ovunque essi siano. 6. Ricordiamo a coloro che non sono in regola con il pagamento delle quote associative di regolare la loro pendenza all uscita dell aula. La risoluzione che approva il rapporto sul lavoro svolto (FFOA/GA/2012/06/b) viene poi adottata per acclamazione. 15. Rapporto sulle Transazioni Finanziarie dell'associazione (Documenti A - E) Il sig. Gianni Monciotti, Tesoriere dell'associazione, presenta il Rapporto Finanziario. Egli richiama l attenzione dei partecipanti sulla presenza di una nuova versione di documenti in sostituzione di quelli spediti a metà marzo Questi ultimi purtroppo contenevano un errore inseritosi durante la loro stesura. Comunque questa ristampa ha permesso di aggiungere informazioni suggerite dai revisori contabili, i sigg. John McGhie e Bernd Käss, che vengono ringraziati per il loro prezioso contributo. Si ringrazia anche il PAM e l IFAD, per il loro interesse e la loro collaborazione, senza dimenticare "mamma FAO" per l'ospitalità e l'assistenza nelle attività quotidiane dell Associazione. A seguito dei suggerimenti dei revisori, la relazione finanziaria ora include una colonna aggiuntiva che mostra la situazione dell'anno precedente (in questo caso il 2010) permettendo un interessante confronto di cifre. L'analisi mostra che le spese sono molto simili negli anni, 2010 e 2011, e dimostra l'attenzione della FFOA al contenimento delle proprie spese. Il rapporto sullo Stato Patrimoniale mostra il valore del patrimonio e degli investimenti. Il valore degli investimenti è diminuito leggermente rispetto al 2010, ma già entro marzo 2012, è tornato a 33, Alcuni crediti non possono essere recuperati, in particolare quelli relativi a prestiti effettuati dal Fondo di emergenza a favore di soci veramente bisognosi. I revisori suggeriscono che tali crediti (se inesigibili) meritino la massima attenzione del Comitato Direttivo. L'ultimo elemento è la posizione debitoria derivante da quella parte di quote vitalizie imputabili agli anni futuri; cioè di quote annuali pagate in anticipo da vari soci, che qualora l Associazione venisse liquidata dovrebbero essere restituiti pro-rata. Come accennato all'inizio i nostri revisori hanno certificato e formalmente approvato i documenti finanziari. L'ultimo documento presentato per l'approvazione è il bilancio di previsione per il 2013 che contiene previsioni simili a quelle formulate per il 2011 ed il Il Tesoriere ha sostenuto la riconferma dei sigg. John McGhie e Bernd Käss quali controllori o revisori per i conti Il sig. Marcucci ringrazia il Tesoriere ed invita i soci presenti a presentare eventuali domande. Il sig. Perez de Vega suggerisce che l impegno verso l Associazione da parte dei soci vitalizi vada sollecitato attraverso ulteriori contributi volontari e chiede se esistono piani al riguardo. Il sig. Doeve risponde che a suo tempo 7

8 la quota per soci vitalizi fu calcolata sulla base di una speranza di vita di 15 anni, che probabilmente ora potrebbe risultare insufficiente. La proposta è benvenuta e verrà sicuramente presa in esame dal Comitato Direttivo. Non essendoci altre domande e l'assemblea approva per acclamazione la Relazione finanziaria per il 2011, la Situazione patrimoniale al 31 dicembre 2011 ed il Bilancio preventivo per il 2013, nonché la conferma dei revisori dei conti per il 2012 nelle persone dei sigg. John McGhie e Bernd Käss, secondo le risoluzioni "C", "D" ed "E" ed "F" del documento FFOA/GA/2012/ Intervento a cura del sig. Bernard Cochemé, Amministratore Delegato del Fondo Pensioni Nazioni Unite Il sig. Bernard Cochemé è accompagnato dal sig. Alimane Bacar Said, Capo della Divisione Finanze e dell Ufficio Clienti e Gestione dati, presso l'ufficio di Ginevra. Viene presentata una sintesi degli argomenti principali a mezzo PowerPoint su schermo, sintesi che si può vedere nella sua interezza sul sito web del Fondo fino alla fine di quest'anno. Una parte è anche riportata nella lettera annuale del CEO per il Il sig. Cochemé ringrazia la FFOA per l'occasione di rivolgersi all Assemblea. Egli intende riferirsi ad alcuni dei più recenti sviluppi e rispondere a qualsiasi domanda. La sua presentazione è articolata in quattro capitoli: operazioni, investimenti, pagamenti ( ai pensionati), e statuti, con riferimenti alla 54a sessione del Consiglio di Amministrazione del Fondo Pensioni delle Nazioni Unite. Operazioni. L'Assemblea generale dell'onu ha sostenuto tutte le raccomandazioni del Consiglio d'amministrazione e ha chiesto ulteriori suggerimenti per il futuro. Nuovi metodi contabili sono stati introdotti a partire dal L'Assemblea Generale ha espresso soddisfazione per il modo in cui il Fondo Pensioni è stato gestito. Investimenti. La diapositiva mostra il valore degli investimenti, con una punta nel 2008 di $ 41,4 miliardi, seguita da un calo e poi da aumenti nel 2009 e Il Fondo ha raggiunto $ 44 miliardi nel 2011, ma ha chiuso l'anno a $ 39,7 miliardi con mercati altamente instabili. Da allora c'è stata una risalita a $ 43 miliardi alla fine di marzo e un importo analogo alla fine di aprile Ci sono stati notevoli cambiamenti negli investimenti durante il periodo. Un esame del mercato ha mostrato elevate oscillazioni negli ultimi cinque anni. Tassi complessivi per oltre 25 anni mostrano un ricavo del 7,5 per cento nominali e del 4,3 per cento di aumento reale, rispetto all obiettivo del 7,5 per cento nominale e del 3,5 per cento reale. I rendimenti nel corso del tempo sono stati colpiti dalla crisi finanziaria in corso. Persone. Il numero dei partecipanti al Fondo che versano contributi è salito a persone. C'è stato un leggero calo nel 2011 (per alcune riduzioni nelle organizzazioni come in Afghanistan, e per il passaggio dal Sudan al Sud Sudan). Il numero dei beneficiari è salito a equivalente al 2,4 per cento nel corso dell'anno. Il numero è cresciuto di unità in 12 anni. Tuttavia non abbiamo ancora visto il previsto aumento di grandi dimensioni. Ci sono quindi in tutto persone tra partecipanti e beneficiari. I pagamenti delle prestazioni comprendono un 53 per cento in dollari SU; 27 per cento in euro, 14 per cento in franchi svizzeri, per il 94 per cento dei benefici pagati. L'equilibrio nel breve e lungo periodo è importante. L'aumento dei versamenti in uscita (US$ 2.14 miliardi) è stato maggiore degli introiti nel corso degli ultimi tre anni. Il divario è stato di US $ 20 milioni nel 2009, 50 nel 2010, 20 milioni nel 2011, ma il Fondo pensione è ben provvisto per questo scarto. Gli interessi sul capitale investito sono US$ 461m e quelli derivanti da dividendi US$ 675m. La differenza è molto limitata. L'interesse e i dividendi ricevuti sono una fonte sicura di reddito. US$ 1,1 miliardi finanziano facilmente lo scarto anche se questo dovesse raggiungere i 300 milioni di dollari. Ci sono anche i profitti derivanti dalle vendite dei titoli azionari, ad esempio US $ 1.76bn, ma questa è una fonte soggetta ad oscillazioni. Valutazione attuariale. L'equilibrio attuariale viene calcolato ogni due anni con un saldo mobile di cinque anni. Vi sono stati sei anni con avanzi di lieve entità, ma nel dicembre del 2009 è apparso un deficit di 0,6 per cento. La variazione è stata causata dalla sostituzione di una tavola di mortalità per riflettere meglio l'aumentata speranza di vita; questo ha causato una variazione del 2,0 per cento con un passaggio da eccedenza a deficit. C'è anche un costo per pensionamenti previsti nonché per adeguamenti pensionistici. La situazione è anche diversa da quella della maggior parte dei fondi pensione perché le prestazioni aumentano con l'aumento del costo della vita, in modo automatico se si raggiungono i 2 punti percentuali l'anno e non secondo decisioni prese di volta in volta. Il deficit attuariale del dicembre 2011 non è noto con precisione; al momento sembra sia leggermente superiore all'1 per cento. (La media quinquennale include anni con livelli bassi). Non vi è necessità di un intervento speciale su deficit di entità lieve. (Il risultato finale è poi stato del -1,8 per cento). 8

9 I risultati in generale dipendono dalla gestione del rischio. Ci sono stati cambiamenti nel Fondo. Nuove norme di contabilità sono state introdotte. L'attuazione di un nuovo piano strategico del Fondo dovrebbe essere completata nel Nuove modalità sono state prese per la raccolta dei contributi da parte delle organizzazioni del sistema NU. Il Consiglio d'amministrazione del Fondo Pensioni (59ma Sessione) si terrà a Parigi nel mese di luglio, con più di 40 argomenti all'ordine del giorno. Il livello del deficit attuariale verrà comunicato e sarà oggetto di discussione. Il sig. Marcucci ringrazia il sig. Cochemé per aver trovato il tempo nel suo fitto programma di appuntamenti per partecipare all Assemblea con un intervento di alto livello. Quindi rivolgendosi all Assemblea chiede se ci sono domande. Il sig. Prien esprime apprezzamento per la dedizione mostrata dal sig Cochemé verso tutti i pensionati e le Nazioni Unite. Ci mancherà. Riguardo le tavole di mortalità, sarebbe interessante sapere come vengono aggiornate e con quale frequenza. Il sig. Cochemé risponde che vengono aggiornate secondo le esigenze. Esse mostrano la durata della speranza di vita dei pensionati a diverse età e l'aumento rispetto alle precedenti tabelle indica: Per gli uomini: a 60 +3,0 anni 84,4 a 87,4 a ,3 anni 88.0 a 90,3 a 80 +1,0 anni 89,4 a 90,4 Per le donne: a ,8 anni 88,0 a 89,1 a 70 +1,5 anni 89,0 a 90,8 a 80 +1,1 anni 91,6 a 92,7 Il sig. Doeve osserva che questo è un problema anche per le associazioni con soci vitalizi. Il Sig. Cochemé ci ha già detto che oggi la durata media del pensionamento supera la durata media del servizio attivo di un funzionario. Il sig. Cochemé aggiunge che anche i pensionati rimangono più a lungo in buona salute. Questo è un bene per loro e anche un risparmio per l assicurazione medica. Il sig. Eberle chiede se le tavole di mortalità usate per il Fondo si riferiscono all'intera popolazione o sono specifiche alla popolazione degli iscritti e dei beneficiari. Il sig. Cochemé risponde che le tavole di mortalità sono riferite ai funzionari delle Nazioni Unite, e sono pertanto diverse anche da quelle dei paesi sviluppati a causa dei criteri seguiti nella selezione del personale e per l'assicurazione medica garantita. Tutti questi cambiamenti, come quello ora citato, devono essere gestiti con cura. Per esempio, se l'età obbligatoria di collocamento a riposo venisse aumentata da 62 a 65 ci sarebbe un risparmio una tantum per il Fondo del 2 per cento sul monte salario pensionabile. Questo non si applica per i nuovi funzionari la cui pensione scatterebbe dall'età maggiorata. Il sig. Perez da Vega chiede qual è la performance del Fondo rispetto ad altri fondi simili. Il sig. Cochemé risponde che si effettuano normali confronti anche se le caratteristiche del Fondo Pensioni NU sono alquanto diverse. Il risultato del Fondo è generalmente migliore in periodi difficili e peggiore in periodi di euforia. Questo è dovuto alla politica di investimento sostanzialmente prudente. Il Fondo è interamente finanziato, cosa piuttosto insolita, e poi non deve disinvestire per finanziare il pagamento delle pensioni mensili. Le oscillazioni sono normali quando si tratta di investimenti su vasta scala, ma non c'è necessità di ricorrere a misure speciali per proteggere il Fondo, dato che gli investimenti si apprezzeranno quando il mercato risale di nuovo. Per esempio l'anno scorso ci sono state oscillazioni di - 10 miliardi di dollari seguite poi da + 6 miliardi di dollari, poi da + 4 miliardi di dollari, ma il Fondo punta a risultati di lungo periodo. Il sig. Szynalski chiede cosa si potrebbe prevedere nel caso di un collasso dell euro, con particolare riferimento alle pensioni pagate in Grecia. Per il sig. Cochemé il Fondo ha seguito una precisa strategia, ed evita di essere esposto a valute deboli. Non c'è nessuna esposizione verso banche poco affidabili per esempio, e si evitano i rischi. Se la Grecia lascia l'euro i pensionati NU in Grecia tornerebbero ad essere basati sul dollaro e poi in grado di scegliere se essere pagati in dracme. Per quanto riguarda l'indebolimento del dollaro, si può rilevare che altre importanti monete hanno subito flessioni rispetto al dollaro nel corso degli ultimi cinque anni del -4%, -12,8% e -7,3%. 9

10 Il sig. Wickens chiede se in caso di crollo generale dell euro tutte le pensioni in euro tornerebbero ad essere basate in dollari e il sig Cochemé risponde che ciò avverrebbe in tutti quei paesi che adotterebbero una valuta diversa. Il sig. Marcucci ringrazia il sig. Cochemé per questi chiarimenti. Dopo 12 anni di servizio diventerà presto un beneficiario del Fondo e per questo gli esprime i migliori auguri per un felice prossimo pensionamento. 17. Intervento del sig. Marco Breschi, Capo della Sicurezza Sociale della FAO Il sig. Breschi esprime la sua gratitudine per l onore di essere stato invitato a rivolgersi ai partecipanti dell Assemblea. Presto egli avrà anche l onore di entrare a far parte della FFOA in qualità di socio. L ufficio della Sicurezza Sociale sta lanciando una campagna per migliorare la comunicazione e con ciò far conoscere il sostegno che esso può offrire al personale in servizio e ai pensionati. Gli uffici si trovano nell edificio D con personale disponibile per rispondere a quesiti sull'assicurazione medica, la Vanbreda, le pensioni e ad altre questioni simili. L'ufficio della Sicurezza Sociale comprende due gruppi principali. Uno che si occupa dello sviluppo e delle politiche e tratta soprattutto della collaborazione con le altre divisioni. L'altro si occupa dell'amministrazione delle pensioni, delle cause di servizio, delle emergenze, dell'aggiornamento dei dati, dell assicurazione medica, compresa la Vanbreda, e di assicurazione in generale. Pensioni. La gestione del Comitato Pensioni FAO / WFP è una delle attività principali. Il Comitato è tripartita con rappresentanti dei paesi membri, del management e dei rappresentanti del personale. La FFOA vi partecipa quale rappresentante dei pensionati ma senza diritto di voto. Assicurazione Medica. Ci sono assicurati tra membri del personale e loro dipendenti oltre a pensionati e loro dipendenti per un totale di persone assicurate. Un notevole sforzo è stato fatto per rendere le convenzioni con il personale medico, soprattutto in Italia, più efficienti e meno costose. Contratti. L'ufficio si occupa della gestione di vari contratti. Mediante sforzi impegnativi si è riusciti a contenere i premi dell assicurazione medica e dei relativi rimborsi. Misure di contenimento dei costi quali la farmacia interna hanno avuto successo. BMIP/MMBP. Assicurano al massimo e compatibilmente a quanto stipulato per contratto e ai fondi stanziati. Vari miglioramenti sono stati introdotti. Chiunque pensi di essere stato trattato ingiustamente può chiedere di essere assistito dall ufficio della Sicurezza Sociale. Come risultato di tali sforzi non vi sono state variazioni nei contributi per il Negli ultimi tre anni l'aumento dei contributi è stato limitato all 1,5%. La campagna di comunicazione è iniziata. Per esempio all'uscita della sala, troverete un elenco di medicinali e cure che non sono ammessi al rimborso tranne in circostanze eccezionali. L'elenco sarà distribuito anche per posta. Vi sarà un opuscolo su come chiedere i rimborsi per spese mediche. GLADI. La Sicurezza Sociale gestisce anche il piano di assicurazione vita e infortuni per coloro che vi sono iscritti. Il sig. Marcucci chiede se ci sono domande. Non ce ne sono data la chiarezza delle spiegazioni fornite. Il sig. Marcucci ringrazia il sig. Breschi porgendogli i migliori auguri dell'associazione per il proprio futuro e sperando di vedere la sua candidatura al Comitato Direttivo della FFOA. 18. Varie Non essendovi alcuna nuova proposta o intervento il sig. Marcucci chiede al Presidente della FFOA se vuole formulare delle osservazioni conclusive. Il Sig. Doeve rassicura i partecipanti di poter contare sulla FFOA dato che questa continuerà a difendere i loro interessi. Poi ringrazia coloro che sono intervenuti dando informazioni che sono state numerose e utili, e lo staff tecnico per aver contribuito al successo di questa Assemblea, in particolare gli interpreti ed i tecnici Webcast. Il sig. Doeve ringrazia anche il sig. Marcucci per aver presieduto l'assemblea Generale così bene, e tutti i presenti per essere venuti e per aver contribuito al successo della riunione. Infine chiede a tutti di contribuire generosamente alla raccolta per gli anziani indigenti della casa di riposo nei pressi della FAO, una tradizione iniziata dalla sig.ra Eileen Nolan. Quest'anno la raccolta sarà fatta dalla sig.ra Gyongyi Prien, dal Sig. John McGhie e da altri volontari, al termine della riunione, fuori della Sala Plenaria. (I contributi hanno poi raggiunto 900, poco più di quanto raccolto lo scorso anno). Il sig. Doeve chiede all Assemblea di osservare un minuto di silenzio per commemorare tutti i funzionari in servizio, consulenti, pensionati, lavoratori e coloro che hanno contribuito alle attività delle Nazioni Unite e che sono deceduti dall'ultima Assemblea Generale. Suggerisce di includere in questo minuto di silenzio anche le vittime dei terremoti in Emilia-Romagna. 10

11 Il sig. Prien riferisce che uno dei soci dell'unione Sindacale (UGSS) aveva chiesto di ricordare che il Fondo 1% per lo Sviluppo è stato aperto anche ai pensionati. Il sig. Marcucci chiude l Assemblea proponendo il seguente pensiero: immaginate cosa avreste fatto se vinto un premio di al giorno per il resto della vostra vita, vi fosse stata la condizione di spenderlo interamente ogni giorno pena la sua perdita. Tale vincitore avrebbe speso tutto per l'acquisto di tutto quanto potesse immaginare per sé e per le persone a lui care. La realtà è che ci sono secondi ogni giorno. Quelli di ieri se ne sono andati per sempre. Siate certi di godervi quelli di oggi. 19. Chiusura della quarantaduesima sessione dell'assemblea Generale Il sig. Doeve, Presidente della FFOA, chiude l'assemblea Generale alle ore 12:30. ************************************************************************* La 43ma Sessione dell Assemblea Generale della FFOA dovrebbee aver luogo nella Sede PAM, il mercoledì xxxxxxx maggio 2013 alle 9.30 Si prega di portare questa copia del rapporto ****************************************************************************** Fotografie selezionate della 42ma Sessione dell Assemblea, 30 maggio 2012 (Fotografo: Alex van Arkadie) Sigg. A. Prien (Vice-Presidente), A. Doeve (Presidente), A. Marcucci (Presidente dell Assemblea) 11

12 Sigg. B. Käss (revisore per i conti 2012), B. Szynalski (Vice-Presidente) e due soci del Comitato Direttivo sig ra A. Waeschle e sig. J. Wickens (da sinistra a destra) Il Pubblico. Prima fila (da sinistra a destra): sigg. M. Purnell, P. Pace, un socio FFOA e W. Prante (Presidente dell Associazione dei Funzionari della FAO) 12

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI

STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI STATUTO DELL ALTO COMMISSARIATO DELLE NAZIONI UNITE PER I RIFUGIATI L ASSEMBLEA GENERALE Vista la propria risoluzione 319 A (IV) in data 3 dicembre 1949, 1. Adotta l allegato alla presente risoluzione

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione

Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Statuto della CIIP - Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione Articolo 1 - Costituzione E' costituita una Associazione denominata: Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP)

Dettagli

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI

DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI DICHIARAZIONE DELL ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DEL LAVORO SUI PRINCIPI E I DIRITTI FONDAMENTALI NEL LAVORO E SUOI SEGUITI adottata dalla Conferenza internazionale del Lavoro nella sua Ottantaseiesima

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015

PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 Poschiavo, 14 febbraio 2014 PROTOCOLLO ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA MCP 2015 L assemblea generale ordinaria del 2015 si è svolta presso il ristorante La Tana del Grillo a Pedemonte, in data 31 gennaio

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

STATUTI DELLA SEZIONE BELLINZONA E VALLI DEL CLUB ALPINO SVIZZERO

STATUTI DELLA SEZIONE BELLINZONA E VALLI DEL CLUB ALPINO SVIZZERO STATUTI DELLA SEZIONE BELLINZONA E VALLI DEL CLUB ALPINO SVIZZERO I GENERALITÀ Natura giuridica Art. 1. La sezione Bellinzona e Valli del Club Alpino Svizzero (detta in seguito semplicemente Sezione) è

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

Protocollo Opzionale alla Convenzione contro la Tortura ed Altre Pene o Trattamenti Crudeli, Inumani o Degradanti

Protocollo Opzionale alla Convenzione contro la Tortura ed Altre Pene o Trattamenti Crudeli, Inumani o Degradanti Protocollo Opzionale alla Convenzione contro la Tortura ed Altre Pene o Trattamenti Crudeli, Inumani o Degradanti Adottato dall Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 18 dicembre 2002. Entrato in vigore

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs

3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs 3.01 Prestazioni dell AVS Rendite di vecchiaia e assegni per grandi invalidi dell'avs Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Hanno diritto a una rendita di vecchiaia le persone che hanno raggiunto l'età ordinaria

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

PARIGI 16.11.1972. I. Definizioni del patrimonio culturale e naturale

PARIGI 16.11.1972. I. Definizioni del patrimonio culturale e naturale PARIGI 16.11.1972 Materia: RECUPERO E PROTEZIONE DI BENI CULTURALI - ECOLOGIA CONVENZIONE RIGUARDANTE LA PROTEZIONE SUL PIANO MONDIALE DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE Data Firma Accordo: 16/11/1972

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE

IL CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA E I RAPPRESENTANTI DEI GOVERNI DEGLI STATI MEMBRI, I. INTRODUZIONE C 183/12 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 14.6.2014 Risoluzione del Consiglio e dei rappresentanti dei governi degli Stati membri, riuniti in sede di Consiglio, del 21 maggio 2014, sul piano di

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE

L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE La missione dell ARE L Assemblea delle Regioni d Europa (ARE) é un'organizzazione indipendente di regioni e la più importante rete di cooperazione interregionale nella Grande Europa. Rappresenta 12 organizzazioni interregionali

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche 1)Pubblicata nel B.U. 7 novembre 1995, n. 51. Art. 1 (Ambito di applicazione) (1) Tutte le istituzioni scolastiche

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012.

Le parti si impegnano a ridurre le loro emissioni di gas ad effetto serra di almeno il 5% rispetto ai livelli del 1990 nel periodo 2008-2012. Il testo del protocollo di Kyoto (Protocollo Nazioni Unite in vigore dal 16.2.2005) Il protocollo di Kyoto è stato ratificato dall'italia con la legge 120 del 2002. Il protocollo entra in vigore il 16

Dettagli

Allegato II L ONU e le persone con disabilità

Allegato II L ONU e le persone con disabilità Allegato II L ONU e le persone con disabilità L impegno delle Nazioni Unite sul miglioramento dello Stato delle persone con disabilità Oltre mezzo miliardo di persone sono disabili come risultato di una

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week

Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Intervista ad Alessandro Franceschini presidente Equo Garantito rilasciata in occasione di World Fair Trade Week Maggio 2015 Scusi presidente, ma il commercio equo e solidale è profit o non profit? La

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Il futuro che vogliamo

Il futuro che vogliamo Il futuro che vogliamo traduzione italiana di Laura Catalani, Claudio Falasca e Toni Federico Fondazione per lo Sviluppo sostenibile I. La nostra visione comune 1. Noi, i Capi di Stato e di Governo e rappresentanti

Dettagli

La legge sul Volontariato della Regione Lazio

La legge sul Volontariato della Regione Lazio La legge sul Volontariato della Regione Lazio Legge 29 del 1993 Art. 2 Attività ed organizzazioni di volontariato 1. Ai sensi dell'art. 2 della legge n. 266 del 1991: a) l'attività di volontariato disciplinata

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione)

(adottata dal Comitato dei Ministri l 11 maggio 2010 alla sua 120 Sessione) Raccomandazione CM/Rec(2010)7 del Comitato dei Ministri agli stati membri sulla Carta del Consiglio d Europa sull educazione per la cittadinanza democratica e l educazione ai diritti umani * (adottata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI

S T A T U T O ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. Affiliata FIPSAS - CONI S T A T U T O Art. 1 - Al fine di collaborare con g1i Organi preposti alla tutele dell ambiente lagunare, nonché per conservare e razionalizzare le attività sportive che in esso vengono svolte durante

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME

ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME Associazione Provinciale di Ravenna ENTERPRISE EBG EUROPEAN BUSINESS GAME COME PENSARE ALLA PROPRIA IDEA D IMPRESA IN 5 STEP 1 STEP UNO RIFLESSIONI PER INDIVIDUARE LE BUSINESS IDEA ALCUNI MODI PER INDIVIDUARE

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART.

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. STATUTO DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE CULTURALE FERRARA OFF STATUTO DEFINIZIONE E FINALITA COSTITUZIONE, DENOMINAZIONE E SEDE. - ART. 1 E costituita, nello spirito della Costituzione della Repubblica

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI

LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGI ED ALTRI ATTI NORMATIVI LEGGE 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

inform@ata news n.02.15

inform@ata news n.02.15 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it inform@ata news n.02.15 la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE

TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE TEST DELL'ABILITA' PRATICA DEL RAGIONAMENTO GLOBALE COPYRIGHT 2008 PROCTER & GAMBLE CINCINNATI, OH 45202 U.S.A. AVVERTENZA: Tutti i diritti riservati. Questo opuscolo non può essere riprodotto in alcun

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

Il vostro Consiglio dei Governatori

Il vostro Consiglio dei Governatori Il vostro Consiglio dei Governatori Il Consiglio dei governatori è l'organo preposto alla guida del distretto e, come di seguito indicato, fornisce supporto di carattere amministrativo al multidistretto,

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO

MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO Allegato A alla deliberazione n. 11 dell 08/06/2012 MODALITA DI FUNZIONAMENTO E CONSULTAZIONE DEL TAVOLO PERMANENTE DEI SOGGETI DEL TERZO SETTORE DEL DISTRETTO SOCIALE EST MILANO 1. COMPITI E FINALITA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

Capire il certificato di previdenza

Capire il certificato di previdenza Previdenza professionale Capire il certificato di previdenza Questo foglio informativo illustra la struttura del certificato di previdenza. Fornisce spiegazioni e contiene informazioni utili su temi importanti.

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO NELL'UNIONE EUROPEA Da dove nasce l'esigenza, per l'unione, di occuparsi di sicurezza sul lavoro? La sicurezza e la salute sul lavoro è uno degli aspetti più importanti

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE DICHIARAZIONE UNIVERSALE DELL'UNESCO SULLA DIVERSITA' CULTURALE Adottata all'unanimità a Parigi durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'unesco, Parigi, 2 novembre 2001 La Conferenza

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli